Linux, il kernel 2.6 parla italiano

Grazie a una patch


Il Progetto Configurazione Italiana Kernel Linux ( PCIKL ) ha rilasciato delle patch che, applicate ai kernel “vanilla” della serie 2.6.x, possono essere configurati attraverso un’interfaccia completamente in italiano.

“Tengo a sottolineare il fatto che questa è la prima traduzione completa in lingua straniera”, ha scritto a Punto Informatico Massimo Maiurana, maintainer del progetto.

Le patch, scaricabili da qui , consentono di ottenere un’interfaccia di configurazione interamente in lingua italiana, qualunque sia il metodo scelto (“make menuconfig”, “make xconfig”, “make gconfig”, ecc.), compresi i dialoghi, i menù e i testi di aiuto.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti