L'Iran sogna la tech-revolution indiana

Il presidente riformista iraniano in visita nel distretto tecnologico indiano non nasconde l'ammirazione per quel modello. E spera che il suo paese segua la rotta tracciata da Nuova Delhi


Roma – I tecnici indiani sono tra i più richiesti nel mondo, l’industria indiana del software è la seconda al mondo, le esportazioni di tecnologie indiane aumentano di anno in anno: lo scenario della rivoluzione tecnologica in uno dei paesi più popolosi del mondo ha del clamoroso. Al punto che il presidente riformista iraniano Mohammad Khatami, in visita in India in questi giorni, ha dichiarato di sperare che anche il suo paese segua questa rotta.

In un intervento tenuto presso il distretto tecnologico di Hyderabad, popolosa città nel centro dell’India, Khatami ha spiegato che l’Iran “dispone di una ampia quantità di risorse umane specializzate. Siamo in grado di imparare molto dall’esperienza dell’India”.

In visita a Cyberabad, come viene spesso definito quel distretto dai media indiani, Khatami ha dichiarato di apprezzare il grosso lavoro di investimento e la preveggenza indiana dietro il grande sviluppo dell’industria dell’hi-tech. Un settore nel quale l’Iran intende investire ulteriormente.

Per Khatami la battaglia è naturalmente tutta in salita viste le enormi difficoltà per il suo paese, ancorato ai valori tradizionali dell’Islam, ad accettare, inglobare e far proprie le tecnologie che hanno fatto di Silicon Valley l’ombelico del mondo tecnologico. Internet, peraltro, nel paese è ancora vissuta con estrema diffidenza e conseguentemente soggetta a censure.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Attenti alle strumentalizzazioni
    Speriamo che l'idea dell'Open Source non venga strumentalizzata da qualche movimento politico a cui servono nuovi voti :-/L'open source deve rimanere fuori dalla politica non deve diventare un idea di sinistra neppure un idea di destra.Si e' visto come, a volte, i partiti ed i leader politici tentino di "surfare" sopra l'onda di qualche movimento popolare per poter arrivare piu' velocemente al governo poi, per paura che quest'onda li travolga e li scalzi dalla poltrona, tentano di ridimensionare le richieste e le forze che formano quest'onda in modo che nulla cambi.Prima: "Armiamoci e partite"Poi: "Ragazzi abbiamo perso, a me e' rimasta una poltrona e a voi una gastrite."Nulla di sbaliato! cosi' vanno le cose... Ma attenzione alle volpi della politica :-D
    • Mela Marcia scrive:
      Re: Attenti alle strumentalizzazioni
      - Scritto da: Anonimo
      Speriamo che l'idea dell'Open Source non
      venga strumentalizzata da qualche movimento
      politico a cui servono nuovi voti :-/mi hai tolto i byte dalla tastiera
      • Tony Sarnano scrive:
        Re: Attenti alle strumentalizzazioni
        Esatto!Pur dichiarandomi politicamente più vicino al centro-sinistra che all'attuale maggioranza di governo, mi tocca ricordare con grande rammarico che il sig. Paoluccu (Microsoft) aveva libero accesso alle stanze di Palazzo Chigi ai tempi del precedente governo tanto quanto ora.Dove stanno le ragioni di questo mutamento di rotta dell'attuale opposizione? Ben venga l'open-source (finalmente!), ma qui la puzza di strumentalizzazione politica c'è e si sente.- Scritto da: Mela Marcia
        - Scritto da: Anonimo

        Speriamo che l'idea dell'Open Source non

        venga strumentalizzata da qualche
        movimento

        politico a cui servono nuovi voti :-/

        mi hai tolto i byte dalla tastiera
  • Anonimo scrive:
    cosa vi aspettavate?
    Da imprenditore ad imprenditore Berlusconi ammira Gates: in fondo vendere fumo ed essere l'uomo piu' ricco del mondo ha sempre reso splendente l'amico americano agli occhi del nanetto!
    • Anonimo scrive:
      Re: cosa vi aspettavate?

      Da imprenditore ad imprenditore Berlusconi
      ammira Gates: in fondo vendere fumo ed
      essere l'uomo piu' ricco del mondo ha sempre
      reso splendente l'amico americano agli occhi
      del nanetto!Leggiti qualche cosa sulla storia degliimprenditori negli Stati Uniti, comparai diversi filoni ed infine fai un bel paragonecon gli imprenditori di questo paese.Da Gates forse avrebbero da impararemolti dei papaveri a-la-page dello stivaleche preferiscono la villa in Sardegna agliinvestimenti nella ricerca (dov'e' collocatoil paese ? con la Grecia o giu' di li ?).Ovviamente parlo dei grossi imprenditori,non dei poveri sfigati delle piccole medieimprese che si fanno un mazzo tanto.
    • Anonimo scrive:
      Re: cosa vi aspettavate?
      - Scritto da: Anonimo
      Da imprenditore ad imprenditore Berlusconi
      ammira Gates: in fondo vendere fumo edGuarda che è Pannella che vende fumo (o meglio: lo regala).Tu invece con le ca77ate che dici mi sa che lo fumi...
  • Anonimo scrive:
    Se i comunisti vogliono innovare
    Se i comunisti volessero innovare la pianterebbero di opporsi ad ogni riforma che la casa delle liberta' sta facendo e fara', che i comunisti siano d'accordo oppure no. Invece no, sono statalisti, corporativi, burocrati attaccati al vecchio e alla poltrona. Devolution, scuola, giustizia, non gli va bene niente a 'sti comunisti. E allora visto che sono minoranza se proprio non gli piace se ne vadano in cina e la' facciano quello che vogliono. Vadano a tirarsi su le maniche e a provare cosa significa essere davvero proletari, altro che rutelli che gioca a golf e d'alema che se ne va a spasso in barca.Innovare? 'Sti comunisti qua? Ma questi stanno benissimo come stanno, grassi e potenti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se i comunisti vogliono innovare
      lascia stare la politica....
    • Anonimo scrive:
      Re: Se i comunisti vogliono innovare
      ma dove vivi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Se i comunisti vogliono innovare
      Scusa ma te sapevi gia' leggere i giornaliquando al governo c'era il centro-sinistra e l'opposizione la faceva il centro-destra?
    • lgerman233 scrive:
      Re: Se i comunisti vogliono innovare
      Certo che con le parole ci sapete fare, sono i fatti che vi mancano e contano. Anche nell'informatica cercate di fare propaganda politica. La politica amate dalla rete è l'anarchia!by lux
      • Anonimo scrive:
        Re: Se i comunisti vogliono innovare
        - Scritto da: lgerman233
        politica. La politica amate dalla rete è
        l'anarchia!
        by luxeVViva l'anarchia della rete!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Se i comunisti vogliono innovare
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: lgerman233

          politica. La politica amate dalla rete è

          l'anarchia!

          by lux

          eVViva l'anarchia della rete!!!!Anche quando il tuo fornitore di hosting ti chiude il sito? Quando l'accesso ad internet non è disponibile e tu non sai perchè e nessuno ti dice nulla? Quando la tua posta si perde perchè il provider non ha pacchato il mail server e il worm di turno ha cencellato quasi tutto?L'unica anarchia in rete che condivido è quella sulla libertà di epsressione, reati a parte (pedofilia ad esempio) che vanno comunque perseguiti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Se i comunisti vogliono innovare

            L'unica anarchia in rete che condivido è
            quella sulla libertà di epsressione, reati a
            parte (pedofilia ad esempio) che vanno
            comunque perseguiti.mi sembrava sottinteso :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Se i comunisti vogliono innovare
      - Scritto da: Anonimo
      Se i comunisti volessero innovare la
      pianterebbero di opporsi ad ogni riforma che
      la casa delle liberta' sta facendo e fara',
      che i comunisti siano d'accordo oppure no.
      Invece no, sono statalisti, corporativi,
      burocrati attaccati al vecchio e alla
      poltrona. Innovare? cosa vuol dire... per me innovare vuol dire tagliare le spese militari colpire l'evasione fiscale,l'abusivismo edilizio, migliorare lo stato sociale, calmierare i prezzi, migliorare la scuola e la sanita pubblica e non finanziare quelle privatese innovare vuol dire aiutare i soliti pochi potenti..be allora mi oppongocmq perche la cosiddetta sinistra non doveva agire a colpi di maggioranza e invece la destra puo?
      Devolution, scuola, giustizia, non
      gli va bene niente a 'sti comunisti. Egiustizia subordinare al governo la magistratura? no graziefinanziare le scuole private ? no graziedevolution? no grazie
      allora visto che sono minoranza se proprio
      non gli piace se ne vadano in cina e la'non sopporto i paesi nazionalcapitalisti tanto vale tenermi il mio...
      facciano quello che vogliono. Vadano a
      tirarsi su le maniche e a provare cosa
      significa essere davvero proletari, altropresente so che vuol dire
      che rutelli che gioca a golf e d'alema che
      se ne va a spasso in barca.non si parlava di comunisti?e tu mi parli di due persone di DESTRAcome D'Alema e Rutelli

      Innovare? 'Sti comunisti qua? Ma questi
      stanno benissimo come stanno, grassi e
      potenti.innovare ..si distribuire il reddito verso il basso...altro che usare i soldi pubblici per aiutare i padroni (vero D'Alema? vero Rutelli? vero Casa delle Liberta?)
      • Anonimo scrive:
        Re: Se i comunisti vogliono innovare
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Se i comunisti volessero innovare la

        pianterebbero di opporsi ad ogni riforma
        che

        la casa delle liberta' sta facendo e
        fara',

        che i comunisti siano d'accordo oppure no.

        Invece no, sono statalisti, corporativi,

        burocrati attaccati al vecchio e alla

        poltrona.
        Innovare? cosa vuol dire... per me innovare
        vuol dire tagliare le spese militari
        colpire l'evasione fiscale,l'abusivismo
        edilizio, migliorare lo stato sociale,
        calmierare i prezzi, migliorare la scuola eCALMIERARE I PREZZI???Ma dove vorresti vivere???Non ti rendi conto nemmeno di quello che scrivi!
        • Anonimo scrive:
          Re: Se i comunisti vogliono innovare


          CALMIERARE I PREZZI???
          Calmierare = mettere dei limiti ai prezzi
          per evitare speculazioni,inflazione e
          riduzione del potere d'acquisto dei salariovvero fare si che tutti i prodotti al di sotto del prezzo calmierato si adeguino a quello...esempio: fino a ieri la pizza costava da 2 a 4, prezzo calmierato 3.50, da domani TUTTA la pizza costera' 3.50come con la minimum tax
          nono me ne rendo conto come mi rendo conto
          che tra DC, Tecnocrati, Riformisti, Destre
          negli ultimi 10 anni abbiamo perso il 10/20
          percento di potere d'acquistonon e' il calmiere la soluzione
    • Anonimo scrive:
      Re: Se i comunisti vogliono innovare
      Ma pensa........
    • Anonimo scrive:
      AHAAHAHAHAHAHAHAH
      IHIHHIHIHIHIHIHIHIHIMi sono pisciato sotto dalle risate...Ma come ti vengono? Le trovi nelle patatine????
  • samu scrive:
    mah...
    interessante che bill g. venga a parlare da noi proprio mentremezza internet e' giu' per colpa di un bug su uno dei suoi software (MSSQL server) che ha colpito anche alcuni server interni di M$ stessa..Interessante come la faccenda sia diventata politica .. con cortiana che approfitta del software libero per lanciare critiche a berlusconi ..che schifo
    • Anonimo scrive:
      Re: mah...
      Sono un dipendente pubblico e stamattina vengo pagato per starmene con le mani in mano (il server SQL è giù).Grazie Bill, anche se forse i contribuenti (me compreso) non sono molto contenti di pagare per un servizio che *non* funziona.
      • Anonimo scrive:
        Re: mah...
        - Scritto da: Anonimo
        Sono un dipendente pubblico e stamattina
        vengo pagato per starmene con le mani in
        mano (il server SQL è giù).

        Grazie Bill, anche se forse i contribuenti
        (me compreso) non sono molto contenti di
        pagare per un servizio che *non* funziona.beh..., se ragioni sempre così, adesso capisco perchè ti fanno stare con le mani in mano... Non voglio essere il difensore di nessuno, ma credo che bill non centra nulla se nel posto in cui lavori non esiste un esperto di informatica... da parte sua microsoft da tutti gli strumenti per risolvere il problema già da mesi...Sei l'ennesima vittima dei comunisti linari mistificatori.Uno che potrebbe farti lavorare========================
        • Anonimo scrive:
          Re: mah...

          Sei l'ennesima vittima dei comunisti linari
          mistificatori.e tu l'ennesimo clone di schifaniche cazzo di gente che gira...
          • Anonimo scrive:
            Re: mah...
            - Scritto da: Anonimo

            Sei l'ennesima vittima dei comunisti
            linari

            mistificatori.

            e tu l'ennesimo clone di schifani
            che cazzo di gente che gira...se la patch è stata rilasciata mesi fa e il loro amministratore di rete (o chi per lui) dorme, è colpa di BG o di chi sta a non far nulla rubando lo stipendio?che cazzo di gente che gira...
          • Anonimo scrive:
            Re: mah...
            la gente sarebbe più simpatica, se si prendesse un po meno sul serio
        • Anonimo scrive:
          Re: mah...
          - Scritto da: Anonimo

          beh..., se ragioni sempre così, adesso
          capisco perchè ti fanno stare con le mani in
          mano... Non voglio essere il difensore di
          nessuno, ma credo che bill non centra nulla
          se nel posto in cui lavori non esiste un
          esperto di informatica... da parte sua
          microsoft da tutti gli strumenti per
          risolvere il problema già da mesi... Allora ci spieghi come mai i server della stessa micro$oft sono andati giù? E quelli di banche nazionali statunitensi? E perché così tanti server si sono intasati in tutto il mondo?
          Sei l'ennesima vittima dei comunisti linari
          mistificatori. Quando si è a corto di idee, non viene null'altro in mente di meglio degli insulti, eh?
          • Anonimo scrive:
            Re: mah...

            Allora ci spieghi come mai i server della
            stessa micro$oft sono andati giù? E quelli
            di banche nazionali statunitensi? E perché
            così tanti server si sono intasati in tutto
            il mondo?
            allora ci spieghi come mai i server di apache sono stati bucati?e quelli di tcpdump?io la mia risposta cell'ho.. erano stati configurati male e non erano stati tenuti sotto debito controllo...

            Sei l'ennesima vittima dei comunisti
            linari

            mistificatori.

            Quando si è a corto di idee, non viene
            null'altro in mente di meglio degli insulti,
            eh?effettivamente ha detto una cazzata galacttica
          • Anonimo scrive:
            Re: mah...



            Allora ci spieghi come mai i server
            della

            stessa micro$oft sono andati giù? E
            quelli

            di banche nazionali statunitensi? E
            perché

            così tanti server si sono intasati in
            tutto

            il mondo?



            allora ci spieghi come mai i server di
            apache sono stati bucati?
            e quelli di tcpdump?Perché avevano dei difett che sono stati corretti nel giro di giorni e che tutti i sysadmin che conosco sono stati perfettamente in grado di applicare. Contrariamente alle patch micro$oft. E, ripeto, i danni causati da un buco che h coinvolto il 65% dei web server mondiali è stato quasi nullo confronto a quello causato dalla falla SQL. Resta nella carreggiata, non ho mai scritto che il software libero sia esente da difetti, la tua risposta devia dall'argomento esposto.
            io la mia risposta cell'ho.. erano stati
            configurati male e non erano stati tenuti
            sotto debito controllo... No, erano stati configurati bene, ma il software era difettoso. Come rimedio immediato, prima dell'aggiornamento del software, si doveva procedere ad una riconfigurazione dei servizi più restrittiva.

            Quando si è a corto di idee, non viene

            null'altro in mente di meglio degli
            insulti,

            eh?

            effettivamente ha detto una cazzata
            galacttica Ulteriore conferma di quanto appena scritto.
          • Anonimo scrive:
            Re: mah...

            Perché avevano dei difett che sono stati
            corretti nel giro di giorni e che tutti i
            sysadmin che conosco sono stati
            perfettamente in grado di applicare.
            Contrariamente alle patch micro$oft. E,
            ripeto, i danni causati da un buco che h
            coinvolto il 65% dei web server mondiali è
            stato quasi nullo confronto a quello causato
            dalla falla SQL.
            Resta nella carreggiata, non ho mai
            scritto che il software libero sia esente da
            difetti, la tua risposta devia
            dall'argomento esposto.
            vabbe'non sai di che parlinon parlavo del bug sul chunk encoding...ma del fatto che sono entrati in tcpdump.org e hanno manomesso i sorgenti di tcpdump con una versione contenente un trojan...

            io la mia risposta cell'ho.. erano stati

            configurati male e non erano stati tenuti

            sotto debito controllo...

            No, erano stati configurati bene, ma il
            software era difettoso. Come rimedio
            immediato, prima dell'aggiornamento del
            software, si doveva procedere ad una
            riconfigurazione dei servizi più
            restrittiva.hai detto la stessa cosa mia..andavano tenuti sotto maggior conrtrollo
    • Anonimo scrive:
      Re: mah...
      La patch che risolveva quell'exploit era disponibile dall'estate del 2002. Se gli amministratori di rete di mezzo mondo sono degli incapaci non e' colpa di Microsoft.I bug e gli exploit di sicurezza riguardano tutti i sistemi, nessuno escluso. Apache e compagnia bella non sono assolutamente secondi a nessuno in questi termini.Questa volta e' toccato ad un pacchetto Microsoft. La prossima tocchera' ad Apache o a sendmail (anzi e' gia' successo).ZioBill- Scritto da: samu
      interessante che bill g. venga a parlare da
      noi proprio mentre
      mezza internet e' giu' per colpa di un bug
      su uno dei suoi software (MSSQL server) che
      ha colpito anche alcuni server interni di M$
      stessa..
      Interessante come la faccenda sia diventata
      politica .. con cortiana che approfitta del
      software libero per lanciare critiche a
      berlusconi ..

      che schifo
      • Anonimo scrive:
        Re: mah...
        - Scritto da: Anonimo
        La patch che risolveva quell'exploit era
        disponibile dall'estate del 2002. Se gli
        amministratori di rete di mezzo mondo sono
        degli incapaci non e' colpa di Microsoft. Peccato che i sistemisti della stessa micro$oft non siano riusciti ad applicarli ai loro server che infatti sono stati messi fuori uso.
        I bug e gli exploit di sicurezza riguardano
        tutti i sistemi, nessuno escluso. Apache e
        compagnia bella non sono assolutamente
        secondi a nessuno in questi termini. Peccato che i danni causati siano stati di ordini di grandezza inferiori, nonostante la percentuale di server attivi nel mondo sia soverchia.
        Questa volta e' toccato ad un pacchetto
        Microsoft. La prossima tocchera' ad Apache o
        a sendmail (anzi e' gia' successo). Succede troppo spesso ai prodotti micro$office.
        • Anonimo scrive:
          Re: mah...


          La patch che risolveva quell'exploit era

          disponibile dall'estate del 2002. Se gli

          amministratori di rete di mezzo mondo sono

          degli incapaci non e' colpa di Microsoft.

          Peccato che i sistemisti della stessa
          micro$oft non siano riusciti ad applicarli
          ai loro server che infatti sono stati messi
          fuori uso.
          e' successo anche ad apache.org...e sono gestiti da chi scrive il softwarein MS chi gestisce i server potrebbe non aver mai visto gli uffici di redmond...secondosui root server che sono andati giu' negli ultimi giorni, causando il blocco completo di alcune porzioni di internet, cosa girava? di certo non windows....

          I bug e gli exploit di sicurezza
          riguardano

          tutti i sistemi, nessuno escluso. Apache e

          compagnia bella non sono assolutamente

          secondi a nessuno in questi termini.

          Peccato che i danni causati siano stati di
          ordini di grandezza inferiori, nonostante la
          percentuale di server attivi nel mondo sia
          soverchia.
          il danno e' stato causato non tanto dal worm in se, ma dal fatto che i router hanno cominciato a droppare pacchetti a bomba..perche' non jela facevano a reggere il traffico...queste cose non dovrebbero succedere...e su quei sistemi non gira windows, mi ripeto...

          Questa volta e' toccato ad un pacchetto

          Microsoft. La prossima tocchera' ad
          Apache o

          a sendmail (anzi e' gia' successo).

          Succede troppo spesso ai prodotti
          micro$office.
          forse ci sono piu' server microsoft in giro di quanto non dicano i numeri delle licenze vendute...
          • Anonimo scrive:
            Re: mah...
            -
            e' successo anche ad apache.org...
            e sono gestiti da chi scrive il softwareInfatti il rimedio è uscito nel giro di giorni e i danni causati è stato infimo rispetto a quello causato da SQL Slammer.
            in MS chi gestisce i server potrebbe non
            aver mai visto gli uffici di redmond...Pessima scusa. Non serve vedere gli uffici di redmond per saper applicare una patch. Rimane il punto che gli stessi tecnici della micro$oft non hanno saputo applicarla. E poi dicono che è colpa degli altri che non l'hanno applicata.
            secondo
            sui root server che sono andati giu' negli
            ultimi giorni, causando il blocco completo
            di alcune porzioni di internet, cosa girava?
            di certo non windows....Ci girava AIX, Solaris, Irix, HP-UX... tanti tipi di Unix. Per questo il 60% ha retto il colpo. Certo che on ci girava window$, perché chi li gestisce è un vero professionista e sa cosa è meglio usare.
            il danno e' stato causato non tanto dal worm
            in se, ma dal fatto che i router hanno
            cominciato a droppare pacchetti a bomba..
            perche' non jela facevano a reggere il
            traffico...
            queste cose non dovrebbero succedere...Infatti quasi nessuno dei normali utenti si è accorto della cosa e meno della metà dei server ha smesso il proprio servizio.
            e su quei sistemi non gira windows, mi
            ripeto...Per delle ottime ragioni. Altrimenti sarebbe successo come è sucesso pochi giorni fa.
            forse ci sono piu' server microsoft in giro
            di quanto non dicano i numeri delle licenze
            vendute...Stai parlando delle banche nazionali statunitensi o koreane?Rivediamo i tuoi esempi fatti poco sopra: i server DNS non usano window$ e hanno retto bene. Il65% dei web server usano Apache e i danni della vulnerabilità Apache è stato molto inferiore. Mi spieghi perché?
          • Anonimo scrive:
            Re: mah...


            e' successo anche ad apache.org...

            e sono gestiti da chi scrive il software

            Infatti il rimedio è uscito nel giro di
            giorni e i danni causati è stato infimo
            rispetto a quello causato da SQL Slammer.
            ahahahahcerto ..che vuol dire...quello era un sito., ma era il sito degli autori di apache! :)ma a parte questo.. i danni non li ha causati sql slammer da solo, ma anche l'nfrastruttura di rete che non ha retto all'aumento di traffico

            in MS chi gestisce i server potrebbe non

            aver mai visto gli uffici di redmond...

            Pessima scusa. Non serve vedere gli uffici
            di redmond per saper applicare una patch.
            Rimane il punto che gli stessi tecnici della
            micro$oft non hanno saputo applicarla. E poi
            dicono che è colpa degli altri che non
            l'hanno applicata.
            lo stai dicendo tusenza alcuna prova :)non sai perche' quelle macchine sono state colpite, ne SE sono state colpitee tu come fai a sapere che non hanno SAPUTO applicare la patch?su cosa basi tutto questo?sensi di ragno? :))))MS non ha detto che la colpa e' di chi non ha patchato io si pero'!e se loro non hanno patchato delle macchine, ben gli sta.ma l'altro ieri microsoft.com era uno dei pochi siti che raggiungevo senza problemi...

            secondo

            sui root server che sono andati giu' negli

            ultimi giorni, causando il blocco completo

            di alcune porzioni di internet, cosa
            girava?

            di certo non windows....

            Ci girava AIX, Solaris, Irix, HP-UX... tanti
            tipi di Unix. Per questo il 60% ha retto il
            colpo. Certo che on ci girava window$,
            perché chi li gestisce è un vero
            professionista e sa cosa è meglio usare.
            bravo..la filosofia del bicchiere mezzo pieno funziona anche all'inverso pero'il 40% non ha retto e per tua stessa ammissione, il 40% dei professionisti che sa cio' che e' meglio, HA PALESEMENTE SBAGLIATO! :)))

            il danno e' stato causato non tanto dal
            worm

            in se, ma dal fatto che i router hanno

            cominciato a droppare pacchetti a bomba..

            perche' non jela facevano a reggere il

            traffico...

            queste cose non dovrebbero succedere...

            Infatti quasi nessuno dei normali utenti si
            è accorto della cosa e meno della metà dei
            server ha smesso il proprio servizio.
            ma quasi la meta non ha retto!!! :)))non filosofeggiare....

            e su quei sistemi non gira windows, mi

            ripeto...

            Per delle ottime ragioni. Altrimenti
            sarebbe successo come è sucesso pochi giorni
            fa.
            pochi giorni fa non ci girava windows su quel 40% di router che non ha retto :)))eppure sono andati giu' come pere lo stesso :)))

            forse ci sono piu' server microsoft in
            giro

            di quanto non dicano i numeri delle
            licenze

            vendute...

            Stai parlando delle banche nazionali
            statunitensi o koreane?
            Rivediamo i tuoi esempi fatti poco sopra: i
            server DNS non usano window$ e hanno retto
            bene. Il65% dei web server usano Apache e i
            danni della vulnerabilità Apache è stato
            molto inferiore. Mi spieghi perché?ho detto che *solo* apache.org e' stato bucato.. rileggi benema poi che c'entra windows che il bug era in sql server? :)))e poi l'ultima vulnerabilita' di apache al massimo stoppava il servizio...anche perche' questo worm generava un pacchetto di 400 byte... enorme se consideri che il limite per i pacchetti udp e' 512 byte.. per capirsi code red era solo 26 byte...stai cercando a tutti i costi di fare polemica su qualcosa che non esiste! :)))se vuoi ti spiego anche perche' un worm per apache avrebbe effetti diversi...perche' molto probabilmente a 6 mesi dal rilascio della patch i sistemi vulnerabili sarebbero una sparuta minoranza...ma questo non dipende da ms ne da apache :)))se non vuoi capirlo non so che farci
        • Anonimo scrive:
          Re: mah...

          Peccato che i sistemisti della stessa
          micro$oft non siano riusciti ad applicarli
          ai loro server che infatti sono stati messi
          fuori uso.Hai una vaga di idea di quante migliaiadi SQL Server Microsoft abbia sul pianeta ?Hai una vaga idea di quanti di queiSQL Server siano critici e quindi vadanotrattati con delle politiche molto stringenti ?Ti rendi conto che non e' come fare ildeployment di un migliaio di workstationsu scala nazionale ?Hai mai fatto un deployment di piu' di 100macchine critiche o non critiche ?Hai idea di quale sia l'incidenza in terminidi erorri operativi nel farlo ?Riesci a capire che non sono stati tirati giu'tutti i SQL Server di Microsoft ?
          • Anonimo scrive:
            Re: mah...
            - Scritto da: Anonimo

            Peccato che i sistemisti della stessa

            micro$oft non siano riusciti ad applicarli

            ai loro server che infatti sono stati
            messi

            fuori uso.

            Hai una vaga di idea di quante migliaia
            di SQL Server Microsoft abbia sul pianeta ?Hai presente quante migliaia di server DNS, HTTP, FTP, SMTP, POP, IMAP eccetera ci siano sul pianeta che non girano sotto windou$?E che c'entra con il loro numero il fatto che gli stessi sistemisti micro$oft non siano riusciti ad applicare la patch dopo sei mesi dalla sua produzione sui server della stessa micro$oft?
            Hai una vaga idea di quanti di quei
            SQL Server siano critici e quindi vadano
            trattati con delle politiche molto
            stringenti ?Ah, le politiche erano anche stringenti! I miei complimenti, quindi la configurazione di quei server era anche la più sicura possibile, non quella di default! Poi, vale ancora quanto scritto sopra.
            Ti rendi conto che non e' come fare il
            deployment di un migliaio di workstation
            su scala nazionale ?Non c'entra nulla con l'immaneggiabilità delle patch micro$oft.
            Hai mai fatto un deployment di piu' di 100
            macchine critiche o non critiche ?Non c'entra nulla con l'immaneggiabilità delle patch micro$oft.
            Hai idea di quale sia l'incidenza in termini
            di erorri operativi nel farlo ?Non c'entra nulla con l'immaneggiabilità delle patch micro$oft.
            Riesci a capire che non sono stati tirati
            giu'
            tutti i SQL Server di Microsoft ?Solo quelli aperti su internet, certo.E poi che c'entra il numero di server? Se invece di cento server gestiti da cinque amministratori hai diecimila server, assumi cinquecento amministratori, no? Oppure hai server identici che operano in parallelo, l'uno di backup all'altro, quindi operi in modo identico su più macchine, no?
          • Anonimo scrive:
            Re: mah...
            non sono l'autore del primo post

            Hai una vaga di idea di quante migliaia

            di SQL Server Microsoft abbia sul pianeta
            ?

            Hai presente quante migliaia di server DNS,
            HTTP, FTP, SMTP, POP, IMAP eccetera ci siano
            sul pianeta che non girano sotto windou$?
            E che c'entra con il loro numero il fatto
            che gli stessi sistemisti micro$oft non
            siano riusciti ad applicare la patch dopo
            sei mesi dalla sua produzione sui server
            della stessa micro$oft?
            non hai capito il discorso...qui non si parla di quanti sql server girino.. ma di quanti ne ha e gestisce un'unica azienda...MS da sola ha migliaia di sql servercredo nessuna azienda al mondo ne abbia di piu'..un conto e' patchare una macchina un conto patcharne mille.. dislocate in tutto il mondo..con policy e criticita' diversenon si parlava in assoluto di generici server sql ma dei server di PROPRIETA' microsoft...quante societa' conosci che hanno migliaia di server dns o web?

            Hai una vaga idea di quanti di quei

            SQL Server siano critici e quindi vadano

            trattati con delle politiche molto

            stringenti ?

            Ah, le politiche erano anche stringenti! I
            miei complimenti, quindi la configurazione
            di quei server era anche la più sicura
            possibile, non quella di default!
            Poi, vale ancora quanto scritto sopra.
            la notizia non esiste, perche' io leggo "pare che..."non si sa COSA facessero quei server sql, magari erano macchine di test ...e gia' stai affermando, senza prove, che quei server erano gestiti con politiche stringenti e lo stesso sono stati attaccati.La frase prima stava ad intendere, sai quanti sono gestiti con policy talmente stringenti che non saranno mai accessibili??forse quelli non erano fra questi.. ma stiamo ipotizzando sul nulla.. su qualcosa che non esiste.. su un "pare che..."fantainformatica pura...

            Ti rendi conto che non e' come fare il

            deployment di un migliaio di workstation

            su scala nazionale ?

            Non c'entra nulla con l'immaneggiabilità
            delle patch micro$oft.
            questa poi...come fai a dimostrare che le patch MS non sono maneggiabili?fai un esempio concreto e forse sarai un minimo credibile

            Hai mai fatto un deployment di piu' di 100

            macchine critiche o non critiche ?

            Non c'entra nulla con l'immaneggiabilità
            delle patch micro$oft.
            ancora tesi fantasiose basate interamente su fuffa! :))

            Hai idea di quale sia l'incidenza in
            termini

            di erorri operativi nel farlo ?

            Non c'entra nulla con l'immaneggiabilità
            delle patch micro$oft.


            Riesci a capire che non sono stati tirati

            giu'

            tutti i SQL Server di Microsoft ?

            Solo quelli aperti su internet, certo.
            E poi che c'entra il numero di server? Se
            invece di cento server gestiti da cinque
            amministratori hai diecimila server, assumi
            cinquecento amministratori, no? Oppure hai
            server identici che operano in parallelo,
            l'uno di backup all'altro, quindi operi in
            modo identico su più macchine, no?certo.. come no...si vede che non capisci nulla.. ma proprio nulla...l'uomo non scala linearmente come le macchine.Un conto e' avere dieci processori, e portarli a 100, un conto gestire un team di dieci persone o gestire la comunicazione fra 10 team sparsi nel mondo ognuno con 50 persone...Puo' essere benissimo che quelle macchine siano state colpite per negligenza, per ignoranza, perche' neanche loro pensavano di poter essere attaccati.. il fatto e':come fai a dire una cosa se non sai i dettagli?non si sa NULLA e tu gia a dare soluzioni su come si poteva o no gestire la cosa...dal mio punto di vista se anche server MS hanno subito danni, vuol dire che nessuno e' infallibile.Non ho mai detto che apache e' un software di merda perche' il sito apache.org e' stato bucato...
          • Anonimo scrive:
            Re: mah...

            non sono l'autore del primo postGrazie, sono io l'autore, non mi ero neancheaccorto della delirante risposta...
          • Anonimo scrive:
            Re: mah...

            Hai presente quante migliaia di server DNS,
            HTTP, FTP, SMTP, POP, IMAP eccetera ci siano
            sul pianeta che non girano sotto windou$?
            E che c'entra con il loro numero il fatto
            che gli stessi sistemisti micro$oft non
            siano riusciti ad applicare la patch dopo
            sei mesi dalla sua produzione sui server
            della stessa micro$oft?E... ?Come ti ha gia' detto qualcun'altro siintende di proprieta' di una solacompagnia e sotto la supervisionedi un singolo ITG.
            Ah, le politiche erano anche stringenti! I
            miei complimenti, quindi la configurazione
            di quei server era anche la più sicura
            possibile, non quella di default!
            Poi, vale ancora quanto scritto sopra.Stringenti nel senso di alta disponibilita'oppure di contratti di manutenzione(e solo questi sono migliaia)Hai anche una vaga idea di quante centinaiadi macchine ci siano nella sala test di MS_solo_ per SQL Server ?Ti rendi conto che solo tra quelli ce nesono a decine che montano vecchieversioni del prodotto per i test, adesempio di nuovo hardware ?Ti rendi conto che il PSS in tutto ilglobo deve avere a disposizionedi un certo numero di istanze senzaquella patch per poter cercare diriprodurre il problema dei clienti ?Ti rendi conto che basta uno sviluppatoreche a casa si e' preso il worm sul portatile,ha fatto stand-by e quando e' tornatoin azienda potrebbe avere scatenatoil problema su alcune macchine ?Ti rendi conto che in tutto questomarasma errare e' umano ?Ma sopratutto ti rendi conto chenon si sa neppure se e quantemacchine e se fossero espostesu Internet, interne o quant'altro ?

            Ti rendi conto che non e' come fare il

            deployment di un migliaio di workstation

            su scala nazionale ?

            Non c'entra nulla con l'immaneggiabilità
            delle patch micro$oft....eh gia'...lo hai sentito all'ultimo meetingzdel leonka o cosa ?

            Hai idea di quale sia l'incidenza in
            termini

            di erorri operativi nel farlo ?

            Non c'entra nulla con l'immaneggiabilità
            delle patch micro$oft.Nop certo, all'aumentare del numero dimacchine (e' tutto il punto), il margine dierrore rimane costante e legatoall'immaneggiabilità delle patch micro$oft.

            Riesci a capire che non sono stati tirati

            giu'

            tutti i SQL Server di Microsoft ?

            Solo quelli aperti su internet, certo.Per quanto ne sai tu potrebbero esserecaduti anche quelli interni.
            E poi che c'entra il numero di server? Se
            invece di cento server gestiti da cinque
            amministratori hai diecimila server, assumi
            cinquecento amministratori, no? Oppure hai
            server identici che operano in parallelo,
            l'uno di backup all'altro, quindi operi in
            modo identico su più macchine, no?Prima di tutto e' vero quello che ti ha dettol'altro poster sulla scalabilita' delle risorse umaneAd una sessione del Tech*Ed su MOM, Euan Gardenha spiegatp che in (solo per SQL Server), hannosempre almeno 3 persone che lavorano 24/24 7/7(su piu' turni) che fanno i "traffic light cop", cioe'stanno li' per tutto il turno a fissare un'enorme mappadel pianeta con dei semaforini che sono i SQL Serverdi produzione. Quando succede qualche cosa illoro unico compito e' quello di verificare moltovelocemente che si tratti effetivamente di unproblema e non di un falso allarme e di fareescalation alle centinaia di amministratori disecondo livello.Forse ti farebbe bene, almeno una volta, visitarecome viene gestito un ITG che opera a livelloplanetario, perche' se credi di stare in unintorno dello 0% con gli errori di gestionee' meglio che torni a smanettare con il tuokernel.
          • Anonimo scrive:
            Re: mah...

            Ti rendi conto che solo tra quelli ce ne
            sono a decine che montano vecchie
            versioni del prodotto per i test, ad
            esempio di nuovo hardware ?[...]E il concetto di sistema di prova isolato? Perche' per fare dei test si devono mettere a rischio le operazioni bancarie nazionali?I server di produzione devono essere aggiornati in fatto di sicurezza, tutto quello che e' prova, sviluppo, debugging, esposizione eccetera non deve essere mai essere messo in condizioni di impedire la funzionalita' delle macchine di produzione. Specialmente di quelle delle altre compagnie!
            Ti rendi conto che in tutto questo
            marasma errare e' umano ?:-)Tanto mi basta per augurare una buona notte a tutti.Domani so gia' che non avro possibilita' di intervenire di nuovo. "E meno male", direte.
            ...eh gia'...
            lo hai sentito all'ultimo meetingz
            del leonka o cosa ?Sorvoliamo sulle battutine.Ho gia' dato la buonanotte!
  • Anonimo scrive:
    Democrazia e opinioni
    A tutti quelli che berciano e vomitano insulti sulla questione, ricordo una frase id Churchill:"Non sono d'accordo con te, ma darò anche la mia vita perchè tu possa esprimere la tua opinione".Se la democrazia è ancora un valore, in molti dovrebbero riflettere su quello che hanno scritto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Democrazia e opinioni

      A tutti quelli che berciano e vomitano
      insulti sulla questione, ricordo una frase
      id Churchill:
      "Non sono d'accordo con te, ma darò anche la
      mia vita perchè tu possa esprimere la tua
      opinione".
      Se la democrazia è ancora un valore, in
      molti dovrebbero riflettere su quello che
      hanno scritto.beh.... e' qualche anno prima di Churchillquella frase e' di Voltairee sono d'accordo che qualunque opinione, purche' ragionevole, va rispettata.Perche' altrimenti si arriva a giustificare anche opinioni non proprio rispettabili come quelle sulla purezza della razza, o su la religione "giusta" o di quelli che pensano di pisciare dove si vorrebbe fare una moschea etc. etc.E poi vorrei ricordare che solo gli stupidi non cambiano mai idea.. per cui ascoltando le altre opinioni si puo' migliorare o modificare le proprie....
      • Anonimo scrive:
        Re: Democrazia e opinioni
        Finalmente qualcuno che scrive cose sensate ed evita i soliti luoghi comuni sui comunisti ecc ecc..Io non dico che Bill Gates debba sparire dalla faccia della terra,semplicemente voglio impedire che lui faccia sparire dalla faccia della terra tutto cio che non è Ms o che è OpenSource..Tutti dovrebero avere la possibilità di usare e provare entrambe le soluzioni,senza essere costretti ad usare Ms..tutto qua..Bill Gates può andare benissimo in visita al senato,può dire quello che vuole a patto che anche la controparte però possa fare altrettanto..Perchè non invitare anche esponenti dell'OpenSource?La polemica si placherebbe qua..
        • maks scrive:
          Re: Democrazia e opinioni

          altrettanto..Perchè non invitare anche
          esponenti dell'OpenSource?La polemica si
          placherebbe qua..ci tengo a sottolineare che non amo particolarmente Stallman, ma credo che la sua opera come programmatore sia di valore assoluto.Emacs, GCC non sono certi giocattoli!!!mi piace molto meno quando parla di GPL e fa "politica" e evangeizzazione...fa un po' troppo proselitismo e lascia poco spazio al pragmatismo del programmatore che dovrebbe contraddistinguerlo.Nonstante questo ho visto diversi suoi interventi in vari centri sociali e devo dire che l'ho trovato di una noia mortale :)))ciao
  • Anonimo scrive:
    ...MS deve entrare nelle TV...
    Come sapete, per mantere il trend Microsoft deve passare all'intrattenimento televisivo e ai video giochi.Con X-Box e' riuscita a mettersi sulla strada dei videogiochi (anche se con parecchi problemi).Ora manca la televisione... e Berlusca volete che si lasci scappare un affare del genere ?
    • Anonimo scrive:
      Re: ...MS deve entrare nelle TV...
      Scuami ma MSNBC che cos'è ? un nuovo sistema operativo o un videogame? informati prima di parlare!
  • Anonimo scrive:
    Fuori luogo...
    La conferenza stampa anti-Gates e, come sempre, l'articolo anti-giornalistico Feltri-like di PI.Sti qui dei LUG e dell'open source hanno infinocchiato anche i verdi.... col cavolo che vinciamo piu' le elezioni noi dell'UlivoZioBill***no linux and no open source software were used to write this post***
    • Anonimo scrive:
      Re: Fuori luogo...

      ***no linux and no open source software were
      used to write this post***"Purtroppo" invece lo hai usato e non lo sai, a meno che tu non creda che il TCP dei prodotti che usi sia proprietario..Informati, poi, eventualmente, parla.
      • Anonimo scrive:
        Re: Fuori luogo...
        Non e' corretto quello che dici: il TCP/IP di Windows2000 e' basato su FreeBSD che, essendo distribuito con licenza BSD (sai cos'e', vero) E NON con licenza GPL o similari, consente la creazione di software PROPRIETARIO (sai cosa vuol dire vero???) che puo' riusare anche completamente il codice protetto dalla licenza BSD, ma che diventa, con le modifiche e gli adattamenti necessari (perche' non penso che tu sia cosi' STUPIDO e SUPERFICIALE da pensare che il codice di FreeBSD preso pari pari funzioni con il kernel di NT, vero??) A TUTTI GLI EFFETTI codice di chi lo deposita, in questo caso Microsoft, senza dovere niente a nessuno, quindi a BSD e soci in particolare.Per cui, lo stack TCP/IP di Microsoft, con tutte le modifiche proprietarie che sono state fatte per adattarlo al kernel di NT, E' di Microsoft e NON e' assolutamente open source (ti sfido a trovarne il sorgente).Stai molto attento prima di parlare la prossima volta...ZioBill***W i luoghi comuni degli sconfitti dell'opensorcio***- Scritto da: Anonimo



        ***no linux and no open source software
        were

        used to write this post***

        "Purtroppo" invece lo hai usato e non lo
        sai, a meno che tu non creda che il TCP dei
        prodotti che usi sia proprietario..

        Informati, poi, eventualmente, parla.
        • Anonimo scrive:
          Re: Fuori luogo...

          Non e' corretto quello che dici: il TCP/IP
          di Windows2000 e' basato su FreeBSD che,
          essendo distribuito con licenza BSD (sai
          cos'e', vero) E NON con licenza GPL o
          similari, consente la creazione di software
          PROPRIETARIO (sai cosa vuol dire vero???)
          che puo' riusare anche completamente il
          codice protetto dalla licenza BSD, ma che
          diventa, con le modifiche e gli adattamenti
          necessari (perche' non penso che tu sia
          cosi' STUPIDO e SUPERFICIALE da pensare che
          il codice di FreeBSD preso pari pari
          funzioni con il kernel di NT, vero??)
          Facci capire o sommo: il software rilasciato sotto licenza BSD non è open source ?
          A TUTTI GLI EFFETTI codice di chi lo deposita,
          in questo caso Microsoft, senza dovere
          niente a nessuno, quindi a BSD e soci in
          particolare.
          Ne sei davvero sicuro ?Studia meglio la BSD, zio.
          Per cui, lo stack TCP/IP di Microsoft, con
          tutte le modifiche proprietarie che sono
          state fatte per adattarlo al kernel di NT,
          E' di Microsoft e NON e' assolutamente open
          source (ti sfido a trovarne il sorgente).
          Beeep. Errato.L'implementazione di MS non è open source, ma lo stack sì !!!La differenza è sostanziale.
          Stai molto attento prima di parlare la
          prossima volta...
          Il problema fondamentale è che l'open source è un virus.MS non ha ancora l'antidoto...
          ZioBill
          ***W i luoghi comuni degli sconfitti
          dell'opensorcio***
          *** Their bodies lay broken and scattered across the battlefield like brown leaves blown by the wind.***R.I.F.F.Resistance Is Fuckin' Futile
          • Anonimo scrive:
            Re: Fuori luogo...
            - Scritto da: Anonimo

            Non e' corretto quello che dici: il TCP/IP

            di Windows2000 e' basato su FreeBSD che,

            essendo distribuito con licenza BSD (sai

            cos'e', vero) E NON con licenza GPL o

            similari, consente la creazione di
            software

            PROPRIETARIO (sai cosa vuol dire vero???)

            che puo' riusare anche completamente il

            codice protetto dalla licenza BSD, ma che

            diventa, con le modifiche e gli
            adattamenti

            necessari (perche' non penso che tu sia

            cosi' STUPIDO e SUPERFICIALE da pensare
            che

            il codice di FreeBSD preso pari pari

            funzioni con il kernel di NT, vero??)


            Facci capire o sommo: il software rilasciato
            sotto licenza BSD non è open source ?
            Non ho MAI detto questo. Il software rilasciato sotto BSD e' open source. Ma non e' una proprieta' automaticamente ereditata dal software che riutilizza porzioni del primo e che viene rilasciato closed source (come l'implementazione dello stack di Windows NT, che NON e' open source).

            A TUTTI GLI EFFETTI codice di chi lo
            deposita,

            in questo caso Microsoft, senza dovere

            niente a nessuno, quindi a BSD e soci in

            particolare.


            Ne sei davvero sicuro ?
            Studia meglio la BSD, zio.L'implementazione di Microsoft, ancorche' ispirata a quella di BSD, e' proprieta' intellettuale di Microsoft. Punto.Questa cosa la BSD la consente, la GPL no, ad esempio.


            Per cui, lo stack TCP/IP di Microsoft, con

            tutte le modifiche proprietarie che sono

            state fatte per adattarlo al kernel di NT,

            E' di Microsoft e NON e' assolutamente
            open

            source (ti sfido a trovarne il sorgente).


            Beeep. Errato.
            L'implementazione di MS non è open source,
            ma lo stack sì !!!Ma l'implementazione NON e' open source e nemmeno le modifiche fatte allo stack (anche una sola riga di codice).E non mi vorrai far credere che Microsoft abbia preso lo stack e lo abbia portato pari pari in Windows???La differenza è sostanziale.
            Il problema fondamentale è che l'open source
            è un virus.
            MS non ha ancora l'antidoto...Voi linuzzari open sourcers stessi siete l'antidoto all'open source: sembrate e vi sentite unti dal Signore (Stallman in testa) e non capite che cosi' rimarrete sempre una piccolissima minoranza, la' dove vige un mercato oramai consolidato su altre posizioni. Vi estinguerete da soli.
            *** Their bodies lay broken and scattered
            across the battlefield like brown leaves
            blown by the wind.***

            R.I.F.F.
            Resistance Is Fuckin' Futile"You will be assimilated. Resistance is futile".ZioBill***La resistenza e' inutile***
      • Ekleptical scrive:
        Re: Fuori luogo...

        "Purtroppo" invece lo hai usato e non lo
        sai, a meno che tu non creda che il TCP dei
        prodotti che usi sia proprietario..Non è Open Source! E' ricerca pubblica universitaria!Che come tale può essere sfruttata da chiunque implementandola nel modo che più gli piace, incluso il closed più closed che si possa inventare.Non ha NIENTE a che fare con il "movimento" Open Source e i sorgenti aperti obbligatori!Hanno inventato un protocollo, non un codice scritto! Se hai studiato Sistemi Informativi (o simile) all'Uni, quando ti spiegano Internet non vedi una riga di codice! Ti spiegano come funziona il TCP/IP.L'implementazione è lasciata a chi ne ha necessità.Non hanno creato un Source, hanno creato un protocollo, che è BEN diverso!
        • Anonimo scrive:
          Re: Fuori luogo...
          Ben detto!!!Eppure sai, i luoghi comuni degli opensorci sono veramente sempre gli stessi...ZioBill- Scritto da: Ekleptical

          "Purtroppo" invece lo hai usato e non lo

          sai, a meno che tu non creda che il TCP
          dei

          prodotti che usi sia proprietario..

          Non è Open Source! E' ricerca pubblica
          universitaria!
          Che come tale può essere sfruttata da
          chiunque implementandola nel modo che più
          gli piace, incluso il closed più closed che
          si possa inventare.

          Non ha NIENTE a che fare con il "movimento"
          Open Source e i sorgenti aperti obbligatori!

          Hanno inventato un protocollo, non un codice
          scritto! Se hai studiato Sistemi Informativi
          (o simile) all'Uni, quando ti spiegano
          Internet non vedi una riga di codice! Ti
          spiegano come funziona il TCP/IP.
          L'implementazione è lasciata a chi ne ha
          necessità.
          Non hanno creato un Source, hanno creato un
          protocollo, che è BEN diverso!
    • Giambo scrive:
      Re: Fuori luogo...
      - Scritto da: Anonimo
      La conferenza stampa anti-Gates e, come
      sempre, l'articolo anti-giornalistico
      Feltri-like di PI.Hai ragione: Quando parla Gates devono stare tutti zitti, come a messa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Fuori luogo...
        n ho detto questo, e' che si possono dare certe notizie senza per questo cavalcare sempre la tigre dell'anti-Microsoft.PI in questo senso e' come Fede per Berlusconi: ridicola.ZioBill- Scritto da: Giambo

        - Scritto da: Anonimo


        La conferenza stampa anti-Gates e, come

        sempre, l'articolo anti-giornalistico

        Feltri-like di PI.

        Hai ragione: Quando parla Gates devono stare
        tutti zitti, come a messa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Fuori luogo...
        Caro Zio Bill,se un emerito imbecille.Se un'azienda come IBM spende 1 Billion Dollar(=miliardo per gli ignoranti come te che scrivono citazioni in inglese a sproposito) per supportare Linux, credo che un motivo non futile ci sia, a meno che le piaccia buttare i soldi d'alto del suo "carro dei perdenti".Il vero (open)sorcio sei tu, probabilmente vendi M$ Word in qualche fogna, o sei sul libro paga della Gnomosoft (non confondere con Gnome) e quindi speri che la gente come te rimanga nella sua beata ignoranza "point&click".Bill Gates (parola di uno dei responsabili della ricerca dei laboratori AT&T, ora Lucent) ha detto - testuali parole sentite con le mie orecchie dal vivo durante un seminario - "Bill Gates non ha inventato nulla". E' solo un markettaro che ha fatto i soldi sfruttando il momento e l'ingenuità dei potenti.Ciao, sperando di non avere a che fare mai con un soggetto come te.P.S. Sei pure di sinistra e paragoni PI a Fede o a Feltri. Vergognati! Credo che sia tu (e non PI) al livello di Fede, mentre Feltri è una spanna di intelligenza e tatto sopra di te.
        • Anonimo scrive:
          Re: Fuori luogo...
          - Scritto da: Anonimo
          Caro Zio Bill,
          se un emerito imbecille.

          Se un'azienda come IBM spende 1 Billion
          Dollar(=miliardo per gli ignoranti come te
          che scrivono citazioni in inglese a
          sproposito) per supportare Linux, credo che
          un motivo non futile ci sia, a meno che le
          piaccia buttare i soldi d'alto del suo
          "carro dei perdenti".
          Anche tu non mi sembri molto "sveglio" :-)Tu sei IBM, hai davanti 2 alternative:1) Restare sempre un gradino sotto al monopolio,. usando e distribuendo prodotti MS.2) Tentare quantomeno di metterti alla pari ( magari anche un gradino sopra, diventando di fatto monopolista ), sfruttando cio' che ad oggi e' il piu' grosso antagonista di MS.Tu che faresti?Beh, credo proprio che IBM abbia scelto la seconda strada, considerato che i Bilioni di dollari che investe, provengono anche da altri settori, dai quali STRAGUADAGNA ( e non certamente con una filosofia Open )...
          • Anonimo scrive:
            Re: Fuori luogo...

            Anche tu non mi sembri molto "sveglio" :-)
            Tu sei IBM, hai davanti 2 alternative:

            1) Restare sempre un gradino sotto al
            monopolio,. usando e distribuendo prodotti
            MS.
            2) Tentare quantomeno di metterti alla pari
            ( magari anche un gradino sopra, diventando
            di fatto monopolista ), sfruttando cio' che
            ad oggi e' il piu' grosso antagonista di MS.

            Tu che faresti?
            Beh, credo proprio che IBM abbia scelto la
            seconda strada, considerato che i Bilioni di
            dollari che investe, provengono anche da
            altri settori, dai quali STRAGUADAGNA ( e
            non certamente con una filosofia Open )...Credo di essere, a differenza di te :) , abbastanza sveglio per capire che IBM non ha scelto una strada, ma le percorre entrambe. Basta vedere il supporto, sia il software che sui servizi, che offre sui prodotti M$.
          • Anonimo scrive:
            Re: Fuori luogo...
            - Scritto da: Anonimo

            Anche tu non mi sembri molto "sveglio" :-)

            Tu sei IBM, hai davanti 2 alternative:



            1) Restare sempre un gradino sotto al

            monopolio,. usando e distribuendo prodotti

            MS.

            2) Tentare quantomeno di metterti alla
            pari

            ( magari anche un gradino sopra,
            diventando

            di fatto monopolista ), sfruttando cio'
            che

            ad oggi e' il piu' grosso antagonista di
            MS.



            Tu che faresti?

            Beh, credo proprio che IBM abbia scelto la

            seconda strada, considerato che i Bilioni
            di

            dollari che investe, provengono anche da

            altri settori, dai quali STRAGUADAGNA ( e

            non certamente con una filosofia Open )...

            Credo di essere, a differenza di te :) ,
            abbastanza sveglio per capire che IBM non ha
            scelto una strada, ma le percorre entrambe.
            Basta vedere il supporto, sia il software
            che sui servizi, che offre sui prodotti M$.
            Dato che sei sveglio, non far passare il commento a cui ho risposto, come se IBM avesse messo la testa a posto, come se fossero arrivati all'illuminazione.Visto il contesto, in un certo senso trovo piu' coerente MS, che insiste nella strada che a intrapreso... a mio avviso, IBM e' piu' pericolosa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Fuori luogo...
            -
            Dato che sei sveglio, non far passare il
            commento a cui ho risposto, come se IBM
            avesse messo la testa a posto, come se
            fossero arrivati all'illuminazione.
            Visto il contesto, in un certo senso trovo
            piu' coerente MS, che insiste nella strada
            che a intrapreso... a mio avviso, IBM e'
            piu' pericolosa.Non credo IBM sia più pericolosa di MS.In ogni caso la MS persegue gli obiettivi di qualunque azienda: market leadership, massimo profitto ergo schiacciamento o assorbimento dei concorrenti ("se non li puoi sconfiggere, alleati con loro"), e quindi tende al monopolio.Il problema è che l'uso di Windows rincoglionisce non solo gli utenti tipo "segretarie", ma anche gli utenti avanzati che, per esempio, devono scervellarsi per andare a scavare nella spazzatura (vedi "registry") i parametri di configurazione, invece di usare comodi file ASCII come fanno da tempo immemorabile i sistemi UNIX.
        • Anonimo scrive:
          Re: Fuori luogo...
          - Scritto da: Anonimo
          Caro Zio Bill,
          se un emerito imbecille.

          Se un'azienda come IBM spende 1 Billion
          Dollar(=miliardo per gli ignoranti come te
          che scrivono citazioni in inglese a
          sproposito) per supportare Linux, credo che
          un motivo non futile ci sia, a meno che le
          piaccia buttare i soldi d'alto del suo
          "carro dei perdenti".Il tuo quoziente intelletivo e' talmente bassoche normalmente non meriteresti neppureuna risposta, ma dato che oggi sono dibuon umore ti invito a rileggere i post diZio Bill cosi' magari capisci perche' laIBM spende tutti quei soldi per supportareLinux.
          • Anonimo scrive:
            Re: Fuori luogo...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Caro Zio Bill,

            se un emerito imbecille.



            Se un'azienda come IBM spende 1 Billion

            Dollar(=miliardo per gli ignoranti come te

            che scrivono citazioni in inglese a

            sproposito) per supportare Linux, credo
            che

            un motivo non futile ci sia, a meno che le

            piaccia buttare i soldi d'alto del suo

            "carro dei perdenti".

            Il tuo quoziente intelletivo e' talmente
            basso
            che normalmente non meriteresti neppure
            una risposta, ma dato che oggi sono di
            buon umore ti invito a rileggere i post di
            Zio Bill cosi' magari capisci perche' la
            IBM spende tutti quei soldi per supportare
            Linux.Il tuo non è valutabile, credo sia negativo e tendente a (meno) infinito.In ogni caso, leggere due volte un cumulo di str.....e scritte da un c......e possa fare male all'intelligenza, pur modesta, che possiedo.Tu invece li puoi leggere anche 100 volte, tanto peggio di così...
    • Anonimo scrive:
      Re: Fuori luogo...
      Ancora una volta, parole sante!Pur essendo un camice bianco concordopienamente, sopratutto sul fatto che oral'informatica sia democratizzata.
  • Anonimo scrive:
    Sono di sinistra
    e la censura credo sia un male da evitare come la peste. Ma in questo caso devo appoggiare il cavaliere: evitare di parlare con una persona che in ogni caso è il numero uno al mondo nel suo campo (compreso il monopolio) non è male e l'alternativa non è certo Stanca. Che poi il dibattito si possa e si deva estendere anche ad altri interlocutori penso che sia fondamentale.
    • hoff scrive:
      Re: Sono di sinistra

      certo Stanca. Che poi il dibattito si possa
      e si deva estendere anche ad altri
      interlocutori penso che sia fondamentale.Se così fosse nessuno avrebbe nulla in contrario. Ma ti risulta che Berlusconi voglia sentire quelli della Free Software Foundation o di qualche Lug italiano? Eppure è stato chiesto chiaramente da più parti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono di sinistra
        - Scritto da: hoff


        certo Stanca. Che poi il dibattito si
        possa

        e si deva estendere anche ad altri

        interlocutori penso che sia fondamentale.


        Se così fosse nessuno avrebbe nulla in
        contrario. Ma ti risulta che Berlusconi
        voglia sentire quelli della Free Software
        Foundation o di qualche Lug italiano? Eppure
        è stato chiesto chiaramente da più parti.Esponenti dell'opensource hanno recentemente tenuto audizioni in senato.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono di sinistra
          FalsoQualcuno ha parlato in una commissione sull'Open Source, mai con Berlusconi direttamente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono di sinistra
            - Scritto da: Anonimo
            FalsoFalso sarai tu.
            Qualcuno ha parlato in una commissione
            sull'Open Source, mai con Berlusconi
            direttamente.Chi ha mai detto che hanno parlato con Berlusconi direttamente?????Ti rendi conto che mi stai dando ragione, in quanto se hanno parlato ad una commissione, hanno parlato ad un livello istituzionale molto più alto: la commisione ha dei poteri legislativi (porta in parlamento le leggi "semi-finite"), mentre Gates terrà sempilcemente una conferenza in una sala nello stesso edificio che ospita il sentao (certamente non in Aula) e se vedrà Il Presidente del Consiglio, lo farà in forma privata.
  • Anonimo scrive:
    Ma quando i consigli ...
    Li chiedeva Dalema e Prodi che abbracciarono, strinsero e firmarono i contratti per la PA con B. G. d'overa Cortina?Bè protestava pure allora, solo che allora ingoiò il rospo e dimenticò tutto; oggi che l'attuale presidente del consiglio osa solo parlare con B. G. (e non firma nessun contratto, anzi Stanca ha licenziato l'adozione del sw open nella PA) Cortina si inca*za.Io dapprima mi incazz*rei con Dalema e Prodi e non farei finta di niente solo per il ben del partito (o coalizione che dir si voglia).
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quando i consigli ...
      Ben detto...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quando i consigli ...
      Ho recuperato un vecchio articolo con una foto in cui uolter Veltroni sbava sul divanetto a fianco di B.G., tutto fiero di essere fotografato al suo fianco...Se qualcuno ha l'indirizzo di Cortiana, gliela mando
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma quando i consigli ...
        - Scritto da: Anonimo
        Ho recuperato un vecchio articolo con una
        foto in cui uolter Veltroni sbava sul
        divanetto a fianco di B.G., tutto fiero di
        essere fotografato al suo fianco...
        Se qualcuno ha l'indirizzo di Cortiana,
        gliela mandoProva qui:
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma quando i consigli ...
        - Scritto da: Anonimo
        Ho recuperato un vecchio articolo con una
        foto in cui uolter Veltroni sbava sul
        divanetto a fianco di B.G., tutto fiero di
        essere fotografato al suo fianco...
        Se qualcuno ha l'indirizzo di Cortiana,
        gliela mandoProva qui: f.cortiana@senato.itDimmi anche il link, che sono curioso.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quando i consigli ...
      - Scritto da: Anonimo
      Li chiedeva Dalema e Prodi che
      abbracciarono, strinsero e firmarono i
      contratti per la PA con B. G. d'overa
      Cortina?D'accordo con te.Il problema è che gli sfascisti di sinistra pur di insultare usano ogni pretesto: per loro linux è un ariete con cui martellare il governo.Usano del software per motivi politici.E da questo uso, l'Open Source può solo ottenere danni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quando i consigli ...

      Io dapprima mi incazz*rei con Dalema e Prodi
      e non farei finta di niente solo per il ben
      del partito (o coalizione che dir si
      voglia).CONCORDO PIENAMENTE!infatti son felice che il mio partito si rifiuti di allearsi coi neoliberisti crescendo, e facendo crescere dentro la coalizione aree di dissenso...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quando i consigli ...
      Il bello è che Cortina & C. allora vennero trattati dalla loro stessa coalizione come degli illusi da cui staccarsi, dei cogli*ni.Oggi il caro Cortina si è dimenticato tutto: è bastato cambiare governo.Si è dimenticato pure la sua dignità, ma non oggi, allora!
  • Anonimo scrive:
    Uno non può dire niente...
    Come Berlusconi apre bocca c'è sempre chi ci ricama sopra. Se Bill Gates, l'uomo che ha piazzato Windows pure nei cessi, viene a fare visita in Italia, il Presidente del Consiglio cosa gli deve chiedere? Consigli sui tortellini? Parleranno dei fatti loro, di cosa si saprà più in là se mai fregherà a qualcuno (e credo che fregherà a qualcuno). Nessuno voleva accantonare Stanca (e credo che il ministro si senta minimamente onorato di ricevere una persona illustre.... Guglielmo è offeso quanto vi pare, ma è sempre una persona importante...).Vi fa schifo Bill? Ignoratelo. Vi fa tanto schifo? Non piratate nemmeno i suoi software, ci sono tante alternative Open Source... una rondine non fa primavera, ma se tutti i paladini contro il monopolio Microsoft razzolassero bene oltre che predicare bene forse la situazione sarebbe leggermente diversa... non dico rivoluzionata, ma LEGGERMENTE diversa...
    • Anonimo scrive:
      Re: Uno non può dire niente...
      Il problema non è cosa dice il Presidente del Consiglio, o cosa dirà Bill Gates; il problema è che la discussione verterà invitabilmente sulle commesse future, ovvero sui soldi che saremo costretti a spendere domani.Oppure vi sono altri utenti tanto ingenui da credere che si tratti di una visita di cortesia; uomini d'affari del loro calibro non hanno certo perso tempo durante la loro breve esistenza.L'Italia purtroppo è considerato un paese che può essere d'accordo più facilmente degli altri partner europei ed è per questo che Zio Bill viene a trovarci; ovviamente la strada è già stata percorsa da Bush, che ci considera i suoi alleati migliori della regione, anche se poco attrezzati allo scopo.Io non stravedo affatto per il senatore Fiorello Cortiana, che sembra più interessato a orientare la spesa futura delle consulenze verso IBM e soci, piuttosto che portare il paese a traguardi significativi, ma non credo che si tratti di una rondine o d'una meteora.Io ho provato ad usare altri sistemi operativi, e da tre anni non sento l'esigenza di tornare indietro; certo imparare richiede impegno, ma le soddisfazioni conseguenti non mi fanno ritenenere d'aver compiuto una scelta errata.
      • Anonimo scrive:
        Re: Uno non può dire niente...
        finalmente qualcuno che accende il cervello prima di scrivere nel forum ;-)concordo pienamente,ciaomarco
      • Anonimo scrive:
        Re: Uno non può dire niente...
        Io invece non ho trovato altrove le applicazioni che uso per lavorare professionalmente (multimedia avanzato audio/video) e nemmeno la stessa facilita' di configurazione che ho trovato in Windows....Non parlatemi di Macintosh (troppo costosi e lenti...).ZioBill- Scritto da: Anonimo
        Io ho provato ad usare altri sistemi
        operativi, e da tre anni non sento
        l'esigenza di tornare indietro; certo
        imparare richiede impegno, ma le
        soddisfazioni conseguenti non mi fanno
        ritenenere d'aver compiuto una scelta
        errata.
        • Anonimo scrive:
          Re: Uno non può dire niente...
          - Scritto da: Anonimo
          Io invece non ho trovato altrove le
          applicazioni che uso per lavorare
          professionalmente (multimedia avanzato
          audio/video) e nemmeno la stessa facilita'
          di configurazione che ho trovato in
          Windows....Il problema è che per troppi anni le politiche monopolistiche di MS hanno soffocato lo sviluppo delle soluzioni alternative, ed oggi ne paghiamo tutti quanti le conseguenze: poca scelta e poche alternativePromuovere sistemi alternativi, come linux, significa fare sacrifici iniziali per poter sperare in un futuro in cui sarà possibile scegliere fra più possibilità, e non dover essere costretti a "scegliere" l'unica scelta possibile, come più o meno succede oggi.Hai ragione quando dici che molti strumenti si trovano solo per piattaforma Windows, ma questa è la conseguenza dell'opprimente strapotere che ha letteralmente cancellato dal mondo chiunque osasse proporre delle alternative.Continuare ad esaltare questa condizione come se fosse un pregio, mi sembra veramente masochistico.Buona fortuna.
      • Anonimo scrive:
        Re: Uno non può dire niente...
        - Scritto da: Anonimo
        Il problema non è cosa dice il Presidente
        del Consiglio, o cosa dirà Bill Gates; il
        problema è che la discussione verterà
        invitabilmente sulle commesse future, ovvero
        sui soldi che saremo costretti a spendere
        domani.Che possono esserci o non esserci. perchè escludere a priori un prodotto, sia esso Linux o Windows?Tra l'altro, il Governo ha già fatto un'attenta valutazione del softwrae O.S. e lo ha inserito nei suoi piani strategici per il futuro:* Da un documento intitolato "Linee guida del governo per lo sviluppodella società dell'informazione" del giugno 2002:"Va fatta un'approfondita valutazione, in linea con quanto sta facendo l'Unione Europea, sulla strategia open source per la Pubblica Amministrazione. I prodotti open source (per caratteristiche intrinseche derivanti dalle stesse modalità di sviluppo e di evoluzione) determinano vantaggi in termini di:contenimento dei prezzitrasparenza (e quindi sicurezza)non dipendenza da un singolo fornitoreelevata riusabilitàaccessibilità per le piccole realtà di sviluppo (economie locali)"(documento completo:).
    • Giambo scrive:
      Re: Uno non può dire niente...
      - Scritto da: Anonimo
      Come Berlusconi apre bocca c'è sempre chi ci
      ricama sopra. Se Bill Gates, l'uomo che ha
      piazzato Windows pure nei cessi, viene a
      fare visita in Italia, il Presidente del
      Consiglio cosa gli deve chiedere? Consigli
      sui tortellini?E secondo te Gates viene in Italia a trovare il Berlusca per dispensare i suoi consigli a gratis ?Sveglia: Gates viene in Italia per vendere Windows. Se e' possibile, oltre che a piazzarlo come dici tu nei cessi, ce lo piazzera' anche su' per il cu*o :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Uno non può dire niente...
        E fa benissimo.ZioBill- Scritto da: Giambo

        - Scritto da: Anonimo

        Come Berlusconi apre bocca c'è sempre chi
        ci

        ricama sopra. Se Bill Gates, l'uomo che ha

        piazzato Windows pure nei cessi, viene a

        fare visita in Italia, il Presidente del

        Consiglio cosa gli deve chiedere? Consigli

        sui tortellini?

        E secondo te Gates viene in Italia a trovare
        il Berlusca per dispensare i suoi consigli a
        gratis ?
        Sveglia: Gates viene in Italia per vendere
        Windows. Se e' possibile, oltre che a
        piazzarlo come dici tu nei cessi, ce lo
        piazzera' anche su' per il cu*o :-)
Chiudi i commenti