L'IT aumenta la produttività di chi lavora

Ma riduce il numero di coloro che lavorano. La scoperta dell'acqua tiepida la fa una importante foundation americana che, in uno studio, smitizza il manufatto tecnologico ed esalta i processi di sviluppo industriale

New York – Gli investimenti in ambito informatico migliorano notevolmente la produttività dei lavoratori. Ma questo “incremento prestazionale” va ad incidere sui posti lavoro. Questa una lettura possibile dello studio realizzato dalla Information Technology and Innovation Foundation e presentato in questi giorni.

Il documento di 69 pagine realizzato da questa giovane ma quotata Fondazione – sostenuta economicamente da aziende del calibro di IBM, Cisco e eBay – viene descritto come uno degli studi più approfonditi sul ruolo che l’IT gioca nell’impresa e sul mercato. Le analisi sono il frutto di un lavoro di ricerca che ha coinvolto analisti di riferimento negli States.

Ebbene, la tesi sostenuta nel report è che il peso economico dell’IT stia meno nella tecnologia e più nei servizi: secondo gli analisti della Fondazione, è più rilevante incoraggiare il mercato affinché acceleri i processi di trasformazione industriale nell’insegna delle nuove tecnologie piuttosto che concentrarsi nell’incentivare l’utilizzo di determinati prodotti tecnologici.

La scoperta dell’acqua calda? Tiepida. Per Robert D. Atkinson, presidente di ITIF, i settori che troverebbero immediato beneficio da questa visione sono soprattutto quelli dei trasporti, della sanità e dell’energia elettrica. Nella sanità, ad esempio, il Governo federale ha pungolato l’industria affinché fossero creati standard per la condivisione dei dati dei pazienti e dei trattamenti. Un passo verso la costruzione di una rete informativa nazionale specializzata.

Medicare e i gruppi industriali si stanno muovendo, inoltre, per obbligare gli ospedali e le cliniche a misurare le loro performance in relazione a standard di valutazione condivisi. Per raggiungere questo, però, vi è bisogno di strumenti di computing piuttosto avanzati. “La questione, fondamentalmente, è come attuare una trasformazione digitale di questo genere”, ha dichiarato Atkinson.

Sotto il punto di vista occupazionale il report delinea invece una situazione preoccupante. “Andando avanti è improbabile che l’industria IT incrementi il numero di posti di lavoro. Fondamentalmente perché la produttività è alta, quindi bastano pochi lavoratori per un buon output”, si legge nel documento. La soluzione al problema, comunque, verrà dalle industrie che utilizzano l’IT con maggiore furbizia. Come quando nel diciannovesimo secolo l’occupazione nel settore ferroviario si stabilizzò, ma lo sviluppo del network dei trasporti portò all’aumento dei distributori nazionali e di altri nuove industrie. In sostanza si spera nell'”indotto”.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ubuntu vs Mandriva -
    Vince Ubuntu, uao!
    Non me l'aspettavo, sono un affezionatissimo di Ubuntu, e delle debian in generale, ma ho sempre invidiato l'usabilitò di Mandriva...Questa Ubuntu fa passi da gigante, eccezionale.
  • Anonimo scrive:
    [OT] E' uscita finalmente RHEL 5
    Qui l'annuncio:http://www.redhat.com/about/news/prarchive/2007/rhel5.html
  • Anonimo scrive:
    Un punto buon punto di vista.....
    A voi "il solito" Mark:http://www.crn.com/software/198000735
  • Enjoy with Us scrive:
    Hasta la Vista!
    Come già vado postando da alcuni anni, Linux stà prendendo sempre più piede, quando gli utenti domestici dovranno fare i conti con realtà aziendali open, cosa credete che installeranno sui loro computer?Inoltre se aumenta l'installato Linux aumenterà nel tempo anche l'hardware certificato per lavorare con tale S.O. Datemi retta è solo questione di tempo il futuro è Linux, se avete azioni MS vendetele prima del botto!P.S. I Francesi saranno anche antiamericani, ma cosa mi dite degli Inglesi e dei Tedeschi? Eppure anche le loro pubbliche amministrazioni e le loro scuole stanno seguendo la stessa strada!
    • Anonimo scrive:
      Troppa fretta,troppa fretta.........
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Come già vado postando da alcuni anni, Linux stà
      prendendo sempre più piede, quando gli utenti
      domestici dovranno fare i conti con realtà
      aziendali open, cosa credete che installeranno
      sui loro
      computer?
      Inoltre se aumenta l'installato Linux aumenterà
      nel tempo anche l'hardware certificato per
      lavorare con tale S.O.
      Continuo a considerare un ragionamento del genere estremamente riduttivo,un poco ricattatorio alla stregua di un meccanismo per instaurare un nuovo monopolio.Linux dovrebbe farcela indipendentemente dal raggiungimento di una "massa critica" ma semplicemente perche' e' il preferito dagli utenti anche con windows onnipresente.Chi si illude di farcela in questa maniera e' a mio avviso molto affine alla politica e marketing rapace stile microsoft.Linux oggi non e' snobbato perche' esiste un monopolio di fatto ma perche' non raggiunge appieno i desideri dell'utenza comune difatti dove il monopolio non arriva come per l'utenza casalinga dovremmo vedere Linux onnipresente almeno in dual boot,cosa che non succede purtroppo.A mio avviso Linux oggi e' preferito in alcuni settori perche' effettivamente abbassa i costi e perche' chi lo propone ci guadagna di piu' dai contratti di manutenzione.Se fosse veramente valido e completo lo vedremmo adoperato in maniera piu' diffusa in ogni ambito.
      • Anonimo scrive:
        Re: Troppa fretta,troppa fretta.........
        - Scritto da:
        - Scritto da: Enjoy with Us

        Come già vado postando da alcuni anni,

        Linux stà prendendo sempre più piede,

        quando gli utenti domestici dovranno

        fare i conti con realtà aziendali open,

        cosa credete che installeranno sui loro

        computer?

        Inoltre se aumenta l'installato Linux

        aumenterà nel tempo anche l'hardware

        certificato per lavorare con tale S.O.
        Continuo a considerare un ragionamento del
        genere estremamente riduttivo,un poco
        ricattatorio alla stregua di un meccanismo
        per instaurare un nuovo monopolio.
        Linux dovrebbe farcela indipendentemente dal
        raggiungimento di una "massa critica" ma
        semplicemente perche' e' il preferito dagli
        utenti anche con windows onnipresente.Cioe' un normale utente che ha comprato il pc e si e' ritrovato windows preinstallato, e magare chiama il tecnico per farsi installare la stampante dovrebbe improvvisamente trasformarsi in sistemista ed installarsi un SO di cui non ha mai visto nulla in negozio o da amici ma solo sentito citato su qualche forum ?
        Chi si illude di farcela in questa maniera
        e' a mio avviso molto affine alla politica
        e marketing rapace stile microsoft. Linux
        oggi non e' snobbato perche' esiste un
        monopolio di fatto ma perche' non raggiunge
        appieno i desideri dell'utenza comune
        difatti dove il monopolio non arriva come
        per l'utenza casalinga dovremmo vedere Linux
        onnipresente almeno in dual boot, cosa
        che non succede purtroppo.Il desiderio dell'utente di cui parli e' di accendere il pc e trovarsi un SO preinstallato e preconfigurato, non certo quello di trasformarsi in sistemista e passare un'ora a reinstallarsi il pc.
        A mio avviso Linux oggi e' preferito in
        alcuni settori perche' effettivamente
        abbassa i costi e perche' chi lo propone
        ci guadagna di piu' dai contratti di
        manutenzione. Se fosse veramente valido e
        completo lo vedremmo adoperato in maniera
        piu' diffusa in ogni ambito.Dentro ad ogni singono modem adsl che connette i windows casalinghi non ti basta ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Troppa fretta,troppa fretta.........
          - Scritto da:
          - Scritto da:


          - Scritto da: Enjoy with Us


          Come già vado postando da alcuni anni,


          Linux stà prendendo sempre più piede,


          quando gli utenti domestici dovranno


          fare i conti con realtà aziendali open,


          cosa credete che installeranno sui loro


          computer?


          Inoltre se aumenta l'installato Linux


          aumenterà nel tempo anche l'hardware


          certificato per lavorare con tale S.O.


          Continuo a considerare un ragionamento del

          genere estremamente riduttivo,un poco

          ricattatorio alla stregua di un meccanismo

          per instaurare un nuovo monopolio.

          Linux dovrebbe farcela indipendentemente dal

          raggiungimento di una "massa critica" ma

          semplicemente perche' e' il preferito dagli

          utenti anche con windows onnipresente.

          Cioe' un normale utente che ha comprato il pc e
          si e' ritrovato windows preinstallato, e magare
          chiama il tecnico per farsi installare la
          stampante dovrebbe improvvisamente trasformarsi
          in sistemista ed installarsi un SO di cui non ha
          mai visto nulla in negozio o da amici ma solo
          sentito citato su qualche forum
          ?Visto che andiamo avanti con il paraocchi,mi sforzo di rispondere in maniera costruttiva.Linux e' onnipresente,e' libero e chiunque lo puo' scaricare,si dice che sia pronto per il desktop qundi facilmente installabile e gestibile,non vedo il problema,anzi non sussiste proprio vedendo le premesse.


          Chi si illude di farcela in questa maniera

          e' a mio avviso molto affine alla politica

          e marketing rapace stile microsoft. Linux

          oggi non e' snobbato perche' esiste un

          monopolio di fatto ma perche' non raggiunge

          appieno i desideri dell'utenza comune

          difatti dove il monopolio non arriva come

          per l'utenza casalinga dovremmo vedere Linux

          onnipresente almeno in dual boot, cosa

          che non succede purtroppo.

          Il desiderio dell'utente di cui parli e' di
          accendere il pc e trovarsi un SO preinstallato e
          preconfigurato, non certo quello di trasformarsi
          in sistemista e passare un'ora a reinstallarsi il
          pc.Se una cosa non piace o ne esiste una dalle caratteristiche migliori si procede naturalmente verso la convenienza.Riporto quanto affermato sopra.


          A mio avviso Linux oggi e' preferito in

          alcuni settori perche' effettivamente

          abbassa i costi e perche' chi lo propone

          ci guadagna di piu' dai contratti di

          manutenzione. Se fosse veramente valido e

          completo lo vedremmo adoperato in maniera

          piu' diffusa in ogni ambito.

          Dentro ad ogni singono modem adsl che connette i
          windows casalinghi non ti basta
          ?Appunto e' adatto in alcuni settori e quindi a compiti specifici.Io ho un router con processore MIPS e precaricato linux.Alla D-link costa molto poco produrlo ed infatti ne ha venduti a vagonate.Di PC per il mercato SOHO fino ad oggi purtroppo ho sentito solo un mucchio di parole e visto nulla.
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppa fretta,troppa fretta.........
            - Scritto da:


            - Scritto da: Enjoy with Us



            Come già vado postando da alcuni anni,



            Linux stà prendendo sempre più piede,



            quando gli utenti domestici dovranno



            fare i conti con realtà aziendali open,



            cosa credete che installeranno sui loro



            computer?



            Inoltre se aumenta l'installato Linux



            aumenterà nel tempo anche l'hardware



            certificato per lavorare con tale S.O.




            Continuo a considerare un ragionamento del


            genere estremamente riduttivo,un poco


            ricattatorio alla stregua di un meccanismo


            per instaurare un nuovo monopolio.


            Linux dovrebbe farcela indipendentemente


            dal raggiungimento di una "massa critica"


            ma semplicemente perche' e' il preferito


            dagli utenti anche con windows


            onnipresente.

            Cioe' un normale utente che ha comprato il

            pc e si e' ritrovato windows preinstallato,

            e magare chiama il tecnico per farsi

            installare la stampante dovrebbe

            improvvisamente trasformarsi in sistemista

            ed installarsi un SO di cui non ha mai

            visto nulla in negozio o da amici ma solo

            sentito citato su qualche forum ?
            Visto che andiamo avanti con il paraocchi,mi
            sforzo di rispondere in maniera costruttiva.
            Linux e' onnipresente,e' libero e chiunque lo
            puo' scaricare,si dice che sia pronto per il
            desktop qundi facilmente installabile e
            gestibile,non vedo il problema,anzi non
            sussiste proprio vedendo le premesse.E io ti ripeto un'altra volta che c'e' differenza tra installatore e utilizzatore: linux e' pronto ad essere utilizzato da chiunque ed e' difficile da installare quanto qualsiasi altro so moderno che vada su macchine assemblate.Perche' non riesci a capire questo semplice concetto ?


            Chi si illude di farcela in questa maniera


            e' a mio avviso molto affine alla politica


            e marketing rapace stile microsoft. Linux


            oggi non e' snobbato perche' esiste un


            monopolio di fatto ma perche' non


            raggiunge appieno i desideri dell'utenza


            comune difatti dove il monopolio non


            arriva come per l'utenza casalinga


            dovremmo vedere Linux onnipresente almeno


            in dual boot, cosa che non succede


            purtroppo.

            Il desiderio dell'utente di cui parli e' di

            accendere il pc e trovarsi un SO

            preinstallato e preconfigurato, non certo

            quello di trasformarsi in sistemista e

            passare un'ora a reinstallarsi il pc.
            Se una cosa non piace o ne esiste una dalle
            caratteristiche migliori si procede
            naturalmente verso la convenienza.Riporto
            quanto affermato sopra.Dipende se hgai le conoscieze per farlo, a me piacerebbe avere 100 lucine colorate sull'auto, ma non mi metto a segare la carrozzeria per montarle perche' non sono in grado ne' l'ho mai fatto prima, se mi aiutasse quanto meno qualcuno che lo sa fare non avrei problemi.Ma tu mi stai paragonando l'installazione di un SO con l'uso e questo e' sbagliato sono 2 fasi diverse e la prima e' piu' complesso. Quindi mi spieghi perche' un utente normale che non desidera altro che accendere il pc ed usarlo dovrebbe avere pruriti da installatore rispetto ad un SO che neanche ha mai provato prima ?


            A mio avviso Linux oggi e' preferito in


            alcuni settori perche' effettivamente


            abbassa i costi e perche' chi lo propone


            ci guadagna di piu' dai contratti di


            manutenzione. Se fosse veramente valido e


            completo lo vedremmo adoperato in maniera


            piu' diffusa in ogni ambito.

            Dentro ad ogni singono modem adsl che

            connette i windows casalinghi non ti basta ?
            Appunto e' adatto in alcuni settori e quindi a
            compiti specifici.Io ho un router con
            processore MIPS e precaricato linux. Alla
            D-link costa molto poco produrlo ed infatti
            ne ha venduti a vagonate.E, ti faccio notare che il sistema all'inteno era preinstallato e preconfigurato, avrebbe venduto tanto se l'utente avesse dovuto installarselo ???
            Di PC per il mercato SOHO fino ad oggi
            purtroppo ho sentito solo un mucchio di
            parole e visto nulla.SOHO la sonda ???
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppa fretta,troppa fretta.........
            - Scritto da:
            - Scritto da:



            - Scritto da: Enjoy with Us




            Come già vado postando da alcuni anni,




            Linux stà prendendo sempre più piede,




            quando gli utenti domestici dovranno




            fare i conti con realtà aziendali open,




            cosa credete che installeranno sui loro




            computer?




            Inoltre se aumenta l'installato Linux




            aumenterà nel tempo anche l'hardware




            certificato per lavorare con tale S.O.






            Continuo a considerare un ragionamento del



            genere estremamente riduttivo,un poco



            ricattatorio alla stregua di un meccanismo



            per instaurare un nuovo monopolio.



            Linux dovrebbe farcela indipendentemente



            dal raggiungimento di una "massa critica"



            ma semplicemente perche' e' il preferito



            dagli utenti anche con windows



            onnipresente.



            Cioe' un normale utente che ha comprato il


            pc e si e' ritrovato windows preinstallato,


            e magare chiama il tecnico per farsi


            installare la stampante dovrebbe


            improvvisamente trasformarsi in sistemista


            ed installarsi un SO di cui non ha mai


            visto nulla in negozio o da amici ma solo


            sentito citato su qualche forum ?


            Visto che andiamo avanti con il paraocchi,mi

            sforzo di rispondere in maniera costruttiva.


            Linux e' onnipresente,e' libero e chiunque lo

            puo' scaricare,si dice che sia pronto per il

            desktop qundi facilmente installabile e

            gestibile,non vedo il problema,anzi non

            sussiste proprio vedendo le premesse.

            E io ti ripeto un'altra volta che c'e' differenza
            tra installatore e utilizzatore: linux e' pronto
            ad essere utilizzato da chiunque ed e' difficile
            da installare quanto qualsiasi altro so moderno
            che vada su macchine
            assemblate.

            Perche' non riesci a capire questo semplice
            concetto
            ?Perche' sono balle non concetti.Allora mettiamoci d'accordo o linux e' pronto per il desktop oppure non lo e'.Se lo e' non vedo dove sia il problema nella diffusione,per le motivazioni citate poco sopra.Se ci sono problemi evidentemente al normalissimo utente alla fin fine basta quello che trova e/o l'alternativa non e' cosi'convincente.Se linux non e' pronto per il desktop beh,allora e' palese e non servono commenti.E' logica sai? Logica dedotta dalla situazione reale.Non e' un processo contro l'opensource e linux te lo metti in testa? Guarda che avere la concorrenza fa' bene a tutti soprattutto ai consumatori quindi anche a me.Per cui ho tutto l'interesse ad avere linux onnipresente come alternativa.Se pero' non si diffonde cosi' rapidamente la giustificazione dei complotti regge fino ad un certo punto perche' sul computer casalingo assemblato ci metti che gazzo che vuoi senza problemi,eppure la diffusione enorme non c'e',quindi vuol dire che c'e' qualcosa di sbagliato nella progettazione del sistema.Prima ne riconoscete i difetti e prima il sistema diventera' competitivo e presente nel computer di tutti.Non ci vuole Einstein per arrivare a queste conclusioni,no?




            Chi si illude di farcela in questa maniera



            e' a mio avviso molto affine alla politica



            e marketing rapace stile microsoft. Linux



            oggi non e' snobbato perche' esiste un



            monopolio di fatto ma perche' non



            raggiunge appieno i desideri dell'utenza



            comune difatti dove il monopolio non



            arriva come per l'utenza casalinga



            dovremmo vedere Linux onnipresente almeno



            in dual boot, cosa che non succede



            purtroppo.



            Il desiderio dell'utente di cui parli e' di


            accendere il pc e trovarsi un SO


            preinstallato e preconfigurato, non certo


            quello di trasformarsi in sistemista e


            passare un'ora a reinstallarsi il pc.


            Se una cosa non piace o ne esiste una dalle

            caratteristiche migliori si procede

            naturalmente verso la convenienza.Riporto

            quanto affermato sopra.

            Dipende se hgai le conoscieze per farlo, a me
            piacerebbe avere 100 lucine colorate sull'auto,
            ma non mi metto a segare la carrozzeria per
            montarle perche' non sono in grado ne' l'ho mai
            fatto prima, se mi aiutasse quanto meno qualcuno
            che lo sa fare non avrei
            problemi.

            Ma tu mi stai paragonando l'installazione di un
            SO con l'uso e questo e' sbagliato sono 2 fasi
            diverse e la prima e' piu' complesso.Beh molta gente si installa windows o chiama l'amico appena piu' preparato lui per farselo fare.Con linux ci vuole gente capace (come deduco da sopra) quindi non e' facile come windows quindi non e' per il desktop.


            Quindi mi spieghi perche' un utente normale che
            non desidera altro che accendere il pc ed usarlo
            dovrebbe avere pruriti da installatore rispetto
            ad un SO che neanche ha mai provato prima
            ?Guarda che le informazioni girano e se una cosa e' piu' vantaggiosa e conveniente ti arriva molto in fretta all'orecchio soprattutto con quello che ti costa windows e la rapidita' del ciclo di obsolescenza a cui costringe il suo hw,insomma sappiamo che e' un mezzo salasso.Ma evidentemente gli basta quello che ha oppure la concorrenza non e' cosi' appetibile da giustificare almeno un dualboot nonstante linux sia liberamente dowlodabile ed installabile.Pensa neppure il fattore virus,trojan e compagnia riesce a modificare la situazione.Se mettere su linux e' vantaggioso sotto tutti i punti di vista ma non sono in grado di installarmelo io faccio una testa cosi' al mio negoziante per trovarmi qualcuno che lo installi....ma la gente non lo chiede,quindi.Forse a linux manca quel qualcosa che la sua comunita' NON vuole riconoscere e vi conviene riconoscerlo in fretta,prima fate e prima abbiamo linux _tutti_.




            A mio avviso Linux oggi e' preferito in



            alcuni settori perche' effettivamente



            abbassa i costi e perche' chi lo propone



            ci guadagna di piu' dai contratti di



            manutenzione. Se fosse veramente valido e



            completo lo vedremmo adoperato in maniera



            piu' diffusa in ogni ambito.



            Dentro ad ogni singono modem adsl che


            connette i windows casalinghi non ti basta ?

            Appunto e' adatto in alcuni settori e quindi a

            compiti specifici.Io ho un router con

            processore MIPS e precaricato linux. Alla

            D-link costa molto poco produrlo ed infatti

            ne ha venduti a vagonate.

            E, ti faccio notare che il sistema all'inteno era
            preinstallato e preconfigurato, avrebbe venduto
            tanto se l'utente avesse dovuto installarselo
            ???Stiamo parlando di sistemi dedicati non generici come un PC!!!!


            Di PC per il mercato SOHO fino ad oggi

            purtroppo ho sentito solo un mucchio di

            parole e visto nulla.

            SOHO la sonda ???Si certo,questo la dice lunga.......
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppa fretta,troppa fretta
            Mi dispiace ho scritto talmente tanto che ho dovuto tagliare tutti i commenti.Uff sto' gazzo di limite!!! :@Cioe' ma ti rendi conto che stai confrontando un pacchetto autoinstallante con il clicca clicca avanti con operazioni meta' grafiche ed il resto a riga di comando? Cioe' ma vogliamo ammettere la differenza caspita?No e' logica invece e' analisi della realta' dei fatti.Vai a fare sondaggi in giro,avrai clienti colleghi,chiunque abbia avuto a che fare con linux a chi piace a chi no,tutti dicono la stessa cosa ci sara' un fondo di verita'?Vorrai mica dirmi che nell'ipotesi del dubbio debba credere a te e lasciare perdere decine di commenti simili di molta gente con esperienze diversissime?Guarda e poi comunque c'e' la mia esperienza che vale forse quanto la tua.Io linux lo conosco e uso da 10 anni.All'epoca il sistema era e lo si considerava al limite dell'artigianale.Oggi alcuni aspetti sono stati sicuramente migliorati a partire dall'interfaccia grafica ma per esempio l'approccio al kernel e' rimasto lo stesso da hacker e si pretende di affermare che e' pronto per il desktop.Dico ma stiamo scherzando ma ci rendiamo conto che un sistema di produzione non vede neanche lontanamente i sorgenti e men che meno il compilatore se non per sviluppare su richiesta esplicita dell'utente.Ma la vogliamo ridimensionare sta sottospecie di stortura? Nel desktop l'utente _i dettagli_ non deve sapere neanche che cosa siano ....e noi gli presentiamo le dipendenze dei pacchetti visibili.Cioe' ma il MacOSX,Windows, non vi insegnano nulla? Ma caspita!Guarda che la guida e' sempre quella,il volante e' quello che paragone fai?? Windows e' diverso da linux non sono paragonabili.Ma allora perche' dopo anni di vostra evangelizzazione che a volte rasenta la nausea,i risultati sono stati molto modesti? Ma insomma un po' di realismo!! Ma per migliorare linux sai.Per voi linux oggi come 6 anni fa' come 8 anni fa' e'/era pronto per il desktop; la vostra credibilita' e' pari a zero.Guarda che la guida e' sempre quella,il volante e' quello che paragone fai??


            Dovresti ragionare con un po' più di umiltà
            mentale.Ah io?? Perche' ti pare che non voglia linux nel PC o nel notebook con zero problemi??Ma te non ti rendi conto.Sai perche' non siete umili e non siete credibili? PERCHE' IN QUALSIASI SITUAZIONE LINUX VI ANDREBBE BENE cosa francamente inaccettabile per chiunque voglia il meglio da quello che gli piace.Anzi facendo cosi' non fate neppure gli interessi di Linux che non migliorera' rapidamente...(tanto va' sempre bene no?) Sveglia!!Maddai persino la microsoft in questi anni ha pubblicizzato il vostro prodotto indirettamente,con tutte quelle cazzate che ha fatto /fa'....poi comunque con la scuderia di evangelizzatori che avete voi,madonna,e' da invidiare...ma nonostante tutto il sistema cresce poco....allora FORSE i problemi sono altrove.Prova a fare un ragionamento ampio.No veramente usano dai BSD a qualche Unix commerciale e di solito windows.Infatti GNAT e' relativamente recente prima era commerciale ricordi? Le centrali atomiche usano QNX,le navette spaziali NetBSD.Sicuramente i primi approcci di linux saranno stati pubblicizzati come la conquista del settore,ci scometto.Prego? Amesso che il sistema di sviluppo aperto sia piu' vantaggioso (ne sono profondamente convinto) l'approccio di sviluppo di linux e' il peggiore.Non esiste che un kernel sia sviluppato ad hack senza avere visibilita' completa.Ma tu hai visto la porcheria dei driver ATA? Non esiste una base comune su cui implementare le specificita' di ogni controller....ciascuno e' indipendente.....vai a te mantenere una bestialita' del genere.Non esistono su unix queste bambinate,siamo seri.Vogliamo parlare di sicurezza? Non io,non un qualsiasi programmatore ..ma il signor Alan Cox afferma che il 2.6 e' una groviera.Se lo dice lui...... .Ti sembra francamente normale che un kernel per essere sicuro,efficiente nonche' mantenibile debba continuare a crescere nella quantita' di sorgenti? E' vero che non li usi tutti ma se ti insegnano correttamente il bug non esiste solo quando non scrivi codice.Bene le nuove funzionalita' e la scalabilita' ma siamo passati dai 5MB del 2.0.31 ai 52MB del 2.6.20? Ma siamo fulminati????Finisco col dirti a me alla gente (chiedi anche qui,eh?) non gliene frega nulla di windows o linux.Quello che desiderano e' un sistema che abbia i pregi del precedente (dire che windows non ha pregi e' da ignoranti secondo me) che corregga i problemi del precendente (windows ne ha una montagna) e che offra qualcosa in piu'!E' troppo difficile realizzare questo???Non credo che per persone che hanno scritto desktop enviroment da zero nonche' un kernel e tanto altre cose.....non siano in grado di farlo ,caspita!
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppa fretta,troppa fretta
            /quotoMi dispiace ho scritto talmente tanto che ho dovuto tagliare tutti i commenti.Uff sto' gazzo di limite!!!/vai a trollare su asilonido.itanche i poppanti hanno diritto a conoscereil repertorio completo delle banalitàsu linux degli ultimi dieci anniguarda che nessuno leggerà mai la panoplia di roba trita e inutile che stai spandendorisparmia il fiato, queste strategie da denigratori del salame del droghiere vicinonon funzionano piu da un pezzo
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppa fretta,troppa fretta
            - Scritto da:
            /quoto
            Mi dispiace ho scritto talmente tanto che ho
            dovuto tagliare tutti i commenti.Uff sto' gazzo
            di
            limite!!!
            /
            vai a trollare su asilonido.it
            anche i poppanti hanno diritto a conoscere
            il repertorio completo delle banalità
            su linux degli ultimi dieci anni

            guarda che nessuno leggerà mai la panoplia
            di roba trita e inutile che stai spandendo

            risparmia il fiato, queste strategie da
            denigratori del salame del droghiere
            vicino
            non funzionano piu da un pezzodammi il nome del tuo pusher che cosi' rendi benissimo....
          • m.aicardi scrive:
            Re: Troppa fretta,troppa fretta
            - Scritto da:
            Cioe' ma ti rendi conto che stai confrontando un
            pacchetto autoinstallante con il clicca clicca
            avanti con operazioni meta' grafiche ed il resto
            a riga di comando? Cioe' ma vogliamo ammettere la
            differenza
            caspita?No, perchè si vede che non hai usato una distro decente negli ultimi due anni.Se installi Kubuntu piuttosto che Mandriva piuttosto che Fedora l'installazione è come Windows: clicca clicca clicca e via.La differenza è che mentre installi Linux puoi anche giocare o navigare o fare altro... Chiamalo limite.
            No e' logica invece e' analisi della realta' dei
            fatti.Vai a fare sondaggi in giro,avrai clienti
            colleghi,chiunque abbia avuto a che fare con
            linux a chi piace a chi no,tutti dicono la stessa
            cosa ci sara' un fondo di
            verita'?AGGIORNATI!E' come se ti dicessi che Windows ha soltanto 8+3 caratteri nei filename... Vorrebbe dire che sono rimasto a Windows 3.1... Come è andato avanti Windows, è andato avanti Linux, e non è più come lo descrivi tu.
            Vorrai mica dirmi che nell'ipotesi del dubbio
            debba credere a te e lasciare perdere decine di
            commenti simili di molta gente con esperienze
            diversissime?No... Ti dico e ti ripeto: scaricati una di queste distro LIVE e provale. Vedrai che puoi anche non toccare la linea di comando, neanche per l'installazione.PROVA OGGI e poi giudica.
            per esempio
            l'approccio al kernel e' rimasto lo stesso da
            hacker e si pretende di affermare che e' pronto
            per il desktop.Ma allora proprio non vuoi cercare di aprire gli occhi.Linux ti da la POSSIBILITA' di hackerare il kernel, certo.Ma tutti i kernel più recenti non hanno bisogno di customizzazioni... Addirittura nelle ultime versioni è stato creato il kernel generico che incorpora tutte le architetture x86 compreso i multiprocessori ed i multicore. Per ora solo i 64bit sono a parte.Questo proprio per rendere sempre più semplice l'uso e non doversi più ammazzare col compilare il kernel.Pero rimane una tua possibilità, se vuoi farlo perchè sei uno che ci si sballa e lo sa fare.Ti voglio vedere a farlo con win.
            Ma la vogliamo
            ridimensionare sta sottospecie di stortura? Te lo dico e te lo ripeto... Se non lo capisci è perchè non lo vuoi capire. Per più di 20.000 programmi non serve neanche sapere cosa sia un compilatore. Ti lanci il software unificato di installazione, cerchi dentro la sezione che ti interessa il programma che vuoi e clicchi su Install. Fine. Tutto grafico. Niente shell. Niente problemi con dipendenze. Upgrade automatici.
            Cioe' ma il
            MacOSX,Windows, non vi insegnano nulla? Ma
            caspita!Mac mi insegna che per espellere un cd lo devo buttare nel cestino.Windows mi insegna che a random quando metto una chiavetta USB mi dice "periferica non riconosciuta"
            Per voi linux oggi come 6 anni fa' come 8 anni fa'
            e'/era pronto per il desktop; la vostra
            credibilita' e' pari a zero.Per "voi" Windows è stabile, che è ancora meno credibile :-)Io uso Linux da due anni, quindi non dicevo che 6 anni fa era pronto. Erano una decina di anni che saltuariamente provavo a migravo; non avevo mai migrato prima perchè ritenevo non fosse pronto.PER ME ora è pronto.
            Finisco col dirti a me alla gente (chiedi anche
            qui,eh?) non gliene frega nulla di windows o
            linux.Quello che desiderano e' un sistema che
            abbia i pregi del precedente (dire che windows
            non ha pregi e' da ignoranti secondo me) che
            corregga i problemi del precendente (windows ne
            ha una montagna) e che offra qualcosa in
            piu'!
            E' troppo difficile realizzare questo???Non è difficilissimo. E' più difficile spiegare alla gente che non avrà più il bottone "Start", che non si chiama più "Risorse del computer" o "PowerPoint". Questo è il difficile... Cambiare le ABITUDINI.
            Non credo che per persone che hanno scritto
            desktop enviroment da zero nonche' un kernel e
            tanto altre cose.....non siano in grado di farlo
            ,caspita!Infatti stanno lavorando in quella direzione. Ma Linux è partito 15 anni fa con molte meno forze in campo di Microsoft e con obbiettivi diversi; il cammino è stato tortuoso e spesso le forze disperse in varie direzioni. Ma la mia idea è che anche per l'utente medio il sorpasso (di funzionalità non di base di installato) potrà avvenire, nel 2007 o nel 2008.
          • m.aicardi scrive:
            Re: Troppa fretta,troppa fretta
            - Scritto da:
            Cioe' ma ti rendi conto che stai confrontando un
            pacchetto autoinstallante con il clicca clicca
            avanti con operazioni meta' grafiche ed il resto
            a riga di comando? Cioe' ma vogliamo ammettere la
            differenza
            caspita?No, perchè si vede che non hai usato una distro decente negli ultimi due anni.Se installi Kubuntu piuttosto che Mandriva piuttosto che Fedora l'installazione è come Windows: clicca clicca clicca e via.La differenza è che mentre installi Linux puoi anche giocare o navigare o fare altro... Chiamalo limite.
            No e' logica invece e' analisi della realta' dei
            fatti.Vai a fare sondaggi in giro,avrai clienti
            colleghi,chiunque abbia avuto a che fare con
            linux a chi piace a chi no,tutti dicono la stessa
            cosa ci sara' un fondo di
            verita'?AGGIORNATI!E' come se ti dicessi che Windows ha soltanto 8+3 caratteri nei filename... Vorrebbe dire che sono rimasto a Windows 3.1... Come è andato avanti Windows, è andato avanti Linux, e non è più come lo descrivi tu.
            Vorrai mica dirmi che nell'ipotesi del dubbio
            debba credere a te e lasciare perdere decine di
            commenti simili di molta gente con esperienze
            diversissime?No... Ti dico e ti ripeto: scaricati una di queste distro LIVE e provale. Vedrai che puoi anche non toccare la linea di comando, neanche per l'installazione.PROVA OGGI e poi giudica.
            per esempio
            l'approccio al kernel e' rimasto lo stesso da
            hacker e si pretende di affermare che e' pronto
            per il desktop.Ma allora proprio non vuoi cercare di aprire gli occhi.Linux ti da la POSSIBILITA' di hackerare il kernel, certo.Ma tutti i kernel più recenti non hanno bisogno di customizzazioni... Addirittura nelle ultime versioni è stato creato il kernel generico che incorpora tutte le architetture x86 compreso i multiprocessori ed i multicore. Per ora solo i 64bit sono a parte.Questo proprio per rendere sempre più semplice l'uso e non doversi più ammazzare col compilare il kernel.Pero rimane una tua possibilità, se vuoi farlo perchè sei uno che ci si sballa e lo sa fare.Ti voglio vedere a farlo con win.
            Ma la vogliamo
            ridimensionare sta sottospecie di stortura? Te lo dico e te lo ripeto... Se non lo capisci è perchè non lo vuoi capire. Per più di 20.000 programmi non serve neanche sapere cosa sia un compilatore. Ti lanci il software unificato di installazione, cerchi dentro la sezione che ti interessa il programma che vuoi e clicchi su Install. Fine. Tutto grafico. Niente shell. Niente problemi con dipendenze. Upgrade automatici.
            Cioe' ma il
            MacOSX,Windows, non vi insegnano nulla? Ma
            caspita!Mac mi insegna che per espellere un cd lo devo buttare nel cestino.Windows mi insegna che a random quando metto una chiavetta USB mi dice "periferica non riconosciuta"
            Per voi linux oggi come 6 anni fa' come 8 anni fa'
            e'/era pronto per il desktop; la vostra
            credibilita' e' pari a zero.Per "voi" Windows è stabile, che è ancora meno credibile :-)Io uso Linux da due anni, quindi non dicevo che 6 anni fa era pronto. Erano una decina di anni che saltuariamente provavo a migravo; non avevo mai migrato prima perchè ritenevo non fosse pronto.PER ME ora è pronto.
            Finisco col dirti a me alla gente (chiedi anche
            qui,eh?) non gliene frega nulla di windows o
            linux.Quello che desiderano e' un sistema che
            abbia i pregi del precedente (dire che windows
            non ha pregi e' da ignoranti secondo me) che
            corregga i problemi del precendente (windows ne
            ha una montagna) e che offra qualcosa in
            piu'!
            E' troppo difficile realizzare questo???Non è difficilissimo. E' più difficile spiegare alla gente che non avrà più il bottone "Start", che non si chiama più "Risorse del computer" o "PowerPoint". Questo è il difficile... Cambiare le ABITUDINI.
            Non credo che per persone che hanno scritto
            desktop enviroment da zero nonche' un kernel e
            tanto altre cose.....non siano in grado di farlo
            ,caspita!Infatti stanno lavorando in quella direzione. Ma Linux è partito 15 anni fa con molte meno forze in campo di Microsoft e con obbiettivi diversi; il cammino è stato tortuoso e spesso le forze disperse in varie direzioni. Ma la mia idea è che anche per l'utente medio il sorpasso (di funzionalità non di base di installato) potrà avvenire, nel 2007 o nel 2008.
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppa fretta,troppa fretta
            - Scritto da: m.aicardi

            - Scritto da:

            Cioe' ma ti rendi conto che stai confrontando un

            pacchetto autoinstallante con il clicca clicca

            avanti con operazioni meta' grafiche ed il resto

            a riga di comando? Cioe' ma vogliamo ammettere
            la

            differenza

            caspita?

            No, perchè si vede che non hai usato una distro
            decente negli ultimi due
            anni.

            Se installi Kubuntu piuttosto che Mandriva
            piuttosto che Fedora l'installazione è come
            Windows: clicca clicca clicca e
            via.

            La differenza è che mentre installi Linux puoi
            anche giocare o navigare o fare altro... Chiamalo
            limite.


            No e' logica invece e' analisi della realta' dei

            fatti.Vai a fare sondaggi in giro,avrai clienti

            colleghi,chiunque abbia avuto a che fare con

            linux a chi piace a chi no,tutti dicono la
            stessa

            cosa ci sara' un fondo di

            verita'?

            AGGIORNATI!

            E' come se ti dicessi che Windows ha soltanto 8+3
            caratteri nei filename... Vorrebbe dire che sono
            rimasto a Windows 3.1... Come è andato avanti
            Windows, è andato avanti Linux, e non è più come
            lo descrivi
            tu.


            Vorrai mica dirmi che nell'ipotesi del dubbio

            debba credere a te e lasciare perdere decine di

            commenti simili di molta gente con esperienze

            diversissime?

            No... Ti dico e ti ripeto: scaricati una di
            queste distro LIVE e provale. Vedrai che puoi
            anche non toccare la linea di comando, neanche
            per
            l'installazione.

            PROVA OGGI e poi giudica.


            per esempio

            l'approccio al kernel e' rimasto lo stesso da

            hacker e si pretende di affermare che e' pronto

            per il desktop.

            Ma allora proprio non vuoi cercare di aprire gli
            occhi.

            Linux ti da la POSSIBILITA' di hackerare il
            kernel,
            certo.

            Ma tutti i kernel più recenti non hanno bisogno
            di customizzazioni... Addirittura nelle ultime
            versioni è stato creato il kernel generico che
            incorpora tutte le architetture x86 compreso i
            multiprocessori ed i multicore. Per ora solo i
            64bit sono a
            parte.

            Questo proprio per rendere sempre più semplice
            l'uso e non doversi più ammazzare col compilare
            il
            kernel.

            Pero rimane una tua possibilità, se vuoi farlo
            perchè sei uno che ci si sballa e lo sa
            fare.

            Ti voglio vedere a farlo con win.


            Ma la vogliamo

            ridimensionare sta sottospecie di stortura?

            Te lo dico e te lo ripeto... Se non lo capisci è
            perchè non lo vuoi capire. Per più di 20.000
            programmi non serve neanche sapere cosa sia un
            compilatore. Ti lanci il software unificato di
            installazione, cerchi dentro la sezione che ti
            interessa il programma che vuoi e clicchi su
            Install. Fine. Tutto grafico. Niente shell.
            Niente problemi con dipendenze. Upgrade
            automatici.


            Cioe' ma il

            MacOSX,Windows, non vi insegnano nulla? Ma

            caspita!

            Mac mi insegna che per espellere un cd lo devo
            buttare nel
            cestino.

            Windows mi insegna che a random quando metto una
            chiavetta USB mi dice "periferica non
            riconosciuta"


            Per voi linux oggi come 6 anni fa' come 8 anni
            fa'

            e'/era pronto per il desktop; la vostra

            credibilita' e' pari a zero.

            Per "voi" Windows è stabile, che è ancora meno
            credibile
            :-)

            Io uso Linux da due anni, quindi non dicevo che 6
            anni fa era pronto. Erano una decina di anni che
            saltuariamente provavo a migravo; non avevo mai
            migrato prima perchè ritenevo non fosse
            pronto.

            PER ME ora è pronto.


            Finisco col dirti a me alla gente (chiedi anche

            qui,eh?) non gliene frega nulla di windows o

            linux.Quello che desiderano e' un sistema che

            abbia i pregi del precedente (dire che windows

            non ha pregi e' da ignoranti secondo me) che

            corregga i problemi del precendente (windows ne

            ha una montagna) e che offra qualcosa in

            piu'!

            E' troppo difficile realizzare questo???

            Non è difficilissimo. E' più difficile spiegare
            alla gente che non avrà più il bottone "Start",
            che non si chiama più "Risorse del computer" o
            "PowerPoint". Questo è il difficile... Cambiare
            le
            ABITUDINI.


            Non credo che per persone che hanno scritto

            desktop enviroment da zero nonche' un kernel e

            tanto altre cose.....non siano in grado di farlo

            ,caspita!

            Infatti stanno lavorando in quella direzione. Ma
            Linux è partito 15 anni fa con molte meno forze
            in campo di Microsoft e con obbiettivi diversi;
            il cammino è stato tortuoso e spesso le forze
            disperse in varie direzioni. Ma la mia idea è che
            anche per l'utente medio il sorpasso (di
            funzionalità non di base di installato) potrà
            avvenire, nel 2007 o nel
            2008.Sei/Siete completamente fuori dalla realta'.E' un peccato perche' chi dovreste ascoltare prima di tutto cioe' l'utente qualunque vostro unico punto di riferimento,non solo non lo fate ma lo ricattate pure facendogli credere che se non riesce a fare determinate operazioni e' un incapace quando voi,su basi assolutamente arbitrarie,avete deciso che linux e' pronto per qualsiasi uso anche il piu' delicato cioe' il desktop.Siete lontani anni luce dalla mentalita' che serve al sistema per diventare veramente competitivo nel computer di tutti i giorni e lo verifichere a vostre spese.Non serve nemmeno la presenza di OSX basato sul BSD a farvi capire come va' progettato un sistema "facile".E' l'ennesima dimostrazione che il problema e' vostro non del sistema in se',ma forse non dovevano esserci dubbi.
  • imorgillo scrive:
    Proporlo al nostro Governo
    Salve,pensate possa partire, magari proprio da noi di PI, una raccolta di firme da sottoporre al nostro Governo?Non riesco piu' a pensare alla nostra PA ancora in mano a Zio Bill!!Dannazione!!Ivan (linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Proporlo al nostro Governo
      - Scritto da: imorgillo
      Salve,
      pensate possa partire, magari proprio da noi di
      PI, una raccolta di firme da sottoporre al
      nostro Governo?Visto il tipo di governo si dovrebbe organizzare una raccolta di pietre e bastoni, e poi una sana marcia su Roma ! :@
      Non riesco piu' a pensare alla nostra PA ancora
      in mano a Zio
      Bill!!
      Dannazione!!
      Ivan (linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: Proporlo al nostro Governo
        - Scritto da:

        - Scritto da: imorgillo

        Salve,

        pensate possa partire, magari proprio da noi di

        PI, una raccolta di firme da sottoporre al

        nostro Governo?

        Visto il tipo di governo si dovrebbe organizzare
        una raccolta di pietre e bastoni, e poi una sana
        marcia su Roma !
        :@


        Non riesco piu' a pensare alla nostra PA ancora

        in mano a Zio

        Bill!!

        Dannazione!!

        Ivan (linux)eheheeh infatti.Guarda basterebbe che cominciassero a rimanere con XP e a migrare MS Office con Staroffice/OpenOffice ed al formato Odf.Sarebbe un buon inizio.
      • imorgillo scrive:
        Re: Proporlo al nostro Governo
        - Scritto da:
        Visto il tipo di governo si dovrebbe organizzare
        una raccolta di pietre e bastoni, e poi una sana
        marcia su Roma !
        :@Buahhahahahaa siete pessimi!!Penso che se si possa passare a OpenOffice si possa passare anche al pinguino. In fondo, se mia madre e mia sorella riescono ad usare la Suse, penso che chiunque possa riuscire!! :DMagari una raccolta di firme smuove le acque...Ivan
      • Anonimo scrive:
        Re: Proporlo al nostro Governo

        Visto il tipo di governo si dovrebbe organizzare
        una raccolta di pietre e bastoni, e poi una sana
        marcia su Roma !
        :@hai errato.la frase corretta è: Visto che il governo *(asterisco) si dovrebbe organizzareuna raccolta di pietre e bastoni, e poi una sanamarcia su Roma ! :@ poichè qua chiunque governi non cambia nulla, se non in peggio.siamo governati da ladri...
    • Anonimo scrive:
      Re: Proporlo al nostro Governo
      Gli sprechi del governo italiano sono enormi. Quello dello switch ad una piattaforma open è solo l'ultimo dei problemi.La classe dirigente politica italiana non ha la sensibilità adatta per questi tagli. È un arraffa arraffa generale.Si potrebbero effettuare molti tagli, ma in questo modo non si potrebbero arricchire.E la situazione è così dal dopoguerra, eh...
    • Anonimo scrive:
      Re: Proporlo al nostro Governo
      I passaggi sono sempre complessi, richiedono tempi lunghi e forse in Francia hanno corso un po' (oppure ritengono di aver fatto già abbastanza prove). Ma sono possibili anche nei ministeri d'Italia!Un 15 giorni fa ho ricevuto una mail dal ministero della pubblica istruzione (italiano...): era scritta con thunderbird installato su una macchina con X11 (non ricordo se linux o un altro *nix). Del resto le mail @istruzione.it sono da diversi anni accessibili via web tramite squirrelmail
    • Anonimo scrive:
      Re: Proporlo al nostro Governo
      - Scritto da: imorgillo
      Salve,
      pensate possa partire, magari proprio da noi di
      PI, una raccolta di firme da sottoporre al nostro
      Governo?
      Non riesco piu' a pensare alla nostra PA ancora
      in mano a Zio
      Bill!!
      Dannazione!!
      Ivan (linux)No.Prima ti chiedono la TANGENTE.
  • Anonimo scrive:
    Ubuntu usabile?? Meglio Kubuntu
    Niente contro Linux, lo uso anche io.Però scegliere Ubuntu per la sua usabilità è un po' strano.Io come aspetto la preferivo a Kubuntu, però alla fine ho dovuto scegliere la versione KDE come distro per principianti. Gnome li fa impazzire, è piena di problemucci, incoerenze, incasinamenti.Kubuntu è più facile da usare, meglio strutturata (più coerente). Ho visto che i neofiti hanno meno problemi rispetto a Ubuntu.Non credo sia una bella mossa quella riguardo alla distro, invece come scelta di sistema operativo potrebbe andare (lo dirà il tempo se hanno fatto bene o meno).Io uso sia Linux che Windows dunque non ne faccio una questione di parte.
    • Herduk scrive:
      Re: Ubuntu usabile?? Meglio Kubuntu
      Ehm, io ho trovato più caotico KDE.Penso sia questione di gusto estetico e di "abitudine".Anche perchè alla fine si tratta di pc che non dovranno essere usati per programmazione, video/audio editing etc, ma solo per scrivere testi, creare fogli di calcolo/presentazione e navigare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ubuntu usabile?? Meglio Kubuntu
        - Scritto da: Herduk
        Ehm, io ho trovato più caotico KDE.
        Penso sia questione di gusto estetico e di
        "abitudine".
        Anche perchè alla fine si tratta di pc che non
        dovranno essere usati per programmazione,
        video/audio editing etc, ma solo per scrivere
        testi, creare fogli di calcolo/presentazione e
        navigare.Anche secondo me KDE e' piu' caotico.Poi comunque esiste una ragione ufficiale che sta' portando ad una riorganizzazione delle applicazioni su KDE 4.Ne serve una per che svolga piu' operazioni possibile,non 4 o 5 che fanno le stesse,giusto?Ricordo al tempo della creazione di Gnome 2.x quando gli amanti del Gnome 1.x che per inciso erano utenti smanettoni,si rifiutava di "digerire" la semplificazione....beh i risultati li abbiamo sotto gli occhi tutti.Chi si ricorda il Gnome 1.x da un punto di vista dell'usabilita'....ricorda un mezzo inferno.
    • BlueSky scrive:
      Re: Ubuntu usabile?? Meglio Kubuntu

      Kubuntu è più facile da usare, meglio strutturata
      (più coerente). Ho visto che i neofiti hanno meno
      problemi rispetto a
      Ubuntu.Questione di gusti. Gnome è, imho, più "pulito". Un utente smanettone, forse, si troverà meglio con kde, ma chi cerca prevalentemente l'usabilità probabilmente si troverà a proprio agio con Gnome. Tutto, ovviamente, imho.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ubuntu usabile?? Meglio Kubuntu
        - Scritto da: BlueSky
        Questione di gusti. Gnome è, imho, più "pulito".si ma esplora risorse di gnome è osceno, ti si apre una finestra diversa ad ogni click ed è molto scarno di opzioni.KDE invece sembra un giocattolino, ha le icone che sembra di stare in un fumetto, quindi non mi piace come grafica.Vista secondo me li batte entrambi
        • Anonimo scrive:
          Re: Ubuntu usabile?? Meglio Kubuntu
          - Scritto da:
          si ma esplora risorse di gnome è osceno, ti si
          apre una finestra diversa ad ogni click ed è
          molto scarno di
          opzioni.
          KDE invece sembra un giocattolino, ha le icone
          che sembra di stare in un fumetto, quindi non mi
          piace come
          grafica.
          Vista secondo me li batte entrambiEsplora risorse di gnome (alias Nautilus) funziona su un unica finestra, sulla sinistra puoi inserire le cartelle che usi più di frequente in modo da raggiungerle facilemte. Al posto della barra degli indirizzi (inutile per molti) c'è una serie di bottoncini con le cartelle incluse nel percorso. Più comodo di così...Vista nasconde i menù, una cosa semplicemente odiosa! Ed anche navigare tra le cartelle incluse nel percosro è complicato.Nautilus tutta la vita per quanto mi riguarda 8)
        • BlueSky scrive:
          Re: Ubuntu usabile?? Meglio Kubuntu

          - Scritto da: BlueSky

          Questione di gusti. Gnome è, imho, più "pulito".

          si ma esplora risorse di gnome è osceno, ti si
          apre una finestra diversa ad ogni click ed è
          molto scarno di opzioni.quella di aprire una finestra nuova ogni volta la trovo assurda anch'io. Ma è sufficiente modificare un'impostazione. Non ricordo dove. Comunque in Ubuntu lo trovi già fatto.
          KDE invece sembra un giocattolino, ha le icone
          che sembra di stare in un fumetto,ci sono migliaia di set che si possono installare.Le possibilità di personalizzazioni dell'interfaccia grafica in Linux sono enormi.
          Vista secondo me li batte entrambimah.. gusti.
        • teddybear scrive:
          Re: Ubuntu usabile?? Meglio Kubuntu
          - Scritto da:
          si ma esplora risorse di gnome è osceno , ti si
          apre una finestra diversa ad ogni click ed è
          molto scarno di opzioni .
          KDE invece sembra un giocattolino , ha le icone
          che sembra di stare in un fumetto , quindi
          non mi piace come grafica .
          Vista secondo me li batte entrambiNel senso che Vista è un giocattolino osceno da fumetto e molto scarso di opzioni?(troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)(anonimo)
        • lele2 scrive:
          Re: Ubuntu usabile?? Meglio Kubuntu
          - Scritto da:

          - Scritto da: BlueSky

          Questione di gusti. Gnome è, imho, più "pulito".

          si ma esplora risorse di gnome è osceno, ti si
          apre una finestra diversa ad ogni click ed è
          molto scarno di
          opzioni.
          KDE invece sembra un giocattolino, ha le icone
          che sembra di stare in un fumetto, quindi non mi
          piace come
          grafica.
          Vista secondo me li batte entrambisi puo' impostare la navigazione a browsercomunque io non la trovo scomoda anzi dopo un po di smarrimento all'inizio trovo che sia piu' usabile
    • Anonimo scrive:
      Re: Ubuntu usabile?? Meglio Kubuntu
      immaginando il livello tecnico dei suoi futuri utenti, in realtà andrebbe bene anche un'interfaccia stile blackbox, con i link ai 2 o 3 software che useranno.Tanto, al minimo problema chiamano il supporto (comportamento OS indipendent) :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ubuntu usabile?? Meglio Kubuntu
        - Scritto da:
        immaginando il livello tecnico dei suoi futuri
        utenti, in realtà andrebbe bene anche
        un'interfaccia stile blackbox, con i link ai 2 o
        3 software che
        useranno.
        Tanto, al minimo problema chiamano il supporto
        (comportamento OS
        indipendent)

        :)mah la soluzione e' sempre la stessa.Semplifichiamo a favore dell'usabilita',tanto poi chi vuol farsi le "elaborazioni" sa' esattamente dove andare ad intervenire.E' giusto quindi che gli utenti normali non vengano tiranneggiati da un un'interfaccia troppo elaborabile con mille opzioni in vista.La shell grafica e' un mezzo che deve velocizzare le operazioni al computer quindi e' fondamentale che rimanga semplice e di uso immediato.Volenti o nolenti Gnome 2.x e' stato un grossissimo passo in avanti.
  • Anonimo scrive:
    Carino il titolo di questa notizia
    "avvistati pinguini...": i pinguini sono il mio animale preferito, ma è anche il sistema operativo che più odio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Carino il titolo di questa notizia
      e che ci frega qual'è il tuo animale preferito?sei uno scadente troll
    • Anonimo scrive:
      Re: Carino il titolo di questa notizia
      - Scritto da:
      "avvistati pinguini...": i pinguini sono il mio
      animale preferito, ma è anche il sistema
      operativo che più
      odio.inutile chiederi il perchè. ...marketing is inside ur brain...
    • Anonimo scrive:
      Re: Carino il titolo di questa notizia
      - Scritto da:
      "avvistati pinguini...": i pinguini sono il mio
      animale preferito, ma è anche il sistema
      operativo che più
      odio.Sarebbe stata una discussione più interessante con delle argomentazioni.In ogni caso de gustibus...
  • m.aicardi scrive:
    GRANDE! GRANDE! GRANDE!
    Speriamo che l'esempio dei vicini francesi serva al nostro stato, dove la Pubblica Amministrazione sottosta sempre più a formati chiusi ed ad applicazioni proprietarie che salassano i nostri soldi!Marco
    • Anonimo scrive:
      Re: GRANDE! GRANDE! GRANDE!
      - Scritto da: m.aicardi
      Speriamo che l'esempio dei vicini francesi serva
      al nostro stato, dove la Pubblica Amministrazione
      sottosta sempre più a formati chiusi ed ad
      applicazioni proprietarie che salassano i nostri
      soldi!

      MarcoMah stiamo a vedere l'evoluzione dei costi.Al momento le sole cose positive sono:il costo iniziale ed i formati aperti.Come dicevo altrove era piu' furbo arrivarci a piccoli passi magari passando per vendors migliori cioe' quelli che ti garantiscono spese inferiori insieme a standard aperti.
      • Anonimo scrive:
        Re: GRANDE! GRANDE! GRANDE!
        - Scritto da:

        Mah stiamo a vedere l'evoluzione dei costi.Al
        momento le sole cose positive sono:il costo
        iniziale ed i formati aperti.Come dicevo altrove
        era piu' furbo arrivarci a piccoli passi magari
        passando per vendors migliori cioe' quelli che ti
        garantiscono spese inferiori insieme a standard
        aperti.La teoria dei piccoli passi ha molti sostenitori, però in casi come questo (assunto che una valutazione pilota sia stata fatta) tanto vale tuffarsi e spendere tutte le energie nel correggere in corsa qualche intoppo, invece di dissanguarsi nel mantenere due sistemi contemporaneamente e combattere l'istinto di tornare nelle terre vecchie e conosciute.Non erano gli esploratori di un nuovo mondo a bruciare le navi per evitare la tentazione di tornare indietro? ;)Credo che i sistemi Linux non siano esenti da "ruvidezze" ma siano in grado di farsi usare nei compiti ordinari dalla maggior parte delle persone: hanno solo bisogno di una massa critica con la quale innescare un circolo virtuoso di miglioramento, conoscenza, interessi commerciali, investimenti...
    • Asatan scrive:
      Re: GRANDE! GRANDE! GRANDE!
      Ho poche speranze. Berlusca ha stretto un accordo con Gates ai tempi in cui era premier. Per cui penso che siamo impegolati con microsoft per il prossimo 1.000.000.000 di anni.Mettici anche l'ignoranza e la prigirzia cronica degli italiani in questo campo.
      • Anonimo scrive:
        Re: GRANDE! GRANDE! GRANDE!
        - Scritto da: Asatan
        Ho poche speranze. Berlusca ha stretto un accordo
        con Gates ai tempi in cui era premier. Per cui
        penso che siamo impegolati con microsoft per il
        prossimo 1.000.000.000 di
        anni.
        Mettici anche l'ignoranza e la prigirzia cronica
        degli italiani in questo
        campo.beh pero' non esiste solo il bianco ed il nero linux o windows,poi comunque c'e' software come OO oppure FF.Insomma ci si puo' arrivare anche meno velocemente.
      • m.aicardi scrive:
        Re: GRANDE! GRANDE! GRANDE!
        - Scritto da: Asatan
        Ho poche speranze. Berlusca ha stretto un accordo
        con Gates ai tempi in cui era premier. Per cui
        penso che siamo impegolati con microsoft per il
        prossimo 1.000.000.000 di
        anni.
        Mettici anche l'ignoranza e la prigirzia cronica
        degli italiani in questo
        campo.Che abbiano stretto accordi con Gates mi fa girar le scatole... Ma mi preoccupa più la pigrizia mentale delle persone...Io mi sto dannando l'anima per cercare di spiegare la filosofia alla base di Linux, e vedo che chi ha voglia di ascoltare comprende che è un male che ci sia un monopolio allucinante come M$...Il problema è chi è troppo pigro per ragionare (siam sempre lì) si rimbambisce davanti ai bei culetti che sballonzolano in TV.Lunga vita all'opensource ed alle alternative (qualunque siano).Ciao.Marco
        • Anonimo scrive:
          Re: GRANDE! GRANDE! GRANDE!
          - Scritto da: m.aicardi
          Che abbiano stretto accordi con Gates mi fa girar
          le scatole...Perchè? Gli accordi commerciali tra governi e privati esistono da sempre.

          Io mi sto dannando l'anima per cercare di
          spiegare la filosofia alla base di LinuxFilosofia? É SOLO UN DANNATO PROGRAMMA PER COMPUTER! Non è la vita di nessuno. Non è vitale. Non è essenziale. É solo uno stupido programma per una stupida macchina.
          Il problema è chi è troppo pigro per ragionare
          (siam sempre lì) si rimbambisce davanti ai bei
          culetti che sballonzolano in
          TV.Seeee, certo. Perchè i malati di computer sono esseri superiori, davvero. Che gente! Sempre lì a giocare con le loro macchine a credersi dei geni, mentre la gente VERA lavora.

          Lunga vita all'opensource ed alle alternative
          (qualunque
          siano).Chi se ne frega. Noi gente vera, qui fuori, abbiamo una vita che non gira attorno ad una macchina. Se voi siete ridotti così male, ca##i vostri.
          • MeX scrive:
            Re: GRANDE! GRANDE! GRANDE!
            (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) rotfl) (rotfl)- Scritto da:

            - Scritto da: m.aicardi


            Che abbiano stretto accordi con Gates mi fa
            girar

            le scatole...

            Perchè? Gli accordi commerciali tra governi e
            privati esistono da
            sempre.





            Io mi sto dannando l'anima per cercare di

            spiegare la filosofia alla base di Linux

            Filosofia? É SOLO UN DANNATO PROGRAMMA PER
            COMPUTER! Non è la vita di nessuno. Non è vitale.
            Non è essenziale. É solo uno stupido programma
            per una stupida
            macchina.


            Il problema è chi è troppo pigro per ragionare

            (siam sempre lì) si rimbambisce davanti ai bei

            culetti che sballonzolano in

            TV.

            Seeee, certo. Perchè i malati di computer sono
            esseri superiori, davvero. Che gente! Sempre lì a
            giocare con le loro macchine a credersi dei geni,
            mentre la gente VERA
            lavora.




            Lunga vita all'opensource ed alle alternative

            (qualunque

            siano).

            Chi se ne frega. Noi gente vera, qui fuori,
            abbiamo una vita che non gira attorno ad una
            macchina. Se voi siete ridotti così male, ca##i
            vostri.
          • Anonimo scrive:
            Re: GRANDE! GRANDE! GRANDE!


            Filosofia? É SOLO UN DANNATO PROGRAMMA PER
            COMPUTER! Non è la vita di nessuno. Non è vitale.
            Non è essenziale. É solo uno stupido programma
            per una stupida
            macchina.Dormi, dormi. Con i mezzi di oggi c'e' gente che volendo con "quello stupido programma e quella stupida macchina" la tua vita te la possono controllare.Condivido pienamente la scelta dei francesi, almeno in parlamento dove si dovrebbe decidere le sorti del paese cerchiamo di usare software open e controllabile. Se poi si risparmia tanto meglio, ma anche a parità di spese è una scelta azzeccata.
          • Anonimo scrive:
            Re: GRANDE! GRANDE! GRANDE!


            Io mi sto dannando l'anima per cercare di

            spiegare la filosofia alla base di Linux

            Filosofia? É SOLO UN DANNATO PROGRAMMA PER
            COMPUTER! Non è la vita di nessuno. Non è vitale.
            Non è essenziale. É solo uno stupido programma
            per una stupida
            macchina.E' una filosofia: è la filosofia con la quale si scrivono "DANNATI PROGRAMMI PER COMPUTER", ma pur sempre una filosofia.E questa filosofia ha già vinto: basta vedere la diffusione attuale dei programmi open source per rendersene conto. Rimane da conquistare solo il mondo degli os.



            Lunga vita all'opensource ed alle alternative

            (qualunque

            siano).

            Chi se ne frega. Noi gente vera, qui fuori,
            abbiamo una vita che non gira attorno ad una
            macchina. Se voi siete ridotti così male, ca##i
            vostri.Peccato: peccato considerare malati chi usa prodotti alternativi; peccato considerare malato chi li sostiene. Peccato non rendersi conto che molti dei vantaggi per chi usa software (anche proprietario, anche MS) deriva dall'affermazione della filosofia opensource.Peccato!
          • Anonimo scrive:
            Re: GRANDE! GRANDE! GRANDE!
            - Scritto da:

            - Scritto da: m.aicardi


            Che abbiano stretto accordi con Gates mi fa
            girar

            le scatole...

            Perchè? Gli accordi commerciali tra governi e
            privati esistono da
            sempre.





            Io mi sto dannando l'anima per cercare di

            spiegare la filosofia alla base di Linux

            Filosofia? É SOLO UN DANNATO PROGRAMMA PER
            COMPUTER! Non è la vita di nessuno. Non è vitale.
            Non è essenziale. É solo uno stupido programma
            per una stupida
            macchina.


            Il problema è chi è troppo pigro per ragionare

            (siam sempre lì) si rimbambisce davanti ai bei

            culetti che sballonzolano in

            TV.

            Seeee, certo. Perchè i malati di computer sono
            esseri superiori, davvero. Che gente! Sempre lì a
            giocare con le loro macchine a credersi dei geni,
            mentre la gente VERA
            lavora.




            Lunga vita all'opensource ed alle alternative

            (qualunque

            siano).

            Chi se ne frega. Noi gente vera, qui fuori,
            abbiamo una vita che non gira attorno ad una
            macchina. Se voi siete ridotti così male, ca##i
            vostri.che ci fai allora con una tastiera?IN CAVA SUBITO! :@ :@ :@ odio gli imbecilliti qualunquisti
      • Anonimo scrive:
        Re: GRANDE! GRANDE! GRANDE!
        - Scritto da: Asatan
        Ho poche speranze. Berlusca ha stretto un accordo
        con Gates ai tempi in cui era premier. Per cui
        penso che siamo impegolati con microsoft per il
        prossimo 1.000.000.000 di
        anni.
        Mettici anche l'ignoranza e la prigirzia cronica
        degli italiani in questo
        campo.Io ci metterei anche il fatto che migrare applicazioni su applicazioni da una piattaforma all'altra costa, per cui il passaggio da Windows a Linux è possibile senza costi esagerati (e cmq tutt'altro che a gratis) solo per applicazioni "standard" (browser, client e-mail, suite da ufficio...). Pensi che sarebbe ragionevole migrare tutti i programmi sviluppati ad hoc per determinati uffici della pubblica amministrazione?
        • Anonimo scrive:
          Re: GRANDE! GRANDE! GRANDE!

          Pensi che sarebbe ragionevole
          migrare tutti i programmi sviluppati ad hoc per
          determinati uffici della pubblica
          amministrazione?Questo è il messaggio più imparziale e corretto che ho letto finora in questo thread...
    • Anonimo scrive:
      Re: GRANDE! GRANDE! GRANDE!
      Guarda che invece per la PA, dove ho MOLTI MOLTI utente un'unica piattaforma è meglio di tante diverse......credimi, il TCO in certe situazioni di una PIATTAFORMA Windows è più basso...- Scritto da: m.aicardi
      Speriamo che l'esempio dei vicini francesi serva
      al nostro stato, dove la Pubblica Amministrazione
      sottosta sempre più a formati chiusi ed ad
      applicazioni proprietarie che salassano i nostri
      soldi!

      Marco
      • Anonimo scrive:
        Re: GRANDE! GRANDE! GRANDE!
        Sante parole,e' assolutamente vero!- Scritto da:
        Guarda che invece per la PA, dove ho MOLTI MOLTI
        utente un'unica piattaforma è meglio di tante
        diverse...

        ...credimi, il TCO in certe situazioni di una
        PIATTAFORMA Windows è più
        basso...

        - Scritto da: m.aicardi

        Speriamo che l'esempio dei vicini francesi serva

        al nostro stato, dove la Pubblica
        Amministrazione

        sottosta sempre più a formati chiusi ed ad

        applicazioni proprietarie che salassano i nostri

        soldi!



        Marco
  • Anonimo scrive:
    RAZZISMO
    mi sembra l'unica parola con cui si puo' descrivere una scelta simile...preferire ubuntu a mandriva o persino a suse, che fesseria!Per avere un linux stabile bisogna prorpio andarlo a prendere in sudafrica? e perche' no magari anche in cina che costa meno!Bisogna dare lavoro agli europei e scegliere software europeo. Gia' gli immagirati ci rubano il lavoro, figuriamoci, adesso pure il sistema operativo. :@
    • Anonimo scrive:
      Re: RAZZISMO
      - Scritto da:
      mi sembra l'unica parola con cui si puo'
      descrivere una scelta simile...preferire ubuntu a
      mandriva o persino a suse, che
      fesseria!

      Per avere un linux stabile bisogna prorpio
      andarlo a prendere in sudafrica? e perche' no
      magari anche in cina che costa
      meno!

      Bisogna dare lavoro agli europei e scegliere
      software europeo. Gia' gli immagirati ci rubano
      il lavoro, figuriamoci, adesso pure il sistema
      operativo.
      :@ma infatti colgo l'occasione per chiedere lumi....Duval con Ulteo che fine ha fatto?
      • m.aicardi scrive:
        Re: RAZZISMO
        - Scritto da:
        ma infatti colgo l'occasione per chiedere
        lumi....Duval con Ulteo che fine ha
        fatto?Ulteo è ancora in early development.
    • m.aicardi scrive:
      Re: RAZZISMO
      - Scritto da:
      mi sembra l'unica parola con cui si puo'
      descrivere una scelta simile...preferire ubuntu a
      mandriva o persino a suse, che
      fesseria!Non è una fesseria, visto che Ubuntu è da mesi e mesi su distrowatch segnalata come la distro più in crescita, e che ha una comunità di utenti impressionante.Per di più sotto ha un Debian che è assolutamente stabile.Mandiva e OpenSuSE sono due valide alternative, senz'altro, ma mi sembra che tu tranci giudizi esagerati.
      Per avere un linux stabile bisogna prorpio
      andarlo a prendere in sudafrica? e perche' no
      magari anche in cina che costa
      meno!Che Shuttleworth sia Sudafricano non importa... La sede di Canonical (che è dietro a Ubuntu) è a Londra...Poi dubito che qualcosa costi meno di zero.
      Bisogna dare lavoro agli europei e scegliere
      software europeo. Gia' gli immagirati ci rubano
      il lavoro, figuriamoci, adesso pure il sistema
      operativo. Ma tu dove vivi??? Il lavoro non è la distribuzione, il lavoro è l'installazione e la manutenzione delle macchine, e non la farà un sudafricano, ma il gruppo di lavoro francese...Ma come sta certa gente!!! Cerca di non trollarti!Marco
      • Anonimo scrive:
        Re: RAZZISMO

        Ma tu dove vivi??? Il lavoro non è la
        distribuzione, il lavoro è l'installazione e la
        manutenzione delle macchine, e non la farà un
        sudafricano, ma il gruppo di lavoro
        francese...

        Ma come sta certa gente!!! Cerca di non trollarti!

        Marcoquoto.quello di cui farei a meno e' di gente tipo quello a cui rispondevi che ruba tempo con accuse tendenziose invece di dedicarlo e farcelo dedicare a come migliorare il mondo in cui viviamo.
        • Anonimo scrive:
          Re: RAZZISMO
          - Scritto da:

          Ma tu dove vivi??? Il lavoro non è la

          distribuzione, il lavoro è l'installazione e la

          manutenzione delle macchine, e non la farà un

          sudafricano, ma il gruppo di lavoro

          francese...



          Ma come sta certa gente!!! Cerca di non
          trollarti!



          Marco

          quoto.
          quello di cui farei a meno e' di gente tipo
          quello a cui rispondevi che ruba tempo con accuse
          tendenziose invece di dedicarlo e farcelo
          dedicare a come migliorare il mondo in cui
          viviamo.beh dai da errori nascono pure grandi cose.Se non diceva quello che ha detto magari non si sottolineava il fatto che alla fin fine il software open (ma non solo) dara' lavoro ai cittadini del un paese che l'ha scelto.
      • Anonimo scrive:
        Re: RAZZISMO
        Beh non mi pare che il repository Ubuntu/Debian sia perfetto per l'uso commerciale.Magari altre distro hanno piu' eseprienza in merito.Voglio sottolineare che non e' una questione di simpatia,
    • Anonimo scrive:
      Re: RAZZISMO
      Gia' gli immagirati ci rubano
      il lavoro, figuriamoci, adesso pure il sistema
      operativo.
      :@Spero ti sei sbagliato a scrivere, o devo pensare che sei un notsalgico degli anni 30? Vedi Franco Hitler e Mussolini, giusto per fare un paio di nomi
    • Anonimo scrive:
      Re: RAZZISMO
      A parte che comunque meglio in sudafrica che negli Stati Uniti come la Microsoft....Comunque il nome deriva da una lingua africana ma non viene sviluppato dagli africani ma dalla Canonical ltd. una società con sede nel Regno Unito sull'isola di ManCanonical Ltd.1 Circular RoadDouglasIsle of ManIM1 1AF Informarsi prima di trollare no eh?
      • Anonimo scrive:
        Re: RAZZISMO
        - Scritto da:
        A parte che comunque meglio in sudafrica che
        negli Stati Uniti come la
        Microsoft....

        Comunque il nome deriva da una lingua africana ma
        non viene sviluppato dagli africani ma
        dalla Canonical ltd. una società con sede nel
        Regno Unito sull'isola di
        Man

        Canonical Ltd.
        1 Circular Road
        Douglas
        Isle of Man
        IM1 1AF

        Informarsi prima di trollare no eh? Si vabbe' magari adesso scopriamo che Duval ha piantato sede a montecarlo.E' una questione di convenienza a volte.Dove e' piu' facile si opera.Non dirmi che tutte le societa' registrate in lussemburgo hanno la sede fisica li'.
        • Anonimo scrive:
          Re: RAZZISMO

          Si vabbe' magari adesso scopriamo che Duval ha
          piantato sede a montecarlo.E' una questione di
          convenienza a volte.Dove e' piu' facile si
          opera.Non dirmi che tutte le societa' registrate
          in lussemburgo hanno la sede fisica
          li'.Allora continuiamo con le cazzate? :@ Senti fatti un giro a vedere chi sono i principali mantainer di ubuntu, fermo restando che Linux-kernel viene sviluppato in primis da Linus in persona, e vedrai che non c'è nessuno di quelli che secondo te rubano il lavoro ed una cosa inoltre è certa... non lo rubano a te! @^ @^ @^
          • Anonimo scrive:
            Re: RAZZISMO
            - Scritto da:

            Si vabbe' magari adesso scopriamo che Duval ha

            piantato sede a montecarlo.E' una questione di

            convenienza a volte.Dove e' piu' facile si

            opera.Non dirmi che tutte le societa' registrate

            in lussemburgo hanno la sede fisica

            li'.

            Allora continuiamo con le cazzate? :@ Senti
            fatti un giro a vedere chi sono i principali
            mantainer di ubuntu, fermo restando che
            Linux-kernel viene sviluppato in primis da Linus
            in persona, e vedrai che non c'è nessuno di
            quelli che secondo te rubano il lavoro ed una
            cosa inoltre è certa... non lo rubano a te! @^
            @^
            @^No aspe' chi ruba il lavoro per definizione sono i parassiti statali...... :D
          • Anonimo scrive:
            Re: RAZZISMO
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Si vabbe' magari adesso scopriamo che Duval ha


            piantato sede a montecarlo.E' una questione di


            convenienza a volte.Dove e' piu' facile si


            opera.Non dirmi che tutte le societa'
            registrate


            in lussemburgo hanno la sede fisica


            li'.



            Allora continuiamo con le cazzate? :@ Senti

            fatti un giro a vedere chi sono i principali

            mantainer di ubuntu, fermo restando che

            Linux-kernel viene sviluppato in primis da Linus

            in persona, e vedrai che non c'è nessuno di

            quelli che secondo te rubano il lavoro ed una

            cosa inoltre è certa... non lo rubano a te! @^

            @^

            @^

            No aspe' chi ruba il lavoro per definizione sono
            i parassiti statali......
            :DEppoi e' inutile che ti scaldi tanto sai?? Che poi ti scoppiano le vene!!
    • Anonimo scrive:
      Re: RAZZISMO
      Lasciando perdere il fatto che ubuntu di sudafricano ha solo il nome (e il "genitore").Trovo razzista il TUO atteggiamento. Favorisci a tutti i costi gli europei (razza ariana, non dimentichiamolo!) piuttosto che scegliere obbiettivamente lo strumento migliore.(troll2)
      • Anonimo scrive:
        Re: RAZZISMO
        - Scritto da:
        Lasciando perdere il fatto che ubuntu di
        sudafricano ha solo il nome (e il
        "genitore").

        Trovo razzista il TUO atteggiamento. Favorisci a
        tutti i costi gli europei (razza ariana, non
        dimentichiamolo!) piuttosto che scegliere
        obbiettivamente lo strumento
        migliore.

        (troll2)Mi sa' che se non la piantate risultate piu' i trolloni e razzisti voi.
    • Anonimo scrive:
      Re: RAZZISMO
      - Scritto da:
      mi sembra l'unica parola con cui si puo'
      descrivere una scelta simile...preferire ubuntu a
      mandriva o persino a suse, che
      fesseria!

      Per avere un linux stabile bisogna prorpio
      andarlo a prendere in sudafrica? e perche' no
      magari anche in cina che costa
      meno!

      Bisogna dare lavoro agli europei e scegliere
      software europeo. Gia' gli immagirati ci rubano
      il lavoro, figuriamoci, adesso pure il sistema
      operativo.
      :@ti tode eh? continua a destreggiarti con il tuo antivirus che e' meglio....e continua a dare lavoor agli europei. (anonimo)
  • Anonimo scrive:
    Sono scettico.
    Continuo a pensare che un cambio cosi'radicale alla fin fine non porti troppi benefici in generale.Certo, gli standard vanno rispettati,supportati ed incentivati i costi vanno tagliati e l'indipendenza digitale rafforzata ma passare al sorgente cosi' senza averlo programmato in anni puo' creare effetti secondo me opposti.Credo che prima di tutto andrebbero premiati tutti coloro che riescono a dare condizioni di vendita e prodotti migliori poiche' non esiste solo Microsoft nel mercato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono scettico.
      e a noi che caXXo ce frega?
      • Anonimo scrive:
        [OT] Ecco i risultati...
        - Scritto da:
        e a noi che caXXo ce frega?Grazie per la risposta,dimostri tutta la tua intelligenza e la tua voglia di confrontarti.Eh e dire che sei pure un assiduo frequentatore di PI per non dire di piu'.Forse i problemi nascono da qui.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono scettico.
        - Scritto da:
        e a noi che caXXo ce frega?forse a TE non te ne frega niente, a me interessa eccome.ah a proposito:a noi che caXXo ce frega del tuo inutile commento?
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono scettico.
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          e a noi che caXXo ce frega?

          forse a TE non te ne frega niente, a me interessa
          eccome.

          ah a proposito:

          a noi che caXXo ce frega del tuo inutile commento?A me interessa eccome.Se vedi io ho espresso il mio pensiero,cosa che NON hai fatto te.Nondimeno insisti con le tue cavolate che francamente non servono a nessuno men che meno al sottoscritto.Dico,ma non ti vergogni? Se hai problemi con me li risolviamo in altra sede chiaro? Qui si discute di altro.Punto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono scettico.
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            e a noi che caXXo ce frega?



            forse a TE non te ne frega niente, a me
            interessa

            eccome.



            ah a proposito:



            a noi che caXXo ce frega del tuo inutile
            commento?

            A me interessa eccome.Se vedi io ho espresso il
            mio pensiero,cosa che NON hai fatto te.Nondimeno
            insisti con le tue cavolate che francamente non
            servono a nessuno men che meno al
            sottoscritto.Dico,ma non ti vergogni? Se hai
            problemi con me li risolviamo in altra sede
            chiaro? Qui si discute di
            altro.Punto.Cancellate di brutto questo commento.Sono andato letteralmente a prendere farfalle.Pensavo fosse rivolto a me invece io non c'entro.Mi scuso :$
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono scettico.
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            e a noi che caXXo ce frega?





            forse a TE non te ne frega niente, a me

            interessa


            eccome.





            ah a proposito:





            a noi che caXXo ce frega del tuo inutile

            commento?



            A me interessa eccome.Se vedi io ho espresso il

            mio pensiero,cosa che NON hai fatto te.Nondimeno

            insisti con le tue cavolate che francamente non

            servono a nessuno men che meno al

            sottoscritto.Dico,ma non ti vergogni? Se hai

            problemi con me li risolviamo in altra sede

            chiaro? Qui si discute di

            altro.Punto.
            Cancellate di brutto questo commento.Sono andato
            letteralmente a prendere farfalle.Pensavo fosse
            rivolto a me invece io non c'entro.Mi scuso
            :$Comunque il pensiero e' abbastanza chiaro.Il destinatario,non te a cui ho erroneamente risposto ma l'altro e' avvertito.
  • Anonimo scrive:
    Windows al tappeto
    come da oggetto
    • belze scrive:
      Re: Windows al tappeto
      si va bene, posso anche essere d'accordo ma secondo me questi tipi di commenti sono inutili, anzi dannosi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Windows al tappeto
      non era "come da titolo" ???
      • Anonimo scrive:
        Re: Windows al tappeto
        - Scritto da:
        non era "come da titolo" ???infatti si e' sbagliato, l'originale sono io...ma daltronde mi fa piacere che la mia moda abbia preso e fatto così tanti seguaci.
        • Anonimo scrive:
          Re: Windows al tappeto

          infatti si e' sbagliato, l'originale sono io...ma
          daltronde mi fa piacere che la mia moda abbia
          preso e fatto così tanti
          seguaci.ma niente di paragonabile ad Alien e al suo "DRAGA" che ormai da tempo è andata ben oltre questi forum...
        • Anonimo scrive:
          Re: Windows al tappeto
          Diffidate dalle imitazioni! il vero dice "come da titolo" 100% original"coma da oggetto" = fake
  • Anonimo scrive:
    Peccato non abbiano scelto DEBIAN
    Ma si sono accontentati di una derivata da Debian inferiore sicuramente alla progenitrice.Comunque son contento lo stesso.
    • Anonimo scrive:
      Re: Peccato non abbiano scelto DEBIAN
      - Scritto da:
      Ma si sono accontentati di una derivata da Debian
      inferiore sicuramente alla
      progenitrice.
      Comunque son contento lo stesso.Meglio che debian risolva i suoi problemi di sviluppo e comunita' prima di appesantirsi con simili impegni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Peccato non abbiano scelto DEBIAN

      Ma si sono accontentati di una derivata da Debian
      inferiore sicuramente alla
      progenitrice.le solite stupidate.Debian ha i suoi pregi, Ubuntu ne ha altri, ma entrambe ne condividono molti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Peccato non abbiano scelto DEBIAN
      - Scritto da:
      Ma si sono accontentati di una derivata da Debian
      inferiore sicuramente alla
      progenitrice.peccato che linux sia solo una selva di distribuzioni e fork a non finire, incompatibilità a non finire fra una distro e un'altra.Fare un unico OS troppo difficile?
      • Anonimo scrive:
        Re: Peccato non abbiano scelto DEBIAN
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ma si sono accontentati di una derivata da
        Debian

        inferiore sicuramente alla

        progenitrice.

        peccato che linux sia solo una selva di
        distribuzioni e fork a non finire,
        incompatibilità a non finire fra una distro e
        un'altra.(rotfl)
        Fare un unico OS troppo difficile? Chiedi a Microsoft :D !!
        • 5ze247940 scrive:
          Re: Peccato non abbiano scelto DEBIAN
          Uffi senza voler aprirpe diatribe a me continua a non dispiacere la buona vecchia(Francese) Mandriva...Damn mi sembra di vedere l'amiga quando si diceva che era solo una macchina per giocare e proprio non riesco a togliermi dalla testa il confronto con la distro Francese...Peccato, anche ora il suo centro di controllo lo ritengo il migliore esempio di semplicita ed efficenza...Libero di sbagliare...
          • Anonimo scrive:
            Re: Peccato non abbiano scelto DEBIAN
            - Scritto da: 5ze247940
            Uffi senza voler aprirpe diatribe a me continua a
            non dispiacere la buona vecchia(Francese)
            Mandriva...
            Damn mi sembra di vedere l'amiga quando si diceva
            che era solo una macchina per giocare e proprio
            non riesco a togliermi dalla testa il confronto
            con la distro
            Francese...

            Peccato, anche ora il suo centro di controllo lo
            ritengo il migliore esempio di semplicita ed
            efficenza...

            Libero di sbagliare...A parte che non si capisce piu' di che nazionalita' sia mandriva (forse sono poco informato io) comunque secondo me potevano direttamente coinvolgere duval.
          • Anonimo scrive:
            Re: Peccato non abbiano scelto DEBIAN

            Peccato, anche ora il suo centro di controllo lo
            ritengo il migliore esempio di semplicita ed
            efficenza...

            Libero di sbagliare...anche io la pensavo così, poi ho scoperto che è solo questione di abitudine. Quando hanno provato a metterlo in Ubuntu si è subito sentita la mancanza del comodo menu a discesa con tutti i comandi separati. A che serve un centro di controllo quando puoi scegliere direttamente la cosa che t'interessa? alla fine diventa solo un passaggio in più.
      • Uby scrive:
        Re: Peccato non abbiano scelto DEBIAN
        - Scritto da:
        Fare un unico OS troppo difficile? No, sarebbe riduttivo.Sfruttare una sola delle centinaia di possibilità offerte mi sembra una cretineria.
    • pikappa scrive:
      Re: Peccato non abbiano scelto DEBIAN
      - Scritto da:
      Ma si sono accontentati di una derivata da Debian
      inferiore sicuramente alla
      progenitrice.Io non direi inferiore, anzi come desktop è sicuramente migliore di debian, proprio perchè tutte le energie sono concentrate in questo ambito, debian è un progetto molto più generale, infatti è un'ottima base per un sacco di altri sistemi operativi
      • Anonimo scrive:
        Re: Peccato non abbiano scelto DEBIAN
        - Scritto da: pikappa

        - Scritto da:

        Ma si sono accontentati di una derivata da
        Debian

        inferiore sicuramente alla

        progenitrice.

        Io non direi inferiore, anzi come desktop è
        sicuramente migliore di debian, proprio perchè
        tutte le energie sono concentrate in questo
        ambito, debian è un progetto molto più generale,
        infatti è un'ottima base per un sacco di altri
        sistemi
        operativiTi sbagli. Debian te la sistemi come vuoi sulla base di cosa vuoi ed è migliore di qualsiasi altra distro.Le altre distro pescano a piene mani da Debian,....senza Debian non esisterebbero nemmeno.E poi parli di Desk-Top senza saper nemmeno di cosa parli visto che i Desk-Top sono Gnome, GDE, xxf, e molti altri che si basano sul comune server X11.Documentati meglio prima di parlare a vanvera.
        • Uby scrive:
          Re: Peccato non abbiano scelto DEBIAN
          - Scritto da:
          Ti sbagli. Debian te la sistemi come vuoi sulla
          base di cosa vuoi ed è migliore di qualsiasi
          altra
          distro.
          Le altre distro pescano a piene mani da
          Debian,....senza Debian non esisterebbero
          nemmeno.

          E poi parli di Desk-Top senza saper nemmeno di
          cosa parli visto che i Desk-Top sono Gnome, GDE,
          xxf, e molti altri che si basano sul comune
          server
          X11.
          Documentati meglio prima di parlare a vanvera.Non capisco questo astio, ma cmq...Nessuno nega che Ubuntu sia basata su Debian, è noto a tutti. E tutti sappiamo che Debian è una delle distro migliori in circolazione.Ma questo non vuol dire che sia più adatta di ogni altra in ogni ambito.In ambito Desktop Ubuntu è decisamente più adatta di Debian: già preconfigurata per l'utente medio, utente root disabilitato in modo da non combinare guai inavvertitamente, software dei repository ufficiali più aggiornato rispetto al corrispettivo Debian (il chè vuol dire più features ma minore affidabilità essendo testato meno).Le stesse versioni dei DE (Gnome, KDE, xfce etc) sono configurate diversamente su Debian e su Ubuntu.Debian è un'ottima distro, ma non vuol dire che Ubuntu sia da meno.
  • Anonimo scrive:
    80mila euro
    oltre 1150 macchine con tutto il necessarioinstallato a 80.000 euro !!incredibile, è un risparmio di centinaia dieuro l'una !!in più la stabilità, le specifiche hw di granlunga più contenute rispetto alle schifezzetipo vista (la nuovissima Ubuntu Feisty dacui scrivo mi sta consumando con openoffice efirefox con 5 schede aperte 250 mb ram, madebian etch che uscirà a breve consuma oltre50 mb di meno ed è un pò più prestante)e i costi per la sicurezza di gran lunga inferioriPoi la possibilità di usare standard aperti per scambiare documenti all'interno della PA.Si, la francia anche in questo è un Paese non un immondenzaio
    • TADsince1995 scrive:
      Re: 80mila euro
      - Scritto da:
      oltre 1150 macchine con tutto il necessario
      installato a 80.000 euro !!Cioè meno di 70 euro a macchina. Se dovevano passare a Vista, oltre a dover aggiornare ognuna di queste macchine per seguire i capricci di Microsoft, avrebbero pagato certamente di più per le licenze business...Andateglielo a dire ai markettari incravattati del Get The Facts...TAD
      • Anonimo scrive:
        Re: 80mila euro
        Sveglia... i costi di migrazione NON i costi di gestione...- Scritto da: TADsince1995

        - Scritto da:

        oltre 1150 macchine con tutto il necessario

        installato a 80.000 euro !!

        Cioè meno di 70 euro a macchina. Se dovevano
        passare a Vista, oltre a dover aggiornare ognuna
        di queste macchine per seguire i capricci di
        Microsoft, avrebbero pagato certamente di più per
        le licenze
        business...

        Andateglielo a dire ai markettari incravattati
        del Get The
        Facts...

        TAD
        • Anonimo scrive:
          Re: 80mila euro
          - Scritto da:
          Sveglia... i costi di migrazione NON i costi di
          gestione...http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1923385&m_id=1923556&r=PIInfatti son proprio curioso di vedere l'andamento dei costi se mai li renderanno pubblici.Sono sorpreso non ci siano arrivati per gradi,come se fosse alla stregua di un semplice cambio di fornitore (che di per se comporta oneri straordinari).
          • Anonimo scrive:
            Re: 80mila euro

            Infatti son proprio curioso di vedere l'andamento
            dei costi se mai li renderanno pubbliciMa tu sai leggere l'italiano ?"Senza considerare il sostanziale abbassamento dei costi di TCO per la gestione delle infrastrutture informatiche, prospettiva corroborata da uno studio condotto in Europa, secondo cui la scelta dell'open source può rivelarsi vantaggiosa rispetto a quella dei sistemi proprietari."SE sai leggere l'italiano e segui i vari link ti ritrovi svariate ricerche fatte non da fornitori ma da enti che dimostrano che il TCO è inferioreRassegnatevi, le schifezze di redmond se appenasi può tutti le buttano volentieri nel cexsus, ed è solo l'inizio
          • Anonimo scrive:
            Re: 80mila euro
            -
            Rassegnatevi, le schifezze di redmond se appena
            si può tutti le buttano volentieri nel cexsus, ed
            è solo
            l'inizio
            E' solo una manovra politica per mostrare un po' di anti-americansimo, che per i mangiarane è una specie di passatempo nazionale.Tra un anno, o meno, saranno tornati a Windows. Giusto il tempo di fare qualche accordo commerciale vantaggioso.
          • Anonimo scrive:
            Re: 80mila euro
            - Scritto da:
            E' solo una manovra politica per mostrare un po'
            di anti-americansimo, che per i mangiarane è una
            specie di passatempo
            nazionale.

            Tra un anno, o meno, saranno tornati a Windows.
            Giusto il tempo di fare qualche accordo
            commerciale
            vantaggioso.Bla bla bla...Tutte chiacchere. Ci hanno messo anni per il passaggio a Linux, figurarsi se in un anno tornano a Windows... mica è gratis!
          • Anonimo scrive:
            Re: 80mila euro
            - Scritto da:
            E' solo una manovra politica per mostrare un po'
            di anti-americansimo, che per i mangiarane è una
            specie di passatempo
            nazionale.Non credo: L'impero di Microsoft scricchiola pure nel suo paese natale:http://www.informationweek.com/news/showArticle.jhtml?articleID=197800480http://www.desktoplinux.com/news/NS4958455863.htmlo in altri paesi:http://gyaku.jp/en/index.php?cmd=contentview&pid=000112http://www.computerweekly.com/Articles/2007/02/21/221941/kingfisher-migrates-to-red-hat-linux.htmhttp://weblog.infoworld.com/openresource/archives/2007/02/swedish_armed_f.htmlhttp://entertainment.newsforge.com/newsvac/07/02/13/1933232.shtml
          • Anonimo scrive:
            Re: 80mila euro
            Sai com'è, quando una società controlla la quasi totalità del mercato (purtroppo, aggiungo, perchè un po' di scelta in più non farebbe male a nessuno) è difficile che possa espandersi ulteriorment e quindi diventa molto facile trovare questo o quel settore in cui perde consensi... che è cosa ben diversa dal dire che scricchiola o roba simile che non ha nessun contatto con la realtà di oggi.- Scritto da:

            - Scritto da:


            E' solo una manovra politica per mostrare un po'

            di anti-americansimo, che per i mangiarane è una

            specie di passatempo

            nazionale.

            Non credo: L'impero di Microsoft scricchiola pure
            nel suo paese
            natale:
            http://www.informationweek.com/news/showArticle.jh
            http://www.desktoplinux.com/news/NS4958455863.html
            o in altri paesi:
            http://gyaku.jp/en/index.php?cmd=contentview&pid=0
            http://www.computerweekly.com/Articles/2007/02/21/
            http://weblog.infoworld.com/openresource/archives/
            http://entertainment.newsforge.com/newsvac/07/02/1
          • Anonimo scrive:
            Re: 80mila euro
            - Scritto da:
            Sai com'è, quando una società controlla la quasi
            totalità del mercato (purtroppo, aggiungo, perchè
            un po' di scelta in più non farebbe male a
            nessuno) è difficile che possa espandersi
            ulteriorment e quindi diventa molto facile
            trovare questo o quel settore in cui perde
            consensi... che è cosa ben diversa dal dire che
            scricchiola o roba simile che non ha nessun
            contatto con la realtà di
            oggi.non direi proprio.cerca "esempio biscotti" su questi forum... ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: 80mila euro

            non direi proprio.
            cerca "esempio biscotti" su questi forum...
            ;)Ma che biscotti e biscotti?!?! Se una società detiene ben oltre il 90% del proprio mercato di riferimento, è difficile che possa crescere, a meno che non le venga assegnato per legge un monopolio. O credi che Sky possa accrescere la propria percentuale di utenti rispetto al numero di abbonati alla pay tv?
          • Anonimo scrive:
            Re: 80mila euro
            - Scritto da:

            Infatti son proprio curioso di vedere
            l'andamento
            dei costi se mai li renderanno
            pubblici

            Ma tu sai leggere l'italiano ?Tu sai leggere quello che ho scritto io?.E' mai possiblie che se uno dice qualcosa di diverso deve essere attaccato sempre e comunque? PI dovrebbe riflettere su questi personaggi che popolano questi forum e fare un rapito collegamento sul perche' la gente non viene piu'....

            "Senza considerare il sostanziale abbassamento
            dei costi di TCO per la gestione delle
            infrastrutture informatiche, prospettiva
            corroborata da uno studio condotto in Europa,
            secondo cui la scelta dell'open source può
            rivelarsi vantaggiosa rispetto a quella dei
            sistemi
            proprietari."

            SE sai leggere l'italiano e segui i vari link ti
            ritrovi svariate ricerche fatte non da fornitori
            ma da enti che dimostrano che il TCO è
            inferioreSai il bello di queste ricerche e' che spesso non sono applicabili in toto nelle piu' svariate situazioni.

            Rassegnatevi, le schifezze di redmond se appena
            si può tutti le buttano volentieri nel cexsus, ed
            è solo
            l'inizio
            Comunque sig. ossessionato da redmond,io facevo un ragionamento del genere: gia' di per se il cambio di fornitore comporta dei costi aggiuntivi (di solito),vuoi che un passaggio cosi' radicale (al sorgente aperto) in un tempo cosi' breve non comporti degli oneri aggiuntivi non facilmente ammortizzabili nel breve/medio periodo?Non era meglio affrontare il percorso dilatandolo temporalmente e arrivarci per gradi,magari optando per vendors che offrono prezzi inferiori e standard aperti?Ecco il mio scetticismo ed il senso del mio ragionamento.Se per te questo equivale ad una bocciatura per linux,ti dico,fare a fare il fondamentalista altrove che qui si cerca di ragionare.Saluti.
          • Anonimo scrive:
            Re: 80mila euro

            Infatti son proprio curioso di vedere l'andamento
            dei costi se mai li renderanno pubblici.Tanto paga lo Stato. Cioè, i cittadini.
          • Anonimo scrive:
            Re: 80mila euro
            - Scritto da:


            Infatti son proprio curioso di vedere
            l'andamento

            dei costi se mai li renderanno pubblici.

            Tanto paga lo Stato. Cioè, i cittadini.Mentre le licenze e i costi di gestione di un altro sistema operativo li avrebbe pagati la fatina del dentino? :D"I cambiamenti sono sempre osteggiati, ma senza cambiamenti non avremmo progresso..." (era la frase di oggi dentro all'incarto del cioccolatino).
    • Anonimo scrive:
      Re: 80mila euro
      - Scritto da:
      (la nuovissima Ubuntu Feisty da
      cui scrivo mi sta consumando con openoffice e
      firefox con 5 schede aperte 250 mb ramquindi Ubuntu fa schifo perchè non ti sfrutta a dovere la tua RAM.FREE RAM IS BAD
      • Anonimo scrive:
        Re: 80mila euro
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        (la nuovissima Ubuntu Feisty da

        cui scrivo mi sta consumando con openoffice e

        firefox con 5 schede aperte 250 mb ram

        quindi Ubuntu fa schifo perchè non ti sfrutta a
        dovere la tua
        RAM.
        FREE RAM IS BADma ram in cache "a posteriori" e non in prefetch è good, that's the linux way :p
      • Anonimo scrive:
        Re: 80mila euro
        - Scritto da:
        quindi Ubuntu fa schifo perché non ti sfrutta a
        dovere la tua
        RAM.
        FREE RAM IS BADQuesta RAM lazzarona! A lavorare nei PC in miniera! 8)Magari argomenti tecnicamente la tua frase, così invece di scherzarci sopra posso imparare il tuo punto di vista? :)
    • DarkSchneider scrive:
      Re: 80mila euro
      - Scritto da:
      oltre 1150 macchine con tutto il necessario
      installato a 80.000 euro !!

      incredibile, è un risparmio di centinaia di
      euro l'una !!

      in più la stabilità, le specifiche hw di gran
      lunga più contenute rispetto alle schifezze
      tipo vista (la nuovissima Ubuntu Feisty da
      cui scrivo mi sta consumando con openoffice e
      firefox con 5 schede aperte 250 mb ram, ma
      debian etch che uscirà a breve consuma oltre
      50 mb di meno ed è un pò più prestante)
      e i costi per la sicurezza di gran lunga inferiori

      Poi la possibilità di usare standard aperti per
      scambiare documenti all'interno della
      PA.

      Si, la francia anche in questo è un Paese
      non un immondenzaioC'è solo un particolare... sto scrivendo da Debian Etch!!e si.... il boot è velocissimo! e a parte i wireless che ho dovuto configurare il tutto andava già a meraviglia!
    • Anonimo scrive:
      Re: 80mila euro
      - Scritto da:
      oltre 1150 macchine con tutto il necessario
      installato a 80.000 euro !!

      incredibile, è un risparmio di centinaia di
      euro l'una !!

      in più la stabilità, le specifiche hw di gran
      lunga più contenute rispetto alle schifezze
      tipo vista (la nuovissima Ubuntu Feisty da
      cui scrivo mi sta consumando con openoffice e
      firefox con 5 schede aperte 250 mb ram, ma
      debian etch che uscirà a breve consuma oltre
      50 mb di meno ed è un pò più prestante)
      e i costi per la sicurezza di gran lunga inferiori

      Poi la possibilità di usare standard aperti per
      scambiare documenti all'interno della
      PA.

      Si, la francia anche in questo è un Paese
      non un immondenzaioWOW un risparmio INCREDIBILE!! Se sommate tutte le ore che i linari passano sul forum di PI e si fa un calcolo di quanta forza lavoro per zappare è stata persa.. beh altro che 80.000 euro!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: 80mila euro
        - Scritto da:
        Se sommate tutte le ore che i linari passano sul
        forum di PI e si fa un calcolo di quanta forza
        lavoro per zappare è stata persa.. beh altro che
        80.000
        euro!!!Ora capisco perché Vista è cosi' caro: La Microsoft deve pagare voi astroturfer per questi commenti su PI :D !
      • Uby scrive:
        Re: 80mila euro
        - Scritto da:
        WOW un risparmio INCREDIBILE!!

        Se sommate tutte le ore che i linari passano sul
        forum di PI e si fa un calcolo di quanta forza
        lavoro per zappare è stata persa.. beh altro che
        80.000
        euro!!!Molto fine, non c'è che dire.Sembra diventata un abitudine insultare quando non si hanno argomentazioni.Da una parte come dall'altra, sia ben chiaro.
        • Anonimo scrive:
          Re: 80mila euro
          - Scritto da: Uby

          - Scritto da:

          WOW un risparmio INCREDIBILE!!



          Se sommate tutte le ore che i linari passano sul

          forum di PI e si fa un calcolo di quanta forza

          lavoro per zappare è stata persa.. beh altro che

          80.000

          euro!!!

          Molto fine, non c'è che dire.
          Sembra diventata un abitudine insultare quando
          non si hanno
          argomentazioni.
          Da una parte come dall'altra, sia ben chiaro.Ti quoto Uby pur essendo dalla parte opposta la tua.
  • Anonimo scrive:
    il MARATONETA colpisce ancora
    C'è sempre meno TRIPPA x GATTI per il DRAGA.W la France!!
    • Anonimo scrive:
      Re: il MARATONETA colpisce ancora
      Si, diciamo che su chili e chili di trippa un pezzettino è stato tolto al "Draga", come lo chiami tu... tutto questo entusiasmo mi sembra un po' fuori luogo per nemmeno 1500 computer...- Scritto da:
      C'è sempre meno TRIPPA x GATTI per il DRAGA.

      W la France!!
      • Anonimo scrive:
        Re: il MARATONETA colpisce ancora
        - Scritto da:
        Si, diciamo che su chili e chili di trippa un
        pezzettino è stato tolto al "Draga", come lo
        chiami tu... tutto questo entusiasmo mi sembra un
        po' fuori luogo per nemmeno 1500
        computer...

        - Scritto da:

        C'è sempre meno TRIPPA x GATTI per il DRAGA.



        W la France!!leggere il seguente thread:http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1923385&m_id=1924399&r=PI
        • Anonimo scrive:
          Re: il MARATONETA colpisce ancora
          Io invece ti invito a leggere questo articolo http://www.macitynet.it/macity/aA27402/index.shtml, che parla della situazione a febbraio di questo anno, in cui vengono riportate le quote di mercato dei vari sistemi operativi:- Win XP 84,33%- Mac OS X 6,38%- Win 2000 4,75%- Win 98 1,50%- Win Vista 0,93%- Linux 0,42%Sottolineo inoltre che nell'articolo viene anche detto che Win ME ha a tutt'oggi una percentuale di diffusione superiore a Linux (purtroppo non riporta il valore, per questo non l'ho inserito nella classifica).

          leggere il seguente thread:

          http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1923385&m_i
          • Anonimo scrive:
            Re: il MARATONETA colpisce ancora
            hai capito quello che ho scritto?Invitavo a leggere _tutto_ il thread altrimenti parlavo di post no? - Scritto da:
            Io invece ti invito a leggere questo articolo
            http://www.macitynet.it/macity/aA27402/index.shtml

            - Win XP 84,33%
            - Mac OS X 6,38%
            - Win 2000 4,75%
            - Win 98 1,50%
            - Win Vista 0,93%
            - Linux 0,42%

            Sottolineo inoltre che nell'articolo viene anche
            detto che Win ME ha a tutt'oggi una percentuale
            di diffusione superiore a Linux (purtroppo non
            riporta il valore, per questo non l'ho inserito
            nella
            classifica).




            leggere il seguente thread:




            http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1923385&m_i
          • Anonimo scrive:
            Re: il MARATONETA colpisce ancora
            Bene, l'ho letto e allora? E' uno dei tanti thread dove si discute dei pregi e difetti di Linux, del fatto che sia o meno comodo per l'utenza non esperta ecc ecc. Quindi? Vuoi anche trarre delle conclusioni o ti limiti a consigliare una lettura?- Scritto da:
            hai capito quello che ho scritto?
            Invitavo a leggere _tutto_ il thread altrimenti
            parlavo di post no?
          • Anonimo scrive:
            Re: il MARATONETA colpisce ancora
            No,sottolinea esattamente,anzi rafforza le tue conclusioni aggiungendo quanto si menta pur di vedere quello che non esiste nella realta' nascondendo il resto.Hai detto bene _1500_ computer contro i milioni di altri PC in mano a windows.Eppure sembra che tutto cambi....bah magia!! :-)- Scritto da:
            Bene, l'ho letto e allora? E' uno dei tanti
            thread dove si discute dei pregi e difetti di
            Linux, del fatto che sia o meno comodo per
            l'utenza non esperta ecc ecc. Quindi? Vuoi anche
            trarre delle conclusioni o ti limiti a
            consigliare una
            lettura?

            - Scritto da:

            hai capito quello che ho scritto?

            Invitavo a leggere _tutto_ il thread altrimenti

            parlavo di post no?
      • Anonimo scrive:
        Re: il MARATONETA colpisce ancora
        - Scritto da:
        Si, diciamo che su chili e chili di trippa un
        pezzettino è stato tolto al "Draga", come lo
        chiami tu... tutto questo entusiasmo mi sembra un
        po' fuori luogo per nemmeno 1500
        computer...E' da tempo che prosegue queto trend sempre in crescita.Fossi in te mi preoccuperei per tempo.
        • Anonimo scrive:
          Re: il MARATONETA colpisce ancora
          Visto che non sono Bill Gates nè un suo erede, non è che abbia troppo di cui preoccuparmi. Anzi ti dirò, se domani al quasi monopolio Microsoft succederà una situazione più bilanciata, con 2 o 3 sistemi operativi a spartirsi equamente il mercato, sarò molto felice. La concorrenza favorisce gli utenti, no?Ciò non toglie che il trend di Linux, per quanto positivo, sia stato fino ad ora talmente lento da non far prevedere stravolgimenti nel predominio Microsoft ancora per molto tempo.

          E' da tempo che prosegue queto trend sempre in
          crescita.
          Fossi in te mi preoccuperei per tempo.
          • Anonimo scrive:
            Re: il MARATONETA colpisce ancora
            Ben detto....anzi per dirla fino in fondo hai solo detto la verita'.- Scritto da:
            Visto che non sono Bill Gates nè un suo erede,
            non è che abbia troppo di cui preoccuparmi. Anzi
            ti dirò, se domani al quasi monopolio Microsoft
            succederà una situazione più bilanciata, con 2 o
            3 sistemi operativi a spartirsi equamente il
            mercato, sarò molto felice. La concorrenza
            favorisce gli utenti,
            no?
            Ciò non toglie che il trend di Linux, per quanto
            positivo, sia stato fino ad ora talmente lento da
            non far prevedere stravolgimenti nel predominio
            Microsoft ancora per molto
            tempo.




            E' da tempo che prosegue queto trend sempre in

            crescita.

            Fossi in te mi preoccuperei per tempo.
Chiudi i commenti