Le vene delle dita al posto della serratura

Lo propongono due società giapponesi che garantiscono l'affidabilità del loro sistema di identificazione, superiore al semplice riconoscimento delle impronte
Lo propongono due società giapponesi che garantiscono l'affidabilità del loro sistema di identificazione, superiore al semplice riconoscimento delle impronte

L’idea non è nuovissima ma, come osserva Engadget , la sua applicazione è innovativa: due ditte giapponesi la prossima primavera porranno in commercio un’alternativa biometrica alle chiavi di casa basata sul riconoscimento del percorso delle vene delle dita.

In buona sostanza, spiega Plastic Bamboo , Sumitomo Reality & Development Co. e Hitachi hanno messo a punto un “lettore” che può essere adattato alle moderne porte di ingresso per consentire l’accesso anche senza chiavi.

Il nuovo lettore Il dispositivo è in grado di memorizzare le caratteristiche venose delle dita di un massimo di 10 persone.
Ad alimentare il nuovo device è una batteria agli ioni di litio che per 10 “scan” al giorno dovrebbe durare un intero anno prima di essere ricaricata. Il costo del nuovo oggettino geek, una volta sul mercato, sarà equivalente a circa 1000 euro.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

26 11 2006
Link copiato negli appunti