LG svela il suo Secret

Il produttore coreano toglie i veli al terzo fratello della famiglia Black Label. Che promette una ricca dotazione tecnologica

Milano – Anticipato ad inizio aprile , ecco arrivare il terzo cellulare della serie Black Label di LG , che l’azienda si augura sia destinato a ripetere il successo riscosso dai noti Shine e Chocolate con il suo design ricercato e le nuove feature , tra cui spicca una fotocamera da 5 Megapixel.

Il nuovo Secret, cellulare di LG Quando LG lo aveva preannunciato non aveva reso noto alcun dettaglio, mantenendo il segreto anche sul nome. Che è appunto Secret , un nome con cui il produttore coreano spera di stuzzicare gli utenti, solleticati dall’impiego di materiali hi-tech come la fibra di carbonio della scocca, il vetro temperato del display LCD da 2,4 pollici e il Neon Navigation , un touch pad per navigare nelle funzioni del telefono che ad ogni tocco si illumina di blu.

La fotocamera, come anticipato con risoluzione da 5 Megapixel, permette di registrare e riprodurre video anche in formato DivX. Le foto potranno invece essere risistemate o modificate dopo lo scatto, attraverso programmi di fotoritocco e morphing. Ma ecco le caratteristiche salienti del nuovo Secret:

– Connettività GSM/EDGE/HSDPA 3.5 (900/1800/1900/2100)
– Dimensioni 102,8 x 50,8 x 11,8mm
– Peso 116 grammi
– Display TFT LCD touch screen da 2.4 pollici, QVGA, 240×320 pixel
– Foto-videocamera con risoluzione di 5 Megapixel
– Software Movie Maker Music per la creazione di video musicali
– Funzione TV Out (con cavo venduto separatamente)
– Supporto documenti office (DOC, PPT, XLS), TXT e PDF
– Radio FM
– Supporto Bluetooth
– Memoria utente: 100 MB
– Memoria esterna: slot SD fino a 4GB
– Funzione di registrazione vocale
– Player audio MP3, AAC, AAC+, AAC++, WMA, RA e video MPEG4, WMA, H.263, H.264, RV, AVI (riproduce Divx fino a 640 x 480)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Sign o attime scrive:
    Prima o poi
    doveva accadere, abituamoci subito....
    • Piero scrive:
      Re: Prima o poi
      Abituarci? Che siamo come gli struzzi che mettono la testa sotto la sabbia? Bisogna *lottare* per l'informazione libera... Ad esempio avete sentito qualcosa su 1,3 milioni di firme raccolte il 25 aprile da grillo per chiedere 3 referendum? Certo non siamo in bielorussia ma anche da noi l'informazione è MOLTO controllata. Non per ripetere le stesse parole di sempre ma televisioni e giornali sono finanziati e controllati da lobby di industriali...ok, impossibile eliminare certi meccanismi in Italia ma almeno bisogna *provare* a limitarli
  • Sign o attime scrive:
    Prima o poi
    doveva accadere, abituamoci subito....
  • Theo scrive:
    RFE/RLnetwork finanziato da capitali USA
    """Secondo Radio Free Europe, un network finanziato da capitali statunitensi ed attivo in numerosi paesi""" queste son le vostre parole, significa siete anche voi di parte, diciamo propaganda bella e buona, quindi NON vedo dove si pone il problema. in ucraina la cia ha finziato tramite le onlus la rivoluzione arancione (non vedo da dove altrimenti potevano arrivare i denari per i gadget). lukascenko non e` nato ieri e la bielorussia avra` le sue pecche nell'informazione, ma guardate com'e` in italia! l'informazione e` in mano delle banche, di due imprenditori e del governo! e poi perche` fare accuse se ancora non siete certi della provenienza di quell'attacco!
    • bitblaster scrive:
      Re: RFE/RLnetwork finanziato da capitali USA
      Io non so se sei mai stato in Bielorussia, io si. Certo in Italia abbiamo i nostri problemi e quello che dici è verissimo, pero' non dobbiamo (ancora) mettere la foto del presidente in ogni negozio, altrimenti la finanza fa di tutto per trovare qualche cavillo per farci chiudere. Noi possiamo ancora permetterci di prendere a parole il capo del governo, persino il capo dello stato o addirittura di bruciare la bandiera (o pulirsi il c... come dice qualcuno), rischiando al massimo una denuncia e una pacca sulla spalla dopo la (sicura) assoluzione per le varie attenuanti... Vallo a fare in Bielorussia e poi vediamo dopo quanti minuti sparisci dalla circolazione... E intendo proprio "sparisci", non "ti arrestano", "ti ammazzano dopo un processo" o altro di pubblicamente visibile.La nostra è una finta democrazia in mano a pochi ladri corrotti, ma fra questo e una dittatura come quella di Lukashenko ce ne passa, credimi.Certo i fascisti troverebbero anche i lati positivi, non si sente mai parlare di stupri, violenze gravi, quartieri in decadenza (la metro di Minsk è la + pulita che abbia mai visto), ma se il prezzo dev'essere rinunciare alla mia libertà dico no, grazie.
      • uno scrive:
        Re: RFE/RLnetwork finanziato da capitali USA
        - Scritto da: bitblaster
        Io non so se sei mai stato in Bielorussia, io si.
        Certo in Italia abbiamo i nostri problemi e
        quello che dici è verissimo, pero' non dobbiamo
        (ancora) mettere la foto del presidente in ogni
        negozio, altrimenti la finanza fa di tutto per
        trovare qualche cavillo per farci chiudere. Noi
        possiamo ancora permetterci di prendere a parole
        il capo del governo, persino il capo dello stato
        o addirittura di bruciare la bandiera (o pulirsi
        il c... come dice qualcuno), rischiando al
        massimo una denuncia e una pacca sulla spalla
        dopo la (sicura) assoluzione per le varie
        attenuanti... Vallo a fare in Bielorussia e poi
        vediamo dopo quanti minuti sparisci dalla
        circolazione... E intendo proprio "sparisci", non
        "ti arrestano", "ti ammazzano dopo un processo" o
        altro di pubblicamente
        visibile.
        La nostra è una finta democrazia in mano a pochi
        ladri corrotti, ma fra questo e una dittatura
        come quella di Lukashenko ce ne passa,
        credimi.
        Certo i fascisti troverebbero anche i lati
        positivi, non si sente mai parlare di stupri,
        violenze gravi, quartieri in decadenza (la metro
        di Minsk è la + pulita che abbia mai visto), ma
        se il prezzo dev'essere rinunciare alla mia
        libertà dico no,
        grazie.e pensi che le azioni di propaganda con scopi destabilizzanti mosse da paesi esteri abbiano lo scopo di migliorare le condizioni della popolazione locale ?nessun paese sotto influenza atlantica ha dittature ?hai sentito parlare delle rivolte di haiti in questi giorni ?no? appunto, ecco la libera europa pilotata dall'estero e la libera informazione che ci si prospetta
        • bitblaster scrive:
          Re: RFE/RLnetwork finanziato da capitali USA
          Certo che possono migliorare la condizione della gente. tutti quelli con cui parlavo in Bielorussia erano demoralizzati e desiderosi di cambiare, ma consapevoli che singolarmente non potrebbero fare nulla, a questo servono le organizzazioni e le informazioni "clandestine". Pensa ai partigiani e ai loro giornali e all'effetto che hanno avuto sull'aprire gli occhi alla gente. Pensa a beppe grillo che al primo colpo ha raccolto 350.000 firme e ora al secondo già 1.500.000. Che poi le organizzazioni siano spontanee o "guidate" dall'esterno poco importa. Certo nel secondo caso vuol dire che ci sono interessi secondari da non sottovalutare, ma a quel punto sta alla gente saper interpretare l'informazione, o è meglio che stia sempre zitta a subire?
          • uno scrive:
            Re: RFE/RLnetwork finanziato da capitali USA
            - Scritto da: bitblaster
            Certo che possono migliorare la condizione della
            gente. tutti quelli con cui parlavo in
            Bielorussia erano demoralizzati e desiderosi di
            cambiare, ma consapevoli che singolarmente non
            potrebbero fare nulla, e naturalmente erano un campione rappresentativo della nazione
            a questo servono le
            organizzazioni e le informazioni "clandestine".
            Pensa ai partigiani e ai loro giornali e
            all'effetto che hanno avuto sull'aprire gli occhi
            alla gente. Pensa a beppe grillo che al primo
            colpo ha raccolto 350.000 firme e ora al secondo
            già 1.500.000. movimenti interni, appunto
            Che poi le organizzazioni siano
            spontanee o "guidate" dall'esterno poco importa.COSA ?!?azioni guidatre dall'esterno perseguono interessi esterni, tanta ingenuità mi spaventa...
            Certo nel secondo caso vuol dire che ci sono
            interessi secondari da non sottovalutare, ma a
            quel punto sta alla gente saper interpretare
            l'informazione, o è meglio che stia sempre zitta
            a subire?dato che credi tanto alle favole, leggiti quella della mucca,la capra la pecora e il leone (fedro, mi sembra): i primi 3 animali si allearono con l'ultimo contro un avversario di questo e al momento di ricevere la loro parte indovina cosa successe ?
          • bitblaster scrive:
            Re: RFE/RLnetwork finanziato da capitali USA
            Perchè invece per te un campione rappresentativo di una popolazione qual'è? quello intervistato dalle televisioni, in Italia come altrove?Ma ti rendi conto di cosa stai affermando? In Bielorussia hanno solo informazione (televisione, radio e giornali) corrotta e al servizio del potere, al punto che Berlusconi lì sarebbe visto come un liberatore, e tu mi dici che per quel popolo sarebbe meglio continuare a subire SOLO quell'informazione e non poterne ascoltare e sceglierne un'altra, sia pur (ma su questo ci sarebbe da discutere) di parte?Dato che tu non credi alle favole invece, dall'alto del tuo pragmatismo vai ad abitare o solo a fare un giro di un paio di settimane in Bielorussia e/o Iran e/o Russia, può darsi che il regime ti piaccia...Ma forse non ce ne sarà bisogno, dato che probabilmente sarai soddisfattissimo del nostro regime attuale, anzi forse in Italia c'è fin troppa libertà di parola per te.Fra l'altro ci sono interessi esterni e interessi esterni: una cosa è invadere un paese per il petrolio, un'altra è spingere e finanziare un candidato per le sue idee liberali (come accadde in Ucraina).
          • anonymous scrive:
            Re: RFE/RLnetwork finanziato da capitali USA
            - Scritto da: bitblaster
            Perchè invece per te un campione rappresentativo
            di una popolazione qual'è? quello intervistato
            dalle televisioni, in Italia come
            altrove?
            Ma ti rendi conto di cosa stai affermando? In
            Bielorussia hanno solo informazione (televisione,
            radio e giornali) corrotta e al servizio del
            potere, al punto che Berlusconi lì sarebbe visto
            come un liberatore, e tu mi dici che per quel
            popolo sarebbe meglio continuare a subire SOLO
            quell'informazione e non poterne ascoltare e
            sceglierne un'altra, sia pur (ma su questo ci
            sarebbe da discutere) di
            parte?Non ho capito, subire l'informazione di un regime più l'informazione destabilizzante di interessi esteri é pluralismo ?Forse mi sono perso qualcosa...
            Dato che tu non credi alle favole invece,
            dall'alto del tuo pragmatismo vai ad abitare o
            solo a fare un giro di un paio di settimane in
            Bielorussia e/o Iran e/o Russia, può darsi che il
            regime ti
            piaccia......solita trollata, cui si può rispondere di andare in un regime altrettanto autoritario ma di osservanza atlantica tipo arabia saudita, in cui non c'é bisogno di democrazia, per ora, finchè la mancata osservanza di certe direttive sull'aumento di produzione di greggio tenuta finora sarà più critica
            Ma forse non ce ne sarà bisogno, dato che
            probabilmente sarai soddisfattissimo del nostro
            regime attuale, anzi forse in Italia c'è fin
            troppa libertà di parola per
            te.di parola la libertà non é mai troppa, ma a volte personalmente avverto un overdose di affermazioni in rapporto conflittuale con l'intelligenza quando non con i fatti
            Fra l'altro ci sono interessi esterni e interessi
            esterni: una cosa è invadere un paese per il
            petrolio, un'altra è spingere e finanziare un
            candidato per le sue idee liberali (come accadde
            in Ucraina).per le sue idee liberali o magari per mettere altre basi militari ?boh io ho visto gli altri stati satellite liberati: polonia, le varie rivoluzioni colorate, tutto nell'interesse della democrazia, come no, il lupo ha indossato la pelle di agnello, come non credergli ...
          • Theo scrive:
            Re: RFE/RLnetwork finanziato da capitali USA
            in russia ci vivo! vedi spesso c'e` chi, come te, parla solo che per sentito dire.. e la realta` non la conosce
          • Vianello scrive:
            Re: RFE/RLnetwork finanziato da capitali USA
            Confermo quanto asserito da Theo, in più rimando tutti per un approfondimento sui questo link dove è spiegato bene l'atteggiamento da parte di questi organi di informazione: http://www.komunalka.net/forum.aspx?f=1&t=7851
      • No Democrazia scrive:
        Re: RFE/RLnetwork finanziato da capitali USA
        - Scritto da: bitblaster
        Io non so se sei mai stato in Bielorussia, io si.
        Certo in Italia abbiamo i nostri problemi e
        quello che dici è verissimo, pero' non dobbiamo
        (ancora) mettere la foto del presidente in ogni
        negozio, altrimenti la finanza fa di tutto per
        trovare qualche cavillo per farci chiudere. Noi
        possiamo ancora permetterci di prendere a parole
        il capo del governo, persino il capo dello stato
        o addirittura di bruciare la bandiera (o pulirsi
        il c... come dice qualcuno), rischiando al
        massimo una denuncia e una pacca sulla spalla
        dopo la (sicura) assoluzione per le varie
        attenuanti... Vallo a fare in Bielorussia e poi
        vediamo dopo quanti minuti sparisci dalla
        circolazione... E intendo proprio "sparisci", non
        "ti arrestano", "ti ammazzano dopo un processo" o
        altro di pubblicamente
        visibile.
        La nostra è una finta democrazia in mano a pochi
        ladri corrotti, ma fra questo e una dittatura
        come quella di Lukashenko ce ne passa,
        credimi.
        Certo i fascisti troverebbero anche i lati
        positivi, non si sente mai parlare di stupri,
        violenze gravi, quartieri in decadenza (la metro
        di Minsk è la + pulita che abbia mai visto), ma
        se il prezzo dev'essere rinunciare alla mia
        libertà dico no,
        grazie.Aspetta un paio d'anni.Poi le differenze scompariranno tutte (e non nel senso che in Bielorussia ci saranno migliorie)L'obbligo di mettere ovunque le foto di un nano coi capelli finti è solo questione di tempo...(ghost)
        • bitblaster scrive:
          Re: RFE/RLnetwork finanziato da capitali USA
          Purtroppo non posso che darti ragione, a meno che non ci svegliamo tutti dal torpore e ci diamo da fare per cambiare questa merda. E ti dirò: io sono felice che ci sia il Corruttore al governo e che il petrolio stia salendo e che l'economia sia in crisi: perché la gente finchè riesce ad andare avanti in qualche modo è abituata a stare zitta e fregarsene di chi sta male, ma quando cominciano tutti a stare male allora forse acquistano consapevolezza e determinazione...
          • anonimo scrive:
            Re: RFE/RLnetwork finanziato da capitali USA
            oppure quale è l'alra soluzione?Mal comune... :'(
          • bitblaster scrive:
            Re: RFE/RLnetwork finanziato da capitali USA
            Si effettivamente non mi stupirei se la gente raschiando il fondo cominciasse a scavare, a parte che lo sta già facendo in parte... Pero' il fatto che ad iniziative come qualla di Grillo aderiscano sempra + persone mi conforta non poco. Fra l'altro mi fa incazzare la stampa (ovviamente proteggendo se stessa e i suoi padroni) che chiama Grillo e i suoi "seguaci" come espressioni dell'"antipolitica". Niente di + falso, uno è antipolitico se dice "via tutti, tutti al rogo" e basta, quelli sono anarchici, Grillo (e anche altri in misura minore) PROPONGONO soluzioni, quindi FANNO POLITICA, certo non nel senso convenzionale, ossia facendosi eleggere, ma politica dal basso, dal popolo, quindi espressione massima di democrazia, ossia di potere del popolo. E quando la politica in senso stretto non fa il suo dovere direi che seguire questa sua forma complementare sia solo da lodare e incoraggiare.
  • marietto2008 scrive:
    vigliacchi.
    codardi,vigliacchi.
    • massimo scrive:
      Re: vigliacchi.
      la libertà di quella radio è la libertà degli usa di interferire nella sovranità delle nazioni che non sono loro suddite. la bielorussia non è un paese libero, ma lo sarebbe ancora di meno sotto il dominio degli usa!
      • Funz scrive:
        Re: vigliacchi.
        - Scritto da: massimo
        la libertà di quella radio è la libertà degli usa
        di interferire nella sovranità delle nazioni che
        non sono loro suddite. la bielorussia non è un
        paese libero, ma lo sarebbe ancora di meno sotto
        il dominio degli
        usa!Certo, meglio una dittatura schifosa che gli USA. Non ti preoccupare, presto anche qui passeremo dal gesto del mitra all'esecusione reale dei giornalisti scomodi, come già si fa dalle parti del grande amico Putin.
        • uno scrive:
          Re: vigliacchi.
          - Scritto da: Funz
          - Scritto da: massimo

          la libertà di quella radio è la libertà degli
          usa

          di interferire nella sovranità delle nazioni che

          non sono loro suddite. la bielorussia non è un

          paese libero, ma lo sarebbe ancora di meno sotto

          il dominio degli

          usa!

          Certo, meglio una dittatura schifosa che gli USA. perchè gli usa non appoggiano dittature ?hai dato un'occhiata in sudamerica ?e in asia ? e in africa ?
          Non ti preoccupare, presto anche qui passeremo
          dal gesto del mitra all'esecusione reale dei
          giornalisti scomodi, come già si fa dalle parti
          del grande amico
          Putin.per onestà intellettuale metti anche in conto i giornalisti detenuti a guantanamo, quelli ammazzati all'hotel palestine a baghdad da fuoco amico, quelli che non possono filmare le bare o mettere in dubbio la conta dei soldati morti, quelli licenziati da istruzioni "bulgare" o bloccati da cause miliardarie che lustri dopo si verificheranno infondatee poi rifletti se la libertà che deve preoccuparci di più é quella bielorussa o la nostra
          • Funz scrive:
            Re: vigliacchi.
            - Scritto da: uno
            - Scritto da: Funz

            - Scritto da: massimo


            la libertà di quella radio è la libertà degli

            usa


            di interferire nella sovranità delle nazioni
            che


            non sono loro suddite. la bielorussia non è un


            paese libero, ma lo sarebbe ancora di meno
            sotto


            il dominio degli


            usa!



            Certo, meglio una dittatura schifosa che gli
            USA.


            perchè gli usa non appoggiano dittature ?
            hai dato un'occhiata in sudamerica ?
            e in asia ? e in africa ?Certo, ma non sono (ancora) una dittatura, ci sono (ancora) la democrazia e la libertà di pensiero e di parola.E poi vale sempre il vecchio adagio "He's a son of bitch, but is our s.o.b."

            Non ti preoccupare, presto anche qui passeremo

            dal gesto del mitra all'esecusione reale dei

            giornalisti scomodi, come già si fa dalle parti

            del grande amico

            Putin.

            per onestà intellettuale metti anche in conto i
            giornalisti detenuti a guantanamo, quelli
            ammazzati all'hotel palestine a baghdad da fuoco
            amico, quelli che non possono filmare le bare o
            mettere in dubbio la conta dei soldati morti,
            quelli licenziati da istruzioni "bulgare" o
            bloccati da cause miliardarie che lustri dopo si
            verificheranno
            infondateCerto, certo (ma stai parlando degli USA o di Berlusconia? :p )Facciamo la conta delle violazioni dei diritti umani dell'ultimo secolo, negli USA e in Russia? Anzi, Occidente Vs. Patto di Varsavia + Cina? E vediamo chi vince?
            e poi rifletti se la libertà che deve
            preoccuparci di più é quella bielorussa o la
            nostraSono d'accordo, in fondo della Bielorussia non me ne sbatte più di tanto.
          • anonymous scrive:
            Re: vigliacchi.

            Facciamo la conta delle violazioni dei diritti
            umani dell'ultimo secolo, negli USA e in Russia?
            Anzi, Occidente Vs. Patto di Varsavia + Cina? E
            vediamo chi vince?se ci si mettono anche le stragi e le violazioni in dittature amiche foraggiate e addestrate, quelle belliche e post-belliche sorvolate dai media e dai libri di storia, gli affamati da embarghi, dal mercato e dall'assenza di normative, le guerre al terrorismo, direi che andiamo pari
          • abec eee scrive:
            Re: vigliacchi.
            la Bielorussa è un paese con la dittatura, da anni, dopo la fine della dittatura russa ne è arrivata un altra mascherata da Lukashenko, i bielorussi non sanno cosa succede nel loro paese, io ci sono stato e i tg parlano quel poco e di tutt'altro.la notizia è anche una fonte Usa, quindi ci andrei piano,che non ci sia informazione questo è verissimo, purtoppom per loro.Ma non c'erano le armi di distruzione di massa in iraq? l'ha detto un americano mi sembra
Chiudi i commenti