Le SD card diventano contactless

Le SD card diventano contactless

Panasonic ha mostrato le prime schede SD con tecnologia di comunicazione senza contatto, pensate per dispositivi mobili come i telefoni cellulari e usate come smart card per l'identificazione o i piccoli pagamenti
Panasonic ha mostrato le prime schede SD con tecnologia di comunicazione senza contatto, pensate per dispositivi mobili come i telefoni cellulari e usate come smart card per l'identificazione o i piccoli pagamenti


Tokyo (Giappone) – Il formato di memoria flash SecureDigital (SD), che già domina il mercato delle memory card tradizionali, potrebbe presto imporsi anche in quello delle schede cosiddette “contactless”, capaci, cioè, di essere lette a breve distanza (pochi millimetri) da appositi lettori.

La prima a proporre una scheda SD senza contatto è Panasonic , che durante il recente CEATEC Japan 2004 ha svelato una nuova famiglia di card, chiamata miniSD, che comprende due diversi formati di scheda contactless: uno basato sulle SD card standard ed uno, più piccolo, basato sullo standard miniSD. Mentre nel primo tipo l’antenna è inglobata all’interno della scheda, nel secondo l’antenna è esterna.

Entrambi i formati di smartSD utilizzano una memoria di tipo Ferroelettric RAM (FeRAM), un’alternativa alle tradizionali memorie flash più economica e veloce, e una EEPROM contenente, tra le altre cose, una chiave crittografica per la codifica dei dati. Le schede supportano gli standard di comunicazione ISO/IEC 14443-TypeB e JICSAP2.0.

Matsushita ha indicato come potenziali mercati delle smartSD le applicazioni business e i servizi basati sui dispositivi mobili e gli apparecchi audio/video domestici. Ad esempio, queste card potrebbero essere utilizzate per l’identificazione nei sistemi di controllo degli accessi, per eseguire pagamenti nei supermercati o per acquistare contenuti pay-per-view via cellulare. Sono gli stessi settori a cui puntano anche Philips e Sony con la tecnologia Near Field Communication (NFC), la stessa integrata nelle rispettive card contactless Mifare e Felica.

Proprio di recente DoCoMo ha presentato un telefono cellulare dotato di un chip smart card basato sulla tecnologia Felica di Sony.

Panasonic prevede di rilasciare i primi campioni di smartSD il prossimo dicembre, e di iniziarne la commercializzazione nell’autunno del 2005.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

06 10 2004
Link copiato negli appunti