L'iPod è un traduttore audio-video

È la promessa di Vcom 3D, l'azienda che ha creato Vcommunicator. Finora solo su Windows Mobile, ma d'ora in poi anche su iPod. Per far cosa? Parlare con la gente. In qualsiasi lingua si desideri

Roma – Tra breve, all’estero o a contatto con uno straniero, chiunque potrà accendere un iPod per farsi assistere nella traduzione e potersi così comprendere con un interlocutore che parla un’altra lingua.

Possibile? Certo: i militari americani lo stanno già facendo , in Iraq e nelle altre zone dove si trovano in missione. “Caricato con uno speciale software, il riproduttore musicale aiuta a comunicare con la popolazione e ad imparare la cultura locale, ci sono inoltre strumenti utili in situazioni strategiche come la ricerca di persone di interesse. I gadget sono risultati così efficienti che le truppe stanno cercando anche nuovi modi di impiegare (quella, ndr) tecnologia”, si legge su National Defence Magazine .

Come fa l’iPod a supportare questi strumenti? Si tratta pur sempre di un dispositivo “intelligente” delle cui potenzialità ha approfittato Vcom 3D , l’azienda che ha portato su iPod il suo Vcommunicator , lo speciale applicativo che apre un mondo di nuove possibilità. “È servito pochissimo addestramento, è davvero semplice da usare”, ha spiegato Cory Youmans, direttore del servizio approvvigionamenti per l’Ufficio Simulazioni, Addestramento e Strumentazione dell’Esercito statunitense. “La maggioranza dei militari sa intuitivamente come impiegare un iPod”.

Dotato di una seconda “nuova vita”, il gioiellino di casa Apple trova spazio anche in missione, non solo per dilettare i militari con la musica. La panoramica dei casi pratici e delle proposte di miglioramenti, ampiamente illustrata da National Defence , è davvero straordinaria e copre molte delle esigenze di coloro che si trovano in ambienti dove la comunicazione con le persone è difficile e dove un supporto realmente valido, sino ad oggi, lo ha potuto offrire solo la presenza fisica di interpreti.

Nella figura qui sopra, un estratto delle schermate del programma attraverso cui ricavare le espressioni desiderate. Quella raffigurata è il saluto che, nel mondo arabo molto più che in occidente, è essenziale quando si rivolge la parola a qualcuno che non si conosce.

La notizia sta solcando le acque di Internet: è comprensibile l’
entusiasmo per un sistema decisamente compatto maneggevole ed economico.

Pur non essendovi alcuna indicazione sui costi del software, la promessa di Vcom 3D – assicura National Defence – è proprio quella di rilasciare quest’anno una versione “civile” sia per iPod che per altri apparecchi mobili, destinata ai turisti e a chiunque possa trarne beneficio.

Marco Valerio Principato

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Roberto Sanzi scrive:
    XXXXXXXX poco informato
    Aggiornati XXXXXXXX
  • Raffaele f scrive:
    Questo articolo non mi convince...
    Sinceramente questa notizia mi puzza di mossa di marketing...dov'è Bioshock, che ha venduto un botto? e Crysis, che secondo le ultime notizie ha venduto 1 milione di copie?E questi sono solo esempi...Diciamo la verità: il mercato pc di per sè non sta affondando, ma ci sono elementi (leggasi: un cartello tra varie socetà)che desidererebbero affondarlo per dare maggior spinta al mercato console, visto che quest'ultime potrebbero essere utilizzate anche da cerebrolesi, e ancora peggio, ignoranti cronici. Tutto il nome del dio denaro...I pc costano? dipende dalle tasche, se me lo posso permettere non vedo perchè rinunciare a causa di qualche piagnisteo ipocrita. I giochi console costano molto di più, e questo è un dato di fatto, e prendendo un pc non esagerato (le esagerazioni costano, e molti fanno finta di non saperlo)si ammortizzano le spese, così da avere un'unica macchina multimediale.Ma molta gente sa solo gettare fumo negli occhi...
  • allanon scrive:
    Da notare il primo posto PC...
    La politica è di vendere un servizio, non un videogame, solo così si riesce a vendere su PC.D'altronde è anche logico: se gioco su console non sto a leggere i prerequisiti del gioco prima di comprarlo ( per poi magari scoprire che non mi gira uguale :( ). Diversamente tocca fare un lavoro enorme per assicurare la reale compatibilità ai sistemi più disparati (WOW gira davvero su win/mac/linux tanto per cominciare) e fare in modo che la grafica non sia l'unico sistema con cui si attira l'utente. Un lavoro talmente complesso che può rendere solo se legato al pagamento di un servizio.In ogni caso la politica delle console è vincente: "accendo e gioco" ed essenziale, quando il mercato del videogame si allarga dagli adolescenti a un pubblico più maturo (meno "ricco" di tempo libero ;) ), questa diventa la politica vincente.Eccezione sono appunto i giochi/servizio tipo WOW che difficilmente possono ripagare i produttori di console a causa della loro incredibile longevità (meno soldi per nuovi giochi, molti più soldi per il servizio, meno percentuali sui nuovi giochi per chi produce l'hardware).Probabilmente questi giochi sono il futuro per il gaming PC, ma la WII ha anche dimostrato che ci sono settori ludici ancora interamente vergini, quindi il gaming PC sarà sempre più di nicchia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Da notare il primo posto PC...

      Eccezione sono appunto i giochi/servizio tipo WOW
      che difficilmente possono ripagare i produttori
      di console a causa della loro incredibile
      longevità (meno soldi per nuovi giochi, molti più
      soldi per il servizio, meno percentuali sui nuovi
      giochi per chi produce
      l'hardware).No se il produttore della console è anche il produttore del gioco. Se poi nonostante questa unione di condizioni non si fa pagare come non si è fatta pagare sega per pso allora sono scemi loro.
      • allanon scrive:
        Re: Da notare il primo posto PC...
        Secondo me "produttore gioco" = "produttore console" è una formula perdente sul punto di vista dei MMORPG, in quanto raggiunge un mercato troppo piccolo (il mercato di un'unica console per l'appunto), ed il numero di giocatori in questo tipo di giochi è tutto.Poi magari mi sbaglio ed arrivano ad accordi di percentuale anche sui canoni mensili con le console, ma francamente vedo la cosa poco conveniente per i produttori del software in questo caso ;)
  • Anonimo scrive:
    Domanda semplice semplice
    Per le console attuali (ps3 e x360) esistono set tastiera + mouse ?Se si il pc come macchina da gioco ha finito perchè posso tenere una delle due console sulla scrivania e giocare agli strategici ed agli fps esattamente allo stesso modo che su pc
    • Robin hood scrive:
      Re: Domanda semplice semplice
      - Scritto da: Anonimo
      Per le console attuali (ps3 e x360) esistono set
      tastiera + mouse
      ?

      Se si il pc come macchina da gioco ha finito
      perchè posso tenere una delle due console sulla
      scrivania e giocare agli strategici ed agli fps
      esattamente allo stesso modo che su
      pcNon funziona così, quando le console avranno mouse + tastiera E giochi degni di essere giocati con questi controller, ALLORA forse sarà la fine dei PC come macchine da gioco.Ma come ha scritto il simpatico Serosch poco sopra, attualmente il mercato dei giochi per console è un mercato fatto per un pubblico generalista che mediamente non saprebbe cosa fare con un Civilization qualsiasi, figuriamoci giochi come Hearts of iron o Medieval 2...Tornando al discorso hardware a me una configurazione da gioco mi dura circa 3-4 anni senza cambiare neanche una vite, inoltre con il pc ci lavora anche per cui....Io sono sicuro che il PC morirà come macchina da gioco ma ci vorranno ancora parecchi anni.
      • Anonimo scrive:
        Re: Domanda semplice semplice
        Allora per dreamcast fecero sia tastiera che mouse e sempre per dreamcast trovavi giochi tipicamente da pc come quake 3 e ut o roba alla diablo come lodoss.Detto questo non ci vuole assolutamente niente a fare lo stesso sulle console attuali basta volerlo.
  • Serosch scrive:
    Pc vs Console ? Dinuovo???
    In primo luogo e' da sfatare questo mito per cui un pc debba essere aggiornato a mesi alterni per stare al tempo.Quelli che sostengono questa tesi e' giusto tornino alle console perche' e' da li che in passato sono venuti.Col buon senso si puo' avere un hardware degno di questo nome, duraturo e non rinunciare praticamente a nulla. Inoltre se l'acquisto e' stato ben fatto sara' possibile in futuro intervenire su solo alcune parti per mantenere il tutto altamente performante, magari comprando dell'usato che costa anche poco.Per chi afferma che e' troppo stare dietro a drivers/firmware/patch e' giusto torni alle console perche' e' da li che in passato e' venuto.Chi di pc ne capisce di questi problemi non ne ha e se li ha sa come risolverli nel giro di mezz'ora. Inoltre all'utente pc PIACE smanettare su queste cose [personalmente la prima cosa che faccio quando installo un gioco e' controllare che non ci siano pastrocchi nell'ini] quindi se per voi e' solo un peso e fastidio le console sono fatte apposta per voi.I produttori di videogiochi per PC si lamentano sempre che vendono poco. Piangono additando come causa di tutti i loro mali il P2P quando invece la causa sono loro stessi. Gli utenti pc sono attenti e non amano farsi prendere in giro. Giochi sempre piu' corti [siamo arrivati a 4-5 ore medie per un FSP... allucinante], privi di storia, senza piu' betatesting [quindi bachi a non finire piu' o meno gravi], idee ripetitive e clonate all'infinito con variazioni minime e talvolta trascurabili.Crysis vende poco? UT3 e' una delusione? OVVIO! SONO PESSIMI GIOCHI dannazione! Tutto muscoli e niente anima .. e come detto sopra i Pc-isti stupidi non sono e quando vedono che UT3 e' uguale al vecchio UT non vedono, a ragione, motivo per passare alla versione "piu' powa" e rimangono su quella vecchia, testata, affidabile. E quando vedono che Crysis e' piu' un tech demo che un gioco mettono HL2 che oltre ad essere un signor gioco e' scalabile persino sulle dx7 [SETTE!]. Forse non si potranno contare i peli del naso del nemico appena cecchinato ... ma per quanto mi riguarda lascio questo tipo di techno feticismo ad altri.E' dal tempo della PSX e forse anche prima che il mondo del PC e' in crisi eppure siamo ancora qua.Questo perche' il PC offre una tipologia di gioco che le console mai avranno.Ora tutti sbavano per cose come il live di Xbox. "WOW possiamo giocare in rete con TAAAANTI amici!!1one".Peccato i pc-isti giochino da ANNI online e, badate bene, SENZA pagare nessun abbonamento! [e su Xbox live manco avete i server dedicati...bella fregatura].Insomma il mondo delle console sta scoprendo quello che i pcisti sanno oramai da qualche lustro e prendono come una condizione necessaria ad un gioco che voglia definirsi tale.Inoltre moltissimi generi possono esistere solo per pc. Strategici in tempo reale, CRPG, MMORPG, Simulatori, tutte cose che i consolari potranno solamente sfiorare o sognare.Giocare a Baldur's gate/Nwn2/The witcher con un pad?!?!? Gestire un esercito a SC/war3/DOW senza tastiera e mouse??? Giocare a WoW con i funghetti analogici e 6 tasti??? Gli stessi FPS su console con un pad e' come andare a fare un giro per i boschi invece che con la mountanbike con un velocipede... certo SI PUO' fare ma .......In conclusione ribadisco la mia idea che il popolo pcista sia piu' maturo [come eta' media non per altro] e conservi un'esperienza maggiore data dal passato e che quindi non si fermi troppo all'apparenza puntando piu' alla sostanza o alla longevita' [basti vedere le vendite di the sims2 che bello forse non e' ma che e' sicuramente longevo e poco oneroso come hw].Inoltre i Pcisti oramai non si fermano piu' alle recensioni [oramai pilotate per il 95% dei casi] e alle demo [spesso fatte ad hoc per illudere l'utente finale] ma va oltre. Newsgroup, forum e il tanto odiato P2P. Provare un gioco per vedere se e' valido e se merita o meno la spesa, coi tempi che corrono, e' piu' che giusto, e' NECESSARIO.E' questo quello che piu' temono i produttori di giochi. Il tanto amato e venerato marketing [l'arte di vendere anche cio' che e' invendibile] non riesce piu' a sostenere l'enorme forza della gente che prova da se i giochi e poi condivide con altri sensazioni, opinioni, idee.Il mondo delle console invece e' oramai come la tv generalista. Il bacino d'utenza e' cosi' ampio e variegato che tutto vende indipendentemente dalla qualita'. Come in tv spopolano pattume del calibro del grande fratello o Amici, non vedo perche' per console non possano vendere giochi che in altri campi non verrebbero toccati manco con la punta di un luuuuuuuuungo bastone.Concludo con una precisazione. Potrebbe trasparire dal mio post un vago odio verso le console. Purtroppo cosi' non e'. Apprezzo le console e sono felice possessore di una psx, ps2, GC e DS dalle quali ho avuto tante e tante ore di ottimo intrattenimento videoludico.
    • Anonimo scrive:
      Re: Pc vs Console ? Dinuovo???
      Ok non aggiorni il pc ogni 2 mesi ma almeno una volta all'anno devi e purtroppo ogni volta si ripete la solita trafila:cambia la scheda video, caspita non entra, devo cambiare scheda madre, caspio la cpu non entra, devo cambiare cpu, il dissipatore vecchio nonostante sia 1Kg di rame da farti sentire come paperon de paperoni non dissipa abbastanza, nuovo dissipatore, le ram non sono più adatte perchè non vuoi colli di bottiglia, nuove ram.Alla fine se salvi dischi rigidi, dvd e scheda audio hai fatto l'affare, ops no non va bene, la nuova scheda madre ha depennato le porte ide, solo sata quindi butta pure il masterizzatore e tutti gli eventuali hd di generose dimensioni che ti sei salvato colpevoli solo di montare un attacco che è praticamente uno standard da sempre.Poi salta fuori che i driver della nuova scheda video/madre non sono ottimizzati a dovere quindi "tiri di meno", il gioco quasi sempre al primo lancio è grezzo e buggato da paura (vedi sega rally che non ti fa neppure configurare la tastiera e che ha le auto che scivolano sulla cera) senza contare che "avrebbe potuto girare con il computer vecchio ma sai costava troppo ottimizzare un po'"Sinceramente a me sembra che i giocatori pc vengano un po' troppo visti come polli da spennare.
      • Serosch scrive:
        Re: Pc vs Console ? Dinuovo???
        Fesserie.circa 5 anni fa comprai questo pc e poco a poco l'ho upgradato come vedete.Duron 1g + 512 mega di ram + Geforce2mx- 512 mega di ram-- Geforce3Ti500 comprata usata--- AtholonXP + MoBo usate comprate ad un amico---- +512 mega di ram----- Radeon 9600pro1 anno e qualche mese ho investito per una nuova macchinaAthlon64 3800+ 2 giga di ram + 7950gtInoltre quando ho comprato l'hardware l'ho fatto in previsione di futuri upgrade, pensando anche all'usato. Ad esempio potrei, tra 1 annetto, cambiare A64 con un dual core usato e la 7950gt con una dx10.A cosa ho dovuto rinunciare in tutto questo tempo? Nulla.La spesa? Accettabile considerando il tempo di vita delle macchine.Solo i polli si fanno spennare, io pollo non sono quindi vivo felice.
        • Anonimo scrive:
          Re: Pc vs Console ? Dinuovo???
          Certo certo vedremo quando sarà tempo se troverai i pezzi da cambiare, quando si tratta di configurazioni pc si credono tutti furbi poi ci rimangono tutti di merda uguale quando una console che costa infinitamente meno rende il doppio ed ha una longevità a confronto eterna.Ci passerai anche te da questa strada poi vedi se non ti limerai...
          • guiver scrive:
            Re: Pc vs Console ? Dinuovo???
            se tu sei un pollo che si fa spennare cavoli tuoi, io per il pc spendo circa 500/600 euro ogni 4 anni e non ho mai rinunciato a NULLA, poi se tu sei un pollo che non sa usare il pc sono solo fatti tuoi...
  • lrmoa80 scrive:
    I titoli PC danneggiano i consumatori...
    A parte che al giorno d'oggi se vuoi un videogioco per PC puoi passare in edicola che trovi le edizioni budget che costano (o "dovrebbero costare") meno...I titoli per PC oggi sono pieni di meccanismi anticopia e se installi un videogioco nel tuo PC di lavoro rischi che il masterizzatore o qualche altro software non vada piu'.Chi se lo puo' permettere (o chi e' figlio di papa') si compra la console e questa viene acquistata (spendendo alla fine piu' che per il PC) proprio perche' sai che metti il disco e parte.P.S.: ancora con questi RadioHead ? La loro e' stata una mossa pubblicitaria e lo scopo era di suscitare scalpore. Ma non ci si deve aspettare che col prossimo disco replicheranno la cosa, anche perche' gli artisti non vogliono morire di fame, anzi se possono diventare ricchi (e il sistema SIAE oggi glielo consente) perche' mai dovrebbero opporsi ?
  • Robba scrive:
    Prova
    Sto cercando di prendere una ps3 e ormai dovrei esservi vicino(400euro), ho acquistato fury(100euro) ho una adsl e scaricato una distro linux (yellowDog)La mia idea è semplice,se effettivamente voglio giocare ho a disposizione una ps3 se voglio usare un pc(personal computer) uso ancora linux con il suo firefox, openoffice e via dicendo...Ho verificato le varie incompatibilita per cio che piu uso(flash, java, programmi come truecrypt) e mi paiono facilmente superabili...A questo punto la domanda da una persona ancora inesperta...Se fortunatamente tutto dovesse andare come spero(giochi ps3 e computer linux ps3)cosa mi potrebbe spingere all'acquisto di un canonico computer?Ancora inesperto e pronto a suggerimenti...Robba
  • Gunny35 scrive:
    I problemi fondamentali del PC
    Il motivo principale delle vendite dei titoli console è la semplicità di acquisto e utilizzo. Il PC è una macchina meravigliosa e potentissima, ma non ha completamente recepito il cambiamento del mercato dei games da fenomeno per pochi appassionati a fenomeno di massa. La massa non ha tempo e voglia di informarsi su mille dettagli e sfumature.Per quanto riguarda la pirateria l'utente PC è sicuramente più smaliziato e in grado di eseguire le operazioni necessarie a far funzionare i giochi piratati. L'utente console non ha necessariamente voglia e tempo di avere a che fare con modifiche hardware, P2P, etc...Acquisto hardware:CONSOLECi sono due/tre modelli di Xbox e 1 o 2 di PS3, o comunque mediamente questa è la scelta disponibile nei punti vendita.Ci sono 1000 diversi PC con comparti grafici inefficaci descritti come fenomenali. Alla turbocache per capirci. I produttori di PC utilizzano l'ignoranza del cliente per fregarlo con sigle sempre più sibilline.Acquisto software:ConsoleSe sulla scatola c'è scritto Xbox o PS3 sei sicuro che funziona sul tuo hardware.PCLe richieste di sistema sono raramente veritiere. Quando lo sono sono di difficile interpretazione per la maggior parte degli acquirenti. Per regalare un gioco per PC a qualcuno occorre farsi mandare l'output di everest! (e saperlo leggere)Pornografia etc.:ConsoleLa console fa funzionare i giochi e permette una limitata interattività con Internet per il multiplayer e chat.PCHa un mare di possibilità, ma è più esposto all'installazione di spyware, virus e a programmi che direzionano truffaldinamente su siti con contenuti per adulti.Qualità:ConsoleI giochi devono fare i conti con le limitazioni dell'hardware e scendere a compromessi per mantenere un frame-rate costante. L'imprecisione e semplicità del sistema di controllo pone dei limiti nella gestione di giochi FPS e RTS.PCIl minimo comun denominatore è troppo basso per essere utilizzato, ma il PC dell'appassionato è dotato di una potenza di elaborazione e hardware dedicato di primissimo piano.L'unico punto realmente a favore del PC è la qualità superiore, che non bilancia gli svantaggi a mio parere, soprattutto considerando che le differenze non vengono pubblicizzate abbastanza.Come risollevare le sorti del gaming su PC?1. Producendo schede integrate con potenza adeguata a far funzionare un gioco in 3D almeno al minimo. ATI con 780G ha fatto un passo nella giusta direzione.2. Standardizzando la misura dei requisiti di sistema.3. Pubblicizzando le differenze dei giochi PC rispetto a quelli Console
    • AlexdelVier o scrive:
      Re: I problemi fondamentali del PC
      In effetti bisognerebbe ogni tot anni assegnare un point grafico standard.Mi spiego meglio , si dovrebbe dire , questo pc ha unasezione grafica minima X2006 e tutti i giochi X2006ci vanno bene, le macchine con grafica X2008 vanno bene per i giochi x2008 e precedenti.Cosi si avrebbe almeno un minimo di semplificazione. Personalmente non gioco molto e in generalese qualcuno mi chiede consiglio gli dico di prentersiuna console per giocare e lasciare il pc per le cose"serie" onde evitare aggiornamenti, sputtanamenti e varie altre.Saluti
    • anonimo pacifico scrive:
      Re: I problemi fondamentali del PC
      Quoto alla grande :)
  • agosto scrive:
    Re: colpa di chi?
    - Scritto da: agosto
    La pirateria, nel campo dei videogames è una
    grande piaga, ma colpisce profondamente solo i
    videogames multiplayer con Cd-key controllata
    lato
    server.
    errata corrige:ops volevo dire che NON colpisce profondamente i giochi multiplayer! ma solo quelli singleplayer! in quanto, se uno vuole il multiplayer nel 99% è costretto ad acquistarlo
  • Homo Pater scrive:
    ... mi fido di più della console
    .. il parental control dei computer Win/Linux/OSX non è particolarmente efficiente e troppo facilmente aggirabile.Onestamente mi fido di più a lasciare in mano ai miei figli dodicenni una consolle non modificata che un PC, con cui possono cadere nelle trappole del phishing più o meno legale...;-)
  • Alessandro scrive:
    Io ad esempio....
    Io ad esempio,per dire la mia,sono una persona che abitualmente scarica giochi da internet...ma...cè un GROSSISSIMO MA...li scarico per il solo scopo di PROVARLI...a me le recenzioni sui vari magazine non soddisfano,le immagini non mi dicono nulla..sono sterili,io voglio vedere il gioco in funzione.Cosa dovrei fare ? comprarlo e poi se non mi piace lasciarlo là o rivenderlo ? sono troppe perdite di tempo e denaro.Il mio modus è il seguente :Vedo un gioco che SEMBRA belloLo scaricoLo provo (alcune volte lo finisco)Se mi piace o mi è particolarmente colpito lo compero.ESEMPIO RECENTISSIMO :Ho scaricato e giocato :CALL OF DUTY4JERIKOProvati,mi hanno esaltato e li ho comperati originali...Quelli che non mi piacciono,li provo e poi li cancello.Poi ci sono alcuni giochi che compero A PRESCINDERE...tipo. C&C.Questa è la mia idea di uso del P2P,poi sicuramente tante persone lo usano in modo differente.
    • naa scrive:
      Re: Io ad esempio....
      Ti dovrebbero bastare le demo. Laddove manchino, inizia a sentire puzza di bruciato...
      • Alessandro scrive:
        Re: Io ad esempio....
        DEMO ?Ma dove le trovi ?io al massimo trovo alcuni video...filmati, e non sempre del gioco in se, ma solo fimati introduttivi...Se avessi al possibilità di avere una demo giocabile anche solo di 1 livello di TUTTI i giochi..allora seguirei quella strada..OVVIAMENTE !Ma quello che dici tu è pura UTOPIA.Ora...da come mi sono espresso in effetti sembra che scarichi qualsiasi gioco esista..non è così...scarico solo quelli che reputo belli dai video e foto che trovo sei siti ufficiali....ti assicuro che da me non puzza nulla,se vieni a casa mia ti stupiresti di quanti originali ho.Il mio è solo un MODUS OPERANDI per non sperperare soldi.
  • roots scrive:
    E i casual game? E il mercato indy?
    Mancano i dati relativi a quella miriade di giochi non presenti nei negozi. Giochi scaricabili, adware, shareware, multiplayer online. Il PC è ancora la macchina da gioco per eccellezza con cifre da far impallidire qualunque console, anzi, il mercato dei giochi per PC non è mai stato così florido.Semmai quello che è in flessione è il mercato delle major dell'intrattenimento, e questo è solo un bene.
    • Peccato scrive:
      Re: E i casual game? E il mercato indy?

      Il PC è ancora la macchina da gioco per
      eccellezza con cifre da far impallidire qualunque
      console, anzi, il mercato dei giochi per PC non è
      mai stato così florido.Ottimo.. ma hai qualche dato utile?
      • roots scrive:
        Re: E i casual game? E il mercato indy?
        Non ne ho a disposizione adesso, ma c'è stato un interessante articolo di qualche mese fa su EDGE che documentava la diffusione enorme dei giochi per PC.
    • EeeAhAhPc scrive:
      Re: E i casual game? E il mercato indy?
      - Scritto da: roots
      Mancano i dati relativi a quella miriade di
      giochi non presenti nei negozi. Giochi
      scaricabili, adware, shareware, multiplayer
      online.E i giochi freeware? Oggi ne fanno di bellissimi.
      Il PC è ancora la macchina da gioco per
      eccellezzaE non fa solo quello.
  • James Kirk scrive:
    La pirateria qui c'entra eccome!
    Mi spiace dirlo ma qui non è come per la musica, la pirateria c'entra eccome.La musica infatti trae il grosso dei guadagni dalle trasmissioni pubbliche, dai concerti e dal compenso sui supporti.I videogiochi invece traggono i guadagni solo dalla vendita.Ovvimente c'entrano anche i prezzi elevati per l'hardware ed i prezzi dei giochi e le politiche grette di molti 'publishers' (se ad esempio si mantenesse il cambio Dollaro/Euro invece che 1$=1€, non sarebbe una cattiva idea).Tuttavia resta il fatto che in questo settore il danno della pirateria è molto sensibile, mentre per le consoles (i cui DRM sono più difficili da violare) vi è una situazione opposta.
    • xbomber scrive:
      Re: La pirateria qui c'entra eccome!
      Decine di software-house hanno chiuso a causa della pirateria, parecchi professionisti hanno perso il posto di lavoro, parecchi dirigenti sono stati segnati come falliti, con tutto ciò che ne comporta.Mi chiedo come certa gente non si senta un delinquente a piratare giochi. PIRATARE SOFTWARE EQUIVALE A RUBARE!Per quello che riguarda la musica... Beh... Devo dire che effettivamente i torti sono 50% e 50% da attribuire ad alcune realtà che ne vogliono abusare proponendola a costi inaccessibili, dei quali piccolissima parte finiscono all'autore, ed in parte agli utenti che per evitare ciò piratano, commettendo comunque un'illecito. Quà prima bisogna riorganizzare il mercato in modo più corretto, poi a quel punto su un mercato corretto iniziare a punire chi continua a piratare in regime di mercato corretto.
      • 1977 scrive:
        Re: La pirateria qui c'entra eccome!
        - Scritto da: xbomber
        Decine di software-house hanno chiuso a causa
        della pirateria, parecchi professionisti hanno
        perso il posto di lavoro, parecchi dirigenti sono
        stati segnati come falliti, con tutto ciò che ne
        comporta.
        Mi chiedo come certa gente non si senta un
        delinquente a piratare giochi. PIRATARE SOFTWARE
        EQUIVALE A
        RUBARE!

        Per quello che riguarda la musica... Beh... Devo
        dire che effettivamente i torti sono 50% e 50% da
        attribuire ad alcune realtà che ne vogliono
        abusare proponendola a costi inaccessibili, dei
        quali piccolissima parte finiscono all'autore, ed
        in parte agli utenti che per evitare ciò
        piratano, commettendo comunque un'illecito. Quà
        prima bisogna riorganizzare il mercato in modo
        più corretto, poi a quel punto su un mercato
        corretto iniziare a punire chi continua a
        piratare in regime di mercato
        corretto.Cioè fammi capire, il software no e la musica si? Ma che ragionamento è..
        • xbomber scrive:
          Re: La pirateria qui c'entra eccome!
          Se leggi bene, non ho detto per la musica si...Ho scritto "i torti sono", intendendo proprio che ha torto sia chi pirata che il sistema con cui viene distribuita la musica.Ho detto che chi pirata musica commette cmq un'illecito, ho solo constatato il fatto che il prezzo della musica è immotivato confrontato con il compenso per gli autori e questo andrebbe corretto, cosa che con il software non accade.
          • Sgabbio scrive:
            Re: La pirateria qui c'entra eccome!
            forse i giochi su pc vendono meno perchè in questi ultimi 2 anni richiedono HW sempre più pompato all'invero simile, che richiede un aggiornamento del pc in tempi troppo stretti, per non parlare di protezioni create contro la copia che uccidono letteralmente il sistema operativo impastandolo con schifezze varie ?
        • Guybrush scrive:
          Re: La pirateria qui c'entra eccome!
          - Scritto da: 1977
          - Scritto da: xbomber[...]
          Cioè fammi capire, il software no e la musica si?
          Ma che ragionamento
          è..Esatto.Sono due cose molto, ma molto diverse.Quando acquisti un CD acquisti un diritto che e' associato al supporto e che consente a te di decidere quando, come e dove ascoltare la musica, piu' o meno in compagnia.Quando "acquisti" la scatola col gioco, in realta' non hai comprato proprio niente. Se leggi attentamente l'EULA non hai acquistato nemmeno la scatola che rimane di proprieta' della casa (clausola che non so quanto sia valida qui in italia), ma hai il diritto ad utilizzare quel materiale nei modi e (talvolta) nei tempi stabiliti dal titolare dei diritti.Spesso e volentieri la licenza d'uso NON E' NEMMENO CEDIBILE A TERZI a nessun titolo (divieto di prestito, di noleggio, di donazione ecc... ecc... ecc... ) come nel caso degli account sui vari MMORPG.Insomma: Musica, Film e Videogiochi pur condividendo lo stesso supporto, hanno un background legale assai differente.GT
    • pentolino scrive:
      Re: La pirateria qui c'entra eccome!
      tendenzialmente quoto, anche se appunto ci sono persone come me che i giochi per PC non li comprano e non li piratano, perchè si sono rotti le scatole di tutte le sfighe che hanno.Insomma direi 50% colpa della pirateria e 50% degli altri motivi
    • ancheio scrive:
      Re: La pirateria qui c'entra eccome!
      per consolle dipende, perché la modifica per xbox360 e per wii è diffusissima, ed i giochi per console sono molto scaricati
  • Renji Abarai scrive:
    Chi compra videogiochi per PC
    Chi compra videogiochi per PC di solito fa acquisti mirati e spesso aumenta la longevità del titolo giocando in rete.Giochi come C&C, WC3/TFT, CS, Starcraft durano anni e anni.Quelli che comprano giochi per console spesso si rompono le balle prima e nonostante la rete il mese dopo hanno un gioco nuovo comprato che sostituisce quello precedente.10 giochi per PS3/XBOX + console, ci prendi tranquillamente un super pc, con la differenza che con il pc ci puoi anche lavorare e svagare.Non parlatemi delle nuove console che una volta dovevi solo inserire la cartuccia/cd e giocare, ora devi avere la rete, patchare, crashano i giochi. Insomma come per il pc.
    • EeeAhAhPc scrive:
      Re: Chi compra videogiochi per PC
      Quoto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi compra videogiochi per PC
      - Scritto da: Renji Abarai
      Chi compra videogiochi per PC di solito fa
      acquisti mirati e spesso aumenta la longevità del
      titolo giocando in
      rete.Anche senza giocare in rete, che non mi piace ed e' troppo impegnativo, io, la mia dozzina di giochi per PC che ho acquistato (quando possibile in edizione Deluxe o Collector), sono tutti installati e ci gioco quando posso, e ne ho ancora da scoprire.Tutti giochi strategici, con editor o generatori di mappe.Ogni volta un gioco diverso.Altro che consoles... voglio proprio vederlo un editor di mappe per consoles.
  • MESCAL. scrive:
    Dipende dal genere di giochi
    Allora io gioco al PC dai tempi dei 386DX con 4 mega di Ram per tutto il PC...Sono sempre stato fedele ai PC per tutti i motivi gia' elencati( varieta' di tipi di gioco, mod, lan, internet, etc..). Sono daccordo che una console e' piu' immediata e spendi di meno ma per quanto mi riguarda (nonostante le abbia provate intensamente a casa dei miei amici) non mi convincono ancora a passare ad una console per i seguenti motivi:1) l'80% dei titoli sono giochi di sport, macchine, picchiaduro dei quali non me ne frega un ca66o...2) L'idea di giocare gli FPS con il gamepad mi fa venire le bolle alle mani...3) Assenti totalmente i simulatori militari (sommergibili, tank, aerei... basta che sparino....). E ovviamente parlo di quelli seri (che usano tutta la tastiera) non di quelle ca66atine arcade che ho visto su Xbox360.4) Per la grafica basta accontentarsi, io cambio PC ogni 4 anni e basta e non spendo cifre folli. Il PC l'ho cambiato un mese fa' prendendo un Athlon 5200 (120 euro), scheda madre Asus (80 euro), 2 giga di ram (60 euro) e una 8800 GT ( 240 euro) e per i prox 4 anni non se ne parla proprio di cambiare (al max aggiungero' piu avanti un altro giga di ram visto che con xp a 32bit oltre i 3giga non li sfrutti).Se i giochi non mi gireranno piu' bene tra un paio d'anni abbassero' il dettaglio grafico come ho sempre fatto... tutto e' una questione di compromessi...
    • Peccato scrive:
      Re: Dipende dal genere di giochi

      per i prox 4 anni non se ne parla proprio
      di cambiare (al max aggiungero' piu avanti
      un altro giga di ram visto che con xp a
      32bit oltre i 3giga non li sfrutti).Da qui a 4 anni ci saranno tanti (troppi) cambiamenti per poter lavorare sul tuo attuale PC. Tanto per cominciare sarai forzato a passare a Vista, quasi sicuramente (è sempre stato così in passato, Microsoft forza l'utente a migrare castrando il supporto a patch e driver). Già solo per questo tocca spendere i soldi della licenza (cara). Dopodichè tutti i titoli saranno "DX10-only", quindi pesanti, esosi, massicci.
      Se i giochi non mi gireranno piu' bene tra un
      paio d'anni abbassero' il dettaglio grafico come
      ho sempre fatto... tutto e' una questione di
      compromessi...Vero, concordo. Solo che una volta i compromessi erano accettabili. Smanettavi e il gioco restava comunque decente. Provaci oggi: se togli luci, ombre, effetti sbarluccicanti vari (dx9/10-tipici) il gioco viaggia benone ma sembra un titolo di 10 anni fa. Vedi per dire Crysis, che su "MEDIO" è quasi peggio di FarCry tanto per dire.La velocità con cui l'hw invecchia oggi è MOLTO più elevata del passato. All'epoca dei 386 un Pc durava di più, purtroppo.
      • Peccato scrive:
        Re: Dipende dal genere di giochi
        Dimenticavo un dettaglio. In 4 anni cambieranno anche le tecnologie, come succede sempre. Per cui scoprirai che ad esempio:- per aggiornare il processore con una cpu del 2010 dovrai cambiare scheda madre, perchè sarà cambiato il socket (AMD è regina in tal senso...)- per cambiare scheda video (perchè la GT non basterà più, credimi, anche considerando quelle in uscita) scoprirai che lo slot PCIe verrà sostituito dal PCIe 2.0, non retro-compatibile (quindi la GT PCIe non funzionerà sulla nuova sk. madre)- varie ed eventualiInsomma è sempre la solita storia. Assembli un PC "così lo aggiorni poco alla volta" ma in realtà quando lo aggiorn idevi cambiare di tutto, dalla sk.madre alla ram.
        • Zoolander scrive:
          Re: Dipende dal genere di giochi
          A me sembra che non hai letto bene quello che MESCAL ha scritto.Lui non ha mai parlato di cambiare un pezzo alla volta; ha scritto che cambia tutto il PC ogni 4 anni.Secondo, lui ha scritto di aver preso una Geforce 8800 GT, che va benissimo con Vista, DirectX 10 ed anche con gli ultimi videogiochi (compreso Crysis).Terzo, se non è un superfanatico che deve comprarsi nuovo hardware ogni 2 mesi (solo perché è un po' più veloce) si può accontentare, e poi quando i giochi saranno davvero troppo potenti per il suo pc attuale, semplicemente li rimanderà a quando comprerà tra 4 anni un altro pc; chi l'ha detto che un gioco debba per forza essere giocato il giorno stesso che esce?
          • MESCAL. scrive:
            Re: Dipende dal genere di giochi
            - Scritto da: Zoolander
            A me sembra che non hai letto bene quello che
            MESCAL ha
            scritto.
            Lui non ha mai parlato di cambiare un pezzo alla
            volta; ha scritto che cambia tutto il PC ogni 4
            anni.
            Secondo, lui ha scritto di aver preso una Geforce
            8800 GT, che va benissimo con Vista, DirectX 10
            ed anche con gli ultimi videogiochi (compreso
            Crysis).
            Terzo, se non è un superfanatico che deve
            comprarsi nuovo hardware ogni 2 mesi (solo perché
            è un po' più veloce) si può accontentare, e poi
            quando i giochi saranno davvero troppo potenti
            per il suo pc attuale, semplicemente li rimanderà
            a quando comprerà tra 4 anni un altro pc; chi
            l'ha detto che un gioco debba per forza essere
            giocato il giorno stesso che
            esce?Mi hai proprio tolto le parole di bocca...:)
          • Peccato scrive:
            Re: Dipende dal genere di giochi

            Lui non ha mai parlato di cambiare un pezzo alla
            volta; ha scritto che cambia tutto il PC ogni 4
            anni.Appunto. 4 anni oggi come oggi sono una mera utopia. Entro il 2009 la sua scheda video farà piangere, sui prossimi titoli "massicci", proprio perchè se una volta l'hardware durava nel tempo, oggi invecchia troppo in fretta. Per cui se "cambia ogni 4 anni" vuol dire che nel 2012 avrà un pc preistorico, forse manco in grado di reggere l'OS. O lo aggiorna strada facendo o si azzoppa.
            Secondo, lui ha scritto di aver preso una Geforce
            8800 GT, che va benissimo con Vista, DirectX 10
            ed anche con gli ultimi videogiochi (compreso
            Crysis).Dipende. Se Crysis lo fai viaggiare con tutto su VERY HIGH (quindi Vista + Dx10 + Antialiasing + Aniso) e viaggi oltre i 1280x1024, la GT la fondi. Basta provare, purtroppo. Ok invece su HIGH, ma non è la stessa cosa :)
            Terzo, se non è un superfanatico che deve
            comprarsi nuovo hardware ogni 2 mesi (solo perché
            è un po' più veloce) si può accontentare, Appunto, "si può accontentare". Mica ho detto che tra due mesi non gli gira più alcun gioco. Anche chi ha una GeForce 6800 può giocare a Crysis su LOW. Basta "accontentarsi". Prova Crysis su LOW e poi dimmi :)
            quando i giochi saranno davvero troppo potenti
            per il suo pc attuale, semplicemente li rimanderà
            a quando comprerà tra 4 anni un altro pc; Di nuovo, bisogna "sapersi accontentare". Io non ci credo che 4 anni dopo... con quello che ci sarà sul mercato... andrà a giocarsi un titolo di 4 anni prima, tutto soddisfatto.
            l'ha detto che un gioco debba per forza essere
            giocato il giorno stesso che
            esce?Nessuno, però forse neanche 4 anni dopo.
      • MESCAL. scrive:
        Re: Dipende dal genere di giochi

        Da qui a 4 anni ci saranno tanti (troppi)
        cambiamenti per poter lavorare sul tuo attuale
        PC. Tanto per cominciare sarai forzato a passare
        a Vista, quasi sicuramente (è sempre stato così
        in passato, Microsoft forza l'utente a migrare
        castrando il supporto a patch e driver). Già solo
        per questo tocca spendere i soldi della licenza
        (cara). Dopodichè tutti i titoli saranno
        "DX10-only", quindi pesanti, esosi, massicci.
        Non ne sarei tanto sicuro visto il flop colossale che sta avendo sVISTA... tante' che Microsoft sembra che voglia anticipare l'uscita del successore di Vista per correre ai ripari. Vista non se lo comprera' nessuno (eccetto ovviamente quelli che se lo trovano gia' dentro i notebook comprati nei centri commerciali....), quindi Microsoft non puo' permettersi tanto di "forzare" alcunche' allo stato attuale
        La velocità con cui l'hw invecchia oggi è MOLTO
        più elevata del passato. All'epoca dei 386 un Pc
        durava di più,
        purtroppo.concordo al 110%... inoltre i titoli (proprio perche' dotati di una grafica molto semplice) erano molto piu' curati sotto l'aspetto: storia, gameplay, coivolgimento. Cose "quasi" del tutto assenti oggigiorno visto che si punta solo all'aspetto grafico... e questo vale sia per PC che per consolle.
    • ancheio scrive:
      Re: Dipende dal genere di giochi
      ti assicuro che fra 2 anni dovrai cambiarti tuto il pc se vorai giocare a livello accettabie ai giochi...Prova a giocare con le texture basse a giochi come Crysis e ti renderai conto che la grafica sembra quella di un gioco del 2000, eppure chi ha un pc del 2005, tipo con una Radeon 9800 pro conm 128 mb di ram, non può che fare così per giocare
      • MESCAL. scrive:
        Re: Dipende dal genere di giochi
        - Scritto da: ancheio
        ti assicuro che fra 2 anni dovrai cambiarti tuto
        il pc se vorai giocare a livello accettabie ai
        giochi...
        Prova a giocare con le texture basse a giochi
        come Crysis e ti renderai conto che la grafica
        sembra quella di un gioco del 2000, eppure chi ha
        un pc del 2005, tipo con una Radeon 9800 pro conm
        128 mb di ram, non può che fare così per
        giocareE' vero ma Crysis e' una cosa a parte. Tra l'altro proprio perche' richiede HAL9000 per girare bene e' stato un mezzo FLOP di vendite e di titoli così complessi non ne vedremo altri ancora per un po'.Inoltre a me piacciono molto anche i simulatori militari (Tipo SILENT HUNTER III o IV sui sommergili della WWII) e questi non puntano sulla grafica ma sul realismo della simulazione. Giocabili benissimo anche quindi con PC vecchi di 3/4 anni...
        • Robba scrive:
          Re: Dipende dal genere di giochi
          Janes Simulator docet!!!Qlcuno sa se esistono titoli simili su console?
          • MESCAL. scrive:
            Re: Dipende dal genere di giochi
            - Scritto da: Robba
            Janes Simulator docet!!!
            Qlcuno sa se esistono titoli simili su console?Ovviamente no,... troppo complessi per i "consollari"!! :)Penso che la Janes Simulator abbia fatto i piu' realistici simulatori militari mai realizzati (Se escludiamo FALCON 4.0). Titoli come 688 (simulazione di sottomarini nucleari), FA-18 (simulazione di F-18 imbarcati su portaerei), Fleet-Command (simulatore strategico di navi da guerra tipo il mitico Harpoon), e soprattutto l'intramontabile WWII Fighters che per me e' la miglior simulazione di caccia della seconda guerra mondiale mai fatta per l'ottimo bilanciamento tra grafica, realismo, giocabilita' (fu uno dei primi con cockpit virtuale in 3D con cui potevi interagire quando Flight Simulator stava ancora col cockpit 2D...).Proprio perche' cosi' realistici e complessi la Janes Software Simulations vendette poco e fallì... per la mia disperazione! :(
  • The_GEZ scrive:
    Lati della medaglia
    Ciao a Tutti !!!Leggendo l' articolo mi è venuta in mente una cosettina ...Ovvero fondamentalmente l' articolo fa notare come le vendite di videogiochi si stiano spostando più verso le console che verso i PC, e poi si chiede se questo calo di vendite dei giochi per PC sia da considerare un come un dato "allarmante".Ma qui si guarda la medaglia sempre dalla stessa parte, ovvero sembra che si dia per scontato che un "utente" possieda 1 PC OPPURE, 1 PS3, OPPURE 1Wii, OPPURE 1 X360, e questa mi sembra una analisi semplicistica una situazione più reale è quella che l' utente possegga sia il PC che una console e ponendo che l' utente in questione destini un budget annuo 150 ai videogiochi (che corrisponde a 3 o se siamo fortunati 4 giochi all' anno) questi saranno sia per PC che per la console ed è quindi normale che ci sia una oscillazione nelle vendite, se poi un gioco c'è sia per console che per PC è ovvio che lo si acquista una sola volte e non una copia per ogni tipo di hardware posseduto.Insomma quello che voglio dire è che bisogna guardare il valore del mercato dei videogiochi nella sua interezza ed è ovvio che se ci sono più competitori in gioco le cifre si divideranno tra questi anche se come accade con il modo di pensare delle major del disco le gente DOVREBBE aumentare la propria spesa in funzione dell' ampliamento dell' offerta.
    • Peccato scrive:
      Re: Lati della medaglia

      una situazione più reale è
      quella che l' utente possegga sia il PC che una
      console e ponendo che l' utente in questione
      destini un budget annuo 150 ai videogiochi (che
      corrisponde a 3 o se siamo fortunati 4 giochi
      all' anno) questi saranno sia per PC che per la
      console ed è quindi normale che ci sia una
      oscillazione nelle vendite, È vero, però il PC entra in gioco finchè può farlo. Metti che oggi acquisti una Play3 e un PC abbastanza potente. Tra 6 mesi, con la Paly ci giochi come ci giochi oggi. Con il Pc molto probabilmente dovrai aggiungere un po' di ram, aggiornare i driver e (ovviamente) impostare la qualità grafica dell'ultimo titolo appena uscito su valori medi, perchè con tutto al massimo scatterà.È proprio queso il punto. Se oggi investo tot. soldi per una console e per un Pc, questi soldi mi fanno campare per quanto tempo? Io ho amici che su xBox 360 ci giocano da un bel pezzo e non hanno problemi anche con giochi presi ieri l'altro. Un pc di oggi tra un anno sarà un pezzo da museo, in termini di prestazioni per i videogiochi. Avrà ancora senso aggiornarlo?Secondo me finiremo tutti per avere una console per giocare e un pc portatile (notebook) per internet e altro. Il classico desktop-pc super aggiornato (scheda video, ram, ...) lo vedo un po' inutile per giocare, salvo spenderci dei soldi regolarmente.
      • EeeAhAhPc scrive:
        Re: Lati della medaglia
        Ma perchè voi avete ancora l'idea che bisogna correre appresso ai giochi. Io me ne sbatto altamente di quello che propone oggi il mercato. Quando cambierò il pc per seri motivi, allora il mammuth Crysis girerà senza difficoltà e costera meno della metà di quello che costa oggi (ovvero, costerà il suo prezzo reale). Ma per me sarà ancora un gioco appetibile, visto che appunto non sbavo per l'ultima novità generata dal Dio Hype.
        • Peccato scrive:
          Re: Lati della medaglia

          Ma perchè voi avete ancora l'idea che bisogna
          correre appresso ai giochi. Io me ne sbatto
          altamente di quello che propone oggi il mercato.Con questo criterio non vai neanche al cinema, che fretta c'è? Al massimo noleggi 6 mesi dopo. Anzi, che fretta c'è? Risparmi e aspetti che esca in TV. Con questo criterio, basta usare il PC per giocare ai videogiochi del 2000 e come macchina da gioco è *PERFETTA*.
          Quando cambierò il pc per seri motivi, allora il
          mammuth Crysis girerà senza difficoltà e costera
          meno della metà di quello che costa oggi (ovvero,
          costerà il suo prezzo reale). Ma per me sarà
          ancora un gioco appetibile, visto che appunto non
          sbavo per l'ultima novità generata dal Dio Hype.O magari non lo sarà affatto. Questo discorso lo feci anche io con Oblivion, tanto per dire. Avevo una Geforce 6800 e un Athlon 3000+ ma il gioco "al massimo" e con i mod (splendidi) non girava manco morto. L'ho poi rimesso tempo dopo con una Geforce 8800 e un dual core bello pompato. Girava perfettamente (ovvio) ma graficamente mi ha fatto un po' sorridere. Saranno gusti ma sono 20 e rotti anni che videogioco, per me la grafica ha la sua importanza (tanto più che ormai gameplay e storie sono le solite cose viste e riviste).Prendendo il caso di Crysis, se ci giochi con tutto al massimo possibile sembra un film interattivo. Altrimenti passa da "bello" a "terribile" per finire con "ingiocabile", tanto fa pietà. Non penso che con l'evoluzione dei giochi dei nostri tempi... tra un anno (o due) sarà ancora un titolo graficamente appetibile.
          • EeeAhAhPc scrive:
            Re: Lati della medaglia
            - Scritto da: Peccato

            Ma perchè voi avete ancora l'idea che bisogna

            correre appresso ai giochi. Io me ne sbatto

            altamente di quello che propone oggi il mercato.

            Con questo criterio non vai neanche al cinema,
            che fretta c'è? Al massimo noleggi 6 mesi dopo.
            Anzi, che fretta c'è? Risparmi e aspetti che esca
            in TV.Infatti, non mi frega una mazza del film prima visione.
            Con questo criterio, basta usare il PC per
            giocare ai videogiochi del 2000 e come macchina
            da gioco è
            *PERFETTA*.Infatti è perfetto, minimo sbattimento, massima resa. Per me il pc è già una console.



            Quando cambierò il pc per seri motivi, allora il

            mammuth Crysis girerà senza difficoltà e costera

            meno della metà di quello che costa oggi
            (ovvero,

            costerà il suo prezzo reale). Ma per me sarà

            ancora un gioco appetibile, visto che appunto
            non

            sbavo per l'ultima novità generata dal Dio Hype.

            O magari non lo sarà affatto. Questo discorso lo
            feci anche io con Oblivion, tanto per dire. Avevo
            una Geforce 6800 e un Athlon 3000+ ma il gioco
            "al massimo" e con i mod (splendidi) non girava
            manco morto. L'ho poi rimesso tempo dopo con una
            Geforce 8800 e un dual core bello pompato. Girava
            perfettamente (ovvio) ma graficamente mi ha fatto
            un po' sorridere. Devi downgradare la tua cultura visiva. Oppure sarà che io ho una certa propensione verso l'antiquariato ludico.
            Saranno gusti ma sono 20 e
            rotti anni che videogioco, per me la grafica ha
            la sua importanza (tanto più che ormai gameplay e
            storie sono le solite cose viste e
            riviste).

            Prendendo il caso di Crysis, se ci giochi con
            tutto al massimo possibile sembra un film
            interattivo. Altrimenti passa da "bello" a
            "terribile" per finire con "ingiocabile", tanto
            fa pietà. Non penso che con l'evoluzione dei
            giochi dei nostri tempi... tra un anno (o due)
            sarà ancora un titolo graficamente
            appetibile.Tu sei destinato a soffrire. Quando anche l'ultimo gioco iper definito non susciterà più alcuna emozione in te, cosa farai? Comincerai a tirare di cocaina?
  • freeeak scrive:
    è una scelta dei produttori
    è gia da qualche anno che tutti i produttori di videogiochi tendono a spostarsi verso le console, perche secondo loro è piu controllabile e forse anche piu facile a sviluppare giochi.
  • anonimo scrive:
    ok ho cannato io
    si riferisce solo al nord america e non lo avevo letto. Ecco perchè mi parevano drasticamente bassi.
  • anonimo scrive:
    Ma questi dati..
    Sono attendibili? Perchè già il primo riportato su the burning crusade mi pare errato. E' uscito il 16 gennaio 07 e ha venduto 2,4 milioni di copie nelle prime 24 ore (Warcraft conta circa 10 milioni di utenti).Un errore così evidente mi fa pensare male..
  • pentolino scrive:
    Safedisc e gli altri
    Mi pare che nessuno ne abbia parlato quindi lo scrivo io; uno dei motivi per cui mi sono rotto le scatole dei giochi su PC (oltre al discorso della necessità di aggiornare una volta all' anno con spese assurde) è quello delle assurde protezioni che usano.Ti installano dei driver del c***o sul PC che magari diventano pure veicolo di virus e porcate varie, ti impediscono di usare i giochi in macchina virtuale quando decidi di passare a SO non win e altre amenità.Se a questo ci aggiungiamo anche le possibili incompatibilità con la scheda grafica X su scheda madre Y allora siamo a posto...Io ci ho rinunciato, per lavorare, navigare, guardare i film ed altro uso l' iMac, per giocare uso il Wii e il DS, a seconda dei giochi che escono (tanto per il tempo che mi rimane per giocare è già molto se ne finisco uno al mese) e sto sereno: inserisco il DVD/cartuccia e va, lo disinserisco e non ha lasciato nessuna traccia sulla console!
    • Peccato scrive:
      Re: Safedisc e gli altri

      Io ci ho rinunciato, per lavorare, navigare,
      guardare i film ed altro uso l' iMac, per giocare
      uso il Wii e il DS, a seconda dei giochi che
      escono Tutto vero ma... cosa fai se hai voglia di un RTS, un MMORPG, un simulatore? Le console ti obbligano a giocare ad una tipologia di videogiochi ben definita, che magari può non piacere. A me i platform non piacciono, tanto per dire, per cui su Pc non ne sento la mancanza. Passare "definitivamente" al WII mi farebbe abbandonare titoli che trovo divertenti anche dopo mesi e mesi.
      • pentolino scrive:
        Re: Safedisc e gli altri
        - Scritto da: Peccato
        Tutto vero ma... cosa fai se hai voglia di un
        RTS, un MMORPG, un simulatore? Le console ti
        obbligano a giocare ad una tipologia di
        videogiochi ben definita, che magari può non
        piacere. A me i platform non piacciono, tanto per
        dire, per cui su Pc non ne sento la mancanza.
        Passare "definitivamente" al WII mi farebbe
        abbandonare titoli che trovo divertenti anche
        dopo mesi e
        mesi.Hai posto un punto interessante; personalmente non gioco a nessuna delle tre categorie che citi per i seguenti motivi:RTS: mi piacevano quando avevo 20 anni, ora non piùMMORPG: richiedono troppo tempo (che non ho) e oltrettutto sono uno di quei soggetti che se si appassiona rischia l' alienamento quindi non ci tengoSIMULATORE: quelli non mi hanno mai entusiasmatoL' unico genere che rimpiango in parte sulle console sono gli strategici a turni tipo Civilization (che per fortuna fanno anche per Mac); però anche quello è un genere di giochi che richiede instrinsecamente molto tempo (non è possibile fare una partitina di 5 minuti ad Alpha Centauri, minimo un' ora!) e quindi non potrei godermeli comunque.Insomma ad ognuno il suo :-)
      • ma parchè... scrive:
        Re: Safedisc e gli altri
        - Scritto da: Peccato
        Tutto vero ma... cosa fai se hai voglia di un
        RTS, un MMORPG, un simulatore? Le console ti
        obbligano a giocare ad una tipologia di
        videogiochi ben definita, che magari può non
        piacere. A me sembra sia esattamente il contrario: il PC ti indirizza su tipologie di gioco ben precise. Inoltre c'è da dire che se vuoi un RTS o un MMORPG difficilmente dovrai avere l'ultimo grido in fatto di PC per doverci giocare (discorso diverso per "i simulatori" ma in realtà in qst categoria rientra UNICAMENTE Flight Simulator, a meno che tu non voglia includere i simulatori di guida che di certo non mancano su consolle).
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Safedisc e gli altri
      contenuto non disponibile
      • pentolino scrive:
        Re: Safedisc e gli altri
        quoto in pieno a mia volta
      • Robba scrive:
        Re: Safedisc e gli altri
        Ancora mi brucia Black and White 2 per cui anche dopo aver aggiornato il firmware del lettore dvd, applicata la fottuta protezione scopro che il gioco non parte...Fermo restando dal non esentarmi dalle mie colpe non credo avrei avuto gli stessi problemi avendolo pirata....
    • James Kirk scrive:
      Re: Safedisc e gli altri

      Ti installano dei driver del c***o sul PC che
      magari diventano pure veicolo di virus e ....
      ... inserisco il DVD/cartuccia e va, lo
      disinserisco e non ha lasciato nessuna traccia
      sulla console!La differenza tra i DRM delle console e quelli per i PC è dovuta al fatto che quekki per console sono più stabili e specialmente sono molto meno attaccabili.Il DRM infatti è un problema serio per i PC, specie quelli contenuti nei DVD di installazione che variano sia per produttore che per versione.Che io sappia l'unico DRM ben funzionante è quello di Steam.
      • pentolino scrive:
        Re: Safedisc e gli altri
        non parlavo di DRM, quelli ormai ci sono dappertutto quindi mi sono messo l' anima in pace dato che io cmq i giochi non li copio (sì sono uno di quelli che non hanno mai modificato la playstation/wii etc.).Il punto è che se voglio giocare al gioco X protetto da safedisc/starforce quando lo lancio mi modifica il PC installando un driver che io NON VOGLIO; se questa è la ricompensa per avere comprato il gioco originale allora possono andarsene a quel paese per quanto mi riguarda.Con il Wii questo non capita, quando inserisco Zelda, ci gioco, smetto di giocare, estraggo il DVD e il Wii è uguale a prima, Zelda non ha installato nulla.Secondo me non è una cosa da poco...
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Safedisc e gli altri
          contenuto non disponibile
          • pentolino scrive:
            Re: Safedisc e gli altri
            anche qui concordo in pieno; mi è piaciuta la metafora del luna park :-)
        • James Kirk scrive:
          Re: Safedisc e gli altri
          - Scritto da: pentolino
          Il punto è che se voglio giocare al gioco X
          protetto da safedisc/starforce quando lo lancio
          mi modifica il PC installando un driver che io
          NON VOGLIO; se questa è la ricompensa per avere
          comprato il gioco originale ....Siamo perfettamente d'accordo!Il DRM, se proprio ci deve essere, deve essere user friendly ed essere amichevole con il PC, e soprattutto deve essere uno solo per tutti e non 10 diversi, che non si sa cosa e quali danni facciano.Io mi sono rifiutato di comprare Bioshock (e non l'ho copiato) a causa di Securom e le sue attivazioni limitate. Citavo Steam perchè con un unico DRM la Valve gestisce tutti i giochi che vende e senza andare ad alterare i drivers o il Sistema Operativo.
    • AtariLover scrive:
      Re: Safedisc e gli altri
      - Scritto da: pentolino
      Mi pare che nessuno ne abbia parlato quindi lo
      scrivo io; uno dei motivi per cui mi sono rotto
      le scatole dei giochi su PC (oltre al discorso
      della necessità di aggiornare una volta all' anno
      con spese assurde) è quello delle assurde
      protezioni che
      usano.
      Ti installano dei driver del c***o sul PC che
      magari diventano pure veicolo di virus e porcate
      varie, ti impediscono di usare i giochi in
      macchina virtuale quando decidi di passare a SO
      non win e altre
      amenità.
      Se a questo ci aggiungiamo anche le possibili
      incompatibilità con la scheda grafica X su scheda
      madre Y allora siamo a
      posto...
      Io ci ho rinunciato, per lavorare, navigare,
      guardare i film ed altro uso l' iMac, per giocare
      uso il Wii e il DS, a seconda dei giochi che
      escono (tanto per il tempo che mi rimane per
      giocare è già molto se ne finisco uno al mese) e
      sto sereno: inserisco il DVD/cartuccia e va, lo
      disinserisco e non ha lasciato nessuna traccia
      sulla
      console!MEGAQUOTONE!Io solitamente faccio così: I giochi che mi piacciono davvero (e sono per lo più GDR) me li faccio sempre prestare dagli amici che li usano sui pc e li provo sul mio.A questo punto le domande sono sempre due: Installa driver tipo SecuROM o SafeDisc? Gira su Linux?Se non soddisfa queste richieste mi spiace ma non lo compro. Se invece le regge, allora lo compro anche per me...Anche ora sto per comprare il megapack di Neverwinter nights. Avreim potuto copiarlo dal mio amico che me l'ha prestato, non ha protezioni e ha un seriale solo per il gioco online, mentre in locale gira tranquillo... Ma porca miseria che grande gioco che è! La Bioware si emrita veramente i miei soldi per un gioco del genere!on 39 euro mi danno tutto il primo e le espansioni :D
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Safedisc e gli altri
        contenuto non disponibile
        • AtariLover scrive:
          Re: Safedisc e gli altri
          Confermo!Il 2 di NWN ha SecuROM ed è stato sviluppato da Obsidian, il primo è stato sviluppato da Bioware e NON ha driver cazzuti, solo un seriale da inserire per il gioco online (come UT2004 per intenderci).Quando giochi online il tuo key viene verificato e se non valido sei disconnesso.Volevo prendere anche il 2 ma Atari mi è caduta davvero in basso con questo stupidissimo trucchetto...Tra l'altro conosco molta gente che ha l'1 originale e il 2 copiato e crackato per non avere Securom sul pc :DL'unica protezione contro la copia presente in NWN 1 (peraltro levata nelle revisioni successive alla prima venduta dei cd) è quella di mettere settori danneggiati per far impallare il masterizzatore, ma ad ogni modo è facilmente aggirabile e non installa nulla sul pc :)Ad ogni modo questo è davvero un gioco che MERITA di essere comprato.Per questo non voglio copiarlo, mi piace e lo compro.Il prossimo che comprerò sarà the witcher :D Tra un po di tempo (solitamente compro un gioco ogni 3-4 mesi) :)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 31 gennaio 2008 11.23-----------------------------------------------------------
      • pentolino scrive:
        Re: Safedisc e gli altri
        megaquotone a mia volta! I giochi belli SI PAGANO perchè LO MERITANO, quelli brutti li si lascia a marcire altrove!P.S: ah dimenticavo, mitico Neverwinter Nights!!!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 31 gennaio 2008 11.09-----------------------------------------------------------
  • Peccato scrive:
    Anni sul PC, ora passo alle console :-|
    Non mi ritengo un videogiocatore "anziano" ma avendo 33 anni e giocando su PC fin dall'epoca dei PC-8086 con i monitor a fosfori verdi (King'sQuest 1, Flight Simulator 1.0, per citare qualche titolo quasi preistorico) mi sento di poter dire la mia.Come dicevo, ho dedicato parecchi anni al gaming su PC, denigrando e criticando aspramente le console. Per il prezzo, per la tipologia di giochi, per come sono concepite, per il pad, per tante cose insomma. Eppure oggi mi ritrovo sempre più spesso a dover litigare con il PC per giocare a qualsiasi cosa.Driver, processore da overclocckare, versione di Windows, DirectX, problemi audio, lentezza o instabilità in casi specifici, mancanza di ram... Ogni titolo ha la sua. Una volta prendevi il giochino in negozio, lo infilavi nel Pc e bene o male ci giocavi. Quando andava male, il pc non era abbastanza potente per farlo girare "veloce", tutto li.Oggi devi stare a controllare mille cose, ci devi perdere del gran tempo, ti ci devi dedicare come se fosse una professione vera e propria. A 33 anni con figli e famiglia questo tipo di attività non va più bene. Se ho 1 ora libera quando rientro dal lavoro (esempio a caso) vorrei giocare 55 minuti e perderne 5 per altro. Non il contrario.Se esce un titolo nuovo, ho lagaranzia che su PC dovrò fare degli aggiornamenti. È sempre così, ormai. Sempre. Tra ram, cpu, scheda video e driver vari c'è da spararsi. Per poi magari giocare ad una velocità al limite della decenza (vedi Crysis che manco con una configurazione SLI gira come si deve).Scendere a compromessi. Questa è la legge del gaming su Pc. Passi dei mesi a vedee preview, filmati, recensioni, interviste, screenshot... e poi quando finalmente esce il gioco cosa succede? O non è "bello" come dicevano, oppure lo è ma non gira sui sistemi attuali. Crysis per me è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, ho mollato dopo averlo preso e giocato fino alla fine. Una delusione pazzesca su parecchi fronti, oltre che essere giocabile "più o meno" su un sistema che non definirei antico (2Gb ram, Intel dualCore 2.3Gz, GeForce 8800GTS, WinXP). Certo non sarà modernissimo come hardware ma neanche 'sto pezzo di ferraglia dai.Purtroppo certi titoli sono PC-only, almeno per ora. Penso ai MMORPG come WoW, tanto per dire. Penso a Flight Simulator che nel suo genere è uno dei migliori in assoluto. Penso a tanti strategici che su console non esistono proprio. C'è poi da dire che su PC un gioco lo puoi patchare, puoi scaricare editor, livelli, skin, mod di tutti i tipi. Inoltre lo stesso titolo per PC costa pure meno, in teoria... senza considerare l'hardware che comunque ha un costo globale assurdo.Detto questo, dubito che tra qualche anno mio figlio vorrà il pc per giocare. Forse lo vorrà per navigare, usare Wikipedia per la versione di latino, mandare mail e creare un suo blog personale, quello si. Per giocare però ho la certezza che ormai saremo passati tutti alle console, irrimediabilmente.
    • antonio scrive:
      Re: Anni sul PC, ora passo alle console :-|
      - Scritto da: Peccato
      Non mi ritengo un videogiocatore "anziano" ma
      avendo 33 anni e giocando su PC fin dall'epoca
      dei PC-8086 con i monitor a fosfori verdi
      (King'sQuest 1, Flight Simulator 1.0, per citare
      qualche titolo quasi preistorico) mi sento di
      poter dire la
      mia.Vuoi dire che non hai mai giocato con il C64?
      • Peccato scrive:
        Re: Anni sul PC, ora passo alle console :-|

        Vuoi dire che non hai mai giocato con il C64?Si certo, globalmente però ho passato *molto* più tempo sui PC.
    • N.N. scrive:
      Re: Anni sul PC, ora passo alle console :-|
      Ho seguito anch'io il tuo stesso percorso.L'unico rammarico che ho riguarda gli strategici che su console, putroppo, sono assenti o quasi.
      • Peccato scrive:
        Re: Anni sul PC, ora passo alle console :-|

        Ho seguito anch'io il tuo stesso percorso.
        L'unico rammarico che ho riguarda gli strategici
        che su console, putroppo, sono assenti o quasi.Idem per i MMORPG. Un titolo come WOW o EVE su console credo siano utopici.
        • anonimo scrive:
          Re: Anni sul PC, ora passo alle console :-|

          Idem per i MMORPG. Un titolo come WOW o EVE su
          console credo siano
          utopici.Bah, io non credo passero' mai alle console. Secondo me sono adatte per un tipo ben preciso di giochi, ovvero sono adattissime dove c'e' da fraggare.Personalmente i miei giochi favoriti sono CivilizationIV e NeverwinternightsPer il primo qualcosa sta uscendo per console, ma mi pare il giochino per bambini di 3 anni, semplificato da fare schifo (almeno da quel che ho potuto vedere su internet). Quindi PER ME il PC e' ancora insostituibile...
        • FrancoRosso scrive:
          Re: Anni sul PC, ora passo alle console :-|
          - Scritto da: Peccato

          Ho seguito anch'io il tuo stesso percorso.

          L'unico rammarico che ho riguarda gli strategici

          che su console, putroppo, sono assenti o quasi.

          Idem per i MMORPG. Un titolo come WOW o EVE su
          console credo siano
          utopici.Si però spiegate ai comuni mortali cosa significano questi acronimi, altrimenti vi capite solo fra di voi.Ciao
          • Peccato scrive:
            Re: Anni sul PC, ora passo alle console :-|

            Idem per i MMORPG. Un titolo come WOW o EVE su

            console credo siano

            utopici.

            Si però spiegate ai comuni mortali cosa
            significano questi acronimi, altrimenti vi capite
            solo fra di
            voi.
            CiaoGiusto, scusami. MMORPG si riferisce ai giochi di ruolo online (Massive Multiplayer Online Role Playing game). Per esempio World of Warcraft, detto anche WOW (orchi/non-morti/altro contro umani/elfi/altro) oppure EvE-online (nello spazio). EvE è il nome, non è un acronimo.I siti:WOW: http://www.wow-europe.com/en/index.xmlEVE: http://www.eve-online.comSi tratta di titoli che su una console probabilmente non si vedranno mai.
    • pabloski scrive:
      Re: Anni sul PC, ora passo alle console :-|
      è normale, un videogame per essere sviluppato al meglio e funzionare come si deve, dev'essere ottimizzato in termini di codice e deve soprattutto avere la certezza dell'hardware su cui andrà a girarele consolle offrono proprio questo, tu parti e sai già su che hardware andrà a girare....e non venitemi a dire che un PC può fare meglio di una PS3 perchè altrimenti vuol dire che 50 anni di informatica vanno a buttarsi nel cesso
    • ancheio scrive:
      Re: Anni sul PC, ora passo alle console :-|
      anche io passerò alle consolle dopo 20 anni di giochi sul computer!Oramai stanno esagerando con questo spingere ad aggiornamenti continui dell'hardware...mi ricordo di quando col pc ci giocavi per 3 anni senza cambiarlo...Oramai è NECESSARIO orientarsi su sistemi chiusi come le consolle, almeno le spese si riducono drasticamente in fatto di hardware
      • EeeAhAhPc scrive:
        Re: Anni sul PC, ora passo alle console :-|
        Ma perchè voi avete ancora l'idea che bisogna correre appresso ai giochi. Io me ne sbatto altamente di quello che propone oggi il mercato. Quando cambierò il pc per seri motivi, allora il mammuth Crysis girerà senza difficoltà e costera meno della metà di quello che costa oggi (ovvero, costerà il suo prezzo reale). Ma per me sarà ancora un gioco appetibile, visto che appunto non sbavo per l'ultima novità generata dal Dio Hype.
    • Davide scrive:
      Re: Anni sul PC, ora passo alle console :-|
      - Scritto da: Peccato
      Crysis per me è stata la goccia che ha fatto
      traboccare il vaso, ho mollato dopo averlo preso
      e giocato fino alla fine. Una delusione pazzesca
      su parecchi fronti, oltre che essere giocabile
      "più o meno" su un sistema che non definirei
      antico (2Gb ram, Intel dualCore 2.3Gz, GeForce
      8800GTS, WinXP). Certo non sarà modernissimo come
      hardware ma neanche 'sto pezzo di ferraglia
      dai.Certo non sarà modernissimo come HARDWAREW?!?!? CE L'AVESSI IO QUEL COMPUTER.....CACCHIO SE NON E' MODERNO QUELLO COME HARDWARE ANDIAMO BENE!
    • Might scrive:
      Re: Anni sul PC, ora passo alle console :-|
      Io ho la tua stessa età, e ho seguito + o - il tuo stesso percorso cominciando con un 8086 e arrivando fino al PentiumII... e ti dico che ho fatto il passaggio a console 5 anni fa, con la PS2. Esattamente per le motivazioni che hai detto tu, che gìà allora per me erano valide (e sarà anche che il mio target ludico di riferimento è Final Fantasy).Non oso immaginare in che giungla debba immergersi uno che oggigiorno vuole ancora giocare con il PC!
  • xbomber scrive:
    Finalmente i ruoli si stanno definendo.
    Il PC fa il PC, la console fa la console.Io sono un linaro convinto, ma da quello che ricordo quando usavo ancora windows (E' passato molto tempo e potrebbe non essere più così), molti problemi all'OS erano proprio causati da continue installazioni e disinstallazioni di giochi.In fondo che senso ha tenere acceso un PC da 250W per giocare? 100 ore di gioco sono quasi 7 euro in corrente...C'era gente che comperava il PC solo per quello, sprecando molti soldi perchè una configurazione da gioco è carissima, e diventa subito vecchia.Le console vincono sotto tutti i punti di vista...
    • Peccato scrive:
      Re: Finalmente i ruoli si stanno definendo.

      Il PC fa il PC, la console fa la console.Vabbè che c'entra. La console fa SOLO la console, il PC fa ANCHE da console, volendo.
      molti problemi all'OS erano proprio causati da
      continue installazioni e disinstallazioni di
      giochi.Era così all'epoca di Win95/98/Me. Le cose sono cambiate radicalmente, da parecchi anni ormai.
      In fondo che senso ha tenere acceso un PC da 250W
      per giocare? 100 ore di gioco sono quasi 7 euro
      in corrente...Sono 7 centesimi all'ora. Non mi sembra 'sta assurdità. Pure le console ciucciano, considerato che poi le attacchi (in genere) ad uno splendido tv-LCD da parecchi pollici. Su questo fronte non penso abbia senso fare confronti.
      C'era gente che comperava il PC solo per quello,
      sprecando molti soldi perchè una configurazione
      da gioco è carissima, e diventa subito
      vecchia.Succede ancora oggi, con la differenza che la durata dell'hw è sempre più breve. Una volta un Pc potevi tenerlo per più di un anno giocando benissimo senza scendere a compromessi. Oggi non succede più, anzi spesso scendi a compromessi immediatamente (vedi Crysis).
      Le console vincono sotto tutti i punti di vista...Non sono d'accordo. Parlando di cose concrete, il PC batte le console per quanto riguarda:- costo di un singolo gioco- patch- mod- editorDetto questo, alcuni titoli sono pc-only, quindi o li ignori o ti prendi un Pc. Pensa per dire a EvE online, World of Warcraft, Flight Simulator, un qualsiasi RTS o MMORPG, ... insomma ci siamo capiti. Così come per le console ci sono i platform, per PC ci sono giochi che su console non vedremo mai. Se ti piaciono i platform sei a posto ma se ami i mmorpg, gli rts e i simulatori sei fregato.
  • Enrico scrive:
    Computer contro console?
    Un computer è sempre un computer. Seppure ultimamente la differenza fra un pc ed una console è sempre meno demarcata, gli "accaniti" sostenitori del pc -di cui non posso nascondere di far parte- potrebbero storcere il naso. Sì, è vero, se si vuole videogiocare, è economicamente più conveniente comperare una console e mettersi l'anima in pace. È anche vero che su console uno stesso videogioco può arrivare a costare anche il doppio che su pc, per quella dinamica che conosciamo: le console sono vendute talvolta con guadagni minimi di chi la produce, in vista di introiti futuri ricavati dalla vendita dei videogame. Nonostante il prezzo maggiorato, comunque, per quella questione già evidenziata di esigenze hardware sempre più elevate nei pc, è indubbio che sia più conveniente per il videogiocatore puntare su una console. Ma l'ago della bilancia pende a favore delle console solo alla voce "economia". Alla voce "prestazioni" la differenza è devastante. Impossibile paragonare lo stesso videogioco giocato su un pc di fascia media alla stessa versione per console. L'hardcore gamer, poi, quello che vuole il massimo dalla sua esperienza videoludica, è una categoria di videogiocatori nata, vissuta e sopravvissuta sul pc. L'hg conosce la differenza fra un LCD a 0.19 dot pitch ed uno a 0.30, il fondamentalista usa addirittura il CRT. Inoltre non sognatevi mai di regalare un mouse qualsiasi ad un hardcore gamer, non accetterà mai compromessi sotto i 1000/1500 dpi. Con questo non si vuole affatto dire che chi gioca su console sia un casual gamer, mentre chi gioca su pc sia un hardcore gamer. Non si vuol dire che chi gioca su console sia un totale inesperto mentre chi gioca sul pc sia un guru dell'informatica. Si vuole dire che chi vuole il massimo delle prestazioni e dell'esperienza videoludica, su console continua solo a volerle, su pc le tocca con mano.
    • Capitano Nemo scrive:
      Re: Computer contro console?
      - Scritto da: Enrico
      Un computer è sempre un computer. Seppure
      ultimamente la differenza fra un pc ed una
      console è sempre meno demarcata, gli "accaniti"
      sostenitori del pc -di cui non posso nascondere
      di far parte- potrebbero storcere il naso. Sì, è
      vero, se si vuole videogiocare, è economicamente
      più conveniente comperare una console e mettersi
      l'anima in pace. È anche vero che su console uno
      stesso videogioco può arrivare a costare anche il
      doppio che su pc, per quella dinamica che
      conosciamo: le console sono vendute talvolta con
      guadagni minimi di chi la produce, in vista di
      introiti futuri ricavati dalla vendita dei
      videogame. Nonostante il prezzo maggiorato,
      comunque, per quella questione già evidenziata di
      esigenze hardware sempre più elevate nei pc, è
      indubbio che sia più conveniente per il
      videogiocatore puntare su una console. Ma l'ago
      della bilancia pende a favore delle console solo
      alla voce "economia". Alla voce "prestazioni" la
      differenza è devastante. Impossibile paragonare
      lo stesso videogioco giocato su un pc di fascia
      media alla stessa versione per console.
      L'hardcore gamer, poi, quello che vuole il
      massimo dalla sua esperienza videoludica, è una
      categoria di videogiocatori nata, vissuta e
      sopravvissuta sul pc. L'hg conosce la differenza
      fra un LCD a 0.19 dot pitch ed uno a 0.30, il
      fondamentalista usa addirittura il CRT. Inoltre
      non sognatevi mai di regalare un mouse qualsiasi
      ad un hardcore gamer, non accetterà mai
      compromessi sotto i 1000/1500 dpi. Con questo non
      si vuole affatto dire che chi gioca su console
      sia un casual gamer, mentre chi gioca su pc sia
      un hardcore gamer. Non si vuol dire che chi gioca
      su console sia un totale inesperto mentre chi
      gioca sul pc sia un guru dell'informatica. Si
      vuole dire che chi vuole il massimo delle
      prestazioni e dell'esperienza videoludica, su
      console continua solo a volerle, su pc le tocca
      con
      mano.Grande!!!!
  • TeoP scrive:
    siamo alle solite...
    Sicuramente è colpa della pirateria perchè in fin dei conti valgono gli stessi discorsi fatti per la musica/film. Ovvero dove una persona può scegliere se comprare oppure scaricare "gratuitamente" un gioco/film/album sceglierà quasi sempre la seconda... Questo cmq è anche dovuto alla scarsa qualità di molti titoli che ci sono in circolazione, se si puntasse di più alla sostanza che alla quantità e all'abbattimento dei costi al dettaglio, si avrebbe sicuramente un incremento delle vendite.
    • Sgabbio scrive:
      Re: siamo alle solite...
      il vero problema di molti titoli recenti per pc è la scarsa ottimizzazine che costringe a puntare ad aggiornamenti sempre più frenetici in termini HW, non tutti si possono permettere di cambiare HW di tutto il pc in tempi brevi.
  • Demone scrive:
    Battefield '3'
    Piccola parentesi su questo nuovo capitolo dello sparatutto di prossima uscita : si, parte degli introiti sarà ricavato dagli spazi pubblicitari, ma anche da un meccanismo 'korea' style, ovvero l'acquisto a pagamenti di texture e armi non normlamente disponibili nel free game.Oltre a ciò, ritengo che tolgano alcuna possibilità di gioco in lan (ma in fondo, tranne bf 1942, non sono giochi propriamente da lan party, ottengono il meglio con 24-32 giocatori).Comprendo le motivazioni, ma non è una scelta che condivido, toglie una base comune per confrontarsi (chi più spende più è avvantaggiato, non mi piace come concetto).Saluti! :o)
  • Marco R. scrive:
    Mouse e tastiera??
    Anche su ps3 posso usare mouse e tastiera!! Fra l'altro compro il gioco lo metto dentro la console e già mi diverto, su pc devo spendere almeno il triplo e non sono mai sicuro che il gioco giri al meglio!!;) marcohttp://bianconiglio06.blogspot.com
  • rust scrive:
    Tutti nello stesso periodo
    Credo che la pirateria abbia un ruolo fondamentale in questo, però c'è anche da dire che un po' se la cercano, perchè la maggior parte dei giochi interessanti del 2007 sono usciti tutti nello stesso periodo... chi può permettersi di comprare 3/4 giochi nel giro di 1 mese?
    • Sgabbio scrive:
      Re: Tutti nello stesso periodo
      più che la pirateria è che molti di quei titoli richiedono HW molto costoso per girare seriamente.
  • Piro Piro scrive:
    Sarebbe interessante sapere...
    Sarebbe interessante conoscere le percentuali in termini di fatturato, magari scorporando la parte dalle vendite dalla parte delle quote di iscrizione mensile (WoW in primis).Qualcuno riesce a trovare questi dati?La mia impressione personale è che i guadagni netti per PC siano ancora meno del 14% (a parità di copie vendute, un gioco per console costa di più) e oltretutto dovuti in buona parte alle sottoscrizioni mensili.
  • contrario alla policy scrive:
    Altro fattore ...
    ... può essere che i giochi per pc li trovi pure nelle patatine. Nel giro di poco tempo ti ritrovi ad aver sperimentato tutti i generi con una spesa irrisoria per titoli vecchi di un paio d'anni (ma ancora godibilissimi) ed essere meno attratto dall'ultima uscita che, a parte qualche poligono in più, sul piano della giocabilità non offre nulla di nuovo.
    • citrullo scrive:
      Re: Altro fattore ...
      - Scritto da: contrario alla policy
      ... può essere che i giochi per pc li trovi pure
      nelle patatine. Nel giro di poco tempo ti ritrovi
      ad aver sperimentato tutti i generi con una spesa
      irrisoria per titoli vecchi di un paio d'anni (ma
      ancora godibilissimi) ed essere meno attratto
      dall'ultima uscita che, a parte qualche poligono
      in più, sul piano della giocabilità non offre
      nulla di
      nuovo.Esatto. Io ormai faccio così. Prendo solo titoli a non più di 9 max 14 euro. Magari da play. :$
      • EeeAhAhPc scrive:
        Re: Altro fattore ...
        Ce ne sono un sacco che stazionano su titoli vecchi fregandosene dell'ultimo gioco "di grido" e che comprano solo a prezzi ribassati. Lo considerano questo aspetto queste indagini di mercato?
  • Farting Burper scrive:
    Devono differenziarsi
    Perché i giochi per PC devono praticamente essere gli stessi delle console "depotenziati" dal punto di vista audio/video?Perché per PC non si fanno giochi diversi, magari più orientati sul costruttivo/educativo/collaborativo, sfruttando le potenzialità della rete, e (perché no?) dell'open source?
    • alex.tg scrive:
      Re: Devono differenziarsi
      Credo perche` chi dirige le baracche ha spesse fette di prosciutto sugli occhi... ma spesse parecchio.
    • Mmm no, è il contrario! scrive:
      Re: Devono differenziarsi

      Perché i giochi per PC devono praticamente essere
      gli stessi delle console "depotenziati" dal punto
      di vista audio/video?Non è così, anzi in realtà è quasi sempre il contrario. Diciamo che su PC lo stesso titolo che è uscito per Console magari ci mette 6 mesi ad uscire. Però quando esce, in genere è più "pompato" (grafica, livelli, editor, patch, eccetera). Gears Of War ne è un esempio.
      Perché per PC non si fanno giochi diversi, magari
      più orientati sul costruttivo/educativo/collaborativo,
      sfruttando le potenzialità della reteProbabilmente perchè non li venderebbero. Se il mercato spinge verso giochi FPS-3D graficamente "bellissimi", inutile provare a vendere altri generi su PC :)
    • shimond scrive:
      Re: Devono differenziarsi
      Mah, non direi proprio che sono gli stessi giochi, se ancora ho un PC e ho regalato a mio fratello l'unica console che ho mai posseduto è proprio perchè i giochi per console sono mooooolto ma mooooolto diversi dai giochi che piacciono a me.Civilization su PS3?con cosa, col joypad?E Medieval 2?o ancora Dawn of war, Hearts of iron, The witcher e molti altri ancora, cosa faccio li gioco su console senza mouse e senza tastiera?Ma piuttosto non gioco proprio.
  • Pie. scrive:
    Ci sono le console per giocare...
    Anche secondo me non è la pirateria, non installo più un gioco su pc da qualche anno.Prima mi sono preso la play2, poi la psp e ora wii.Il pc non offre più i vantaggi di una volta, vedi multiplayer on line, che le console oggi hanno.Ma vuoi mettere giocare con la Play o la Wii su un 40 pollici?!?!?Ultimo, quoto chi ha detto che i giochi per pc sono troppo esosi di risorse...
    • claudio scrive:
      Re: Ci sono le console per giocare...
      Mi spiace a tutti, so che sono uno dei pochi, ma la qualità del gioco su PC non è paragonabile a quella delle Console, a perte che quasi tutti i videogiochi con i quali mi diverto usano esclusivamente mause e tastiera, ma non è solo questo, c'è tutto il mondo del modding, ti compri un gioco, ti ci diverti per un paio di mesi, scarichi una patch di qualche smanettone e ne hai praticamente un altro nuovo, inoltre i prezzi sono quasi tutti compresi fra i 30 e i 50 contro i 90 della ps3.Riguardo la spesa non è vero che si spende con il pc, il pc è uno strumento che dovrebbe essere, a mio avviso, in ogni casa, com la TV, e il prezzo per poterci giocare è quello della scheda video, e spendendo 3/400 stai bene per 3 anni, alla fine esattamente come una console. Inoltre sei tu a decidere quando fare il salto di qualità grafico e non la Sony o La Microsoft, e soprattutto quando fai questo salto con il PC, puoi sempre risfoderare vecchi giochi di un paio d'anni primo rigustandoteli con tutta una altra qualità grafica.Rimane cmq la pirateria il primo problema della vendita dei giochi per PC, il secondo è la qualità del gioco, chi ha cominciato a usare videogio per PC già 20'anni fa sa che allora in assenza di grafica e successivamente con cmq una scadente, la concetrazione degli sviluppatori era sull'idea, sulla trama, e sull'attenzione nel suo sviluppo, cosa che col tempo si è persa per dedicare più tempo alla grafica; chi è adolescente oggi, purtroppo, pensa solo a quella!Cmq ora mi sto godendo la grafica di Crisys tutto al massimo 1680x1050, milgiore di quella della PS3 (soprattutto riguardo i filtri che la PS3 ha piuttosto bassi, persino più fluida, senza nemmeno overlockarla, spendendo solo 330 di scheda video, poco più della meta di una PS3.
      • TADsince1995 scrive:
        Re: Ci sono le console per giocare...

        Cmq ora mi sto godendo la grafica di Crisys tutto
        al massimo 1680x1050, milgiore di quella della
        PS3 (soprattutto riguardo i filtri che la PS3 ha
        piuttosto bassi, persino più fluida, senza
        nemmeno overlockarla, spendendo solo 330 di
        scheda video, poco più della meta di una
        PS3.Ne riparliamo tra due anni. Anche io 2 anni fa ho preso una 6800GT pagandola 400 euro. Oggi crysis lo devo giocare in 800x600 a qualità media.Inoltre oltre alla scheda video ci vuole un processore potente per sfruttarla in maniera ottimale, ma per cambiare il processore devi quasi sempre cambiare scheda madre e, una volta che hai cambiato tutto questo, che fa non gli metti pure le nuove memorie DDR3? E così la spesa schizza su almeno 1000 euro.Con 1000 euro ci compro una ps3 con una decina di giochi.TAD
      • Lorenzo scrive:
        Re: Ci sono le console per giocare...
        Il fatto e' che non tutti vogliono spendere 300 euro per una scheda video , un gioco per ps2 bene o male dovra' girare bene su tutte le ps2 , un gioco per ps3 lo stesso , un gioco per pc e' una incognita , a volte dopo che la demo gira fluida il gioco vero e proprio va a scatti , per non parlare di quei giochi portati dalle console che girano parzialmente in emulazione.Vogliamo parlare poi dei sistemi operativi supportati ? Parliamo di Crysis ... ufficialmente gira su windows xp e vista , ufficiosamente gira su windows 2000 ( anche bene direi ) con un po' di pazienza , ma se non si ha la pazienza e si ha windows 2000 si compra il gioco e ... non si gioca ! Ora ditemi che il 2000 e' vecchio bla bla bla ...io non lo cambio perche' alcuni software di calcolo che uso sono piu' prestanti e meno soggetti a blocchi rispetto ad xp ( a parte che dovrei comprare una licenza e con 2000 fino ad oggi faccio le stesse cose che farei con xp ) pero' ammetto che effettivamente il supporto lo hanno cessato per cui non e' di riferimento per chi produce software , specie ludico , ma ... chi mi dice che i giochi dell'anno prossimo gireranno ancora su xp ? A quel punto il mio pc reggera' vista ? Dovro' fare degli upgrade ? E il cambio di licenza che costo avra' ?Alla fine prendo una console e via ...
      • pabloski scrive:
        Re: Ci sono le console per giocare...
        beh confrontare un PC con una PS3 è come confrontare le mele con le arancesiamo realisti, le macchine come la PS3 sono fatte apposta, hanno bus diretti tra memoria e GPU, memoria e CPU e CPU-GPU....quali PC ha una cosa del genere?e le unità di calcolo vettoriali? vogliamo mettere quell'accrocchio ficcato nei processori x86 con gli 8 core vettoriali di Cell?non c'è paragone....affermare certe cose vuol dire sconfessare tutto ciò che l'informatica è da Von Neumann ad oggi
  • lol scrive:
    Giochi troppo esosi di richieste
    In verità i giochi pc vendono di meno non tanto per la pirateria ma per il fatto che sono troppo ma troppo esosi in termini di richieste hardware: la maggior parte die giocatori pc si sta stancando di cambiare il pc in continuazione.
    • TADsince1995 scrive:
      Re: Giochi troppo esosi di richieste
      - Scritto da: lol
      In verità i giochi pc vendono di meno non tanto
      per la pirateria ma per il fatto che sono troppo
      ma troppo esosi in termini di richieste hardware:
      la maggior parte die giocatori pc si sta
      stancando di cambiare il pc in
      continuazione.Quoto in toto. Va bene l'evoluzione, ma ora si sta davvero esagerando. L'ipotesi console è sempre più plausibile per molti.TAD
      • Armisael Garrick scrive:
        Re: Giochi troppo esosi di richieste
        Infatti il sottoscritto ha deciso di fermarsi a questo livello. Tanto oramai a parte l'innovazione sotto l'aspetto visivo non c'è più della vera innovazione salvo rari casi.
        • lol scrive:
          Re: Giochi troppo esosi di richieste
          anche io mi sono fermato qui, e pensare che gioco coi PC dal'epoca dei 286 con VGA...
        • wii scrive:
          Re: Giochi troppo esosi di richieste
          - Scritto da: Armisael Garrick
          Infatti il sottoscritto ha deciso di fermarsi a
          questo livello. Tanto oramai a parte
          l'innovazione sotto l'aspetto visivo non c'è più
          della vera innovazione salvo rari
          casi.wii
      • Garixi scrive:
        Re: Giochi troppo esosi di richieste
        - Scritto da: TADsince1995
        - Scritto da: lol

        In verità i giochi pc vendono di meno non tanto

        per la pirateria ma per il fatto che sono troppo

        ma troppo esosi in termini di richieste
        hardware:

        la maggior parte die giocatori pc si sta

        stancando di cambiare il pc in

        continuazione.

        Quoto in toto. Va bene l'evoluzione, ma ora si
        sta davvero esagerando. L'ipotesi console è
        sempre più plausibile per
        molti.

        TADQuotoSe stai appresso ai pc dovresti aggiornare l'hardware ogni 3/4 mesi, con una spesa ceh potrebbe doppiare una console Molto meglio la console, probabilmente meno prestantedel pc, ma almeno più veloce nello startup del gioco e forse più ergonomica (Considerazione totalmente personale visto che sono un fan sfegatato del gioco su console).
    • Karogna scrive:
      Re: Giochi troppo esosi di richieste
      concordo! Inoltre la spesa necessaria per far girare in maniera decente su pc un gioco appena uscito sta aumentando sempre di più. Basti vedere crysis...
    • Vespa scrive:
      Re: Giochi troppo esosi di richieste
      Console : 200-500 EuroPC Gaming: 1200-3000 eurose mi faccio il pc non mi resta niente per i giochi !!
      • The beyonder scrive:
        Re: Giochi troppo esosi di richieste
        quoto.più che altro mi son sempre chiesto come mai se per una consolle, in 2 anni, la qualità media dei giochi che escono cresce sempre di più, senza abbattere le performance drasticamente (alla consolle mica cambi scheda video o ram)...mentre per i pc, ammesso che assembli un mostro iper attuale oggi, tra 2 mesi esce un gioco per il quale dovrei aggiungere ram, cambiare scheda video o altro. Leggevo tempo fa su wikipedia sulla cosiddetta "demoscene". Bei tempi....ma perchè anche oggi non si cerca di tirare fuori il massimo ed il meglio dall'hardware attuale mentre piuttosto che ricavare quel 10% in più di ieri si aggiunge/cambiano i pezzi?
        • EeeAhAhPc scrive:
          Re: Giochi troppo esosi di richieste
          Ma perchè voi avete ancora l'idea che bisogna correre appresso ai giochi. Io me ne sbatto altamente di quello che propone oggi il mercato. Quando cambierò il pc per seri motivi, allora il mammuth Crysis girerà senza difficoltà e costera meno della metà di quello che costa oggi (ovvero, costerà il suo prezzo reale). Ma per me sarà ancora un gioco appetibile, visto che appunto non sbavo per l'ultima novità generata dal Dio Hype.
        • TADsince1995 scrive:
          Re: Giochi troppo esosi di richieste

          Leggevo tempo fa su wikipedia sulla cosiddetta
          "demoscene". Bei tempi....C'è ancora la demoscene!www.pouet.netTAD
          • pippo scrive:
            Re: Giochi troppo esosi di richieste


            Leggevo tempo fa su wikipedia sulla cosiddetta

            "demoscene". Bei tempi....

            C'è ancora la demoscene!

            www.pouet.netSi ma ormai fanno demo per le directx 10 :(
          • lol scrive:
            Re: Giochi troppo esosi di richieste
            questa è una delle cose che ho più odiato
          • TADsince1995 scrive:
            Re: Giochi troppo esosi di richieste
            - Scritto da: lol
            questa è una delle cose che ho più odiatoSì anche io ho amato le demo con rendering software, quelle amiga in particolare e heaven7 su PC. E' ancora possibile godersi qualcosa sui cellulari:http://www.pouet.net/prod.php?which=10597TAD
  • FinalCut scrive:
    Mac OS e Linux hanno buone speranze
    Il predominio di Windows si basa su Office e sui giochi.Se con Office l'imposizione di standard aperti può bastare il fatto che per i giochi la gente usi sempre di più una console e meno un PC significa che Windows perderà sempre più la presa sul grande pubblico.Un PC con Linux per Web, mail, musica e foto potrà bastare a tutti... u un Mac per fare tutto (meglio) sarà l'ideale. Con buona pace di Windoze e i suoi virus.(linux)(apple)
    • contrario alla policy scrive:
      Re: Mac OS e Linux hanno buone speranze
      io non ci sto male su windoze. Non vedo perchè devo passare per forza a mac.
      • pippo santanasta so scrive:
        Re: Mac OS e Linux hanno buone speranze
        - Scritto da: contrario alla policy
        io non ci sto male su windoze. Non vedo perchè
        devo passare per forza a
        mac.Concordo. Oltretutto che ha di meglio rispetto a XP?Ormai è stabile, sicuro, e con una quantità di software da fare paura.E costa meno della metà.E allora?
        • Mmm no, è il contrario! scrive:
          Re: Mac OS e Linux hanno buone speranze

          Oltretutto che ha di meglio rispetto a XP?
          Ormai è stabile, sicuro, e con una quantità di
          software da fare paura. E costa meno della metà.Vero, la penso anche io così... ma quanto durerà? Microsoft forzerà gli utenti a passare al Vista/Altro prima o poi. Lo ha sempre fatto: Win98, NT, 2000, ... Prima o poi cessa il supporto, cessano gli aggiornamenti, non escono più i driver e via dicendo. Pensiamo per dire alle DirectX10: una presa per i fondelli, che però costringerà i videogiocatori a passare a Vista (quindi a fare un upgrade). Poi verrà la volta di Office XYZ che per girare bene vorrà pure lui le Directx10, così se un utente usa il PC per lavorare con Office... DEVE fare l'upgrade.Il problema del Pc è che se stai su Windows devi accettare quasi sempre le scelte della casa madre e spendere nel tempo :(
          • EeeAhAhPc scrive:
            Re: Mac OS e Linux hanno buone speranze
            - Scritto da: Mmm no, è il contrario![...]
            Il problema del Pc è che se stai su Windows devi
            accettare quasi sempre le scelte della casa madre
            e spendere nel tempo
            :(Hai ragione, ma la cosa non migliora di certo passando al mac. Tutto sommato, anche se non più supportato da microsoft, il vecchio win 98 continua a vivere grazie ad alcuni software free (spesso migliori di quelli a pagamento) ancora sviluppati oggigiorno. Mac Os Classic invece è sepolto da un sacco di tempo. IMHO, se vogliamo parlare di una reale alternativa a windows, allora bisogna prendere in seria considerazione Linux.
    • 1977 scrive:
      Re: Mac OS e Linux hanno buone speranze
      - Scritto da: FinalCut
      Il predominio di Windows si basa su Office e sui
      giochi.

      Se con Office l'imposizione di standard aperti
      può bastare il fatto che per i giochi la gente
      usi sempre di più una console e meno un PC
      significa che Windows perderà sempre più la presa
      sul grande
      pubblico.

      Un PC con Linux per Web, mail, musica e foto
      potrà bastare a tutti... u un Mac per fare tutto
      (meglio) sarà l'ideale. Con buona pace di Windoze
      e i suoi
      virus.

      (linux)(apple)ogni occasione è buona per lanciare frecciatine verso Microsoft, si parlasse anche di pomodori e melanzane.Ma gli utenti mac/open world hanno veramente questa paura di mamma "tettona" Microsoft???
      • krane scrive:
        Re: Mac OS e Linux hanno buone speranze
        - Scritto da: 1977
        - Scritto da: FinalCut

        Il predominio di Windows si basa su Office e sui

        giochi.



        Se con Office l'imposizione di standard aperti

        può bastare il fatto che per i giochi la gente

        usi sempre di più una console e meno un PC

        significa che Windows perderà sempre più la
        presa

        sul grande

        pubblico.



        Un PC con Linux per Web, mail, musica e foto

        potrà bastare a tutti... u un Mac per fare tutto

        (meglio) sarà l'ideale. Con buona pace di
        Windoze

        e i suoi

        virus.



        (linux)(apple)

        ogni occasione è buona per lanciare frecciatine
        verso Microsoft, si parlasse anche di pomodori e
        melanzane.
        Ma gli utenti mac/open world hanno veramente
        questa paura di mamma "tettona" Microsoft???Non solo gli utenti mac/open, ma la legislazione usa, europea, le amminiastrazioni americane, i servizi segreti che sviluppano e usano SElinux piuttosto di utilizzare windows. I servizi europei europei, insomma dimenticate in fretta eh tutte le vaccate combinate dal M$.http://www.kuro5hin.org/story/2001/10/23/13219/110http://cryptome.org/echelon-ep-fin.htmhttp://www.groklaw.net/staticpages/index.php?page=2005010107100653
        • EeeAhAhPc scrive:
          Re: Mac OS e Linux hanno buone speranze
          Vaccate da dimenticare ne hanno un pò tutti. Gli unici che si salvano in questo senso sono gli utenti Linux.
          • cowboyfromh ell scrive:
            Re: Mac OS e Linux hanno buone speranze
            Certo, anche perchè sono poche decine ...
          • krane scrive:
            Re: Mac OS e Linux hanno buone speranze
            - Scritto da: EeeAhAhPc
            Vaccate da dimenticare ne hanno un pò tutti. Gli
            unici che si salvano in questo senso sono gli
            utenti Linux.Certo: un po' di vaccate da dimenticare le hanno tutti, ma solo uno e' riuscito a lasciare un'impronta negativa nella storia legale ed economica mondiale...
      • EeeAhAhPc scrive:
        Re: Mac OS e Linux hanno buone speranze
        - Scritto da: 1977
        ogni occasione è buona per lanciare frecciatine
        verso Microsoft, si parlasse anche di pomodori e
        melanzane.
        Ma gli utenti mac/open world hanno veramente
        questa paura di mamma "tettona"
        Microsoft???Ecco, "mac/open world" è veramente un ossimoro. Qui almeno l'hardware non è in mano a microsoft e l'avere molti produttori, ci permette una maggiore libertà di movimento su questo punto.
      • FinalCut scrive:
        Re: Mac OS e Linux hanno buone speranze

        ogni occasione è buona per lanciare frecciatine
        verso Microsoft, si parlasse anche di pomodori e
        melanzane.
        Ma gli utenti mac/open world hanno veramente
        questa paura di mamma "tettona"
        Microsoft???Due condanne per abuso di posizione dominante e tu la chiami "mamma"?fossi in te parlerei con uno specialita... uno bravo(linux)(apple)
        • FinalCut scrive:
          Re: Mac OS e Linux hanno buone speranze
          - Scritto da: FinalCut

          ogni occasione è buona per lanciare frecciatine

          verso Microsoft, si parlasse anche di pomodori e

          melanzane.

          Ma gli utenti mac/open world hanno veramente

          questa paura di mamma "tettona"

          Microsoft???


          Due condanne per abuso di posizione dominante e
          tu la chiami
          "mamma"?

          fossi in te parlerei con uno specialita... uno
          bravo

          (linux)(apple)Tanto per rimanere in tema... lo sai che i professionisti che lavorano in 3D con software professionali tipo Maya non passano a Vista per problemi seri di performance?Lo sai che Maya si appoggia alle OpenGL e sotto Windows le OpenGL girano da schifo?Tutto perché Microsoft vuole spingere le DirectX e affossare la concorrenza multipiattaforma basata su OpenGL.(linux)(apple)
          • LeggendeUrb ane scrive:
            Re: Mac OS e Linux hanno buone speranze
            Ecco il solito linaro che parla per leggende.Le OpenGL girano cosi' da schifo che carmack ha fatto miliardi vendendo giochi win32 che giravano su OpenGL.Vai a nanna, torna a leggere le fiabe.- Scritto da: FinalCut
            Lo sai che Maya si appoggia alle OpenGL e sotto
            Windows le OpenGL girano da
            schifo?

            Tutto perché Microsoft vuole spingere le DirectX
            e affossare la concorrenza multipiattaforma
            basata su
            OpenGL.

            (linux)(apple)
          • FinalCut scrive:
            Re: Mac OS e Linux hanno buone speranze
            - Scritto da: LeggendeUrb ane
            Ecco il solito linaro che parla per leggende.
            http://www.megachip.info/modules.php?name=Sections&op=viewarticle&artid=4554[..] various CAD programs run on Windows Vista . The common theme seems to be that performance takes a huge hit . Tom's Hardware has published benchmark results using SPECperf for various visualization [..] down 86.4% in visualization programs (Autodesk 3ds Max, LightScape, and Maya ). Scusa dove sono le leggende?Hai presente questa macchina:http://www.apple.com/macpro/Ecco, su questa macchina ho personalmente visto girare Maya su Mac OS, XP e Vista (in triplo boot) e ho constatato con i miei stessi occhi che lo stesso progetto (molto complesso) girava quasi uguale su Mac e XP mentre su Vista era una pena (ad Oxford direbbero "un dito ar c*lo!")Scusa dove sono le leggende?Leggi:http://discussion.autodesk.com/thread.jspa?threadID=536092 A warning, though. For my machine, Dual Core laptop with Nvidia 7300 video, video drivers up from 90.xx are buggy. Maya viewport works about 20% slower, and selection in Smooth Shaded mode is VERY slow. This problem does not exist with most of the 80.xx drivers, but than you'd lose the ability to run Vista Aero interface. Morale se con il PC ci giochi installi quello che ti pare, se con il PC ci devi guadagnare la pagnotta ti guardi bene dall'installare Vista.
            Le OpenGL girano cosi' da schifo che carmack ha
            fatto miliardi vendendo giochi win32 che giravano
            su OpenGL.e questo cosa c'entra con Vista?
            Vai a nanna, torna a leggere le fiabe.Si vede che sei un ragazzino, io non sapevo nemmeno chi era "Carmak" fino ad oggi... torna a giocare che domani hai il compito in classe....(linux)(apple)
          • LeggendeUrb ane2 scrive:
            Re: Mac OS e Linux hanno buone speranze
            - Scritto da: FinalCut
            http://www.megachip.info/modules.php?name=Sections
            viewarticle&artid=4554

            [..] various CAD programs run on Windows
            Vista . The common theme seems to be that
            performance takes a huge
            hit .

            Tom's Hardware has published benchmark results
            using SPECperf for various visualization [..]
            down 86.4% in visualization programs
            (Autodesk 3ds Max, LightScape, and Maya ).Tralasciamo megachip che tutto mi sembra fuorche un sito di informazione.. piuttosto una accozzaglia di notizie ad uso e consumo di falliti comunistoidi del terzo millennio (ah grazie per come avete ridotto questo paese) che ascoltano solo cio' che vogliono sentirsi dire.Probabilmente mai hai usato 3DS MAX, ti informo che ha un render D3D e un render OGL. Giusto per dire che i problemi di velocita' c'erano A PRESCINDERE sopratutto nelle prime versioni dei driver. A meno che tu non affermi che Microsoft impedisce anche ai programmi che usano D3D di andare veloce...
            Hai presente questa macchina:

            http://www.apple.com/macpro/

            Ecco, su questa macchina ho personalmente visto
            girare Maya su Mac OS, XP e Vista (in triplo
            boot) e ho constatato con i miei stessi occhi che
            lo stesso progetto (molto complesso) girava quasi
            uguale su Mac e XP mentre su Vista era una pena
            (ad Oxford direbbero "un dito ar
            c*lo!")Si ho presenti queste macchine. Macchine costose che non solo hanno software proprietario.. ma addirittura hardware proprietario!!! E orde di fighetti si fanno ammanettare mani e piedi dal nuovo messia avendo pure la faccia tosta di sparlare di liberta' e accusare chi usa windows.Io non ho padroni, non devo aspettare la grazia di mr.jobs per installare un altro sistema operativo.. e se quacluno vorra' propinarmi drm, potro' comprarmi schede fatte in cina senza drm e vivere tranquillo. Vivo con xp e nessuno mi obbliga a passare a vista. Quando vorro' passare a vista ci passero'. Se arrivera' un momento in cui riterro' che la mia liberta' non sara' piu' garantita cambiero' sistema e installero' l'hardware che desidero.Torna a versare l'obolo al tuo padrone, va'!
            Leggi:
            http://discussion.autodesk.com/thread.jspa?threadI

            A warning, though. For my machine, Dual Core
            laptop with Nvidia 7300 video, video drivers up
            from 90.xx are buggy. Maya viewport works about
            20% slower, and selection in Smooth Shaded mode
            is VERY slow. This problem does not exist with
            most of the 80.xx drivers, but than you'd lose
            the ability to run Vista Aero
            interface. Il fatto che sei prevenuto si dimostra chiaramente in questo post. Si parla di driver. E' noto che per anni e anni le schede ATI avevano problemi con linux. Io mai mi sono permesso di dire che linux e' buggato o lento perche' le ATI su linux andavano (vanno?) male e piano. Se vogliamo parlare di mortadella non c'e' problema, ma qui parliamo di SCIENZA.Se ci sono dei problemi nei driver di vista la colpa e' di chiunque vuoi, ma non certo di microsoft.Il driver a cui ci si riferisce suppongo sia il forceware. Beh.. siamo alla versione 169.qualcosa... e mi riporti un thread nel quale si parla di driver 90.qualcosa????In piu'... maya e max hanno due motori di rendering diversi, si suppone che faranno chiamate diverse alle rispettive API.Ascoltami bene perche' ti sto per insegnare qualcosa che in futuro ti potrebbe evitare altre figure barbine come quella che stai facendo.OpenGL fino alla versione 2.x segue il modello di macchina a stati, Direct3D segue un modello ad oggetti. OpenGL 3.0 sara' molto diverso e prendera' in prestito molti concetti da Direct3D, perche' come API di rendering D3D e' universalmente considerata SUPERIORE perche' meglio si adatta all'hardware DI OGGI.OpenGL ha due problemi grossi. Il primo e' che viene sviluppato secondo estensioni PROPRIETARIE che solo successivamente vengono standardizzate da ARB (Architectural Review Board) e ancora dopo vengono definite come necessarie per essere compliant con una certa versione dell'API.Il secondo problema e' che OpenGL non ha un meccanismo per segnalare se una operazione fallisce. Di fatto nessuna operazione OpenGL (non vale per le ext che si possono controllare per ovvie ragioni, cioe' perche' devi prendere i puntatori a funzione) puo' fallire perche' e' richiesto che data la stessa sequenza di stati il risultato finale sia il medesimo.Questo significa due cose. La prima e' che alcune feature sono supportate su HW di piu' vendor molto dopo D3D.. ma in questo caso poco ci interessa.Il secondo problema, che in questo ambito ci interessa molto, implica che in qualunque punto nella pipeline di rendering il driver puo' passare in emulazione software senza che il programmatore riceva alcun messaggio. In piu', scrivere un driver del genere e' molto piu' difficile perche' il vendor deve emulare software una serie di operazioni.Va da se che e' molto piu' facile che ci siano dei problemi di performance su un driver opengl e va da se che su una macchina come il mac nella quale l'hardware si riduce a pochissime varianti e' assai piu' facile garantire che la pipeline di rendering non esegua operazioni in emulazione.
            Morale se con il PC ci giochi installi quello che
            ti pare, se con il PC ci devi guadagnare la
            pagnotta ti guardi bene dall'installare
            Vista.Attaccare vista e' una moda. Se non attacchi vista non sei il radical chic fighetto che "conosce il COMPIUTE".Il fatto che microsoft rallenti opengl e' UN NONSENSE. Stop. Il fatto che per mesi e mesi vista abbia sofferto e in parte soffra ancora di un penoso supporto driver non implica che microsoft impedisca volontariamente ai vendor di sviluppare driver performanti.
            Si vede che sei un ragazzino, io non sapevo
            nemmeno chi era "Carmak" fino ad oggi... torna a
            giocare che domani hai il compito in
            classe....Se non sai chi e'.. te lo dico io. E' una delle menti piu' brillanti dell'industria degli anni '90, uno che ha sviluppato giochi (e che giochi) pensando anche a chi ha linux e che piu' volte ha parlato e presentato giochi per mac su un palco accanto al tuo idolo steve jobs.Dimostri che sei il solito pseudo-informatico dell'ultima ora, magari neo iscritto a ingegneria che quando il mac era veramente il mac (ai tempi dei 286 e del dos) ancora non sapeva nemmeno cosa era un computer. Uno salito sul carrozzone open perche' fa tanto "alternativo".

            (linux)(apple)Facile mettere due iconcine eh? Ti senti realizzato ora?L'IT ha una sua storia.Prima di intasare i forum coi tuoi sproloqui, impara da dove veniamo e ricorda che se la guerra invece di Microsoft l'avessero vinta IBM o la Apple a quest'ora saremmo tutti blindati con delle macchine chiuse come fossero delle console.. e linux mai avrebbe visto la luce se fosse stato per questi MONOPOLISTI DELL'HARDWARE.Ora Apple ci riprova.. e la gente ci crede!!! FOLLIA!!!
          • FinalCut scrive:
            Re: Mac OS e Linux hanno buone speranze


            Hai presente questa macchina:



            http://www.apple.com/macpro/


            Si ho presenti queste macchine. Macchine costose
            che non solo hanno software proprietario.. ma
            addirittura hardware proprietario!!! Stai parlando di una macchina dove posso installare Mac OS, Windows e Linux senza problemi... è una macchina più flessibile è potente di qualunque alternativa della concorrenza.
            E orde di
            fighetti si fanno ammanettare mani e piedi dal
            nuovo messia avendo pure la faccia tosta di
            sparlare di liberta' e accusare chi usa
            windows.Fighetto, allora tu ti senti "alternativo"... vabbè evitiamo la lotta di classe....
            Io non ho padroni, non devo aspettare la grazia
            di mr.jobs per installare un altro sistema
            operativo.. Nemmeno io ho padroni.Con il mio lavoro a fine mese pago lo stipendio a 15 persone e nel mio campo mi reputo un professionista.
            Se ci sono dei problemi nei driver di vista la
            colpa e' di chiunque vuoi, ma non certo di
            microsoft.Quanto sei ingenuo....
            Attaccare vista e' una moda. Se non attacchi
            vista non sei il radical chic fighetto che
            "conosce il
            COMPIUTE".

            Il fatto che microsoft rallenti opengl e' UN
            NONSENSE. Stop.

            Il fatto che per mesi e mesi vista abbia sofferto
            e in parte soffra ancora di un penoso supporto
            driver non implica che microsoft impedisca
            volontariamente ai vendor di sviluppare driver
            performanti.Sei un ragazzino che non sa come va il mondo....leggiti questa storia poi ne riparliamo...http://www.roughlydrafted.com/RD/RDM.Tech.Q1.07/5F0C866C-6DDF-4A9A-9515-531B0CA0C29C.html
            Dimostri che sei il solito pseudo-informatico
            dell'ultima ora, magari neo iscritto a ingegneria
            che quando il mac era veramente il mac (ai tempi
            dei 286 e del dos) ancora non sapeva nemmeno cosa
            era un computer. Uno salito sul carrozzone open
            perche' fa tanto
            "alternativo".io sono della classe 1970, sono un professionista e NON mi occupo di ne di programmazione ne tanto meno di ingegneria.
            L'IT ha una sua storia.appunto "Knife the Baby" è entrata tra le sue frasi celebri...http://www.businessweek.com/microsoft/updates/up81105b.htmma tu sei solo un ingegnere capisci solo di DirectX... e nella tua ignoranza sei anche convinto di poter salvare il mondo...(linux)(apple)
          • EeeAhAhPc scrive:
            Re: Mac OS e Linux hanno buone speranze
            - Scritto da: FinalCut

            Due condanne per abuso di posizione dominante e

            tu la chiami

            "mamma"?



            fossi in te parlerei con uno specialita... uno

            bravo



            (linux)(apple)


            Tanto per rimanere in tema... lo sai che i
            professionisti che lavorano in 3D con software
            professionali tipo Maya non passano a Vista per
            problemi seri di
            performance?

            Lo sai che Maya si appoggia alle OpenGL e sotto
            Windows le OpenGL girano da
            schifo?

            Tutto perché Microsoft vuole spingere le DirectX
            e affossare la concorrenza multipiattaforma
            basata su
            OpenGL.

            (linux)(apple)A parte che, ripeto, mi fa tanto ossimoro vedere accostato linux con apple e non capisco il senso di usare un sistema open sull'hardware più closed che c'è sul mercato (ma il mondo è bello perchè è vario), lo sappiamo benissimo chi è microsoft e non ci meravigli per niente con queste dichiarazioni. Per fortuna maya c'è anche per Xp e per Linux (ma forse il senso sibillino del tuo intervento è che per usare maya ci vuole un mac).
          • FinalCut scrive:
            Re: Mac OS e Linux hanno buone speranze
            - Scritto da: EeeAhAhPc
            - Scritto da: FinalCut



            Due condanne per abuso di posizione dominante
            e


            tu la chiami


            "mamma"?





            fossi in te parlerei con uno specialita... uno


            bravo





            (linux)(apple)





            Tanto per rimanere in tema... lo sai che i

            professionisti che lavorano in 3D con software

            professionali tipo Maya non passano a Vista per

            problemi seri di

            performance?



            Lo sai che Maya si appoggia alle OpenGL e sotto

            Windows le OpenGL girano da

            schifo?



            Tutto perché Microsoft vuole spingere le DirectX

            e affossare la concorrenza multipiattaforma

            basata su

            OpenGL.



            (linux)(apple)

            A parte che, ripeto, mi fa tanto ossimoro vedere
            accostato linux con apple e non capisco il senso
            di usare un sistema open sull'hardware più closed
            che c'è sul mercato (ma il mondo è bello perchè è
            vario), lo sappiamo benissimo chi è microsoft e
            non ci meravigli per niente con queste
            dichiarazioni. Per fortuna maya c'è anche per Xp
            e per Linux (ma forse il senso sibillino del tuo
            intervento è che per usare maya ci vuole un
            mac).1) Io amo usare Mac OS come workstation e avere una macchina Linux come soluzione server, quindi prendo il meglio dei due mondi.2) Il senso "sibillino" del mio post è che Microsoft gradirebbe che Maya passasse ad usare le DIrectX mettendo fuori gioco il porting per Mac e Linux3) a riprova del fatto:http://www.megachip.info/modules.php?name=Sections&op=viewarticle&artid=4554(linux)(apple)
          • EeeAhAhPc scrive:
            Re: Mac OS e Linux hanno buone speranze
            - Scritto da: FinalCut
            1) Io amo usare Mac OS come workstation e avere
            una macchina Linux come soluzione server, quindi
            prendo il meglio dei due
            mondi.
            (linux)(apple)Almeno ho capito il senso delle icone a chiusura di ogni post. Per quanto riguarda microsoft, ho già detto che conosciamo la bestia e non ci meravigliamo più di nulla.
Chiudi i commenti