Le promozioni estive di Vodafone

I meteorologi l'hanno confermato: questa è la settimana che segna l'inizio ufficiale dell'estate. E Vodafone lo sa


Roma – Nessuna sorpresa da Vodafone che sceglie ancora una volta l’inizio ufficiale della stagione estiva per lanciare le promozioni pensate per businessman e comuni mortali sempre più interessati agli ombrelloni e alle onde.

Innanzitutto ci sono novità per i nuovi clienti: sulle carte ricaricabili, per i primi due mesi, si avrà diritto ad un bonus di 10 euro ogni 25 euro di ricariche effettuate, fino al raggiungimento di un massimo di 300 euro; sugli abbonamenti, si avrà diritto ad un bonus (usufruibile entro un anno) corrispondente al valore di tutto il traffico voce effettuato nel primo mese (anche qui il tetto massimo è di 300 euro).

Inoltre, dal 23 giugno al 21 agosto sarà possibile attivare la Super SMS Card 2005, sia per gli abbonati, sia per i clienti con carta ricaricabile.

Valida per 30 giorni, la promozione consentirà (al costo di attivazione di 8 euro) l’invio dall’Italia di un massimo di 100 SMS al giorno senza ulteriori addebiti verso i clienti Vodafone Italia, nonché fino a 100 MMS al giorno verso clienti Vodafone Italia e indirizzi email. Aggiungendo al costo di attivazione ulteriori 2 euro, chiamando il 42070, entro 30 giorni dall’adesione alla promozione sarà possibile avere a propria disposizione altri 100 SMS, inviabili a clienti di altri operatori.
La promozione è rinnovabile fino al 21 agosto.

Il mese di giugno vede anche l’arrivo della Super Summer Card 2005, attivabile una sola volta da utenti di carte ricaricabili o abbonamenti, dal 27 giugno al 31 agosto, al costo di 8 euro.

I clienti con carta ricaricabile, nei 30 giorni dall’attivazione, avranno diritto al rimborso totale del valore del traffico voce nazionale generato verso tutti i telefoni di rete fissa e i cellulari di reti italiane, fino a un massimo di 300 euro.
Il bonus sarà utilizzabile, per il traffico voce nazionale, entro un anno dall’accredito.

Gli abbonati, sempre nei 30 giorni successivi alla data di attivazione, potranno ottenere uno sconto del 50% su tutto il traffico voce nazionale verso cellulari Vodafone Italia e telefoni di rete fissa (le chiamate eventualmente indirizzate al numero You & Me sono escluse dai calcoli utili per il bonus).

Infine, da domenica scorsa, fino al 31 agosto, è possibile attivare gratis Infinity Video. La promozione, valida per 2 mesi dalla data di attivazione, permette di usufruire di vantaggi tariffari sulle videochiamate effettuate dall’Italia verso i cellulari Vodafone Italia: la chiamata sarà fatturata solo per il primo minuto di conversazione più lo scatto alla risposta, fino a un tetto massimo di 500 minuti. Il traffico extra sarà fatturato secondo il normale piano tariffario.

Scaduti i 2 mesi, Infinity Video si rinnoverà gratuitamente (e implicitamente) ogni 30 giorni fino alla fine del 2005. I nuovi clienti potranno avere l’attivazione gratuita della Super Summer Card.

DB

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • aieie brazzo scrive:
    perdenti dalla nascita
    Mamma mia a distanza di 4 anni rispondete, ma fatevi una vita!!!!WANKER!!!!!
  • aieie brazzo scrive:
    forka
    Si diamogli alla forka!!!!Ma che XXXXX!!!
  • Michel scrive:
    Taskkill
    Giusto una precisazione... taskkill.com è presente in QUALSIASI installazione di Windows XP. Il sig. Marcianò, invece di sbanderare cotanta presunta cultura informatica (dall'altezza della quale scaturiscono quelli che lui definisce "gigabyte di watt" o addirittura "gigaBITES di watt") dovrebbe almeno verificare la provenienza dei file lui addita come nocivi. Giusto un piccolo test: installare una versione legale di Windows XP su 2 macchine e, subito dopo l'installazione (senza installare nient'altro prima) andare a vedere in windowssystem32 se il file esiste. Ops... Che sorpresa, vero sig. Marcianò?
    • krane scrive:
      Re: Taskkill
      - Scritto da: Michel
      Giusto una precisazione... taskkill.com è
      presente in QUALSIASI installazione di Windows
      XP. Il sig. Marcianò, invece di sbanderare
      cotanta presunta cultura informatica
      (dall'altezza della quale scaturiscono quelli che
      lui definisce "gigabyte di watt" o addirittura
      "gigaBITES di watt") dovrebbe almeno verificare
      la provenienza dei file lui addita come nocivi.
      Giusto un piccolo test: installare una versione
      legale di Windows XP su 2 macchine e, subito dopo
      l'installazione (senza installare nient'altro
      prima) andare a vedere in windowssystem32 se il
      file esiste. Ops... Che sorpresa, vero sig.
      Marcianò?(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) GRANDE !!!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Michel scrive:
        Re: Taskkill
        Se vuoi farti quattro risate:http://acarsterminator.freehost10.com/Straker_profile/profile_20070419.htmGiusto una piccola annotazione: non faccio parte di nessun gruppo di debunker (acarsterminator è collegato a tali gruppi, tra cui c'è anche Paolo Attivissimo, probabilmente l'avrai già sentito nominare). Personalmente i debunker non mi stanno molto simpatici, o almeno quelli che trattano chi ne sa di meno in materie tecniche o scientifiche con arroganza, però per gente come Marcianò ben venga il loro lavoro.Trovo che il passaggio del suo "curriculum" dove parla di presunte nuovissime e segretissime tecnologie per separare i dati di lavoro da Windows sia delizioso ahuahuahauhauahuahuahu :-D
    • Michel scrive:
      Re: Taskkill
      Errata corrige, il file si chiama taskkill.exe (dannata fretta...)Ad ogni modo penso che la forma del curriculum e dell'articolo scritti dal sig. Marcianò facciano comunque capire lo stato delle sue conoscenze informatiche
  • Strakkino scrive:
    A rosario...
    ...te sei propio un'accher nato!!Altro che scie Comiche te avessi avuto un futuro nell'NVIO
  • Anonimo scrive:
    L'80% dei commenti sono caxxate
    Purtroppo ho letto solo ora l'articolo. Mi schiero con il sig. Rosario e vi dirò il perchè.Innanzitutto premetto di non essere assolutamente un espertone informatico, ho 24 anni e da 8 anni uso il PC, mai seguito corsi specializzati, imparato tutto con il mio amico google e qualche guida di html, c, java e poco altro. Vi dico la mia perchè questo bel worm mi capitò un annetto fa circa (anche un anno e mezzo). Non so' come (di sicuro con WinMx), preso dalla frenesìa di trovare il crack per nonsoqualeprogramma.exe, non utilizzando alcun antivirus (Pc con mezzo banchettino di Ram e processore pentium 3, troppo lento pe rutilizzare un autoprotect della symantec), inavvertitamente devo aver cliccato su qualche file infetto.Me ne accorsi dopo qualche ora... con un pc così scadente, e che conoscevo a memoria, sapevo ogni minimo rumore a cosa corrispondeva. Trovai una cartella condivisa su WinMx che non avevo impostato io. C'erano all'incirca 650 file.exe con i nomi descritti dal sig. Rosario (aggiungo GtaViceCity.exe :D).Bè... nel giro di 10 min, e senza l'ausilio di antivirus, riuscii a togliere il worm. Per questo trovo utile quanto scritto su P.I. qualche giorno fa. Penso che tutti gli attacchi ricevuti siano stati fatti da chi non ha avuto a che fare con questo worm (anche perchè non penso si sia diffuso parecchio). Altri attacchi per il curriculum? Ma vergognatevi...Altri attacchi perchè avete avvertito una "minaccia" per il P2P? Bè... non nascondo che questa cosa si poteva avvertire. Ma credo nella buona fede dell'autore. Penso che conoscesso P.I. e sapesse a cosa sarebbe andato incontro alzando un polverone contro il P2P.Io e il P2P siamo una cosa sola. Mai venduto un CD ad un solo centesimo. Se scarico l'album del Festivalbar è perchè comunque in assenza del P2P non andrei a spenderli 40 euro. Quindi non faccio nemmeno un danno alla SIAE ma mi auto-istruisco. Se domani mi scarico 4 film, per lo Stato creo un danno di 80 euro (20 euro a dvd), perchè considerano che andrei a comprarmeli... tsè.Vi dico questo in quanto ero uno dei gestori di un server di chat, usato però nell'opennap (winMx/Lopster/ecc ecc), e come molti di voi sapranno sono venuti a portarci via i computer e tutti i supporti informatici (evviva l'Italia) e siamo denunciati di associazione a delinquere, sui giornali gira una disinformazione assurda, per non parlare dei telegiornali il giorno in cui hanno dato la notizia (gang, pirati informatici, malavitosi). Scusate questo O.T. ma almeno si è capito cos'è per me il P2P.Intanto ieri hanno rilasciato il rumeno che investi (un anno fa) un botto di persone a 130km/h ad un matrimonio e ne uccise 2 (o una(?)), aveva appena fumato di tutto e in macchina un po' di lattine di birra (evviva l'Italia).
  • wyxyx scrive:
    neanderthal?
    Mi permetta Signor Ross, di rammentarle che il suddetto uomo di neanderthal era già frutto di migliaia di anni di evoluzione. I signori che l'hanno attaccata in maniera così accalorata, sono gli stessi che non solo utilizzano il peer to peer ( e non entro nel merito della legalità o meno ) in maniera sconsiderata, ma probabilmente sono gli stessi che simulano colpi di frusta, non emettono scontrini, o pagano tasse universitarie ridotte al minimo perchè agricoltori, salvo poi permettersi pc da migliaia di euro; che oltretutto non sanno nemmeno usare, e criticano in maniera spocchiosa chi ogni tanto apre loro gli occhi. Mi permetta quindi signor Ross di definirli trilobiti, picchiare selvaggiamente su una tastiera è già uno stato evolutivo troppo avanzato.Grazie per quello che ci scrive.
    • Nico Murdock scrive:
      Re: neanderthal?
      wyxyx, perchè dai del lei a tuo fratello?LOL sempre più patetica sta cosa.
    • Avenging Angel scrive:
      Re: neanderthal?
      wyxyx è il fratello di rosario marcianò basta guardare il suo account su blogger per vedere che collaborano sugli stessi blog che spacciano la falsa teoria delle scie chimiche, loro occupazione attuale. Ovviamente l'informatica non era il campo giusto: non sono ammessi i fuffari.- Scritto da: wyxyx
      Mi permetta Signor Ross, di rammentarle che il
      suddetto uomo di neanderthal era già frutto di
      migliaia di anni di evoluzione. I signori che
      l'hanno attaccata in maniera così accalorata,
      sono gli stessi che non solo utilizzano il peer
      to peer ( e non entro nel merito della legalità o
      meno ) in maniera sconsiderata, ma probabilmente
      sono gli stessi che simulano colpi di frusta, non
      emettono scontrini, o pagano tasse universitarie
      ridotte al minimo perchè agricoltori, salvo poi
      permettersi pc da migliaia di euro; che
      oltretutto non sanno nemmeno usare, e criticano
      in maniera spocchiosa chi ogni tanto apre loro
      gli occhi. Mi permetta quindi signor Ross di
      definirli trilobiti, picchiare selvaggiamente su
      una tastiera è già uno stato evolutivo troppo
      avanzato.

      Grazie per quello che ci scrive.
  • nicscics scrive:
    Neanderthal: un uomo non ancora estinto
    Di questi tempi, occuparsi di argomenti che, magari, solo si avvicinano, al tema del File Sharing (P2P), porta a ricevere aggressioni di ogni tipo, ad opera di frustrati ed inqualificabili personaggi, spesso di una bassezza e trivialità inimmaginabili. Tengo a precisare che ho trattato questo tema concentrandomi esclusivamente sul lato tecnico della questione. Non sindacalizzo e non condanno il modus vivendi di alcuno. Ogni utente, davanti al suo computer, è libero, per quanto mi riguarda, di fare ciò che preferisce, anche se la sua azione dovesse entrare nell'illegalità: la cosa non mi tange in alcun modo.Chi si è contraddistinto, oltretutto anonimamente (quindi dimostrando una buona dose di codardia), in feroci performance al vetriolo, aggredendo il sottoscritto anche sul piano personale, anzichè sul piano dei contenuti dell'articolo, sappia che ha solo dimostrato di "essere un primitivo con la clava che, di fronte ad un PC, si diletta a pestare casualmente sulla tastiera, urlando e dimenandosi e imprecando, perchè non riesce a capire cosa ha o chi ha di fronte a se". Questi uomini di Neanderthal, questi bambini spocchiosi e superbi che null'altro sanno fare in vita loro, che dileggiare il prossimo selvaggiamente, spinti da chissà quali reconditi motivi di frustrazione adoloscenziale, sappiano che il loro atteggiamento non li porterà a nulla di costruttivo e che, prima o poi, dovranno pagare lo scotto per i loro errori. Se poi avessero qualcosa da dirmi personalmente, lo facciano, se hanno la faccia per presentarsi, ma non credo lo faranno mai: la vigliaccheria è la madre di tutti i bulli, sia che questi siano di strada, sia che questi si nascondano dietro l'anonimato di un forum su Internet.Sappiano, i miei detrattori di questa categoria, che le loro scimmiesche aggressioni, mi invogliano a continuare a scrivere. Il mio lavoro non è rivolto a loro, che a malapena sanno cosa sia vivere. Le critiche sono sempre accette, ma solo quando esse sono costruttive, vertono su argomenti squisitamente tecnici e non sono lesive della mia persona.Rosario MarcianòP.S.E se la cosa non vi aggrada, andate a farvi una passeggiata e prendete un tantino d'aria, che vi farà solo che bene.Dimenticavo...è inutile che rispondiate a queste mie parole, perchè non riceverete replica alcuna.==================================Modificato dall'autore il 22/06/2005 14.23.39==================================Modificato dall'autore il 22/06/2005 16.25.54
    • hulio scrive:
      Re: Neanderthal: un uomo non ancora esti

      Le critiche sono sempre accette, ma
      solo quando esse sono costruttive, vertono su
      argomenti squisitamente tecnici e non sono lesive
      della mia persona.E ci credo, penso che in molti qui abbiano superato se stessi, pero' non te la prendere troppo, c'e' una buona percentuale di cazzeggio: sotto sotto, molto sotto, sono tutti degli zuccherini ;)
  • Anonimo scrive:
    nel suo profilo...
    leggendo il profilo di ross a questo link http://www.fastserviceinformatica.it/loader.htm mi è saltata agli occhi subito la faccenda della sua collaborazione con un certo premio nobel: " Ho, nel frattempo, disegnato circa 200 tavole anatomiche per conto e con la supervisione del premio Nobel dott. G. Dulbecco,"probabilmente questo premio nobel deve conoscerlo molto bene! tanto da sapere addirittura che non si chiama Renato, come noi tutti credevamo, ma che ha un nome che inizia per G...spero sia "solo" un errore di "digitazione"....ps: per essere pignoli: telefoni cordless, non "chordless"!
    • wyxyx scrive:
      Re: nel suo profilo...
      Caro amico, Ross e Nobel sono nomi propri, vanno scritti con la maiuscola, cordless errore di digitazione, i suoi.... mahCordiali saluti
  • Anonimo scrive:
    Utonto
    Critiche a parte, visto che gli utenti non sono piu' i sprovveduti di qualche anno fa, utonto non è preso dai libri di Dilbert di Scott Adams?Sono fortissimi! :)
  • Anonimo scrive:
    Per il signor Rosario Marcianò
    Può precisarmi alcune cose?Con il suo articolo ha cercato di sollevare un problema di sicurezza dove gli "utonti" come dice lei si infettano a bizzeffe? Oppure è una chiara demonizzazione del sistema?Poi...Per quale motivo titola social engineering nel suo articolo?, non mi pare di aver letto nulla sullo specifico argomento.Vi consiglio caldamente ogni tanto di leggerVi qualche nota fornita dalle maggiori case di antivirus e sicurezza.Per infettarsi basta essere degli spovveduti a prescindere dalla rete di appartenenza.Comunque in allegato: (Inserisco solo la parte che ci interessa, infatti la symantec chiaramente parla di RETE, ovviamente ne fà parte anche il P2P, ma non viene mai specificato P2P, semplicemente per non colpevolizzare un sistema per come viene usato, perche altrimenti bisognerebbe fermare tutto il sistema di posta elettronica perche vettore di infezioni virali.) Virus, worm e cavalli di troia: come infettano i PC?Non sapete come districarvi tra virus, worm e cavalli di Troia? Non esiste un'unica soluzione. Perché si chiamano così? Dettagli.L'apertura casuale di un allegato inviato da un amico, la cieca fiducia nel proprio antivirus e il download di programmi da Internet sono solo alcuni dei possibili esempi dei rischi connessi allo scambio di file. Ma gli utenti non sono i soli colpevoli. Con circa dodici nuovi virus scoperti ogni giorno e 50.000 virus già in circolazione, è difficile essere sempre aggiornati su nuovi virus e minacce. Molti utenti finiscono infatti per confondersi leggendo le decine di comunicazioni su virus, worm e cavalli di troia. Ma se non si conoscono le caratteristiche specifiche di questi programmi dannosi, è praticamente impossibile proteggersi. Ciascuno di questi programmi richiede l'adozione di adeguate precauzioni, poiché i metodi di prevenzione e ripristino sono diversi.Worm: sempre in viaggio grazie alle retiAl pari dei virus, anche i worm si moltiplicano al fine di individuare nuove vittime. A differenza dei virus, però, questi programmi non hanno sempre bisogno di un "veicolo", poiché possono infettare più PC anche tramite una rete LAN o Internet (come nel caso di Code Red). Alcuni worm vengono trasmessi tramite gli allegati di posta elettronica (come Klez, Bugbear e Nimda). Questi vengono solitamente chiamati "virus-worm".- Come proteggersiUn programma antivirus (soprattutto se non è aggiornato) può non essere sufficiente per proteggere il PC dai virus che si trasmettono via Internet. Pertanto, è sempre consigliabile utilizzare un firewall per controllare tutti i dati in ingresso e in uscita.Cavalli di troia: regali velenosiI cavalli di troia prendono il loro nome dal famoso cavallo donato dai Greci agli abitanti della città di Troia che conteneva al suo interno un manipolo di soldati. I cavalli di troia sono costituiti da codici pericolosi contenuti all'interno di programmi apparentemente utili. Il loro scopo non è quello di moltiplicarsi, a differenza di virus e worm, ma piuttosto di trasmettersi automaticamente ad altri PC tramite messaggi di posta elettronica inviati intenzionalmente o programmi scaricati da Internet. Questi sono a volte contenuti in salvaschermo, giochi o altri programmi scaricabili ma contengono un codice che permette ai pirati informatici di controllare il PC della vittima anche da remoto.- Come proteggersiNon scaricare programmi da siti Web di privati o non autorizzati. Installare, oltre all'antivirus, un firewall per impedire ai pirati informatici di accedere al proprio PC. Fonte:http://www.symantec.com/region/it/resources/2004/article_2_1.htmlSaluti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per il signor Rosario Marcianò
      - Scritto da: Anonimo
      Può precisarmi alcune cose?

      Con il suo articolo ha cercato di sollevare un
      problema di sicurezza dove gli "utonti" come dice
      lei si infettano a bizzeffe?

      Oppure è una chiara demonizzazione del sistema?

      Poi...Per quale motivo titola social engineering
      nel suo articolo?, non mi pare di aver letto
      nulla sullo specifico argomento.

      Vi consiglio caldamente ogni tanto di leggerVi
      qualche nota fornita dalle maggiori case di
      antivirus e sicurezza.

      Per infettarsi basta essere degli spovveduti a
      prescindere dalla rete di appartenenza.Giusto.....però se leggi tutti i post ti renderai conto che, a parte qualche fastidioso e inevitabile troll, è da ieri notte che in molti cercano di farglielo capire.Ma più che risposte acide dal caro Marcianò non avrai...In realtà si sente un incompreso.Secondo lui siamo noi che non abbiamo capito una mazza.Mah...e poi si inc***za se lo prendono per il c**o.
  • Anonimo scrive:
    Il tipo è un pò confuso
    Sono anni che lavoro nel campo dell'informatica, come punto di assistenza software, ne avrò eliminati di virus, trojan/backdoor??? credo proprio di si.Non tutto quello che ha espresso è errato, ma è molto confuso, il social engineer si attua , non tramite trojan ma generalmente per telefono o per mail , per riuscire ad estrapolare quantità maggiore di informazioni possibili ad una determinata vittima.Punto secondo, ricompilazione??? volendo dai sorgenti si potrebbe veramente ricompilare, ma non è più semplice per esempio prendere un bel trojan, modificare la signature , ovvero quella parte di bit che contraddistingue la fima del trojan, fare un bel injection in un altro file con un binder o che sò, dopo inviarlo per la rete? badate bene, per la rete non per il p2p che anchesso fa parte della rete stessa in generale. Non mi piace nemmeno comunque come "additta gli italiani" di essere un popolo di scrocconi, è grazie alla gente come lui che paga e stà zitto, o come tutti noi che da buoni italiani stiamo sempre zitti, che i prezzi che abbiamo oggi sono aumentati del 40, 50%.Non capisco a che pro abbia scritto questo articolo, zeppo di inesattezze, di bugie, e finte verità.Questa è la prima volta che rimango deluso da punto informatico per aver pubblicato un articolo del genere!.ArrivederciMassimo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il tipo è un pò confuso
      - Scritto da: Anonimo
      Sono anni che lavoro nel campo dell'informatica,
      come punto di assistenza software, ne avrò
      eliminati di virus, trojan/backdoor??? credo
      proprio di si.

      Non tutto quello che ha espresso è errato, ma è
      molto confuso, il social engineer si attua , non
      tramite trojan ma generalmente per telefono o per
      mail , per riuscire ad estrapolare quantità
      maggiore di informazioni possibili ad una
      determinata vittima.

      Punto secondo, ricompilazione??? volendo dai
      sorgenti si potrebbe veramente ricompilare, ma
      non è più semplice per esempio prendere un bel
      trojan, modificare la signature , ovvero quella
      parte di bit che contraddistingue la fima del
      trojan, fare un bel injection in un altro file
      con un binder o che sò, dopo inviarlo per la
      rete? badate bene, per la rete non per il p2p che
      anchesso fa parte della rete stessa in generale.

      Non mi piace nemmeno comunque come "additta gli
      italiani" di essere un popolo di scrocconi, è
      grazie alla gente come lui che paga e stà zitto,
      o come tutti noi che da buoni italiani stiamo
      sempre zitti, che i prezzi che abbiamo oggi sono
      aumentati del 40, 50%.
      Non capisco a che pro abbia scritto questo
      articolo, zeppo di inesattezze, di bugie, e finte
      verità.

      Questa è la prima volta che rimango deluso da
      punto informatico per aver pubblicato un articolo
      del genere!.quoto in pieno.e a giudicare dalle varie reazioni, ho come l'impressione che questo sia il suo primo e ultimo articolo che pubblica su P.I.
  • quiproquo scrive:
    dai ragazzi...
    ...dategli tregua.Non ha smesso di leggere e rispondere da ieri notte :|Certo, non posso dire che mi sia piaciuto l'articolo....però ammiro la sua tenacia.Sinceramente.
  • Anonimo scrive:
    ed io pensavo che Chandler...
    ...fosse il più spiritoso del gruppo...e invece il buon Ross...Ma se non ricordo male, era un paleontologo, non un esperto di informatica.Ah, stì sceneggiatori cosa non si inventano :D
    • nicscics scrive:
      Re: ed io pensavo che Chandler...
      Toh1 Occupandomi di paleontologia, casualmente, ho trovato una tua foto nel catalogo.http://www.ips.it/musis/pal_d01.gif
  • Anonimo scrive:
    Software p2p da sito ufficiale!=sicuro
    Forse sono un po' paranoico, comunque mi viene da ridere pensando che c'e' gente che ritiene che scaricare un software dal sito originale significhi scaricarne la versione "non taroccata".Qualcuno potrebbe sempre mettersi in mezzo..non a caso esistono cose tipo l'md5...
  • Anonimo scrive:
    Ha ragione..quanti controllano??
    Quanti controllano quello che scaricano dal p2p?Certo, non è colpa del p2p..è colpa di poca cultura informatica..
    • nicscics scrive:
      Re: Ha ragione..quanti controllano??
      Sono stato frainteso. Ci vorrebbe più accortezza, nell'uso di taluni strumenti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ha ragione..quanti controllano??
        - Scritto da: nicscics
        Sono stato frainteso. Ci vorrebbe più accortezza,
        nell'uso di taluni strumenti.E perche' non strumenti maggiormente robusti ?
      • pane@rita scrive:
        Re: Ha ragione..quanti controllano??
        - Scritto da: nicscics
        Sono stato frainteso. Ci vorrebbe più accortezza,
        nell'uso di taluni strumenti.beh onestamente se io dico una cosa e il mio interlocutore (nel suo caso, diversi interlocutori) ne capiscono un'altra, allora mi devo interrogare su dove risieda il problema sorgente, canale o ricevitore? :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ha ragione..quanti controllano??
          RICEVITORE senza ombra di dubbio.- Scritto da: pane@rita

          - Scritto da: nicscics

          Sono stato frainteso. Ci vorrebbe più
          accortezza,

          nell'uso di taluni strumenti.

          beh onestamente se io dico una cosa e il mio
          interlocutore (nel suo caso, diversi
          interlocutori) ne capiscono un'altra, allora mi
          devo interrogare su dove risieda il problema
          sorgente, canale o ricevitore? :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ha ragione..quanti controllano??
            - Scritto da: Anonimo
            RICEVITORE senza ombra di dubbio.

            eh lo so mi pare che lo sostenga anche l'amico ballealmare a volte... ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ha ragione..quanti controllano??
            - Scritto da: Anonimo
            RICEVITORE senza ombra di dubbio.
            Nel tuo caso, sicuramente
        • rfYpjlYjRB scrive:
          Re: Ha ragione..quanti controllano??
          http://inderal.info/#1214 web site, http://albendazoleprice.com/#1540 albendazole price, http://fastloansnocreditcheck.tk/#7391 fast loan no credit check,
        • luVZpiQODtO HVMCXjV scrive:
          Re: Ha ragione..quanti controllano??
          http://buyazulfidine.tk/#7488 azulfidine,
      • Anonimo scrive:
        Re: Ha ragione..quanti controllano??
        - Scritto da: nicscics
        Sono stato frainteso. Ci vorrebbe più accortezza,
        nell'uso di taluni strumenti.come mai sei stato frainteso?
  • TwistedLogic scrive:
    Esperto informatico?
    "Ma c'è di più: molte copie degli stessi programmi adottati per il P2P, sono state ricompilate e redistribuite attraverso i canali P2P e contengono modifiche sostanziali, atte ad aumentare l'effetto propagazione dell'epidemia"Mmmhhh, non sapevo che girassero in rete i sorgenti di Winmx o di Kazaa. O forse hai effettuato reverse engineering su di essi?Scusa, ma il mio non vuole essere proprio un attacco. Voglio solo dire che non mi sembra un articolo da rivista specializzata come PI. Facciamo una cosa. Effettua qualche modifica e manda l'articolo a riviste tecniche come DEV, Hackers & Co. etc. Se lo pubblicano, vorrà dire che mi sbaglio.
    • pane@rita scrive:
      Re: Esperto informatico?
      forse mi sbaglio, ma PI sta cercando di diventare meno tecnico e più aperto a tutti...che sia un bene o meno non so, ne ho le competenze per dirlo, ma questo articolo (mi si permetta di dirlo), divulgativo e con qualche (eufemismo) "sbavatura" (eufemismo bis), rientra proprio in questo filone... e rientrando in questo filone di informatica spicciola, romanzata o come preferite potrebbe anche non essere un brutto articolo....
      • TwistedLogic scrive:
        Re: Esperto informatico?
        Non penso sia un cattivo articolo. Ma è quel termine "informatica spicciola", molto azzeccato, che mi ha dato da pensare. A volte si possono esporre argomentazioni complesse in modo molto semplice. Penso sia questa la reale direzione di PI.
        • Anonimo scrive:
          Re: Esperto informatico?
          - Scritto da: TwistedLogic
          Non penso sia un cattivo articolo. Ma è quel
          termine "informatica spicciola", molto azzeccato,
          che mi ha dato da pensare. A volte si possono
          esporre argomentazioni complesse in modo molto
          semplice. Penso sia questa la reale direzione di
          PI.Il problema è che ci sono purtroppo ancora troppi utenti che girano in rete senza usare un minimo precauzione, gente che non sa neppure cosa sia un firewall o che ogni tanto bisogna aggiornare l'antivirus, gente che accende il pc contemporaneamente al programma p2p e lo spegne quando ha finito di scricare, e tutto il resto è poesia...
          • quiproquo scrive:
            Re: Esperto informatico?
            - Scritto da: marcuz999
            Il problema è che ci sono purtroppo ancora troppi
            utenti che girano in rete senza usare un minimo
            precauzione, gente che non sa neppure cosa sia un
            firewall o che ogni tanto bisogna aggiornare
            l'antivirus, gente che accende il pc
            contemporaneamente al programma p2p e lo spegne
            quando ha finito di scricare, e tutto il resto è
            poesia...Tutto il resto è noiaaaa.... :D
  • Anonimo scrive:
    PERO' COSI NON E' GIUSTO
    Sono l'autore del messaggio "Lavoro in assistenza..."IO ho criticato l'articolo, per i toni che aveva, però non è giusto criticare Ross e sopratutto la sua vita privata, o dargli dello sfigato, ricordiamoci che lui ha messo nome e cognome a differenza di noi, per quanto riguarda la pubblicità è PI che se ne deve occupare...... a noi non importa il giornale è loro, vi saluto ribadendo che ho criticato l'articolo di Ross portando il mio punto di vista dettato dalla mia esperienza, ma non mi sognerei mai di criticare il Sig Ross e la sua vita privata.La fenice
    • Anonimo scrive:
      (OT) Re: PERO' COSI NON E' GIUSTO
      Si beh e' facile nascondersi dietro l'anonimato.... Se poi consideri che le critiche sulla sua vita privata sono TUTTE dovute al fatto che il pittuppi' non si puo' criticare hai un quadro di quanto sono belle le personcine che attaccano sul piano personale perche' prive di argomenti. Tristissimo.
      • Anonimo scrive:
        Re: (OT) Re: PERO' COSI NON E' GIUSTO
        Hai perfettamente ragioneAppena si critica il pitupì, dato che i bambini hanno paura che poi non ce la fanno a comparsi nulla con la loro paghetta se qualcuno glielo tocca, dicono un sacco di cazzate e diventano incivili.L'italia è un paese di morti di fame, stiamo peggio dell'africa, almeno li ti ringraziano anche se gli dai solo un tozzo di pane, qua pare che se non sguazziamo tutti nell'oro la colpa è sempre di qualcuno, ma non si pensa mai alla nostra di ignoranza.- Scritto da: Anonimo

        Si beh e' facile nascondersi dietro
        l'anonimato.... Se poi consideri che le critiche
        sulla sua vita privata sono TUTTE dovute al fatto
        che il pittuppi' non si puo' criticare hai un
        quadro di quanto sono belle le personcine che
        attaccano sul piano personale perche' prive di
        argomenti. Tristissimo.
        • Anonimo scrive:
          Re: (OT) Re: PERO' COSI NON E' GIUSTO
          - Scritto da: Anonimo
          , ma non si pensa mai alla
          nostra di ignoranza. alla tua dovresti pensarci, prima che sia troppo tardi.Ma già, è meglio attaccare il "pittupì" senza neanche sapere che cosa è...tanto sono solo tutti ragazzini morti di fame.ahh, che bello essere conformisti...w l'Italia
          • pane@rita scrive:
            Re: (OT) Re: PERO' COSI NON E' GIUSTO

            Ma già, è meglio attaccare il "pittupì" senza
            neanche sapere che cosa è.che cosa sia...per il resto quoto
      • Anonimo scrive:
        Re: (OT) Re: PERO' COSI NON E' GIUSTO
        - Scritto da: Anonimo

        Si beh e' facile nascondersi dietro
        l'anonimato.... Se poi consideri che le critiche
        sulla sua vita privata sono TUTTE dovute al fatto
        che il pittuppi' non si puo' criticare hai un
        quadro di quanto sono belle le personcine che
        attaccano sul piano personale perche' prive di
        argomenti. Tristissimo.Se ti esponi in prima persona devi anche saper accettare le critiche...altrimenti lascia stare.Quelle sulla sua vita privata in effetti si potevano evitare (anche se alcune erano davvero divertenti :p ) ma, beh, cavolo...hai letto il suo curriculum? Dai, come non fai a farci un pò di ironia?
      • Anonimo scrive:
        Re: (OT) Re: PERO' COSI NON E' GIUSTO
        - Scritto da: Anonimo

        Si beh e' facile nascondersi dietro
        l'anonimato.... Se poi consideri che le critiche
        sulla sua vita privata sono TUTTE dovute al fatto
        che il pittuppi' non si puo' criticare hai un
        quadro di quanto sono belle le personcine che
        attaccano sul piano personale perche' prive di
        argomenti. Tristissimo.Tu, di argomenti, invece devi esserne stracolmo, vero?Magari se qualcuno si levasse il bastone che si ha innestato "tu-sai-dove" e si facesse due sane risate su di un tipo che, tutto può fare, tranne che insegnare sicurezza informatica, non sarebbe male.Saresti meno triste...ma sopratutto meno spocchioso.
  • Anonimo scrive:
    Ross lascia perdere
    Se cercavi un po' di pubblicita' facendoti passare x esperto hai sbagliato proprio sito, quello che hai scritto va bene x novella5000 non per un pubblico smaliziato come quello di punto Informatico che in buona parte e' formato da tantissimi smanettoni (di cui molti probabilmente darebbero il pagone a tanti che, come te, abusano ed approfittano dell'ignoranza altrui), qualche buon esperto, pochi professionisti veri. A Roma diciamo che hai toppato (ti risparmio il peggio) passare la notte a replicare ad ogni msg millantando buone ragioni ed un'esperienza che non hai non serve. Gia' credevi di poterti fare pubblicita' gratis e raccogliere onori aggiungendo PI nel tuo curriculum? Pensavi che saremmo rimasti a bocca aperta leggendo il tuo articolo osannandoti come un Messia? Scrivere un articolo implica onori ma anche critiche, se non le sai accettare lascia perdere, vai in un'isola piena di beoti pronti a cretere a qualsiasi idiozia... qui non c'e' trippa per gattiCiauu
    • nicscics scrive:
      Re: Ross lascia perdere
      Le critiche sono una cosa, le offese... ben altra. Ma forse per te è troppo difficile distinguere le due cose.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ross lascia perdere

      Scrivere un articolo implica onori ma anche
      critiche, se non le sai accettare lascia perdere,
      vai in un'isola piena di beoti pronti a credere a
      qualsiasi idiozia... qui non c'e' trippa per
      gattiEcco appunto....
  • Anonimo scrive:
    E bravo marcianò
    Si è fatto un po' di pubblicità alla sua Fast Service Informatica vedo....Il vero problema in Italia è che gli "utonti" come finemente li chiama lei, si impesterebbero anche attraverso mail, Internet e quant'altro....il P2P è solo una delle tante porte da cui può entrare l'infezione. Il problema è che ancora non tutti hanno un antivirus e soprattutto un firewall efficiente ed aggiornato, che sommato all'analfabetismo informatico fanno una vera frittata
    • nicscics scrive:
      Re: E bravo marcianò
      Lei vede aria di sito / impresa, da qualche parte?
      • Anonimo scrive:
        Re: E bravo marcianò
        - Scritto da: nicscics
        Lei vede aria di sito / impresa, da qualche parte?Si sotto la firma dell'articolo....
    • nicscics scrive:
      Re: E bravo marcianò
      - Scritto da: Anonimo
      Si è fatto un po' di pubblicità alla sua Fast
      Service Informatica vedo....

      Il vero problema in Italia è che gli "utonti"
      come finemente li chiama lei, si impesterebbero
      anche attraverso mail, Internet e
      quant'altro....il P2P è solo una delle tante
      porte da cui può entrare l'infezione. Il problema
      è che ancora non tutti hanno un antivirus e
      soprattutto un firewall efficiente ed aggiornato,
      che sommato all'analfabetismo informatico fanno
      una vera frittataFa parte della regola, se non lo sai...http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/
  • ERMAC scrive:
    Evvai con le str*n*ate
    scusa non offenderti ma il problema non sta nel p2p ma negli utonti c*gli*ni che installano tutto quello che trovano anche se non hanno la mianima idea di cosa sia, aprono tutti gli allegati di posta elettronica possibili immaginari, gli activex dei siti web e script pericolosi non aggiornano mai sistema operativo e antivirus, istallano pacchetti software come kazaa invece di usare la versione lite esente da schifezze ecc ecc e fidati io faccio assistenza tecnica e non hai ideaa di che nervi che mi vengono quando qualche utonte dopo che gli ho sistemato il pc tempo una settimana mi torna dandomi del ***************** perchè il pc non gli funziona di nuovo....CONCLUDENDO IL PROBLEMI SONO ALTROVE QUINDI NON DICIAMO STR*N*ATE
  • Anonimo scrive:
    Win non craccato..
    La rete,a differenza di quello che cercano di farci bere è uno schifo anche per gli utenti M$ con sistemi operativi regolari con i normali update etc...Un articoletto riempitivo che si poteva risparmiare,malware,ad-aware,trojan,hi-jacks,li portiamo sul nostro pc grazie anche al browser e stò parlando di explorer 6!Già usandone un altro si dimezzano i rischi!(vedi firefox)Vorrei capire cosa cercano di farci bere,io sono un utente M$,ma mi sembra di essere trattato come un utente che usa una copia piratata,perchè anche se tutto in regola sono conscio di avere un pc che per una cosa o per l'altra ha sempre qualcosa al suo interno!
    • Anonimo scrive:
      Re: Win non craccato..
      - Scritto da: Anonimo
      La rete,a differenza di quello che cercano di
      farci bere è uno schifo anche per gli utenti M$
      con sistemi operativi regolari con i normali
      update etc...
      Un articoletto riempitivo che si poteva
      risparmiare,malware,ad-aware,trojan,hi-jacks,li
      portiamo sul nostro pc grazie anche al browser e
      stò parlando di explorer 6!
      Già usandone un altro si dimezzano i rischi!(vedi
      firefox)
      Vorrei capire cosa cercano di farci bere,io sono
      un utente M$,e noi ti crediamo secondo te?o sei sc**mo o lo fai.vista la tua opinione dei sistemi ms che continui ad usarli qualche rotella fuori posto c'è l'haise invece non li usi se l'ennisimo linaro che deve trovare un modo di farsi beffa di ms anche se si parla di tutt'altra cosacritichi l'articolo ma prima pensa al tuo postma mi sembra di essere trattato come
      un utente che usa una copia piratata,perchè anche
      se tutto in regola sono conscio di avere un pc
      che per una cosa o per l'altra ha sempre qualcosa
      al suo interno!
    • Anonimo scrive:
      Re: Win non craccato..
      E' in atto una demonizazzione del p2p, vittime tutti gli utenti.
  • ilGimmy scrive:
    Gli italiani...
    Gli italiani, inutile dirlo, sono tra i maggiori utilizzatori al mondo di software illegale, a cominciare dal sistema operativo.Già...invece a Taiwan tutto regolare, eh???Non capisco perchè a noi italiani piaccia tanto spalarci merda in faccia...Cosa ci guadagniamo?
    • Anonimo scrive:
      e in indonesia cosa fanno? e in cina!!!
      e in indonesia cosa fanno? e in cina!!!e poi se permetti,chi scarica è un po' affezzo a fake e a virus.8)Non ti preoccupare che gli italiani scaricano sempre la roba buona e se non si trova in rete,c'è sempre l'amico sottocasa,che ti passa qualcosa;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli italiani...

      Già...invece a Taiwan tutto regolare, eh???
      Non capisco perchè a noi italiani piaccia tanto
      spalarci merda in faccia...
      Cosa ci guadagniamo?Che c'entra tawain e il resto? Se è vero (come penso)che siamo in testa alle classifiche di pirateria, a chefine nasconderlo?
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli italiani...
        - Scritto da: Anonimo


        Già...invece a Taiwan tutto regolare, eh???

        Non capisco perchè a noi italiani piaccia tanto

        spalarci merda in faccia...

        Cosa ci guadagniamo?

        Che c'entra tawain e il resto? Se è vero (come
        penso)
        che siamo in testa alle classifiche di pirateria,
        a che
        fine nasconderlo?non siamo in testa alle classifiche mondiali...forse a quelle europee...sai se windows è arrivato a vendersi a 1 euro in certi posti un motivo ci sarà
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli italiani...
        - Scritto da: Anonimo


        Già...invece a Taiwan tutto regolare, eh???

        Non capisco perchè a noi italiani piaccia tanto

        spalarci merda in faccia...

        Cosa ci guadagniamo?

        Che c'entra tawain e il resto? Se è vero (come
        penso)
        che siamo in testa alle classifiche di pirateria,
        a che
        fine nasconderlo?Io spero di restarci piu a lungo possibile visti i prezzi assurdi e le castronerie insite nel sistema operativo utilizzato dalla maggioranza.Io non lo uso per libera scelta SONO obbligato a farlosul posto di lavoro . e a casa per la mia attivita ludica online .Come mai tutti i prodotti "maturi" vedi telefonini Hw etccalano di prezzo mentre il software rimane indecentmente con prezzi alti e non alla portata di tutti ?quando sappiamo benissimo che ormai i costi di sviluppo sono stai ampiamente ripagati .Il signor microzzoz non puo veniremi a dire che non ha guadagnato con il suo prodotto , ed e inutile che faccia beneficenza per farsi ammirare sono solo spiccioli , che finirebbero in tasse.Percio ritengo la pirateria non a scopo di lucro lecita e permette (con riserve sui singoli prodotti) di creare un substrato culturale con una certa alfabetizzaione informatica la qule fortunatamente riesce a tener lontni gli sciacalli delle varie patenti informatiche o organizzatori di corsi di introduzione all'informatica che poi potra essere efficiacemente utilizzato dalle aziende .Percio la Pirateria e l'utilizzo di programmi ceh in un futuro saranno utilizzati come strumenti di lavoro in aziende che li pagano e' una cosa POSITIVA !!!!Un saluto a quel comico giallista o giallista comico
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli italiani...
          Andando avanti così in futuro ne troverai un'infinità di posti di lavoro credimi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli italiani...
            beh , anche in considerazione che se compri ad esempio un pc portatile, ti devi accontentare di xp home, e non puoi nemmeno trattare un xp pro cedendo xp home di cui hai la licenza..., considera anche che molti di quelli che compri sono completamente senza nessun supporto cd, che non puoi volendo installare xp su un altro pc anche se nel pc di origine non lo hai mai installato... non vedo perche' devo pagare per qualcosa che pago gia' con il pc 10 volte e che il piu' delle volte non mi serve?ad esempio , compro un masterizzatore, mi regalano nero ... scopro che dopo il service pack 2 lo posso buttare, quindi mi collego nella speranza di un upgrade gratuito... scopro che invece non ho nessun diritto... quindi perche' dovrei pagare per un prodotto di cui ho 3 , 4 ,10 licenze inutilizzabili ... io i soldi li ho spesi, chi si riprende ste licenze inutili? se io dessi 10 licenze word-works mi danno una buona di office ? no, quindi quale e' la scelta?nessuna... il sofware delle grosse multinazionali funziona così: io ti do il software per il tuo pc, tu lo vendi tutto integrato senza dare la possibilita' di reinstallarlo, non dai i cd in modo che così se lo perde lo ricompra...
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli italiani...
          Tutte le scuse son buone per non cacciare un soldo. Se ti pare che il software non valga il suo costo non comperarlo. Se ci lavori te lo ripaghi e lo compri. Se non ci lavori cosa te ne frega?
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli italiani...
            - Scritto da: Anonimo
            Tutte le scuse son buone per non cacciare un
            soldo. Se ti pare che il software non valga il
            suo costo non comperarlo. Se ci lavori te lo
            ripaghi e lo compri. Se non ci lavori cosa te ne
            frega?e se sono una onlus? (recente sentenza)
    • SardinianBoy scrive:
      Re: Gli italiani...
      - Scritto da: ilGimmy
      Gli italiani, inutile dirlo, sono tra i maggiori
      utilizzatori al mondo di software illegale, a
      cominciare dal sistema operativo.

      Già...invece a Taiwan tutto regolare, eh???
      Non capisco perchè a noi italiani piaccia tanto
      spalarci merda in faccia...
      Cosa ci guadagniamo?Io comunque ho fatto un cosa un pò più sensata: ho acquistato il mio Win2000 legalmente ( di 2^ mano ) e, pe poter vedere i film, ho semplicemente fatto un abbonamento alla pay tv e, per mezzo di un video registratore con hard disk incorporato(estraibile) mi registro tutto ciò che voglio e poi me lo trasformo in divx col mio bel computerino. Inoltre, ho disdetto l'abbonamento adsl - chenon mi serviva più a nulla, ora uso un 56K e mi collego solo per leggere la post@ e vedere le cose di mio interesse. La Telezzoz , così come altre compagie telefoniche possono chiamarmi tutti i giorni per le loro offerte, ma non volgio più l'adsl. E comunque, se la polizia e/o la finanza invece di rompere le scatole a chi scarica musica/film...ecc...dalla rete, avesse cercato i veri " criminali " quali : pedofili , terroristi e venditori di software a scopo di lucro ( trarne profitto ) per la criminalità organizzata , sarebbe stato molto meglio. Invece no, che fanno ? Rompono appunto le scatole agli utenti " pacifici " e che scaricano per uso personale. Ripeto: i veri criminali non sono gli utenti che scaricano per uso personale ma sono i " pedofili " animali bastardi , e coloro che insomma traggono profitto dalla vendita di film/musica/software .Purtroppo, l'internet odierna non è più - o quasai - quel mezzo democratico di sapere e di conoscenza, di opinioni e di libero scambio di informazioni , stà diventando un mezzo controllato e monopolista perchè i cari pezzi di merda quali Urbani - Berlusconi..ecc.., vogliono farci " vedere " e le loro schifezze che mandano in tv o in rete. L'unico mezzo di scambio - libero - era l'internet il quale va via via affievolendosi, scomparendo e, ora stà diventando un mezzo controllato , non democratico o di libera opinione. Anche la tv, in effetti evito di guardarla, solo i film o i documentari e i Tg, sono da me apprezzati. Tutto il resto è sana e pura merda. Grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli italiani...
      - Scritto da: ilGimmy
      Gli italiani, inutile dirlo, sono tra i maggiori
      utilizzatori al mondo di software illegale, a
      cominciare dal sistema operativo.Quoto. E sono pure ottimi evasori fiscali....MI fermo prima che arrivi il trollone anonimo, che inizia sempre con "non sono d'accordo con quello che lei dice" e finisce con "si rende conto della gravità delle sue affermazioni?" @^
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli italiani...
        - Scritto da: Anonimo
        Quoto. E sono pure ottimi evasori fiscali....
        MI fermo prima che arrivi il trollone anonimo,
        che inizia sempre con "non sono d'accordo con
        quello che lei dice" e finisce con "si rende
        conto della gravità delle sue affermazioni?" non sono d'accordo con quello che lei dice........si rende conto della gravità delle sue affermazioni? :p :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli italiani...
          - Scritto da: Anonimo
          non sono d'accordo con quello che lei
          dice........si rende conto della gravità delle
          sue affermazioni? :p :DDai così non fa ridere ;) te l'ho servita su un piatto d'argento, era troppo facile :D
  • Anonimo scrive:
    purtroppo è un po' triste il tipo
    la biografia effettivamente presta il fianco, Rosario.alla fine risulti un po' sfigato... senza ragazza e senza moglie ... perchè probabilmente diventi noioso? O non c'hai tempo? ... i gatti piacciono anche a me ... ma la micina mi piace di più... e ti assicuro che la mia ragazza non è opportunista, da tanti, tanti anni in cui non siamo fidanzati né sposati.un augurio per tutta la tua carriera, ma cerca un caro amico poco tecnico e molto umanista e sottoponigli il tuo curriculum online... forse con qualche limatina ne esci meglio :)
    • Anonimo scrive:
      Re: purtroppo è un po' triste il tipo
      Chissa' come sara' il tuo di curriculum....- Scritto da: Anonimo
      la biografia effettivamente presta il fianco,
      Rosario.

      alla fine risulti un po' sfigato... senza ragazza
      e senza moglie ... perchè probabilmente diventi
      noioso? O non c'hai tempo? ... i gatti piacciono
      anche a me ... ma la micina mi piace di più...

      e ti assicuro che la mia ragazza non è
      opportunista, da tanti, tanti anni in cui non
      siamo fidanzati né sposati.


      un augurio per tutta la tua carriera, ma cerca un
      caro amico poco tecnico e molto umanista e
      sottoponigli il tuo curriculum online... forse
      con qualche limatina ne esci meglio :)
      • Anonimo scrive:
        Re: purtroppo è un po' triste il tipo
        - Scritto da: Anonimo
        Chissa' come sara' il tuo di curriculum....forse prima di esporlo su internet ci penso un attimino :-) ... o magari non lo faccio :) o magari in un curriculum non scrivo certe cose ma altree se qualcuno mi critica non faccio "brutti cattivi" ma vedo cosa ha un fondamento.di sicuro io apprezzo il suo curriculum come contenuti, ma l'esposizione , converrai, non lo mette in buona luce.Non sarà meglio dargli un occhio, invece di fare gli offesi, piantare il muso e dire a tutti brutti cattivi?io l'articolo l'ho apprezzato e credo abbia ragione.poi ho visto come tutti andavano a rompergli le palle sul curriculum... sono andato a farmi un'idea ... e ho capito!tutto qui.
    • nicscics scrive:
      Re: purtroppo è un po' triste il tipo
      Non hai altre argomentazioni, vedo. Se magari ti facessi gli affari tuoi, sarebbe meglio.Comunque... le scelte di vita non vanno criticate. Non hai pensato che forse io sono più appagato di te, che non trovi altro di meglio che gettare fango su chi non conosci? O forse mi conosci... ed in tal caso, ti invito a dirmi in faccia quello che preferisci, che poi vediamo chi ne esce peggio.
      • Anonimo scrive:
        Re: purtroppo è un po' triste il tipo
        - Scritto da: nicscics
        Non hai altre argomentazioni, vedo. Se magari ti
        facessi gli affari tuoi, sarebbe meglio.vedo che ti sei proprio inacidito ... io ero dalla tua parte ... ma allora ti meriti quel che ottieni.te la tiri proprio addosso!ti ho solo consigliato di far dare un'occhiata al curriculum a qualcuno che ti apprezza, che ti vuole bene, magari ... e che ovviamente abbia stile. Qualcuno che giochi nella tua squadra insomma, ma con competenza.Che lo faccia per te.Se tu non vuoi e preferisci fare il bambino arrabbiato ... buon pro ti faccia; ti giuro che io l'ho detto con il massimo della benevolenza: mi dispiace che tu ne esca con una figura un po' sfigata perchè percepisco che non lo saresti ... ma forse ora mi dai modo di capire che mi sbaglio.
        Comunque... le scelte di vita non vanno
        criticate. perchè altrimenti mi spacchi la faccia? oppure mi insegui telematicamente e mi bruci vivo?per favore, io ti ho parlato con benevolenza, pensando che non ti faceva gioco un curriculum così esposto.se tu vuoi rispondere acido, fai come ti pare.peggio per te, a me non cambia la vita.
        Non hai pensato che forse io sono più
        appagato di te, che non trovi altro di meglio che
        gettare fango su chi non conosci? tutt'altro.ti dico che qualsiasi sia la tua scelta di vita, L'ESPOSIZIONE del curriculuim non ti fa gioco. Se vuoi, consideri questa critica, che io faccio, che ti piaccia o no, altrimenti te ne freghi e fai orecchi da mercante. Come preferisci. Non mi cambia nulla e non faccio confronti: l'esposizione non ti rema a favore, comunque, sappilo.
        O forse mi
        conosci... ed in tal caso, ti invito a dirmi in
        faccia quello che preferisci, che poi vediamo chi
        ne esce peggio.dio mio! ma quanti anni hai? 7?ti ho fatto una critica COSTRUTTIVA: il modo in cui TU TU FAI CONOSCERE (anche qui) è questo; su questo ti ho mosso la mia critica. Sei tu che hai esposto qualcosa di te, io ti dico solo: ottimo, ma se cambi il curriculum o lo fai fare (o lo fai con qualcuno) a qualcuno che ha stile... ne verrai fuori benissimoora se vuoi pisciami pure in testa, anche se io ti ho dato un consiglio benevolo.
      • Bruco scrive:
        Re: purtroppo è un po' triste il tipo
        - Scritto da: nicscics
        Non hai altre argomentazioni, vedo. Se magari ti
        facessi gli affari tuoi, sarebbe meglio.A me sembrava che ti avessero fatto un commento onesto, condivisibile, e soprattutto, in buona fede...
        Comunque... le scelte di vita non vanno
        criticate. Su questo concordo in pieno.
        Non hai pensato che forse io sono più
        appagato di te, che non trovi altro di meglio che
        gettare fango su chi non conosci? O forse mi
        conosci... ed in tal caso, ti invito a dirmi in
        faccia quello che preferisci, che poi vediamo chi
        ne esce peggio.Guarda, se fosse capitato a me di scrivere un articolo e leggere dei commenti così feroci sulla mia persona ci sarei rimasto malissimo. Forse avrebbero stroncato in pieno la mia voglia di fare. Forse avrei reagito in maniera aggressiva come stai facendo tu. Ognuno ha le sue reazioni. Però permettimi di dirti che ti stai rivolgendo alla persona sbagliata. Non sei di fronte a un'orda di nemici imbestialiti. C'è anche qualcuno che cerca di fare osservazioni più pacate, e anch'io concordo con quella sul tuo curriculum. Senza per questo arrivare a giudicarti, perché mi sembra che in diversi abbiano esagerato.Pace :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: LAVORO IN ASSISTENZA e tu dici cavolate
    la maggior
    parte sono colpiti da virus e spyware e sono
    quelli di persone ... (capita molto ai
    vecchi che navigano in internet ---
    siti porno)
    dialer ...ok, tutto vero, ma l'articolo parla di quella fetta di casinari che da te non ci vengono, ma causano comuque schifo in giro.
    le uniche volte che vengono in
    assistenza è colpa di un disco saltato o di un
    alimentatore bruciato, ovvio, mica vengono da te se sanno che hanno il vespaio incarnato ... prima vanno nei vari siti di aiuto :)
    non prima però
    di aver scaricato un windows XP PRO CORP patchato
    con NLITE..... nlite?interessante.non ne ho mai sentito parlare; forse hanno ragione a dire che quelli dei laboratori fanno pirateria :-)
    Perciò caro articolista in cerca di pubblicità
    l'80% di quello che hai detto non conta
    niente........

    la fenicema ti fai un giro nel p2p ogni tanto? e nei forum di aiuto? ... dovresti leggere quel che dice l'utonto medio
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma perchè scriverlo qui?

    Il solo fatto di leggere PI presuppone che chi
    legga non sia l'ultimo imbecille di italiano
    medio... IMHO.pi è un quotidiano diretto un po' a tutti. se un giorno vuoi citare questo articolo per mandarlo ad un tuo amico poco avveduto, ecco che su PI trovi anche questo, senza perderti a scrivere tu :-)buono, no?
  • Anonimo scrive:
    Gatti
    Amo, piuttosto... i gatti, che sanno darti la loro amicizia senza secondi fini.Di gatti ne sai poco di sicuro :-)
  • manta scrive:
    Re: LAVORO IN ASSISTENZA e tu dici cavol

    ECCO QUESTO E' UN'ARTICOLO DA PUBBLICARE SU PUNTO
    INFORMATICO!!!esatto
  • kriger scrive:
    Ma ci credono cretini?
    Ma questo pensa davvero che siamo tutti scemi?Se vuole screditare il p2p trovasse un'altra scusa........ più credibile==================================Modificato dall'autore il 21/06/2005 9.16.52
    • Anonimo scrive:
      Ma non credo sai
      - Scritto da: kriger
      Ma questo pensa davvero che siamo tutti scemi?
      Se vuole screditare il p2p trovasse un'altra
      scusa........ più credibileChe sul p2p circolino worm e virus e' verissimo mio caro, anche se puo' non piacerti farlo sapere in giro
      • vale56 scrive:
        Re: Ma non credo sai
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: kriger

        Ma questo pensa davvero che siamo tutti scemi?

        Se vuole screditare il p2p trovasse un'altra

        scusa........ più credibile

        Che sul p2p circolino worm e virus e' verissimo
        mio caro, anche se puo' non piacerti farlo sapere
        in giroVedendo le porcherie che gli utenti prendono girando in intrenet con internet explorer, non mi stupisco che installino qualsiasi cosa che trovano sul P2P, ma il problema non è il mezzo, ma il (poco) cervello degli utilizzatori!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma non credo sai
        - Scritto da: Anonimo

        Che sul p2p circolino worm e virus e' verissimo
        mio caro, anche se puo' non piacerti farlo sapere
        in giroMa dai...hai fatto una scoperta sensazionale!Ti svelo un segreto: worm e virus li becchi anche solo connettendoti a internet, mio caro.Ma non farlo sapere in giro
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma non credo sai
          - Scritto da: Anonimo
          Ma dai...hai fatto una scoperta sensazionale!
          Ti svelo un segreto: worm e virus li becchi anche
          solo connettendoti a internet, mio caro.
          Ma non farlo sapere in giroMa davvero?Io ormai sono mesi e mesi che sto connesso ad internet, giorno e notte, senza neanche spegnere o riavviare. Non ho neanche l'antivirus installato. Neanche il firewall. Addirittura ho messo su un server web con tanto di db. Ho anche installato e di tanto in tanto uso, sia bittorrent (azureus) che mlnet (kmldonkey) per utilizzare qualunque sistema P2P. Spesso ci scarico giga e giga di roba che poi utilizzo.Eppure nonostante abbia registrato quintalate di attacchi sul mio PC non uno è andato a segno.Chissà come mai ancora nessuno è riuscito a bucarmi la macchina.Forse ho una risposta: Debian.Può essere che dipenda da questo?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma non credo sai

        Che sul p2p circolino worm e virus e' verissimo
        mio caro, anche se puo' non piacerti farlo sapere
        in girouelà finalmente l'acqua bolle, si "cala" la pasta?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma non credo sai
        wwooowwww mi ha chiarito le idee!!!! sul p2p circolano i virus.....oooooooooohhhhh sul resto della rete no, il resto si che è sicuro.......già già, visto che lo hai detto ora la gente smetterà di utilizzarre il p2p non perche scarica mp3 e compie un illecito....ma bensì perche ci girano....wowwww gli worms!!!!Ma fatti una dormita per piacere!- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: kriger

        Ma questo pensa davvero che siamo tutti scemi?

        Se vuole screditare il p2p trovasse un'altra

        scusa........ più credibile

        Che sul p2p circolino worm e virus e' verissimo
        mio caro, anche se puo' non piacerti farlo sapere
        in giro
      • IppatsuMan scrive:
        Re: Ma non credo sai
        - Scritto da: Anonimo
        Che sul p2p circolino worm e virus e' verissimo
        mio caro, anche se puo' non piacerti farlo sapere
        in giroVa sempre più di moda il discredito del P2P. Su pcmag.com c'è un articolo a riguardo di John C. Dvorak (come le tastiere!), riservato agli anglofili:http://www.pcmag.com/article2/0,1759,1829684,00.asp
    • R@ scrive:
      Re: Ma ci credono cretini?
      credo che gli gnucchi li trovi in qualsiasi situazione xrò quello che da nessuno ho ancora sentito siano esse fonti ufficiali o admin di network o user comuni è che frazie al p2p molte persone si conoscono e imparano cose che nn sanno .... invece di dar aria al cervello e esaltare quei 4 idioti che imparano ad usare un hacksoft e si sentono dio invitate la gente alla correttezza e il p2p cambierà ..
  • Anonimo scrive:
    Re: LAVORO IN ASSISTENZA e tu dici cavol
    Guarda che non hai capito il senso del discorso..... che c'entrano i vecchi con i siti porno? ... il discorso e' incentrato sulla diffusione di virus e worm nel p2p
  • Anonimo scrive:
    E' questione di educazione
    Leggendo tutte le argomentazioni a favore dell'uso indiscriminato del P2P (costi troppo alti del software e della musica originale, strapotere delle major, ecc. ecc.) rimango con l'amaro in bocca: un'intera generazione (anzi due) diseducata dai media e che mancano di alcuni valori fondamentali a causa principalmente della scarsa educazione ricevuta dalle famiglie.Ci hanno "siringato" per bene la cultura del "devo averlo anche se non me lo posso permettere", senza farci ragionare sulle cose e su cosa sia veramente importante nella vita; spero con tutto il cuore che - con gli ultimi botti del "compro ora e inizio a pagare fra un anno" e dei miniprestiti a tassi da usura - si stia arrivando al capolinea.Ciao, Marzio
    • Anonimo scrive:
      Re: E' questione di educazione
      Bravo,un post intelligente in mezzo a un branco di bambini, lo quoto e ti do ragione in pieno.Se uno una cosa non se la può permettere , non se la compra. Se i prezzi non scendono pazienza, si vive lo stesso, sono beni marginali.Per fare un videogioco o un film lavorano centinaia di persone per anni, spesso sottopagate, perche mandare a puttane (un termine forte quando ci vuole ci vuole) il lavoro di costoro?L'ultimo star wars era già sui p2p 2 giorni prima del lancio nelle sale ma dai che vergogna.E poi si stupiscono come le software house licenzi il personale o falliscano.Quando avranno una laurea, casomai in informatica o programmazione, e entreranno in mezzo ai milioni di disoccupati e chiederanno lavoro a qualche azienda si sentiranno rispondere :"Mi dispiace non abbiamo bisogno di personale"Perchè qualunque software venga creato viene poi condiviso gratis con tutti, e i guadagni si troncano di netto = + disoccupati, ma nessuno lo vuole capire.- Scritto da: Anonimo
      Leggendo tutte le argomentazioni a favore
      dell'uso indiscriminato del P2P (costi troppo
      alti del software e della musica originale,
      strapotere delle major, ecc. ecc.) rimango con
      l'amaro in bocca: un'intera generazione (anzi
      due) diseducata dai media e che mancano di alcuni
      valori fondamentali a causa principalmente della
      scarsa educazione ricevuta dalle famiglie.
      Ci hanno "siringato" per bene la cultura del
      "devo averlo anche se non me lo posso
      permettere", senza farci ragionare sulle cose e
      su cosa sia veramente importante nella vita;
      spero con tutto il cuore che - con gli ultimi
      botti del "compro ora e inizio a pagare fra un
      anno" e dei miniprestiti a tassi da usura - si
      stia arrivando al capolinea.

      Ciao,
      Marzio
      • TPK scrive:
        Re: E' questione di educazione
        - Scritto da: Anonimo
        Bravo,

        un post intelligente in mezzo a un branco di
        bambini, lo quoto e ti do ragione in pieno.

        Se uno una cosa non se la può permettere , non se
        la compra. Se i prezzi non scendono pazienza, si
        vive lo stesso, sono beni marginali.

        Per fare un videogioco o un film lavorano
        centinaia di persone per anni, spesso
        sottopagate, perche mandare a puttane (un termine
        forte quando ci vuole ci vuole) il lavoro di
        costoro?
        Presone spesso sottopagate, tipo questa: Gwyneth Paltrow verrà pagata tre milioni e mezzo di dollari per apparire per non più di 180 secondi nel film Every Word Is True, pellicola che narra la storia di Truman Capote, scrittore uscito dalla povertà e dall?anonimato solo dopo la versione cinematografica della sua favola urbana Colazione da Tiffany. http://www.glamouronline.it/cont/050peo/051gos/0409/2802/default.aspoppure questa: Renée Zellweger, dopo il successo nel ruolo di Roxie Hart, la biondina esplosiva di "Chicago" il film che ha vinto 6 premi Oscar, ha strappato un contratto record per interpretare anche il seguito sul grande schermo de "Il Diario di Bridget Jones", tratto dal libro di Helen Fielding: 15 milioni di sterline, pari a quasi 21 milioni di Euro. http://www.firthissimo.it/.%5Cart_44.htmOvvio che non hanno molti soldi poi da dare ai cameramen, tecnici del suono...Ma per piacere, un po' di decenza almeno...==================================Modificato dall'autore il 21/06/2005 14.18.07
        • Anonimo scrive:
          Re: E' questione di educazione
          - Scritto da: TPK
          Ovvio che non hanno molti soldi poi da dare ai
          cameramen, tecnici del suono...

          Ma per piacere, un po' di decenza almeno...Quando mai i troll ne hanno avuta di decenza?
        • Anonimo scrive:
          Re: E' questione di educazione
          - Scritto da: TPK
          - Scritto da: Anonimo

          Bravo,



          un post intelligente in mezzo a un branco di

          bambini, lo quoto e ti do ragione in pieno.



          Se uno una cosa non se la può permettere , non
          se

          la compra. Se i prezzi non scendono pazienza, si

          vive lo stesso, sono beni marginali.



          Per fare un videogioco o un film lavorano

          centinaia di persone per anni, spesso

          sottopagate, perche mandare a puttane (un
          termine

          forte quando ci vuole ci vuole) il lavoro di

          costoro?



          Presone spesso sottopagate, tipo questa:
          Gwyneth Paltrow verrà pagata tre milioni e
          mezzo di dollari per apparire per non più di 180
          secondi nel film Every Word Is True,
          pellicola che narra la storia di Truman Capote,
          scrittore uscito dalla povertà e dall?anonimato
          solo dopo la versione cinematografica della sua
          favola urbana Colazione da Tiffany.
          http://www.glamouronline.it/cont/050peo/051gos/040si mi ricorda il calcio in italia

          oppure questa:
          Renée Zellweger, dopo il successo nel ruolo
          di Roxie Hart, la biondina esplosiva di "Chicago"
          il film che ha vinto 6 premi Oscar, ha strappato
          un contratto record per interpretare anche il
          seguito sul grande schermo de "Il Diario di
          Bridget Jones", tratto dal libro di Helen
          Fielding: 15 milioni di sterline, pari a quasi
          21 milioni di Euro.
          http://www.firthissimo.it/.%5Cart_44.htm
          si mi ricorda il calcio in italia
          Ovvio che non hanno molti soldi poi da dare ai
          cameramen, tecnici del suono...infatti hai citato solo le prime donne ma dietro un film esiste il lavoro di tantissime altre persone.oltretutto non ha neanche parlato di videogames dove di attori/attrici da strapagare non c'è ne sono.ma sopratutto ti sei dimenticato che anche se non è vero che sono sottopagati questo non significa che puoi fregare il loro lavoro e metterli su una strada (magari i grandi attori no ma tutto il resto della crew si, vedi ad esempio quante sw-house produttrici di videogames stanno chiudento o sono costrette a farsi assorbire)

          Ma per piacere, un po' di decenza almeno...concordo, ma deve esserci anche da parte tuap.s. non sono l'autore del post a cui hai risposto

          ==================================
          Modificato dall'autore il 21/06/2005 14.18.07
      • Anonimo scrive:
        Re: E' questione di educazione

        Se uno una cosa non se la può permettere , non se
        la compra. Se i prezzi non scendono pazienza, si
        vive lo stesso, sono beni marginali.
        Certo, si può vivere a pane e cipolle, per istruirsi leggere le scritte nel cesso e per divertirsi sdraiarsi su un prato a guardare le nuvole, chissenefrega dei beni marginali? E poi vogliamo mettere? In Inghilterra si trovano i medesimi prodotti al 50% in meno (controllato), negli USA non ne parliamo... in Italia gli stipendi non aumentano, l' economia ristagna ma i prezzi aumentano, ma va tutto bene no? Pazienza se i prezzi non scendono, prima o poi la voteranno la proposta di legge di vendere la nuda prorpietà della casa alle banche per comprarsi il frigorifero e i cd.
        Per fare un videogioco o un film lavorano
        centinaia di persone per anni, spesso
        sottopagate, perche mandare a puttane (un termine
        forte quando ci vuole ci vuole) il lavoro di
        costoro?
        Per i proletari sottopagati ha già risposto ottimamente chi di dovere.
        L'ultimo star wars era già sui p2p 2 giorni prima
        del lancio nelle sale ma dai che vergogna.
        Eh già, dannati pirati, riescono a fare uno screener prima che il film esca nelle sale... mica che è stato condiviso da uno di questi impiegati sottopagati delle case cinematografiche o magari dallo stesso lucas?
        • Anonimo scrive:
          Re: E' questione di educazione
          - Scritto da: Matthew Reed

          Se uno una cosa non se la può permettere , non
          se

          la compra. Se i prezzi non scendono pazienza, si

          vive lo stesso, sono beni marginali.



          Certo, si può vivere a pane e cipolle, per
          istruirsi leggere le scritte nel cesso e per
          divertirsi sdraiarsi su un prato a guardare le
          nuvole,e tu per istruirti hai bisgno degli mp3 e dei film che sono in sala?ma smettila! chissenefrega dei beni marginali?
          E poi vogliamo mettere? In Inghilterra si trovano
          i medesimi prodotti al 50% in meno (controllato),
          negli USA non ne parliamo... in Italia gli
          stipendi non aumentano, l' economia ristagna ma i
          prezzi aumentano, ma va tutto bene no? Pazienza
          se i prezzi non scendono, prima o poi la
          voteranno la proposta di legge di vendere la nuda
          prorpietà della casa alle banche per comprarsi il
          frigorifero e i cd.


          Per fare un videogioco o un film lavorano

          centinaia di persone per anni, spesso

          sottopagate, perche mandare a puttane (un
          termine

          forte quando ci vuole ci vuole) il lavoro di

          costoro?



          Per i proletari sottopagati ha già risposto
          ottimamente chi di dovere.


          L'ultimo star wars era già sui p2p 2 giorni
          prima

          del lancio nelle sale ma dai che vergogna.



          Eh già, dannati pirati, riescono a fare uno
          screener prima che il film esca nelle sale...
          mica che è stato condiviso da uno di questi
          impiegati sottopagati delle case cinematografiche
          o magari dallo stesso lucas?
    • Anonimo scrive:
      Re: E' questione di educazione
      - Scritto da: Anonimo
      Leggendo tutte le argomentazioni a favore
      dell'uso indiscriminato del P2P (costi troppo
      alti del software e della musica originale,
      strapotere delle major, ecc. ecc.) rimango con
      l'amaro in bocca: un'intera generazione (anzi
      due) diseducata dai media e che mancano di alcuni
      valori fondamentali a causa principalmente della
      scarsa educazione ricevuta dalle famiglie.
      Ci hanno "siringato" per bene la cultura del
      "devo averlo anche se non me lo posso
      permettere", senza farci ragionare sulle cose e
      su cosa sia veramente importante nella vita;
      spero con tutto il cuore che - con gli ultimi
      botti del "compro ora e inizio a pagare fra un
      anno" e dei miniprestiti a tassi da usura - si
      stia arrivando al capolinea.

      Ciao,
      Marzio I nostri nonni e bisnonni non si potevano copiare i dischi in vinile perchè non esistevano apparati di riproduzione, se no lo avrebbero fato eccome, i nostri padri e madri si scambiavano tranquillamente musicassette e quando ero bambino i giochini del C64 senza che nessuno venisse a vaneggiare sulla mancanza di valori.Evidentemente per certi (troll) che infestano questo forum i valori autentici sono quelli del perfetto consumatore che china la testa e compra, atttento alla legalità e pronto a rivolgersi alla GdF se non è proprio sicuro dell' autenticità dell' accendino Bic che ha appena comprato.Volete davvero eliminare il p2p? Allora dimostrate che condividere a titolo GRATUITO quanto si possiede con dei perfetti SCONOSCIUTI. sobbarcandosi fra l' altro un onere ECONOMICO talvolta non indifferente (hd capienti, banda, energia elettrica) è sbagliato... come mai sa tanto di francescano porre la questione in quest' ottica?
      • LaNberto scrive:
        Re: E' questione di educazione
        Cavolate.Ci sono fior di professionisti che usano il software copiato per lavorare.Frodano il fisco due volte. Non pagando il software guadagnano soldi che non versano in tasse, non pagano l'iva sui prodotti acquistati. In più hanno vantaggi sleali su chi il software lo paga, investendo soldi sulla propria attività.Il resto sono cazzate
        • Bruco scrive:
          Re: E' questione di educazione
          - Scritto da: LaNberto
          Frodano il fisco due volte. Non pagando il
          software guadagnano soldi che non versano in
          tasse, non pagano l'iva sui prodotti acquistati.Veramente l'iva sugli acquisti per i professionisti non è un costo. Viene loro rimborsata (tramite compensazione con l'iva sulle vendite) ogni tre mesi (almeno).Per tutto il resto concordo con te. Però ti dico anche che finora di professionisti o imprenditori che usano solo programmi con licenza regolare ne conosco solo uno: un mio amico che fa l'avvocato. Degli altri, i più onesti acquistano una licenza per montare il programma su tutti i pc del loro ufficio...
        • Anonimo scrive:
          Re: E' questione di educazione
          Cavolate... cazzate...Sì è davvero una questione di educazione, o di MALEDUCAZIONE?
          • LaNberto scrive:
            Re: E' questione di educazione
            - Scritto da: Matthew Reed
            Cavolate... cazzate...
            Sì è davvero una questione di educazione, o di
            MALEDUCAZIONE?la mia non so, la tua ci può stare
        • Anonimo scrive:
          Re: E' questione di educazione
          - Scritto da: LaNberto
          Cavolate.
          Ci sono fior di professionisti che usano il
          software copiato per lavorare.
          Frodano il fisco due volte. Non pagando il
          software guadagnano soldi che non versano in
          tasse, non pagano l'iva sui prodotti acquistati.
          In più hanno vantaggi sleali su chi il software
          lo paga, investendo soldi sulla propria attività.

          Il resto sono cazzateSono d'accordo, i professionisti dovrebbero davvero sentirsi in dovere di acquistare sw originale.Per me chi usa il software senza scopi economici, se ha soldi se lo compra, se no lo scarica.
  • Anonimo scrive:
    Re: LAVORO IN ASSISTENZA e tu dici cavol
    ecco, ti regalo un po' di punteggiatura:.,:;"usala con parsimonia, mi raccomando.
  • edc scrive:
    Per la redazione
    A prima vista l'articolo non mi sembra da prendere troppo sul serio. Ma a parte questo, una passatina col correttore ortografico avrebbe trovato questo bellissimo "ricomplilate" in grassetto. Meglio correggere...
    • nicscics scrive:
      Re: Per la redazione
      Sul testo originale la parola è corretta (ricompilati) e non è in grassetto. Comunque, si tratta di un banale errore di battitura di chi ha riportato lo scritto. L'ortografia è un'altra cosa...
    • Anonimo scrive:
      Re: Per la redazione
      - Scritto da: edc
      A prima vista l'articolo non mi sembra da
      prendere troppo sul serio. Ma a parte questo,
      una passatina col correttore ortografico avrebbe
      trovato questo bellissimo "ricomplilate" in
      grassetto. Meglio correggere...meglio segnalare via mail, così questo intervento inutile non perde di significato 1 secondo dopo che lo hai fatto
  • DomFel scrive:
    Re: Quante cavolate!
    L'articolo e' piuttosto leggerino, stiamo parlando delle basi del P2P, e sinceramente non e' una cosa che mi aspetto da Punto Informatico. Come disse una volta un ragazzo di un forum, a quanto pare sono in troppi ad avere l'adsl... (in senso figurato..)Questo Sig. Rosario non mi sembra essere in grado di poter parlare della sua impressionante conoscenza informatica, ne' di poter giudicare qualche ragazzino con cui ha parlato che leggeva PcProfessionale e pensava di essere mandrake di Win.Penso che se forse avesse molta piu' umilta' (soprattutto nella sua biografia) e se incontrasse l'enorme comunita' di VERI esperti, forse si renderebbe conto che del suo straordinario non c'e' quasi niente.A proposito, conoscere sistemi MS non implica saper tutto del campo informatico; mio padre sa appena mandare email, navigare su internet e usare office, eppure e' stato uno dei pochi negli ultimi anni a rivoluzionare il campo delle telecomunicazioni italiane, eppure non si ingrassa delle sue conoscenze come questo Sig. Rosario.Se solo l'autore sapesse quanti ragazzini a 7 anni sanno piu' di me (ed ho background MOLTO pesanti), si ricrederebbe molto.P.S.: Riguardo il tuo settore grafico: puoi dare un'occhiata su DeviantArt.com, ti posso dire alcuni ragazzini a 9 anni che fanno magie, altro che i tuoi Mig-29 Fulcrum...
    • Anonimo scrive:
      Re: Quante cavolate!
      attacchi personali inutili, quando la bontà dell'articolo è indubbia.sono FATTI quelli citati.comunque raga, questo vi succede quando vi esponete: vi massacrano, sono tutti invidiosi.
      • vale56 scrive:
        Re: Quante cavolate!
        - Scritto da: Anonimo
        attacchi personali inutili, quando la bontà
        dell'articolo è indubbia.
        sono FATTI quelli citati.



        comunque raga, questo vi succede quando vi
        esponete: vi massacrano, sono tutti invidiosi.Veramente i fatti sono che andando in internet con browser non microsoft, non becchi il 90% dei dialer e dei trojan, e che oltre l'80% dei troian li becchi perché vai in internet, non perché scarichi dal P2P.
        • Anonimo scrive:
          Re: Quante cavolate!
          - Scritto da: vale56

          - Scritto da: Anonimo

          attacchi personali inutili, quando la bontà

          dell'articolo è indubbia.

          sono FATTI quelli citati.







          comunque raga, questo vi succede quando vi

          esponete: vi massacrano, sono tutti invidiosi.

          Veramente i fatti sono che andando in internet
          con browser non microsoft, non becchi il 90% dei
          dialer e dei trojan, e che oltre l'80% dei troian
          li becchi perché vai in internet, non perché
          scarichi dal P2P.i fatti sono che gente incopetente come te si permette di criticare altre persone per la loro presunta incompetenza.1) per evitare il rischio dialer è suff. avere un sistema aggiornato e un minimo di buonsenso: un xp con sp2 e framework .net se poi ti connetti in internet come non admin i dialer te li dimentichi (certo se poi sei tu a clickare su per installarli il discorso cambia).ma tu parli di windows senza un minimo di competenza.il BRUTTO e che poi ti permetti di criticare gli altri2) trojan e worm non sono un problema relegato a windows e IE fai un giro in secunia.com e ti renderai conto che ancora una volta tu parli di windows senza un minimo di competenza.il BRUTTO e che poi ti permetti di criticare gli altrioltretutto lo fa nel modo più infantile possibile attacando la vita privata....bravo grande esempio di maturità che dimostri.ma si sa (purtroppo rosario non lo sapaeva) che nei post di p.i. se nomini invano i nomi di 'linux' 'oss' o 'p2p' ti scorticano vivo.
          • pane@rita scrive:
            Re: Quante cavolate!

            (purtroppo rosario non lo sapaeva) con le cosa che non sa ci si potrebbe scrivere un'enciclopedia (cit.):-Dscusate ma era troppo facile
          • Anonimo scrive:
            Re: Quante cavolate!
            - Scritto da: pane@rita


            (purtroppo rosario non lo sapaeva)


            con le cosa che non sa ci si potrebbe scrivere
            un'enciclopedia (cit.)

            :-D

            scusate ma era troppo facilegià...ma quando ce vò, ce vò :p
          • Anonimo scrive:
            Re: Quante cavolate!
            - Scritto da: Anonimo
            i fatti sono che gente incopetente come te si
            permette di criticare altre persone per la loro
            presunta incompetenza.
            1) per evitare il rischio dialer è suff. avere un
            sistema aggiornato e un minimo di buonsenso: un
            xp con sp2 e framework .net se poi ti connetti in
            internet come non admin i dialer te li dimentichi
            (certo se poi sei tu a clickare su per
            installarli il discorso cambia).
            ma tu parli di windows senza un minimo di
            competenza.
            il BRUTTO e che poi ti permetti di criticare gli
            altri
            2) trojan e worm non sono un problema relegato a
            windows e IE fai un giro in secunia.com e ti
            renderai conto che ancora una volta tu parli di
            windows senza un minimo di competenza.
            il BRUTTO e che poi ti permetti di criticare gli
            altrima che c'azzecca questo col discorso sulla "pericolosità" del P2P, tema dell'articolo?Il BRUTTO e che volevi snocciolare quelle 4 banalità che conosci sull'uso del pc e poi ti permetti di riprendere gli altri.Anche tu un geometra che si crede un consulente informatico?
          • DomFel scrive:
            Re: Quante cavolate!
            Se parli di incompetenza dovresti includere anche te stesso.Usare Windows Update non vuol dire essere fuori dai dialer. I dialer portano trojan e worm, non certo navigare in Internet usando un blocco popup con IE, A MENO CHE, non sei il pirla medio che visita siti porno o clicca su OK quando una finestrella gli dice che il tuo computer non e' ottimizzato.Con IE si passa tranquillamente TUTTI i browser security test presenti sulla rete, a patto che non hai virus o spyware sul tuo computer.Se usando IE prendi virus.... Beh, allora vai a comprare un antivirus (magari NON Norton), insieme ad un manuale per computer.
  • Anonimo scrive:
    [OT] L'81 come il 68??
    Dal curriculum di Ross:"Nel 1981, con la votazione di 48/60, acquisisco il diploma di Geometra. Fu una scelta infelice, visto che pensavo mi avrebbero insegnato qualcosa, quando invece, in quegli anni di "rivolte giovanili", gli scioperi studenteschi abbondavano..."Negli anni 80 ci sono state rivolte giovanili???Ma porca pu****a....qualcuno doveva avvertirmi!Tutti a dire che eravamo nell'era dell'"edonismo Reganiano" ed io passavo le giornate a impennare col vespino, mangiare da Mcdonalds e spipettarmi guardando le ragazze del Drive In.A saperlo prima....almeno avrei lanciato qualche molotov.Magari passava di là un certo "artista" :D
    • castigo scrive:
      Re: [OT] L'81 come il 68??
      - Scritto da: Anonimo
      Dal curriculum di Ross:
      "Nel 1981, con la votazione di 48/60, acquisisco
      il diploma di Geometra. Fu una scelta infelice,
      visto che pensavo mi avrebbero insegnato
      qualcosa, quando invece, in quegli anni di
      "rivolte giovanili", gli scioperi studenteschi
      abbondavano..."

      Negli anni 80 ci sono state rivolte giovanili???
      Ma porca pu****a....qualcuno doveva avvertirmi!
      Tutti a dire che eravamo nell'era dell'"edonismo
      Reganiano" ed io passavo le giornate a impennare
      col vespino, mangiare da Mcdonalds e spipettarmi
      guardando le ragazze del Drive In.
      A saperlo prima....almeno avrei lanciato qualche
      molotov.
      Magari passava di là un certo "artista" :Dfacciamo un pò di conti, vuoi?allora vediamo..... lui si è diplomato nel 1981, quindi vuol dire che ha frequentato l'istituto geometri a partire dal 1976.eravamo nel pieno degli "anni di piombo", con le BR che facevano il comodo loro e gli "autunni caldi" che arrivavano puntuali ad ogni anno.quindi non credo si sbagli a dire che negli anni durante i quali frequentava l'istituto geometri (1976-1981) ci fossero un pò di casini ;)quello che si definisce "edonismo reganiano" è iniziato, appunto, qualche mese dopo l'insediamento alla presidenza di Reagan, nel gennaio 1981.....Cià :)
    • nicscics scrive:
      Re: [OT] L'81 come il 68??
      Devi tornare indietro di qualche anno, visto che per diplomarsi ci vogliono 5 anni. 1981 - 5 = 1976
  • Anonimo scrive:
    Ross...per gli amici (?)
    secondo me ti conviene darti una calmata e rispondere con meno acredine...si vede che probabilmente non sei abituato alle critiche.Quà su P.I. funziona così: uno dice una cavolata ed altri te lo fanno notare.Semplice.Altrimenti diventi come quei "esperti di informatica, spesso incapaci, così asettici e scostanti, con la puzza al naso, pieni di se" che tanto non sopporti.Prendila con filosofia...altrimenti mi sa che ci passerai la notte quì.
    • nicscics scrive:
      Re: Ross...per gli amici (?)
      "Quegli", non quei.==================================Modificato dall'autore il 21/06/2005 11.54.59
  • Anonimo scrive:
    Ross...per gli amici (?)
    secondo me ti conviene darti una calmata e rispondere con meno acredine...si vede che probabilmente non sei abituato alle critiche.Quà su P.I. funziona così: uno dice una cavolata ed altri te lo fanno notare.Semplice.Altrimenti diventi come quei "esperti di informatica, spesso incapaci, così asettici e scostanti, con la puzza al naso, pieni di se" che tanto non sopporti.Prendila con filosofia...altrimenti mi sa che ci passerai la notte quì.
  • Anonimo scrive:
    E-S-I-L-A-R-A-N-T-E!!!!!!!!!
    E-S-I-L-A-R-A-N-T-E!!!!!!!!!Un articolo veramente esilarante!Avresti la stoffa del ministro delle telecomunicazioniper questo governo, tanto peggio di così...
  • Anonimo scrive:
    Social Engineering?
    Mi chiedo cosa ci azzecca il titolo Social Engineering con il resto dell' articolo.L' "ingegneria sociale" è l' insieme degli strumenti che portano a modificare in modo subdolo e subliminale la percezione che vasti settori di popolazione (al limite tutta la popolazione oggetto dell' attacco) hanno di determinati fatti o comportamenti.In pratica la propaganda che vuole modificare la pubblica opinione.Ingegneria sociale è criminalizzare la condivisione di file su Internet a titolo gratuito tentando di "educare" le persone a considerare reato un comportamento in relazione al quale l' 80% almeno della popolazione non ravvisa alcuna pericolosità sociale. Ingegneria sociale è parlare di "scrocco" e gridare all' untore contro il p2p pretendendo di spacciare come novità un fatto -la diffusione di files infetti sulle reti p2p- noto ormai anche ai sassi, figuriamoci a chi possiede un pc da più di 2 mesi 2 e in ogni caso, almeno spero, ai lettori di PI. Il succo dell' articolo poi a cosa si riduce?Installatevi un firewall decente e un antivirus aggiornato periodicamente!Una bella scoperta.A mergine vorrei osservare che non occorre il p2p per essere sommersi dal malware: il log del mio firewall è lungo come l' elenco del telefono e guarda caso il 90% dei tentativi di attacco proviene sempre dagli stessi indirizzi IP asiatici.==================================Modificato dall'autore il 21/06/2005 2.16.51
    • Anonimo scrive:
      Re: Social Engineering?
      - Scritto da: Matthew Reed
      Mi chiedo cosa ci azzecca il titolo Social
      Engineering con il resto dell' articolo.
      L' "ingegneria sociale" è l' insieme degli
      strumenti che portano a modificare in modo
      subdolo e subliminale la percezione che vasti
      settori di popolazione (al limite tutta la
      popolazione oggetto dell' attacco) hanno di
      determinati fatti o comportamenti.
      In pratica la propaganda che vuole modificare la
      pubblica opinione.no.non è solo questo. è anche una sorta di "pirateria basata sull'identità" ... e altre cosucce come quelle descritte nell'articoloovvero non si tratta solo di astuzie tecniche, ma anche basate sulla psicologia e sul modo di comportarsi del soggetto attaccato
      • TwistedLogic scrive:
        Re: Social Engineering?
        "la propaganda che vuole modificare la pubblica opinione" ???!!!??? "pirateria basata sull'identità" ???!!!???Vi invito a leggere qualcosa in merito a Kevin Mitnik per chiarire le idee su questo termine. Potete anche guardare il film "Hackers 2", che parla proprio della sua storia.(Che Bill Gates abbia usato una sorta di "Social Engineering" rubando l'idea dell'interfaccia grafica a Steve Jobs e colleghi?)
  • Anonimo scrive:
    Precisazione: Taskkill non è un virus
    E' un' utility di win xp usato come comando in lineaE' vero però che alcuni virus possono servirsene o sovrascriverlocosì come tasklist.exe
    • nicscics scrive:
      Re: Precisazione: Taskkill non è un virus
      Il file descritto è taskkill.com...Converrai che su Windows XP è presente taskkill.exe.Inutili altri commenti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Precisazione: Taskkill non è un virus
        beh, quantomeno che andava detto nell'articolo per non spaventare n utenti che si trovano, giustamente, taskill.exe sotto systemo era quello l'intento ?come al solito...
  • Anonimo scrive:
    sistema operativo
    interessante.... molto interessante.............peccato che questo Rosario si sia dimenticato di dire un piccolo dettaglio: il sistema operativo sul quale si riscontrano questi problemi si chiama microsoft windows.Questo giornalaio da per scontato che tali problemi siano presenti su tutti i s.o., ma molto probabilmente, da come si evince dalle sue descrizioni, non ha mai avuto esperienze con un software P2P all' infuori della piattaforma M$.
    • Anonimo scrive:
      Re: sistema operativo
      L'articolo è per informazione di un pericolo reale, il 98% degli utenti che hanno un pc usano windows, il resto che usa altri S.O. come te immagino, non conta, linux e S.O. simili sono molto meno usati , in questi casi non sono nemmeno degni di nota
      • Anonimo scrive:
        Re: sistema operativo
        - Scritto da: Anonimo
        L'articolo è per informazione di un pericolo
        reale, il 98% degli utenti che hanno un pc usano
        windows, il resto che usa altri S.O. come te
        immagino, non conta, linux e S.O. simili sono
        molto meno usati , in questi casi non sono
        nemmeno degni di notaNo ti sbagli ! Sottolinei l'idiozia del 98% delle persone che ancora insiste ad usare sistemi informatici pianificati per essere fallaci.SVEGLIA GENTE ! possibile che per scrivere una lettere e fare di conto spendete centinai di euro per avere un sistema buchicchiato e, non contenti, insistite a scaricare programmi per un sistema che, sottolineo, e' nato male e continua ad essere sviluppato peggio? ( e' uscito il pacco 3 per xp? no? hahahahahah)o forse sei troppo affezionato alla schermata blu?
        • Anonimo scrive:
          Re: sistema operativo

          No ti sbagli ! Sottolinei l'idiozia del 98% delle
          persone che ancora insiste ad usare sistemi
          informatici pianificati per essere fallaci.
          SVEGLIA GENTE ! possibile che per scrivere una
          lettere e fare di conto spendete centinai di euro
          per avere un sistema buchicchiato e, non
          contenti, insistite a scaricare programmi per un
          sistema che, sottolineo, e' nato male e continua
          ad essere sviluppato peggio? ( e' uscito il pacco
          3 per xp? no? hahahahahah)
          o forse sei troppo affezionato alla schermata blu?Bla bla bla...Il tuo sistema non è nemmeno degno di citazione.Rassegnati.
    • nicscics scrive:
      Re: sistema operativo
      Tanta favella e poco coraggio, caro anonimo.
      • Anonimo scrive:
        Re: sistema operativo
        - Scritto da: nicscics
        Tanta favella e poco coraggio, caro anonimo.Troppa prosopopea e poca sostanza, caro nicscics.
    • Anonimo scrive:
      Re: sistema operativo
      - Scritto da: Anonimo
      interessante.... molto interessante.............
      peccato che questo Rosario si sia dimenticato di
      dire un piccolo dettaglio: il sistema operativo
      sul quale si riscontrano questi problemi si
      chiama microsoft windows.
      Questo giornalaio da per scontato che tali
      problemi siano presenti su tutti i s.o., ma molto
      probabilmente, da come si evince dalle sue
      descrizioni, non ha mai avuto esperienze con un
      software P2P all' infuori della piattaforma M$.
      infatti fa precisamente riferimento "ALLA MAGGIORANZA DEGLI UTENTI", non a tutti.
      • Anonimo scrive:
        Re: sistema operativo
        quel pagliaccio DOVEVA per correttezza dire che si trattava di M$ wincoz.... invece ha parlato in modo generico e facendo passare il problema come "universale" a tutti i s.o.Questa è oggigiorno una forma assai diffusa di fare informazione ingannevole.Forse i lettori di PI ci arrivano da soli a capire che si tratta di M$, ma provate a far leggere questo articolo ad un utonto generico.
      • Anonimo scrive:
        Re: sistema operativo
        quel esperto informatico DOVEVA per correttezza dire che si trattava di M$ wincoz.... invece ha parlato in modo generico e facendo passare il problema come "universale" a tutti i s.o.Questa è oggigiorno una forma assai diffusa di fare informazione ingannevole.Forse i lettori di PI ci arrivano da soli a capire che si tratta di M$, ma provate a far leggere questo articolo ad un utonto generico.
        • Anonimo scrive:
          Re: sistema operativo
          - Scritto da: Anonimo
          quel esperto informatico DOVEVA per correttezza
          dire che si trattava di M$ wincoz.... invece ha
          parlato in modo generico e facendo passare il
          problema come "universale" a tutti i s.o.
          Questa è oggigiorno una forma assai diffusa di
          fare informazione ingannevole.
          Forse i lettori di PI ci arrivano da soli a
          capire che si tratta di M$, ma provate a far
          leggere questo articolo ad un utonto generico.Mha, se parli chiaramente di microsoft ti dicono di esser di parte, se parli del registro di configurazione non basta, bha...Nei forum si legge tutto ed il contrario di tutto.
  • Anonimo scrive:
    Ma dai su'...
    Scusate ma in base a quale pretesa conoscenza scrivete questo mare di scempiaggini?E' sconcertante come in Italia basta aver avuto in mano un floppy x sentirsi esperti di informatica....Consiglierei al non-capisco-ma-mi-ostino che ha scritto l'articolo, forse fa in tempo, a cercare un altro tipo di lavoro...leggetevi la esilirante biografia e capirete quanto basti davvero poco per farsi passare da esperti...Da Punto Informatico mi aspetterei qualcosa di piu'...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma dai su'...
      Dimenticavo!! Leggetete la biografia di chi ha scritto sto mare di cazzate c'e' da sganassarsi dalle risate..o forse da mettersi a piangere...http://www.fastserviceinformatica.it/profile.htmBacibaci
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma dai su'...
        Raga' non ce lo fatta e' stato piu' forte di me:

        Nel 1981, con la votazione di 48/60, acquisisco il diploma di Geometra (azz iniziamo bene!)

        Gran parte della mia preparazione fu quindi "da autodidatta" (come sempre ho fatto e sempre farò) Si vede, si vede continua cosi' che Gates ti assume sei il candidato ideale x i suoi gioielli

        1983 al 1993 mi sono dedicato all'insegnamento di disegno tecnico, chimica e tecnologia delle costruzioni presso alcuni istituti tecnici privatiEcco un altro sfigato che passa da una supplenza all'altra vendendosi x due lire...certo che quando si ha un curriculum cosi'...
        Ho collaborato, nel contempo, con architetti ed ingegneri della zona, alla progettazione di ville, condominii e strutture pubbliche. All'epoca si realizzava tutto con rapidograph, inchiostro di china, tecnigrafo ed enormi fogli traslucidi, per cui un buon disegnatore era indispensabile...Hai tirato linee insomma..e' diverso dal PROGETTARE, si si e' diverso sai....

        Ho, nel frattempo, disegnato circa 200 tavole anatomiche per conto e con la supervisione del premio Nobel dott. G. Dulbecco, in collaborazione con i dottori Giovanni Lotti ePetsy kensit nel 1990 - Aerografo su serbatoio moto custom. Domenico Pescatore dell?ospedale civile di Sanremo, nell'ambito della prevenzione delle patologie prostaticheEcco si qui si iniziano a capire la tua specialita', si si la prostata, "Reti neurali e prostatiti", un esame obbligatorio del terzo anno

        Ho successivamente realizzato, su specifiche dell?équipe del dott. G.B. Secondo, sempre dell'ospedale civico di Sanremo, i progetti per particolari strumenti chirurgici da impiegare in interventi ricostruttivi dello stomacoAh ma allora andiamo forte, che hai un fratello gemello ? E' ginecologo x caso?

        Ho inoltre studiato il design di telefoni chordless e cellulari.E che hai letto il manuale della manutenzione della tua Fiat Duna non ce lo metti??

        Di rilievo è stato lo studio di alcune tra le più riuscite iniziative promozionali degli anni ?90 del Casinò di SanremoE chissa quante altre cose memorabili hai fatto e noi non lo sappiamo....

        Forte di mezzo secolo di background da elettrotecnico (ma se sei nato nel '61? Sei un non morto? Tra una vita e l'altra hai scritto un programma x la risurrezione? ), nonché spinto da passione smisurata per l'elettronica (ooh!), attualmente mi occupo di informatica e di multimedialità, di sicurezza e della ottimizzazione di piattaforme Microsoft, nella configurazione hardware di PC desktop e server, nella manutenzione (hardware e software) di computers ad uso privato (amici??), su sistemi operativi Windows 9X, NT/2000/XP/2003 Server (oohhh che bravooo!), adottando tecnologie esclusive per la tutela dei dati (urca!! esclusive! urca!!).Ecco la tua conoscenza da dove viene!!!

        Di rilievo la mia attività come insegnante nella formazione di operatori su computers, sicurezza informatica e webmasters in corsi finanziati dalla comunità europea (ah ecco un altro mangiapatate a sbafo)

        Betatester ufficiale per la RAXCO software, nell'ambito della realizzazione e perfezionamento dell'acclamato software di deframmentazione PerfectDisk (azz!! ed io che ho fatto l'alfatester per oltre 50 software tra i piu' venduti al mondo dovrei candidarmi alle elezioni?).

        Conosco troppi cosiddetti "esperti di informatica", peraltro, spesso incapaci, così asettici e scostanti, con la puzza al naso, pieni di se, che solo a vederli mi danno fastidio fisico come fossero zanzare, da allontanare con un buon insetticida. Si potesse...Mai pensato al suicidio??
    • nicscics scrive:
      Re: Ma dai su'...
      Ma dai su... se ti sono antipatico, e pensi solo ad offendere senza cognizione di causa, perchè non ti firmi?
      • DomFel scrive:
        Tutti bambini
        - Scritto da: nicscics
        Ma dai su... se ti sono antipatico, e pensi solo
        ad offendere senza cognizione di causa, perchè
        non ti firmi?Scusate una cosa, ma cos'e' questa stron*ata di firmarsi a cui tanto tenete? Non e' che se si firma allora gli potete andare sotto casa e gonfiarlo di botte. Ma insomma non fate i patetici and GET A LIFE!
  • adriano284 scrive:
    La prima volta....
    che non finisco di leggere un articolo di Punto Informatico.Sto tizio è riuscito nelle prime 15 righe di complete castronerie a dissuadermi dal leggere le restatnti.Possibile che questi pur di difendere le speculazioni sui brevetti, affermano ste castronerie dove il 99% di persone capisce almeno cosa vuol dire usare il pc?Insomma la finissero i Faletti e i tizi come questo di terrorrizzare (sensibilizzare???) la gente sulla questione della pirateria.Caro ciccio la verità sai qual'è? Che la gente "pirata" perchè glielo "consentono" e non ha soldi per comprare mp3 a un euro / equivalente di mezzochlldipane.Questa purtroppo è la situazione.Se impedissero alla gente di piratare?Molti lascerebbero predere il mondo dell'informatica trovando altri trastulli gratuiti o a buon prezzo.I veri Informatici non moriranno mai di fame perchè dal gestionale del supermercato al database per la farmacia, il lavoro ci sarà sempre (forse meno per chi vende pc o supporti multimediali ma quelli sono ca**i dei produttori di hardware che difendono anche loro i brevetti come se fosse una rendita sempiterna!!).Buona notte
    • nicscics scrive:
      Re: La prima volta....
      Allora non hai capito niente! Poco ci voleva, leggendo anche la sola introduzione, che non mi schiero dalla parte di nessuno.Bah... che delusione. :|==================================Modificato dall'autore il 21/06/2005 1.49.12
      • Anonimo scrive:
        Re: La prima volta....
        - Scritto da: Anonimo
        non credo si accusi il protocollo, poi magari
        sbaglio ioSi...sbagli tu
        • Anonimo scrive:
          Re: La prima volta....
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          non credo si accusi il protocollo, poi magari

          sbaglio io

          Si...sbagli tuhai una telecamera nella testa dell'autore dell'articolo.potevi anche spremere un po di più le meningi e tirare fuori qualche argomento.ma credo tu non ne abbia
    • Anonimo scrive:
      Re: La prima volta....
      Faccio il tecnico di sicurezza informatica da anni e ti posso assicurare che il 50% dell'utenza italiana non ha la benchè minima conoscenza di base su cosa sia la sicurezza, a stento cosa sia un virus, figuriamoci un trojan o uno spyware, e ci cascano come polli, a migliaia, solo io ho disinfestato centinaia e centinaia di pc da virus banalissimi e spesso pure difficili da installare, provenienti per la maggiore da reti peer to peer.
      • Anonimo scrive:
        Re: La prima volta....
        In effetti è allucinante vedere la disinvoltura dei non addetti ai lavori su certe tematiche delicate in terminidi sicurezza e privacy.Quando accendo il computer di mio cognato mi pigliamale nel vedere tutte le icone di donnine allegreche serpeggiano sul desktop e nel menù avvio.Ma lui è così: clicca ovunque, pur di raggiungere l'obbiettivo (scaricare la suoneria, o l'mp3, o lo sfondoparticolare, ecc. ecc.).Temo che ce ne siano molti, a giro.Cmq condivido l'articolo: un conto è se ti arriva unvirus/spyware/trojan sulla posta, un conto è se telo vai a cercare con il pear2pear: Vuoi l'mp3gratis? non andare poi a piangere se poi ti arrestano perchè dal tuo PC è partito un attacco ad un sito istituzionale.
        • Anonimo scrive:
          Re: La prima volta....

          un conto è se te
          lo vai a cercare con il pear2pear.pear2pear? E' una nuova droga o un albero da frutto ogm?
    • Anonimo scrive:
      Re: La prima volta....
      - Scritto da: adriano284
      che non finisco di leggere un articolo di Punto
      Informatico.
      Sto tizio è riuscito nelle prime 15 righe di
      complete castronerie a dissuadermi dal leggere le
      restatnti.non credo che abbia perso un lettore molto attento.
      • Anonimo scrive:
        Re: La prima volta....
        Salve..sinceramente non mi apsettavo una levata di scudi del genere leggendo l'articolo, dove per altro il messaggio principale è imperniato sulla sicurezza, per me è un buon articolo, non trovo nulla di grave nei confronti del P2P, non sono a favore delle crociate contro il P2P come mezzo, ma quello che c'è condiviso in maggioranza è davanti agli occhi di tutti è inutile essere ipocriti.Oltre ai file exe poi possiamo aggiungere anche alcuni filmati, in particolar modo dal contenuto pornografico, che se aperti con MediaPlayer non particolarmente protetto possono scaricare lo stesso genere di maleware.Ciao, Carlo.
        • TieFighter scrive:
          Re: La prima volta....

          sinceramente non mi apsettavo una levata di scudi
          del genere leggendo l'articolo, dove per altro il
          messaggio principale è imperniato sulla
          sicurezza, per me è un buon articolo, non trovo
          nulla di grave nei confronti del P2P, non sono a
          favore delle crociate contro il P2P come mezzo,
          ma quello che c'è condiviso in maggioranza è
          davanti agli occhi di tutti è inutile essere
          ipocriti.Penso che qualsiasi cosa metta in luce che il P2P non e' soltanto un paradiso scateni la reazione di chi si sente accerchiato dalle denunce e che teme la fine del P2P. Forse credono che a celebrarlo sempre e comunque la sua vita sara' piu' lunga.
          • Anonimo scrive:
            Re: La prima volta....
            - Scritto da: TieFighter
            Penso che qualsiasi cosa metta in luce che il P2P
            non e' soltanto un paradiso scateni la reazione
            di chi si sente accerchiato dalle denunce e che
            teme la fine del P2P. Forse credono che a
            celebrarlo sempre e comunque la sua vita sara'
            piu' lunga.La sua vita SARA' lunga, credimi.Magari anche più di quella di certi benpensanti masochisti che adorano farsi inc****are dal potente di turno
          • TieFighter scrive:
            Re: La prima volta....

            La sua vita SARA' lunga, credimi.
            Magari anche più di quella di certi benpensanti
            masochisti che adorano farsi inc****are dal
            potente di turnoAnch'io penso che lo sara', non credo che potra' mai essere ridotto visto che e' parte di Internet. Da qui a non poter parlare di certi difetti, rischi o pericoli, pero'.. ne corre
  • Anonimo scrive:
    Usate linux
    E non avrete questi problemi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che palle
      - Scritto da: Anonimo
      E non avrete questi problemi.Sempre la stessa storia. Ma quando lo capirete che ad un coglione che apre allegati e file sospetti come se nulla fosse, neanche la benedizione divina può fare qualcosa? Altro che linux.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che palle
        Ma quando lo capirete
        che ad un coglione che apre allegati e file
        sospetti come se nulla fosse, neanche la
        benedizione divina può fare qualcosa?se li apre con Linux, OsX o altro *nix, al 99.9% nn gli succederà nulla.
        • Anonimo scrive:
          Re: Che palle
          - Scritto da: Anonimo
          Ma quando lo capirete

          che ad un coglione che apre allegati e file

          sospetti come se nulla fosse, neanche la

          benedizione divina può fare qualcosa?

          se li apre con Linux, OsX o altro *nix, al 99.9%
          nn gli succederà nulla.veramente?allora passo subito a linux....aspetta un'attimo....un o.s. sul quale non succede nulla se tento di eseguire un file eseguibile a che cosa dovrebbe servire?per sopramobile?
        • Super_Treje scrive:
          Re: Che palle
          - Scritto da: Anonimo
          Ma quando lo capirete

          che ad un coglione che apre allegati e file

          sospetti come se nulla fosse, neanche la

          benedizione divina può fare qualcosa?

          se li apre con Linux, OsX o altro *nix, al 99.9%
          nn gli succederà nulla.E se il fesso utonto gira come root con linux ? :DSecondo me la sicurezza almeno al 50% lo fa' l'utente o che abbia windows o che abbia linux o qualsiasi altro sistema operativo.Se l'utente e' scemo non c'e' sistema operativo che regga !!I programmi ed i sistemi operativi vengono fatti a prova di idioti, ma gli idioti riescono sempre a far man mano maggiori danni !!Pensateci un po' su' e vedrete che un minimo condividerete cio' che penso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che palle
            - Scritto da: Super_Treje
            - Scritto da: Anonimo

            Ma quando lo capirete


            che ad un coglione che apre allegati e file


            sospetti come se nulla fosse, neanche la


            benedizione divina può fare qualcosa?

            se li apre con Linux, OsX o altro *nix, al 99.9%

            nn gli succederà nulla.
            E se il fesso utonto gira come root con linux ? :D
            Secondo me la sicurezza almeno al 50% lo fa'
            l'utente o che abbia windows o che abbia linux o
            qualsiasi altro sistema operativo.
            Se l'utente e' scemo non c'e' sistema operativo
            che regga !!Sono daccordo !!!Certo che utente scemo + sistema operativo malfatto = 17.000 nuovi infetti l'ora.
            I programmi ed i sistemi operativi vengono fatti
            a prova di idioti, ma gli idioti riescono sempre
            a far man mano maggiori danni !!
            Pensateci un po' su' e vedrete che un minimo
            condividerete cio' che penso.
    • Anonimo scrive:
      Re: Usate linux
      - Scritto da: Anonimo
      Quoto in pieno, mi hai tolto le parole di bocca.

      Aggiungo solo che windows ha i suoi pregi (non
      per nulla è il S.O. leader nel mondo usato dal
      99,50% dei navigatori di internet) e linux anche
      , ma linux non è per tutti, ed è incompatibile
      con la maggior parte dei programmi e giochi
      esistenti.Ti ha tolto le parole di bocca perché per te e per lui il problema più grosso di un sistema operativo è che non è possibile farci girare un mare di videogiochi (e comunque per linux ne girano di giochi).
    • DomFel scrive:
      Re: Usate linux
      - Scritto da: Anonimo
      E non avrete questi problemi.DAVVERO??Minchiaaa, ma allora perche' Symantec ha messo le mani su Linux ed OSX ultimamente? Tutti coglioni eh??
    • Madder scrive:
      Re: Usate linux
      Il tipo di attacco di cui si parla nell'articolo vale per ogni sistema operativo "desktop" (nel senso di "io sono l'amministratore del mio pc"). Se un utente è tanto fesso da pensare che un file da 800 kb possa essere l'ultima versione di photoshop cs, allora è tanto fesso per scriversi da solo "sudo rm -R /" (per chi non usa unix o simili, sudo permette di avere, immettendo una password, i privilegi di amministratore, rm -R / cancella ricorsivamente tutto quello che trova a partire dalla radice del filesystem). Non conosco OSX ma penso sia la stessa cosa, e basandosi su *nix anche la serie BSD ha lo stesso problema. L'autore ha tirato in ballo il p2p perchè è dove più facilemente si trovano programmi piratati, il sistema funziona anche con una mail ben costruita (con il solito allegato, magari a doppia estensione).Linux quindi, per questo tipo di operazioni, non è affatto più sicuro di altri sistemi operativi. Quello che l'articolo mette in chiaro (e che ho già sottolineato in altri interventi) è la necessità di formazione e sensibilizzazione degli utenti. Madder
      • Anonimo scrive:
        Re: Usate linux
        - Scritto da: Madder

        Non conosco OSX ma penso sia la stessa cosa, e
        basandosi su *nix anche la serie BSD ha lo stesso
        problema. Un programma su OSX che deve fare qualcosa da "amministratore" chiede sempre i privilegi amministrativi.... anche se viene lanciato da un utente che ha privilegi "amministrativi"... amministrativi all'acqua di rose perchè là l'utente root non viene nemmeno creato di default....
    • Anonimo scrive:
      Re: Usate linux
      - Scritto da: Anonimo
      E non avrete questi problemi.In compenso ne avrete molti altri, a cominciare dall'hardware nn funzionante dopo l'installazione....
      • Anonimo scrive:
        Re: Usate linux
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        E non avrete questi problemi.
        In compenso ne avrete molti altri, a cominciare
        dall'hardware nn funzionante dopo
        l'installazione....Aiaiaiai non si compra hardware certificato he ??? Male, e' un po' come comprare un Wingman Warrior o uno scanner non USB per windows.No certificato = no driver = te lo attacchi nel cull. E speri che funzioni cosi', o almeno ti faccia divertire.
        • Anonimo scrive:
          Re: Usate linux
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          E non avrete questi problemi.


          In compenso ne avrete molti altri, a cominciare

          dall'hardware nn funzionante dopo

          l'installazione....

          Aiaiaiai non si compra hardware certificato he
          ??? Male, e' un po' come comprare un Wingman
          Warrior o uno scanner non USB per windows.

          No certificato = no driver = te lo attacchi nel
          cull. E speri che funzioni cosi', o almeno ti
          faccia divertire.Simpatico.. comunque non ho mai visto un dispositivo su uno scaffale di uno shop informatico che avesse un marchio "Linux certified".. se vai sulle liste di hardware compatibile delle varie distro allora la barzellletta è completa:1- quasi tutto l'hardware testato è roba fuori produzione da anni2- è una frazione ridicola di tutto ciò che è prodotto e venduto (o che è stato prodotto e venduto)3- Il bello è ch poi da una distro all'altra cambia completamente la lista dell'hardware compatibile.. dando così un ottimo argomento ai etrattori che sostengono che le varie distro linux nn sono nemmeno compatibili tra loro2- Se cambi le distro
          • Anonimo scrive:
            Re: Usate linux
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo



            E non avrete questi problemi.


            In compenso ne avrete molti altri, a cominciare


            dall'hardware nn funzionante dopo l'installazione....

            Aiaiaiai non si compra hardware certificato he

            ??? Male, e' un po' come comprare un Wingman

            Warrior o uno scanner non USB per windows.

            No certificato = no driver = te lo attacchi nel

            cull. E speri che funzioni cosi', o almeno ti

            faccia divertire.
            Simpatico.. comunque non ho mai visto un
            dispositivo su uno scaffale di uno shop
            informatico che avesse un marchio "Linux
            certified".. se vai sulle liste di hardware
            compatibile delle varie distro allora la
            barzellletta è completa:Io invece ho visto un sacco di ardware con il marchio windows certified, poi tocca andarsi a cercare i driver nei piu' assurdi siti taiwanesi, PAGO, quindi se ho dell'hardware che dice di essere certificato vorrei trovarlo sul sito di windows update.Parlo dei portatili HP, oltretutto, mica dell'ultimo dei produttori hw, se ci installi un winXP non vede un pezzo dell'hw che sia uno, devi prima andarti a scaricare i driver dalla HP, ma non quelli del chipset audio che fan casini, quelli li trovi da un'altra parte.Preferisco l'ardware non certificaro a questo puto, almeno so che devo impazzire.
            1- quasi tutto l'hardware testato è roba fuori
            produzione da anniMha, a me funziona tutto, ma non sono uno che compra tutte le novita'.
            2- è una frazione ridicola di tutto ciò che è
            prodotto e venduto (o che è stato prodotto e
            venduto)Non mi sembra, cosa non ti funziona ?
            3- Il bello è ch poi da una distro all'altra
            cambia completamente la lista dell'hardware
            compatibile.. dando così un ottimo argomento ai
            Detrattori che sostengono che le varie distro
            linux nn sono nemmeno compatibili tra loro
            2- Se cambi le distroBho, mai posto il problema, di solito scarico i sorgenti, li compilo e non ho problemi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Usate linux
      Ok, la tua banalità quotidiana l'hai detta.Ora vai a giocare un po' più in la assieme agli altri bambini che c'è un tombino aperto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Usate linux
      Mah...Linux sarà pure superiore come sicurezza a windows ma per il 99% delle volte non è questo che interessa all' utente medio.L' utente medio vuole la pappa pronta!!! Ma è tanto difficile da capire??Fino a qualche tempo fa il passaggio di massa a Linux sembrava possibile... poi forse Linux ha fallito, non è riuscito a rendersi semplice, amichevole ed accogliente all' utente medio. Forse pero' bisogna anche considerare che questo non è mai stato il suo obbiettivo... Linux nasce e rimane un prodotto di nicchia, questo ne porta cose buone e cose cattive.
      Linux è superiore come sicurezza a Windows, punto
      e basta, se pensi il contrario argomenta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Usate linux

      E tutte le ragazze della classe svengono pensando
      "ma che bonazzo!!"Mah... io sinceramente avrei pensato:"Ma che sfigato!!!"
      • Anonimo scrive:
        Re: Usate linux
        - Scritto da: Anonimo

        E tutte le ragazze della classe svengono
        pensando

        "ma che bonazzo!!"

        Mah... io sinceramente avrei pensato:
        "Ma che sfigato!!!"te credo per metterci 4 ore con mandrake ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Usate linux
        - Scritto da: Anonimo

        E tutte le ragazze della classe svengono
        pensando

        "ma che bonazzo!!"

        Mah... io sinceramente avrei pensato:
        "Ma che sfigato!!!"Effettivamente oggigiorno solo uno "sfigato" puo' impiegare 4 ore a installare una qualunque distro casalinga.E bada che per sfigato intendo proprio "sfortunato".
    • Anonimo scrive:
      Re: Usate linux

      "Professoressa, scusi il ritardo, ma sà, ho fatto
      le 4 per configurare LINUX (a voce alta)"
      azz a seconda della distro rischia assenza ingiustificata di brutto
    • Anonimo scrive:
      Re: Usate linux
      Una sola domanda ed una sola risposta.Quale dei due sistemi operativi è piu usato dal pubblico?WINZOZZed ecco spiegato perche i lameroni non si preoccupano di creare dei virus per gli altri sistemi operativi, voi fate che il sistema operativo piu usato sia linux, e dopo vediamo quanti problemucci avrà. ^^ Semplice 1+1 = 2
      • pane@rita scrive:
        Re: Usate linux
        - Scritto da: Anonimo
        Una sola domanda ed una sola risposta.

        Quale dei due sistemi operativi è piu usato dal
        pubblico?

        WINZOZZ

        ed ecco spiegato perche i lameroni non si
        preoccupano di creare dei virus per gli altri
        sistemi operativi, voi fate che il sistema
        operativo piu usato sia linux, e dopo vediamo
        quanti problemucci avrà. ^^ Semplice 1+1 = 2un po' vecchia...com'è che con apache la semplice equazione non funziona?
        • Anonimo scrive:
          Re: Usate linux
          - Scritto da: pane@rita

          - Scritto da: Anonimo

          Una sola domanda ed una sola risposta.



          Quale dei due sistemi operativi è piu usato dal

          pubblico?



          WINZOZZ



          ed ecco spiegato perche i lameroni non si

          preoccupano di creare dei virus per gli altri

          sistemi operativi, voi fate che il sistema

          operativo piu usato sia linux, e dopo vediamo

          quanti problemucci avrà. ^^ Semplice 1+1 = 2

          un po' vecchia...com'è che con apache la semplice
          equazione non funziona?Non stavamo parlando di virus, trojan ecc??? che centra apache, apache è un server http.....non centra na mazza con i trojan, un discorso è un hacker che ti forza il sistema, un conto un lamer che ti piazza un bel trojan/worm o virus, lo sviluppo di tali software non ha mai preso piede perche per il momento cè poco interesse, ma fai si che tutti utilizzino linux e vedrai come cade a pezzetti linux come qualsiasi sistema, è chiaro che winzozz è piu bersagliato..
  • Anonimo scrive:
    Solo qualche nota:
    non e' detto che il file contenuto non funzioni, esistono dei contenitori con contenuto criptato che quando lanciati estraggono 2 o piu' eseguibili di cui uno il programma originale perfettamente funzionante che si installa regolarmente.L'antivirus non puo' vedere il contenuto quindi la scansione e' inutile, tuttavia se il trojan e' catalogato un antivirus intelligente dovrebbe prevenirne l'esecuzione.Come alternativa al task manager in caso di problemi oppure sempre vista la funzionalita' potete usare questohttp://www.sysinternals.com/Utilities/ProcessExplorer.htmlmolti di voi useranno wincommander o totalcommander probabilmente, potete installare il plugin PROC da questa pagina http://www.ghisler.com/plugins.htm#contentche vi mette a disposizione un task manager quando provate a selezionare la rete; altro plugin interessante e' REGISTRY, una vera e propria alternativa a regedit che tratta il registro come un disco.
    • Anonimo scrive:
      Re: Solo qualche nota:
      hai un link per il programma REGISTRY che dici??dove lo posso scaricare?E' un plug-in per altri programmi?Grazie mille
      • Anonimo scrive:
        Re: Solo qualche nota:
        http://ghisler.fileburst.com/fsplugins/wfx_registry.zip
      • Anonimo scrive:
        Re: Solo qualche nota:
        Vorrei segnalare anche TCP View, sempre della Sysinternals.Potete tenere d'occhio tutte le porte TCP e UDP aperte mentre siete on line e tutti i programmi che comunicano attraverso di esse. Così non dovrebbe essere difficile scovare i trojan...Io sono anni che non me ne becco uno, cioè nessuno mi ha fatto danno, li ho sempre scacciati prima che agissero concretamente!!! 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Solo qualche nota:
      Ciao, quello che hai scritto è in parte corretto, in quanto stai parlando dei binder, il binder esegue un injection(iniezione) in un altro file eseguibile, l'antivirus chiaramente non legge la signature del file infettato, ma se il file infettato non viene opportunamente modificato l'antivirus te lo stecchisce appena tenta l'accesso al disco, provare per credere.Ciao.- Scritto da: Anonimo

      non e' detto che il file contenuto non funzioni,
      esistono dei contenitori con contenuto criptato
      che quando lanciati estraggono 2 o piu'
      eseguibili di cui uno il programma originale
      perfettamente funzionante che si installa
      regolarmente.
      L'antivirus non puo' vedere il contenuto quindi
      la scansione e' inutile, tuttavia se il trojan e'
      catalogato un antivirus intelligente dovrebbe
      prevenirne l'esecuzione.

      Come alternativa al task manager in caso di
      problemi oppure sempre vista la funzionalita'
      potete usare questo
      http://www.sysinternals.com/Utilities/ProcessExplo

      molti di voi useranno wincommander o
      totalcommander probabilmente, potete installare
      il plugin PROC da questa pagina
      http://www.ghisler.com/plugins.htm#content
      che vi mette a disposizione un task manager
      quando provate a selezionare la rete; altro
      plugin interessante e' REGISTRY, una vera e
      propria alternativa a regedit che tratta il
      registro come un disco.
Chiudi i commenti