L'Europa verso un'Autorità TLC unica

L'idea di un'authority unica europea, proposta da Viviane Reding, piace al presidente dell'Agcom italiana Calabrò, che intende farla propria e contribuire alla concretizzazione del progetto

Roma – La proposta di un’Autorithy TLC indipendente di livello europeo non dispiace a Corrado Calabrò, presidente dell’ Agcom . Il Garante italiano accoglie con favore la proposta della Commissaria Viviane Reding, che per le telecomunicazioni auspica la nascita di un ente regolatore europeo e di un’agenzia per la gestione dello spettro delle frequenze radiotelevisive.

Il modello indicato dalla Reding è quello della Banca Centrale Europea: un Garante UE sarebbe utile ad omogeneizzare la “giurisdizione” degli operatori nazionali: “Nelle telecomunicazioni, dove né la tecnologia, né gli interessi economici, né il comportamento dei consumatori conoscono ormai confini nazionali, da tempo vedo una chiara esigenza di realizzare il mercato interno anche in termini regolatori”.

Con la creazione di un’Authority europea “i regolatori nazionali continuerebbero ad operare in contatto diretto con gli operatori, analizzando direttamente il mercato. Nel contempo, un’agenzia europea leggera, indipendente dalla Commissione e dai governi nazionali, potrebbe assicurare le linee guida e, ove necessario, garantire l’applicazione consolidata delle regole comunitarie negli stati membri”.

Il presidente dell’Autorità per le TLC Calabrò ha dichiarato di condividere con entusiasmo questa idea, assicurando che sarà uno dei temi centrali della presidenza italiana dell’ERG (European Regulator Group, organismo composto dai rappresentanti di 33 autorità nazionali) nel 2007.

D.B.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bentra scrive:
    i prezzi via mail sono gratis
    www.occhioalprezzo.org segnala le mappe dei distributori indipendenti che fanno un prezzo minore delle compagnie più conosciute, è un servizio newsletter gratuito. funzionerà?
  • mimmo70 scrive:
    Fatemi capire bene!
    Io pago il servizio SMS per ricevere dove risparmiare la benzina?Se considero il prezzo medio di un SMS, 0,16 Euro, dovrei avere la garanzia di ricevere il luogo del distributore dove praticano almeno il doppio dello sconto che mi ripaghi il costo di un SMS. Giusto? Spendo 0,16/SMS per ricevere 0,20 di sconto sul prezzo della benzina, la cosa mi sembra un piccolo affare.Fino ad ora non ho visto mai un distributore che sconta la benzina piu' del costo di un SMS.Ditemelo! ...grazie.
    • Anonimo scrive:
      Re: Fatemi capire bene!
      0,20 x 30 litri (almeno) = 6 euro e dimmi se e' poco.
      • mimmo70 scrive:
        Re: Fatemi capire bene!
        Se relazioniamo i prezzi allora diventa un grandissimo affare. Dal punto di vista di marketing l'idea del SMS è grandiosa!Per esempio si puo' pensare di fare colazione con il diesel anzicchè andare al bar per prendere un cappuccino! Voglio dire che l'idea del SMS non pensa ad una cosa importantissima!!! Sul 'caro' benzina ci sono tasse inutili, tasse del 1800 che rappresentano prelievi ingiustificati.Non si fa nulla per non far pesare la spesa alle famiglie italiane, per non parlare poi dei precari single e altre tipologie di situazioni.Ora che aumenta anche il gas e la corrente cosa pensiamo di fare il servizio SMS che ti dica quale ditta di GAS ti faccia il prezzo piu' basso?Mi sembra una presa per il culo! Devo spendere per ricevere risparmio! Mi pare una pseudo-dittatura altro che governo democratico.
        • Anonimo scrive:
          Re: Fatemi capire bene!
          Intanto questo è l'unico governo che ha deciso di bloccare l'aumento delle accise e dell'iva ai prossimi aumenti del prezzo dei carburanti...
          • mimmo70 scrive:
            Re: Fatemi capire bene!
            E meno male... ci mancava pure l'aumento dell'IVA.Se io spacchetto i ministeri quando i soldi non ci sono, dove prendo il denaro? Aumentiamo le tasse no?! Giusta politica... vero?Intanto un portaborse al Parlamento prende 4.000 Euro/Mensili di stipendio!E parliamo del portaborse eh!?!?!?!??!L'aumento delle tasse non fa altro che impoverire i deboli. Tu pensa che spreco di denaro che abbiamo nelle istituzioni. Non ci sono soldi e mi spacchetti i ministeri?Ultima finanziaria si basa sull'aumento delle tasse per finanziare l'abbassamento del cuneo fiscale. RIDICOLO!!!!In Francia gli studenti hanno fatto la rivoluzione solo per il fatto che il governo ha proposto una situazione lavorativa come l'Italia.In Italia 90% della popolazione si azzittisce e paga la benzina a 1,400 Euro... i ragazzetti ridono senza manifestare alcun dissenso perchè hanno il contratto a progetto in un call center a 400 Euro/mensili, il governo da possibilita' di far aprire cooperative sempre piu' finalizzate allo sfruttamento e tu mi vieni a dire che è l'unico governo che blocca l'iva.E' vero proprio che ognuno pensa i .... suoi in questo paese retrogado!ADDAVENI'PEPPONE!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Fatemi capire bene!
            Hai ragione: ognuno pensa ai casi suoi. Difatti ti ricordo solo che siamo stati fregati bene bene negli scorsi 5 anni da un palazzinaro nano e senza scrupoli che, appunto, pensava solo ai casi suoi portandoci adesso a qesta situazione diciamo "melmosa". Non dico che non aumentare l'iva sui carburanti sia la svolta ma tu chiediti perchè il palazzinaro non lo aveva mai neanche pensato, eppure è stato un quinquennio dove il prezzo della benzina è aumentato a dismisura... non credi che forse aveva interesse a non bloccare l'iva per cercare (maldestramente, fra l'altro) di coprire le voragini che lui stesso ha causato pensando ai "casi suoi" e non a quelli degli italiani, come aveva sottoscritto in diretta da quel leccapiedi di bruno v. ?ma va' va' va' (citazione dei "pari e dispari" a Zelig).
        • sbittante scrive:
          Re: Fatemi capire bene!
          - Scritto da: mimmo70
          Devo spendere per ricevere risparmio!Se hai a disposizione internet puoi consultare www.prezzibenzina.it Non sarà pratico come inviare un sms, ma almeno è gratuitoStefano
  • Anonimo scrive:
    il servizio non funziona
    qui ad Ischia dove abbiamo la benzina piu' cara d'Italia (1,46 Euro al litro) il servizio guarda caso non funziona...
Chiudi i commenti