LG fa lo schermo che si piega ma non si spezza

Il produttore coreano in procinto di presentare i suoi nuovi pannelli, incluso uno schermo per cellulari flessibile. Lo schermo per il prossimo iPhone di Apple?

Roma – Nel corso del Display Week 2013 in programma per questa settimana, LG presenterà una serie di prodotti innovativi destinati a fornire la base per TV, cellulari e monitor per computer di prossima generazione. Lo show organizzato dalla Society for Information Display (SID) sarà l’occasione per presentare pannelli flessibili, OLED e Ultra HD. E magari prodotti che combinino tutte queste caratteristiche assieme.

Il piatto forte dello stand LG dovrebbe essere uno schermo OLED composto da materiale plastico, che secondo il colosso asiatico è in grado di flettere senza spezzarsi ed è molto meno vulnerabile a cadute e graffi degli OLED usati sui gadget mobile attualmente presenti sul mercato.

Lo schermo flessibile è destinato a equipaggiare i dispositivi portatili oggi più che mai “a rischio maggiore di danneggiamento per cadute, colpi o altri incidenti”, sostiene LG. Per quanto riguarda le prospettive di mercato, il display flessibile potrebbe anche entrare a far parte della dotazione del prossimo (o di un prossimo) iPhone. Apple e Samsung sono al momento impegnate in una “gara” senza esclusione di colpi a chi commercializza il gadget con le caratteristiche più “innovative” (o comunque vendibili come tali dal marketing), e gli schermi flessibili di LG – attuale partner della catena di fornitori di Cupertino dopo il divorzio di quest’ultima da Samsung – avrebbero gioco facile nel conquistare nuovi clienti.

Schermo flessibile a parte, LG sarà presente alla Display Week anche per altro: l’azienda sudcoreana presenterà uno schermo TFT (HD) da 5 pollici di nuova generazione con bordo spesso appena 1 mm, un display OLED da 55 pollici curvo, un monitor da 23,8 pollici con risoluzione Ultra HD e uno schermo Full HD per tablet da 7 pollici dotato di una definizione “simil-Retina” da 300 pixel per pollice.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • nome scrive:
    nerd
    Mi pare che la condivisione totale sia più che altro un aspirazione da Utonti più che da nerd...
    • krane scrive:
      Re: nerd
      - Scritto da: nome
      Mi pare che la condivisione totale sia
      più che altro un aspirazione da Utonti
      più che da nerd...No, la differenza e' che gli utonti ci mettono la faccia su faccialibro, i nerd usano il nick.
  • saverio_ve scrive:
    le mie perplessità
    Riporto alcune osservazioni che avevo già detto un po' di tempo fa...Ho avuto delle perplessità sui glass fin dall'inizio.1) <b
    Difficoltà di interazione: </b
    i soli comandi vocali sono limitanti, chiunque abbia provato ad usarli lo sa, senza contare che in treno o per strada o in un bar non posso mettermi a dettare i messaggi da mandare. Spero prevedano un uso combinato con la tastiera del cellulare (anche se uno a quel punto usa il cellulare e fine).2) <b
    Distrazione: </b
    una cosa che in qualsiasi momento e qualunque cosa tu stia facendo ti visualizza delle informazioni nel tuo campo visivo... non sarà pericolosa?3) <b
    Estetica: </b
    andare in giro con i google glass mi sembra un po' da nerd4) <b
    Qualità della riproduzione: </b
    abituati a degli smartphone con dei display fenomenali... ci adatteremo ad una riproduzione così limitata come quella che offrono i glass?5) <b
    Privacy: </b
    andare in giro puntando costantemente una telecamera in faccia è fastidiosissimo. Posso io conversare con una persona, raccontare delle cose con il dubbio che lui mi stia videoregistrando e condividendo? O gli chiederò sicuramente di toglierli?6) <b
    Comodità: </b
    chiunque porti gli occhiali, sa quanto fastidiosi essi siano..In conclusione non prevedo un grande sucXXXXX per questi affari. Diventeranno un acXXXXXrio per smartphone da indossare in circostanze limitate. Non certo una cosa che lo sostituisce.Questa è la mia opinione.http://www.youtube.com/watch?v=4_X6EyqXa2shttp://www.youtube.com/watch?v=8UjcqCx1Bvg
    • Trollollero scrive:
      Re: le mie perplessità
      - Scritto da: saverio_ve
      Riporto alcune osservazioni che avevo già detto
      un po' di tempo
      fa...
      Ho avuto delle perplessità sui glass fin
      dall'inizio.

      1) <b
      Difficoltà di interazione:
      </b
      i soli comandi vocali sono limitanti,
      chiunque abbia provato ad usarli lo sa, senza
      contare che in treno o per strada o in un bar non
      posso mettermi a dettare i messaggi da mandare.
      Spero prevedano un uso combinato con la tastiera
      del cellulare (anche se uno a quel punto usa il
      cellulare e
      fine).Glass nasce con un touchpad integrato nella stanghetta, proprio per non dover ricorrere sempre e comunque ai comandi vocali.Sebbene il riconoscimento vocale di Android sia eccellente, e' effettivamente da pazzi volerlo usare come unica interfaccia di comando.
      2) <b
      Distrazione: </b
      una cosa
      che in qualsiasi momento e qualunque cosa tu stia
      facendo ti visualizza delle informazioni nel tuo
      campo visivo... non sarà
      pericolosa?Una cosa che in qualsiasi momento puo' squillare e distrarti, magari mentre sei in macchina.... non sara' pericolosa ?
      3) <b
      Estetica: </b
      andare in
      giro con i google glass mi sembra un po' da
      nerdEstiqaatsi !
      4) <b
      Qualità della riproduzione:
      </b
      abituati a degli smartphone con dei
      display fenomenali... ci adatteremo ad una
      riproduzione così limitata come quella che
      offrono i
      glass?Estigranqaatsi !
      5) <b
      Privacy: </b
      andare in giro
      puntando costantemente una telecamera in faccia è
      fastidiosissimo. Posso io conversare con una
      persona, raccontare delle cose con il dubbio che
      lui mi stia videoregistrando e condividendo? O
      gli chiederò sicuramente di
      toglierli?Ecco, questo e' (al momento) il limite piu' grande di Glass: senza un cambio di paradigma culturale questi cosi verranno sempre e solo visti come inutilmente invasivi.
      6) <b
      Comodità: </b
      chiunque
      porti gli occhiali, sa quanto fastidiosi essi
      siano..
      Da zero in giu'. Porto gli occhiali da piu' di venticinque anni, mi accorgo di non averli semplicemente perche' senza non vedo piu' una mazza.Se danno "fastidio" hai sbagliato occhiali.
      In conclusione non prevedo un grande sucXXXXX per
      questi affari. Diventeranno un acXXXXXrio per
      smartphone da indossare in circostanze limitate.
      Non certo una cosa che lo
      sostituisce.

      Questa è la mia opinione.
      E' il primo tentativo di realizzare un'interfaccia per realta' aumentata.Tempo 10 anni, 15 al massimo e aggeggi del genere saranno ovunque.
      • saverio_ve scrive:
        Re: le mie perplessità
        - Scritto da: Trollollero
        - Scritto da: saverio_ve

        Glass nasce con un touchpad integrato nella
        stanghetta, proprio per non dover ricorrere
        sempre e comunque ai comandi
        vocali.Riconosce giusto un paio di gesture... io parlo di una tastiera!
        Una cosa che in qualsiasi momento puo' squillare
        e distrarti, magari mentre sei in macchina....
        non sara' pericolosa
        ?No, non influisce minimamente nella mia capacità di guida. A meno che tu non ti metta a guardare il telefono, allora è un'infrazione del codice.

        3) <b
        Estetica: </b
        andare in

        giro con i google glass mi sembra un po' da

        nerd

        Estiqaatsi !E' una mia opinione... forse per te sono da fighi...

        4) <b
        Qualità della riproduzione:

        </b
        abituati a degli smartphone con
        dei

        display fenomenali... ci adatteremo ad una

        riproduzione così limitata come quella che

        offrono i

        glass?

        Estigranqaatsi !Ne riparleremo quando potrai provare a vedere un filmato o leggere un testo sui glass...

        Ecco, questo e' (al momento) il limite piu'
        grande di Glass: senza un cambio di paradigma
        culturale questi cosi verranno sempre e solo
        visti come inutilmente
        invasivi.Un cambio di Paradigma culturale? ... aveva più senso "Estiqaatsi"
        Da zero in giu'. Porto gli occhiali da piu' di
        venticinque anni, mi accorgo di non averli
        semplicemente perche' senza non vedo piu' una
        mazza.
        Se danno "fastidio" hai sbagliato occhiali.Io da più tempo, ma quando voglio esser comodo metto le lenti e sto pensando all'operazione. Ma probabilmente avrò sbagliato occhiali.
        E' il primo tentativo di realizzare
        un'interfaccia per realta'
        aumentata.
        Tempo 10 anni, 15 al massimo e aggeggi del genere
        saranno
        ovunque.Tra 10 anni "chissà che scarpe che si usano" ti consiglio di vedere l'episodio di black mirror "Ricordi pericolosi".Tuttavia adesso stiamo parlando dei glass... e io trovo che abbiano senso come un acXXXXXrio collegato allo smartphone, che tengo in tasca e indosso solo in circostanze particolari, quando mi servono. Un po' come un auricolare.Costerebbero meno e sarebbero più leggeri.Ma se tu ne sei entusiasta, buon per te.
        • krane scrive:
          Re: le mie perplessità
          - Scritto da: saverio_ve
          - Scritto da: Trollollero

          - Scritto da: saverio_ve

          Glass nasce con un touchpad integrato nella

          stanghetta, proprio per non dover ricorrere

          sempre e comunque ai comandi vocali.
          Riconosce giusto un paio di gesture... io parlo
          di una tastiera!Ne puoi usare una qualsiasi wireless oppure quella virtuale del cellulare, almeno finche' non integrano un laser con cui poterla disegnare su qualsiasi superficie.

          Una cosa che in qualsiasi momento

          puo' squillare e distrarti, magari

          mentre sei in macchina....

          non sara' pericolosa ?
          No, non influisce minimamente nella mia
          capacità di guida. A meno che tu non ti
          metta a guardare il telefono, allora è
          un'infrazione del codice.Esattamente la stessa cosa per i glass quindi, anzi avendoli gia' addosso non devi neanche cercare quando ti suona il telefono ma basta parlare.


          3) <b
          Estetica: </b



          andare in giro con i google glass mi


          sembra un po' da nerd

          Estiqaatsi !
          E' una mia opinione... forse per te sono da
          fighi...Sono occhiali, si vede che tu non porti occhiali.
          Ne riparleremo quando potrai provare a vedere
          un filmato o leggere un testo sui glass...Infatti, nessuno che non abbia provato puo' dire nulla fino ad allora.

          Ecco, questo e' (al momento) il limite piu'

          grande di Glass: senza un cambio di paradigma

          culturale questi cosi verranno sempre e solo

          visti come inutilmente invasivi.
          Un cambio di Paradigma culturale? ... aveva più
          senso "Estiqaatsi"Secondo me ha ragione.

          Da zero in giu'. Porto gli occhiali da piu'
          di

          venticinque anni, mi accorgo di non averli

          semplicemente perche' senza non vedo piu' una

          mazza.

          Se danno "fastidio" hai sbagliato occhiali.
          Io da più tempo, ma quando voglio esser comodo
          metto le lenti e sto pensando all'operazione. Ma
          probabilmente avrò sbagliato occhiali.Mi sa, io son d'accordo con lui, oppure hai un problema meno semplice del mio.

          E' il primo tentativo di realizzare

          un'interfaccia per realta'

          aumentata.

          Tempo 10 anni, 15 al massimo e aggeggi del
          genere

          saranno

          ovunque.
          Tra 10 anni "chissà che scarpe che si usano" ti
          consiglio di vedere l'episodio di black mirror
          "Ricordi pericolosi".Preferisco star trek.
          Tuttavia adesso stiamo parlando dei glass... e io
          trovo che abbiano senso come un acXXXXXrio
          collegato allo smartphone, che tengo in tasca e
          indosso solo in circostanze particolari, quando
          mi servono. Un po' come un auricolare.Io non vedo l'ora di avere auricolare e microfono integrati negli occhiali, altra roba in meno da portarsi in giro.
          Costerebbero meno e sarebbero più leggeri.Se non li prendi firmati :D come fanno tanti...
          Ma se tu ne sei entusiasta, buon per te.Del resto roba simile in certi ambiti lavorativi si usano da mo, vedi montaggio dei grandi aerei.
          • saverio_ve scrive:
            Re: le mie perplessità
            Sarebbe carino prima leggere, poi rispondere. Invece è evidente che hai risposto senza leggere, pazienza.Tuttavia vorrei sapere come si può essere d'accordo con una frase: "senza un cambio di paradigma culturale", che non significa assolutamente nulla.Parliamone...
          • krane scrive:
            Re: le mie perplessità
            - Scritto da: saverio_ve
            Sarebbe carino prima leggere, poi rispondere.
            Invece è evidente che hai risposto senza
            leggere, pazienza.Entra in contrasto con il "parliamone" sotto, ma pazienza.
            Tuttavia vorrei sapere come si può essere
            d'accordo con una frase: "senza un cambio di
            paradigma culturale", che non significa
            assolutamente nulla.
            Parliamone...Secondo me invece s'ignifica molto: siamo entrati in un futuro di telecamere ovunque: per strada, sul monitor del pc, la kinecht trasformera' in un oggetto con telecamera qualsiasi cosa, presto inevitabilmente le nostre case saranno scansionate in ogni angolo dalle telecamente. Ora a molti da' fastidio la presenza di telecamente per strada, questi hanno bisogno di capire che e' il pianeta che ci sta inevitabilmente trasformando.Avere una telecamera negli occhiali e' solo parte di questo.
          • saverio_ve scrive:
            Re: le mie perplessità
            2 cose non capisco:1 Secondo te una telecamera gestita dalla polizia o da una banca che controlla un parcheggio per motivi di sicurezza.Oppure un kinect che scelgo io quando accendere o spegnere e che inquadra me, è paragonabile ad un nerd che al bar fotografa le tette delle tipe per un uso "privatistico" nel suo bagno?2 Ricordami la prossima volta che ti incontro, tiro fuori il cellulare e ti inquadro mentre parli, mentre bevi, mentre cerchi di rimorchiare una tipa... vediamo se ti è indifferente o se mi tiri una bottiglia in testa.Violenza a parte, non credo che "è il progresso rassegnati" sia un contributo alla discussione, dimmi cosa ne pensi tu! Ti sta bene, ti da fastidio, ti è indifferente?Perché mi sembra che quelli che difendono l'invadenza dei Glass siano gli stessi che dicono che bisogna navigare con TOR per tutelare la privacy.
          • krane scrive:
            Re: le mie perplessità
            - Scritto da: saverio_ve
            2 cose non capisco:
            1 Secondo te una telecamera gestita dalla polizia
            o da una banca che controlla un parcheggio per
            motivi di sicurezza.
            Oppure un kinect che scelgo io quando accendere o
            spegnere e che inquadra me, è paragonabile ad un
            nerd che al bar fotografa le tette delle tipe per
            un uso "privatistico" nel suo bagno?Ma se il kinect e' spento come fai ad usarlo come telecomando per accendere la tv ? Il kinect va tenuto acceso sempre per quel motivo probabilmente attaccato ad un'apparecchiatura collegata alla rete come una tv o uno stereo in grado di ricevere streaming dalla rete.Ora se qualcuno si infila in quel canale potra' vederti anche in bagno, e non e' la polizia.
            2 Ricordami la prossima volta che ti incontro,
            tiro fuori il cellulare e ti inquadro mentre
            parli, mentre bevi, mentre cerchi di rimorchiare
            una tipa... vediamo se ti è indifferente o se mi
            tiri una bottiglia in testa.Personalmente ti tiro una bottigliata in testa, per me non e' indifferente pero' e' anche inevitabile che si stia andando in quella direzione e ci adatteremo come sempre.
            Violenza a parte, non credo che "è il progresso
            rassegnati" sia un contributo alla discussione,
            dimmi cosa ne pensi tu! Ti sta bene, ti da
            fastidio, ti è indifferente?Mi da' fastidio, e adesso ? Posso mettermi a battere i piedi forte forte per terra oppure iniziare ad immaginare a come potersi adattare a quello che ci porta il futuro.
            Perché mi sembra che quelli che difendono
            l'invadenza dei Glass siano gli stessi che
            dicono che bisogna navigare con TOR per
            tutelare la privacy.Infatti, sai si chiama non negare la realta'. Quello sta arrivando e battere i piedi e fare we we non serve a niente.Piuttosto e' meglio chiedersi dove e come agire per avere il controllo sulle tecnologie che ci circondano invece di subirle senza porsi domande
          • krane scrive:
            Re: le mie perplessità
            - Scritto da: saverio_ve
            2 cose non capisco:
            1 Secondo te una telecamera gestita dalla polizia
            o da una banca che controlla un parcheggio per
            motivi di sicurezza.
            Oppure un kinect che scelgo io quando accendere o
            spegnere e che inquadra me, è paragonabile ad un
            nerd che al bar fotografa le tette delle tipe per
            un uso "privatistico" nel suo bagno?Aggiornamento:e' uscita la nuova Xbox - Il nuovo Kinect 2.0 non è più una periferica opzionale ma una parte integrante del sistema.- Basterà pronunciare semplici comandi come Xbox On per accendere la console ed essere immediatamente riconosciuti dalla console.- Dovra' essere connessa ad internet anche da "spenta" (che poi e' un falso spegnimento.
          • saverio_ve scrive:
            Re: le mie perplessità
            si l'avevo letto... e quindi ?
          • krane scrive:
            Re: le mie perplessità
            - Scritto da: saverio_ve
            si l'avevo letto... e quindi ?E quindi, come dicevo, sta gia' succedendo che ci possano spiare anche in bagno.P.S. Odio quando le mie cassandrate si realizzano :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 maggio 2013 15.10-----------------------------------------------------------
          • saverio_ve scrive:
            Re: le mie perplessità
            1) dubito tu abbia l'xbox in bagno2) che si accenda con comando vocale o con un interruttore cosa cambia?3) l'xbox è mia e quindi mi spio da solo?A meno che tu non mi parli di hacking... ma questo aprirebbe un capitolo a parte che non è materia di questa discussione...
          • krane scrive:
            Re: le mie perplessità
            - Scritto da: saverio_ve
            1) dubito tu abbia l'xbox in bagno
            2) che si accenda con comando vocale o con
            un interruttore cosa cambia?Un interruttore non sta tutto il giorno ad analizzare quello che dici in attesa che tu dica la parola magica che lo attiva. Questa apparecchiatura invece fa proprio quello. Inoltre riconosce anche dalla voce chi parla.A te sembra proprio la stessa cosa ? Sara' che son paranoioco io...
            3) l'xbox è mia e quindi mi spio da solo?L'xbox e' in comodato d'uso, tanto che non la puoi modificare, e deve essere sempre collegata in rete, cosi' puo' farsi aiutare ad analizzare le parole che vengono delle nella casa sempre in attesa della parola magica.
            A meno che tu non mi parli di hacking... ma
            questo aprirebbe un capitolo a parte che non
            è materia di questa discussione...Non si parla di jacking poiche' e' una feature del costruttore, di questo costruttore faccio notare 2 cose:- e' americano- in usa vogliono far passare un'altra legge per rendere ancora piu' obbligatorie le backdoor di stato.
        • Izio01 scrive:
          Re: le mie perplessità
          - Scritto da: saverio_ve

          (...)

          Tuttavia adesso stiamo parlando dei glass... e io
          trovo che abbiano senso come un acXXXXXrio
          collegato allo smartphone, che tengo in tasca e
          indosso solo in circostanze particolari, quando
          mi servono. Un po' come un auricolare.
          Costerebbero meno e sarebbero più leggeri.

          Ma se tu ne sei entusiasta, buon per te.Io personalmente ho dei dubbi sulla videocamera, mentre sono molto interessato alle potenziali applicazioni future della realtà aumentata. Sei sicuro che alla guida debbano per forza essere un male? Se usano la realtà aumentata per i piloti di caccia, forse vuol dire che, se usata nel modo giusto, può migliorare anziché peggiorare le prestazioni del pilota/guidatore.Un esempio veramente banale: un navigatore che ti mostri freccine piccole e non intrusive direttamente sulla strada potrebbe essere più sicuro di uno che ha il suo bello schermo ma ti fa staccare gli occhi quando i suggerimenti vocali non ti bastano (e di navigatori senza schermo ce ne sono davvero pochi, quindi non dirmi che nessuno lo usa :)). Dico "potrebbe" perché non sono mica sicuro che sia così, può darsi che il risultato sia negativo, ma dopotutto Google non ha mica chiesto soldi a me per questo esperimento. Ben venga la sua ricerca, io spero che porti a qualcosa.Essere dubbiosi e attenti ai problemi ma anche aperti all'innovazione, è secondo me un atteggiamento più costruttivo del rifiuto a priori.
          • saverio_ve scrive:
            Re: le mie perplessità
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: saverio_ve



            (...)



            Tuttavia adesso stiamo parlando dei glass...
            e
            io

            trovo che abbiano senso come un acXXXXXrio

            collegato allo smartphone, che tengo in
            tasca
            e

            indosso solo in circostanze particolari,
            quando

            mi servono. Un po' come un auricolare.

            Costerebbero meno e sarebbero più leggeri.



            Ma se tu ne sei entusiasta, buon per te.

            Io personalmente ho dei dubbi sulla videocamera,
            mentre sono molto interessato alle potenziali
            applicazioni future della realtà aumentata. Sei
            sicuro che alla guida debbano per forza essere un
            male? Se usano la realtà aumentata per i piloti
            di caccia, forse vuol dire che, se usata nel modo
            giusto, può migliorare anziché peggiorare le
            prestazioni del
            pilota/guidatore.
            Un esempio veramente banale: un navigatore che ti
            mostri freccine piccole e non intrusive
            direttamente sulla strada potrebbe essere più
            sicuro di uno che ha il suo bello schermo ma ti
            fa staccare gli occhi quando i suggerimenti
            vocali non ti bastano (e di navigatori senza
            schermo ce ne sono davvero pochi, quindi non
            dirmi che nessuno lo usa :)). Dico "potrebbe"
            perché non sono mica sicuro che sia così, può
            darsi che il risultato sia negativo, ma dopotutto
            Google non ha mica chiesto soldi a me per questo
            esperimento. Ben venga la sua ricerca, io spero
            che porti a
            qualcosa.
            Essere dubbiosi e attenti ai problemi ma anche
            aperti all'innovazione, è secondo me un
            atteggiamento più costruttivo del rifiuto a
            priori.Attenzione! Io non ho un rifiuto a priori e non sono assolutamente contrario alla realtà aumentata in quanto tale. Io ho fatto semplicemente una valutazione di un prodotto specifico "i google glass" così per come è stato concepito nella forma e nell'utilizzo.E mi sembra di essere stato anche molto specifico nelle osservazioni.
          • Il principe sloggato scrive:
            Re: le mie perplessità
            Attento però. Le informazioni che passano sullo schermo dei glass non possono essere lette se non si distoglie lo sguardo da ciò che si sta guardando per mettere a fuoco il prisma in questione. Ho visto un video dove il giornalista che indossava i glass alzava entrambi gli occhi verso l'alto per poter leggere le info che gli comparivano dagli occhiali. Non sono quindi molto sicuro di quanto possano essere un vantaggio alla guida rispetto ai più tradizionali navigatori.Il Principe
          • krane scrive:
            Re: le mie perplessità
            - Scritto da: Il principe sloggato
            Attento però. Le informazioni che passano sullo
            schermo dei glass non possono essere lette se non
            si distoglie lo sguardo da ciò che si sta
            guardando per mettere a fuoco il prisma in
            questione.

            Ho visto un video dove il giornalista che
            indossava i glass alzava entrambi gli occhi verso
            l'alto per poter leggere le info che gli
            comparivano dagli occhiali.


            Non sono quindi molto sicuro di quanto possano
            essere un vantaggio alla guida rispetto ai più
            tradizionali navigatori.Perche' tu per guardare il navigatore in auto muovi un occhio solo ?Problemi di strabismo ?
            Il Principe
          • Il Principe scrive:
            Re: le mie perplessità
            Appunto. Non c'è nessun vantaggio tra navigatore/glass.Il Principe
          • krane scrive:
            Re: le mie perplessità
            - Scritto da: Il Principe
            Appunto.
            Non c'è nessun vantaggio tra navigatore/glass.Ne' svantaggi, quindi un punto a favore del glass che attraverso le cuffie puo' anche passarti le informazioni senza rompere agli altri occupanti dell'auto.
            Il Principe
          • Il principe sloggato scrive:
            Re: le mie perplessità
            Vuoi dei punti a sfavore? Compara le informazioni che puoi ricevere su un navigatore satellitare qualsiasi e quelle che invece puoi ricevere sul display dei glass.comunque questa conversazione è pointless. Ho già dimostrato che l'uso di glass alla guida non apporta vantaggi dal punto di vista dell'attenzione sulla strada mentre si guidaIl Principe
          • krane scrive:
            Re: le mie perplessità
            - Scritto da: Il principe sloggato
            Vuoi dei punti a sfavore?

            Compara le informazioni che puoi ricevere su un
            navigatore satellitare qualsiasi e quelle che
            invece puoi ricevere sul display dei glass.
            comunque questa conversazione è pointless. Ho già
            dimostrato che l'uso di glass alla guida non
            apporta vantaggi dal punto di vista
            dell'attenzione sulla strada mentre si
            guida"Dimostrato" nel senso che li hai provato e ti sei schiantato ?
          • Izio01 scrive:
            Re: le mie perplessità
            - Scritto da: Il principe sloggato
            Attento però. Le informazioni che passano sullo
            schermo dei glass non possono essere lette se non
            si distoglie lo sguardo da ciò che si sta
            guardando per mettere a fuoco il prisma in
            questione.

            Ho visto un video dove il giornalista che
            indossava i glass alzava entrambi gli occhi verso
            l'alto per poter leggere le info che gli
            comparivano dagli occhiali.


            Non sono quindi molto sicuro di quanto possano
            essere un vantaggio alla guida rispetto ai più
            tradizionali
            navigatori.
            Sicurezze non ne ho nemmeno io, la mia era solo un'idea che non ho ovviamente verificato di persona: aspettiamo che se ne sappia qualcosa di più per capire se siano una rivoluzione, un semplice primo passo o qualcosa di destinato al fallimento :-)


            Il Principe
        • Trollollero scrive:
          Re: le mie perplessità
          - Scritto da: saverio_ve
          - Scritto da: Trollollero

          - Scritto da: saverio_ve




          Glass nasce con un touchpad integrato nella

          stanghetta, proprio per non dover ricorrere

          sempre e comunque ai comandi

          vocali.

          Riconosce giusto un paio di gesture... io parlo
          di una
          tastiera!


          Una cosa che in qualsiasi momento puo'
          squillare

          e distrarti, magari mentre sei in
          macchina....

          non sara' pericolosa

          ?

          No, non influisce minimamente nella mia capacità
          di guida. A meno che tu non ti metta a guardare
          il telefono, allora è un'infrazione del
          codice.



          3) <b
          Estetica: </b

          andare
          in


          giro con i google glass mi sembra un
          po'
          da


          nerd



          Estiqaatsi !

          E' una mia opinione... forse per te sono da
          fighi...



          4) <b
          Qualità della
          riproduzione:



          </b
          abituati a degli smartphone
          con

          dei


          display fenomenali... ci adatteremo ad
          una


          riproduzione così limitata come quella
          che


          offrono i


          glass?



          Estigranqaatsi !

          Ne riparleremo quando potrai provare a vedere un
          filmato o leggere un testo sui
          glass...





          Ecco, questo e' (al momento) il limite piu'

          grande di Glass: senza un cambio di paradigma

          culturale questi cosi verranno sempre e solo

          visti come inutilmente

          invasivi.

          Un cambio di Paradigma culturale? ... aveva più
          senso "Estiqaatsi"
          Si', il paradigma culturale.Negli anni 50, in Italia, il delitto d'onore era in molti casi giustificato, e le leggi si adeguavano a questo paradigma.Cambiato il paradigma, cambiate le leggi.Per Glass e aggeggi similari, senza un cambio di paradigma culturale ci saranno sempre e comunque ostacoli all'utilizzo.


          Da zero in giu'. Porto gli occhiali da piu'
          di

          venticinque anni, mi accorgo di non averli

          semplicemente perche' senza non vedo piu' una

          mazza.

          Se danno "fastidio" hai sbagliato occhiali.

          Io da più tempo, ma quando voglio esser comodo
          metto le lenti e sto pensando all'operazione. Ma
          probabilmente avrò sbagliato
          occhiali.
          Sicuramente, dato che preferisci infilarti nell'occhio dei pezzi di plastica per "essere comodo"......

          E' il primo tentativo di realizzare

          un'interfaccia per realta'

          aumentata.

          Tempo 10 anni, 15 al massimo e aggeggi del
          genere

          saranno

          ovunque.

          Tra 10 anni "chissà che scarpe che si usano" ti
          consiglio di vedere l'episodio di black mirror
          "Ricordi
          pericolosi".E io ti consiglio di dare un'occhiata a Shadowrun e Eclipse Phase, per quanto riguarda il discorso realta' aumentata, tanto per restare nel "facciamo finta che....."
          Tuttavia adesso stiamo parlando dei glass... e io
          trovo che abbiano senso come un acXXXXXrio
          collegato allo smartphone, che tengo in tasca e
          indosso solo in circostanze particolari, quando
          mi servono. Un po' come un
          auricolare.
          Costerebbero meno e sarebbero più leggeri.

          Ma se tu ne sei entusiasta, buon per te.Dei Glass, per ora, non me ne faccio un accidente.La realta' aumentata, invece (e relativo terminale per impiegarla) e' tutta un'altra musica....
          • saverio_ve scrive:
            Re: le mie perplessità
            - Scritto da: Trollollero
            Si', il paradigma culturale.
            Negli anni 50, in Italia, il delitto d'onore era
            in molti casi giustificato, e le leggi si
            adeguavano a questo
            paradigma.
            Cambiato il paradigma, cambiate le leggi.Molto attinente.. complimenti.

            Per Glass e aggeggi similari, senza un cambio di
            paradigma culturale ci saranno sempre e comunque
            ostacoli
            all'utilizzo.Quindi concordi con me...
            Sicuramente, dato che preferisci infilarti
            nell'occhio dei pezzi di plastica per "essere
            comodo"......No comment.
            E io ti consiglio di dare un'occhiata a Shadowrun
            e Eclipse Phase, per quanto riguarda il discorso
            realta' aumentata, tanto per restare nel
            "facciamo finta
            che....."Cosa sono? giochi di ruolo? cosa dovrei guardare?
            Dei Glass, per ora, non me ne faccio un accidente.
            La realta' aumentata, invece (e relativo
            terminale per impiegarla) e' tutta un'altra
            musica....Mai detto di essere contro la realtà aumentata, ho solo fatto delle critiche specifiche ad un prodotto specifico così come è stato concepito.
          • Trollollero scrive:
            Re: le mie perplessità
            - Scritto da: saverio_ve
            - Scritto da: Trollollero


            Si', il paradigma culturale.

            Negli anni 50, in Italia, il delitto d'onore
            era

            in molti casi giustificato, e le leggi si

            adeguavano a questo

            paradigma.

            Cambiato il paradigma, cambiate le leggi.

            Molto attinente.. complimenti.Se non sai capire gli esempi non e' colpa mia ma un limite tuo.



            Per Glass e aggeggi similari, senza un
            cambio
            di

            paradigma culturale ci saranno sempre e
            comunque

            ostacoli

            all'utilizzo.

            Quindi concordi con me...
            No. Gli "ostacoli" di cui sto parlando io sono legislativi, legati principalmente al concetto di privacy.Concetto che e', guarda un po', culturale e non assoluto: vedi, tanto per fare un esempio, il Giappone, dove fare il bagno nudi in compagnia di perfetti sconosciuti e' perfettamente accettabile. Prova a farlo in Italia.

            Sicuramente, dato che preferisci infilarti

            nell'occhio dei pezzi di plastica per "essere

            comodo"......

            No comment.


            E io ti consiglio di dare un'occhiata a
            Shadowrun

            e Eclipse Phase, per quanto riguarda il
            discorso

            realta' aumentata, tanto per restare nel

            "facciamo finta

            che....."

            Cosa sono? giochi di ruolo? cosa dovrei guardare?
            Tutto. Eclipse Phase, poi, e' pure sotto Creative Commons: i Pdf sono liberamente condivisibili.

            Dei Glass, per ora, non me ne faccio un
            accidente.

            La realta' aumentata, invece (e relativo

            terminale per impiegarla) e' tutta un'altra

            musica....

            Mai detto di essere contro la realtà aumentata,
            ho solo fatto delle critiche specifiche ad un
            prodotto specifico così come è stato
            concepito.
          • saverio_ve scrive:
            Re: le mie perplessità
            - Scritto da: Trollollero
            E che e', il tuo primo DM di nome faceva Gary ?Quasi :) ... visto che ho cominciato a giocare nell'83. Ho giocato a D&D (quello originale con la scatola rossa :)) perché era l'unico tradotto in italiano poi sono passato quasi subito a Pendragon (capolavoro) e Call of Cthulhu in inglese... e via via li ho provati un po' tutti.
            Sei rimasto molto ma molto indietro. Non ho
            citato a caso Eclipse
            Phase.Se dici che è così bello ci darò un'occhiata volentieri, ma fondamentalmente resto dell'idea che citare un gdr in una discussione sull'impatto sociale di una tecnologia.. Sia elevarlo ad un rango che non gli appartiene.Il nuovo GDR "The One Ring" su Tolkien è un piccolo capolavoro... Ma non è un libro di Tolkien!


            Black Mirror, se non l'hai visto fallo, sono

            delle piccole opere d'arte (episodio +,
            episodio

            -) e quello che ti ho citato tratta
            esattamente

            l'argomento.

            Visto, ma continuo a non capire per quale motivo
            tra due opere di fantasia una possa essere
            utilizzata come esempio e un'altra no, il
            discrimante quale sarebbe, il mezzo
            ?L'approccio, lo scopo, la profondità della riflessione sull'argomento. Un Gdr è un gioco, fatto per giocare. L'altro è fatto per far pensare e discutere.

            Comunque non è che criticare un prodotto

            significa essere contro il progresso e la

            tecnologia. Visto che del progresso e della

            tecnologia (come molti qui) ne ho fatto il
            mio

            mestiere.

            Non si parlava di questo.
            Si faceva notare che buona parte delle tue
            critiche sono campate per aria, che e'
            diversoMi fa piacere, ma il modo in cui si è cercato di smontare le mie osservazioni sembrava molto: "questo è il futuro e tu vuoi fermare il progresso".
          • Trollollero scrive:
            Re: le mie perplessità
            - Scritto da: saverio_ve
            - Scritto da: Trollollero


            E che e', il tuo primo DM di nome faceva
            Gary
            ?
            Quasi :) ... visto che ho cominciato a giocare
            nell'83. Ho giocato a D&D (quello originale con
            la scatola rossa :)) perché era l'unico tradotto
            in italiano poi sono passato quasi subito a
            Pendragon (capolavoro) e Call of Cthulhu in
            inglese... e via via li ho provati un po'
            tutti.


            Sei rimasto molto ma molto indietro. Non ho

            citato a caso Eclipse

            Phase.

            Se dici che è così bello ci darò un'occhiata
            volentieri, ma fondamentalmente resto dell'idea
            che citare un gdr in una discussione sull'impatto
            sociale di una tecnologia.. Sia elevarlo ad un
            rango che non gli
            appartiene.
            Il nuovo GDR "The One Ring" su Tolkien è un
            piccolo capolavoro... Ma non è un libro di
            Tolkien!





            Black Mirror, se non l'hai visto fallo,
            sono


            delle piccole opere d'arte (episodio +,

            episodio


            -) e quello che ti ho citato tratta

            esattamente


            l'argomento.



            Visto, ma continuo a non capire per quale
            motivo

            tra due opere di fantasia una possa essere

            utilizzata come esempio e un'altra no, il

            discrimante quale sarebbe, il mezzo

            ?

            L'approccio, lo scopo, la profondità della
            riflessione sull'argomento. Un Gdr è un gioco,
            fatto per giocare. L'altro è fatto per far
            pensare e
            discutere.
            Role Playing Game. Non farti distrarre dal "game", lo scopo e' "playing a role". Se dai per scontato che, dato che sia un gioco, non possa o non debba far riflettere hai una visione molto miope del gioco.Di ruolo o non di ruolo.


            Comunque non è che criticare un prodotto


            significa essere contro il progresso e
            la


            tecnologia. Visto che del progresso e
            della


            tecnologia (come molti qui) ne ho fatto
            il

            mio


            mestiere.



            Non si parlava di questo.

            Si faceva notare che buona parte delle tue

            critiche sono campate per aria, che e'

            diverso

            Mi fa piacere, ma il modo in cui si è cercato di
            smontare le mie osservazioni sembrava molto:
            "questo è il futuro e tu vuoi fermare il
            progresso".Perche' cosi' e'Aggeggi del genere sono i nuovi telai automatici.
          • saverio_ve scrive:
            Re: le mie perplessità
            - Scritto da: Trollollero
            Role Playing Game.
            Non farti distrarre dal "game", lo scopo e'
            "playing a role". Se dai per scontato che, dato
            che sia un gioco, non possa o non debba far
            riflettere hai una visione molto miope del
            gioco.
            Di ruolo o non di ruolo.No ti prego, questo non lo accetto... Ti assicuro che ho una visione molto articolata dell'argomento, per esperienza e frequentazioni.Magari ne parliamo in un'altra sede.

            Mi fa piacere, ma il modo in cui si è
            cercato
            di

            smontare le mie osservazioni sembrava molto:

            "questo è il futuro e tu vuoi fermare il

            progresso".

            Perche' cosi' e'
            Aggeggi del genere sono i nuovi telai automatici.Non è che essere tecnologici e progressisti significa accettare passivamente tutto quello che viene proposto di innovativo. Credo che la tecnologia della realtà aumentata abbia un grande futuro, credo moltissimo nell'informatica mobile, ma penso che questo specifico prodotto non sia sufficientemente usabile e socialmente accettabile. Bisogna trovare delle soluzioni diverse.Come ho già detto... secondo me un auricolare da tenere in tasca e indossare solo durante l'uso avrebbe più appeal.E soprattutto che fosse una periferica dello smartphone e non un dispositivo indipendente.I tablet sostituiranno i pc anche in PARTE della produttività, ne sono convinto! Ma l'interfaccia di Win8 non penso sia la strada.Io provo a guardare in modo critico e non prevenuto le cose che vengono proposte. Poi posso sbagliare, come tutti...
          • Trollollero scrive:
            Re: le mie perplessità
            - Scritto da: saverio_ve
            - Scritto da: Trollollero


            Role Playing Game.

            Non farti distrarre dal "game", lo scopo e'

            "playing a role". Se dai per scontato che,
            dato

            che sia un gioco, non possa o non debba far

            riflettere hai una visione molto miope del

            gioco.

            Di ruolo o non di ruolo.

            No ti prego, questo non lo accetto... Tuo gravissimo limite.Le STORIE fanno riflettere. Come vengono narrate e' ininfluente.L'Amleto a fumetti perde valore ?
            Ti assicuro
            che ho una visione molto articolata
            dell'argomento, per esperienza e
            frequentazioni.
            Magari ne parliamo in un'altra sede.



            Mi fa piacere, ma il modo in cui si è

            cercato

            di


            smontare le mie osservazioni sembrava
            molto:


            "questo è il futuro e tu vuoi fermare il


            progresso".



            Perche' cosi' e'

            Aggeggi del genere sono i nuovi telai
            automatici.

            Non è che essere tecnologici e progressisti
            significa accettare passivamente tutto quello che
            viene proposto di innovativo.

            Credo che la tecnologia della realtà aumentata
            abbia un grande futuro, credo moltissimo
            nell'informatica mobile, ma penso che questo
            specifico prodotto non sia sufficientemente
            usabile e fin qui ci siamo
            e socialmente accettabile. ma qui no. Vedi il discorso del paradigma culturale fatto sopra.Piaccia o meno, un cambio di paradigma E' gia' in atto, e si sta andando nella direzione "Glass accettabili cosi' come sono".
            Bisogna
            trovare delle soluzioni
            diverse.SE si vuole restare nelle condizioni attuali o paragonabili.La tecnologia cambia il mondo, inutile negarlo. Ormai il vaso di Pandora e' stato aperto.
            Come ho già detto... secondo me un auricolare da
            tenere in tasca e indossare solo durante l'uso
            avrebbe più
            appeal.Il senso principale della specie umana e' la vista, non l'udito.Un'interfaccia visuale funziona molto, molto meglio di una uditiva per trasmettere informazioni.
            E soprattutto che fosse una periferica dello
            smartphone e non un dispositivo
            indipendente.
            Meglio una Personal Area Network o un unico dispositivo che faccia tutto ?
            I tablet sostituiranno i pc anche in PARTE della
            produttività, ne sono convinto! Ma l'interfaccia
            di Win8 non penso sia la
            strada.
            Io provo a guardare in modo critico e non
            prevenuto le cose che vengono proposte. Poi posso
            sbagliare, come
            tutti...
          • saverio_ve scrive:
            Re: le mie perplessità
            - Scritto da: Trollollero

            Tuo gravissimo limite.
            Le STORIE fanno riflettere. Come vengono narrate
            e'
            ininfluente.
            L'Amleto a fumetti perde valore ?Potrei continuare questa conversazione dicendo che i glass NON sono realtà aumentata ma semplicemente visualizzano uno schermo virtuale nella parte alta destra del campo visivo. Dicendo che i Glass hanno bisogno della connessione allo smartphone con il thetering attivato per connettersi a internet e geo localizzarsi perché non hanno il gps né il 3g. Allora tanto valeva farli diventare una periferica bt o wifi e far girare i software sullo smartphone... o no? Almeno mi risparmiavo i soldi del thetering!Tuttavia penso sia il caso di concludere questa conversazione, per la tua incapacità di sostenere una posizione senza attaccare personalmente il tuo interlocutore.Io non ho nessuna visione miope né nessun limite.Il limite è solo tuo, di educazione e di cultura.Si l'Amleto a fumetti perde molto del suo valore, e se tu provassi a leggerlo lo capiresti. Come capiresti che i manuali di giochi di ruolo sono MANUALI e non sono libri, e al loro interno sicuramente l'autore consiglia vivamente di leggere i libri elencati nella bibliografia.Ma tu ti accontenti di leggere il gioco... e questo è un TUO limite.E lo dico perché conosco, frequento e a volte aiuto alcuni tra i più importanti autori di giochi in Italia, che a differenza tua leggono tanti, tanti, tanti libri.Mi spiace
    • tucumcari scrive:
      Re: le mie perplessità
      - Scritto da: saverio_ve
      Riporto alcune osservazioni che avevo già detto
      un po' di tempo
      fa...
      Ho avuto delle perplessità sui glass fin
      dall'inizio.

      1) <b
      Difficoltà di interazione:
      </b
      i soli comandi vocali sono limitanti,
      chiunque abbia provato ad usarli lo sa, senza
      contare che in treno o per strada o in un bar non
      posso mettermi a dettare i messaggi da mandare.
      Spero prevedano un uso combinato con la tastiera
      del cellulare (anche se uno a quel punto usa il
      cellulare e
      fine).
      2) <b
      Distrazione: </b
      una cosa
      che in qualsiasi momento e qualunque cosa tu stia
      facendo ti visualizza delle informazioni nel tuo
      campo visivo... non sarà
      pericolosa?
      3) <b
      Estetica: </b
      andare in
      giro con i google glass mi sembra un po' da
      nerd
      4) <b
      Qualità della riproduzione:
      </b
      abituati a degli smartphone con dei
      display fenomenali... ci adatteremo ad una
      riproduzione così limitata come quella che
      offrono i
      glass?
      5) <b
      Privacy: </b
      andare in giro
      puntando costantemente una telecamera in faccia è
      fastidiosissimo. Posso io conversare con una
      persona, raccontare delle cose con il dubbio che
      lui mi stia videoregistrando e condividendo? O
      gli chiederò sicuramente di
      toglierli?
      6) <b
      Comodità: </b
      chiunque
      porti gli occhiali, sa quanto fastidiosi essi
      siano..

      In conclusione non prevedo un grande sucXXXXX per
      questi affari. Diventeranno un acXXXXXrio per
      smartphone da indossare in circostanze limitate.
      Non certo una cosa che lo
      sostituisce.

      Questa è la mia opinione.In molte cose che hai detto ci sono obiezioni sensate.Io però francamente penso che fare previsioni adesso sia azzardato.
      • saverio_ve scrive:
        Re: le mie perplessità
        Grazie.Si hai ragione che è azzardato, anche perché si tratta di un prototipo che probabilmente cambierà ancora, prima di entrare in commercio.Tuttavia si fa per parlare... :)
    • TADsince1995 scrive:
      Re: le mie perplessità

      1) <b
      Difficoltà di interazione:
      </b
      i soli comandi vocali sono limitanti,
      chiunque abbia provato ad usarli lo sa, senza
      contare che in treno o per strada o in un bar non
      posso mettermi a dettare i messaggi da mandare.
      Spero prevedano un uso combinato con la tastiera
      del cellulare (anche se uno a quel punto usa il
      cellulare e
      fine).Se non sbaglio nei glass c'è una sorta di trackpad.
      2) <b
      Distrazione: </b
      una cosa
      che in qualsiasi momento e qualunque cosa tu stia
      facendo ti visualizza delle informazioni nel tuo
      campo visivo... non sarà
      pericolosa?Ne più ne meno di un cellulare, quanti ragazzini vedo in giro attraversare la strada mentre scrivono su "uozzap"
      3) <b
      Estetica: </b
      andare in
      giro con i google glass mi sembra un po' da
      nerdDettagli. Negli anni 90 i primi che avevano i citofoni in borsa venivano visti come degli alieni di cattivo gusto. Oggi abbiamo tutti cellulari che costano quanto mezzo stipendio.
      4) <b
      Qualità della riproduzione:
      </b
      abituati a degli smartphone con dei
      display fenomenali... ci adatteremo ad una
      riproduzione così limitata come quella che
      offrono i
      glass?A quanto ho capito, i dati che visualizza glass sono in un angolo in alto a destra del tuo campo visivo quindi non penso sia molto importante e, in ogni caso, di sicuro non mi ci vedo un film con i glass...
      5) <b
      Privacy: </b
      andare in giro
      puntando costantemente una telecamera in faccia è
      fastidiosissimo. Posso io conversare con una
      persona, raccontare delle cose con il dubbio che
      lui mi stia videoregistrando e condividendo? O
      gli chiederò sicuramente di
      toglierli?Questo è l'unico vero problema. Ci vorrà molta consapevolezza e rispetto per il prossimo.
      6) <b
      Comodità: </b
      chiunque
      porti gli occhiali, sa quanto fastidiosi essi
      siano..Più che altro mi chiedo cosa faranno quelli che già portano gli occhiali da vista, dovranno mettere un occhiale sopra l'altro?
      In conclusione non prevedo un grande sucXXXXX per
      questi affari. Diventeranno un acXXXXXrio per
      smartphone da indossare in circostanze limitate.
      Non certo una cosa che lo
      sostituisce.Mah... Secondo me potrebbe essere la "next big thing" o il "next big flop"...
      http://www.youtube.com/watch?v=8UjcqCx1BvgAdoro questo video!
      • saverio_ve scrive:
        Re: le mie perplessità
        - Scritto da: TADsince1995

        1) Difficoltà di interazione:

        Se non sbaglio nei glass c'è una sorta di
        trackpad.Si lo sapevo, il mio dubbio era soprattutto nell'input di testi, ma ho poi scoperto che il collegamento col cellulare è praticamente imprescindibile e si può usare la tastiera del suddetto.


        2) <b
        Distrazione: </b

        Ne più ne meno di un cellulare, quanti ragazzini
        vedo in giro attraversare la strada mentre
        scrivono su
        "uozzap"Guardare il cell mentre si cammina o si guida è sicuramente anche peggio! Però è una scelta, se invece indosso i glass e qualche applicazione decide di comunicarmi qualcosa, me lo fa apparire davanti ed inevitabilmente ci "butterò l'occhio" non vedendo la macchina che esce dalla precedenza o il semaforo che diventa rosso.

        3) Estetica:
        Dettagli. Negli anni 90 i primi che avevano i
        citofoni in borsa venivano visti come degli
        alieni di cattivo gusto. Oggi abbiamo tutti
        cellulari che costano quanto mezzo
        stipendio.E' vero...

        4) Qualità della riproduzione:
        A quanto ho capito, i dati che visualizza glass
        sono in un angolo in alto a destra del tuo campo
        visivo quindi non penso sia molto importante e,
        in ogni caso, di sicuro non mi ci vedo un film
        con i
        glass...La risoluzione serve anche a leggere un testo, vedere una foto, un filmatino su youtube... Non solo per i film hd

        5) Privacy:
        Questo è l'unico vero problema. Ci vorrà molta
        consapevolezza e rispetto per il
        prossimo.E hai detto tutto... ;)

        6) Comodità: </b

        Più che altro mi chiedo cosa faranno quelli che
        già portano gli occhiali da vista, dovranno
        mettere un occhiale sopra
        l'altro?In questo momento Google non prevede che chi porta gli occhiali possa usare i Glass... magari troveranno una soluzione...
        Mah... Secondo me potrebbe essere la "next big
        thing" o il "next big
        flop"...Se risolvono qualche questione... può essere. Non sono infallibile.


        http://www.youtube.com/watch?v=8UjcqCx1Bvg

        Adoro questo video!Hai visto l'altro?Grazie del commento-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 maggio 2013 13.50-----------------------------------------------------------
  • Aniello Caputo scrive:
    ma che me ne frega a me di gugol
    ma che me ne frega a me di gugol
    • Vercingetor ige Di Francescan tonio scrive:
      Re: ma che me ne frega a me di gugol
      - Scritto da: Aniello Caputo
      ma che me ne frega a me di gugolIo trovo invece che si tratti di un argomento molto attuale e di estremo interesse.
  • igno ranza scrive:
    rigurgito
    sig. mantellini...ho letto il titolo di questo articolo nella home...ho notato che trattasi di un suo "contrappunto...e ho subito deciso di leggerlo...ho cliccato sul link e mi si è presentato l'articolo nella sua interezza...ho iniziato a leggere l'occhiello e... arrivato alla seconda riga mi si presentano queste parole: <i
    rigurgito neo-luddista </i
    sono rimasto sinceramente sconcertato dall'accostamento del tutto gratioto e insensato delle parole "rigurgito" e "luddismo": significa non conoscere la storia oppure il volerla (scientemente e incomprensibilmente) distorcere...per superficialità? per faciloneria? per una sorta di "populismo" pseudo-giornalistico? per un vezzoso "ecXXXXX di sinteticità" causato da una qualche "sindrome da twitter"? non riesco a immaginare una rispostae ho avuto un rigurgito
    • Izio01 scrive:
      Re: rigurgito
      - Scritto da: igno ranza
      sig. mantellini...

      ho letto il titolo di questo articolo nella
      home...
      ho notato che trattasi di un suo "contrappunto...
      e ho subito deciso di leggerlo...
      ho cliccato sul link e mi si è presentato
      l'articolo nella sua
      interezza...
      ho iniziato a leggere l'occhiello e... arrivato
      alla seconda riga mi si presentano queste parole:
      <i
      rigurgito neo-luddista </i



      sono rimasto sinceramente sconcertato
      dall'accostamento del tutto gratioto e insensato
      delle parole "rigurgito" e "luddismo": significa
      non conoscere la storia oppure il volerla
      (scientemente e incomprensibilmente)
      distorcere...

      per superficialità? per faciloneria? per una
      sorta di "populismo" pseudo-giornalistico? per un
      vezzoso "ecXXXXX di sinteticità" causato da una
      qualche "sindrome da twitter"? non riesco a
      immaginare una
      risposta

      e ho avuto un rigurgitoA me il significato pare chiaro.Si potrebbe tradurre con "il ritorno di timori più o meno ingiustificati di un possibile peggioramento della propria qualità di vita a causa dell'avanzamento della tecnologia", non ci vedo nulla di tremendo.
      • re boot scrive:
        Re: rigurgito
        - Scritto da: Izio01

        <i
        rigurgito neo-luddista </i

        A me il significato pare chiaro.sarà anche chiaro, ma la terminologia usata è quanto meno impropria
        Si potrebbe tradurre con "il ritorno di timori
        più o meno ingiustificati di un possibile
        peggioramento della propria qualità di vita a
        causa dell'avanzamento della tecnologia", ecco appunto... peccato che questo significato, in primo luogo, è un mezzo "falso storico" (poiché il luddismo è stato qualcosa di molto più complesso, storicamente e politicamente, di un gruppetto di pazzi impauriti dagli sviluppi tecnologici...) e che, in secondo luogo, sfugge totalmente l'accostamento dispregiativo e in negativo col termine "rigurgito"...
        non ci vedo nulla di tremendo.ma neanche io, solo che dispiace se certe "licenze giornalistiche" provengono da "chi non te lo aspetti"...
        • Izio01 scrive:
          Re: rigurgito
          - Scritto da: re boot
          - Scritto da: Izio01


          <i
          rigurgito neo-luddista
          </i



          A me il significato pare chiaro.

          sarà anche chiaro, ma la terminologia usata è
          quanto meno
          impropria
          Non sono d'accordo, serve allo scopo: condensare in tre parole ciò che altrimenti ne richiederebbe trenta.

          Si potrebbe tradurre con "il ritorno di
          timori

          più o meno ingiustificati di un possibile

          peggioramento della propria qualità di vita a

          causa dell'avanzamento della tecnologia",

          ecco appunto... peccato che questo significato,
          in primo luogo, è un mezzo "falso storico"
          (poiché il luddismo è stato qualcosa di molto più
          complesso, storicamente e politicamente, di un
          gruppetto di pazzi impauriti dagli sviluppi
          tecnologici...) e che, in secondo luogo, sfugge
          totalmente l'accostamento dispregiativo e in
          negativo col termine
          "rigurgito"...
          Sui giornali politicamente schierati, di una parte e dell'altra, si trovano improprietà di questo tipo a bizzeffe, riferite solo alla parte avversa, uniti ad appunti come quello che fai tu se per caso il giornalista inciampa e ne applica una alla fazione sbagliata. Mi fa sorridere la quasi assoluta specularità di valutazione mostrata da queste testate.Fortunatamente qui siamo su Punto Informatico e non su Punto Politico, quindi non c'è bisogno di seguire le duemila regole della political correctness. Di "falsi storici" come questo è pieno praticamente qualsiasi pezzo, visto che sono davvero pochi i casi in cui un movimento abbia fatto *solo* cose negative, eppure noi tipicamente giudichiamo sulla base delle sue caratteristiche più essenziali. Per un pubblico fortemente "tecnologizzato", il luddismo non può che assumere un valore negativo ed anacronistico, perché fermare il progresso per mantenere lo status quo non va d'accordo con la scelta di gettarsi in questo cambiamento tentando di cavalcarlo. Ben vengano le opinioni diverse, certo, ma penso che la maggior parte dei lettori di Mantellini la pensi come me.

          non ci vedo nulla di tremendo.

          ma neanche io, solo che dispiace se certe
          "licenze giornalistiche" provengono da "chi non
          te lo aspetti"...Bè, io onestamente vedo come un pregio la mancata sottomissione supina alla political correctness. Diverso sarebbe se l'articolo riguardasse il luddismo, ma l'argomento è tutt'altro e quindi va bene un po' di approssimazione.Solo la mia opinione :)
    • tucumcari scrive:
      Re: rigurgito
      - Scritto da: igno ranza
      sig. mantellini...

      ho letto il titolo di questo articolo nella
      home...
      ho notato che trattasi di un suo "contrappunto...
      e ho subito deciso di leggerlo...
      ho cliccato sul link e mi si è presentato
      l'articolo nella sua
      interezza...
      ho iniziato a leggere l'occhiello e... arrivato
      alla seconda riga mi si presentano queste parole:
      <i
      rigurgito neo-luddista </i



      sono rimasto sinceramente sconcertato
      dall'accostamento del tutto gratioto Gratioto?
      • Leguleio senza avatar scrive:
        Re: rigurgito
        Be', ancora gli è andata bene che per un errore di battitura non si é sorbito anche un insulto. A un utente che ha scritto "mugnifico" anziché munifico è andata molto peggio: ""Mugnifico" sarà forse il tuo amichetto giggiertroijone ...Munifico invece è un altra cosa...."Provare per credere:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3745568&m=3746146#p3746146
        • krane scrive:
          Re: rigurgito
          - Scritto da: Leguleio senza avatar
          Be', ancora gli è andata bene che per un errore
          di battitura non si é sorbito anche un insulto. A
          un utente che ha scritto "mugnifico" anziché
          munifico è andata molto peggio:Ma com'e' che non posti piu' con il tuo avatar ? 8)
  • qualcuno scrive:
    Altro che galateo
    Mi sa che Google con questa storia rischia di creare un bel danno per la democrazia. Si sta arrivando al punto che il galateo non basta, serviranno leggi per punire chi mette online dati di altre persone senza il loro consenso. Il problema a quel punto sará trovare il punto di separazione tra il voyeurismo morboso e la necessitá di informare. In Italia probabilmente prenderanno la palla al balzo per tirare fuori qualche legge bavaglio.
    • panda rossa scrive:
      Re: Altro che galateo
      - Scritto da: qualcuno
      Mi sa che Google con questa storia rischia di
      creare un bel danno per la democrazia. Si sta
      arrivando al punto che il galateo non basta,
      serviranno leggi per punire chi mette online dati
      di altre persone senza il loro consenso.Ci sono gia' leggi del genere.Non c'e' alcun bisogno di nuove leggi: basta applicare quelle che ci sono.
      Il
      problema a quel punto sará trovare il punto
      di separazione tra il voyeurismo morboso e la
      necessitá di informare. Quando la rete sara' piena di filmati fatti con google glasses nei bagni pubblici, non freghera' piu' niente a nessuno e nessuno andra' a guardarli.Non vedo il problema.
      In Italia
      probabilmente prenderanno la palla al balzo per
      tirare fuori qualche legge
      bavaglio.In italia non hanno bisogno di queste scuse per fare leggi bavaglio.
      • tucumcari scrive:
        Re: Altro che galateo
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: qualcuno

        Mi sa che Google con questa storia rischia di

        creare un bel danno per la democrazia. Si sta

        arrivando al punto che il galateo non basta,

        serviranno leggi per punire chi mette online
        dati

        di altre persone senza il loro consenso.

        Ci sono gia' leggi del genere.
        Non c'e' alcun bisogno di nuove leggi: basta
        applicare quelle che ci
        sono.92 minuti di applausi a scena aperta!
        • Leguleio senza avatar scrive:
          Re: Altro che galateo
          Che è più o meno come dire:"(rotfl)(rotfl)Scusa sai l'argomento neppure mi interessa e ammetto trattarsi di trollata gratuita!Ma come si fa a resistere quando ti mettono il pallone proprio sul dischetto del rigore?:-D"Come si legge qui: http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3434642&m=3435825#p3435825
        • qualcuno scrive:
          Re: Altro che galateo

          92 minuti di applausi a scena aperta!Espressione usata da Panda Rossa nel passato. Non sarete mica la stessa persona?
          • tucumcari scrive:
            Re: Altro che galateo
            - Scritto da: qualcuno

            92 minuti di applausi a scena aperta!

            Espressione usata da Panda Rossa nel passato. Non
            sarete mica la stessa
            persona?Non direi proprio.Con P.R. capita che sia d'accordo abbastanza spesso ma anche no.Ma ovviamente sei libero di pensare quello che credi.
          • Leguleio senza avatar scrive:
            Re: Altro che galateo
            O, detto in altre parole:"Ma accendere il cervello prima di sparare razzate mai?"Vedi precedente:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3720316&m=3721330#p3721330
        • qualcuno scrive:
          Re: Altro che galateo

          92 minuti di applausi a scena aperta!Ma questa espressione é giá stata usata da Panda Rossa in passato.Non sarete mica la stessa persona.
          • tucumcari scrive:
            Re: Altro che galateo
            - Scritto da: qualcuno

            92 minuti di applausi a scena aperta!

            Ma questa espressione é giá stata usata da
            Panda Rossa in
            passato.
            Non sarete mica la stessa persona.Se fossimo la stessa persona non avremmo avuto opinioni diverse sul comportamento del M5s in occasione delle consultazioni per il governo (ad esempio). Ammetto che succede che su altre cose abbiamo opinioni più "compatibili" ma di sicuro a me non piace moltissimo la Panda (e non mi piacciono moltissimo le auto in generale dopo aver passato un certo periodo della mia vita a fare, per necessità, quasi 100000 km all'anno mi danno quasi la nausea).Anche se immagino che la "Panda Rossa" rivesta per lui un valore simbolico più che reale.
          • fiat scrive:
            Re: Altro che galateo
            - Scritto da: tucumcari
            Anche se immagino che la "Panda Rossa" rivesta
            per lui un valore simbolico più che
            reale.[img]http://blog.upyou.it/uploads/2009/08/firefox-wordmark-vertical.png[/img]
          • tucumcari scrive:
            Re: Altro che galateo
            - Scritto da: fiat
            - Scritto da: tucumcari

            Anche se immagino che la "Panda Rossa"
            rivesta

            per lui un valore simbolico più che

            reale.
            [img]http://blog.upyou.it/uploads/2009/08/firefox-Si questa era ovvia ma io credo (magari sbaglio bisognerebbe chiederlo a lui) che la "panda rossa" dato l'avatar alluda anche a una certa immagine storicamente "nazional popolare" e "molto vagamente sinistrorsa" che ha sempre avuto l'utilitaria fiat di maggior sucXXXXX dopo la storica "nuova 500" (che poi sarebbe quella vecchia non la attuale).Ma di questo non sono certo...Io ad esempio se penso alla "fiat storica" non posso fare a meno di pensare a film come "la classe operaia va in paradiso" e via di quel passo.
          • panda rossa scrive:
            Re: Altro che galateo
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: fiat

            - Scritto da: tucumcari


            Anche se immagino che la "Panda Rossa"

            rivesta


            per lui un valore simbolico più che


            reale.


            [img]http://blog.upyou.it/uploads/2009/08/firefox-
            Si questa era ovvia ma io credo (magari sbaglio
            bisognerebbe chiederlo a lui) che la "panda
            rossa" dato l'avatar alluda anche a una certa
            immagine storicamente "nazional popolare" e
            "molto vagamente sinistrorsa" che ha sempre avuto
            l'utilitaria fiat di maggior sucXXXXX dopo la
            storica "nuova 500" (che poi sarebbe quella
            vecchia non la
            attuale).No. Panda rossa allude solo a firefox.Tutto il resto e' puramente casuale.
          • krane scrive:
            Re: Altro che galateo
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: fiat


            - Scritto da: tucumcari



            Anche se immagino che la "Panda
            Rossa"


            rivesta



            per lui un valore simbolico più che



            reale.





            [img]http://blog.upyou.it/uploads/2009/08/firefox-

            Si questa era ovvia ma io credo (magari
            sbaglio

            bisognerebbe chiederlo a lui) che la "panda

            rossa" dato l'avatar alluda anche a una certa

            immagine storicamente "nazional popolare" e

            "molto vagamente sinistrorsa" che ha sempre
            avuto

            l'utilitaria fiat di maggior sucXXXXX dopo la

            storica "nuova 500" (che poi sarebbe quella

            vecchia non la

            attuale).
            No. Panda rossa allude solo a firefox.
            Tutto il resto e' puramente casuale.Ma va ? E noi che ci eravamo fatti un sacco di film sulla tua immagine (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • panda rossa scrive:
            Re: Altro che galateo
            - Scritto da: krane

            Ma va ? E noi che ci eravamo fatti un sacco di
            film sulla tua immagine
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)Alla faccia di tutti quelli che dicono che senza copyright nessuno piu' fara' film!
          • krane scrive:
            Re: Altro che galateo
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: krane

            Ma va ? E noi che ci eravamo fatti

            un sacco di film sulla tua immagine

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Alla faccia di tutti quelli che dicono che
            senza copyright nessuno piu' fara'
            film!Gente completamente priva di fantasia, come sappiamo bene.(rotfl)
          • tucumcari scrive:
            Re: Altro che galateo
            - Scritto da: panda rossa
            No. Panda rossa allude solo a firefox.
            Tutto il resto e' puramente casuale.Come ho detto era solo una mia idea.E come tale poteva essere sbagliata come si dimostrata.
          • fiat scrive:
            Re: Altro che galateo
            - Scritto da: panda rossa
            No. Panda rossa allude solo a firefox.
            Tutto il resto e' puramente casuale.E io che ero qui apposta per rivendicare il copyright :D @^(troll1)
          • tucumcari scrive:
            Re: Altro che galateo
            - Scritto da: fiat
            - Scritto da: panda rossa

            No. Panda rossa allude solo a firefox.

            Tutto il resto e' puramente casuale.
            E io che ero qui apposta per rivendicare il
            copyright :D
            @^(troll1)Trollata sfortunata! ;)
          • Leguleio senza avatar scrive:
            Re: Altro che galateo
            Diciamolo senza giri di parole:"Hai scritto la XXXXXXX.e una XXXXXXX è una XXXXXXX!EOF"Come del resto avevi fatto qui:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3357370&m=3359088#p3359088Il senso è identico.
          • krane scrive:
            Re: Altro che galateo
            - Scritto da: Leguleio senza avatar
            Diciamolo senza giri di parole:
            "Hai scritto la XXXXXXX.
            e una XXXXXXX è una XXXXXXX!Accetto assolutamente l'opinione di un VERO professionista nel campo delle XXXXXXX.
          • panda rossa scrive:
            Re: Altro che galateo
            - Scritto da: qualcuno

            92 minuti di applausi a scena aperta!

            Ma questa espressione é giá stata usata da
            Panda Rossa in
            passato.
            Non sarete mica la stessa persona.Tu li hai visti i film di fantozzi?Sembrerebbe di no.
    • igno ranza scrive:
      Re: Altro che galateo
      - Scritto da: qualcuno
      [...] Si sta
      arrivando al punto che il galateo non basta,
      serviranno leggi per punire chi mette online dati
      di altre persone senza il loro consenso. [...]sono dettagli insignificanti: leggi o non leggi il potere (i potenti, le loro "polizie" e i loro "servizi") avranno a disposizione uno straordinario strumento di controllo (e di repressione) di massa geolocalizzazione e registrazione audio/video di ogni persona, in ogni luogo (pubblico e privato) e in ogni istante...
      • tucumcari scrive:
        Re: Altro che galateo
        - Scritto da: igno ranza
        - Scritto da: qualcuno

        [...] Si sta

        arrivando al punto che il galateo non basta,

        serviranno leggi per punire chi mette online
        dati

        di altre persone senza il loro consenso.
        [...]

        sono dettagli insignificanti: leggi o non leggi
        il potere (i potenti, le loro "polizie" e i loro
        "servizi") avranno a disposizione uno
        straordinario strumento di controllo (e di
        repressione) di massa


        geolocalizzazione e registrazione audio/video di
        ogni persona, in ogni luogo (pubblico e privato)
        e in ogni
        istante...Esattamente come col telefonino.
  • tucumcari scrive:
    caro mantellini
    Non che non capisca il dubbio...Ma anche a me ne viene uno se invece di fare l'occhiolino quando sono all'orinatoio mi limito a sfiorare lo schermo del cellulare (ferma restando la "location") ottengo un risultato differente?E se no tutta la magia sta nel'occhiolino?Morale se immagini di fare una cosa che già fai con un mezzo diverso ma nello stesso modo e con lo stesso risultato ci sono 3 possibili ipotesi soltanto:1) il mezzo non è innovativo in se.2) non hai capito un ciufolo del mezzo.3) la somma di 2 e 1.Forse il punto non è cosa puoi "mandare" dato che in generale il mezzo (telecamera ecc.) è un mezzo che hai già disponibile ora in mobilità, forse il punto è nel differente modo di fruire oggetti e contenuti specifici e in un modo differente la sovrapposizione tra due percezioni sovrapposte e contemporanee quella della realtà usuale e quella della realtà "connessa" e condivisa tramite la connessione.La novità sta (credo) nella "fusion" di queste 2 cose.Che questo sia un bene o un male francamente non lo so ma sospetto fortemente che nessuno abbia una risposta credibile in tasca.Se sia bene o male lo scopriremo "as usual" solo vivendo.
    • Leguleio senza avatar scrive:
      Re: caro mantellini
      C'è un tempo per i toni concilianti, e uno per i toni perentori. Ecco un esempio del secondo:"Torna al tuo post e rileggiti!Hai parlato di consumi non di ppi!E su quello ti si è risposto!Che poi i PPI siano anche di più è al limite un vantaggio che se vuoi puoi trascurare!La prossima volta leggi almeno quello che scrivi tu!Mi pare il minimo!"Fruibile esattamente qui:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3744937&m=3745238#p3745238
      • tucumcari scrive:
        Re: caro mantellini
        Ti do il "consiglio della giornata" l'unico che riceverai da me per tutto il giorno.Dopo essere stato sbeffeggiato bastonato censurato da tutti e avere rimediato figure veramente tristi, sarebbe bene che tu resettassi tutto e cambiassi nik così come stai messo ora nessuno ti prenderà più in considerazione.Sei riuscito (tutto da solo) ad azzerare qualsiasi tua credibilità.Adieux mon petit chou a domani (forse) per il prossimo "consiglio della giornata".
        • convinzione scrive:
          Re: caro mantellini
          - Scritto da: tucumcari
          Ti do il "consiglio della giornata" l'unico che
          riceverai da me per tutto il
          giorno.
          Dopo essere stato sbeffeggiato bastonato
          censurato da tutti e avere rimediato figure
          veramente tristi, sarebbe bene che tu resettassi
          tutto e cambiassi nik così come stai messo ora
          nessuno ti prenderà più in
          considerazione.
          Sei riuscito (tutto da solo) ad azzerare
          qualsiasi tua
          credibilità.
          Adieux mon petit chou a domani (forse) per il
          prossimo "consiglio della
          giornata".Posso assicurarti che come credibilità e figure di palta siete quanto meno alla pari, non illuderti più di tanto...Siete due personaggi quasi uguali e proprio per questo litigate come bambini (anonimo)
          • tucumcari scrive:
            Re: caro mantellini
            - Scritto da: convinzione

            Siete due personaggi quasi uguali e proprio per
            questo litigate come bambini
            (anonimo)Non direi uno litiga.
        • Leguleio senza avatar scrive:
          Re: caro mantellini
          Ora una bella dimostrazione di toni concilianti, sempre tratto dalle tue perle:"tutte pinzillacchere caro il mio leguleio da strapazzo. E' inutile che vi clonate per darvi man forte uno con l'altro, si capisce subito che siete la stessa persona.tana per la pasta !"Da gustare a questo link:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3416347&m=3417368#p3417368
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: caro mantellini
          Una curiosità: qual è il messaggio da cui tutto partì?E' chiaro che ce lo siamo giocati per gradi, ma ci sarà stato pure un messaggio che ha fatto partire la detonazione.
    • .poz scrive:
      Re: caro mantellini
      l'unica enorme differenza tra i glass ed uno smarphone è che lo smartphone lo devi estrarre e puntare mentre con i glass basta che giri la testa e strizzi l'occhio...prevedo che la versione definitiva dei glass avrà un led per segnalare agli altri che la camera è accesa
      • tucumcari scrive:
        Re: caro mantellini
        - Scritto da: .poz
        l'unica enorme differenza tra i glass ed uno
        smarphone è che lo smartphone lo devi estrarre e
        puntare mentre con i glass basta che giri la
        testa e strizzi
        l'occhio...Non direi proprio è come se tu portassi il telefono appeso al collo o alla camicia... quanto al "girare la testa" ti basta L'NFC.La differenza reale (quella che fa sul serio la differenza) sta nella tua percezione soggettiva che è sovrapposta (realtà normale + realtà connessa) quella è la cosa che sposta (ripeto soggettivamente) il tuo modo di interagire con le cose la sovrapposizione di 2 mondi che invece il telefono continua a farti percepire come completamente separati anzichè sovrapposti.N.B.Ho detto sovrapposti e non "integrati" perchè credo che al momento non ci siano ancora tutti gli adattamenti che le "apps" richiederebbero per integrazioni spinte di quel tipo.Ma forse ci saranno un poco per volta.
        • Leguleio senza avatar scrive:
          Re: caro mantellini
          Si poteva rispondere anche così, nel senso che il significato alla fine rimaneva lo stesso:"Stanti così le cose e se Apple non ti paga per fare l'astroturfer e la pubblicità gratis sui forum non so bene dove stia la logica del tuo post!Hai altre amenità (peraltro off-logica e off-topic) da imbandirci o facciamo basta cosi?:-D"Eccolo:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3624271&m=3625330#p3625330
        • .poz scrive:
          Re: caro mantellini
          - Scritto da: tucumcari
          La differenza reale (quella che fa sul serio la
          differenza) sta nella tua percezione soggettiva
          che è sovrapposta (realtà normale + realtà
          connessa) quella è la cosa che sposta (ripeto
          soggettivamente) il tuo modo di interagire con le
          cose la sovrapposizione di 2 mondi che invece il
          telefono continua a farti percepire come
          completamente separati anzichè
          sovrapposti.questa è una gigantesca supercazolaC'è un ENORME differenza tra una cosa appesa al collo ed i glass.La cosa appesa al collo va bene solo per i lifelog o cose simili, non hai praticamente controllo sul puntamento.
          • tucumcari scrive:
            Re: caro mantellini
            - Scritto da: .poz
            - Scritto da: tucumcari


            La differenza reale (quella che fa sul serio
            la

            differenza) sta nella tua percezione
            soggettiva

            che è sovrapposta (realtà normale + realtà

            connessa) quella è la cosa che sposta (ripeto

            soggettivamente) il tuo modo di interagire
            con
            le

            cose la sovrapposizione di 2 mondi che
            invece
            il

            telefono continua a farti percepire come

            completamente separati anzichè

            sovrapposti.

            questa è una gigantesca supercazola

            C'è un ENORME differenza tra una cosa appesa al
            collo ed i
            glass.
            La cosa appesa al collo va bene solo per i
            lifelog o cose simili, non hai praticamente
            controllo sul
            puntamento.Perchè quando e se occorre ti hanno tagliato le mani (che l'unico vero <b
            controllo </b
            del puntamento che hai?).Fammi capire se ti chiama la tua ganza mentre sei girato a filmare un cosa che fai?Ti ricordi che non devi girarti perchè stai filmando?Oppure ti perdi il bacetto e ti fai "tenere il muso" (per non esserti girato) per tutta la sera?(si le donne sono così che ci vuoi fare?)... ;)Il controllo del movimento della testa è qualcosa che ti serve per fare altro e prestare attenzione a altro (ad esempio un rumore improvviso, una tegola che ti può cascare in testa o un vigile che decide che i google glasses non aiutano la guida)...Il vero controllo è quello che tu eserciti puntando scientemente ciò a cui vuoi puntare.Non è a caso che sui caccia il "combat helmet" cioè il casco col puntamento venga attivato solo in combattimento (o simulazione di combattimento il cosiddetto "dog fight" ) e non sempre.Altro che superXXXXXla.
          • uehehehehe scrive:
            Re: caro mantellini
            - Scritto da: tucumcari
            Perchè quando e se occorre ti hanno tagliato le
            mani (che l'unico vero <b
            controllo
            </b
            del puntamento che
            hai?).

            Fammi capire se ti chiama la tua ganza mentre sei
            girato a filmare un cosa che
            fai?

            Ti ricordi che non devi girarti perchè stai
            filmando?
            Oppure ti perdi il bacetto e ti fai "tenere il
            muso" (per non esserti girato) per tutta la
            sera?
            (si le donne sono così che ci vuoi fare?)...
            ;)

            Il controllo del movimento della testa è qualcosa
            che ti serve per fare altro e prestare attenzione
            a altro (ad esempio un rumore improvviso, una
            tegola che ti può cascare in testa o un vigile
            che decide che i google glasses non aiutano la
            guida)...

            Il vero controllo è quello che tu eserciti
            puntando scientemente ciò a cui vuoi
            puntare.

            Non è a caso che sui caccia il "combat helmet"
            cioè il casco col puntamento venga attivato solo
            in combattimento (o simulazione di combattimento
            il cosiddetto "dog fight" ) e non
            sempre.
            Altro che superXXXXXla.(rotfl)(rotfl)(rotfl)Non ti insulto solo perché poi vai a piangere dai moderatori...
          • tucumcari scrive:
            Re: caro mantellini
            - Scritto da: uehehehehe
            - Scritto da: tucumcari

            Perchè quando e se occorre ti hanno tagliato
            le

            mani (che l'unico vero <b
            controllo

            </b
            del puntamento che

            hai?).



            Fammi capire se ti chiama la tua ganza
            mentre
            sei

            girato a filmare un cosa che

            fai?



            Ti ricordi che non devi girarti perchè stai

            filmando?

            Oppure ti perdi il bacetto e ti fai "tenere
            il

            muso" (per non esserti girato) per tutta la

            sera?

            (si le donne sono così che ci vuoi fare?)...

            ;)



            Il controllo del movimento della testa è
            qualcosa

            che ti serve per fare altro e prestare
            attenzione

            a altro (ad esempio un rumore improvviso,
            una

            tegola che ti può cascare in testa o un
            vigile

            che decide che i google glasses non aiutano
            la

            guida)...



            Il vero controllo è quello che tu eserciti

            puntando scientemente ciò a cui vuoi

            puntare.



            Non è a caso che sui caccia il "combat
            helmet"

            cioè il casco col puntamento venga attivato
            solo

            in combattimento (o simulazione di
            combattimento

            il cosiddetto "dog fight" ) e non

            sempre.

            Altro che superXXXXXla.
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Non ti insulto solo perché poi vai a piangere dai
            moderatori...Mai sucXXXXX..Se ti fa sentire meglio sfogati pure.Non c'è problema.Non è che la cosa mi importi più di tanto.
      • Izio01 scrive:
        Re: caro mantellini
        - Scritto da: .poz
        l'unica enorme differenza tra i glass ed uno
        smarphone è che lo smartphone lo devi estrarre e
        puntare mentre con i glass basta che giri la
        testa e strizzi
        l'occhio...
        Prevedo fila di nerd in pronto soccorso, per aver aver strizzato l'occhiolino al culturista biker o al n*ziskin in fase di minzione :D
        prevedo che la versione definitiva dei glass avrà
        un led per segnalare agli altri che la camera è
        accesa
    • qualcuno scrive:
      Re: caro mantellini
      No. E assolutamente NO.Ho visto che in altri post cerchi di negare l'evidenza. Ma i Google glass sono una minaccia seria per la privacy perché permettono di filmare chiunque senza che questi se ne accorga.Se uno si mette il telefonino al collo o nel taschino con la ripresa attivata o se uno si mette gli occhiali spia citati in altri articoli e viene beccato puó essere preso al calci sul posto, perché il comportamento disonesto é chiaro. Ne hanno beccati non pochi che filmavano negli spogliatoi delle palestre. Con i google glass é tutta un'altra storia. Il filmato del tizio davanti all'orinatoio é la prova che si puó anche entrare in un bagno pubblico con una telecamera pronta a filmare senza essere fermati. Prova a farlo con un telefono.
      • panda rossa scrive:
        Re: caro mantellini
        - Scritto da: qualcuno
        No. E assolutamente NO.

        Ho visto che in altri post cerchi di negare
        l'evidenza. Ma i Google glass sono una minaccia
        seria per la privacy perché permettono di filmare
        chiunque senza che questi se ne
        accorga.Perche'?Se io giro per strada con una grossa telecamera sulla spalla e ti filmo, che cosa ti cambia?
        Se uno si mette il telefonino al collo o nel
        taschino con la ripresa attivata o se uno si
        mette gli occhiali spia citati in altri articoli
        e viene beccato puó essere preso al calci
        sul posto, perché il comportamento disonesto é
        chiaro. Essere preso a calci sul posto?Guarda che e' un reato.
        Ne hanno beccati non pochi che filmavano
        negli spogliatoi delle palestre. Non confondere una telecamera nascosta con una telecamera che hai in mano.Se io posso entrare in uno spogliatoio, posso anche filmare.
        Con i google
        glass é tutta un'altra storia. Il filmato del
        tizio davanti all'orinatoio é la prova che si
        puó anche entrare in un bagno pubblico con
        una telecamera pronta a filmare senza essere
        fermati. Prova a farlo con un
        telefono.La rete e' piena di filmati fatti in luoghi accessibili al pubblico.Quindi qualcuno lo fa.Senza google glasses.
        • qualcuno scrive:
          Re: caro mantellini

          La rete e' piena di filmati fatti in luoghi
          accessibili al pubblico.
          Quindi qualcuno lo fa.
          Senza google glasses.Ma stai trollando o sei serio? Ha fatto finta di non capire e sei tornato al punto di partenza.Ripeto. Se filmi con altri strumenti di nascosto e ti beccano capiscono subito che sei un morbos voyeurista. I google glass sono un modo di sdoganare le telecamere nascoste.
          • Trollollero scrive:
            Re: caro mantellini
            - Scritto da: qualcuno

            La rete e' piena di filmati fatti in luoghi

            accessibili al pubblico.

            Quindi qualcuno lo fa.

            Senza google glasses.

            Ma stai trollando o sei serio? Ha fatto finta di
            non capire e sei tornato al punto di
            partenza.
            Ripeto. Se filmi con altri strumenti di nascosto
            e ti beccano capiscono subito che sei un morbos
            voyeurista. I google glass sono un modo di
            sdoganare le telecamere
            nascoste.E come, di grazia ?Una telecamera viene nascosta proprio per impedire che venga individuata.Cosa c'e' di "non individuabile" in qualcosa che ti metti IN FACCIA ?
          • panda rossa scrive:
            Re: caro mantellini
            - Scritto da: qualcuno

            La rete e' piena di filmati fatti in luoghi

            accessibili al pubblico.

            Quindi qualcuno lo fa.

            Senza google glasses.

            Ma stai trollando o sei serio? Mi pare che sia tu quello che sta trollando.1) che la rete sia piena di filmati fatti a gente inconsapevole di essere ripresa e' un fatto incontestabile. Vuoi i link o te li sai trovare da solo?2) se io voglio usare una microtelecamera per fare quanto indicato al punto 1, lo posso gia' fare e non c'e' nessuna legge che me lo vieta.Quindi di che cosa stai parlando tu?
            Ha fatto finta di
            non capire e sei tornato al punto di
            partenza.
            Ripeto. Se filmi con altri strumenti di nascosto
            e ti beccano capiscono subito che sei un morbos
            voyeurista.Dipende.Un conto e' una telecamera nel taschino o nella stanghetta degli occhiali.Un altro conto e' una telecamera fissata sulla punta della scarpa per poter filmare sotto le gonne.E qui non stiamo parlando del secondo caso, ma di una telecamera montata ad altezza del naso.
            I google glass sono un modo di
            sdoganare le telecamere
            nascoste.I google glasses non sono telecamere nascoste.
      • tucumcari scrive:
        Re: caro mantellini
        - Scritto da: qualcuno
        No. E assolutamente NO.

        Ho visto che in altri post cerchi di negare
        l'evidenza. Ma i Google glass sono una minaccia
        seria per la privacy perché permettono di filmare
        chiunque senza che questi se ne
        accorga.Perchè i google glass sono invisibili?O sono meno visibili del telefonino?Francamente non direi Anzi... il telefonino in teoria lo puoi sistemare in un taschino con un solo buchetto per la telecamera... e risulterebbe meno evidente dei google glass.Non vedo come e dove i google glass siano meno "evidenti" del telefonino.Per un osservatore esterno.
        • qualcuno scrive:
          Re: caro mantellini
          Stessa risposta che ho dato a Panda Rossa 12:44
          • tucumcari scrive:
            Re: caro mantellini
            - Scritto da: qualcuno
            Stessa risposta che ho dato a Panda Rossa 12:44Non è una risposta dato che i glasses non sono "nascosti" o "nascondibili" in modo differente dal telefono.Ne sono confondibili con occhiali "normali"..È esattamente la stessa cosa
          • Leguleio senza avatar scrive:
            Re: caro mantellini
            Oppure, con parole più incisive:"Stanti così le cose e se Apple non ti paga per fare l'astroturfer e la pubblicità gratis sui forum non so bene dove stia la logica del tuo post!Hai altre amenità (peraltro off-logica e off-topic) da imbandirci o facciamo basta cosi?:-D"http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3624271&m=3625330#p3625330
          • qualcuno scrive:
            Re: caro mantellini
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: qualcuno

            Stessa risposta che ho dato a Panda Rossa
            12:44
            Non è una risposta dato che i glasses non sono
            "nascosti" o "nascondibili" in modo differente
            dal
            telefono.
            Ne sono confondibili con occhiali "normali"..
            é esattamente la stessa cosaNope
          • tucumcari scrive:
            Re: caro mantellini
            - Scritto da: qualcuno
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: qualcuno


            Stessa risposta che ho dato a Panda
            Rossa

            12:44

            Non è una risposta dato che i glasses non
            sono

            "nascosti" o "nascondibili" in modo
            differente

            dal

            telefono.

            Ne sono confondibili con occhiali "normali"..

            é esattamente la stessa cosa

            NopeNope non è una risposta non hai spiegato perchè secondo te i google glass siano meno visibili di un telefonino ne perchè dovrebbero farti entrare nell'orinatoio più facilmente che col telefonino.O (come dici tu) non dovrebbero prenderti a calci...Sono forse invisibili i google glass?Ripeto tra i due forse è addirittura meno visibile il telefonino se lo tieni in tasca.
          • qualcuno scrive:
            Re: caro mantellini
            L'ho giá spiegato. Se fai finta di non capire e ripeti sempre le stesse cose é inutile dare risposte serie.
          • tucumcari scrive:
            Re: caro mantellini
            - Scritto da: qualcuno
            L'ho giá spiegato. Se fai finta di non
            capire e ripeti sempre le stesse cose é inutile
            dare risposte
            serie.Convinto tu convinti tutti io però non ho capito.
          • Trollollero scrive:
            Re: caro mantellini
            - Scritto da: qualcuno
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: qualcuno


            Stessa risposta che ho dato a Panda
            Rossa

            12:44

            Non è una risposta dato che i glasses non
            sono

            "nascosti" o "nascondibili" in modo
            differente

            dal

            telefono.

            Ne sono confondibili con occhiali "normali"..

            é esattamente la stessa cosa

            NopeBravo.Adesso argomenta.
Chiudi i commenti