Le cam di sorveglianza sanno come ti muovi

I nuovi software di controllo consentono di identificare automaticamente, senza necessità di occhio umano, gli atti violenti. Le cam sapranno distinguere, ad esempio, un pugno in faccia da un innocuo abbraccio fraterno

Roma – La videosorveglianza e gli strumenti di controllo basati sulle telecamere a circuito chiuso raffinano ulteriormente le rispettive abilità. Dopo le promesse della topografia di far diventare “senzienti” i network di sensori e rendere automatica l’individuazione di elementi significativi all’interno dell’enorme mole di dati registrata quotidianamente, ora i ricercatori promettono di integrare una nuova “capacità cognitiva” alle cam sparse per la Tube di Londra o nei laboratori di ricerca dei microprocessori super-intelligenti. E non è una cosa da poco saper riconoscere e distinguere autonomamente i comportamenti violenti da quelli amichevoli.

Secondo una segnalazione di Silicon.com , il New Scientist riporta lo sviluppo, da parte dei ricercatori dell’Università del Texas, di un sistema di videosorveglianza intelligente in grado di identificare i comportamenti criminosi . Il software alla base del sistema è stato progettato per analizzare ogni fotogramma del materiale filmato per l’individuazione di comportamenti sospetti.

Per testare la tecnologia sono stati impiegate sei coppie di persone, a ciascuna è stato chiesto di compiere varie azioni l’uno nei confronti dell’altro, incluse sequenze di lotta con pugni (finti, naturalmente) e spintoni a terra. I filmati sono stati poi passati al controllo del software, che è stato in grado di riconoscere correttamente il 92% di azioni singole (come una semplice stretta di mano) e i due terzi delle sequenze di azioni più lunghe .

La nuova “videosorveglianza intelligente” potrebbe essere presto impiegata nei network di monitoraggio sparsi per ogni dove, sia in ambiti pubblici che privati. Prima però, la tecnologia dovrà essere ulteriormente raffinata . Il dottor Mark Everingham, scienziato della School of Computing dell’Università di Leeds , ha dichiarato che “occorrerà ancora del tempo prima che questi nuovi sistemi siano abbastanza affidabili da essere usati in situazioni reali”.

Le immagini impiegate per i test sono state registrate in alta risoluzione , mentre le telecamere comunemente impiegate per il controllo a circuito chiuso sono di qualità inferiore e a bassa risoluzione. Senza ulteriori sviluppi della tecnologia, il software di analisi potrebbe semplicemente fallire nel riconoscere sagome umane non precisamente definite all’interno di materiale registrato di qualità non eccellente. Che ci riesca, però, sembra solo questione di tempo.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • scribble scrive:
    Ridicoli
    L'Asia è piena di negozi che alla luce del sole, all'interno di centri commerciali, vendono tutto il software pirata che vuoi. E questi vanno a denunciare gli shopper su e-bay?Sarebbe come dare una multa ad uno che butta una sigaretta per terra con di fianco un'azienda chimica che scarica liberamente tutto quello che vuole (come? negli USA succede? ehm, va be' forse ho sbagliato esempio)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 novembre 2006 11.31-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Ridicoli
      - Scritto da: scribble
      L'Asia è piena di negozi che alla luce del sole,
      all'interno di centri commerciali, vendono tutto
      il software pirata che vuoi. E questi vanno a
      denunciare gli shopper su
      e-bay?
      Sarebbe come dare una multa ad uno che butta una
      sigaretta per terra con di fianco un'azienda
      chimica che scarica liberamente tutto quello che
      vuole (come? negli USA succede? ehm, va be' forse
      ho sbagliato
      esempio)Fatti assumere da M$ e vai i dirigere il dipartimento anticontraffazione, visto che ne sai più di loro di cosa gli conviene fare.
      • scribble scrive:
        Re: Ridicoli
        - Scritto da:
        - Scritto da: scribble

        L'Asia è piena di negozi che alla luce del sole,

        all'interno di centri commerciali, vendono tutto

        il software pirata che vuoi. E questi vanno a

        denunciare gli shopper su

        e-bay?

        Sarebbe come dare una multa ad uno che butta una

        sigaretta per terra con di fianco un'azienda

        chimica che scarica liberamente tutto quello che

        vuole (come? negli USA succede? ehm, va be'
        forse

        ho sbagliato

        esempio)

        Fatti assumere da M$ e vai i dirigere il
        dipartimento anticontraffazione, visto che ne sai
        più di loro di cosa gli conviene
        fare.Cosa convenga loro fare lo so benissimo: non puoi accusare tutta l'Asia di pirateria, ti giochi metà del mondo. Cosa "sarebbe giusto" o almeno "coerente" fare è un altro discorso...Ovviamente loro denunciano lo shopper su ebay perché è facile da colpire e perché, come la notizia dimostra, ha subito molta risonanza.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ridicoli
          - Scritto da: scribble
          Cosa convenga loro fare lo so benissimo: non puoi
          accusare tutta l'Asia di pirateria, ti giochi
          metà del mondo. Appunto.Quindi l'unica cosa ridicole è il tuo messaggio iniziale.
          • scribble scrive:
            Re: Ridicoli
            - Scritto da:
            - Scritto da: scribble


            Cosa convenga loro fare lo so benissimo: non
            puoi

            accusare tutta l'Asia di pirateria, ti giochi

            metà del mondo.

            Appunto.
            Quindi l'unica cosa ridicole è il tuo messaggio
            iniziale.A me uno che denuncia chi gli ruba una briciola quando di fianco gli rubano tutta la pagnotta mi fa ridere. A te no? Pace, diverso senso dell'umorismo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ridicoli
            - Scritto da: scribble
            A me uno che denuncia chi gli ruba una briciola
            quando di fianco gli rubano tutta la pagnotta mi
            fa ridere. A te no? No, perchè hai tu stesso che in Asia non può farci nulla, quindi mi avrebbe fatto ridere il contrario.
          • scribble scrive:
            Re: Ridicoli
            - Scritto da:
            - Scritto da: scribble


            A me uno che denuncia chi gli ruba una briciola

            quando di fianco gli rubano tutta la pagnotta mi

            fa ridere. A te no?

            No, perchè hai tu stesso che in Asia non può
            farci nulla, quindi mi avrebbe fatto ridere il
            contrario.

            mmmmmm non VUOLE farci nulla, è diverso. Sono scelte, per carità, assolutamente libere dato che si parla di un'azienda privata che quindi è liberissima di decidere chi denunciare e chi no. Ma discutibile, senz'altro.
  • Anonimo scrive:
    CAZZATE!
    Ho denunciato a Microsoft un negozio della mia città perchè vende PC con versioni crackate di Windows e Office. La Microsoft non si è mai fatta viva e con me ne dal negoziante!Alla MS sparano solo stronzate, a loro fa comodo avere chi rifila windows crackato perchè sanno che altrimenti non lo comprerebbe nessuno!
    • Anonimo scrive:
      Procedure...
      - Scritto da:
      Ho denunciato a Microsoft un negozio della mia
      città perchè vende PC con versioni crackate di
      Windows e Office. La Microsoft non si è mai fatta
      viva e con me ne dal
      negoziante!

      Alla MS sparano solo stronzate, a loro fa comodo
      avere chi rifila windows crackato perchè sanno
      che altrimenti non lo comprerebbe
      nessuno!In realta' era meglio denunciarlo alla BSA, con almeno qualche prova decente.Quest'ultima avrebbe dovuto allertare la GdF, la quale e' l'unica ad avere l'autorita' per agire contro il negozio, e sicuramente a te non diranno nulla fino a ispezione avvenuta, mica sono fessi (e se tu fossi d'accordo col negozio?)Comunque nè la BSA nè MS hanno poteri di Polizia Giudiziaria o Fiscale, quindi non possono dirti nulla.Se invece tu ti ritieni danneggiato direttamente (tipo: nel preventivo si parlava di Windows preinstallato ma in fattura e nel materiale consegnato non esiste nulla di cio'. Oppure: hai pagato in fattura/ricevuta una licenza Windos OEM che poi risutal crackata/non utilizzabile) allora richiedi il rimborso al negoziante o sporgi denuncia direttamente alla GdF
    • Anonimo scrive:
      Re: CAZZATE!
      - Scritto da:
      Ho denunciato a Microsoft un negozio della mia
      città perchè vende PC con versioni crackate di
      Windows e Office. La Microsoft non si è mai fatta
      viva e con me ne dal
      negoziante!

      Alla MS sparano solo stronzate, a loro fa comodo
      avere chi rifila windows crackato perchè sanno
      che altrimenti non lo comprerebbe
      nessuno!Cazzate.Dicono che di cancro si muore e invece io sono guarito.
  • Anonimo scrive:
    In alcuni casi dispongono anche
    di malware :| E' stato inoltre dimostrato scientificamente che il software contraffatto provoca aborti spontanei alle donne in gravidanza dopo il quinto mese, aumenta l'incidenza di tumori alla prostata dopo i 40 anni e dell'acne sotto i 15 anni.Dimenticavo, un recente studio ha inoltre messo in evidenza una correlazione positiva fra l'incremento della pirateria informatica e l'effetto serra.
  • Anonimo scrive:
    Sì ecco...bravi.
    Denunciate pure.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sì ecco...bravi.
      Infatti quando avranno debellato le copie pirata dei propri software si accorgeranno che ben pochi saranno disposti a pagarle... :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Sì ecco...bravi.
        - Scritto da:
        Infatti quando avranno debellato le copie pirata
        dei propri software si accorgeranno che ben pochi
        saranno disposti a pagarle...
        :DQuando le danno di serie con portatili e pc desktop? Eh sì come no...
        • Anonimo scrive:
          Re: Sì ecco...bravi.
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          Infatti quando avranno debellato le copie pirata

          dei propri software si accorgeranno che ben
          pochi

          saranno disposti a pagarle...
          Quando le danno di serie con portatili e pc
          desktop? Eh sì come
          no...Eeeh, calma e gesso.Non sono pochi quelli che si sono aggiornati MSWindows per vie traverse.Poi ci sono MSOffice, AutoCAD, Photoshop, MSVB, eccetera eccetera. Piu' che altro nei pc di casa; poi ci sono le aziende che hanno una sola licenza e N installazioni (e questi si' che li considero pirati: ci fate i soldi, con quei software? comprateli! altrimenti fatevi una pianificazione diversa, con software analoghi ma alla vostra portata), o addirittura nessuna licenza.Quanto alle cifre, mi sa che in quel 30percento rientrano anche quanti si installano la copia illegalmente per usi "di studio" (provare ad usarlo, vedere come va, cincischiarci) o "di casa" (la letterina o il posterino fatti con MSOffice, tanto per dire). Insomma, molti di questi se spaventati adeguatamente, sono pronti a cercare alternative gratuite o a lasciar perdere. Quindi il 30% e' un dato probabilmente vero, ma al contempo gonfiato, in quanto buona parte non incide affatto sul fatturato ma solo sulla diffusione (cosa quest'ultima che conviene parecchio ai produttori).k1
Chiudi i commenti