Liberalizzare le tlc in tempi rapidi!

Lo sostengono il ministro Maurizio Gasparri e il ministro Lucio Stanca che hanno risposto alla lettera aperta presentata da diversi operatori che chiedevano la liberalizzazione del mercato delle telecomunicazioni


Roma – “Siamo perfettamente consapevoli che proprio nei prossimi anni l’Italia giocherà una partita determinante per il proprio rilancio in ambito internazionale, che avrà sicuramente un significativo riflesso in termini occupazionali. I tempi che richiede l’economia di rete sono estremamente veloci e il nostro impegno continuerà ad essere rivolto a vincere le sfide che il settore delle telecomunicazioni ci presenterà nei minori tempi possibili,…nell’interesse dei cittadini e dello stesso progresso tecnologico”.

Questa la sintesi della risposta del ministro delle Comunicazioni, Maurizio Gasparri, e del ministro dell’Innovazione Tecnologica, Lucio Stanca, alla Lettera Aperta recapitata nei giorni scorsi a Berlusconi, Fini, Gasparri, Stanca, AGCOM e Antitrust e sottoscritta da 23 aziende del settore tlc e dall’Associazione Italiana Internet Providers ( AIIP ), le quali chiedevano una decisa presa di posizione del nuovo Governo in direzione dell’effettiva liberalizzazione del mercato e delle relative pratiche competitive.

Si tratta di una risposta incoraggiante per l’intero settore a cui ha subito risposto Ermanno Delia, Business Development Director di KPNQwest Italia : “Con questa posizione ufficiale il Governo fornisce un segnale importante e mostra di possedere la sensibilità e la volontà di rilanciare un settore che rappresenta il motore dello sviluppo economico e sociale del nostro Paese. L’Italia può replicare il miracolo che ha caratterizzato l’era della telefonia mobile nei mercati delle telecomunicazioni e dei servizi a valore aggiunto”.

Il ministro Gasparri ha anche fatto sapere di avere un nuovo consulente per i problemi legati alle infrastrutture di rete: Francesco Chirichigno, ex amministratore delegato di Telecom Italia tra il 1994 e il 1997.

Gasparri ha così introdotto il nuovo consulente: “È intenzione del Governo stimolare un processo di liberalizzazione della rete telefonica e, a tal fine, ci accingiamo a delle riflessioni e a degli approfondimenti da sottoporre al giudizio degli operatori del mercato, tenendo ovviamente nel debito conto le valutazioni e il ruolo dell’operatore dominante, ma anche le esigenze di una maggiore apertura di tutto il settore. L’esperienza del dottor Chirichigno, che ha ricoperto importanti incarichi nel settore delle telecomunicazioni, sarà preziosa per sviluppare opportune iniziative”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Le ho trovate....
    Le leggi di Murphy in 12 pagine...http://simba.oasi.asti.it/Murphy/murphy01.htm
    • Anonimo scrive:
      Re: Le ho trovate....
      - Scritto da: Skynetman
      Le leggi di Murphy in 12 pagine...
      http://simba.oasi.asti.it/Murphy/murphy01.htmSi ma mica sono tutte ... Ognuno DEVE avere i 3 libri fondamentali e anche le leggi di Murphy del 2000.Aggiungo anche il libro "Allegro ma non troppo" di Carlo M. Cipolla , citato da Livraghi in questo articolo.
  • Anonimo scrive:
    E' la complessità evolutiva...
    ...che impedisce di prevedere ciò che ci sarà nel futuro. E' impossibile prevedere cosa succederà in un futuro di cui non conosciamo le caratteristiche!
  • Anonimo scrive:
    corollario ingegneristico
    se una serie di eventi possono andar male non solo cio' accadra', ma succedera' nella peggior sequenza possibile.
  • Anonimo scrive:
    LA legge
    Secondo il mio immodesto parere tutti dovrebbero leggere le leggi di Murphy, tutti e 3 i ilbri e poi la LDM del 2000 e quello specifico sull'informatica (anche se meno divertente).A parte scompisciarsi, si ha un insegnamento grandioso. Ci si salva nel 99% delle volte.Peccato che quell'1 sia l'unica cosa che contava... ma se non avete apprezzato questa ultima affermazione... la Legge non fa per voi...
    • Anonimo scrive:
      Re: LA legge
      - Scritto da: Smudge & Hypen
      Peccato che quell'1 sia l'unica cosa che
      contava... ma se non avete apprezzato questa
      ultima affermazione... la Legge non fa per
      voi...ROTFL!
  • Anonimo scrive:
    particelle pronominali a caso
    "Se qualcosa può andare storto ci andrà "ma doove CI andrà?Sono un murphista convinto e quindi non ti permetto (impunemente) di pronunciare il Verbo in maniera errata!"Se qualcosa può andare storto lo farà".E via murphando
    • Anonimo scrive:
      Re: particelle pronominali a caso
      - Scritto da: Arthur Block

      "Se qualcosa può andare storto ci andrà "

      ma doove CI andrà?

      Sono un murphista convinto e quindi non ti
      permetto (impunemente) di pronunciare il
      Verbo in maniera errata!

      "Se qualcosa può andare storto lo farà".

      E via murphando...murphando.... licenza poetica ...eh?Mi stai troppo simpatico...a proposito, pur non conoscendo affatto Murphi ho sempre seguito la sua "legge" ... ingenuamente pensavo si trattasse di semplice prudenza e previdenza.... invece era Murphi!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: particelle pronominali a caso


        E via murphando


        ...murphando.... licenza poetica ...eh?

        Mi stai troppo simpatico...
        a proposito, pur non conoscendo affatto
        Murphi ho sempre seguito la sua "legge" ...
        ingenuamente pensavo si trattasse di
        semplice prudenza e previdenza.... invece
        era Murphi!!!Era Murphy! :-)
  • Anonimo scrive:
    Sottoscrivo

    Se invece in qualsiasi progetto
    [...]teniamo conto dell inevitabile
    presenza di  fenomeni
    Murphy  possiamo impostarlo con la
    necessaria flessibilità [...]Un esempio banale. (successo 10 anni fa)Mi capito' di trovarmi da un cliente una sera,a 30 km dall'ufficio, e l'unico zip contenente le modifiche risulto' danneggiato durante le lettura . Non ci fu rimedio, dovetti far la figuraccia e ripresentarmi il giorno dopo.Da allora,quando, andavo da un cliente con i floppy contenenti delle modifiche/aggiunte al software che manutenevo, mi facevo copie dello zip in piu' parti del/i dischetto/i.Il problema capito' di nuovo, ma basto' leggere un altro zip-copia.Purtroppo a quei tempi i modem erano poco considerati dalla clientela.Konrad
    • Anonimo scrive:
      Re: Sottoscrivo
      - Scritto da: Konrad

      Se invece in qualsiasi progetto

      [...]teniamo conto dell inevitabile

      presenza di  fenomeni

      Murphy  possiamo impostarlo con la

      necessaria flessibilità [...]

      Un esempio banale. (successo 10 anni fa)

      Mi capito' di trovarmi da un cliente una
      sera,a 30 km dall'ufficio, e l'unico zip
      contenente le modifiche risulto' danneggiato
      durante le lettura . Non ci fu rimedio,
      dovetti far la figuraccia e ripresentarmi il
      giorno dopo.
      Da allora,quando, andavo da un cliente con i
      floppy contenenti delle modifiche/aggiunte
      al software che manutenevo, mi facevo copie
      dello zip in piu' parti del/i dischetto/i.
      Il problema capito' di nuovo, ma basto'
      leggere un altro zip-copia.
      Purtroppo a quei tempi i modem erano poco
      considerati dalla clientela.
      Konradevidentemente erano lavori poco importanti ... altrimenti LA legge avrebbe sortito il suo effetto comunque.Ogni directory si sarebbe concatenata alle altre in maniera da generare un unico file inservivibile nel CHKDSK /F e tutte le copie dei dischetti sarebbero state identicheIL modem si sarebbe comunque fuso, dopo aver finalmente trovato che stava chiamando se stesso.
  • Anonimo scrive:
    .... ASSIOMA DI BRAMATI
    tutto suda.(libera citazione dal libro "le leggi di murphy)
    • Anonimo scrive:
      Re: .... ASSIOMA DI BRAMATI
      hey!!!!Non è una "LIBERA CITAZIONE" !!!!!!!!è una violazione di CopyRight di Arthur Block!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!:-)ma credo che a lui non freghi niente...
    • Anonimo scrive:
      Re: .... ASSIOMA DI BRAMATI
      Corollario di gianni:Cio' che suda prima o poi inizia a puzzare.
  • Anonimo scrive:
    Project Management
    http://www.pmi.org/Penso che ogni commento aggiuntivo sia superfluo.
  • Anonimo scrive:
    Ma che Legge!
    Anche le previsioni del tempo dovrebbero essere attendibili....!Qualsiasi cosa che ha a che fare con la prevedibilità proiettata o non e suscettibili di modifiche e revisioni dovute alle nuove tecnologie e alle nuove scoperte. E' alquanto difficoltoso ed imprevedibile dire con certezza quale sarà la tecnologia fra 10 anni se ancora non si conoscono le nuove scoperte ed i nuovi confini. Forse si troveranno materiali che rivoluzioneranno completamente le attuali conoscenze.
    • Anonimo scrive:
      tu si che hai capito
      è bello vedere gente come te che ha capito perfettamente lo spirito dell'articolo.L'ironia nemmeno esposta, ma solo citata e spiegata. L'hai capito immediatamente, e per questo se io fossi l'autore sarei orgoglioso: che lettori straordinari ho l'onore di avere!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che Legge!
      anch'io per un "che lettori straordinari"w le previsioni del tempo...
Chiudi i commenti