LEGO rilancia con il robot sensibile

Si chiama MindStorms NXT ed è la nuova linea di tool robotici: si possono costruire modelli cyber di ogni tipo, dotarli di sensori speciali, e si possono programmare da PC. LEGO parla di rivoluzione
Si chiama MindStorms NXT ed è la nuova linea di tool robotici: si possono costruire modelli cyber di ogni tipo, dotarli di sensori speciali, e si possono programmare da PC. LEGO parla di rivoluzione

Las Vegas (USA) – Altro che Microsoft o Apple , il premio per la migliore innovazione del CES di Las Vegas – se esistesse – dovrebbe andare di diritto, secondo molti, a LEGO , che con il MindStorms NXT si appresta a rivoluzionare il modo del gioco.

Si tratta di un “toolset” robotico, ovvero di una confezione di pezzi Lego che permette di realizzare un robot con caratteristiche fin qui inedite anche per LEGO. Per LEGO la speranza è di rinverdire i fasti degli anni ’80, quando Legoland spazio era un must: con tutte le astronavi, le basi spaziali e le piattaforme lunari. Ora si ha per le mani una serie di accessori che, collegati ad un’unità centrale, dotata di processore e sistema programmabile , permette di realizzare “costruzioni intelligenti”, in grado muoversi e interagire con l’ambiente.

Un processore a 32 bit, integrato nel mattoncino NTX , è il cuore del sistema. La programmazione avviene tramite una semplice interfaccia software da installare su PC. Sono compatibili sia le piattaforme Microsoft Windows che Mac. Una volta scelti tutti i parametri del proprio robot il trasferimento dati può essere effettuato tramite la porta USB o Bluetooth.

Un robottonelego NXT dispone di un display, di una serie di tasti – programmabili in base alle esigenze – e di alcuni connettori che permettono il collegamento via cavo ai mattoncini speciali. Già, perché il robot dispone di unità per il movimento, sensori foto-sensibili, sensori per il riconoscimento sonoro, sensori di tocco e sensori di movimento. In pratica durante il montaggio del proprio robot si potrà decidere quale tipo di abilità donargli .

Inoltre, secondo LEGO, la programmazione via PC non è obbligatoria: ogni operazione, volendo, potrebbe essere gestita direttamente tramite i comandi integrati sull’unità NXT. Ad ogni modo l’interazione con il robottino è possibile, anche, via palmare o cellulare – sempre che sia presente la porta Bluetooth o USB.

“Quando lanciammo la prima serie di LEGO MindStorms, in pratica cambiammo il modo in cui le persone guardavano ai nostri prodotti. A distanza di otto anni siamo pronti a migliorare ulteriormente la nostra linea. Le potenzialità costruttive sono infinite e bastano non più di 30 minuti per iniziare a comprendere i segreti della robotica”, ha dichiarato Jorgen Vig Knudstorp, CEO di LEGO.

MindStorms NXT sarà disponibile nei negozi dal prossimo agosto, ad un prezzo di circa 250 dollari. Meglio le consolle che fanno male alla vista o questo gioiello della robotica? O entrambe?

Dario d’Elia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

19 01 2006
Link copiato negli appunti