L'avvento della firma elettronica leggera

di Andrea Lisi - Dal CNIPA un po' di chiarezza su firme elettroniche leggere e pesanti: User ID e Password possono essere firma elettronica leggera. Il quadro in cui ci si muove


Roma – Sono state pubblicate recentemente dal CNIPA (Centro Nazionale per l’informatica della Pubblica Amministrazione) delle Linee guida per l’utilizzo della Firma digitale (documento datato maggio 2004), con le quali si è cercato di fare chiarezza circa la spinosa questione aperta più volte sulle pagine di questa Rivista, in merito al valore formale dell’e-mail e, più in generale, alla possibilità di considerare un sistema di autenticazione basato su User Id e Pw come idoneo giuridicamente a generare una firma elettronica “leggera” e, quindi, in grado di attribuire valore di “forma scritta” al documento informatico di riferimento (ai sensi e per gli effetti dell’art. 10 2° comma del TUDA e in base alla normativa comunitaria di recepimento).

Si ricordano (tra i tanti) i nostri articoli relativi a questa problematica: Legittima la registrazione alla Personal Zone? o L’email in giudizio, approfondimento o ancora Dubbi amletici di una email anonima . Questa particolare lettura delle norme era stata anche confermata da altri autori, quali F. Sarzana di Sant’Ippolito con l’articolo Firma elettronica e documenti contabili .

Ebbene il CNIPA conferma questa impostazione dottrinale, garantendo così una maggiore elasticità nella lettura delle norme in materia di documenti informatici e firme elettroniche al fine di facilitare lo sviluppo del commercio elettronico.

Secondo il documento ufficiale del CNIPA ( disponibile in formato.pdf ), che collima in pieno con quanto ci siamo sforzati di riferire durante questi mesi, “a partire dal 1997, una serie di provvedimenti legislativi hanno conferito valore giuridico al documento informatico e alla firma digitale. La pubblicazione della Direttiva Europea 1999/93/CE (Directive 1999/93/EC of the European Parliament and of the Council on a common framework for electronic signatures), nel gennaio del 2000, ha dato ulteriori impulsi al processo legislativo, imponendo un quadro comune agli Stati dell’Unione Europea. Il processo legislativo ha anche fornito delle indicazioni sulle tecnologie da impiegare per ottenere delle firme digitali che possano ritenersi equivalenti a quelle autografe.

La struttura normativa dettata dal legislatore comunitario ha introdotto differenti sottoscrizioni o, più correttamente, differenti livelli di sottoscrizione. Nel linguaggio corrente, quindi, hanno iniziato a essere utilizzati i termini firma “debole” o “leggera” e firma “forte” o “pesante”. (?)

Dal punto di vista tecnico e realizzativo è ben definita la firma “forte”, ovvero quella che il legislatore definisce firma digitale. Essa è basata su un sistema a chiavi crittografiche asimmetriche, utilizza un certificato digitale con particolari caratteristiche, rilasciato da un soggetto con specifiche capacità professionali garantite dallo Stato e viene creata mediante un dispositivo con elevate caratteristiche di sicurezza che in genere è una smart card.
L’altra tipologia di firma è la parte complementare. Tutto ciò che non risponde anche in minima parte a quanto appena descritto (?) è una firma “leggera”.

Ovviamente l’efficacia giuridica delle due firme è diversa. La firma digitale è equivalente a una sottoscrizione autografa. Le altre potrebbero non esserlo: vengono valutate in fase di giudizio in base a caratteristiche oggettive di qualità e sicurezza (…). Concludendo, possiamo dire che nell’utilizzo del documento informatico, quando si ha la necessità di una sottoscrizione equivalente a quella autografa è indispensabile utilizzare la firma digitale.

Negli altri casi possiamo tranquillamente affermare che più che di un processo di firma si tratta di un processo di autenticazione con minori requisiti di sicurezza e quindi con una minore efficacia probatoria”. Ma soprattutto, successivamente, nel paragrafo intitolato “La firma digitale e la direttiva europea sulle firme elettroniche” (pag. 9), si specifica: “La firma elettronica (generica) può essere realizzata con qualsiasi strumento (password, PIN, digitalizzazione della firma autografa, tecniche biometriche, ecc.) in grado di conferire un certo livello di autenticazione a dati elettronici”.

Secondo questa lettura della normativa, indicata ufficialmente dal CNIPA nelle Linee Guida, si potrebbero considerare idonei strumenti di autenticazione in grado di attribuire “forma scritta” ai documenti informatici di riferimento, anche se liberamente valutabili dal giudice dal punto di vista probatorio:
– gli accessi in un’area riservata di un sito web al fine di autenticare tutte le future transazioni da effettuare on line
– le e-mail
– la spedizione telematica delle dichiarazioni dei redditi (ENTRATEL del Ministero dell’Economia);
– l’operazione di attestazione nel progetto CRS-SISS della Regione Lombardia;
– alcune sottoscrizioni che avvengono senza smart card nei processi di e-banking etc. (?)

In verità, le nostre considerazioni erano state già confermate dalle parole dell’Ing. Giovanni Manca, responsabile funzione certificazione CNIPA (Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione): infatti, nel modulo di e-learning sulla firma digitale presente sul sito del CNIPA, (modulo IX del 27.3.2003 – Minuto 8′ – il link è http://applicazioni.cnipa.gov.it/formazione-firmadig/cnipa_corsi.html -), dopo aver dato la definizione di firma elettronica cd. leggera, mutuandola dal D.Lgs. 10/2002, l’Ing. Giovanni Manca aggiunge:… “stiamo parlando anche dello user name e della password che ci consentono di accedere al nostro sistema di posta elettronica. Quindi, INVIARE UNA MAIL AD UN DESTINATARIO E’ UNA FIRMA ELETTRONICA, ovviamente relativa ai dati contenuti in quel messaggio di posta elettronica…”.

D’altronde che a livello comunitario ci sia un acceso dibattito in merito al valore formale da attribuire anche alle semplici e-mail e soprattutto in merito all’esatto significato da attribuire alla definizione di “electronic signature” è confermato dallo stesso corposo studio commissionato dalla Commissione all’Università di Leuven (e presieduto dal Prof. Dumortier) “The Legal and Market Aspects of Electronic Signatures” . Alle pagine 63 e segg. dell’interessante documento sono ben evidenziate le differenti impostazioni legislative dei vari stati europei in merito al recepimento della definizione di “firma elettronica” contenuta nell’art.2.1 della direttiva 1999/93/CE: The Directive defines “electronic signature” as data in electronic form wich are attached to or logically associated with other electronic data and wich serve as a method of authentication.

Insomma, piaccia o non piaccia, uno User Id e una Pw se associati ad altri dati elettronici, ai fini di una autenticazione informatica, possono essere considerati firma elettronica leggera secondo l’attuale normativa vigente in Italia!

avv. Andrea Lisi

Avvocato in Lecce, Studio Legale Lisi . Titolare, con il dr. Davide Diurisi, dello Studio associato D.&L. , consulenza ICT&International Trade. Curatore del portale www.scint.it . Autore di numerose pubblicazioni in materia di diritto del commercio internazionale e diritto delle nuove tecnologie. Direttore Scientifico del Corso di Alta Formazione in Diritto & Economia del Commercio Elettronico Internazionale e docente in Master universitari dedicati al diritto delle nuove tecnologie.

dello stesso autore:
Privacy e notificazioni, come fare?
Documento informatico in cerca d’identità

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • blu_notte scrive:
    Domanda sul p2p
    Ma se scarico roba rippata dalla tv, come film e telefilm, cartoni animati o puntate di programmi televisivi come camera cafè commetto reato? In fondo non è come se li registrassi col videoregistratore?
    • Anonimo scrive:
      Re: Domanda sul p2p
      - Scritto da: blu_notte
      Ma se scarico roba rippata dalla tv, come
      film e telefilm, cartoni animati o puntate
      di programmi televisivi come camera
      cafè commetto reato? In fondo non
      è come se li registrassi col
      videoregistratore?Sì, immagina dunque quanti "ladri", come dice faccia di pitale, in Italia. Quelli veri (Tanzi, Cragnotti, Berlusconi, ...) non li nomina!
  • Anonimo scrive:
    Domanda
    Ma se scarico telefilm, cartoni animati o programmi tv (ad esempio puntate di camera cafè o mai dire banzai, ecc... )rippati dalla tv è reato???
  • Anonimo scrive:
    Non serve..
    ...tutto ciò, la gente non compra più senza essere istigata da nessuno. I prezzi sono salati, troppo. E' possibile che un cantante che fà una buona canzone diventa miliardario insieme alla siae e alla casa discografica? Ma va a lavurar
  • Anonimo scrive:
    p2p crittato e anonimo
    e tanti saluti a tutti....allora non la vogliono capire: giusto i cantanti o gli scrittori famosi prendono qualche briciola del diritto d'autore...gli altri lavorano a forfait o cedendo i diritti...quindi vengono pagati a ore e non a copie....il p2p criptato e anonimo è una soluzione...e non dovrebbe essere nemmeno così illegale...il problema ovviamente è l'anonimato...ma già se ho un meccanismo per il quale le autorità DEVONO RICHIEDERE AUTORIZZAZIONE AL GIUDICE CON QUALCHE PROVA invece di dare la possibilità a qualche funzionario siae che campa sul lavoro altrui di fare il poliziotto, allora sarà più giusto e i dodicenni scaricheranno in pace mentre le grosse centrali criminali verranno debellate...
  • Anonimo scrive:
    Un'altra sulla siae
    degli amici hanno un gruppo che fa cover e anche alcuni pezzi loro. Per le cover no prob: i gestori dei locali dove suonano pagano regolarmente la siae. Per i pezzi loro inseriscono nel borderò i titoli di altre canzoni più o meno famose, visto che i loro pezzi non sono depositati in siae, sia per soldi che mancano per il deposito (e visto il giro molto limitato non ci sarebbe cmq ritorno), sia perchè il gruppo in questione è anti-siae al massimo.Durante un concerto due emissari siae notano i loro nomi sul borderò e li iscrivono (a loro insaputa!) all'ente previdenziale dei musicisti. Ora dopo un anno gli arriva a casa il libretto dei contributi: ad ogni concerto loro dovrebbero versare una quota di contributi all'ente, per la loro pensione da artisti.A parte che loro stessi non intendono vivere di musica in quanto è solo un hobby. Inoltre è probabile che il gruppo non resterà unito per sempre e quindi l'avventura musicale prima o poi finirà.La pensione non la vedranno mai ovviamente, ma per intanto con i loro contributi la siae paga la pensione ai cantanti più famosi ora in pensione.Se non è pizzo questo...
  • Anonimo scrive:
    Ragazzi, organizzatevi!
    Personalmente, in risposta all'offensiva dell'IFPI, della RIIA etc., sto conducendo una battaglia personale. Devo dire che da tempo non acquisto più nulla tranne CD e DVD (originali) di seconda mano alle bancarelle dei mercati, di tanto in tanto. Si, l'unica cosa che poi mi concedo è noleggiare i DVD, ma visto che i discografici conducono una iniziativa legale, io dico che, proprio dal punto di vista della legalità, cosa ci faccio con il bene noleggiato sono affari miei. Naturalmente, dico che lo guardo e basta. Ma niente telecamere e microspie senza autorizzazione: è illegale. Ma la vera lotta la faccio con tutti quelli che conosco, espongo le mie ragioni e cerco di convincerli a limitarsi nell'acquisto di questi beni preziosi come l'oro. Ad andare di meno al cinema, convincendoli -eh, si perchè c'è un sacco di gente che non sa niente di Urbani- che questi simpatici signori vogliono mandare in galera a condividere (non gli mp3) ma la cella magari con assassini, stupratori e spacciatori chi si è scambiato canzoncine con internet. E poi chiedo sempre se a fronte di tanta illegalità nello scambio, la pena comminata è giusta ed equa e moralmente accettabile (quando nemmeno gli americani ti sbattono dentro per un reato del genere, il che è tutto dire). Almeno la RIIA patteggia. Qui no, la galera (almeno fino a quando non modificheranno al legge). Ebbene, parlo e provo a disincentivare le persone all'acquisto, una specie di pubblicità a rovescio ma non denigratoria, solo riflessioni su diverse cose. Posso parlare? Oppure è un reato convincere la gente ad acquistare di meno?
  • Tirighetta scrive:
    Che bel paese L'Italia
    Sentite questa ho una sorella che per hobby fa teatro e tra una decina di giorni con la compagnia dovevano andare in scena con una commedia di Pirandello beh a quanto pare si è fatta viva la SIAE che vuole perche vadano in scena, il pagamento dei diritti d'autore, sono profondamente scioccato di ciò, chiaramante adesso non avendo una lira o meglio un cent da sborsare non andranno piu in scena.Insomma diversi mesi di prove buttate al vento e un incazzatura colossale.Credo che la Siae sia molto piu capace e organizzata della mafia nel raccogliere il pizzo.Mafia prendi nota e impara da uno che di sotrazioni di denaro ne capisce qualcosa.Ps: Scusate grammatica e ortografia come sempre.==================================Modificato dall'autore il 09/06/2004 21.21.35
    • Anonimo scrive:
      Re: Che bel paese L'Italia
      Digli di andare in scena comunque e chiama la SIAE nel mezzo dello spettacolo. Voglio vedere se hanno il coraggio di interromperlo e di portare via gli attori sotto gli occhi di parenti e amici incaxxati neri.- Scritto da: Tirighetta
      Sentite questa ho una sorella che per hobby
      fa teatro e tra una decina di giorni con la
      compagnia dovevano andare in scena con una
      commedia di Pirandello beh a quanto pare si
      è fatta viva la SIAE che vuole perche
      vadano in scena, il pagamento dei diritti
      d'autore, sono profondamente scioccato di
      ciò, chiaramante adesso non avendo
      una lira o meglio un cent da sborsare non
      andranno piu in scena.Insomma diversi mesi
      di prove buttate al vento e un incazzatura
      colossale.Credo che la Siae sia molto piu
      capace e organizzata della mafia nel
      raccogliere il pizzo.Mafia prendi nota e
      impara da uno che di sotrazioni di denaro ne
      capisce qualcosa.

      Ps: Scusate grammatica e ortografia come
      sempre.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che bel paese L'Italia
        Oh! Addirittura portar via gli attori!Mica sono la polizia che può arrestare la gente!Gli fanno una bella multazza passando dietro le quinte, nessuno sa niente e nessuno s'indigna.:(
  • Anonimo scrive:
    Un giornale adatto all'articolo!
    Mettiamo questo articolo in questo giornalehttp://sprit3.host.sk/bananarep.htm:D:D:D:D
  • Anonimo scrive:
    Re: eccone un altro


    forse è colpa di quelli come te che comperano

    come i muli quello che gli propinano le major

    se ormai la produzione musicale è orripilante

    scusa ma se e' questo il problema non
    comprare nulla, chiuditi in casa oppure vai
    ai falo' e canta, perche' giudichi
    orripilante la produzione discografica e poi
    la rubi? No, le major sfruttano ed alimentano un mercato discografico fondato su promozioni faraoniche per pochi "artisti" ritenuti (dalle major stesse) "adatti" al grande pubblico. Ovvero, tengono alti i costi dei cd (di tutti gli artisti) per finanziare (semplifico e banalizzo) i video di Britney Spears, per farla passare sempre su tutte le radio, per comprare i passaggi in tv. E alla fine, per realizzare un enorme volume di vendita con la cicciobella di turno.Finora ha funzionato, le major sono sempre più ricche e consolidano sempre più il loro mercato, ma ... pochi artisti sono diventati musicisti di professione, pochi musicisti sono diventati abbastanza famosi da vivere di musica, pochi professionisti sono diventate star megamultimiliardarie. La qualità ne risente. E' subordinata alla vendibilità. E' un dato di fatto: sono necessari investimenti plurimiliardari per lanciare un giovane in italia (conosco personalmente alcuni casi). Questo perchè le major vogliono tenere alti i costi di ingresso sul mercato, e pagano a peso d'oro mtv e le radio importanti, che ovviamente non abbassano i prezzi per i piccoli. E se un'indipendente pubblica un disco (a prezzo basso, magari ai concerti) che vende più di 10000 copie, subito arriva una major e mette sotto contratto la band. I poveretti firmano perché pensano: ce l'abbiamo fatta. Ma solo nel 30-40% dei casi poi arriva il cd, il video, arriva la promozione ecc. Arrivano però anche 3 album in 5 anni a prezzo pieno. Cioè i poveretti fanno parte del music biz delle major. Vedi i modena city ramblers o alex britti.Se poi pensi che le lollipop o il disco del grande fratello vende più di quintorigo o dream theater o karajan, allora è normale che pensi che la musica sia morta.Tranne che attorno al falò.
  • Anonimo scrive:
    TOCCARE IL FONDO
    Abbiamo toccato il fondo? Purtroppo non penso... :-(Ma quando incide in negativo il free p4p sulle vendite di musica? Possibile che non ci siano stime? E già, perché se fosse, toh, il 10%, non dovrebbe essere così "reato"... O no?C
  • Arle scrive:
    Sensibilizzazione..
    Intanto salve a tutti... :)"Le major sostengono anche che ci sarebbero i segni di un calo del 25 per cento nell'uso del P2P come conseguenza dell'opera di sensibilizzazione."sensibilizzazione?? Terrorismo psicologico..vogliono dire, vero?
    • Anonimo scrive:
      Re: Sensibilizzazione..
      però mica vanno a fare la guerra ai vu'cumpra' eh!!! lo dicono solo e ogni tanto sequestrano qualcosa giusto per fare!eh si ... perchè un conto è mettersi contro gente come noi che si arrabbia e basta, un altro è andare a cercare guai con la malavita! sai mai che poi questi non si incazzino per davvero contro questi genialoidi!!
  • Anonimo scrive:
    CAPPATO DENUNCIA URBANI !!!
    era ora!http://www.radicali.it/organi/news.asp?Q=10683&N=N
  • Anonimo scrive:
    si, ma noi comunque non compreremo...
    Ma neanche per idea....Hai voglia di cd falsi dai marocchini, fintanto che i veri costeranno 20 euro l'uno.
  • Anonimo scrive:
    Il marocchino è l'anima del commercio
    Smuoverà l'economia italiana e incrementerà il PIL. Il marocchino ha tutto, è il centro musicale dell'Italia.Comprate dal marocchino. Aiutate la SIAE a morire.
    • sinadex scrive:
      Re: Il marocchino è l'anima del commercio
      ma bravo, così aiuti la malavita organizzata... il tizio che ti vende i cd/dvd è solo un poveraccio (e che magari ha pagato fior di $ rischiando pure la vita su un gommone per venire in italia) che vede briciole dei soldi che gli dai...
      • Anonimo scrive:
        Re: Il marocchino è l'anima del commercio
        Sticazzi, tra le due mafie scelgo quella che non è intenzionata a mandarmi in galera.Saluti,Piwi
  • Anonimo scrive:
    I prezzi sono troppo alti
    quando si decideranno ad abbassare i prezzi e a metterti su uno store on line un cd musicale a 5 ? ed un gioco a 10 ? (così non ci sarebbe nemmeno la scusa dei costi di distribuzione), allora potranno cominciare a vendere qualcosa; comunque se pure dovessero spuntarla contro il P2P, molti tornerebbero alla pirateria su strada, quella davvero pericolosa perchè in mano alla mafia.Comqunque sia, la verità è che molti utenti se ne fregano e che comunque sia le associazioni dei consumatori non si muovono
  • Anonimo scrive:
    Re: Ci fanno il Lavagio del Cervello e noi..

    Per non parlare delle "porcate" dei
    RegionCode per essere sicuri che uno non si
    comperi i DVD all'estero... Esistono moltissimi lettori dezonabili già solo col telecomando. Il mio Philips è fantastico, bastava aprire l'alloggiamento del DVD e digitare lo 0 cinque volte sul telecomando. Voila, ora è region ALL... ^__^Inoltre, dezonare NON E' UN REATO, assolutamente!Anzi, semmai è dubbia la posizione di chi METTE il codice nel lettore, ci sono varie cause pendenti.
  • Anonimo scrive:
    Leggete mrreset.blogspot.com
    Un blog che non dice cazzate sul P2P.Su apogeo ha scrittouno di zeusnews.it: si occupa di antibufala e poi esce con queste fregnacce!
  • Anonimo scrive:
    chi arresta perde le elezioni
    puro e semplice
  • guaz the troll scrive:
    inventato programma antip2p
    il programma che sembra che sia stato inventato per contrastare ll mondo del p2p e chi scarica (l'anti peerguardian per intendersi) si chiama ratdog questo incredibile programma riuscirà a reintracciare in pochissimo tempo sia l'indirizzo ip dell'utente che il numero di telefono, la targa della macchina il numero del cellulare e il numero di scarpe che porta la persona che sta scaricando:Ha affermato un noto manager di una nota major"se non altro o alzeremo un polverone (con tutte i numeri di scarpe che abbiamo) o quantomeno riusciremo a fare le scarpe a chi scarica(Mcggn notizie)
    • TPK scrive:
      Re: inventato programma antip2p
      Peccato che se uno scarica senza scarpe il programma vada in crash. :|
      • Anonimo scrive:
        Re: inventato programma antip2p
        Idem se uno non ha la macchina o il cellulareE se uno è imboscato dietro un proxy ad alto anonimato, dove lo va a cercare la PolPost? nel deserto del Gobi, in qualche fiordo della Norvegia o magari in Papuasia:D che bello (troll)are (ogni tanto)- Scritto da: TPK
        Peccato che se uno scarica senza scarpe il
        programma vada in crash. :|
        • Anonimo scrive:
          Re: inventato programma antip2p
          A parte che quando scarichi salti il proxy e vai su connessione diretta... a parte che mi dici dove trovi proxy anonimi funzionanti oggi?!Thanks;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: inventato programma antip2p
      si, e oltre a tutte queste cose che vede di noi sai cosa fa anche?!? manda in diretta in rete quella zoccola della moglie di quello della major che mentre lui rompe i coglioni a noi..lei si tromba un altro!!ma non sarebbe meglio che pensasse alla mogliettina?!?
  • Harkonnen scrive:
    La RIAA contro la radio digitale (!!!)
    L'industria discografica americana, già barcollante 'a causa del furto della musica online', sta spingendo il governo federale a concentrarsi su quella che teme possa essere una grande minaccia a favore della pirateria ovvero il mondo emergente della radio digitale. La RIAA starebbe convincendo il governo della necessità di proteggere i diritti di autore da registrazioni fatte attraverso radio digitale. Ecco cosa ha dichiarato un portavoce della RIAA " Siamo a favore di una radio digitale di alta qualità ma non siamo ciechi e ci sono diversi problemi. Qualcuni potrebbe registrare semplicemente canzoni dalla radio e costruirsi una libreria personale da condividere poi su una rete p2p". La tecnologia digitale permette la trasmissione di segnali radio di qualità molto simile a quella di un CD....Articolo completo in Inglese da fonte http://www.hollywoodreporter.com/thr/article_display.jsp?vnu_content_id=1000526825Fonte: http://www.winmxitalia.it/forum/viewtopic.php?t=17079&sid=6a5faf380ba83b34a1b93a859b32358e
    • Anonimo scrive:
      Re: La RIAA contro la radio digitale (!!!)
      mi sembra una normale richiesta
      • Anonimo scrive:
        Re: La RIAA contro la radio digitale (!!!)
        - Scritto da: Anonimo
        mi sembra una normale richiestaa me invece sembra una normale stronzata :D
    • cico scrive:
      Re: La RIAA contro la radio digitale (!!

      Ecco cosa ha dichiarato un portavoce della
      RIAA " Siamo a favore di una radio digitale
      di alta qualità ma non siamo ciechi e
      ci sono diversi problemi. Qualcuni potrebbe
      registrare semplicemente canzoni dalla radio
      e costruirsi una libreria personale da
      condividere poi su una rete p2p". Ed ecco che il p2p salta fuori subito...Perché uno non potrebbe semplicementefarsi una libreria personale come si è semprefatto e come è oggi possibile?I diritti gli ha già pagati la radio quindi....Ah già! Ma poi chi garantisce i miliardonialle Paoline e Chiarette del momento :@
    • yusaku scrive:
      Re: La RIAA contro la radio digitale (!!
      Potremmo sempre tornare indietro di qualche milione di anni e incidere le nostre belle canzoni sul muro della nostra grotta utilizzando semplicemente martello e scalpello. Pero' poi attenti a non invitare la vostra vicina di grotta a prendere un te...potrebbe vedere la vostra opera e copiarsela sul suo di muro.:
      • Anonimo scrive:
        Re: La RIAA contro la radio digitale (!!
        - Scritto da: yusaku
        Potremmo sempre tornare indietro di qualche
        milione di anni e incidere le nostre belle
        canzoni sul muro della nostra grotta
        utilizzando semplicemente martello e
        scalpello. Pero' poi attenti a non invitare
        la vostra vicina di grotta a prendere un
        te...potrebbe vedere la vostra opera e
        copiarsela sul suo di muro.:potremmo anche armarci di clava e cominciare a fare un po' di pulizia da questo letame chiamato riaa/siae
  • jank scrive:
    Siamo sempre i soliti 4 stupidi...
    Ogni volta che c'è un articolo sul p2p (quindi quasi ogni giorno), i commenti sono sempre gli stessi:La SIAE e la FIMI sono aziende che speculano;Non comprate cd nuovi;Non comprate dvd nuovi;Disdico l'ADSLIo non compro da 1,2,10 anni...Continuo a scaricare e me ne frego;Siete dei ladri;SEi un troll,ecc, ecc,ecc......Ragazzi, ma a cosa serve tutto questo???Ma ci rendiamo conto che su questo forum siamo i soliti 4 fessi (me compreso) che ci diciamo le stesse identiche cose da mesi.Ma lo sapete che l'80% del resto d'Italia (e forse del mondo) non sa nemmeno che esiste un problema del genere???Non sa nemmeno cosa sono le "libertà digitali" e forse ha dei dubbi anche sull'utilità di internet.Ma quanta gente legge questo forum o altri simili?La protesta alla legge Urbani fatta all'esterno del parlamento è stata ridicola.Volete fare una prova scientifica?Chiedete ai vostri vicini di scrivania cosa ne pensano della legge Urbani e pubblicate sul forum le loro risposte.Solo così probabilmente ci renderemo conto di quanto noi siamo davvero poco, ma proprio poco importanti agli occhi (non delle grandi aziende) ma di tutta la popolazione media.
    • Anonimo scrive:
      Re: Siamo sempre i soliti 4 stupidi...
      mah io sento molti in giro invece che sanno e si informano:)
    • Anonimo scrive:
      Re: Siamo sempre i soliti 4 stupidi...
      Un mio ex collega (ora in pensione) si è candidato alle Europee: non sapeva NIENTE del Decreto Urbani (era ancora decreto quando gli feci la domanda).Se questa è la risposta di un candidato alle elezioni europee (che quindi di certe cose ne dovrebbe sapere di più della media) figuriamoci cosa risponde la persona comune- Scritto da: jank
      Ogni volta che c'è un articolo sul
      p2p (quindi quasi ogni giorno), i commenti
      sono sempre gli stessi:

      La SIAE e la FIMI sono aziende che speculano;
      Non comprate cd nuovi;
      Non comprate dvd nuovi;
      Disdico l'ADSL
      Io non compro da 1,2,10 anni...
      Continuo a scaricare e me ne frego;
      Siete dei ladri;
      SEi un troll,
      ecc, ecc,ecc......

      Ragazzi, ma a cosa serve tutto questo???
      Ma ci rendiamo conto che su questo forum
      siamo i soliti 4 fessi (me compreso) che ci
      diciamo le stesse identiche cose da mesi.
      Ma lo sapete che l'80% del resto d'Italia (e
      forse del mondo) non sa nemmeno che esiste
      un problema del genere???
      Non sa nemmeno cosa sono le "libertà
      digitali" e forse ha dei dubbi anche
      sull'utilità di internet.

      Ma quanta gente legge questo forum o altri
      simili?
      La protesta alla legge Urbani fatta
      all'esterno del parlamento è stata
      ridicola.

      Volete fare una prova scientifica?
      Chiedete ai vostri vicini di scrivania cosa
      ne pensano della legge Urbani e pubblicate
      sul forum le loro risposte.

      Solo così probabilmente ci renderemo
      conto di quanto noi siamo davvero poco, ma
      proprio poco importanti agli occhi (non
      delle grandi aziende) ma di tutta la
      popolazione media.
    • sinadex scrive:
      Re: Siamo sempre i soliti 4 stupidi...
      purtroppo hai ragione, in pochi ne sono a conoscenza e i potenti ci tengono che retino tali...
    • Anonimo scrive:
      Re: Siamo sempre i soliti 4 stupidi...
      - Scritto da: jank
      Solo così probabilmente ci renderemo
      conto di quanto noi siamo davvero poco, ma
      proprio poco importanti agli occhi (non
      delle grandi aziende) ma di tutta la
      popolazione media.su tutto il resto sono d'accordo, ma su questo no. Il P2P e' considerato un danno fondamentale ed enorme ( :o ) da parte delle major.
  • Anonimo scrive:
    concordo perfettamente
    sono perfettamente d'accordo con te bukowski,io compro solo vinile,preferibilmente di etichette indipendenti,e da un po' di tempo nessun cd,sia perche' non mi piace il supporto,ma sopratutto perchè è monopolio delle major,vi consiglio di comprare un giradischi e andare a cercare un bel po' di vinili per mercatini dell'usato,si trovano delle cose impensabili...ciao
  • Anonimo scrive:
    ABBIAMO VINTO!
    la legalita' sta per essere ripristinata e il pirata scacciato via dagli stati democratici occidentali... e' la vittoria dell'intelletto e della cultura sulla prevaricazione e il furto. W l'Europa
    • Anonimo scrive:
      Re: ABBIAMO VINTO!
      - Scritto da: Anonimo
      la legalita' sta per essere ripristinata e
      il pirata scacciato via dagli stati
      democratici occidentali... e' la vittoria
      dell'intelletto e della cultura sulla
      prevaricazione e il furto.

      W l'Europa
      cioè, le major stanno per fallire? evvai! dove hai trovato questa notizia?
      • TPK scrive:
        Re: ABBIAMO VINTO!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        la legalita' sta per essere
        ripristinata e

        il pirata scacciato via dagli stati

        democratici occidentali... e' la
        vittoria

        dell'intelletto e della cultura sulla

        prevaricazione e il furto.



        W l'Europa


        cioè, le major stanno per fallire?
        evvai! dove hai trovato questa notizia?Secondo me si riferisce al ritiro degli USA dall'Iraq, in seguito ad una risoluzione ONU appoggiata dall'Europa.
    • Tecnomaya scrive:
      Re: ABBIAMO VINTO!
      - Scritto da: Anonimo
      la legalita' sta per essere ripristinata e
      il pirata scacciato via dagli stati
      democratici occidentali... e' la vittoria
      dell'intelletto e della cultura sulla
      prevaricazione e il furto.

      W l'Europa
      w gli alpiniw la mamma
  • Anonimo scrive:
    basta!!! netstrike ad oltranza su ifpi e
    BASTA!!!!!!! non ne possiamo più!!!!!!!!! facciamo un nestrike ad oltranza su ifpi, siae, riaa , fimi !!!Facciamo un netstrike che duri per giorni e giorni, non come quelle caga strike che hanno fatto in pochissmi nei giorni scorsi.Abbiamo provato a risolvere le cose con le buone, non ci siamo riusciti. Si passa alle cattive.
    • Anonimo scrive:
      Re: basta!!! netstrike ad oltranza su ifpi e
      - Scritto da: Anonimo
      BASTA!!!!!!! non ne possiamo
      più!!!!!!!!! facciamo un nestrike ad
      oltranza su ifpi, siae, riaa , fimi !!!
      Facciamo un netstrike che duri per giorni e
      giorni, non come quelle caga strike che
      hanno fatto in pochissmi nei giorni scorsi.
      Abbiamo provato a risolvere le cose con le
      buone, non ci siamo riusciti. Si passa alle
      cattive.sentili i pirati come si agitano e come gli rode :DOrmai avete tutti contro, governo, opposizione, europa e persino i cittadini comuni non vi sopportano piu' ciaoooooooo
      • Anonimo scrive:
        Re: basta!!! netstrike ad oltranza su ifpi e
        -
        sentili i pirati come si agitano e come gli
        rode :D
        Ormai avete tutti contro, governo,
        opposizione, europa e persino i cittadini
        comuni non vi sopportano piu'

        non mi sembrainvece rode e molto a voi visto la quantità di troll un po' esasperata di questi giornipiuttosto oltre che schifoso un netstrike fatto da pochi non credo buterebbe giu il sito ifpi,,,non è ica beniculturali.it
  • cico scrive:
    Priorità
    Premetto che dal P2P mi sono soloscaricatocartoni animati della linea e video retrò di pubblicità ed altrerobe "memorabilia".Non sono in linea generale contro ilprincipio che vuole illegale la copia dimateriale coperto da dirititti d'autore,ma sicuramente SOLO con leggi chefacciano capo al buon senso tenendoconto sia del fatto che copiare branimusicali per uso personale, o per darloall'amico, non è praticamente mai statoconsiderato un reato dalla popolazione(e l'industria elettronica ci ha fattouna bella montagna di grana), sia delfatto che uno stato non può applicaredelle misure così pesanti per un reato*sicuramente* minoreDetto questo, quale cittadino che paga letasse, sono esterefatto.In questo paese ci sono classi di personetra le quali l'evasione è più la norma chel'eccezione.In generale possiamo stabilire che c'éuna fetta consistente di evasori a tutti ilivelli.Ora, dato che io le tasse le pago dal primoall'ultimo euro-cent, ho la pretesa che leforze dell'ordine impegnino tutte le risorseresidue dalla lotta a problemi criminali diuna certa gravità, nella lotta all'evasionefiscale.L'ultima delle cose che voglio vedere èuna bella manovrona fiscale a fine annoper scongiurare le previsioni del nostrobuon governatore, mentre una fetta, anchesolo irrisoria, delle forze dell'ordine èimpegnata a perseguire gente che siscambia file sul pittuppì.Per il momento le major possonoaccontentarsi del flusso, comunquestra-miliardario, di danari che fluiscononelle loro tasche (oppure possono abbassarei prezzi).
    • Anonimo scrive:
      Re: Priorità
      Ben Detto, che comincino dagli evasori fiscali perchè io impiegato non posso sgarrare un cent, invece mi guardo intorno e vedo una mandria di persone che ci mangiano sopra in tutti i modi, vorrei anch'io comperarmi l'ultimo Mercedes e scaricare l'iva oppure prendere il PC portatile per mio figlio e scaricarlo in ditta, per non parlare degli imprenditori edili che si beccano un bel 10% circa del valore dell'immobile in nero... cominciate a far pagare le Tasse a tutti su non scherziamo gli unici che non ci mangiano sopra sono i dipendenti perchè gli altri ci mangiano tutti....................o quasi............per me è più grave questa diffusione generale del magna magna che di qualche mp3 scaricato..................
  • Anonimo scrive:
    i discografici non hanno idee chiare
    questo articolo campeggia in www.rai.it ma allora ????????????CronacheI veri nemici? Contraffazione, tasse e pochi incentiviMusica, l'sos delle case discograficheRiuniti nel primo convegno nazionale, i discografici italiani lanciano l'allarme. E assolvono, in parte, il downloading da Internet: incide solo per l'1% sulle diffusioni illegali In parte aveva ragione il popolo della Rete, quello che per mesi ha rivendicato la possibilità di scaricare gratuitamente musica da Internet sostenendo come questa attività influisse relativamente (se non in modo sostanzialmente nullo) sulle vendite (o sulle perdite, a seconda dei punti di vista). In parecchi ricorderanno la pesante rappresaglia condotta dai colossi musicali americani contro i cybernauti dediti al peer to peer. Non che il downloading non faccia più paura- tant'è che si chiede comunque il polso duro-, ma stando all'sos lanciato ieri dalle case discografiche sembra proprio che i problemi reali stiano da tutt'altra parte: il dito è puntato su contraffazione, tasse e scarsità di incentivi.
  • Anonimo scrive:
    www.promusic.it
    Qualcuno mi sa dire perchè quando accedo a questo sito Internet Explorer mi si blocca?
  • Anonimo scrive:
    Re: Denunciamo i pirati del P2P
    HAHAHAAAAAHHAHAHAHAHAHAAAHAHAAAAAAAA....ME STO' A SBELLICA'........vai a zelig, lì hai un fututo VERO :D
  • Anonimo scrive:
    Internet: incide solo per l'1% ...
    ... sulle diffusioni illegali !Fonte ? Gli stessi discografici italiani !http://www.rai.it/news/articolonews/0,9217,80333,00.htmlCiao
    • Anonimo scrive:
      Re: Internet: incide solo per l'1% ...
      non sai leggere, per le vendite di cd pirataOvvero quanto internet rapparesenta nel commercio di cd falsi
      • Anonimo scrive:
        Re: Internet: incide solo per l'1% ...
        - Scritto da: Anonimo
        non sai leggere, per le vendite di cd pirata
        Ovvero quanto internet rapparesenta nel
        commercio di cd falsicito: "si è evidenziato che il download da internet incide solo per l'1% sulle diffusioni illegali contro il 78% delle vendite dei cd contraffatti" secondot e questo cosa significa?
        • DjVincenT scrive:
          Re: Internet: incide solo per l'1% ...
          è tutto spiegato non c'è da commentare nulla ;)Piangono sempre cercando incentivi dallo stato (cioè noi) gabelle tasse controtasse ....
  • Anonimo scrive:
    Re: eccone un altro
    - Scritto da: Anonimo[CUT]

    allora sei di coccio! Finche' la gente si
    faceva le cassettine non fregava nulla a
    nessuno, finche' la gente lavorera' in un
    po' in nero la cosa verra' tollerata ma qui
    si parla di centinaia di migliaia di brani
    musicali condivisi e scaricabili GRATIS,
    programmi scaricabili GRATIS, centinaia di
    milioni di euro di materiale protetto
    scaricabile GRATIS .. non ti e' mai sfiorata
    l'idea che c'e' differenza tra scambiare una
    cassettina con l'amico e avere accesso a un
    palazzo di 60 piani con cd e dvd che puoi
    prendere gratis?????
    Ma possibile che non arrivate a capire
    nemmeno questo? sei proprio un poveretto..... con il p2p ho semplicemente allargato la mia cerchia di amici.....tu invece con i tuoi ragionamenti ti fai solo allargare un'altra cerchia :D[CUT]

    certo i fessi siamo noi che ancora paghiamo
    i cd e i dvd :D beh, vedo che cominci a capire ;)
  • Guybrush scrive:
    Davvero costano tanto i CD...
    http://www.kensei-news.com/bizdev/publish/factoids_us/article_23374.shtmlSe e' vero partono le biastime.
    GT
  • Anonimo scrive:
    ascoltate la radio
    e salvatevi quello che vi piace. Nessuno vi verra' a rompere le palle perche' nessuno sapra' che avrete una "copia" di una trasmissione. Credo che sia lecito registrare radio/TV senza divulgare ad altri quanto registrato, no?la qualita' radio fa schifo? provate a cercare sulle radio internet e salvatevi lo streamingoppure compratevi DAB e accontentatevi del poco che c'e' (per ora)ormai non compro CD da anni. Costano decisamente troppo, soprattutto se all'interno dell'album sono poche le canzoni che interessano.saluti
  • Anonimo scrive:
    Una domanda
    Pur credendo al fatto che siano diminuiti i file condivisi,d'altra parte ini Italia dopo la patente a punti sono diminuiti i casi di guida senza cintura... la paura a volte fa la differenza,almeno le major hanno venduto di piu`? oppure no,perche` se la risposta e` no ora non hanno piu` scuse....
  • cico scrive:
    Re: Denunciamo i pirati del P2P


    delinquere....in carcere dovreste
    finirci

    voi..LADRI!!

    Stando alle attuali disposizioni legislative
    hai commesso un reato, quello di
    diffamazione. Entro una settimana il
    magistrato chiedera' e otterra' il tuo IP e
    sarai formalmente inquisito.
    Complimenti.Già, se lo faccio io per tutti quelli chefanno l'equazione p2p=ladri diventomiliardario
  • cico scrive:
    Re: eccone un altro
    va bene... lo riscrivo censurato....
    scusa ma se e' questo il problema non
    comprare nulla, chiuditi in casa oppure vai
    ai falo' e canta, perche' giudichi
    orripilante la produzione discografica e poi
    la rubi?caro mico, chi ti ha detto che io rubi?lo sai vero che sei passibile di querela?ho la casa piena di CD originali, tutta musicabuona, quindi evita di scrivere schiocchezzeè un problema per te se esprimo un'opinionesul penoso stato delle produzione musicalenegli ultimi 10 anni?devo cantare per poter esprimere un'opinione?
    e adesso invece rubi tutto con il p2p senza
    cacciare un centesimo se non l'abbo adsl,
    cosi' arricchisci la telecom che sono una
    manica di ladri e non dai un cent a un vasco
    rossi che magari merita
    COMPLIMENTI1. non rubo (aridaje)2. la linea ADSL è di NGI e ce l'ho per lavoro3. a Vasco ho dato tutti i soldi che si meritava per tutti i vecchi album, per quelli nuovi che mi fanno pena non gli do neppure un cent e non voglio spendere neppure un cent per tenermeli sull'hard disk
    allora sei di coccio! Finche' la gente si
    faceva le cassettine non fregava nulla a
    nessuno, finche' la gente lavorera' in un
    po' in nero la cosa verra' tollerata ma qui
    si parla di centinaia di migliaia di brani
    musicali condivisi e scaricabili GRATIS,
    programmi scaricabili GRATIS, centinaia di
    milioni di euro di materiale protetto
    scaricabile GRATIS .. non ti e' mai sfiorata
    l'idea che c'e' differenza tra scambiare una
    cassettina con l'amico e avere accesso a un
    palazzo di 60 piani con cd e dvd che puoi
    prendere gratis?????si, ma la morale e le regole sociali non sipossono cambiare dall'oggi al domaniperché la tecnologia adesso mette adisposizione un palazzo di 60 pianiammesso che non si debba proprio rivedereil settore ed il modo di distribuire/fruire deicontenuti audiovisivi, l'introduzione di leggimolto più blande (inasprendoleprogressivamente) sarebbe stata non solopiù opportuna e logica, ma dovutainvece no, mazzate per la gioia delle personeche ignorano i fatti come te
    Ma possibile che non arrivate a capire
    nemmeno questo?gradirei meno parole e più riflessioni daparte tua
    io sono contro la galera, una multa in
    crescendo va piu' che benevedi che se vuoi ragioni?
    la legge attuale va piu' che benenon credo proprio, non mi permetteneppure di farmi le copie personali seprotette
    certo i fessi siamo noi che ancora paghiamo
    i cd e i dvdpiangi, piangi, scommetto che sei uno di quelliche le tasse le paga un po' come vuole luieh?
  • Anonimo scrive:
    (OT) lo so che è furi tema.....
    comunque vorrei spendere una parola per ricordare un artista della musica.Quorton il cantante dei Bathory è mancato il 7giugno per un attacco di cuore:Molti di voi non sapranno chi è: era un uomo che componeva musica per passione non per vendre e stopVi invito a provare ad ascoltare una sua canzone One road to Asa bayGrazie a tutti
  • Anonimo scrive:
    Re: Nuovi sistemi: Mercora
    - Scritto da: Anonimo
    A parte i già noti sistemi stile
    Mute, freenet, ecc.,
    Montemagno ha riportato ieri di questo
    sistema basato su streaming anzichè
    trasferimento fisico dei file
    www.popolodellarete.it/showthread.php?t=81
    C'è dietro l'inventore di Mcafee
    Bloccheranno anche questo?MI sembra molto piu' facile bloccare e intercettare lo streaming che il P2P..iun sisntesi..bella stronzata
  • Anonimo scrive:
    Costruisci il futuro!!
    New Rome, 9/6/2007Il decreto urbani-ter, pubblicato oggi sulla Gazzetta Major-Ufficiale impone un'autorizzazione ministeriale per aprire un socket in ascolto. Le applicazioni client invece dovranno passare dal GatewayDiStato, che potrà bloccarle o semplicemente sniffarle, in base alle tabelle fornite dal Ministero della Verità. L'uso di crittografia più evoluta del ROT13 verrà considerato un atto ostile e passibile di reclusione immediata.... [chi vuole continuare ?]
    • Anonimo scrive:
      Re: Costruisci il futuro!!


      ... [chi vuole continuare ?]Per assicurare la privacy personale, oltre al ROT13 sarà permesso anche il complessissimo codice "po", abbastanza popolare fra i giovani, di cui diamo un esempio:- "Ciapàopo, copòmepe stapàipi?"- "Mopòltopo bepènepe, grapàziepe. Epè tupù?"
  • Anonimo scrive:
    Re: Denunciamo i pirati del P2P

    delinquere....in carcere dovreste finirci
    voi..LADRI!!Stando alle attuali disposizioni legislative hai commesso un reato, quello di diffamazione. Entro una settimana il magistrato chiedera' e otterra' il tuo IP e sarai formalmente inquisito.Complimenti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Denunciamo i pirati del P2P
    - Scritto da: Anonimo
    Ha ragione
    mi fa letteramente schifo sapere che il cd
    che IO ho acquistato coi soldi che ho
    guadagnato Lavorando un altro lo abbia
    rubato o preso a sbafo dir si voglia
    ho sentito di gente che si scambia cd e dvd
    di roba, mp3 a tonnellate e non lo reputo
    giusto, roba che poi magari non riesce ad
    ascoltare o non se ne fa nulla
    io invece sono il c... che se vuole sentire
    o vedere qualcosa se la paga
    se me ne capita qualcuno sottotiro lo
    denuncio di sicuro
    un po' di galera non può che farvi
    benee a me fa letteralmente schifo sapere che voi (SIAE/FIMI) usate sti giochetti e pagate persone per scrivere sui forum cazzate apocalittiche con il solo intento di "convincere" la gente a darvi il benestare per continuare con le vostre associazioni a delinquere....in carcere dovreste finirci voi..LADRI!!
  • Anonimo scrive:
    hihi ma ci credono veramnte in queste...
    hihi ma ci credono veramnte in queste c+zz+te che dicono cioè si rendono conto che ora come mai la pirateria mafiosa sta tornando a galla. e la pirateria che c'era prima si è trasferita su altri canalie NON COMPRATE + NE CD NE DVD ORIGINALI
  • Anonimo scrive:
    NON COMPRATE CD E DVD MARCHIATI SIAE!!!
    NON COMPRATE CD E DVD MARCHIATI SIAE!!!
  • Anonimo scrive:
    NOn possono fare niente!
    CIoe'..allo stato attuale teoricamente si..con denunce dirette all'autorita' giudiziaria (non pensassero di fare come la RIAA)...ma con le modifiche non potranno far niente visto che commetteranno un azione illegale prima loro "intercettando" e poi per gli illeciti amministrativi non si possono fare intercettazioni e perquisizioni.RIcordiamo che ad oggi NESSUN SEMPLICE UTENTE P2P ITALIANO E' MAI STATO INCRIMINATO.....usano la storia dei 30 che erano grandi distributori e gestori di server opennap e FTP..poco centra con il vero concetto di P2P
  • cico scrive:
    Re: Denunciamo i pirati del P2P

    siamo ancora a questi livelli? Questa si
    chiama omerta' ,omertà per la seconda volta, e intantoti nascondi
    se qualcuno compie attivita' illecite o
    illegali bisogna denunciare ! Non serve
    scomodare la madonna
    e i santi per tentare di farla franca. Se la
    gente avesse un po' piu' di pa*le oggi
    essiterebbe meno criminalita' organizzata,
    circolerebbe meno droga e ci sarebbe meno
    pirateriaappunto, tra tutto quello che hai detto lapirateria ad uso domestico è l'ultimo deiproblemi di questo paese ed in quantoall'omertà sono disposto a tollerare perfinole rapine minori me non l'evasione dilaganteper la quale vige un'omertà assoluta, anzidirei che la maggior parte delle personepensa che sia una cosa da furbi se nonaddirittura una cosa dovuta
    non il p2p, il p2p e' sacrosanto, solo la
    pirateria, non trovo giusto che alcuni
    comprino maya a 3000 euro mentre altri lo
    scarichino gratis non versando un cent ai
    creatori e poi credono pure di essere nel
    giusto e si scandalizzano se qualcuno li
    chiama ladriper il software il discorso è diverso, neglianni addietro è stato tollerato in manieracompletamente diversa ed hanno iniziatoprogressivamente a perseguire il fenomenomolto tempo fa
    certo voi siete piu' furbi, rubate e la fate
    franca e poi magari sperate che la gente
    onesta non vi denunci ... io spero che la gente onesta denunci chinon paga le tasse che è un problemamolto più seriotu lo fai? o mi vuoi dire che non conoscinessuno che evade?
    capito male amico mio , guardati le spalle
    da ora in poi pietoso!
  • cico scrive:
    Re: Denunciamo i pirati del P2P

    mentecatto perche' consiglia di denunciare
    chi ruba il lavoro altrui? Questo e' un
    riassunto del pensiero del ladro-p2p invece il tuo p2p=ladro non è unriassunto eh?
    io non sono l'autore del post ma
    sinceramente a me sembra che stai facendo
    una figura ignobile, lui ha esposto un
    pensiero condivisibile e coraggioso in un
    paese in cui vige l'omerta', tu insulti
    gratuitamente senza portare alcun argomento
    a favore del furto di opere di ingegno.omerta?in questo paese vigono una tonellata dipratiche assolutamente deprecabili, tipoevadare in massa le tasse, che sono moltopiù importanti del dover garantire degliintroiti miliardari (che lo sono comunque)a lobby di ogni genere
    Le persone serie sono tutte contro di voi,
    l'europa si e' schierata contro di voi e
    adesso cominciate ad essere anche antipatici
    alla gente comune che vuole denunciarvi,
    l'era dei pirati sta per terminare, la gente
    saggia impacchettera' quel che ha rubato
    fin'ora e smettera', gli idioti
    continueranno fino a vedere la loro foto sul
    giornale la gente?la maggior parte della gente non ha lapiù pallida idea di cosa sia il P2P e dicosa sia questa leggevorrei vedere se qualcuno andasse unavolta al TG delle 20:00 a spiegare insoldoni agli Italiani che se loro (o i lorofigli) registrano la cassettina all'amicogli piomba in testa una multa pari aqualche stipendio
  • Anonimo scrive:
    Re: Ci fanno il Lavagio del Cervello e n
    Credo che il lavaggio del cervello non avra' molto effetto, la gente si rende conto si del fatto che il p2p non e' legale, cosa a cui chiunque pensandoci un attimino puo' capire da solo, ma sta anche imparando del perche' esiste il codice regionale, di quali sono i prezzi reali e di quanto hanno pagato in piu' di quello che dovevano;in sostanza stanno facendo capire alla gente come funziona il sistema e questo a lungo termine non gli portera' che danni;molto significativo era il famoso sondaggio pubblicato sul Gazzettino due settimane fa in cui risulta che la maggioranza delle persone sa che usare p2p per scaricare materiale copyright e' illegale ma lo tollera per via dei prezzi troppo alti;finche' non si risolve il motivo per cui l'illegalita' non e' sentita come tale non si arrivera' a nessuna soluzione e l'andamento attuale dei prezzi non fa che peggiorare le cose.
  • cico scrive:
    Re: eccone un altro
    updated: post seppellito nella fossa comune delle ics rosse-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 aprile 2006 22.26-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    proposta per sostenere le majors
    Perchè non devolvere l'8 per mille, anzichè alla chiesa cattolica, alle majors? così potrebbero sopravvivere, poverini... :D
    • Anonimo scrive:
      Re: proposta per sostenere le majors
      - Scritto da: Anonimo
      Perchè non devolvere l'8 per mille,
      anzichè alla chiesa cattolica, alle
      majors? così potrebbero sopravvivere,
      poverini... :Dnon e' una cattiva idea , piu' che alle majors a un fondo per la tutela degli artisti
  • Anonimo scrive:
    Chi sono i veri pirati?
    Non vi darò io la risposta, ma potete trovarla qui:http://www.hitparadeitalia.itCi troverete la traduzione di un lungo intervento di Courtney Love... se avete tempo e curiosità, andate a leggerla;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi sono i veri pirati?
      - Scritto da: Anonimo
      Non vi darò io la risposta, ma potete
      trovarla qui:
      www.hitparadeitalia.it

      Ci troverete la traduzione di un lungo
      intervento di Courtney Love... se avete
      tempo e curiosità, andate a leggerla
      ;)HO LETTO TUTTO.Una sola parola: schifo. Le major fanno schifo.Farò tutto quanto è in mio potere al fine di vederle sul lastrico.
  • Anonimo scrive:
    bravi, bravi imbecilli
  • Anonimo scrive:
    Sensibilizzazione?
    Io direi piuttosto terrorismo mediatico. Se la gente smette di scaricare è perchè HA PAURA delle conseguenze.Questa non è sensibilizzazione...alle persone non interessa ingrassare quei porci schifosi delle major, e TUTTI sanno benissimo che il P2P è illegale, salvo scendere giù dal pero quando fanno i sondaggi con un "ah credevo si potesse".Sti viscidi lobbisti la sensibilizzazione la fanno a suon di multe, galera e confische. Devono andare tutti sotto un ponte a crepare di freddo con i loro cd osu per il culo.
  • Anonimo scrive:
    NON COMPRIAMO PIU' ORIGINALI!
    Non regaliamo piu' MILIARDI alle questi mafiosi delle major !!!
  • Anonimo scrive:
    IFPI mente sui numeri !
    Se IFPI dice il vero allora significherebbe che oltre il 20% di centinaia di milioni di pc in tutto il mondo sono spariti; in questo caso devono inidicare qual'è stato l'incremento delle vendite...Se in maggio l'utenza p2p è diminuita del 3% allora significa che solo il 3% degli utenti scambiano oltre il 20% dei file sulla rete?Qui il link che rimanda a un altro link per un graficohttp://www.popolodellarete.it/showthread.php?t=85
  • robbino scrive:
    LA risposta e NOOOOOO!!
    Continuano conle loro roboanti propagande anti P2P.Ma alla dimininuizione dei file condivisi ..... per caso.... corrisponde un aumento della vendita ???? questo non lo dicono, anche perche' sappiamo tutti qual'e' la risposta... un grande NO!!!
    • fasibia scrive:
      Re: LA risposta e NOOOOOO!!
      Lo scopo ultimo è uccidere definitivamente il p2p.Fare in modo cioè che non se ne abbia memoria nei prossimi anni, che dovrebbero essere quelli segnati dall'abbandono del supporto fisico (cd, dvd, vhs).Fermi oggi il p2p, lo chiudi a chiave nel nostro presente, in modo che diventerà uno scomodo e pittoresco ricordo del passato. Cominci a vendere/noleggiare contenuti audio-video su internet, volendo senza neanche passare per il computer, ma tramite controllatissimi apparecchietti dedicati da smerciare in comodato gratuito..Nel proteggere l'obsoleto e malridotto mercato di oggi (che risente molto più del caro-vita e dell'insicurezza provocata dalla crisi economica generale e dalle guerre che del p2p) preparano la strada al mercato di domani.
      • Anonimo scrive:
        Re: LA risposta e NOOOOOO!!
        - Scritto da: fasibia
        Lo scopo ultimo è uccidere
        definitivamente il p2p.
        Fare in modo cioè che non se ne abbia
        memoria nei prossimi anni, che dovrebbero
        essere quelli segnati dall'abbandono del
        supporto fisico (cd, dvd, vhs).
        Fermi oggi il p2p, lo chiudi a chiave nel
        nostro presente, in modo che
        diventerà uno scomodo e pittoresco
        ricordo del passato. Cominci a
        vendere/noleggiare contenuti audio-video su
        internet, volendo senza neanche passare per
        il computer, ma tramite controllatissimi
        apparecchietti dedicati da smerciare in
        comodato gratuito..
        Nel proteggere l'obsoleto e malridotto
        mercato di oggi (che risente molto
        più del caro-vita e dell'insicurezza
        provocata dalla crisi economica generale e
        dalle guerre che del p2p) preparano la
        strada al mercato di domani.Finalmente un intervento che traccia in modo lineare e pulito il nostro prossimo e probabile futuro. Il mondo sembra sempre più avaro di soddisfazioni, abbiamo un gran bisogno del multimediale, di sognare e di emozionarci con film e musica. Coloro che controlleranno tutto questo e in futuro saranno in grado di mungere il 'parco buoi' (cioè noi) in maniera scientifica e definitiva, grazie a nuove tecnologie biometriche e quant'altro, saranno i nuovi padroni del pianeta e l'incarnazione reale del 'profitto'. Ai vertici delle majors la priorità è senz'altro uccidere il p2p e qualsiasi altra forma di ribellione. In seguito, ma ovviamente ci saranno delle menti che ci stanno già pensando, si cercherà di trarre il maggior profitto da ognuno di noi. Come la saga del Signore degli Anelli: 600 milioni di dollari per produrla, 2,9 miliardi di dollari -finora- di guadagno. Avete letto bene, miliardi. Ma non basta. Occorre altro profitto.
  • Anonimo scrive:
    DISDITE
    la adsl full time.....mettete quella free di libero........poi stiamo a guardare...io ho fatto così...mi trovo benissimo....certo,non scarico + nulla..........ma ci si puo organizzare in altri modi...
  • Anonimo scrive:
    Riflessione p2p/masterizzazione
    Stavo pensando che il clima di terrore alimentato dai provvedimenti anti p2p non faccia altro che favorire la masterizzazione in massa dei file scaricati.Di solito un utente comune scarica un film, lo vede e poi lo cancella, sapendo che se vuole visionarlo una seconda volta può riscaricarselo senza problemi in 3 quarti d'ora o meno senza il bisogno di stare a sprecare soldi in cd vergini.Scommetto che in quest'ultimo periodo saranno state vendute montagne di cd vergini.Il solo pensiero del rischio di essere trattati come delinquenti invita a non usare più il p2p, a non scaricarsi film già visti, ma a masterizzarseli per non "perderli" definitivamente.Ma in questo modo si ha già su cd un film di qualità dvd (ci sono anche questi casi) e chi te lo fa fare di comprare un dvd a 30 euro?Insomma, demonizzare il p2p alla fine svantaggerebbe soprattutto chi lo combatte.
  • Anonimo scrive:
    E le vendite ??
    E le vendite, signori ? Come vanno le vendite ?Perche' parlate sempre di quanti utenti vengono denunciati e mai di quanti CD in meno vendete ? Salvo poi lagnarvi contro Internet, il P2P ecc. ? Vanno male le vostre vendite ? Tranquilli ... Andranno sempre peggio !! :@
  • Anonimo scrive:
    http://media.supereva.it/mirabg70/p2.htm
    Augurui a tutti!!
    • Anonimo scrive:
      Re: http://media.supereva.it/mirabg70/p2
      Non apre il documento diretto, ci sono arrivato partendo da http://media.supereva.it/mirabg70/ e poi selezionando P2 sulla destra della barra dei links.
  • Anonimo scrive:
    Disdiciamo l'ADSL
    Avere la banda larga per leggere l'email non serve.Torniamo quindi al 56K, meno veloce ma piu sicuro e economico.
    • Anonimo scrive:
      Re: Disdiciamo l'ADSL
      aspetta aspetta, can che abbaia non mordese hanno dato 8000 euro per 6000 files conviene ancora condividere, un centinaio di files;)
  • Anonimo scrive:
    BRANDIRE LE DENUNCIE! INTERVISTARE
    i denunciati, i colpevoli ecc eccvanno tutti intervistati, sia online che di persona, con video e documenti!vann branditi come armi, usati come esempio di INGIUSTIZIA e non per fare paura a noiragazzi, cercate quelle persone, intervistatele, rendete pubblico quello che succedeil diritto d'autore non ne uscirà di certo popolaremi raccomando!usate la loro schifezza contro di loro, usate il loro potere con tutta la sua forza, contro di lorocercate informazione, documentate fedelmente, riproducete e diffondete fedelmente, amplificate il volume (senza distorcere) e dite, dite dite a tutti!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    videonoleggio
    Ho la tessera del videonoleggio e la uso frequentemente... smetterò di usarla!!!!!!!BASTA NOLEGGIARE I DVD !!
    • Anonimo scrive:
      Re: videonoleggio
      - Scritto da: Anonimo
      Ho la tessera del videonoleggio e la uso
      frequentemente...
      smetterò di usarla!!!!!!!

      BASTA NOLEGGIARE I DVD !!Ho tre tessere per tre diversi videonoleggi. Le ho restituite proprio qualche giorno fa.Non noleggero piu nulla.La prossima mossa sarà quella di non pagare piu il canone RAI.
  • Anonimo scrive:
    Colpiamo sul vivo
    Se invece di chiaccherare e lamentarsi una parte consistente degli abituali clienti:1) Non andasse piu' al cinema2) Non noleggiasse piu' video3) Non comprasse piu' CD musicaliperlomeno fino alla avvenuta riforma dell'Art.1 della legge Urbani, questo si che sarebbe un segnale forte.Pensateci.
    • Anonimo scrive:
      Re: Colpiamo sul vivo
      - Scritto da: Anonimo
      Se invece di chiaccherare e lamentarsi una
      parte consistente degli abituali clienti:
      1) Non andasse piu' al cinemaHo appena cominciato. Mi dispiace però, volevo vedere "l'alba del giorno dopo", se ne parlerà più in la...
      2) Non noleggiasse piu' videoHo perso il portafoglio un annetto fa, e con esso la tessera del videoclub. Non l'ho più rifatta.
      3) Non comprasse piu' CD musicaliAzz, questa è tosta... Mi rifornisco quasi esclusivamente su eBay, vedrò di regolarmi...Io cmq aggiungerei:4) Non comprate più film in DVD o VHSE mi pongo anche il dubbio: in tutta questa faccenda, ci facciamo rientrare pure i libri? Perchè alla fine il diritto d'autore riguarda anche i libri... Mmm... questione difficile!CiaoVanHelsing
  • Anonimo scrive:
    8000? per 6000 file
    Cito dall'articolo: "8mila euro quale indennizzo versato da un tedesco nella cui cartella erano stati individuati 6mila file ritenuti illegali"; questo in Germania. Pensate che in Italia se vi beccano e lo considerano un illecito amministrativo si tratterà di una multa di 6000 x 150? = 900.000? (mi chiedo chi potrà pagare una cifra simile...), invece se lo considerano reato penale c'è direttamente la galera + un imprecisata multa; ovviamente in entrambi i casi ci sarà la gogna mediatica+la confisca di tutto ciò che possiedi, compresi i cd ed i software originali...e poi c'è anche chi ha il coraggio di dire che la legge urbani è equa...
  • Bukowski scrive:
    Non comprate più niente!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Essere trattati da pezzenti e da ladroni per scaricare un pezzo è veramente REGIME, fate come me :sono anni che non compro più niente 1° perchè almeno una volta c'erano i dischi e, bene o male trovavi spesso roba d'importazione e ti portavi a casa lp originali anche degli anni 60',e,sinceramente c'era il gusto di andarli a stanare.......il cd ha uniformato tutto....provate ad ascoltare Babylon by Bus su disco,poi su cd......molto meglio il primo.....2° mentre scrivo,sto ascoltanto da appassionato di Jazz le session di John Coltrane,Mingus e altri su quello spettacolo che è WINAMP INTERNET RADIO,non c'è bisogno di comprare niente,qualità audio notevolissima(ascolto su 4 casse in dolby surround) e i diritti d'autore vanno a quel paese....Scusate ma cosa c'è di più bello che condividere un bel pezzo Jazz,Rock,quante volte abbiamo portato i nostri amici a casa per ascoltare musica insieme? ,che ,poi è "LA COLONNA SONORA DELLA NOSTRA VITA" tutte queste restrizioni fanno venire la pelle d'oca, solo per agevolare non chi fa musica ma per continuare ad arricchire quei 4 porcaccioni delle major che a distanza di decenni CONTINUANO ANCORA A GUADAGNARCI, pagare 32 ? un cd di Hendrix o della Joplin a 30 e passa dalla morte è una porcata allo stato puro,invece di venderli a prezzo contenuto con la possibilità che le nuove generazioni possano usufruirne ancora,e,tra l'altro,riscoprirli..........Ascoltate la radio ,date retta...finchè le major riusciranno a proibire anche questo...un abbraccio a tutto il popolo della rete da Bukoski,uno che ha sempre adorato la musica,ne ha comprato a pacchi,ma non pensava MAI CHE SAREMMO ARRIVATI A TUTTO QUESTO.vergogna. un abbraccio:Bukowski
    • Anonimo scrive:
      Re: Non comprate più niente!!!!!!!!!!!!!
      Anch'io adotto la stessa politica da 4 mesi.Non compro piu' dvd e cd, il cinema se lo fanno loro e se lo vedono loro.Adsl con web radio è un figata.Anche se a novembre scade il contratto e la disdicoooo!!!!addio!eheheh che rimanghino con il culo per terra.
      • BigSam scrive:
        Re: Non comprate più niente!!!!!!!!!!!!!

        eheheh che rimanghino con il culo per terra.
        Ah! E' lei, ragionier Filini?:-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Non comprate più niente!!!!!!!!!!!!!
          Dev'esser lui bambocci, cioe' pupazzi.Unn'e' un buon motivo per disdire, la si disdice se non serve.
    • Anonimo scrive:
      Prendi il mio sangue ;P
      bé dopo che ci fanno pagare tasse sui supporti e sui masterizzatori...purtroppo chi ci governa (o sgoverna?) la pensa diversamente da noi e dalla UE.il mio pensiero da ignorante in diritto è semplicemente questo: può uno stato legiferare in maniera restrittiva su una cosa che non riguarda la propria sovranità?mi spiego meglio: può la legislazione italiana stressare l'utenza p2p per un file che scarico da un tipo che sta in nepal dove il diritto d'autore non esiste (l'ho buttata li', non so se in nepal esiste o no il DdA 8) )?ciao a tutti-shyguy-ITA- (apple)
      • Anonimo scrive:
        Re: Prendi il mio sangue ;P

        il mio pensiero da ignorante in diritto
        è semplicemente questo: può
        uno stato legiferare in maniera restrittiva
        su una cosa che non riguarda la propria
        sovranità?No.Infatti punisce chi lo scarica in Italia, non chi lo condivide in Nepal.Ma sta tranquillo...come gia' in altri paesi asiatici tra un po' RIAA & co. andranno a battere cassa anche li...ed anche i loro governi, cagnolini del gigante economico americano coi piedi d'argilla, attueranno leggi severe per punire questi crimini gravissimi !:@
    • Anonimo scrive:
      Re: Non comprate più niente!!!!!!!!!!!!!!!!!
      e soprattutto devi dire che oggi ti passa la voglia anche di scaricarli certi cd vista la scarsa qualità della musica prodotta...figuriamoci a comprare!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non comprate più niente!!!!!!!!!!!!!
      Io pure non compro + ci tassano, bene niente + cd, dvd ecc. prima o poi abbasseranno...spero :
  • Sacchetto scrive:
    Sono preoccupato.....
    la storia si ripete perche' l'uomo non e' capace di imparare dalla storia.stesse situazioni, dimensioni diverse.Rivoluzione.... sento un eco muoversi dentro la mia testa.Tenetevi forte al primo scossone.... ne seguiranno molti altri...
    • BigSam scrive:
      Re: Sono preoccupato.....

      Rivoluzione.... sento un eco muoversi dentro
      la mia testa.Succede anche a me! E vedo già masse oceaniche, ormai ridotte all'esasperazione, disseppellire i fieri fucili della II guerra mondiale, scendere in piazza e, mossi da stoico ardore, riprendersi con la forza il nuovo album di Britney Spears.
  • Anonimo scrive:
    Multe
    Per forza il p2p cala...una multa da 5000 o 10.000 euro non e' affatto piacevole!E comincio a sentire di gente "pizzicata"..(sara' vero?)
    • Anonimo scrive:
      Re: Multe
      Spero che punto informatico ci tenga informati sugli eventuali casi di arresto o multe che probabilmente si stanno verificando in questi gionri
  • Anonimo scrive:
    Re: Nuovi sistemi: Mercora
    è una bella CAVOLATA sto mercora( ma che nome del ciufolo gli hanno dato?)
    • Anonimo scrive:
      Re: Nuovi sistemi: Mercora
      a me invece sembra figo. c'è ancora poca roba ma l'idea è furba.ma tu l'hai almeno provato?
  • Anonimo scrive:
    Fanculo le major
  • warrior666 scrive:
    Re: Denunciamo i pirati del P2P
    - Scritto da: Anonimo
    Ha ragione
    mi fa letteramente schifo sapere che il cd
    che IO ho acquistato coi soldi che ho
    guadagnato Lavorando ..non posso prestarlo a chi voglio perchè questo lede gl'interessi di qulache multinazionale...
  • yusaku scrive:
    Vorrei acquistare...
    questo titolo...date un occhiata qui:http://tinyurl.com/22zrq prezzo 10sterline...pari a circa 17 euro...poi guardate qui:http://tinyurl.com/37skh secondo voi...dove finiranno i miei soldi?==================================Modificato dall'autore il 09/06/2004 10.31.46==================================Modificato dall'autore il 09/06/2004 10.33.04
    • Anonimo scrive:
      Re: Vorrei acquistare...
      play.com è stra sicuro e le spese di spedizione sono incluse
      • yusaku scrive:
        Re: Vorrei acquistare...
        - Scritto da: Anonimo
        play.com è stra sicuro e le spese di
        spedizione sono incluselo so..infatti i miei soldi finiscono nelle loro casse mooooolto spesso :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Vorrei acquistare...
        - Scritto da: Anonimo
        play.com è stra sicuro e le spese di
        spedizione sono incluseSi, ma tanto prima o poi li fanno chiudere... :(Già ci hanno provato e gli hanno fatto aprire play-usa, per evitare che vendessero in europa materiale previsto per il mercato americano, figurati se non ci riprovano a mettegli i bastoni fra le ruote... :( :( :(CiaoVanHelsing
    • Anonimo scrive:
      Re: Vorrei acquistare...
      sempre alla stessa casa discografica che possiede i diritti sulle registrazioni dei Cure, quello che giustamente ci smenerà è il distributore online che qui ha un prezzo più alto.Hai appena dimostrato che i prezzi finali non dipendono dalla casa discografica e quindi i soliti dibattito sulle major ladre sono inutili
  • Anonimo scrive:
    eppur si muove.....
    ....disse un famoso signore dopo che gli fecero ammettere di avere torto.le modalità e l'oggetto in questione sono ovviamente molto differenti ma il concetto a mio avviso è lo stesso.stiamo ri-vivendo un periodo buio culturale e politico.speriamo passi in fretta.
    • Anonimo scrive:
      Re: eppur si muove.....
      Mi sembra che stiamo assistendo ad un assalto gobale, da un lato abbiamo le multinazionali dei vari settori e dall'altro la sopressione della privacy e l'omologazione della democrazia;dopo la fine della guerra fredda non ricordo di aver visto una situazione anomala come quella attuale.
  • Anonimo scrive:
    Magari si arrivasse a 0 con il P2P
    ... così oltre a non vendere un solo CD in più rispetto a prima non avrebbero più nemmeno nulla da rinfacciare a nessuno!Secondo me vi dovreste astenere sia dallo scaricare che dal comprare (come il sottoscritto :-) )... Perfettaemente legale e li lascerebbe in braghe di tela entro breve termine...Poi una volta fatti fuori gli ingordi definitivamente si ricomincia da capo con un sistema commerciale che funziona.
    • Anonimo scrive:
      Re: Magari si arrivasse a 0 con il P2P
      - Scritto da: Anonimo
      ... così oltre a non vendere un solo
      CD in più rispetto a prima non
      avrebbero più nemmeno nulla da
      rinfacciare a nessuno!

      Secondo me vi dovreste astenere sia dallo
      scaricare che dal comprare (come il
      sottoscritto :) )...
      Perfettaemente legale e li lascerebbe in
      braghe di tela entro breve termine...
      Poi una volta fatti fuori gli ingordi
      definitivamente si ricomincia da capo con un
      sistema commerciale che funziona. Ho paura che se vuoi un sistema commerciale che funziona devi piallare un altro bel po' di cose... la razza umana ad esempio.
    • ryoga scrive:
      Re: Magari si arrivasse a 0 con il P2P
      - Scritto da: Anonimo
      ... così oltre a non vendere un solo
      CD in più rispetto a prima non
      avrebbero più nemmeno nulla da
      rinfacciare a nessuno!Il decreto Urbani ( tanto x dirne una ) , oltre a comminare pene assurde per chi scarica, provvede ad elargire soldi in beneficenza a registi e case di produzione per realizzazione di "opere" italiane.Tali "opere", come è stato detto, al 70% non giungono mai al cinema e il 100% di quel 70% sono prodotte da case di produzione che una volta intascati i soldi falliscono per aprire sotto nuovo nome un'altra casa di produzione.Chiamare "ladro" chi scarica un brano o un film e chiamare "martire" chi apre una casa di produzione rientrando in quel 70%, e' una cosa che in genere puo' farlo solo chi ha la faccia come il culo o il cervello come un acaro.Un giorno il p2p morirà ( e con esso la rete - altrimenti diventerà un'altra tv - ) e questi signori creatori di "arte" andranno a chiedere comunque altri soldi a causa dell'astensionismo dei consumatori.Domani apro una casa di produzione.....è il mio sogno guadagnare senza lavorare ed esser visto comunque come un martire.
    • Anonimo scrive:
      Re: Magari si arrivasse a 0 con il P2P
      - Scritto da: Anonimo
      ... così oltre a non vendere un solo
      CD in più rispetto a prima non
      avrebbero più nemmeno nulla da
      rinfacciare a nessuno!

      Secondo me vi dovreste astenere sia dallo
      scaricare che dal comprare (come il
      sottoscritto :) )...
      Perfettaemente legale e li lascerebbe in
      braghe di tela entro breve termine...
      Poi una volta fatti fuori gli ingordi
      definitivamente si ricomincia da capo con un
      sistema commerciale che funziona.Oppure esce fuori l'Urbani di turno che ti fa un Decreto Legge apposta per stanziare vagonate di finanziamenti per il cinema e la musica, poverini.... :@
    • cico scrive:
      Re: Magari si arrivasse a 0 con il P2P

      Secondo me vi dovreste astenere sia dallo
      scaricare che dal comprare (come il
      sottoscritto :) )... Non serve a niente.Il punto è proprio quello, che anche con ilP2P fanno vendite da brivido, garantendocifre spropositate sia a loro che a presuntiartisti.
    • mmakkeerr scrive:
      Re: Magari si arrivasse a 0 con il P2P
      keep vinyl alive-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 giugno 2006 19.04-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    Ma che dati hanno trovato??
    Scusate eh, ma i loro dati da dove li prendono?? Per me non è calato un bel niente...bah..sarà per demoralizzarci ehehehe
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che dati hanno trovato??
      - Scritto da: Anonimo
      Scusate eh, ma i loro dati da dove li
      prendono?? Per me non è calato un bel
      niente...bah..sarà per demoralizzarci
      eheheheSono calate le braghe...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che dati hanno trovato??
      ho fatto un giro su un paio di network p2p ...secondo me i file sono aumentati rispetto ai tempi di ews...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma che dati hanno trovato??
        - Scritto da: Anonimo
        ho fatto un giro su un paio di network p2p
        ...secondo me i file sono aumentati rispetto
        ai tempi di ews...Razorback (ed2k) è stato raddoppiato (500k users) e nonostante ciò è pieno come un uovo. Gli altri server sulla rete ed2k se non sono pieni poco ci manca.La statistica delle major potrebbe avere un fondo di verità: ovvero hanno statisticato su una rete p2p che si è sgonfiata" a scapito di qualche altra rete p2p
  • Anonimo scrive:
    Metodi
    .. vi ricordate la polizia tedesca che in epoca nazista si precipitava immediatamente all'ordine di catturare qualche sporchissimo ebreo?Ecco, non vedo tanta differenza. L'unica terrificante differenza è che loro li mandavano in un campo di concentramento/sterminio..
  • maciste scrive:
    Re: Inquadriamo bene le cose

    Al solito le case discografiche puntano a
    stroncare il p2p non per le vendite dei CD
    (peraltro i singoli chi li compra più
    da anni?), ma per favorire il nascente e
    crescente mercato online chepermettimi di dubitare; in realtà non ho ancora capito cosa abbiano in mente le major, ma non credo che ci sia al momento tutta questa voglia di favorire la musica on-line, e la prova sono i prezzi, talmente alti che a volte il normale cd costa meno....
    , per quanto
    possa sembrare incredibile agli scrocconi
    cronici, è in netta e rapidissima
    crescita ed è una chiave di volta
    strategica nel futuro delle case.Non credo ci sia molto da stupirsi, del resto sono ormai moltissimi anni che le major puntano sui 2-3 singoli di un album e non sull'album intero, quindi è abbastanza ovvio che chi può acquistare 3 singoli per 5? (che è cmq troppo) preferisca agire in questo modo piuttosto che prendere il cd a scatola chiusa per 20-21?. Inoltre sarebbe utile sapere se chi oggi compra on line è colui che ieri acquistava originale, perché se è così gli scrocconi rimangono scrocconi e le major devono prepararsi ad un crollo delle vendite dei cd...strano che vengano in continuazione snocciolati dati sul p2p ma che nessuno ci dica come sta andando il mercato del cd.==================================Modificato dall'autore il 09/06/2004 10.12.11
  • Earthquake scrive:
    Re: Ci fanno il Lavagio del Cervello e n
    Daccordo sul comprare all'estero..... ma se ti ferma la finanza quei cd non hanno il bollino siae come la mettiamo? secondo me ti fanno cmq una bella multa... allora tanto vale scaricarla
    • In_darkness scrive:
      Re: Ci fanno il Lavagio del Cervello e n
      Non sono ferrato in materia, ma ho una fattura che comprova l'avvenuto acquisto.Io credo di essere pienamente in regola.==================================Modificato dall'autore il 09/06/2004 10.15.11
      • Anonimo scrive:
        Re: Ci fanno il Lavagio del Cervello e n
        - Scritto da: In_darkness
        Non sono ferrato in materia, ma ho una
        fattura che comprova l'avvenuto acquisto.
        Io credo di essere pienamente in regola.Se la merce è acquistata in Europa, NON c'è dazio doganale, è legalissima anche se non ha il bollino SIAE.Se è acquistata al di fuori dell'UE, la dogana potrebbe fermare il pacco in frontiera e applicare alla merce il dazio doganale e l'IVA sul valore della merce. Ciò comunque non avviene mai, se non quando arrivano pacchi enormi e pesantissimi. Play.com oltretutto, per evitare qualsiasi tipo di beghe, spedisce i DVD uno per uno, con l'aggiunta della magica scritta "gift" :-)Andate tranquilli: la schiera di appassionati di DVD italiani che comprano su Play con soddisfazione da anni è talmente folta che basta cercare un attimo su Google groups in it.hobby.home-cinema per rendersene conto.
  • Anonimo scrive:
    ok il p2p è calato.... ma le vendite?
    ma le vendite sono salite? saliranno??Proprio sabato mattina sono entrato, in un negozio di dischi.. rapido giro, rapidissima uscita... alla BIP BIP il prezzo medio di un CD superava i 20 euro. Domanda e offerta...tu aumenti i prezzi .... io non compro... il mio misero stipendio non mi permette simili pazzie. .... e continuano a prendersela con il p2p.Ps: ho un dubbio.. se invito a casa i miei amici e faccio sentire i miei dischi (vile vinile originalissimo) devo pagare il bollino? o forse c'e un limite agli amici invitabili? E se alzo un po' il volume e i miei dischi se li sente tutto il condominio?? :$
    • Anonimo scrive:
      Ma quale calato...lo dicono loro...
      Io Domenica ho visto migliaia di italiani con milioni di files in condivisione e già che c'ero ho scaricato anche io!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma quale calato...lo dicono loro...
        - Scritto da: Anonimo
        Io Domenica ho visto migliaia di italiani
        con milioni di files in condivisione e
        già che c'ero ho scaricato anche io!!Infatti ... hanno anche riaperto Razorback e ci sono molti più utenti che condividono roba in ITA :)Tutta propaganda, e i pirloni che ci credono sono sempre meno (spero).
    • Anonimo scrive:
      Re: ok il p2p è calato.... ma le vendite?

      ho un dubbio.. se invito a casa i miei
      amici e faccio sentire i miei dischi (vile
      vinile originalissimo) devo pagare il
      bollino? o forse c'e un limite agli amici
      invitabili?Se non ricordo male esiste la definizione di festa privata...La definizione di festa privata prevede un massimo di persone (20 mi sembra...) .Oltre quel numero devi vendere i biglietti con il marchio SIAE sopra... Delirio completo!
      • Anonimo scrive:
        Re: ok il p2p è calato.... ma le vendite
        Ahahahah e allora girando in auto con i finestrini aperti devo pagare anche la siae quando mi fermo al distributore di benzina? :Dal benzinaio: "20? di gasolio e 50? di bollini siae, grazie."
      • Anonimo scrive:
        Re: ok il p2p è calato.... ma le vendite?
        - Scritto da: Anonimo


        ho un dubbio.. se invito a casa i miei

        amici e faccio sentire i miei dischi
        (vile

        vinile originalissimo) devo pagare il

        bollino? o forse c'e un limite agli
        amici

        invitabili?

        Se non ricordo male esiste la definizione di
        festa privata...
        La definizione di festa privata prevede un
        massimo di persone (20 mi sembra...) .
        Oltre quel numero devi vendere i biglietti
        con il marchio SIAE sopra...
        Delirio completo!Per la precisione mi sembra 12 persone..se inviti piu' di 12 persone a vedere un film ascoltare musica da te devi pagare la SIAE (anche se lo fai gratis)
        • cico scrive:
          Re: ok il p2p è calato.... ma le vendite

          Per la precisione mi sembra 12 persone..se
          inviti piu' di 12 persone a vedere un film
          ascoltare musica da te devi pagare la SIAE
          (anche se lo fai gratis)robe da pazzi.... che vengano pure a casamia così vediamo i calci nel sedere che sibeccano.ma gli spettori della SIAE hanno il dirittodi poter entrare in casa tua per fareispezioni?
          • Anonimo scrive:
            Re: ok il p2p è calato.... ma le vendite
            - Scritto da: cico
            ma gli spettori della SIAE hanno il diritto
            di poter entrare in casa tua per fare
            ispezioni?NO.Nella maniera più assoluta.Serve sempre il MANDATO del Giuduce.
          • cico scrive:
            Re: ok il p2p è calato.... ma le vendite


            ma gli spettori della SIAE hanno il
            diritto

            di poter entrare in casa tua per fare

            ispezioni?


            NO.

            Nella maniera più assoluta.

            Serve sempre il MANDATO del Giuduce.allora è la solita legge che non serve a nulla.
      • Anonimo scrive:
        Re: ok il p2p è calato.... ma le vendite?
        Azz... a capodanno a casa mia eravamo 22 e abbiamo guardato un film...Aiuto!!! mi arrestano!!!PS. io ricordavo che il limite fosse addirittura 5 persone... inclusa la visione di un film dalla tele con la famiglia per la serie se uno ha 4 figli deve pagare la SIAE perchè diventa un luogo pubblico...Se è vero non so neanch'io se ridere o incavolarmi...
      • Anonimo scrive:
        Massimo 20 persone.... VERISSIMO!
        - Scritto da: Anonimo


        ho un dubbio.. se invito a casa i miei

        amici e faccio sentire i miei dischi
        (vile

        vinile originalissimo) devo pagare il

        bollino? o forse c'e un limite agli
        amici

        invitabili?

        Se non ricordo male esiste la definizione di
        festa privata...
        La definizione di festa privata prevede un
        massimo di persone (20 mi sembra...) .
        Oltre quel numero devi vendere i biglietti
        con il marchio SIAE sopra...
        Delirio completo!Infatti, in un "ristorante" di cui non dico il nome (credo che non posso cmq vi dò un indizio M* D*n**s) se fai una festa per BAMBINI e ci sono un numero pari o minore di 20 invitati paghi un tot.... Sopra i 21 paghi quasi il doppio!!!!!! Cioè Io porto 21 invitati e devo pagare il doppio?Il programma della festa è Musica mentre si magia, balletti e clown.......
    • Anonimo scrive:
      Re: ok il p2p è calato.... ma le vendite?

      ho un dubbio.. se invito a casa i miei
      amici e faccio sentire i miei dischi (vile
      vinile originalissimo) devo pagare il
      bollino? o forse c'e un limite agli amici
      invitabili? E se alzo un po' il volume e i
      miei dischi se li sente tutto il
      condominio??

         :$Beh credo che dovresti essere immediatamente arrestato.Un consiglio.Evitate di comprare videocassette e registrare film in televisione.non scherzo.E' illegale no?
  • Anonimo scrive:
    ...che mangino brioches!
    Major/governi/SIAE ed affini mi ricordano sempre più una famosa frase: "se nn hanno più pane che mangino brioches!"Certo non si sta parlando di pane e beni primari, ma comunque sta frase mi viene in mente... :( :( :( :@
    • Anonimo scrive:
      Re: ...che mangino brioches!
      - Scritto da: Anonimo
      Major/governi/SIAE ed affini mi ricordano
      sempre più una famosa frase: "se nn
      hanno più pane che mangino brioches!"
      Certo non si sta parlando di pane e beni
      primari, ma comunque sta frase mi viene in
      mente... :( :( :( :@ Allora va bene... ti ricordi che fine ha fatto la spiritosona che se ne è uscita con sta frase?
      • Anonimo scrive:
        Re: ...che mangino brioches!


        Major/governi/SIAE ed affini mi
        ricordano

        sempre più una famosa frase:
        "se nn

        hanno più pane che mangino
        brioches!"

        Certo non si sta parlando di pane e beni

        primari, ma comunque sta frase mi viene
        in

        mente... :( :( :( :@

        Allora va bene... ti ricordi che fine ha
        fatto la spiritosona che se ne è
        uscita con sta frase?direi che questo testo e' abbastanza buono anche per questa situazione...Allons enfants de la patrie ,Le jour de gloire est arrivé.Contre nous de la tyrannie ,L'Etendard sanglant est levé (bis)Entendez-vous dans les campagnes Mugir ces féroces soldats ,Ils viennent jusque dans vos brasEgorger vos fils, vos compagnes.refrainAux armes citoyens !Formez vos bataillons !Marchons ,marchons ,Qu'un sang impur Abreuve nos sillons.Que veut cette horde d'esclaves,De traîtres, de rois conjurés ?Pour qui ces ignobles entraves ,Ces fers dès longtemps préparés ? (bis)Français ,pour nous ,ah !quel outrage,Quels transports il doit exister ?C'est nous ,qu'on ose méditerDe rendre à l'antique esclavage !Quoi , des cohortes étragèresFeraient la loi dans nos foyer ? Quoi ,des phalanges mercenairesTerrasseraient nos fiers guerriers ?http://old.marseillaise.org/francais/audio/mireille_mathieu_-_la_marseillaise.mp3
  • Anonimo scrive:
    Re: Inquadriamo bene le cose
    - Scritto da: Ekleptical
    Al solito le case discografiche puntano a
    stroncare il p2p non per le vendite dei CD
    (peraltro i singoli chi li compra più
    da anni?), ma per favorire il nascente e
    crescente mercato online che, per quanto
    possa sembrare incredibile agli scrocconi
    cronici, è in netta e rapidissima
    crescita ed è una chiave di volta
    strategica nel futuro delle case.Per me è incredibile che esistano persone che hanno soldi da buttare per un bene immateriale, se tolgono anche il supporto/i che cosa rimane all'ineffabile consumatore? Mi ricorda tanto una frase "a quel prezzo nn lo vedi nemmeno in cartolina", diventerà, grazie ai buoi come te "a quel prezzo sarà disponibile solo su cartolina"
    • Ekleptical scrive:
      Re: Inquadriamo bene le cose

      Per me è incredibile che esistano
      persone che hanno soldi da buttare per un
      bene immateriale, se tolgono anche il
      supporto/i che cosa rimane all'ineffabile
      consumatore?La musica è un bene immateriale. Il supporto è una comodità per avere il bene a portata di mano.E per me è un bene importante, primario, dopo il cibo. Preferisco spendere in musica che in vaccate hardware, auto, cellulari e minchiate varie che alla mia vita non aggiungono niente. Questione di gusti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Inquadriamo bene le cose
        - Scritto da: Ekleptical

        Per me è incredibile che esistano

        persone che hanno soldi da buttare per
        un

        bene immateriale, se tolgono anche il

        supporto/i che cosa rimane
        all'ineffabile

        consumatore?

        La musica è un bene immateriale. Il
        supporto è una comodità per
        avere il bene a portata di mano.Il supporto nn solo è comodo ma attesta un bene che hai acquistato, altresì per il bene immateriale della musica si và ai concerti e via....scaricare beni senza valore come i brani dalla rete equivale all'accettazione di un sistema dove il potere del consumatore è posto in subordine al bene d'acquisto, cioè diventa nulla di quel poco che è attualmente (e nn solo per cio' che riguarda la musica)
  • Anonimo scrive:
    La magia dei numeri ...
    "Le major ritengono che i file musicali illecitamente condivisi in Internet siano scesi oggi a quota 800 milioni contro i 900 milioni di gennaio, e contro ai 1,1 miliardi di brani che sarebbero stati disponibili a giugno 2003."In effetti, anch'io mi sono accorto che l'anno scorso si trovavano condivisi moltissimi brani singoli, mentre ora si trovano molti più ARCHIVI CON UN INTERO DISCO, UNA COMPILATION O LA DISCOGRAFIA COMPLETA :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: Inquadriamo bene le cose
    Io gli ho lasciato 198 euro solo per la trillogia del signore degli anelli (tracinema, dvd, maratone e colonne sonore...) ed è proprio questo che mi infastidisce: il prezzo.il prezzo di produzione di un cd (incluse tutte le spese di distribuzione) si aggira attorno ai 6 euro, il resto finisce tutto nelle tasche dei titolari del diritto che, tra parentesi non è quasi mai l'artista.Questa a casa mia si chiama truffa o furto o usura.
  • Anonimo scrive:
    DIMINUZIONE DEI PREZZI DEI CD...
    ... quando il numero di file illegali presenti nei network p2p sara' sceso vediamo quanto ci metteranno a NON abbassare il costo dei cd musicali. Gli aumenti fatti per contrastare la pirateria musicale non servono piu'... e quindi dovranno abbassare i prezzi! Che bel sogno... :D:D:D
    • Anonimo scrive:
      Re: DIMINUZIONE DEI PREZZI DEI CD...
      - Scritto da: Anonimo
      ... quando il numero di file illegali
      presenti nei network p2p sara' sceso vediamo
      quanto ci metteranno a NON abbassare il
      costo dei cd musicali. Gli aumenti fatti per
      contrastare la pirateria musicale non
      servono piu'... e quindi dovranno abbassare
      i prezzi! Che bel sogno... :D:D:DMa ci credi veramente?? :|Io dico che continueranno ad aumentare senza problemi. Sanno che nessuno può fermarli, come bush e compagni di merende.
  • Anonimo scrive:
    Nuovi sistemi: Mercora
    A parte i già noti sistemi stile Mute, freenet, ecc.,Montemagno ha riportato ieri di questo sistema basato su streaming anzichè trasferimento fisico dei filehttp://www.popolodellarete.it/showthread.php?t=81C'è dietro l'inventore di McafeeBloccheranno anche questo?
  • Ekleptical scrive:
    Inquadriamo bene le cose
    Nel testo su PI è un passaggio brevissimo appena accennato, ma la realtà è questa:http://www.rockol.it/News.asp?idnews=63329Al solito le case discografiche puntano a stroncare il p2p non per le vendite dei CD (peraltro i singoli chi li compra più da anni?), ma per favorire il nascente e crescente mercato online che, per quanto possa sembrare incredibile agli scrocconi cronici, è in netta e rapidissima crescita ed è una chiave di volta strategica nel futuro delle case.(Per inciso a me non sembra incredibile, visto che gli ho mollato personalmente qualche centinaio di euro nell'ultimo anno! :P)
    • Anonimo scrive:
      Re: Inquadriamo bene le cose
      - Scritto da: Ekleptical
      da anni?), ma per favorire il nascente e
      crescente mercato online caro Ekleptical,io sono appassionato di musica classica e sono d'accordissimo con te sulla "immaterialita'" della musica ed in definitiva anche sulla scarsa importanza del mezzo: il momento topico e' quello della fruizione!protestare perche' dopo un concerto sinfonico "non ti porti nulla di concreto" a casa e' una stupidaggine, come dire che il prezzo di un gustoso manicaretto e' esagerato perche' alla fin fine si trasforma in me...a :)devo pero' sottolineare che a mio parere il sig. mazza e simili a malapena sanno che ludovico van ha composto nove sinfonie e 32 sonate per piano (oltre ad altre robe ancora...) e la legge del sig. urbani mi sembra letteralmente benzina sul fuoco.ho comunque un esempio concreto per te:http://www.iclassicsondemand.com/questi sono in USA: sono cd che "a vederli" sembrano masterizzati "da pirati" (ne ho acquistati tre) ma in realta' e' roba perfettamente legale.bene: le custodie che possiedo non hanno alcun bollino (ne' siae ne' altro) ed ho solo la fattura d'acquisto: vuoi scommettere che se la perdo e mi arrivano dei finanzieri a casa mi mettono in rogne?riassumendo: sono d'accordo nel pagare i diritti d'autore, ma i sistemi trogloditi della SIAE, della FIMI, ecc, ***DEVONO DISSOLVERSI*****insieme ad i loro dirigenti incompetenti ed ai politici a loro asservitisaluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Inquadriamo bene le cose
      al di là delle statistiche, sempre se conta, io non lo farei mai, e per internet pago solo la bolletta
  • Anonimo scrive:
    Il silenzio
    è la miglior arma contro queste statistiche "arcoriane"Quando vedro' i mazza e i rossi con i cd ai semafori, tirero' su il finestrino.
  • Anonimo scrive:
    Mi sto stufando di ripeterlo: MUTE
    Usate MUTEhttp://mute-net.sourceforge.net/e i problemi sono finiti. E' un po' lento ma funziona bene....:D
    • Stephan scrive:
      Re: Mi sto stufando di ripeterlo: ANts
      http://www.myjavaserver.com/~gwren/home.jsp?page=custom&xmlName=antsFunziona meglio di MUTE.... :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi sto stufando di ripeterlo: ANts

        Funziona meglio di MUTE.... :DMa quale Mute e Ants domenica mi sono collegato a Mulo e DC , ci saranno stati almeno 30.000 italiani che condividevano di tutto.....alla faccia di Urbani e Co.!!Saluti a tutti .. vado a scaricare!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi sto stufando di ripeterlo: ANts
          mi pare veramente un esagerazione dire hce mute funziona.l'ho tenuto su un po' di tempo (almeno 1/2 giornata) e il max che ci sono riuscito a scaricare e' un file da 3 mb alla velocita' di 2 kb/s col vento a favore...l'idea di mute e' buona, anche se non so se riusciranno mai a migliorare la velocita'.tu intanto come fai a dire che va bene?
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi sto stufando di ripeterlo: ANts
            il mio lopster va a 70 k/s costanti da almeno 1 settimanaciao urbani
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi sto stufando di ripeterlo: ANts
            beh auguri!io visto il clima di incertezza, evito...tu o hai il dono della prevegenza, o sei talmente incosciente/dipendente che preferisci rischiare di essere uno dei pochi capri espiatori....il ragionamento che non ci possono prendere tutti e' verissimo, ma io tremo al solo pensiero di poter rischiare..xke so cosa vuol dire...cmq w lopster e auguri
          • Anonimo scrive:
            La tattica delle major
            è spargere il più terrore possibile fino a che sul p2p ci saranno 4 gatti, e poi perseguire duramente quei 4 gatti, tutti quanti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi sto stufando di ripeterlo: ANts
            ottimo Filetopia, qualcuno sa come funziona Mygudio?
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi sto stufando di ripeterlo: ANts
            il vero problema di mute è lo scarso numero di utenti. io su rete fastweb sono arrivato a scaricare anche a 130k/s. più sono gli utenti, più roba si trova, meglio si possono correggere i bug, ecc ecc.... bisogna lavorare su questo aspewtto!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi sto stufando di ripeterlo: ANts
            Il vero problema di Mute è che non ha il resume, il multisource, ed è più povero del primo Napster. Se riesce ad avere il minimo indispensabile che si chiede ad un software p2p, allora gli utenti aumenteranno.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi sto stufando di ripeterlo: ANts
            vero, io non sono mica fesso, lo userei se fosse almeno la larva di un software, ma e' ancora molto meno...cmq ogni tanto lo tengo acceso, magari cosi' do' qualche file (legale) e intanto si puo' provare la rete...
  • Anonimo scrive:
    ..la mia battaglia....
    Non mi sono mai dato al P2P (solo per amore della limpidezza del suono)... ma adesso, dopo la prepotenza dimostrata dalle major discografiche mi sono stufato di comprare CD e DVD e pagarli oro....IO HO INIZIATO LO SCIOPERO DEGLI ACQUISTI! e fino a quando non abbasseranno i prezzi BASTA CD e DVD!!!Inivto tutti quanti a partecipare allo sciopero......al P2P ci sto pensando... con MUTE ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: Denunciamo i pirati del P2P
    Siamo in 4 milioni in italia... comincia pure forse per la pensione hai finito...
  • Anonimo scrive:
    Non scarico più e non compro più musica
    Con quello che ci propinano meglio una buona lettura :D
  • Anonimo scrive:
    CARI PIRATI AVETE TUTTI CONTRO
    tutta l'europa e' contro di voi, il governo e' contro di voi, l'opposizione e' contro di voi, anche la gente comune si e' stufata di voi e vuole denunciarvi , io sono da sempre contro ladri, vandali e pirati. Ormai non vi rimane che fare fagotto e creare una rete p2p in siria dove non c'e' la democrazia e forse potreste essere tollerati a patto di piegarvi a 90 gradi agli arabi per le abluzioni quotidiane :D Ahh ovviamente scaricherete solo DVD di propaganda nazionale, mp3 di musica religiosa araba e film porno di donne che si accoppiano senza togliersi il burka MEGASTRA- ROTFL
    • zaffo scrive:
      Re: CARI PIRATI AVETE TUTTI CONTRO
      TROLLL il P2P e' legale...;)- Scritto da: Anonimo
      tutta l'europa e' contro di voi, il governo
      e' contro di voi, l'opposizione e' contro di
      voi, anche la gente comune si e' stufata di
      voi e vuole denunciarvi , io sono da sempre
      contro ladri, vandali e pirati.
      Ormai non vi rimane che fare fagotto e
      creare una rete p2p in siria dove non c'e'
      la democrazia e forse potreste essere
      tollerati a patto di piegarvi a 90 gradi
      agli arabi per le abluzioni quotidiane :D
      Ahh ovviamente scaricherete solo DVD di
      propaganda nazionale, mp3 di musica
      religiosa araba e film porno di donne che si
      accoppiano senza togliersi il burka

      MEGASTRA- ROTFL
    • Crazy scrive:
      Re: CARI PIRATI AVETE TUTTI CONTRO
      Non so se stai scherzando o se sei serio... se sei serio... mi sa che sei un po' fuori dalla norma... poniti una domanda: perche` all'estero i CD ed i DVD costano sempre meno che da noi?E non venirmi a parlare di tasse perche` negli Stati Uniti, dove io vado spesso, vedo i DVD anche novita` a meta` prezzo rispetto che da noi quando sono gia` passati, ma le Major hanno pensato ad inserire i Region Code cosi` non puoi comperarti i DVD all'estero perche` tanto non te li vedi a casa, ed i CD costano un macello ed ho appena saputo che in Germania i medesimi CD li si compera a meno di 10 Euro... l'unica differenza e` che se non li prendi in Italia non c'e` il marchio SIAE
    • Anonimo scrive:
      W la Siria!!
      Spero che un bel giorno arrivino a casa tua i Siriani.....
    • Earthquake scrive:
      Re: CARI PIRATI AVETE TUTTI CONTRO
    • Anonimo scrive:
      Re: CARI PIRATI AVETE TUTTI CONTRO
      - Scritto da: Anonimo
      tutta l'europa e' contro di voi, il governo
      e' contro di voi, l'opposizione e' contro di
      voi, anche la gente comune si e' stufata di
      voi e vuole denunciarvi , io sono da sempre
      contro ladri, vandali e pirati.
      Ormai non vi rimane che fare fagotto e
      creare una rete p2p in siria dove non c'e'
      la democrazia e forse potreste essere
      tollerati a patto di piegarvi a 90 gradi
      agli arabi per le abluzioni quotidiane :D
      Ahh ovviamente scaricherete solo DVD di
      propaganda nazionale, mp3 di musica
      religiosa araba e film porno di donne che si
      accoppiano senza togliersi il burka

      MEGASTRA- ROTFL
      Non serve andare in Siria:esiste il Principato di Sealand che è molto più vicino e dove RIAA, IFPI, SIAE & C. non possono arivarci e le leggi se le fa uno solo e a modo suo e sicuramente è disposto a tenere un server p2p alla faccia dei suddetti!!!!:D:D:DWWWW P2P WWWW
    • Anonimo scrive:
      Re: CARI PIRATI AVETE TUTTI CONTRO

      MEGASTRA- ROTFLridi alle tue battute?
    • Anonimo scrive:
      [OT] Do NOT feed the Troll please....
      come da oggetto.....http://www.urban75.com/Mag/troll.html
    • Anonimo scrive:
      Re: CARI PIRATI AVETE TUTTI CONTRO
      - Scritto da: Anonimo
      tutta l'europa e' contro di voi, il governo
      e' contro di voi, l'opposizione e' contro di
      voi, anche la gente comune si e' stufata di
      voi e vuole denunciarvi , io sono da sempre
      contro ladri, vandali e pirati.
      Ormai non vi rimane che fare fagotto e
      creare una rete p2p in siria dove non c'e'
      la democrazia e forse potreste essere
      tollerati a patto di piegarvi a 90 gradi
      agli arabi per le abluzioni quotidiane :D
      Ahh ovviamente scaricherete solo DVD di
      propaganda nazionale, mp3 di musica
      religiosa araba e film porno di donne che si
      accoppiano senza togliersi il burka

      MEGASTRA- ROTFL
      Ah..quindi TU (unico insieme alle major visto che il Governo opposizione e opinione pubblica hanno dato ragione alla ragione) hai deciso che cosi' e'...complimenti...vedo che hai grande senso critico...farai molta strada nella tua inutile vita..forse un giorno riuscirai a scrivere anche una cosa sensata su un forum(troll)(troll)(troll)
    • Anonimo scrive:
      [OT] Do NOT feed the Troll please....
    • Anonimo scrive:
      Re: CARI PIRATI AVETE TUTTI CONTRO
      Ehi troglione, guarda che in Siria la democrazia c'è...
  • Anonimo scrive:
    Chi sarebbero i ladri?
    Tutte le volte che sento questi discorsi da parte dei rappresentanti delle case discografiche mi sale una rabbia incredibile.Proprio loro parlano di furto... diano un'occhiata ai prezzi dei loro listini e si facciano un'esame di coscenza (se ce l'hanno) poi vediamo chi sono i ladri.Vorrei fare un'applauso a tutti coloro che scaricano illegalmente musica da internet: forza ragazzi continuate cosi, se non ci pensa lo stato a tutelare noi consumatori ci penseremo noi mandando in rovina quegli strozzini.Da un'anno a questa parte da quando le major hanno intensificato le loro crociate ho smesso l'acquisto di CD e DVD, peggio per loro hanno perso un cliente da 30 DVD l'anno.A proposito vediamo se adesso mi denunciano per apologia di reato...
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi sarebbero i ladri?

      Vorrei fare un'applauso a tutti coloro che
      scaricano illegalmente musica da internet:
      forza ragazzi continuate cosi,io vorrei fare un applauso anche a chi stupra le donne, e compie furti nei negozi .. bravi ragazzi distruggiamo la societa' da sempre black block
      • Earthquake scrive:
        Re: Chi sarebbero i ladri?
        Tu sei il secondo di turno... non metto l'aggettivo altrimenti mi censurano pure questo post
      • yusaku scrive:
        Re: Chi sarebbero i ladri?

        io vorrei fare un applauso anche a chi
        stupra le donne, e compie furti nei negozi
        .. bravi ragazzi distruggiamo la societa' e chi ruba le Ferrari dove li mettiamo?
        black blockAh. Complimenti.
  • Anonimo scrive:
    perché "justify"
    perché giustificate il testo? Non mi sembra che la leggibilità a schermo di un testo aumenti quando'esso venga "giustificato" (il topic è chiamente off, ma ci tenevo a dirlo)
  • Anonimo scrive:
    eccone un altro

    forse è colpa di quelli come te che
    comperano
    come i muli quello che gli propinano le major
    se ormai la produzione musicale è
    orripilantescusa ma se e' questo il problema non comprare nulla, chiuditi in casa oppure vai ai falo' e canta, perche' giudichi orripilante la produzione discografica e poi la rubi?

    io fin dai tempi del vinile scambiavo le
    cassettine con gli amici e poi mi comperavo
    il buon vecchio vinile delle cose che mi
    piacevanoe adesso invece rubi tutto con il p2p senza cacciare un centesimo se non l'abbo adsl, cosi' arricchisci la telecom che sono una manica di ladri e non dai un cent a un vasco rossi che magari merita COMPLIMENTI

    caro il mio tavano ti ricordo che fino
    all'altro ieri (quando il picci ed il
    pittuppi
    non esistevano neanche) la gente si è
    sempre fatta le copie delle grandiose
    opere musicali (molte di quelle di allora
    almeno lo erano davvero) senza neppure
    avere remore perché non è mai
    stato
    considerato un reatoallora sei di coccio! Finche' la gente si faceva le cassettine non fregava nulla a nessuno, finche' la gente lavorera' in un po' in nero la cosa verra' tollerata ma qui si parla di centinaia di migliaia di brani musicali condivisi e scaricabili GRATIS, programmi scaricabili GRATIS, centinaia di milioni di euro di materiale protetto scaricabile GRATIS .. non ti e' mai sfiorata l'idea che c'e' differenza tra scambiare una cassettina con l'amico e avere accesso a un palazzo di 60 piani con cd e dvd che puoi prendere gratis?????Ma possibile che non arrivate a capire nemmeno questo?

    Galera?
    io sono contro la galera, una multa in crescendo va piu' che bene, la legge attuale va piu' che bene
    Ma va, va tienti i tuoi sbotti per te che
    qui non siamo fessicerto i fessi siamo noi che ancora paghiamo i cd e i dvd :D
  • In_darkness scrive:
    Re: Ci fanno il Lavagio del Cervello e noi..
    Ti rispondo dicendoti che settimana scorsa mi è arrivato un bel pacco di dischi dalla Germania.Ho comperato 9 cd di cui 2 recentissimi e li ho pagati in totale meno di 80 euro (spese di spedizione comprese!!!).Io ascolto metal e esistono siti di shop on-line dedicati, ma credo ce ne siano per tutti i generi basta cercarli.La cosa più bella e appagante è che in nessuno dei cd presi c'era il bollino SIAE cosa ovvia proveniendo dalla Germania.Ti lascio immaginare la mia goduria :).Per i DVD con regionCode diverso dal nostro, credo che in qualche modo si possa ovviare al problema.Attenzione non sto parlando dei mille programmini che ti cambiano a tuo piacimento il region code senza limitazioni, no, per carità quella è una cosa da bimbi cattivi ;-)Basta avere due lettori e impostarli con Region code differenti tra loro.
    • Crazy scrive:
      Re: Ci fanno il Lavagio del Cervello e noi..
      - Scritto da: In_darkness
      Ti rispondo dicendoti che settimana scorsa
      mi è arrivato un bel pacco di dischi
      dalla Germania.
      Ho comperato 9 cd di cui 2 recentissimi e li
      ho pagati in totale meno di 80 euro (spese
      di spedizione comprese!!!).
      pazzesco, io questa cosa la trovo una presa per i fondelli per noi Italiani, e` mai possibile che da noi gli articoli Multimediali debbano sempre cosare di piu` che all'estero? Chi siamo noi? Cassaforte degli stolti che regalano i Soldi?Se iniziassimo tutti a fare come te, penso che in breve i prezzi calerebbero anche qui da noi.
      Io ascolto metal e esistono siti di shop
      on-line dedicati, ma credo ce ne siano per
      tutti i generi basta cercarli.
      La cosa più bella e appagante
      è che in nessuno dei cd presi c'era
      il bollino SIAE cosa ovvia proveniendo dalla
      Germania.
      Ti lascio immaginare la mia goduria :).
      Beato te che ti piace quella musica e di cui riesci a trovare Siti esteri che ne vendano.Di fatto io sono un Discotecaro a cui piace la Musica moderna di vario genere, Techno, Dance, House, RNB, HipHop, ma di fatto non e` che mi piacciano tutte le canzoni di questi vari genere, ce ne sono che mi piacciono molte Electronic, ma allo stesso modo ce ne sono molte che non mi piacciono, lo stesso vale per gli altri generi, non ho un Cantante o un Gruppo preferito, mi piacciono delle canzoni delle Musica moderna, alla fine, normalmente i CD che mi interessano sono le Compilation, ma non quelle Mixate, a me piace poter sentire la conzone per intero, e fino ad ora, non ho avuto occasione di vederne, ma di fatto non mi sono mai messo a cercarle intensamente.
      Per i DVD con regionCode diverso dal nostro,
      credo che in qualche modo si possa ovviare
      al problema.
      Attenzione non sto parlando dei mille
      programmini che ti cambiano a tuo piacimento
      il region code senza limitazioni, no, per
      carità quella è una cosa da
      bimbi cattivi ;)
      Basta avere due lettori e impostarli con
      Region code differenti tra loro.
      Mah, il mio lettore DVD, quando lo ho comperato, aveva gia` impostato il Region Code su Region2, se potessi fare cio` che hai detto, lo avrei gia` fatto... potrebbe diventare una idea interessante, quindi:grazie per il consiglio.==================================Modificato dall'autore il 09/06/2004 9.30.48
      • Anonimo scrive:
        Re: Ci fanno il Lavagio del Cervello e noi..
        la scorsa settimana ho acquistato su www.play.com il nuovo CD degli AIR al corrispettivo di 12,50 euro spese di spedizione comprese. Da Ricordi a Roma lo stesso CD sta a 19,60 euro.Che dire? Io compro solo online e la SIAE i miei soldi li vedrà sempre meno.Se ce la fa play.com a fare quei prezzi non si capisce perchè Ricordi non possa.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci fanno il Lavagio del Cervello e noi..

      La cosa più bella e appagante
      è che in nessuno dei cd presi c'era
      il bollino SIAE cosa ovvia proveniendo dalla
      Germania.
      Ti lascio immaginare la mia goduria :).ma hai comunque pagato la "tassa" x la controparte germanica. Ma boia ladro, possibile che non riuscite a stare qualche mese/anno senza dar da mangiare a sti strozzini ?Si ma io compro in germania / si ma io compro in america...Si ma ste leggi e sti prezzi le impongono globalmente su scala mondiale le major. Che gliene frega che compriate in uzbeckistan piuttosto che in patagonia, sempre soldi gli date.
      • ryoga scrive:
        Re: Ci fanno il Lavagio del Cervello e noi..
        Permetti che gli danno 10? e non 30? come in Italia?Forse ( e sottolineo forse ), 10? e' una cifra accettabile per 1 cd/dvd e quindi si va a comprare in quei negozi dove costano quella cifra.Qui non si sta cercando di "NON COMPRARE PIU'", ma di non comprare piu' DAI LADRI.Nel mio caso don't worry...... io non compro da un bel po'.....e dato che la legge Urbani dice che posso andare a noleggiare un dvd e copiarmelo per uso personale senza andare in galera, i film e la musica la vado a "noleggiare" direttamente da BlockBuster.In fondo è anche giusto che sia cosi no?(Non faranno mai una legge che vada a colpire i BlockBuster....sono del Padrone)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ci fanno il Lavagio del Cervello e n
          - Scritto da: ryoga
          Permetti che gli danno 10? e non 30? come in
          Italia?

          Forse ( e sottolineo forse ), 10? e' una
          cifra accettabile per 1 cd/dvd e quindi si
          va a comprare in quei negozi dove costano
          quella cifra.


          Qui non si sta cercando di "NON COMPRARE
          PIU'", ma di non comprare piu' DAI LADRI.ma dato che sono gli stessi che vendono QUI a 30 e LA' a 10..... sempre dai LADRI compri :)imho meglio non comprare e basta......
          • Anonimo scrive:
            Re: Ci fanno il Lavagio del Cervello e n
            Scusate l'ignoranza, ma che significa IMHO?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ci fanno il Lavagio del Cervello e n
            se non erro è:InMyHumbleOpinionOvvero:nella mia umile opinione
          • cico scrive:
            Re: Ci fanno il Lavagio del Cervello e n

            se non erro è:

            In
            My
            Humble
            Opinion

            Ovvero:
            nella mia umile opinioneCon la variazione anche di:InMyHonestOpinion
          • Anonimo scrive:
            Re: Ci fanno il Lavagio del Cervello e n
            - Scritto da: cico

            se non erro è:



            In

            My

            Humble

            Opinion



            Ovvero:

            nella mia umile opinione

            Con la variazione anche di:

            In
            My
            Honest
            Opiniongrazie.... questa non la conoscevo, anche se avrei potuto immaginarla :)
          • In_darkness scrive:
            Re: Ci fanno il Lavagio del Cervello e n
            Grazie per il chiarimento.
          • ryoga scrive:
            Re: Ci fanno il Lavagio del Cervello e n
            se pensi che anche chi vende a 10? un dvd è un ladro, allora non comprarci.Io penso che uno che mi vende un dvd a 10? è un onesto che cerca di guadagnare quel minimo da permettergli di comprarsi da mangiare e per divertirsi.Anche io lavoro e guadagno per mangiare ( e + raramente ) per divertirmi, ma non per questo sono un ladro.Non credo che un dvd debba costare 5? (in fondo, ci sono troppe persone da dar da mangiare ), ma neanche 20? ( 15? in + ai 5? moltiplicato il milione di copie che solitamente si vendono, darebbero da mangiare ad una città intera....e solo se parliamo di un titolo.. )Comunque siamo in democrazia, quindi esiste chi non vuol spendere neanche 5? per un dvd, chi ne vorrebbe spendere massimo 10? e chi anche a 50? crede di aver fatto un affare :DCiao
        • Anonimo scrive:
          Re: Ci fanno il Lavagio del Cervello e noi..
          - Scritto da: ryoga
          e dato che la legge Urbani
          dice che posso andare a noleggiare un dvd e
          copiarmelo per uso personale senza andare in
          galera, i film e la musica la vado a
          "noleggiare" direttamente da BlockBuster.No mi sa che hai capito male. La copia per uso personale la puoi fare come backup di un cd/dvd che possiedi in ORIGINALE... se lo affitti NON puoi fare questa copia.Quindi occhio che non sei meglio degli altri.Dem::Effe
          • sinadex scrive:
            Re: Ci fanno il Lavagio del Cervello e noi..

            No mi sa che hai capito male. La copia per
            uso personale la puoi fare come backup di un
            cd/dvd che possiedi in ORIGINALE... se lo
            affitti NON puoi fare questa copia.

            Quindi occhio che non sei meglio degli altri.


            Dem::Effesempre che il cd/dvd non sia protetto, perchè è illegale superare le protezioni, ergo se il cd è protetto non hai nemmeno diritto alla copia di back-up
      • In_darkness scrive:
        Re: Ci fanno il Lavagio del Cervello e noi..
        Ti chiarisco un po le idee:noi stiamo protestando anche perchè i prezzi in Italia sono alti.Se ritengo quindi che i prezzi in un altro paese siano giusti, non verrà nessuno a "obbligarmi" a privarmi di un mio piacere, nonchè necessità.Boicotto da sempre le cose che non mi piacciono e non solo adesso che è "di moda".E non parlo solo di CD/DVDParlo anche delle scelte che faccio quando entro nel supermercato e non acquisto determinati prodotti.Per un certo periodo giravano in rete delle storie sulla Nestlè e si diceva di non comprare prodotti di questa marca.Vere o false che fossero quelle notizie, nessuno ha mai scritto "non mangiate più" "morite di fame" ecc bensi' "non comprate quella determinata marca".Ecco, per me quella marca in ambito musicale è S I A E.In Italia abbiamo veramente dei prezzi esageratissimi ragion per cui io non acquisto + cd nel nostro paese.Se lo facessimo tutti le cose sarebbero diverse.Credo che in fondo ai potenti interessi non farci pensare, non darci la possibilità di decidere e intrappolare la nostra libertà.Finchè sarò libero di scegliere a chi dare i miei soldi, lo farò.Finchè troverò un opera degna del prezzo che mi chiedono, la comprerò.
  • Anonimo scrive:
    senso civico
    -
    cmq, prima scherzavo, non denucerei mai uno
    p2p-ista, nel mio lavoro è meglio
    avere il meno possibile a che fare con la
    polizia e dintornisono commosso dal tuo profondo senso civico: prima invochi la legalità e poi spari una frase che potrebbe aver detto Al Capone...
  • Funz scrive:
    Dati?
    Come li misurano i "milioni di brani"? Su quali reti p2p (ce ne sono una dozzina almeno)? Quali brani? solo gli mp3 o anche gli altri formati audio (ce ne sono una dozzina almeno)? Contano tutti i files, pure quelli condivisi da 1 persona? E i video? (idem c.s.) E i programmi e i games? Contano solo le iso o ci infilano pure i crack? E le varie versioni dello stesso programma? E i libri? E i fumetti? E le immagini? C'e' l'omino che si segna tutto sul bloc-notes?
    • Funz scrive:
      Re: Dati?
      E se fanno una stima (come e' ovvio), in base a quali parametri sparano 'ste cifre? E in base a quali dati affermano che il p2p e' in calo?
    • Ekleptical scrive:
      Re: Dati?
      - Scritto da: Funz
      Come li misurano i "milioni di brani"?Indipendentemente dal modo, quel che conta è la progressione, ossia il calo, non tanto il valore assoluto. Se applicando lo stesso metodo, qualunque sia, si vede un calo, il calo c'è stato, punto!
      • Funz scrive:
        Re: Dati?
        - Scritto da: Ekleptical
        - Scritto da: Funz

        Come li misurano i "milioni di brani"?

        Indipendentemente dal modo, quel che conta
        è la progressione, ossia il calo, non
        tanto il valore assoluto. Se applicando lo
        stesso metodo, qualunque sia, si vede un
        calo, il calo c'è stato, punto!Mica vero... se per esempio prendono un campione di diecimila utenti Kazaa a caso, e vedono che i brani condivisi sono diminuiti, non vuol certo dire che il p2p in generale sia in calo, anzi, puo' voler dire che gli utenti Kazaa stanno passando in massa a un'altra rete e su Kazaa si trova meno roba.Questo vuol dire che il campione non e' significativo.Per questo mi piacerebbe sapere quali sono i criteri statistici adottati.
      • cico scrive:
        Re: Dati?


        Come li misurano i "milioni di brani"?

        Indipendentemente dal modo, quel che conta
        è la progressione, ossia il calo, non
        tanto il valore assoluto. Se applicando lo
        stesso metodo, qualunque sia, si vede un
        calo, il calo c'è stato, punto!Già... ma la correlazione?No perché io ho calato anche con laverdura con i prezzi che ha e non sonoancora riuscito a trovarla fresca neanchecon MUTEIn compenso il suocero ha iniziato a piantarlanell'orto, non vorrei che nel giro di un paiodi anni promulgassero qualche legge perproteggermi dai rischi della produzione faida te (leggi: per garantire i soldini ai produttori)
    • Anonimo scrive:
      Re: Dati?
      propaganda, solo propaganda; vogliono dimostrare l'indimostrabile.
    • Anonimo scrive:
      Re: Dati?
      Visto il loro metodo di ragionare gia' dimostrato in passato, se loro vedono che 100 persone hanno in linea o hanno scaricato uno specifico album calcolano che hanno venduto 1000 album in meno, fate un po' voi.e' indubbio che pensano che siamo un popolo di milionari che non sa come spendere i soldi, loro sono abituati ad altri tenori di vita.
  • Anonimo scrive:
    Re: Denunciamo i pirati del P2P

    Eppure anche i bambini sanno che chi fa la
    spia non è figlio di maria...siamo ancora a questi livelli? Questa si chiama omerta' , se qualcuno compie attivita' illecite o illegali bisogna denunciare ! Non serve scomodare la madonna e i santi per tentare di farla franca. Se la gente avesse un po' piu' di pa*le oggi essiterebbe meno criminalita' organizzata, circolerebbe meno droga e ci sarebbe meno pirateria
    Pensi forse che sterminando il p2p tu possa
    acquistare cd originali a 5 Euro?non il p2p, il p2p e' sacrosanto, solo la pirateria, non trovo giusto che alcuni comprino maya a 3000 euro mentre altri lo scarichino gratis non versando un cent ai creatori e poi credono pure di essere nel giusto e si scandalizzano se qualcuno li chiama ladri
    Allora quando farai il militare e cade una
    saponetta, non aver paura, chinati e
    raccoglila....certo voi siete piu' furbi, rubate e la fate franca e poi magari sperate che la gente onesta non vi denunci ... capito male amico mio , guardati le spalle da ora in poi
  • Anonimo scrive:
    Guerra?
    Questa non è una guerra tra diritto e pirateria. E' una guerra tra buonsenso e follia pura. Pensano che il file sharing sia la causa di tutti i mali.Comunque i conti si faranno alla fine, non adesso. Se pensano che abbattendo il file sharing aumenteranno le vendite, bè, penso si sbaglino di grosso. Il loro atteggiamento sta inducendo molte persone a non comprare più nulla. Se ne rendono conto?Se il file sharing finisce (e non credo che accadrà questo) allora la gente comprerà per strada e copierà dagli amici.Comunque vedremo. Ride bene chi ride ultimo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Guerra?
      [snip]
      Comunque vedremo. Ride bene chi ride ultimo.Il tuo discorso purtroppo non tiene conto del fatto che ci sono governi accondiscendenti con le major (leggi "corrotti").Perciò quello che non ci esce dal portafoglio per acquistare CD e DVD ce lo spillano con tasse sui supporti di memorizzazione e finanziamenti pubblici.:@ :@ :@
      • Anonimo scrive:
        Re: Guerra?
        - Scritto da: Anonimo
        [snip]

        Comunque vedremo. Ride bene chi ride
        ultimo.

        Il tuo discorso purtroppo non tiene conto
        del fatto che ci sono governi
        accondiscendenti con le major (leggi
        "corrotti").
        Perciò quello che non ci esce dal
        portafoglio per acquistare CD e DVD ce lo
        spillano con tasse sui supporti di
        memorizzazione e finanziamenti pubblici.
        :@ :@ :@A me mi va bene:l'hanno fatta l'Eucd,la tassa sui masterizzatori,va bene!Ma almeno non vengano a rompere i coxioni perchè le persone non comprano l'originale! :@
  • Anonimo scrive:
    l'unico fatto certo
    L'unico fatto certo è che in Italia nessuno è stato mai condannato per questo. Inoltre ci sono state alcune pronunce di giuidici favorevoli agli utenti, in quei pochi casi che sono stati portati alla ribalta. Io ripeto: come possono le majors verificare quali files gli utenti si scambiano? Intercettando le comunicazioni telematiche? ma lo sanno che questo, questo sì, è un grave reato? non siamo in America e le intercettazioni le possono ordianre solo i giudici e solo in casi ben precisi (tra cui non rientra il P2P).
    • Anonimo scrive:
      Re: l'unico fatto certo
      l unico fatto certo e' che ci sono paesi piu' intelligenti e meno maphia che risolvono la cosa ad esempio in canada copiare musica e' legale : il Canadian Copyright Act permette espressamente quel tipo di copia che e' alla base del P2P..hanno solamente considerato un totale di tassa pro artisti ( levy ) da applicare ai blank media e voila', niente proibizionismo e soprattutto RiAA incazzatissimiLadyLUG(linux)
  • Anonimo scrive:
    opera di sensibilizzazione?
    Ora si chiama cosi?
  • Anonimo scrive:
    Decreto Urbani, niente galera per chi sc
    Consiglio un'attenta lettura di questo articolo.http://www.apogeonline.com/webzine/2004/06/09/01/200406090101saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Decreto Urbani, niente galera per chi sc
      ciao,prima di tutto grazie del link: lettura interessantissima.ti dico pero' la mia.Il testo al link dice giustamente:"Normalmente, infatti, chi scarica o copia un film o un'altra opera dell'ingegno lo fa per uso personale. Se per esempio mi scarico o copio una puntata di Star Trek e me la guardo e la tengo per me, si configura un possibile "profitto", perché risparmio la spesa necessaria per fruire dell'opera originale, però non si verifica un "uso non personale". E siccome il comma 1 si applica solo se si verificano entrambi i requisiti, non vado in galera. Se però scarico o copio la puntata e poi la passo ad altri, ho realizzato un "uso non personale" insieme a un "profitto" e quindi ho avuto un comportamento passibile di reclusione."in realta' con il P2P io "scarico e passo ad altri la puntata" a causa del fatto che sono CONTEMPORANEAMENTE un uploader ed un Downloader: quindi penso che a questo potrebbe "appigliarsi" ad es. un avvocato che volesse a tutti i costi sbattere in galera un ragazzino per "punirne uno per educarne 100" ma ti faccio un esempio anche piu' intrigante con cui discutevo qualche sera fa con miei amici.Devi sapere che spessissimo un "live" di musica rock e' il risultato di un "collage" sapientemente costruito di pezzettini di decine (se non centinaia...) di concerti.bene loro (i miei amici) fanno solitamente P2P di registrazioni (amatoriali o professionali) di concerti rock mai pubblicati ufficialmente.Ora pero' un avvocato intenzionato a ficcarti in galera a TUTTI I COSTI potrebbe sostenere che all'interno di data registrazione mai pubblicata c'e' in realta' uno "spezzone" di un live ufficialmente pubblicato e disponibile nei negozi!IMHO in questo caso ti salvi (forse) solamente dimostrando che tale "live ufficiale" l'hai acquistato e fa parte della tua collezione personale!ovviamente queste sono mie idee: potrebbero essere sbagliate e vi invito a discuterle ma -per favore- no trolls!!ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Bravo, vota di nuovo Urbani!!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Consiglio un'attenta lettura di questo
      articolo.
      www.apogeonline.com/webzine/2004/06/09/01/200
      salutiBravo, vota di nuovo Urbani!!!!!!!Salutissimi
      • fasibia scrive:
        Re: Bravo, vota di nuovo Urbani!!!!!
        Diciamo chei giorni pari:condvido in uscita file SENZA diritti (diciamo le fotografie delle mie vacanze con tutti i livelli di photoshop + dvd del matrimonio di mia cugina) tanto per superare i check sulla quantità.scarico film.i giorni dispari:condivido in uscita film.Non scarico niente.Secondo questo articolo NON vado in galera..e il p2p sopravvive.Ma è così?
        • Psyco scrive:
          Re: Bravo, vota di nuovo Urbani!!!!!
          - Diciamo chei giorni pari:condvido in uscita file SENZA diritti (diciamo le fotografie delle mie vacanze con tutti i livelli di photoshop + dvd del matrimonio di mia cugina) tanto per superare i check sulla quantità.scarico film.i giorni dispari:condivido in uscita film.Non scarico niente.Secondo questo articolo NON vado in galera..e il p2p sopravvive.Anch'io lo ho interpretato così:)
    • Anonimo scrive:
      Re: Decreto Urbani, niente galera per chi sc
      Da quando esiste la legge questa è soggeta ad interpretazioni. L'unica che conta è quella degli organi giudiziari, non quella dei giornalisti ne la nostra. Quindi si deve attendere un precedente giudiziario o che la legge venga modificata.
      • Anonimo scrive:
        Re: Decreto Urbani, niente galera per chi sc
        Ovviamente quando ti sequestrano tutto e ti trovano roba illegale , la sentenza è già scritta: Non è che ci sono margini per questi distinguo.
  • Anonimo scrive:
    continua lo sciopero degli acquisti?
    come regolarsi per gli acquisti di media (giornali, riviste cd dvd, libri decoder etc)?
    • Anonimo scrive:
      Re: continua lo sciopero degli acquisti
      continua ad oltranza, per quanto mi riguarda.
      • Anonimo scrive:
        Re: continua lo sciopero degli acquisti
        non compro più nulla.trovo tutto su internet (legale: informazione, letture, passatempi)se voglio qualcosa di "proibito" me lo faccio prestare.
  • Anonimo scrive:
    ricordatevi...
    Ricordatevi che fino ad esso in questa crociata sono stati colpiti solo ed esclusivamente gente che reggeva server e condivideva il mondo
  • Anonimo scrive:
    Percentuali dettate dalla convenienza...
    ovviamente queste percentuali sono basate su dati effimeri e parziali, vogliono far vedere di avere ragione con ogni mezzo possibile. Ricordiamoci che le statische le fanno loro e possono modificarle come e quando gli pare e dare la colpa a chi vogliono, tanto nessuno ha il coraggio o i mezzi per contestarli
    • Anonimo scrive:
      Re: Percentuali dettate dalla convenienz
      La statistica non è la scienza "esatta" che dovrebbe essere: oggi parti dal risultato che devi ottenere e risali indietro fino ad avere i parametri e il metodo di calcolo giusto per avere quel risultato. Chi ti commissiona uno studio solitamente ti dà anche i risultati (che comodità).L'inflazione al 2.4% insegna :(Un discreto matematico
      • Anonimo scrive:
        Re: Percentuali dettate dalla convenienz
        - Scritto da: Anonimo
        La statistica non è la scienza
        "esatta" che dovrebbe essere: oggi parti dal
        risultato che devi ottenere e risali
        indietro fino ad avere i parametri e il
        metodo di calcolo giusto per avere quel
        risultato. Chi ti commissiona uno studio
        solitamente ti dà anche i risultati
        (che comodità).
        L'inflazione al 2.4% insegna :(

        Un discreto matematicoUn discreto matematico ma un ottimo osservatore (non solo sull'inflazione, ma in moltissimi altri casi)!Complimenti, quoto al 100%
        • Anonimo scrive:
          Re: Percentuali dettate dal demonio


          La statistica non è la scienza

          "esatta" che dovrebbe essere: Per definizione la statistica non è una scienza esatta. O meglio, è la scienza (la parte della matematica) che studia fenomeni che non possono essere definiti esatti, in senso epistemologico. E' infatti lo studio di fenomeni complessi che vanno rappresentati con una precisione sufficiente all'osservatore: è lo studio dell'incertezza. Tra l'altro, il fatto stesso che statistica e probabilità siano concettualmente indissolubili può aiutare in questo senso.

          oggiAnche domani. E' il genere umano. E' la democrazia.

          parti dal risultato che devi ottenere e risali

          indietro fino ad avere i parametri e il

          metodo di calcolo giusto per avere quel

          risultato. Chi ti commissiona uno studio

          solitamente ti dà anche i risultati (che comodità).Bè, non parlerei di statistici, ma di .... non ho la parola. Aiutami... Paraculi? Ma se sono paraculi gli statistici, allora il committente? Loro, il committente, chi non controlla, chi gli crede senza capire e chi non gliene frega niente. In pratica DI SICURO almeno la maggioranza del genere umano, in questo caso degli italiani, se mi parli di:

          L'inflazione al 2.4% insegna :((non parliamo dei loro elettori, vero?)

          Un discreto matematicoMa ROTFL!! Questa si che è una battuta. Peccato che non l'abbia capita nessuno...
          Un discreto matematico ma un ottimo
          osservatore (non solo sull'inflazione, ma in
          moltissimi altri casi)!
  • Anonimo scrive:
    Re: Denunciamo i pirati del P2P
    Pensa prima di parlare, senza il p2p il mercato pirata non morirà semplcemente cambierà. Si nolleggia un film e lo si copia, si compra dal marocchino vicino a casa e via dicendo. Non cambierà assolutamente niente, e le major continueranno a piangere. E anche se cambiasse qualcosa? Loro continueranno sempre a piangere, finchè i nostri politici faranno i loro comodi. Tanto hanno tutto da guadagnare. E se per favorire il loro mercato ammazzano quello dell'informatica con tasse e rendendo incomprabili harddisk, cd e masterizzatori, a loro che gli ne frega, basta fare i loro porci comodi. Basterebbe veramente poco per fermare la " piaga" del p2p, se un film costasse 12 euro anzichè 22, molta gente, non li scaricherebbe piu, perchè in un unico colpo, senza dover aspettare, senza dover masterizzare, senza doversi accontentare di una coppia schifida e illegale, avrebbe una copia di alta qualità e completamente legale. Ma nessuno lo capisce, per loro e per te e troppo difficile arrivarci. Sanno benissimo che abbassando i prezzi venderebberò di piu', ma non gli basta, loro vogliono vendere a un prezzo alto la loro robaccia e ne vogliono vendere tante copie. Quando si renderanno conto che l'italiano medio non compra perchè non ha piu' soldi, causa tasse ed euro, sarà troppo tardi, e continueranno a volerci spolpare fino all'osso.
  • Anonimo scrive:
    Conseguenza concreta
    OGGI:Think MUTE is cool? Donate a dollar. [ 280007 downloads ]75 giorni fa circa:Think MUTE is cool? Donate a dollar. [ 46762 downloads ]Con i migliori auguri alle majorIl sempre vostro Ilvio Ceausescu
  • Anonimo scrive:
    Re: Denunciamo i pirati del P2P
    1. stacca del tutto e va a dormire che è meglio2. mi pagano fer fare lavori delicati, difficili e rischiosi che pochi vogliono fare; cmq è ben retribuito e personalm. mi diverto nel farlo, molti colleghi invece si fanno dei problemi morali; effettivam. non è richiesta una grande preparazione letteraria, se non l' inglese x certi manuali e contatti all' estero: acuni materiali qui non si trovano, poi alle volte capita che devi seguire il cliente all' estero3. difatti è stata una casa editrice (la Giuffrè) a denunciare EWS, dopo che s'è vista dimezzare il fatturare da un anno all altro4. cmq ribadisco che mi dà veramente fastidio pagare anche caro qualcosa con soldi così duramente guadagnati e sapere che molti altri se la sono procurata a gratis con la velocità di uno zap5. sto scrivendo dal pc di un cliente, non credo che lo distruggerò, magari lo butterò di lato, mettero un po' in disordine la stanza e farò sparire un paio di oggt di valore: devo dare l' impressione di una rapina. Beninteso che poi gli oggt li butto, non sono un ladro, ma un serio professionistaora vi lascio, per me la giornata di lavoro finisce qui e me ne vado a casa cmq, prima scherzavo, non denucerei mai uno p2p-ista, nel mio lavoro è meglio avere il meno possibile a che fare con la polizia e dintornibuonanotte
  • cico scrive:
    Re: Denunciamo i pirati del P2P

    I ho fatto del sarcasmo...non riesco a
    capire cosa ti spinga a rispondergli
    seriamente!;)il poco sonno :-)adesso però mi sono rotto e me ne vadonotte
  • Kremmerz scrive:
    Re: Denunciamo i pirati del P2P
    I ho fatto del sarcasmo...non riesco a capire cosa ti spinga a rispondergli seriamente!;)
  • cico scrive:
    Re: Denunciamo i pirati del P2P

    Ha ragione
    mi fa letteramente schifo sapere che il cd
    che IO ho acquistato coi soldi che ho
    guadagnato Lavorando un altro lo abbia
    rubato o preso a sbafo dir si voglia
    ho sentito di gente che si scambia cd e dvd
    di roba, mp3 a tonnellate e non lo reputo
    giusto, roba che poi magari non riesce ad
    ascoltare o non se ne fa nulla
    io invece sono il c... che se vuole sentire
    o vedere qualcosa se la paga
    se me ne capita qualcuno sottotiro lo
    denuncio di sicuroforse è colpa di quelli come te che comperanocome i muli quello che gli propinano le majorse ormai la produzione musicale è orripilanteio fin dai tempi del vinile scambiavo lecassettine con gli amici e poi mi comperavoil buon vecchio vinile delle cose che mipiacevano(pratica legalissima e fatta da *tutti* gliesseri umani dotati di registratore con buonapace delle tue idiozie sul fatto che ti faincazzare che tu compri e qualcun'altro si èfatto la cassettina dall'amico)
    un po' di galera non può che farvi
    benegrandioso! un im*eci**e grandioso!e quindi cosa facciamo a chi fa lerapine a mano armata o a chi uccide?occhio per occhio?gli tagliamo una mano?forse al posto di fare entrare in Europacerti paesi faremmo meglio a spedire tuttiquelli come te lacaro il mio tavano ti ricordo che finoall'altro ieri (quando il picci ed il pittuppinon esistevano neanche) la gente si èsempre fatta le copie delle grandioseopere musicali (molte di quelle di alloraalmeno lo erano davvero) senza neppureavere remore perché non è mai statoconsiderato un reatooggi abbiamo almeno 3 o 4 generazionidi persone che sono cresciute senzaconsiderare la copia come un reato e daun giorno all'altro cosa facciamo?Galera?Ma va, va tienti i tuoi sbotti per te chequi non siamo fessi
  • Kremmerz scrive:
    Re: Denunciamo i pirati del P2P
    Stavo staccando per un pò di sonno...ma mi sono trovato davanti questo splendido intervento! Penso che riderò nel sonno; svegliandomi avrò un sorriso stampato sulla faccia...in stile "da orecchio ad orecchio".Ma non tanto per quel che c'è scritto...quanto per la vaga sensazione che qualcuno a caso (senza fare nomi: quello che ha iniziatoa questa specie di discussione), si sia anche risposto da solo.Troppo forte.Ora i problemi sono due:1. Se ti pagano dovrebbero davvero dare un'occhiata a quel che scrivi ( a meno che non ti paghino per scrivere volutamente idiozie...allora riceverai un aumento!)2. Se non ti pagano, vai a letto che è meglio....quando ti svegli distruggi cortesemente il tuo pc. Quindi esci di casa e vai in cerca di un luogo chiamato "Biblioteca". Orbene, chiuditici dentro per alemno 5 anni e cerca di leggere qualcosina....magari ti renderai anche conto che con il "p2p pagato" (pagato e non strapagato come certi signori vorrebbero!) sui libri non è mai morta nessuna casa editrice!==================================Modificato dall'autore il 09/06/2004 3.06.21
  • Anonimo scrive:
    Re: Denunciamo i pirati del P2P
    a troollll ma vattinnne va...
  • Anonimo scrive:
    E' solo tentativo per intimorire!!!!!!!!
    Ma non ve ne sieti ancora resi contohanno una paura fottuta e vanno avanto solo con tentativi per intimorire la gente a non scaricare , sono i primi ad affermarlo loro stessi se leggete dietro le righe del loro sitoa parte qualke sporadica denuncia non possono e non potranno mai fermare il peer to peerse solo arrestano uno di noi siscatena un netstrike e gli hacker causerano tanti di quei danni a sistemi informatici che dovrano loro pagare per le lacrime che verseranno!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: E' solo tentativo per intimorire!!!!
      Negli Usa ne hanno beccati 3000 e continuano tranquilli.....
      • Anonimo scrive:
        Re: E' solo tentativo per intimorire!!!!
        - Scritto da: Anonimo
        Negli Usa ne hanno beccati 3000 e continuano
        tranquilli.....Questo non mi pare abbia fermato il P2P. Infatti la RIAA, avendo capito che non approderà a nulla, adesso piange ed invoca il Congresso di sfornargli una legge ad hoc per far perseguire gli utenti dallo Stato. Secondo voi questo cosa significa? Che non ce la fanno piu'.Luke
        • Anonimo scrive:
          Re: E' solo tentativo per intimorire!!!!
          Significa che per beccarli ora ci sono due sistemi RIAA e procure.Essendo un crimine federale potranno usare l' FBI con i mezzi che ha a disposizione e per loro sarà molto più facile beccare la gente,nonchè meno costoso,pagano direttamente i contribuenti. Inoltre finora si sono accontentati di multe fino a 4000 dollari e del patteggiamento, probabile scelgano di fare come con lo spamming e di castigare qualcuno per benino.Alla lunga la via dei duri e puri è un suicidio.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' solo tentativo per intimorire!!!!
            ...è un processo inarrestabile, che si mettano il cuore in pacepassata la bufera si tornerà + forti di prima
          • Anonimo scrive:
            Re: E' solo tentativo per intimorire!!!!
            In america ci sono più di 11 milioni di persone che scaricano via p2p secondo te hanno le risorse per denunciarle tutte?(Non parliamo poi di metterle in galera)
      • Anonimo scrive:
        Re: E' solo tentativo per intimorire!!!!
        E le 300 denunce non hanno portato a nulla.
  • Anonimo scrive:
    Denunciamo i pirati del P2P
    Io dico, denunciamo chi utilizza il P2P per scaricare e diffondere film, musica e videogiochi, sono sicuro che daremo luogo ad una maggior giustizia sociale
    • Anonimo scrive:
      Re: Denunciamo i pirati del P2P
      gli rispondete voi o gli rispondo io?
      • Kremmerz scrive:
        Re: Denunciamo i pirati del P2P
        Ma c'è ancora qualcuno che da retta e certi mentecatti? Secondo me sono pagati per immetere nei forum certe idiozie.Non dategli retta, a meno che non esponga il suo pensiero con almeno 30-40 righe...cosa che invece avviene solo dopo molte ore e sommando la serie di righette con frasi inutili con le quali ha infestato il forume e la nostra pazienza!
        • Anonimo scrive:
          Re: Denunciamo i pirati del P2P
          Ha ragionemi fa letteramente schifo sapere che il cd che IO ho acquistato coi soldi che ho guadagnato Lavorando un altro lo abbia rubato o preso a sbafo dir si vogliaho sentito di gente che si scambia cd e dvd di roba, mp3 a tonnellate e non lo reputo giusto, roba che poi magari non riesce ad ascoltare o non se ne fa nulla io invece sono il c... che se vuole sentire o vedere qualcosa se la pagase me ne capita qualcuno sottotiro lo denuncio di sicuroun po' di galera non può che farvi bene
        • Anonimo scrive:
          Re: Denunciamo i pirati del P2P
          - Scritto da: Kremmerz
          Ma c'è ancora qualcuno che da retta e
          certi mentecatti? mentecatto perche' consiglia di denunciare chi ruba il lavoro altrui? Questo e' un riassunto del pensiero del ladro-p2p
          Non dategli retta, a meno che non esponga il
          suo pensiero con almeno 30-40 righe...cosa
          che invece avviene solo dopo molte ore e
          sommando la serie di righette con frasi
          inutili con le quali ha infestato il forume
          e la nostra pazienza!io non sono l'autore del post ma sinceramente a me sembra che stai facendo una figura ignobile, lui ha esposto un pensiero condivisibile e coraggioso in un paese in cui vige l'omerta', tu insulti gratuitamente senza portare alcun argomento a favore del furto di opere di ingegno.Le persone serie sono tutte contro di voi, l'europa si e' schierata contro di voi e adesso cominciate ad essere anche antipatici alla gente comune che vuole denunciarvi, l'era dei pirati sta per terminare, la gente saggia impacchettera' quel che ha rubato fin'ora e smettera', gli idioti continueranno fino a vedere la loro foto sul giornale LOL buona fortuna
      • Anonimo scrive:
        Re: Utenti e Releaser
        - Scritto da: Anonimo
        gli rispondete voi o gli rispondo io?che macchina c'ha per fargli un falo' ???
      • Anonimo scrive:
        Re: Denunciamo i pirati del P2P
        Non ne vale neanche la pena...
    • Anonimo scrive:
      Re: Denunciamo i pirati del P2P
      - Scritto da: Anonimo
      Io dico, denunciamo chi utilizza il P2P per
      scaricare e diffondere film, musica e
      videogiochi, sono sicuro che daremo luogo ad
      una maggior giustizia socialeCaro giovane, non credo tu sia minimamente collegato a nessuna casa discografica, softhouse od altro, a meno che non gli fai le pulizie o ti occupi del catering, quindi suppongo che queste innocenti parole escano dal tuo ingenuo pensiero ancora bambino...Eppure anche i bambini sanno che chi fa la spia non è figlio di maria...Pensi forse che sterminando il p2p tu possa acquistare cd originali a 5 Euro?Allora quando farai il militare e cade una saponetta, non aver paura, chinati e raccoglila....
    • Anonimo scrive:
      Re: Denunciamo i pirati del P2P
      - Scritto da: Anonimo
      Io dico, denunciamo chi utilizza il P2P per
      scaricare e diffondere film, musica e
      videogiochi, sono sicuro che daremo luogo ad
      una maggior giustizia sociale???????(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)
    • In_darkness scrive:
      Re: Denunciamo i pirati del P2P
      Indeciso nella strada da intraprendere dopo aver letto il tuo intervento, se rispondere seriamente, tacere o rispondere scherzosamente ho scelto...tutt'e tre :) Seriamente forse non ti è chiaro che quello che è in gioco è solo la libertà e null'altro.E' la liberta di poter scambiare qualcosa, che preoccupa.Come tutti sanno il p2p non danneggia nessuno, se domani non si potrà più scaricare, si andrà dai venditori ambulanti o in videoteca e poi a casa a fare la copia o dall'amico o si faranno le collette per acquistare un CD in 10 e copiarlo.Vedi i mezzi per "rubare" ci sono.Sul modo tutto tuo di accanirti contro chi usa il p2p scelgo la seconda strada, meglio tacere......Vedi, fin da quando è iniziata questa commedia all'italiana, io ho sempre difeso una posizione, la seguente: TRY THEN BUYNel mio mondo ideale io scarico un cd, lo ascolto, se mi piace, lo ascquisto e lo pago un prezzo giusto, proporzionato al suo valore (in fondo è un pezzo di plastica).Stessa cosa per i film.Nel mio mondo ideale non esistono film e autori del cazzo che ci propinano merda, sperando di fotterci (e riuscendoci).Nel mio mondo ideale un artista prima di mettere in giro della merda ci pensa su due volte perchè sa che la sua "opera dell'ingegno" verrà prima visionata e poi, se di gradimento, acquistata. (ti faccio notare che se acquisti un qualsiasi altro prodotto hai il diritto di recesso, mi sembra che se vai al cinema non puoi farti dare i soldi del biglietto in dietro qual'ora non ti piacesse, idem se compri un disco).In questo mio mondo ideale non si sentono recensioni del tipo "ultmo film dell'oscar tal dei tali" "il disco dal quale è tratto il meraviglioso singolo....".No, nel mio mondo ideale non mi fottono con un singolo splendido e un disco di merda.Ma (e questa è la triste terza strada) è un mondo ideale e quindi quello che ho appena detto è solo uno scherzo.In conclusione, continua comprare i tuoi dischi e film tu che te lo puoi permettere (nota che io acquistavo 3-4 cd al mese e adesso grazie al p2p ne acquisto il triplo), dai da mangiare a chi fa pagare una forma legalizzata di "pizzo" ai musicisti e artiscti in genere, ma non arrogarti il diritto di giudicare chi non vuole farlo o chi ha delle idee diverse dalle tue. E qui sono serissimo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Denunciamo i pirati del P2P
        - Scritto da: In_darkness
        E' la liberta di poter scambiare qualcosa,
        che preoccupa.
        Come tutti sanno il p2p non danneggia
        nessuno, Come tutti sanno cosa ? :@ questo lo dici tu, e tutti quelli che la pensano cosi. lo dite solo per fare star buona la vostra coscienza, se ne avete ancora una. Porca misera, sto' ragionamento è proprio tipico da italioti: siccome lo fanno tutti allora vuol dire che si puo' fare e se poi qualcuno (la legge) mi fa notare che sono nel torto, non solo non smetto ma mi incazzo pure e grido allo scandalo e alla persecuzione. Ma basta !
        se domani non si potrà
        più scaricare, si andrà dai
        venditori ambulanti o in videoteca e poi a
        casa a fare la copia o dall'amico o si
        faranno le collette per acquistare un CD in
        10 e copiarlo.
        Vedi i mezzi per "rubare" ci sono.Esatto, bravo, perchè il punto non è smettere di rubare (senza virgolette). La questione è, siccome tutti vogliamo rubare ste canzoni di merda che non piacciono a nessuno e sti film schifosi, dobbiamo trovare sempre nuovi sistemi. d'altronde e' un nostro diritto, no ? :'(
        Vedi, fin da quando è iniziata questa
        commedia all'italiana, io ho sempre difeso
        una posizione, la seguente: TRY THEN BUY
        Nel mio mondo ideale io scarico un cd, lo
        ascolto, se mi piace, lo ascquisto e lo pago
        un prezzo giusto, proporzionato al suo
        valore (in fondo è un pezzo di
        plastica).
        Stessa cosa per i film.E tu sei un pezzo di carne quindi ti si potrebbe vendere un tot al chilo nel reparto macelleria del discount sotto casa, giusto ?Prezzo rigorosamente basso perche' non crederai di essere il filetto, vero ? ;)
        In conclusione, continua comprare i tuoi
        dischi e film tu che te lo puoi permettere
        (nota che io acquistavo 3-4 cd al mese e
        adesso grazie al p2p ne acquisto il triplo),ACQUISTI CON IL P2P ???!!!! Dio, mi sento male, non puo' essere cosi' faccia di bronzo, non ci posso credere !!!E poi, ma chi ti ha ordinato di prendere tutti sti cd, il tuo dottore ?
        dai da mangiare a chi fa pagare una forma
        legalizzata di "pizzo" ai musicisti e
        artiscti in genere, ma non arrogarti il
        diritto di giudicare chi non vuole farlo o
        chi ha delle idee diverse dalle tue. E qui
        sono serissimo.Come quelli, spero tra breve, che verranno a prendere i piu' trafficoni per sbatterli in galera, MA VIENIII !!!! :D
        • In_darkness scrive:
          Re: Denunciamo i pirati del P2P
          Premetto, scrivo in neretto in modo da distinguere il mio nuovo intervento.- Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: In_darkness

          E' la liberta di poter scambiare
          qualcosa,

          che preoccupa.

          Come tutti sanno il p2p non danneggia

          nessuno,
          Come tutti sanno cosa ? :@ questo lo dici
          tu, e tutti quelli che la pensano cosi. lo
          dite solo per fare star buona la vostra
          coscienza, se ne avete ancora una.
          Porca misera, sto' ragionamento è
          proprio tipico da italioti: siccome lo fanno
          tutti allora vuol dire che si puo' fare e se
          poi qualcuno (la legge) mi fa notare che
          sono nel torto, non solo non smetto ma mi
          incazzo pure e grido allo scandalo e alla
          persecuzione. Ma basta ! Il mio "come tutti sanno" è riferito al fatto che più di una ricerca ha dimostrato che comunque scaricare da internet musica o simili non danneggia (se non minimamente) il mercato.Infatti, chi è interessato ad avere originali, comunque finisce per comprarli, chi non è interessato non li comprerebbe comunque.Inoltre non mi sembra di aver mai affermato "visto che lo fan tutti lo posso fare anch'io. E' una tua conclusione, null'altro.Credo infine che tu non abbia il diritto di parlare della mia coscenza e ti prego inoltre di rivolgerti a me con un "tu" e non con un "voi". Stai parlando con me, sono uno.Spero di essere stato chiaro e di non farti arrabbiare ancora, anche se devo ammettere che la tua faccina rossa mi delizia :)

          se domani non si potrà

          più scaricare, si andrà
          dai

          venditori ambulanti o in videoteca e
          poi a

          casa a fare la copia o dall'amico o si

          faranno le collette per acquistare un
          CD in

          10 e copiarlo.

          Vedi i mezzi per "rubare" ci sono.
          Esatto, bravo, perchè il punto non
          è smettere di rubare (senza
          virgolette). La questione è, siccome
          tutti vogliamo rubare ste canzoni di merda
          che non piacciono a nessuno e sti film
          schifosi, dobbiamo trovare sempre nuovi
          sistemi. d'altronde e' un nostro diritto, no
          ? :'( Anche questa volta è evidente che non mi sono spiegato (non voglio credere che sia tu a non capire :) ).intendevo solo che anche se si chiudesse il p2p resterebbe il problema della pirateria e non salirebbero le vendite in ogni caso, indi non è accanendosi con la rete che si aggiustano le cose.Forse magari abbassando i prezzi?

          Vedi, fin da quando è iniziata
          questa

          commedia all'italiana, io ho sempre
          difeso

          una posizione, la seguente: TRY THEN BUY

          Nel mio mondo ideale io scarico un cd,
          lo

          ascolto, se mi piace, lo ascquisto e lo
          pago

          un prezzo giusto, proporzionato al suo

          valore (in fondo è un pezzo di

          plastica).

          Stessa cosa per i film.
          E tu sei un pezzo di carne quindi ti si
          potrebbe vendere un tot al chilo nel reparto
          macelleria del discount sotto casa, giusto ?
          Prezzo rigorosamente basso perche' non
          crederai di essere il filetto, vero ? ;) Oggi proprio non so parlare evidentemente, o forse sei tu che non vuoi capire, tra l'altro noto che hai risposto solo ad alcune parti del mio intervento....Io sono uno che li compra i dischi e ti inviterei a casa mia per dartene prova.Io al momento compro lo stesso cd audio a 16 euro in italia contro i 4.50 in germania, se vuoi ti linko le pagine alle quali mi riferisco cosi potrai verificare.

          In conclusione, continua comprare i tuoi

          dischi e film tu che te lo puoi
          permettere

          (nota che io acquistavo 3-4 cd al mese e

          adesso grazie al p2p ne acquisto il
          triplo),
          ACQUISTI CON IL P2P ???!!!! Dio, mi sento
          male, non puo' essere cosi' faccia di
          bronzo, non ci posso credere !!!
          E poi, ma chi ti ha ordinato di prendere
          tutti sti cd, il tuo dottore ? Adesso è chiaro: sei tu a non capire, non avermene ma mi sembra proprio così.Pazienza vorrà dire che dovro' parlare come se dialogassi con un bimbo.Innanzitutto, ti prego di evitare di insultarmi, faccia di bronzo non mi sembra un complimento.Secondo: un tempo acquistavo 3-4 cd al mese, giusto i gruppi che già conoscevo, sensa rischiare di acquistare a scatola chiusa dischi di band sconosciute.Adesso grazie al p2p posso ascoltare i nuovi lavori e quindi i miei orizzonti di c o n o s c e n z a si sono allargati.Ergo, grazie al p2p ho conosciuto tanti altri bei lavori e li ho acquistati.Chiaro? non li ho acquistati per mezzo del p2p ma grazie ad esso, grazie alla possibilità di conoscere prima di ascuistare.E chiaro? te lo spiego meglio?Fammi sapere, eh. Adesso sto uscendo e non posso risponderti, ma appena mi riconnetto sarò lieto di continuare questa chiacchierata con te.A proposito, perchè non ti registri cosi so con chi sto parlando?
    • Anonimo scrive:
      MA GLI RISPONDETE PURE !!!!!!!
      http://www.urban75.com/Mag/troll.html
  • Anonimo scrive:
    640 k per la posta...
    e non prendiamoci per il culo: levato lo scaricamento selvaggio a che servono 640k di banda passante? per le tre iso di linux che si scaricano una volta all'anno? per avere in 5 minuti un file che avrei inun quarto d'ora? per la posta? o per i siti in flash? straming audio video? ma non siamo ridicoli...levate il p2p, ma levate pure la banda larga.. mi basta un'adsl da 7 K, il resto fatelo pagare alla fimi con i miei peggiori auguri...
    • Anonimo scrive:
      Re: 640 k per la posta...
      BBBBBBBBBBBBRRRRRRRAAAAAAAVOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOcosi siparlaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    • Anonimo scrive:
      Re: 640 k per la posta...
      Disdici l'adsl e vediamo che bolletta ti arriva fra un mese.Poi siete noiosi il P2P non è il web.
      • Anonimo scrive:
        Re: 640 k per la posta...
        sei noioso te: al web non serve la banda larga, basta un collegamento non dialup... a banda stretta... che costerebbe molto molto meno... ma a telecom fa comodo, e c'è chi come te abbocca...
        • Anonimo scrive:
          Re: 640 k per la posta...
          come no agogno di tornare a pagare 300? il mese di connessione web per avere un servizio scadente e metterci mezza gionata ad aprire una qualsiasi pagina web.Se hai tempo e soldi da perdere.
          • Anonimo scrive:
            Re: 640 k per la posta...
            aò ma ce sei o ce fai? ho adetto adsl a banda passante scarsa.... che costerebbe molto meno di così ma sempre a canone mensile... cazzo pago a fare 640 k di banda per non usarla? che mi diano la possibilità di pagarmi la banda che utilizzerei... 10/15 ? al mese per una always on da 7 k e buonanotte... linux lo scarico in due giorni al posto di sei ore ma sai che cosa mi cambia.... e posso navigare quanto voglio senza pagare u botto...o sei felice di pagare per 640 k e usarli a pieno una volta al mese?
          • Anonimo scrive:
            Re: 640 k per la posta...
            Adsl a banda passante 'scarsa' dev'essere l'ora riparliamone domani perchè sdragioni.Fatti un adsl a consumo a questo punto almeno non ci metti mezza giornata ad aprire una pagina.Il discorso iniziale era p2p=banda larga ed è una scemenza il web è pieno di risorse legale.Con P2P trovi solo più facilmente risorse illegali,il legame non c'è.
    • Anonimo scrive:
      Re: 640 k per la posta...
      Servono, servono...- ad aggiornare via ftp i siti web che gestisco, uploadando file di qualche decina di mega.- ad avere un "buon ping" in UT2004- a consentirmi una navigazione degna di questo nome- a scaricare le "distro" varie (knoppix, morphix, etc...) (PS: non so se sono distro o come si chiamano.... sono ignorante in materia)- a fare windows update ! (ROFL)- a scaricare le demo dei giochi (di solito 250 mega di roba)- a scaricare i filmati di anteprima dei giochi (consiglio ultimo di Unreal 3, favoloso!!!)- a mandare velocemente files ad amici usando msn, icq o dcc in ircTi dirò la verità: io sono fermo col p2p da quando è uscito il decreto. beh... non ne sento la mancanza.Mi sono accorto che tutto quello che scaricavo dal p2p era solo dovuto al "giocare al p2p". Il 90% di quello che ho scaricato nella mia vista di p2p-ista non l'ho mai ascoltato e/o visto.Ovviamente, tutto questo, è a titolo personale, non voglio imporre od insegnare nulla, racconto semplicemente la mia esperienza.Ciao:)(snip)- Scritto da: Anonimo
      e non prendiamoci per il culo: levato lo
      scaricamento selvaggio a che servono 640k di
      banda passante?
  • Anonimo scrive:
    percentuali fasulle....
    vorrei vedere su che basi le elaborano ste percentuali da vincitori contro il p2p... ma che andassero a zappare i campi sti pidocchi parassiti...e non mi venite a parlare di sacrosanta difesa del diritto d'autore: se lo sono mercanteggiato con i salassi monetari preventivi sui supporti e simili, col cartello dei prezzi, con le mafiose azioni di lobbysmo alla luce del sole... per cui per quel che mi riguarda hanno solo il diritto di dichiarare bancarotta e finire in malora con i miei peggiori auguri.e spero che qualcuno un domani si spacchi veramente i marroni ... a buon intenditor...:@
    • Anonimo scrive:
      Re: percentuali fasulle....
      ovviamente queste percentuali sono basate su dati effimeri e parziali, vogliono far vedere di avere ragione con ogni mezzo possibile. Ricordiamoci che le statische le fanno loro e possono modificarle come e quando gli pare e dare la colpa a chi vogliono, tanto nessuno ha il coraggio o i mezzi per contestarli
    • Anonimo scrive:
      Re: percentuali fasulle....
      non solo non sappiamo su quali presunti dati siano basate queste percentuali, ma non ci dicono tutte le percentuali: sono aumentate le vendite di cd e dvd originali? come vanno le vendite di dc e dvd pirata? come vanno i prezzi?
  • Anonimo scrive:
    Che si tengano pure i loro cd musicali
    Non comprate più alcun cd musicale. Al massimo noleggiatene uno ogni tanto se proprio non resistete (poi sapete cosa fare dopo averli noleggati comunque ;-))
  • Anonimo scrive:
    fare chiudere siae?
    perchè non mandiamo a casa tutti quei bei simpaticoni siae ? sono loro che stanno ammorbando e soffocando il mercato italiano, non il p2p il p2p esiste ed esisterà sempre, ma se i prezzi dei cd fossero piu "umani" e adatti allo stipendio di un operaio il ciddi originale la gente lo comprerebbe comunque (magari non 100 cd al mese.. ma almeno quelli degli artisti preferiti e le new hits sì.. come si faceva prima e anceh di più)secondo me bisognerebbe togliere la siae e fare gestire i diritti d'autore a società più piccole magari, private, creando concorrenza tra di loro.. il cantante si va a scegliere la società ceh si occupa delle riscossioni sui diritti d'autore per se medesimo, e si tiene la percentuale (ovviamente potendo scegliere sceglierà la società migliore, che si tiene meno percentuali e che gli permetterà di vendere il cd ad un prezzo decente aumentando gli incassi di entrambi)ALLORA LA FACCIAMO CHIUDERE STA SIAE?bisognerebbe fare una bella rappresaglia tipo quella appena intrapresa per il decreto urbani, direi fino all'ultimo sangue, o noi o loro..
    • Anonimo scrive:
      Re: fare chiudere siae?
      Io ho cominciato a farlo già 24 anni fà, prima dell'avvento del P2P, perché oggi no vado certo a comprare canzoni tipo "Vaffaculo", che è più un insulto che non una canzone.
      • Anonimo scrive:
        Re: fare chiudere siae?
        si ma una cosa bella potente .. magari inziare con i netstrike da inoltrare a vita strutturato bene con javascript se fatto bene bastano 20 adsl connesse contemporaneamente per tirare giu il sito della siae e compagnia bella, se la cosa va in porto propongo di aprire un sito su cui coordinarci(per fare le cose bene), lo script lo faccio io non c'è problema anceh il sito al max..il tutto però di fuori della portata della censura.... caxxo lo stato siamo noi! non siae e urbani! ma chi gli ha scelti sti qui? urbani poi è un genio, quella di tenere una copia di qualsiasi cosa pubblicata su internet a roma e firenze è una genialata.. ma lui ha mai acceso un pc e navigato su internet prima di mettersi a dettare leggi al riguardo la cui trasgressione prevede pesanti pene?
    • Anonimo scrive:
      Re: fare chiudere siae?
      - Scritto da: Anonimo
      perchè non mandiamo a casa tutti quei
      bei simpaticoni siae ?Magari... come?Questi quando si mettono d'impegno riescono a far passare leggi da regime cinese (galera per la copia) e sappiamo che non era uno sbaglio: oppure si, è stato uno sbaglio voluto, nel senso che hanno ascoltato la scimmia sulla spalla che gli diceva: profitto, profitto...Hanno dimostrato di avere appoggi notevoli: prima di andare a gambe all'aria loro, devono andare con il culo per terra tutti gli amici degli amici della siae.Io resto dell'opinione che è meglio fare attenzione a chi si vota: se perdono gli appoggi, crollano per reazione a catena.Le loro teorie sul p2p sono castelli di carte, e se nei castelli di carte togli la base di colpo, viene giù tutto il baraccone...
      • Anonimo scrive:
        Re: fare chiudere siae?

        Io resto dell'opinione che è meglio
        fare attenzione a chi si vota: se perdono
        gli appoggi, crollano per reazione a catena.non ci credo neanche se lo vedo, ormaisono una lobby troppo grossa e radicataguarda quella del petrolio, vero che sitratta di un prodotto completamentediverso e necessario per qualunque cosa,ma infatti questi fanno letteralmente quelc*zzo che gli pare da sempreè una lobby meno potente, ovviamente,ma abbastanza da fare passare in tuttoil mondo leggi che non hanno sensosenza contare che a chi detiene il poterefa comodo mettere le basi per controllarcitutti quanti....
      • Anonimo scrive:
        Re: fare chiudere siae?
        già bisogna farsi sentire però, chi vota non guarda queste cose, ogni partito ha i sui difetti,ovvio ceh chi ha un po di soldi vota il berlusca che gli abbassa le tasse e gli fa fare i condoni, e se ne sbatte se come contro ci fa fare delle leggi da regime cinese sul p2p, e vice versa, l'italia è divisa in gruppi di persone, ogni gruppo con priorità ed esigenze diverse, e quindi con propensione al voto del partito che gli da più retta,bisogna tenersi il partito che la maggioranza dei gruppi sceglie, e i restanti gruppi che han perso, e che vedono le loro esigenze soffocate da un partito politico che non li ascolta , NON buttarsi a dar man forte all'opposizione o ad altri partiti.. se no siam sempre da capo a cambiare partito ma non saranno mai tutti contenti... DOVREBBERO invece cercare di modificare il partito esistente, URBANI GLI ERRORI SI PAGANO! quanti direttori di giornali e telegiornali se ne son andati per errori meno gravi, e loro avevano responsabilità più lievi delle tue...
  • Anonimo scrive:
    Alice qui a fianco......
    ............propone 640 kb a 31 Euro al mese.Bene, difatti l'ho sottoscritta.Se pagavo 41 e non mi rompevate i coglioni, non era meglio?
    • cico scrive:
      Re: Alice qui a fianco......

      ............propone 640 kb a 31 Euro al mese.

      Bene, difatti l'ho sottoscritta.


      Se pagavo 41 e non mi rompevate i coglioni,
      non era meglio?Azz 10 per 12 mesi per qualche milionedi utenti (in crescita) mi sembra fin troppocome gabella per una lobby come questasopratutto se faccio il conto che dopo averetoccato gli oltre 200 CD originali qualcheanno fa ho smesso di comprarli e dalP2P le uniche cose che ho scaricatovoglio vedere come farebbero a farlepagare a qualcuno (vecchi cartoni dellalinea, pezzi di carosello, sigle di telefilmanni 70/80, tutta roba che non producononeppure più i lameroni perché ovviamentevendono di più due pistoline che fannomusica ignobile)oggi la musica che sento sono i miei buonivecchi CD (la gabella è già pagata) ela Radio (anche qui è già pagata)magari se facessero una cosa a forfait,senza demenziali limitazioni come leimpronte digitali o altre tecniche, qualcosami metterei a scaricarlo e poi non è dettoche a prezzi decenti non mi prenda pure ilCD se vale la pena (mi piace avere lascatola ed il libretto)ma a queste condizioni continuo a sentirmila musica che ho senza sentire alcun bisognodi doverne acquistare altra.peccato che, come ha fatto notare qualcuno,ci siano plotoni di ragazzetti scalmanati checomprano qualunque monnezza gli vengapropinata dal belloccio di turno
      • Anonimo scrive:
        Re: Alice qui a fianco......
        - Scritto da: cico
        ma a queste condizioni continuo a sentirmi
        la musica che ho senza sentire alcun bisogno
        di doverne acquistare altra.Siamo in due, e forse anche più.
    • Anonimo scrive:
      Re: Alice qui a fianco......
      - Scritto da: Anonimo
      ............propone 640 kb a 31 Euro al mese.

      Bene, difatti l'ho sottoscritta.


      Se pagavo 41 e non mi rompevate i coglioni,
      non era meglio?Non è alice ma F5 :D
  • Anonimo scrive:
    Fottetevi
    • Anonimo scrive:
      Re: Fottetevi
      hahafai benehanno rotto le pallenon se ne puo' piu' di sto tira e mollaoltretutto ottengono l'effetto opposto, ti vien voglia di scaricare di piu
      • Kremmerz scrive:
        Re: Fottetevi
        Tra un pò ordino una bella pigna da 50 cd vergini da play.com(spendendo veramente poco)....dopodichè mi diverto a mettere su ognuno un disco....quindi li abbandono per varie città scrivendoci sopra di non tenere la copia, ma di copiarla e rimetterla in circolazione.Perchè non lo facciamo tutti? Ci sarebbe da ridere di brutto, almeno quanto con l'astrenzione dai consumi( se solo fossimo davvero in tanti...cosa poco probabile)!
        • Anonimo scrive:
          Re: Fottetevi
          hehesarebbe da organizzarci e farlo sul serio!
          • Kremmerz scrive:
            Re: Fottetevi
            Lo so....una bella lista di 2000 titoli. Con 80 persone si fanno due copie di ognuno dei 2000 dischi...con solo 25? a testa!Pensa se fossimo solo in 500....guarda, io penso che potrei tranquillamente arrivare a 10 persone di mia conoscenza che potrebbero fare una roba del genere.Non resta che proporlo sul serio nel momento in cui le cose andassero davvero più male di come stanno andando.==================================Modificato dall'autore il 09/06/2004 2.53.56
          • Anonimo scrive:
            Re: Fottetevi
            Bisognerebbe fare una catena di santantonio!!Se copi il cd una volta stasera scopi, se ne spedisci 5...tua moglie smetterà di metterti le corna, se ne spedisci 10 diventi ricco... con 50 muore UrbaniSe invece ti tieni la copia che ti è arrivata per più di 2 giorni avrai una visita della finanza.....SXM
        • cico scrive:
          Re: Fottetevi
          :-)la gente dovrebbe davvero cominciare afare cose di questo tipo, te lo vedi ilgoverno (qualunque) a dover fare i conticon fenomeni sociali di questo tipo dopotutto quello che hanno fatto per rimbambirci?E i media tradizionali costretti a parlarne?Darei oro per vedere una cosa simile!Pensa la cosa di genialoidi al costanzoscio che iniziano a sciorinare vaccate anastro
          • Kremmerz scrive:
            Re: Fottetevi
            Difatti...il fatto è che se continuano per questa strada, di cose del genere se ne vedranno. Succede sempre così, la storia si ripete. Qualcuno ha delle trovate "geniali" per tentare di salvaguardare certi interessi, ma senza saperlo genera una serie di contestazioni prima impensabili (io non ho mai immaginato di smettere di acquistare, o arrivare a pensare di abbandonare per le città cd masterizzati!) con relativo effetto boomerang!Io la cosa dei cd è sicuro al 100% che la faccio. Poi già esiste con i libri: mi sfugge l'iniziativa. Ovviamente il libro è originale e regolarmente pagato....però viene abbandonato di volta in volta da chi finisce di leggerlo.Ma per la musica è una questione ovviamente diversa; i prezzi dei libri ( a parte certi testi universitari) non sono un gran problema, e poi ci sono le biblioteche. Ma è evidente che per la musica ormai si debba arrivare al "terrorismo".
          • Kremmerz scrive:
            Re: Fottetevi
            Dimenticavo....probabilmente i media si focalizzerebbero sul fatto che a fare queste cose sono un gruppo risptretto di persone. Il problema è che mai n parleranno. Hai presente i sassi dal cavalcavia? E quello che ha avvelenato l'acqua ( Apro una parentesi sulla esilarante denominazione: Acquabomber! Come quelli che chiamano Unabomber il dinamitardo del Veneto! Ma i giornalisti sanno chi era Kaczynski e perchè veniva chiamato Unabomber? Evidentemente no....e dalla padella alla brace! Va beh....scusate ma è una cosa che mi fa ridere da diversi anni!)? E se scoppiasse un effetto di emulazione? Orde di ragazzini che sfornano cd copiati! Non credo vogliano correre il rischio....
          • cico scrive:
            Re: Fottetevi

            Io la cosa dei cd è sicuro al 100%
            che la faccio. Poi già esiste con i
            libri: mi sfugge l'iniziativa.
            Ovviamente il
            libro è originale e regolarmente
            pagato....però viene abbandonato di
            volta in volta da chi finisce di leggerlo.Si è vero è una buonissima iniziativaanche se devo dire che non ho mai vistoin giro un libro :-)
            Ma per la musica è una questione
            ovviamente diversa; i prezzi dei libri ( a
            parte certi testi universitari) non sono un
            gran problema, e poi ci sono le biblioteche.
            Ma è evidente che per la musica ormai
            si debba arrivare al "terrorismo".:-D
        • Anonimo scrive:
          Re: Fottetevi
          Questa mi viene da chiamarla pensata geniale!Ha le caratteristiche delle idee che rivoluzionano le cose.Facile da capire, alla portata di tutti e facilmente attuabile con poco impegno e ancor meno spesa ma una botta tremenda come impatto.Ti consiglio e ti invito a riproporla in qualche forum "attivo" :-))Io inizio oggi...con 3 bellissimi cd...vediamo cosa succede.Ci allegherò anche un volantino con qualche info interessante sulle major e sul perchè è cosa buona e giusta continuare nella distribuzione.Ciao
          Tra un pò ordino una bella pigna da
          50 cd vergini da play.com(spendendo
          veramente poco)....dopodichè mi
          diverto a mettere su ognuno un
          disco....quindi li abbandono per varie
          città scrivendoci sopra di non tenere
          la copia, ma di copiarla e rimetterla in
          circolazione.
          Perchè non lo facciamo tutti? Ci
          sarebbe da ridere di brutto, almeno quanto
          con l'astrenzione dai consumi( se solo
          fossimo davvero in tanti...cosa poco
          probabile)!
    • Anonimo scrive:
      Re: Fottetevi
      - Scritto da: Anonimo
      SONO UN LADRO !

      VADO AL NEGOZIO, COMPRO IL VOSTRO CARO CD,
      TORNO A CASA, LO RIPPO A MANETTA E IMPILO
      UNA CATASTA DI COPIE! 1:1!
      E dove sta il reato ?a meno che non dai le copie a amici, parenti o ti metti a venderli
      • cico scrive:
        Re: Fottetevi

        E dove sta il reato ?
        a meno che non dai le copie a amici, parenti
        o ti metti a venderlista nel fatto che se l'originale è protettoè reato copiarselo anche per senorma ultra-demenziale per cui adessoun bene di consumo che prima mi potevadurare praticamente una vita, ora me lodevo eventualmente ricomperare a causadel naturale degrado del mezzo meccanicoah, i diritti li avrei già pagati con l'acquistodel primo, peccato che li debba ripagareogni volta
    • Anonimo scrive:
      Re: Fottetevi


      VADO AL NEGOZIO, COMPRO IL VOSTRO CARO CD,
      TORNO A CASA, LO RIPPO A MANETTA E IMPILO
      UNA CATASTA DI COPIE! 1:1!

      Come ho sempre fatto fin dal 1985 !
      Sbagliato!!!Si puo fare di più e meglio!Vado dall'amico che ha già comprato il cd e mi porto un po' di birrozze ghiacciate e ce le beviamo insieme chiaccherando amabilmente.Brindiamo, infine, alla morte delle major e con la promessa di rivederci e replicare il prima possibile e magari con altri mi presta il cd in questione che provvederò a rippare a manetta.Impilerò due (perchè solo una? :-) cataste di copie 1:1 e inviterò un po' di amici dicendogli di non dimenticare di portare le birrozze ghiacciate....and over and over again!!!Ciao TdQ
  • cutler scrive:
    Cala il filesharing...
    (o almeno così dicono)Quindi le vendite aumentano. O no? ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Cala il filesharing...
      - Scritto da: cutler
      (o almeno così dicono)
      Quindi le vendite aumentano. O no? ;)Giusta osservazione.AUMENTANO QUESTE VENDITE ?Eh? Che fanno le vendite?
    • Anonimo scrive:
      Re: Cala il filesharing...
      Non credo le vendite aumenteranno prima che partano dei servizi on-line convenienti,per ora preparano il terreno poi faranno efferte adeguate.Non mi stupirei se nel prossimo anno sbarcasse i-tunes e napster 2.
      • avvelenato scrive:
        Re: Cala il filesharing...
        - Scritto da: Anonimo
        Non credo le vendite aumenteranno prima che
        partano dei servizi on-line convenienti,per
        ora preparano il terreno poi faranno efferte
        adeguate.Non mi stupirei se nel prossimo
        anno sbarcasse i-tunes e napster 2.a 1.50euri a canzone.
        • Anonimo scrive:
          Re: Cala il filesharing...
          Ho detto 'convenienti'.Secondo me partiranno a 0.99 e si arriverà intorno a 0.60.I servizi attuali sono esperimenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cala il filesharing...
            Dimenticavo probabile facciano abbonamenti mensili solo streaming.
        • Anonimo scrive:
          Re: Cala il filesharing...
          - Scritto da: avvelenato
          a 1.50euri a canzone.A me pare un furto legalizzato, peggio dei cd nei negozi.Fatte le debite proporzioni, costa + o - quanto una canzone su un cd. Ma...E' un formato compresso, la qualità non è quella del cdNon ci sono i libretti con i testiNon hanno il costo dei supporti (se li voglio, ce li devo mettere io)Non penso che mettere su il servizio gli costi quanto la vecchia distribuzione nei negozi.Morale: mi sembra una grossa fregatura.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cala il filesharing...
            lo è eccome... purtroppo ci sono minchioni che abboccano e le major credono che minchioni lo siamo tutti...ma piuttosto riempio di soldi i marocchini e alimento la criminalità, meglio loro che la mafia del disco...e i loro servizi online legali e a pagamento se li possono parcheggiare laddove non batte il sole...parlano di legalità quando sono i primi a fare cartello sui prezzi, fare lobbysmo, estorcere denaro tramite siae e sorelle... ma con che coraggio?????come se totò riina venisse a dirmi di fare una vita onesta che il crimine è riprovevole vergognoso... mavaccag... :@
          • Anonimo scrive:
            Re: Cala il filesharing...
            Il vostro è un preconcetto negli Usa l'offerta più bassa è 0.66 e non mi sembra questo suicidio,i files itunes sono High quality AAC e costano 99 cent.Anche se credo che il futuro siano i servizi on-demand,paghi tot accedi in streaming a tutto il catalogo.Vedremo tra un anno,un anno e mezzo.
          • Kremmerz scrive:
            Re: Cala il filesharing...
            E' vero sull'accesso....basta leggersi Rifkin. Immaginatevi un bel catalogo con filme e musica on demand...paghi un fisso e accedi; possedere un disco non avrà più senso, l'importante sarà poter accedere a quel sistema...ovviamente pagando.Non so....a me la cosa non piace molto.
          • Kremmerz scrive:
            Re: Cala il filesharing...
            Oltre a quel che dici, mancherà anche una cosa fondamentale: ovvero il passaggio Produttore
            Grossista
            Negoziante (formula che già in parte è saltata...ormai si va direttamente dal produttore alle grandi catene...solo per questo, a logica, i costi per il consumatore dovrebbero essere inferiori di 1/3). Cosa impedirà alla Universal, ad esempio, di fare un bel sito da cui scaricare a pagamento la musica? Niente supporti, niente carta, niente confezioni, niente distributori e commercianti. Registrano e immettono in rete. Sono più che sicuro che i costi per loro saranno molto inferiori ad adesso...magari proveranno davvero a vendere un brano 1,5?! Così invece di beccarsi una fetta come avviene ora, si prendono tuto direttamente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Cala il filesharing...
        Offerte adeguate? come Rosso Alice?
        • Anonimo scrive:
          Re: Cala il filesharing...
          Scusate, ammettiamo che le major mettano su il loro sito e che distribuiscano direttamente le canzoni....e i negozianti dove li mettiamo? Che facciamo? Mettiamo su un'altra tassa per pagare la pensione a tutti? :s
  • Anonimo scrive:
    Non stiamo ancora cantando vittoria.....
    ..........fate bene.Soprattutto pensando ai vostri bilanci futuri.
  • Anonimo scrive:
    consiglio alle major
    Sarebbe meglio farsi dare tutti i nomi di quelli che abbiamo contratti internet, così ci denunciano tutti e non se ne parla più.Il problema è: con il tempo che ci vuole a costruire edifici pubblici (nella fattispecie prigioni); dove ci metteranno tutti, o nascerà anche il precariato dei detenuti?? :|
    • Anonimo scrive:
      Re: consiglio alle major
      Il mio cnsiglio alle major è:lasciate perdere questi azioni da guerra santa e convicente i governi a fare una legge per tassare le connex veloci 1? x 1mil di adsl (stima x difetto) = 1mil ? / mese sputateci sopra...
  • Anonimo scrive:
    nulla e' cambiato e nulla cambiera'!
    fate le vostre guerre contro l'ariasiate piu' intelligentiabbassate i prezzivedrete che i soldi vi arriveranno a palatenoi sappiamo premiare le persone intelligentia buon intenditor poche parole.....
  • Anonimo scrive:
    Oggi ho regalato...
    Un libro.Avrei potuto regalare un cd musicale, un dvd o un gioco per la pleistescion.Ma ho preferito regalare un libro.Lo so che i vampiri (s14e - non riesco a scriverlo correttamente...) fanno sopravvivere le loro elefantiache strutture anche con una TASSA sui libri, ma almeno non potranno dire che grazie al contrasto del p2p hanno aumentato la vendita di dvd, cd e giochi... !!!A lavorare !!!!!
    • avvelenato scrive:
      Re: Oggi ho regalato...
      - Scritto da: Anonimo
      Un libro.

      Avrei potuto regalare un cd musicale, un dvd
      o un gioco per la pleistescion.

      Ma ho preferito regalare un libro.

      Lo so che i vampiri (s14e - non riesco a
      scriverlo correttamente...) fanno
      sopravvivere le loro elefantiache strutture
      anche con una TASSA sui libri, ma almeno non
      potranno dire che grazie al contrasto del
      p2p hanno aumentato la vendita di dvd, cd e
      giochi... !!!

      A lavorare !!!!!che libro? spero non quelle buoiate alla ken follett o wilbur smith o quant'altro....
      • Kheru scrive:
        Re: Utenti e Releaser
        - Scritto da: avvelenato
        - Scritto da: Anonimo

        Un libro.



        Avrei potuto regalare un cd musicale,
        un dvd

        o un gioco per la pleistescion.



        Ma ho preferito regalare un libro.



        Lo so che i vampiri (s14e - non riesco a

        scriverlo correttamente...) fanno

        sopravvivere le loro elefantiache
        strutture

        anche con una TASSA sui libri, ma
        almeno non

        potranno dire che grazie al contrasto
        del

        p2p hanno aumentato la vendita di dvd,
        cd e

        giochi... !!!



        A lavorare !!!!!

        che libro? spero non quelle buoiate alla ken
        follett o wilbur smith o quant'altro....oh ... "Il settimo Papiro" di W. S. mi è piaciuto :-D
      • Anonimo scrive:
        Re: Oggi ho regalato...

        che libro? spero non quelle buoiate alla ken
        follett o wilbur smith o quant'altro....E che caspita vuoi?A me la Cruna dell'ago di ken Follett è piaciuto molto.mmm'04
      • Anonimo scrive:
        Re: Oggi ho regalato...

        che libro? spero non quelle buoiate alla ken
        follett o wilbur smith o quant'altro....A me I pialsatri della terra di ken follet è piaciuto un bel pò...
      • Anonimo scrive:
        Re: Oggi ho regalato...
        Oggi ho regalato:Dharma Bums di Jack Kerouac (versione in lingua originale)Per principio non leggo nessun libro che abbia l'autore vivente o che non sia morto da almeno 20 anni.Perchè?? Perchè un libro come il vino ha bisogno che il tempo gli dia sapore
      • Straha scrive:
        Re: Oggi ho regalato...
        - Scritto da: avvelenato
        - Scritto da: Anonimo

        Un libro.



        Avrei potuto regalare un cd musicale,
        un dvd

        o un gioco per la pleistescion.



        Ma ho preferito regalare un libro.



        Lo so che i vampiri (s14e - non riesco a

        scriverlo correttamente...) fanno

        sopravvivere le loro elefantiache
        strutture

        anche con una TASSA sui libri, ma
        almeno non

        potranno dire che grazie al contrasto
        del

        p2p hanno aumentato la vendita di dvd,
        cd e

        giochi... !!!



        A lavorare !!!!!

        che libro? spero non quelle buoiate alla ken
        follett o wilbur smith o quant'altro....spero che tu esprima questo giudizio dopo aver letto qualcosa di Ken Follett.... ma magari non era il libro giusto.... prova Triplo, è una bellissima spy story basata su una storia vera, una nave carica di uranio che sparisce in pieno mediterraneo.....se però non leggi romanzi ma solo saggistica o generi più "seriosi" fà il piacere di non spalare fango su un tipo di letteratura che comunque regala emozioni.....==================================Modificato dall'autore il 10/06/2004 23.42.37
  • Anonimo scrive:
    due considerazioni
    1. scrive l'articolo in questione (maiuscole mie):"Una recente nota FIMI ripresa da IFPI ricorda le recenti rilevazioni secondo cui il 70 per cento degli utenti sa che UN CERTO utilizzo del peer-to-peer è illegale a fronte di un forte sviluppo dei distributori di musica legale e a pagamento. "il testo di legge Urbani mi sembra che estenda il divieto di P2P "senza bollino" a TUTTE LE OPERE DELL'INGEGNO, quindi vietando di fatto OGNI utilizzo del P2P.Infatti come risolvere tecnicamente sul campo la questione del bollino a livello internazionale? E' IMPOSSIBILE!2. veniamo alla reprimenda.L'articolo dice:"IFPI ha anche ricordato alcuni casi specifici di utenti denunciati. Ha ricordato, per esempio, il pagamento di 8mila euro quale indennizzo versato da un tedesco nella cui cartella erano stati individuati 6mila file ritenuti illegali. Oppure i 17 danesi che hanno "patteggiato" una multa di circa 3mila euro a testa per evitare un procedimento legale che, invece, toccherà altri 24 loro concittadini."in questo momento in Italia (e,credo solo in Italia tra i paesi "democratici") oltre a queste pene per gli Utenti P2P c'e' LA GALERA.All'estero finora l'hanno data solo all'ingegnere giapponese che ha progettato un sw per il P2P (quindi non un mero utente), e gia' questo ha fatto scalpore!come vedete sono rimasto a quelli che onestamente credo siano i fatti: quindi -cari troll- alla larga: se volete smentirmi, per favore usate altri fatti e non solo richiami a presunte propagande elettorali di radicali e verdi o improperi contro il ragazzino che si P2p-izza il signore degli anelli con winmx.grazie
    • Alessandrox scrive:
      Re: due considerazioni
      - Scritto da: Anonimo
      il testo di legge Urbani mi sembra che
      estenda il divieto di P2P "senza bollino" a
      TUTTE LE OPERE DELL'INGEGNO, quindi vietando
      di fatto OGNI utilizzo del P2P.
      Infatti come risolvere tecnicamente sul
      campo la questione del bollino a livello
      internazionale? E' IMPOSSIBILE!Che differenza c'e' tra scaricare tramite P2P o FTP o HTTP? Nessuna a parte il mezzo: il risultato finale e' identico.Per quanto mi riguarda continuero' tranquillamente a scaricare contenuti con permesso d' autore (shareware, freeware, open ecc.). Che si provino a fermarmi.
      • Anonimo scrive:
        Re: due considerazioni
        - Scritto da: Alessandrox
        - Scritto da: Anonimo

        il testo di legge Urbani mi sembra che

        estenda il divieto di P2P "senza
        bollino" a

        TUTTE LE OPERE DELL'INGEGNO, quindi
        vietando

        di fatto OGNI utilizzo del P2P.

        Infatti come risolvere tecnicamente sul

        campo la questione del bollino a livello

        internazionale? E' IMPOSSIBILE!

        Che differenza c'e' tra scaricare tramite
        P2P o FTP o HTTP? Nessuna a parte il mezzo:
        il risultato finale e' identico.
        Per quanto mi riguarda continuero'
        tranquillamente a scaricare contenuti con
        permesso d' autore (shareware, freeware,
        open ecc.). Che si provino a fermarmi.sono quello della prima post.bravissimo: ecco un altro paradosso:se io scarico "the troy" via P2P rischio la galera, se invece lo scarico da usenet "solo" 150 euro di multa! (mi sembra....comunque NON il PENALE!!)quindi la legge Urbani fa ***MALE*** anche quello che dovrebbe fare (la tutela degli autori).Vorrei sapere la parcella che Urbani (cioe' NOI con le nostre tasse, in ultima analisi...) ha pagato ai "tecnici informatici" che hanno presieduto alla supervisione della legge!ecco: e' questo che mi fa imbufalire, non tanto il fatto che ora non posso scaricarmi troy (che peraltro non ho visto e non vedro' mai: preferisco leggere l'Illiade, a gratis e legalmente!!http://www.liberliber.it/biblioteca/h/homerus/index.htme chiudo la parentesi...) quanto la ***PAUROSA APPROSSIMAZIONE, SUPERFICIALITA' E PRESSAPOCHISMO**** che dimostrano, caso mai ce ne fosse bisogno che il sig. Urbani, come il suo capo, non e' per nulla differente da quei "Politici della prima repubbica" con cui LORO sostengono di aver "rotto"!!!!anche qui -per favore- no troll ma solo risposte concrete.bye
        • cico scrive:
          Re: due considerazioni

          se invece lo scarico da usenet
          "solo" 150 euro di multa! (mi
          sembra....comunque NON il PENALE!!)hai capito dov'é il futuro (che poi è ilpassato) ;-)
        • Anonimo scrive:
          Re: due considerazioni
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Alessandrox

          - Scritto da: Anonimo


          il testo di legge Urbani mi sembra
          che


          estenda il divieto di P2P "senza

          bollino" a


          TUTTE LE OPERE DELL'INGEGNO, quindi

          vietando


          di fatto OGNI utilizzo del P2P.:))))) ma questo da quale grotta tibetana salta fuori? Il bollino serve a TUTELARE chi diffonde le proprie opere col P2P e a INCORAGGIARNE l'uso, l'abbiamo ripetuto centinaia e centinaia di volte tanto che anche chi odia urbani si e' dichiarato d'accordo su questo punto


          Infatti come risolvere
          tecnicamente sul


          campo la questione del bollino a
          livello


          internazionale? E' IMPOSSIBILE!problemi loro, il bollino intanto tutela te



          Che differenza c'e' tra scaricare
          tramite

          P2P o FTP o HTTP? Nessuna a parte il
          mezzo:

          il risultato finale e' identico.ODDIOOOOOO qui siamo nel surreale ;))))))))))))))) Ma leggete i giornali o vivete 24/24 attaccati ad un computer ? con ftp e http sai da dove scarichi e hai quindi un certo controllo, il p2p non offre alcun controllo... ti spiego in modo che anche tu possa capirlo.. senza offesa (e' solo un esempio) tua sorella viene ripresa mentre fa sesso col ragazzo, mettono il filmato su www.filmcips.it, tu ti incazzi e fai una denuncia, il sito viene chiuso e il proprietario ti rimborsa 10000 euro di danni. tua sorella viene ripresa mentre fa sesso col ragazzo, mettono il filmato in p2p e col c**zo riesci a far qualcosa, il film gira all'infinito e non puoi denunciare nessuno (forza chiara docet).Mi pare che ci sia una SOTTILE differenza tra le due cose e forse per questo occorrono delle regole O NO?

          Per quanto mi riguarda continuero'

          tranquillamente a scaricare contenuti
          con

          permesso d' autore (shareware, freeware,

          open ecc.). Che si provino a fermarmi.e io continuero' a comprare originale e a darti del ladro
          sono quello della prima post.
          bravissimo: ecco un altro paradosso:
          se io scarico "the troy" via P2P rischio la
          galera, se invece lo scarico da usenet
          "solo" 150 euro di multa! (mi
          sembra....comunque NON il PENALE!!)chi ha scritto questa cosa e' un demente per 3 motivi1- si rischia la stessa cosa2- il file uuencodato lo puoi postare ma non resisterebbe 1gg su nessun server della gerarchia it3- in NNTP-POSTING-HOST c'e' il tuo bel indirizzo ip (anche se posti da web, certo potresti usare un open sock ecc..ecc.. ma ti rallenta tutto e voglio vederti a postare 1gb di file di testo ;)

          quindi la legge Urbani fa ***MALE*** anche
          quello che dovrebbe fare (la tutela degli
          autori).
          questa e' una tua opinione non la mia
          Vorrei sapere la parcella che Urbani (cioe'
          NOI con le nostre tasse, in ultima
          analisi...) ha pagato ai "tecnici
          informatici" che hanno presieduto alla
          supervisione della legge!a me la legge piace e di informatica ne capisco + di te
          mai ce ne fosse bisogno che il sig. Urbani,
          come il suo capo, non e' per nulla
          differente da quei "Politici della prima
          repubbica" con cui LORO sostengono di aver
          "rotto"!!!!ti sbagli, la prima repubblica era un covo di ladri corrotti.. la urbani serve a combattere proprio il furto
          anche qui -per favore- no troll ma solo
          risposte concrete.LOL se queste sono le vostre idee concrete W i troll
          • sinadex scrive:
            Re: due considerazioni



            Per quanto mi riguarda continuero'


            tranquillamente a scaricare
            contenuti

            con


            permesso d' autore (shareware,
            freeware,


            open ecc.). Che si provino a
            fermarmi.

            e io continuero' a comprare originale e a
            darti del ladroperchè ha scaricato materiale privo di diritti o che i proprietari hanno dato il permesso per la libera distribuzione?e come la metti con i soldi che ti (ci) rubano dalle tasche quando compri supporti vuoti (cd, dvd, videocassette di ogni tipo, schde di memoria, ecc) quando poi ci metti sopra le foto/filmino del battesimo di tuo figlio? come pure quando compri un videoregistratore, un masterizzatore (e tra poco pure un hard disk) o un programma per masterizzare?ho comprato un bel set di coltelli da carne, a questo punto dovrei farmi qualche mese di galera visto che potrei usarli per uccidere anzichè tagliare l'arrosto...
          • Anonimo scrive:
            Re: due considerazioni
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Alessandrox


            - Scritto da: Anonimo



            il testo di legge Urbani mi
            sembra

            che



            estenda il divieto di P2P
            "senza


            bollino" a



            TUTTE LE OPERE DELL'INGEGNO,
            quindi


            vietando



            di fatto OGNI utilizzo del
            P2P.

            :))))) ma questo da quale grotta tibetana
            salta fuori? neanche fare apposta ho qui accanto alla mia stanza un tibetano laureato in informatica, capito razzista?
            Il bollino serve a TUTELARE chi diffonde le
            proprie opere col P2Pchi, luciodalla?
            e a INCORAGGIARNE
            l'uso, di chi, di chi vuole per stasera un bel pasto caldo ed un bel tavolaccio?
            l'abbiamo ripetuto centinaia e
            centinaia di volte tanto che anche chi odia
            urbani si e' dichiarato d'accordo su questo
            punto !)chi siete VOI? uno pensa e l'altro scrive?2)io non odio nessuno.





            Infatti come risolvere

            tecnicamente sul



            campo la questione del
            bollino a

            livello



            internazionale? E'
            IMPOSSIBILE!

            problemi loro, il bollino intanto tutela te galera? no grazie, preferisco vivere oppure andare ad un paio di KM da dove abito (fuori italia) dove il P2P NON e' reato...ah dimenticavo....non faccio P2P di cose che si trovano nei negozi, non ne ho il motivo: infatti non mi piacciono!






            Che differenza c'e' tra scaricare

            tramite


            P2P o FTP o HTTP? Nessuna a parte
            il

            mezzo:


            il risultato finale e' identico.

            ODDIOOOOOO qui siamo nel surreale
            ;))))))))))))))) Ma leggete i giornali o
            vivete 24/24 attaccati ad un computer ?
            con ftp e http sai da dove scarichi e hai
            quindi un certo controllo,...ascolta se mi dici che sei un tecnico informatico o ancora peggio un laureato in informatica, faccio causa al tuo docente!!!
            il p2p non offre
            alcun controllo...come sopra! ti spiego in modo che
            anche tu possa capirlo.. senza offesa (e'
            solo un esempio)
            tua sorella viene ripresa mentre fa sesso
            col ragazzo, ..con te e' impossibile!





            Per quanto mi riguarda continuero'


            tranquillamente a scaricare
            contenuti

            con


            permesso d' autore (shareware,
            freeware,


            open ecc.). Che si provino a
            fermarmi.

            e io continuero' a comprare originale e a
            darti del ladro..ed io a darti dell'intelligente! (sto scherzando ovviamente....mi sa che mi tocca anche dirtelo, senno' non ci arrivi da solo).buonanotte einstein alias pitagora!
          • Alessandrox scrive:
            Re: due considerazioni
            - Scritto da: Anonimo


            bollino" a



            TUTTE LE OPERE DELL'INGEGNO,
            quindi


            vietando



            di fatto OGNI utilizzo del
            P2P.
            :))))) ma questo da quale grotta tibetana
            salta fuori?
            Il bollino serve a TUTELARE chi diffonde le
            proprie opere col P2P e a INCORAGGIARNE
            l'uso, l'abbiamo ripetuto centinaia e
            centinaia di volte tanto che anche chi odia
            urbani si e' dichiarato d'accordo su questo
            punto E come sarebbe fatto sto bollino?Non esiste gia' la nota di copyright contenuta nel prodotto?E' CHIARA e se non la sapete leggere TE e URBANI e' colpa vostra.Se io scrivo in un file che rilascio il tal prodotto secondo GPL ecc. ecc. MA CHE ALTRO SI DEVE AGGIUNGERE???



            Infatti come risolvere

            tecnicamente sul



            campo la questione del
            bollino a

            livello



            internazionale? E'
            IMPOSSIBILE!
            problemi loro, il bollino intanto tutela te


            Che differenza c'e' tra scaricare

            tramite


            P2P o FTP o HTTP? Nessuna a parte
            il

            mezzo:


            il risultato finale e' identico.
            ODDIOOOOOO qui siamo nel surreale
            ;))))))))))))))) Ma leggete i giornali o
            vivete 24/24 attaccati ad un computer ?
            con ftp e http sai da dove scarichi e hai
            quindi un certo controllo, il p2p non offre
            alcun controllo... ti spiego in modo che
            anche tu possa capirlo.. senza offesa (e'
            solo un esempio)Guarda lo so come funziona il P2PInfatti ho scritto "... a parte il mezzo..."MA SI DA IL CASO che la legge urbani NON distingua P2P da FTP o HTTP e si debba applicare il BOLLINO a qualunque contenuto scaricabile dalla RETE:a parte la palese inutilita', come si implementerebbe sta cosa?


            Per quanto mi riguarda continuero'


            tranquillamente a scaricare
            contenuti

            con


            permesso d' autore (shareware,
            freeware,


            open ecc.). Che si provino a
            fermarmi.
            e io continuero' a comprare originale e a
            darti del ladroMa guarda te....E se io ruilascio un prodotto con licenza GPL con il premesso di download (scritto a chiare lettere) PERCHE dovrebbe essere illegale scaricarlo?Voglio vedere che t' inventi.
          • Anonimo scrive:
            Re: due considerazioni
            - Scritto da: Anonimotralasciando tutte le altre amenità, per le quali ti consiglio vivamente Zelig, dove CERTAMENTE avresti un lumiinoso futuro.....[CUT]
            ODDIOOOOOO qui siamo nel surreale
            ;))))))))))))))) Ma leggete i giornali o
            vivete 24/24 attaccati ad un computer ?
            con ftp e http sai da dove scarichi e hai
            quindi un certo controllo, il p2p non offre
            alcun controllo... ti spiego in modo che
            anche tu possa capirlo.. senza offesa (e'
            solo un esempio)
            tua sorella viene ripresa mentre fa sesso
            col ragazzo, mettono il filmato su
            www.filmcips.it, tu ti incazzi e fai una
            denuncia, il sito viene chiuso e il
            proprietario ti rimborsa 10000 euro di
            danni.
            tua sorella viene ripresa mentre fa sesso
            col ragazzo, mettono il filmato in p2p e col
            c**zo riesci a far qualcosa, il film gira
            all'infinito e non puoi denunciare nessuno
            (forza chiara docet).
            Mi pare che ci sia una SOTTILE differenza
            tra le due cose e forse per questo occorrono
            delle regole O NO? c'è la stessa SOTTILE differenza che passa tra scrivere cose veritiere e scrivere DISINFORMAZIONE..... quelli di forza chiara li hanno beccati, e ora passano i guai loro, quindi o hai appena scritto una cosa senza saperla oppure MENTI SAPENDO DI MENTIRE.... e io propendo per la seconda che ho detto :D





            Per quanto mi riguarda continuero'


            tranquillamente a scaricare
            contenuti

            con


            permesso d' autore (shareware,
            freeware,


            open ecc.). Che si provino a
            fermarmi.

            e io continuero' a comprare originale e a
            darti del ladroe io, quando alla fine mi gireranno le palle per davvero, darò mandato al mio avvocato di chiedere a un giudice di farsi dare i vostri IP da PI per denunciarvi TUTTI per calunnia.... lì si che ci faccio la grana vera, considerando che scaricare un file NON è ancora un furto......quindi prega che non girino e piantala di scrivere sciocchezze......[CUT]

            Vorrei sapere la parcella che Urbani
            (cioe'

            NOI con le nostre tasse, in ultima

            analisi...) ha pagato ai "tecnici

            informatici" che hanno presieduto alla

            supervisione della legge!

            a me la legge piace e di informatica ne
            capisco + di te


            mai ce ne fosse bisogno che il sig.
            Urbani,

            come il suo capo, non e' per nulla

            differente da quei "Politici della
            prima

            repubbica" con cui LORO sostengono di
            aver

            "rotto"!!!!

            ti sbagli, la prima repubblica era un covo
            di ladri corrotti.. la urbani serve a
            combattere proprio il furto ti intenderai di informatica (anche se ne dubito assai) ma di politica non capisci davvero nulla.....della "cosiddetta" prima repubblica sono usciti di scena davvero pochi protagonisti, gli altri si sono abilmente riciclati nei partiti oggi al governo o all'opposizione, e di quelli indagati praticamente nessuno ha mai pagato il suo debito....quindi cortesemente lascia perdere "le repubbliche": prima, seconda, terza...... ma per piacere, solo un ingenuo o uno in malafede può ancora credere a questa farsa.....



            anche qui -per favore- no troll ma solo

            risposte concrete.

            LOL se queste sono le vostre idee concrete
            W i troll
            io sono convinto che al mondo ci sia posto per tutti, anche per i troll..... e di solito li lascio trolleggiare in solitudine..... a volte però (come in questo caso) rispondo, non vorrei mai che qualcuno potesse pensare che dite cose vere :D
  • pikappa scrive:
    E sia
    Smettiamo tutti di scambiarci file protetti da diritto d'autore, così le major saranno contente.....Smettiamo tutti di comprare CD e DVD.....così le major saranno un po meno contente vero?(e voglio vedere a cosa si attaccano stavolta per dire che il loro mercato è in crisi, forse alla gente che fischietta per strada)
    • Anonimo scrive:
      Re: E sia
      - Scritto da: pikappa
      Smettiamo tutti di scambiarci file protetti
      da diritto d'autore, così le major
      saranno contente.....
      Smettiamo tutti di comprare CD e
      DVD.....così le major saranno un po
      meno contente vero?(e voglio vedere a cosa
      si attaccano stavolta per dire che il loro
      mercato è in crisi, forse alla gente
      che fischietta per strada) Naturalmente! E ti dirò di più: ti si infileranno pure dentro la doccia mentre canticchiando ti lavi, e ti citeranno in giudizio.
    • warrior666 scrive:
      Re: E sia
      - Scritto da: pikappa
      Smettiamo tutti di scambiarci file protetti
      da diritto d'autore, così le major
      saranno contente.....
      Smettiamo tutti di comprare CD e
      DVD.....così le major saranno un po
      meno contente vero?(e voglio vedere a cosa
      si attaccano stavolta per dire che il loro
      mercato è in crisi, forse alla gente
      che fischietta per strada)A STO CAZZO S'ATTACCANO! ; )
  • Anonimo scrive:
    Sembra a me o ...
    Ho come l'impressione che gran parte dei media stia continuando a dare fortissimo risalto a queste notizie anche quando non ci sono particolari novità ... (anche PI che apprezzo da tantissimi anni)Secondo me...
    • leonardo() scrive:
      Re: "consapevolezza dell'illegalità del
      - Scritto da: Anonimo
      Ho come l'impressione che gran parte dei
      media stia continuando a dare fortissimo
      risalto a queste notizieQuali media?Non ne ho mai sentito parlare in tv. Ne' letto su giornali, o ascoltato in radio. Solo riviste in Internet. Considerata la situazione, personalmente trovo che chi mantiene vivo l'interesse per l'argomento faccia bene.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sembra a me o ...
      Hai ragione, chissà se daranno altrettanto risalto alla modifica della legge Urbani, spiegando che gli utenti non hanno nulla da temere per l'uso personale dei files, o se daranno risalto alle prime eventuali sentenze dei giudici che mazzoleranno le majors...
  • Anonimo scrive:
    Il canto delle balene...
    ...questa sera stavo chattando in msn con una mia amica, e parlavamo di scrittura...Ad un certo punto gli ho detto:'senti che bello il canto delle balene! è stupendo!!!! scaricati Sound of nature- Whale song' o simile...è troppo bello il loro canto!'lei mi ha risposto'non posso, urbani non vuole'A quel punto son rimasto di sasso e ho scoperto che lei - 18 anni ancora da compiere, 4o liceo classico, aveva cancellato 3000 canzoni dal suo pc per paura che l'arrestassero.SOn rimasto di sasso davvero. Le ho detto che in realtà nessuno romperebbe mai le palle veramente ad una ragazzina 17enne che si scarica le sue canzoni preferite (me è vero poi?) e che poteva continuare tranquilla...Non so se ho sbagliato a dire cosi, ma ad aver paura di scaricare i canti delle balene in pieno oceano mi ha mandato fuori di testa.Chiediamo alle balene se han depositato i loro canti alla siae?Mah...
    • Anonimo scrive:
      Re: Il canto delle balene...
      -

      Chiediamo alle balene se han depositato i
      loro canti alla siae?le balene no ma chi c'e' andato dietro col microfono ....forse si
    • Anonimo scrive:
      Re: Il canto delle balene...
      - Scritto da: Anonimo
      Non so se ho sbagliato a dire cosiIMHO hai sbagliato, ma ti capisco perfettamente.In fondo qui si parla di PENALE contro i ragazzini.............siamo alla frutta.
  • Anonimo scrive:
    Cacciate la gente in prigione
    Poi voglio vedere chi comprerà le vostre schifezze
  • Anonimo scrive:
    Un consiglio
    Cercatevi in rete CD di gruppi emergenti e comprateli DIRETTAMENTE da loro.Aiuterete la cultura ed ascolterete _finalmente_ un po' di buona musica !Qualche dritta:http://www.idbox.it/http://www.mp3italia.it/http://www.vitaminic.it/main...Marco Radossevich
    • avvelenato scrive:
      Re: Un consiglio
      - Scritto da: Anonimo
      Cercatevi in rete CD di gruppi emergenti e
      comprateli DIRETTAMENTE da loro.
      Aiuterete la cultura ed ascolterete
      _finalmente_ un po' di buona musica !

      Qualche dritta:
      www.idbox.it /
      www.mp3italia.it /
      www.vitaminic.it/main
      .
      .
      .

      Marco Radossevichma tu sei Bullet_with_the_butterfly_wings?
    • Anonimo scrive:
      Re: Un consiglio
      Salve! siamo degli artisti ex emergenti (nel senso che adesso non esistiamo piu',ma la nostra musica e' ancora molto scaricata da vitaminic e circola nei circuiti P2P): personalmente sono totalmente favorevole al download libero e allo scambio dei nostri brani. Quando eravamo ancora in attivita', il P2P ci ha consentito di far avvicinare un sacco di gente alla nostra musica e ai nostri concerti. Questa e' la voce che i discografici non fanno sentire ! quella dei musicisti!
  • Anonimo scrive:
    fatturato
    invece di snocciolare solo le percentuali di file in meno sul p2p perchè non ci informate quanti cd r dvd avete venduto in + ?????buffon...............1
  • Anonimo scrive:
    Come se ....
    fosse un vero problema il P2P.Tramite DVD Shrink, CloneCD, Alchool e software vari, grazie anche a chi noleggia DVD e CD, copiare non è assolutamente un problema.E un CD o un DVD comprato in gruppo diventano 10/20/30 copie da far girare........Questi IMBECILLI, perchè tali sono, ancora non si sono resi conto della scarsa qualità delle copie presenti in internet: mp3 a 128 Kb, Divx PENOSI con audio DA SCATOLA, e conversioni da brivido ..... nel senso che fanno venire la pelle d' oca per lo schifo.Per cui il problema sarebbe abbassare i prezzi fino a rendere poco conveniente la copia, non punire la stessa.Altrimenti, visto le pene comminate, invece che copiare i cd converrà una bella rapina nell' iper e portare via CD e DVD assortiti........ si rischierà di meno, direi! Saluti
    • TPK scrive:
      Re: Come se ....
      - Scritto da: Anonimo
      Questi IMBECILLI, perchè tali sono,
      ancora non si sono resi conto della scarsa
      qualità delle copie presenti in
      internet: mp3 a 128 Kb, Divx PENOSI con
      audio DA SCATOLA, e conversioni da brivido
      ..... nel senso che fanno venire la pelle d'
      oca per lo schifo.Si, ma il 90% della musica che producono causa gli stessi effetti anche ascoltando il cd originale...==================================Modificato dall'autore il 09/06/2004 0.22.09
      • mr_setter scrive:
        Re: Come se ....[davvero buona!]
        - Scritto da: TPK
        - Scritto da: Anonimo

        ..... nel senso che fanno venire la
        pelle d'

        oca per lo schifo.

        Si, ma il 90% della musica che producono
        causa gli stessi effetti anche ascoltando il
        cd originale......e questa battuta vale proprio la pena votarla !!!:D :D :D :D :D :D :D
      • cico scrive:
        Re: Come se ....
        ma ROTFL :-D
      • Anonimo scrive:
        Re: Come se ....
        AHAHAHAH!!! E' VERO!!
    • cico scrive:
      Re: Come se ....

      E un CD o un DVD comprato in gruppo
      diventano 10/20/30 copie da far
      girare........come si è sempre fatto da decennicon il buon vecchio vinile e le cassette
      Altrimenti, visto le pene comminate, invece
      che copiare i cd converrà una bella
      rapina nell' iper e portare via CD e DVD
      assortiti........ si rischierà di
      meno, direi! :-D vero
    • Anonimo scrive:
      Re: Come se ....
      Ultimamente ho acquistato un CD ORIGINALE di musica anni 70's con tanto di BOLLINO SIAE.Mi esalto all'idea di aver trovato uno dei cd che cercavo e tenendo alla qualità audio l'ho scartato in tutta fretta per saggiarne finalmente tutta la sua fedeltà.Ad un certo punto su una traccia, mi sembra di avvertire delle saturazioni sulle alte frequenze (tipo friggitrice) e avendo un orecchio abbastanza allenato (non volevo crederci) ho sentito anche dei disturbi di fruscio!!!Impuntandomi e non credendo alle mie orecchie, prendo la cuffia per carpire le notepiù nascoste e morale era stato inciso da un vinile con tanto di "tic & toc" della puntina che passa sul solco !!!pensare che sono un audiofilo da più di 20 anni.Meditate gente.P.S. VOLETE VERAMENTE COMPETERE COL P2P ?IMPUNTATEVI SUI CONTENUTI E LA QUALITA' E VEDRETE CHE SICURAMENTE QUALCOSA LA GENTE CAPIRA'.
      • cutler scrive:
        Re: Come se ....

        Impuntandomi e non credendo alle mie
        orecchie, prendo la cuffia per carpire le
        notepiù nascoste e morale era stato
        inciso da un vinile con tanto di "tic & toc"
        della puntina che passa sul solco !!!
        pensare che sono un audiofilo da più
        di 20 anniQueste cose mi sono successe anche con alcuni brani dei blasonati cd oneshot, venduti a 20 euro cadauno...E certi brani non erano neanche originali, erano delle cover... :|One shot 80 vol. 15 - la mia banda suona il rock, la versione originale di Ivano Fossati sostituita da dei tali "Ciao Fellini" (trattasi di coro femminile)
        • Anonimo scrive:
          Re: Come se ....


          Queste cose mi sono successe anche con
          alcuni brani dei blasonati cd oneshot,
          venduti a 20 euro cadauno...
          E certi brani non erano neanche originali,
          erano delle cover... :|
          One shot 80 vol. 15 - la mia banda suona il
          rock, la versione originale di Ivano Fossati
          sostituita da dei tali "Ciao Fellini"
          (trattasi di coro femminile)Effettivamente i "Ciao Fellini" avevano pubblicato quella cover (credo alla fine degli anni '80) ottenendo anche un discreto successo.Credo che la serie "one shot" sia incentrata sulla musica dance, e questo spiegherebbe questa scelta, anche se l'originale è tutto un altro pianeta.;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Come se ....
      A no.... Io condivido solo mp3 di ottima qualità...Li rippo da CD a min.192Kb con Lame, metto a posto i tag mp3 e includo anche la copertina....
    • Anonimo scrive:
      Re: Come se ....
      - Scritto da: Anonimo
      fosse un vero problema il P2P.
      Tramite DVD Shrink, CloneCD, Alchool e
      software vari, grazie anche a chi noleggia
      DVD e CD, copiare non è assolutamente
      un problema.
      E un CD o un DVD comprato in gruppo
      diventano 10/20/30 copie da far
      girare........
      Questi IMBECILLI, perchè tali sono,
      ancora non si sono resi conto della scarsa
      qualità delle copie presenti in
      internet: mp3 a 128 Kb, Divx PENOSI con
      audio DA SCATOLA, e conversioni da brivido
      ..... nel senso che fanno venire la pelle d'
      oca per lo schifo.
      Per cui il problema sarebbe abbassare i
      prezzi fino a rendere poco conveniente la
      copia, non punire la stessa.
      Altrimenti, visto le pene comminate, invece
      che copiare i cd converrà una bella
      rapina nell' iper e portare via CD e DVD
      assortiti........ si rischierà di
      meno, direi!


      SalutiInfatti un dvd noleggiato a 1,5 E diviso in 5 viene molto poco:0 rischi!:D0 canone ADSL!:D100% qualità!:DPiù facile di così.....
    • sinadex scrive:
      Re: Come se ....
      in parte ti do ragione, ma è anche vero che certe cose vengono fatte bene e le differenze con l'oroginale sono minime... prova a scaricare la serie "enterprise", se non si fa caso al logo di "la7" si stenta acredere che sia un filmato preso dalla tv (preso in digitale tramite ricevitore sat)oppure "csi" preso da "italia1", con tanto di bollino rosso che zvvisa del contenuto non adatto ai bambini...
    • Anonimo scrive:
      Re: Come se ....
      - Scritto da: Anonimo
      fosse un vero problema il P2P.
      Tramite DVD Shrink, CloneCD, Alchool e
      software vari, grazie anche a chi
      noleggia
      DVD e CD, copiare non è assolutamente
      un problema.I CD a noleggio sono scomparsi da tempo. Non rimangono che i DVD (per ora).
      E un CD o un DVD comprato in gruppo
      diventano 10/20/30 copie da far
      girare........Esatto. Quello che penso è che il fenomeno della 'pirateria' di massa cambierà, si limiterà e si trasformerà in una 'pirateria' tra amici, colleghi di lavoro dove copie vengono scambiate a mano, prestate in modo da ridurre sensibilmente il prezzo di acquisto. Purtroppo ci sarà meno scelta immediata che con il p2p ma ci si guadagnerà in qualità.
      Per cui il problema sarebbe abbassare i
      prezzi fino a rendere poco conveniente

      la
      copia, non punire la stessa.I discografici faticheranno non poco ad inculcare nella popolazione l'idea che copiare è illegale quando loro per primi praticano dei prezzi da rapina per i loro prodotti. Che si torni al vecchio scambio privato, discreto, per posta. Comunque faccio fatica a trovare persone che seguono questa strategia, sono tutti impigriti da internet che (finora) ha sempre dato la birra gratis. Può essere che le cose cambino dopo le offensive annunciate dal braccio 'esecutivo' dei discografici. Purtroppo per loro non credo proprio che ci sarà un boom di vendite successivo a questa politica. (Non comperate più niente e non andate al cinema).
  • Anonimo scrive:
    ah ah ha
    Grazie alla loro pubblicità gli scocconi aumentano e anche lo scambio.In P2P c'è già quella troiata di The Troy
    • TPK scrive:
      Re: ah ah ha
      - Scritto da: nessuno53
      Grazie alla loro pubblicità gli
      scocconi aumentano e anche lo scambio.
      In P2P c'è già quella troiata
      di The TroySecondo me "The Troy" e' un fake (porno). :)
      • Anonimo scrive:
        Re: ah ah ha
        no non è un fake ma fa pena tecnicamentee leggendo delle recensioni in giro per la rete fa pena pure il film :)
      • Anonimo scrive:
        Re: ah ah ha
        - Scritto da: TPK

        - Scritto da: nessuno53

        Grazie alla loro pubblicità gli

        scocconi aumentano e anche lo scambio.

        In P2P c'è già quella
        troiata

        di The Troy

        Secondo me "The Troy" e' un fake (porno).
        :):D a proposito di Kill Bill .... tengo il dvd sul comodino e lo guardo tutte le sere!!!
        • TPK scrive:
          Re: ah ah ha
          - Scritto da: nessuno53

          - Scritto da: TPK



          - Scritto da: nessuno53


          Grazie alla loro pubblicità
          gli


          scocconi aumentano e anche lo
          scambio.


          In P2P c'è già quella

          troiata


          di The Troy



          Secondo me "The Troy" e' un fake
          (porno).

          :)
          :D a proposito di
          Kill Bill .... tengo il dvd sul comodino
          e lo guardo tutte le sere!!!Brava! 8)Io invece ho messo "The Lonely Shepherd" come suoneria del cellulare, ma quando mi chiamano non rispondo perche' resto ad ascoltarla... :$ I'm done doing what I swore an oath to God 28 years ago to never do again.I've created, "something that kills people." And in that purpose I was a success.I've done this, because philosophically I'm sympathetic to your aim.I can tell you with no ego, this is my finest sword.If on your journey, you should encounter God, God will be cut.
  • Anonimo scrive:
    Io.....
    ....non sto comprando più e non vado più al cinema......è solo un sogno il giorno di vederli mendicare?
    • Anonimo scrive:
      Re: Io.....
      per uno che fa come te ci sono 100 ragazzini deficienti che comprano, purtroppo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Io.....
        eh lo so...
      • Anonimo scrive:
        Re: Io.....
        - Scritto da: Anonimo
        per uno che fa come te ci sono 100 ragazzini
        deficienti che comprano, purtroppo.Vero, ma... secondo i ferraristi quelli non erano i ragazzini figli di papà che hanno la tuta da 200 euro, il cellulare fotocamjavagprs e ca**ate varie e che però scaricano a scrocco?I conti non tornano lo stesso...
    • Anonimo scrive:
      Re: Io.....
      Da due mesi che non compro più cd e dvd nei negozi. Ho smesso di andare al cinema e a breve disdico al paytv.E via così fin quando non cambiano la legge Urbani.Prima compravo 4 cd al mese, almeno quelli che mi piacevano dopo una valutazione fatta dagli mp3 scaricati.Per fortuna che in giro ci sono tanti extracomunitari!!!!!!!!!!!!!
      • sinadex scrive:
        Re: Io.....
        - Scritto da: Anonimo
        Da due mesi che non compro più cd e
        dvd nei negozi. Ho smesso di andare al
        cinema e a breve disdico al paytv.
        E via così fin quando non cambiano la
        legge Urbani.
        Prima compravo 4 cd al mese, almeno quelli
        che mi piacevano dopo una valutazione fatta
        dagli mp3 scaricati.
        Per fortuna che in giro ci sono tanti
        extracomunitari!!!!!!!!!!!!!bravo così finanzi la malavita organizzata...:(
  • Anonimo scrive:
    BATTAGLIA PERSA IN PARTENZA
    Abbassino i prezzi questi parassiti.Hanno già perso.Non spaventano nessuno questi pidocchi prezzolati.
Chiudi i commenti