L'e-paper di Fujitsu è variopinta

Il colosso nipponico ha svelato un prototipo di carta elettronica flessibile in grado di conservare le immagini in assenza di energia e di visualizzare un certo numero di colori. Tra un anno le prime applicazioni commerciali
Il colosso nipponico ha svelato un prototipo di carta elettronica flessibile in grado di conservare le immagini in assenza di energia e di visualizzare un certo numero di colori. Tra un anno le prime applicazioni commerciali

Tokyo – Tre diverse sussidiarie del gigante nipponico Fujitsu hanno collaborato allo sviluppo di quella che viene descritta come la prima e-paper piegabile a colori dotata di “effetto memoria”.

L’e-paper, o carta elettronica, è composta da un sottile foglio di materiale plastico in grado di visualizzare una certa varietà di colori e di conservare l’immagine anche quando non è alimentata: ciò permette, secondo il colosso giapponese, di ridurre drasticamente i consumi energetici di questo supporto. Sebbene l’effetto memoria sia alla base di molte altre tecnologie di e-paper e di e-ink, Fujitsu assicura che si tratta del primo prototipo di carta elettronica pieghevole ad unire tale tecnologia con il colore; sostiene anche la propria e-paper sia in grado di preservare la qualità delle immagini anche quando viene piegata o pressata.

L'e-paper di Fujitsu “L’electronic paper offre tutte le medesime caratteristiche della carta, quali ad esempio sottigliezza, flessibilità (intesa come capacità di flettersi, NdR) e leggerezza”, ha spiegato Fujitsu. “Questa tecnologia poi ha dalla sua un basso consumo di energia in quanto non richiede elettricità se non durante il cambio delle immagini”.

Dal momento che l’e-paper di Fujitsu è composta da tre diversi layer, rosso, blu e verde, l’azienda afferma che non è necessario alcun filtro o layer di polarizzazione: in sostanza, questo garantirebbe colori più vividi rispetto alle tradizionali tecnologie LCD.

Fujitsu conta di iniziare la commercializzazione dei primi display basati sulla tecnologia e-paper fra l’aprile del 2006 e il marzo del 2007. Tra le prime applicazioni vi saranno cartelloni pubblicitari e schermi informativi, ma l’azienda sta già pensando a menù di ristoranti, manuali operativi, depliant ecc.

Tra i primi colossi ad aver spinto sul mercato la tecnologia e-paper vi sono Philips e Sony , entrambi rivoltisi al settore degli e-book.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

13 07 2005
Link copiato negli appunti