L'Asia scopre la Sicurezza

I paesi dell'ASEAN daranno vita ciascuno ad un centro security per respingere le minacce di virus e cracker. Nei paesi della censura una rete di CERT locali


Roma – Non ci stanno i paesi dell’ASEAN, l’organizzazione delle nazioni del sud-est asiatico. Anche le loro economie, sempre più dipendenti dalle infrastrutture informatiche, sono colpite da virus e cracker in misura crescente: per questo hanno deciso di rispondere alle minacce, tutte insieme.

Centri e osservatori di sicurezza, veri e propri laboratori che impiegheranno ciascuno un minimo di 12 esperti, nasceranno così nei paesi dell’ASEAN, vale a dire in Cambogia, Vietnam, Laos, Brunei, Myanmar, Indonesia, Filippine, Malaysia, Thailandia e Singapore.

Le necessità di sicurezza sono avvertite in tutti questi paesi, sebbene in alcuni di loro l’uso di internet e dei network informatici abbia soltanto da poco tempo iniziato ad interessare imprese pubbliche e private. Ma è rimarchevole la nascita di questi piccoli “CERT” anche in situazioni, come quella vietnamita, in cui le attività internet sono già sottoposte ad un rigido controllo governativo .

I prossimi passi dell’intesa sottoscritta dall’ASEAN prevedono la realizzazione di un quadro tecnico e normativo che servirà come riferimento per lo scambio continuo e rapido di informazioni tra i diversi paesi in merito alle minacce internet . La speranza è che la condivisione dei dati consenta di arginare i problemi più importanti, come i virus che in queste settimane hanno colpito duramente decine di migliaia di computer asiatici.

La speranza esplicita dell’ ASEAN è che questa “rete di sicurezza” possa presto estendersi ad altre entità sovranazionali, fino a giungere ad una sorta di network di prevenzione globale. La speranza di altri, invece, è che le attività di repressione e censura dei paesi ASEAN presto o tardi possano cessare.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Occorre denunciare anche Wind-Infostrada
    - Scritto da: Anonimo
    Pure Telecom con la Casa di Alice...solo se sei tu a registrarti, io uso alice e non mi porta da nessuna parte
  • Anonimo scrive:
    Re: Ci hanno provato ...
    - Scritto da: Anonimo
    Spero che sia licenziato il genio che ha
    partorito questa pensata :-)Lo assumerei subito io!
  • Anonimo scrive:
    Verisign ha ragione
    E' assurdo il vostro modo di ragionare : per favorire la concorrenza voi vorreste tagliare le gambe alle aziende più grosse in modo da favorire quelle più piccole... e allora quando quelle piccole saranno cresciute segherete le gambe anche a loro?E' un ragionamento idiota, questa non è concorrenza, qui si parla di rendere vani gli sforzi e le fatiche di un'azienda che è cresciuta più delle altre e quindi ha SOLO meriti... e voi invece di premiarla vorreste punirla... per cosa, per essere troppo brava?Se Verisign si è guadagnata la posizione che occupa e si è sudata il potere che possiede, dev'essere LIBERA di esercitarlo, altrimenti cos'ha lavorato a fare ?La concorrenza è MERITOCRAZIA!Se qualcuno è più bravo di noi e riesce ad ingrandirsi più di noi dev'essere LIBERO di farlo e di schiacciarci come moscerini; l'unico caso in cui dev'essere fermato è quando si è ingrandito slealmente con tangenti, mazzette, truffe, ecc... ma questo non è certamente il caso di Verisign (o comunque non è mai stato dimostrato).
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma possibile che non capiscano?
    - Scritto da: Anonimo
    " La navigazione web può migliorare con
    servizi come SiteFinder"

    Ma internet è solo web...possibile che
    verisign e tutti quelli che han detto che è
    utile non capiscano che non esiste solo il
    web e che il DNS è utilizzato anche da
    applicazione a cui non frega nulla di
    trovare un possibile sostituto a un nome di
    dominio sbagliato? A me sembra una cosa
    talmente banale che non ci sarebbe neppure
    da discuterne.
    Hai ragione, se uno sbaglia dominio in una e-mail forse sarebbe, come dire, più giusto, che riceva il bounce!
  • Anonimo scrive:
    La patch per BIND: ringraziate l'open
    Come volevasi dimostrare, il fatto che il software è corredato di sorgente, e che il sorgente è liberamente modificabile, lascia gli utenti liberi.Se fosse stato di M$, il B.I.N.D., la suddetta software house si sarebbe solo fatta pagare qualcosina, e gli utenti avrebbero subito in silenzio.
  • godzilla scrive:
    Re: Per la serie
    - Scritto da: Anonimo

    Un BUG di IE !!
    Chissa' perche' non sono stupito
    :-
    ...riportalo su bugzilla.microsoft.com ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: Per la serie
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    Uso MSIE 6.0.2800.1106



    Che strano ... Con Mozillone non mi e' mai

    capitato :)

    eheheh neanche a me con moziUn BUG di IE !!Chissa' perche' non sono stupito
    :-
    ...
  • Anonimo scrive:
    irc
    ho perso 20 minuti a cercare un chan per poi rendermi conto di aver sbagliato a scrivere il nome e verisign mi ha buttato su un server a sua scelta irc.enterthegame.com credotze
  • Anonimo scrive:
    Re: Per la serie
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Uso MSIE 6.0.2800.1106

    Che strano ... Con Mozillone non mi e' mai
    capitato :)eheheh neanche a me con mozi
  • Anonimo scrive:
    Re: Per la serie
    - Scritto da: Anonimo
    Uso MSIE 6.0.2800.1106Che strano ... Con Mozillone non mi e' mai capitato :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Per la serie
    Uso MSIE 6.0.2800.1106
  • Anonimo scrive:
    Re: Occorre denunciare anche Wind-Infostrada
    Pure Telecom con la Casa di Alice...
  • Anonimo scrive:
    Occorre denunciare anche Wind-Infostrada
    Anche loro sequestrano del traffico web dirottandoti sulla loro pagina di mer...
  • ryoga scrive:
    Re: Denuncia!!
    Come passare da IT a OT in 5 semplici righe.....Cmq NetSter non e' uno stinco di santo....e tutti quei soldi di risarcimento danni, per me sono ingiustificati.( Altrimenti domani faccio causa a Verisign x 30 miliardi di dollari xche' cosi mi va. )Bye
  • Anonimo scrive:
    Ci hanno provato ...
    Ci hanno semplicemente provato, ora devono sperare di non farsi troppo male con le richieste di risarcimento danni, senza contare che poi le contromisure rendono meno efficace questo strumento promozionale truffaldino.Spero che sia licenziato il genio che ha partorito questa pensata :-)zapper
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma possibile che non capiscano?

    Ma internet è solo web...possibile che
    verisign e tutti quelli che han detto che è
    utile non capiscano che non esiste solo il
    web Non li giustifico di certo ma con qualche milioncino di euro in tasca avrei anch'io difficoltà a capire, ciao
  • Anonimo scrive:
    Denuncia!!
    Massimo supporto a questa e altre eventuali denunce.Non mi interessa se chi lo fa lo fa cercando di prendere soldi.Verisign merita assolutamente di essere spennata. Verisign e' anche quella che si e' comprata network solutions, ex monopolista della registrazione dei domini. Per me gli ex monopolisti (vedi telecom italia) andrebbero smantellati e spazzati via dal mercato, per legge, altro che continuare ad imperare grazie alle linee installate CON I SOLDI DELLA GENTE. E' concorrenza sleale ed una posizione di privilegio che forse solo dopo decine di anni potra' essere ridimensionata da altre compagnie telefoniche. E ho detto forse.
  • Anonimo scrive:
    Ma possibile che non capiscano?
    " La navigazione web può migliorare con servizi come SiteFinder"Ma internet è solo web...possibile che verisign e tutti quelli che han detto che è utile non capiscano che non esiste solo il web e che il DNS è utilizzato anche da applicazione a cui non frega nulla di trovare un possibile sostituto a un nome di dominio sbagliato? A me sembra una cosa talmente banale che non ci sarebbe neppure da discuterne.Inoltre mi sembra assurdo che tutto il mondo debba aggiornare i vari BIND perchè una ditta ha deciso che che le regole di risoluzione dei nomi sono come le frasi dei baci perugina?
  • Giambo scrive:
    Il lato positivo della faccenda
    E' che ora il 99.999999999999% dei Web-servers di internet gira su Apache con Linux:http://uptime.netcraft.com/up/graph?site=sitefinder.verisign.com:-D !!
  • Anonimo scrive:
    molto semplicemente
    si patcha il demone bind con il fix fuck-verisign.diffe si sta a posto semplice no :)
  • Anonimo scrive:
    Per la serie
    un passo avanti e due indietro, il forum ha visto che avevo sbagliato la password e mi ha chiesto di reinserirla.... mi ha ricompensato troncando il post di netto.... sigh..... Riposto di seguito e non mi firmo (non lo faro' mai piu', giuro!)e' come se Verisign avesse registrato, senza sborsare un soldo, tutti i domini .com e .net non registrati da terzi ed è semplicemente in attesa che attraverso la controllata Networksolutions vengano registrati. Nel frattempo però Verisign riesce a "catalogare" gli errori più frequenti e le ricerche più comuni, creando cosi' una sorta di filtro per registrare ufficialmente a suo nome quei siti palesemente errati che vengono comunemente digitati dagli utenti. Bel risparmio e grande statistica aggratis...Ora mi chiedo:Domani decido di registrare un dominio .com, ma nei DNS decido che per il momento non voglio puntare a nessun server, quindi terminata la registrazione rimuovo il puntamento e lascio il dominio parcheggiato. Le richieste anzichè rimanere inevase vanno a finire su Verisign, quindi Verisign utilizza il mio dominio regolarmente registrato e pagato a suo vantaggio e io faccio causa a Verisign e vinco, intascando un po' di soldini.... Corro a registrare un dominio .com....
    • garak scrive:
      Re: Per la serie

      Nel frattempo però Verisign riesce a
      "catalogare" gli errori più frequenti e le
      ricerche più comuni, creando cosi' una sorta
      di filtro per registrare ufficialmente a suo
      nome quei siti palesemente errati che
      vengono comunemente digitati dagli utenti.
      Bel risparmio e grande statistica
      aggratis...Ma scusa questo poteva farlo anche prima, bastava loggare le richieste errate che le arrivavano!
    • TieFighter scrive:
      Re: Per la serie

      un passo avanti e due indietro, il forum ha
      visto che avevo sbagliato la password e mi
      ha chiesto di reinserirla.... mi ha
      ricompensato troncando il post di netto....
      sigh..... Triste, pero' io uso una delle opzioni http://punto-informatico.it/community/opzioni.aspe non mi succede mai ;)
      e' come se Verisign avesse registrato, senza
      sborsare un soldo, tutti i domini .com e
      .net non registrati da terzi ed è
      semplicemente in attesa che attraverso la
      controllata Networksolutions vengano
      registrati. Assolutamente. Una porcata, soprattutto perche' lo puo' fare perche' amministra un database che non e' di sua proprieta' ma e' di tutto e governato da ICANN.Una porcata.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per la serie
      - Scritto da: Anonimo
      un passo avanti e due indietro, il forum ha
      visto che avevo sbagliato la password e mi
      ha chiesto di reinserirla.... mi ha
      ricompensato troncando il post di netto....
      sigh..... Scusa, ma che 'brauser' usi ?
      Domani decido di registrare un dominio .com,
      ma nei DNS decido che per il momento non
      voglio puntare a nessun server, quindi
      terminata la registrazione rimuovo il
      puntamento e lascio il dominio parcheggiato.
      Le richieste anzichè rimanere inevase vanno
      a finire su Verisign, quindi Verisign
      utilizza il mio dominio regolarmente
      registrato e pagato a suo vantaggio e io
      faccio causa a Verisign e vinco, intascando
      un po' di soldini.... Gia' fatto, una "class action" contro register.com (Se ho ben capito register.com e verisign sono il gatto e la volpe) che ha deciso di evitare il processo e di pagare (5$ di sconto sul prossimo rinnovo del domain ?).
      Corro a registrare un dominio .com....
  • Salamander scrive:
    Pero...
    e' come se Verisign avesse registrato, senza sborsare un soldo, tutti i domini .com e .net non registrati da terzi ed è semplicemente in attesa che attraverso la controllata Networksolutions vengano registrati. Nel frattempo però Verisign riesce a
  • MaurizioB scrive:
    Re: D'accordo... però..
    - Scritto da: Anonimo
    Trovandomi d'accordo sulla scorrettezza di
    VeriSign, ho notato che un paio di utenti
    hanno cercato in quella famosa pagina di
    redirect parole chiave che le hanno portati
    al mio sito ( www.molecularlab.it - per
    altro già recensito da PI ) .Non metto in dubbio che la cosa talvolta possa eventualmente apportare vantaggi a qualcuno, però resta il fatto che è un servizio che *NESSUNO* ha chiesto e che si trova obbligato a subire. Se si utilizzano browser con name completition (opera e mozilla, due a caso), queste features rimangono totalmente inutilizzabili. Facciamo un esempio. Il mio sito è un dominio .net, quindi se per comodità scrivo jidesk invece di www.jidesk.net, fino a poco tempo fa il mio browser mi portava automaticamente al sito poiché il dominio .com non esisteva. Al contrario ora vado a finire per forza di cose nella pagina di verisign.Siamo d'accordo che si stia parlando di una feature marginale, se vogliamo, però resta il fatto che nessuno ha chiesto nulla per un servizio che non si vuole...Saluti
  • Anonimo scrive:
    D'accordo... però..
    Non ho elementi per fare confronti. Non ancora almeno. Trovandomi d'accordo sulla scorrettezza di VeriSign, ho notato che un paio di utenti hanno cercato in quella famosa pagina di redirect parole chiave che le hanno portati al mio sito ( www.molecularlab.it - per altro già recensito da PI ) .Mah..Riky
Chiudi i commenti