L'Istat si accorge delle nuove tecnologie

Dal paniere dei prezzi per il calcolo dell'inflazione escono cose come le videocassette, la pellicola fotografica o la calcolatrice tascabile. Entrano invece i nuovi dispositivi digitali

Roma – Da anni il mercato delle videocassette non è più rappresentativo dell’ home video e sono anni che i consumatori si sono fiondati in massa sulle macchine fotografiche digitali; le funzioni delle calcolatrici, poi, sono ormai integrate nella quasi totalità dei cellulari. Ora l’ Istat , l’Istituto di statistica nazionale, che osserva anche l’andamento dell’inflazione, pare essersene accorto.

Videocassette, pellicole fotografiche e calcolatrici tascabili sono state escluse dal paniere per le rilevazioni 2007 (vale a dire dall’insieme dei prodotti il cui prezzo sul mercato viene monitorato per calcolare l’inflazione).

Di converso, informa l’Istituto, nel paniere sono entrate le schede di memoria per macchine fotografiche digitali (schede peraltro utilizzate in quasi tutti i casi anche su molti altri dispositivi hi-tech), la stampa da foto digitale e la multipresa elettrica, che è ormai lo standard nelle case degli italiani che devono alloggiare l’alimentazione di un numero sempre più elevato di giocattolini ad alto contenuto tecnologico.

Inoltre, dal paniere Istat 2007 sono usciti tra gli altri anche la sveglia a pile, le coperte e le pantofole da donna mentre tra le new entry si inseriscono piumini da letto, sandali da donna e filo interdentale.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    L'open source è una religione
    ...ne ha tutte le caratteristiche e le sfumatureIn tutte le religioni c'è proselitismo, evangelizzazione, rinuncia, sacrifici, salvezza dell'anima, simboli e santoni, esattamente come nell'open source al quale la francia vuol far convertire le sue pecorelle :)
    • Anonimo scrive:
      Re: L'open source è una religione
      - Scritto da:
      ...ne ha tutte le caratteristiche e le sfumature

      In tutte le religioni c'è proselitismo,
      evangelizzazione, rinuncia, sacrifici, salvezza
      dell'anima, simboli e santoni, esattamente come
      nell'open source al quale la francia vuol far
      convertire le sue pecorelle
      :)E mi sembra che tu sia il primo a credere in questa religione, così come i preti credono all'esistenza del diavolo.
  • Anonimo scrive:
    La Microsoft risponde a Gorbaciov
    http://www.repubblica.it/2006/09/sezioni/scienza_e_tecnologia/microsoft4/risposta-microsoft/risposta-microsoft.htmlSubito spiegato a cosa serve l'iniziativa francese...
  • Anonimo scrive:
    che cu...
    il mio lungimirante capo non le ha comprate manco per noi tecnici.....
  • pippo75 scrive:
    Libri di testo
    Invece dei programmi, perche' non mettono i libri di testo scolastici.Secondo me questi non dovrebbero essere commerciali. Dopotutto la scuola e' dell'obbligo, che lo stato si metta in modo di fornire anche il materiale didattico ).Poi se qualcuno non vuole la versione base, si compra quella commerciale, che conterra' magari anche altre cose ( per invogliarne l'acquisto ).ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: Libri di testo
      - Scritto da: pippo75
      Invece dei programmi, perche' non mettono i libri
      di testo
      scolastici.

      Secondo me questi non dovrebbero essere
      commerciali. Dopotutto la scuola e' dell'obbligo,
      che lo stato si metta in modo di fornire anche il
      materiale didattico
      ).Che poi basterebbe investire un po' in insegnati, lasciar loro tempo di scrivere libri, che so un anno di stipendio a fare niente se tiri fuori un libro, da mettere sotto creative common.
      Poi se qualcuno non vuole la versione base, si
      compra quella commerciale, che conterra' magari
      anche altre cose ( per invogliarne l'acquisto
      ).

      ciao.
  • Anonimo scrive:
    Ottimo per il mercato
    Cosi la gente capirà fin da piccola che il software non si paga, è gratis, e non serve pagare per averlo. Non vanno pagati ne i programmatori ne i sistemisti, il software è L I B E R O.Viva l'open source ! W il gratis ed il free.E poi lamentatevi se vi pagano 800 euro in co.co.pro e a 40 anni non vi vuole più nessuno, non servite a niente.. ic sarà sempre una alternativa open !
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottimo per il mercato
      - Scritto da:
      Cosi la gente capirà fin da piccola che il
      software non si paga, è gratis, e non serve
      pagare per averlo.
      Non vanno pagati ne i programmatori ne i
      sistemisti, il software è L I B E R O.I sistemisti ?Quelli spariranno quando i pc avranno le braccine per installarsi ed aggiustarsi da soli.
    • mythsmith scrive:
      Re: Ottimo per il mercato
      - Scritto da:
      Cosi la gente capirà fin da piccola che il
      software non si paga, è gratis, e non serve
      pagare per averlo.
      E' proprio questo l'intento. Il software per la didattica, come la scuola pubblica, deve essere gratuito, aperto a tutti. Se vuoi, naturalmente. Altrimenti ci sono versioni a pagamento, così come esistono scuole private.

      Non vanno pagati ne i programmatori ne i
      sistemisti, il software è L I B E R
      O.Per i programmatori hai ragione. Li hanno già pagati mentre programmavano, perché pagarli ancora per un programma che è già finito e sul quale non lavorano più?Per i sistemisti no. Il lavoro del sistemista non può essere immagazzinato su un server in rete una volta per tutte e distribuito infinite volte a costo zero, come per il software. Il lavoro di un sistemista richiede, appunto, un sistemista in carne ed ossa che spenda del tempo.

      Viva l'open source ! W il gratis ed il free.

      E poi lamentatevi se vi pagano 800 euro in
      co.co.pro e a 40 anni non vi vuole più nessuno,
      non servite a niente.. ic sarà sempre una
      alternativa open
      ! Non esiste una alternativa open alle persone intelligenti.
  • Anonimo scrive:
    perche vi lamentate se le formattano?
    vuol dire che salveranno prima il contenuto no?e potranno riutilizzare la penna, io non vedo il male...
    • mythsmith scrive:
      Re: perche vi lamentate se le formattano
      in effetti questo è esattamente lo scopo delle chiavi. Prendi il sw che ti interessa, e puoi ancora riutilizzare il comodo supporto.
  • pippo75 scrive:
    Chi organizza la cosa?
    Se e' il comune di Parigi, allora e' giusto.Ma se e' il governo Francese, allora no, sempre che non sia una cosa sperimentale che poi si vuole allargare.Perche' se fosse solo per loro, gli altri francesi vuol dire che contameno meno.W I francesi, loro si che usano la testa :).
  • pippo75 scrive:
    Multare Parigi
    Se dare il contributo per il DTT era concorrenza sleale nei confronti del satellitare.Dare il contributo solo per programmi open e' concorrenza sleale nei confonti del closed.Prima che arrivini i troll, per closed, non intendo solo la vostra beniamina, ma centinaia di ditte che lavorano in europa con sede sempre in europa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Multare Parigi
      Quoto- Scritto da: pippo75

      Se dare il contributo per il DTT era concorrenza
      sleale nei confronti del
      satellitare.

      Dare il contributo solo per programmi open e'
      concorrenza sleale nei confonti del
      closed.

      Prima che arrivini i troll, per closed, non
      intendo solo la vostra beniamina, ma centinaia di
      ditte che lavorano in europa con sede sempre in
      europa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Multare Parigi
      - Scritto da: pippo75
      Se dare il contributo per il DTT era concorrenza
      sleale nei confronti del
      satellitare.Ehhhh???
      Dare il contributo solo per programmi open e'
      concorrenza sleale nei confonti del
      closed.Contributo???
      Prima che arrivini i troll, per closed, non
      intendo solo la vostra beniamina, ma centinaia di
      ditte che lavorano in europa con sede sempre in
      europa.Cosa????Dici cose senza senso, ne' logico, ne' grammaticale.
    • Anonimo scrive:
      Re: Multare Parigi
      - Scritto da: pippo75

      Se dare il contributo per il DTT era concorrenza
      sleale nei confronti del
      satellitare.

      Dare il contributo solo per programmi open e'
      concorrenza sleale nei confonti del
      closed.

      Prima che arrivini i troll, per closed, non
      intendo solo la vostra beniamina, ma centinaia di
      ditte che lavorano in europa con sede sempre in
      europa. Non solo !Chiudiamo gli ospedali pubblici : fanno concorrenza aglle cliniche private.Chiudiamo le scuole statali : fanno concorrenza a quelli pubblici.E soprattutto : chiudiamo gli orfanotrofi, e tiriamo su istituti privati in cui i ragazzi possano pagarsi la permanenza cucendo palloni e scarpe.
      • Anonimo scrive:
        Re: Multare Parigi
        - Scritto da:

        - Scritto da: pippo75



        Se dare il contributo per il DTT era concorrenza

        sleale nei confronti del

        satellitare.



        Dare il contributo solo per programmi open e'

        concorrenza sleale nei confonti del

        closed.



        Prima che arrivini i troll, per closed, non

        intendo solo la vostra beniamina, ma centinaia
        di

        ditte che lavorano in europa con sede sempre in

        europa.


        Non solo !

        Chiudiamo gli ospedali pubblici : fanno
        concorrenza aglle cliniche
        private.

        Chiudiamo le scuole statali : fanno concorrenza a
        quelli
        pubblici.

        E soprattutto : chiudiamo gli orfanotrofi, e
        tiriamo su istituti privati in cui i ragazzi
        possano pagarsi la permanenza cucendo palloni e
        scarpe.Giusto! E rinchiudiamo anche l'autore dell'articolo che fa concorrenza a Emilio Fede!
    • Anonimo scrive:
      Re: Multare Parigi
      - Scritto da: pippo75

      Se dare il contributo per il DTT era concorrenza
      sleale nei confronti del
      satellitare.si
      Dare il contributo solo per programmi open e'
      concorrenza sleale nei confonti del
      closed.no, OpenS è sviluppato dalla Comunità.e, come per le Corporation, la Comunità fisicamente (e legalmente) non esiste;
      Prima che arrivini i troll, per closed, non
      intendo solo la vostra beniamina, ma centinaia di
      ditte che lavorano in europa con sede sempre in
      europa.
      ??? delirio da trielina?
      • pippo75 scrive:
        Re: Multare Parigi



        Prima che arrivini i troll, per closed, non

        intendo solo la vostra beniamina, ma centinaia
        di

        ditte che lavorano in europa con sede sempre in

        europa.



        ??? delirio da trielina?Se avessero fatto lo stesso progetto, ma con solo SW closed e/o proprietario, tu saresti stato della stessa opinione?ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Multare Parigi
      - Scritto da: pippo75

      Se dare il contributo per il DTT era concorrenza
      sleale nei confronti del
      satellitare.

      Dare il contributo solo per programmi open e'
      concorrenza sleale nei confonti del
      closed.

      Prima che arrivini i troll, per closed, non
      intendo solo la vostra beniamina, ma centinaia di
      ditte che lavorano in europa con sede sempre in
      europa.Buongiorno. Ti informo che il modello closed è obsoleto già da almeno 3 o 4 anni. Anzi, non sarebbe neanche dovuto esistere nel settore IT. Le aziende che ancora lo adottano presto saranno costrette a cambiare o periranno.
      • pippo75 scrive:
        Re: Multare Parigi


        Prima che arrivini i troll, per closed, non

        intendo solo la vostra beniamina, ma centinaia
        di

        ditte che lavorano in europa con sede sempre in

        europa.

        Buongiorno. Ti informo che il modello closed è
        obsoleto già da almeno 3 o 4 anni. Anzi, non
        sarebbe neanche dovuto esistere nel settore IT.
        Le aziende che ancora lo adottano presto saranno
        costrette a cambiare o
        periranno.puo' essere che tra 4 anni il SW closed smeta di esistere, ma al momento non mi risulta obsoleto.E sul fatto che periranno, campa cavallo....
  • Anonimo scrive:
    Penne pronte per Vista...
    ...magari qualcuno potrebbe usarle per Ready Boost, altro che opensource! Spero non siano soldi ottenuti dall'Unione Europea (che magari provengono dai multini a mamma Microsoft)
    • Anonimo scrive:
      Re: Penne pronte per Vista...
      - Scritto da:
      ...magari qualcuno potrebbe usarle per Ready
      Boost, altro che opensource! Se controlli, scoprirai che al momento quasi nessuna flash memory esterna ha le caratteristiche necessarie per essere certificata all'uso come Ready Boost per VistaVedi http://www.extremetech.com/article2/0,1697,2017905,00.aspComunque stralcio da quell'articolo la parte più esplicita su questi limiti:"The minimum requirements for a USB memory device to be ReadyBoost capable is 2.5MB/sec for 4K random access reads and 1.5MB/sec for 512K random writesand that rate has to be achieved across the whole flash memory space. When you plug a USB memory device into the system, Vista actually does a performance check to see if the device meets the standard. Vista won't allow you to use a device it thinks will slow the system down. Microsoft's general recommendation for maximum benefit from ReadyBoost is to match the capacity of the flash device to the size of your system's main memory. So if you have 2GB of system RAM, use a 2GB USB key."
    • Anonimo scrive:
      Re: Penne pronte per Vista...
      - Scritto da:
      ...magari qualcuno potrebbe usarle per Ready
      Boost, altro che opensource! Spero non siano
      soldi ottenuti dall'Unione Europea (che magari
      provengono dai multini a mamma
      Microsoft)E secondo te per cosa si dovrebbero usare i soldi delle multe a Microsoft? Per comprare licenze di Windows Vista? (rotfl)Microsoft è stata pluricondannata e multata per abuso di posizione dominante, quindi da parte del governo è doveroso che questi soldi vengano spesi per diffondere il più possibile le alternative a questo dramma.La notizia di oggi è un chiaro esempio che, finalmente, dopo anni e anni di cecità e di pressapochismo, anche i governi si stanno muovendo per liberarsi il più possibile dai legami artificiosi e soffocanti fatti con la microsoft, l'azienda più dannosa della storia dell'information technology.
  • Grillo Parlante scrive:
    Pardon, Messieurs...
    Vi chiedo scusa, signori, per il disturbo che vi arreco.Ma avverto il bisogno di dirvi che anche qui in Italia ci sono delle persone che si adoperano molto attivamente per la diffusione dell'uso del software open source nella scuola.A questo proposito, vi invito a visitare il sito http://www.flossie.itIn particolare, vi faccio notare che il winPenPack per penne USB - il cui banner è presente nel sito dianzi citato - contiene una grande quantità di software portatile, in lingua italiana , da usare con Windows.Grillo Parlante
  • Anonimo scrive:
    Sempre meglio...
    ...dell'euroconvertitore di Silvio.Che fine ha fatto il vostro ?Marco Ravich
    • Anonimo scrive:
      Re: Sempre meglio...
      - Scritto da:
      ...dell'euroconvertitore di Silvio.concordo!!! ;-Dalmeno la penna e' utilizzabile anche se non interessa il software libero
      Che fine ha fatto il vostro ?e' andato ad alimentare le casse delle varie mafie che gestiscono i rifiuti
      • Anonimo scrive:
        Re: Sempre meglio...
        Veramente gli euroconvertitori li hanno dati quasi tutti i paesi dell' UE ai cittadini...- Scritto da:

        - Scritto da:

        ...dell'euroconvertitore di Silvio.

        concordo!!! ;-D

        almeno la penna e' utilizzabile anche se non
        interessa il software
        libero


        Che fine ha fatto il vostro ?

        e' andato ad alimentare le casse delle varie
        mafie che gestiscono i
        rifiuti
    • Anonimo scrive:
      Re: Sempre meglio...
      Miticooooo!!!! E' vero, l'euroconvertitore di Silvio.... (rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • pippo75 scrive:
      Re: Sempre meglio...
      - Scritto da:
      ...dell'euroconvertitore di Silvio.

      Che fine ha fatto il vostro ?
      Ancora perfettamente funzionanete, anche se usato solo come calcolatrice ( tuttosommato e' comoda ).ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Sempre meglio...
      Il mio funziona ancora.
  • Anonimo scrive:
    Siamo seri!
    che sia un'ottima iniziativa non ci sono dubbi... sappiamo tutti quali sono i vantaggi del software libero (anche chi non li vuole ammettere)purtroppo pero' ci si scontra con il solito problema: "chi me lo fa fa' di mettermi a imparare un software nuovo???"in fondo all'utente medio non interessa che il software sia libero e nemmeno che sia gratuito; in fondo per loro la pirateria non e' un problema!!!e siamo anche d'accordo che sia uno spreco di soldi: non ha nessun senso distribuire una chiavetta usb a persone che o non hanno nessuna intenzione di utilizzarne il contenuto o se sono interessati lo potrebbero fare (e forse lo hanno gia' fatto) scaricandosi i software
  • Wakko Warner scrive:
    Ottima iniziativa
    certo... costosa... ma l'idea è ottima.Credo comunque che lo stesso obiettivo lo avrebbero potuto ottenere, a costo minore, distribuendo CDROM anche masterizzati in casa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottima iniziativa
      concordo.le chiavette per tenere tutta quella roba costano ancora troppo.anche se essendo qualcosa di pubblico, spenderanno cmq sempre di +...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ottima iniziativa

        le chiavette per tenere tutta quella roba costano
        ancora
        troppo.

        anche se essendo qualcosa di pubblico,
        spenderanno cmq sempre di
        +...Già, sento forte rumore di "magna magna" :@
        • Anonimo scrive:
          Re: Ottima iniziativa
          Tanto paga lo Stato, cioè il cittadino. I Francesi non batteranno ciglio, urleranno "Pour Chirac! Pour la France!" e si strozzeranno col Camembert.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ottima iniziativa
          -
          Già, sento forte rumore di "magna magna" :@Vergogna!! Non sta bene a pensar male! ;)
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Ottima iniziativa
        - Scritto da:
        concordo.
        le chiavette per tenere tutta quella roba costano
        ancora
        troppo.

        anche se essendo qualcosa di pubblico,
        spenderanno cmq sempre di
        +...Si, la scelta delle chiavette USB è un po' "strana" per distribuire software... a meno che non abbiano voluto incentivare qualcosa... chessò... un po' come i soldi che vengono dati ai 16enni italiani per comprarsi un PC nuovo. Boh...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottima iniziativa
      - Scritto da: Wakko Warner
      certo... costosa... ma l'idea è ottima.No, neppure costosa... hai idea di cosa sono 2,6 milioni di euro nel bilancio di uno stato?
      Credo comunque che lo stesso obiettivo lo
      avrebbero potuto ottenere, a costo minore,
      distribuendo CDROM anche masterizzati in
      casa.Questo si, e soprattutto non si possono cancellare così facilmente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ottima iniziativa
        - Scritto da:
        - Scritto da: Wakko Warner

        certo... costosa... ma l'idea è ottima.

        No, neppure costosa... hai idea di cosa sono 2,6
        milioni di euro nel bilancio di uno
        stato?
        Peccato che l'iniziativa riguardi solo una piccola regione della francia. Comunque con 2,6 milioni di euro ci puoi fare altre cose più uitili che regalare una chiavetta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottima iniziativa
      Facendo i calcoli sono meno di 15 euro a chiavetta.Potrebbe essere un prezzo ragionevole per chiavi da 512Mb comprendendo anche il lavoro necessario per mettere il materiale sulle chiavi e distribuirle.La scelta di una chiave usb ha un notevole valore aggiuntivo rispetto al cd: è riutilizzabile e un oggetto tecnologico attraente che serve ad avvicinare i bambini al mondo dell'informatica.Quanti di noi sono entrati nel tunnel dell'informatica iniziando con un pc regalato?Gran bella iniziativa!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ottima iniziativa

        Quanti di noi sono entrati nel tunnel
        dell'informatica iniziando con un pc
        regalato?

        Gran bella iniziativa!!Vuoi mettere, giocare a fresbee con il cd? :D
  • Anonimo scrive:
    Penne USB gratis, formattarle sarà la...
    ...prima cosa che faranno. :s
    • Anonimo scrive:
      Re: Penne USB gratis, formattarle sarà l
      - Scritto da:
      ...prima cosa che faranno. :sMa anche no! Oggi una penna USB (in tagli da 512MB, per es.) vale pochi euro, e non avrebbe molto senso formattarla: per metterci cosa, poi?Poi questa continua idea che dei ragazzi siano sempre e costantemente delle scimmie, francamente ha stufato anche me che ho passato i 40!
      • Anonimo scrive:
        Re: Penne USB gratis, formattarle sarà l
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ...prima cosa che faranno. :s

        Ma anche no! Oggi una penna USB (in tagli da
        512MB, per es.) vale pochi euro, e non avrebbe
        molto senso formattarla: per metterci cosa,
        poi?Mp3
      • Anonimo scrive:
        Re: Penne USB gratis, formattarle sarà l
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ...prima cosa che faranno. :s

        Ma anche no! Oggi una penna USB (in tagli da
        512MB, per es.) vale pochi euro, e non avrebbe
        molto senso formattarla: per metterci cosa,
        poi?
        La selta è: sw didattico e gratuito da una parte, spazio aggiuntivo per gli mp3 dall'altra.
      • Anonimo scrive:
        Re: Penne USB gratis, formattarle sarà l

        Poi questa continua idea che dei ragazzi siano
        sempre e costantemente delle scimmie, francamente
        ha stufato anche me che ho passato i
        40!Sono peggio che scimmie, sono ratti di fogna. Bisogna sterminarli, quei piccoli bastardi.Ci mettessero l'Ebola nelle chiavette.
        • o22y scrive:
          Re: Penne USB gratis, formattarle sarà l
          Credo sia un'iniziativa utile, cmq dipende da come i ragazzi prenderanno la cosa, spero che utilizzare tale software open li faccia sentire speciali (geni dell'informatica :P) un pò come è stato per mè, sai che soddisfazione per un adolescente essere diverso, lo fa sentire più imprtante.
  • Anonimo scrive:
    Ma non era meglio...
    ... un bel dvd pieno di software opensorcio?C'è più spazio a disposizione e costa meno.Per renderli più duraturi potrebbero stamparli anziché masterizzarli.Così regaleranno solo delle chiavette usb a degli studenti fortunati.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma non era meglio...
      - Scritto da:
      ... un bel dvd pieno di software opensorcio?
      C'è più spazio a disposizione e costa meno.
      Per renderli più duraturi potrebbero stamparli
      anziché
      masterizzarli.
      Così regaleranno solo delle chiavette usb a degli
      studenti
      fortunati.Rispetto alla chiavetta USB un DVD è molto meno pratico da portarsi appresso (in tasca?) e più vulnerabile a urti e graffi da zainetto.
  • Anonimo scrive:
    Spreco colossale di soldi pubblici
    'zzi loro, sono francesi, ma è inutile regalare una penna che verrà formattata in trenta secondi. Spero che applichino uno dei tanti modi per farla valorizzare agli occhi degli alunni: Possono fornirla come premio per la partecipazione ad un concorso. Se una cosa è guadagnata, ci dai un altro valore rispetto a un regalo calato dall'alto.Possono brandizzare i programmi, fornendo magari anche materiale didattico utilePossono offrire servizi online legati alla pennaPossono fornire la penna di qualche utilità aggiuntiva, come la criptazione e l'accesso tramite password. In questo modo verrà sentita come qualcosa di personale dove memorizzare i propri documenti.Se la danno con del software che chiunque può scaricare in quindici secondi, veranno formattate e usate per trasportare mp3
    • Anonimo scrive:
      Re: Spreco colossale di soldi pubblici
      - Scritto da:
      'zzi loro, sono francesi, ma è inutile regalare
      una penna che verrà formattata in trenta secondi.
      Spero che applichino uno dei tanti modi per farla
      valorizzare agli occhi degli alunni:

      Possono fornirla come premio per la
      partecipazione ad un concorso. Se una cosa è
      guadagnata, ci dai un altro valore rispetto a un
      regalo calato
      dall'alto.
      Possono brandizzare i programmi, fornendo magari
      anche materiale didattico
      utile
      Possono offrire servizi online legati alla penna
      Possono fornire la penna di qualche utilità
      aggiuntiva, come la criptazione e l'accesso
      tramite password. In questo modo verrà sentita
      come qualcosa di personale dove memorizzare i
      propri
      documenti.

      Se la danno con del software che chiunque può
      scaricare in quindici secondi, verranno formattate
      e usate per trasportare
      mp3Premetto che hai dato anche consigli costruttivi, quindi ti riconosco di non essere uno dei troll che hanno imperversato su questo argomento, ma mi aiuti a capire perché in tanti hanno l'ansia del trasporto degli MP3? Se hai un player usi quello per portare in giro la musica, o comunque sei organizzato da tempo. Certo sw, invece, non tutti possono scaricarlo velocemente (connessioni pagate a consumo e banda stretta non sono sparite, AFAIK) e soprattutto molti non sanno nemmeno che esistono! Ho perso il conto delle volte nelle quali ho spiegato a insegnanti e ragazzi che se vogliono scrivere una relazione al PC non hanno bisogno di piratare Word, ma esiste sw come Open Office.Se poi il tasso di successo sarà di 1 su 3, ci saranno comunque alcune decine di migliaia di giovani che sapranno valutare anche altri strumenti oltre ai soliti, e se torneranno poi ad usare i soliti almeno lo faranno più consapevoli di alternative, pregi e difetti.Che male volete che ve ne sia?(BTW, il denaro messo in campo non è solo legato al supporto fisico, ma a tutta la campagna di sensibilizzazione che ne affianca distribuzione e guida all'uso).
    • Anonimo scrive:
      Re: Spreco colossale di soldi pubblici
      Perché una pen USB?Un DVD non mi sembra molto più economico....
      • Anonimo scrive:
        Re: Spreco colossale di soldi pubblici
        Ops.. un NON di troppo....Perché una pen USB?Un DVD mi sembra molto più economico....
        • Anonimo scrive:
          Re: Spreco colossale di soldi pubblici
          - Scritto da:

          Ops.. un NON di troppo....

          Perché una pen USB?
          Un DVD mi sembra molto più economico....Perchè c'è la mafia degli appalti pubblici e dei produttori cinesi ....
  • Anonimo scrive:
    vim, emacs, e pico
    ecco gli unici programmi che si possono trovare li sopra... non certo open office che ocupa una volta installato 985 MB e neppure gimp che si porta addietro l'intero kit delle GTK...ecco il segreto delle penne usb...capacita' 32 MB e ricca dotazione di sofrtzare rigacomando.Linux fallimento totale
    • belze scrive:
      Re: vim, emacs, e pico
      ehm...forse è meglio se rivedi le tue posizioni...mai sentito parlare di roba come Slax? in una penna da 256MB ci fai stare una distro su cui gira anche KDE...Ma logicamente non ci sarà qualcosa di simile in quelle penne, purtroppo.
    • Anonimo scrive:
      Re: vim, emacs, e pico
      - Scritto da:
      ecco gli unici programmi che si possono trovare
      li sopra... non certo open office che ocupa una
      volta installato 985 MB e neppure gimp che si
      porta addietro l'intero kit delle
      GTK...

      ecco il segreto delle penne usb...capacita' 32 MB
      e ricca dotazione di sofrtzare
      rigacomando.

      Linux fallimento totaleMa che stai dicendo? Riesci a far stare in una penna GIMP, OpenOffice, Firefox e Thunderbird in meno di 200 mega! Con una penna da 512 mega che oramai trovi pure nei fustini del dixan hai più di mezza penna che avanza
      • Anonimo scrive:
        Re: vim, emacs, e pico
        - Scritto da:

        Ma che stai dicendo? Riesci a far stare in una
        penna GIMP, OpenOffice, Firefox e Thunderbird in
        meno di 200 mega! Con una penna da 512 mega hai più
        di mezza penna che avanzaConfermo, ne ho una anch'io pronta per quando vado dai soliti amici che "hanno bisogno di una mano col PC" e ci ho stipato quello che hai indicato, più antivirus free, firewall e qualche tool sempre utile per "aggiustare" le cose. Tutto Open, nessun sw pirata. Nessuno dei miei amici ha mai avuto di che lamentarsi. :)
        • Anonimo scrive:
          Re: vim, emacs, e pico
          - Scritto da:

          - Scritto da:
          mano col PC" e ci ho stipato quello che hai
          indicato, più antivirus free, firewall e qualche
          tool sempre utile per "aggiustare" le cose.gia' molto software lo trovi su siti stilewww.portablefreeware.comportableapps.comwww.winpenpack.comma e' da tempo che cerco un firewall gratuito e portabile... e decente! ;)cosa usi?..esistono le top ten del software da mettere in una chiavetta usb? :D
    • Anonimo scrive:
      Re: vim, emacs, e pico
      - Scritto da:
      ecco gli unici programmi che si possono trovare
      li sopra... non certo open office che ocupa una
      volta installato 985 MB e neppure gimp che si
      porta addietro l'intero kit delle
      GTK...

      ecco il segreto delle penne usb...capacita' 32 MB
      e ricca dotazione di sofrtzare
      rigacomando.

      Linux fallimento totalehttp://www.pidownload.it/download/scheda.asp?i=1722159
    • pikappa scrive:
      Re: vim, emacs, e pico
      - Scritto da:
      ecco gli unici programmi che si possono trovare
      li sopra... non certo open office che ocupa una
      volta installato 985 MB e neppure gimp che si
      porta addietro l'intero kit delle
      GTK...

      ecco il segreto delle penne usb...capacita' 32 MB
      e ricca dotazione di sofrtzare
      rigacomando.

      Linux fallimento totaleAh beh infatti non ci possono stare mozilla firefox e thunderbird portable, che girano direttamente dalla chiavetta vero?http://portableapps.com/apps/internet/firefox_portableMa da dove esci te????Ah e per tua norma OpenOffice portable è 65mbhttp://portableapps.com/apps/office/openoffice_portable-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 febbraio 2007 13.09-----------------------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: vim, emacs, e pico
        - Scritto da: pikappa
        Ah e per tua norma OpenOffice portable è 65mb

        http://portableapps.com/apps/office/openoffice_porQuello è l'installer. Magaru fossero solo 65 mega, sono 170 su chiavetta.Comunque ci si aggiunge firefox e thunderbird e stai sotto i 200. Con GIMP vai leggermente oltre.
    • Anonimo scrive:
      Re: vim, emacs, e pico
      A T T E N Z I O N E : l'autore di questo post dopo le risposte ricevute ha tentato gesti incoscienti contro la sua persona. Si prega di essere più clementi con lui e con tutte quelle altre persone che le sparano grosse.
      • Anonimo scrive:
        Re: vim, emacs, e pico
        - Scritto da:
        A T T E N Z I O N E : l'autore di questo post
        dopo le risposte ricevute ha tentato gesti
        incoscienti contro la sua persona. Si prega di
        essere più clementi con lui e con tutte quelle
        altre persone che le sparano
        grosse.imho la stupidità se unita all'arroganza dovrebbe essere punibile.per quel che mi riguarda puo' anche gettarsi dal balcone.
      • reXistenZ scrive:
        Re: vim, emacs, e pico

        A T T E N Z I O N E : l'autore di questo post
        dopo le risposte ricevute ha tentato gesti
        incoscienti contro la sua persona. Si prega di
        essere più clementi con lui e con tutte quelle
        altre persone che le sparano
        grosse.Se sei lo stesso di prima, sei simpatico. :)
  • Anonimo scrive:
    il modo migliore per far odiare una cosa
    è forzare la gente ad usarla.
    • Anonimo scrive:
      Re: il modo migliore per far odiare una
      - Scritto da:
      è forzare la gente ad usarla.Sono di sinistra, per loro forzare all'uso delle cose è indice di "solidarietà, integrazione, libertà" ... :(
      • Anonimo scrive:
        Re: il modo migliore per far odiare una
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        è forzare la gente ad usarla.

        Sono di sinistra, per loro forzare all'uso delle
        cose è indice di "solidarietà, integrazione,
        libertà" ...
        :(E poi è coraggioso!
    • mythsmith scrive:
      Re: il modo migliore per far odiare una
      Ecco perché questi signori vogliono mettere la gente al corrente delle alternative gratuite e disponibili a tutti: la conoscenza genera libertà di scelta.Così evitano che la gente si senta forzata ad usare i software proprietari, cominci ad odiarli e finisca con il piratare qualsiasi cosa gli capiti a tiro.
      • Anonimo scrive:
        Re: il modo migliore per far odiare una
        - Scritto da: mythsmith
        Ecco perché questi signori vogliono mettere la
        gente al corrente delle alternative gratuite e
        disponibili a tutti: la conoscenza genera libertà
        di
        scelta.
        Così evitano che la gente si senta forzata
        ad usare i software proprietari, cominci ad
        odiarli e finisca con il piratare
        qualsiasi cosa gli capiti a
        tiro.I ragazzi non li odiano appunto perchè sono piratati. Pirata = proibito = devo averlo. Gratuito = libero = tienitelo.
        • Anonimo scrive:
          Re: il modo migliore per far odiare una
          - Scritto da:

          - Scritto da: mythsmith

          Ecco perché questi signori vogliono mettere la

          gente al corrente delle alternative gratuite e

          disponibili a tutti: la conoscenza genera
          libertà

          di

          scelta.

          Così evitano che la gente si senta
          forzata

          ad usare i software proprietari, cominci ad

          odiarli e finisca con il piratare

          qualsiasi cosa gli capiti a

          tiro.

          I ragazzi non li odiano appunto perchè sono
          piratati. Pirata = proibito = devo averlo.
          Gratuito = libero =
          tienitelo.[img]http://img404.imageshack.us/img404/811/sfigatovm8.gif[/img]
        • mythsmith scrive:
          Re: il modo migliore per far odiare una

          I ragazzi non li odiano appunto perchè sono
          piratati. Pirata = proibito = devo averlo.
          Gratuito = libero =
          tienitelo.Mmm... ragazzi che installano Office piratato solo perché fa figo???Conosci ragazzi ben sfigati eh...!A quanto mi par di capire le applicazioni sulle chiavette saranno utili dal punto di vista didattico. Esattamente quel genere di programmi che sei costretto ad acquistare/piratare per poter studiare. Non si tratta di giochini per fare il figo con gli amici. ("Oh, veh che foglio di calcolo strafico!") Ergo, se puoi evitare lo sbattimento di piratarli, rischiare mille virus, saltarci fuori con i vari crick crack e poi sperare di non essere capro espiatorio di qualche crociata della BSA, per qualcosa che non fa figo proprio per niente... lo eviti.
          • Anonimo scrive:
            Re: il modo migliore per far odiare una
            - Scritto da: mythsmith

            I ragazzi non li odiano appunto perchè sono

            piratati. Pirata = proibito = devo averlo.

            Gratuito = libero =

            tienitelo.

            Mmm... ragazzi che installano Office piratato
            solo perché fa
            figo???
            Conosci ragazzi ben sfigati eh...!
            Forse sei tu che non li conosci proprio. Più costa il sw, più fa figo averlo pirata.
          • mythsmith scrive:
            Re: il modo migliore per far odiare una

            Forse sei tu che non li conosci proprio. Più
            costa il sw, più fa figo averlo
            pirata.Forse sei tu che non li conosci bene. L'immagine che le applicazioni da ufficio hanno presso gli adolescenti che conosco io (parecchi) è di programmi noiosissimi che usano le segretarie stressate, i secchioni e chi proprio è obbligato "dal sistema".Uno o l'altro non fa alcuna differenza.Anzi, se puoi differenziarti usando qualcosa di insolito, o di malvisto dagli "adulti" (che vogliono che impari Office perché poi ti serve quando sarai schiavo del tuo capoufficio)... tanto meglio.Il tuo ragionamento è valido per programmi di musica/grafica super avanzati, che uno generalmente installa crakkati con l'intento di sfoggiare un hobby che non si avrà poi mai la costanza di curare.Avere l'intera enciclopedia culinaria di suor Germana in tedesco scritta a mano su papiro non farebbe figo per un 16enne. Neanche se costasse 1.000.000, se non per l'idea di rivenderla. Visto che il sw closed non lo puoi rivendere...lo eviti.
          • Anonimo scrive:
            Re: il modo migliore per far odiare una
            - Scritto da: mythsmith

            Forse sei tu che non li conosci proprio. Più

            costa il sw, più fa figo averlo

            pirata.

            Forse sei tu che non li conosci bene. Li conosco meglio di te, credo, visto che ci ho a che fare ogni giorno. "Ho windows Vista nuovo pirtatato e tu hai ancora XP""No, ce l'ho pure io Vista""Si, ma io ho la ultimate che è più figa della tua""Che schifo, hai office 2000? Io ho il 2003""Che mexda questo openoffice. Io ho office 2007 [sott'inteso: crackato]"Sono dialoghi che non mi invento e li sento in continuazione.
          • mythsmith scrive:
            Re: il modo migliore per far odiare una

            Li conosco meglio di te, credo, visto che ci ho a
            che fare ogni giorno.Anch'io ci ho a che fare ogni giorno.

            "Ho windows Vista nuovo pirtatato e tu hai ancora
            XP"
            "No, ce l'ho pure io Vista"
            "Si, ma io ho la ultimate che è più figa della
            tua"Sulla chiavetta non saranno presenti sistemi operativi. Un sistema operativo è qualcosa che poi ti serve per giocarci, quindi è importante che sia figo.
            "Che schifo, hai office 2000? Io ho il 2003"
            "Che mexda questo openoffice. Io ho office 2007
            [sott'inteso:
            crackato]"

            Sono dialoghi che non mi invento e li sento in
            continuazione.Si se uno proprio è sfigato. Altrimenti il ragionamento base è "che palle devo fare il tal compito e devo per forza usare word/excel/powerpoint". Quindi, uso il programma già installato. Se non c'è, cracco quello di cui più ho sentito il nome - naturalmente la versione più recente che posso crakkare (già che butto via del tempo...).Poi torno il prima possibile a giocare/chattare/smsare/ascoltare musica/gironzolare e gozzovigliare/trollare su PI/progettare di conquistare il mondo/o anche solo una ragazza.La "produttività da ufficio" non è uno status symbol per i ragazzi d'oggi (né per quelli di ieri). Il beneficio di vedere icone sfarfallanti è del tutto trascurabile, se puoi evitare un lungo download e tutto il processo di craking, e goderti il tempo risparmiato nei suddetti modi......lo eviti.
          • Anonimo scrive:
            Re: il modo migliore per far odiare una
            - Scritto da: mythsmith


            Li conosco meglio di te, credo, visto che ci ho
            a

            che fare ogni giorno.

            Anch'io ci ho a che fare ogni giorno.
            Come cosa, e quanti, giusto per sapere? Io devo gestire il pomeriggio tre volte alla settimana 30 ragazzi per la parrocchia.



            "Ho windows Vista nuovo pirtatato e tu hai
            ancora

            XP"

            "No, ce l'ho pure io Vista"

            "Si, ma io ho la ultimate che è più figa della

            tua"

            Sulla chiavetta non saranno presenti sistemi
            operativi. Un sistema operativo è qualcosa che
            poi ti serve per giocarci, quindi è importante
            che sia
            figo.
            Per mia esperienza non è una questione di sistema operativo, ma di brand.

            "Che schifo, hai office 2000? Io ho il 2003"

            "Che mexda questo openoffice. Io ho office 2007

            [sott'inteso:

            crackato]"



            Sono dialoghi che non mi invento e li sento in

            continuazione.

            Si se uno proprio è sfigato. Allora facciamo le quote: 85% di sfigati secondo tua definizione, 15% di non sfigati. Dopo aver sentito centinaia di ragazzi in questi anni. E ripeto: è una questione di brand.
          • mythsmith scrive:
            Re: il modo migliore per far odiare una
            - Scritto da:

            Come cosa, e quanti, giusto per sapere? Io devo
            gestire il pomeriggio tre volte alla settimana 30
            ragazzi per la
            parrocchia.Idem. 2 volte a settimana, più 3 settimane di campi, 5/6 uscite all'anno, etc. Normale amministrazione.Secondo la mia esperienza la tua statistica è invertita. Office è il genere di programma che sono costretti ad usare. E lo usano perché a scuola gli viene indicato esclusivamente quello (per ignoranza dei professori, ovviamente) o perché i papà l'hanno installato per altri motivi.Se gli metti davanti OpenOffice lo usano indifferentemente, soprattutto se questo gli risparmia altri problemi già esposti.Diverso il discorso per programmi che usano perché vogliono usarli: quelli devono essere i più spaccosi in assoluto, i più sfarfallanti, i più colorosi, e soprattutto i più costosi - crakkati. Principalmente, giochi musica e grafica/video.Poi ci sono anche i nerd, ovvio. In genere imparano dai genitori a vantarsi perfino della versione di Office con la quale fanno il compitino - cosa alla quale non darebbero naturalmente alcun significato nella loro felice vita. I primi infatti se ne vantano con i loro colleghi o con i figli stessi per giustificare una spesa assurda e sembrare esperti informatici.
          • Anonimo scrive:
            Re: il modo migliore per far odiare una
            - Scritto da: mythsmith
            A quanto mi par di capire le applicazioni sulle
            chiavette saranno utili dal punto di vista
            didattico.Quindi inutili per i ragazzi
          • mythsmith scrive:
            Re: il modo migliore per far odiare una

            Quindi inutili per i ragazziSe non gli fosse richiesto di usarli per la scuola.
          • Anonimo scrive:
            Re: il modo migliore per far odiare una
            - Scritto da: mythsmith

            Quindi inutili per i ragazzi
            Se non gli fosse richiesto di usarli per la
            scuola.Anche i libri di testo sono materiale didattico, ma credo che nessun studente lo troverebbe un regalo utile. Nessun studente eccetto dei nerd sfigati.
          • mythsmith scrive:
            Re: il modo migliore per far odiare una

            Anche i libri di testo sono materiale didattico,
            ma credo che nessun studente lo troverebbe un
            regalo utile. Nessun studente eccetto dei nerd
            sfigati.Oppure uno che alla sera esce con gli amici, viaggia, compra vestiti/gadgets... e gli servono soldi per divertirsi.QUalsiasi studente accetterebbe molto volentieri dei libri di testo gratuiti, se questo significa spendere mediamente 300/anno in meno per comprarli. E per questo li riterrebbe estremamente utili.A meno che non siano dei nerd sfigati che non sanno che farsene con quei soldi, come evidentemente sei tu...
          • Anonimo scrive:
            Re: il modo migliore per far odiare una
            - Scritto da: mythsmith


            Anche i libri di testo sono materiale didattico,

            ma credo che nessun studente lo troverebbe un

            regalo utile. Nessun studente eccetto dei nerd

            sfigati.

            Oppure uno che alla sera esce con gli amici,
            viaggia, compra vestiti/gadgets... e gli servono
            soldi per
            divertirsi.
            QUalsiasi studente accetterebbe molto volentieri
            dei libri di testo gratuiti, se questo significa
            spendere mediamente 300€/anno in meno per
            comprarli. E per questo li riterrebbe
            estremamente
            utili.
            A meno che non siano dei nerd sfigati che non
            sanno che farsene con quei soldi, come
            evidentemente sei
            tu...Non so dove vivi tu. Dove vivo io ai ragazzi frega una cippa dei soldi, tanto c'hanno paparino e mammina che provedono. E paparino e mammina alimentano questa convinzione. Esempio: conosco alcuni istituti dove offrono gratuitamente i libri di testo a tutti. Risultato: diversi genitori li restituiscono perché non li vogliono, vogliono comprarli a loro figlio "per non fargli fare la figura del pezzente". Gli stessi genitori spendono poi patrimoni in ricariche e regalano il motorino al figlio anche se vengono bocciati. Questa è la realtà dove vivo io. Di ragazzi ne ho visti a centinaia, non parlo di due tre ragazzi.
          • mythsmith scrive:
            Re: il modo migliore per far odiare una

            Non so dove vivi tu. Dove vivo io ai ragazzi
            frega una cippa dei soldi, tanto c'hanno paparino
            e mammina che provedono. E paparino e mammina
            alimentano questa convinzione. Esempio: conosco
            alcuni istituti dove offrono gratuitamente i
            libri di testo a tutti. Risultato: diversi
            genitori li restituiscono perché non li vogliono,
            vogliono comprarli a loro figlio "per non fargli
            fare la figura del pezzente". Gli stessi genitori
            spendono poi patrimoni in ricariche e regalano il
            motorino al figlio anche se vengono bocciati.
            Questa è la realtà dove vivo io. Di ragazzi ne ho
            visti a centinaia, non parlo di due tre
            ragazzi.Ma dove vivi tu!!! Ma scherzi? C'è crisi in giro... la gente normale se può risparmiare lo fa! E nella mia scuola, trovare un libro di testo usato e pagarlo 1/3 di quanto l'ha pagato il tuo compagno di banco era astuzia riverita. Tanto, di certo non sei giudicato dal libro che hai, ma da come ti muovi, ti vesti, etc. La roba di scuola più è scassa più sei figo!Io addirittura per alleggerire lo zaino avevo strappato l'antologia di italiano, il libro di matematica, quello di storia, di latino, etc... in tre parti (durante la lezione, ovviamente) in modo da portare solo quello che serviva. Avevo lo zaino più snello di tutti...!
          • Anonimo scrive:
            Re: il modo migliore per far odiare una
            - Scritto da:

            - Scritto da: mythsmith


            A quanto mi par di capire le applicazioni sulle

            chiavette saranno utili dal punto di vista

            didattico.

            Quindi inutili per i ragazziAnche i libri di testo, quindi. Tutto il materiale scolastico, ora che ci penso. Per la miseria, se me lo dicevi prima chiudevamo ogni istruzione e lasciavamo che i ragazzi venissero tutti appiattiti in un'unica categoria.Invece di riconoscer loro personalità diverse, punti di contatto e di scontro, passioni e odii, facciamone un bel minestrone e diciamo che sono tutti fannulloni, pirati incalliti con desiderio d'ignoranza totale. Un applauso allo psicologo dalle frasi fatte. Clap, clap. (PS. ma tu quanti anni hai? Mai stato ragazzo? Amavi farti considerare così male e per stereotipi?)
          • Anonimo scrive:
            Re: il modo migliore per far odiare una

            facciamone un bel minestrone e diciamo che sono
            tutti fannulloni, pirati incalliti con desiderio
            d'ignoranza totale. Ma è quello che sono. Solo una sana dose di violenza psicologica e fisica può farne delle persone adulte.I "ragazzi" sono piccoli mostri senza cervello. Sono come i Mannequins di Silent Hill, in attesa che Pyramid Head venga a massacrarli per bene.Non bisogna "venire loro incontro", sarebbe come invitare dei cannibali a pranzo. Occorre invece schiacciarli, torturarli, costringerli a fare quello che noi, come Sistema, vogliamo che facciano. Se non si adattano, li si punisce duramente.
          • Anonimo scrive:
            Re: il modo migliore per far odiare una
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da: mythsmith




            A quanto mi par di capire le applicazioni
            sulle


            chiavette saranno utili dal punto di vista


            didattico.



            Quindi inutili per i ragazzi

            Anche i libri di testo, quindi. Tutto il
            materiale scolastico, ora che ci penso.
            Esatto. Non so voi, ma io non ho mai visto un ragazzo che dicesse "WOW, mi hanno regalato un libro di testo". Al più ti sputano in faccia se gli regali qualcosa che sia anche lontamente didattico. Poi le eccezioni ci sono, ma rimangono tali.
          • mythsmith scrive:
            Re: il modo migliore per far odiare una

            Esatto. Non so voi, ma io non ho mai visto un
            ragazzo che dicesse "WOW, mi hanno regalato un
            libro di testo". Al più ti sputano in faccia se
            gli regali qualcosa che sia anche lontamente
            didattico. Poi le eccezioni ci sono, ma rimangono
            tali.Io lo direi eccome!"WOW, non devo sputtanare 100 per comprare questo inutile libro di testo!"Da cui:"Birraaaaa...!"C.V.D.
          • Anonimo scrive:
            Re: il modo migliore per far odiare una
            - Scritto da: mythsmith


            Esatto. Non so voi, ma io non ho mai visto un

            ragazzo che dicesse "WOW, mi hanno regalato un

            libro di testo". Al più ti sputano in faccia se

            gli regali qualcosa che sia anche lontamente

            didattico. Poi le eccezioni ci sono, ma
            rimangono

            tali.

            Io lo direi eccome!
            "WOW, non devo sputtanare 100€ per comprare
            questo inutile libro di
            testo!"
            Da cui:
            "Birraaaaa...!"
            Uno: questo non è un obbligo, quindi non risparmi nulla.Due: non ho mai visto mezzo ragazzo fare i conti delle spese, tanto c'è papà che paga.
          • mythsmith scrive:
            Re: il modo migliore per far odiare una

            Uno: questo non è un obbligo, quindi non risparmi
            nulla.Alle superiori a me davano le note se mi presentavo senza libro di testo per troppe lezioni.
            Due: non ho mai visto mezzo ragazzo fare i conti
            delle spese, tanto c'è papà che
            paga.Allora i conti li farà papa...
    • Anonimo scrive:
      Re: il modo migliore per far odiare una
      - Scritto da:
      è forzare la gente ad usarla.Infatti qui non si forza la gente, qui si danno opportunità alternative. La scuola deve insegnarti che si possono ottenere risultati con strumenti diversi, poi userai quello più confacente alla situazione o comunque quello disponibile. Non è un concetto astruso o difficile da capire.
    • Anonimo scrive:
      Re: il modo migliore per far odiare una
      - Scritto da:
      è forzare la gente ad usarla.Microsoft insegna....
  • Anonimo scrive:
    una formattata e vai di mp3
    questo è l'uso che ne faranno.
    • Anonimo scrive:
      Re: una formattata e vai di mp3
      - Scritto da:
      questo è l'uso che ne faranno.se sono tutti come te questo è sicuro........
      • Anonimo scrive:
        Re: una formattata e vai di mp3
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        questo è l'uso che ne faranno.


        se sono tutti come te questo è sicuro........
        Se si chiama software libero non può essere un obbligo.
    • Anonimo scrive:
      Re: una formattata e vai di mp3
      formatala in ntfs, almeno così quei sparakernel dei coantari non possono leggerla
      • Gusbertone scrive:
        Re: una formattata e vai di mp3
        i coantari? eh? antani? come se fosse antani?
      • Anonimo scrive:
        Re: una formattata e vai di mp3
        - Scritto da:
        formatala in ntfs, almeno così quei sparakernel
        dei coantari non possono
        leggerlaNo vedi: e' il contrario : e' windows che non legge ext3 (rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: una formattata e vai di mp3
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          formatala in ntfs, almeno così quei sparakernel

          dei coantari non possono

          leggerla

          No vedi: e' il contrario : e' windows che non
          legge ext3
          (rotfl)avete torto entrambihttp://www.fs-driver.org/http://www.linux-ntfs.org/
          • Anonimo scrive:
            Re: una formattata e vai di mp3
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            formatala in ntfs, almeno così quei
            sparakernel


            dei coantari non possono


            leggerla



            No vedi: e' il contrario : e' windows che non

            legge ext3

            (rotfl)

            avete torto entrambiLeggere Ext2 e pure driver instabili ?Ma che ti leggi con 'sta roba ?
            http://www.fs-driver.org/
            http://www.linux-ntfs.org/
          • Anonimo scrive:
            Re: una formattata e vai di mp3
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            formatala in ntfs, almeno così quei

            sparakernel



            dei coantari non possono



            leggerla





            No vedi: e' il contrario : e' windows che non


            legge ext3


            (rotfl)



            avete torto entrambi

            Leggere Ext2 e pure driver instabili ?instabile sarai te!!!
            Ma che ti leggi con 'sta roba ?a me funziona tutto a meravilgiavorrei ricordare che l'instabile del software libero non equivale all'instabile del software proprietariosaro' fortunato, ma ad esempio utilizzo su winzozz con soddisfazione thunderbird 2 dalla beta 1, firefox 3 gran paradisoe su linux kernel rc e driver nvidia beta
          • Anonimo scrive:
            Re: una formattata e vai di mp3
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:




            formatala in ntfs, almeno così quei


            sparakernel




            dei coantari non possono




            leggerla







            No vedi: e' il contrario : e' windows che
            non



            legge ext3



            (rotfl)





            avete torto entrambi



            Leggere Ext2 e pure driver instabili ?

            instabile sarai te!!!


            Ma che ti leggi con 'sta roba ?

            a me funziona tutto a meravilgia

            vorrei ricordare che l'instabile del software
            libero non equivale all'instabile del software
            proprietario

            saro' fortunato, ma ad esempio utilizzo su
            winzozz con soddisfazione thunderbird 2 dalla
            beta 1, firefox 3 gran
            paradiso

            e su linux kernel rc e driver nvidia betaEh, sì, come no.. La verità è che anche le versioni finali dell'open source sono più buggate di una beta.
          • Anonimo scrive:
            Re: una formattata e vai di mp3
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:









            - Scritto da:





            formatala in ntfs, almeno così quei



            sparakernel





            dei coantari non possono





            leggerla









            No vedi: e' il contrario : e' windows che

            non




            legge ext3




            (rotfl)







            avete torto entrambi





            Leggere Ext2 e pure driver instabili ?



            instabile sarai te!!!




            Ma che ti leggi con 'sta roba ?



            a me funziona tutto a meravilgia



            vorrei ricordare che l'instabile del software

            libero non equivale all'instabile del software

            proprietario



            saro' fortunato, ma ad esempio utilizzo su

            winzozz con soddisfazione thunderbird 2 dalla

            beta 1, firefox 3 gran

            paradiso



            e su linux kernel rc e driver nvidia beta

            Eh, sì, come no.. La verità è che anche le
            versioni finali dell'open source sono più buggate
            di una
            beta.logicamente sei libero di non crederci
          • Anonimo scrive:
            Re: una formattata e vai di mp3

            Eh, sì, come no.. La verità è che anche le
            versioni finali dell'open source sono più buggate
            di una
            beta.un bel post pieno di argomantazioni: complimenti per l'acume da nanocefalo.
      • belze scrive:
        Re: una formattata e vai di mp3
        ehi paleolitico, da almeno 6 mesi è possibile la scrittura su NTFS senza dover incrociare le dita. E poi come è già stato scritto in un altro commento, è widows che legge 4 filesystem messi in croce..
        • Anonimo scrive:
          Re: una formattata e vai di mp3
          - Scritto da: belze
          ehi paleolitico, da almeno 6 mesi è possibile la
          scrittura su NTFS senza dover incrociare le dita.
          E poi come è già stato scritto in un altro
          commento, è widows che legge 4 filesystem messi
          in
          croce..Scrivere su NTFS da sistemi Linux è da pazzi. Se uno lo fa in ufficio e/o azienda rischia solo di perdere tutti i dati corrompendo le partizioni.
          • belze scrive:
            Re: una formattata e vai di mp3
            ciò non significa che sia impossibile.ad ogni modo il problema non è di linux, ma di MS. In questi casi il responsabile della non interpolarità non è di chi usa standard aperti, ma di chi usa codice chiuso ermeticamente in modo antidemocratico e antisociale. Scusa l'exploit...Comunque non credo che sia così rischioso come lo era un anno fa.Devo essere sincero, non mi è mai successo nulla ed uso un client per Direct Connect (oltre a ktorrent ed amule, alternati) in emulazione con Wine ed i files scaricati sono molti ed archiviati su disco esterno formattato in ntfs dato che è in condivisione con un pc Win e contiene singoli files superiori anche a 4 giga, che con FAT32 danno problemi (dvd companion Solaris+Solaris10 zippati insieme per esempio). Questi files vengono letti molto spesso in un flusso continuo per molte e molte ore al giorno, senza alcun problema di sorta, ma proprio nessuno!
          • Anonimo scrive:
            Re: una formattata e vai di mp3
            - Scritto da: belze
            ciò non significa che sia impossibile.
            ad ogni modo il problema non è di linux, ma di
            MS. In questi casi il responsabile della non
            interpolarità ma non si diceva interoperabilità?
          • Anonimo scrive:
            Re: una formattata e vai di mp3
            - Scritto da: belze
            ad ogni modo il problema non è di linux, ma di
            MS. In questi casi il responsabile della non
            interpolarità non è di chi usa standard aperti,
            ma di chi usa codice chiuso ermeticamente in modo
            antidemocratico e antisociale.Microsoft non è una democrazia o un ente governativo, ma una società per azioni. L'unico dovere che ha è verso gli azionisti. Gli utenti sanno cosa fanno, se hanno letto l'EULA.Se no, cavoli loro. É il mercato, non è beneficienza.
          • Anonimo scrive:
            Re: una formattata e vai di mp3
            - Scritto da:

            - Scritto da: belze


            ad ogni modo il problema non è di linux, ma di

            MS. In questi casi il responsabile della non

            interpolarità non è di chi usa standard aperti,

            ma di chi usa codice chiuso ermeticamente in
            modo

            antidemocratico e antisociale.

            Microsoft non è una democrazia o un ente
            governativo, ma una società per azioni. L'unico
            dovere che ha è verso gli azionisti. Gli utenti
            sanno cosa fanno, se hanno letto
            l'EULA.

            Se no, cavoli loro. É il mercato, non è
            beneficienza.Quindi, se fosse cosi' in ogni campo : ogni bullone che compri avresti bisogno di comprare una chiave della stessa marca.Un'azienda ha anche il dovere di rispettare le leggi e gli standard.
          • Anonimo scrive:
            Re: una formattata e vai di mp3
            -

            Se no, cavoli loro. É il mercato, non è

            beneficienza.

            Quindi, se fosse cosi' in ogni campo : ogni
            bullone che compri avresti bisogno di comprare
            una chiave della stessa
            marca.
            Nel qual caso quello che vende i bulloni e le chiavi più economiche vincerebbe. É nell'interesse di tutti che bulloni e chiavi siano compatibili. Stessa cosa per viti, batterie, e altre cose del genere.Ma ad un certo punto la compatibilità cessa: non puoi montare il motore che vuoi sulla tua auto.
            Un'azienda ha anche il dovere di rispettare le
            leggi e gli
            standard.Nessuna legge del mondo ti obbliga a costruire un motore a benzina che vada anche a diesel. E nessuna legge può costringere una società a lavorare in perdita.
          • pippo75 scrive:
            Re: una formattata e vai di mp3


            Quindi, se fosse cosi' in ogni campo : ogni
            bullone che compri avresti bisogno di comprare
            una chiave della stessa
            marca.se non prendi viti standrad, e' cosi'.Informati sulle chiavi che si usano per smontare le nuove auto, ho parlato qualche tempo fa con un meccanico che mi ha detto che ogni auto ha le sua chiavi.
            Un'azienda ha anche il dovere di rispettare le
            leggi e gli
            standard.E questo dove sta scritto?Non dico che non sia bello, ma non e' sempe cosi', sopratutto nel campo del SW dove gli standard non esistono.Conosci un formato file che sia stato certificato come standard ufficiale?
          • Anonimo scrive:
            Re: una formattata e vai di mp3
            - Scritto da: pippo75



            Quindi, se fosse cosi' in ogni campo : ogni

            bullone che compri avresti bisogno di comprare

            una chiave della stessa

            marca.

            se non prendi viti standrad, e' cosi'.

            Informati sulle chiavi che si usano per smontare
            le nuove auto, ho parlato qualche tempo fa con un
            meccanico che mi ha detto che ogni auto ha le sua
            chiavi.


            Un'azienda ha anche il dovere di rispettare le

            leggi e gli

            standard.

            E questo dove sta scritto?

            Non dico che non sia bello, ma non e' sempe
            cosi', sopratutto nel campo del SW dove gli
            standard non
            esistono.
            Conosci un formato file che sia stato certificato
            come standard
            ufficiale?Ma sei fuori ? Non esistono standard software ? Non esistono formati file come standard ufficiali ?E perchè secondo te i vari MPEG-1,MPEG-2,MPEG-4,MP1,MP2,MP3,AC3,DTS .. che cosa sono mai ? Tanto per fare un esempio... PDF non è uno standard ufficiale ? Il Postscript non è uno standard ufficiale ? Ma di che parli??!
    • Anonimo scrive:
      Re: una formattata e vai di mp3
      - Scritto da:
      questo è l'uso che ne faranno.Poi l'avvicineranno all'orecchio e ascolteranno a tutto volume dalla porta USB...Scusa, ma se hanno un player MP3 caricheranno direttamente quello! Non c'è speranza: qui andiamo male perché nessuno crede a nessuno, e passiamo le giornate tutti con la testa tra le gambe a guardare la nostra coda, invece che a testa alta a guardare dove portare l'informatica tra i giovani. Mah! :
      • Anonimo scrive:
        Re: una formattata e vai di mp3
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        questo è l'uso che ne faranno.
        Poi l'avvicineranno all'orecchio e ascolteranno a
        tutto volume dalla porta
        USB...

        Scusa, ma se hanno un player MP3 caricheranno
        direttamente quello!

        Siccome hanno l'ipod useranno la penna per scambiarsi le canzoni che faranno asoltare agli amichetti. Quindi sull'ipod ci sarà la copia d'ascolto, sulla penna quella per la condivisione
Chiudi i commenti