L'auto reagirà da sé ai limiti di velocità?

Questo uno dei progetti in via di sviluppo nei labs di Siemens VDO, che lavora anche su telecamere per camion, capaci di capire se il conducente è distratto. E di avvertirlo

Roma – Siemens VDO , il dipartimento automotive della nota azienda tedesca, sta completando lo sviluppo di Traffic Sign Recognition , una soluzione hardware/software basata su telecamere che permetterà di visualizzare sul proprio cockpit i segnali stradali con i limiti di velocità. In pratica percorrendo una qualsiasi strada, l’automobilista potrà essere costantemente aggiornato sulle limitazioni in vigore – pur mantenendo il totale controllo sulla velocità di crociera.

Questa tecnologia è stata espressamente sviluppata per far fronte alle esigenze degli europei, che spostandosi da uno Stato all’altro possono incorrere in normative diverse. Se in Italia, infatti, sui tratti autostradali è consentita una velocità massima di 130 km/h, in altri paesi si è costretti a velocità di 110 o 120 km/h. Fino ad arrivare al caso limite della Germania, che su alcune strade non impone alcun limite. Di fronte a questa non omogeneità normativa qualcuno, quindi, potrebbe confondersi e rischiare consistenti multe.

Il Traffic Sign Recognition, secondo Siemens VDO, potrà essere anche collegato ai comuni cruise control rendendo, quindi, la loro azione adattiva : in relazione ai limiti di velocità il veicolo reagirà automaticamente rallentando o accelerando .

Per il settore trasporti pesanti, invece, l’azienda tedesca sta studiando il “Driver Attention System” ( DAS ). Grazie ad una piccola telecamera e ad un sensore a raggi infrarossi, montati di fronte all’autista, un’unità di processing sarà in grado di valutare lo stato di attenzione . L’analisi dei movimenti facciali permetterà, infatti, di determinare il livello di stanchezza del conducente e attivare di conseguenza degli alert. Il DAS interviene inizialmente con una leggera vibrazione del sedile e poi con un allarme sonoro incrementale.

Siemens VDO è certa che questo genere di tecnologia possa contribuire sensibilmente all’abbassamento del numero di incidenti. Secondo le stime, in Germania il 25% dei sinistri sarebbe causato dalla stanchezza.

In futuro, sostiene il colosso tedesco, sarà possibile integrare più sistemi di controllo, realizzando di fatto un’unica piattaforma. Per il mercato delle automobili è già in elaborazione una soluzione che comprende il DAS, il cruise control adattivo e il Lane Departure Warning – che permette all’auto di rimanere automaticamente in linea con la strada.

Il DAS sarà disponibile per mezzi pesanti già dal 2007; il Traffic Sign Recognition, invece, sbarcherà sul mercato nel 2008.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • elba1it scrive:
    Denunce P2P
    Perchè NON ci provano con l'On. MARONI??? E' reo confesso...
  • rockroll scrive:
    Re: ma come provano l'illecito??!?!?
    D.: mah non so cmq, vorrei capire le modalità usate nei casi arrivati ad una condanna in Italia, perchè denciare è facile, condannare fortunatamente no (almeno per ora) R.: Ci sono utenti spie del regime che scambiano con te e poi ti denunciano risalendo al tuo IP (cambia spesso NickName ed evita di entrare in chat con sconoscuti e sopratutto di rivelare dati identificativi). Ci sono postazioni di polizia dotate di strumenti per controllare a campione IP con molto traffico (se hai larga banda sei candidato, in Cucciolandia erano tutti FastWeb). Individuato un IP sospetto lo monitorizzano con una certa cura (non occorrono strumenti particolari, basta usare gli stessi che hai tu per sapere cosa condividi e cosa scarichi e quindi risalire al tuo IP, cosa che se non sono attrezzati ad ottenere se la fanno dire dal tuo provider, obbligato a non avere segreti con loro (usa sistemi P2P specializzati per anonimato, criptazione, frammettanzione traffico ... come prima accennato; non sei sicuro mai, ma è molto più difficoltoso rintracciarti, senpre con l'aiuto del Provider). Dal provider completano il monitoraggio e acquisiscono la documentazione a tuo carico, da mostrare al magistrato per l'autorizzazione alla perquisizione, ovviamente corredata delle tue generalità, che il Provider è obbligato a fornire risalendo ai tuoi dati dal numero di utenza telefonica relatico all'IP sotto esame. Il magistrato, specie se malato di protagonismo o peggio connivente per interesse, non ci pensa due volte a sparare fuori il famigerato mandato di perquisizione (cosa che dovrebbe essere concessa solo a fronte di gravi sospetti di attività criminali di elevata pericolosità sociale ... e su questo abuso di potere ci si potrebbe poi appigliare per invalidare tutto l'iter ...). Alle 07:00 si presentano alla tua porta almeno 4 servi del potere con il famigerato mandato, o apri o buttano giù la porta, anche in caso di tua assenza, ed hanno l'autorizzazione per farlo. Ti leggono il capo d'accusa, ti comunicano il nome dell'avvocato d'ufficio, ed iniziano la perquisizione, impedendoti qualsiasi interferenza al loro operato. Non ti danno certo il tempo di chiamare alcun avvocato (alle 7 di mattina!). Ti rivoltano la casa come un calzino, e tutto quel che trovano come supporti media non originali (CD, DVD, VHS, MC ... senza stampigliatura SIAE, quindi anche supporti vergine) lo confiscano (non lo vedrai mai più), e comunque ti requisiscono il corpo computer (Tower, DekTop, PersonalPC) di tutti i PC che trovano in casa, indipendentemente dal loro contenuto (fanno un esame di massima per scrivere una relazione, ma requisiscono comunque, come oggetto di idagine). La perquisizione viene estesa anche a ripostigli, gabinetti, cantine, solai, soffitte, auto, box auto ... e non ti conviene mentire, magari dicendo che non ne hai. I computers requisiti sono soggetti a restituzione al termine dell'indagine preliminare (con i vari rinvii significa dopo anni, quando non hanno più alcun valore). Il Tribunale che ha ordinato l'inchiesta si trova di fronte ad immenso materiale da esaminare nei minimi dettagli senza possibilità di avviare il tuo sistema operativo (per limiti che esso stesso si è ridicilmente imposto), per cui dopo molti rinvii chiesti slls scadenza semestrale del termine per l'indagine preliminare, c'è da sperare di andare in prescrizione (5 anni, non potendo dimostrere ancora che trattasi di illecito penale). C'è comunque buona eventualità che prima della formulazione dell'accusa, coi tempi della nostra Giustizzia, intervengano modifiche di legge o condoni o indultini vari ... la probabilità di farla franca è buona. Se arriveranno entro i 5 anni a concludere l'indagine e formulare accuse civili (mera condivisione passiva) o penali (diffusione a scopo di lucro, non solo condivisione a scopo di profitto, visto che non è dimostrabile neppure l'eventuale profitto, perchè non possono dimostrare che avresti acquistato le opere che invece hai scaricato), il processo procederà secondo il suo iter. Se ti formulano accusa penale ti conviene patteggiare subito, eviti spese legali e te la cavi con poche migliai di euro (tra 1024 e 2048 + risarcimento SIAE se richiesto, consistente in cifra analoga, a seconda che tu sia o meno grande condivisore). L'oblazione estingue il reato, sappilo! Se non c'è accusa penale puoi decidere: se manca poco alla prescrizione (pochi mesi), lascia fare, la farai franca; altrimenti puoi procedere con la difesa, e probabilmente verrai assolto per insufficenza di prove ma spenderai in avvocato molto più del patteggio eventuale e difficilmente riuscirai a far pagare dall'accusa; questo a meno che non decida di patteggiare, probabilmente evitando le richieste SIAE ove presenti. -------------------------------------------Bada bene che se hai molto traffico e hai connessione continuativa a larga banda anche in uscita la probabilità che tu cada sotto esame sono molto di più di quelle di finire sotto un treno! E se ti esaminano a fondo ti beccano, per sistema sicuro che tu abbia in uso, spece se sei un grande condivisore (almeno 80 GB); se sei condivisore continuativo su grandi volumi può darsi che la frittata sia già fatta (passano masi da quando ti "fotografano" a quando ti perquisiscono, ed ovviamente la perquisizione non è preannunciata). Uomo avvisato, mezzo salvato. Questo finchè non ci diamo da fare e con la forza del nostro numero non facciamo saltare quell'abuso legalizzato chiamato legge Urbani. Bye.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 ottobre 2006 02.00-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: ma come provano l'illecito??!?!?
      ottima risposta, concordo su quanto da te detto.certo che il tipo che condivide 80 gb fra musica e film se la cerca. vero anche che se nessuno condividesse nn ci sarebbe nulla da scaricare.io condivido solo cose particolari, qlche telefilm preso da satellite americano, qlche mp3 raro rarissimo, che quando chiedi nei negozi ti ripsondono : chi ???Andreap.s. nn scarico selvaggiamente, nn compro piu cd film originali, raramente vado al cinema, odio la tv, viva la radio !!!!! viva il web !!!
  • unkowerror scrive:
    Problemi Di Warez? Ecco la soluzione
    Io sono un gestore di server (ovviamente non dico quale mica sò pazz) però io penso che se la polizia, carabinieri, guardia di finanza ecc..... andassero a cercare chi spaccia droga, chi ruba, chi stupra, chi uccide, gli evasori fiscali (boni quelli.. niente niente anche la 20th Century èh..? evade....??)Come mai ora si sentono + denunce del peer-to-peer e meno quelle su droga ecc..? Perchè forse trovare uno in internet.. un poverino che magari si scarica film o musica solo per riprodurli nel suo computerino.. è molto + semplice? forse perchè stà finendo l'anno e devono dar conto a quanti hanno beccato altrimenti qualcuno non mangia il panettone?Spiegatemelo perchè questo non lo capisco.Io mi rifiuto di pensare che le forze dell'ordine rompano le @@ a poveri utenti che mentre chattano in compagnia si prelevano un filmetto o una canzoncina... ma dove siamo finiti??Ma andate a lavorare zio bon..Concludo dicendo che chi fà dello scaricare film un business (ovvero vende materiale) è giusto che venga perseguito legalmente... ma chi lo tiene in casa... non ridiamo dai...Bye
  • uguccione500 scrive:
    In coro...
    VAFFFFFANKULO BASTARDI LADRI ASSOCIATI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Richard Stallman vive!
    Ode al freesoftware e a tutto quello che vi è connesso, in tutti i sensi.
    • SardinianBoy scrive:
      Re: Richard Stallman vive!
      - Scritto da:
      Ode al freesoftware e a tutto quello che vi è
      connesso, in tutti i
      sensi......e pace in terra agli uomini di buona volontà!AMEN (rotfl)(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Ma Maroni...
    è un utente Direct Connect? (newbie)
  • Anonimo scrive:
    non servono a nulla!
    http://www.copydown.org/copydown/2006/10/18/le_denunce_contro_il_p2p_sono_inefficaciecco qui un'analisi che dimostra come, comunque, servono solo a fare paura queste iniziative.sia chiaro che le tecnologie PORTANO e EVOLVONO ad una rete di file sharing molto piu' completa, dove puoi fare IM, telefono e file sharing integrato, collaborative filtering cifrato e RIPUDIABILE. per cui, le tecnologie ci danno buone possibilita'.Quello di cui siamo ancora vittima e' la disinformazione, la pressione psicologica che appare prima di ogni film al cinema, i titoli altisonanti che instillano la paura. Dobbiamo capire che un tempo chi vendeva cavalli non voleva che le automobili venissero prodotte. e' la stessa cosa, ora ci puo' esser una diffusione su scala paritetica anziche' tramite una piramide di distribuzione, i metodi cambiano, le possibilita' si espandono. come e' evoluta la tecnologia evolveranno pure le persone e l'approcio ad esso. in questo momento, semplicemente, chi vende cavalli vuole finire le scorte e dire che la macchina di ford fa male...
    • Anonimo scrive:
      Re: non servono a nulla!
      peccato che dalla tua favoletta manca una cosa...la gente che voleva le macchine e non le carrozze non mi pare che abbia assaltato le industrie ford portandosi via la macchina aggratis "perchè costava troppo"...chi non poteva restava coi cavalli...
  • Anonimo scrive:
    prova rating
    ho visto anche io un rating di un non registrato , da 50 e oltre!!! :-O
  • carfast scrive:
    strapagare i diritti d'autore
    Strapagare i diritti d'autore non porta a nulla se si vuole contrastare la pirateria devono abbassare i prezzi non si può pagare un dvd 20 euro anche perchè un dvd-r originale costa 1.50 (e non parliamo dei diritti siae che si pagano su cd o dvd vergini)e la stessa cosa vale per i cd e i software.Finchè i prezzi saranno così alti le gente comune che prende come stipendio 1000 euro per permettersi film o cd o software scarica in p2p finche le major non capiranno questo la pirateria esisterà sempre.Anzichè arricchirsi in maniera enorme potrebbero abbassare i costiFacciamo un esempio: l' eu stà cercando di contrastare il fenomeno del mercato cinese ma non riuscirà mai finchè le cose costano più delle nostre possibilità! Riflettiamo tutti!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 ottobre 2006 17.05-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    NOI NON SIAMO LADRI. SIAMO PIRATI!
    E in questo mondo di SQUALLIDI esseri governato dalla MAJOR SANGUISUGHE...ce ne ONORIAMO di esserlo.Nessuna legge, nessun tribunale speciale, nessun giudice venduto alla Multinazionali dell' Impero del Male potrà batterci.Vinceranno delle battaglie la marmaglia delle MAJOR, ma la GUERRA la VINCEREMO NOI!Se ne facciano una ragione i legislatori pennivendoli venduti all' Impero del Male.Ci chiamate LADRI, ma LADRI non siamo, SIAMO PIRATI!!!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) p) p) p) p) p) p) p) p) p) p) p) p) p) p) p) p) p) p) p) p) p) p) p) p) p) p) p) p) p) p) p) p)
  • Anonimo scrive:
    Re: Fatevi furbi
    Non è una questione di prezzo, ma di servizio.se vado su libero trovo la musica da scaricare a pagamento, volevo anche farlo, ma poi scopri che la puoi sentire solo con windows, solo con player microsoft o solo player che hanno pagato la tangente a microsoft!poi scopri che il numero di copie che ne puoi fare è limitato, un tot di cd, un tot in formato digitale, ecc... e io dovrei pagare per avere un servizio peggiore di quello che posso avere gratuitamente???come disse qualcuno: "accà nisciuno è fesso!"
  • Anonimo scrive:
    Re: ma come provano l'illecito??!?!?
    - Scritto da:


    Infatti, inoltre, quando questa Gerontocrazia
    sparirà tutta, tutte queste leggi anti-P2P,
    pro-DRM ecc.. verranno tutte abolite da chi,
    ormai, ne ha le scatole piene. Il loro regno del
    terrore sta per
    finire.Sicuro? Quando al potere ci sarà chi conosce veramente come funziona la tecnologia, le leggi saranno ancora peggiori, perché fatte da chi ha appunto le conoscenze tecniche necessarie per renderle efficaci.
  • Anonimo scrive:
    lol fanno troppo ridere! hahahaha!!
    ma per favore.. lol :D :D :D :Dbasta assicurarsi di essere poco visibili e rintracciabili proteggendosi con i programmi giusti e condividendo poco e scaricando molto!Non dimenticate che loro vanno principalmente a caccia dei grandi uploaders e condivisori o di gestori di server e reti, non badano certo all'utente qualsiasi già di per se immerso in una folla di milioni di altri utenti come lui.Ma ad ogni modo è sempre meglio stare sicuri e proteggersi! Basta usare il mitico PG2 per essere ottimamente protetti da qualsiasi ip malefico osi spiarvi! e poi se non bastasse il Mulo nel suo "piccolo", che non è poi così piccolo, ha da tempo la rete kad (kadmelia), che ci dà sicurezza e protezione e ora anche il protocollo di offuscamento! certo non è criptazione, ma non preoccupatevi, ci arriveremo presto! ;)e poi un bel ipfilter sul mulo in modo da filtrare qualsiasi server malefico e bloccare gli utenti che diffondono fakes o vogliono spiare!è sempre + difficile rintracciare qualcuno con assoluta certezza e lo sarà sempre di +!noi siamo milioni di milioni, e loro poche migliaia di persone. Anche se hanno soldi a palate e possono comprarsi le leggi, non possono certo colpire tutti questi milioni di persone, e finchè ci sarà qualcuno che non viene colpito quel qualcuno andrà avanti a scaricare come ha sempre fatto!La loro è una battaglia persa in partenza! :)
    • Anonimo scrive:
      Re: lol fanno troppo ridere! hahahaha!!
      le arance ti piacciono? :$
    • Anonimo scrive:
      Re: lol fanno troppo ridere! hahahaha!!
      - Scritto da:
      ma per favore.. lol :D :D :D :D
      basta assicurarsi di essere poco visibili e
      rintracciabili proteggendosi con i programmi
      giusti e condividendo poco e scaricando
      molto!
      Non dimenticate che loro vanno principalmente a
      caccia dei grandi uploaders e condivisori o di
      gestori di server e reti, non badano certo
      all'utente qualsiasi già di per se immerso in una
      folla di milioni di altri utenti come
      lui.
      Ma ad ogni modo è sempre meglio stare sicuri e
      proteggersi! Basta usare il mitico PG2 per essere
      ottimamente protetti da qualsiasi ip malefico osi
      spiarvi! e poi se non bastasse il Mulo nel suo
      "piccolo", che non è poi così piccolo, ha da
      tempo la rete kad (kadmelia), che ci dà sicurezza
      e protezione e ora anche il protocollo di
      offuscamento! certo non è criptazione, ma non
      preoccupatevi, ci arriveremo presto!
      ;)
      e poi un bel ipfilter sul mulo in modo da
      filtrare qualsiasi server malefico e bloccare gli
      utenti che diffondono fakes o vogliono
      spiare!
      è sempre + difficile rintracciare qualcuno con
      assoluta certezza e lo sarà sempre di
      +!
      noi siamo milioni di milioni, e loro poche
      migliaia di persone. Anche se hanno soldi a
      palate e possono comprarsi le leggi, non possono
      certo colpire tutti questi milioni di persone, e
      finchè ci sarà qualcuno che non viene colpito
      quel qualcuno andrà avanti a scaricare come ha
      sempre
      fatto!
      La loro è una battaglia persa in partenza! :)se tutti facessero come te, condividendo poco e scaricando molto, da chi scaricheresti amico?? meno male che ci sono i grandi uploader... così come scaricate, dovete condividere altrimenti il p2p morirà...
    • Anonimo scrive:
      Re: lol fanno troppo ridere! hahahaha!!
      - Scritto da:
      ma per favore.. lol :D :D :D :D
      basta assicurarsi di essere poco visibili e
      rintracciabili proteggendosi con i programmi
      giusti e condividendo poco e scaricando
      molto !questa è la via per distruggere il filesharing: bravo, complimenti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Io uso Relakks


    Speriamo PI si occupi presto di Relakks, e'
    davvero qualcosa che gli utenti dovrebbero
    conoscere
    (geek)Io più che sperare credo che PI DEBBA ASSOLUTAMENTE far conoscere ai suoi lettori una chicca di questo tipo!Se non lo fa lancio una campagna di boicottaggio :)
  • Anonimo scrive:
    se gli mp3 fossero interoperabili...
    non esiste solo l'ipod, ci sono molti lettori migliori dell'ipod che leggono solo gli mp3 liberi... di quelli che vendono su itunes non me ne faccio niente, che se li tengano io non compro qualcosa che non sono libero di usare come più mi pare...
    • Anonimo scrive:
      Re: se gli mp3 fossero interoperabili...

      io non compro
      qualcosa che non sono libero di usare come più mi
      pare...E' proprio QUESTO il punto chiave, che Mazza e compagnia bella fingono di non capire.Se compro un brano, voglio poterlo ascoltare dove mi pare e piace. E alla massima qualità audio possibile, non dimentichiamolo.Ci sono "alternative legali"? Oh, certo. Aborti supercompressi a 128KBPS strapieni di lucchetti digitali... se cambi il pc rischi di doverti ricomprare la collezione musicale. Roba da cerebrolesi...
  • Profondo61 scrive:
    Il collezionismo
    Salve, mi chiamo Pino Bruno e negli anni a cavallo tra il 70 e l'80, collezionavo LP denominati Bootleggs (Registrazioni per lo più live non autorizzati dall'artista o dalla casa di produzione). Lo scambio di questi bootleggs avveniva per posta, tempi d'attesa circa un mese. La differenza su quanto avviene oggi è il tempo. In giornata hai il bootleggs che ti manca. Più volte, insieme a tanti collezionisti, abbiamo implorato le case di produzione, a renderli ufficiali. Mai, e dico MAI, si sono degnati di darci una risposta. Quindi ogni tanto, ci siamo rivolti a case di distribuzione private che nn solo ne miglioravano la qualità, ma lo mettevano in vendita con tanto di timbro SIAE sia sull' LP che sul CD o DVD. Detto questo lo scambio di materiale che definiscono illegale, c'è sempre stato, c'è e ci sarà anche dopo questa pagliacciata di bufera. Se ci obbligano a smettere lo scambio, danneggeranno anche le fornitrici di adsl. Io personalmente, se sarò costretto a nn scambiare materiale (non vendere o comprare, ma scambiare) nn farò più uso dell'adsl. Tanto a che mi servono tot MB di velocità se poi non lo sfrutto?Grazie per la Vs attenzione e cordialmente Distinti Saluti
  • Anonimo scrive:
    Ma a parte le minacce
    degne del nome di "terrorismo psicologico"quante persone che conoscete avete mai visto finire in cella per reati come questi?Io me lo chiedo sempre :-o
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma a parte le minacce
      - Scritto da:
      degne del nome di "terrorismo psicologico"
      quante persone che conoscete avete mai visto
      finire in cella per reati come
      questi?

      Io me lo chiedo sempre

      :-otanti quanti quelli che hanno vinto il superenalotto negli ultimi 10 anni.questo è il numero.Ma non significa nulla: anche se non finisci in galera potresti finire con i beni pignorati, con le cartelle esattoriali (bella roba... peggio della lebbra)...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma a parte le minacce
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        degne del nome di "terrorismo psicologico"

        quante persone che conoscete avete mai visto

        finire in cella per reati come

        questi?



        Io me lo chiedo sempre



        :-o

        tanti quanti quelli che hanno vinto il
        superenalotto negli ultimi 10
        anni.

        questo è il numero.


        Ma non significa nulla: anche se non finisci in
        galera potresti finire con i beni pignorati, con
        le cartelle esattoriali (bella roba... peggio
        della
        lebbra)...Inviamo le cartelle esattoriali alla Carlucci e quell' altro BAMBA.
  • strafaniz scrive:
    Tutto un giro di soldi
    L'ennesiam azione insensata, eliminando il p2p chi ci guadagna forse sono le case discografiche, le major e forse le varie piattaforme che distribuiscono i più svariati software.A mio avviso un'azione del genere porta si un maggiore introito ai suindicati, ma porta un netto calo ai vari provider, in quanto scomparendo il p2p pochi sono coloro che mantengono una costosa connessione adsl per lo scambio di e-mail.Secondo me un compromesso valido sarebbe la riduzione del costo della musica, dei film e del software, la legalizazione dell'mp3 come supporto e l'introduzione sul mercato di compilation di soli mp3 da poter inserire nei nostri vari mp3palyers.Altra valida alternativa sarebbe il p2p a pagamento con un costo accettabile.Questo influirebbe anche sulla qualità dl materiale che ora si trova nel p2p.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutto un giro di soldi
      Si, ma a cosa servono le regole se poi ognuno fa' ciò che gli pare?In fondo il costo che chiedono le case discografiche serve anche a far comprendere a taluni che la vita inizia smettendo di vegetare davanti allo schermo.Io acquisto ciò che mi piace e talvolta non riesco ad usufruire per mancanza di tempo.L'unica giustificazione che riesco a trovare e che oggi ai giovani mancano anche quei pochi soldi necessari a scegliere cosa comprare.Inutile girarci attorno: la sofferenza economica incomincia dalle tasche di chi vive nei paesi più richi e sviluppati.Chiunque lavori in un supermarcato comprende il significato delle mie affermazioni.Oggi la gente risparmia sul cibo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Fatevi furbi
    si ma questi di drm mi hanno un po' rotto...
    • Anonimo scrive:
      Re: Fatevi furbi
      - Scritto da:
      si ma questi di drm mi hanno un po' rotto...sinceramente io li trovo solo skifezze pop e commerciali...vorrei qualcosa di decente...addirittura mi dice sconosciuto se provo ad inserire "jimi hendrix", "Dark Tranquillity" o "Pantera"..bah.. e sono anche famosi questi
  • Anonimo scrive:
    Non uso più il P2P
    Compro musica a pagamento, non a 20 euro al CD (se basta), ma dai siti appositi che permettono di farlo.Una compilation la pagavo 0.99 euro (ora 1.15 mi sembra) e ho scaricato alcuni brani degli Iron Maiden, Twisted sisters e AC/DC che mi mancavano. Per il resto ho LP 33 giri, 45 giri e CD originali (alcuni presi all' estero).
    • Anonimo scrive:
      Re: Non uso più il P2P
      - Scritto da:
      Compro musica a pagamento, non a 20 euro al CD
      (se basta), ma dai siti appositi che permettono
      di
      farlo.
      Una compilation la pagavo 0.99 euro (ora 1.15 mi
      sembra) e ho scaricato alcuni brani degli Iron
      Maiden, Twisted sisters e AC/DC che mi mancavano.
      Per il resto ho LP 33 giri, 45 giri e CD
      originali (alcuni presi all'
      estero).E bravo, allora dicci dove trovi le compilation a 0.99 (senza DRM grazie) che le scarichiamo anche noi.Ah, le compilation a 0.99, non i singoli brani, mi raccomando!
  • Anonimo scrive:
    I denari che hanno dovuto pagare ...
    "I denari che hanno dovuto pagare come risultato dell'azione legale poteva essere speso in altro modo"Sì, per acquistare aggeggi vibranti da regalarvi per soddisfare la vostra "fame" di gloria.
    • Anonimo scrive:
      Re: I denari che hanno dovuto pagare ...
      - Scritto da:
      "I denari che hanno dovuto pagare come risultato
      dell'azione legale poteva essere speso in altro
      modo"

      Sì, per acquistare aggeggi vibranti da regalarvi
      per soddisfare la vostra "fame" di
      gloria.O magari per pagare l'università ai figli. Peccato, ma servono anche i manovali a questo mondo.
  • an0nim0 scrive:
    Re: Io uso Relakks
    Ottimo! Ne avevo sentito parlare in giro, mi sembra una gran bella cosa ...
  • Anonimo scrive:
    Ma si' ma si'
    Lo sappiamo tutti che la battaglia del p2p e' persa. La si fa solo per divertimento, giusto per spostare in avanti di un po' la fine. Mascheramento traffico e altre cose sono solo palliativi. Da quando in qua il Sistema ha perso in passato. Abbiamo il '68 il '77 e le altre meritevoli battaglie e contestazioni. Il massimo che hanno ottenuto e' stato un leggero cambiamento di usi e costumi. E con il p2p uguale. Loro perdono soldi, invece che riorganizzarsi e riformare il copyright trovano sistemi per inseguire gente. E appioppare DRM sempre piu' avanzati sulla roba da scaricare. Poi abbiamo i sistemi trusted in avanzata. Dei quali dovremo abilitare le funzionalita' se vorremo che ne so effettuare in futuro operazioni bancarie, tanto per dirne una a caso. E i trusted non permetterano certo l'installazione di un sw p2p. Si tornera' all'era pre napster fine anni '90. Gia' sappiamo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma si' ma si'
      Immagino che tu stia aspettando qualcuno che ti smentisca e che ti dica che non finirà in questo modo.Ma sfortunatamente hai ragione, e finirà come é sempre finita. Il Sistema vince. Sempre.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma si' ma si'
        Beh, piu' che aspettare smentite assisto ai fatti. Ci pensa la storia in effetti. C'entra niente col p2p, ma visto che si parla di Sistema, in realta' vince fino alle ristrutturazioni. La prossima che arriva e' interessante. Visto i dati tra cui boh...su consumi energetici di IEA su cambiamenti climatici del IPCC, siamo alla frutta. Per il dolce e il caffe' si passi oltre, dal momento che presumibilmente, data l'inerzia del sistema, i segnali positivi dubito che rovesceranno in tempo e senza dolore i criteri. Ci sara' dolore per tutti anche per l'occidente al quale penseranno i figli, quegli degli altri visto che io di prossimi infelici non ne faccio.
  • Sparrow scrive:
    Mazza e Kennedy, siamo già d'accordo
    Ovviamente non si scarica materiale coperto da copyright, ma ... c'è un piccolo particolare:- NON copro più DVD/CD- NON faccio abbonamenti pay-tv o ip-tv- NON compro robaccia DRMNon per questo rinuncio a nulla, per la musica ascolto la cara vecchia RADIO !
    • Anonimo scrive:
      Re: Mazza e Kennedy, siamo già d'accordo
      se t'accontenti di ascoltare Britney Spears e quella roba là, può andare.Ma alzi la mano chi ha ascoltato un brano dei Marillion in una radio, se non in alcune radio e per di più ad orari assurdi (tipo le 2 di notte)...
      • Anonimo scrive:
        Re: Mazza e Kennedy, siamo già d'accordo
        Ho trovato Script for a jester's tear a 5 euro da messaggerie musicali. Se costassero tutti così i cd avrebbe quasi senso...
      • Anonimo scrive:
        Re: Mazza e Kennedy, siamo già d'accordo
        - Scritto da:
        se t'accontenti di ascoltare Britney Spears e
        quella roba là, può
        andare.
        Ma alzi la mano chi ha ascoltato un brano dei
        Marillion in una radio, se non in alcune radio e
        per di più ad orari assurdi (tipo le 2 di
        notte)...Che ne dici di questa web radio?http://www.3wk.com/E queste sono le "pagine gialle"http://www.shoutcast.com/ ;)
  • Guybrush scrive:
    Marito possessivo si evira...
    ...per far dispetto alla moglie.Che c'entra?Gli editori di musica credono ingenuamente che ricorrendo in modo mirato al trattamento penale.Distruggerne 10 (perche' con quello che viene estorto, tra multa e spese legali, ben difficilmente il colpito avra' le risorse per comperare altra musica) per educarne 1000 significa perdere il 1% secco del mercato nel tentativo di avere il restante 99%.Pero' la castrazione di questo concetto arriva nel momento in cui l'utente percepisce l'editore di musica non come un fornitore, ma come una minaccia.Tra denunce penali, DRM, rootkit e lettori che installano malware (si, esistono anche quelli) o protezioni aprono pericolose falle nel tentativo di impedire la copia, si puo' dargli torto?
    GT
    • nattu_panno_dam scrive:
      Re: Marito possessivo si evira...
      Bah, l' esempio non calza.
      • Guybrush scrive:
        Re: Marito possessivo si evira...
        - Scritto da: nattu_panno_dam
        Bah, l' esempio non calza.Perdonami, ma se tu campi grazie ad un determinato gruppo di persone, cosa e' meglio fare? Farli contenti & cojonati, oppure trascinarne qualcuno in tribunale?Nel primo caso aumenti le vendite, nel secondo... be', non ti stai forse tagliando qualcosa da solo?
        GT
    • Alex Drastico scrive:
      Re: Marito possessivo si evira...
      Io ricordo bene quando apparvero sul mercato i primi registratori a cassette...ebbene da parte dei produttori di musica fú la stessa lagna; piangevano come vitelli sulle migliaia di copie pirata che i giovani avrebbero e hanno fatto dai 33 giri, che giá allora costavano cari.Uno si comprava l´ultimo 33 giri dei Led Zeppelin, o di Hendix, per dire, e poi faceva enne copie su cassetta per gli amici..La cultura della musica e poi l´eventuale decisione di comprare un cd o un disco per averlo, nasce anche da questa diffusione libera.E pure vero peró che se un artista je produce, toccherá pure corrispondeje un quarche cosa, o no?Io sono favorevole a comprare on line la musica e i film, assolutamente contrario alle iniziative naziste della Major.Ripensassero in termini attuali il mercato, piuttosto.
  • Anonimo scrive:
    Ora BASTA con le MAJOR
    Qui in Italia adesso abbiamo mandato al GOVERNO la sinistra anche per CACCIARE le MAJOR SANGUISUGHE Italiane che mettono in galera gente per canzonette ad uso privato.Si muova sto GOVERNO o li CACCEREMO pure loro!E faremo il partito dei PIRATI e dei CULATTACCHIONI!Sempre mrglio dei drogati che stanno in questo parlamento di debosciati!
  • gianpietrone scrive:
    RE: P2P, nuove den. a raffica. Italy
    CHE STUPIDATE!!! Con tutte le emergenze e problemi che ci sono in Italia, il Potere si perde a salvare gli interessi di quattro PAPPONI. I signori dovrebbero capire che, stanno portando avanti il più grande abuso di Potere che impastato alla STUPIDITA diventa unidiozia. Proteggere linteresse di chi ha già guadagnato tantissimo per avere scritto delle canzonette, vendendo milioni di dischi, ad un prezzo fuori da ogni regola commerciale. Il Potere vuole proteggere gli interessi di pochi ma così facendo si sta rendendo ridicolo. Tutto quello sullo scambio della musica in Rete è LEGITIMO e volerlo ostacolare è semplicemente un abuso di Potere. Io compro un CD e ne faccio quel che voglio: Lo posso prestare a dieci cento mille persone; d'altronde il prezzo del CD è abbastanza alto, maggiore di un Film in DVD. Eppure per produrre un Film occorrono mille volte più risorse che scrivere una canzonetta!!re di un Film in DVD. Eppure per produrre un Film occorrono mille volte più risorse che scrivere una canzonetta!! Può essere facile entrare in casa di un ragazzo e portargli via il PC perché sono stati trovati degli Mp3, il ragazzo non può opporre resistenza e tanto meno può avere connivenze politiche.Altra cosa è: andare in un covo a trovare e sequestrare COCCAINA. Li, ci sono persone protette (spesso dal potere politico) e poi cè gente disposta ad usare le armi. Ci sono tanti Reati da perseguire che fanno male allumanità. Ci sono dei truffatori autorizzati che fanno morire di fame gli altri. E duro, lottare contro la fame perché occorre avere stomaco dignità onore.INTERNET è libera e nessun Potere potrà mai livellare la situazione a pro dei ricchi papponi.Il risultato delle minacce è che, la Rete diventa sempre più covo di persone capaci di tutto.Sapete cosa dico al Potere??? FAFF..CULO!|!
    • Anonimo scrive:
      RE: P2P, nuove den. a raffica. Italy
      - Scritto da: gianpietrone
      CHE STUPIDATE!!! Con tutte le emergenze e
      problemi che ci sono in Italia, il Potere si
      perde a salvare gli interessi di quattro
      PAPPONI.Ovvio. I quattro papponi sono economicamente molto importanti.
      I signori dovrebbero capire che, stanno
      portando avanti il più grande abuso di Potere che
      impastato alla STUPIDITA diventa unidiozia.Lo sanno benissimo, non hanno bisogno di capirlo.
      Il Potere vuole
      proteggere gli interessi di pochi ma così
      facendo si sta rendendo ridicolo. Chi é in grado di toglierti la libertà non é ridicolo. E' spaventoso, casomai.
      Altra cosa è: andare in un covo a trovare e
      sequestrare COCCAINA. Li, ci sono persone
      protette (spesso dal potere politico) e poi cè
      gente disposta ad usare le armi. Ci sono tanti
      Reati da perseguire che fanno male allumanità.Se li commette un ricco, o un potente, mi dispiace ma non se ne fa niente. Guarda che non siamo tutti uguali.
      INTERNET è libera e nessun Potere potrà mai
      livellare la situazione a pro dei ricchi
      papponi.Errore. Lo stanno già facendo. Internet sarà presto un'altra piazza del mercato, e non c'é nulla da fare per impedirlo.
      Sapete cosa dico al Potere??? FAFF..CULO!|! Delle tue parole il Potere se ne infischia. Dovessi mai passare ai fatti, si limiterà a neutralizzarti.
  • Anonimo scrive:
    Bel paese
    In un paese civilizzato non si dovrebbero usare le risorse statali per proteggere una lobby di privati!Spero che qualcuno della FIMI mi legga.Volete eliminare la pirateria abbassate i prezzi! 10 per un Cd nuovo (5 in edizione economica/ristampa) e 10/15 (massimo) per un DVD! e niente drm.
  • pikappa scrive:
    Levate i DRM e vedrete
    "L'azione penale non piace a nessuno - ha commentato Enzo Mazza, presidente di FIMI, ossia la Federazione dell'Industria Musicale Italiana - però oggi, di fronte ad un'offerta legittima sempre piùampia, è necessario colpire con efficacia coloro che offrono musica abusivamente o che ne favoriscono la diffusione con grave danno delle imprese che investono milioni di euro nella musica digitale".Cominciate a denunciare di meno e a eliminare i drm, e vedrete che i vostri milioni inizieranno a fruttare, fintanto che ci sono i drm da me non vedrete un soldo
  • Anonimo scrive:
    Prenderanno un pugno di mosche
    Prenderanno un pugno di mosche!!!
  • Anonimo scrive:
    ma l'onorevole Carlucci...
    non potrebbe lasciar stare la politica e continuare a fare la cosa che le riesce meglio, cioè i POMxxNI???
  • Anonimo scrive:
    l'isola felice che non c'è
    Omettendo i pareri etici su chi ha ragione o torto, in questa spinosa questione, una cosa mi incuriosisce osservando queste crociate:Come mai c'è una sorta di paradiso intoccabile del p2p, che:1) viaggia su fibra 2) ha dei server interni alla sua rete (che quindi permettono uno scambio velocissimo) 3) la cui clientela (almeno, per una statistica personale) è composta da persone che l'han scelta SOLO per quel motivo4) e' attaccata 24x7, prendendo l'impossibile (malati, sul serio)5) se ne vantano allegramente, sentendosi legittimati, in quanto hanno scelto il fornitore proprio per questo eccellente servizio ufficiosamente "aggiuntivo"6) non sono troppo interessati a quel che succede fuori dalla loro isoletta, e si sentono ben protetti (o inconsapevoli, boh)7) in questi anni di crociare, il fornitore (consapevole) non è, mai stato sfiorato da azioni repressiveSi potrebbe continuare, ma credo di aver reso l'idea.Personalmente, non mi interessa come la questione viene gestita, ma mi lascia abbastanza perplesso come la cosa riesca a scorrere da anni, impalpabile e quasi eterea, mentre i "proiettili volano" sulle orecchie di chi stà sotto altre parrocchie...Vabbè, vedremo come finirà la partita. A me, ormai, è venuta la nausea della tecnologia e di tutte queste nuove produzioni artistiche tanto luccicanti quanto insipide. 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: l'isola felice che non c'è
      Penso che tu stia alludendo alla gigantesca WAN Fastweb... beh che dire hai ragione nel chiederti come mai non hanno ancora effettuato azioni repressive su vasta scala all'interno di essa.Credo che non ci sia nessun motivo particolare se non di tipo quantitativo: sebbene la WAN di Fastweb sia velocissima (10 Mbps) è anche vero che il numero di utenti che c'è è infimo rispetto all'Internet pubblica quindi le major preferiscono concentrare i loro sforzi prima sui posti dove c'è più gente, per poi passare a quelli sempre più di nicchia. Ad ogni modo i p2p anonimi stanno facendo passi da gigante e presto le crociate delle major saranno semplicemente impossibili. Quegli idioti stanno solo favorendo la nascita e lo sviluppo di sistemi veramente non rintracciabili, con grande gioia di chi fa un uso davvero criminale della Rete quali terroristi e pedofili.
    • Anonimo scrive:
      Re: l'isola felice che non c'è
      - Scritto da:
      Omettendo i pareri etici su chi ha ragione o
      torto, in questa spinosa questione, una cosa mi
      incuriosisce osservando queste
      crociate:

      Come mai c'è una sorta di paradiso intoccabile
      del p2pPerche' rispetto al resto del mondo non conta una cippa.Forse ti sfugge la scala.
  • Wakko Warner scrive:
    I *VERI* _LADRI_, ECCO CHI SONO
    Per capire chi siano i LADRI in una materia tanto complessa come quella del copyright è necessario conoscerne le ragioni e la storia.Bisogna capire perché la legge sul copyright è nata, quali erano le sue motivazioni iniziali e quali erano le necessità da soddisfare.In genere una legge nasce con l'obiettivo di difendere i diritti di qualcuno ma poi tali leggi possono facilmente degradare con l'andare degli anni sino a diventare qualcosa di altro... specie se non c'è nessuno che tali leggi le capisca e che contrasti eventuali derive delle stesse che vadano a dare super diritti a qualcuno o a toglierne ad altri. Per questo è _fondamentale_ conoscere la storia del copyright: per capire in che modo tale legge, da legge _sensata_ e _corretta_ atta a difendere l'autore sia diventata quello che è oggi, ossia uno strumento di oppressione e di FURTO LEGALIZZATO.La storia del copyright è una lettura molto interessante e si è occupato di raccontarcela un signore, Lawrence Lessing (l'inventore delle Creative Commons), che è fra le altre cose un esperto del settore.Il libro si chiama "Free Culture" e lo potete scaricare gratuitamente da qui: http://www.free-culture.cc/freeculture.pdf(ci sono anche molti altri formati se il PDF non vi piace).Per chi non capisse l'inglese posso finalmente segnalare anche una traduzione italiana a questo indirizzo: http://www.apogeonline.com/libri/88-503-2250-X/schedada cui potete acquistare il libro ( 12.75) oppure leggerne il contenuto online.È un libro che veramente vi suggerisco perché è molto chiaro (pur essendo molto completo)... spiega le ragioni del copyright, perché esso sia una cosa buona (almeno come era inteso inizialmente) e come e _da chi_ tale legge sia stata negli anni modificata sino a diventare l'oscenità odierna... fino a renderla contraria ai suoi iniziali principi e le sue iniziali motivazioni.Dopo aver letto il libro sono convinto che capirete un po' meglio chi siano i *veri ladri* in tutta questa faccenda e forse scoprirete anche che sono proprio coloro che hanno la faccia tosta di dare del "ladro" agli altri.Un estratto dal libro "illuminante": Nel 1928 la cultura a cui Disney fu libero di attingere era relativamente fresca. Il pubblico dominio del 1928 non poteva dirsi molto stagionato e perciò era molto vitale. La durata media del copyright era di trentanni più o meno - per quella minoranza di lavori creativi che era in realtà coperta dal diritto dautore. Ciò significa che per trentanni, mediamente, gli autori o i detentori del copyright di unopera creativa possedevano il diritto esclusivo a controllare determinati usi di tale opera. Lutilizzo di ogni lavoro coperto da copyright entro certi limiti richiedeva il permesso del detentore di tale copyright.Allo scadere della durata del diritto dautore, lopera diventava di pubblico dominio. A quel punto non occorreva alcun permesso per riprenderla o usarla. Nessun permesso e, di conseguenza, nessun avvocato. Il pubblico dominio è una zona libera da avvocati. Così, gran parte dei contenuti prodotti nel XIX secolo era liberamente disponibile perché Disney potesse utilizzarla e riproporla nel 1928. Era libera perché chiunque - che fosse o meno ben introdotto, ricco o povero, apprezzato o no - potesse usarla e costruirvi sopra.Si è sempre proceduto così - fino a tempi piuttosto recenti. Per gran parte della nostra storia, il pubblico domino era un orizzonte poco lontano. Dal 1790 fino al 1978 , la durata media del copyright non fu mai superiore ai trentadue anni , e questo voleva dire che la maggior parte della cultura, vecchia di appena una generazione e mezzo, era liberamente disponibile a chiunque volesse attingervi senza il permesso di nessuno . Lequivalente odierno sarebbe che i lavori creativi degli anni 1960 e 1970 fossero liberi, in modo che un successivo Walt Disney potesse elaborarli senza permesso. Invece oggi il pubblico dominio vale soltanto per contenuti precedenti la Grande Depressione (ossia linizio degli anni 1930). http://www.apogeonline.com/libri/88-503-2250-X/parte/parte_1/capitolo_1-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 ottobre 2006 09.25-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: I *VERI* _LADRI_, ECCO CHI SONO
      Bravo Wakko.Se non ci fossi te come faremmo?!
    • nattu_panno_dam scrive:
      Re: I *VERI* _LADRI_, ECCO CHI SONO
      Vecchia, ma glielo spieghi tu a quegli imbecilli che legiferano, pagati profumatamente?
      • Anonimo scrive:
        Re: I *VERI* _LADRI_, ECCO CHI SONO
        - Scritto da: nattu_panno_dam
        Vecchia, ma glielo spieghi tu a quegli imbecilli
        che legiferano, pagati
        profumatamente?Quoto
    • Anonimo scrive:
      Re: I *VERI* _LADRI_, ECCO CHI SONO
      Modificato dall' autore il 18 ottobre 2006 09.25
      --------------------------------------------------Carissimo, grazie della segnalazione. Lasciami sfogare con te.Se a legiferare ci sono personaggi talmente ignoranti da ignorare persino la data della rivoluzione francese celebrata politicamente ogni anno, oltre che cocainomani, a leggere sto libro mi faccio ulteriormente del male. :Lo so cosa pensi :), il mio è soltanto un po' di amaro sarcasmo perchè loro, il potere dell'industria e la corruzione politica, sono più forti e la fanno da padroni.Ciao micione O)
    • AlphaC scrive:
      Re: I *VERI* _LADRI_, ECCO CHI SONO
      qui trovate il pdf di "cultura libera" in italiano:http://www.ospedia.org/Cultura%20Libera.pdf
    • Anonimo scrive:
      Re: I *VERI* _LADRI_, ECCO CHI SONO
      Modificato dall' autore il 18 ottobre 2006 09.25
      --------------------------------------------------Bla bla...bla...blablabla bla bla blabllllllàbllllllllllllllà!
    • Alucard scrive:
      Re: I *VERI* _LADRI_, ECCO CHI SONO
      Davvero molto interessante. Grazie della segnalazione, provvederò a diffondere :D
    • puffetta scrive:
      Re: I *VERI* _LADRI_, ECCO CHI SONO
      Ho letto le prime pagine del libro, spero di leggerlo tutto entro domani. Mi ha colpito la storia tra Armstrong e Sarnoff, non sapevo com'era iniziata la disputa fra AM e MF sulla radio e laddove dice " la serie di colpi che la radio FM subì subito dopo la guerra,in una serie di disposizioni manipolate attraverso la FCC dai grandi interessi dell industria radiofonica,fu quasi incredibile quanto a potenza e scorrettezza ." mi fa riflettere molto su quello che sta succedendo oggi tra chi insiste a scaricare in p2p brani ricercati e ciò che più gli piace in genere e la prepotenza dell'IFPI e FIMI. E' proprio vero, la cultura commerciale ha invaso e soffocato prepotentemente l'altra parte di cultura, quella senza regole, piena d'infomazione che ci si tramanda dai tempi dei tempi, essenziale come l'aria per disguinguerci dalla scimmia.
      • Anonimo scrive:
        Re: I *VERI* _LADRI_, ECCO CHI SONO
        - Scritto da: puffetta
        Ho letto le prime pagine del libro, spero di
        leggerlo tutto entro domani. Mi ha colpito la'mazza, puffana, ma lavorare mai? (rotfl)
        • puffetta scrive:
          Re: I *VERI* _LADRI_, ECCO CHI SONO
          - Scritto da:

          - Scritto da: puffetta

          Ho letto le prime pagine del libro, spero di

          leggerlo tutto entro domani. Mi ha colpito la

          'mazza, puffana, ma lavorare mai? (rotfl)no oggi sono di riposo e domani in festa perchè ho donato il sangue :$
    • Anonimo scrive:
      Re: I *VERI* _LADRI_, ECCO CHI SONO
      Mi associo al post con la segnalazione di un altro libro che tratta della proprietà intellettuale."Sul buon uso della pirateria"di Florent Latriveeditrice DeriveApprodiPubblicato in Francia con il contributo del Ministèr des Affaires étrangèresOvviamente non insegna a piratare ma a capire chi sono i pirati.
    • Anonimo scrive:
      Re: I *VERI* _LADRI_, ECCO CHI SONO
      d'accordo col leggere il libro ma scusa, in inglese è gratis e per averlo in italiano devo pagare? un libro che parla di come si sono arricchite queste ditte a tutela del diritto d'autore, e quanti di questi soldi vanno ad apogeo? anche lì.. ci faceva più figura l'autore a rilasciarlo gratis come l'originale, oppure non si cimentava proprio... pare un tentativo di cavalcare il successo dell'originale lucrandoci, a me pare furto anche questo...
  • The_GEZ scrive:
    Educazione = pensare meno pagare di più
    Ciao a Tutti ! L'anno scorso più del 30% dei genitori, grazie alle campagne informative, ha potuto educare i propri figli a scaricare musica in forma legale e il 67% degli intervistati è convinto che le azioni legali siano un buono strumento per combattere e ridurre l'illecito nel download di musica da internet". Ma vi rendete conto di quello che scrive questo LADRO ?!Il bello della famiglia del futuro sta nel genitore che insegna al figlio a PAGARE SENZA PENSARE !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Educazione = pensare meno pagare di
      - Scritto da: The_GEZ
      Ciao a Tutti !

      L'anno scorso più del 30% dei genitori, grazie
      alle campagne informative, ha potuto educare i
      propri figli a scaricare musica in forma legale e
      il 67% degli intervistati è convinto che le
      azioni legali siano un buono strumento per
      combattere e ridurre l'illecito nel download di
      musica da
      internet".

      Ma vi rendete conto di quello che scrive questo
      LADRO
      ?!
      Il bello della famiglia del futuro sta nel
      genitore che insegna al figlio a PAGARE SENZA
      PENSARE
      !!!Bisogna riprogrammare le nuove generazio, educarle a fare cio che vuole il sistema. In questo sta la salute emozionale e la sicurezza interiore del moderno essere umano. La liberta di obbedire.
  • Anonimo scrive:
    Il vero volto delle MAJOR
    Associazioni di IDROVORE che con la scusa di fare gli interessi dei loro associati si arricchiscono a dismisura sulle spalle degli stessi associati facendo legiferare i parlamenti nei quali son ben rappresentate per DRAGARE soldi ai consumatori.Associazioni parassitarie da cancellare per la stessa sopravvivenza di chi attualmente rappresentano.Ora che grazie a INTERNET si vedono sparire sotto i piedi la montagna di soldi sulla quale hanno costruito il loro impero d' oro come Alì Babà e i 40 LADRONI, cercano in tutti i modi di mantenere le loro rendite facendo fare leggi degne di uno stato dittatoriale.In realtà sono dei TERRORISTI legalizzati composti da una marmaglia ben definita che va spazzatra via.Un pò come i trtibunali speciali Fascisti hanno fatto fare leggi e si circondano di giudici pronti a mettere in galera o a rovinare econimicamente gente che scarica musica senza scopo di lucro.La situazione è ormai insostenibile e bisogna attivare tutte le procedure di reazione affinchè questa marmaglia venga ridotta a pane e pesciolini.Gli associati delle MAJOR farebbero bene a trovare altre fome di associazioni che le rappresentano creando un nuovo modello di business rispettoso dei consumatori e di loro stessi.
  • Anonimo scrive:
    I ladri ora si chiamano appassionati?
    Non l'avevo ancora sentita. Gli appassionati sarebbero, cito dall'articolo, "coloro cioè che attraverso le piattaforme peer-to-peer pongono in condivisione grandi quantità di brani musicali, mettendoli a disposizione degli altri utenti"?E' un reato penale, altro che passione.Tommaso
    • Anonimo scrive:
      Re: I ladri ora si chiamano appassionati
      - Scritto da:
      Non l'avevo ancora sentita. Gli appassionati
      sarebbero, cito dall'articolo, "coloro cioè che
      attraverso le piattaforme peer-to-peer pongono in
      condivisione grandi quantità di brani musicali,
      mettendoli a disposizione degli altri
      utenti"?

      E' un reato penale, altro che passione.E' senza la minima ombra di dubbio entrambe le cose. E la passione per la musica è una bella cosa.
      • Anonimo scrive:
        Re: I ladri ora si chiamano appassionati

        E' senza la minima ombra di dubbio entrambe le
        cose. E la passione per la musica è una bella
        cosa.La passione sì, è certo una bella cosa, in ogni campo. Ma quando questa sfocia in comportamenti illegali o si va dal medico o si va in galera.Tommaso
        • Anonimo scrive:
          Re: I ladri ora si chiamano appassionati
          MA va a cagare davvero: i ladri per te sarebbero bimbi madri operai insegnanti forze dell'ordine ivi compresi la finanza e tutte le classi sociali che fanno filesharing,mentre le major no loro che hanno pagato governanti di ogni paese per far passare delle leggi a proprio favore loro che invece di dimunire i prezzi non trovano altro che aumentarli farcire ogni cosa di drm che nemmeno piu i lettori normali leggano loro che danno la caccia ai ragazzini peggio dei peggiori criminali.Siamo all'assurdo che le forze dell'ordine sono piu impegnati a dare la caccia a chi scambia musica(Per altro sempre esistita questa cosa:sai io ho 34 e da quando nemmeno sapevo cosa era internet ci si scambiava le musicassette o il vhs dei film)che a chi spaccia vende armi etc...Siamo all'assurdo si si sono colpevole sono un ladro al pari di fimi riaa e company arrestatemi sono un delinquente che merita di essere messo in galera e buttate via la chiave:SIETE PATETICI e ti diro di piu io ho sempre comprato cd originali quando costavano 20 mila lire ora non li compro piu anzi ben venga il filesharing almeno cosi posso valutare i lavori dei cd e dei film e poi magari comprare se ne vale la pena ma raramente ne vale la pena:E SI ANCHE LA QUALITA DELLA MERDA CHE VI VOLETE VENDERE è SOLO SPAZZATURA
    • Anonimo scrive:
      Re: I ladri ora si chiamano appassionati?
      I ladri sono tra i nostri governanti, sono Bush, Putin, sono i "Grandi Finanzieri" che rubano i risparmi di una vita ai poveracci e non fanno manco 1 giorno di galera oppure gli ex presidenti del consiglio (ma anche quello attuale non scherza) che si fanno le leggi apposite per farsi la villa in Sardegna. Altro che P2P qui' conviene andare a fare le rapine in banca, si rischia di meno. Al max posso sempre dire che sono un appassionato di soldi.Continuiamo a massacrare le balle alle mamme argentine che va bene cosi', sono questi i problemi veramente importanti del nostro mondo.
      • Anonimo scrive:
        Re: I ladri ora si chiamano appassionati?

        Altro che P2P qui' conviene andare a fare le
        rapine in banca, si rischia di meno. Al max posso
        sempre dire che sono un appassionato di
        soldi.Su questo concordo. Un po' meno sul far passare per appassionati gente che va contro la legge per non pagare la musica, e non è detto che sia gente che la musica non può comprarla, perchè non ha soldi. Insomma... il telefonino ce l'abbiamo tutti!Tommaso
    • Anonimo scrive:
      Re: I ladri ora si chiamano appassionati
      - Scritto da:
      Non l'avevo ancora sentita. Gli appassionati
      sarebbero, cito dall'articolo, "coloro cioè che
      attraverso le piattaforme peer-to-peer pongono in
      condivisione grandi quantità di brani musicali,
      mettendoli a disposizione degli altri
      utenti"?

      E' un reato penale, altro che passione.

      TommasoL'hanno FATTO DIVENTARE un reato penale, la cosa è diversa. Dimmi, che reato è condividere un brano?? Non c'è alcun profitto...pazzesco, le major ti hanno fatto un TOTALE lavaggio del cervello.
      • Anonimo scrive:
        Re: I ladri ora si chiamano appassionati

        L'hanno FATTO DIVENTARE un reato penale, la cosa
        è diversa.Resta il fatto che oggi è un reato e qui qualcuno chiama appassionato un ladro.
        Dimmi, che reato è condividere un
        brano??Furto, visto che non lo compri.
        Non c'è alcun profitto...pazzesco, le
        major ti hanno fatto un TOTALE lavaggio del
        cervello.Non c'è profitto per te? Se non lo compri non spendi e quindi hai un profitto.E' una cosa semplice, la capiscono anche i bambini, ma per chi non la vuole capire consiglio di vedere bene lo spot anti pirateria prima dei film, al cinema.Tommaso
        • scionforbai scrive:
          Re: I ladri ora si chiamano appassionati


          Dimmi, che reato è condividere un

          brano??

          Furto, visto che non lo compri.No. Furto non è la parola giusta, perché non è un concetto applicabile alla condivisione. Il furto è sottrazione di una proprietà privata. Se io prendo materiale condiviso da qualcuno non "rubo" niente, al massimo violo il copyright. Come se qualcuno ti raccontasse il "codice da vinci", e la casa editrice ti facesse causa perché non hai comprato il libro.Alcune considerazioni:1) Se non scaricassi comprerei.*Falso !!* Io per me no: il mio budget per cd originali è quello, *invariato* da quando esiste il p2p. Ora posso scaricare altro, o farmelo passare la musica da qualcuno, o ascoltare la radio sperando di sentirlo e registrarmelo, oppure riga. Vivrei anche senza: in ogni caso, *non lo comprerei*.2) Paghiamo già balzelli anticostituzionali e antieconomici sui supporti "che potrebbero essere usati per riprodurre o distribuire contenuti protetti da copyright"A me questa cosa non va giù. Cd, dvd vergini, hard disk, masterizzatori, chiavette usb, lettori mp3: tutti hanno una tassa. Ultimamente si parla anche della connessione adsl stessa.Se già ci fanno pagare *preventivamente* i diritti d'autore, allora *possiamo* scaricare. Scegliessero.3) Ci sono grandi investimenti dietro le produzioni musicali. E chissene frega! Per quanto mi riguarda, compro cd -per lo più direttamente su internet, o ai concerti dei musicisti - prodotti da etichette indipendenti in studi "sotto casa" o poco più: la qualità musicale è ottima e non dipende da battage pubblicitario, produzione di video, rotazioni comprate su radio e tv nazionali. In più, la storia dei negozietti di musica che chiuderebbero se i prezzi fossero più bassi: e chissene frega!! (Amara considerazione; ma inevitabile. Quanti stallieri e cocchieri hanno perso il lavoro a causa dell'invenzione dell'automobile? Quante candele in meno si producono da quando esiste la lampadina elettrica? Quanti mestieri scompaiono nel tempo?)Questi vogliono mantenere rendite di posizione, ecco. Ed in più non proteggono gli artisti, come paventano in pubblico: proteggono l'industria che li sfrutta e basta.Come meditazioni bastano.Scionforbai
        • Anonimo scrive:
          Re: I ladri ora si chiamano appassionati


          Dimmi, che reato è condividere un

          brano??

          Furto, visto che non lo compri.Sigh ... accendere il cervello prima di scrivere no, eh? Furto è quando io ti rubo un CD e tu non hai più il CD; se io scarico un brano mp3 non compio un furto, ma una violazione del copyright (in senso letterale: non ho il diritto di copiarmelo).

          Non c'è alcun profitto...pazzesco, le

          major ti hanno fatto un TOTALE lavaggio del

          cervello.

          Non c'è profitto per te? Se non lo compri non
          spendi e quindi hai un
          profitto.Altro pensiero sensato solo in superficie: esiste solo un certo ammontare di denaro che la persona media ha a disposizione per beni multimediali, è ovvio che se ho 10.000 brani mp3 sul disco difficilmente me li sarei potuti comprare tutti legalmente.
          E' una cosa semplice, la capiscono anche i
          bambini, ma per chi non la vuole capire consiglio
          di vedere bene lo spot anti pirateria prima dei
          film, al
          cinema.Bravo, proprio quello ci vuole! Pago il biglietto e mi devo sorbire non solo 15 minuti di pubblicità, ma anche questa sorta di sparata terroristica (dove si commette volutamente lo stesso errore concettuale che fai tu: capisco da dove viene il tuo lavaggio cerebrale) che mi fa sentire un bel fesso per aver comprato più di 200 DVD originali...Ti sei avvicinato quando hai menzionato i bambini: questo messaggio è ottimamente recepito dalle menti infantili.
    • Anonimo scrive:
      Re: I ladri ora si chiamano appassionati
      Perchè, uno che viola il diritto d'autore non può essere un appassionato??
    • Anonimo scrive:
      Re: I ladri ora si chiamano appassionati?
      "E' un reato penale" conosci reati non penali ? Gnurà "!
      • Anonimo scrive:
        Re: I ladri ora si chiamano appassionati?
        - Scritto da:
        "E' un reato penale" conosci reati non penali ?
        Gnurà
        "!Quando la platea di riferimento non sa distinguere tra lecito ed illecito è meglio dire due volte la stessa cosa che essere fraintesi.Invece offendere è sempre da idioti, ma non sei il solo, come vedi, in questo thread.Quando si sa di avere torto... ci si attacca ai cavilli. Rubare non rubare, reato penale. Patetici. Ditelo al giudice quando vi beccheranno.
  • Anonimo scrive:
    M.O.I.G.E. dove sei?
    Ci sono alcune società che promuovono e vendono musica e/o canzoni (che parolone...) che incitano alla violenza, al sesso senzo limiti, alla trasgressione, alla rivolta contro il potere costituito e quant'altro...ed in più dato che questa forma di aggregazione sociale costa montagne di soldi, incitano anche a compiere reati pur di aver l'ultimo pezzo... Perché non le denunci ?
    • The Animal scrive:
      Re: M.O.I.G.E. dove sei?
      - Scritto da:
      Ci sono alcune società che promuovono e vendono
      musica e/o canzoni (che parolone...) che incitano
      alla violenza, al sesso senzo limiti, alla
      trasgressione, alla rivolta contro il potere
      costituito e quant'altro...ed in più dato che
      questa forma di aggregazione sociale costa
      montagne di soldi, incitano anche a compiere
      reati pur di aver l'ultimo
      pezzo...

      Perché non le denunci ?http://it.wikipedia.org/wiki/Parents_Music_Resource_CenterTi ricordi quando doveva andare Eminem a Sanremo?
    • Anonimo scrive:
      Re: M.O.I.G.E. dove sei?
      - Scritto da:
      Ci sono alcune società che promuovono e vendono
      musica e/o canzoni (che parolone...) che incitano
      alla violenza, al sesso senzo limiti, alla
      trasgressione, alla rivolta contro il potere
      costituito e quant'altro...ed in più dato che
      questa forma di aggregazione sociale costa
      montagne di soldi, incitano anche a compiere
      reati pur di aver l'ultimo
      pezzo...

      Perché non le denunci ?mbe? perbenismo da 4 soldi, di un benpensante del menga. Svegliati!
      • Anonimo scrive:
        Re: M.O.I.G.E. dove sei?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ci sono alcune società che promuovono e vendono

        musica e/o canzoni (che parolone...) che
        incitano

        alla violenza, al sesso senzo limiti, alla

        trasgressione, alla rivolta contro il potere

        costituito e quant'altro...ed in più dato che

        questa forma di aggregazione sociale costa

        montagne di soldi, incitano anche a compiere

        reati pur di aver l'ultimo

        pezzo...



        Perché non le denunci ?


        mbe? perbenismo da 4 soldi, di un benpensante del
        menga.
        Svegliati!L'ironia, questa sconosciuta.... :(
  • Anonimo scrive:
    RIBELIAMOCI..............
    Attacchiamo il mulo a manette e freghiamocene di questi succhiacaXXi.
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] RIBELIAMOCI..............
      - Scritto da:
      Attacchiamo il mulo a manette e freghiamocene di
      questi
      succhiacaXXi.E' impressionante...L'unica parola scritta bene è quella censurata...
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] RIBELIAMOCI..............


        Attacchiamo il mulo a manette e freghiamocene di

        questi

        succhiacaXXi.
        E' impressionante...
        L'unica parola scritta bene è quella censurata...E cosa pretendi dal popolo dei 40 ladroni? :D
  • Anonimo scrive:
    REFERENDUM
    Facciamo un referendum e che la popolazione decida se download si o download no, nel trattempo in segno di protesta basta acquistare dvd, cd audio, andare al cinema !!! BASTA
    • Anonimo scrive:
      Re: REFERENDUM
      - Scritto da:
      Facciamo un referendum e che la popolazione
      decida se download si o download no, nel
      trattempo in segno di protesta basta acquistare
      dvd, cd audio, andare al cinema !!!
      BASTAFosse stato per me questi paraqssiti sarebbero falliti da un pezzo.Poi li vedremmo andare al governo a elemosinare una tassa sulle loro verginelle per sopravvivere.
  • Anonimo scrive:
    comportamenti antisociali e sospetti
    ma queste persone che sono pericolose per la società non si debbono incarcerare?queste persone che minacciano gran parte della società, che si associano per danneggiarla, intaccando anche i poteri dello stato, non sono forse dei sovversivi, non minacciano la sovranità popolare?non sono contro la popolazione invece che pro?perchè viene loro permesso di nuocere? non sono dei criminali? usano metodi che se solo accennati dalla popolazione normale, negli USA, sono indicati come minacciosi e sospetti; qui in italia qualsiasi teppista e balordo userebbe gli stessi metodi di intimidazione per raccogliere il pizzoi metodi alternativi e legali? Ma cosa dicono?DOVE posso scaricare una iso per masterizzare un CD, senza drm e lossless?Non esiste questo servizio. E quanto costa? Non mi dite che un euro a pezzo è un prezzo giusto10 cent a pezzo è un prezzo accettabile.Esiste quello che vogliono loro e non quello che vogliono i consumatori di musica.
    • Anonimo scrive:
      Re: comportamenti antisociali e sospetti
      Concordo pienamete!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: comportamenti antisociali e sospetti

      Esiste quello che vogliono loro e non quello che
      vogliono i consumatori di
      musica.Esatto. Sono ricchi e potenti, quello che vogliono é legge. Benvenuto nel mondo reale.
  • Anonimo scrive:
    Chi sono le MAJOR
    Un' ASSOCIAZIONE a DELINQUERE LEGALIZZATA.Composte da bande di portaborse che hanno infilato nei vari parlamenti Nazionali per legiferare nei loro esclusivi interessi per perpetrare posizioni di rendita parassitarie a scapito dei consumatori.Come associazione a delinquere legalizzata sono da combattere fino a buttarli fuiro a calci in cuXo dai vari parlamenti.Non rispettare le leggi fatte da loro votare è legittimo oltre che questione di sopravvivenza del diritto riferito a chi tra privati si scambia file di qualsiasi tipo a titolo gratuito e senza lucro.Chi vota a favore di questi mangiasoldi a tradimento fa parte delle loro ghenga e quindi nemico dei consumatori e del diritto.
  • Anonimo scrive:
    Criptate tutto!
    Un mio amico tiene il muolo e tutti i file multimediali condivisi su una partizione criptata con truecrypt e la cosa funziona perfettamente.Dal punto di vista legale, in caso di controllo, nessuno ti può imporre forzatamente di rivelare la password!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Criptate tutto!
      se quando sei dal giudice e ti chiede cosa ce li dentro ? tu non dimostri che si stratta di foto di famiglia o cose inutili , lui può ipotizzare il reato e condannarti comunque , ricorda che spetta sempre a TE , una volta inquisito, DIMOSTRARE di essere innocente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Criptate tutto!
        - Scritto da:
        se quando sei dal giudice e ti chiede cosa ce li
        dentro ? tu non dimostri che si stratta di foto
        di famiglia o cose inutili , lui può ipotizzare
        il reato e condannarti comunque , ricorda che
        spetta sempre a TE , una volta inquisito,
        DIMOSTRARE di essere
        innocente.Non è vero. Non si può condannare unì assassino se non si trova il cadavere.A meno che non si fa come Bush che fa approvare leggi per non finire accusato di CRIMINI di GUERRA.Ma qui si va oltre, si va verso una dittatura mascherata di democrazia.
      • Anonimo scrive:
        Re: Criptate tutto!

        di famiglia o cose inutili , lui può ipotizzare
        il reato e condannarti comunque , Che ipotizza è ovvio, a meno che non sia completamente rincoglionito, ma non si può condannare sulle ipotesi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Criptate tutto!
          Si va be allora non basta la password di windows? ma roba da matti...
          • Anonimo scrive:
            Re: Criptate tutto!
            Non mi risulta che la password di windows cripti alcunchè: prendi l'HD, lo metti su un altro pc e leggi tutto quello che vuoi :|Trucrypt con algoritmo AES a 256 bit è un po' diverso... :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Criptate tutto!
        Meglio starsi zitti e dare l'impressione d'essere ignoranti che parlare e confermarlo : tu di diritto penale non sai proprio nulla ...Ciao,Piwi
  • Anonimo scrive:
    ha ragione mazza
    omria .tra musica e file sotto creative commons , farsi beccare per 4 canzonette insulse è da stupidi ...
    • Anonimo scrive:
      Re: ha ragione mazza
      - Scritto da:
      omria .tra musica e file sotto creative commons ,
      farsi beccare per 4 canzonette insulse è da
      stupidi
      ...E' una questione di libertà.Bisogna combattere in ogni modo l' orco cattivo, le IDROVORE succhiacaXXi del diritto.
  • Anonimo scrive:
    26 meno 5
    Solo dall'inizio di ottobre ho installato, settato e avviato al galoppo 5 neonati Muletti su altrettanti pc di amici e clienti.Tutti galoppano felici e se ne fottono serenamente di Mazza e mafiosetti vari.Qualcuno, come spesso avviene quando si scopre qualcosa di veramente bello, interessante e positivo, si è entusiasmato al punto da aver già coinvolto nella "scoperta" altri suoi amici che, (indovinate un po'?) vogliono a loro volta far galoppare il Santo Muletto.Prima che ottobre finisca altri tre Muletti galopperanno sicuramente felici senza neanche sapere dei patetici tentativi di spaventarli.E' comprensibile che il cravattaro Mazza ci provi ma in cuor suo lo sa...la guerra è irrimediabilmente persa.Queste azioni sono solo strozzinaggio.Buona giornata a tutti e buon galoppo ai Muli vecchie nuovi
  • Anonimo scrive:
    Caro Urbani, Cara Carlucci
    Caro Urbani, Cara Carlucci, entrambi onorevoli eletti di Forza Italia nella passata legislatura, entrambi coinvolti a pieno titolo nel varo dell'infausta legge che porta il nome del primo.Entrambi, attraverso la TV, i giornali ecc. ecc. (la Carlucci lo fece anche da queste pagine), ampiamente rassicurarono le famiglie italiane: "nessuno vuole colpire le famiglie e i ragazzi che scaricano le canzoni". E prometteste pure modifiche che avrebbero sancito, sigillato e confermato le vostre affermazioni. Ma non avete fatto nulla, anzi avete fatto fin troppo nella direzione sbagliata, come volevasi dimostrare.Gentili signore e signora, la legge che avete creato da la possibilita' a questi avidi cinici di dire quello che dicono:"Molti di coloro che vengono denunciati - afferma IFPI - sono genitori i cui figli hanno utilizzato illegalmente i sistemi di file sharing. Stanno scoprendo che in molti paesi sono legalmente responsabili di qualsiasi attività che terze parti intraprendano usando la loro connessione ad Internet".dice il nostrano Mazza. Quell'altro, Kennedy, il cowboy sbruffone e cafone, merita solo una sputazzata in pieno viso (quando ce vo', ce vo') per il tono, i modi e le cose che dice.Cari Carlucci e Urbani, ora dite nuovamente al vostro elettorato che le famiglie non hanno niente da temere. Ditelo a quei 170 padri di famiglia che dovranno affrontare il processo perche' i figli si sono scaricati la canzone dall'amico di chat.MAI PIU' votero' per gente come voi di Forza Italia. Stavo per pentirmi di aver votato Prodi per i casini sulla finanziaria, perche' voi all'opposizione rivelate cose inquietanti.Ma ora inizio a pensare che voi dell'opposizione MENTIATE anche su questo, come avete fatto per la Urbani.
    • Mediality2k scrive:
      Re: Caro Urbani, Cara Carlucci
      Dimentichi che Urbani e la Carlucci non contano piu' nulla, chi sta permettendo questo schifo ora è il tuo caro Prodi e bella compagnia, che ogni soffio di respiro ne combinano peggio del berlusca. fanno tutti schifo, e loro ancor di piu', comandati dai comunisti, l'ex Urss ora è piu' libera dell'Italia...
      • Anonimo scrive:
        Re: Caro Urbani, Cara Carlucci
        - Scritto da: Mediality2k
        Dimentichi che Urbani e la Carlucci non contano
        piu' nulla, chi sta permettendo questo schifo ora
        è il tuo caro Prodi e bella compagnia, che ogni
        soffio di respiro ne combinano peggio del
        berlusca. fanno tutti schifo, e loro ancor di
        piu', comandati dai comunisti, l'ex Urss ora è
        piu' libera
        dell'Italia...Intanto Urbani e Carlucci portano l' onta sul groppone di questo SKIFO.
    • Anonimo scrive:
      Re: Caro Urbani, Cara Carlucci
      Si, vabbè, ma intanto la sinistra non doveva cambiarla o abrogarla quella legge? Cosa fa Cortiana? Che cosa aspettano?
      • Anonimo scrive:
        Re: Caro Urbani, Cara Carlucci
        - Scritto da:
        Si, vabbè, ma intanto la sinistra non doveva
        cambiarla o abrogarla quella legge? Cosa fa
        Cortiana? Che cosa
        aspettano?Si è vero, si muovono con lentezza esasperante, ma da questa accusa a dare la colpa a loro ne passa di acqua sotto i ponti. Era forse meglio tenersi la carlucci?
        • Anonimo scrive:
          Re: Caro Urbani, Cara Carlucci
          Proprio non vuoi capire :'( Il nano malefico e capitan mortadella sono la stessa cosa! :@ Come diceva il marchese del grillo. "Perché io so' io... e voi nun siete un cazzo!" (rotfl)
          • Mariobusy scrive:
            Re: Caro Urbani, Cara Carlucci
            - Scritto da:
            Proprio non vuoi capire :'( Il nano malefico e
            capitan mortadella sono la stessa cosa! :@
            Come diceva il marchese del grillo. "Perché io
            so' io... e voi nun siete un cazzo!"
            (rotfl)Purtroppo i vari governi che si alternano subiscono le forti pressioni delle Majors e lobby di musica, cinema e softwares.Nessun politico riesce a svincolarsi facilmente da loro per motivi di "opportunismo" politico.Per quanto riguarda poi l'apparente libertà in Russia, perdonatemi un piccolo OT: pensiamo anche ai recenti inquietanti omicidi della giornalista Anna Politkovskaia e, proprio di ieri, l'altro omicidio di Anatoli Voronin, direttore amministrativo dell'agenzia di stampa Itar-Tass. Fine OT
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Urbani, Cara Carlucci
            Putroppo concordo pienamente :(
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Urbani, Cara Carlucci
            La cosa ridicola è che è stato Berlusconi, e non certo Prodi, ad andare a braccetto con l'amico VLAD (Putin), peraltro ex colonnello del KGB. Evidentemente per loro non tutti i Komunisti sono uguali.Se poi si mette pure che nel loro governo hanno avuto gli eredi del Fascismo allora si capisce che di pelo sullo stomaco per avere a che fare con certa gente ne hanno da vendere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Caro Urbani, Cara Carlucci
      Ma guarda che loro sono esecutori degli ordini. Se guardi le iene ti rendi conto che razza di handicappati vegetano in parlamento. Gente facilmente sfruttabile, quasi incapaci di intendere quello che gli si viene detto.
    • Anonimo scrive:
      Attenzione: TRASFORMATORE DI SX!!!!
      I molti a cui si riferiscono non sono italiani.Visto che come è precisato nell'art. di 26 italiani solo 6 sono privati. E sono persone che mettevano in condivisione un una mole immensa di opere protette.Gente che ha pile e pile di CD-DVD di roba!Per inciso, era illegale anche con la precedente legge (quella prima dell'Urbani). Si aggravano con l'Urbani le pene, perchè se si dimostra il fine di lucro si rischia molto sul piano penale. E anche il civile (cosa che cmq lucro o meno si và incontro) il danno sale.Per inciso: la modifica più punitiva sull'Urbani è stata proposta da un deputato della Margherita. È stata votata in fretta e furia da maggioranza e opposizione per far arrivare i fondi EXTRA al cinema (l'Urbani prevedeva anche quello).Oggi che il C-SX ha il potere (non si può dire maggioranza, visto che non la si può considerare tale una maggioranza grazie ai senatori a vita che non hanno il mandato popolare; ma una presa di potere legalizzata); si è ancora in attesa delle modifiche all'Urbani che dovrebbero modificare la parte punitiva introdotta proprio dal C-SX (sempre che consideriate Margherita e quel deputato come facente parte del C-SX). Suona un pò ridicolo, ma è così. Finirà come le altre e ben più importanti promesse?Come trasformare la realtà, per farla piegare alla propria visione politica!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Attenzione: TRASFORMATORE DI SX!!!!

        Per inciso: la modifica più punitiva sull'Urbani
        è stata proposta da un deputato della Margherita.Vero, mi ricordo bene quei giorni... il cambiamento da "per scopo di lucro" al ben più esteso "per trarne profitto" è un cordiale omaggio della margherita. Per chi non è addentro a cose giuridiche, "per scopo di lucro" voleva dire che era punibile solo chi rivendeva i file, mentre "per trarne profitto" permette di punire anche il semplice download perché vedendo il film gratis si risparmiano i soldi del cinema, quindi si trae un profitto (nel senso di mancata spesa).

        Oggi che il C-SX ha il potere... (snip)... si è ancora in attesa
        delle modifiche all'Urbani che dovrebbero
        modificare la parte punitiva introdotta proprio
        dal C-SX Purtroppo, il centro sinistra propende per ulteriori inasprimenti e limitazioni, come si capisce dal tentativo di far passare di nascosto, mimetizzato nella finanziaria, un cambiamento restrittivo sul diritto d'autore, con l'arrivo di un nuovo balzello da destinare agli amici. Del resto, come possiamo aspettarci che la sinistra vada contro l'industria dello spettacolo, che tanto contribuisce alla sua fortuna politica?
    • Guybrush scrive:
      Re: Caro Urbani, Cara Carlucci
      - Scritto da:
      Caro Urbani, Cara Carlucci, entrambi onorevoli
      eletti di Forza Italia nella passata legislatura,[...]
      Ma ora inizio a pensare che voi dell'opposizione
      MENTIATE anche su questo, come avete fatto per la
      Urbani.
      Carissimo, comprendo pienamente il livore che provi: la legge(legge... vabbe') il testo redatto dall'onorevole urbani e' un insulto al diritto e indegno di un paese civile.Tuttavia non e' che il tenero Professore (e il suo staff) siano rimasti a guardare.La legge "Anti-link" e' saltata fuori sotto alla sua legislatura.Sembra che il fatto sia passato in sordina:http://www.ikaro.net/articoli/cnt/coolstreaming_link_illegali-00359.htmlil governo dovrebbe pronunciarsi al piu' presto, ma scommettiamo che non se ne fara' nulla?Detesto avere ragione.
      GT
    • MandarX scrive:
      piccolo ot

      Caro Urbani, Cara Carlucci, entrambi onorevoli
      eletti di Forza Italia nella passata legislaturase avesse vinto forza italia alle ultime elezioni, non avremmo avuto zeffirelli o la carlucci al governo ma i vari personaggi dei reality show...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 ottobre 2006 10.28-----------------------------------------------------------
  • SardinianBoy scrive:
    MAJORS = MONDEZZA
    Che sia MUNNEZZA,come ha detto l'amico del post precedente...non c'è ombra di dubbio!Ma ora, sinceramente da 5 anni a questa parte tutte queste majors,italiane o estere, hanno veramente rotto i maroni!Credono che così facendo, io tu e tutti gli altri ci possiamo veramente permettere di acquistare 4/5 cd al meese e o 4/5 film al mese!Si vede che sono proprio scemi??!Io non acquisto nulla, posso pure vivere senza musica e film, tengo quello che ho già in casa mia.Per il resto c'è la radio.Anzi, sai che ti dico : queste majors possono andare a fare in cuxxo!Non ho bisogno di voi, NON ABBIAMO BISOGNO DI VOI , LO CAPITE O NO?(newbie)(newbie)
    • Anonimo scrive:
      Re: MAJORS = MONDEZZA
      Potete strillare finché volete. Nessuno vi sente.Nessuno che possa cambiare le cose, almeno.Non fate altro che ripetervi: boicottiamo, non abbiamo bisogno delle majors ecc ecc, poi alla fine quello che succede é che LORO sono sempre là che dettano legge (prerogativa di chi ha denaro, e tanto) e VOI qui a parlarvi addosso in qualche forum.La triste realtà che non volete sentirvi raccontare é che le majors hanno il potere per cambiare Internet a loro favore, e lo stanno facendo. Voi no.Non avete il denaro, gli agganci, i mezzi.Non potete comprarvi leggi ad hoc.Non potete nemmeno farvi sentire. Quante migliaia di persone c'erano alla dimostrazione contro Urbani? Ah già, non erano migliaia. Neanche centinaia. Grande davvero, il popolo di internet.Continuate a illudervi, e preparatevi a svegliarvi nel 2010 con Internet trasformata in un bel mercato.
  • Anonimo scrive:
    ma adesso...
    adesso che sono al governo le forze del bene dell'ulivo le cose non dovevano cambiare?
    • Anonimo scrive:
      Re: ma adesso...
      - Scritto da:
      adesso che sono al governo le forze del bene
      dell'ulivo le cose non dovevano
      cambiare?Sì, ora bevono tutti acqua ULIV-eto.Io bevo racchetta, che mi fa sentire brutto dentro e sporco fuori. Anzi no, per quello non ho bisogno dell'acqua.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma adesso...
      - Scritto da:
      adesso che sono al governo le forze del bene
      dell'ulivo le cose non dovevano
      cambiare?Infatti sono peggio.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma adesso...
      OOooo ceRRRto :-PSe ne sono visti nel mondo governi fantoccio ma e' la prima volta che il fantoccio prende vita e fa di testa sua ih ih ih :-D in barba a chi lo ha messo in trono...
    • Anonimo scrive:
      Re: ma adesso...
      - Scritto da:
      adesso che sono al governo le forze del bene
      dell'ulivo le cose non dovevano
      cambiare?Perché il decreto Urbani chi lo ha fatto, mio nonno in carrozza?Aiuta a ricordare alla gente di quale governo faceva parte il ministro Urbani per favore
  • Anonimo scrive:
    Anche se la Russia...
    ...darà qualche contentino alle major, sicuramente il costo per brano sui loro siti continuerà ad essere molto più basso che da noi.Perché violare la legge quando ci si può mettere in regola con pochi euro?
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche se la Russia...
      Per me, se un brano mi piace attendo la compilation in edicola se no di radio che diffondono musica ce ne sono sia sul digitale terrestre che sul decoder sky o anche su internet.Mi posso permettere 4 o 5 CD all'anno (compilation), certo registrare su HDD è più faticoso ma non corriamo rischi :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Anche se la Russia...
        - Scritto da:
        Per me, se un brano mi piace attendo la
        compilation in edicola se no di radio che
        diffondono musica ce ne sono sia sul digitale
        terrestre che sul decoder sky o anche su
        internet.

        Mi posso permettere 4 o 5 CD all'anno
        (compilation), certo registrare su HDD è più
        faticoso ma non corriamo rischi
        :)Smetti di comprare, aiuti te e aiuti gli altri.La musica e' droga, a chi ascolta musica e finanzia certa gente digli di smettere. I soldi che gli dai sono usati per comprare i tuoi diritti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche se la Russia...
      - Scritto da:
      ...darà qualche contentino alle major,
      sicuramente il costo per brano sui loro siti
      continuerà ad essere molto più basso che da
      noi.
      Perché violare la legge quando ci si può mettere
      in regola con pochi
      euro?Bravo, grande idea, così finanzi pure la mafia russa !!!Ma non diciamo fesserie per favore !!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Anche se la Russia...


        Perché violare la legge quando ci si può mettere

        in regola con pochi

        euro?

        Bravo, grande idea, così finanzi pure la mafia
        russa
        !!!

        Ma non diciamo fesserie per favore !!!ecco bravo mettiti un calzino in bocca e smetti di dir fesserie. allofmp3 e' un sito commerciale perfettamente in regola con le leggi russe.
  • Anonimo scrive:
    Lula! Luuuuulaaaaa!!!
    Difensore del popolo o delle multinazionali? O)(troll2) :D
    • Santos-Dumont scrive:
      Re: Lula! Luuuuulaaaaa!!!
      - Scritto da:
      Difensore del popolo o delle multinazionali?
      O)(troll2)
      :DCome si dice da queste parti, fica em cima do muro (rimane in cima al muro che separa, temporeggia...) (troll4) Ma ti garantisco che è meglio lui piuttosto del privatizzatore Alckmin, e i brasiliani secondo me (e secondo gli ultimi sondaggi sulle intenzioni di voto) l'hanno capito.
    • AlphaC scrive:
      Re: Lula! Luuuuulaaaaa!!!
      ma come fa ad avere 50 di rating un utente non registrato?
  • TheLoneGunman scrive:
    [OT] Registare film da TV è reato?
    Me lo sono sempre chiesto. Qualcuno lo sa?
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Registare film da TV è reato?
      - Scritto da: TheLoneGunman
      Me lo sono sempre chiesto. Qualcuno lo sa?Non è reato. In teoria hai diritto di vedere ciò che hai registrato solo una volta. Qualcuno qui tempo fa aveva scritto alla SIAE a riguardo e nella risposta avevano detto che uno poteva anche tenere la cassetta basta che non la dava in giro.
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Registare film da TV è reato?

        basta che non la
        dava in
        giro.... la siae ... o i preti? ...
      • MandarX scrive:
        Re: [OT] Registare film da TV è reato?

        Non è reato. In teoria hai diritto di vedere ciò
        che hai registrato solo una volta.e mi raccomando da solo!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Registare film da TV è reato?
      - Scritto da: TheLoneGunman
      Me lo sono sempre chiesto. Qualcuno lo sa?Se fosse reato arrestate SKY :)(ho fatto l'abbonamento al MySky e, addirittura, nelle istruzioni è spiegato come collegarlo ad un sistema di registrazione quale DVD recorder o VCR)Secono alcune voci la registrazione dovrebbe essere distrutta una volta vista, secondo altri la registrazione deve essere custodita e guardata solo dalla persona che lo ha fatto.I più sono d'accordo a dire che non potresti registrare per altri (se mi chiedi di registrarti i film dal satellite potrebbe essere violazione del diritto d'autore) ma pare non esista una vera e propria "precedenza legale" dato che nessun processo risulti fare letteratura.Per la cronaca il MySky registra pure audio e tratmite l'uscita audtio è possibile registrarla su supporti fisici. Dato che il 99% di prodotti musicali consiste in un brano e altre tracce "a riempire" sentire la canzone (o le canzoni) che ti piacciono su uno dei vari canali SKY (ed anche sul DT) non è così difficile e la registrazione non è malvagia.
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Registare film da TV è reato?

        Secono alcune voci la registrazione dovrebbe
        essere distrutta una volta vistaE come potrebbero dimostrare se è già stata vista o meno? Non mi risulta che i VCR logghino questi dati (geek)
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT] Registare film da TV è reato?
          - Scritto da:


          Secono alcune voci la registrazione dovrebbe

          essere distrutta una volta vista

          E come potrebbero dimostrare se è già stata vista
          o meno? Non mi risulta che i VCR logghino questi
          dati
          (geek)Certo non potrebbero controllare!!!Comunque anche io sono sicuro che oltre a poterla registrare solo senza scopo di lucro (naturalmente) anche in questo caso puoi vederla una sola volta!!!Mi ero documentato un'annetto fa e avevo trovato che era al 100% così...Il fatto che non abbia senso poi è un'altra cosa!!!(non sono lo stesso che aveva già scritto prima)
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT] Registare film da TV è reato?

          E come potrebbero dimostrare se è già stata vista
          o meno? Non mi risulta che i VCR logghino questi
          datial momento...
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Registare film da TV è reato?
        - Scritto da:

        - Scritto da: TheLoneGunman

        Me lo sono sempre chiesto. Qualcuno lo sa?

        Se fosse reato arrestate SKY :)
        (ho fatto l'abbonamento al MySky e, addirittura,
        nelle istruzioni è spiegato come collegarlo ad un
        sistema di registrazione quale DVD recorder o
        VCR)

        Secono alcune voci la registrazione dovrebbe
        essere distrutta una volta vista, secondo altri
        la registrazione deve essere custodita e guardata
        solo dalla persona che lo ha
        fatto.

        I più sono d'accordo a dire che non potresti
        registrare per altri (se mi chiedi di registrarti
        i film dal satellite potrebbe essere violazione
        del diritto d'autore) ma pare non esista una vera
        e propria "precedenza legale" dato che nessun
        processo risulti fare
        letteratura.

        Per la cronaca il MySky registra pure audio e
        tratmite l'uscita audtio è possibile registrarla
        su supporti fisici. Dato che il 99% di prodotti
        musicali consiste in un brano e altre tracce "a
        riempire" sentire la canzone (o le canzoni) che
        ti piacciono su uno dei vari canali SKY (ed anche
        sul DT) non è così difficile e la registrazione
        non è
        malvagia.Macchissenefrega cosa posso e cosa non posso fare col video registratore. Si pensi prima a pulire la merda piuttosto che preoccuparsi degli aloni sui vetri.
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Registare film da TV è reato?
        Il Guaio è che anche questo serve per giustificare la produzione di supporti per la registrazione...Spacciare droga è reato, però nessuno fa nulla per distruggere i centri di produzione... Sapete fa comodo.Fateci caso, chi produce musica, produce anche i supporti per copiarla... Non è un controsenso?Se un senegalese prova a venderti una borsa od una cintura taroccata non succede nulla, però se tu provi a comprarla...A questo punto che cacchio te ne frega delle connessioni a banda larga da 20 megabit? Preferisco comprarmi un DVD con la confezione che spendere soldi su internet per scaricarne uno...
    • The_GEZ scrive:
      Re: [OT] Registare film da TV è reato?
      Ciao TheLoneGunman !
      Me lo sono sempre chiesto. Qualcuno lo sa?Per ora no, ma il sole è ancora alto ...(chi ha detto broadcasting flag ?)
    • Anonimo scrive:
      Rispondo
      La legga italiana CONSENTE di fare copie private di brani audio e video di QUALSIASI natura e INDIPENDENTEMENTE dall'origine di quei brani. L'unica condizione, è che siano copie fatte solo per uso personale e senza scopo di lucro.La stessa legge, nel comma successivo, inizia con una frase del genere: "i titolari dei diritti... (cioè gli editori) ... sono tenuti a consentire, a chi abbia acquisito il LEGITTIMO ACCESSO... di poter fare una copia, anche analogica..." eccetera. Ebbene, tutti interpretano questo secondo comma estendendo il contetto di "legittimo accesso acquisito" come condizione per la validità del primo comma, ovvero il generico diritto di copia privata. Ovviamente tale interpretazione è DEL TUTTO ARBITRARIA e anche errata dal punto di vista logico.Pertanto, con il videoregistratore puio fare la copia di ciò che ti pare, purchè per uso personale e senza scopo di lucro.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Rispondo
        - Scritto da:
        La legga italiana CONSENTE di fare copie private
        di brani audio e video di QUALSIASI natura e
        INDIPENDENTEMENTE dall'origine di quei brani.
        L'unica condizione, è che siano copie fatte solo
        per uso personale e senza scopo di
        lucro.

        La stessa legge, nel comma successivo, inizia con
        una frase del genere: "i titolari dei diritti...
        (cioè gli editori) ... sono tenuti a consentire,
        a chi abbia acquisito il LEGITTIMO ACCESSO... di
        poter fare una copia, anche analogica..."
        eccetera. Ebbene, tutti interpretano questo
        secondo comma estendendo il contetto di
        "legittimo accesso acquisito" come condizione per
        la validità del primo comma, ovvero il generico
        diritto di copia privata. Ovviamente tale
        interpretazione è DEL TUTTO ARBITRARIA e anche
        errata dal punto di vista
        logico.

        Pertanto, con il videoregistratore puio fare la
        copia di ciò che ti pare, purchè per uso
        personale e senza scopo di
        lucro.

        CiaoPer uso personale che vuol dire? Che la posso guardare solo io? e se invito amici? E se gli amizi sono un centinaio? Che regole inutili, fatte apposta per non essere rispettate.
        • Mariobusy scrive:
          Re: Rispondo
          - Scritto da:
          Che regole inutili,
          fatte apposta per non essere
          rispettate.Infatti più aumenta il numero di regole,più si restringe il numero di soggetti che beneficiano delle stesse.Tempo fa ci fu un premio Nobel che col suo lavoro, non solo dimostrò questo, ma propose un nuovo modello giuridico per migliorare la gestione legislativa a favore della maggior parte della popolazione.
        • castigo scrive:
          Re: Rispondo
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          La legga italiana CONSENTE di fare copie private

          di brani audio e video di QUALSIASI natura e

          INDIPENDENTEMENTE dall'origine di quei brani.

          L'unica condizione, è che siano copie fatte solo

          per uso personale e senza scopo di

          lucro.



          La stessa legge, nel comma successivo, inizia
          con

          una frase del genere: "i titolari dei diritti...

          (cioè gli editori) ... sono tenuti a consentire,

          a chi abbia acquisito il LEGITTIMO ACCESSO... di

          poter fare una copia, anche analogica..."

          eccetera. Ebbene, tutti interpretano questo

          secondo comma estendendo il contetto di

          "legittimo accesso acquisito" come condizione
          per

          la validità del primo comma, ovvero il generico

          diritto di copia privata. Ovviamente tale

          interpretazione è DEL TUTTO ARBITRARIA e anche

          errata dal punto di vista

          logico.



          Pertanto, con il videoregistratore puio fare la

          copia di ciò che ti pare, purchè per uso

          personale e senza scopo di

          lucro.



          Ciao


          Per uso personale che vuol dire? Che la posso
          guardare solo io? e se invito amici? E se gli
          amizi sono un centinaio? Che regole inutili,
          fatte apposta per non essere
          rispettate.no, sono fatte apposta per mantenere un clima di incertezza del diritto e poter fare quel che gli pare quando gli pare-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 ottobre 2006 21.55-----------------------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: Rispondo

        copia di ciò che ti pare, purchè per uso
        personale e senza scopo di
        lucro.

        Ciaoora si dice "per trarne profitto" :ppiiiiccola insignificante differenza :@
    • Anonimo scrive:
      Si chiama copia privata
      E' perfettamente legale le fee sui mezzi di registrazione si pagano per questo. E' un'eccezione alla legge sul diritto d'autore contemplata dalla 633/41.Le condizioni sono:1. La devi fare personalmente e non ci devono essere fini direttamente o indirettamente commerciali, l'uso è strettamente personale.2. Devi usare strumenti e supporti che abbiano pagato le fee. Spesso si tira in ballo il diritto di time shift che esiste nell'ordinamento britannico e che non c'entra niente con l'ordinamento italiano che prevede diritti più ampi a fronte dell'esporso dell'equo compenso che in Gb non esiste.Riferimento SIAE :http://www.siae.it/utilizzaopere.asp?link_page=MusicaMFV_CopiaPrivataNormativa.htm&open_menu=yes
      • Anonimo scrive:
        Re: Si chiama copia privata
        - Scritto da:
        E' perfettamente legale le fee sui mezzi di
        registrazione si pagano per questo. E'
        un'eccezione alla legge sul diritto d'autore
        contemplata dalla
        633/41.
        Le condizioni sono:

        1. La devi fare personalmente e non ci devono
        essere fini direttamente o indirettamente
        commerciali, l'uso è strettamente
        personale.
        2. Devi usare strumenti e supporti che abbiano
        pagato le fee.



        Spesso si tira in ballo il diritto di time shift
        che esiste nell'ordinamento britannico e che non
        c'entra niente con l'ordinamento italiano che
        prevede diritti più ampi a fronte dell'esporso
        dell'equo compenso che in Gb non
        esiste.


        Riferimento SIAE :
        http://www.siae.it/utilizzaopere.asp?link_page=MusFee, data shift, ma che l'è? Your cervello ain't bacated?
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Registare film da TV è reato?
      Se riesci a registrarlo no.
    • Arkymede scrive:
      Re: [OT] Registare film da TV è reato?
      - Scritto da: TheLoneGunman
      Me lo sono sempre chiesto. Qualcuno lo sa?Secondo una legge che era uscita anni fa tu potevi registrare un film dalla televisione solamente se non cancellavi le pubblicità all'interno. Infatti aveva fatto scalpore un sistema simile allo "show-view" che all'estero bloccava automaticamente il videoregistratore quando iniziava la pubblicità e lo faveva ripartire in registrazione quando finiva la pubblicità. Peccato che in Italia non ha mai funzionato.... (chissà perchè!!! Eh!)Le leggi cambiando in continuazione permettono varie evoluzioni sul diritto d'autore, tasse S.I.A.E. ed altre cosette di questo genere.Adesso, con quel che costa una VHS vuota ti conviene comprare il film che esce in allegato alle riviste... (quello che trovi). Mah.Per quanto riguarda il registratore su HD è permesso registrare il film ma, in teoria, non è permesso masterizzarlo su supporto DVD. Così, quando riempi l'HD, sei costretto a cancellare la roba.Varie controversie che il ricevitore satellitare, abbinato ad un digital-recorder, ti permette di fare e non fare. Morale: ogni giorno che ti alzi dal letto, controlla le nuove leggi in vigore per quel giorno: tanto domani sarà diverso e ti inc...anno comunque!
  • Anonimo scrive:
    DVD Originale non funzionante
    Ho comprato il Gioco originale in DVD della Gazzetta e non funziona!!! Scommettimo che quello pirata funziona?
    • TheLoneGunman scrive:
      Re: DVD Originale non funzionante
      - Scritto da:
      Ho comprato il Gioco originale in DVD della
      Gazzetta e non funziona!!!


      Scommettimo che quello pirata funziona?Sì ma tutti i personaggi nel gioco porteranno una benda sull'occhio, un uncino al posto di una mano, e diranno solo "Ahrrrrr!"
      • Anonimo scrive:
        Re: DVD Originale non funzionante
        - Scritto da: TheLoneGunman

        - Scritto da:

        Ho comprato il Gioco originale in DVD della

        Gazzetta e non funziona!!!





        Scommettimo che quello pirata funziona?

        Sì ma tutti i personaggi nel gioco porteranno una
        benda sull'occhio, un uncino al posto di una
        mano, e diranno solo
        "Ahrrrrr!"ALL'ARREMBAGGIO!!!!! :D :D :D :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: DVD Originale non funzionante
      - Scritto da:
      Ho comprato il Gioco originale in DVD della
      Gazzetta e non funziona!!!


      Scommettimo che quello pirata funziona?A me è successo la stessa cosa con un titolo comprato originale in un supermercato.Non ne voleva sapere di partire, e il supporto tecnico di securom non mi ha neanche risposto.Ho risolto scaricando il NO-CD crack da internet.Quello è stato l'ultimo CD originale che ho comprato nella mia vita.
  • Anonimo scrive:
    IFPI, FIMI e RIAA
    Tutti ladri.Chi vende i CD a 30 euro è un ladro punto e basta.Io di CD non ne compro e non scarico neppure, tanto il 99% della musica internazionale è spazzatura (e il 99,9% di quella italiana)
    • Anonimo scrive:
      Re: IFPI, FIMI e RIAA

      Tutti ladri.
      Chi vende i CD a 30 euro è un ladro punto e basta.
      Io di CD non ne compro e non scarico neppure,
      tanto il 99% della musica internazionale è
      spazzatura (e il 99,9% di quella
      italiana)io ho comprato dopo 10 anni di astinenza l'ultimo cd dei green day, a londra, sapete quanto l'ho pagato? 6 euro, e l'ho comprato soprattutto per il prezzo onesto!se i cd costassero così la gente li comprerebbe
    • Anonimo scrive:
      IFPI, FIMI =IPOCRISIA DEI PREZZI ALTI!!
      come gode pi,di parlare,di denunce,di gente in galera...per 4 mp3,scaricati della ceppa....mamma miaaa......piu' se ne parla,piu' loro faranno peggioooo assolutamente assecondare,certe retoriche,ormai da anni,nei forum,di tutto il mondo.......-AVETIRLI,NON NE PARLARE!-ISOLARLI IN TUTTO E PER TUTTO,STAMPA,GIORNALI,RETE!E' ORA DI PARLARE ALTRO...DEL FUTURO DELLA RETESENNO' CHIUDETELA LA RETE....E SPECIALMENTE,LE ADSL,E' PIU'......E' LI TUTTO IL SUCCO DEI GUAI....BASTA CHIUDERE TUTTE LE LINEE VELOCI...EHHHHMA VOGLIONO LA MOGLIE UBRIACA,E LA BOTTE PIENA!!IPOCRITII!!!
  • stefhf scrive:
    Non compriamo più nulla.
    Secondo me bisognerebbe fare uno scioperino di almeno 6 mesi durante il quale non comprare più cd e dvd siano audio oppure film.Vedrai come abbassano le orecchie.Non sono certo le canzoni scaricate a mandare in crisi il mercato del disco.Senza contare che com p2p si riescono a recuperare brani che se li cerchi in negozio ci vuole qualche secolo e forse non te lo trovano neppure.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non compriamo più nulla.
      - Scritto da: stefhf
      Secondo me bisognerebbe fare uno scioperino di
      almeno 6 mesi durante il quale non comprare più
      cd e dvd siano audio oppure
      film.ma che 6 mesi e 6 mesi. Va fatto ad oltranzaniente cd/musica/concertiniente cinema/dvd/nolegginiente pay tv/download a pagamento.niente dowload di materiale illegale, dimostrate che potete fare a meno di loro.In ogni caso sono ricchi da poter vivere loro e i loro nipoti in modo piu' che dignitoso per il resto della vita senza piu' fare un cazzo mentre noi/voi ci facciamo il culo ogni giorno
      • Anonimo scrive:
        Re: Non compriamo più nulla.

        ma che 6 mesi e 6 mesi. Va fatto ad oltranza
        niente cd/musica/concerti
        niente cinema/dvd/noleggi
        niente pay tv/download a pagamento.
        niente dowload di materiale illegale, dimostrate
        che potete fare a meno di
        loro.
        Ti quoto e ti straquoto.Ci stanno portando verso una società dove gli onesti lavoratori si rompono il culo per mantenere questi PARASSITI!
        • Anonimo scrive:
          Re: Non compriamo più nulla.

          Ci stanno portando verso una società dove gli
          onesti lavoratori si rompono il culo per
          mantenere questi
          PARASSITI!AcidRip :|
      • MandarX scrive:
        Re: Non compriamo più nulla.

        Va fatto ad oltranza
        niente cd/musica/concerti
        niente cinema/dvd/noleggi
        niente pay tv/download a pagamento.
        niente dowload di materiale illegale, dimostrate
        che potete fare a meno di
        loro.io aggiungerei anche niente televisionecosi iniziano a smetterla di fare solo reality e pubblicita
    • rockroll scrive:
      Re: Non compriamo più nulla.
      - Scritto da: stefhf
      Secondo me bisognerebbe fare uno scioperino di
      almeno 6 mesi durante il quale non comprare più
      cd e dvd siano audio oppure
      film.
      Vedrai come abbassano le orecchie.
      Non sono certo le canzoni scaricate a mandare in
      crisi il mercato del
      disco.
      Senza contare che com p2p si riescono a
      recuperare brani che se li cerchi in negozio ci
      vuole qualche secolo e forse non te lo trovano
      neppure.Quoto completamenteQuesta argomentazione, oltre all'abuso di potere per perquisizione ordinata non a fronte di attività criminale socialmente pericolosa, sono argomenti di difesa inconfutabili in caso di accusa di condivisione di materiale protetto.
  • Anonimo scrive:
    corporazioni
    è ora di finirla con le corporazioni capaci di legiferare, questa non è più democrazia, le nostre leggi sono fatte da SIAE, FIMI e dagli ordini di professionisti che formano delle vere e proprie corporazioni decidendo il bello e il cattivo tempo!fuori dall'Italia, andatevene all'estero non vi vogliamo, stiamo meglio senza di voi!SIAE = FIMI = MUNNEZZA
    • SardinianBoy scrive:
      Re: corporazioni
      - Scritto da:
      è ora di finirla con le corporazioni capaci di
      legiferare, questa non è più democrazia, le
      nostre leggi sono fatte da SIAE, FIMI e dagli
      ordini di professionisti che formano delle vere e
      proprie corporazioni decidendo il bello e il
      cattivo
      tempo!

      fuori dall'Italia, andatevene all'estero non vi
      vogliamo, stiamo meglio senza di
      voi!

      SIAE = FIMI = MUNNEZZAChe sia MUNNEZZA non c'è ombra di dubbio!Ma ora, sinceramente da 5 anni a questa parte tutte queste majors,italiane o estere, hanno veramente rotto i maroni!Credono che così facendo, io tu e tutti gli altri ci possiamo veramente permettere di acquistare 4/5 cd al meese e o 4/5 film al mese!Si vede che sono proprio scemi??!Io non acquisto nulla, posso pure vivere senza musica e film, tengo quello che ho già in casa mia.Per il resto c'è la radio.Anzi, sai che ti dico : queste majors possono andare a fare in cuxxo!Non ho bisogno di voi, NON ABBIAMO BISOGNO DI VOI , LO CAPITE O NO ?
  • Anonimo scrive:
    prima i politici please
    prima facciamo verifiche a casa di tutti i politici e sui lettori mp3 dei loro pupilli... poi, se non risulta niente, allora passiamo al popolo, se no tutti a casa!
  • Anonimo scrive:
    Pare evidente che...
    Pare evidente che le varie associazioni fonografiche europee abbiano deciso di seguire le orme della RIAA americana ed estendere le politiche estorsorie già applicate verso i loro autori (vedi le numerose inchieste sulla SIAE) anche ai clienti (vedi le ancor più numerose inchieste sulla RIAA, facilmente disponibili in Rete). Per chi non avesse seguito: l'associazione fonografica americana denuncia a casaccio tutti e comunque, anche senza alcuna prova o indizio, contando sul fatto che ai denunciati convenga pagare la tangente dell'accordo extragiudiziale anziché i costi di un processo inevitabilmente ultraoneroso - e ciò è un fatto ampiamente dimostrato.Ora, se "gli internauti" (categoria ampia, ma tant'è) vengono taglieggiati secondo me c'è una sola reazione ragionevole: che tutti gli internauti si scatenino a condividere a più non posso ogni sorta di materiale. Sarà un piccolo dispiacere per i pochi artisti effettivamente retribuiti dalle associazioni fonografiche, ma anche il modo più rapido per mettere in ginocchio questi enti e forzare il mercato a trovare altri modelli economici. D'altra parte, quando c'è la guerra nessuno viene processato per omicidio...
  • Anonimo scrive:
    mazza non capisci una...
    riempite i puntini con quello che preferite
  • Anonimo scrive:
    Se sniffo mentre scarico...
    Commetto un reato?No, ditemelo voi se commetto un reato sniffando col mulo attaccato.Ditemelo x favore.Sono TERRORIZZATO di trovarmi la GDF in casa mentre sniffo col mulo.Che faccio?Vuoi farti una sniffata?
    • Anonimo scrive:
      Re: Se sniffo mentre scarico...
      - Scritto da:
      Commetto un reato?
      No, ditemelo voi se commetto un reato sniffando
      col mulo
      attaccato.
      Ditemelo x favore.
      Sono TERRORIZZATO di trovarmi la GDF in casa
      mentre sniffo col
      mulo.
      Che faccio?Accoppi i canarini, poi in un paio di mesi Zio Mastella ti tira fuori.
      • Anonimo scrive:
        Re: Se sniffo mentre scarico...
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        Commetto un reato?

        No, ditemelo voi se commetto un reato sniffando

        col mulo

        attaccato.

        Ditemelo x favore.

        Sono TERRORIZZATO di trovarmi la GDF in casa

        mentre sniffo col

        mulo.

        Che faccio?

        Accoppi i canarini, poi in un paio di mesi Zio
        Mastella ti tira
        fuori.Ah! grazie. Meno male.
        • Mariobusy scrive:
          Re: Se sniffo mentre scarico...
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          - Scritto da:


          Commetto un reato?


          No, ditemelo voi se commetto un reato
          sniffando


          col mulo


          attaccato.


          Ditemelo x favore.


          Sono TERRORIZZATO di trovarmi la GDF in casa


          mentre sniffo col


          mulo.


          Che faccio?



          Accoppi i canarini, poi in un paio di mesi Zio

          Mastella ti tira

          fuori.

          Ah! grazie. Meno male.Nella peggiore delle ipotesi,qualora ti dovessero condannare e insozzare la fedina penalepotrai sempre salvarti entrando in politicadiventando "Onorevole" *_^-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 ottobre 2006 12.30-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: Se sniffo mentre scarico...
            Modificato dall' autore il 18 ottobre 2006 12.30
            --------------------------------------------------Votatemi allora.La mia coca è delle migliori.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Se sniffo mentre scarico...
      - Scritto da:
      Commetto un reato?Se sniffi mentre scarichi probabilmente sei un deputato. In questo caso non preoccuparti, vale l'immunità parlamentare.
  • Anonimo scrive:
    Il Ministro Maroni è autodenunciato
    Perchè non arrestano l' ex Ministro Maroni che si è autodenunciato come scaricatore di file p2p?Pechè? Me lo dite il perchè? O non me lo dite?Sempre coi porelli se la prendono?MAJOR.....................MAANNATEAPIJARVELOANDERCUxO!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Ministro Maroni è autodenunciato
      perche' i parlamentari hanno il diritto alla praivasi, quindi non possono andare a perquisirgli casa
      • Anonimo scrive:
        Re: Il Ministro Maroni è autodenunciato
        Il belloo è che ci sono pure dei grandi coj..ns che litigano per il nano o per il mortadello.Mi chiedo quando arriverà la gente a capire che è tutta na presa per il c..o.é ridicolo! vedere poi litigare per essere presi per il c..o meglio è qualcosa che ha un non so che di mistico!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Il Ministro Maroni è autodenunciato
        Se un parlamentare uccide qualcuno e nasconde il corpo nell'armadio non possono percuisirgli casa?(newbie)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Ministro Maroni è autodenunciato
      immunità parlamentare
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Ministro Maroni è autodenunciato
      - Scritto da:
      Perchè non arrestano l' ex Ministro Maroni che si
      è autodenunciato come scaricatore di file
      p2p?
      Pechè? Me lo dite il perchè? O non me lo dite?
      Sempre coi porelli se la prendono?Perche' come in tutte le societa', anche da noi ci sono le caste. E Maroni e i parlamentari sono quelli in cima.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il Ministro Maroni è autodenunciato
        Immunità parlamentareL'immunità parlamentare è il complesso delle prerogative spettanti ai parlamentari, affinché venga garantito il libero svolgimento della loro attività.L'immunità viene concessa non nell'interesse del destinatario ma nell'interesse pubblico.Il parlamentare non può essere chiamato a rispondere per le opinioni espresse e i voti dati nell'esercizio delle funzioni (c.d. insindacabilità, art. 68, primo comma, Cost. come modificato dalla Legge cost. 29 ottobre 1993 n.3). In altre parole egli non ha nessuna responsabilità penale, civile, amministrativa o patrimoniale per tali attività. Questa immunità è tassativa e deve essere rilevata d'ufficio dalla magistratura.Secondo la legge n. 140 del 2003 la Camera di appartenza del parlamentare può essere chiamata a pronunciarsi sul fatto che un determinato comportamento rientri o meno nell'ambito di applicazione della insindacabilità. Ove il giudice competente dissenta egli può sollevare conflitto di attribuzione dinanzi alla Corte costituzionale.Il parlamentare gode inoltre di ulteriori prerogative. Non può essere sottoposto a perquisizione personale o domiciliare, ne essere sottoposto ad intercettazioni di comunicazioni o conversazioni (c.d. inviolabilità, art. 68, secondo e terzo comma Cost.). Non può nemmeno essere arrestato o trattenuto. Quest'ultima immunità può essere revocata previa votazione da parte del ramo del Parlamento a cui il soggetto appartiene di una apposita autorizzazione.L'immunità è concessa al parlamentare in virtù della sua carica pubblica. Qualora egli decada dalla carica, mentre rimane ferma l'insindacabilità relativa al periodo in cui era nell'esercizio delle funzioni (quindi, in sostanza, per le opinioni e per i voti che ha espresso nella sua qualità di parlamentare), cessa la cosiddetta inviolabilità ed il soggetto può tornare a subire i provvedimenti in precedenza soggetti ad autorizzazione.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il Ministro Maroni è autodenunciato

          Immunità parlamentare (segue descrizione alla wikipedia)Si, uno dei potere della casta in cima si chiama cosi'.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il Ministro Maroni è autodenunciato
        altro che immunità parlamentare.... gli chiedono prima il permesso di entrare :D
  • Anonimo scrive:
    L'era del consumismo
    "Ciò nonostante, alcuni continuano a consumare musica illegalmente"Anche la musica e le opere d'arte, non sfuggono al consumismo. Anche le opere d'arte oggi si consumano e si buttano, in attesa del nuovo single alla prossima classifica.Venderanno la musica come la mortadella?Non saprei, per ora l'unica cosa che mi viene in mente è __________________________________.E vi lascio anche uno spazio creativo, dove potrete inserire la parolaccia più brutta che vi viene in mente, tutta opera del vostro ingegno.Poi, andatela a registrare alla siae.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'era del consumismo
      - Scritto da:
      "Ciò nonostante, alcuni continuano a
      consumare musica
      illegalmente"

      Anche la musica e le opere d'arte, non sfuggono
      al consumismo.Dato che da sempre, fin dall'antichita', gli oggetti artistici sono fonte di lucro e commercio, certamente no, bella scoperta.
      Anche le opere d'arte oggieh certo solo "oggi"...
      si
      consumano e si buttano, in attesa del nuovo
      single alla prossima
      classifica.

      Venderanno la musica come la mortadella?Mai visto un negozio di dischi?
      Non saprei, per ora l'unica cosa che mi viene in
      mente è
      __________________________________.Si bella pensata, lo sgomento vuoto di chi non conosce la storia delle produzioni artistiche...
      • Anonimo scrive:
        Re: L'era del consumismo
        - Scritto da:


        - Scritto da:

        "Ciò nonostante, alcuni continuano a

        consumare musica

        illegalmente"



        Anche la musica e le opere d'arte, non sfuggono

        al consumismo.

        Dato che da sempre, fin dall'antichita', gli
        oggetti artistici sono fonte di lucro e
        commercio, certamente no, bella
        scoperta.


        Anche le opere d'arte oggi

        eh certo solo "oggi"...


        si

        consumano e si buttano, in attesa del nuovo

        single alla prossima

        classifica.



        Venderanno la musica come la mortadella?

        Mai visto un negozio di dischi?


        Non saprei, per ora l'unica cosa che mi viene in

        mente è

        __________________________________.

        Si bella pensata, lo sgomento vuoto di chi non
        conosce la storia delle produzioni
        artistiche...Eccolo qua, è arrivato il nostro piccolo Cofferati.
        • Anonimo scrive:
          Re: L'era del consumismo
          - Scritto da:

          - Scritto da:





          - Scritto da:


          "Ciò nonostante, alcuni continuano a


          consumare musica


          illegalmente"





          Anche la musica e le opere d'arte, non
          sfuggono


          al consumismo.



          Dato che da sempre, fin dall'antichita', gli

          oggetti artistici sono fonte di lucro e

          commercio, certamente no, bella

          scoperta.




          Anche le opere d'arte oggi



          eh certo solo "oggi"...




          si


          consumano e si buttano, in attesa del nuovo


          single alla prossima


          classifica.





          Venderanno la musica come la mortadella?



          Mai visto un negozio di dischi?




          Non saprei, per ora l'unica cosa che mi viene
          in


          mente è


          __________________________________.



          Si bella pensata, lo sgomento vuoto di chi non

          conosce la storia delle produzioni

          artistiche...

          Eccolo qua, è arrivato il nostro piccolo
          Cofferati.Sei OT
  • CoreDump scrive:
    E questa volta mi tocca scrivere.
    E si perchè mi ero riproposto di non scriverecontro queste chiamiamole crociate visto la ormaipreistorica presa di posizione delle major, mail signor Kennedy credo che meriti una rispostapunto punto alla sua arrogante dichiarazione :
    I consumatori oggi - ha invece dichiarato John
    Kennedy, CEO di IFPI - possono ottenere musica
    legalmente in modi che erano inimmaginabili solo
    pochi anni fa, con più di 3 milioni di tracce
    disponibili su 400 siti nel mondo e per le più
    diverse piattaforme. Ciò nonostante, alcuni
    continuano a consumare musica illegalmente,
    rifiutandosi di rispettare il lavoro creativo
    degli artisti, degli autori e dei produttori di
    musica". "Alcuni" che, come noto, non fanno
    che crescere: nel 2006 è stato superato il
    record assoluto di utenti P2P connessi
    simultaneamente nel mondo.Allora iniziamo da qui, la cosa che mi piace dipiù e che vengono snocciolati dati trionfalisticiche indichino come l'industria musicale abbiaapportato innovazione permettendo di scaricaremusica da internet, peccato che se fossimo perloro staremmo ancora con il disco di vinile( che poi non è che sia cosi male anzi :D ) visto chel'mp3 e derivati si è imposto grazie agli utenti( alias cliente ) non certo grazie alle majorche hanno e stanno tuttora insegundo il mercatocercando come sempre di guidarlo in modo sbagliatose il numero di utenti p2p continua a crescere eperchè non a tutti piace scaricare musicaprotetta da fastidiose protezioni DRM che ti ritrovi anche su una stupida musichetta delcellulare :|
    Come risultato di questa situazione - ha
    continuato Kennedy - siamo costretti nostro
    malgrado a mandare avanti le azioni legali, ed
    oggi vediamo un'escalation di quella campagna
    pensata per dimostrare che chi condivide file
    di musica protetta da diritti d'autore corre
    davvero rischi legali, tolti quelli alla
    privacy e i rischi di contrarre spyware e virus
    (dai file scaricati dalla rete, ndr.)Vi sfugge un piccolo dettaglio, ovvero che lepersone che state denunciando sono i vostristessi clienti, poi dai ancora con sta storiadei virus e dei spyware, pensavo che dopo lapuntata farsa del "un posto al sole" vi eravateun pò più evoluti ma tantè.... :
    Secondo Kennedy "molti nel mondo hanno già
    pagato un prezzo pesante per il file sharing
    illegale. Tutti loro pensavano che fosse
    improbabile essere presi, ma insegnanti,
    postini, manager IT, scienziati e persone di
    molte altre professioni, così come genitori,
    hanno finito per dover affondare le mani nelle
    proprie tasche. I denari che hanno dovuto
    pagare come risultato dell'azione legale poteva
    essere speso in altro modo".Bla Bla Bla la solita trafila di minaccie instile prettamente terroristico, cavolo addiritturasu DirectConnect, chissa i mezzi incredibiliche avete dovuto usare per risalire a questiutenti brrrr, quando riuscirete a risalirea qualcuno che scarica con fuqid attraversofreenet/darknet o su winny e riuscirete aleggere nel sul bel contenitore nascosto creato ad hoc con truecrypt in AES o algoritmo a piacere ne riparleremo, la mia non è una sfidama è solo uno dei tanti modi per cercare difarvi capire che in questo modo spingerete solola gente a ribattere colpo su colpo, tanto chiimpila centinaia di princo in colonnine da 100non si fionderà comunque a comprare i vostriprodotti.
    In ciascuno dei 17 paesi coinvolti nelle azioni
    di oggi - ha concluso Kennedy - i consumatori
    hanno a disposizione servizi musicali legali.
    Non ci sono scuse: la gente deve capire che può
    essere presa indipendentemente dal tipo di
    network che utilizza. La prossima volta che una
    serie di denunce viene annunciata sarai tu che
    potresti riceverne una, se sei un utente di
    file sharing illegaleA parte il fatto che la maggior parte del mercatola mantiene da sola apple, vuoi per il fashiondel prodotto, vuoi per l'integrazione hardware/software, vuoi per il DRM meno invasivo di altresoluzioni comunque incompatibili con altreNMila soluzioni in giro per la rete, poi l'ultimafrase è il sunto del delirio di onnipotenza chele major ostentano di possedere, ne riparleremoquando verrà abbolita la tassa alla "minorityreport" sui supporti vergini, leverete leinutili e costose protezioni DRM, unificheretei formati in modo da poter passare la musicasu vari device, non mettere delle protezioniautoinstallanti/invasive ( ogni fatto a sonyo alla starforce è puramente casuale ) etc.etc.etc.saluti-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 ottobre 2006 00.27-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: E questa volta mi tocca scrivere.
      Mi complimento per l' analisi.Sono pienamente d'accordo con tutto quello che scrivi.Inoltre, con milioni di utenti, è facile sparare nel mucchio e poi dire che si è fatta un' attenta analisi di scrematura e dire il prossimo potresti essere tu.E' come la lotteria: comprando il biglietto "purtroppo" qualcuno dovrà pur vincere, ma questo non fermerà gli altri giocatori dal continuare a provarci.
      • Anonimo scrive:
        Re: E questa volta mi tocca scrivere.
        - Scritto da:
        E' come la lotteria: comprando il biglietto
        "purtroppo" qualcuno dovrà pur vincere, ma questo
        non fermerà gli altri giocatori dal continuare a provarci.???ma che cazzo di paragone hai fatto ?al limite potevi dire"E' come guidare la macchina. Ogni tanto ne muore qualcuno ma questo non fermerà gli altri a continuare a guidare."ma siccome le statistiche DEVONO essere rispettate se dalle "tue parti" è tanto che non muore qualcunoallora è meglio se per un po' di tempo prendi l'autobus
    • Anonimo scrive:
      Re: E questa volta mi tocca scrivere.
      - Scritto da: CoreDump
      la gente a ribattere colpo su colpo, tanto chi
      impila centinaia di princo in colonnine da 100
      non si fionderà comunque a comprare i vostri
      prodotti.


      salutiNO i princo no.... se vuoi che ti duri qualcosa usa almeno dei supporti migliori (magari un bel taiyo yuden). ;)
      • CoreDump scrive:
        Re: E questa volta mi tocca scrivere.
        - Scritto da:

        - Scritto da: CoreDump


        la gente a ribattere colpo su colpo, tanto chi

        impila centinaia di princo in colonnine da 100

        non si fionderà comunque a comprare i vostri

        prodotti.






        saluti

        NO i princo no.... se vuoi che ti duri qualcosa
        usa almeno dei supporti migliori (magari un bel
        taiyo yuden).
        ;)Guarda che avevo scritto princo proprio per farcapire che chi scarica a manetta tende arisparmiare anche sul supporto ( acquistatoovviamente all'estero ) (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: E questa volta mi tocca scrivere.
      - Scritto da: CoreDump
      quando riuscirete a risalire
      a qualcuno che scarica con fuqid attraverso
      freenet/darknet o su winny e riuscirete a
      leggere nel sul bel contenitore nascosto creato
      ad hoc con truecrypt in AES o algoritmo a
      piacere ne riparleremofuqid?
    • Anonimo scrive:
      Re: E questa volta mi tocca scrivere.

      la gente a ribattere colpo su colpo, tanto chi
      impila centinaia di princo in colonnine da 100
      non si fionderà comunque a comprare i vostri
      prodotti.Chi usa i Princo invece sarà costretto a comprare, visto che a quest'ora dei suoi cd-dvd non sarà rimasto nulla di leggibile.
    • Anonimo scrive:
      Re: E questa volta mi tocca scrivere.
      Modificato dall' autore il 18 ottobre 2006 00.27
      --------------------------------------------------Che dire...hai detto tutto tu!!!STRAquoto ;)
  • Anonimo scrive:
    Sono dei TERRORISTI
    Le MAJOR devono essere bandite dal territorio Nazionale come TERRORISTI.Chi scambia file senza scopo di lucro non commette alcun reato.
    • Granzotto scrive:
      Re: Sono dei TERRORISTI
      - Scritto da:
      Chi scambia file senza scopo di lucro non
      commette alcun
      reato.Dipende dal fatto che i files siano tutelati da copyright o meno.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono dei TERRORISTI
        - Scritto da: Granzotto
        - Scritto da:

        Chi scambia file senza scopo di lucro non

        commette alcun

        reato.

        Dipende dal fatto che i files siano tutelati da
        copyright o
        meno.Se non c' è mercimonio nessuna legge può condannare. Se c'è è una legge ingiusta fatta fare apposta dai magnaccia delle major e quindi la si può violare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono dei TERRORISTI
        Con lo scambio non c'e' sottrazione "fisica" del bene (nel mondo dei bit).Inoltre sono convinti che ogni singolo brano scambiato sia un' acquisto in meno.Poveri illusi!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono dei TERRORISTI

          Con lo scambio non c'e' sottrazione "fisica" del
          bene (nel mondo dei
          bit).
          Inoltre sono convinti che ogni singolo brano
          scambiato sia un' acquisto in
          meno.
          Poveri illusi!!quoto, ma piu' che illusi sono veri e propri criminali internazionali, nonche' terroristi della peggior risma, e contando che di solito se la prendono con i minori, e, dopo aver abusato di loro, se la prendono anche con i genitori ...e' una minaccia globale, ma si sa', siamo un branco di pecore, siamo capaci solo di accucciarci nel gregge sperando di non essere noi i prossimi ad essere sbranati dai lupi.in fondo meritiamo di continuare a foraggiarli con la nostra paura.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono dei TERRORISTI
            - Scritto da:

            Con lo scambio non c'e' sottrazione "fisica" del

            bene (nel mondo dei

            bit).

            Inoltre sono convinti che ogni singolo brano

            scambiato sia un' acquisto in

            meno.

            Poveri illusi!!

            quoto, ma piu' che illusi sono veri e propri
            criminali internazionali, nonche' terroristi
            della peggior risma, e contando che di solito se
            la prendono con i minori, e, dopo aver abusato di
            loro, se la prendono anche con i genitori
            ...

            e' una minaccia globale, ma si sa', siamo un
            branco di pecore, siamo capaci solo di
            accucciarci nel gregge sperando di non essere noi
            i prossimi ad essere sbranati dai
            lupi.
            in fondo meritiamo di continuare a foraggiarli
            con la nostra
            paura.Concordo con questa affermazione.Mi sembra come le RC auto. Prima le polizze erano alte perchè c'erano tanti incidenti. Poi con la patente a punti sono diminuiti e hanno trovato altre scuse per non ridurre le polizze.stessa cosa succederà con questi PARASSITI.cmq il problema sta nella nostra classe politica, che è incopetente e oppurtunista.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono dei TERRORISTI
        il copyright è morto o quasi...
  • Anonimo scrive:
    Vogliono solo i nostri soldi
    "La nota non manca di ricordare che delle 13mila denunce presentate dall'industria al di fuori degli Stati Uniti per attività illegali sul P2P, 2.300 si sono già risolte con accordi extragiudiziali che hanno portato mediamente a "rimborsi" per le major di 2.420 euro per ciascun caso. IFPI si perizia anche di suggerire specifiche situazioni, come quella di una madre che in Argentina "ha costretto il figlio a vendere la sua automobile per ripagarla dell'assegno che ha dovuto versare".Accordi extragiudiziali.. fanno cosi, ti chiamano ti dicono se non paghi ti portiamo in tribunale.. ma è legale tutto questo? Chi è il vero fuorilegge? un cittadino che si scarica un mp3 per il gusto di sentirlo o queste major che ti minacciano e ti spingono a versare dei soldi altrimenti ti portano davanti al giudice?
    • Anonimo scrive:
      Re: Vogliono solo i nostri soldi

      Chi è il vero fuorilegge? un cittadino che si
      scarica un mp3 per il gusto di sentirlo o queste
      major che ti minacciano e ti spingono a versare
      dei soldi altrimenti ti portano davanti al
      giudice?meglio il giudice, tanto c'è un tetto massimo per quanto si può pagare... e per ora credo non sia mai stato dato il penale... danno il penale ad un ragazzo che non ha i soldi per comprarsi un cd? e poi liberi tutti i ladri e gli stupratori... ah già, siamo in Italia...
    • Anonimo scrive:
      Re: Vogliono solo i nostri soldi
      - Scritto da:
      Accordi extragiudiziali.. fanno cosi, ti chiamano
      ti dicono se non paghi ti portiamo in tribunale..
      ma è legale tutto questo?Mai sentito parlare del favoloso mondo della "Giustizia"? Gli avvocati si possono accordare tra loro senza bisogno di andare in tribunale.
  • Anonimo scrive:
    Addirittura 26?! Ha ha ha
    Adesso sì che sono terrorizzato!Tra indulti e cazzate varie...
    • Anonimo scrive:
      Re: Addirittura 26?! Ha ha ha
      La percentuale è nettamente inferiore a quella di essere investiti da un autocisterna di cherosene.
      • Anonimo scrive:
        Re: Addirittura 26?! Ha ha ha
        - Scritto da:
        La percentuale è nettamente inferiore a quella di
        essere investiti da un autocisterna di
        cherosene.Se tu fossi uno di quei 26 rideresti meno...
        • Anonimo scrive:
          Re: Addirittura 26?! Ha ha ha
          Non gli succedera' niente, non siamo negli Stati Uniti qui.E anche gli altri 170 di cui hanno snocciolato i dati sono i soliti commercianti e non utenti comuni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Addirittura 26?! Ha ha ha
            - Scritto da:
            Non gli succedera' niente, non siamo negli Stati
            Uniti
            qui.
            E anche gli altri 170 di cui hanno snocciolato i
            dati sono i soliti commercianti e non utenti
            comuni.appunto, negli stati uniti se ne escono pagando un oboletto, qui con la galera e la confisca del materiale informatico. Confisca non sequestro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Addirittura 26?! Ha ha ha
            Eh, ma siamo avvocati allora ! Conosciamo la differenza tra confisca e sequestro :)
        • Nabla scrive:
          Re: Addirittura 26?! Ha ha ha
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          La percentuale è nettamente inferiore a quella
          di

          essere investiti da un autocisterna di

          cherosene.

          Se tu fossi uno di quei 26 rideresti meno...Sempre meglio che la autocisterna di cherosene :DNabla
        • Anonimo scrive:
          Re: Addirittura 26?! Ha ha ha
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          La percentuale è nettamente inferiore a quella
          di

          essere investiti da un autocisterna di

          cherosene.

          Se tu fossi uno di quei 26 rideresti meno...C'è gente che ci campa con i "se i fossi", se io avessi... Stai fresco!Ammesso naturalmente che le denunce siano vere.
      • Anonimo scrive:
        va bene però....
        puoi comprendere benissimo che come tutti i padri sfigati che lavorano come scemi tutto il giorno,e pagano,ri-pagano,strapagano ogni sorta di bolletta...ci sia il sacrosanto terrore di finire in cacca proprio perche' si e' dei poveri sfigati no?del resto in italia le cose funzionano proprio con i ladri di galline,mica con chi ci fa del commercio illegale non trovi ?!??
    • Anonimo scrive:
      Re: Addirittura 26?! Ha ha ha
      - Scritto da:
      Adesso sì che sono terrorizzato!
      Tra indulti e cazzate varie...ma quanto ti costa?
    • Anonimo scrive:
      Re: Addirittura 26?! Ha ha ha
      mah guarda, quando c'è di mezzo la polizia discografica....altro che stato........ ;)
      • TheLoneGunman scrive:
        Re: Addirittura 26?! Ha ha ha
        - Scritto da:
        mah guarda, quando c'è di mezzo la polizia
        discografica....altro che stato........
        ;)Eh sì quelli per costringerti a "cantare" attaccano con le ultime hits di madonna... e chi li ferma più!
        • Anonimo scrive:
          Re: Addirittura 26?! Ha ha ha
          - Scritto da: TheLoneGunman

          - Scritto da:

          mah guarda, quando c'è di mezzo la polizia

          discografica....altro che stato........

          ;)

          Eh sì quelli per costringerti a "cantare"
          attaccano con le ultime hits di madonna... e chi
          li ferma
          più!E io replico con le compilations di Germano http://www.youtube.com/results?search_query=germano+mosconi&search=Search :D :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Addirittura 26?! Ha ha ha
      - Scritto da:
      Adesso sì che sono terrorizzato!
      Tra indulti e cazzate varie...Indulto? Non hai mica fatto cazzatelle tipo stuprare vecchie e bambine! Non ci sperare, sei un pirata, un pericoloso terrorista, una tremenda minaccia per il fior fiore della società, la crème de la crème, gli artisti e gli autori, insomma: e mica dico gente tipo Beethoven, Balzac, Van Gogh, Vivaldi, no quelli puoi tranquillamente copiarli, sono minori, ma tu osi negare il giusto compenso a gente come Britney Spears, Backstreet Boys, Luis Miguel, Las Ketchup, Al Bano, etc, è una colpa che non sarà perdonata, anzi, bisognerebbe ripristinare la pena di morte per criminali incalliti che osano tanto! :@ :| :o ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Addirittura 26?! Ha ha ha
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Adesso sì che sono terrorizzato!

        Tra indulti e cazzate varie...
        Indulto? Non hai mica fatto cazzatelle tipo
        stuprare vecchie e bambine! Non ci sperare, sei
        un pirata, un pericoloso terrorista, una tremenda
        minaccia per il fior fiore della società, la
        crème de la crème, gli artisti e gli autori,
        insomma: e mica dico gente tipo Beethoven,
        Balzac, Van Gogh, Vivaldi, no quelli puoi
        tranquillamente copiarli, sono minori, ma tu osi
        negare il giusto compenso a gente come Britney
        Spears, Backstreet Boys, Luis Miguel, Las
        Ketchup, Al Bano, etc, è una colpa che non sarà
        perdonata, anzi, bisognerebbe ripristinare la
        pena di morte per criminali incalliti che osano
        tanto! :@ :| :o
        ;)Come non quotarti ^^
        • Anonimo scrive:
          Re: Addirittura 26?! Ha ha ha
          propongo la ghigliottina!!! cmq se nn lo sapeste Hitler lavorava per la SIAE e gli ebrei erano tutti dei downloader di MP3 di Mina e Al Bano!! ecco..dopo 60 anni ho svelato il 3° segreto di Fatima..
      • Anonimo scrive:
        Re: Addirittura 26?! Ha ha ha
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Adesso sì che sono terrorizzato!

        Tra indulti e cazzate varie...
        Indulto? Non hai mica fatto cazzatelle tipo
        stuprare vecchie e bambine! Non ci sperare, sei
        un pirata, un pericoloso terrorista, una tremenda
        minaccia per il fior fiore della società, la
        crème de la crème, gli artisti e gli autori,
        insomma: e mica dico gente tipo Beethoven,
        Balzac, Van Gogh, Vivaldi, no quelli puoi
        tranquillamente copiarli, sono minori, ma tu osi
        negare il giusto compenso a gente come Britney
        Spears, Backstreet Boys, Luis Miguel, Las
        Ketchup, Al Bano, etc, è una colpa che non sarà
        perdonata, anzi, bisognerebbe ripristinare la
        pena di morte per criminali incalliti che osano
        tanto! :@ :| :o
        ;)Il giusto compenso non mi pare gli manchi, non è questo il problema.Il problema è che non raggiungono il massimo profitto possibile, è quello il punto. Con la scusa del giusto compenso vogliono il massimo profitto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Addirittura 26?! Ha ha ha

          Il problema è che non raggiungono il massimo
          profitto possibile, è quello il punto. Con la
          scusa del giusto compenso vogliono il massimo
          profitto.Dicesi capitalismo ;)
  • Anonimo scrive:
    ridicoli
    proprio non hanno un cacchio da fare. Perché non vanno a controllare un pò di case di supericchi? O il tavolino degli spiriti di prodi non ha parlato ancora?
    • Anonimo scrive:
      Re: ridicoli
      la denuncia...ci sono persone piene di denuncie che girano tranquilli
      • Anonimo scrive:
        Re: ridicoli
        - Scritto da:
        la denuncia...ci sono persone piene di denuncie
        che girano
        tranquilliAppunto, quelli che girano pieni di denuncie sono sempre quelli più tranquilli. Quelli agitati sono le persone normali con 1 denuncia sola.La pirateria è un reato, è come rubare. Quindi iniziamo a rubare sul serio :)
    • Anonimo scrive:
      Re: ridicoli
      Alla fine è sempre così: vanno a rompere le scatole a quello che scarica un file mp3 mentre chi va in giro a rubare agisce indisturbato :@
      • The Animal scrive:
        Re: ridicoli
        - Scritto da:
        Alla fine è sempre così: vanno a rompere le
        scatole a quello che scarica un file mp3 mentre
        chi va in giro a rubare agisce indisturbato
        :@http://www.youtube.com/watch?v=BsSM5pkzJEM
        • Anonimo scrive:
          Re: ridicoli
          - Scritto da: The Animal

          - Scritto da:

          Alla fine è sempre così: vanno a rompere le

          scatole a quello che scarica un file mp3 mentre

          chi va in giro a rubare agisce indisturbato

          :@

          http://www.youtube.com/watch?v=BsSM5pkzJEMmeglio questahttp://www.youtube.com/watch?v=G9t59_SVb5Y
Chiudi i commenti