Le prime ondate di spam via OS

Si moltiplicano le segnalazioni a Punto Informatico di utenti che ricevono messaggi di avviso di Windows che sono, in realtà, indecente spam. Proprio come temuto

Roma – C’è qualcosa di molto vicino all’indignazione nelle parole usate da quei lettori che in questi giorni stanno segnalando a Punto Informatico l’arrivo del temuto, atteso e non voluto spam che sfrutta un servizio legittimo di Windows.

Come si ricorderà, recentemente la Direct Advertiser ha messo in commercio una “utilità” che permette a chi la usa di sparare a singoli IP o ad intere classi di IP messaggi di avviso sui sistemi operativi Windows eventualmente utilizzati dagli utenti che su quegli IP si trovano.

Sebbene possa essere bloccato da una seria configurazione di un firewall e non consenta la veicolazione di link ipertestuali, il piccolo tool a quanto pare viene già utilizzato da aziende che non hanno alcuna remora a far apparire propri messaggi pubblicitari sui computer degli utenti, non importa come né a che prezzo.

Nel caso specifico sono molti gli italiani che hanno segnalato a PI l’arrivo del messaggio intitolato “University Diplomas”, un messaggio che non è solo spammatorio ma che tratta persino temi che difficilmente potrebbero interessare gli utenti nostrani. Un altro segno, dunque, della notevole pericolosità di un sistema spammatorio che, tra le altre cose, neppure discerne la probabile nazionalità di chi ne viene incolpevolmente investito.

Il messaggio in questione, riprodotto in miniatura in questa pagina, propone di chiamare un numero negli Stati Uniti per ottenere diplomi e lauree senza frequentare corsi universitari, acquistare libri e via peggiorando.

Rimane dunque valido il consiglio formulato nei giorni scorsi quando il programmino per lo spam è emerso: configurare al meglio il proprio firewall per respingere quello che appare come un attacco NetBios, filtrare le porte 135 UDP e TCP oppure disabilitare le funzionalità del “servizio di messaggistica immediata” che tuttavia Windows utilizza per segnalare all’utente eventuali malfunzionamenti o problemi con gli applicativi.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • lorenzo baglini scrive:
    numero cellulare
    residente a san lorenzo a pagnatico comune di cascina
  • dario Gelsomino scrive:
    il tuo numero sulle pagine bianche!!
    salve sono Gelsomino Dario,ho letto gli altri commenti..e ho capito che puntualmente si finisce sulle pagine bianche anche senza volerlo....ma pensate se il tuo numero finisce sulle pagine bianche ma intestato ad un centro estetico!!!chiamate a tutte le ore....con gente che ti chiede quanto costa la ceretta..ecc..ecc...e quando te dici alla terza chiamata successiva che stanno sbagliando numero...ti rispondono giustamente che c'è scritto sulle pagine bianche...bè tu a quel punto ti ritrovi a dover spiegare tutta la situazione!!ora pensate che le chiamate dal mese di marzo al mese di dicembre continuano....voi cosa fareste!!premetto che ho fatto segnalazioni e segnalazioni...anzi pochi giorni fa le pagine bianche per telefono mi hanno offerto 100 euro e il giorno successivo hanno richiamato dicendo che nn li avrei più avuti...ora ripeto voi cosa consigliate?...io nn mi fermo qui...mi sento preso in giro!
  • Anonimo scrive:
    Attenzione a PRONTO
    Da quando ho telefonato al 187 e reso il mio numero telefonico personale sono "scomparso" sia dall'elenco telefonico che da "Pagine Bianche", ma ero sempre presente sull'elenco online di "pronto.it", e per cancellarmi da li è la vera odissea, perchè dopo numerose mail e fax mi ritrovo ancora il numero inserito.
  • Anonimo scrive:
    Anche la RAI
    Ciao a tutti,io abito in famiglia, e questa famiglia ha un abbonamento telefonico alla Telecom.Inoltre lavoro in proprio (a casa) ed ho quindi installato una seconda linea telefonica che uso per lavoro.Evidentemente la Telecom fornisce l'elenco dei nuovi abbonati alla RAI, dato che mi è arrivato dopo qualche mese un bollettino per il pagamento del canone, come se avessi cambiato residenza.Non si rendono nemmeno conto che la linea è stata richiesta nello stesso palazzo allo stesso numero covico e dalla stessa persona.Probabilmente è un caso di violazione della privacy, ma non ne sono sicuro...
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche la RAI
      Non è la Telecom , io non ho il telefono ma mi è arrivato il canone RAI.Sono sicuro che sono stati quei figli di padre sconosciuto ma di madre fin troppo nota dell'ENEL.
      • Anonimo scrive:
        Re: Anche la RAI
        - Scritto da: Doc
        Non è la Telecom , io non ho il telefono ma
        mi è arrivato il canone RAI.
        Sono sicuro che sono stati quei figli di
        padre sconosciuto ma di madre fin troppo
        nota dell'ENEL.
        non lo so, ma forse noavevo visto un servizio di Report su RAI3 che diceva che siccome il canone RAI è una imposta, allora tramite non so quali giri legali, loro hanno il diritto di accedere all'archivio delle Finanze per vedere dentro i dati dei possibili evasori.infatto solo per il fatto di essermi trasferito da solo, ho ricevuto una lettera di minaccia dalla RAI dicendo che dovevo pagare il canone oppure dimostrare che una persona che abita con me già lo sta pagando.Neanche sfiorati dall'idea che io possa non avere il televisore e neanche volerlo.Ho risposto che non avendo il televisore non devo pagare e che non essendoci motivo per tenerli richiedevo la cancellazione dei miei dati personali.Dopo mesi mi hanno riscritto un secondo sollecito a cui ho risposto con la fotocopia della prima raccomandata, forse tra un po' si rifaranno vivi.inoltre mi hanno detto che la RAI per farsi pagare il canone chiede gli elenchi anche a Stream o D+ e da Blockbuster, da cui desume chi ha il televisoresaluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Anche la RAI
        Nel mio caso è stata di sicuro la telecom perché ho fornito di proposito solamente a loro un numero civico sbagliato quando ho aperto il contratto, in modo tale che posso sapere a chi hanno dato il mio indirizzo contro il mio volere (ho scritto di non divulgare l'indirizzo).Ciao,luigi
        • Anonimo scrive:
          Re: Anche mio cugino
          Un giorno la RAI ha fermato mio cugino per strada e gli ha chiesto se aveva il televisore.Lui gli ha detto Si e pago il canone, ma mio cugino no!Quelli della RAI gli hanno chiesto i miei dati e poi mi hanno spedito un bollettino.Allora io ho spedito a mio cugino una Raccomandata con la quale lo intimavo a cancellare i miei dati personali in quanto illegalmente da lui detenuti.Da quel giorno mio cugino non mi parla più perchè si ostina a dire che non si ricorda il mio nome.Giuro che è una storia vera.Ciao Max
    • Anonimo scrive:
      OT - Come fermare il canone RAI
      Dal sito ADUChttp://www.aduc.it/rai/index.htmlNON HO IL TELEVISORE E NON VI PAGOlettera da inviare raccomandata A/R quando si ricevono dall'Urar richieste di pagamento per il canone/tassa della Rai e non si possiede un televisore Spett.le RAI -sede di............- .................,../../.. OGGETTO: prot. APA/SA/SS/................ Spettabile Direzione, In relazione alla Vostra datata Torino, ../../.., desidero specificare che la presunzione che in ogni abitazione debba obbligatoriamente esservi un apparecchio radiotelevisivo e' errata. Non essendo in possesso di alcun apparecchio tv (per quanto strano possa risultarvi), ritengo non abbia pregio la Vostra richiesta di pretendere da me il pagamento del canone, ne' che sia il caso, da parte mia, di pagare una tassa per qualcosa che non ho e che non utilizzo. Conseguentemente, Vi inviterei a voler comunicare quanto sopra alla sede di Torino, onde provvedere alla cancellazione del mio nominativo dai Vostri archivi centrali. Naturalmente, siete nel pieno diritto di pretendere un'ispezione, delegando cio' all'Amministrazione Finanziaria. Sono pero' costretto ad avvisarVi che, nel caso in cui doveste provvedere in tal senso, mi vedro' mio malgrado ad adire le vie legali per ottenere il rimborso dei danni subiti a causa di un Vostro comportamento immotivato e lesivo (non ha legittimita' effettuare un controllo in assenza di elementi concreti che lascino presupporre un'evasione, essendo cosi' immotivato tale Vostro comportamento). In relazione al questionario da Voi allegato, mi permetto di suggerirVi di inserire anche la possibilita' -totalmente mancante- per chi, come me, non sia in possesso di tale apparecchio tassabile. Sperando di non dover ulteriormente ribadire quanto sopra e auspicando cosi' un pronto accoglimento delle mie richieste e affermazioni, che spero chiarificatrici, ma rimanendo comunque a disposizione per Vostre ulteriori richieste di chiarimento, porgoDistinti Saluti, ----------------HO LA TV E VOGLIO LIBERARMENESUGGELLAMENTO DEL TELEVISORElettera da inviare raccomandata A/R quando si intende far suggellare il televisore.La cessazione puo' essere effettuata in qualsiasi periodo dell'anno, e vale a partire dal gennaio dell'anno successivo. Il pagamento di euro 5,16 e' unico, spettera' alla Rai mandare i propri incaricati, nei tempi che riterranno piu' opportuni, ad insaccare e sigillare il televisore che l'utente dovra' mettere a loro disposizione.A - SE SI POSSIEDE IL LIBRETTO DI ABBONAMENTO ALLA RAI:1) Effettuare il pagamento di euro 5,16Mediante vaglia postale intestato a "Agenzie delle entrate Ufficio Torino 1 - SAT Sportello abbonamenti TV - Cas. Post. 22 - 10121 Torino" indicando sulla causale di versamento: Intendo far suggellare il mio televisore ed indico il numero del mio abbonamento n........................2) Cartolina contrassegnata con la lettera D ("D" = DENUNCIA DI CESSAZIONE DELL' ABBONAMENTO), compilarla in ogni sua parte, e barrare la casella "Intende far suggellare il Televisore a Colori"Spedire la cartolina "D" assieme alla ricevuta del vaglia postale a mezzo di lettera Raccomandata A.R. (non prima di averne fatto una fotocopia da conservare assieme al vecchio libretto, alla quale allegherete la ricevuta della raccomandata e la cartolina di ritorno che vi giungerà).B - SE NON SI POSSIEDE PIU' IL LIBRETTO DI ABBONAMENTO ALLA RAI:1) Effettuare il pagamento di euro 5,16Mediante vaglia postale intestato a "Agenzie delle entrate Ufficio Torino 1 - SAT Sportello abbonamenti TV - Cas. Post. 22 - 10121 Torino" indicando sulla causale di versamento: Intendo far suggellare il mio televisore ed indico il numero del mio abbonamento n........................2) Raccomandata con ricevuta di ritorno a: "Agenzie delle entrate Ufficio Torino 1 - SAT Sportello abbonamenti TV - Cas. Post. 22 - 10121 Torino" Il sottoscritto chiede la cessazione del Canone TV e chiede di far suggellare il televisore (N° di Ruolo .......................... *) detenuto presso la propria abitazione. A tale scopo ha corrisposto l'importo di euro 5,16 a mezzo vaglia postale n° ....................... del ....../......./...... sul quale ha indicato il numero di ruolo dell'abbonamento. Dichiara altresì di non essere più in possesso del libretto di abbonamento e chiede a norma degli art.2 e 8 della L.241/1990 quale procedimento amministrativo intende seguire l'U.R.A.R. TV ai fini del completamento di quanto disposto dall'art.10 del R.D. n. 246 del 21/02/1938.Cognome ........................................................... Nome...........................................................Via ..................................................... Città ..................................................... CAP .............Data .....................................Firma .........................................Spedire la raccomandata assieme alla ricevuta del vaglia postale (non prima di averne fatto una fotocopia da conservare, alla quale allegherete la ricevuta della raccomandata e la cartolina di ritorno che vi giungerà).* Si ricava dal conto corrente pre-stampato ricevuto dall'U.R.A.R. TV dal frontespizio del libretto RAI (per i vecchi televisori)
  • Anonimo scrive:
    Dipende da te
    Hai chiesto di ricevere copia dell'ordine da te fatto alla operatrice, comprensivo del tipo di consenso al trattamento dei tuoi dati?Probabilmente no.Allora cominciamo a fare così:1)Leggiamoci tutte le informative prima di firmare2) Se non ci premettono di optare per il consenco ridotto ( limitato alla esecuzione degli obblighi contrattuali ES. vedi adeguamento unilaterale contratti di connessione di WIND-INFOSTRADA che stanno arrivando in questi giorni) NON ACCETTATE E a) non firmate il contrattoob) lo firmate e poi con raccomandata a.r. lo limitate alla esecuzione degli obblighi contrattuali. (io lo ho fatto con una email a cui mi hanno risposto indicandomi una forma complicata per farlo all'evidente fine di fregarmi x stanchezza .)3) Se non lo rispettano lo denunciate al garante e seguite l'iter della pratica.E' faticoso, ma è il modo + normale per essere tutelati.L'altro più efficace ed immediato E' DI NON FARE CONTRATTI O DISDIRLI CON CHI NON RISPETTA, SPECIE SE IN FORMA SUBDOLA, LA NS PRIVACY COMUNICANDOGLIELO.Se lo facciamo in molti, faranno a gara per comportarsi correttamente.Ciao a tutti e scusate x la lunghezza.
  • Anonimo scrive:
    Odiare Telecom!
    Odiare Telecom!
  • Anonimo scrive:
    A me è successo con Fastweb...
    Non sono solo i monopolisti a fare questi scherzi, evidentemente Seat Paginebianche paga i dati un tanto al chilo...
  • Anonimo scrive:
    Te lo devono cambiare a loro spese
    E' successo anche a me. Tuttavia devo segnalare che mi hanno cambiato immediatamente il numero a loro spese.
  • Anonimo scrive:
    Rivolgiti al Garante
    se alle raccomandate ne aggiungi una al garante vedrai che oltre a ottenere il tuo scopo loro ottengono una bella sanzione
    • Anonimo scrive:
      Re: Rivolgiti al Garante
      Si certo, se poi scrivi anche al presidente della repubblica li fai anche arrestare.Perche' non rivolgersi anche a Bush, cosi' avvierebbe una bella guerra.Mah...non esageriamo dai!
      • Anonimo scrive:
        Re: Rivolgiti al Garante
        - Scritto da: ZapMangusta
        Perche' non rivolgersi anche a Bush, cosi'
        avvierebbe una bella guerra.Uhm... bella idea! Se poi viene fuori che è stato Saddam vedremo tutti i TG marciarci!
    • Anonimo scrive:
      Re: Rivolgiti al Garante
      aproposito di garante ma quello delle telecomunicazioni non si occupa anche della pubblicita' occulta?che ne dite di questo link a tiscali...http://tecnologia.tiscali.it/hardware/200210/28/IBM.html
    • Anonimo scrive:
      Re: Rivolgiti al Garante
      Che si farà quattro belle risate:)
  • Anonimo scrive:
    ALLA REDAZIONE!
    Gentile Redazione,scrivo da Modena; io in due anni ho cambiato 2 numeri telefonici. In entrambi i casi ho chiesto espressamente di non essere inserito negli elenchi, anche scrivendolo a chiare lettere nel contratto, ma ci sono sempre finito regolarmente. La seconda volta ho inviato una RACCOMANDATA R.R. lo stesso giorno della richiesta della linea all'indirizzo fornito proprio dal 187. Chiedevo espressamente e chiaramente di non entrare in elenco. Ovviamente mi ci hanno inserito con la massima puntualità. Alle mie rimostranze (sempre al 187) l'operatrice, seccata e scortese, ha risposto: "ma lei che segreti ha?".Nient'altro da dire...Mauro.
    • Anonimo scrive:
      Re: ALLA REDAZIONE!

      scrivo da Modena; io in due anni ho cambiato
      2 numeri telefonici. In entrambi i casi ho
      chiesto espressamente di non essere inserito
      negli elenchi, anche scrivendolo a chiare
      lettere nel contratto, ma ci sono sempre
      finito regolarmente. Ringrazia i monopoli.
      • Anonimo scrive:
        Re: ALLA REDAZIONE!
        Si infatti, ha ragione, che segreti avete???Solo chi ha qualcosa che non va si nasconde.Bah...non vi capisco...E si che l'elenco telefonico è cosi' utile..Boh
        • Anonimo scrive:
          Re: ALLA REDAZIONE!
          - Scritto da: ZapMangusta
          Si infatti, ha ragione, che segreti avete???
          Solo chi ha qualcosa che non va si nasconde.
          Bah...non vi capisco...
          E si che l'elenco telefonico è cosi' utile..
          BohSenti geniaccio ma hai una vaga idea di quanta gente, specie se ha un cognome "particolare", viene tormentata da deficenti che li tormentano al telefono?Aggiungo che ricevo quintali di telefonate di società di sondaggi e che, stufo di questo, sto pensando di farmi "oscurare" anch'io.Aggiungo che non consentirò MAI che il mio numero di cellulare, mai cambiato da quando ce l'ho (anche perché ha una tariffa molto conveniente che non esiste +), compaia in un qualsivoglia elenco: non voglio essere sommerso dallo spam a voce e via sms anche sul cell!Un'ultimissima cosa: la metafora dell'uomo di vetro ("se non hai nulla da nascondere perché vuoi la privacy?") è stata creata dai nazisti per controllare meglio i "cittadini" (o sudditi?)AARRGGGHH!!! Mentre scrivevo è arrivata una chiamata di una tizia che voleva illustrarmi i nuovissimi corsi del CEPU! Parli del diavolo...
          • Anonimo scrive:
            Re: ALLA REDAZIONE!
            - Scritto da: wish
            Senti geniaccio ma hai una vaga idea di
            quanta gente, specie se ha un cognome
            "particolare", viene tormentata da deficenti
            che li tormentano al telefono?Beh non esagerare!Sai quante migliaia di persone ci sono in ogni citta' con cognomi strani?Non dirmi che tutti questi vengono tormentati tutto l'anno tutti i giorni!
            Un'ultimissima cosa: la metafora dell'uomo
            di vetro ("se non hai nulla da nascondere
            perché vuoi la privacy?") è stata creata dai
            nazisti per controllare meglio i "cittadini"
            (o sudditi?)Questo non lo so,io so solo che siccome non ho nulla da nasconderepossono benissimo controllarmi con telecamere etc etc , tanto non ho nulla da temere.Il tuo esempio poi è completamente fuoriluogo,che c'entrano i nazisti?Credo proprio che i tempi siano cambiati, non ti pare? O hai paura che torni il nazismo??
            AARRGGGHH!!! Mentre scrivevo è arrivata una
            chiamata di una tizia che voleva illustrarmi
            i nuovissimi corsi del CEPU! Parli del
            diavolo...Vedi che hai pregiudizi?Magari poteva interessarti andare al cepu, e cosi' quella telefonata poteva essere utile!Byez
          • Anonimo scrive:
            Re: ALLA REDAZIONE!
            - Scritto da: ZapMangusta
            - Scritto da: wish

            Senti geniaccio ma hai una vaga idea di

            quanta gente, specie se ha un cognome

            "particolare", viene tormentata da
            deficenti

            che li tormentano al telefono?

            Beh non esagerare!
            Sai quante migliaia di persone ci sono in
            ogni citta' con cognomi strani?
            Non dirmi che tutti questi vengono
            tormentati tutto l'anno tutti i giorni!Non tutti, ma fosse anche uno solo avrebbe tutto il diritto di farsi cancellare dagli elenchi. I dati sono miei e ci faccio ciò che mi pare.

            Un'ultimissima cosa: la metafora dell'uomo

            di vetro ("se non hai nulla da nascondere

            perché vuoi la privacy?") è stata creata
            dai

            nazisti per controllare meglio i
            "cittadini"

            (o sudditi?)

            Questo non lo so,E' così.
            io so solo che siccome non ho nulla da
            nascondere
            possono benissimo controllarmi con
            telecamere etc etc , tanto non ho nulla da
            temere.Vuoi la standing ovation? Siccome non hai niente da nascondere da domani un poliziotto ti seguirà ovunque in ogni momento della giornata (anche in bagno) per garantirti totale sicurezza. Tanto a te non dispiace, vero?
            Il tuo esempio poi è completamente
            fuoriluogo,
            che c'entrano i nazisti?
            Credo proprio che i tempi siano cambiati,
            non ti pare? O hai paura che torni il
            nazismo??Un'idea con questi natali non ti sembra pericolosa? E comunque il nazismo non se ne resta fuori dalla porta da solo, dobbiamo combatterlo ogni giorno ricordando e non ripetendo gli errori del passato. E guarda un po' il nazismo si è fatto strada proprio facendo leva sul bisogno di sicurezza instillato alla gente...

            AARRGGGHH!!! Mentre scrivevo è arrivata
            una

            chiamata di una tizia che voleva
            illustrarmi

            i nuovissimi corsi del CEPU! Parli del

            diavolo...

            Vedi che hai pregiudizi?
            Magari poteva interessarti andare al cepu, e
            cosi' quella telefonata poteva essere utile!A MORTE LO SPAM! Può anche essere la cosa + utile del mondo, ma non devono permettersi di mandarmi pubblicità non richesta con qualsiasi mezzo, anche il telefono!E' un mio diritto e lo difendo!
        • Anonimo scrive:
          Re: ALLA REDAZIONE!
          - Scritto da: ZapMangusta
          Si infatti, ha ragione, che segreti avete???
          Solo chi ha qualcosa che non va si nasconde.Scusami, ma temo ti stia confondendo: il diritto alla riservatezza e al rispetto della sfera personale e' un diritto molto importante. Come tale tu puoi decidere di rinunciarvi (in parte e con chi vuoi) per scelta personale o esservi costretto per rilevanti interessi superiori (se sei indagato per un delitto la polizia ha diritto di ricercarti, ma non di perquisire casa tua salvo mandato motivato di un ente giuridico, che serve appunto anche a garantire il rispetto dei tuoi diritti).La verità è che tutti, ma proprio tutti, cercano sempre di aggirare o ignorare i diritti che ci garantisce una legge dello stato (la 675/96) perchè loro ci guadagnano dei soldi (televendite, vendite postali, campagne pubblicitarie e campagne politiche, di tutto di più). Allora, come insegnava un avvocato ad un corso sulla privacy che ho seguito anni fa: se i miei dati personali hanno valore, che almeno me li paghino! (Cosa che puntualmente avviene con le Fidelity Card dei supermarket: loro ti danno uno sconto in cambio di tutti i dati correlati tra te e i tuoi acquisti).Meglio esercitare sempre i propri diritti: si evita che ce li "atrofizzino" ;) Ciao
  • Anonimo scrive:
    Anche a me è capitato!
    Ed è bastata una semplice email al responsabile di "Pagine bianche", intimando naturalmente azioni legali, e in 24 ore sono stato cancellato dai loro elenchi.
  • Anonimo scrive:
    Non sottovalutare la tua importanza
    Non è vero che il Garante ha cose più importanti di cui occuparsi. Il Garante e i suoi collaboratori sono pagati con le tasse di tutti noi italiani e devono fare quello che gli si dice e quello per cui sono pagati. Fai così:1. Invia raccomandata con ricevuta di ritorno al GArante, denunciando la violazione della legge 675/96 da parte della società Telecom Italia SpA.2. Recati presso qualsiasi stazione dei Carabinieri ed esponi denuncia contro il Sig. Marco Trochetti Provera (in qualità di presidente) e Riccardo Perissich (in qualità di Amministratore Delegato, ha recentemente sostituito Carlo Buora) per violazione della legge 675/96.3. Invia tramite raccomandata con ricevuta di ritorno la fotocopia della denuncia ai due personaggi di cui sopra, aggiungendo che chiedi 120.000 Euro (è quanto prevede la legge) a titolo di risarcimento per danni morali e materiali.Vedrai che schioderanno il culo tutti quanti e schizzeranno come delle anguille che siano state improvvisamente calate su una padella bollente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sottovalutare la tua importanza
      SI bravo, sai cosa ottieni con la tua procedura?Una perdita di tempo per andare in giro a fare denunce e pure una perdita di denaro per pagare le raccomandate.Lascia perdere va...non facciamo di ogni piccolo problemino un problema mondiale.Basta un fax.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sottovalutare la tua importanza
      - Scritto da: Un amico
      Non è vero che il Garante ha cose più
      importanti di cui occuparsi. Il Garante e i
      suoi collaboratori sono pagati con le tasse
      di tutti noi italiani e devono fare quello
      che gli si dice e quello per cui sono
      pagati. Fai così:come no, peccato che non risponda mai nessuno.Il difensore civico di trento gli ha scritto su mia sollecitazione, il garante ha "risposto" dopo vari solleciti SEI MESI dopo, con... un pacchettino di fotocopie di comunicati stampi del garante risalenti all'anno prima!
      3. Invia tramite raccomandata con ricevuta
      di ritorno la fotocopia della denuncia ai
      due personaggi di cui sopra, aggiungendo che
      chiedi 120.000 Euro (è quanto prevede la
      legge)quale legge???Il problema e' propprio questo, la mancanza di una legge seria, che STANGHI chi sgarra.Addirittura nella legge sulla privacy Rodota' ha concesso l'ESENZIONE A TELECOM-SEAT dal richiedere il consenso al trattamento dati per gli abbonati ante '96!!!
      Vedrai che schioderanno il culo tutti quanti
      e schizzeranno come delle anguille che siano
      state improvvisamente calate su una padella
      bollente.figuriamoci. Purtroppo le leggi sono dalla LORO parte, non dalla parte del cittadino.L'abbonato in questione non ha in mano nessuna carta da giocare, e' la sua parola contro quella di telecom. Se invece ci fosse stata una legge che imponeva la richiesta di consenso SCRITTA, con pesanti sanzioni in caso di violazioni, questi giochetti dei gestori non erano possibili
      • Anonimo scrive:
        Re: Non sottovalutare la tua importanza
        Scusate, ma visto che si menziona la possibilità di coinvolgere il garante, volevo segnalare a chi non lo sapesse gia' che all'url http://www.garanteprivacy.it si possono trovare una FAQ che spiega come fare ricorso (procedura riservata ai casi piu' gravi) o sporgere reclamo e riporta facsimile della modulistica da usare per richiamare all'ordine le aziende che non rispettano la nostra privacy chiedendo evidenza dei dati raccolti e/o la loro correzione o cancellazione.Se il reclamo e' fondato (a volte pretendiamo tutele non realmente previste dalla legge) le aziende serie corrono ai ripari (io ho avuto problemi con Alitalia e quando ho tirato in ballo il Garante si son mossi eccome!). Miei amici hanno reclamato per il comportamento di aziendine che prendevano sottogamba la loro richiesta e il garante li ha raddrizzati intimando di agire legalmente.Casi trascinati fino in tribunale ce ne son pochi, ma di solito tutto si risolve prima... credetemi, si puo' fare. Purtroppo esiste una forte pressione per svuotare la legge e i poteri del garante attraverso le pressioni delle lobby commerciali: non prestate il fianco a questi furbacchioni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sottovalutare la tua importanza


      1. Invia raccomandata con ricevuta di
      ritorno al GArante, denunciando la
      violazione della legge 675/96 da parte della
      società Telecom Italia SpA.
      OK.
      2. Recati presso qualsiasi stazione dei
      Carabinieri ed esponi denuncia contro il
      Sig. Marco Trochetti Provera (in qualità di
      presidente) e Riccardo Perissich (in qualità
      di Amministratore Delegato, ha recentemente
      sostituito Carlo Buora) per violazione della
      legge 675/96.Attenzione: attribuire ad altri la commissione di un reato, può costituire a sua volta reato, specie se non abbiamo una prova inconfutabile del ns. mancato consenso.

      3. Invia tramite raccomandata con ricevuta
      di ritorno la fotocopia della denuncia ai
      due personaggi di cui sopra, aggiungendo che
      chiedi 120.000 Euro (è quanto prevede la
      legge) a titolo di risarcimento per danni
      morali e materiali.Puoi gentilmente indicarci legge ed articolo che prevedono tale sanzione?

      Vedrai che schioderanno il culo tutti quanti
      e schizzeranno come delle anguille che siano
      state improvvisamente calate su una padella
      bollente.Sono d'accordo con te che l'unico modo per per vedere tutelato il proprio diritto alla privacy sia agire, assumendosene gli oneri.Ciao.Roberto
  • Anonimo scrive:
    Procedura errata
    Per richiedere la cancellazione dall'elenco non bisogna parlare con l'operatore, ma SCRIVERE (anche un fax, ma deve essere scritto) in cui si richiede la rimozione dall'elenco abbonati.Ciao,luigi
    • Anonimo scrive:
      Re: Procedura errata
      Scrivere sempre scrivere tutto e poi sperare in dio, che e' l'unica cosa che ci rimane
    • Anonimo scrive:
      Re: Procedura errata
      - Scritto da: luigi
      Per richiedere la cancellazione dall'elenco
      non bisogna parlare con l'operatore, ma
      SCRIVERE (anche un fax, ma deve essere
      scritto) in cui si richiede la rimozione
      dall'elenco abbonati.no, l'unico sistema efficace e' la raccomandata con la ricevuta di ritorno. Il fax non e' una prova, la ricevuta della raccomandata si.
      • Anonimo scrive:
        Re: Procedura errata
        - Scritto da: AGH
        no, l'unico sistema efficace e' la
        raccomandata con la ricevuta di ritorno. Il
        fax non e' una prova, la ricevuta della
        raccomandata si. La ricevuta della raccomandata è la prova che hai spedito una busta. E non di cosa c'era dentro:-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Procedura errata
        - Scritto da: AGH
        no, l'unico sistema efficace e' la
        raccomandata con la ricevuta di ritorno. Il
        fax non e' una prova, la ricevuta della
        raccomandata si.Nel mio caso è servito. Avevo inviato il fax, come indicato da loro, ma non avevano messo il mio indirizzo come riservato.Quando me ne sono accorto, ho scritto una lettera (normale, senza raccomandate o altri bolli) con una lista di sitribuzione bella lunga che includeva:* la sede telecom della mia città* la sede telecom del capoluogo di regione* la sede telecom di Torino (dove è registrata la Telecom S.p.A.)* la sede telecom di Roma (sede operativa)* il garante delle TLC* il garante della privacy* qualche giornale* Omnitel (giusto per far del danno)Alcune lettere le ho anticipate via fax, il giorno dopo mi ha chiamato una della telecom della mia città scusandosi e proponendo un cmabio numero a costo zero, che ho accettato.Ciao,luigi
  • Anonimo scrive:
    NORMALE
    niente di assurdo svegliaah i cell dal 1 gennaio saranno come i telefoni:avranno elencoquindi se non vi va di vedere il vs 03* su internet dichiarare che si tratta di un numero privato
  • Anonimo scrive:
    La soluzione NON è così
    Secondo me è il servizio 187 che sbaglia e non sono d'accordo sulla soluzione da adottare per assicurarsi che le proprie richieste vengano "Registrate":1. L'operatore parla con noi sì via telefonica, ma ha davanti a sè ha un bel terminale connesso con tutta la rete in questione, quindi, il problema risiede nel NON uso di quest'ultimo;2. Chissà come mai, prima di parlare con l'operatore, veniamo avvisati da una voce automatica che ci avvisa che al termine della conversazione ci verrà posto un questionario di 4 domande, per quantificare la nostra soddisfazione sulla professionalità dell'operatore; immancabilmente, prima che ciò avvenga cade la linea (personalmente non sono mai riuscito ad esprimere i miei giudizi!)Tutti gli altri sevizi di cui usufruisco per via telefonica, prima di terminare la chiamata gli operatori mi fanno sempre attendere per darmi la conferma che il sistema abbia registrato ed ACCETTATO tutto quello che è stato richiesto da me, A VOCE, ed impostato dall'operatore, DALLA TASTIERA.Caso strano, nonostante la liberalizzazione delle telecomunicazioni sia avvenuta all'inizio del 2001, dopo 2 anni (non 2 mesi o 2 settimane, figuraimoci 2 giorni) siamo tutti costretti ancora ad avere il canone (tranne che per alcune metropoli, da qualche mese a questa parte).Oh, quante volte avrei voluto rispondere a quel questionario (virtuale) !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: La soluzione NON è così
      E poi non dimentichiamo che potrebbero farci selezionare a noi le varie opzioniEs. Premi 1 se voui che i tuoi dati vengano resi pubbliciPremi 2 se voui che i tuoi dati NON vengano resi pubbliciSi risolverebbe così il problema dell'operatore.
  • Anonimo scrive:
    ti forzano a forzarli ... che vergogna
    in pratica se non li obblighi a non occultare atti d'ufficio, non ti cagano neanche.Straordinario
    • Anonimo scrive:
      Re: ti forzano a forzarli ... che vergogna
      - Scritto da: Barabba
      in pratica se non li obblighi a non
      occultare atti d'ufficio, non ti cagano
      neanche.

      StraordinarioNeanche obbligandoli e neppure:"...è sempre buona norma inviare non solo fax ma anche raccomandate con ricevuta di ritorno quando si intende assicurarsi che Seat o Telecom Italia prendano effettivamente atto di una propria esigenza ..."Infatti, oramai e per ogni linea telefonica sono arrivato al punto di aver prodotto una RR a mo' di ciclostile che periodicamente, e a ricevimento delle fatture Telecom (ma anche per altri è avvenuto!) invio sempre per anticipazione fia Fax e in RR cui a oggi saranno più di 30.Sta di fatto che ancora non hanno ancora provveduto a risolvere i LORO problemi seppur, come suddetto e consigliato da P.I., si inviano le suddette RROramai sembra proprio che, come i fax e le email, non hanno alcun valore neppure le RR, i telegrammi ecc. a meno che, e con un forse, spendi altri soldi di avvocati, ecc. onde per cui con un investimento minimo che varia da 1000 euro in suAnzi, mi è sorto il dubbio che, in qualche modo, ci guadagnino anche sulle RR Siamo alla frutta.
  • Anonimo scrive:
    187 ... errori
    A me è successa una serie di fatti incredibili ...Un anno fa circa chiamo il 187 per trasformare in ISDN la linea RTG [analogica], avendo una azienda che ha bisogno di essere connessa sovente, e non essendo disponibile ADSL .Chiedo espressamente che venga inserita nell'installazione il numero aggiuntivo in modo che CASA e UFFICIO siano separate.Dopo 2 mesi arriva l'omino telecom che afferma di dover installare una ISDN, 2 linee 1 numero.GLi si spiega che non è così, ma fa niente, lui installa la borchia.e niente 2 numeri... a meno di non rinunciare alla RTG ed all'attuale ISDN e richiedere una nuova attivazione ex-novo [ ??? ]Al che chiedo a mia sorella che lavora in una agenzia TIM e TELECOM e mi dice che nulla corrisponde a verità.Vabbè, mi tengo RTG e ISDN.Arriva ADSL dopo circa 10 mesi, e opto per ADSL.Omino telecom che arriva, dice che non può trasformare RTG in ADSL, ma non ha autorizzazione a togliere ISDN.Tutto da rifare !Richiesta di eliminazione ISDN [ 4 mesi ].Ritorno dell' omino che afferma di non poter effettuare il lavoro. Gli dico che ho bisogno di Internet.Bene .. dal palo del telefono che è nel giardino del mio vicino parte un filo che passa su 2 tetti, un balcone ed entra nella finestra dello studio.Poi, in studio, matassa da 20mt arrotolata .Ma almeno ho ADSL ... Però per far passare il doppino dalla finestra hanno tolto la guaina, altrimenti ... potrebbe rovinarsi !!!!! [UFF]Ah, sono 5 mesi che aspetto che vengano a rendere effettiva l'installazione ADSL ... però il panorama dalla finestra non è cambiato ...
Chiudi i commenti