L'Europa verso la superbanda di G.SHDSL

Un nuovo standard di connettività promette di fare piazza pulita delle altre tecnologie SDSL offrendo più banda e più portata. Sarà davvero così? In molti aspettano ancora l'ADSL, che in Italia soffre di casualità


Web – Un’Europa con una internet molto più veloce in grado di fornire molti e diversi servizi in più? Dalla grande e variegata famiglia di tecnologie di connessione DSL sta ora emergendo un nuovo importante standard, il G.SHDSL (Global Symmetric High Bit Rate Digital Subscriber Loop), che promette velocità mai viste. In particolare capacità di banda che superano di due o tre volte quelle delle attuali tecnologie SDSL, con in più la capacità di coprire tratte molto più lunghe rispetto alle attuali altre tecnologie SDSL.

Sviluppato in Europa dall’organo di standardizzazione internazionale ITU, il G.SHDSL, formalmente noto come G991.2, sta iniziando a farsi notare come via privilegiata ad una connettività che può candidarsi a pieno titolo tra i sistemi che puntano a rimpiazzare buona parte dei protocolli DSL simmetrici utilizzati nel mondo business, in Europa e altrove.

Capace di spingersi a velocità di 2,3 Mbps, o anche al doppio in alcune circostanze, G.SHDSL risulta appetibile soprattutto per la sua capacità di spingersi, grazie a dei ripetitori, ben oltre i 5,5 Km di massima tratta che limitano le attuali versioni di DSL. Una qualità che si può tradurre, evidentemente, in una più facile copertura di ampie zone del territorio.

G.SHDSL, che dopo le prime sperimentazioni qui nel Vecchio Continente sta ora partendo alla volta degli Stati Uniti, pone anche fine al grande caos di standard proprietari che caratterizza la famiglia di tecnologie SDSL e che fino ad oggi ha impedito una massiccia diffusione di questo tipo di connettività.

“Stiamo assistendo alle prime installazioni in Europa. Abbiamo appena finito alcune delle fasi di test”, ha dichiarato Mark Peden, membro del consiglio di amministrazione del DSL Forum , un’organizzazione no profit che promuove DSL. “Anche in USA la fase di test di G.SHDSL sta procedendo in modo rapido e alcuni dei più grossi carrier telefonici hanno annunciato piani per transitare verso questo nuovo standard non appena sarà disponibile”.

Secondo gli esperti, G.SHDSL potrà avere molto successo nel settore business, in specie in campi come l’accesso remoto alle LAN, il Web hosting, la condivisione di applicazioni e la video conferenza, ma per il momento non minaccerà ADSL, la “versione consumer” di DSL.

ADSL resta tuttora la tecnologia con il miglior rapporto prezzo/prestazioni per gli utenti domestici ed i piccoli uffici e, a detta degli operatori, resterà sulla piazza ancora a lungo. In molti paesi, come l’Italia, l’ADSL ha iniziato a diffondersi da tempo sebbene rimanga sul campo l’annosa questione della copertura. Non solo il territorio è “poco coperto” ma spesso neppure gli operatori che offrono ADSL sono in grado di fornire chiare indicazioni sulle aree nelle quali è possibile attivare il servizio…

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    fanno male? si!
    basta guardare un qualsiasi romano o tossico che c'è in giro, o qualsiasi donna che viaggia in macchina e si crede moderna, perchè fuma e ha il cellulare. Più che altro fa male alla testa, in quanto ti fa credere che sei normale, quando sei solo feccia. (Tipo un amercano qualsiasi!)
  • Anonimo scrive:
    Nessuno ha il coraggio di ammetterlo...
    Mi sembra che siano davvero troppi gli interessi economici in gioco (come per le sigarette e per le armi, del resto) , per sperare in una chiarezza scientifica e in una frase senza "potrebbe" ma con degli "è".Personalmente ho ridotto tantissimo l'uso del cell, a volte lo lascio intenzionalmente a casa. Usate gli auricolari. E buona conversazione. SadPetronius
    • Anonimo scrive:
      Mi fanno ridere
      Certo che c'e' la lobby dei grandi.D'altra parte c'e' pure gente che gli si scalda l'orecchio ma che si sente di escludere n modo assoluto che ci possa essere un danno.Quello che non vogliamo credere non si crede e ci si rende persino ridicoli.
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessuno ha il coraggio di ammetterlo...
      e al posto degli auricolari sarebbe meglio usare quelli col vivavoce incorporato,io stavo per smettere di usare il cell,( anche con le cuffiette c'è poca differenza) per continuini mal di testa, ne ho poi preso uno col vivavoce e ho risolto il problema pultroppo non è che ce ne siano molti modelli , ma qualcuno ce nè, e mi pare che tutti quelli francesi ne sono dotati ( sagem e alcatel)
  • Anonimo scrive:
    tra un po' apparirà la scritta
    dato il numero di chiacchiere che si fanno attorno a questo argomento, presto i produttori di cellulari metteranno fuori la scrittina "nuoce gravemente alla salute" e ciao.perché si sa bene che anche le sigarette lo fanno, eppure non ne ho vista sparire una.Non ho visto nessuno far rispettare i divieti, anche quando gli fa CAGARE il puzzo di sigaretta (neanche per la salute...).Siamo la specie più idiota del creato.Proprio perché dovremmo essere migliori.Se queste scelte le facesse un gibbone, almeno direi "beh, è un gibbone..." ... ma le facciamo NOI!!!!che schifo!
  • Anonimo scrive:
    La famosa candela....
    ....che facendoil doppio della luce dura metà del tempo?
    • Anonimo scrive:
      Re: La famosa candela....
      - Scritto da: Salkaner
      ....che facendoil doppio della luce dura
      metà del tempo?E' potenzialmente molto peggio.Immagina un motore, ne aumenti la potenza aumentando la pressione del turbo, mettendo candele piu' calde, togliendo il filtro dell'aria ...Una piccola variazione di potenza puo' produrre un disastro.Per aumentare la potenza devi riprogettare il motore, nuovi pistoni, nuovi circuiti di raffreddamento e lubrificazione, nuovo albero motore, nuove valvole ....Il motore umano e' un equilibrio, variarlo alla cieca e/o in parte, e' pericoloso.
  • Anonimo scrive:
    come, accelera il cervello?
    significa che se telefono "mi faccio" come con la cocaina? divento piu sveglio e intelligente, sia pure per pochi minuti e rischiando il cancro a lungo andare?
  • Anonimo scrive:
    troppi "potrebbe" ..
    nessuna certezza(nel frattempo usate gli auricolari..)
    • Anonimo scrive:
      Re: troppi
      Scusami ma "nessuna certezza" lo dicevano anche quando gli studiosi mettevano in guardia la gente dal pericolo amianto.... eppure non esiste ancora un'ordinanza che impone di smantellare i tetti con quel tipo di copertura e a Cremona ci sono ancora 100 carrozze ferroviarie "ripiene" di amianto e chiuse ermeticamente che aspettano da 15 anni la distruzione...Se per te vale la pena giocare con la tua vita nella speranza che si sbaglino fai pure, ma il consiglio che dai riduce solamente di poco gli effetti.....Ciao!!
Chiudi i commenti