Linee in affitto, sì dell'Autorità TLC

Passa l'offerta all'ingrosso presentata da Telecom Italia, un'offerta dedicata tanto agli OLO quanto agli ISP


Roma – Il Consiglio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha approvato ieri le condizioni economiche dell’offerta wholesale di linee affittate (o circuiti diretti) presentate da Telecom Italia.

L’offerta è dedicata agli operatori licenziatari alternativi (OLO) e ai fornitori di accesso ad Internet titolari di autorizzazione generale (ISP), che utilizzino almeno un nodo, un apparato, o entrambi, di cui siano proprietari oppure abbiano disponibilità.

L’offerta Telecom, come richiesto dall’Autorità, è basata sul principio “retail-minus”, sottraendo cioè dai prezzi praticati al pubblico l’ammontare relativo ai costi di commercializzazione e di gestione della clientela.

“In particolare – specifica la nota diffusa dall’Autorità TLC – rispetto ai prezzi della corrispondente offerta alla clientela finale, l’entità delle riduzioni (…) è pari:
al 10% per l’Offerta Standard e al 3% per l’Offerta Pianificata per i circuiti diretti numerici;
al 10% per i circuiti diretti analogici.”

Paola Manacorda, commissario relatore in questo ambito, ha affermato che il provvedimento “è finalizzato ad accrescere la competizione e l’offerta sia nel mercato della fornitura delle linee affittate, sia, più in generale, nei mercati dei servizi di telefonia vocale e di trasmissione dati. La decisione adottata contribuirà in modo significativo alla diminuzione dei prezzi di un servizio intermedio che – come più volte sottolineato anche dalla Commissione europea – rappresenta un elemento fondamentale per la promozione della concorrenza anche sui servizi finali.”

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • cuoredifuoco scrive:
    il giorno del "giudizio"
    il giorno del "giudizio"Dopo bagni di acqua.......e di sangue in tailandia, india e dintorni, (la grande onda piu nota come "tsunami") mi chiedo se il famoso "tera" non sia solo la macabra controfigura dell'altro sparring partner dei francesi, il famigerato TERRA, un supercomputer in grado di accettare e assorbire per secoli le angherie e ingiurie di tutti gli scenziati e inventori passati alla storia come "GENI"...... i nostri geni sono in pericolo, la teRRa con due R è in pericolo , la risposta a test fatti senza Tera se la è ciucciata la TERRA, e ha risposto seccata.......al fuoco con .....l'acqua..... Riccardo docet
  • Anonimo scrive:
    Grazie tecnologia
    E ancora una volta, svolta epocale....C'è da sperare che questo non sia un caso isolato, volgio dire: se già con la simulazione si riescono ad ottenere risultati + che soddisfacenti, speriamo che tale metodo prenda sempre più piede (ovviamente per le "cose" negative).Oggi l'umanità è più contenta...have a nice dayKatanga
  • Anonimo scrive:
    sì però c'è un problema
    Dove la pescano l'energia necessaria per farlo funzionare? Centrale nucleare, chiaro :))
    • Anonimo scrive:
      Re: sì però c'è un problema
      - Scritto da: gfggf
      Dove la pescano l'energia necessaria per
      farlo funzionare? Centrale nucleare, chiaro
      :))Meglio, almeno si inquina molto molto meno che una centrale a carbone o a petrolio.
  • Anonimo scrive:
    Il grande Ma.
    Ma...ma ho letto bene??Vogliono fare questi test nucleari su un supercomputer? Ma così distruggeranno il supercomputer, ed il laboratorio nel quale lavoreranno, e la cittadina che lo ospiterà!!!Eppoi dove troveranno lo spazio per riporre le testate nucleari sul super-pc?Perchè non metterle per terra??Mah, io non li capisco sti franziesi.
  • Anonimo scrive:
    Per me...
    Per me sto computer è capace di emulare alla perfezione una vita umana, impulsi nervosi e reazioni chimiche interne comprese. Il problemino è essere capici di crearlo...byez
    • Anonimo scrive:
      Re: Per me...
      - Scritto da: slack\b0y
      Per me sto computer è capace di emulare alla
      perfezione una vita umana, impulsi nervosi e
      reazioni chimiche interne comprese. Il
      problemino è essere capici di crearlo...
      byezGia' con Windows abbiamo discreti esempi di nevrosi, e svariate patologie da psicanalisi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Per me...


        Gia' con Windows abbiamo discreti esempi di
        nevrosi, e svariate patologie da
        psicanalisi.LoL :
        Magari per le simulazioni nucleari useranno winME?
    • Anonimo scrive:
      Re: Per me...
      Invece per me il computer dovrebbe sostituire l'uomo che con il cervello bacato che si ritrova non ha senso di essere.Il computer non ammazza la gente e distrugge il mondo in cui esiste, l'uomo invece si- Scritto da: slack\b0y
      Per me sto computer è capace di emulare alla
      perfezione una vita umana, impulsi nervosi e
      reazioni chimiche interne comprese. Il
      problemino è essere capici di crearlo...
      byez
  • Anonimo scrive:
    Tranquilla cittadina di provincia
    50 tera di RAM? OMMIODDIO!E io che ero soddisfatto dei mei 4 commodore 64 in cluster ridondati!!!
  • Anonimo scrive:
    W il supercomputer
    meno male che useranno quello sti deficenti di francesi che volevano continuare i test atomici. Cominciano a farmi meno schifo ^_^
  • Anonimo scrive:
    bah
    tanto ci sono sempre i pakistani e gli indiani che si scambiano le cortesie..
  • Anonimo scrive:
    8o)
    la risposta ke darà il computer è:42
    • Anonimo scrive:
      Re: 8o)
      Da dove l'hai presa?Mi ricorda qualcosa, ma malgrado mi continuia martoriare la memoria non riesco a metterlo a fuoco.Alessandro
      • Anonimo scrive:
        Re: 8o)

        Da dove l'hai presa?
        Mi ricorda qualcosa, ma malgrado mi continui
        a martoriare la memoria non riesco a
        metterlo a fuoco.Ecco l'aiutino...Adams...Industrie pesanti Vogon...................Un guida...

        Alessandro Perisher!
        • Anonimo scrive:
          Re: 8o)
          Senti, non ricordo ...Mi sembra un vecchio racconto di Asimov(raccolto insieme ad altri nel volume"Sogni di Robot"), ma potrei cannare di brutto.Quanto sono distante?E cosa piu' importante DA DOVE L'HAI PRESA???Alessandro
          • Anonimo scrive:
            Re: 8o)

            Senti, non ricordo ...
            Mi sembra un vecchio racconto di Asimov
            (raccolto insieme ad altri nel volume
            "Sogni di Robot"), ma potrei cannare di
            brutto.

            Quanto sono distante?Abbastanza. Di una generazione.
            E cosa piu' importante DA DOVE L'HAI PRESA???Non sono stato io. Comunque si parla di Douglas Adams "Guida Galattica per autostoppisti"
            Alessandro Perisher!
        • Anonimo scrive:
          Re: 8o)
          - Scritto da: Perisher

          Da dove l'hai presa?
          Ecco l'aiutino...Eccone un altro (spero di non sbagliare:)La domanda la cui risposta l'umanita' c cerca da mooooolto tempo.
          • Anonimo scrive:
            Re: 8o)
            No, credo che il racconto a cui ti riferiscisia "L'ultima domanda" (o "l'ultima risposta", liho sempre confusi) di Asimov, ma non so se siaproprio li' quella citazione.Ma, ripeto, potrei cannare di bruttoCiaoAlessandro- Scritto da: GrayLord
            - Scritto da: Perisher



            Da dove l'hai presa?


            Ecco l'aiutino...

            Eccone un altro (spero di non sbagliare:)

            La domanda la cui risposta l'umanita' c
            cerca da mooooolto tempo.
          • Anonimo scrive:
            Re: 8o)
            - Scritto da: Alessandro
            No, credo che il racconto a cui ti riferisci
            sia "L'ultima domanda" (o "l'ultima
            risposta", li
            ho sempre confusi) di Asimov, ma non so se
            sia
            proprio li' quella citazione.
            Ma, ripeto, potrei cannare di bruttoCredo che solo l'autore originale del primo post potra' darci la risposta.
          • Anonimo scrive:
            Re: 8o)
            l'autore del primo post si riferisce alla "guida galattica per autostoppisti".dove "pensiero profondo" il supercomputer piu' potente dell'universo, interrogato sulla vita l'universo e tutto quanto, dopo dieci milioni di anni di riflessione risponde: 42dopo la storia prosegue....viene costruito un computer piu' potente. quello su cui noi viviamo.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: 8o)
            è kome ha detto anke Perisher nel suo messaggio...è la "guida galactica per gli autostoppisti" di douglas adams ^_^'byez
Chiudi i commenti