Le offerte wi-fi di Telecom Italia

Piacciano o no sono quelle che passa l'operatore dominante che annuncia: tutto gratis fino a marzo 2004 per chi si abbona entro il 31 dicembre. Chi traina la corsa al wireless?


Roma – A tre settimane dalla grande rinuncia, quando Telecom Italia ha dovuto fare retromarcia sull’acquisizione del provider wi-fi Megabeam, l’incumbent torna sulla materia formalizzando le sue offerte per l’accesso wireless broad band.

In una nota, Telecom Italia ha annunciato “Wi-Fi Area”, un’offerta di accesso wi-fi nei luoghi pubblici abilitati, i famosi “hot spot”, che si diversifica a seconda del target .

Al target “famiglie, professionisti e piccole e medie imprese”, Telecom offre una formula pay-per-use. Priva di canone, consente di navigare da qualsiasi hot spot Telecom al costo di 2,5 euro per ogni ora di connessione. Al target “business”, invece, l’abbonamento mensile consente di collegarsi per 4,95 euro all’ora. L’incumbent ha anche attivato “formule flat”, rivolte a chi è spesso fuori dalla propria sede di lavoro.

Chi utilizza il wi-fi occasionalmente, invece, potrà acquistare presso le wi-fi area di Telecom dei “pass a tempo”, in pratica dei prepagati che garantiranno per un giorno o una intera settimana la possibilità di accedere wi-fi per un certo numero di ore.

Ai target che si abbonano entro il 31 dicembre 2003, Telecom Italia offrirà gratuitamente l?utilizzo del servizio fino al 29 febbraio 2004 (azzeramento del costo orario per la formula pay per use, azzeramento del canone per le formule a canone).

“Entro la fine dell?anno – dichiara la nota dell’incumbent – saranno circa 200 le location abilitate in Italia, che diventeranno circa un migliaio nel 2004, oltre alle circa 2.000 all?estero”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Tasto shift ILLEGALE!
    In un messaggio qualcuno proponeva come battuta di rendere illegale il tasto shift: ebbene la casa produtirce della protezione deve aver letto e preso in parola.Pare abbiano deciso di denunciare lo studente che ha rivelato questa "debolezza" della protezione in quanto premendo il tasto shift e dicendo ad altri di farlo avrebbe infranto la legge americana sulla protezione dei dati!http://www.theinquirer.net/?article=12034http://www.sunncomm.com/press/pressrelease.asp?prid=200310091000
  • Anonimo scrive:
    scelte intelligenti
    gli acari comunque i defi niente quindi
  • Anonimo scrive:
    l'ultimo dei MUSE invece è inattaccabile
    :-(ABSOLUTION ha le ultime due tracce impossibili da sistemaremi salta OVVIAMENTE come tutti gli altri merdosi protetti sull'autoradio e quindi non lo posso leggere ... allora penso di "sproteggerlo" estraendo semplicemente l'audio con EAC ... e invece non ce la fa nemmeno lui! :-(Come cavolo posso fare?Da me non va nemmeno l'ORIGINALE!!!!!e sul cd non c'è scritto niente, ma è sicuramente protetto perchè c'è una fascia di colore differente sulla superficie riflettente
    • Anonimo scrive:
      Re: l'ultimo dei MUSE invece è inattaccabile
      Buttalo via!!! :D
      • Anonimo scrive:
        Re: l'ultimo dei MUSE invece è inattaccabile
        Inattacabile??? ma dai i numeri? se vuoi te lo posso anche passare! Stai parlando di Obsolution, vero? Vincenzo
        • Anonimo scrive:
          Re: l'ultimo dei MUSE invece è inattaccabile
          - Scritto da: Anonimo
          Inattacabile??? ma dai i numeri? se vuoi te
          lo posso anche passare! Stai parlando di
          Obsolution, vero?
          Vincenzoabsolution.ce l'ho in mpc scaricato da Shareaza.Però l'ho anche COMPRATO e non si riesce ad estrarre le tracce 13 e 14 in nessun modo ... con EAC, mentre per esempio qualsiasi altra cosa anche protettona la estraggo senza problemiminghia
  • Elwood_ scrive:
    basta poco che ce vuo? (shift)
    Beh questa è la riprova che se uno utilizza i super sistemi di sicurezza microsoft, basta uno shift e tanti saluti,Ma perchè la BMG, non Skippa co lo shift 'ste belle idee e abbassano i prezzi... non si deve premere neanche uno shift!basta che cambi i numerini sull'etichettatrice!
  • Anonimo scrive:
    Re: Tasto SHIFT illegale?
    Tutti i SO che non si "piegano" alla protezione saranno messi FUORILEGGEOpenCurcio*** ci aspettan tempi bui.........l'alba e' vicina ***
  • Anonimo scrive:
    Punto di vista sbagliato
    IMHO:il problema non è la protezione, è il fatto che esiste una protezione, e se la violi sei perseguibile.Fino ad ora la maggior parte dei CD non era protetta, pertanto se te li rippavi sull HD o ne facevi una copia per te stesso eri perfettamente in regola (o comunque non eri perseguibile), anche secondo la nuova normativa vigente.Inoltre qualsiasi protezione può essere aggirata, in quanto l'hardware dei Pc è ancora privo di lucchetti (vedi palladium e nuovi bios), pertanto a cosa serve perdere tempo e denaro per sviluppare protezioni sempre più costose e sofisticate?Chi vuole copiare, copia comunque e distribuisce, e la protezione diventa un'ottima scusa per denunce e proteste da parte degli utenti inkazzati perchè il loro nuovo CD non funziona sull'autoradio o il PC, in più diventa un buon motivo per non comprare e procurarsi il CD (o i brani interessanti dello stesso) in altri modi.In breve un disastro in termini di immagine e marketing.Con una protezione blanda evito tutti i problemi, e dal punto di vista legale mi metto in vantaggio sugli utenti: "non hai più scuse, non puoi dire che l'hai copiato perchè non potevi ascoltarlo sul PC" ...e cose simili.La soluzione è sempre la stessa (anche se diventa più difficile resistere alla tentazione): NON comprare CD protetti, non importa quanto blanda sia la protezione.E' poi un discorso generale....windows Xp è protetto...ma è facile da craccare, così si è diffuso...pensate che si sarebbe diffuso se NON fosse stato possibile craccarlo? (già così ha fatto parecchio fatica)....[Semi OT ma non troppo]L'idea è sempre la stessa: è possibile craccare la nuova protezione, il nuovo SO Palladium, il nuovo bios spione?NON FATELO. Piuttosto comprate il CD senza protezione, passate al SO senza protezione, comprate HW senza protezione, motherboard con un bios amico...create un mercato per beni privi di protezione...se il mercato c'è qualcuno comincerà a produrre questi beni (non importa quanto è grosso il cartello di aziende che promuove l'uso delle protezioni) ...lo farà perchè gli conviene.
    • Anonimo scrive:
      Re: Punto di vista sbagliato

      Inoltre qualsiasi protezione può essere
      aggirata, in quanto l'hardware dei Pc è
      ancora privo di lucchetti (vedi palladium e
      nuovi bios), pertanto a cosa serve perdere
      tempo e denaro per sviluppare protezioni
      sempre più costose e sofisticate?
      Secondo me si sta puntando sulla classica copia che fai a casa con il cd originaleche ti presta l'amico ricco o il parente. Tantissimi fanno ancora così, e complicare le cose sicuramente aiuta. Ti faccio un esempio, un mio amico voleva un cd (parlo di giochi) che o possiedo in originale, la classica copia non funziona (sicuramente esistono warez e crack ma è un pò lungo rocurarseli), a lui il gioco piaceva e lo ha comprato. Credo che si possa applicare anche al campo musicale.Contro i P2P stanno facendo già un'altra campagna, quindi come vedi l'obbiettivo alla fine lo hanno bene nel mirino, vediamo come andrà a finire.
      • Anonimo scrive:
        Re: Punto di vista sbagliato

        Ti faccio un
        esempio, un mio amico voleva un cd (parlo di
        giochi) che o possiedo in originale, la
        classica copia non funziona (sicuramente
        esistono warez e crack ma è un pò lungo
        rocurarseli), a lui il gioco piaceva e lo ha
        comprato. E' un po' lungo procurarseli??????nel tempo che il tuo amico è andato al negozio sotto casa si scarica il crack del gioco 4 volteComunque, se il gioco è bello e ne vale la pena, è più bello averlo originale
        • Anonimo scrive:
          Re: Punto di vista sbagliato
          - Scritto da: Anonimo

          Ti faccio un

          esempio, un mio amico voleva un cd (parlo
          di

          giochi) che o possiedo in originale, la

          classica copia non funziona (sicuramente

          esistono warez e crack ma è un pò lungo

          rocurarseli), a lui il gioco piaceva e lo
          ha

          comprato.

          E' un po' lungo procurarseli??????
          Certo, se ti scarichi le iso stai diversi giorni, se hai un modem analogico poi te lo puoi scordare.
          nel tempo che il tuo amico è andato al
          negozio sotto casa si scarica il crack del
          gioco 4 volte
          il crack si ma se non riesci a copiare i cd non te ne fai molto.
          Comunque, se il gioco è bello e ne vale la
          pena, è più bello averlo originaleSicuramente, infatti io mi sono accorto che i pochi con i quali gioco non riesco a fare a meno di averli originali, quelli che mi passano mi stanco dopo 10 min (come se fosse una demo in altre parole).
          • Anonimo scrive:
            Re: Punto di vista sbagliato
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Ti faccio un


            esempio, un mio amico voleva un cd
            (parlo

            di


            giochi) che o possiedo in originale, la


            classica copia non funziona
            (sicuramente


            esistono warez e crack ma è un pò lungo


            rocurarseli), a lui il gioco piaceva e
            lo

            ha


            comprato.



            E' un po' lungo procurarseli??????



            Certo, se ti scarichi le iso stai diversi
            giorni, se hai un modem analogico poi te lo
            puoi scordare.Non scarichi la ISO, quella la rippi, devi solo scaricarel'eseguibile patchata no-cd del gioco.


            nel tempo che il tuo amico è andato al

            negozio sotto casa si scarica il crack del

            gioco 4 volte



            il crack si ma se non riesci a copiare i cd
            non te ne fai molto.



            Comunque, se il gioco è bello e ne vale la

            pena, è più bello averlo originale

            Sicuramente, infatti io mi sono accorto che
            i pochi con i quali gioco non riesco a fare
            a meno di averli originali, quelli che mi
            passano mi stanco dopo 10 min (come se fosse
            una demo in altre parole).
      • Anonimo scrive:
        Re: Punto di vista sbagliato

        Secondo me si sta puntando sulla classica
        copia che fai a casa con il cd originaleche
        ti presta l'amico ricco o il parente.
        Tantissimi fanno ancora così, e complicare
        le cose sicuramente aiuta. Ti faccio un
        esempio, un mio amico voleva un cd (parlo di
        giochi) che o possiedo in originale, la
        classica copia non funziona Stessa situazione: però l'amico per procurarsi il gioco che gli piaceva si è connesso al p2p ...e già che c'era ha fatto che scaricarsi anche un po' di altra roba (compresi altri giochi, visto che ci aveva preso gusto).
        (sicuramente
        esistono warez e crack ma è un pò lungo
        rocurarseli), a lui il gioco piaceva e lo ha
        comprato. Credo che si possa applicare anche
        al campo musicale.Come dicevo, una protezione così semplice è alla portata di tutti (come pure i siti di warez e crack, che sono una delle prime cose che l'utonto medio scopre e impara ad usare).O se non di tutti, tutti hanno a portata di mano qualcuno che è facilmente in grado di aggirarla (e di fare una bella figura di esperto acher ;-) )Secondo me una protezione così non è fatta per funzionare a livello tecnico, ma solo legale.Inoltre, come esemplificato, se il CD posso copiarlo dall'amico, NON lo scarico dal p2p (il che comporterebbe lo scaricare anche altra roba, e il metterla in condivisione con molta altra gente, ovvero un supposto "danno" molto maggiore)
        Contro i P2P stanno facendo già un'altra
        campagna, quindi come vedi l'obbiettivo alla
        fine lo hanno bene nel mirino, vediamo come
        andrà a finire.Speriamo bene per gli utenti (TUTTI gli utenti).Comunque il rifiutare qualsiasi protezione non comprandola aiuterebbe molto. Il mercato lo dovrebbero fare gli utenti.
  • Anonimo scrive:
    Perche' lo fanno: una possibilita'
    Perche' mettono una protezione all'acqua di rose?Da quello che ho capito, secondo le recenti leggi sul copyright, se un prodotto e' protetto da copia il consumatore perde dei diritti (es. copia di backup personale).Forse questa protezione ha senso dal punto di vista legale piu' che tecnico?
    • Anonimo scrive:
      Re: Perche' lo fanno: una possibilita'
      - Scritto da: Anonimo
      Perche' mettono una protezione all'acqua di
      rose?
      Da quello che ho capito, secondo le recenti
      leggi sul copyright, se un prodotto e'
      protetto da copia il consumatore perde dei
      diritti (es. copia di backup personale).
      Forse questa protezione ha senso dal punto
      di vista legale piu' che tecnico?oops...scusa (sono l'autore del post sopra il tuo) ho detto la stessa cosa che hai detto tu, perchè mentre postavi il tuo stavo scrivendo il mio :-)Cmq: sono perfettamente daccordo :)
      • paulatz scrive:
        Re: Perche' lo fanno: una possibilita'
        Da molto tempo quando uno straniero si reca ngli USA deve firmare un pezzo di carta in cui afferma che "non ha intenzione di uccidere il presidente", "non è comunista", "non vuole compiere attentati", questa cosa, che non è una leggenda metropolitana, pur sembrando la miglio barzelletta del vecchio continente contiene una delle ingiustizie formali più odiose mai compiute dalla legge contro la persona.In pratica, se un straniero commette un delitto negli USA viene punito due volte per lo stesso reato (viola la dichiarazione dei diritt dell'uomo)
  • Anonimo scrive:
    Autorun
    L'autorun mi e' sempre sembrato potenzialmente pericoloso, infatti l'ho sempre tenuto disabilitato sin dalle prime versioni di Win9x.In pratica volendo faccio un cd a qualcuno, e gli faccio autorunnare un bel trojan e lui manco se ne accorge.
    • Anonimo scrive:
      Re: Autorun
      - Scritto da: Anonimo
      L'autorun mi e' sempre sembrato
      potenzialmente pericoloso, infatti l'ho
      sempre tenuto disabilitato sin dalle prime
      versioni di Win9x.
      In pratica volendo faccio un cd a qualcuno,
      e gli faccio autorunnare un bel trojan e lui
      manco se ne accorge.Difatti c'era un vecchio metodo per disabilitare gli screen-saver con password sui win9x, si metteva un cd, partiva un programmino che ti beccava la password e disabilitava lo screen-saver. Dico vecchio perchè non funziona da nt, 2k in poi.
  • Vaira scrive:
    Re: Tasto SHIFT illegale?
    Eh si, ma nel frattempo il brevetto sul tasto shift l'hai pagato?
  • Anonimo scrive:
    Complimenti per l'investimento
    Chissa' quanti milioni di dollaroni ha pagato BMG per quella protezione cosi' inutile (come se le altre fossero utili). Se vendeva il CD a meta' prezzo senza protezione avrebbe guadagnato come minimo quello che sta guadagnando adesso, anzi probabilmente avrebbe guadagnato molto di piu'.
    • Anonimo scrive:
      Re: Complimenti per l'investimento
      - Scritto da: Anonimo
      Chissa' quanti milioni di dollaroni ha
      pagato BMG per quella protezione cosi'
      inutile (come se le altre fossero utili). Se
      vendeva il CD a meta' prezzo senza
      protezione avrebbe guadagnato come minimo
      quello che sta guadagnando adesso, anzi
      probabilmente avrebbe guadagnato molto di
      piu'.molte volte si richiedono anche programmi inituli tanto per fare veder che si sta' lavorando...cmq meglio non lamentarsi perche' fanno poco pensa se fosse illeggibile.La cosa che non capisco e' che facendo una politica pubblicitaria diversa per i propri prodotti forse avrebbero conquistato la fiducia dei consumatori magari anche spendendo di meno... evitando tutte queste guerre con chi gli da' i soldi..
  • Anonimo scrive:
    Anche GAIM ce l'ha...
    ...viola quindi il brevetto? Bah!
    • MemoRemigi scrive:
      Re: Anche GAIM ce l'ha...
      - Scritto da: Anonimo
      ...viola quindi il brevetto? Bah!Cosa è che ha, la protezione anticopia ? Strano, non me ne ero mai accorto ! :)Mi sa che hai sbagliato forum :)
  • paulatz scrive:
    Ma questo è...
    Ricapitoliamo:Un programma che si carica in memoria contro la volontà dell'utente.Una volta caricato in memoria farà probabilmente il possibile per non essere arrestato.Inoltre provoca delle anomalie nel funzionamento del PCInfine anche una volta tolto il CD non è detto che il programma si arresti automaticamenteMa allora è un virus! Se qualcuno di voi ha il CD scriva a ai produttori di antivirus segnalando il problema, magari facendo finta di non sapere!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma questo è...
      - Scritto da: paulatz
      Ricapitoliamo:
      Un programma che si carica in memoria contro
      la volontà dell'utente.Come tutti i cd dei giochi, dei driver, del software.... mai successo che si aprisse un autorun vero?
      Una volta caricato in memoria farà
      probabilmente il possibile per non essere
      arrestato.
      Infine anche una volta tolto il CD non è
      detto che il programma si arresti
      automaticamenteHai mai provato a mettere un cd di un gioco nel lettore e dopo che compare la mascherina lo togli?
      Inoltre provoca delle anomalie nel
      funzionamento del PCQuesto è vero, impedisce la copia, credo che produca distorsioni e rumori durante la riproduzione in caso si accorga di copia o rippaggio in corso, ma il punto è questo: la musica è tua? chi ti vende la licenza "di ascolto" ha il potere legale di sabotarla se si accorge che stai provando a copiarla? Bada bene, non è una polemica, vorrei saperlo davvero.

      Ma allora è un virus!
      Se qualcuno di voi ha il CD scriva a ai
      produttori di antivirus segnalando il
      problema, magari facendo finta di non
      sapere!Un virus è un programma in grado di replicarsi e diffondersi altrimenti non si sarebbe neppure chiamato virus. Il fatto che un virus faccia danni è secondario. Questo non è un virus.
      • paulatz scrive:
        Re: Ma questo è...

        Un virus è un programma in grado di
        replicarsi e diffondersi altrimenti non si
        sarebbe neppure chiamato virus. Il fatto che
        un virus faccia danni è secondario. Questo
        non è un virus.Non ho detto "danni" ma "anomalie"Visto che ho il masterizzator è decisamente in grado di replicarsi, anche se la velocità dipende dalla qualità della musicaSe non è un virus come minimo è un adware, lo scriverò alla lavasoft
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma questo è...

          Non ho detto "danni" ma "anomalie"Danni era riferito a virus non a quello che hai scritto tu.
          Visto che ho il masterizzator è decisamente
          in grado di replicarsi, anche se la velocità
          dipende dalla qualità della musicaMa cosa dici? allora tutto il software è un virus! deve diplicarsi da solo
          Se non è un virus come minimo è un adware,
          lo scriverò alla lavasoftSbagli ancora perche non invia nè raccoglie informazioni personali.
  • DPY scrive:
    E quindi... è colpa di windows.
    A parte le innumerevoli considerazioni che si possono fare sull'agromento, c'è un particolare di cui non ho ancora sentito parlare: la prima volta che il CD viene inserito, si installa automaticamente e senza che venga chiesto nulla all'utente un modulo software. In base a quale diritto viene fatta questa installazione? IMHO se la cosa non veniva esplicitamente indicata nel disco, ho la vaga impressione che più di qualcuno negli States andrà per vie legali.Seconda cosa: non mi pronuncio su OSX perché non lo conosco, ma com'è possibile (domanda retorica) che Windows permetta a un CD eseguito da un utente senza particolari privilegi di installare e mettere in funzione un modulo software che poi verrà usato da tutti gli utenti? Sarebbe questo il fantomatico modello di sicurezza estremamente sofisticato? E con questo ho detto tutto.
    • napodano scrive:
      Re: E quindi... è colpa di windows.
      il modulo software viene eseguito e rimane residente in memoria RAM, non viene installato
      • theDRaKKaR scrive:
        Re:
        è lo stesso.. Deve esser posto sulla confezione del CD l'avvertimento che aprendo la stessa si accetta che il prodotto eseguirà, sul proprio computer, del software; senza quel contratto negli USA il prodotto è fuorilegge.Ma il punto è: lo capiamo noi, pensate che non l'abbian capito gli avvocati della Roxio? Non gliene frega nulla, vanno avanti corregendo il tiro solo in base alle accuse civili e penali di chi si accorge dei loro illeciti, di quelli perlomeno che sono palesi.ciao
      • DPY scrive:
        Re: E quindi... è colpa di windows.
        - Scritto da: napodano
        il modulo software viene eseguito e rimane
        residente in memoria RAM, non viene
        installatoNon concordo: i distinguo da fare sono un po' tanti, ma ti consiglio di leggere quihttp://www.cs.princeton.edu/~jhalderm/cd3/ove l'autore spiega tutti i dettagli del discorso. In particolare, accettando l'EULA il driver viene installato permanentemente. Non ho capito cosa succede se l'utente non accetta l'EULA, posso supporre che venga installato in modo temporaneo, ma in tal caso nulla dovrebbe lasciar capire che è stato installato, e quindi siamo ancora su qualcosa di poco chiaro.Già che ci siamo, tanto per gradire, ti consiglierei anche di leggere questo trionfale comunicato stampa di SunComm, in cui dichiara che la sua protezione CD-3 si è rivelata sicurissima e priva di effetti negativi per gli utenti (concorderei per la seconda, un po' meno per la prima):http://www.sunncomm.com/press/pressrelease.asp?prid=20030827630
    • Anonimo scrive:
      Re: E quindi... è colpa di windows.

      la prima volta che il CD viene
      inserito, si installa automaticamente e
      senza che venga chiesto nulla all'utente un
      modulo software. il modulo non si installa, rimane in memoria, tra l'altro tu non sai neppure se non viene chiesto nulla o se non c'è scritto nulla sull'etichetta del cd

      Seconda cosa: non mi pronuncio su OSX perché
      non lo conosco, e sarà per questo che intitoli il tuo post "E quindi... è colpa di windows", sei un TROLL, lo sai vero?ma com'è possibile (domanda
      retorica) che Windows permetta a un CD
      eseguito da un utente senza particolari
      privilegi di installare e mettere in
      funzione un modulo software che poi verrà
      usato da tutti gli utenti? Evidentemente non ha bisogno di diritti più alti per funzionare (e ti ripeto che non si installa), mi sembra ovvio
      Sarebbe questo il
      fantomatico modello di sicurezza
      estremamente sofisticato? E con questo ho
      detto tutto.Questo lo dicono loro stessi, è semplicemente un deterrente, scommetto che ti lameneresti di più se fosse più ostico.In ogni caso quasi tutti i cd di adesso vegono venduti con un autorun (parlo di quelli software ma anche alcuni DVD), di fatto vuol dire lanciare un eseguibile, bisogna denunciare tutti i produttori di cd allora?Piuttosto quello che è da contestare è capire se è legittimo che un software caricato in memoria mi IMPEDISCA di usare altri software in contemporanea, non importa che servano per rippare, credo che sia un limite alla mia libertà.
      • DPY scrive:
        Re: E quindi... è colpa di windows.
        - Scritto da: Anonimo
        il modulo non si installa, rimane in
        memoria, tra l'altro tu non sai neppure se
        non viene chiesto nulla o se non c'è scritto
        nulla sull'etichetta del cdSe venisse chiesto non ci vorrebbe molto a fare 1+1 e a non caricare il modulo software, anche la stupidità di chi ha fatto lo schema di protezione dovrà avere qualche limite. Se veramente, come dici tu, non si installa neanche, allora non serve nemmeno caricare il CD tenendo premuto lo shift, basta avere il cd già in macchina prima di accenderla e il caricamento automatico non avviene.

        Seconda cosa: non mi pronuncio su OSX
        perché

        non lo conosco,

        e sarà per questo che intitoli il tuo post
        "E quindi... è colpa di windows", sei un
        TROLL, lo sai vero?Il titolo era volutamente provocatorio, ma se non altro la maggioranza di utenti sono Windows e quindi si può supporre che saranno loro i più esposti al problema. A parte questo, se vai a vedere sono uno che mi firmo praticamente sempre, l'esatto contrario del troll classico che impazza qui. Non ho voluto dare giudizi su OsX perché non lo conosco, anche se conoscendo i sistemi *nix mi pare molto strano che un programma lanciato con i privilegi di utente riesca a alterare i driver che gestiscono il lettore CD, potrei anche dire che mi pare incredibile, ma preferisco non pronunciarmi.Tornando a Windows, anche se il programma rimanesse soltanto residente in memoria il problema non cambierebbe: lasciare a un processo funzionante a privilegi normali la possibilità di infilarsi nella catena dei device driver e alterare i dati che passano non è pericoloso, è semplicemente idiota : cosa ci vorrebbe per fare un worm che intercetti le operazioni di I/O sui dischi, riconosca alcune operazioni particolari e alteri i dati scritti? Che poi mi si dica che esistono 'n' altri modi diversi di prendere il controllo di un sistema Win* semplicemente lanciando un processo a previlegi molto bassi è anche possibile, ma rende la sicurezza del sistema a dir poco ridicola: prova a pensare a tutti gli exploit che vengono mitigati dal fatto che girano come utenti non privilegiati (i.e. quelli che forzano IIS o MSSQL) e a cosa succederebbe se uno di questi provasse a fare una cosa del genere.
        Evidentemente non ha bisogno di diritti più
        alti per funzionare (e ti ripeto che non si
        installa), mi sembra ovviocosì come a me sembra ovvio che tale procedura è pericolosissima, e sembra parimenti ovvio che di sicurezza te ne intendi molto poco, punto. (E ora dimmi pure, di nuovo, che sono un troll).


        Sarebbe questo il

        fantomatico modello di sicurezza

        estremamente sofisticato? E con questo ho

        detto tutto.

        Questo lo dicono loro stessi, è
        semplicemente un deterrente, scommetto che
        ti lameneresti di più se fosse più ostico.E anche qui non ci siamo: parlavo del modello di sicurezza di windows, non della protezione del CD.
        Piuttosto quello che è da contestare è
        capire se è legittimo che un software
        caricato in memoria mi IMPEDISCA di usare
        altri software in contemporanea,e io che avevo scritto nella prima parte del messaggio? La prossima volta che ne diresti di leggerlo tutto prima di aprire bocca?
        • Anonimo scrive:
          Re: E quindi... è colpa di windows.

          Se venisse chiesto non ci vorrebbe molto a
          fare 1+1 e a non caricare il modulo
          software, anche la stupidità di chi ha fatto
          lo schema di protezione dovrà avere qualche
          limite. Rimane il fatto che nella copertina del cd ci potrebbe essere scritto "Protetto da software anticopia"
          Se veramente, come dici tu, non si
          installa neanche, allora non serve nemmeno
          caricare il CD tenendo premuto lo shift,
          basta avere il cd già in macchina prima di
          accenderla e il caricamento automatico non
          avviene.
          E difatti è così, la storia dello SHIFT e solo un esempio di come aggirare il problema, puoi anche disattivare l'autorun.Se si installasse sarebbeil contrario, non occore che parte un autorun ogni volta che metti il cd.
          Il titolo era volutamente provocatorio, ma
          se non altro la maggioranza di utenti sono
          Windows e quindi si può supporre che saranno
          loro i più esposti al problema. Una provocazione contro windows, non contro il metodo di protezione, per questo io lo considero troll, non si parlava mica di win, funziona anche su mac difatti.E poi quale problema? basta uno shift ed il problema non c'è più!
          A parte
          questo, se vai a vedere sono uno che mi
          firmo praticamente sempre, l'esatto
          contrario del troll classico che impazza
          qui. Non ho voluto dare giudizi su OsX
          perché non lo conosco,E difatti nessuno ti ha chiesto di dare giudizi sui SO, piuttosto sul metodo anticopia
          anche se conoscendo i
          sistemi *nix mi pare molto strano che un
          programma lanciato con i privilegi di utente
          riesca a alterare i driver che gestiscono il
          lettore CD, potrei anche dire che mi pare
          incredibile, ma preferisco non pronunciarmi.Ma chi ha detto che alterano i driver del lettore CD? in ogni caso le possibilità sono 3:1)non conosci abbastanza nix2)nix non è sicuro come credi3) il funzionamento del software è molto più semplice di quello che credi
          Tornando a Windows, anche se il programma
          rimanesse soltanto residente in memoria il
          problema non cambierebbe: lasciare a un
          processo funzionante a privilegi normali la
          possibilità di infilarsi nella catena dei
          device driver e alterare i dati che passano
          non è pericoloso, è semplicemente
          idiota: cosa ci vorrebbe per fare un
          worm che intercetti le operazioni di I/O sui
          dischi, riconosca alcune operazioni
          particolari e alteri i dati scritti? Che poi
          mi si dica che esistono 'n' altri modi
          diversi di prendere il controllo di un
          sistema Win* semplicemente lanciando un
          processo a previlegi molto bassi è anche
          possibile, ma rende la sicurezza del sistema
          a dir poco ridicola: prova a pensare a tutti
          gli exploit che vengono mitigati dal
          fatto che girano come utenti non
          privilegiati (i.e. quelli che forzano IIS o
          MSSQL) e a cosa succederebbe se uno di
          questi provasse a fare una cosa del genere.
          In primo luogo ti ripeto che non so e non sai come funzionaquesto software, per secondo un software che lanci da CD può fare quello che vuoi se hai i permessi necessari, non è mica un attacco da rete. Se tu scrivi un software che formatta il disco non lo puoi lanciare una volta masterizzato? non è un problema di sicurezza, e poi è tutto da vedere se con permessi utente normali riesce a funzionare.

          Evidentemente non ha bisogno di diritti
          più

          alti per funzionare (e ti ripeto che non
          si

          installa), mi sembra ovvio

          così come a me sembra ovvio che tale
          procedura è pericolosissima, e sembra
          parimenti ovvio che di sicurezza te ne
          intendi molto poco, punto. (E ora dimmi
          pure, di nuovo, che sono un troll).


          io di sicurezza non certo un genio ma disattivare l'autorun è la prima cosa che faccio in un pc nuovo

          Questo lo dicono loro stessi, è

          semplicemente un deterrente, scommetto che

          ti lameneresti di più se fosse più ostico.

          E anche qui non ci siamo: parlavo del
          modello di sicurezza di windows, non della
          protezione del CD.
          ma cosa c'entra win quando sei tu chelanci un software volontariamente? dai meno diritti all'utente con il quale lavori se hai paura.

          Piuttosto quello che è da contestare è

          capire se è legittimo che un software

          caricato in memoria mi IMPEDISCA di usare

          altri software in contemporanea,

          e io che avevo scritto nella prima parte del
          messaggio? La prossima volta che ne diresti
          di leggerlo tutto prima di aprire bocca?Tu hai scritto:"A parte le innumerevoli considerazioni che si possono fare sull'agromento, c'è un particolare di cui non ho ancora sentito parlare: la prima volta che il CD viene inserito, si installa automaticamente e senza che venga chiesto nulla all'utente un modulo software. In base a quale diritto viene fatta questa installazione? IMHO se la cosa non veniva esplicitamente indicata nel disco, ho la vaga impressione che più di qualcuno negli States andrà per vie legali"e quindi parli di "installazione", difatti ha continuato tutto il post a parlare di win e sicurezza.Io contesto il fatto che secondo me l'avvio è legittimo (come tanti cd si software che ti fanno partire maschere e boiate varie) ma che forse non lo è il fatto che blocchi altri software.Mi sono spiegato? sono due cose nettamente differenti.
          • DPY scrive:
            Re: E quindi... è colpa di windows.
            - Scritto da: Anonimo


            Se venisse chiesto non ci vorrebbe molto a

            fare 1+1 e a non caricare il modulo

            software, anche la stupidità di chi ha
            fatto

            lo schema di protezione dovrà avere
            qualche

            limite.

            Rimane il fatto che nella copertina del cd
            ci potrebbe essere scritto "Protetto da
            software anticopia"Per prima cosa ti consiglio di andare a leggere il pezzo originale, che chiarisce molte cose:http://www.cs.princeton.edu/~jhalderm/cd3/In particolare si scopre che sulla scatola ci sono delle avvertenze, ma si scopre anche che se l'utente accetta le condizioni dell'EULA, il software installa permanentemente il driver che filtra, se non le accetta il driver viene attivato solo temporaneamente , ma non si capisce perché dovrebbe avvenire, se l'utente non ha accettato alcunché. La cosa non è spiegata eccessivamente bene, ma ci sono dei passi che mostrano che il driver incriminato diviene visibile fra l'elenco periferiche dopo che il software è stato lanciato , non dopo che l'utente ha accettato l'EULA.
            Una provocazione contro windows, non contro
            il metodo di protezione, per questo io lo
            considero troll, non si parlava mica di win,
            funziona anche su mac difatti.Quindi, fammi capire, con il tuo ragionamento la volta che esce il prossimo worm che riesce a partire sfruttando l'ennesimo buco di Outlook express possiamo commentare il worm, ma non dobbiamo assolutamente lamentarci che Outlook sia un colabrodo, sarebbe off topic. Secondariamente, perché allora tu mi hai risposto sull'argomento, visto che secondo te significava continuare a trollare?Comunque io non mi preoccuperei più di tanto, se hai notato nessuno avrebbe abboccato alla mia presunta trollata, forse perché i boccaloni sempre pronti a disquisire di queste cose non hanno capito nulla di quello che ho scritto. (Non che tu abbia mostrato di capire molto di più, comunque non offenderti ma continua a leggere).
            E poi quale problema? basta uno shift ed il
            problema non c'è più!Il problema era tutto diverso, il fatto dello shift era un aspetto meno che secondario: ma scusa, ci vuole così tanto a capire che il trucco che è stato usato per questa protezione può essere usato da un qualsiasi worm che giri a priorità bassa per guadagnare il controllo completo della macchina? Questo è molto più grave di qualsiasi stupidaggine riguardante uno sfigato sistema di protezione dalla copia.

            Non ho voluto dare giudizi su OsX

            perché non lo conosco,

            E difatti nessuno ti ha chiesto di dare
            giudizi sui SO, piuttosto sul metodo
            anticopiaSe è per questo non credo che nessuno ti abbia chiesto di darmi del troll, così come nessuno ha chiesto a me di commentare o a te di rispondere.
            Ma chi ha detto che alterano i driver del
            lettore CD? in ogni caso le possibilità sono
            3:
            1)non conosci abbastanza nix
            2)nix non è sicuro come credi
            3) il funzionamento del software è molto più
            semplice di quello che crediBe', se hai fatto delle ipotesi, giustificale, così mi sembrano molto campate per aria. In particolare vorrei farti notare che l'analisi non menziona OSX quasi da nessuna parte, l'autore si limita a dire che su Win9x e su OsX il sistema funziona in modo simile, ma non sembra avere analizzato alcunché, quindi non mi sento di fare ipotesi su OsX, né di pronunciarmi in merito.
            In primo luogo ti ripeto che non so e non
            sai come funzionaquesto software,Allora leggi quel pezzo e documentati.
            secondo un software che lanci da CD può fare
            quello che vuoi se hai i permessi necessari,
            non è mica un attacco da rete. Se tu scrivi
            un software che formatta il disco non lo
            puoi lanciare una volta masterizzato?Una volta per tutte: questo succedeva su Win9x, su Nt/w2k/XP gli utenti hanno i privilegi, e questo consente di creare degli utenti limitati che non possono installare software, tanto che in generale quando si tenta di installare qualcosa viene o richiesta una password per un altro utente, oppure l'installazione si interrompe con degli errori. Nell'analisi non viene menzionato alcun problema di questo genere, il che fa pensare che i privilegi dell'utente che lancia il sistema non siano critici, o perlomeno che il classico utente con restrizioni dei sistemi W2k/Xp Home abbia privilegi sufficienti. Ora, non significa nulla il fatto che un software venga lanciato da CD o da un eseguibile scaricato da rete, girerà con gli stessi privilegi qualunque sia la sua provenienza, come tale non mi interessa questo caso del CD, io ho detto che eventuali worm potrebbero sfruttare lo stesso sistema usato da questo per prendere il controllo completo del sistema. Su questa base, non mi importa nulla dell'autorun dei cd, e puoi star sicuro che se arriva un worm che sfrutta questo sistema, quello che fai di solito:
            io di sicurezza non certo un genio ma
            disattivare l'autorun è la prima cosa che
            faccio in un pc nuovonon ti servirà proprio a nulla.
            e quindi parli di "installazione", difatti
            ha continuato tutto il post a parlare di win
            e sicurezza.
            Io contesto il fatto che secondo me l'avvio
            è legittimo (come tanti cd si software che
            ti fanno partire maschere e boiate varie) ma
            che forse non lo è il fatto che blocchi
            altri software.Allora chiariamo una volta per tutte: accertato che se si avvia l'autorun il sistema attiva comunque il driver temporaneamente, e lo lascia attivo fino al reboot anche se l'utente non accetta l'EULA, mentre in caso di accettazione lo installa definitivamente, dal mio punto di vista questa è una modifica del sistema non richiesta né comunicata all'utente, e quindi c'è più di qualcosa su cui discutere.
  • Anonimo scrive:
    e io pago :)
    BMG è consapevole della (parziale?) inutilità della protezione,però intanto l'ha pagata e di conseguenza noi.complimenti :D
  • Anonimo scrive:
    intercettare tentativi di copia?
    ma come fa un software a rendersi conto che io sto copiando un cd anzichè ascoltarlo? l'estrazione di una traccia audio a 1x di velocità può essere fatta sia da un player di cd che da un ripper no?
    • Anonimo scrive:
      Re: intercettare tentativi di copia?
      mah... potrebbe funzionare così:autorun on = nulla.autorun off = invia la segnalazione (se il pc è in rete. se no la mette nella temp e viene mandata più tardi).se stai semplicemente ascoltando il cd, non c'è alcuna ragione di togliere l'autorun, anzi... però in questo caso la protezione impedisce il ripping.chi lo sa? forse funziona così, forse no... :)
      • Anonimo scrive:
        Re: intercettare tentativi di copia?
        - Scritto da: Anonimo
        mah... potrebbe funzionare così:
        autorun on = nulla.
        autorun off = invia la segnalazione (se il
        pc è in rete. se no la mette nella temp e
        viene mandata più tardi).
        se stai semplicemente ascoltando il cd, non
        c'è alcuna ragione di togliere l'autorun,
        anzi... però in questo caso la protezione
        impedisce il ripping.
        chi lo sa? forse funziona così, forse no...
        :)Non hai risposto edhai sparato anche una gran ca..ta
        • Anonimo scrive:
          Re: intercettare tentativi di copia?
          he... he... ha parlato il vice di dio!- Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          mah... potrebbe funzionare così:

          autorun on = nulla.

          autorun off = invia la segnalazione (se il

          pc è in rete. se no la mette nella temp e

          viene mandata più tardi).

          se stai semplicemente ascoltando il cd,
          non

          c'è alcuna ragione di togliere l'autorun,

          anzi... però in questo caso la protezione

          impedisce il ripping.

          chi lo sa? forse funziona così, forse
          no...

          :)

          Non hai risposto edhai sparato anche una
          gran ca..ta
          • Anonimo scrive:
            Re: intercettare tentativi di copia?
            - Scritto da: Anonimo
            he... he... ha parlato il vice di dio!
            rimane il fatto che hai sparato una gran ca..ta
          • Anonimo scrive:
            Re: intercettare tentativi di copia?
            se tu la pensi così, per me sta bene. evidentemente il vice di dio sa già tutto e quindi non ha bisogno di dialogare con nessuno.- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            he... he... ha parlato il vice di dio!



            rimane il fatto che hai sparato una gran
            ca..ta
        • Anonimo scrive:
          Re: intercettare tentativi di copia?
          tipica reazione di chi ha una mente rigida e una mentalità libresca, legata agli standard (divini). fai girare i neuroni in maniera creativa e vedrai che ci arrivi da te! (il che è sempre una gran soddisfazione)piccolo suggerimento: gli standard dei cd non li rispetta quasi nessuno...8)- Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          mah... potrebbe funzionare così:

          autorun on = nulla.

          autorun off = invia la segnalazione (se il

          pc è in rete. se no la mette nella temp e

          viene mandata più tardi).

          se stai semplicemente ascoltando il cd,
          non

          c'è alcuna ragione di togliere l'autorun,

          anzi... però in questo caso la protezione

          impedisce il ripping.

          chi lo sa? forse funziona così, forse
          no...

          :)

          Non hai risposto edhai sparato anche una
          gran ca..ta
    • paulatz scrive:
      Re: intercettare tentativi di copia?
      - Scritto da: Anonimo
      ma come fa un software a rendersi conto che
      io sto copiando un cd anzichè ascoltarlo?
      l'estrazione di una traccia audio a 1x di
      velocità può essere fatta sia da un player
      di cd che da un ripper no?Forse contiene un database dei più comuni codec di ripping, inoltre quando un CD viene letto per essere masterizzato "al volo" vengono utilizzati dei metodi (anti jitter e simili) che solitamente non vengono impiegati.Resto dell'idea che la protezione di cui si parla nell'articolo è in realtà un virus, e che dovrebbe essere riconosciuto dagli antivirus più diffusi
      • napodano scrive:
        Re: intercettare tentativi di copia?
        sarebbe comunque difficile intercettare la copia mediante un normale programma di editing audio, che è possibilissima, a patto di stare attenti a non esagerare col volume.Anzi, basta abbassarlo molto e campionare a 32bit, così si normalizza il tutto et voila.
    • gerry scrive:
      Re: intercettare tentativi di copia?
      - Scritto da: Anonimo
      l'estrazione di una traccia audio a 1x di
      velocità può essere fatta sia da un player
      di cd che da un ripper no?Non funziona così. Quando ascolti il CD il drive CDROM di solito manda l'audio sull'uscita che è collegata alla scheda audio.Quando lo rippi il drive estrae i dati e li manda all'HardDisk attraverso il canale EIDE/SCSI.
  • Anonimo scrive:
    Insomma, una protezione antiutonti
    immagino che il programmino che parte all'autorun poi sia anche eliminabile dall'elenco dei task attivi ;)
    • dotnet scrive:
      Re: Insomma, una protezione antiutonti
      - Scritto da: Anonimo
      immagino che il programmino che parte
      all'autorun poi sia anche eliminabile
      dall'elenco dei task attivi ;)quando si tratta di copiare e masterizzare non esistono più gli "utonti" :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Insomma, una protezione antiutonti
        infatti. sembrerebbe del tutto inutile. chi sa cosa gli passa per la testa... magari, ogni volta che la protezione viene tolta manda una segnalazione su internet. così è possibile testare la solidità morale dei consumatori. :P
        quando si tratta di copiare e masterizzare
        non esistono più gli "utonti" :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Insomma, una protezione antiutonti
          Come diavolo farebbe a mandare la segnalazione su internet se avrete disabilitato l'avvio automatico dell'applicazione (compresa quindi anche l'anticopia)?Certe volte ho difficolta' a capirvi... bah.
          • Anonimo scrive:
            Re: Insomma, una protezione antiutonti
            facile. c'è un piccolo file eseguibile per la segnalazione sul CD. parte sempre prima dei brani musicali, eccetto quando l'autorun è in funzione... (potrebbe essere... si può fare)elementare! 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: Insomma, una protezione antiutonti
            Fantascienza!Una traccia audio non ha associato alcun eseguibile sul Cdrom. E' anche possibile ascoltarla senza usare alcun programma su PC.
          • Anonimo scrive:
            Palladium?
            Si stanno preparando? _Adesso_ questa protezione e' inutile e facilmente aggirabile, ma domani...
          • Anonimo scrive:
            Re: Insomma, una protezione antiutonti
            tu hai per le mani un cd come quello di cui si parla?
          • Anonimo scrive:
            Re: Insomma, una protezione antiutonti

            Una traccia audio non ha associato alcun
            eseguibile sul Cdrom.devi eseguirlo comunque quindi
            E' anche possibile
            ascoltarla senza usare alcun programma su
            PC.come
    • Anonimo scrive:
      Re: Insomma, una protezione antiutonti
      Ovviamente si, il GROSSO bacino di utenza che fa danni con le copie sono proprio gli utonti.Perchè non bisogna dimenticare che per quanto complessa e potente ed infrangibile possa essere la catena di protezione, da palladium a casse intelligenti, ci sarà sempre qualche impallinato che a costo di ficcarsi con casse della madonna e microfoni professionali nella camera anecoica di una sala di registrazione per avere una versione du qualità e non protetta di qualunque brano musicale.Invece la stragrande maggioranza dei possessori di pc non sa neppure che esista un autorun, non si possono considerare i lettori di PI un campione rappresentativo della popolazione di possessori di PC!La questione è trovare un giusto equilibrio, e mi pare che questo sistema possa funzionare, partendo dal principio che l'occasione fa l'uomo ladro, ma il ladro professionista non lo fermi facilmente.E' lo stesso principio per cui nei supermercati installano i sensori di etichette magnetiche o radio, ma NON fanno perquisire da guardie giurate tutti i clienti che escono dal negozio alla ricerca di chi quell'etichetta l'ha semplicemente staccata!
    • SiN scrive:
      Re: Insomma, una protezione antiutonti
      Esatto!!!!!!!!!^____________________^
Chiudi i commenti