Libero e VirgilioTIN avvertono gli utenti

In una email inviata agli abbonati, Libero ricorda come evitare sorprese nell'uso della rete. VirgilioTIN e Tiscali promuovono i servizi di assistenza a pagamento


Roma – “Proteggi la tua casella di posta elettronica di Libero”. Questo il subject di un’email che il noto provider internet, Libero.it, ha inviato nelle scorse ore a tutti i propri abbonati.

Una lettera chiaramente pensata per avvertire dei rischi di certi servizi “sospetti” e ricordare regole minime di comportamento che possono evitare di incorrere in brutte sorprese.

“Pensiamo di farTi cosa gradita – si legge nella lettera – nel ricordarTi che un primo livello di protezione per la propria casella di posta elettronica consista nel non iscriversi a siti e/o servizi per i quali si nutrono dubbi in merito. In particolare Ti consigliamo di non accedere mai alla casella di posta elettronica inserendo i Tuoi dati (“User” e “Password”) su siti che non sono direttamente controllati da Società facenti capo al Gruppo “Wind Telecomunicazioni S.p.A.”.”

Per proteggere la mailbox, Libero consiglia poi di variare di quando in quando la propria password, operazione che si può facilmente compiere online, e per difendersi dallo spam, definito “volantinaggio indiscriminato di materiale commerciale nella Tua casella di posta”, Libero ricorda l’esistenza del servizio anti-abuso disponibile presso “abuse@libero.it”.

Nelle stesse ore VirgilioTIN, provider del Gruppo Telecom Italia, ha distribuito ai propri utenti un’email con cui ha avvertito della creazione della sezione “Help” sul sito dell’azienda, sezione “dedicata alla tutela in rete che affronta e risolve i problemi derivanti da Spam, Attacco e Virus”.

“Visitaci alla pagina “Sicurezza” – spiega la lettera – e scoprirai tutto ciò che non conosci sull’argomento o, se preferisci, contatta il nostro numero di assistenza Clienti 166 800 888 (79 centesimi di euro al minuto + iva) dalle 8 alle 24 tutti i giorni”.

Nessun accenno, nella lettera di VirgilioTIN, ai problemi di spam che hanno provocato il “bannamento” dei news server del provider sulla gerarchia di newsgroup.it per quanto riguarda il posting sui gruppi moderati. Una questione caldissima alla quale il provider non ha ancora risposto.

Anche Tiscali in queste ore non ha perso tempo e ha inviato un’email ai clienti dei propri servizi di accesso. Il provider ha annunciato che il 6 febbraio verrà attivato il “Servizio Premium di Assistenza Tecnica Internet”.
Il servizio è naturalmente dedicato ad attivare la prima connessione, a saperne di più sui servizi Tiscali, a gestire browser e client di posta elettronica, a “ricevere preziosi consigli” su web e html, ad “ottimizzare gli applicativi legati ad Internet e rendere sempre più sicura la navigazione”.
Il tutto attraverso un numero “166” al costo di 59 centesimi di euro al minuto con addebito alla risposta da 7,9 centesimi di euro. Tempo limite massimo di una chiamata: 21 minuti.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Si contraddice
    *********Proprio per "proteggere e tutelare", Stanca ha parlato di "studio, produzione e diffusione di sistemi di selezione dei contenuti in internet attraverso programmi di classificazione e filtraggio, che siano compatibili ed interoperabili a livello internazionale, efficaci e rispondenti alle diverse esigenze e ai diversi contesti culturali e linguistici". Il Ministro ha anche messo in guardia sul fatto che l'uso distorto di questi strumenti può avere un effetto boomerang con "l'instaurazione di inaccettabili forme di censura, blocco anche dei contenuti di qualità, omogeneizzazione dei contenuti e compromissione delle differenze culturali".********Ma si contraddice da solo ? Perchè pensa che il solo fatto di installare dei filtri non sia un uso distorto ? Che fa mette dei filtri che bloccano le foto di donne se inferiori a 18 anni ??? Se le guarda lui tutte ? :) Incompetente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Si contraddice
      Mi sa che l'incompetente sei tu.Prima di sparare le solite cazzate e luoghi comuni ti dispiace informarti?Lo sai chi era Stanca? Sicuramente uno che ne sapeva più di te.
      • Anonimo scrive:
        Re: Si contraddice
        Mi sembra che sei tu che spari cose a vanvera. Io ho semplicemente scritto un fatto. Io so chi era Stanca, ma non per questo dico che è un genio. Invece tu che lo sei, dimmi per quale motivo dovrebbe inserire dei filtri sui protocolli di trasmissione ??? Per me Stanca potrebbe anche essere Bill Gates o l'ideatore dei protocolli TCP, ma quando dice certe cose rimane un incompetente. Leggi i post ogni tanto invece di leggere solo una parola e collegarti mentalmente al database insulti di Berlusconi. Ogni tanto se tu pensassi liberamente saresti migliore.
        • Anonimo scrive:
          Re: Si contraddice
          - Scritto da: Hakkar
          rimane un incompetente. Leggi i post ogni
          tanto invece di leggere solo una parola e
          collegarti mentalmente al database insulti
          di Berlusconi. Ogni tanto se tu pensassi
          liberamente saresti migliore. L'ho letto bene, e rimango dell'opinione che il tuo luogocomunismo non ti permetta di giudicare obiettivamente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Si contraddice
        Cmq hai detto bene (sbagliando probabilmente). E' uno che ne sapeva più di me. Probabilmente da quando è parte del governo si è dimenticato tutto, viste le ultime dichiarazioni...
        • Anonimo scrive:
          Re: Si contraddice
          - Scritto da: Hakkar
          Cmq hai detto bene (sbagliando
          probabilmente). E' uno che ne sapeva più di
          me. Probabilmente da quando è parte del
          governo si è dimenticato tutto, viste le
          ultime dichiarazioni...Parli delle contraddizioni altrui e non ti rendi conto delle tue...
          • Anonimo scrive:
            Re: Si contraddice
            E' tipico di voi di destra bollare chiunque abbia idee diverse dalle vostre come comunista. Io ti ho detto fascista ? No. Io ho proposto un fatto. Se tu pensi che io sia in errore cerca di confutarmi, non dire che sono comunista, sei patetico.
          • Anonimo scrive:
            Ma smettetela di litigare voi due!
            Non capite che la situazione rischia di farsi grigia (o nero pesto)? la censura potrà essere di destra o di sinistra, ma sempre censura è. Con la precedente legislatura le cose sono andate decisamente male per le libertà digitali, e ora che c'è uno che ha tutto l'interesse a trasformare internet in un mass rincoglionimedia TV-like non possiamo sperare che migliorino. Se la legge sull'editoria non fosse passata con la sx sarebbe sicuramente passata ora - così come se la sx avesse avuto un altro anno di governo avrebbe imposto la web censorship comunque. Ripeto: abbiamo respirato una boccata di libertà. Sta per finire.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma smettetela di litigare voi due!
            Io infatti sono d'accordo con te, infatti in un post precedente ho detto proprio che la legge sull'editoria è stata approvata anche dalla Sx. E ho detto anche che quello che propone Stanca è assurdo, sia tecnologicamente, sia moralmente, perchè limitare la libertà di un mezzo come Internet, anche se fatto a fin di bene, è sbagliato. Limitare la libertà di qualcuno, come fare la guerra, è sbagliato per principio. Non esistono "beni superiori" per cui vale la pena di togliere a qualcuno la libertà. Senza contare che questi presunti sistemi di filtraggio sarebbero quantomeno improponibili...per esempio: come si potrebbe filtrare il contenuto di siti pedofili ? Posto che nessuna macchina può riconoscere l'età della persona di una foto, i filtri dovrebbero essere posti su delle keyword. In questo caso, però, si rischierebbe di bloccare anche siti che parlano di pedofilia, ma a fine di condannarla (per esempio Telefono Arcobaleno). E' ovvio che sia a sx che a dx la voglia di censura esiste, però ora abbiamo un governo di destra, e ora sono loro che fanno quello che fanno. Per cui smettiamola di rispondere dicendo "ma anche i comunisti....". Diciamo invece le cose come stanno: in questo momento, a prescindere dal governo, si sta cercando di limitare la libertà di parola!
  • Anonimo scrive:
    Che si intende per "dannoso"?
    Se metto un sitocon un javascript che lampeggia di continuo da un giallo FFFFCC a un blu notte 110044 è sicuramente dannoso*Mi denunciano?*= perla vista
  • Anonimo scrive:
    Nessuno ha l'email del promotore di questa c....a
    Non sapete mica come sia possibile contattare con il mezzo che tanto aborriscono i signori in questione.Oppure dall'alto della loro esperienza dellarete giudicano ormai obsoleta la comunicazione tramite missiva telematica e stanno pensando a qualcosa di piu innovativo tipo la web-tv monodirezionale e con contenuti di alto livellocon i quali il qi medio dell'italiota possa essereancora di piu' abbassato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessuno ha l'email del promotore di questa c....a
      - ops mi correggo sul sito del ministero ci sono le e-mail.Loro correggeranno la c.......ta che stanno per fare ?
  • Anonimo scrive:
    La gente per strada dice
    La gente per strada dice che in internet ci vanno:pedofili, depressi e soli, maniaci sessuali.Siccome in internet non si parla tutto il giorno di pioggia, calcio e di quanti incidenti e morti ammazzati ci sono in Italia, il ministro Stanca deve convertire tutti quelli che non vanno ai giochi circensi del colosseo.Così gli italianutonti mangeranno tanto pane e non si drogheranno con idee stupide tipo: voglio Linux, abbassate il canone di accesso alla rete, negli altri paesi concupinano il triplo!Se tecnologicamente gli americani sono avanti di qualche anno, Stanca per superarli vuole controllare la tecnologia. Illuso.Scarlight
    • Anonimo scrive:
      Re: La gente per strada dice
      - Scritto da: Scarlight
      La gente per strada dice che in internet ci
      vanno:
      pedofili, depressi e soli, maniaci sessuali.E' vero, sono i depressi UTONTI che si spellano le mani al Maurizio Costanzo Show o alla trasmissione del Postino della defilippi.
  • Anonimo scrive:
    E' stato bello finchè è durato
    Massì dai, in fondo ci siamo divertiti in questi dieci anni di web libero. Ora i 3-4 provideroni (perché i milleppiù providerini non ci sono più) ci filtreranno la navigazione in base a una lista nera di siti compilata da chi ha interesse a "far fuori" qualcuno sulla rete oppure permetteranno solo la visitazione di siti "col bollino blu"... insomma, censura, censura e ancora censura, volta soprattutto a trasformare il web in una grande TV gestita da meno persone possibile, con i "canali" in modo che la gente non si sbagli, non debba cercare le informazioni (clicca su "auto" per avere una lista dei produttori di auto - ma scordati di poter confrontare più di tre recensioni), non corra il rischio di imbattersi in qualcosa di controcorrente, dove ci sarà pure il porno (purché "certificato" e con la passwordina per far contente le associazioni di genitori, accessibile solo dalle 2 alle 5 di notte) così nessuno potrà dire che c'è la censura bacchettona.Abbiamo respirato una boccata di libertà in questi dieci anni. Ora sta finendo. Chissà, magari qualcuno inventerà qualcos'altro... e allora i più informati smetteranno di usare internet, si comincerà a parlare di un nuovo media "libero", "senza confini", "anarchico", "amatoriale", che internet rincoglionisce e basta, allora sempre più curiosi guarderanno al nuovo mezzo, gli imprenditori di internet lo denigreranno per un po' di tempo, poi cercheranno di entrarvi a modo loro con i grossi capitali, si accorgeranno che sfugge al loro controllo e faranno le leggi per la censura e il controllo del new media simili a quelle per i vecchi mezzi (tra cui internet, non più "new")... ci sarà un'altra "new economy" (next economy?), ecc. ecc. ecc... E poi... nuovo giro nuova corsa! P.S. di solito sono un inguaribile ottimista.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' stato bello finchè è durato

      P.S. di solito sono un inguaribile ottimista.Con tutto questo pessimismo "cosmico" sei riuscito a bilanciare tutti l'ottimismo cha hai avuto nella tua vita :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: E' stato bello finchè è durato
        - Scritto da: lookee


        P.S. di solito sono un inguaribile
        ottimista.

        Con tutto questo pessimismo "cosmico" sei
        riuscito a bilanciare tutti l'ottimismo cha
        hai avuto nella tua vita :-)Solo 2 precisazioni:1) ho 27 anni (quanto ottimismo posso aver avuto?)2) quando ho scritto quelle parole mi sentivo ottimista.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' stato bello finchè è durato
      - Scritto da: Eric Cartman
      Chissà, magari qualcuno inventerà
      qualcos'altro... e allora i più informati
      smetteranno di usare internet, si comincerà (CUTTONE)Forse il progetto Freenet ? Speriamo. E speriamo che non riescano ad ingabbiare Internet, anche se è più una speranza utopica. Io mi ricordo quando durante la guerra in Kosovo si chattava con la gente di la che ti diceva che tutte le cose dette ai TG erano false....è questo che spaventa i potenti, con Internet non si può più fare come in "Sesso e Potere" (splendido film con Dustin Hoffmann). Internet è libertà di conoscere le cose come sono, e non come il TG schierato di turno ti vuole inculcare nella mente (a sinistra o a destra è lo stesso, tanto sempre menzogne sono).
      • Anonimo scrive:
        Re: E' stato bello finchè è durato

        Forse il progetto Freenet ? Speriamo. E
        speriamo che non riescano ad ingabbiare
        Internet, anche se è più una speranza
        utopica. La speranza è l'ultima a morire, questo è vero, ma sarà meglio per tutti che freenet resti ancora qualcosa di vago, semi-inutilizzabile e piuttosto nascosto ancora per un po'.A proposito... non è che un bel firewallone di stato (o alcuni bei firewalloni posti nelle reti dei pochi e unici grandi provider, proprio appena prima dell'ultimo miglio) potrebbe sbarrare le porte diverse da quelle usate da http, ftp, smtp, pop e nntp e quindi f****re qualsiasi diverso uso della rete, in primis file sharing e di conseguenza freenet... oppure sto dicendo una ca***ta gigantesca?
Chiudi i commenti