Le prime (alte) tariffe GPRS di TIM

Mentre continuano le promozioni di tutti gli operatori, TIM illustra le sue prime tariffe per alcuni servizi forniti via GPRS. Che costano tantissimo


Roma – Quanto costa il GPRS? Se lo chiedono in molti, visto che in Italia gli operatori impegnati su questo fronte hanno finora fatto ricorso a promozioni per cercare di far partire il mercato GPRS, quello stesso che l’amministratore delegato di Wind, Tommaso Pompei, ha definito un flop .

Gli utenti TIM fino al prossimo 15 gennaio potranno navigare su internet via GPRS in modo del tutto gratuito ma da oggi inizieranno invece a pagare per ogni Kb circolato sulla rete GPRS ben 64 lire (4 ce, Iva inclusa) per l’accesso ai servizi WAP.

Si tratta di tariffe letteralmente esorbitanti e appetibili solo per una ristretta fascia d’utenza, tariffe così elevate che tendono a dare ragione al “disastro annunciato” del GPRS così come raccontato da Pompei nei giorni scorsi. A ben poco serve che sia cancellato il contributo di 25mila lire per l’attivazione GPRS sulle SIM di TIM.

Dopo il 15 gennaio, ha comunque annunciato TIM , la navigazione su internet costerà 10 lire (0,6 ce Iva esclusa) per ogni Kb circolato sul network.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ed io cosa faccio ora?
    Carissimi, se avete qualche consiglio, ben venga! Sono una pensionata di 78 anni, ovviamente percepisco la pensione MINIMA. Vi scrivo tramite un mio giovane nipote. Nell'ultima bolletta sono riportati 27 scatti in 2 mesi! Con questo voglio solo dirvi che io tengo il telefono solo per i casi di vera necessita'!!! Adesso non godro' piu' delle agevolazioni Basso Traffico ed, ironia della sorte, il mio reddito risulta di poco superiore ai 14000000 di lire/anno! A mesi alterni dovro' quindi pagare circa 1 decimo della mia pensione per tenere un telefono DI CUI POTREI AVER BISOGNO in casi di malore o simili, vista la mia eta', e di cui dunque non posso proprio privarmi. Si parla tanto di concorrenza e liberalizzazione. Vi chiedo: posso io conservare il telefono evitando di pagare un canone cosi' alto (per le mie tasche, si intende). Qualche operatore fornisce tale servizio anche nei paeselli come quello dove vivo? (Da alcuni si sente parlare di CANONE Zero, ma sembra che si debba pagare il fisso a Telecom in ogni caso, o sbaglio?)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ed io cosa faccio ora?
      Mi rincresce, cara signora,di arrivare così in ritardo, ma confido che altri le abbiano già detto la cosa più ovvia. Rinunzi all'abbonamento Telecom e compri un telefonino, se nella sua zona hanno una buona ricezione. Con 20 o 30 euro, la wind, che non le fa pagare altro, ha un contratto che costa circa 0,15 euro (300 lire) al minuto, ma si calcolano solo i secondi usati. In pratica l'uso del telefono le costerà circa trentamila, quarantamila lire l'anno. Ma si accerti che i telefonini nella sua zona funzionino bene.Cordialità, Giuliano Baragli
      • Anonimo scrive:
        Re: Re: Ed io cosa faccio ora?
        Egr. sig. Giuliano,la ringrazio molto per il suo suggerimento. E cerchero' di vagliare la sua messa in pratica.Tuttavia, volevo chiedere:1) il costo di 30euro da lei indicato riguarda una scheda prepagata, da ricaricare con cadenza MINIMA di un anno? In tal caso spenderei 30 euro + costo telefonate all'anno. Molto interessante!!!2) esistono in commercio modelli FISSI di telefoni utilizzanti il GSM? In tal modo eviterei sicuramente l'usura delle costose batterie (sembra che le prestazioni decadano spaventosamente in soli 18-24 mesi di utilizzo quotidiano) e potrei forse scegliere un apparecchio con tastiera di dimensioni decenti per persone della mia eta' (in realta' io ho ancora il telefono a disco).Ringrazio nuovamente e porgo cordiali saluti.- Scritto da: giba34
        Mi rincresce, cara signora,di arrivare così
        in ritardo, ma confido che altri le abbiano
        già detto la cosa più ovvia. Rinunzi
        all'abbonamento Telecom e compri un
        telefonino, se nella sua zona hanno una
        buona ricezione. Con 20 o 30 euro, la wind,
        che non le fa pagare altro, ha un contratto
        che costa circa 0,15 euro (300 lire) al
        minuto, ma si calcolano solo i secondi
        usati. In pratica l'uso del telefono le
        costerà circa trentamila, quarantamila lire
        l'anno. Ma si accerti che i telefonini nella
        sua zona funzionino bene.
        Cordialità, Giuliano Baragli
        • Anonimo scrive:
          Re: Re: Ed io cosa faccio ora?
          No cara signora, lei non spenderebbe 30 euro più le telefonate. Spenderebbe trenta euro e basta, perchè immagino che il costo delle telefonate annue non supererebbe quella cifra CHE INCLUDE le telefonate, non è un abbonamento. Quanto ai telefonini, la Wind li vende, scheda esclusa, a circa 100.000 lire, e funzionano bene, se c'è una buona ricezione in zona. Ancora saluti Giuliano
          • Anonimo scrive:
            Re: Re: Ed io cosa faccio ora?
            Egr. sig. Giuliano,ho cheisto a mio nipote: purtroppo nella mia zona la copertura wind e' praticamente assente (praticamente, nel senso, mi ha detto mio nipote, che telefonare risulta impossibile od assai precario)...Ad ogni modo La ringrazio.
  • Anonimo scrive:
    falsa demograzia falsa concorrenza vera burocrazia
    Se non Guardi mai la Rai devi pagare lo stipendioa Santoro ed altri, se non vuoi avere la Telecom,puoi, però devi pagare comunque, Amen,di questo passo chissà dove arriveremo, ma quale libertà, quale demograzia, fatemi ridere.Spiegatemi perchè un operaio guadagna 900 euro ei calciatori e tanti altri, cifre che non stannonè in cielo nè in terra. Credetemi la demograzia e la libertà sono agli antipodi di quanto accadein Italia " Grande Paese di Parassiti ".Grazie
  • Anonimo scrive:
    Quando lo Stato passa di mano....in mano.
    Illusi amici salve. La Telecom esiste, non la schioderà nessuno, nessuno toglierà il canone alle masse.Lo toglierenno a 1000 persone, delle loro, e faranno finta di liberalizzare. Il potere di oggi si comporterà esattamente come il potere di ieri. Liberalismo? ma non scherziamo, via. D' Alema ha svenduto a Colaninno, Tronchetti ha fregato Colaninno (il tutto per contendersi Telemontecarlo) ma il proprietario della Telecom è comunque e sempre lo Stato. Ha le azioni privilegiate e, come sempre, ci fa fessi. O con la sinistra "Francia", o con la destra "Spagna", purchè se magna. Buttate i vostri ideali, qualsiasi ideale, amici. Quello che importa ai nani che ci governano ed ai nani che ci hanno governato è sempre e soltanto il POTERE.
  • Anonimo scrive:
    la stessa strategia di Berlusconi
    Questa è la dimostrazione dell'accordo politico mafioso tra telecom e governo. Via le flat, agevolazioni per chi forse non usa il telefono, Gasparri muto, vuole solo togliere il canone alla RAI, per agevolare le TV del "capo". Mi sono rotto!!
    • Anonimo scrive:
      Re: la stessa strategia di Berlusconi
      Berlusconi?? Ma la volete smettere di mettere in mezzo sempre lui quando il mangia mangia generale alla telecom ha basi e radici molto più antiche? Se ragionassi come ragioni tu dovrei pensare che quando c'era D'alema o Prodi al governo la Telecom fosse una ditta seria e che pensava ai bisogni della gente!!! Aahuauhahuahua molto divertente , ti sei rotto e mi stà bene ma sappi che la situazione non si può risolvere con accuse al governo che non è più colpevole di quasi tutta la classe politica italiana dal '45 e passa ad oggi! Sii più obiettivo
      • Anonimo scrive:
        Re: la stessa strategia di Berlusconi
        Concordo perfettamente.Ormai il Berlusca lo mettono anche nelle patatine...
        • Anonimo scrive:
          Re: la stessa strategia di Berlusconi
          Concordo con yO.Troppo facile dare la colpa a chi ha appena preso il governo in mano.A me non piace pagare il canone RAI, e ritengo giusto che si possa abbassare il canone per le famiglie più povere. Quello che non mi sta bene è che è possibile farlo soltanto nel caso in cui non si abbiano contratti con altri operatori.Comunque piuttosto che niente, è meglio "piuttosto"!
      • Anonimo scrive:
        Re: la stessa strategia di Berlusconi
        Vuoi che sia più obiettivo? Ok! Intanto non mi sono schierato nel formulare il mio giudizio, volevo solo farti notare, che quello che la telecom stà facendo, equivale alle famose pensioni portate ad un Milione, ovvero chi non supera il reddito di 13 milioni...non ti suona familiare tutto questo. Tronchetti Provera & company, sono forse amici di D'Alema o del tuo amico Berlusca? Io mi sono rotto che in Italia non è possibile avere un accesso internet a basso costo come in tutti gli altri paesi europei. Mi hanno tolto Galaflat, libero sogno ecc...a chi devo raccontarlo a Babbo Natale??
        • Anonimo scrive:
          Re: la stessa strategia di Berlusconi
          Mai sentito parlare di Elitel o di Peppercom?Loro offrono la flat: 59.000 lire FULLTIME ISDT/PSTN oppure 39.000 PSTN lire dalle 19 in poi.Loro ce l'ahho fatta perché non hanno strinto nessun accordo con Telecom, ma hanno fatto tutto di propria mano, ed io credo che questo sia un buon esempio. ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: la stessa strategia di Berlusconi

            Mai sentito parlare di Elitel o di Peppercom?no
            Loro offrono la flat: 59.000 lire FULLTIME
            ISDT/PSTN oppure 39.000 PSTN lire dalle 19
            in poi.dammi l'indirizzo che la prendo subito
            Loro ce l'ahho fatta perché non hanno
            strinto nessun accordo con Telecom, ma hanno
            fatto tutto di propria mano, ed io credo che
            questo sia un buon esempio. ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: la stessa strategia di Berlusconi
            - Scritto da: Design
            Mai sentito parlare di Elitel o di Peppercom?
            Loro offrono la flat: 59.000 lire FULLTIME
            ISDT/PSTN oppure 39.000 PSTN lire dalle 19
            in poi.
            Loro ce l'ahho fatta perché non hanno
            strinto nessun accordo con Telecom, ma hanno
            fatto tutto di propria mano, ed io credo che
            questo sia un buon esempio. ;-)PECCATO CHE SIANO DEI SERVIZI REGIONALI
          • Anonimo scrive:
            Re: la stessa strategia di Berlusconi
            No problem, a Gennaio diventa nazionale!Elitel unisce tutte le compagnie regionali: Lombardiacom, Adriacom, Noicom, Peppercom, Tibercom, Kingcom, Teti, Trinacom e Tiscali.L'acquisizione di Openline è imminente insieme ad altri colossi di cui non posso fare i nomi...Ciao, e buona flat!
  • Anonimo scrive:
    Come ridurre il canone a ZERO
    BAsta cambiare operatore....Diciamo BASTA A TELECOM....!
    • Anonimo scrive:
      Re: Come ridurre il canone a ZERO
      - Scritto da: rommel
      BAsta cambiare operatore....
      Diciamo BASTA A TELECOM....!Peccato che solo una infima percentuale di italiani possa farlo attualmente
  • Anonimo scrive:
    Iniziativa brillantemente lassativa
    Stile classico.Bene.
  • Anonimo scrive:
    Mah....
    Telecom privatizzata che si mette a fare l'ente assistenziale. A me suona soltatno come una trovata propagandistica.E una fregatura.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mah....
      Ma siete ottusi??non leggete???è l'Authority che ha modificato la normativa attuale.non telecom spontaneamente.
  • Anonimo scrive:
    Pagliacci
    Che buffoni neanche uno spazzino con la quinta elementare prende meno di 13 milioni lordi! che assurdita'... praticamente e' come prima.Il canone non va ridotto ma tolto! La rete l'hanno costruita con il denaro pubblico, e ora Telecom se ne e' appropriata. Che schifo. Devo andare al gabinetto scusate... ma non si puo' fare altrimenti
  • Anonimo scrive:
    BUFFONI ! ! !
    BUFFONI ! ! !
  • Anonimo scrive:
    Come fare...
    Come al solito in Italia se desideri un'agevolazione devi dimostrare di essere morto o di non averne piu' bisogno.Per fortuna tra un po' emigro, questo paese è una vergogna in troppe cose.
    • Anonimo scrive:
      Re: Come fare...
      Si anche io vorrei tanto andar via da questa fogna, magari in qualche principato come quello di Andora. Tanto lavoro per tutti e niente tasse o imposte. Purtroppo non ho o soldi per partire.
  • Anonimo scrive:
    bel risparmio
    ... piuttosto regalate un telefonino al nonno.
    • Anonimo scrive:
      Re: bel risparmio
      Io l'ho regalato a mio nonno, perche si lamentava di pagare 40.000 di canone e 3000 lire di telefonate. Risultato: il telefonino non lo sa utilizzare, e ogni volta che tento di rispiegarglielo, non ci capisce niente. Ha detto che se non impara entro una settimana, me lo posso riprendere il telefonino, che lui sta benone anche senza, e non vuole essere disturbato quando sta con le sue donne. E' un grande!!!
Chiudi i commenti