Libri/ PHP4, sicurezza, fotografia, studio

Quattro libri per apprendere i trucchi della fotografia digitale, approfondire la sicurezza di rete, sviscerare il linguaggio PHP4 e imparare a studiare on-line


Titolo : Programmare con PHP 4

Autore
: Thomas Theis

Pagine : 312

Prezzo : Lire 42.000

Collana : Professional

Editore : Apogeo

ISBN : 88-7303-778-X

Data di uscita : Febbraio 2001

Indirizzo Internet Editore

L’evoluzione
generazionale delle pagine Web ha fatto evolvere anche i vari ambienti di
sviluppo. PHP è uno degli ambienti software più diffusi per la generazione
dinamica delle pagine Internet tanto che è utilizzato da oltre un milione di
persone. La diffusione di PHP è stata favorita anche dal fatto che può essere
utilizzato senza l’intervento di un compilatore o di un sistema di sviluppo.
Può essere utilizzato, fra l’altro, su server Apache. Ne deriva che PHP ha un
costo pari allo zero. Il libro di Thomas Theis, sviluppatore software freelance,
edito da Apogeo, si prefigge l’intento di guidare gli sviluppatori alla nuova
versione di PHP e, precisamente, a PHP4. Il testo si presenta in forma semplice
ed immediato ed è adatto ad utenze che abbiano la conoscenza dei sistemi
operativi come Windows (95/97/NT), Linux o Unix e una minima conoscenza di HTML.
L’argomento viene sviscerato attraverso i seguenti capitoli: HTML per PHP,
Programmazione strutturata con PHP, Gestione dei form, Database con MySQL,
Programmazione di MySQL con PHP, File di testo, Array, Funzioni matematiche,
Funzioni di gestione di stringhe, Novità di PHP4, HTM. Il libro presenta
diversi esercizi che agevolano l’apprendimento.

Titolo : Fotografia e immagini digitali – I Portatili

Autori : Olivier Pavie

Pagine : 256

Prezzo : 14.900 lire

Collana : Miti Informatica

Editore : Mondadori Informatica

ISBN : 88-8331-153-1

Data di uscita : 24/10/2000

Indirizzo
Internet

Fra
i titoli più interessanti dei Miti Informatica, “Fotografia e immagini
digitali – I Portatili” è un libro per meglio comprendere il mondo della
fotografia digitale e dell’uso di alcuni programmi di fotoritocco. Per chi vuole
avere una visione d’insieme dei vari aspetti legati al mondo dell’informatica, i
volumi della collana possono rappresentare una piccola enciclopedia pronta a
venire in aiuto in ogni momento e per tutte le esigenze. La nuova collana che
Mondadori Informatica ha riservato agli utenti neofiti e intermedi di prodotti e
tecnologie informatiche prende il nome dai famosi tascabili della stessa casa
editrice. Manuali facili e immediati per imparare in fretta a usare i programmi,
capire le tecnologie, risolvere i problemi più comuni, utilizzare comandi e
procedure per fare con il tuo computer tutto quello che ti serve e ad un prezzo
contenuto. 


Titolo : Sicurezza di rete

Autori : Norton Peter, Stockman Mike

Pagine : 240

Prezzo : 49.000

Collana : Manuali

Editore : Jackson Libri

ISBN : 88-256-1743-7

Data di uscita : Luglio 2000

Indirizzo
Internet

La
sicurezza di rete è un argomento molto sentito nell’era degli “attacchi
Internet”. Il “Manuale sulla sicurezza di rete”, di Peter Norton
e Mike Stockman, si presenta in forma semplice ma non scontata. Gli argomenti
vengono presentati con passaggi graduali e guidati (step to step). Nel libro si
trovano sviscerati argomenti come le tecnologie di rete e i protocolli che gli
amministratori usano quotidianamente. Sono descritte le misure di sicurezza
necessarie affinché il sistema funzioni accuratamente e in maniera sicura. Il
libro è consigliato agli amministratori di rete, siano essi neofiti o esperti.
Fra gli argomenti trattati: la funzionalità dei differenti tipi di rete e i
loro potenziali “buchi” di sicurezza; tipi di attacchi e minacce; come
trovare le falle di sicurezza; le protezione della rete; la garanzia d’accesso
della rete senza compromettere la sicurezza; le password, regole di
impostazione; caratteristiche di rete dei sistemi operativi di rete come Windows
NT, Novell NetWare e Unix; come accorgersi della violazione della rete e
risoluzioni del problema; cercare prodotti ed informazioni relativi alla
sicurezza. Il manuale può rappresentare un vero punto di riferimento per i
consulenti tecnici ed è garantito da uno degli editori storici più importanti
del panorama italiano: Jackson Libri.

Titolo : Studiare on line

Autore : Andrea Carobene

Pagine : 192

Prezzo : 16.000 lire

Collana : In Internet

Editore : Alpha Test

ISBN : 88-483-0164-9

Indirizzo Internet Editore

La
Rete è piena di informazioni e suggerimenti per gli studenti sempre più alla
ricerca di ulteriori stimoli per approfondire i propri studi. In Internet si
trovano intere biblioteche che, per distanza e grandezza, fino a poco tempo fa
risultavano inaccessibili allo studente o appassionato studioso. Nasce così
“Studiare on line”, un libro edito da Alpha Test ed incluso nella
collana “In Internet” che racchiude diversi titoli interessanti.
Studiare on line si rivolge a studenti, insegnanti o ricercatori universitari.
Il libro è stato scritto da Andrea Carobene, giornalista che per anni ha
insegnato matematica e fisica nelle scuole superiori. Attualmente è redattore
della rivista di informatica “Inter.net” e collabora con “Il Sole
24 Ore”. L’argomento dello studio viene affrontato in diversi capitoli. In
particolare si parla delle:regole e degli strumenti essenziali per lo studioso
internauta; di come imparare a usare la penna… con la tastiera; di come andare
a caccia di aiuti; delle tecniche per farsi dare una mano; di come si costruisce
un sito personale; di come si impara una lingua in Rete; di dove studiare; di
tutto quello …che avremmo voluto sapere ma non abbiamo mai osato chiedere. In
appendice si può trovare anche un discreto glossario di termini informatici.

 

Anna Bruno

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    apple
    la apple fa cagare!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: apple
      - Scritto da: tia
      la apple fa cagare!!!!Se è tutto quello che sai dire, direi che dalla tua bocca esce solo merda...Vai a fare in culo idiota
  • Anonimo scrive:
    che palle!!!
    comprate quello che è gratis e siete contenti?linuxppc hira da un secolo e voi vi fate fregareda tre icone
    • Anonimo scrive:
      Re: che palle!!!
      - Scritto da: dario
      comprate quello che è gratis e siete
      contenti?
      linuxppc hira da un secolo e voi vi fate
      fregare
      da tre iconeMbah, mi sa che hai sbagliato thread, quelli che si fanno fregare da tre icone in questo momento stanno smanettando con la beta d Windows XP...
  • Anonimo scrive:
    PER GIOCARE VA BENE
    Bello, tutto arrotondato, tutte le iconcine colorate e tutti quei rumorini... beh, ora devo lavorare... accendiamo il PC.E' inutile, in quanto a interfaccia Windows da' della m**da al macOS, in quanto a velocita' di esecuzione per l'utente.Senza contare che un bell'Athlon 1.5Ghz che costa un terzo, con sopra un emulatore freeware che presto uscira', andrebbe 2 volte + veloce.
    • Anonimo scrive:
      Re: PER GIOCARE VA BENE

      E' inutile, in quanto a interfaccia Windows
      da' della m**da al macOS, in quanto a
      velocita' di esecuzione per l'utente.Te lo metto in inglese perckè non ho tempo ne voglia di tradurtelo, ma penso che per usare windoze tu sia stato obbligato a impararlo... Non ti sentire escluso cmq se non ti è chiaro cosè che fa il mac tanto meglio di un pc, non si finisce mai di imparare..Here?s to the crazy ones.  The misfits.    The rebels.      The troublemakers.         The round pegs in the square holes. The ones who see things differently.They?re not fond of rules.     And they have no respect for the status quo.You can praise them, disagree with them, quote them,      disbelieve them, glorify or vilify them.About the only thing you can?t do is ignore them.       Because they change things. They invent.    They imagine.    They heal.   They explore.    They create.    They inspire.    They push the human race forward.Maybe they have to be crazy. How else can you stare at an empty canvas and see a work of art?Or sit in silence and hear a song that?s never been written?Or gaze at a red planet and see a laboratory on wheels? We make tools for these kinds of people.  While some see them as the crazy ones,   we see genius.Because the people who are crazy enough to thinkthey can change the world, are the ones who do.
    • Anonimo scrive:
      Re: PER GIOCARE VA BENE
      - Scritto da: hai ragione tu
      Bello, tutto arrotondato, tutte le iconcine
      colorate e tutti quei rumorini... beh, ora
      devo lavorare... accendiamo il PC.... START! .... (silenzio) ... START!!! ... WROOM ... WROOM ... (schermo blu) ... CTRL+ALT+CANC ... START! ... (silenzio) ... START!!! ... (silenzio) ...
      E' inutile, in quanto a interfaccia Windows
      da' della m**da al macOS ...... ma perche' parlate sempre di m**da? ... evidentemente ne sentite sempre l'odore ... ma perche' non vi lavate piu' spesso???
      in quanto a velocita' di esecuzione per l'utente.Errata corrige: ... in quanto a velocita' di esecuzione DELL'utente.
      Senza contare che un bell'Athlon 1.5Ghz che costa un terzo ...... dei soldi che hai in banca, barbun! (ecco perche' ti sei comprato un PC).
      con sopra un emulatore
      freeware che presto uscira', andrebbe 2
      volte + veloce.... l'emulatore freeware (perche' ve lo scopiazzate) l'avete gia' (Windows), ma non mi risulta vada granche' veloce.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: PER GIOCARE VA BENE
      - Scritto da: hai ragione tu
      Bello, tutto arrotondato, tutte le iconcine
      colorate e tutti quei rumorini... beh, ora
      devo lavorare... accendiamo il PC.

      E' inutile, in quanto a interfaccia Windows
      da' della m**da al macOS, in quanto a
      velocita' di esecuzione per l'utente.Perchè tu ci lavori con il PC?a meno che tu non usa Linux o altri unix...non ci lavori...Sai cosa vuol dire NON andare mai in crash?e quando dico mai è MAI?certo se ti accontenti di win..fai pure... per inciso, sono uno dei pochissimi italiani che conoscono OSX come le sue tasche... :)Riguardo all'Hardware... non comparare prodotti apple con i compatibili intel..compareresti una ferrari ad una fiat?...e buon "lavoro" !!
      • Anonimo scrive:
        Re: PER GIOCARE VA BENE
        Solo alcune battute::)Anche Mac si bomba e spesso ..soprattutto da quando c'e' codice M$ Inside?
        Sai cosa vuol dire NON andare mai in crash?
        e quando dico mai è MAI?Errata....AMD non e' compatibile intel ma derivazione NexGen (processore all'avangiardia nel 1996 per la sua mista capacita di calcolo CISC e RISC. Riguardo all'Hardware... non comparare
        prodotti apple con i compatibili intel..Assolutamente NO...ma la Ferrari e' di proprieta FIAT !
        compareresti una ferrari ad una fiat?p.s.solamente battute sdrammatizzanti...basta on le guerre di religione..che ogni individuo utilizzi cio' che piu' gli si addice...e che trova piu' consono alle proprie aspettative.bye Giorgio
      • Anonimo scrive:
        Re: PER GIOCARE VA BENE
        - Scritto da: MaX
        ... per inciso, sono uno dei pochissimi
        italiani che conoscono OSX come le sue
        tasche... :)TI PREGO ... sono giorni e giorni che lo chiedo, ma nessuno mi risponde.Tu sai come togliere le scritte che appaiono sopra le icone del Dock?GrazieCiao
    • Anonimo scrive:
      Re: PER GIOCARE VA BENE
      - Scritto da: hai ragione tu
      Bello, tutto arrotondato, tutte le iconcine
      colorate e tutti quei rumorini... beh, ora
      devo lavorare... accendiamo il PC.Veramente per giocvare la piattaforma migliore è proprio il PC... *ignorantello*
      E' inutile, in quanto a interfaccia Windows
      da' della m**da al macOS, in quanto a
      velocita' di esecuzione per l'utente.ROTFL... mai pensato di darti alla comicità
      Senza contare che un bell'Athlon 1.5Ghz che
      costa un terzo, con sopra un emulatore
      freeware che presto uscira', andrebbe 2
      volte + veloce.ahahahah... pure ignorante: gli emulatori emulano solo macchine 68k...informati prima di aprire bocca sveglioneciao
    • Anonimo scrive:
      Re: PER GIOCARE VA BENE
      - Scritto da: hai ragione tu
      Bello, tutto arrotondato, [...]Se va bene tu di macOSX hai visto giusto quaqlche foto...Altro coltivatore di patate che ha sbagliato mestiereciao
    • Anonimo scrive:
      Re: PER GIOCARE VA BENE
      A-ha! Un vero intenditore, con commenti da vero intenditore!!Clap, clap. Complimenti per la classe.A proposito, come si aprono le finestre a casa tua?Con un doppio-click?Carlo S.
  • Anonimo scrive:
    Microsoft OS X?
    Speriamo soltanto che la Microsoft, incalzata dalla rivoluzione di Mac OS X, non riesca a fagocitare anche Apple...
    La stessa Microsoft si congratula con
    Apple "per la realizzazione di Mac OS X, la
    nuova piattaforma solida come una roccia"
    promettendo per il prossimo autunno una
    versione nativa di Office per Mac OS X"
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft OS X?
      - Scritto da: Leonardo
      Speriamo soltanto che la Microsoft,
      incalzata dalla rivoluzione di Mac OS X, non
      riesca a fagocitare anche Apple...

      promettendo per il prossimo autunno una

      versione nativa di Office per Mac OS X"La sempre possibile e fastidiosa accusa di essere un (anche se lo ritengo vero) monopolio corrisponde alla certezza che mai la Apple potrà essere acquisita dalla M$.Dormiamo pure sonni tranquilli :-)Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Microsoft OS X?
        ... mettiamola cosi': se Microsoft - per battere la diffusione dei prodotti concorrenti - incorpora i propri in Windows per assicurargli una larga diffusione, allora potrebbe darsi che abbiano intenzione di integrare MacOS X in Office per assicurargli una scarsa diffusione.:-)Ciao
  • Anonimo scrive:
    il cestino e il freeware/Shareware
    com'era la storia del cestino che Apple aveva sistemato ergonomicamente nel modo e posto piu' giusto a differenza di Windows che mette le cose a caso etc etc !?!? ;))leggo:"Sotto questo punto di vista l'unica cosa che è cambiata radicalmente è il cestino, che non si trova più sul desktop ma nel dock"magari l'hanno cambiata dopo lunghi studi ! ;)comunque a parte la battuta e i complimenti per il pezzo volevo fare un appunto su una cosa che ho letto:"La cosa più importante comunque è che tutte le software-house si stiano muovendo per rendere disponibile al più presto il loro software in versione Mac OS X. Già dalla data di lancio sono disponibili oltre 350 applicazioni (e non si parla di freeware o shareware ma di applicazioni di una certa importanza), "Mi sembra che il panorama del software "gratuito" (Freeware, OPenSource etc) comprenda ormai infiniti prodotti di una certa importanza, per non parlare dello Shareware che e' un sistema di distribuzione ormai adottato universalmente per la distribuzione di programmi fondamentali (oltre che naturalmente per un sacco di piccole applicazioni).Insomma mi e' sembrato, tra le righe, di sentir tracciare una riga di distacco che sottolinea una differenza di qualità tra le applicazioni "importanti" e il Freeware s Shareware mentre forse la tendenza degli ultimi anni va nella direzione opposta.Ovviamente spero vivamente che ..."tutte" le software house (o almeno gran parte di esse!) abbiano piu' facilità a creare versioni "X" dei loro prodotti, che siano Freeware, Shareware o distribuiti in altro modo, per me pari sono! ;))ciao!ciao!LucaS
    • Anonimo scrive:
      Re: il cestino e il freeware/Shareware
      - Scritto da: luca schiavoni
      ... magari l'hanno cambiata dopo lunghi studi !... nel dock o fuori, sempre in basso a destra e'.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: il cestino e il freeware/Shareware
      - Scritto da: luca schiavoni
      com'era la storia del cestino che Apple
      aveva sistemato ergonomicamente nel modo e
      posto piu' giusto a differenza di Windows
      che mette le cose a caso etc etc !?!? ;))

      leggo:
      "Sotto questo punto di vista l'unica cosa
      che è cambiata radicalmente è il cestino,
      che non si trova più sul desktop ma nel
      dock"...in basso a destra (un po' piu' centrale rispetto al vecchio os) Sempre e comunque meglio di dove te lo mette win; a caso
      Ovviamente spero vivamente che ..."tutte" le
      software house (o almeno gran parte di
      esse!) abbiano piu' facilità a creare
      versioni "X" dei loro prodotticon la frecciatina di prima, sarai sincero?dai, io dico di si!ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: il cestino e il freeware/Shareware
        Scritto da: ffet

        software house (o almeno gran parte di

        esse!) abbiano piu' facilità a creare

        versioni "X" dei loro prodotti

        con la frecciatina di prima, sarai sincero?
        dai, io dico di si!:)Certo!Giro spesso per siti e piccole software house di Freeware e Shareware per la mia rubrica e ho notato da qualche mese la tendenza ad annunciare versioni per MacOsX ed è anche comprensibile.Evidentemente un programma già disponibile per Linux e Win viene più facilmente trasportato su X che su Macos9 e precedenti.Quindi penso che ne vedranno, finalmente, delle belle in quanto a varietà e libertà di scelta nel campo del software gratuito e shareware.. con tutti i pro e contro del caso.Penso, in previsione, che questo significherà cominciare a sentire presto di Spyware, Adware, backdoors, instabilità, virus e trojan sempre piu' spesso anche per quel che riguarda Apple.(cosi' come oggi si comincia a sentir parlare di virus per l inattaccabile Linux)E' il prezzo da pagare per la popolarità e la diffusione di un sistema forse :)Ed è il prezzo da pagare quando si cominceranno ad usare migliaia di differenti software prodotti da migliaia di differenti software house non proprio certificatissimi e fedelissimi agli standard.ciao!LucaS
        • Anonimo scrive:
          Re: il cestino e il freeware/Shareware

          Penso, in previsione, che questo
          significherà cominciare a sentire presto di
          Spyware, Adware, backdoors, instabilità,
          virus e trojan sempre piu' spesso anche per
          quel che riguarda Apple.
          (cosi' come oggi si comincia a sentir
          parlare di virus per l inattaccabile Linux)

          E' il prezzo da pagare per la popolarità e
          la diffusione di un sistema forse :)

          Ed è il prezzo da pagare quando si
          cominceranno ad usare migliaia di differenti
          software prodotti da migliaia di differenti
          software house non proprio certificatissimi
          e fedelissimi agli standard.
          Bravo al 100% d'accordo!Non per difendere le piattaforme Win (attualmente con Win Me ho circa un crash ogni 2/3 gg) ma quello che gli utenti Mac non capiscono (o non vogliono) che ci mancherebbe altro che un sistema fatto da Apple e solo per piattaforme Apple con applicativi di poche software house - tra cui la stessa Apple - si inchiodasse pure!Per la cronaca crasha pure Il mio Suse Linux con KDE incorporata ogni tanto.... ( e quando dico crash intendo che non posso switchare su una console testo e killare kde.... dico che è tutto bloccato..., insomma in stile Win....)Il sistema ottimo non esiste. Sono le applicazioni scritte bene o male che influenzano il sistema. Guardate che nel circa 70/80% di volte WIn nulla centra.... (nel senso almeno che l'errore iniziale non era dovuto al sistema ma ad una applicazione)
          • Anonimo scrive:
            Re: il cestino e il freeware/Shareware
            - Scritto da: Sceriffo
            Non per difendere le piattaforme Win
            (attualmente con Win Me ho circa un crash
            ogni 2/3 gg) ma quello che gli utenti Mac
            non capiscono (o non vogliono) che ci
            mancherebbe altro che un sistema fatto da
            Apple e solo per piattaforme Apple con
            applicativi di poche software house - tra
            cui la stessa Apple - si inchiodasse pure!Si tratta semplicemnte di scelte:Apple ha deciso di restare con una fetta di mercato di nicchia pur di assicurare una migliore integrazione tra hardware e sistema operativo.Altri hanno deciso di prendere la strada opposta.Allo stesso modo fa l'utente Macintosh: è disposto a spendere qualcosina di più pur di avere un sistema che gli dà quel qualcosa in più
            Il sistema ottimo non esiste.Ovvio
            Sono le
            applicazioni scritte bene o male che
            influenzano il sistema. Guardate che nel
            circa 70/80% di volte WIn nulla centra....
            (nel senso almeno che l'errore iniziale non
            era dovuto al sistema ma ad una
            applicazione)Ma il sistema teoricamente non dovrebbe permettere all'applicazione di prendere il controllo della macchina; il problema è più profondo...(è palese che se utilizzassi *solo* Windows aprendo e chiudendo finestre o guardando i menù, questo non si pianta...)Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: il cestino e il freeware/Shareware
      - Scritto da: luca schiavoni

      com'era la storia del cestino che Apple
      aveva sistemato ergonomicamente nel modo e
      posto piu' giusto a differenza di Windows
      che mette le cose a caso etc etc !?!? ;))

      leggo:
      "Sotto questo punto di vista l'unica cosa
      che è cambiata radicalmente è il cestino,
      che non si trova più sul desktop ma nel
      dock"

      magari l'hanno cambiata dopo lunghi studi !
      ;)Beh... dock a parte è sempre il basso a destra...:)E' questo il fulcro dell'ergonomicità (ricordi la storia dei due angoli più facilmente raggiungibili...)Il concetto è identico...
      comunque a parte la battuta e i complimenti
      per il pezzo volevo fare un appunto su una
      cosa che ho letto:[accetto i complimenti anche se, avendolo scritto un po' di corsa (visti i tempi del lancio) e rileggendolo adesso, lo trovo un po' poco *scorrevole*]
      [...]
      Insomma mi e' sembrato, tra le righe, di
      sentir tracciare una riga di distacco che
      sottolinea una differenza di qualità tra le
      applicazioni "importanti" e il Freeware s
      Shareware mentre forse la tendenza degli
      ultimi anni va nella direzione opposta.Non era sicuramente mia intenzione "sminuire" il free software e lo shareware (che tra l'altro ho citato più volta anche in altre occasioni a dimostrare che già con la public beta era disponibile una rilevante quantità di software). Volevo solo evidenziare il fatto che MacOSX non ha suscitato l'interesse solo degli fanatici/appassionati, ma che anche le software house più importanti si sono date da fare per presentare i loro prodotti in tempo per il lancio, a dimostrazione dell'interesse verso il nuovo sistema.Diciamo che *ho messo le mani avanti* pensando che qualcuno potesse scrivere che i 350 software non erano applicazioni di rilievo.PS: aggiungo, tra l'altro, che partecipo attivamente a una rivista on-line che si occupa appunto di recensire e consigliare software freeware e shareware.ciao ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: il cestino e il freeware/Shareware
        Oh, giovanotti, d'accordissimo sull'importanza di freeware e shareware, come su quella dell'open source, ma non ci allarghiamo:l'utente medio Mac è uno che lavora su: grafica 2D, DTP, video editing, audio, grafica web.Tutti campi, tranne forse l'ultimo, dove applicativi degni di questo nome devono avere dietro le spalle un'orda di ingegneri chini sulla tastiera a ottimizzare, limare, correggere, standardizzare, interfacciare etc...Tutte cose che giocoforza pongono una netta differenza fra i pacchetti di gro$$e società piene di sghei e i programmi, anche se geniali, di piccole software house o di progetti open source.Bye bye(e complimenti a Domenico per i pezzi su Apple)
        • Anonimo scrive:
          Re: il cestino e il freeware/Shareware
          Scritto da: Neuromancer
          Oh, giovanotti, d'accordissimo
          sull'importanza di freeware e shareware,
          come su quella dell'open source, ma non ci
          allarghiamo:
          l'utente medio Mac è uno che lavora su:
          grafica 2D, DTP, video editing, audio,
          grafica web.ah si ? ;)cioe' su che basi statistiche riesci ad affermare cio'? Vorresti dire che i milioni di iMac venduti sono tutti in casa di creativi? Apple e' cambiata da quel di'!!!!Vuoi dire che il Cube lo comprano i creativi o gli studi di registrazione, di montaggio etc ? Che l iBook lo comprano ed usano per fare grafica !?!? (su quello schermino?)Tu parli di un utenza Mac stile Amelio, quella che avrebbe portato Apple alla rovina e che spendeva 30milioni per compare un sistema di DTP e poi per 5 anni andava avanti.Oggi l'utente medio compra un iMac caramellato e dopo 2 anni lo cambia perche' il colore non gli piace piu' (e Jobs gongola)
          Tutti campi, tranne forse l'ultimo, dove
          applicativi degni di questo nome devono
          avere dietro le spalle un'orda di ingegnerigli stessi che mentre tu non te ne sei accorto producono programi come StarOffice, OpenOffice, Gimp etc etcVuoi mettere diecimila sviluppatori nel mondo con 20 forzati rinchiusi a Cupertino o a Redmond? :)
          Tutte cose che giocoforza pongono una netta
          differenza fra i pacchetti di gro$$e società
          piene di sghei e i programmi, anche se
          geniali, di piccole software house o di
          progetti open source.Sun rende OpenSource Java, e ti sembra una piccola azienda senza una lira? le cose cambiano... Adobe prima o poi comincera' a regalare vedrai !! ;D
  • Anonimo scrive:
    Gli ultimi giorni di Pompei
    E fu' così che dopo aver venduto a tutti un accozzaglia tra FreeBsd e un gigantesco Quicktime in formato PDF spacciato per un'interfaccia grafica, Jobs incassò un bel po' di quattrini grazie ai massicci acquisti di azioni della mela da parte di utenti che avendo ritenuto di aver pagato troppo poco il S.O. intendevano ricompensare il furbo venditore. Steve prese allora il malloppo e se la svignò, dopo aver premuto l'unico tasto del mouse, che apriva una gigantesca Backdoor, nel quale tutti gli utenti accecati dalla bellezza dei box e dai colori del desktop furono inesorabilnente risucchiati.T H E E N D
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli ultimi giorni di Pompei
      - Scritto da: Frk
      ... T H E E N D... almeno facesse ridere ... bah ...... vabbeh ...... qualcun altro ha qualcosa di meglio da scrivere? ... ??? ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli ultimi giorni di Pompei
      - Scritto da: Frk
      E fu' così [...]Ti vengono normalmente queste enormi puttanate oppure ci ha pensato?Nel prima caso dovresti farti vedere da uno psicologo, nel secondo credo che non ci sia rimedio...
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli ultimi giorni di Pompei
      - Scritto da: Frk
      E fu' così che dopo aver venduto a tutti un
      accozzaglia tra FreeBsd e un gigantesco
      Quicktime in formato.....***********************************************Ti avevo già detto ieri che non devi abusare sull'uso di derivati della cannabis indiana, ma tu niente, perseveri. E vedo che oggi stai messo peggio di ieri.
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli ultimi giorni di Pompei

        Ti avevo già detto ieri che non devi abusare
        sull'uso di derivati della cannabis indiana,
        ma tu niente, perseveri.
        E vedo che oggi stai messo peggio di ieri.Vito C.Continui a parlare male di una cosa che ti farebbe molto bene.
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli ultimi giorni di Pompei
          - Scritto da: Alex
          Vito C.
          Continui a parlare male di una cosa che ti
          farebbe molto bene.*********************************************Io non parlo male dei derivati della cannabis indiana. Ognuno è libero di fare quello che vuole. Anche le uova fanno bene e sono un'alimento completo, ma se ne mangi 12 in un giorno tanto bene non ti fanno. E' l'abuso che fa male e di questo parlo. Se l'amico frk si facesse una canna al giorno probabilmente non scriverebbe tante stronzate tutte in una volta. Ma lui niente. Prima di collegarsi con P.I. probabilmente ne ha già fatte una mezza dozzina, quindi...Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Ah, l'invidia...
      ... che brutta bestiaccia, eh frk?Ora il tuo pc/bandone non e' piu' solo grigio: e' anche vecchio!Carlo S.
  • Anonimo scrive:
    Mac OS X ???
    Uhmm ... beh ... che dire dovrebbe essere la versione migliorata del A/UX (Apple's UniX) che girava (forse con scarso successo .. ) tempo addietro su m68k ?!?! ... Mah ... :)Chi l'ha usato ... !?!? ... uhm .. non penso chepotrei mettere AUX (ammesso che lo trovi di straforo ... :))) sul mio "vecchio" SE/30 :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Mac OS X ???
      - Scritto da: Max3232
      Uhmm ... beh ... che dire dovrebbe essere la
      versione migliorata del A/UX (Apple's UniX)
      che girava (forse con scarso successo .. )
      tempo addietro su m68k ?!?! ...

      Mah ... Se proprio vuoi fare un riferimento a qualcosa allora il termine di paragone corretto è NeXTStep non l'A/UX della Apple (comunque è poco ortodosso ;-)).Se ti può interessare ho visto in giro delle immagini di un SE che faceva girare una PB di MacOS X (a onor del vero dell'SE rimaneva solo il monitor e il case, il cuore era quello di un Cubo) :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Mac OS X ???
      - Scritto da: Max3232
      Chi l'ha usato ... !?!? ... uhm .. non penso
      che
      potrei mettere AUX (ammesso che lo trovi di
      straforo ... :))) sul mio "vecchio" SE/30 :)***********************************************In compenso se vai nella piazza principale del paese o città di tua residenza puoi trovare di straforo una versione del nuovo wintwokey/EXPE. Lo puoi installare su di un 486DX a 25 mhz con 8 mb di ram.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mac OS X ???
        - Scritto da: Vito C.
        - Scritto da: Max3232

        Chi l'ha usato ... !?!? ... uhm .. non
        penso

        che

        potrei mettere AUX (ammesso che lo trovi
        di

        straforo ... :))) sul mio "vecchio" SE/30
        :)
        *********************************************
        In compenso se vai nella piazza principale
        del paese o città di tua residenza puoi
        trovare di straforo una versione del nuovo
        wintwokey/EXPE. Lo puoi installare su di un
        486DX a 25 mhz con 8 mb di ram. Uhmmm un DX a 35Mhz ?! ... non ti stai sbagliando con un SX ?! ... a questo punto dammi una MB con 8M di ram ... e rimetto in piedi OS2/warp3 che con 8M girava egreggiamente ... Volevo solo far notare che AUX era un MacOS System7.0.1 con sotto unix ... un po' come la struttura di MacOS X ... ovviamente stiamo parlando di processori, architettura diversa ... ma quello che conta e' l'idea ... e dati i precedenti non e' del tutto nuova .. cmq ... http://aux.bottleworks.net/
  • Anonimo scrive:
    Una domanda a chi l'ha installato
    ... per caso qualcuno di voi sa come si fa a togliere le scritte che appaiono sopra le icone del dock? Mi stanno proprio sulle balle e vorrei eliminarle.GrazieCiao
    • Anonimo scrive:
      Re: Una domanda a chi l'ha installato
      - Scritto da: The Cube X
      ... per caso qualcuno di voi sa come si fa a
      togliere le scritte che appaiono sopra le
      icone del dock? Mi stanno proprio sulle
      balle e vorrei eliminarle.
      Grazie

      Ciao************************************************Puoi andare sui siti di macity.it, macworld.it e/o scrivere ad applicando.com ti danno tutte le spiegazioni che vuoi.Io lo prenderò domani.Ciao e buona domenica.
  • Anonimo scrive:
    Ma come si fa?
    Ciao! Ho visto il nuovo Mac OS X...che cannonata! Qualcuno sa se è possibile installarlo tramite un qualche emulatore su PC? O meglio ancora farlo partire proprio come SO tramite Boot? Ciao e grazie da uno che di Microsoft si è rotto le p_ _ _e!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma come si fa?
      - Scritto da: Firebird
      ... farlo partire proprio
      come SO tramite Boot? Ciao e grazie da uno
      che di Microsoft si è rotto le p_ _ _e!Purtroppo no.Apple vende hardware, per cui non puo' rendere disponibile il proprio OS su hardware concorrente.Devi per forza comprarti un Mac (che non e' poi una disgrazia) non appena avrai la necessita' di "aggiornare" (che di solito corrisponde alla sostituzione completa della macchina) il tuo PC.CiaoCiao
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma come si fa?
      - Scritto da: Firebird
      Ciao! Ho visto il nuovo Mac OS X...che
      cannonata! Qualcuno sa se è possibile
      installarlo tramite un qualche emulatore su
      PC? O meglio ancora farlo partire proprio
      come SO tramite Boot? Ciao e grazie da uno
      che di Microsoft si è rotto le p_ _ _e!No ad entrambe le domande;prima di tutto gira solo su macchine Apple, e in secondo luogo, anche avendo emulatore, a me risulta che qualsiasi emulatore di Macintosh possa emulare (a livello di istruzioni) solo macchine 68k, neanche PPC (MacOSX poi gira come minimo su un G3, quindi...)ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma come si fa?

        prima di tutto gira solo su macchine Apple,
        e in secondo luogo, anche avendo emulatore,
        a me risulta che qualsiasi emulatore di
        Macintosh possa emulare (a livello di
        istruzioni) solo macchine 68k, neanche PPC
        (MacOSX poi gira come minimo su un G3,
        quindi...)Non è esatto dire "prima di tutto gira solo su macchine Apple".C'è molto fermento nella comunità in quanto pare che ci sia una possibilità di rilascio per piattaforme CISC x86. Il blocco è dovuto al copyright.http://macopinion.com/cgi-bin/print.pl?article=/columns/macskeptic/00/04/06/&title=Learning%20about%20Evolution...
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma come si fa?


          Non è esatto dire "prima di tutto gira solo
          su macchine Apple".
          C'è molto fermento nella comunità in quanto
          pare che ci sia una possibilità di rilascio
          per piattaforme CISC x86. Il blocco è dovuto
          al copyright.

          http://macopinion.com/cgi-bin/print.pl?articl

          A dirla tutto pare che qualche parte del core di OS X sia anche stata rea disponibile per piattaforma Intel, e ci sono anche delle petizioni per portare OS X su Wintel o WinAmd, ma la vedo dura...Mickey
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma come si fa?
            - Scritto da: Mickey




            Non è esatto dire "prima di tutto gira
            solo

            su macchine Apple".

            C'è molto fermento nella comunità in
            quanto

            pare che ci sia una possibilità di
            rilascio

            per piattaforme CISC x86. Il blocco è
            dovuto

            al copyright....


            A dirla tutto pare che qualche parte del
            core di OS X sia anche stata rea disponibile
            per piattaforma Intel, e ci sono anche delle
            petizioni per portare OS X su Wintel o
            WinAmd, ma la vedo dura...Esiste la versione di Darwin (il kernel Mach + Il layer BSD, Posix , ecc.) per intel (anche per il nuovo processore a 64bit), solo che stanno sviluppando un'installer decente, quindi mancherebbe tutto il sootostima grafico e l'interfaccia e le librerie Cocoa (le uniche che si possono portare su altre piattaforma), cioè potete avere lo stesso Un*X che gira alla base di MacosX ma nonil sitema operativo stesso, che suppongo mai verrà rilasciato su altri processori, a meno che non li cambi la Apple stessa sui suoi PowerMac.Però è possibile che avendo distribuito l'intero pacchetto per programmare con MacOSX con la versione retail (quella che trovate nei negozi), prima o poi portino su intel/AMD il framework Cocoa (come già era stato fatto Openstep) per far girare le applicazioni sviluppate con cocoa su PC e dentro windoze.Sarebbe straordinario avere un RAD di quel tipo per sviluppare contemporaneamente per mac e per pc e permetterebbe alle sh di rilasciare tutti i prodotti in doppia versione solo con lo sforzo di una ricompilazione.Scusate la lungaggineServo vostro alas ciaomacburi
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma come si fa?

          Non è esatto dire "prima di tutto gira solo
          su macchine Apple".
          C'è molto fermento nella comunità in quanto
          pare che ci sia una possibilità di rilascio
          per piattaforme CISC x86. Il blocco è dovuto
          al copyright.

          http://macopinion.com/cgi-bin/print.pl?articlNon succedera' mai. Salterebbe finalmente fuori la verita', stesso OS differenti HW. Alla favola del G4 veloce come Intel/AMD non ci crede nemmeno Mr. Jobs.Non a caso i test comparativi G4/Intel/AMD sono cessati nei siti SERI di parte Apple.Io ci spero comunque.Saluti
  • Anonimo scrive:
    E' scoccata l'ora X
    Come nella canzone di Natasha dell'ottavo nano, tutti cercheranno di resistere ma alla fine "E VABBO, TRASI".«La stessa Microsoft si congratula con Apple "per la realizzazione di Mac OS X, la nuova piattaforma solida come una roccia"»Se lo dice Sua Eminenza...PS x P.I. Troppa grazia con questi articoli su Apple. 2 in due giorni. Tra un po' qualcuno vi accuserà di essere smaccatamente partigiani di Apple.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' scoccata l'ora X
      - Scritto da: Vito C.
      Come nella canzone di Natasha dell'ottavo
      nano, tutti cercheranno di resistere ma alla
      fine "E VABBO, TRASI".

      «La stessa Microsoft si congratula con Apple
      "per la realizzazione di Mac OS X, la nuova
      piattaforma solida come una roccia"»

      Se lo dice Sua Eminenza...Sua Eminenza ha già pronto Office per OSX. Mah... forse noi vediamo troppo in termini di scontro. MS ha piazzato IE 5 per Mac, piazzerà IE6 per unix (sembra). Se c'è un'azienda che può convertirsi in modo quasi indolore, è proprio una casa che produce software.Sua Eminenza possiede ancora o no uno spicchio di mela? Onestamente non lo ricordo più.
      PS x P.I. Troppa grazia con questi articoli
      su Apple. 2 in due giorni. Tra un po'
      qualcuno vi accuserà di essere smaccatamente
      partigiani di Apple. Apple ha lo spazio che merita, dettato dalla penetrazione della mela nel mercato. Detto senza partigianeria. Bisogna poi dire che negli ultimi anni OsX è l'unica novità di rilievo dopo la nascita dei powerPC.Forse è anche per questo che Jobs ha anticipato OsX (dico anticipato perchè è indubbiamente strano che un SO nuovo di zecca, fatto per macchine su misura non abbia un player DVD per esempio. Sarebbe come se io presentassi un'automobile senza tergicristalli, tranquillizzando i presenti che dopo un mesetto posso andare dal rivenditore a ritirarli).
  • Anonimo scrive:
    ...correva l'anno.....
    ...era l'anno 1981....si usava ancora scrivere " PR#6 .." per salvare su di un Floppy...ma era una macchina fantastica, era APPLE ][ Ne e' passato di tempo da allora, e finalmente e' stato MAC..10 anni prima di " altri" e' arrivata la vera scrivania virtuale e l'uso del mouse. Non c'e' da stupirsi se Apple ha una schiera di Devoti e' stata sempre avanti, in tutti i sensi, estetica, software,hardware...Ora, speriamo che tutto il mondo Unix/Linux, che vuole rompere veramente con lo strapotere Microsoft capisca cosa sia un Macintosh, e lo guardi con piu' onesta' e sopratutto, lo provi.......Da domani le azioni Apple saranno le uniche a salire.....Bye
    • Anonimo scrive:
      Re: ...correva l'anno.....
      Pure io ricordo quella data... dell'Apple 2e.Purtroppo poi sono stato fagocitato, come tantissi altri, dal mostro Microsoft. E da quelle fauci penso sia assai difficile uscire. Fuori metafora: i programmi, dove e quanti sono per poter stare alla pari di Bill Gates...?!Ciao a tutti da Carmelo- Scritto da: ][
      ...era l'anno 1981....si usava ancora
      scrivere " PR#6 .." per salvare su di un
      Floppy...ma era una macchina fantastica, era
      APPLE ][ Ne e' passato di tempo da allora,
      e finalmente e' stato MAC..10 anni prima di
      " altri" e' arrivata la vera scrivania
      virtuale e l'uso del mouse. Non c'e' da
      stupirsi se Apple ha una schiera di Devoti
      e' stata sempre avanti, in tutti i sensi,
      estetica, software,hardware...Ora, speriamo
      che tutto il mondo Unix/Linux, che vuole
      rompere veramente con lo strapotere
      Microsoft capisca cosa sia un Macintosh, e
      lo guardi con piu' onesta' e sopratutto, lo
      provi.......Da domani le azioni Apple
      saranno le uniche a salire.....

      Bye
      • Anonimo scrive:
        Re: ...correva l'anno.....
        - Scritto da: Carmelo
        ... i programmi, dove e
        quanti sono per poter stare alla pari di
        Bill Gates...?!I programmi scritti apposta per OS X (quelli che lanceranno veramente il nuovo SO Apple anni luce avanti rispetto a tutti gli altri SO) si contano ancora sulle dita di una mano: usciranno tutti da qui a Luglio.Nel frattempo puoi comunque usare (meglio che col 9.1) quelli "vecchi", che corrispondono a tutto cio' di cui un qualsiasi utente potrebbe aver bisogno.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: ...correva l'anno.....
        - Scritto da: Carmelo
        ... per poter stare alla pari di
        Bill Gates...?!... una precisazione: e' Bill che fa quel che fa per poter stare alla pari (senza riuscirci) con Apple (e con altri) e mantenere il proprio predominio.Niente di cio' che fa Bill e' superiore rispetto a qualcosa fatto da altri.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: ...correva l'anno.....
      - Scritto da: ][.......Da domani le azioni Apple
      saranno le uniche a salire.....************************************************Per la precisione, tra giovedì e venerdì sono già salite di circa il 15%.
    • Anonimo scrive:
      Re: ...correva l'anno.....
      Il mondo Linux non desidera certo passare dallo strapotere di Bill a quello di Steve, che tra l'altro ha basato le fondamenta del "suo" "nuovo" OS in gran parte su FreeBSD ... (interfaccia grafica a parte, chiaramente, quella si' che e' farina del suo sacco!)Non me ne vogliano gli Appleisti, ma dal punto di vista di un Linuxista non c'e' nessuna differenza tra Windows e MacOS: sempre sistemi proprietari sono! (Certo che quanto a stabilita', potenzialmente, MacOSX dovrebbe essere migliore in quanto costruito su fondamenta FreeBSD)CiaoGiorgio- Scritto da: ][
      Ora, speriamo
      che tutto il mondo Unix/Linux, che vuole
      rompere veramente con lo strapotere
      Microsoft capisca cosa sia un Macintosh, e
      lo guardi con piu' onesta' e sopratutto, lo
      provi.......Da domani le azioni Apple
      saranno le uniche a salire.....

      Bye
      • Anonimo scrive:
        Re: ...correva l'anno.....
        - Scritto da: Giorgio
        Non me ne vogliano gli Appleisti, ma dal
        punto di vista di un Linuxista non c'e'
        nessuna differenza tra Windows e MacOS:
        sempre sistemi proprietari sono! (Certo che
        quanto a stabilita', potenzialmente, MacOSX
        dovrebbe essere migliore in quanto costruito
        su fondamenta FreeBSD)***********************************************Un'altro articolo di plug-in parla di Maya 3d per linux Red Hat.Fammi capire cosa vuol dire. Se io ho linux Suse, o Mandrake, o LinuxPPC e via dicendo non funziona? Non c'é intento polemico, ma se fosse così qual'è la differenza tra windows, mac os o linux red hat, linux suse, linux mandrake ecc. Ci sono vari linux proprietari?
        • Anonimo scrive:
          Re: ...correva l'anno.....
          - Scritto da: Vito C.
          Un'altro articolo di plug-in parla di Maya
          3d per linux Red Hat.
          Fammi capire cosa vuol dire. Se io ho linux
          Suse, o Mandrake, o LinuxPPC e via dicendo
          non funziona? Non c'é intento polemico, ma
          se fosse così qual'è la differenza tra
          windows, mac os o linux red hat, linux suse,
          linux mandrake ecc.
          Ci sono vari linux proprietari?Hey Vito! Posso rompere?LinuxPPC e' la versione PPC della distribuzione Linux di Red Hat.Cioe': Linux Red Hat per x86 e LinuxPPC sono la stessa cosa (solo che LinuxPPC va meglio, of course! hehehe).Carlo S.
          • Anonimo scrive:
            Re: ...correva l'anno.....
            - Scritto da: Carlo S.
            Hey Vito! Posso rompere?
            LinuxPPC e' la versione PPC della
            distribuzione Linux di Red Hat.
            Cioe': Linux Red Hat per x86 e LinuxPPC sono
            la stessa cosa (solo che LinuxPPC va meglio,
            of course! hehehe).************************************************Tu non rompi mai.Grazie per il chiarimento. Ma mi resta sempre un dubbio. Se non voglio LinuxPPC perché preferisco Suse per PPC questo Maya 3d posso installarlo?
    • Anonimo scrive:
      Re: ...correva l'anno.....
      - Scritto da: ][
      ....Da domani le azioni Apple
      saranno le uniche a salire........ ci spero proprio!!!! ... ne ho 180 sul groppone! :-)Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: ...correva l'anno.....
        - Scritto da: The Cube X
        - Scritto da: ][

        ....Da domani le azioni Apple

        saranno le uniche a salire.....

        ... ci spero proprio!!!! ... ne ho 180 sul
        groppone! :-)

        Ciao************************************************da goa.it«Il Nasdaq ha vissuto un mese che certo non entrerà nella storia positiva e vincente di questo mercato. La quantità di valore evaporato è enorme e le prospettive sono incerte. Allora, vale la pena proseguire sull'arte difficile ma vincente dello scovare il valore. Chi ha ottenuto buone performance questo mese?......Bene ha fatto anche Apple che ha incassato un ottimo +15% su base mensile, del tutto meritato perché è un impresa storica che ha prodotti unici per qualità e design. Il P/E è pari ad un tranquillizzante ed incoraggianto 15, mentre il tasso atteso di crecita degli utili è del 15%. Da seguire.»Stai tranquillo e soprattutto non pensare a quello che succede domani. Pensa nell'ottica di almeno un anno.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: ...correva l'anno.....
          - Scritto da: Vito C.
          Stai tranquillo e soprattutto non pensare a
          quello che succede domani. Pensa nell'ottica
          di almeno un anno.... ci provo :-)(comunque sono convinto anch'io che le azioni Apple torneranno ad ottimi livelli.Apple e' una societa' in cui credo (e ho sempre creduto) moltissimo.E' una societa' che "produce" e investe in ricerca piu' che in marketing, al contrario di una cert'altra.La fregatura l'ho presa quando ne ho acquistate 80 proprio pochi giorni prima del crollo del 60% :-(
  • Anonimo scrive:
    Un mondo nuovo
    L'entusiasmo è giustamente alle stelle.Potentissimo, indistruttibile, e ancora più facile da usare (specialmente per chi vede un Mac per la prima volta... Gli utenti di vecchia data avranno bisogno di... un giorno - forse meno - per abituarsi! ;-)). Un mondo del tutto nuovo, e non ci sono attualmente termini di paragone: Win è lontano anni luce e anche il "vecchio" Mac OS, quello di due giorni fa, è solo più un punto di riferimento a livello di user-experience. E i linuxisti potranno anche divertirsi con la riga di comando... :-))))OS X è uno Unix con la facilità del Mac, e credo che basti. Non credo che attualmente abbia rivali, considerato anche che ha un prezzo esiguo e può fare tutto (quanto cosa W2000 web server? 8-o). Aspettiamo ora che le SH convertano quel 4% di codice necessario ad avere versioni "carbonizzate", fermo restando che i programmi "vecchi" girano ancora meglio...Stupendo!
    • Anonimo scrive:
      Re: Un mondo nuovo
      Certo che se funzionasse anche su hardware "aperto" sarebbe veramente il massimo!Così com'è è un SO potentissimo chiuso in una gabbia...
      • Anonimo scrive:
        Re: Un mondo nuovo
        - Scritto da: Leonardo
        Certo che se funzionasse anche su hardware
        "aperto" sarebbe veramente il massimo!
        Così com'è è un SO potentissimo chiuso in
        una gabbia...Mai sentito parlare di "Darwin", OS X Open Source? Il futuro riserva grosse soprese.Comumque è ovvio, Apple produce Hardware - principale guadagno - e quindi va cauta sulle licenze.
Chiudi i commenti