Le solite fanfaluche sugli Apple-fan

Come bollare altrimenti uno studio secondo cui chi compra e utilizza sistemi Mac si ritiene mediamente superiore al resto della popolazione?
Come bollare altrimenti uno studio secondo cui chi compra e utilizza sistemi Mac si ritiene mediamente superiore al resto della popolazione?

Con risate e gridolini viene accolto in rete uno studio pubblicato nei giorni del MacWorld: l’expo Apple è stata un’occasione d’oro per far sapere i risultati delle interviste su 7500 utenti. I risultati? Esilaranti appunto.

Mindset Media , società specializzata nel veicolare pubblicità personalizzata sul profilo psicologico del consumatore, da quelle interviste ha dedotto che l’utente di sistemi Apple si sente “mediamente superiore al resto della popolazione” .

La società ha diffuso il Mindset Profile degli utenti Mac, rilevato sfruttando un già celebre giochino che si combina alle analisi di mercato condotte dal panel online di Nielsen (vedi qui sotto).

Il giochino “Gli appassionati Mac scesi in massa a San Francisco la scorsa settimana per vedere le ultime innovazioni Apple – recita un comunicato stampa – hanno molto in comune con la popolazione di mentalità aperta e liberale che si trova da quelle parti (…)”. Lo studio rivela che persone che sono di mentalità molto aperta o, come dice Mindset Media, la cui “apertura” ha valore di 5, allora hanno “il 60 per cento più probabilità di comprare un Mac”.

Non contenti, gli studiosi dell’azienda affermano che “questi consumatori sono in generale più liberali, meno modesti e più convinti della propria superiorità rispetto alla popolazione nel suo complesso”.

Per “Apertura 5”, l’azienda intende chi cerca nuove esperienze varie e ricche di input, parla di gente che crede che la curiosità intellettuale e l’immaginazione consentano di vivere una vita migliore, persone più attente ad ascoltarsi e che più intensamente di altri avvertono felicità o infelicità. “In un mercato competitivo come quello dei personal computer, molti marchi gareggiano per lo stesso pubblico, e quello che separa i vincitori dai perdenti è spesso l’abilità di identificare e raggiungere la giusta psicografia “.

Secondo Sarah Welch, COO di Mindset Media, “per la prima volta gli uomini del marketing con marchi che hanno Profili Mindset molto caratterizzati, come Apple, possono raggiungere direttamente le persone con personalità e predisposizione che fa sì che amino ciò che loro vendono”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 01 2008
Link copiato negli appunti