LCD per medicine

Una sostanza contenuta negli schermi a cristalli liquidi sarebbe riciclabile nella produzione di farmaci

Roma – Secondo alcuni ricercatori del dipartimento di chimica della University of York, un composto contenuto negli schermi LCD, l’alcool polivinilico ( PVA ).
potrebbe essere riutilizzato nella produzione di medicine.

Il gruppo di ricercatori ha trovato il modo per recuperare il PVA dagli schermi destinati alle discariche o agli inceneritori e convertirlo in una sostanza che ritengono poter essere usata per bende che aiutino la rigenerazione naturale o nelle pillole o altre medicazioni necessarie a rilasciare il principio attivo ad una determinata parte del corpo.

La nuova tecnica consiste nel riscaldare l’LCD in acqua attraverso microonde e risciacquare il materiale in etanolo: si ottiene così il composto chiamato “expanded PVA”.

Il composto potrà essere molto utile al settore della biomedicina dal momento che non produce risposte dal sistema immunitario del corpo umano.

Il Professor James Clark ha sottolineato che con 2,5 miliardi di monitor a cristalli liquidi destinati alle discariche c’è un gran bisogno di trattare prodotti a fine vita che spesso contengono sostanze che risultano nocive. È importante, per questo, trovare un modo per riciclare il maggior numero di componenti possibile. ( C.T. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Vi Mollo... scrive:
    PER LA REDAZIONE
    Oramai state facendo sempre piu' schifo, una volta leggere PI era un piacere, gente professionale e motivata, ottimi articoli, grande tempistica.Adesso siete diventati statali, lavorate dal lunedi al venerdi (PI non esce piu il sabato e la domenica, tantomeno i festivi e CHIUDE PER FERIE)Non e' degno di una testata giornalistica registrata con tanto di direttore responsabile... ovvero anche voi pubblicate una rivista solo per prendere i soldi dallo stato con i contributi per l'editoria.Andrea ti sei costruito una bella pensioncina.. rileggiti quanto scrivevi TU qualche tempo fa e rispecchiati (se ne hai la faccia) in quello che stai facendo adesso...
    • torello scrive:
      Re: PER LA REDAZIONE
      Gli articoli "veri" vengono pubblicati la mattina. Il pomeriggio/sera partono le news in stile microblogging.
    • Luca Schiavoni scrive:
      Re: PER LA REDAZIONE
      - Scritto da: Vi Mollo...
      Adesso siete diventati statali, lavorate dal
      lunedi al venerdi (PI non esce piu il sabato e la
      domenica, tantomeno i festivi e CHIUDE PER
      FERIE)
      Non e' degno di una testata giornalisticaPI dal 1996 ha sempre gli stessi orari, uscite (dal lunedi al venerdi) e chiusure per ferie. forse prima non lo leggevi come dici, il sabato e la domenica.. PI non e' MAI uscito! e tanti lettori, spesso, si sono lamentati per le luuunghe ferie agostane (un paio di settimane di solito) e le altre ;)sul resto non so che risponderti, affermi anche cose di cui puoi avere smentita pubblicamente, basta informarsi prima di parlare di fondi e soldi... a sproposito. saluti!LucaS
      • Duca Lamberti scrive:
        Re: PER LA REDAZIONE
        Pero' che l'articolo e' una fetecchia e' vero!
        • echoesp1 scrive:
          Re: PER LA REDAZIONE
          Addirittura definirlo articolo! Siamo al limite di una "twitterata", se non fosse per il numero di caratteri.
          • Nox scrive:
            Re: PER LA REDAZIONE
            - Scritto da: echoesp1
            Addirittura definirlo articolo! Siamo al limite
            di una "twitterata", se non fosse per il numero
            di
            caratteri.Quoto
  • panda rossa scrive:
    Ma i dettagli tecnici?
    Un articolo del genere poteva scriverlo anche il sole 24 ore.Su P.I. mi sarei aspettato e avrei gradito un approfondimento circa la parte che dice:"...un sistema di cifratura, sistemi anti-malware e antivirus, restrizioni che permettono di utilizzarla solo con PC autorizzati."E soprattutto la parte che riguarda l'autodistruzione!Dove? Come? Quando? Perche'?Devo per forza cercare su google Ironkey S200 per saperne di piu'?
    • Wolf01 scrive:
      Re: Ma i dettagli tecnici?
      Io ho una kingston da 2gb fornita dalla ditta che si è autodistrutta, l'ho collegata al pc del cliente per copiare il database da portare in ditta per i test e si è letteralmente suicidata, il bello è che l'avevo collegata pure la mattina sulla stessa porta usb, quindi non è un problema del pc!Chi lo sa, magari usano lo stesso metodo, mettono in corto il chip e non funziona più niente :D
    • evilripper scrive:
      Re: Ma i dettagli tecnici?
      - Scritto da: panda rossa
      E soprattutto la parte che riguarda
      l'autodistruzione!
      Dove? Come? Quando? Perche'?uhaha e' vero non si capisce nulla...
      • Etan Lock scrive:
        Re: Ma i dettagli tecnici?
        Anche sul sito ufficiale della casa produttrice dove presentano il loro prodotto non viene detto come si autodistrugge...forse sperano che dopo che qualcuno c'ha speso tutti quei soldi non ci pensi nemmeno?!^^
        • Gimmi Saccalauej iola scrive:
          Re: Ma i dettagli tecnici?
          Secondo non te lo spiegano così se ti si scassa perchè è difettata e tu gliela riporti per farla cambiare in garanzia, ti possono dire "No guarda che non si è rotte, si èautodistrutta."
Chiudi i commenti