Lindows rispolvera il Network Computer

La piccola società californiana ha svelato un PC da 169 dollari che ripercorre il concetto di network computer, ovvero un PC senza dischi che fa della rete la propria casa e del prezzo la sua arma

San Diego (USA) – Dopo le incursioni sul mercato dei PC desktop a basso costo, dei notebook all-in-one, dei tablet PC, dei media center e della scuola, la piccola ma dinamicissima società capitanata da Michael Robertson perlustra ora un nuovo territorio in cui spera di trapiantare il vecchio concetto di network computer.

Per 169 dollari Lindows propone ad aziende e utenti consumer un PC, chiamato WebStation , che fa a meno di hard disk e floppy e avvia il sistema operativo direttamente da CD. Per la memorizzazione dei dati il sistema si appoggia ad una rete o ad Internet.

WebStation utilizza come sistema operativo il giovane LindowsCD , la versione “live” di LindowsOS che è in grado di avviarsi interamente da CD e non necessita di installazione né di un disco fisso.

M. Robertson Il nuovo computer di Lindows, nel cui prezzo non è compreso il monitor, ricalca la configurazione hardware dei PC desktop con LindowsOS: processore VIA C3 a 733 MHz, 256 MB di memoria PC133, un lettore CD-ROM 24x, tastiera, mouse, casse acustiche e un paio di porte USB.

Lindows ci tiene a sottolineare come la sua WebStation non sia un semplice thin client, ma un computer a tutti gli effetti che, grazie al fatto di eseguire tutto il software da CD, “è davvero impenetrabile”.

“E’ letteralmente impossibile – spiega Lindows in un comunicato – distruggere la configurazione del sistema o le impostazioni: questo fa di WebStation il computer ideale per diversi ambiti”. Fra questi ambiti c’è quello domestico, dove WebStation viene proposto come computer da salotto o come secondo personal da dove connettersi ad Internet in modo sicuro e navigare sul Web, leggere la posta elettronica o comunicare attraverso la messaggistica istantanea; come chiosco interattivo da mettere a disposizione del pubblico; come centro multimediale per la riproduzione di contenuti audio e video (MP3, Real Audio, Real Video, QuickTime, MS Media, Flash); e per giocare a giochi basati su Java.

WebStation ricalca da vicino quel concetto di network computer ideato da Oracle durante la prima metà degli anni ’90 e mai decollato. Proprio di recente la New Internet Computer, l’azienda fondata dal CEO di Oracle, Larry Ellison, per lo sviluppo del network computer, ha ufficialmente chiuso i battenti pochi mesi fa. Stessa sorte è toccata al WebPC di Dell e a tutti gli altri tentativi di semplificare il PC e farne un’appliance piccola, leggera, economica e profondamente integrata con la rete: più flessibile e potente di un thin client ma meno espansibile e versatile di un PC desktop. Una formula che, fino ad oggi, non sembra essere piaciuta particolarmente né agli utenti consumer, ancora profondamente legati ai PC tuttofare e tritagigaherz, né a quelli aziendali, che hanno spesso visto il network computer semplicemente come una nuova incarnazione dei terminali intelligenti.

Lindows, che commercializza alcune versioni di WebStation con l’accesso al drive CD-ROM fisicamente bloccato, spera che il suo nuovo PC ridotto ai minimi termini possa attrarre l’interesse degli utenti meno esperti, che possono contare su di un sistema immune ai più comuni “disastri informatici” e in grado di ripristinarsi ad ogni riavvio, e di quelle aziende che desiderano un sostituto economico ai propri client PC-based o un terminale pubblico già pronto per l’accesso al Web e alla comunicazione via Internet.

Al mercato l’ultima parola.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    "Index of"
    Fosse solo l'enea... se proprio vi serve qualche cosa in modo illegale e gratuito che non riuscite a trovare in altro modo ricordate che ci sono sempre i webmaster inesperti che lasciano disponibile la visualizzazione dell'elenco del contenuto delle proprie directory.Quando questo accade la frase iniziale in alto di default è quasi sempre "Index of ...."Quindi basta cercare con google (o altro): "Index of" {nomeprogramma}Se il software è abbastanza famoso e diffuso lo si trova di sicuro! Perfino sul sito del mit ho trovato dei server aperti... e sì che al mit di "teste" dovrebbero averne :-)Buona ricerca!
  • Anonimo scrive:
    Enea...un amore che dura da sempre!
    Ricordo ancora con piacere quando 6-7 anni fa usando il Phf era possibile navigare comodamente sui dati contenuti sul loro server, digitare comandi, copiare files, leggere documenti della segreteria.In particolare vi era un file stranissimo con dei nomi tipo r@@t e poi dei caratteri strani ....bei tempi! :D
  • Anonimo scrive:
    Secondo me il Casaccia non esiste piu'
    non e' listato nemmeno nei link enea
  • Anonimo scrive:
    Software datati
    Se li sono dimenticati li' perche' e' roba vecchia... Certo mi chiedo che ci facessero con i crack
  • Anonimo scrive:
    x Punto Informatico
    Come se non bastasse il link, di li si raggiunge un file (che ovviamente non vi indico), sul quale ci sono i nomi di 277 utenti di posta elettronica..Consiglierei di modificare immediatamente la pagina eliminando il link.Bye
    • Anonimo scrive:
      Re: x Punto Informatico
      Io arrivo ad una pagina inesistente seguendo il link segnalato da PI.Forse hanno finito il caffè e la brioche all'Enea!Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: x Punto Informatico
        forse hanno letto la news =)
      • Anonimo scrive:
        Re: x Punto Informatico
        - Scritto da: Anonimo
        Io arrivo ad una pagina inesistente seguendo
        il link segnalato da PI.
        Forse hanno finito il caffè e la brioche
        all'Enea!

        CiaoO forse ora hanno accesso la macchinetta del coffee ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: x Punto Informatico
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Io arrivo ad una pagina inesistente
          seguendo

          il link segnalato da PI.

          Forse hanno finito il caffè e la brioche

          all'Enea!



          Ciao

          O forse ora hanno accesso la macchinetta del
          coffee ;)Mr Coffee, a fianco di Mr Radar :)
  • Anonimo scrive:
    x Punto Informatico
    accordo che con i motori di ricerca si trovano migliaia di link a software (c), ma mi pare di cattivo gusto indicare il percorso esatto, soprattutto se non e' stato chiuso.Bye
  • Anonimo scrive:
    Non avete capito
    Il problema non è sei crack sono vecchi o nuovi ma comè che nel server di un ente ci siano dei crack o dei seriali , gia solo da queso mi fa pensare che sia tutto materiale illegale.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non avete capito
      - Scritto da: Anonimo
      Il problema non è sei crack sono vecchi o
      nuovi ma comè che nel server di un ente ci
      siano dei crack o dei seriali , gia solo da
      queso mi fa pensare che sia tutto materiale
      illegale.piu' che altro mi chiedo davvero perche' ci siano dei crack.. non sono illegali in quanto tali?
      • Anonimo scrive:
        Re: Non avete capito

        piu' che altro mi chiedo davvero perche' ci
        siano dei crack.. non sono illegali in
        quanto tali?no, e' illegale usarli
        • Anonimo scrive:
          Re: Non avete capito
          - Scritto da: Anonimo

          piu' che altro mi chiedo davvero perche'
          ci

          siano dei crack.. non sono illegali in

          quanto tali?

          no, e' illegale usarlie' arrivato l'avvocato ;)guarda che con la eucd i crack e' illegale anche solo produrli
          • Anonimo scrive:
            Re: Non avete capito
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            piu' che altro mi chiedo davvero
            perche'

            ci


            siano dei crack.. non sono illegali in


            quanto tali?



            no, e' illegale usarli

            e' arrivato l'avvocato ;)
            guarda che con la eucd i crack e' illegale
            anche solo produrliLoro infatti non li hanno prodotti, :)li hanno solo scaricati per fare reverse engineering del crack e impararare come difendere i software originali da quei codici malevoli!!!tsk.. sempre tutti in malafede, anche di fronte a scopi scientifici!
  • Anonimo scrive:
    Saranno pure sfigati pero'...
    ...però hanno un bel Cray con cui divertirsi...
  • ryoga scrive:
    Non e' l'unico......
    Diciamo che di indirizzi web ( e relativi server ) , di aziende o organizzazioni "Serie" che hanno materiale illegale, ce ne sono a bizzeffe.....un'altro esempio sono quelli di electric rain ( swift 3d ) , che hanno sui loro server un bel po' di mp3 liberamente scaricabili dagli utenti.Magari poi, in galera ci vanno gli utenti che scaricano, mentre loro, non passeranno nessun guaio :S(misteri della rete)
    • Anonimo scrive:
      Re: Non e' l'unico......
      - Scritto da: ryoga
      Diciamo che di indirizzi web ( e relativi
      server ) , di aziende o organizzazioni
      "Serie" che hanno materiale illegale, ce ne
      sono a bizzeffe.....un'altro esempio sono
      quelli di electric rain ( swift 3d ) , che
      hanno sui loro server un bel po' di mp3
      liberamente scaricabili dagli utenti.

      Magari poi, in galera ci vanno gli utenti
      che scaricano, mentre loro, non passeranno
      nessun guaio :S

      (misteri della rete)Come al solito in Italia e nel mondo SIGH!
  • Jarod scrive:
    Nota a P.I.

    "Ironia della sorte, Punto Informatico avrebbe voluto avvertire via email i responsabili del sito del centro Casaccia per quello che appare come un errore di gestione, ma il link alle email fornito sulla home page del sito porta ad una pagina di avvertimento: "Non sei autorizzato a visualizzare questa pagina". Volendo un modo per avvertirli lo avreste trovato, in qunato questa non mi sembra "una NOTIZIA scoop" da dover pubblicare ad ogni costo. < /b
    Fa niente...siete scivolati (troll)
  • Anonimo scrive:
    L'indirizzo mail c'è!
    A me pare che in fondo alla pagina un'indirizzo mail ci sia...Quello del webmaster (ne servono altri?)mailto:salvatore.pecoraro@casaccia.enea.itPerò visto che la pagina è stata aggiornata l'ultima volta il 21 Ottobre 2001 potrebbe far credere che il webmaster non esista più... chi lo sa...Ciao, Matteo
    • Anonimo scrive:
      Re: L'indirizzo mail c'è!

      Però visto che la pagina è stata aggiornata
      l'ultima volta il 21 Ottobre 2001 potrebbe
      far credere che il webmaster non esista
      più... chi lo sa...Mi pare ovvio che il sito e' abbandonato a se stesso come il server d'altra parte. Farebbero bene a formattare tutto e buona notte
  • Anonimo scrive:
    PER LA REDAZIONE DI PI
    veramente volevate avveritire qualcuno bastava scorrere la home page ed in basso a sinistra è presente il link al Web Master del sito :(
  • Anonimo scrive:
    .......
    ...ci sono pure un sacco di procedure dettagliate e commentate, tra cui la creazione di account per il sistema sotto Solaris. Non c'e' che dire, il server sembra messo su da veri professionisti, eppure hanno lasciato che tutto il sito venisse indicizzato da Google...
    • Anonimo scrive:
      Re: .......

      Non c'e' che dire, il server sembra messo su
      da veri professionisti, eppure hanno
      lasciato che tutto il sito venisse
      indicizzato da Google...Mi auguro che lo chiudano rapidamente. Bella figura comunque
  • Anonimo scrive:
    Ora si spera lo chiuderanno
    come da subj
  • Anonimo scrive:
    Che scoop ...
    Incredibile!!!Su un sito statale!!!Ibcredibile!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Che scoop ...
      - Scritto da: Anonimo
      Incredibile!!!
      Su un sito statale!!!
      Ibcredibile!!!MIiiiiiiiiiiiiiiii pure a mio cuggino!!!
  • Anonimo scrive:
    Se le cercano?...
    Vabbè, chi non ha mai messo su un server universitario i programmi di uso comune, per non doversi portare il cd dietro ogni volta che li deve istallare?...Però un po' di furbizia neasconditiva non guasterebbe...Some heads are gonna roll...
    • Anonimo scrive:
      Re: Se le cercano?...
      - Scritto da: Anonimo
      Vabbè, chi non ha mai messo su un server
      universitario i programmi di uso comune, per
      non doversi portare il cd dietro ogni volta
      che li deve istallare?...Si pero' magari non li metti in un server web.Magari li metti in un server isolato dall'esterno (se poi non hanno un firewall, vabbe' allora lasciamo perdere)
      Però un po' di furbizia neasconditiva non
      guasterebbe...
      Some heads are gonna roll...
    • Anonimo scrive:
      Re: Se le cercano?...
      - Scritto da: Anonimo
      Vabbè, chi non ha mai messo su un server
      universitario i programmi di uso comune, per
      non doversi portare il cd dietro ogni volta
      che li deve istallare?...Si pero' magari non li metti in un server web.Magari li metti in un server isolato dall'esterno (se poi non hanno un firewall, vabbe' allora lasciamo perdere)
      Però un po' di furbizia neasconditiva non
      guasterebbe...
      Some heads are gonna roll...
      • Anonimo scrive:
        Re: Se le cercano?...
        I firewall ce li hanno!! Li gestiamo noi! :-$ (linux)FB- Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Vabbè, chi non ha mai messo su un server

        universitario i programmi di uso comune,
        per

        non doversi portare il cd dietro ogni
        volta

        che li deve istallare?...

        Si pero' magari non li metti in un server
        web.

        Magari li metti in un server isolato
        dall'esterno (se poi non hanno un firewall,
        vabbe' allora lasciamo perdere)


        Però un po' di furbizia neasconditiva non

        guasterebbe...

        Some heads are gonna roll...
    • Anonimo scrive:
      Re: Se le cercano?...
      ti porti pure i crack vero ??un conto è software con relativa licenza un conto è software illegale
  • Anonimo scrive:
    Dubbio gusto...
    Daccordo il diritto di informazione... Ma postare direttamente il link alle cose scaricabili mi pare un poco eccessivo.... Il link principale al sito indicato a me funziona e volendo c'e' l'email del webmaster.... MAH...
    • Anonimo scrive:
      Re: Dubbio gusto...
      ma hai visto che programmi ci sono? LOLLONERoba di 3 anni fa...chi vuoi che li scarichi?keiske :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Dubbio gusto...
        - Scritto da: Anonimo
        ma hai visto che programmi ci sono? LOLLONE
        Roba di 3 anni fa...chi vuoi che li scarichi?
        keiske :DE con cio? Nn credo sia decaduto il copirait....
        • Anonimo scrive:
          Re: Dubbio gusto...
          n capisco perchè PI spu%%ana siti con qualche crack decennale, come se fossero spacciatori di droga, o deliquenti di alto rango, quando più volte ho cercato di far pubblicare notizie veramente dannose per tutti senza risultato, mi riferisco all' Abuse Telecom, che oltre a non rispondere, adesso ha anche chiuso !!!PI: state cadendo davvero in basso, credetemi, riportate le cose che veramente sono da far sapere a tutti, non qualche seriale di 10 anni fa !
        • Anonimo scrive:
          Re: Dubbio gusto...
          Qualcuno a cui servono. C'è ancora gente che usa, oppure ha amici che usano, computer basati su CPU 80486, sapete ?Io ho preso l'eseguibile del Media Player di Windows 95 !Saluti,Piwi
      • Anonimo scrive:
        Re: Dubbio gusto...
        - Scritto da: Anonimo
        ma hai visto che programmi ci sono? LOLLONE

        Roba di 3 anni fa...chi vuoi che li scarichi?

        keiske :DCerto che siete proprio lamer!Guardate che non è per nulla necessario aggiornare qualsiasi programma per forza all'ultimissima e quantomai superflua nuova versione!Ci sono softwrae che ormai passano due anni in laboratorio non tanto per inserire ne nuove tecnologie della nuova versione ma per inventarsi una ragione per far credere al clinete che ci sia qualcosa di nuovo che valga la pena di essere acquistato...E tanto per fare un esempio un ACDsee di 3 anni fa era utile, le ultime versioni non lo sono perché sono diventate dei mammuth che ci mettono 3 ore a caricare. E cmq usate irfanview che è gratuito e non vi porta in galera
    • Anonimo scrive:
      Re: Dubbio gusto...

      Daccordo il diritto di informazione... Ma
      postare direttamente il link alle cose
      scaricabili mi pare un poco eccessivo.... Direi proprio di no. Intanto e' chiaro (ed e' scritto nell'articolo) che scaricarli non e' lecito. E poi quanto ci metti in rete a trovare se vuoi roba cosi'?Il punto di tutto questo e' un altro, cioe' che un centro di ricerca lascia aperta una directory cosi', e non che qualcuno ne puo' approfittare (a suo rischio e pericolo)
Chiudi i commenti