Leggins di mattoncini

Stile retrò, ma restando alla moda. Tutto ispirato a Tetris

Peccato che San Valentino sia passato. E comunque non è necessario che sia un giorno speciale per fare un regalo alla donna della propria vita.

Si, ma quale regalo? Per una scelta “vincente”, forse si potrebbe pensare ai Retro Gamer Leggings prodotti da BlackMilk.

multitouch

Come si evince dalla foto, questi leggins di origine australiana sono pensati dal designer James Lillis per tutte le geek-girl che vogliono ricordare i bei tempi dei giochi da bar, mostrando sulle proprie gambe i tipici blocchi del gioco del Tetris. Niente tecnologia, quindi, in quanto i leggins sono composti di poliestere e elastane, senza diavolerie elettroniche che possano mettere “in movimento” le differenti geometrie disegnate sul tessuto.

Comunque, questa moda “d’altri tempi” non si fa pagare poco. Ci vogliono ben 80 dollari affinchè le proprie lunghe gambe o quella della propria compagna diventino un campo da gioco per questo famossisimo puzzle game.

Un solo dubbio attanaglia chi guarda questi pantaloni: non è che oltre a veder sparire i soldi dal portafogli, spariscano dal tessuto anche i pezzi del tetris una volta allineati? Un sospetto destinato a restare tale, visto che il produttore ha già indicato il prodotto come “esaurito”.

via Gizmodo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ottomano scrive:
    Sarebbe un sogno!
    Sarebbe un sogno avere automobili che si guidano da sole anche qui da noi.Significherebbe ottimizzare il flusso del traffico, minimizzare gli incidenti, poter tornare a casa dopo aver bevuto senza rischiare la patente o semplicemente rilassarsi in autostrada e preparare il lavoro in attesa di arrivare a destinazione.Credo che nei prossimi 15 anni il sogno si possa concretizzare.
    • paolo scrive:
      Re: Sarebbe un sogno!
      meno di 15 ;)Un saluto a tutti da Stanford.
      • ottomano scrive:
        Re: Sarebbe un sogno!
        - Scritto da: paolo
        meno di 15 ;)
        Un saluto a tutti da Stanford.Sono dubbioso sul fatto che in meno di 15 anni si riesca a testare, certificare, mettere in produzione in serie (a prezzi accessibili alla stragrande maggioranza della popolazione) e, soprattutto, convincere i governi che la cosa sia sicura e fattibile...Sarei felicissimo di essere clamorosamente smentito. ;)Nicola
    • Gennarino B scrive:
      Re: Sarebbe un sogno!
      15 anni? forse negli UsaPer l'italia aggiungici uno zero va
      • Euroschiavo scrive:
        Re: Sarebbe un sogno!
        Da noi cominceranno ad arrivare quando avranno inventato il teletrasporto. Spero per lo meno che non vadano a benzina..- Scritto da: Gennarino B
        15 anni? forse negli Usa

        Per l'italia aggiungici uno zero va
      • Grande Geppo scrive:
        Re: Sarebbe un sogno!
        - Scritto da: Gennarino B
        15 anni? forse negli Usa

        Per l'italia aggiungici uno zero vaGuarda che l'Italia una volta tanto è all'avanguardia nel settore:http://viac.vislab.it
    • Snoopy scrive:
      Re: Sarebbe un sogno!

      Significherebbe ottimizzare il flusso del
      traffico, minimizzare gli incidenti, poter
      tornare a casa dopo aver bevuto senza rischiare
      la patente o semplicemente rilassarsi in
      autostrada e preparare il lavoro in attesa di
      arrivare a
      destinazione.
      Bhe sì, sarebbe bello, io li chiamerei trasporti pubblici... ma richiedono una società particolarmente evoluta.
Chiudi i commenti