Le scarpe del Mago di Oz

Con un sistema GPS integrato ritrovare la strada di casa è semplice

Ricordate nel Mago di Oz le scarpette d’argento di Dorothy? La piccola possedeva magiche scarpette in grado di portarla ovunque con un semplice tocco dei tacchi. Peccato che solo al termine del romanzo Dorothy si renda conto che le stesse scarpe avrebbero potuto esaudire il suo desiderio di ritornare a casa e così nelle battute finali del libro si legge di come Dorothy sbatta tre volte il tacco per ritornare dagli zii. A questa storia potrebbe essersi ispirato il designer inglese Dominic Wilcox per progettare le scarpe No Place Like Home che grazie a un sistema GPS sono in grado di riportare a casa chiunque le indossi.

No Place Like Home

Ritrovare la strada è semplice: basterà seguire le indicazioni dei led integrati sulle punte delle scarpe. Le luci situate sulla scarpa sinistra indicano infatti la direzione da seguire, mentre nella scarpa destra è incorporato un indicatore di distanza, che consentirà all’utente di sapere per quanto tempo ancora dovrà camminare.

Il sistema GPS e la batteria sono integrati all’interno del tacco, mentre l’antenna GPS è racchiusa nella linguetta che fuoriesce dalla scarpa sinistra. Da questa partono i collegamenti che, nascosti sotto la suola, giungono fino alla punta dei piedi e illuminano i led. Quando la luce diventa verde, significa che si è giunti a destinazione.

La meta deve essere preventivamente impostata sul software installato sul PC, in grado di trasmette i dati alla scarpa tramite collegamento USB. Selezionata la destinazione non resta che indossare le scarpe e farsi guidare. Attenzione però a non tenere sempre la testa bassa, onde evitare collisioni.

(via Gizmodo )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Enjoy with Us scrive:
    Molto interessante!
    Potrebbe aprire la strada ad android sui PC... la vedo sempre più nera per M$
  • bancai scrive:
    windows xp
    volendo si può mettere mettere pure windows xp o 7 (drivers permettendo), una tastiera, un mouse, uno schermo e hai fatti un dekstop :)ps. questo android dovrebbe essere in concorrenza con androidx86 e mi sa che sarà la base del nuovo chromeos...
    • frenchiov scrive:
      Re: windows xp
      - Scritto da: bancai
      volendo si può mettere mettere pure windows xp o
      7 (drivers permettendo), una tastiera, un mouse,
      uno schermo e hai fatti un dekstop
      :)ci vorrebbe uno xeon dentro altro che atom
  • Il Principe scrive:
    Apple x86
    Mi dispiace, ma dovremo aspettare che Apple entri in questo settore per assistere alla diffusione di chip x86 su dispositivi mobili. Fino ad allora solo fuffaIl Principe
    • crumiro scrive:
      Re: Apple x86
      Certo, come no.Saluti.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Apple x86
      - Scritto da: Il Principe
      Mi dispiace, ma dovremo aspettare che Apple entri
      in questo settore per assistere alla diffusione
      di chip x86 su dispositivi mobili. Fino ad allora
      solo fuffapeccato che Apple si stia attrezzando per farsi i proXXXXXri in casa, quindi a breve scordatevi gli x86 pure sui Mac
      • metro scrive:
        Re: Apple x86
        - Scritto da: Nome e cognome
        - Scritto da: Il Principe

        Mi dispiace, ma dovremo aspettare che Apple
        entri

        in questo settore per assistere alla
        diffusione

        di chip x86 su dispositivi mobili. Fino ad
        allora

        solo fuffa

        peccato che Apple si stia attrezzando per farsi i
        proXXXXXri in casa, quindi a breve scordatevi gli
        x86 pure sui
        Mace le relative prestazioni :D
  • Francesco_Holy87 scrive:
    E le applicazioni?
    Le applicazioni esistenti per Android come funzionano?
    • MaidenBeast scrive:
      Re: E le applicazioni?
      Se non sono state usate le Android NDK allora credo che le applicazioni dovrebbero funzionare pure sugli x86 ;)
    • smuzzz scrive:
      Re: E le applicazioni?
      per ora ce ne sono 500 compatibili, dicono da intel. cmq in italia non arriva quindi no prob : D
      • Francesco_Holy87 scrive:
        Re: E le applicazioni?
        Tanto non l'avrei comprato lo stesso :D A me serve un telefono, non un PC!
      • bradipao scrive:
        Re: E le applicazioni?
        - Scritto da: smuzzz
        per ora ce ne sono 500 compatibili, dicono da
        intel. cmq in italia non arriva quindi no prob :DForse ti è rimasto qualche carattere nella tastiera, 500 sono quelle INcompatibili.
        • p4bl0 scrive:
          Re: E le applicazioni?
          - Scritto da: bradipao
          - Scritto da: smuzzz

          per ora ce ne sono 500 compatibili, dicono da

          intel. cmq in italia non arriva quindi no prob
          :D

          Forse ti è rimasto qualche carattere nella
          tastiera, 500 sono quelle
          INcompatibili.vero, se no che ci sta a fare quell'orrible virtual machine? almeno un punto a suo favore...
      • Nome e cognome scrive:
        Re: E le applicazioni?
        - Scritto da: smuzzz
        per ora ce ne sono 500 compatibili,quindi 1/1000 del totale... ottima mossa...
    • tucumcari scrive:
      Re: E le applicazioni?
      - Scritto da: Francesco_Holy87
      Le applicazioni esistenti per Android come
      funzionano?hai presente Dalvik?
  • Jacopo Monegato scrive:
    x86 consumi
    ma..... x86 non era sconveniente da usare proprio per gli elevati consumi?
    • bradipao scrive:
      Re: x86 consumi
      - Scritto da: Jacopo Monegato
      ma..... x86 non era sconveniente da usare proprio
      per gli elevati consumi?In generale verissimo. Però Intel ha profuso sforzi incredibili per creare una cpu x86 (quella di questo cellphone) che potesse competere con le architetture ARM.Il risultato si potrebbe riassumere così: prima era quaranta piani più in basso, adesso è solo un paio di gradini sotto (dando credito ai primissimi bench apparsi).
      • MacGeek scrive:
        Re: x86 consumi
        - Scritto da: bradipao
        Il risultato si potrebbe riassumere così: prima
        era quaranta piani più in basso, adesso è solo un
        paio di gradini sotto (dando credito ai
        primissimi bench
        apparsi).Con la differenza che Intel sta un paio di processi produttivi avanti rispetto ai produttori ARM...Mah. Secondo me come architettura non potrà mai competere.
        • iRoby scrive:
          Re: x86 consumi
          Infatti gli ci vogliono 2Ghz, e batterie da 2200mAh in su.
          • bradipao scrive:
            Re: x86 consumi
            - Scritto da: iRoby
            Infatti gli ci vogliono 2Ghz, e batterie da
            2200mAh in su.La questione della frequenza da sola conta poco, perchè essendo single-core bene o male la cosa si bilancia.Comunque, personalmente sono abbastanza critico sulla reale capacità di una cpu x86 di competere con le ARM. C'è però la potenza industriale e tecnologica di Intel che non è da sottovalutare.
          • gnammolo scrive:
            Re: x86 consumi
            batteria iphone 1500 mAh +40% durata = 2100mAh su un iphone 4sla batteria sul motorola è da 2000mAh con uno schermo più grande quindi i consumi sono simili se non inferiori
        • James Kirk scrive:
          Re: x86 consumi
          - Scritto da: MacGeek
          Con la differenza che Intel sta un paio di
          processi produttivi avanti rispetto ai produttori
          ARM...
          Mah. Secondo me come architettura non potrà mai
          competere.Premetto che ho simpatia per ARM, ma chi pensava che ARM avesse un vantaggio incolmabile sui consumi si è dovuto ricredere.Inoltre Intel è al lavoro su una architettura più specifica per smartphone e tablet per il 2014, quindo la tecnologia che avranno a disposizione sarà arrivata ai 15 nm.Le tasche di Intel sono molto profonde, quindi faranno di tutto per entrare in questo mercato.
          • MacGeek scrive:
            Re: x86 consumi
            - Scritto da: James Kirk
            - Scritto da: MacGeek

            Con la differenza che Intel sta un paio di

            processi produttivi avanti rispetto ai
            produttori

            ARM...

            Mah. Secondo me come architettura non potrà
            mai

            competere.

            Premetto che ho simpatia per ARM, ma chi pensava
            che ARM avesse un vantaggio incolmabile sui
            consumi si è dovuto
            ricredere.
            Inoltre Intel è al lavoro su una architettura più
            specifica per smartphone e tablet per il 2014,
            quindo la tecnologia che avranno a disposizione
            sarà arrivata ai 15
            nm.

            Le tasche di Intel sono molto profonde, quindi
            faranno di tutto per entrare in questo
            mercato.Ma non c'è più M$ che gli regala un mercato sconfinato, se lo deve conquistare da sola. E la concorrenza è tanta. E partono con la palla al piede dell'architettura x86.Producessero ARM anche loro, piuttosto. Il loro vantaggio è il proXXXXX tecnologico sempre 1 anno avanti agli altri (almeno), non certo l'architettura x86 che ha SEMPRE fatto ca*are.
          • laDuraRealt a scrive:
            Re: x86 consumi
            Infatti.... staremo a vedere, questa soluzione è solo adattata ad uno smartphone.Le cpu x86 se le mangiano a colazione quelle arm, il grosso problema attualmente sta nella gpu, che è uan chiavica in confronto alle nuove mali ed adreno.
        • Izio01 scrive:
          Re: x86 consumi
          - Scritto da: MacGeek
          - Scritto da: bradipao

          Il risultato si potrebbe riassumere così:
          prima

          era quaranta piani più in basso, adesso è
          solo
          un

          paio di gradini sotto (dando credito ai

          primissimi bench

          apparsi).

          Con la differenza che Intel sta un paio di
          processi produttivi avanti rispetto ai produttori
          ARM...
          Mah. Secondo me come architettura non potrà mai
          competere.Pensavo anch'io la stessa cosa, ma a che pro uscire con un prodotto inferiore alla concorrenza? Avrebbe l'effetto di ridurre ulteriormente gli spazi di ingresso nel mercato, e credo che né Intel né Motorola siano così stupide, probabilmente qualche freccia al suo arco la grande I ce l'ha.Diciamo che non lo comprerei a scatola chiusa, ecco ;-)
        • Nome e cognome scrive:
          Re: x86 consumi
          - Scritto da: MacGeek
          Con la differenza che Intel sta un paio di
          processi produttivi avanti rispetto ai produttori
          ARM...Non direi: le prestazioni tra gli ultimi ARM e questi Atom sono allineate, nonostante ARM giri a clock sensibilmente inferiori... semplicemente le due architetture partono da punti completamente opposti: Intel è partita alta di prestazioni (viste la altre esperienze) e sta tirando al risparmio energetico per entrare nel mobile; ARM è partita dal mobile, con bassi consumi, e sta crescendo in prestazioni.In prospettiva futura, ARM ha ancora molte carte da giocare per ottenere prestazioni migliori, mentre per Intel la vedo dura la corsa ai consumi minori
  • ACe scrive:
    Bel titolo
    Non so se era voluto, ma il titolo mi ha riportato alla mente la gloriosa serie 68000 con cui Motorola se la giocava con Intel...
    • Mux scrive:
      Re: Bel titolo
      - Scritto da: ACe
      Non so se era voluto, ma il titolo mi ha
      riportato alla mente la gloriosa serie 68000 con
      cui Motorola se la giocava con
      Intel...lol, vero però non credo che il titolo sia voluto.
Chiudi i commenti