L'email è un'applicazione in declino

Lo affermano i dati dell'ultimo studio della Consumers Association britannica. La popolarità dell'email sarebbe in rapido calo in uno dei paesi dove più diffuso è l'accesso alla rete. La colpa? della banda larga e dei cellulari
Lo affermano i dati dell'ultimo studio della Consumers Association britannica. La popolarità dell'email sarebbe in rapido calo in uno dei paesi dove più diffuso è l'accesso alla rete. La colpa? della banda larga e dei cellulari


Londra – L’ultimo studio annuale della Consumers Association britannica è destinato a fare rumore. Stando a quanto rilevato dagli esperti, infatti, la posta elettronica non rimarrà ancora a lungo la regina della rete in quanto applicazione più utilizzata. Lo sviluppo di sistemi alternativi di comunicazione in rete indica per la prima volta, afferma lo studio tra le altre cose, il declino dell’email.

Sebbene riferiti alla sola Gran Bretagna, i dati contenuti nella rilevazione della Consumers Association rivestono particolare importanza per gli esperti, vista la leadership “storica” in Europa di quel paese nella diffusione dell’accesso ad internet. Molti i dati contenuti nel rapporto sebbene quello sull’email risulti visto da qui il più interessante.

In un articolo intitolato “la fine dell’email”, uno dei redattori di Which?Online , il magazine dell’Association, ha affermato che le comunicazioni da computer a computer perderanno sempre più posizioni rispetto alla comunicazione faccia-a-faccia.

Un’affermazione che si basa sul fatto che due anni fa il 14 per cento degli utenti internet sosteneva che l’email era il mezzo di comunicazione preferito, lo strumento ideale per tenersi in contatto tra parenti, amici e colleghi. Una percentuale che ora è scesa, secondo quanto riportato da Which?Online, a quota 5 per cento, segno probabile che soprattutto i moltissimi nuovi utenti internet non danno all’email la centralità che le si concedeva un tempo.

Stando alle rilevazioni dell’Association, oggi il 67 per cento degli intervistati cerca un dialogo faccia-a-faccia e lo preferisce all’email contro il 39 per cento registrato nel 1999. Quella che emergerebbe, dunque, è una tendenza ad un approccio comunicativo “più personale”, che spesso vada oltre le tecnologie digitali o il telefono mobile e torni ad essere un “incontro fisico” tra due o più persone. Eppure, secondo Which?Online, l’aumento del messaging testuale tra utenti di telefonia mobile rappresenta uno dei motivi centrali del calo della popolarità della posta elettronica tradizionale. E in futuro, aggiunge qualcuno, un altro problema per l’email potrebbe essere rappresentato dalla banda larga, che consentirà alle persone di “incontrarsi” in ambienti elettronici interattivi e multimediali che potrebbero limitare ulteriormente l’utilizzo della buona vecchia email.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

21 06 2001
Link copiato negli appunti