Linee Telecom, attivazioni ancora in promo

Allungata fino a maggio l'offerta con cui l'incumbent sconta il costo di attivazione alle nuove utenze

Milano – Doveva durare due mesi – dal 15 marzo al 15 maggio – la promozione lanciata da Telecom Italia sull’attivazione delle linee telefoniche fisse. Dopo una settimana dalla presentazione dell’offerta, il primo contrordine : scadenza il 15 aprile. Ora, nuova inversione di marcia: la promo durerà fino a fine maggio.

Questa, dunque, l’ultima release di un’iniziativa promozionale che si è mostrata alquanto flessibile. Non si deve più affrettare, quindi, chi intendeva sfruttare questo bonus, che consiste nello sconto del contributo “una tantum” per l’attivazione della linea base, pari a 150 euro (IVA inclusa).

La sezione news dei siti 187.it e 191.it riporta infatti che “è stata prorogata fino al 31 maggio 2007 la promozione in base alla quale richiedendo una nuova linea con Telecom Italia il contributo di attivazione è completamente gratuito. Tale promozione si applica sia alla linea tradizionale RTG, sia all’accesso base ISDN”.

Un’ennesima errata corrige dell’incumbent, dunque, evidenziata dalla frase “la presente comunicazione aggiorna l’analoga informativa fornita in data 21 febbraio 2007” (che a sua volta era un aggiornamento della precedente news del 12 febbraio). E una buona notizia per chi sceglie di rivolgersi a Telecom (o non ha alternative) per aprire nuove linee.

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • gerardo mattera scrive:
    opinione sulle cartucce compatibile.
    L' epson si lamenta per la concorrenza delle cartucce compatibili,la mia opinione è quella di lasciare libera la scelta, e non essere schiavo del prodotto.cordiali saluti
  • nextink scrive:
    Microchip Cartucce inkjet
    Tutte le cartucce dotate di microchip di controllo non basano la segnalazione del livello di inchiostro sulla quantità di pigmento all'interno della cartuccia, ma sulla base di una "stima" fatta in fase di realizzazione.Mi spiego meglio. Se nei laboratori Epson hanno testato le cartucce ed il risultato è stato che "solitamente" dopo 127 copie deve essere sostituita la cartuccia, programmano questo chip in modo che alla 127° copia, il chip comunichi che la cartuccia è da sostituire.Questo a prescindere dal livello di inchiostro al suo interno.Il tema dei chip e dei consumi "presunti" è sempre molto dibattuto anche perchè provoca notevoli sprechi, dovendo spesso gettare via cartucce che contengono ancora dell'inchiostro.
  • Albertina Moroni scrive:
    cartucce compatibili domanda
    Ho acquistato carucce compatibili x la mia stampante epson dx 4800 nessun problema , solo che smettono di funzionare (la stampante si blocca) quando ancora contengono inchiostro, si sente agitandole, che all'interno c'è ancora dell'inchisotro, inoltre se si esaurisce un colore, (nero) non funziona + la stampante e devo sostiutirle tutte, è normale? Qualcuno mi risponde x favore?Grazie
    • Elisa scrive:
      Re: cartucce compatibili domanda
      ciao Albertina, se segui i link che ci sono in questo stesso articolo, puoi vedere tutta la diatriba tra Epson e le associazioni di consumatori olandesi. In pratica queste ultime avevano accusato Epson di imbrogliare i consumatori eprché il chip faceva scattare il segnale di cartuccia finita quando c'era ancora inchiostro. Epson ha ribattuto che l'inchiostro residuo serviva per il funzionamento corretto del chip e che mettono un po' piu' inchiostro apposta. Io, tra i due litiganti, scelgo le cartucce compatibili ;-P Secondo quanto dicono loro (vedi http://www.ecostore.it/it/prodotti/cartuccecompatibili/index.html ) si risparmia il 50%. Non so se è esatto ma una buona percentuale di risparmio è sicura...
  • Anonimo scrive:
    Adesso voglion l' esclusiva....
    anche sul TONER...Poveretti e ridicoli.
  • pppaolo scrive:
    Stampanti compatibili
    Una proposta: un qualsiasi piccolo produttore che si metta a fabbricare stampanti appena appena decenti, capaci di stampare quanto va stampato, e con cartucce a basso costo o senza tutte queste manovre in stile Epson potrebbe rapidamente affermarsi sul mercato, alla faccia di Epson e compari.Paolo
    • nextink scrive:
      Re: Stampanti compatibili
      - Scritto da: pppaolo
      Una proposta: un qualsiasi piccolo produttore che
      si metta a fabbricare stampanti appena appena
      decenti, capaci di stampare quanto va stampato, e
      con cartucce a basso costo o senza tutte queste
      manovre in stile Epson potrebbe rapidamente
      affermarsi sul mercato, alla faccia di Epson e
      compari.
      PaoloLe cartucce originali costano molto perchè l'hardware sul quale funzionano costa poco.In buona sostanza un produttore o guadagna da un lato o dall'altro...Tutti i grandi produttori hanno scelto la politica del basso costo dell'hardware a fronte di un elevato costo del consumabile.A mio avviso non potrebbe nè esistere nè resistere sul mercato un produttore che vendesse l'hardware a prezzi bassi e contemporaneamente commercializzasse cartucce a prezzi irrisori...
  • Anonimo scrive:
    Epson DX3650
    Io ho una DX3650. Ho risolto i miei problemi di cartucce acquistando il chip resetter.Resettando il chip si stampa ancora tantissimo.Una cartuccia è stata resettata ben 3 volte.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: BROTHER!!!
    occhio comunque...le tanichette che si ricaricano facilmente sono quelle della serie lc900i nuovi modelli hanno cartucce della serie lc1000, un po' piu' rognose!Controllate prima :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: BROTHER!!!
    anche io ho comprato una multifunzione brother, la dcp-115c, a prezzo ottimo (49 o 59 eur).Si trovano ogni tanto in offerta da euronics e pcworld.In piu', per ricaricare le cartucce, non c'e' nemmeno bisogno di fare il buco: basta togliere l'ago alla siringa e infilarlo nel buco della cartuccia, quello di uscita dall'inchiostro. C'e' una guarnizione di gomma che garantisce la tenuta. A questo punto si aspira, tenendo la cartuccia capovolta: la depressione che si viene a creare aspira l'inchiostro dalla siringa. Si ripete finche' la cartuccia non e' piena.Il bello delle brother e' che hanno una testina di stampa che non e' gravata dal peso della cartuccia, infatti i serbatoi sono a lato fissi. A convogliare l'inchiostro verso la testina provvede un sistema di pompaggio che dovrebbe anche eliminare il problema delle bolle.Uno store online di inchiostri vende le cartucce compatibili a 9 euro per la confezione da 3 (quindi a 3 eur l'una!) se vi secca ricaricare.Difetti? Beh, non posso ancora dire niente sulla durata della testina.Inoltre, la stampante rimane sempre accesa (anche se sembra spenta) e di notte si autopulisce le testine consumando inchiostro. Percio' anche se non si stampa l'inchiostro finisce lentamente. Si potrebbe staccarla dalla rete, ma non so quanto sia consigliabile.La cosa e' seccante anche perche' quando finisce un solo colore la stampante smette di stampare (avvisa con un notevole anticipo, pero').Foto? meglio di no. D'altra parte ormai conviene farle stampare al fotografo...Nonostante tutto, il mio giudizio e' senz'altro positivo!
    • Anonimo scrive:
      Re: BROTHER!!!
      - Scritto da:
      anche io ho comprato una multifunzione brother,
      la dcp-115c, a prezzo ottimo (49 o 59
      eur).
      Si trovano ogni tanto in offerta da euronics e
      pcworld.

      In piu', per ricaricare le cartucce, non c'e'
      nemmeno bisogno di fare il buco: basta togliere
      l'ago alla siringa e infilarlo nel buco della
      cartuccia, quello di uscita dall'inchiostro. C'e'
      una guarnizione di gomma che garantisce la
      tenuta. A questo punto si aspira, tenendo la
      cartuccia capovolta: la depressione che si viene
      a creare aspira l'inchiostro dalla siringa. Si
      ripete finche' la cartuccia non e'
      piena.

      Il bello delle brother e' che hanno una testina
      di stampa che non e' gravata dal peso della
      cartuccia, infatti i serbatoi sono a lato fissi.
      A convogliare l'inchiostro verso la testina
      provvede un sistema di pompaggio che dovrebbe
      anche eliminare il problema delle
      bolle.

      Uno store online di inchiostri vende le cartucce
      compatibili a 9 euro per la confezione da 3
      (quindi a 3 eur l'una!) se vi secca
      ricaricare.

      Difetti? Beh, non posso ancora dire niente sulla
      durata della
      testina.

      Inoltre, la stampante rimane sempre accesa (anche
      se sembra spenta) e di notte si autopulisce le
      testine consumando inchiostro. Percio' anche se
      non si stampa l'inchiostro finisce lentamente. Si
      potrebbe staccarla dalla rete, ma non so quanto
      sia
      consigliabile.

      La cosa e' seccante anche perche' quando finisce
      un solo colore la stampante smette di stampare
      (avvisa con un notevole anticipo,
      pero').

      Foto? meglio di no. D'altra parte ormai conviene
      farle stampare al
      fotografo...

      Nonostante tutto, il mio giudizio e' senz'altro
      positivo!da tempo preliligo le stampanti con la serbatoia e testina incorporate così in caso di guasto dopo l'ennessima ricarica mi basta comprare la cartuccia nuova..il problema dell'inchiostro esaurito mi ricorda la espson c66 :( poi sul fatto di tenerla sempre accesa :) :) :)
  • Anonimo scrive:
    FNC Epson
    Io c'ho una Canon e vado alla grande!!!!
  • Anonimo scrive:
    Le odiose cartucce con il chip
    Le stampanti Epson sono odiose...quando ancora c'è dell'inchiostro, se il contatore nel chip ha raggiunto la quota massima stabilita, le cartucce vengono viste come vuote.In realtà possono durare ancora parecchio, lo dico per esperienza personale. Non comprerò mai più Epson, ultimamente dovevo resettare di continuo il chip con l'ottimo programma gratuito SSC Service Utility (http://www.ssclg.com/epsone.shtml), se non ci fosse stato quello....Ora ho una Canon e compro le cartucce su www.maledettacartuccia.it.Ciao!
  • Anonimo scrive:
    Epson odiosa
    Quando si usa una cartuccia non compatibile appare questo messaggio:"E' stato rilevato l'uso di inchiostro non originale Epson nella stampantePer prestazioni ottimali della stampante Epson consiglia di utilizzare cartucce d'inchiostro originali Epson"[Dettagli] [Annulla] [Continua]OGNI VOLTA APPARE QUESTO MESSAGGIO QUANDO USO INCHIOSTRO COMPATIBILE.Cara Epson perché non ti levi un po' dalle scatole e concedi il sacrosanto diritto ai tuoi acquirenti di utilizzare le cartucce di inchiostro che meglio preferiscono!?
  • Anonimo scrive:
    PREZZI CARTUCCE ASSURDI!!!
    I prezzi delle cartucce sono ASSURDI!!Il consumatore lo sa e non lo accetta!Non si puo' stampare in casa ad un costo maggiore che in copisteria.Per forzare la mano hanno inserito i CHIP, in fondo una sorta di DRM per costringerci a stampare tot pagine per cartuccia (lo decide il chip infatti) e soprattutto per costringerci a comprare le cartucce!Le EPSON poi sono ORRIPILANTI... gli ugelli si intasano se non sono usate frequentemente... il che significa che una EPSON comprende una TARIFFA FLAT di INCHIOSTRO!!Il discorso non e' molto diverso da altri settori... credono che il mercato delle compatibili equivalga ad uan perdita netta di introiti??? ERRATO... semplicemente si stampadi meno!! Perche' il denaro da spendere rimane quello... non e' una risorsa illimitata della popolazione in oggetto! Che si mettano daccordo... vogliono che sia speso per una serata al cinema, per un libro, per un mp3 con DRM, per una cartuccia con CHIP... che sim ettano daccordo perche' non ce n'e' per tutti!
  • Anonimo scrive:
    La Storia delle Stampanti EPSON
    La mia prima stampantina fu una Epson LQ adaghi della serie 380 o 680, non ricordo bene, costava 380.000 Lire (196 Euro) ed un ricambio della cartuccia 8.500 Lire, (euro 4,39) la confezione da tre 15.000 lire. Durata 90/100 pagine, copertura 75% circa. (Secondo il test di PC Professional)Ovviamente in B/N in quanto sia il colore chel'ink-Jet era ancora di la da venire.Facciamo la debita proporzione con un'odiernasuper-tecnologica epson-stylus photo in esacromia, es. la recente PHOTO R265:Prezzo 99 Euro, caruccia Nero Originale Euro 9,45 (da Mediaworld)quindi:196:4,39 = 99: xX= (4,39 x 99): 196 = Euro 2,21Risultato : la EPSON ha dimezzato il costo delle sue stampanti, ma in compenso ha più che quadruplicato il prezzo delle ricariche.Non sarebbe stato meglio per il consumatoreche avesse fatto il contrario????Altro Cheeeeeeeeeeeee!!!!!!!!!!!e poi si lamentano delle compatibili.
  • Anonimo scrive:
    - UNA PROPOSTA -
    Alla redazione di P.I.oppure, a chiunque di voi abbia un sito:Perchè non mettiamo su una pagina o addirittura un sito intitolato "PRODOTTI SCONSIGLIATI"? Il contenuto dovrebbe indicare, per marca e modello, POCHE e SINTETICHE informazioni, su segnalazioni della comunità, su PREGI e DIFETTI dei vari prodotti informatici.Poi magari la Googleboombiamo, in modo da renderla evidente alle ricerche, cosi' chi deve comprare qualcosa, almeno saprebbe da prima cosa conviene e cosa no.
  • Anonimo scrive:
    DX3650 e cartucce Pelikan
    Ha da circa 2 anni una epson all-in-one DX3650.. e da 2 anni uso ricariche compatibili Pelikan con risultati "come le cartucce originali"I costi: confezione 4 cartucce 15ml , 30 euro da Mediaworld. Originali Epson sullo scaffale di fianco: 4 cartucce da 8ml per 40 euro... ovvero gli originali costano quasi il TRIPLO!!!
  • Anonimo scrive:
    Quanto costa la nuova Punto??
    Per quanto ne so, nel dedalo di prezzi e di versioni, siamo attorno ad una prezzo che si aggira attorno ai 19000 Euro o giù di lìper una versione full optional a benzina. Ok prezzo buono e competitivo. Che ne direste poi se una volta usurate le gomme aveste necessità di sostituirle e la FIAT vi obbligasse ad acquistare le sue, originali, adun prezzo di 3000 euro l'una????Questo è quello che sta facendo la EPSON e non solo con le proprie cartucce. L'unica differenza sta nel fatto che altre marche, non hanno (per ora) contestato il mercato delle cosidette compatibili....Meditate gente meditate
    • Anonimo scrive:
      Re: Quanto costa la nuova Punto??

      Ok prezzo buono e competitivo. Che ne direste
      poi se una volta usurate le gomme aveste
      necessità di sostituirle e la FIAT vi obbligasse
      ad acquistare le sue, originali,
      ad
      un prezzo di 3000 euro l'una????
      Ottimo esempio, ancora più calzante se lo fai con la benzina.Pensa ad una vettura che per viaggiare chiede solo una marca di benzina, la sua, che costa 3 volte tanto le altre ......... e si rifiuta di viaggiare se metti benzina "della concorrenza".Ecco, Epson sta facendo quello.
    • Larry scrive:
      Re: Quanto costa la nuova Punto??
      - Scritto da:
      Per quanto ne so, nel dedalo di prezzi e
      di versioni, siamo attorno ad una prezzo che
      si aggira attorno ai 19000 Euro o giù di lì
      per una versione full optional a benzina.
      Ok prezzo buono e competitivo. Che ne direste
      poi se una volta usurate le gomme aveste
      necessità di sostituirle e la FIAT vi obbligasse
      ad acquistare le sue, originali,
      ad
      un prezzo di 3000 euro l'una????

      Questo è quello che sta facendo la EPSON e
      non solo con le proprie cartucce.
      L'unica differenza sta nel fatto che altre
      marche, non hanno (per ora) contestato il
      mercato delle cosidette compatibili....

      Meditate gente meditatein realtà non hai capito niente o ti fa comodo pensare così.La Epson in realtà ti farebbe pagare la "Punto" 4.000 euro, e il resto lo paghi in comode rate con l'acquisto delle cartucce...o forse pensavi che la scatola con dentro la tua Epson Stylus D78 potesse costare 50 Euro comprese le cartucce, imballi, scartoffie ecc?50 euro costa il trasporto.
  • Anonimo scrive:
    Le HP sono scadute
    Secondo me le HP sono parecchio scadute come qualità.Ho avuto la serie DJ5xx delle stampanti e l'eccezionale PSC950 multifunzione.Le plastiche erano molto robuste e al tatto belle piene e morbide.I nuovi modelli hanno plastiche più sottili e rigide, quindi fragili.La HP ha giocato sporco su alcuni modelli multifunzione, lascia la lampada fluorescente sempre accesa e questo ne causa una usura prematura entro 3-4 anni. Le lampade non hanno nessuna sigla sul corpo e sono introvabili.La famiglia DJ5xx avevano le cartucce grandi 15 e 46 per nero e colori che erano capienti e ricaricabili con la siringa. Non avevano funzioni di conteggio delle pagine come quelle nuove piccole.Oggi le HP sono diminuite di prezzo ma anche di qualità.Bisogna fare giochi di nastro adesivo per resettare ed ingannare il microchip di codice univoco della cartuccia per resettare il contatore pagine.La multifunzione Officejet 551x per esempio è rumorosa ed ha funzioni limitate anche se si trova sotto i 90 euro.Epson e HP non le compro più.Restano Brother e Canon, e qualche modello di Lexmark per chi sa dove trovare ricariche e inchiostri di concorrenza.
  • Anonimo scrive:
    Re: BROTHER!!!
    Molto interessante, grazie! Cercavo da tempo una stampante tranquilla sopratutto per i costi d'esercizio!
  • Anonimo scrive:
    BOMBE AD OROLOGIERIA
    le certuccie tarokkate possono disintegrare completamente la propria stampante.Un po' come usare il mletanolo al posto della bnzina...all'inizio sembra funzionare, ma poi ci si accorge che il motore e' leterelmente spappolato.brava epson; speriamo agisca così anche in italia
    • The_GEZ scrive:
      Re: BOMBE AD OROLOGIERIA
      Ciao Aonimo !
      le certuccie tarokkate possono disintegrare
      completamente la propria
      stampante.
      Un po' come usare il mletanolo al posto della
      bnzina...all'inizio sembra funzionare, ma poi ci
      si accorge che il motore e' leterelmente
      spappolato.Si, si !Un mio amico usava le cartucce compatibili nella stampante e dopo 3 volte gli è morta la nonna.Secondo me questo è un complotto transgenico ordito dagli islamici, cominciano con le cartucce compatibili e poi ci ruberanno la pizza !Ma io, porto il maglione di lana, IO !(anonimo)
    • Anonimo scrive:
      Re: BOMBE AD OROLOGIERIA
      ho fatto qualche conto; se la stampante si spappola dopo 13 certucce non originali e la devo buttare ho comunque risparmiato...
    • Anonimo scrive:
      Re: BOMBE AD OROLOGIERIA
      - Scritto da:
      le certuccie tarokkate possono disintegrare
      completamente la propria
      stampante.
      Un po' come usare il mletanolo al posto della
      bnzina...all'inizio sembra funzionare, ma poi ci
      si accorge che il motore e' leterelmente
      spappolato.

      brava epson; speriamo agisca così anche in italiaLe uso da anni queste cartucce taroccate. Mai nessun problema. E risparmio l'80%.
      • Anonimo scrive:
        Re: BOMBE AD OROLOGIERIA
        Io mi trovo completamente d'accordo con chi ha aperto il thread. Ad esempio, se la mattina uscendo di casa comincia a piovere, rientro in fretta e sostituisco le cartucce compatibili con quelle originali, dopo 2-3 minuti torna il sole!! WOW!
        • DarkSchneider scrive:
          Re: BOMBE AD OROLOGIERIA
          Via su siamo seri.Nel caso della Epson veramente comprare cartucce non originali può portare alla rottura della stampante.Ovvio che non è colpa delle cartucce ma della stampante stessa!La mia stylus color 400 del 1997 ancora funziona alla perfezione, purtroppo mi sono rassegnato a comprare solo cartucce originali, ho provato 2 volte con le compatibili e il risultato è stato un bel blocchetto di plastica con inchiostro secco (dopo soli 2 mesi).Io stampo veramente poco o nulla e ho notato che con le originali l'inchiostro non secca (ma richiede comunque la pulizia delle testine dopo lunghi periodi di inattività).Dato che una cartuccia mi dura quasi 2 anni penso che continuerò ad acquistare ricambi originali, ma di sicuro non consiglierò mai ai miei clienti l'acquisto di una Epson
          • Anonimo scrive:
            Re: BOMBE AD OROLOGIERIA
            - Scritto da: DarkSchneider
            Via su siamo seri.
            Nel caso della Epson veramente comprare cartucce
            non originali può portare alla rottura della
            stampante.
            Ovvio che non è colpa delle cartucce ma della
            stampante
            stessa!
            La mia stylus color 400 del 1997 ancora funziona
            alla perfezione, purtroppo mi sono rassegnato a
            comprare solo cartucce originali, ho provato 2
            volte con le compatibili e il risultato è stato
            un bel blocchetto di plastica con inchiostro
            secco (dopo soli 2
            mesi).
            Io stampo veramente poco o nulla e ho notato che
            con le originali l'inchiostro non secca (ma
            richiede comunque la pulizia delle testine dopo
            lunghi periodi di
            inattività).

            Dato che una cartuccia mi dura quasi 2 anni penso
            che continuerò ad acquistare ricambi originali,
            ma di sicuro non consiglierò mai ai miei clienti
            l'acquisto di una
            Epsonho una CX3200... non consumo una cartuccia in un anno ma capita delle volte di dover stampare qualche decina di pagine in una sola volta. usando le cartucce originali dovevo ogni volta pulire le testine, con le ompatibili stampa che è una bellezze.parlo di nero cmq, non colori.e per la CX3200 le cartucce costano 30 euro l'un minimo.ciao!
  • Anonimo scrive:
    INFO SULLA EPSON STYLUS D78 !!!
    SE PUNTO INFORMATICO AVESSE MANDATO QUESTO ARTICOLO SOLO DUE SETTIMANE FA MI SAREI BEN GUARDATO DA COMPRARE LAEPSON STYLUS D78LE CARTUCCE SONO SEPARATE, MA SONO P I C C O L I S S I M EQUELLA DEL NERO E' FINITA SUBITO E DOPO UN CENTINAIO DI PAGINE SI E' ESAURITA!!!COSTA 9 EURO E CINQUANTA(d i c i o t t o m i l a l i r e)PESSIMO ACQUISTO.
    • Anonimo scrive:
      Re: INFO SULLA EPSON STYLUS D78 !!!
      - Scritto da:
      SE PUNTO INFORMATICO AVESSE MANDATO QUESTO
      ARTICOLO SOLO DUE SETTIMANE FA MI SAREI BEN
      GUARDATO DA COMPRARE
      LA

      EPSON STYLUS D78

      LE CARTUCCE SONO SEPARATE,
      MA SONO P I C C O L I S S I M E

      QUELLA DEL NERO E' FINITA SUBITO E
      DOPO UN CENTINAIO DI PAGINE SI E' ESAURITA!!!

      COSTA 9 EURO E CINQUANTA
      (d i c i o t t o m i l a l i r e)

      PESSIMO ACQUISTO.Interessantissimo, ma leva lo stuzzicadenti dal caps-lock
      • Anonimo scrive:
        Re: INFO SULLA EPSON STYLUS D78 !!!
        Hai ragione ma ero incazzatissimo!!!!!!!!!!!!!!!!(ecco, mo' lo stuzzicadenti mi si è incastrato nel punto esclamativo):)
    • Anonimo scrive:
      Re: INFO SULLA EPSON STYLUS D78 !!!
      Sei riuscito a fare cento pagine?????Beato te..... e mivuoi dire di grazia come hai fatto e con quale percentuale stimata di copertura ????Grazie;-))))
      • Anonimo scrive:
        Re: INFO SULLA EPSON STYLUS D78 !!!
        - Scritto da:
        Sei riuscito a fare cento pagine?????
        Beato te..... e mi
        vuoi dire di grazia
        come hai fatto e con quale percentuale
        stimata di copertura ????

        Grazie;-))))Dovevo stampare una relazione, sono fuori casa al momento e, preso dalla disperazione, sono andato al primo negozio sotto casa, ho aperto il portafogli ed ho comprato la prima stampante economica che ho visto.... e mi sono pentito!!!Era poco prima di Pasqua, negozi in chiusura...Circa cento pagine e mi ha dato inchiostro esaurito... corsa a comprare le cartucce e sorpresa, no compatibili, solo originali. Nove euro e cinquanta per il nero, appunto.Mea culpa mea culpa!... e consentitemi di esclamare: "CAZZO!"P.S. Ho tolto lo stuzzicadenti dal caps-lock.
        • Kirisuto scrive:
          Re: INFO SULLA EPSON STYLUS D78 !!!
          Anch'io ho preso un mezzo bidone con la D78.Colpa di Mediaworld, che in quel periodo non aveva disponibili stampanti Canon di fascia economica con cartucce separate, come la mia vecchia Canon S400 con la testina irrimediabilmente otturata (in passato ero riuscito a sturarla diverse volte).Dovevo stampare urgentemente dei documenti per i miei e ho dovuto adattarmi.Unici pregi della D78: cartucce separate e stampa benino, meglio della Canon S400.Difetti: le cartucce ridotte fornite con la stampante tengono ancora meno inchiostro delle già poco capienti cartucce normali;fa un rumore infernale;basta che anche una sola cartuccia abbia il chip difettoso e il monitor del livello degli inchiostri rifiuta di rilevarli tutti;non è molto veloce.
  • Anonimo scrive:
    Chi si comprerebbe...
    ...una stampante per cui non esistono cartucce compatibili???Mi sa di zappa sui piedi
  • The_GEZ scrive:
    Grazie Report !
    Ciao a Tutti !In una puntata di qualche anno fa della meravigliosa trasmissione di Rai3 nella rubrica "Perchè ?" si parlò delle cartucce delle stampanti ...http://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,243%255E90136,00.htmlLeggete e diffondete ... e grazie report !
    • Anonimo scrive:
      Re: Grazie Report !
      da un anno e mezzo c'è una legge in italia che obbliga lo stato e le grandia ziende ad usare le cartucce rigenerate e compatibili almeno per il 30% del totale del fabisogno. il recupero dei vuoti avviene gratuitamente dai consorzi appositi che richiedono solo che l'usato sia nell'imballo orginale, cartuccia vecchia in scatola nuova. noi raccogliamo dai nostri clienti gli usati e li consegnamo a chi fa riciclaggio. il problema reale è che il rigenerato (toner e cartuccia) costa ancora troppo caro spesso e volentieri, 1 pezzo su 4 non funziona e va sostituito, non dura come l'originale, e psesso non da la stessa qualità di stampa. Tolto questo molte aziende manco sanno che esistono le rigenerate/comaptibili, c'è la questione della garanzia che nond eve più decadere ma in italia la certezza del diritto non la si ha mai. Comunque si sta muovendo tutto anche qui, piano piano si riuscira a fare passi avanti
  • Anonimo scrive:
    Interessante per il mercato parallelo
    I kit di ricarica, al momento presenti sotto forma di siringhe e simili, possono essere ulteriormente perfezionati per rendere il processo più facile e affidabile, in barba ai brevetti. Se Epson non ritiene conveniente produrre stampanti o cartucce potrebbe dedicarsi con maggior profitto che so, alla coltivazione del riso, che ce n'è più bisogno.
  • aghost scrive:
    Il bue che da' del cornuto all'asino
    Epson che accusa i produttori di cartucce di concorrenza sleale è grottesco.Qui di "sleale" c'è solo la condotta di Epson nei confronti dei cosumatori: perché far pagare poco la stampante e tantissimo le cartucce di ricambio non è una condotta trasaparente e commendevole.Epson avrebbe tutte le possibilità di produrre i suoi ricambi a un basso prezzo come fanno i concorrenti selali", ma evidentemente preferisce ingannare i suoi clienti tosandoli con i ricambi.Anche se Epson vincesse in tribunale, sarebbe una vittoria di Pirro: è oltretutto una condotta stupida, che ha l'unico risulato di infastidire i consumatori con inutili furberie.Oggi con internet si fa presto ad informarsi: non si troverannno piu cartucce non originali? la gente comprerà prodotti della concorrenza e ciao ciao Epson.http://www.aghost.wordpress.com/
    • Anonimo scrive:
      Re: Il bue che da' del cornuto all'asino
      - Scritto da: aghost
      Epson che accusa i produttori di cartucce di
      concorrenza sleale è
      grottesco.

      Qui di "sleale" c'è solo la condotta di Epson nei
      confronti dei cosumatori: perché far pagare poco
      la stampante e tantissimo le cartucce di ricambio
      non è una condotta trasaparente e
      commendevole.

      Epson avrebbe tutte le possibilità di produrre i
      suoi ricambi a un basso prezzo come fanno i
      concorrenti selali", ma evidentemente preferisce
      ingannare i suoi clienti tosandoli con i
      ricambi.

      Anche se Epson vincesse in tribunale, sarebbe una
      vittoria di Pirro: è oltretutto una condotta
      stupida, che ha l'unico risulato di infastidire i
      consumatori con inutili
      furberie.

      Oggi con internet si fa presto ad informarsi: non
      si troverannno piu cartucce non originali? la
      gente comprerà prodotti della concorrenza e ciao
      ciao
      Epson.

      http://www.aghost.wordpress.com/


      :) :) :) :) :) @^ p)(apple)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il bue che da' del cornuto all'asino
      - Scritto da: aghost
      Epson che accusa i produttori di cartucce di
      concorrenza sleale è
      grottesco.

      Qui di "sleale" c'è solo la condotta di Epson nei
      confronti dei cosumatoriPovera vittima... non comprare e la slealta' non si applica piu'perché far pagare poco
      la stampante e tantissimo le cartucce di ricambio
      non è una condotta trasaparente e
      commendevole.Povera vittima... non comprare e la scarsa trasparenza non si applica piu'
      Epson avrebbe tutte le possibilità di produrre i
      suoi ricambi a un basso prezzo come fanno i
      concorrenti selali", ma evidentemente preferisce
      ingannare i suoi clienti tosandoli con i
      ricambi.Povera vittima... non comprare e la tosa non si applica piu'
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Il bue che da' del cornuto all'asino
      Volete acquistare cartucce compatibili?: NON COMPERATE STAMPANTI EPSON!!e spargete la voce, EPSON va BOICOTTATA!!
  • lalla63 scrive:
    epson DX3800 no cartucce compatibili
    A me una Epson DX3800 non funziona più se provo a montare cartucce non originali Epson.Ne ho provate due marche, apparentemente le carica correttamente (procedura caricamento inchiostro) e dà livello pieno, ma quando stampi da messaggio di cartuccia non originale e non stampa il colore relativo (come mancasse inchiostro).Montata uba cartuccia originale riprende a funzionare benissimo.Le cartucce non originali che ho tolto sembrava avessero ancora tutto l'inchiostro dentro, come se ci fosse un blocco che gli impedisce di scaricarle anche se poi dà inchiostro al massimo livello (probabilmente un costrollo sun chip della cartuccia).Succede anche ad altri con la serie DX3800 ???
    • Anonimo scrive:
      Re: epson DX3800 no cartucce compatibili
      Ho anch'io una DX3800 e mi sono trovato malissimo! Alcune cartucce (refill infinity system) bloccavano la stampante ogni volta che la stampante ricariva le testine. Il blocco avveniva con un rumore meccanico terribile e richiedeva un hard reset per ripartire.Ho provato le Pelikan ed il magenta si rifiuta di partire nonostante la pulizia delle testine con prodotti specifici.Vorrei cambiare stampante ma ho ancora circa 250ml di inchistri per colore e non vorrei buttarli via!Se riesco a farla ripartire, appena finisco l'inchistro la butto dalla finestra!Matteo
      • Anonimo scrive:
        Re: epson DX3800 no cartucce compatibili
        Su ebay non l'hanno voluta; contiene materiali che ne impediscono il riciclo per cui alla fine l'ho defenestrata come rifiuto generico.
    • Anonimo scrive:
      Re: epson DX3800 no cartucce compatibili
      - Scritto da: lalla63
      A me una Epson DX3800 non funziona più se provo a
      montare cartucce non originali
      Epson.
      Ne ho provate due marche, apparentemente le
      carica correttamente (procedura caricamento
      inchiostro) e dà livello pieno, ma quando stampi
      da messaggio di cartuccia non originale e non
      stampa il colore relativo (come mancasse
      inchiostro).Io ho una DX3800, funziona benissimo, ho sempre comprato le cartucce NON originali su nierle.it, certo ti da il messaggio che le catucce non sono originali, clicchi su continua e stampa perfettamente.
      • Anonimo scrive:
        Re: epson DX3800 no cartucce compatibili
        - Scritto da:

        - Scritto da: lalla63

        A me una Epson DX3800 non funziona più se provo
        a

        montare cartucce non originali

        Epson.

        Ne ho provate due marche, apparentemente le

        carica correttamente (procedura caricamento

        inchiostro) e dà livello pieno, ma quando stampi

        da messaggio di cartuccia non originale e non

        stampa il colore relativo (come mancasse

        inchiostro).

        Io ho una DX3800, funziona benissimo, ho sempre
        comprato le cartucce NON originali su nierle.it,
        certo ti da il messaggio che le catucce non sono
        originali, clicchi su continua e stampa
        perfettamente.Palle, ho provato anchio con le cartucce di nierle, ma appunto il magenta non funziona!
      • lalla63 scrive:
        Re: epson DX3800 no cartucce compatibili


        Io ho una DX3800, funziona benissimo, ho sempre
        comprato le cartucce NON originali su nierle.it,
        certo ti da il messaggio che le catucce non sono
        originali, clicchi su continua e stampa
        perfettamente.La mia DX3800 è di settembre 2006, mi dici se la tua è dello stesso periodo o precedente ?? (ho l'impressione che sia una "feature" aggiunta in seguito).Anche a me compare il messaggio, dò continua ma non stampa (cioè stampa ma senza inchiostro).Aggiungo una cosa, mi han anche detto (leggende metropolitane ??) che usare cartucce non epson può dare problemi in garanzia, nel senso che se la porti a riparare rimane "registrato2 che hai usato cartucce non originali e ti negano l'assistenza in garanzia ........-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 aprile 2007 17.29-----------------------------------------------------------
        • lalla63 scrive:
          Re: epson DX3800 no cartucce compatibili
          - Scritto da: lalla63





          Io ho una DX3800, funziona benissimo, ho sempre

          comprato le cartucce NON originali su nierle.it,

          certo ti da il messaggio che le catucce non sono

          originali, clicchi su continua e stampa

          perfettamente.
          -----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 aprile 2007 17.30-----------------------------------------------------------
        • Anonimo scrive:
          Re: epson DX3800 no cartucce compatibili
          E' una leggenda metropolitana in quanto Epson per conto dei centri autorizzati (io ti parlo di quello di Pordenone) e' OBBLIGATA a ripararti la stampante in garanzia (se lo e') anche con inchiostri totalmente non originali A PATTO CHE non siano stati gli stessi inchiostri a creare il danno. Esempio pratico: alcune cartucce compatibili (per epson C84) all'epoca avevano il difetto di rilasciare il contenuto dell'intero serbatoio in poco tempo all'interno della stampante danneggiandone alcune parti. Il vero problema e' che se compri una stampante Epson, spesso lo fai per la superiore qualita' di stampa nelle foto. Se pero' usi cartucce non originali il risultato che ottieni nella maggior parte dei casi e' penoso.
          • lalla63 scrive:
            Re: epson DX3800 no cartucce compatibili
            - Scritto da:
            E' una leggenda metropolitana in quanto Epson per
            conto dei centri autorizzati (io ti parlo di
            quello di Pordenone) e' OBBLIGATA a ripararti la
            stampante in garanzia (se lo e') anche con
            inchiostri totalmente non originali A PATTO CHE
            non siano stati gli stessi inchiostri a creare il
            danno.
            Sembri uno informato, sai spiegarmi perchè allora la mia epson dx3800 matricola GSZY337... C61201003L75650.... acquistata a in settembre 2006 si rifiuta di stampare con inchiostri non epson ???l
          • Anonimo scrive:
            Re: epson DX3800 no cartucce compatibili
            Hey Lalla63, visto che anche a me il Magenta si rifiuta di stampare sulla DX ti chiedo se per risovere hai messo solo il magenta originale o tutte e 4 le cartucce.graziematteo
          • lalla63 scrive:
            Re: epson DX3800 no cartucce compatibili
            - Scritto da:
            Hey Lalla63, visto che anche a me il Magenta si
            rifiuta di stampare sulla DX ti chiedo se per
            risovere hai messo solo il magenta originale o
            tutte e 4 le
            cartucce.
            grazie
            matteoA me non funzionava 2 volte con il nero ed una volta con il giallo, ma non mi ricordo le marche delle cartucce .....
  • Anonimo scrive:
    No a Epson
    No a Epson. :DEpson sucks! :Sparatevele in quel posto le cartucce. (ghost)
  • Anonimo scrive:
    Cartucce intelligenti? Naaaa!
    Cartucce dementi, piuttosto, funzionassero come si deve, basta UNA sola cartuccia col chip difettoso e il monitor del livello d'inchiostro non funziona più neanche per le altre.La D78 poi fa un rumore veramente fastidioso.
  • Wakko Warner scrive:
    Concorrenza SLEALE
    Esulta l'azienda: un portavoce parla di un ottimo risultato nell'ambito di "una strategia internazionale tesa a difendere la società dalla concorrenza sleale" Perché... come si chiama quello che sta facendo Epson usando la legge CRIMINALE sui brevetti? (newbie)A che altro servono i brevetti se non a fare CONCORRENZA SLEALE?Vediamola così... se la FIAT proibisse ai produttori di gomme d'auto non originali di vendere le proprie gomme perché sono rotonde come quelle della FIAT come si chiamerebbe questa azione se non CONCORRENZA SLEALE? Concorrenza: permettere ad due o più produttori di concorrere su un determinato prodotto, in qualità e/o in prezzo.La concorrenza, cara la mia Epson, è quando VOI offrite un prodotto o MIGLIORE degli altri o a PREZZO INFERIORE. Nessuno discute che i vostri inchiostri siano di alta qualità, ma perché anziché FARE CONCORRENZA SLEALE usando la legge per RUBARE dalle tasche di chi vi ha dato fiducia non producete anche inchiostri per chi si accontenta di meno concorrendo dunque con gli altri produttori?Se una cartuccia loro la vendono a 6 euro E CI GUADAGNANO perché mai le vostre cartucce costano 30 euro? Inchiostro migliore? Può un inchiostro costare come oro fuso? E anche se fosse... perché non fate una linea di inchiostri di qualità inferiore a più basso prezzo per chi, come me, non ha nessun interesse nell'usare inchiostro la cui qualità la può vedere _forse_ solo un fotografo professionista?Cara EPSON, con questa azione state DANNEGGIANDO I VOSTRI STESSI UTENTI. Perché mai dovrei comprare in futuro stampanti EPSON sapendo che poi non posso rifornirmi d'inchiostro da chi mi pare? E perché mai dovrei permettere che una tale piaga si abbatta sui miei amici e/o clienti? È chiaro, cara EPSON, che da ora in poi, quando qualcuno mi chiederà un suggerimento su che stampante comprare, informerò certamente questo qualcuno della vostra politica anti-utente.Siete ancora sicuri che azioni di questo tipo vi convengano?
    • Anonimo scrive:
      Re: Concorrenza SLEALE
      - Scritto da: Wakko Warner
      Esulta l'azienda: un portavoce parla di un
      ottimo risultato nell'ambito di "una strategia
      internazionale tesa a difendere la società dalla
      concorrenza
      sleale"

      Perché... come si chiama quello che sta facendo
      Epson usando la legge CRIMINALE sui brevetti?
      (newbie)

      A che altro servono i brevetti se non a fare
      CONCORRENZA
      SLEALE?

      Vediamola così... se la FIAT proibisse ai
      produttori di gomme d'auto non originali di
      vendere le proprie gomme perché sono rotonde come
      quelle della FIAT come si chiamerebbe questa
      azione se non CONCORRENZA SLEALE?


      Concorrenza: permettere ad due o più produttori
      di concorrere su un determinato prodotto, in
      qualità e/o in
      prezzo.

      La concorrenza, cara la mia Epson, è quando VOI
      offrite un prodotto o MIGLIORE degli altri o a
      PREZZO INFERIORE. Nessuno discute che i vostri
      inchiostri siano di alta qualità, ma perché
      anziché FARE CONCORRENZA SLEALE usando la legge
      per RUBARE dalle tasche di chi vi ha dato fiducia
      non producete anche inchiostri per chi si
      accontenta di meno concorrendo dunque con gli
      altri
      produttori?

      Se una cartuccia loro la vendono a 6 euro E CI
      GUADAGNANO perché mai le vostre cartucce costano
      30 euro? Inchiostro migliore? Può un inchiostro
      costare come oro fuso? E anche se fosse... perché
      non fate una linea di inchiostri di qualità
      inferiore a più basso prezzo per chi, come me,
      non ha nessun interesse nell'usare inchiostro la
      cui qualità la può vedere _forse_ solo un
      fotografo
      professionista?

      Cara EPSON, con questa azione state DANNEGGIANDO
      I VOSTRI STESSI UTENTI. Perché mai dovrei
      comprare in futuro stampanti EPSON sapendo che
      poi non posso rifornirmi d'inchiostro da chi mi
      pare? E perché mai dovrei permettere che una tale
      piaga si abbatta sui miei amici e/o clienti? È
      chiaro, cara EPSON, che da ora in poi, quando
      qualcuno mi chiederà un suggerimento su che
      stampante comprare, informerò certamente questo
      qualcuno della vostra politica
      anti-utente.

      Siete ancora sicuri che azioni di questo tipo vi
      convengano?l'ultima espon che ho avuto è una stylus color 500, da allora non ho mai più comprato stampanti espon proprio perchè mi ero scocciato dei costi delle ricariche (e a quei tempi ignoravo le compatibili).. della qualità di stampa non mi è mai importato niente e quindi mi sono rivolto altrove..adesso prediligo le stampanti con la testina incorporata nella cartuccia; in caso di inchiostro scadente non ho l'incubo di rovinare la testina visto che posso buttare la cartuccia vecchia per comprarne un'altra..
    • Athlon64 scrive:
      Re: Concorrenza SLEALE
      Premetto che mi sono stufato di Epson perché se non stampavo tutti i giorni (con cartucce originali!) ero costretto a continue pulizie delle testine e dopo un po' comunque gli ugelli si otturavano irrimediabilmente (anche se per un po' avevo risolto con un kit di pulizia). Quindi all'ultimo cambio di stampante sono passato dopo anni di fedeltà a Canon, e sono soddisfattissimo.
      A che altro servono i brevetti se non a fare
      CONCORRENZA
      SLEALE?I brevetti servono a proteggere investimenti che spesso sono dell'ordine dei milioni di dollari e che di certo chi produce le cartucce compatibili non deve sostentere. Un mondo senza brevetti sarebbe un mondo con molta meno ricerca industriale.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 aprile 2007 01.42-----------------------------------------------------------
      • rockroll scrive:
        Re: Concorrenza SLEALE
        - Scritto da: Athlon64
        Premetto che mi sono stufato di Epson perché se
        non stampavo tutti i giorni (con cartucce
        originali!) ero costretto a continue pulizie
        delle testine e dopo un po' comunque gli ugelli
        si otturavano irrimediabilmente (anche se per un
        po' avevo risolto con un kit di pulizia). Quindi
        all'ultimo cambio di stampante sono passato dopo
        anni di fedeltà a Canon, e sono
        soddisfattissimo.


        A che altro servono i brevetti se non a fare

        CONCORRENZA

        SLEALE?

        I brevetti servono a proteggere investimenti che
        spesso sono dell'ordine dei milioni di dollari e
        che di certo chi produce le cartucce compatibili
        non deve sostentere. Un mondo senza brevetti
        sarebbe un mondo con molta meno ricerca
        industriale.
        Sai benissimo che il buon senso comune ed un minimo di considerazioni sulla correttezza delle politiche non ti possono dare alcuna ragione riguardo alla tua posizione di difesa dei brevetti. Oltrettutto questo forum è il posto meno adatto per simili affermazioni. Non ti dico altro, ci penseranno altri a chiarirti le idee sui brevetti!
      • The_GEZ scrive:
        Re: Concorrenza SLEALE
        Ciao Athlon64 !
        I brevetti servono a proteggere investimenti che
        spesso sono dell'ordine dei milioni di dollari e
        che di certo chi produce le cartucce compatibili
        non deve sostentere. Un mondo senza brevetti
        sarebbe un mondo con molta meno ricerca
        industriale.Ma tu hai fatto dei corsi per specializzarti nel vedere le cose al contrario ?il brevetto è LA TOMBA DELL' INNOVAZIONE E DELLA RICERCA e questo lo capirebbe anche un bambino cieco ... morto !In un modo senza brevetti la ricerca e l' l'innovazione sarebbero l' unica via percorribile per le aziende !!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Concorrenza SLEALE
          chi fa ricerca la fa solo, e ripeto solo, perchè sa che a fronte di grandi investimenti poi ne trarrà guadagni, altrimenti perchè investire se poi tutti copieranno quello per cui tu hai lavorato anni. dietro a certe ricerche ci sono annie milioni o miliardi di investimenti, che senso ha investire per alla fine dire "signore copiate pure tutto e fate affari" aggiungo dopo "oggi sono generoso".tu lavori gratis? no.desideri di più? si.investi la tua fatica? penso di si e spero di siùche poi esagerino è sicuramente vero, ma in un mercato dove la stampante in pretica la regalono e paghi solo cartucce (modelli base) mi pare logico che sulle cartucce scarichino i costi non della sola ricerca degli inchiostri a della ricerca di stampanti e e della produzione, comuqneu i prezzi dei consumabili sono scesi molto negli ultimi anni, di pari passo alla dimensione della cartuccia. resta il fatto che uan lexmark o hp le rigeneri o ricarichi senza patemi, se non vanno butti via solo la cartuccia una epson non la voglio vedere, con le compatibiliè sempre un dramma, devi pulire le testine in continuazione e non lasciare mai la stampante ferma a lungo (anche con le originali)
      • Anonimo scrive:
        Re: Concorrenza SLEALE

        - Scritto da: Athlon64


        E' come se la Fiat facesse le strade in un modo
        particolare così che solo le sue auto possano
        andarci, o chi fa i masterizzatori DVD producesse
        anche i
        supporti.Più che fare strade... E' come se la FIAT facesse un'auto che costa 1000 euro.Poi... Tutti a comprarla lasciando perdere il fatto che la benzina per farla andare costa 10 euro al litro. E che l'auto in questione consuma il doppio delle altre.E poi... Mica te la danno con il pieno: te la danno con i serbatoi a metà... Esattamente come le stampanti nuove: hanno serbatoi che contengono MENO inchiostro di quelli di ricambio.Risultato? Io evito Epson come la peste. E, allo stesso modo, evito HP.Invece evito Lexmark per la sua politica di riempire il mondo di stampanti farlocche che non valgono nulla, nell'attesa di polli che comprino le cartucce di ricambio.Preferisco aziende oneste come Canon o Brother, dove paghi le stampanti il giusto ma che non hanno chippettini sospetti nelle cartucce... E offrono una qualità meravigliosa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Concorrenza SLEALE

        sono passato dopo
        anni di fedeltà a Canon, e sono
        soddisfattissimo.
        Anche io, dopo esser rimasto deluso dalla epson sono passato alla canon. Adesso devo dire la verità sono stato deluso anche da canon: stampante 0% compatibile con linux (solo lo scanner integrato funziona), e cartucce (una colore, una b/n) costosissime.Cartuccia a colori da 35 euro, b/n a 25. In pratica 60 euro di cartuccia. La stampante nuova costa 90 euro (ed escono anche le cartucce all'interno).Che politica commerciale è?Certamente cambierò ancora... niente epson e niente canon!BiGAlex
    • rockroll scrive:
      Re: Concorrenza SLEALE
      - Scritto da: Wakko Warner
      Esulta l'azienda: un portavoce parla di un
      ottimo risultato nell'ambito di "una strategia
      internazionale tesa a difendere la società dalla
      concorrenza
      sleale"

      Perché... come si chiama quello che sta facendo
      Epson usando la legge CRIMINALE sui brevetti?
      (newbie)

      A che altro servono i brevetti se non a fare
      CONCORRENZA
      SLEALE?

      Vediamola così... se la FIAT proibisse ai
      produttori di gomme d'auto non originali di
      vendere le proprie gomme perché sono rotonde come
      quelle della FIAT come si chiamerebbe questa
      azione se non CONCORRENZA SLEALE?


      Concorrenza: permettere ad due o più produttori
      di concorrere su un determinato prodotto, in
      qualità e/o in
      prezzo.

      La concorrenza, cara la mia Epson, è quando VOI
      offrite un prodotto o MIGLIORE degli altri o a
      PREZZO INFERIORE. Nessuno discute che i vostri
      inchiostri siano di alta qualità, ma perché
      anziché FARE CONCORRENZA SLEALE usando la legge
      per RUBARE dalle tasche di chi vi ha dato fiducia
      non producete anche inchiostri per chi si
      accontenta di meno concorrendo dunque con gli
      altri
      produttori?

      Se una cartuccia loro la vendono a 6 euro E CI
      GUADAGNANO perché mai le vostre cartucce costano
      30 euro? Inchiostro migliore? Può un inchiostro
      costare come oro fuso? E anche se fosse... perché
      non fate una linea di inchiostri di qualità
      inferiore a più basso prezzo per chi, come me,
      non ha nessun interesse nell'usare inchiostro la
      cui qualità la può vedere _forse_ solo un
      fotografo
      professionista?

      Cara EPSON, con questa azione state DANNEGGIANDO
      I VOSTRI STESSI UTENTI. Perché mai dovrei
      comprare in futuro stampanti EPSON sapendo che
      poi non posso rifornirmi d'inchiostro da chi mi
      pare? E perché mai dovrei permettere che una tale
      piaga si abbatta sui miei amici e/o clienti? È
      chiaro, cara EPSON, che da ora in poi, quando
      qualcuno mi chiederà un suggerimento su che
      stampante comprare, informerò certamente questo
      qualcuno della vostra politica
      anti-utente.

      Siete ancora sicuri che azioni di questo tipo vi
      convengano?Volevo scrivere un post identico al tuo, perchè condivido perfettamente ogni tua parola. Ci hai già pensato tu, grazie per averlo fatto.Bye - rockroll.
      • Anonimo scrive:
        Re: Concorrenza SLEALE
        Prevedo un grosso calo di vendite negli States....Gli utenti sono molto piu' attenti di prima ai costi di gestione.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Concorrenza SLEALE
      SE PUNTO INFORMATICO AVESSE MANDATO QUESTO ARTICOLO SOLO DUE SETTIMANE FA MI SAREI BEN GUARDATO DA COMPRARE LAEPSON STYLUS D78LE CARTUCCE SONO SEPARATE, MA SONO P I C C O L I S S I M EPESSIMO ACQUISTO.
      • Anonimo scrive:
        Re: Concorrenza SLEALE
        - Scritto da:
        SE PUNTO INFORMATICO AVESSE MANDATO QUESTO
        ARTICOLO SOLO DUE SETTIMANE FA MI SAREI BEN
        GUARDATO DA COMPRARE
        LA

        EPSON STYLUS D78Colpa tua che leggi solo punto informatico.
    • Anonimo scrive:
      Re: Concorrenza SLEALE
      - Scritto da: Wakko Warner
      Esulta l'azienda: un portavoce parla di un
      ottimo risultato nell'ambito di "una strategia
      internazionale tesa a difendere la società dalla
      concorrenza
      sleale"

      Perché... come si chiama quello che sta facendo
      Epson usando la legge CRIMINALE sui brevetti?
      (newbie)

      A che altro servono i brevetti se non a fare
      CONCORRENZA
      SLEALE?

      Vediamola così... se la FIAT proibisse ai
      produttori di gomme d'auto non originali di
      vendere le proprie gomme perché sono rotondepfff.... i soliti semplicismi di wakko conditi da dichiarazioni urlate.
      Siete ancora sicuri che azioni di questo tipo vi
      convengano?Siccome conoscono il loro mercato e le leggi meglio di te, di certo lo sono.
  • Anonimo scrive:
    Non compro più Epson.
    Da tempo ormai. Le loro stampanti mi si rompevano come nulla. Sono anni che ora uso HP e mai avuto un problema.
    • Xseven scrive:
      Re: Non compro più Epson.
      Quoto e convenfermo come esperienza personale
    • Anonimo scrive:
      Re: Non compro più Epson.
      Stessa cosa, ho comprato la mia ultima Epson nel 1997! (rotfl)Spero che leggano!
      • Anonimo scrive:
        Re: Non compro più Epson.
        Anche io la 640. Mai più preso Epson. Ho avuto HP, ma da quando è calata di qualità sono passato a Brother. Brother ha qualità simile alle HP odierne ma maggiore rispetto per il cliente e meno problemi di inchiostri e cartucce taroccate con chip.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non compro più Epson.
      - Scritto da:
      Da tempo ormai. Le loro stampanti mi si rompevano
      come nulla. Sono anni che ora uso HP e mai avuto
      un
      problema.Perfettamente d'accordo. Epson è il peggio del peggio. Mai avuti tanti problemi con una stampante.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non compro più Epson.
        Non posso che confermare,troppi problemi con Epson,sono tornato in casa Canon.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non compro più Epson.
          Mi accodo pure io: non posso passare al vita a sturare ugelli otturati spendendo in inchiostro quanto una nuova stampante. Da un paio di anni rigenero la mia lexmark cui ho già promesso che sarà la mia ultima inkjet. Ho conosciuto in ufficio la laser, me ne sono innamorato.Du.demon
    • Anonimo scrive:
      Re: Non compro più Epson.
      - Scritto da:
      Da tempo ormai. Le loro stampanti mi si rompevano
      come nulla. Sono anni che ora uso HP e mai avuto
      un
      problema.un mio amico aveva una epson a getto d'inchiostro a colori (forse la Epson Stylus C66), a un certo punto si sono finiti i colori e questa si è rifiutata di stampare anche le pagine di puro testo in B/N.. dopo un pò si è scocciato di tutto e (su mio consiglio) si è comprato una laser monocromatica di cui è soddisfatto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non compro più Epson.
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Da tempo ormai. Le loro stampanti mi si
        rompevano

        come nulla. Sono anni che ora uso HP e mai avuto

        un

        problema.

        un mio amico aveva una epson a getto d'inchiostro
        a colori (forse la Epson Stylus C66), a un certo
        punto si sono finiti i colori e questa si è
        rifiutata di stampare anche le pagine di puro
        testo in B/N.Anche io premio epson per queste scelte ladre non comprando nulla da loro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non compro più Epson.
      come da oggetto...basterebbe fare così e vedi come li ritirano i loro brevetti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non compro più Epson.
      - Scritto da:
      Da tempo ormai. Le loro stampanti mi si rompevano
      come nulla. Sono anni che ora uso HP e mai avuto
      un
      problema.Concordo; io sono un "coglione" che acquistò anni fa la 1270 che poteva stampare anche A3 e altri formati, dal costo esagerato e con costi di gestione proibitivi, dalla resa di merda e che ha funzionato male quasi subito.Da allora solo HP e Brother...
    • Anonimo scrive:
      Re: Non compro più Epson.
      riguardo epsonhttp://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1557286&m_id=1559475
  • The Animal scrive:
    Lexmark
    Ma non ci aveva già provato Lexmark a fare una roba del genere?Comunque le cartucce si possono ricaricare a manohttp://www.cartucce.com/istruzioni_ricarica_epson.htm
    • Anonimo scrive:
      Re: Lexmark
      Bella Lexmark. Ricordo ancora in un centro commerciale delle mie parti:Stampante a 9,99 euro e cartucce da 30 euro in su. Roba da matti.(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • rockroll scrive:
        Re: Lexmark
        - Scritto da:
        Bella Lexmark. Ricordo ancora in un centro
        commerciale delle mie
        parti:

        Stampante a 9,99 euro e cartucce da 30 euro in
        su. Roba da
        matti.

        (rotfl)(rotfl)(rotfl)Da matti, confermo, ma i matti sono loro se credono che lo siamo noi : e tu fregali con le loro stesse armi! Di fatto io ho ormai in cantina una collezione di stampanti Lexmark, e vado avanti benissimo da anni con 4 soldi quattro, su 5 PC del giro di famiglia, e senza mai bisogno di assistenza tecnica: fatta la legge (o meglio imposta spudoratamentes la politica commerciale), trovato l'inganno (o meglio il modo legale di fregarli).Molti di voi sanno benissimo a cosa mi riferisco, anche perchè ne avevo già parlato su PI.Da anni Lexmark produce e vende a costo stracciato più che valide stampanti "All in One" (Printer+Scanner+Fax+Copy) di elevata definizione e contenute dimensioni, praticamente riproposizioni delle famose X74/75, ultime la X1190 e la X1152 che ho ancora imballata, commercializzate nei supermercati in offerte quasi permanenti a prezzo di circa 39 euro con cartuccie colore e nero incluse, ma talvolta a circa 23 euro con incluso solo colore (il sistema prevede il funzionamento anche con una sola delle due cartucce): bene, sappiate che se vi azzardate a comprare le stesse cartucce a parte (le famose N16/17 e N26/27) spendete addirittura qualcosa di più, per cui l'apparecchiatura è sostanzialmente più che regalata ! Ovviamente, per politica imposta e non per motivi tecnici, non troverete cartucce compatibili in commercio, ma l'inchiostro di ricarica SI : ogni confezione di inchiostro di ricarica costa circa il 75% delle stesse cartucce originali, ma contiene nei flaconi un volume utile ad almeno 8 ricariche, che diventano anche oltre 10 senza apprezzabile perdita di qualità se avete l'avvertenza di diluire con l'aggiunta del 20% o più (non superate il 30%) di Acqua Distillata (fidatevi e mi ringrazierete), cosa comunque consigliabile verso la fine dei flaconi, perchè la confezione aperta nel tempo tende a seccare, ed idem per l'inchiostro immesso nelle cartucce verso l'esaurimento.Avrete perfettamente capito il trucco: ricarico finchè possibile, fino a 6/7 volte, le cartucce originali, senza mai attendere l'esaurimento completo, e le sostituisco quando non ne possono più (quando i test di qualità denunciano otturazione di qualche microscopico ugello, e l'immersione della testina in acqua calda non sblocca), e la sostituzione avviene prelevando dalle confezioni di stampanti analoghe preventivamente acquistate quando ci sono le opportune offerte... Superfluo aggiungere che se una stampante si guasta (mi è capitato una volta su almeno una dozzina di acquisti), il ricambio non mi manca di certo..., senza contare i favori che mi dovranno restituire gli amici, magari privi di scanner, cui alcune di dette "All in One" d'avanzo ho regalato (uno solo scanner 1200x1200 costa almeno 60 euro). Per inciso, l'operazione di ricarica è immediata per il nero, facendo passare l'ago della siringa per il foro sul coperchio della cartuccia, mentre per il colore andrebbe faticosamente staccato detto coperchio per accedere ai punti di immissione dei tre colori base, ma si può evitarlo facendo tre precisi forellini in corrispondenza di essi.In più vi dirò che ho provato anche inchiostri di ricambio economici teoricamente destinati a cartucce di altra marca, prudenzialmente diluendoli con acqua distillata non conoscendone il fattore di densità: ragazzi, la cosa di solito funziona, se il tipo di inchiostro non è troppo liquido in partenza, nel tal caso tenderebbe a macchiare: occorrerebbe qualche prova ulteriore. Penso di avervi dato buoni consigli, e sopratutto disinteressati (non ho azioni Lexmark). E pensare che mi trattate così male quando appoggio le teorie di Crazy, della cui validità sono sempre convinto! Bye - rockroll.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 aprile 2007 07.04-----------------------------------------------------------
        • staza scrive:
          Re: Lexmark
          Modificato dall' autore il 10 aprile 2007 07.04
          --------------------------------------------------alla tua idea ci ero arrivato pure io tempo fa, poi non l'ho mai attuata per due motivi:1. l'uso che faccio della stampante è talmente limitato che una cartuccia mi dura 2 anni2. due anni fa ho "trovato" cartucce proprio per la mia lexmark in un armadio... e non vi erano stampanti di quella marca nei paraggi :)ora ho finito il nero...magari faccio un salto al centro commerciale finito di lavorare e vedo se trovo qualche stampante...
          • Anonimo scrive:
            Re: Lexmark

            alla tua idea ci ero arrivato pure io tempo fa,
            poi non l'ho mai attuata per due
            motivi:
            1. l'uso che faccio della stampante è talmente
            limitato che una cartuccia mi dura 2
            anni
            2. due anni fa ho "trovato" cartucce proprio per
            la mia lexmark in un armadio... e non vi erano
            stampanti di quella marca nei paraggi
            :)

            ora ho finito il nero...
            magari faccio un salto al centro commerciale
            finito di lavorare e vedo se trovo qualche
            stampante...Anch'io ho una lexmark da 30 (me l'han regalata figuratevi) e per l'uso che ne fò mi va più che bene.Anche se dovessi spendere i soldi per la cartuccia (vebbè cartucce in caso del colore) originale...vista l'ampia durata, non mi pesa poi chissà quanto!Comunque ricordo quando avevo la Canon a 4 cartucce singole..le prendevo sempre aftermarket....(Pelikan e via discorrendo..) ma la qualità era assolutamente mediocre!Sarà che visto l'uso soft...si seccavan ma stampava malino.. ;)
          • staza scrive:
            Re: Lexmark



            alla tua idea ci ero arrivato pure io tempo fa,

            poi non l'ho mai attuata per due

            motivi:

            1. l'uso che faccio della stampante è talmente

            limitato che una cartuccia mi dura 2

            anni

            2. due anni fa ho "trovato" cartucce proprio per

            la mia lexmark in un armadio... e non vi erano

            stampanti di quella marca nei paraggi

            :)



            ora ho finito il nero...

            magari faccio un salto al centro commerciale

            finito di lavorare e vedo se trovo qualche

            stampante...

            Anch'io ho una lexmark da 30 (me l'han regalata
            figuratevi) e per l'uso che ne fò mi va più che
            bene.
            Anche se dovessi spendere i soldi per la
            cartuccia (vebbè cartucce in caso del colore)
            originale...vista l'ampia durata, non mi pesa poi
            chissà
            quanto!

            Comunque ricordo quando avevo la Canon a 4
            cartucce singole..le prendevo sempre
            aftermarket....(Pelikan e via discorrendo..) ma
            la qualità era assolutamente
            mediocre!
            Sarà che visto l'uso soft...si seccavan ma
            stampava malino..
            ;)prima di tornare dal lavoro sono passato all'euronics... ci stava una lexmark z645 (se non erro) a 29.90, insomma 30 :)le cartucce, il nero, 33.50 euro!
          • Anonimo scrive:
            Re: Lexmark

            prima di tornare dal lavoro sono passato
            all'euronics... ci stava una lexmark z645 (se non
            erro) a 29.90, insomma 30
            :)
            le cartucce, il nero, 33.50 euro!LOL...ci credi se ti dico che è la mia rinumerata?Io ho una z517...ma fondamentalmente è identica a quella che hai visto, cambia solo il colore forse, la mia è nera-grigio scuro, quella bianca-grigio scuro..ma per il resto figurati che i Driver per VISTA sono i medesimi ;)
        • PedroMaltese scrive:
          Re: Lexmark

          Ovviamente, per politica imposta e non per motivi
          tecnici, non troverete cartucce compatibili in
          commercio, ma l'inchiostro di ricarica SI :
          ogni confezione di inchiostro di ricarica costa
          circa il 75% delle stesse cartucce originali, ma
          contiene nei flaconi un volume utile ad almeno
          8 ricariche ...Ma ci vuole un inchiostro specifico per le Lexmark? E se si, dove lo trovo?Tenchiu
          • rockroll scrive:
            Re: Lexmark
            - Scritto da: PedroMaltese


            Ovviamente, per politica imposta e non per
            motivi

            tecnici, non troverete cartucce compatibili in

            commercio, ma l'inchiostro di ricarica
            SI :

            ogni confezione di inchiostro di ricarica costa

            circa il 75% delle stesse cartucce originali, ma

            contiene nei flaconi un volume utile ad almeno

            8 ricariche ...

            Ma ci vuole un inchiostro specifico per le
            Lexmark? E se si, dove lo
            trovo?

            TenchiuInchiostro per InkJet Lexmark qui in Torino lo trovi in quasi tutti i centri commerciali (è uno dei pochi vantaggi per chi "vegeta" sotto il cielo plumbeo di questa città morta):MediaWorld - IperCoop - Bennet - Carrefour - Auchan - UniEuro - e qualche grosso negozio di articoli informatici. Viene venduto anche su Internet, trovi parecchi siti in merito, cosa ti costa battere "cartucce inkjet" o simile su Google?Inutile dire che anche l'inchiostro ha prezzi assurdi: flacone nero x 8 ricariche intorno ai 15 euro, set tre flaconi colore x 8 ricariche per colore circa 19 euro; e trattasi comunque di volgarissimi inchiostri colorati, con due soli requisiti: densità specifica appropriata ed assenza totale di residui microgranulari o collosi. Un terzo requisito, e cioè assenza di evaporazione, non è sufficientemente rispettato neppure nelle cartucce originali. Da questo puoi capire che anche liquidi non specifici per la marca richiesta possono andare bene, se sono abbastanza rispettosi dei due primi requisiti: e puoi anche capire che, essendo la tonalità dei colori base in tricromia inversa abbastanza critica, inchiostri economici potrebbero non rispettare esattamente le colorazioni volute, e potrebbero variare tonalità per esposizione alla luce.Questa la teoria: in pratica occorre fare qualche prova, giocandosi qualche cartuccia rigenerata se si intasa irrimediabilmente; getti di vapore caldo ovvero immersione di estremità di testina in acqua molto calda possono riuscire a sciogliere inchiostro essiccato nei microugelli, specie se si riesce poi a sottoporrli a passaggio liquido forzato con una elevata pressione pneumatica. Io a volte ho recuperato cartucce con ugelli intasati dopo inutile operazione di pulizia, succhiando fortemente la suddetta testina, ovviamente senza ingoio (forse per questa operazione è più indicata una donna).Per le cartucce Lexmark nero (e non colore), esistono comunque parecchi centri di rigenerazione, che forniscono cartuccia usata riempita con nero a prezzo di circa la metà del nuovo, ed a prestazioni equivalenti ma con durata leggermente inferiore. Detti centri solitamente richiedono la consegna della cartuccia esaurita quando te ne danno una rigenerata.OK, ti ho detto tutto quel che so, bye bye..-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 aprile 2007 02.29-----------------------------------------------------------
    • Guybrush scrive:
      Re: Lexmark
      - Scritto da: The Animal
      Ma non ci aveva già provato Lexmark a fare una
      roba del
      genere?
      Comunque le cartucce si possono ricaricare a mano
      http://www.cartucce.com/istruzioni_ricarica_epson.Mica vero:1) La cartuccia puo' essere progettata per rendere impossibile la ricarica, o estremamente complessa.2) La cartuccia puo' avere un chippino che "conta" le copie stampate e quando si supera il numero massimo di stampe previsto per quella cartuccia, la blocca.Lexmark, epson e HP erano fininte nei guai proprio per questo motivo.
      GT
      • The Animal scrive:
        Re: Lexmark
        - Scritto da: Guybrush

        - Scritto da: The Animal

        Ma non ci aveva già provato Lexmark a fare una

        roba del

        genere?

        Comunque le cartucce si possono ricaricare a
        mano


        http://www.cartucce.com/istruzioni_ricarica_epson.


        Mica vero:
        1) La cartuccia puo' essere progettata per
        rendere impossibile la ricarica, o estremamente
        complessa.

        2) La cartuccia puo' avere un chippino che
        "conta" le copie stampate e quando si supera il
        numero massimo di stampe previsto per quella
        cartuccia, la
        blocca.
        Oh ma c' è a tutto un rimediohttp://www.cartucce.com/epson_chip_resetter.htm
Chiudi i commenti