L'insediamento di Obama in 2 Gigapixel

Uno degli eventi più osservati di sempre riceve un trattamento speciale da parte di un fotografo di New York, che ha utilizzato tecnologie NASA per realizzare una veduta senza precedenti di Capitol Hill

Washington D.C., 20 gennaio 2009. Quasi 2 milioni di persone hanno assistito alla cerimonia inaugurale della presidenza di Barack Hussein Obama, e certamente molte di esse erano munite di cam, telecamere e obiettivi assortiti per immortalare come meritava l’evento. Anche il fotografo David Bergman aveva una macchina fotografica, una Canon G10 con sensore CCD da 14,7 megapixel, ma piuttosto che limitarsi a “shot” singoli, il newyorkese ha pensato bene di realizzare un’unica, gigantesca ripresa dell’evento .

Bergman ha montato la sua G10 sul braccio robotico Gigapan , nato dalla collaborazione tra la Carnegie Mellon University e l’ Intelligent Robot Group di NASA e pensato come sistema automatizzato per la realizzazione di panorami ad altissima risoluzione con angolo a scelta. Gigapan è completamente programmabile ed è in grado di funzionare in coppia con un gran numero di macchine fotografiche, e nel caso dell’insediamento di Obama è stato configurato per scattare circa 220 diverse foto a intervalli regolari .

Tale mole di dati (naturalmente digitali) è stata poi ricomposta con il software venduto a corredo del robot sul Mac di Bergman, e il risultato di 7 ore di calcoli e ricomposizioni è un’immagine singola dalla risoluzione stellare di ben 1.474 Megapixel , o 1,5 Gigapixel che dir si voglia.

Il lavoro del fotografo americano è stato molto apprezzato anche da Gigapan stessa, che non a caso lo presenta sulla propria homepage come applicazione pratica delle capacità del braccio robotico omonimo. La super-panoramica è infine disponibile online per la visione da parte del pubblico, con Bergman che comunica la disponibilità, a breve, di stampe di alta qualità del mastodonte fotografico.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Dti Revenge scrive:
    Proprio come fa Facebook
    Bravi a tutti i polli che si iscrivono e si autoschedano!
    • ZioTano. scrive:
      Re: Proprio come fa Facebook
      Certo che la paranoia vi sta fottendo il cervello di brutto!
      • contrario scrive:
        Re: Proprio come fa Facebook
        ti piace facebuco eh? Che strana coincidenza, anagrammando seppur con qualche forzatura nella traduzione, facebook divenda "faccia bucata".Ahahahah, Subscribe: NOW! (rotfl)
        • ZioTano. scrive:
          Re: Proprio come fa Facebook
          No sai cos'è...è che prima era google che stava skedando tutto e tutti, pero' scommetto ke se devi cercare qualcosa vai lì...e magari hai anche un'account su gmail...Non amo le demonizzazioni gratuite...
          • H5N1 scrive:
            Re: Proprio come fa Facebook
            Su google, gmail e quant'altro io sono solo H5N1.H5 di nome e N1 di cognome.Trovo difficoltoso fare lo stesso su Feisbuc e su monster.com...
    • Uranio scrive:
      Re: Proprio come fa Facebook
      Caro pollo, quando mandi il curriculum ad un azienda 3 volte su due ti chiede il consenso al trattamento dei dati personali, in soldoni rivendono i tuoi dati.Puoi non accettare, ma non lavori.
      • contrario scrive:
        Re: Proprio come fa Facebook
        - Scritto da: Uranio
        Caro pollo, quando mandi il curriculum ad un
        azienda 3 volte su due ti chiede il consenso al
        trattamento dei dati personali, in soldoni
        rivendono i tuoi
        dati.
        Puoi non accettare, ma non lavori.No, "solo ai fini della ricerca e dell'assunzione del personale presso la vostra zienda".Ti sei dimenticato di metterla stà riga eh? :D
    • smemobox scrive:
      Re: Proprio come fa Facebook
      - Scritto da: Dti Revenge
      Bravi a tutti i polli che si iscrivono e si
      autoschedano!Saranno anche cavoli loro!
    • Pax scrive:
      Re: Proprio come fa Facebook
      - Scritto da: Dti Revenge
      Bravi a tutti i polli che si iscrivono e si
      autoschedano!Immagino tu non sia iscritto a nulla...Niente casella di posta, nessun accout ecc...Eppoi, deiv forse mettere dai reali???La paranoia della privacy sta mandando in palla troppa gente...
    • paoloholzl scrive:
      Re: Proprio come fa Facebook
      - Scritto da: Dti Revenge
      Bravi a tutti i polli che si iscrivono e si
      autoschedano!Allora non sono l'unico panda a pensarla così.(nel mio Blog ho detto ben di peggio)
  • unaDuraLezione scrive:
    Anche quello italiano?
    contenuto non disponibile
Chiudi i commenti