Lo pseudo-polimero che si autoripara

Ricercatori realizzano un materiale in grado di comportarsi come un polimero e di autoripararsi in caso di graffi e piccole lesioni. Ideale per coperture a prova di danno, come la verniciatura delle automobili

Roma – Un team di ricerca congiunto della Case Western Reserve University di Cleveland e dell’Università di Friburgo (Germania) ha realizzato un materiale con proprietà autoriparanti, in grado di presentare le stesse caratteristiche di un polimero pur non essendo, nei fatti, un polimero.

Il materiale viene definito come “polimero metallo-supramolecolare”, ed è composto da fila di molecole corte che si comportano tutte alla stessa maniera. I ricercatori sono poi riusciti a rendere il composto sensibile alla luce ultravioletta, in presenza della quale le molecole del polimero fondono e vanno a riempire le aree in cui il composto risulta deficitario .

Nel video dimostrativo, girato direttamente nei laboratori di ricerca, gli studiosi che hanno sintetizzato il nuovo materiale plastico spiegano le sue proprietà autorigeneranti: una lama di rasoio taglia l’intera superficie di un piccolo campione del super-polimero, ma l’esposizione ai raggi UV consente al sample di “guarire” dal taglio in una manciata di secondi.

Notevoli, dicono gli autori dello studio, le potenzialità della nuova tecnologia polimerica. Certo vanno considerati i possibili effetti negativi delle fonti di calore sulle coperture plastiche autorigeneranti, ma i ricercatori non hanno dubbi sul futuro impiego del materiale in applicazioni pratiche concrete.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • StefanoAI scrive:
    AGCdM
    AGCdM - Web ProxyNavigare anonimamente è un tuo diritto,Evitare la censura è un tuo dovere!http://agcdm.com
  • Ciccio Bagongo scrive:
    fail
    Finanza lasciatevelo dire siete dei falliti!!
  • la fabina scrive:
    sempre al servizio dei ricchi...
    sempre al servizio dei ricchi...
  • cazzo di budda scrive:
    gdghdjsghjgh
    gfudsfghks afksdgyfuhrteiytfdghf jkhdgjhfgd jkhsdfffffffff ffffffffffffffff
  • anonimo scrive:
    l'iitalia...
    ecco cosa fà l'italia... si attiva per bloccare un sito che offre un servizio meno fraudolento di quello che offre lo stato stessoe il problema è che ne vanno pure fieri
  • Bob Gordon scrive:
    Mha...
    Illusi. Sottovalutano il potere dell'anti-censura.
  • lolly polo scrive:
    artisti
    ma ci sono ancora dei pseudo artisti convinti di poter vendere una loro opera riprodotta migliaia di volte a 15 euro l'una?
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: artisti
      - Scritto da: lolly polo
      ma ci sono ancora dei pseudo artisti convinti di
      poter vendere una loro opera riprodotta migliaia
      di volte a 15 euro l'una?Sì ma sono una razza in via di estinzione, per fortuna mia e degli altri artisti onesti che non truffiamo chi vuol essere così onorato da ascoltarci.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 aprile 2011 16.32-----------------------------------------------------------
  • giumy73 scrive:
    ... anche diversi inganni
    La cosa migliore da fare è cambiare le impostazioni della connessione internet, scegliendo i due open dns al posto di dns automatici, e poi un sistema di connessione via proxy a piacere, tipo Ultrasurf, in combinazione con il plugin WJ per Firefox.Bloccare gli accessi a livello di dns nn serve, se se ne possono tranquillamente usare altri rispetto a quelli predefiniti dal provider.Ma quando si inventano queste restrizioni, che tipologia di utenti internet hanno in mente?
    • ThEnOra scrive:
      Re: ... anche diversi inganni
      - Scritto da: giumy73
      La cosa migliore da fare è cambiare le
      impostazioni della connessione internet,
      scegliendo i due open dns al posto di dns
      automatici, e poi un sistema di connessione via
      proxy a piacere, tipo Ultrasurf, in combinazione
      con il plugin WJ per
      Firefox.
      Bloccare gli accessi a livello di dns nn serve,
      se se ne possono tranquillamente usare altri
      rispetto a quelli predefiniti dal
      provider.
      Ma quando si inventano queste restrizioni, che
      tipologia di utenti internet hanno in
      mente?Mio padre (con tutto il rispetto, ovvio!)Ovvio che per chi scrive su PI, almeno questo m'immagino, sia un'operazione semplice.Ma per il "donwloader" occasionale credo sia una cosa assai difficile, del tipo: ti insegno ad usare il sito "anonymous" per accedere a BT e tu mi rispondi "che'ggenio! ma tu sei un hacker!" :|Spero di aver reso l'idea.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: ... anche diversi inganni

        Ma per il "donwloader" occasionale credo sia una
        cosa assai difficile, del tipo: ti insegno ad
        usare il sito "anonymous" per accedere a BT e tu
        mi rispondi "che'ggenio! ma tu sei un hacker!"
        :|

        Spero di aver reso l'idea.Al downloader occasionale insegno a usare rapidshare e megavideo, faccio molto prima.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: ... anche diversi inganni
        - Scritto da: ThEnOra
        - Scritto da: giumy73

        La cosa migliore da fare è cambiare le

        impostazioni della connessione internet,

        scegliendo i due open dns al posto di dns

        automatici, e poi un sistema di connessione via

        proxy a piacere, tipo Ultrasurf, in
        combinazione

        con il plugin WJ per

        Firefox.

        Bloccare gli accessi a livello di dns nn serve,

        se se ne possono tranquillamente usare altri

        rispetto a quelli predefiniti dal

        provider.

        Ma quando si inventano queste restrizioni, che

        tipologia di utenti internet hanno in

        mente?


        Mio padre (con tutto il rispetto, ovvio!)
        Ovvio che per chi scrive su PI, almeno questo
        m'immagino, sia un'operazione
        semplice.
        Ma per il "donwloader" occasionale credo sia una
        cosa assai difficile, del tipo: ti insegno ad
        usare il sito "anonymous" per accedere a BT e tu
        mi rispondi "che'ggenio! ma tu sei un hacker!"
        :|

        Spero di aver reso l'idea.E' per questo che esiste la mia guida.Per far sì che tuo padre possa accedervi lo stesso.
        • ThEnOra scrive:
          Re: ... anche diversi inganni
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

          E' per questo che esiste la mia guida.
          Per far sì che tuo padre possa accedervi lo
          stesso.Accetti donazioni PayPal?
          • Sgabbio scrive:
            Re: ... anche diversi inganni
            hai un umorismo poco incline alla discussione :D
          • ThEnOra scrive:
            Re: ... anche diversi inganni
            - Scritto da: Sgabbio
            hai un umorismo poco incline alla discussione :DUn lavoro ben fatto va riconosciuto! :D
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: ... anche diversi inganni
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato



            E' per questo che esiste la mia guida.

            Per far sì che tuo padre possa accedervi lo

            stesso.


            Accetti donazioni PayPal?Se vuoi ringraziarmi per la mia guida, fai una donazione alla EFF.
  • Dr. Stephen Falken scrive:
    articolo
    Se ne parla anche qui. Con annesso link per bypass.http://torrentfreak.com/btjunkie-starts-proxy-to-bypass-italian-blockade-110425/
  • il solito bene informato scrive:
    grandi!
    sono riusciti a bloccare con il silicone due buchi del colapasta!Chi ben comincia...
  • beejaygutie rrez scrive:
    btjunkie.org
    btjunkie.org
  • mikronimo scrive:
    Un'ultima cosa...
    Aspettavo la risposta di thenora per aggiungere una cosa, ma le mie ultime argomentazioni non devono averlo interessato, quindi parlo ora; quello che penso non vuole essere una istigazione alla pirateria, ne una sua assoluta giustificazione, ma vuole essere una difesa della libertà di scambio e comunicazione sulla rete, che è forse l'unica vera e assolutamente libera (per ora) maniera di comunicare che ci è rimasta; la rete ha dei difetti? Si, molti (la pedo-XXXXXgrafia, le informazioni criminali e terroristiche che vi viaggiano, ecc.); anche il fuoco (ed il suo calore) è pericoloso, ma senza vivremmo al freddo e mangeremmo tutto crudo; di esempi di cose con due facce se ne possono fare infinitamente ma il concetto è sempre lo stesso: senza libertà la vita è un inferno e tanta gente è morta per ottenerla; mi sono divertito a fare un conto approssimativo delle perdite delle case cinematografiche basandomi su Avatar, il film di più grande sucXXXXX della storia; incassi (solo riguardanti i biglietti al cinema) 2,8 MILIARDI di dollari; su TPB ci sono una ventina di pagine di file con un mucchio di singoli seeders (o al più sono due o tre), svariati con decine, alcuni file con qualche centinaio di seeders e uno da circa 750, quindi la somma degli scaricamenti completi (i seeders appunto) è intorno ai 2000 circa; facciamo che insieme ad altri siti che ospitano quei file il totale possa essere addirittura di 10.000; considerando che il costo medio dei biglietti è intorno ai 5 euro (dai 3,5 dei giorni in offerta ad un massimo di 6,5 per sabati e domeniche) il totale è 50.000 euro di ricavi persi; fossero anche 500.000 (che è una bella cifra lo riconosco) sarebbero una goccia rispetto al totale; la domanda è: quanto costa mettere in movimento uno studio legale che porti avanti una causa a livello mondiale per recuperare percentuali irrisorie rispetto a ciò che già le case cinematografiche guadagnano, davanti ai compensi a volte di milioni o decine di milioni degli attori, ai costi di produzione di centinaia di milioni (che evidentemente le case possono permettersi comunque, perché li hanno guadagnati o perché le banche ritengono siano un rischio accettabile); risposta: molto, molto di più e se ci sommiamo la nostra libertà, infinitamente di più. Inaccettabile, eppure gli avvocati lavorano e tanto. I crimini sono altri, le regole da imporre, che salvaguardino le persone non le corporation, altre. Sono un idealista ed un ingenuo perché vorrei maggiore giustizia e me ne frego se qualche inutile fallito di dirigente o imprenditore non potrà comprare un'insulso diamante all'amante o alla moglie, o non potrà sfoggiare la casa o la macchina di lusso? Si, è vero, lo sono. Esisteranno sempre i dementi che si faranno imbambolare dalla mazzetta che qualcuno gli sventolerà sotto il naso e cercheranno di fare il possibile (ma non solo) per arricchire di più chi è già ricco e al sicuro, alla faccia delle persone che, almeno, meriterebbero di avere la libertà di comunicare e scambiare quello che vogliono fra di loro; sta a noi rifiutarci di essere pecore e se questo significa scaricare un film (con il mio vecchio computer, comprato quando potevo) che non avrei potuto andare al cinema a guardare perché non ho soldi neanche per mettere la benzina, bene lo farò e (a parte gli altri problemi che posso avere) dormirò sapendo di non aver rubato niente a nessuno.
    • ThEnOra scrive:
      Re: Un'ultima cosa...
      - Scritto da: mikronimo
      quello che penso non vuole essere una istigazione
      alla pirateria, ne una sua assoluta
      giustificazione, ma vuole essere una difesa della
      libertà di scambio e comunicazione sulla rete,
      che è forse l'unica vera e assolutamente libera
      (per ora) maniera di comunicare che ci è rimasta;Invece quello che voglio sostenere io è che io ho il DIRITTO di essere LIBERO di decidre cosa fare della mia opera dell'ingegno.
      • krane scrive:
        Re: Un'ultima cosa...
        - Scritto da: ThEnOra
        - Scritto da: mikronimo

        quello che penso non vuole essere una

        istigazione alla pirateria, ne una sua

        assoluta giustificazione, ma vuole

        essere una difesa della libertà di

        scambio e comunicazione sulla rete,

        che è forse l'unica vera e assolutamente

        libera (per ora) maniera di comunicare

        che ci è rimasta;
        Invece quello che voglio sostenere io è che io ho
        il DIRITTO di essere LIBERO di decidre cosa fare
        della mia opera dell'ingegno.E gli altri vogliono essere liberi di fare cio' che voglio delle opere di ingegno che trovano pubblicate.Dov'e' il limite ? Dove finisce una liberta' ed inizia l'altra ?
        • ThEnOra scrive:
          Re: Un'ultima cosa...
          - Scritto da: krane
          - Scritto da: ThEnOra

          - Scritto da: mikronimo



          quello che penso non vuole essere una


          istigazione alla pirateria, ne una sua


          assoluta giustificazione, ma vuole


          essere una difesa della libertà di


          scambio e comunicazione sulla rete,


          che è forse l'unica vera e assolutamente


          libera (per ora) maniera di comunicare


          che ci è rimasta;


          Invece quello che voglio sostenere io è che io
          ho

          il DIRITTO di essere LIBERO di decidre cosa fare

          della mia opera dell'ingegno.

          E gli altri vogliono essere liberi di fare cio'
          che voglio delle opere di ingegno che trovano
          pubblicate.Pubblicate da chi? Da me? Non credo.
          Dov'e' il limite ?Te l'ho detto sopra.
          Dove finisce una liberta' ed
          inizia l'altra
          ?La tua finisce nel momento in cui io non ti autorizzo a pubblicare/condividere le mie opere, e la tua inizia nel momento in cui decidi, liberamente, di non accedere al mio contenuto perchè non ti stanno bene le mie condizioni.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Un'ultima cosa...
            - Scritto da: ThEnOra
            Pubblicate da chi? Da me? Non credo.Allora non pubblicarle e non vedo il problema.Se pubblichi rinunci a controllare chi può accedere all'opera e quindi rinunci anche a controllare cosa ne farà.
            La tua finisce nel momento in cui io non ti
            autorizzo a pubblicare/condividere le mie opere,Non puoi limitarmi se ti pago senza importi limitazioni ai soldi che ti dò.
            e la tua inizia nel momento in cui decidi,
            liberamente, di non accedere al mio contenuto
            perchè non ti stanno bene le mie condizioni.Le tue condizioni senza la mia firma sopra valgono come carta igienica usata.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Un'ultima cosa...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: ThEnOra

            Pubblicate da chi? Da me? Non credo.

            Allora non pubblicarle e non vedo il problema.
            Se pubblichi rinunci a controllare chi può
            accedere all'opera e quindi rinunci anche a
            controllare cosa ne
            farà.Se pubblichi rinunci a controllare: ecco è questo il punto che tu non capisci. Almeno nella società in cui viviamo, per fortnua, non è così.Vuoi cambiare le cose, fallo. Fino ad allora, il tuo discorso, nonostante sia suggestivo e, perchè no, condivisibile, purtroppo collide con la realtà. Punto.

            La tua finisce nel momento in cui io non ti

            autorizzo a pubblicare/condividere le mie opere,

            Non puoi limitarmi se ti pago senza importi
            limitazioni ai soldi che ti
            dò.Chissà perchè invece si. Non lo dico io, la società in cui viviamo... almeno in cui io vivo. Tu?

            e la tua inizia nel momento in cui decidi,

            liberamente, di non accedere al mio contenuto

            perchè non ti stanno bene le mie condizioni.

            Le tue condizioni senza la mia firma sopra
            valgono come carta igienica
            usata.Mah, chissa perchè qui mi sento di dirti che hai torto marcio, basta citare il regime delle licenze software.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Un'ultima cosa...
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            - Scritto da: ThEnOra


            Pubblicate da chi? Da me? Non credo.



            Allora non pubblicarle e non vedo il problema.

            Se pubblichi rinunci a controllare chi può

            accedere all'opera e quindi rinunci anche a

            controllare cosa ne

            farà.

            Se pubblichi rinunci a controllare: ecco è questo
            il punto che tu non capisci. Almeno nella società
            in cui viviamo, per fortnua, non è così.Perché, poniamo che io o le mie idee ti stiamo antipatici e non vuoi che io acceda alla tua opera: una volta che l'hai pubblicata, puoi forse impedirmi di andare al negozio e comprarla? Che fai, diffondi la mia foto in un volantino ai negozianti con su scritto "Non vendete a questo tizio"? No non puoi farlo e se lo facessi sia tu che il negoziante lo facesse sareste denunciabili.Quindi pubblicando l'opera perdi il controllo su di essa e non sei più in grado di controllare chi può accedervi e chi no.
            Vuoi cambiare le cose, fallo.E' già così. Non c'è nulla da cambiare. Cambiale tu, se ci riesci, così nessuno ti comprerà più nulla.
            Fino ad allora, il
            tuo discorso, nonostante sia suggestivo e, perchè
            no, condivisibile, purtroppo collide con la
            realtà.
            Punto.In your dreams :)


            La tua finisce nel momento in cui io non ti


            autorizzo a pubblicare/condividere le mie
            opere,



            Non puoi limitarmi se ti pago senza importi

            limitazioni ai soldi che ti

            dò.

            Chissà perchè invece si. Non lo dico io, la
            società in cui viviamo... almeno in cui io vivo.
            Tu?Io scrivo sulle banconote in caratteri microscopici che puoi usare quei soldi solo per comprarci un clistere, e se non li usi per quello qualunque tua pretesa nei miei confronti riguardo l'utilizzo di ciò che ti ho comprato è priva di fondamento.


            e la tua inizia nel momento in cui decidi,


            liberamente, di non accedere al mio contenuto


            perchè non ti stanno bene le mie condizioni.



            Le tue condizioni senza la mia firma sopra

            valgono come carta igienica

            usata.

            Mah, chissa perchè qui mi sento di dirti che hai
            torto marcio, basta citare il regime delle
            licenze software.Che essendo limitative verso il consumatore devono essere firmate per avere valore, visto che le clausole vessatorie non sono sostituibili dalla firma elettronica (e comunque non avverrebbe neanche quella nel caso di musica o film).Che tu vuoi impedirmi il diritto di reXXXXX per gli acquisti a distanza, diritto che invece mi è permesso nel caso dei libri (che sono opere dell'ingegno e sotto copyright pure loro).Che se il tuo software fa schifo i soldi indietro non me li ridai.Che non mi dai il codice sorgente e mi vieti di disassemblare il tuo software per esaminarlo o adattarlo alle mie esigenze, però allo stesso tempo se mi crea perdite di dati non ti prendi responsabilità e dici che sono problemi miei.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Un'ultima cosa...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato



            Se pubblichi rinunci a controllare: ecco è
            questo

            il punto che tu non capisci. Almeno nella
            società

            in cui viviamo, per fortnua, non è così.

            Perché, poniamo che io o le mie idee ti stiamo
            antipatici e non vuoi che io acceda alla tua
            opera: una volta che l'hai pubblicata, puoi forse
            impedirmi di andare al negozio e comprarla? Che
            fai, diffondi la mia foto in un volantino ai
            negozianti con su scritto "Non vendete a questo
            tizio"? No non puoi farlo e se lo facessi sia tu
            che il negoziante lo facesse sareste
            denunciabili.
            Quindi pubblicando l'opera perdi il controllo su
            di essa e non sei più in grado di controllare chi
            può accedervi e chi
            no.Non ti sembra una spiega banale? Mi aspetto di più da te.La mia replica la trovi all'art. 16, legge 633/41.

            Vuoi cambiare le cose, fallo.

            E' già così. Non c'è nulla da cambiare. Cambiale
            tu, se ci riesci, così nessuno ti comprerà più
            nulla.


            Fino ad allora, il

            tuo discorso, nonostante sia suggestivo e,
            perchè

            no, condivisibile, purtroppo collide con la

            realtà.

            Punto.

            In your dreams :)Dreams come true :)



            La tua finisce nel momento in cui io non ti



            autorizzo a pubblicare/condividere le mie

            opere,





            Non puoi limitarmi se ti pago senza importi


            limitazioni ai soldi che ti


            dò.



            Chissà perchè invece si. Non lo dico io, la

            società in cui viviamo... almeno in cui io vivo.

            Tu?

            Io scrivo sulle banconote in caratteri
            microscopici che puoi usare quei soldi solo per
            comprarci un clistere, e se non li usi per quello
            qualunque tua pretesa nei miei confronti riguardo
            l'utilizzo di ciò che ti ho comprato è priva di
            fondamento.Non posso non dar ragione al tuo esempio, ma sai benissimo che non è questa la questione.



            e la tua inizia nel momento in cui decidi,



            liberamente, di non accedere al mio
            contenuto



            perchè non ti stanno bene le mie condizioni.





            Le tue condizioni senza la mia firma sopra


            valgono come carta igienica


            usata.



            Mah, chissa perchè qui mi sento di dirti che hai

            torto marcio, basta citare il regime delle

            licenze software.

            Che essendo limitative verso il consumatore
            devono essere firmate per avere valore, visto che
            le clausole vessatorie non sono sostituibili
            dalla firma elettronica (e comunque non
            avverrebbe neanche quella nel caso di musica o
            film).
            Che tu vuoi impedirmi il diritto di reXXXXX per
            gli acquisti a distanza, diritto che invece mi è
            permesso nel caso dei libri (che sono opere
            dell'ingegno e sotto copyright pure
            loro).
            Che se il tuo software fa schifo i soldi indietro
            non me li
            ridai.
            Che non mi dai il codice sorgente e mi vieti di
            disassemblare il tuo software per esaminarlo o
            adattarlo alle mie esigenze, però allo stesso
            tempo se mi crea perdite di dati non ti prendi
            responsabilità e dici che sono problemi
            miei.1. Se sostieni che le licenze sw in sé non sono valide, sono certo che ti starai basando su fatti concreti. Link?2. Vedo che le condizioni del sw M$ le conosci bene e m'immagino che non usi i loro sw, giusto?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 aprile 2011 16.10-----------------------------------------------------------
          • krane scrive:
            Re: Un'ultima cosa...
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato


            Se pubblichi rinunci a controllare: ecco


            è questo il punto che tu non capisci.


            Almeno nella società in cui viviamo, per


            fortnua, non è così.

            Perché, poniamo che io o le mie idee ti

            stiamo antipatici e non vuoi che io

            acceda alla tua opera: una volta che

            l'hai pubblicata, puoi forse impedirmi di

            andare al negozio e comprarla? Che

            fai, diffondi la mia foto in un volantino

            ai negozianti con su scritto "Non vendete

            a questo tizio"? No non puoi farlo e se

            lo facessi sia tu che il negoziante

            lo facesse sareste denunciabili.

            Quindi pubblicando l'opera perdi il

            controllo su di essa e non sei più in

            grado di controllare chi può accedervi

            e chi no.
            Non ti sembra una spiega banale? Mi aspetto di
            più da te.
            La mia replica la trovi all'art. 16, legge 633/41.La pena di morte e' giusta e sacrosante, la spiegazione la trovi nella legislazione di diversi stati (italia compresa); se poi vogliamo parlare di cosa e' giusto o sbagliato relativamente alle regole non possiamo nasconderci dietro a un "la legge e' cosi".E' proprio di quello che stiamo parlando: la legge non e' in grado a livello pratico di gestire la situazione attuale, come si puo' modificare e migliorare ?
          • ThEnOra scrive:
            Re: Un'ultima cosa...
            - Scritto da: krane


            La pena di morte e' giusta e sacrosante, la
            spiegazione la trovi nella legislazione di
            diversi stati (italia compresa); se poi vogliamo
            parlare di cosa e' giusto o sbagliato
            relativamente alle regole non possiamo
            nasconderci dietro a un "la legge e'
            cosi".Almeno, io non stavo facendo un discorso su cosa è giusto o sbagliato.Chi sono io per poterlo fare? Posso dire come la penso, ma sarebbe solo un giudizio soggettivo e non assoluto.Poi, la giustizia (il sistema giuridico) in sè è relativa e varia da società a società, da stato a stato. Questo lo impari alla terza media, almeno nel mio caso, durante l'ora di educazione civica.Brevemente: per legge all'autore di un'opera vengono riconosciuti diversi diritti, che sono di tipo esclusivo.L'art. 12 stabilisce il diritto esclusivo di sfruttamento economico dell'opera in ogni modo e forma, e l'art. 16 invece garantisce il diritto esclusivo di comunicazione al pubblico anche dopo la sua prima diffusione pubblica. Sintesi: l'esatto opposto di ciò che Luco sostiene.Questi sono i fatti e la realtà.Vogliamo invece discutere sulla "bontà" della legge?Da dove iniziamo?
            E' proprio di quello che stiamo parlando: la
            legge non e' in grado a livello pratico di
            gestire la situazione attuale, come si puo'
            modificare e migliorare
            ?Quello che dovrebbe essere migliorato della legge sul diritto d'autore è la parte relativa alle difese e sanzioni civili/penali.La parte relativa alla SIAE invece è da eliminare.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Un'ultima cosa...
            - Scritto da: ThEnOra
            L'art. 12 stabilisce il diritto esclusivo di
            sfruttamento economico dell'opera in ogni modo e
            forma, e l'art. 16 invece garantisce il diritto
            esclusivo di comunicazione al pubblico anche dopo
            la sua prima diffusione pubblica. Sintesi:
            l'esatto opposto di ciò che Luco sostiene.Io non ho sostenuto questo, ho sostenuto (e sostengo) che nel momento in cui l'opera è stata diffusa al pubblico l'autore non è più in grado di controllarla, né può impedire a qualcuno di accedere all'opera.Se tu hai un'opera tua non pubblicata e io ti sto sui maroni tu sei libero di non farmela avere a prescindere da cosa posso offrirti in cambio. Ma se la pubblichi, io potrò averla anche se ti sto sui maroni, perché non dovrò più rivolgermi necessariamente a te, ma potrò farlo attraverso un pubblico esercizio che per legge è obbligato a vendermi ciò che espone e mette in vendita (e se non lo fa rischia sanzioni anche pesanti). Quindi tu nel momento in cui pubblichi hai perso il controllo su chi può accedere all'opera e chi no.Questo ho detto, e questo ripeto. Puoi smentirlo?
          • ThEnOra scrive:
            Re: Un'ultima cosa...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: ThEnOra

            L'art. 12 stabilisce il diritto esclusivo di

            sfruttamento economico dell'opera in ogni modo e

            forma, e l'art. 16 invece garantisce il diritto

            esclusivo di comunicazione al pubblico anche
            dopo

            la sua prima diffusione pubblica. Sintesi:

            l'esatto opposto di ciò che Luco sostiene.

            Io non ho sostenuto questo, ho sostenuto (e
            sostengo) che nel momento in cui l'opera è stata
            diffusa al pubblico l'autore non è più in grado
            di controllarla, né può impedire a qualcuno di
            accedere
            all'opera.
            Se tu hai un'opera tua non pubblicata e io ti sto
            sui maroni tu sei libero di non farmela avere a
            prescindere da cosa posso offrirti in cambio. Ma
            se la pubblichi, io potrò averla anche se ti sto
            sui maroni, perché non dovrò più rivolgermi
            necessariamente a te, ma potrò farlo attraverso
            un pubblico esercizio che per legge è obbligato a
            vendermi ciò che espone e mette in vendita (e se
            non lo fa rischia sanzioni anche pesanti). Quindi
            tu nel momento in cui pubblichi hai perso il
            controllo su chi può accedere all'opera e chi
            no.
            Questo ho detto, e questo ripeto. Puoi smentirlo?Ti ho risposto parlandoti di un diritto.Concordo con te che dopo la pubblicazione il controllo, e i fatti lo dimostrano, è pressoché impossibile. Non ti smentisco. Questà è la realtà.La questione, per me, riguarda il rispetto del diritto di cui ti ho parlato.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Un'ultima cosa...
            - Scritto da: krane
            La pena di morte e' giusta e sacrosante, la
            spiegazione la trovi nella legislazione di
            diversi stati (italia compresa);Solo un appunto, l'Italia da qualche anno ha abolito la pena di morte anche per i reati commessi dai militari in tempo di guerra (art.27 comma 4 Cost. "Non è ammessa la pena di morte"). Se poi vuoi dire che l'ergastolo, quando applicato, è equivalente alla pena di morte, sono d'accordo con te, per me va abolito anche l'ergastolo semplicemente perché contrario al comma subito prima (il comma 3 sempre dell'art.27) "Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato " (è ovvio che una pena che duri fino alla morte del reo non rieducherebbe nessuno, né spronerebbe il condannato a cercare di essere rieducato, tanto sempre in carcere rimane)
          • krane scrive:
            Re: Un'ultima cosa...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: krane

            La pena di morte e' giusta e sacrosante, la

            spiegazione la trovi nella legislazione di

            diversi stati (italia compresa);
            Solo un appunto, l'Italia da qualche anno ha
            abolito la pena di morte anche per i reati
            commessi dai militari in tempo di guerra (art.27
            comma 4 Cost. "Non è ammessa la pena di morte").
            Se poi vuoi dire che l'ergastolo, quando
            applicato, è equivalente alla pena di morte, sono
            d'accordo con te, per me va abolito anche
            l'ergastolo semplicemente perché contrario al
            comma subito prima (il comma 3 sempre
            dell'art.27) "Le pene non possono consistere in
            trattamenti contrari al senso di umanità e
            devono tendere alla rieducazione del
            condannato " (è ovvio che una pena che duri
            fino alla morte del reo non rieducherebbe
            nessuno, né spronerebbe il condannato a cercare
            di essere rieducato, tanto sempre in carcere
            rimane)La pena di morte esiste ancora in caso si entri in stato di guerra, ma non era questo il discorso :)
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Un'ultima cosa...
            - Scritto da: krane
            La pena di morte esiste ancora in caso si entri
            in stato di guerra, ma non era questo il discorso
            :)Allora non hai capito cosa ho detto, nel 2007 con la legge Costituzionale del 2/10/2007 hanno modificato l'articolo 27 della Costituzione abolendo la pena di morte anche in tempo di guerra.http://www.infoleges.it/Service1/scheda.aspx?id=149733&service=1&ordinal=5
          • krane scrive:
            Re: Un'ultima cosa...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: krane

            La pena di morte esiste ancora in caso si entri

            in stato di guerra, ma non era questo il

            discorso

            :)
            Allora non hai capito cosa ho detto, nel 2007 con
            la legge Costituzionale del 2/10/2007 hanno
            modificato l'articolo 27 della Costituzione
            abolendo la pena di morte anche in tempo di
            guerra.
            http://www.infoleges.it/Service1/scheda.aspx?id=14Ma va ? Anche in caso di tradimento ??Bhe, vuol dire che fino al giorno prima era Giusto e Retto uccidere banditi e traditori e dal quel giorno in poi era Sbagliato e Criminale. Tutto secondo un ragionamento legalista e dimenticando che siamo dotati di un cervello che puo' farci ragionare ed essere critici sulle cose al di la' di leggi e regolamenti.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Un'ultima cosa...
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            - Scritto da: krane


            La pena di morte esiste ancora in caso si
            entri


            in stato di guerra, ma non era questo il


            discorso


            :)


            Allora non hai capito cosa ho detto, nel 2007
            con

            la legge Costituzionale del 2/10/2007 hanno

            modificato l'articolo 27 della Costituzione

            abolendo la pena di morte anche in tempo di

            guerra.


            http://www.infoleges.it/Service1/scheda.aspx?id=149733&service=1&ordinal=5

            Ma va ? Anche in caso di tradimento ??Tutte le pene di morte sono state convertite in ergastolo, anche nel codice militare.
            Bhe, vuol dire che fino al giorno prima era
            Giusto e Retto uccidere banditi e traditori e dal
            quel giorno in poi era Sbagliato e Criminale.
            Tutto secondo un ragionamento legalista e
            dimenticando che siamo dotati di un cervello che
            puo' farci ragionare ed essere critici sulle cose
            al di la' di leggi e regolamenti.Beh considera comunque chehttp://it.wikipedia.org/wiki/Pena_di_morte_in_Italia Secondo dopoguerra e Repubblica Italiana L'ultima condanna a morte venne irrogata ai tre autori di una strage a scopo di rapina avvenuta nel 1945 in una cascina di Villarbasse (TO), dieci persone massacrate a bastonate e gettate ancora vive in una cisterna. L'allora capo dello Stato Enrico De Nicola respinse la grazia e il 4 marzo 1947 alle 7:45 venne eseguita l'ultima fucilazione in Italia alle Basse di Stura vicino a Torino. I nomi dei condannati erano: Francesco La Barbera, Giovanni Puleo, Giovanni D'Ignoti.L'abolizione definitiva fu sancita il primo gennaio 1948 dalla Costituzione Italiana, salvo che nei casi previsti dalle leggi militari di guerra. La Legge costituzionale 2 ottobre 2007, n. 1, ha eliminato la pena di morte anche dalle leggi militari di guerra, eliminazione peraltro già avvenuta in via ordinaria con legge 13 ottobre 1994, n. 589: dunque, l'abolizione totale della pena di morte è ora stabilita a livello costituzionale.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Un'ultima cosa...
            - Scritto da: ThEnOra
            1. Se sostieni che le licenze sw in sé non sono
            valide, sono certo che ti starai basando su fatti
            concreti.Allora i casi sono due:1) la licenza è un contratto2) la licenza non è un contrattoPrendiamo il caso 1.Se la licenza è un contratto, è regolata dal Codice Civile (in particolare gli artt. 1469-bis e segg.), nonché dal codice del consumo (D.Lgs.6/9/2005 n.206). Entrambi dicono che le clausole che fanno sì che una delle parti imponga limitazioni all'altra sono clausole vessatorie.Le clausole vessatorie non sono di per sé illegali, ma lo diventano se non specificamente segnalate ed approvate separatamente. Secondo il codice del consumo le clausole vessatorie sono le clausole presenti nei contratti conclusi tra il consumatore ed il professionista che, malgrado la buona fede, determinano a carico del consumatore un significativo squilibrio dei diritti e degli obblighi derivanti dal contratto .La presenza delle clausole vessatorie senza che vengano segnalate e senza che vengano esplicitamente approvate dà luogo alla nullità dell'intero contratto. Nullità dell'intero contratto significa che il contratto è carta straccia e che nessuna delle due parti può pretendere il rispetto di quanto scritto su di esso, proprio perché legalmente senza alcun valore. Quindi non solo le clausole vessatorie devono essere appositamente segnalate a parte ma vanno anche firmate (la famosa seconda firma).In un contratto normalmente il consumatore firma tre volte: la prima per accettazione generale del contratto, la seconda per accettazione delle clausole vessatorie, e la terza per accettazione delle norme sulla privacy (con eventuale casella in cui accetta o non accetta che i dati vengano trasferiti a terzi soggetti, o che vengano utilizzati per finalità diverse da quelle del contratto stesso, tipicamente pubblicitarie, e con l'informativa con le indicazioni di chi è il titolare del trattamento dei dati e che il consumatore si può opporre all'utilizzo o richiederne la cancellazione in qualunque momento).Le clausole vessatorie (tutte le clausole che impongono limiti ad una delle parti sono vessatorie) vanno approvate specificamente. La firma riguardante le clausole vessatorie non è sostituibile dalla firma elettronica (e men che meno da cose come "accetti al momento dell'apertura" senza neanche dover cliccare su "accetto"), e sarà così almeno finché il disegno di legge S1447 presentato il 12 marzo 2009 al Senato, non dovesse diventare legge dello Stato. Vedihttp://www.senato.it/leg/16/BGT/Schede/Ddliter/33399.htmSe invece lo spazio per la seconda firma c'è ma la firma non viene apposta e la parte che impone le clausole vessatorie accetta comunque il contratto con solo la firma generica e non quella per le clausole vessatorie, il contratto è valido tranne che nelle clausole vessatorie. Vedihttp://www.hwupgrade.it/forum/archive/index.php/t-822070.htmlNel caso invece che la licenza non fosse un contratto, allora nessuna delle parti è tenuta a rispettarla.
            2. Vedo che le condizioni del sw M$ le conosci
            bene e m'immagino che non usi i loro sw,
            giusto?Se mi dici un programma open di notazione su pentagramma, funzionante su Ubuntu, con qualità analoga a Sibelius, posso tranquillamente abbandonare sia Sibelius sia Windows, e magari se possibile (non so se la cosa va fatta entro un termine temporale e temo di sì) anche farmi ridare i soldi da Microsoft. Fino ad allora sarò costretto ad usare Windows (e Sibelius) visto che devo poter scrivere al computer la musica che compongo (qualora non lo sapessi, nessuno scrive la musica con carta e penna nel 2011).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 aprile 2011 01.50-----------------------------------------------------------
          • ThEnOra scrive:
            Re: Un'ultima cosa...
            Modificato dall' autore il 28 aprile 2011 01.50
            --------------------------------------------------Scrivi musica? Pensavo che il miglior programma fosse FINALE, che è disponibile anche sul Mac.Io l'ho imparato ad usare su un Quadra... non mi ricordo poi il modello.Mi sembra di aver provato una volta Sibelius, ma ero troppo impostato sul FINALE.Non credo esistano alternative su Linux. Potrei però pure sbagliarmi. Ma anche tu lo confermi.Alla fine, dai, Windows non è poi così tanto male :D
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Un'ultima cosa...
            - Scritto da: ThEnOra

            Allora i casi sono due:

            1) la licenza è un contratto

            2) la licenza non è un contratto

            Facciamo riferimento ai "contratti di licenza con
            l'utente finale - EULA".
            Dovresti sapere benissimo che questi "contratti"
            sono atipici e non normati dal codice civile.
            Tuttavia si basano sulle disposizioni della legge
            sul diritto d'autore. Forse dovresti appronfodire
            quest'ultima.La conosco benissimo ma più della LDA esiste il codice del consumo (che è successivo) ed esiste il codice civile (che è successivo).Il punto è chiaro, se la licenza è un contratto è soggetta al codice civile e al codice del consumo, se non è un contratto non ha nessun valore legale, non più di un foglio non autografo e non firmato. Il fatto che secondo la LDA la licenza abbia un qualche valore legale non vuol dire che ce l'abbia. A maggior ragione se in essa sono contenute clausole vessatorie. Altrimenti nella licenza possono scriverci qualunque cosa che tanto per la LDA che la avalla diventa legalmente valida. Possono pure scriverci "per usare questo software devi restare in equilibrio sui mignoli recitando la seguente formula in corretto babilonese ABLERUKAN MANGULIYJIEPQD COKUNRAWZYP e se non lo fai correttamente non sei autorizzato ad usare il software", non è che perché è scritto nella licenza allora questa stupidaggine ha valore legale.
            Essere d'accordo o no, è poi questione diversa.Non si tratta di essere d'accordo, si tratta di chiarire che una cosa che impone al consumatore/cittadino (peraltro, quasi sempre da parte di uno straniero) è priva di fondamento. Il fatto che un regio decreto fascista promulgato in tempo di guerra sia contraddetto una legge promulgata dalla Repubblica in tempo di pace, non vuol dire che il regio decreto fascista abbia un qualche valore.Anzi, un buon cittadino della Repubblica, rispettoso della Costituzione, dovrebbe sputare su tutto ciò che viene dal fascismo, dalla monarchia e dal tempo di guerra, come le leggi razziali, come il codice Rocco e come la legge sul diritto d'autore.
            Scrivi musica?L'avrò detto decine di volte, scrivo musica su commissione dei parolieri (che mi firmano un contratto in cui dichiarano di accettare che la canzone risultante finisca sotto Creative Commons).Ho scritto anche brani solo strumentali, anche questi sotto licenza CC, che tipicamente vado a suonare (ed è l'altro modo con cui guadagno).Non posso linkarti perché scopriresti il mio nome e cognome, quindi o ti fidi o pazienza (non che mi importi molto se ti fidi o no).
            Pensavo che il miglior programma
            fosse FINALE, che è disponibile anche sul
            Mac.Trovo Sibelius più comodo, comunque Finale è commerciale come Sibelius. Non risolverebbe il problema, Linux o non Linux.
            Io l'ho imparato ad usare su un Quadra... non mi
            ricordo poi il modello.
            Mi sembra di aver provato una volta Sibelius, ma
            ero troppo impostato sul FINALE.Questione di abitudine, credo. Io di Sibelius non posso più fare a meno.
            Non credo esistano alternative su Linux. Potrei
            però pure sbagliarmi. Ma anche tu lo
            confermi.Eh sì. Se ti capita di scoprirne, sarei interessato a provarne. Anche se, come detto, dubito che possa recuperare quei soldi (visto che ho dovuto pagare Sibelius e Windows).
            Alla fine, dai, Windows non è poi così tanto maleNo non è male (almeno XP), ma ne avrei fatto volentieri a meno.
      • ThEnOra scrive:
        Re: Un'ultima cosa...
        Concludo anch'io:Se la pirateria è quella che è oggi, non è "colpa" solo degli utenti: la loro, imho, è minima. Sono gli attori dell'industria dell'intrattenimento che non hanno saputo gestire i cambiamenti e di questo ne sono stati travolti. E anche l'avidità ha contribuito.Riconosciuto questo, sono contro l'ipocrisia del cd. file-sharing come espressione di libertà.Per il resto, parliamone.
  • Free Culture scrive:
    Elogio della pirateria
    Carlo Gubitosa Elogio della pirateria http://www.stampalternativa.it/liberacultura/books/elogio_pirateria.pdfhttps://secure.wikimedia.org/wikipedia/it/wiki/Elogio_della_pirateriaP-)
  • Davide Bernasconi scrive:
    Fatta la legge, fatto l'inganno
    Fatta la legge, fatto l'inganno! Come impera sulla stessa home page del sito si può bypassare il lbocco semplicemente utilizzando il link http://proxyitalia.com/btjunkie.org
  • Pallino Pinco scrive:
    Re: ROTFL
    il problema di tor è che i relay sono pochi e la grande maggioranza ha connessioni pessime che rendono la navigazione lentissima...
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: ROTFL
      - Scritto da: Pallino Pinco
      il problema di tor è che i relay sono pochi e la
      grande maggioranza ha connessioni pessime che
      rendono la navigazione
      lentissima...La navigazione è veloce (certo non come quella senza tor), per quanto mi riguarda è come tornare ad avere una ADSL640/128 che per il web può andare abbastanza bene. Ovviamente discorso diverso se vuoi usare tor per scaricare, quello non è proprio il caso, o perlomeno non ancora.Dipende comunque anche da quanto tempo è aperto: se tieni aperto TOR 24 ore su 24 col tempo si velocizza perché tende a mantenere i nodi più veloci e quelli più lenti che vanno spesso in timeout li scarta.Vale lo stesso discorso per Freenet e I2P, che non a caso sono inutilizzabili prima che siano passate almeno 4 o 5 ore (per Freenet qualcosa in più, per I2P qualcosa in meno) in cui hanno girato ininterrottamente dalla prima volta che li hai attivati.Per TOR basta meno, ma un paio d'ore la prima volta servono.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 aprile 2011 22.28-----------------------------------------------------------
  • Zio Benito scrive:
    NOI NO!!!
    Anche se tutti... NOI NO!!Domani NOI non sfileremo per le strade e le piazze sventolando luridi stracci rossi, NOI non andremo ad ascoltare qualche vecchio rinXXXXXXXXto narrare commosso le sue "eroiche" gesta partigiane, NOI non parteciper...emo a nessun seminario sulla "resistenza" e sui suoi falsi valori.Non lo faremo perche' oggi come ieri e come per i mille anni a venire IL FASCISMO SIGNIFICA PER NOI ONORE E FEDELTA'!NOI non siamo dei vigliacchi traditori che hanno svenduto gli ideali di Patria e Bandiera per una schiavitu' mascherata da liberta'!Durante il Ventennio l'Italia era una Nazione a cui il mondo guardava con ammirazione e rispetto, caratterizzata da opere artistiche e architettoniche di altissimo livello, tecnologie per l'epoca eccezionali. Lo Stato era efficiente e l'economiafiorente. Soprattutto, il Popolo italiano aveva dei saldi valori, orgoglio e amor Patrio.E adesso? Guarda, partigiano infame, dove ci ha condotti quel tuo vile atto di tradimento che ami tanto chiamare "resistenza".Un'Italia allo sbando, in balia di gentaglia senza fede e senza valori, in balia del libero dilagare delle piu' ripugnanti depravazioni, omosessualita', pedofilia, droga, ateismo, islam, promiscuita' sessuale. Un'Italia preda di potenze economiche straniere e terra di conquista per africani e altre razze bastarde.Ma il giorno della riscossa e' vicino! Negli arditi cuori di noi CAMICIE NERE la Rivoluzione Fascista e' ancora viva! La nostra storia non si e' fermata a Piazzale Loreto, i nostri ideali non si sono spenti con le carneficine partigiane, la nostra voce non si e' zittita con le leggi liberticide. Non e' lontano il giorno in cui ci vedrete nuovamente marciare su Roma e sul Mondo per restituire all'Italia onore e grandezza!IL FUTURO E' FASCISTA!CAMERATI! A NOI!
    • Joe Tornado scrive:
      Re: NOI NO!!!
      Sei OT....................................ed anche un po' fuori di zucca !
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: NOI NO!!!
      - Scritto da: Zio Benito
      Anche se tutti... NOI NO!!

      Domani NOI non sfileremo per le strade e le
      piazze sventolando luridi stracci rossi, NOI non
      andremo ad ascoltare qualche vecchio
      rinXXXXXXXXto narrare commosso le sue "eroiche"
      gesta partigiane, NOI non parteciper...emo a
      nessun seminario sulla "resistenza" e sui suoi
      falsi
      valori.

      Non lo faremo perche' oggi come ieri e come per i
      mille anni a venire IL FASCISMO SIGNIFICA PER NOI
      ONORE E
      FEDELTA'!

      NOI non siamo dei vigliacchi traditori che hanno
      svenduto gli ideali di Patria e Bandiera per una
      schiavitu' mascherata da
      liberta'!

      Durante il Ventennio l'Italia era una Nazione a
      cui il mondo guardava con ammirazione e rispetto,
      caratterizzata da opere artistiche e
      architettoniche di altissimo livello, tecnologie
      per l'epoca eccezionali. Lo Stato era efficiente
      e
      l'economia
      fiorente. Soprattutto, il Popolo italiano aveva
      dei saldi valori, orgoglio e amor
      Patrio.

      E adesso? Guarda, partigiano infame, dove ci ha
      condotti quel tuo vile atto di tradimento che ami
      tanto chiamare
      "resistenza".
      Un'Italia allo sbando, in balia di gentaglia
      senza fede e senza valori, in balia del libero
      dilagare delle piu' ripugnanti depravazioni,
      omosessualita', pedofilia, droga, ateismo, islam,
      promiscuita' sessuale. Un'Italia preda di potenze
      economiche straniere e terra di conquista per
      africani e altre razze
      bastarde.

      Ma il giorno della riscossa e' vicino! Negli
      arditi cuori di noi CAMICIE NERE la Rivoluzione
      Fascista e' ancora viva! La nostra storia non si
      e' fermata a Piazzale Loreto, i nostri ideali non
      si sono spenti con le carneficine partigiane, la
      nostra voce non si e' zittita con le leggi
      liberticide. Non e' lontano il giorno in cui ci
      vedrete nuovamente marciare su Roma e sul Mondo
      per restituire all'Italia onore e
      grandezza!

      IL FUTURO E' FASCISTA!
      CAMERATI! A NOI![yt]yCSs8gJvNeY[/yt]
    • Pallino Pinco scrive:
      Re: NOI NO!!!
      http://causticamente.files.wordpress.com/2010/11/mussolini_e_petacci_a_piazzale_loreto_19451.jpg
    • Noi ti si appende scrive:
      Re: NOI NO!!!
      [img]http://causticamente.files.wordpress.com/2010/11/mussolini_e_petacci_a_piazzale_loreto_19451.jpg[/img]
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: NOI NO!!!
        - Scritto da: Noi ti si appende
        [img]http://causticamente.files.wordpress.com/2010/11/mussolini_e_petacci_a_piazzale_loreto_19451.jpg[/img][img]http://a5.sphotos.ak.fbcdn.net/photos-ak-snc1/v2307/185/54/49656707511/n49656707511_1281654_3539.jpg[/img] Avvertenza: Per un errore del nostro grafico la foto del Premier è stata visualizzata capovolta. Ci scusiamo con gli utenti. :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 aprile 2011 02.08-----------------------------------------------------------
    • Franky scrive:
      Re: NOI NO!!!
      - Scritto da: Zio Benito
      Un'Italia allo sbando, in balia di gentaglia
      senza fede e senza valori, in balia del libero
      dilagare delle piu' ripugnanti depravazioni,
      [...] ateismo, islam,
      promiscuita' sessuale. Ho voluto quotare giusto questo per far vedere quanto non conoscete nemmeno la vostra storia....Ateismo ed islam nella stessa riga?Cioe' fammi capire Benito secondo te era credente? "promiscuita' sessuale"? Che si intende? Andare con piu' donne? Embe'?Secondo te Mussolini che aveva una stima smisurata per D'Annunzio che ha perfino girato dei film XXXXX, era contro la promiscuita' sessuale?Ma che stai dicendo...? Ma quando mai... Ma se perfino Berlusconi...ama follemente le donne...come sappiamo tutti...Ma chi sono coloro a cui da' fastidio la "promiscuita' sessuale"? Qualche prete...giusto quello...ma allora dillo che farete la "marcia democristiana" su Roma e non se ne parla piu'...
    • Antifascist a scrive:
      Re: NOI NO!!!
      SEI UN XXXXXXXX
    • bubba scrive:
      Re: NOI NO!!!
      - Scritto da: Zio Benito(..)

      IL FUTURO E' FASCISTA!
      CAMERATI! A NOI!Come sarebbe a dire -il futuro- ? Guarda che il fascismo e' operante GIA ORA!Scusa abbiamo alemanno, larussa, santanche', gasparri, calderoli, borghezio, maroni! Che caxxo vuoi di piu? Un berluscnano? si,c'e' anche quello.
  • Nome e Cognome scrive:
    Volete entrare?
    Il blocco è dei DNS, basta utilizzare gli url:http://93.158.65.207 oppure http://93.158.65.211Mi raccomando: usatelo solo per scaricare cose legali, giusto per precisare che un motore di ricerca non può essere definito illegale di per sè... ma MASSIMO sono illegali alcuni file indicizzati.
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Volete entrare?
      - Scritto da: Nome e Cognome
      Il blocco è dei DNS,Telecom e Wind/Infoladra bloccano sull'IP
    • anonimo scrive:
      Re: Volete entrare?
      - Scritto da: Nome e Cognome
      Il blocco è dei DNS, basta utilizzare gli url:
      http://93.158.65.207 oppure http://93.158.65.211

      Mi raccomando: usatelo solo per scaricare cose
      legali, giusto per precisare che un motore di
      ricerca non può essere definito illegale di per
      sè... ma MASSIMO sono illegali alcuni file
      indicizzati.Sì giusto un paio sono illegali, tutto il resto sono .torrent per scaricare distro linux
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Volete entrare?
        - Scritto da: anonimo
        - Scritto da: Nome e Cognome

        Il blocco è dei DNS, basta utilizzare gli url:

        http://93.158.65.207 oppure
        http://93.158.65.211



        Mi raccomando: usatelo solo per scaricare cose

        legali, giusto per precisare che un motore di

        ricerca non può essere definito illegale di per

        sè... ma MASSIMO sono illegali alcuni file

        indicizzati.

        Sì giusto un paio sono illegali, tutto il resto
        sono .torrent per scaricare distro
        linuxLa percentuale è irrilevante, ne basta UNO legale perché non sia giusto oscurarlo, visto che ho tutto il diritto di accedere a quel contenuto legale. E ovviamente i torrent legali sono ben più di uno.Ritieni che ci siano meno torrent legali che illegali? Allora metticeli tu altri torrent legali. Se sono interessanti posso anche scaricarli e condividerli.
        • ThEnOra scrive:
          Re: Volete entrare?
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

          La percentuale è irrilevante, ne basta UNO legale
          perché non sia giusto oscurarlo, visto che ho
          tutto il diritto di accedere a quel contenuto
          legale. E ovviamente i torrent legali sono ben
          più di
          uno.E perchè non sarebbe "giusto"?Ragioniamo al contrario, un sito interamente legale eccetto per un singolo torrent illegale. Qui mi sembra giusto non oscurarlo.
          Ritieni che ci siano meno torrent legali che
          illegali? Allora metticeli tu altri torrent
          legali. Se sono interessanti posso anche
          scaricarli e
          condividerli.Ci sono meno torrent legali perchè quelli illegali sono più interessanti e la gente li scarica e li condivide.
          • krane scrive:
            Re: Volete entrare?
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            La percentuale è irrilevante, ne basta UNO

            legale perché non sia giusto oscurarlo, visto

            che ho tutto il diritto di accedere a quel

            contenuto legale. E ovviamente i torrent

            legali sono ben più di uno.
            E perchè non sarebbe "giusto"?
            Ragioniamo al contrario, un sito interamente
            legale eccetto per un singolo torrent illegale.
            Qui mi sembra giusto non oscurarlo.Ci sto: quindi chiudiamo applestore, android marcket e quant'altro:http://www.mobilejournal.net/android/molte-app-open-source-per-iphone-e-android-violano-la-licenza-d%E2%80%99uso-5934http://leganerd.com/2011/02/04/giochi-pirata-sullapple-store/
          • ThEnOra scrive:
            Re: Volete entrare?
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: ThEnOra

            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato



            La percentuale è irrilevante, ne basta UNO


            legale perché non sia giusto oscurarlo, visto


            che ho tutto il diritto di accedere a quel


            contenuto legale. E ovviamente i torrent


            legali sono ben più di uno.


            E perchè non sarebbe "giusto"?


            Ragioniamo al contrario, un sito interamente

            legale eccetto per un singolo torrent illegale.

            Qui mi sembra giusto non oscurarlo.

            Ci sto: quindi chiudiamo applestore, android
            marcket e
            quant'altro:

            http://www.mobilejournal.net/android/molte-app-ope

            http://leganerd.com/2011/02/04/giochi-pirata-sullaIn via preventiva probabilmente un magistrato avrebbe chiesto l'inibizione selettiva, ma anche no. :DSu appstore poi la cosa non mi dispiacerebbe :D
          • Sgabbio scrive:
            Re: Volete entrare?
            Se inibiscono l'acXXXXX all'appstore, immagino il macello...
          • ThEnOra scrive:
            Re: Volete entrare?
            - Scritto da: Sgabbio
            Se inibiscono l'acXXXXX all'appstore, immagino il
            macello...Per caso ti sfugge il concetto di rimozione selettiva?
          • krane scrive:
            Re: Volete entrare?
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: Sgabbio

            Se inibiscono l'acXXXXX all'appstore, immagino
            il

            macello...

            Per caso ti sfugge il concetto di rimozione
            selettiva?Tipo quella di the pirate bay ? (rotfl)
  • loro scrive:
    Re: ROTFL
    Loro credono che la Internet sia una tv satelitare
  • uno qualsiasi scrive:
    Re: ROTFL
    Intanto hai visto le innovazioni che propongono?http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=27620&st=0Se si illudono che una cosa del genere possa funzionare, senza essere craccata il primo giorno, sono proprio alla frutta.E poi, se anche non fosse craccabile, perchè mai qualcuno dovrebbe comprargli i film così? Chi paga avrebbe un servizio peggiore di chi copia, quindi nessuno accetterebbe.Per forza il loro settore è in crisi, se ragionano così.
    • Picchiatell o scrive:
      Re: ROTFL
      - Scritto da: uno qualsiasi
      Intanto hai visto le innovazioni che propongono?

      http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=

      Se si illudono che una cosa del genere possa
      funzionare, senza essere craccata il primo
      giorno, sono proprio alla
      frutta.

      E poi, se anche non fosse craccabile, perchè mai
      qualcuno dovrebbe comprargli i film così? Chi
      paga avrebbe un servizio peggiore di chi copia,
      quindi nessuno
      accetterebbe.

      Per forza il loro settore è in crisi, se
      ragionano
      così.io non ho ancora ben capito per quale motivo devo passare da un rivenditore quando in un prossimo futuro potro' andare sul sito del produttore e fare tutto online....ad una frazione di costi monetari e fisici nel recarmi in un buco di negozio con personale il piu' delle volte scortese , fare la coda per scoprire che la copia non c'e' ....P.S ma siamo proprio sicuri che le famose "chiavette" menzionate nel discorso sopra che girano paghino i diritti siae e quei dei fonografici su OGNI copia di film scaricata?
  • ech3l0n scrive:
    "...e sarà pianto e stridore di denti!"
    per i videotecari, obviously!http://www.videotecheforum.it/Fatevi qualche risata alla mia salute :)
    • Pepito il breve scrive:
      Re: "...e sarà pianto e stridore di denti!"
      se e' per questo c'e' anche l'altro forum FOHE : http://www.pantareiweb.com/body/forum/3/index.php
    • Nessuno scrive:
      Re: "...e sarà pianto e stridore di denti!"
      - Scritto da: ech3l0n
      per i videotecari, obviously!

      http://www.videotecheforum.it/

      Fatevi qualche risata alla mia salute :)Dai, non prendiamo in giro questi poveri videotecari.D'altronde senza di loro dove lo prendiamo l'audio 5.1 da muxareal video USA? :p
      • p4bl0 scrive:
        Re: "...e sarà pianto e stridore di denti!"
        - Scritto da: Nessuno
        - Scritto da: ech3l0n

        per i videotecari, obviously!



        http://www.videotecheforum.it/



        Fatevi qualche risata alla mia salute :)

        Dai, non prendiamo in giro questi poveri
        videotecari.
        D'altronde senza di loro dove lo prendiamo
        l'audio 5.1 da
        muxare
        al video USA? :pscherzi vero? una volta che hai il "supporto con l'audio 5.1 da muxare" puoi anche buttare via il video usa e prendere tutto dallo stesso supporto ;)
    • Picchiatell o scrive:
      Re: "...e sarà pianto e stridore di denti!"
      - Scritto da: ech3l0n
      per i videotecari, obviously!

      http://www.videotecheforum.it/

      Fatevi qualche risata alla mia salute :)veramente quel forum usa gia' nei titoli delle foto elaborate da film che sono protette da copyright ... e gia' qui ci sarebbe da chiuderlo secondo i loro metri di riferimento...
    • Pallino Pinco scrive:
      Re: "...e sarà pianto e stridore di denti!"
      ahahah esistono ancora i videotecari?
      • ech3l0n scrive:
        Re: "...e sarà pianto e stridore di denti!"
        - Scritto da: Pallino Pinco
        ahahah esistono ancora i videotecari?Ancora per poco, se leggi alcuni dei messaggi sui loro forum vedrai che loro stessi non si danno più di uno o due anni di "resistenza".
        • Pallino Pinco scrive:
          Re: "...e sarà pianto e stridore di denti!"
          sono i nuovi luddisti, quelli che volevano distruggere i telai perché dicevano che portano via il lavoro agli operai...ma il progresso non si può fermare, bloccare un sito non servirà certo a ridare vita a un mercato morto... invece che farsi false speranze e applaudire alla guardia di finanza, dovrebbero cercarsi qualcosa di nuovo da fare... come i fotografi con la fotografia digitale o i cambiavalute con l'introduzione dell'euro...
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: "...e sarà pianto e stridore di denti!"
            - Scritto da: Pallino Pinco
            ma il progresso non si può fermare, bloccare un
            sito non servirà certo a ridare vita a un mercato
            morto..."Per un server che hanno chiuso, n'artro mijone già sta là"Prophilax - Me scarico tutto[yt]iI6mc46lxFA[/yt]
  • Alex scrive:
    era ora
    Finalmente, spero vengano chiusi anche altri siti e motori di ricerca di torrent.
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: era ora
      - Scritto da: Alex
      Finalmente, spero vengano chiusi anche altri siti
      e motori di ricerca di torrent.Sì sì, perché quello è stato chiuso (rotfl)Avanti un altro...
    • Nome e Cognome scrive:
      Re: era ora
      Tu sei fuori di testa. Seguendo il tuo ragionamento allora dovrebbero chiudere pure le autostrade, perchè sono "usate da alcune persone in modo illegale". (Superando il limite di velocità)
  • Pepito il breve scrive:
    Hanno fatto BENE !
    era ora, e ora tocca a Youtube !nessuna pieta' per gli scarriconi !p.s.articoletto come al solito pro-pirateria, mi fate ridere credete di essere dei Robin Hood e intanto il vostro editore ci ha fatto i milioni vendendo questo sito.vorrei vedere se voi stesse bene che vi fottono l'elenco degli iscritti alla newsletter o gli spazi pubblicitari .. tanto e' tutta roba digitale e pixels no ?
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Hanno fatto BENE !
      - Scritto da: Pepito il breve
      articoletto come al solito pro-pirateria, mi fate
      ridere credete di essere dei Robin Hood e intanto
      il vostro editore ci ha fatto i milioni vendendo
      questo sito.Esatto, quindi hai appena dimostrato che fare qualcosa che gli utenti non devono pagare con le loro tasche frutta i milioni. :D
      • Sgabbio scrive:
        Re: Hanno fatto BENE !
        Che gli De andreas abbiano fatto i milioni con lo stupro di edizioni master, ne dubito...Comunque chiudere youtube ? Ma se le stesse major caricano su i video musicali! :D
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: Hanno fatto BENE !
      - Scritto da: Pepito il breve
      era ora, e ora tocca a Youtube !
      nessuna pieta' per gli scarriconi !
      Che t'ha fatto youtube?
      p.s.
      articoletto come al solito pro-pirateria, mi fate
      ridere credete di essere dei Robin Hood e intanto
      il vostro editore ci ha fatto i milioni vendendo
      questo
      sito.Chiamalo scemo...
      vorrei vedere se voi stesse bene che vi fottono
      l'elenco degli iscritti alla newsletter o gli
      spazi pubblicitari .. tanto e' tutta roba
      digitale e pixels no
      ?Penso che se gli fregano l'elenco degli iscritti quelli di PI non si dolgono più di tanto...gli spazi pubblicitari...beh, quella è un'altra storia!
      • Pepito il breve scrive:
        Re: Hanno fatto BENE !
        esatto, e' proprio un'altra storia perche' li' si parla di proprieta' privata, esattamente come il software che voi invece scopiazzate allegramente quindi come vedi hanno sempre la faccia come il c...
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Hanno fatto BENE !
          - Scritto da: Pepito il breve
          esatto, e' proprio un'altra storia perche' li' si
          parla di proprieta' privata, esattamente come il
          softwareSe tu vendi il software, diventa proprietà privata di chi l'ha comprato, che potrà farne cosa vuoi. E tu non dovresti più avere il diritto di venderlo ad altri.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Hanno fatto BENE !
            - Scritto da: uno qualsiasi
            Se tu vendi il software, diventa proprietà
            privata di chi l'ha comprato, che potrà farne
            cosa vuoi.No, ne fa cosa vuole lui che l'ha comprato ;)Chi l'ha venduto, ha accettato questo nel momento in cui chi l'ha comprato non gli ha imposto come debba usare i soldi che gli ha dato.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Hanno fatto BENE !
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Se tu vendi il software, diventa proprietà

            privata di chi l'ha comprato, che potrà farne

            cosa vuoi.

            No, ne fa cosa vuole lui che l'ha comprato ;)OOOps! Ho scritto troppo in fretta, mi è scappato un errore.
        • Mela avvelenata scrive:
          Re: Hanno fatto BENE !
          - Scritto da: Pepito il breve
          esatto, e' proprio un'altra storia perche' li' si
          parla di proprieta' privata,Ok...
          esattamente come il
          software che voi invece scopiazzate allegramenteVoi?
          quindi come vedi hanno sempre la faccia come il
          c...Mah...secondo me sei troppo "bacchettone"...
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Hanno fatto BENE !

      era ora, e ora tocca a Youtube !Nei tuoi sogni...
      nessuna pieta' per gli scarriconi !

      p.s.
      articoletto come al solito pro-pirateria, mi fate
      ridere credete di essere dei Robin Hood e intanto
      il vostro editore ci ha fatto i milioni vendendo
      questo
      sito.vendendo cosa?
      vorrei vedere se voi stesse bene che vi fottono
      l'elenco degli iscritti alla newsletter o gli
      spazi pubblicitari .. tanto e' tutta roba
      digitale e pixels no
      ?Ci sono i siti cloni di PI, da un pezzo. E sono legali, è tutto in creative commons.
    • Rox scrive:
      Re: Hanno fatto BENE !
      - Scritto da: Pepito il breve
      era ora, e ora tocca a Youtube !
      nessuna pieta' per gli scarriconi !
      Sei così stupido che non hai capito che quello che hanno non è servito a nullad'altra parte non faresti il videotechino se non fossi stupido
    • Freedom scrive:
      Re: Hanno fatto BENE !

      era ora, e ora tocca a Youtube !(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)poi la terra è piatta, babbo natale esiste, ecc.
      articoletto come al solito pro-pirateriaNo, pro-ProgressoI tempi in cui pochi controllano l'informazione sta finendo.Rassegnati.
      credete di essere dei Robin Hood e intanto
      il vostro editore ci ha fatto i milioni vendendo
      questo sito.Ma come?Un sito con contenuti rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/2.5/it/fa i soldi?Ma i soldi non si potevano fare solo quando è tutto lucchettato e protetto?Non ti rendi neppure conto di quando ti dai la zappa sui piedi... (rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Pepito il breve scrive:
        Re: Hanno fatto BENE !
        il valore di un sito non sono certo i contenuti ma il numero quotidiano di lettori fissi, nella ROI, e molti altri fattori che tu ovviamente non conosci.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Hanno fatto BENE !
          Ti stai rivoltando la frittata nei tuoi ragionamenti.
          • Franky scrive:
            Re: Hanno fatto BENE !
            - Scritto da: Sgabbio
            Ti stai rivoltando la frittata nei tuoi
            ragionamenti.Ma sbaglio...o sta usando i nostri stessi ragionamenti per dimostrare che cambiando modello commerciale e passando alla creative commons gli autori continuerebbero a guadagnare senza alcun problema? In pratica ci sta dando ragione...
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Hanno fatto BENE !
            Si è chiuso in un vicolo cieco, come del resto accade a tutti coloro che sostengono il modello del copyright, per il semplice motivo che il copyright stesso è un concetto insostenibile; nessuna persona razionale riesce a giustificarlo.
        • Freedom scrive:
          Re: Hanno fatto BENE !

          il valore di un sito non sono certo i contenuti Memorizzata a futura memoria.Te la sbatterò in faccia ogni volta che tirerai fuori il copyright !Sei talmente obnubilato nella tua inutile guerra contro i mulini a vento a difesa dell'oramai defunto copyright che neppure ti rendi conto che continui a darti la zappa sui piedi... (rotfl)
          • pandadisoss ato scrive:
            Re: Hanno fatto BENE !
            Mi dispiace ma non sono d'accordo, almeno questa volta.Il copyright è importante, in particolare per aziende che hanno investito milioni e tempo per produrre un software.I copyright o diritti d'autore infatti servono a salvaguardare un software da chi indebitamente lo prende lo modifica quanto basta per rivenderlo come suo.Che io sappia se scarico l'ultimo "StRambo XIV" non vado in giro a venderlo dicendo che sono stato io a girarlo.Che io sappia se scarico il programma ciccilippo per mettere le cornicette carine intorno alle foto di mia figlia non vado in giro a dire che l'ho fatto io e voglio venderlo...La verità è che codice chiuso oggi limita, per un breve periodo di tempo la diffusione di programmi clone (aka concorrenza) del prodotto su cui l'azienda ha investito, tempo teoricamente sufficiente a recuperare i costi e farci qualche soldo sopra. Alla fine di questo ciclo sempre la stessa azienda dovrà iniziare a lavorare a nuove features e migliorie del programma stesso in modo tale da avere nuovamente un prodotto qualitativamente superiore ai concorrenti.Le cose girano così da sempre, "xpress" e "corel draw" sono un possibile esempio tra centinaia.Questo però non impedisce lo sviluppo di altri software gratuiti quali inkscape giusto per citarne uno.Poi la scielta finale sta alla persona, io personalmente per casa uso gimp ma per lavorare ho comprato la CS, sono scelte.Come potrebbe essere una scelta, quella di distribuire le versioni più vecchie dei propri prodotti professionali gratuitamente o perchè no? Quando una nuova generazione di sofware totalmente riscritto nasce, rilasciare in gpl i sorgenti della vecchia.Noi poveri scariconi non siamo fondamentalmente contrari ai prodotti commerciali, per uso casalingo anche se non si ha l'ultima megaversione di photoshop non muore nessuno.E questo che chi ragiona alla vecchia maniera come pepito non comprende.Avere un software installato non è un danno ma un guadagno e nemmeno indifferente.Per chi non ci arriva:Proviamo ad immaginare se al posto di una copia di dos/windows 3.11/windows95/windowsXP etc a seconda della vostra generazione aveste iniziato usando Linux. Oggi per passare a windows avreste le stesse difficoltà che avete nel verso opposto.Pensate se ad esempio photoshop 7.0 fosse gratuito, quanti userebbero gimp? e quanti magari oggi farebbero i grafici con un prodotto corel o chi per lui? Se ancora non ne siete convinti, pensate ad open office, si certo lui non ha una versione commerciale ma va bene lo stesso, cambia la filosofia di fondo ma non il risultato.Come suite office completa, compatibile in buona parte con i documenti essendo gratis è stata adottata da miglia di utenti (me compreso) oggi molte PA e uffici ne fanno uso, a meno del costo di una singola licenza di MSOffice interi uffici posso lavorare e produrre allo stesso livello.Un bel risparmio e se un giorno openoffice venisse venduto in licenza con qualche nuova feature utile magari ad un ufficio e non ad un utente casalingo l'upgrade sarebbe molto gradito e sicuramente pagato.Bisogna aprire la mente e non vedere nei copyright l'uomo nero ma bensì la certificazione (gratificante) di dare a tutti la possibilità di sapere chi ha realizzato un certo software.Qui bisogna cambiare il modo di commerciare e non lottare per mantenere un sistema ormai obsoleto.Gli scariconi come vengono spesso chiamati, sono solo la prova che il sistema va rivisto e che il mondo è cambiato.Non siamo noi (gli scariconi) il problema, il problema siete voi!
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Hanno fatto BENE !
            - Scritto da: pandadisoss ato
            Mi dispiace ma non sono d'accordo, almeno questa
            volta.
            Il copyright è importante, in particolare per
            aziende che hanno investito milioni e tempo per
            produrre un
            software.
            I copyright o diritti d'autore infatti servono a
            salvaguardare un software da chi indebitamente lo
            prende lo modifica quanto basta per rivenderlo
            come
            suo.Non lo rivendi a nessuno, se l'originale è gratuito.
            La verità è che codice chiuso oggi limita, per un
            breve periodo di tempo la diffusione di programmi
            clone (aka concorrenza) del prodotto su cui
            l'azienda ha investito, tempo teoricamente
            sufficiente a recuperare i costi e farci qualche
            soldo sopra.E scaduto quel tempo cosa succede? Lo rendi open? O continui a chiedere soldi?

            Alla fine di questo ciclo sempre la stessa
            azienda dovrà iniziare a lavorare a nuove
            features e migliorie del programma stesso in modo
            tale da avere nuovamente un prodotto
            qualitativamente superiore ai
            concorrenti.Ma magari al pubblico quel programma piaceva così com'era, e non voleva delle innovazioni (che lo rendono più pesante)
            Un bel risparmio e se un giorno openoffice
            venisse venduto in licenza con qualche nuova
            feature utile magari ad un ufficio e non ad un
            utente casalingo l'upgrade sarebbe molto gradito
            e sicuramente
            pagato.
            Non puoi vendere openoffice in licenza. Puoi vendere l'assistenza.
            Bisogna aprire la mente e non vedere nei
            copyright l'uomo nero ma bensì la certificazione
            (gratificante) di dare a tutti la possibilità di
            sapere chi ha realizzato un certo
            software.Quello che dici tu non è il copyright, è la paternità dell'opera. È diverso.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Hanno fatto BENE !
            - Scritto da: uno qualsiasi
            Quello che dici tu non è il copyright, è la
            paternità dell'opera. È diverso.Esatto, certa gente confonde copyright con diritto d'autore
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Hanno fatto BENE !
            - Scritto da: pandadisoss ato
            Noi poveri scariconi non siamo fondamentalmente
            contrari ai prodotti commerciali,Io sì. O meglio: sono contrario alla vendita di COPIE, di qualunque tipo siano. O uno guadagna con altri sistemi (scrivendo su misura e vendendo una volta, o dagli sponsor, o dall'assistenza, o dalle features aggiuntive non necessarie, o facendo pagare l'online ecc.) oppure può andare al diavolo.
            Proviamo ad immaginare se al posto di una copia
            di dos/windows 3.11/windows95/windowsXP etc a
            seconda della vostra generazione aveste iniziato
            usando Linux. Oggi per passare a windows avreste
            le stesse difficoltà che avete nel verso
            opposto.Visto che le GUI di Linux si sono evolute più o meno nello stesso modo, no non credo. La difficoltà intrinseca per chi passa da Windows a Linux è la concezione del sistema, il come si gestisce, che è oggettivamente più complesso perché, per motivi di sicurezza, deve essere così. Per chi fa l'operazione inversa è più facile perché Windows è fatto per gli idioti.
          • pandadisoss ato scrive:
            Re: Hanno fatto BENE !
            Il concetto di copyright che ho utilizzato è quello concepito al tempo dei primi home coputer dove praticamente il diritto d'autore ed il diritto di copia spesso quasi coincidevano.
            Non lo rivendi a nessuno, se l'originale è gratuito.Se tu crei un antivirus con un sistema euristico spettacolare e lo distribuisci gratuitamente e poi arrivo io o dal sorgente o dal compilato recupero le tue runtime le rivedo quanto basta per non farle riconoscere e le aggiungo al mio programma a pagamento, posso rivenderlo eccome! ed alla faccia tua con un pò di pubblicità mirata posso anche mettere in cattiva luce il tuo programma per guadagnare ancora di più.Il mondo è da sempre pieno di squali, ai tempi del commodore64 se contattavi il programmatore di un qualche software (sempre che tu avessi un modem) e gli chiedevi cortesemente i sorgenti al 70% te li davano tranquillamente, le cose poi sono cambiate quanto sono arrivati gli arraffoni (altro che scariconi).Il punto chiave è che a codice aperto ci mettono meno che a codice chiuso, per questo fu intrapresa quella strada.Oggi come i tempi, anche la coscienza collettiva è cambiata e distribuire i sorgenti è già più accettabile, c'è chi l'ha capito e chi ancora è attaccato al passato, ma non sempre hanno tutti i torti.
            Io sì. O meglio: sono contrario alla vendita di COPIE, di qualunque tipo siano. O uno guadagna con altri sistemi (scrivendo su misura e vendendo una volta, o dagli sponsor, o dall'assistenza, o dalle features aggiuntive non necessarie, o facendo pagare l'online ecc.) oppure può andare al diavolo.Se devi comprarti un mouse non lo fai perchè è fatto in serie (aka copia)? che fai lo rubi? Scrivere e mantenere un software è un impegno avvolte molto pesante, spesso anche per software piccoli e distribuiti gratuitamente quasi un lavoro figuriamoci per software più complessi.Quando il prodotto è il risultato di una comunità di programmatori che pezzettino per pezzettino hanno fatto un software complesso la cosa non si nota, ma pensa a quelli che fanno tutto da soli e magari devono anche dare da mangiare ai figli.Rivendere il tuo lavoro non è sbagliato, continuare a farlo quando ormai è superato da un altro tuo prodotto ed hai recuperato a pieno i costi di produzione invece si.
            Visto che le GUI di Linux si sono evolute più o meno nello stesso modo, no non credo. La difficoltà intrinseca per chi passa da Windows a Linux è la concezione del sistema, il come si gestisce, che è oggettivamente più complesso perché, per motivi di sicurezza, deve essere così. Per chi fa l'operazione inversa è più facile perché Windows è fatto per gli idioti.Io uso linux dalla slackware 3 e l'X non girava sulla mia piccola matrox causa driver inesistenti, conosco abbastanza il sistema per dire che le dinamiche di funzionamento di linux per motivi di sicureza o meno (le differenze on stanno mica tutte li) sono profondamente differenti da quelle di windows.Questo implica che le difficoltà di utente nato su linux nel migrare ad un sistema windows o anche mac (why not?) siano paragonabili a quelle che si vivono nel senso opposto prorio perchè la concezione è diversa non perchè è più o meno idiota. In realtà ritengo che windows già da vista sia sulla via della lenta estinzione, logica di distribuzione del sofware vecchia e stantia, interfacce grafiche sfalillanti ma per nulla intuitive, quasi totale assenza di gestione di basso livello, licenze d'uso a pagamento sempre e comunque.Se volessero seriamente competere nella nuova era dell'informatica farebbero bene a rilasciare i sorgenti di xp in gpl2, tanto l'hanno dichiarato "discontinued".Al formarsi di una seria community di sviluppatori intorno a tali sorgenti inizieremmo a vedere una vera concorrenza win vs lin che darebbe sicuramente risultati meno scontati di quelli odierni, mi pacerebbe vedere come andrebbe a finire.Ritornando dall' OT In ogni caso quello che intendevo io è che ne i copyright ne gli "scariconi" sono il vero problema, ma il modo di pensare, ormai nell'era della rete totalmente obsoleto.
  • Neruten scrive:
    BT Guard
    http://btguard.com/ solo 6Euro per il proxy torrent e 8Euro per la vpn...mica male :D
  • mosfet scrive:
    Usare Tor per bipassare ...
    https://www.torproject.org/download/download.html.en1.3.23 completa di broswer ecc...Ciao
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Usare Tor per bipassare ...
      - Scritto da: mosfet
      https://www.torproject.org/download/download.html.
      1.3.23 completa di broswer ecc...
      CiaoMegliohttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=2807035&m=2807287#p2807287
      • Lucadiver scrive:
        Re: Usare Tor per bipassare ...
        ma io riesco ad andarci senza fare nient'altro, è bloccato solo via dns?
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Usare Tor per bipassare ...
          - Scritto da: Lucadiver
          ma io riesco ad andarci senza fare nient'altro, è
          bloccato solo via dns?DIPENDE DAL PROVIDERCaso 1: provider aziendali, Interbusiness, eccNessuna censuraCaso 2: Fastweb e altriCensura a livello DNS (btjunkie.org redireziona a 127.0.0.1): cambiando il DNS con un altro server DNS non compromesso, si accede al sitoCaso 3: Telecom e altriCensura a livello IP: occorre passare da un proxy o (meglio ancora) da TOR
          • Lucadiver scrive:
            Re: Usare Tor per bipassare ...
            penso di essere nel 2 tipo, con infostrada, la baia non la raggiungo se non con proxy... :(
          • mosfet scrive:
            Re: Usare Tor per bipassare ...
            - Scritto da: Lucadiver
            penso di essere nel 2 tipo, con infostrada, la
            baia non la raggiungo se non con proxy...
            :(io telecom infatti uso tor
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Usare Tor per bipassare ...
            - Scritto da: Lucadiver
            penso di essere nel 2 tipo, con infostrada, la
            baia non la raggiungo se non con proxy...
            :(Segui la mia guida (clic sul mio profilo) e inserisci "*btjunkie.org/*" in FoxyProxy, nell'elenco dei modelli da usare con il proxy TOR. Così ti funzionerà non solo BTJunkie ma anche TPB.
          • Alessio scrive:
            Re: Usare Tor per bipassare ...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: Lucadiver

            ma io riesco ad andarci senza fare nient'altro,
            è

            bloccato solo via dns?

            DIPENDE DAL PROVIDER

            Caso 1: provider aziendali, Interbusiness, ecc
            Nessuna censura

            Caso 2: Fastweb e altri
            Censura a livello DNS (btjunkie.org redireziona a
            127.0.0.1): cambiando il DNS con un altro server
            DNS non compromesso, si accede al
            sito

            Caso 3: Telecom e altri
            Censura a livello IP: occorre passare da un proxy
            o (meglio ancora) da
            TORLibero per il momento non blocca nulla...
    • Nome e Cognome scrive:
      Re: Usare Tor per bipassare ...
      Basta meno... Non scomodiamo TOR, che serve ai poveri cinesi XD
  • odio i ladri scrive:
    pruu !
    ma andate tutti a cag@reeeeee!vi lascerei a pane e acqua !
    • Lucadiver scrive:
      Re: pruu !
      :-o :-o :-o
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: pruu !
      - Scritto da: odio i ladri
      ma andate tutti a cag@reeeeee!
      vi lascerei a pane e acqua !In effetti i videotecari dovrebbero finire a pane e acqua, visto tutti i soldi che si sono rubati negli anni dalle nostre tasche.Ma io non gli darei neanche pane e acqua, sono troppo preziosi, preferisco che finiscano agli immigrati clandestini: soprattutto quelli che vendono per strada i CD e DVD masterizzati. Loro sì che stanno perdendo soldi per via del P2P. E saranno gli unici a guadagnarci se Internet sarà blindata. Mi dispiace per loro se perdono i miei soldi da quando c'è la banda larga, la maggioranza ora vendono occhiali da sole quando c'è il sole e ombrelli quando piove.L'hanno capito loro, non vedo perché altri non lo capiscano. Ma è un problema di chi non capisce.
      • Lucadiver scrive:
        Re: pruu !
        mi sembra più che giusto, per il costo a cui li noleggiano conviene comprarseli.... ho trovato delle offerte a 9 dvd+bluray dello stesso titolo...quando a noleggiarlo costa 4 euro...Quelli che ci danno dei ladri potrebbero prima passare dal parlamento...lì si che sono tutti onesti e perfetti... (rotfl)
    • No copyright scrive:
      Re: pruu !

      ma andate tutti a cag@reeeeee!Ti sta fallendo la videoteca? Bene!Comunque tutti odiano i ladri, ed è per questo che la gente duplica CD e i DVD, in questo modo non sottrae l'originale e quindi non ruba nulla.[yt]IeTybKL1pM4[/yt]
  • TooRRooT scrive:
    bloccato?
    ma il lo raggiungo..... dov'è che è bloccato?
  • Baradel scrive:
    doppio standard
    Se penso che qui a Cagliari i magna magna del comune spendono, da quasi 1 anno, barcate di soldi per pubblicizzare un WI-FI cittadino che non esiste... Se penso che la biblioteca provinciale da anni tiene inattive una decina di postazioni internet perchè anni fa qualcuno "ne ha fatto un uso improprio" (parola del direttore)... Se penso che il porto turistico del capoluogo della Sardegna NON è coperto da wireless (credo l'unico caso in Europa)... Ecco,alla luce di tutto ciò mi domando se, al giudice e ai suoi gendarmi che vogliono censurare questo motore di ricerca, non sia rimasto un minimo di senso della VERGOGNA... Ha ragione Luttazzi. l'italia è proprio un paese di XXXXX. sic.
  • Peter scrive:
    Ci navigo
    Boh... ora sono le 19:07 del 22/04/2011 e con provider TeleTu io riesco a raggiungere il sito http://btjunkie.org/ e a navigarci... mah...Hanno fatto una censura per metà questi ^^
    • Uno scrive:
      Re: Ci navigo
      - Scritto da: Peter
      Boh... ora sono le 19:07 del 22/04/2011 e con
      provider TeleTu io riesco a raggiungere il sito
      http://btjunkie.org/ e a navigarci...
      mah...

      Hanno fatto una censura per metà questi ^^Anche qui da rete Infostrada.
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Un coprofago ha più dignità
    e ho detto tutto.
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    [X LA REDAZIONE] Censura errata
    La mia guida per raggiungere i siti bloccati via TORhttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=2807035&m=2807287#p2807287con tinyurl a http://tinyurl.com/baiadeipiratiè stata LINKATA DALLA REDAZIONE IN UN SUO ARTICOLOhttp://punto-informatico.it/2808491/PI/News/sigillo-ip-the-pirate-bay.aspxsulla parola "mobilitazione" all'ultima rigapertanto non ha alcun senso censurare il mio consiglio di inserire "*btjunkie.org/*" nell'elenco dei modelli di FoxyProxy secondo quella guida.
    • Franky scrive:
      Re: [X LA REDAZIONE] Censura errata
      - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
      La mia guida per raggiungere i siti bloccati via
      TOR
      http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2807035&m=280
      con tinyurl a http://tinyurl.com/baiadeipirati

      è stata LINKATA DALLA REDAZIONE IN UN SUO ARTICOLO
      http://punto-informatico.it/2808491/PI/News/sigill
      sulla parola "mobilitazione" all'ultima riga

      pertanto non ha alcun senso censurare il mio
      consiglio di inserire "*btjunkie.org/*"
      nell'elenco dei modelli di FoxyProxy secondo
      quella
      guida.ora pure questo tipo di commenti censurano? Ma davvero non li capisco...Ma poi fammi capire il giornalista cita la tua guida...e contemporaneamente ti censurano il post riferito alla guida stessa?Boh....assurdo...hai la mia solidarieta'....
  • fraccaso ubaldo scrive:
    buffoni
    siete dei buffoni e pidocchiosi e morti di fame compreso il sito su cui scrivete , mamma mia per dieci euro siete disposti ad uccidere vostra madre.e adesso scatenatevi e insultatemi, ma resterete sempre dei parassiti e morti di fame.bye
    • utente scrive:
      Re: buffoni
      - Scritto da: fraccaso ubaldo
      siete dei buffoni e pidocchiosi e morti di fame
      compreso il sito su cui scrivete , mamma mia per
      dieci euro siete disposti ad uccidere vostra
      madre.

      e adesso scatenatevi e insultatemi, ma resterete
      sempre dei parassiti e morti di
      fame.

      byemah!
    • Alessio scrive:
      Re: buffoni
      - Scritto da: fraccaso ubaldo
      siete dei buffoni e pidocchiosi e morti di fame
      compreso il sito su cui scrivete , mamma mia per
      dieci euro siete disposti ad uccidere vostra
      madre.

      e adesso scatenatevi e insultatemi, ma resterete
      sempre dei parassiti e morti di
      fame.

      byeIl fatto che non metti nemmeno un nome su quello che scrivi fa immediatamente capire che XXXXX sei.
      • Alessio scrive:
        Re: buffoni
        - Scritto da: Alessio
        - Scritto da: fraccaso ubaldo

        siete dei buffoni e pidocchiosi e morti di fame

        compreso il sito su cui scrivete , mamma mia per

        dieci euro siete disposti ad uccidere vostra

        madre.



        e adesso scatenatevi e insultatemi, ma resterete

        sempre dei parassiti e morti di

        fame.



        bye

        Il fatto che non metti nemmeno un nome su quello
        che scrivi fa immediatamente capire che XXXXX
        sei.Pardon, il nime lo ha messo, ritiro.Ad ogni buon conto fracasso togliti dal casso.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: buffoni
      È la tua videoteca ad essere morta di fame.
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: buffoni
      - Scritto da: fraccaso ubaldo
      siete dei buffoni e pidocchiosi e morti di fame
      compreso il sito su cui scrivete , mamma mia per
      dieci euro siete disposti ad uccidere vostra
      madre.

      e adesso scatenatevi e insultatemi, ma resterete
      sempre dei parassiti e morti di
      fame.

      byeParassita e morto di fame è chi fa pagare tre euro in più per 10 minuti di ritardo.E tu sei un troll. (troll)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 aprile 2011 19.13-----------------------------------------------------------
    • Lucadiver scrive:
      Re: buffoni
      e va a scrivere da un altra parte se non ti piace il sito... ciao troll (troll)(troll1)(troll2)
    • No copyright scrive:
      Re: buffoni
      Che sfigato (rotfl)
    • Joe Tornado scrive:
      Re: buffoni
      per
      dieci euro siete disposti ad uccidere vostra
      madre.C'è in giro un forum frequentato da gente che la ucciderebbe per molto meno ...!
  • utente scrive:
    Finanziare con la pubblicità
    Visto che i tentativi di bloccare il p2p si sono finora rivelati inutili,secondo voi sarebbe fattibile finanziare almeno i film con la pubblicità?Qualche logo poco invasivo che compare ogni tanto durante il film non sarebbe in grado di coprire buona parte delle spese di produzione?In caso affermativo il film potrebbe poi essere rilasciato dal sito del produttore magari tramite torrent.Chi lo vuole senza pubblicità se lo va a vedere al cinema.Penso che si ridurrebbe di parecchio il rilascio illegale di copie non autorizzate.
    • Polemik scrive:
      Re: Finanziare con la pubblicità
      Non funzionerebbe. Se anche non fosse disponibile il film pulito da rippare, ci sarebbe sempre il solito mulo volonteroso armato di progranmma di video-editing che taglierebbe le clip pubblicitarie per poi annunciare trionfante con il suo piratoso nickname la "release" del film ripulito su tutti i forum P2P (rotfl)I capitalisti possono vincere quando vogliono contro i proletari, ma i muli sono impossibili da battere! :D
      • utente scrive:
        Re: Finanziare con la pubblicità
        Effetivamente non mi pare inverosimile
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Finanziare con la pubblicità
        - Scritto da: Polemik
        Non funzionerebbe. Se anche non fosse disponibile
        il film pulito da rippare, ci sarebbe sempre il
        solito mulo volonteroso armato di progranmma di
        video-editing che taglierebbe le clip
        pubblicitarie per poi annunciare trionfante con
        il suo piratoso nickname la "release" del film
        ripulito su tutti i forum P2P
        (rotfl)Ok, perfetto, vediamo se hai ragione. Trovami questo film senza le pubblicità:[yt]I1fQ-3-CEFg[/yt]
    • Jack Rackham scrive:
      Re: Finanziare con la pubblicità
      - Scritto da: utente
      secondo voi sarebbe fattibile finanziare almeno i
      film con la pubblicità?Già succede, si chiama "product placement" (http://en.wikipedia.org/wiki/Product_Placement)... Hai mai visto in qualche film una scena in cui appare una macchina, un orologio, un cellulare con il marchio ben visibile? Ecco, non capita per caso, sta li di proposito e i soldi sono già stati incassati.Tre esempi che mi vengono in mente al volo: Nokia citata nel primo Transformers e in Star Trek (quello del 2009), in Minority Report, Tom Cruise guarda più volte il quadrante del suo orologione e si vede benissimo il marchio (non ricordo bene, mi pare Bulgari).Ma a loro non basta mai! :)--JackRackham
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Finanziare con la pubblicità
        - Scritto da: Jack Rackham
        Tre esempi che mi vengono in mente al volo: Nokia
        citata nel primo Transformers e in Star Trek
        (quello del 2009),Anche in Matrix dove Morpheus e gli altri comunicavano con un 8110 ;)
        • Sgabbio scrive:
          Re: Finanziare con la pubblicità
          ci stava pure la pubblicità di un noto integratore salino, che non ricordo il nome.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Finanziare con la pubblicità
            - Scritto da: Sgabbio
            ci stava pure la pubblicità di un noto
            integratore salino, che non ricordo il
            nome.In Shaolin Soccer c'è la pubblicità dell'Algida
        • il solito bene informato scrive:
          Re: Finanziare con la pubblicità
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
          - Scritto da: Jack Rackham

          Tre esempi che mi vengono in mente al volo:
          Nokia

          citata nel primo Transformers e in Star Trek

          (quello del 2009),

          Anche in Matrix dove Morpheus e gli altri
          comunicavano con un 8110
          ;)Per non parlare di Matrix Reloaded: Ducati, Samsung, Chrysler...
      • Papple scrive:
        Re: Finanziare con la pubblicità
        JackRackhamNe aggiungo uno famoso anche io Nokia8110 in Matrix, con una bellissima inquadratura in slow motion del telefono mentre cade da un palazzo.http://www.youtube.com/watch?v=l4W-M3CGVoU&feature=related
      • anonimo scrive:
        Re: Finanziare con la pubblicità
        - Scritto da: Jack Rackham
        Ma a loro non basta mai! :)Certo come se basta solo il product placement per pagare l'intera produzione del film e in più generare utili.
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Finanziare con la pubblicità
      - Scritto da: utente
      Visto che i tentativi di bloccare il p2p si sono
      finora rivelati
      inutili,
      secondo voi sarebbe fattibile finanziare almeno i
      film con la
      pubblicità?
      Qualche logo poco invasivo che compare ogni tanto
      durante il film non sarebbe in grado di coprire
      buona parte delle spese di
      produzione?
      In caso affermativo il film potrebbe poi essere
      rilasciato dal sito del produttore magari tramite
      torrent.
      Chi lo vuole senza pubblicità se lo va a vedere
      al
      cinema.
      Penso che si ridurrebbe di parecchio il rilascio
      illegale di copie non
      autorizzate.Lo starò dicendo da anni ma a loro non basta, loro vogliono i miei e i tuoi soldi, DEVONO rubarceli, sì RUBARCELI perché se il film fa schifo non ce li ridanno mica indietro, non capiscono che oggi le cose girano diversamente, nessuno vuole più il supporto fisico, nessuno vuol perdere tempo per restituire, se loro ce lo danno senza farci pagare bene, altrimenti ce lo prendiamo lo stesso con la forza e non gli daremo un centesimo lo stesso, peggio per loro...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 aprile 2011 18.34-----------------------------------------------------------
    • Nome e Cognome scrive:
      Re: Finanziare con la pubblicità
      Non vorrei illuderti, ma lo fanno già alla grande XD Ogni briciolo di dollaro (perchè di solito sono americani) è già stato spremuto...Ora c'è da spremere i motori di ricerca con qualche scusa fascista...
  • Luca Micellone scrive:
    commento alle dichiarazioni pres. FIMI
    quando il presidente della FIMI parla di Btjunkie e dichiara "organizzazioni criminali che prosperano sulla distribuzione illegale di musica" dimostra la sua incomprensione del fenomeno torrent (e magari dovrebbe posi delle domande riguardanti il suo settore industruiale)
    • Picchiatell o scrive:
      Re: commento alle dichiarazioni pres. FIMI
      - Scritto da: Luca Micellone
      quando il presidente della FIMI parla di Btjunkie
      e dichiara "organizzazioni criminali che
      prosperano sulla distribuzione illegale di
      musica" dimostra la sua incomprensione del
      fenomeno torrent (e magari dovrebbe posi delle
      domande riguardanti il suo settore
      industruiale)non hanno capito che indipendentemente dalla rete non hanno piu' mercato grazie ai prezzi folli che pretendono su ogni tipo di supporto ed ad una distribuzione medioevaledel tutto.
    • utente scrive:
      Re: commento alle dichiarazioni pres. FIMI
      - Scritto da: Luca Micellone
      quando il presidente della FIMI parla di Btjunkie
      e dichiara "organizzazioni criminali che
      prosperano sulla distribuzione illegale di
      musica" dimostra la sua incomprensione del
      fenomeno torrent (e magari dovrebbe posi delle
      domande riguardanti il suo settore
      industruiale)Infatti spesso chi fa le leggi non capisce una mazza dell'ambito al quale la legge viene poi applicata. E questa ne è l'ennesima dimostrazione
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: commento alle dichiarazioni pres. FIMI
        - Scritto da: utente
        - Scritto da: Luca Micellone

        quando il presidente della FIMI parla di
        Btjunkie

        e dichiara "organizzazioni criminali che

        prosperano sulla distribuzione illegale di

        musica" dimostra la sua incomprensione del

        fenomeno torrent (e magari dovrebbe posi delle

        domande riguardanti il suo settore

        industruiale)

        Infatti spesso chi fa le leggi non capisce una
        M azza dell'ambito al quale la legge viene poi
        applicata. E questa ne è l'ennesima
        dimostrazionefixed :D
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: commento alle dichiarazioni pres. FIMI
        edit (messaggio doppio)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 aprile 2011 19.10-----------------------------------------------------------
    • Thepassenge r scrive:
      Re: commento alle dichiarazioni pres. FIMI
      Lo sanno perfettamente anche loro che quello che hanno fatto è tutta una facciata per inerzia mediatica, e che il sito non è assolutamente bloccato. Ma devono far vedere che sono ancora in piedi per immagine.Gli unici che forse e dico forse avranno bloccato sono i noobs (la gente che accende il pc, fra una ricerca a scarica senza nemmeno conoscere le basi di quell oche fa), che non riusciranno più ad accedere a quel sito (il che mi fa pure piacere perchè gli ignoranti non meritano nulla), ma la maggioranza della gente ci continuerà ad accedere come se nulla fosse. Da parte mia quel sito nemmeno lo conoscevo come non conoscevo nemmeno pirate bay, ma grazie a questa farsa mediatica ora lo conosco e non solo io, anche un sacco di altra gente. Cioè al solito quando si parla di censura si ha l'effetto opposto e questa volta non è stato da meno, quindi esultare in quel modo è solo demagogia. Mah.
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: commento alle dichiarazioni pres. FIMI
      - Scritto da: Luca Micellone
      quando il presidente della FIMI parla di Btjunkie
      e dichiara "organizzazioni criminali che
      prosperano sulla distribuzione illegale di
      musica" dimostra la sua incomprensione del
      fenomeno torrent (e magari dovrebbe posi delle
      domande riguardanti il suo settore
      industruiale)No, lui stava parlando delle sue associate. Associazioni a delinquere: come altrimenti definire chi ruba i soldi con l'equo compenso di chi può mettere su quei supporti solo materiale proprio o gratuito, quindi sta rubando i soldi a chi masterizza Linux?Come altrimenti definire chi (SIAE) ha un debito verso i propri associati di OTTOCENTO MILIONI DI EURO?Come altrimenti definire chi si congratula per la censura?Perché non se ne va a vivere in Cina, se gli piace tanto la censura?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 aprile 2011 19.08-----------------------------------------------------------
  • gtt scrive:
    mafia?
    organizazione criminale? li spacciano per mafiosi???
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    BYPASSARE LA CENSURA DNS
    Desktop -
    tasto destro su risorse di rete -
    proprietà -
    tasto destro sulla connessione -
    proprietà -
    "Protocollo Internet (TCP/IP) (se non lo vedete scorrete in basso) -
    doppio clic col tasto sinistroappare la schermata "Proprietà - Protocollo Internet (TCP/IP)"Spuntare "Utilizza i seguenti indirizzi server DNS" (NON deve stare su "Ottieni indirizzo server DNS automaticamente"!)Inserire i seguenti indirizziServer DNS primario: 208.67.222.222Server DNS secondario: 208.67.220.220in alternativa usare i seguenti indirizzi:Server DNS primario: 8.8.8.8Server DNS secondario: 8.8.4.4cliccate ora sempre su OK (non su "annulla" o sulla "X" di chiusura!) finché non saranno sparite le due finestre. Quindi chiudete pure la finestra "Connessioni di rete" (cliccando sulla X in alto a destra).Fine. Adesso non siete più censurati a livello DNS.Naturalmente l'operazione va fatta una volta sola (a meno che non formattate tutto o cambiate computer).Se avete una rete ed un router (non modem) potete tranquillamente impostare i DNS sul router attraverso la sua interfaccia.Se la censura fosse invece a livello IP, potete tranquillamente seguire l'altra guida da me scritta http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2807035&m=2807287#p2807287 con addendum qui http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2807035&m=2887619#p2887619 ricordando, in questo caso, di aggiungere all'elenco di FoxyProxy per il proxy "TOR" un altro modello con indirizzo "*btjunkie.org/*" senza le virgolette.PS Se usate qualcosa di diverso da Windows, dovreste essere abbastanza esperti per essere in grado di adattare le istruzioni al vostro sistema operativo ;)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 aprile 2011 15.33-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: BYPASSARE LA CENSURA DNS
      Fatto, come faccio sempre con i DNS da una vita, ma nè con gli Open nè con quelli Google riesco ad accedervi, solo via TOR, e mi sembra strano ...
      • Thepassenge r scrive:
        Re: BYPASSARE LA CENSURA DNS
        - Scritto da: Anonimo
        Fatto, come faccio sempre con i DNS da una vita,
        ma nè con gli Open nè con quelli Google riesco ad
        accedervi, solo via TOR, e mi sembra strano
        ...hanno semplicmemente bloccato l'IP del sito, quindi basta che mascheri l'ip con un normalissimo proxy web (ce ne stanno centinaia in giro) e il tutto va come prima come se nulla fosse.Per farli apparire sui giornali come i paladini della giustizia ha sicuramente funzionato ma è tutta apparenza e non verità, nulla di nuovo.
        • Anonimo scrive:
          Re: BYPASSARE LA CENSURA DNS
          - Scritto da: Thepassenge r
          - Scritto da: Anonimo

          Fatto, come faccio sempre con i DNS da una vita,

          ma nè con gli Open nè con quelli Google riesco
          ad

          accedervi, solo via TOR, e mi sembra strano

          ...

          hanno semplicmemente bloccato l'IP del sito,
          quindi basta che mascheri l'ip con un
          normalissimo proxy web (ce ne stanno centinaia in
          giro) e il tutto va come prima come se nulla
          fosse.
          Per farli apparire sui giornali come i paladini
          della giustizia ha sicuramente funzionato ma è
          tutta apparenza e non verità, nulla di
          nuovo.Sì sì, ma questo lo so, infatti via proxy è una passeggiata (tipo http://j.mp/hs9C4n), addirittura basta attivare opera turbo e il sito diventa accessibile, è solo che volevo una situazione via DNS senza fronzoli. Come funziona l'IP Blocking? Scavalca anche il cambio di DNS?
          • Sgabbio scrive:
            Re: BYPASSARE LA CENSURA DNS
            Stranamente i server di Opera turbo non rispondono...hmmm
          • utente scrive:
            Re: BYPASSARE LA CENSURA DNS
            Dipende da cosa intendi per IP blocking.Se il tuo provider blocca le richieste di connessione verso l'ip di btjunkie, allora cambiare DNS non risolverà il tuo problema. Infatti ogni DNS ti restituirà la stessa risposta, che verrà poi bloccata dall'ISP.Se invece il DNS del tuo provider non risolve proprio il dominio btjunkie.org, allora il cambio in questo caso funzionerebbe.
          • Anonimo scrive:
            Re: BYPASSARE LA CENSURA DNS
            - Scritto da: utente
            Dipende da cosa intendi per IP blocking.
            Se il tuo provider blocca le richieste di
            connessione verso l'ip di btjunkie, allora
            cambiare DNS non risolverà il tuo problema.
            Infatti ogni DNS ti restituirà la stessa
            risposta, che verrà poi bloccata
            dall'ISP.
            Se invece il DNS del tuo provider non risolve
            proprio il dominio btjunkie.org, allora il cambio
            in questo caso
            funzionerebbe.Mi sa che si tratta della prima :facepalm:
          • utente scrive:
            Re: BYPASSARE LA CENSURA DNS
            Eh, allora non rimane che un bel proxy o una vpn...
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: BYPASSARE LA CENSURA DNS
            - Scritto da: utente
            Eh, allora non rimane che un bel proxy o una
            vpn...Link alla guida per TPB nel mio profilo e aggiungete "*btjunkie.org/*" all'elenco dei modelli di FoxyProxy.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: BYPASSARE LA CENSURA DNS
            - Scritto da: Anonimo
            Come funziona l'IP Blocking?So che probabilmente ora sai la risposta ma lo spiego (spero una volta per tutte) al livello più semplice possibile, anche per eventuali altri che dovessero chiederselo.Il blocco DNS, come sappiamo, si limita a modificare il server DNS dei provider italiani in modo che alla richiesta di un dominio non rispondano con l'IP corretto ma rispondano con l'ip di una pagina di cortesia oppure non rispondano con nulla redirezionando a 127.0.0.1 (cioè al tuo computer che ha fatto la richiesta).Il blocco IP funziona in un modo diverso.A livello più basso, ogni richiesta di connessione (TCP, UDP, ICMP o di altro tipo) passa attraverso la tua scheda di rete, il tuo modem/router, i router del tuo provider, tutto quello che va dal tuo provider fino al server di destinazione finale, e infine il server di destinazione.UTENTE provider destinazioneIn questo e negli schemi che seguono il simbolo significa scambio di dati in chiaro, il simbolo | significa impossibilità di scambiare dati, il simbolo
            ? < significa scambio di dati in forma cifrata.I router dei provider italiani, però, hanno memorizzato una serie di indirizzi IP che non devono essere raggiunti dal cliente. In questo modo, qualunque tentativo di collegamento a quell'indirizzo IP viene bloccato (con scarto dei pacchetti e conseguente timeout della pagina).UTENTE provider | destinazioneIl problema viene superato facendo in modo di non collegarsi all'indirizzo IP presente nell'elenco, ma collegandosi a qualcos'altro che a sua volta si collegherà all'IP che ci serve. In questo modo i router del provider non vedono che ci colleghiamo al sito bloccato, ma all'intermediario, pertanto fanno passare la richiesta di collegamento. Sarà l'intermediario a collegarsi per noi al server di destinazione, e a rimandarci la sua risposta.UTENTE provider intermediari(o) destinazioneIl sistema di intermediario più semplice è quello del proxy web. Tuttavia questo sistema ha un limite: di solito passa su una connessione non cifrata, quindi il provider se vuole può vedere cosa stiamo visualizzando, anche se non può bloccarlo a priori. Inoltre, l'intermediario sa chi siamo e sa che sito stiamo visitando.Queste due cose potrebbero causarci dei problemi, come probabilmente sanno gli utenti cinesi. In Cina infatti i provider sono controllati dal governo e limitano al massimo la lista di siti raggiungibili, e gli intermediari noti sono spesso inseriti nelle liste dei siti da bloccare. In Italia abbiamo visto una cosa simile con il dominio labaia.ws, che è stato bloccato nonostante si trattasse di un proxy.Abbiamo quindi bisogno di trovare due soluzioni: la prima per evitare che né gli intermediari né i provider possano farsi i fatti nostri; la seconda per evitare che i provider ci impediscano l'acXXXXX attraverso gli intermediari.La prima soluzione è utilizzare una catena di proxy criptati. La seconda è utilizzare un sistema, possibilmente automatizzato, in cui gli indirizzi IP degli intermediari siano tanti, gestiti da tante persone diverse sotto diverse giurisdizioni, e soprattutto cambino continuamente, di modo che non siano bloccabili dai governi.Entrambe le cose si sono risolte con l'utilizzo di TOR.TOR non fa altro che creare una cosa del genereUTENTE
            ? < provider
            ? < TOR 1
            ? < TOR 2
            ? < EXIT NODE sitoIl provider non vede cosa vuole l'utente, perché l'utente ha cifrato il pacchetto con le chiavi pubbliche dei tre nodi TOR.Tra l'utente e i nodi TOR la connessione è criptata. Il nodo TOR 1 vede chi è l'utente, ma non sa cosa voglia. Decodifica la sua parte e la manda al nodo TOR 2. Il nodo TOR 2 non sa chi è l'utente né ha idea di cosa voglia. Decodifica la seconda parte e la manda all'EXIT NODE. L'EXIT NODE non sa chi è l'utente (sa solo la sua chiave pubblica ma non sa né l'IP né tantomeno la sua chiave privata), ma sa cosa vuole, si collega al sito e reinvia la risposta in un pacchetto cifrato con la chiave pubblica dell'utente, inserita in un pacchetto cifrato con la chiave pubblica di TOR 1, inserita in un pacchetto cifrato con la chiave pubblica di TOR 2, e lo manda a chi gli aveva fatto la richiesta cioè TOR 2. TOR 2 usa la sua chiave privata per decodificare il pacchetto e lo rimanda a TOR 1. TOR 1 usa la sua chiave privata per decodificare il pacchetto e lo rimanda all'utente. A questo punto il pacchetto è cifrato solo con la chiave pubblica dell'utente. L'utente usa quindi la sua chiave privata per decodificare il pacchetto, e visualizza il contenuto.Il provider non può bloccare questo tipo di connessione, per almeno tre motivi.1) Il primo, perché sa solo che l'utente si collega a TOR 1. TOR 1 è un qualunque utente probabilmente privato in qualunque parte del mondo, e tra due secondi non sarebbe più lo stesso. Se per assurdo l'utente non riuscisse a collegarsi a TOR 1, il sistema troverebbe immediatamente un nuovo TOR 1 accessibile, il tutto in maniera completamente trasparente per l'utente.2) Il secondo, perché non ha idea di cosa voglia l'utente. La connessione tra l'utente e TOR 1 è criptata e il provider non è in possesso delle chiavi private con cui decodificarla. Se anche per assurdo ce l'avesse decodificherebbe solo la parte destinata a TOR 1. Non sarebbe comunque in grado di sapere cosa c'è nel pacchetto perché gli mancano le parti destinate a TOR 2 e a TOR 3. Al ritorno vedrebbe solo il pacchetto destinato all'utente, ma non può decodificarlo, mancandogli la chiave privata dell'utente.3) Il terzo, che è vero che il provider vede una connessione cifrata, ma le connessioni cifrate non si possono bloccare solo in quanto cifrate, perché sono alla base di molti servizi di sicurezza: VPN, home banking, controllo remoto, eccetera. I dipendenti delle aziende che devono lavorare da casa sarebbero impossibilitati a farlo e questo comporterebbe cause miliardarie perse dai provider. Inoltre, a livello tecnico sarebbe assai difficilmente applicabile. Per inciso, i cinesi, così attenti nel censurare tutto, non ci sono riusciti, forse perché bloccare l'economia di un Paese che sta guadagnando una marea di soldi proprio su questi settori (e che quindi necessiti di home banking, telelavoro e via dicendo), significa far fallire un Paese.
      • hermanhesse scrive:
        Re: BYPASSARE LA CENSURA DNS
        http://www.zbypass.infoSi può passare ad esempio da qui, no?
      • vuoto scrive:
        Re: BYPASSARE LA CENSURA DNS
        io uso opendns (per dare i miei dati di navigazione al kgb :D) e il sito va. Non so se vanno anche i torrent comunque.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: BYPASSARE LA CENSURA DNS
          - Scritto da: vuoto
          io uso opendns (per dare i miei dati di
          navigazione al kgb :D) e il sito va. Non so se
          vanno anche i torrent
          comunque.I torrent non usano più tracker (tranne quelli su tracker privati) ormai vanno tutti col DHT
  • Alessio scrive:
    Siamo sicuri che sia inibito?
    Io lo raggiungo tranquillamente senza alcun proxy
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Siamo sicuri che sia inibito?
      - Scritto da: Alessio
      Io lo raggiungo tranquillamente senza alcun proxyPerché usi un DNS diverso da quello del tuo provider.Comunque, usare TOR non è obbligatorio ma resta consigliato perché così si bypassa anche per Pirate Bay e soprattutto si potranno anche i futuri blocchi agcom.
      • Lucadiver scrive:
        Re: Siamo sicuri che sia inibito?
        ci sono andato ora...funziona, ho altri dns per cui ecco perchè funziona, non lo conoscevo questo tracker, carino. torrentz.eu è il migliore per me.
        • Alessio scrive:
          Re: Siamo sicuri che sia inibito?
          - Scritto da: Lucadiver
          ci sono andato ora...funziona, ho altri dns per
          cui ecco perchè funziona, non lo conoscevo questo
          tracker, carino. torrentz.eu è il migliore per
          me.Dopo ci faccio una ricerca ;-)
        • Camarillo Brillo scrive:
          Re: Siamo sicuri che sia inibito?
          - Scritto da: Lucadiver
          ci sono andato ora...funziona, ho altri dns per
          cui ecco perchè funziona, non lo conoscevo questo
          tracker, carino. torrentz.eu è il migliore per
          me.Torrentz.eu è un metamotore di ricerca, non è un tracker.
      • Bad Sapper scrive:
        Re: Siamo sicuri che sia inibito?

        Perché usi un DNS diverso da quello del tuo
        provider.
        Comunque, usare TOR non è obbligatorio ma resta
        consigliato perché così si bypassa anche per
        Pirate Bay e soprattutto si potranno anche i
        futuri blocchi
        agcom.Insomma ... io userei la rete TOR per qualcosa di un po` meglio di quella roba lì, tipo documenti riservati e robe simili, stare a scaricarsi i torrent è piuttosto triste.Comunque a parte il gioco dei DNS se propri si vuole, un bel bittorrent criptato e i collegamenti in HTTPS ai torrent provider possono sicuramente aiutare.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Siamo sicuri che sia inibito?
          - Scritto da: Bad Sapper
          Comunque a parte il gioco dei DNS se propri si
          vuole, un bel bittorrent criptato e i
          collegamenti in HTTPS ai torrent provider possono
          sicuramente aiutare.Ti sfugge che il blocco via IP è a livello routing, puoi provare a collegarti via HTTP, HTTPS, FTP, FTPES e via dicendo ma non riuscirai a collegarti se il blocco è a livello routing. Viceversa se passi da TOR o da un proxy, di fatto ti colleghi al proxy (o al nodo TOR) ed è il proxy (o l'ultimo exit node della catena TOR) a collegarsi al sito che tu non potresti altrimenti raggiungere.Questo per scaricare il torrent (che, tra l'altro, non è coperto da copyright).
      • Alessio scrive:
        Re: Siamo sicuri che sia inibito?
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
        - Scritto da: Alessio

        Io lo raggiungo tranquillamente senza alcun
        proxy

        Perché usi un DNS diverso da quello del tuo
        provider.
        Comunque, usare TOR non è obbligatorio ma resta
        consigliato perché così si bypassa anche per
        Pirate Bay e soprattutto si potranno anche i
        futuri blocchi
        agcom.A momento non ho impostato alcun DNS
      • p4bl0 scrive:
        Re: Siamo sicuri che sia inibito?
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
        - Scritto da: Alessio

        Io lo raggiungo tranquillamente senza alcun
        proxy

        Perché usi un DNS diverso da quello del tuo
        provider.
        Comunque, usare TOR non è obbligatorio ma resta
        consigliato perché così si bypassa anche per
        Pirate Bay e soprattutto si potranno anche i
        futuri blocchi
        agcom.senza cambiare DNS me lo apre e in cima compare il loro avviso:Attenzione Italiani: btjunkie.org verra presto bloccato a causa della censura giudiziaria italiana.Potrete continuare ad accedere al sito tramite http://proxyitalia.com/btjunkie.org
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    GUIDA COPIATE E FATE COPIARE
    http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2807035&m=2807287#p2807287http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2807035&m=2887619#p2887619L'unica cosa da aggiungere ai modelli è*btjunkie.org/*e continuerete tranquillamente a vedere il sitoDIFFONDETE E FATE DIFFONDERE, in questo modo nessuna censura ci potrà colpire, alla faccia di chi ordina la censura e di chi applaude a chi ordina la censura. Io censurerei loro, sono troppo stupidi per poter avere il diritto di aprire bocca.
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: GUIDA COPIATE E FATE COPIARE
      - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
      http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2807035&m=280
      http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2807035&m=288

      L'unica cosa da aggiungere ai modelli è
      *btjunkie.org/*
      e continuerete tranquillamente a vedere il sito

      DIFFONDETE E FATE DIFFONDERE, in questo modo
      nessuna censura ci potrà colpire, alla faccia di
      chi ordina la censura e di chi applaude a chi
      ordina la censura. Io censurerei loro, sono
      troppo stupidi per poter avere il diritto di
      aprire
      bocca.PS Lo so benissimo che per ora è bloccato solo a livello DNS ma, come scritto in quella guida, PREVENIRE E' MEGLIO CHE CURARE.
  • ULISSE scrive:
    il potere delle major
    in Italia è ormai tutto illegaele e con chi se la prendono con poveri sfigati che cercano di vedere o sentire quello che costa in modo sproporzionato ed è solo per pochi - la rete è libere solo quando fa comodo a chi ci comanda come marionette
    • dalek scrive:
      Re: il potere delle major
      ma se il 50% del p2p e solo per microsoft e adobe di cosa si lamentanoe poi non esistono solo i film dell'ultima oraci sono le varie serie tv del passato da scaricare roba di 10 anni fa e oltrea chi importa di vendere ancora il paccottone musicale dei king crimson? o dei led zepelin? o del gruppo musicale di 30 anni fa e oltre chiamato bt-express?e se scaricassimo la serie completa di dragonball? o di trigun? o di ranma? la percentuale dei vari film 2011 arriva solo al 5%tutto il resto che gira sul p2p e roba vecchia.....meditate gente, meditate........vorrei vedere le le major si lamentano per il calo delle vendite di windows 7 o di office 2010se microsoft dicesse che meglio usare linux invece di usare windows craccato
      • Picchiatell o scrive:
        Re: il potere delle major
        - Scritto da: dalek

        tutto il resto che gira sul p2p e roba
        vecchia.....veramente e' proprio con la "roba vecchia" che nel nostro paese associazioni e distributori fanno i soldi, la roba nuova non la distribuiscono perche' non hanno i soldi per prenderla all'estero , i film italiani semplicemente non interessano a nessuno ed allora fanno i soldi con le canzoni serial ed i film di 30-40 50 anni fa per i quali hanno pagato bazzecole di diritti non in euro ed ora rivendono fino all'esaurimento in euro a centinaia di volte il loro valore....
        • Sgabbio scrive:
          Re: il potere delle major
          Se è per questo molti film da noi arrivano dopo anni rispetto la loro effettiva uscita.Potrei citarti dei film che all'estero erano già in DVD, mentre da noi arrivavano da poco al cinema :D
          • Sgabbio scrive:
            Re: il potere delle major
            bhe si, purtroppo e vero.A parte certi luoghi di nicchia dove comprarli.(o il sito del produttore in caso del software).
          • Picchiatell o scrive:
            Re: il potere delle major
            - Scritto da: Sgabbio
            bhe si, purtroppo e vero.

            A parte certi luoghi di nicchia dove comprarli.
            (o il sito del produttore in caso del software).nel nostro paese siamo arrivati all'assurdo che non si puo' neppure vedere "legalmente" i trailer dei film non ancora distribuiti...e parliano di roba disponibile nei vari siti dei produttori esteri...e poi venitemi a parlare pure di paese mafioso...ci sta tutto...
          • Sgabbio scrive:
            Re: il potere delle major
            questa non lo sapevo :D
  • Pianetino scrive:
    "Cara FIMI"
    E se io usassi btjunkie per scaricare LEGALMENTE solo ed esclusivamente iso di sistemi operativi tipo linux?Se il collegamento adsl in Italia fosse gratuito potrei anche passarci sopra, ma siccome quando mi arriva la bolletta della Telecom non me la pagano certo i "signori" della FIMI , io PRETENDO di potermi collegare con qualsiasivoglia sito! (troll2)
    • Teone scrive:
      Re: "Cara FIMI"
      infatti...http://btjunkie.org/search?q=puppy+linuxringraziamo per il momento la desolante scarsità di cultura informatica che avrebbe censurato il sito solo a livello di DNS (basta usare altri dns)ma questa azione è del tutto illegale: non si può agire così nei confronti di un *motore di ricerca*, non si può sfruttare l'impreparazione in materia tecnologica dei giudici per manipolarli a proprio uso e consumo, la magistratura deve muoversi contro chi la strumentalizza
      • Lucadiver scrive:
        Re: "Cara FIMI"
        eh però devi pensare che il popollo bue ragiona così: torrent/scarico = criminale/pirata che mi vuole prendere il numero della carta di credito.. :D e se io distribuisco i torrent delle iso linux o altri simili cosa fanno? mi accusano pure di essere un criminale, ma io la bolletta la pago e quindo esigo di farci cosa voglio con la mia linea.
    • ciccio quanta ciccia scrive:
      Re: "Cara FIMI"
      Io vorrei tanto l'IBAN della FIMI così ci trasferisco il RID della bolletta...
    • utente scrive:
      Re: "Cara FIMI"
      Appunto!
    • Pallino Pinco scrive:
      Re: "Cara FIMI"
      Ti do una notizia: ogni distribuzione linux ha un sito ufficiale dove puoi scaricare sia il torrent sia direttamente l'iso in http!!Cioè tu pensi veramente che ci sia qualcuno che usa i siti di torrent per scaricare la iso di lunix? non ha nessun senso, hai il rischio di scaricarti una versione vecchia o modificata da non sai chi, senza nessuna garanzia di cosa ci sia dentro... se devo scaricare ubuntu preferisco scaricarlo dal sito di chi l'ha creato, e non dal file che ha uppato m4SteRz0rd991
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: "Cara FIMI"
        - Scritto da: Pallino Pinco
        Ti do una notizia: ogni distribuzione linux ha un
        sito ufficiale dove puoi scaricare sia il torrent
        sia direttamente l'iso in http!!E sai perché dicono "cercate di scaricare via torrent e non via http"?
        Cioè tu pensi veramente che ci sia qualcuno che
        usa i siti di torrent per scaricare la iso di
        lunix?Non vedo perché no visto che i torrent vengono esportati su tutti i siti
        non ha nessun senso, hai il rischio di scaricarti
        una versione vecchia o modificata da non sai chi,
        senza nessuna garanzia di cosa ci sia dentro...


        se devo scaricare ubuntu preferisco scaricarlo
        dal sito di chi l'ha creato, e non dal file che
        ha uppato
        m4SteRz0rd991Hash MD5, questo sconosciuto...
  • Marziano scrive:
    Usenet è piena di contenuti warez
    Cha facciamo a quanto il bloccaggio totale del protocolo nntp. ?Cakatevi XXXXXXX i torrent pubblici li usano i poppanti qui nessuno di voi conosce torrentleech IPT SCC BTN ? tracker privati accessibili solo ad invito connessioni 1Gigabit a profusione contenuti di scena accurati esenti da virus e una community kazzuta yeahhh
  • organoletti co scrive:
    Poisonous Dahlia ???
    Nei giornali dicono che questo sito avrebbe contribuito a far fallire Dahlia TV. Ma che c'entra Dahlia? BTjunkie non è mica un sito di streaming. O questi magistrati non hanno le idee tanto chiare, oppure usano delle scuse, come le indagini sul fallimento di Dahlia, per far accettare da tutti queste censure...
    • Rox scrive:
      Re: Poisonous Dahlia ???
      - Scritto da: organoletti co
      Nei giornali dicono che questo sito avrebbe
      contribuito a far fallire Dahlia TV. Ma che
      c'entra Dahlia? BTjunkie non è mica un sito di
      streaming. O questi magistrati non hanno le idee
      tanto chiare, oppure usano delle scuse, come le
      indagini sul fallimento di Dahlia, per far
      accettare da tutti queste censure...Dahlia TV quella di proprietà di Telecom Italia Media?Se così fosse ci ha fatto solo un piacere.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Poisonous Dahlia ???
        Era una TV fatta male che interferiva con le frequenze di un'altro canale sul digitale terrestre!Anzi...sbaglio o era dahlia ad aver comprato le frequenze di "la 7 carta più" ? Non mi sembrava che quel network era di telecom....
        • Papple scrive:
          Re: Poisonous Dahlia ???
          - Scritto da: Sgabbio
          Era una TV fatta male che interferiva con le
          frequenze di un'altro canale sul digitale
          terrestre!

          Anzi...sbaglio o era dahlia ad aver comprato le
          frequenze di "la 7 carta più" ? Non mi sembrava
          che quel network era di telecom....Sia La7 che Dahlia TV sono di proprietà di Telecom Italia Mediahttp://it.wikipedia.org/wiki/Telecom_Italia_Media
          • Sgabbio scrive:
            Re: Poisonous Dahlia ???
            ohh ecco. comunque come ha fatto ha fallire ? Dubito che sia dovuto a internet...
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Poisonous Dahlia ???
            - Scritto da: Sgabbio
            ohh ecco. comunque come ha fatto ha fallire ?
            Dubito che sia dovuto a
            internet...Non faceva niente di interessante, a parte le partite di 2 o 3 squadre comunque visibili da Sky (che fa vedere tutte le squadre) e Mediaset (solo quando giocavano fuori casa).Niente di interessante = niente audience = niente pubblicitari disposti ad investire = niente soldiNon è che facesse roba di nicchia, non faceva proprio nulla. La maggioranza di ciò che trasmetteva era roba passata la settimana prima gratis su La7: per forza che nessuno si abbonava.Internet non c'entra niente, visto che Mediaset Premium e Sky vengono piratate di più, anzi proprio per questo si dimostra che i prodotti più piratati sono quelli che reggono di più.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 aprile 2011 21.59-----------------------------------------------------------
          • Sgabbio scrive:
            Re: Poisonous Dahlia ???
            sbaglio ho bahlia aveva un certa offerta dei XXXXX ?Tu eri un loro cliente oppure dove hai letto queste cose ?Comunque purtroppo con il calcio c'è poco da fare, mediaset e Sky sono gli unici ha far cassa in italia....A parte la rai per i mondiali...Comunque e vero, mediaset premium e sky son piratate, ma c'è da dire che loro s'impegnano non poco a comprar roba nuova quasi sempre.Poi ci sono casi come Rai 4 che ogni tanto fa prime tv assolute pure per le pay tv :D
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Poisonous Dahlia ???
            - Scritto da: Sgabbio
            sbaglio ho bahlia aveva un certa offerta dei
            XXXXX?Non sbagli ma non è certo l'unico
            Tu eri un loro cliente oppure dove hai letto
            queste cose ?Ho avuto la scheda di La7 (poi prolungata su Dahlia) ma di fatto non l'ho usata quasi mai
            Comunque purtroppo con il calcio c'è poco da
            fare, mediaset e Sky sono gli unici ha far cassa
            in italia....Più che altro è ridicolo dividersi in base alle squadre. Sky ha fatto sempre tutto il campionato. Che dividano, al limite, una piattaforma la serie A e un'altra la serie B.
            A parte la rai per i mondiali...Il commento di Civoli è soporifero. Almeno con la nazionale potrebbero essere più calorosi.
            Comunque e vero, mediaset premium e sky son
            piratate, ma c'è da dire che loro s'impegnano non
            poco a comprar roba nuova quasi sempre.Vero ma arrivano comunque parecchio tempo dopo il cinema.Se parli delle serie TV, ormai le vedo tutte in lingua originale almeno un anno prima che arrivano in Italia.
            Poi ci sono casi come Rai 4 che ogni tanto fa
            prime tv assolute pure per le pay tv :DRai 4 e Rai 5 (e in parte rai 3, almeno la notte) sono infatti ottimi canali e mi fanno essere fiero di pagare il canone, i cui soldi appunto dovrebbero essere usati per finanziare questo tipo di canali e fare quel tipo di tv pubblica in stile BBC. Non a caso io ritengo che la RAI sia l'unica che ci abbia guadagnato qualitativamente dal digitale terrestre. Mediaset ci ha guadagnato come soldi, la RAI ci ha guadagnato come qualità. Ma resta comunque triste notare come i tre canali generalisti, sia RAI sia Mediaset restino di basso (e spesso bassissimo) livello. E La7 segue a ruota. Fatta eccezione, ripeto, per pochissime cose, tra cui "Fuori orario" su Rai3 la notte.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Poisonous Dahlia ???
            per le serie televisive, noto una certa celerità, rai 4 si è presa la quinta stagione del dottor who, un anno dopo della sua uscità, probabilmente farà lo stesso per la sesta stagione :Dcomunque la rai ha capito come sfruttare il digitale terrestre, peccato però ha dei dirigenti idioti è rai 4 ha subito già brutti colpi.
          • Picchiatell o scrive:
            Re: Poisonous Dahlia ???
            - Scritto da: Sgabbio
            per le serie televisive, noto una certa celerità,
            rai 4 si è presa la quinta stagione del dottor
            who, un anno dopo della sua uscità, probabilmente
            farà lo stesso per la sesta stagione
            :D

            comunque la rai ha capito come sfruttare il
            digitale terrestre, peccato però ha dei dirigenti
            idioti è rai 4 ha subito già brutti
            colpi.diciamo che se c'e' qualcuno di capace in rai prima lo fanno diventare quadro per toglierlo da dove e' e poi lo fanno fuori "politicamente-lavorativamente" parlando....raisport ad esemio e 10 volte superiore a tutti i programmi sportivi di mediaset ma riesce a dare ben poche dirette per volontà non troppo conosciute...
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Poisonous Dahlia ???
            - Scritto da: Picchiatell o
            - Scritto da: Sgabbio

            per le serie televisive, noto una certa
            celerità,

            rai 4 si è presa la quinta stagione del dottor

            who, un anno dopo della sua uscità,
            probabilmente

            farà lo stesso per la sesta stagione

            :D



            comunque la rai ha capito come sfruttare il

            digitale terrestre, peccato però ha dei
            dirigenti

            idioti è rai 4 ha subito già brutti

            colpi.

            diciamo che se c'e' qualcuno di capace in rai
            prima lo fanno diventare quadro per toglierlo da
            dove e' e poi lo fanno fuori
            "politicamente-lavorativamente"
            parlando....
            raisport ad esemio e 10 volte superiore a tutti i
            programmi sportivi di mediaset ma riesce a dare
            ben poche dirette per volontà non troppo
            conosciute...Raisport potrebbe diventare quello che era Eurosport anni fa.A proposito di Eurosport, per chi non lo sapesse è perfettamente ricevibile LEGALMENTE E IN CHIARO quindi senza bisogno di pagare alcun abbonamento, collegando un ricevitore satellitare ANALOGICO (va bene quello per i canali gratuiti) e sintonizzando Astra 1 a 19.2°est (non Hotbird13°est)) frequenza 11259 polarizzazione verticale. L'audio è in inglese e in tedesco. Per chi non avesse un ricevitore analogico (in effetti in via di estinzione) può comunque usare un ricevitore digitale sintonizzando, sempre legalmente, gratis e senza abbonamento alcuno, la frequenza 12226 polarizzazione orizzontale. Solo che in questo caso c'è l'audio solo in crucco.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Poisonous Dahlia ???
            io non lo prendevo euro sport purtroppo :(
          • Sgabbio scrive:
            Re: Poisonous Dahlia ???
            Se per questo rai 4 ha subito l'obsolescenza del codice di auto regolamentazione delle TV che non tiene molto conto delle TV tematica.Infatti prima gli fanno levare la trasmissione "blog" che era una raccolta di video presi su internet, dove tra l'altro citava pure il link dove tali video venivano presi, cosa molto rara nella TV.Poi ha ricevuto una multa per un film replicato nel pomeriggio un anno dopo circa, non ricordo bene quale.Tra l'altro Masi voleva far fuori Freccero (l'attuale direttore di Rai4).
          • Uno bianca scrive:
            Re: Poisonous Dahlia ???
            Anche per i XXXXX, non valeva nulla. Su Sky si trovava facilmente di meglio e di più. Per non parlare di Internet...Dahlia dalla sua pochezza e dalla concorrenza, era destinata a chiudere in fretta. Per la cronaca è stata Telecom Italia Media, pur non essendo l'azionista di maggioranza della società, a farla fallire.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Poisonous Dahlia ???
            - Scritto da: Uno bianca
            Anche per i XXXXX, non valeva nulla. Su Sky si
            trovava facilmente di meglio e di più. Per non
            parlare di Internet...Per non parlare dei bouquet specificamente dedicati al XXXXX.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Poisonous Dahlia ???
            MCT ? Mi ricordo che avevano dei canali dove pubblicizzavano i loro canali.Però dubito della legalità degli "hentai" che facevano vedere (che loro chiamavano XXXXX manga), visto che gli spezzoni che mostravano negli spot, sembravano presi "in prestito" dai fan sub inglesi... :D
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Poisonous Dahlia ???
            - Scritto da: Sgabbio
            MCT ? Mi ricordo che avevano dei canali dove
            pubblicizzavano i loro canali.http://www.dueemme.com/listino/lst_articoli.jsp?codcat=4
            Però dubito della legalità degli "hentai" che
            facevano vedere (che loro chiamavano XXXXX
            manga), visto che gli spezzoni che mostravano
            negli spot, sembravano presi "in prestito" dai
            fan sub inglesi... :DNo, li trasmettevano con doppio audio inglese e giapponese senza sub, perlomeno quelli che vidi io. Poi se in altri momenti han trasmesso fansub non posso saperlo. Comunque roba di qualità mediocre, anche graficamente parlando nulla di paragonabile a serie mainstream.Comunque oggi, per quanto ne so, han tolto gli hentai dal palinsesto.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Poisonous Dahlia ???
            come mai il link ? Comunque vedo nomi noti del XXXXX...come penthouse!Hmmm molti anime per soli adulti che facevano vedere, mi sa che erano molto vecchiotti allora se hai detto che erano mediocri :DCome mai hanno tolto gli hentai dal palinsesto ?
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Poisonous Dahlia ???
            - Scritto da: Sgabbio
            come mai il link ?Perché lì ci sono tutti i provider di canali per adulti ricevibili in Italia.
            Comunque vedo nomi noti del XXXXX...come penthouse!Sì è vero.
            Hmmm molti anime per soli adulti che facevano
            vedere, mi sa che erano molto vecchiotti allora
            se hai detto che erano mediocri :DPiù probabilmente erano fatti con budget limitati. Se cerchi hentai capitano anche ste schifezze. Non so, se confronti la prima stagione dei Simpson con le ultime solo dal punto di vista grafico e di qualità di animazione ti rendi conto che nella prima erano davvero brutti.
            Come mai hanno tolto gli hentai dal palinsesto ?Non ne ho la più pallida idea. Forse gli amanti del XXXXX con attori non volevano pagare per vedersi il tempo sottratto dagli hentai. Considera comunque che hanno avuto una pesante risistemazione dei canali, prima ogni canale aveva due temi specifici che si alternavano, ora ogni canale è "generalista" più l'unico canale tematico che è quello gay. Può essere pure che gli hentai siano rimasti in orari improponibili (che per il XXXXX significherebbe le 11 del mattino o giù di lì)
          • Sgabbio scrive:
            Re: Poisonous Dahlia ???
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            Perché lì ci sono tutti i provider di canali per
            adulti ricevibili in
            Italia.Huu... mi stai dando del XXXXXgrafo ? :D

            Sì è vero.Qualcuno disse che è il rivale di playboy...ma non direi anche perchè sono di stili "differenti", non so se mi sono spiegato.
            Più probabilmente erano fatti con budget
            limitati. Se cerchi hentai capitano anche ste
            schifezze. Non so, se confronti la prima stagione
            dei Simpson con le ultime solo dal punto di vista
            grafico e di qualità di animazione ti rendi conto
            che nella prima erano davvero
            brutti.L'esempio dei simpson non è molto calzante, in occidente non hanno mai creduto nell'animazione al di fuori dell'infanzia e dei grossi film fatti da quei 4 studio occidentali per il cinema.Con gli anni si sono ricreduti con serie dedicati ad un pubblico più smaliziato, basti vedere appunto la longevità con cui i simpson vanno a vanti.

            Non ne ho la più pallida idea. Forse gli amanti
            del XXXXX con attori non volevano pagare per
            vedersi il tempo sottratto dagli hentai.Non c'era un canale dedicato per ogni genere ??
            Considera comunque che hanno avuto una pesante
            risistemazione dei canali, prima ogni canale
            aveva due temi specifici che si alternavano, ora
            ogni canale è "generalista" più l'unico canale
            tematico che è quello gay. Può essere pure che
            gli hentai siano rimasti in orari improponibili
            (che per il XXXXX significherebbe le 11 del
            mattino o giù di
            lì)non c'è una guida programmi per quel canale ?Comunque io pensavo che avessero un canale tematico stando della pubblicità che vidi :D
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Poisonous Dahlia ???
            - Scritto da: Sgabbio
            Qualcuno disse che è il rivale di playboy...ma
            non direi anche perchè sono di stili
            "differenti", non so se mi sono
            spiegato.Nel XXXXX ogni editore ha uno stile...

            Non ne ho la più pallida idea. Forse gli amanti

            del XXXXX con attori non volevano pagare per

            vedersi il tempo sottratto dagli hentai.

            Non c'era un canale dedicato per ogni genere ??Come ho detto, prima ogni canale trattava due generi alternativamente (infatti aveva due nomi il canale a seconda di cosa stava trasmettendo, il canale che faceva gli hentai si chiamava Fantasy oppure Bizarre; Fantasy era il nome quando trasmetteva hentai). Ma ora come detto hanno messo solo canali "generalisti" più quello gay.
            non c'è una guida programmi per quel canale ?Forse su internet.
            Comunque io pensavo che avessero un canale
            tematico stando della pubblicità che vidi
            :DDipende quando l'hai vista, il cambiamento è stato all'inizio del 2010 se non sbaglio.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Poisonous Dahlia ???
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            Nel XXXXX ogni editore ha uno stile...Vero, ma playboy e molto sul softcore, penthouse, moltoo meno... :D Un rivale che tratta un genere diverso ? :D

            Dipende quando l'hai vista, il cambiamento è
            stato all'inizio del 2010 se non
            sbaglio.Ok, io quelle pubblicità le vedevo da molto tempo prima :D
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Poisonous Dahlia ???
            - Scritto da: Sgabbio

            Nel XXXXX ogni editore ha uno stile...

            Vero, ma playboy e molto sul softcore, penthouse,
            moltoo meno... :D Un rivale che tratta un genere
            diverso ? :DNon sono così ferrato nel XXXXX, anzi non lo sono quasi per niente.E poi il XXXXX commerciale generico sta perdendo colpi in favore dell'amatoriale, vanno tutti su youporn e simili ormai. Viceversa, il XXXXX commerciale non generico e focalizzato su generi specifici, continua a reggere (anche se meno di prima). Ci sono case che si specializzano nei sottogeneri, però.E' il motivo per cui i canali XXXXX 24/24 hanno meno abbonati di una volta. Non è la pirateria il problema del XXXXX, o quantomeno lo è molto meno che non l'amatoriale. Anche perché la finalità del XXXXX è una sola, e quella la riesci a dare sia se sei un/una XXXXXstar affermato/a sia se sei uno alle prime armi (se lo fai bene).A perderci in tutto questo è il XXXXX d'autore, quello che almeno una qualche trama ce l'aveva.

            Dipende quando l'hai vista, il cambiamento è

            stato all'inizio del 2010 se non

            sbaglio.

            Ok, io quelle pubblicità le vedevo da molto tempo
            prima
            :DQuindi prima del cambiamento ;)
          • Picchiatell o scrive:
            Re: Poisonous Dahlia ???
            - Scritto da: Sgabbio
            ohh ecco. comunque come ha fatto ha fallire ?
            Dubito che sia dovuto a
            internet...in qualche modo doveva lasciar a casa la struttura...
    • Pippo scrive:
      Re: Poisonous Dahlia ???
      ti garantisco che la maggior parte di loro, per stessa ammissione, non lo sanno nemmeno accendere un computer, si fanno giusto un pò di pubblicità quando non hanno niente da fare, ossia molto spesso.
  • Blast el Kamm scrive:
    Grazie mi serviva proprio
    Grazie il suggerimento mi serviva proprio, accedere non è un problema, lo spiego subito a qualche centinaio di persone.Provvedimenti da sfigati !
    • NS256 scrive:
      Re: Grazie mi serviva proprio
      - Scritto da: Blast el Kamm
      Grazie il suggerimento mi serviva proprio,
      accedere non è un problema, lo spiego subito a
      qualche centinaio di
      persone.

      Provvedimenti da sfigati !Sbagli. Il qualche centinaio di persone deve SVEGLIARSI e capire da solo certe cose altrimenti qualcuno continuerà a mettercelo in c--o finchè siamo abituati ad avere la pappa pronta...Qui dentro siamo al 99% tecnici, per noi queste sono stupidate da fare, il nostro dovere, in questo momento piu che mai, è diffondere la conoscenza, non fornire soluzioni pronte...
      • Pino scrive:
        Re: Grazie mi serviva proprio
        - Scritto da: NS256
        Qui dentro siamo al 99% tecnici, per noi queste
        sono stupidate da fare, il nostro dovere, in
        questo momento piu che mai, è diffondere la
        conoscenza, non fornire soluzioni
        pronte...Vero!http://www.zendproxy.com/browse.php?u=aHR0cDovL2J0anVua2llLm9yZw%3D%3D&b=31
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Grazie mi serviva proprio
        - Scritto da: NS256
        Sbagli. Il qualche centinaio di persone deve
        SVEGLIARSI e capire da solo certe cose altrimenti
        qualcuno continuerà a mettercelo in c--o finchè
        siamo abituati ad avere la pappa
        pronta...

        Qui dentro siamo al 99% tecnici, per noi queste
        sono stupidate da fare, il nostro dovere, in
        questo momento piu che mai, è diffondere la
        conoscenza, non fornire soluzioni
        pronte...La mia guida (click sul mio profilo) è fatta apposta per far capire. Poi uno può scegliere pure di seguirla non capendo cosa sta facendo ma le spiegazioni ci sono.Non vedo perché, comunque, una soluzione già pronta sia un problema alla diffusione di questi sistemi: TOR esiste anche in un bundle pronto all'uso, che gira pure da chiavetta usb.
  • Teone scrive:
    blocco solo dns?
    attualmente non uso i dns del mio provider, e quindi non si tratterebbe di una censura a livello IP che renderebbe necessaria una vpncome programmatore e contributore a tempo perso di svariati progetti opensource e come compilatoredi numerose applicazioni per Linux CHE SI POSSONO SCARICARE TRAMITE PEER TO PEERmi sento offeso da queste azioni che non esito a definire illegali, sollecitate da associazioni di aziende che mirano a uccidere la libertàperché loro lo sanno che i motori di ricerca torrent sono solo motori di ricerca e che, come con google, puoi trovare la distribuzione linux o il crackz di fotoisciòp, sono strumenti neutri, ma offrono troppe alternative all'utente che può scoprire come il programma gratuito xyz fa le stesse cose del tale programma commerciale e usa il programma gratuito senza più foraggiare quelli commerciali (magari anche peggiori)
    • spacevideo scrive:
      Re: blocco solo dns?
      il problema è che il 90% di quello che transita è illegale, il problema non è il mezzo ma l'utilizzo che ne viene fatto.
      • Alessio scrive:
        Re: blocco solo dns?
        - Scritto da: spacevideo
        il problema è che il 90% di quello che transita è
        illegale, il problema non è il mezzo ma
        l'utilizzo che ne viene
        fatto.Che transita dove? I file illegali li scarichi direttamente dai siti che ospitano i motori di ricerca per torrent?
        • Iorfadar scrive:
          Re: blocco solo dns?
          Allora blocchiamo le navi, visto che il 90% della coca colombiana arriva così...
          • krane scrive:
            Re: blocco solo dns?
            - Scritto da: Iorfadar
            Allora blocchiamo le navi, visto che il 90% della
            coca colombiana arriva così...E blocchiamo anche gli store Android e Apple, visto che ci sono applicazioni che violano la GPL.
          • utente scrive:
            Re: blocco solo dns?
            no! le navi no!
          • Pallino Pinco scrive:
            Re: blocco solo dns?
            - Scritto da: Iorfadar
            Allora blocchiamo le navi, visto che il 90% della
            coca colombiana arriva
            così...dire che il 90% della coca colombiana arriva per nave non equivale a dire che il 90% di quello che arriva per nave è coca colombiana...
      • NS256 scrive:
        Re: blocco solo dns?
        - Scritto da: spacevideo
        il problema è che il 90% di quello che transita è
        illegale, il problema non è il mezzo ma
        l'utilizzo che ne viene
        fatto.Ti ha già contattato la Döner Kebab per acquistare il tuo locale ora videoteca ?
        • korn scrive:
          Re: blocco solo dns?
          Credo che neanche la doner kebab voglia il suo locale se prima non ci fanno qualche bell'esorcismo, la sfiga che trasmettono le videoteche è talmente leggendaria che solo un'immersione nelle vasche di lourdes potrebbe risolvere il problema.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: blocco solo dns?
            - Scritto da: korn
            Credo che neanche la doner kebab voglia il suo
            locale se prima non ci fanno qualche
            bell'esorcismo,Gli esorcismi non servono a niente.La regola per evitare la futura sfiga è di purificare il tutto con il fuoco.Dopo si dà una ripulita e poi si potranno riutilizzare i locali per farci un'altra attività che andrà sicuramente meglio della videoteca.
          • pandadisoss ato scrive:
            Re: blocco solo dns?
            Credo che tanta cattiveria gratuita sia sbagliata.Possiamo dire che le videoteche così come le concepiamo oggi hanno fatto il loro tempo andavano bene negli anni '90 ma oggi devono necessariamente essere rivisti.Anche se ancora oggi, se posso spendere i 9 euro di un dvd in offerta ma che potrebbe rivelarsi una ciofeca, per noleggiare 3 dvd sicuramente la videoteca risulta ancora interessante.Ma è altrettanto vero che se al posto di una semplice videoteca creo un archivio online da cui poter usufruire on-demand a tutti i film ad 1 Euro a visione in streaming con nove euro me ne vedo 9 o magari 6 film e 2 XXXXX ;) Certo io l'ho buttata la così per dire, ma ogni volta che finisco su videotecheforum mi deprimo nel vedere tanta gente incapace di evolversi per diventare appetibile anche alle nuove tecnologie.Io capisco le videoteche, non sono le major sono solo dei poveretti coinvolti nell'evoluzione tecnologica che li sta rendendo obsoleti... tutto quima questo non implica che non siano state forse uno dei business anni '90 più interessanti.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: blocco solo dns?
            - Scritto da: pandadisoss ato
            Anche se ancora oggi, se posso spendere i 9 euro
            di un dvd in offerta ma che potrebbe rivelarsi
            una ciofeca, per noleggiare 3 dvd sicuramente la
            videoteca risulta ancora interessante.L'ultimo DVD che mi sono andato a prendere (non acquistandolo online quindi) originale, nuovo e sigillato l'ho pagato un euro. Dammi un solo motivo per cui debba pagare il noleggio 3 euro (a cui si aggiungono almeno altri 2,40 per andarlo a prendere e per riportarlo).
            Io capisco le videoteche, non sono le major sono
            solo dei poveretti coinvolti nell'evoluzione
            tecnologica che li sta rendendo obsoleti... tutto
            qui

            ma questo non implica che non siano state forse
            uno dei business anni '90 più
            interessanti.Come fino agli anni 60 era vendere il ghiaccio. Né di più e né di meno.Le videoteche hanno avuto un senso quando erano cineteche e noleggiavano le (costose e ai più inaccessibili) pellicole in super8 e 16mm., peraltro quasi tutte pirata. Hanno avuto parzialmente senso all'era del VHS. Nei primi anni dei DVD forse avevano ancora senso per qualcuno che non aveva la pazienza di stare lì a scaricare (io scaricavo i film anche quando l'ADSL non c'era, con il 56k via IRC e ho visto Star Wars episodio 1 in inglese sottotitolato in greco, la release di MiraGe, almeno 6 mesi prima che arrivasse al cinema in Italia) e non aveva abbastanza amici con cui scambiare film.Io l'ultimo noleggio in videoteca l'ho fatto nel 1996 e i DVD non c'erano. Quelle poche volte che sono entrato in videoteca dopo quell'anno è stato solo per comprare, mai più per noleggiare. E di tutti i miei DVD originali ne saranno 3 o 4 comprati in videoteca. Il resto (oltre 300 contando anche quelli dei cofanetti) sono stati comprati quasi tutti online, qualcuno in centro commerciale o grande catena, e qualcun altro sulla bancarella (sto parlando solo di originali).
          • pandadisoss ato scrive:
            Re: blocco solo dns?
            Mi sconvolgi, quando dici di trovare dvd nuovi di pacca ad 1Euro il minimo che sono riuscito a pagare è 4,9Euro per un film ciofeca (per tutti ma non per me) LOLComunque il senso del mio commento era che la videoteca non ha più senso d'esistere in quanto tale e necessita una mutazione verso qualcosa d'altro come ad esempio un archivio consultabile online per la visualizzazione in streaming di film a basso costo (io suggerivo 1 euro). Concettualmente la stessa cosa di prima ma in versione digitale. Forse così in qualche modo possono ancora sopravvivere, di sicuro non allo stato attuale. Tenendo conto che quelli che hanno mega archivi di film scaricati o meno come me o te (anche se sicuramente in misura nettamente superiore) non sono poi così tanti se comparati alla massa (da che si ritorna a dire ma alle major qualcuno le passa le statistiche reali?).Sono certo che molti piuttosto di perdere 1 o 2 giorni a scaricare l'ultimo capolavoro dei power ranger del momento per il figliuolo rompi C. spenderebbero volentieri un onestissimo euro per garantirsi un ora e mezza di pace e settare magari qualche download più serio.In pratica anche se magari la mia linea è meno estremista, diciamo la stessa cosa. Per altro se magari uno non è molto esperto di film sfogliando un catalogo online potrebbe anche scoprire film di cui non sapeva nulla che potrebbero rivelarsi dei veri e propri capolavori sconosciuti.Personalmente, per me che a 13 anni per qualche motivo sconosciuto mi ero perso tron, entrare in una videoteca e noleggiare quel film dal titolo strano e dalla copertina accattivante ha cambiato la vita o quantomeno gli ha dato una bella botta verso l'informatica ed il mondo digitale, se non fosse andata così, oggi forse sarei un pittore fallito invece di un programmatore spiantato eheheh
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: blocco solo dns?
            - Scritto da: pandadisoss ato
            Mi sconvolgi, quando dici di trovare dvd nuovi di
            pacca ad 1Euro il minimo che sono riuscito a
            pagare è 4,9Euro per un film ciofeca (per tutti
            ma non per me)
            LOLhttp://www.ibs.it/dvd/8017229469091/joram-lursen/orange-sogni-campione.htmlQuesto, che su IBS costa 11,24 e di listino costa 14,99, io l'ho pagato un euro, nuovo, originale e sigillato.E' carino. E per quello che l'ho pagato ne è valsa ampiamente la pena. A posteriori, dopo averlo visto, l'avrei preso anche se di euro ne costava 5. A priori e senza averlo mai visto, non credo.
            Tenendo conto che quelli che hanno mega archivi
            di film scaricati o meno come me o te (anche se
            sicuramente in misura nettamente superiore) non
            sono poi così tanti se comparati alla massa (da
            che si ritorna a dire ma alle major qualcuno le
            passa le statistiche reali?).Ma guarda io la stragrande maggioranza dei film che ho scaricato li avevo comunque già tutti in VHS registrati dalla TV dagli anni 80 in poi, semplicemente m'è più comodo averli in digitale e faccio prima a scaricarli che a convertire le VHS e sXXXXXrmi letteralmente le mani di polvere. Per quanto riguarda i film più nuovi, molti li ho presi in DVD quando li ho trovati a basso prezzo, pochi li ho presi a prezzo pieno e il resto li ho scaricati. La stragrande maggioranza di ciò che scarico, però, sono cose che in Italia non si trovano. O perché non sono ancora in vendita (film usciti da poco al cinema [*]), o perché non lo sono mai stati e mai lo saranno (film stranieri quasi sempre sottotitolati), o perché sono fuori catalogo (roba vecchia e di nicchia). Come ho detto più volte sono un cultore di "Fuori orario" e di quei film il 90% abbondante in videoteca o anche solo nei negozi di internet (e purtroppo spesso neanche da scaricare pirata) non li trovi mai.(*) Al cinema non ci vado più da quando, a dicembre 2010, anche nel cinema dove andavo hanno iniziato a mandare i messaggi antipirateria. Ci andavo volentieri, ma non ci vado più, non vedo perché devo dare dei soldi a chi li usa per remarmi contro.
            Sono certo che molti piuttosto di perdere 1 o 2
            giorni a scaricare l'ultimo capolavoro dei power
            ranger del momento per il figliuolo rompi C.
            spenderebbero volentieri un onestissimo euro per
            garantirsi un ora e mezza di pace e settare
            magari qualche download più serio.E' vero.
            Personalmente, per me che a 13 anni per qualche
            motivo sconosciuto mi ero perso tron, entrare in
            una videoteca e noleggiare quel film dal titolo
            strano e dalla copertina accattivante ha cambiato
            la vita o quantomeno gli ha dato una bella botta
            verso l'informatica ed il mondo digitale, se non
            fosse andata così, oggi forse sarei un pittore
            fallito invece di un programmatore spiantato
            ehehehLOL dal punto di vista economico allora non ti cambierebbe granché :D
      • p2p scrive:
        Re: blocco solo dns?

        il problema è che il 90% di quello che transita è
        illegaleMa cosa dici?Non c'è niente che transita dato che i file vanno direttamente da utente a utente. Altrimenti non si chiamerebbep2p = peer to peer = da pari a pari...
      • Rox scrive:
        Re: blocco solo dns?
        - Scritto da: spacevideo
        il problema è che il 90% di quello che transita è
        illegaleguarda che da Btjunkie non transita nulla visto che è solo un motore di ricerca di file torrent
        il problema non è il mezzo ma
        l'utilizzo che ne viene fatto.Quindi che senso ha colpire il mezzo se non è il problema?Meglio che torni a imballare i tuoi dvd che mi sa che tra un po devi lasciare libero il locale
      • korn scrive:
        Re: blocco solo dns?
        Dai dai videonolleggino vai sul tuo triste forum e commenta entusiasticamente questa notizia, poco importa che non cambia nulla e poco importa che dite che quello che conta è il segnale che si vuole dare..... secondo me l'unico segnale che traspare è che la procura di cagliari ha deciso di far rivivere don chishotte e le leggendarie guerre contro i mulini a vento.
        • Rox scrive:
          Re: blocco solo dns?
          - Scritto da: korn
          Dai dai videonolleggino vai sul tuo triste forum
          e commenta entusiasticamente questa notizia, poco
          importa che non cambia nulla e poco importa che
          dite che quello che conta è il segnale che si
          vuole dare..... secondo me l'unico segnale che
          traspare è che la procura di cagliari ha deciso
          di far rivivere don chishotte e le leggendarie
          guerre contro i mulini a
          vento.Secondo me invece la procura è stata molto furba, ha pensato come mi tolgo dalle balle questi che si lamentano del p2p?Semplice: blocco il sito tramite dns così chi ci vuole andare ci va comunque tramite proxy e intanto questi la smettono di rompere i maroni dato che sono così stupidi da non capire che il sistema non serve a niente.E' stata un'idea geniale.
          • Pinco Palla scrive:
            Re: blocco solo dns?
            - Scritto da: Rox
            Secondo me invece la procura è stata molto furba,
            ha pensato come mi tolgo dalle balle questi che
            si lamentano del
            p2p?
            Semplice: blocco il sito tramite dns così chi ci
            vuole andare ci va comunque tramite proxy e
            intanto questi la smettono di rompere i maroni
            dato che sono così stupidi da non capire che il
            sistema non serve a
            niente.
            E' stata un'idea geniale.Quoto. È il tipico cerchiobottismo all'italiana
      • plancton scrive:
        Re: blocco solo dns?
        Caro spacevideo, come ti dissi tanto tempo fa questi mezzucci censorei sono solamente fastidiosi. Blocco IP, blocco DNS, filtraggio del traffico.. sono tutte cose inutili e fastidiosi che portano solo una fetta sempre maggiore di "scariconi" a imparare a come aggirare questi ostacoli rendendo di fatto inutili tali misure...e nello stesso tempo fanno incavolare sempre di più i "potenziali clienti" di attività che tu definisci lecite e legali, perdendoli per sempre.Proprio ieri, nonostante il blocco IP e DNS ho caricato un paio di torrent proprio su btjunkie e TPB, come faccio sempre del resto.. Per tutti i "pirati":---------------------Quando scaricate poi rimanete in seed per dare la possibilità anche agli altri di finire il download O)
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: blocco solo dns?

          Quando scaricate poi rimanete in seed per dare la
          possibilità anche agli altri di finire il
          download O)Di solito resto in seed finché non vedo che la quota in upload è 6 volte quello che ho preso. A quel punto, se vedo che ci sono altri seed e quindi i peer rimasti possono completare, stacco. Se non ci sono, aspetto che i peer completino e mi accerto che restino connessi. Chiaramente rendendomi disponibile se noto che sui forum qualcuno chiede il reseed.Restare connessi oltre questi casi toglie solo banda ad altri file che magari ne hanno più bisogno.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: blocco solo dns?
        - Scritto da: spacevideo
        il problema è che il 90% di quello che transita è
        illegale,Quindi tentate (ridicolmente e inutilmente) di impedire l'acXXXXX anche a quel 10%, viva la legalità e la democrazia...Ah, visto che sul vostro forum dite che aggirare la censura è illegale, mi diresti quale articolo di legge si viola e quali sono le pene per chi dovesse aggirare la censura? (rotfl)
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: blocco solo dns?
        - Scritto da: spacevideo
        il problema è che il 90% di quello che transita è
        illegale, il problema non è il mezzo ma
        l'utilizzo che ne viene
        fatto.Guarda che ormai i film transitano alla luce del sole su megavideo... e ormai, perfino su youtube (a pezzi, d'accordo, ma ci sono)Del resto, che vi aspettavate? I film... quelli sono. Ormai li abbiamo tutti. Chi smette di scaricare, lo fa perchè ha preso tutto quello che gli interessava. Non pensavate davvero di poter continuare a far soldi con film di 20 anni fa? E visto che di film nuovi decenti ne escono ben pochi, direi che la vostra attività è alla fine.Aggiungo... non vale proprio la pena di finanziare la realizzazione di nuovi film, perchè non c'è praticamente nessuno che riesca ancora a farli.
    • Simo scrive:
      Re: blocco solo dns?
      Impediamo di vendere anche i coltelli.Possono essere usati per mangiare una bistecca..ma anche per uccidere il nostro vicino di casa rompic******i.Mah...
      • ciccio quanta ciccia scrive:
        Re: blocco solo dns?
        In questi giorni invertirei l'ordine... prima vicino e poi una buona bistecca come celebrazione ;-)
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: blocco solo dns?
          - Scritto da: ciccio quanta ciccia
          In questi giorni invertirei l'ordine... prima
          vicino e poi una buona bistecca come celebrazione
          ;-)La bistecca di carne di videotecaro.Chi ha mangiato carne umana dice che è buona.Io non l'ho fatto, ma una bistecca di carne di videotecaro la mangerei volentieri. Però ho anche il dubbio che sia dura e stopposa.
    • Pallino Pinco scrive:
      Re: blocco solo dns?
      - Scritto da: Teone
      ma offrono troppe alternative all'utente che può
      scoprire come il programma gratuito xyz fa le
      stesse cose del tale programma commerciale e usa
      il programma gratuito senza più foraggiare quelli
      commerciali (magari anche
      peggiori)sì continua a sognare... chi scarica da torrent non li guarda neanche i programmi gratis, visto che anche i programmi che chiami commerciali cono gratis per chi sa scaricarli. Quindi se azzeri il differenziale di prezzo, è molto difficile che i tuoi programmini gratuiti reggano la concorrenza di quelli sviluppati da software house che investono milioni in ricerca e sviluppo...
      • Sgabbio scrive:
        Re: blocco solo dns?
        - Scritto da: Pallino Pinco
        sì continua a sognare... chi scarica da torrent
        non li guarda neanche i programmi gratis, visto
        che anche i programmi che chiami commerciali cono
        gratis per chi sa scaricarli.Non tutti, io mi scarico linux e robe di non facile "reperibilità".
        Quindi se azzeri il differenziale di prezzo, è
        molto difficile che i tuoi programmini gratuiti
        reggano la concorrenza di quelli sviluppati da
        software house che investono milioni in ricerca e
        sviluppo...Dipende dal programma.
      • il solito bene informato scrive:
        Re: blocco solo dns?
        - Scritto da: Pallino Pinco
        - Scritto da: Teone

        ma offrono troppe alternative all'utente che può

        scoprire come il programma gratuito xyz fa le

        stesse cose del tale programma commerciale e usa

        il programma gratuito senza più foraggiare
        quelli

        commerciali (magari anche

        peggiori)

        sì continua a sognare... chi scarica da torrent
        non li guarda neanche i programmi gratis, visto
        che anche i programmi che chiami commerciali cono
        gratis per chi sa scaricarli.


        Quindi se azzeri il differenziale di prezzo, è
        molto difficile che i tuoi programmini gratuiti
        reggano la concorrenza di quelli sviluppati da
        software house che investono milioni in ricerca e sviluppo pubblicità
  • gabriele bonetti scrive:
    Semplici contromisure
    Bene un altro super-blocco governativo a btjunkie.Fa sempre molto sorridere vedere che misure ridicole si adottano, ricordo che il difficilissimo modo per bypassare la protezione consiste nell'usare un qualunque web-proxy come http://www.zendproxy.com/
  • Teone scrive:
    http://btjunkie.org/search?q=puppy+linux
    ditemi voi se questa è *robba pirrata*http://btjunkie.org/search?q=puppy+linux
  • acad scrive:
    I soldi danno alla testa...
    E chi vuole guadagnare da un business senza legalità a quanto pare a cagliari non piace... Banner plugin... Un sito di condivisione deve essere totalmente bannerfree... Oppure quà lo cuccano... La memoria corta non ricorda altri casi di banning... Tutta colpa di banner e pubblicità. Ahhh i soldi...
  • Sistemista Linux scrive:
    ....
    ... ammettendo che blocchino il traffico p2p lo si può sempre trasferire dietro ssh (vedi ares) e poi?? come riconosci una vpn da un p2p da un cardsharing da un ftp?
    • collione scrive:
      Re: ....
      bloccheranno anche le vpnpoi bloccare smtp,pop,imap e infine http e allora il popolo bue s'incazzerà e farà la rivoluzionesai il problema qual'è? che una volta se 10 individui dicevano A e altri 1000 dicevano B, si faceva B, oggi invece si agisce all'inversoquesti malati sono pronti a tagliare le gambe all'Italia pur di mantenere i loro privilegi
      • utente scrive:
        Re: ....
        - Scritto da: collione
        bloccheranno anche le vpnpersonalmente dubito, dato che con le vpn ci lavorano la quasi totalità delle aziende
        • NS256 scrive:
          Re: ....
          - Scritto da: utente
          - Scritto da: collione

          bloccheranno anche le vpn

          personalmente dubito, dato che con le vpn ci
          lavorano la quasi totalità delle
          aziendeE soprattutto c'è il fatto che un ca22o di tunneling ssl oggi te lo sa mettere su anche una scimmia usando una banana per premere i tasti...
          • Jack scrive:
            Re: ....
            - Scritto da: NS256
            E soprattutto c'è il fatto che un ca22o di
            tunneling ssl oggi te lo sa mettere su anche una
            scimmia usando una banana per premere i
            tasti...Mi sto immaginando la scena della scimmia con la banana :D :D :D
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: ....
            Entrambe col bollino... la banana e la scimmia in quanto installatrice autorizzata con patentino come da ultima normativa ;-)
          • utente scrive:
            Re: ....

            E soprattutto c'è il fatto che un ca22o di
            tunneling ssl oggi te lo sa mettere su anche una
            scimmia usando una banana per premere i
            tasti...Lol!Banana sottile o tasti grossi?
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: ....
            - Scritto da: utente

            E soprattutto c'è il fatto che un ca22o di

            tunneling ssl oggi te lo sa mettere su anche una

            scimmia usando una banana per premere i

            tasti...

            Lol!
            Banana sottile o tasti grossi?La punta della banana (chiusa nella sua buccia altrimenti la spappoli sopra) è abbastanza sottile. Parlo della punta dal lato di dov'è attaccata alle altre nel casco di banane, non dall'altro lato che in genere è più grosso.
    • p2p scrive:
      Re: ....

      come riconosci una vpn da un p2pNon la riconosci ;-)Ed è esattamente quello che succederà.
  • mikronimo scrive:
    Asilo nido...
    E' il posto dove dovrebbero essere rimandati coloro che ancora parlano di criminalità quando si riferiscono a questo genere di cose, visto che non c'è guadagno diretto da pare dei siti che danno l'acceso alla condivisione. Non conosco, se non di nome, btjunkie, quindi non so se l'acXXXXX e l'uso siano a pagamento, ma so che proprio il mondo p2p ha come filosofia di base la condivisione gratuita (non è furto, ne di conseguenza criminalità) e quindi posso che ridere di chi paga per accedere a certi siti, quando (almeno in campo musicale) è possibile scaricare legalmente, a prezzi anche inferiori all'euro, i singoli brani; il blocco è del tutto inutile, come lo è stato quello per TPB, non sto a raccontare il perché ed il percome, lo sapete come lo so io; per il resto lascio che i signori legali seguitino a credere di poter mettere il bavaglio ad internet con una semplice ingiunzione di blocco dei siti nazionali: è come cercare di svuotare l'oceano con un cucchiaino bucato... che le industrie e le aziende facciano circolare i soldi (facendo lavorare le persone, non pagando inutili avvocati); dove ci sono soldi extra, oltre che per la mera sopravvivenza (ma a volte neanche quelli), il p2p cala, al contrario cresce.
    • ThEnOra scrive:
      Re: Asilo nido...
      - Scritto da: mikronimo
      E' il posto dove dovrebbero essere rimandati
      coloro che ancora parlano di criminalità quando
      si riferiscono a questo genere di cose, visto che
      non c'è guadagno diretto da pare dei siti che
      danno l'acceso alla condivisione.Che ingenuità. Ahimé nessuno da niente per niente.
      Non conosco, se
      non di nome, btjunkie, quindi non so se l'acXXXXX
      e l'uso siano a pagamento, ma so che proprio il
      mondo p2p ha come filosofia di base la
      condivisione gratuita (non è furto, ne di
      conseguenza criminalità) e quindi posso che
      ridere di chi paga per accedere a certi siti,
      quando (almeno in campo musicale) è possibile
      scaricare legalmente, a prezzi anche inferiori
      all'euro, i singoli brani; il blocco è del tutto
      inutile, come lo è stato quello per TPB, non sto
      a raccontare il perché ed il percome, lo sapete
      come lo so io; per il resto lascio che i signori
      legali seguitino a credere di poter mettere il
      bavaglio ad internet con una semplice ingiunzione
      di blocco dei siti nazionali: è come cercare di
      svuotare l'oceano con un cucchiaino bucato... che
      le industrie e le aziende facciano circolare i
      soldi (facendo lavorare le persone, non pagando
      inutili avvocati); dove ci sono soldi extra,
      oltre che per la mera sopravvivenza (ma a volte
      neanche quelli), il p2p cala, al contrario
      cresce.Idealismo commovente.
      • p2p scrive:
        Re: Asilo nido...

        Che ingenuità. Ahimé nessuno da niente per niente.Difatti il volontariato non esiste, l'open source non esiste, ecc...
        • mikronimo scrive:
          Re: Asilo nido...
          Esatto p2p, così come se si scrive un codice opensource qualcuno te lo ruberà per venderlo e farci "un mucchio di soldi"; il che non ha senso dato che tra due prodotti molto simili non vedo perché mai dovrei pagare, piuttosto che acquisire ciò che mi serve gratuitamente; ma lo dico nella risposta diretta a thenora: parla se sai di quello che parli, almeno un po'.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Asilo nido...
            che poi nel open source non è detto che uno possa vendere :D
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: Sgabbio
            che poi nel open source non è detto che uno possa
            vendere
            :DMa anche sì. Se mi scrivi un programma su mia richiesta, ti pago e poi il programma diventa open source.PS Al primo che dice "ma allora perché lo paghi" rispondo semplicemente "perché ha fatto il programma su mia richiesta e non su richiesta di qualcun altro; se l'avesse fatto su richiesta di qualcun altro, è questo qualcun altro a doverlo pagare e non io, indipendentemente se io utilizzo o meno il programma; se l'ha fatto su richiesta di nessuno, quindi l'ha fatto per suo diletto personale, non vedo perché debba pagare qualcuno per il suo diletto personale: ha già provato abbastanza piacere, non vedo perché debba dargliene dell'altro"
          • ThEnOra scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: mikronimo
            Esatto p2p, così come se si scrive un codice
            opensource qualcuno te lo ruberà per venderlo e
            farci "un mucchio di soldi"; il che non ha senso
            dato che tra due prodotti molto simili non vedo
            perché mai dovrei pagare, piuttosto che acquisire
            ciò che mi serve gratuitamente; ma lo dico nella
            risposta diretta a thenora: parla se sai di
            quello che parli, almeno un
            po'.Per la parte iniziale. Il tuo ragionamento è di buon senso. Dillo a tutti quei 2 utenti che usano MS Office craccato, poi ne riparliamo.Per la seconda parte. Il tuo post mi dimostra che sei tu che non sai di cosa parli. Se è vero che i gestori di Btjunkie non lucravano sulla popolarità del sito (al 226 rank Alexa - dato di sta mattina), sono certo che si faranno vivi in carne ed ossa e presenteranno ricorso in Cassazione. Vediamo. Solo il tempo ci dirà se ho ragione io oppure te.Cordialmente.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: ThEnOra
            Per la seconda parte. Il tuo post mi dimostra che
            sei tu che non sai di cosa parli. Se è vero che i
            gestori di Btjunkie non lucravano sulla
            popolarità del sito (al 226 rank Alexa - dato di
            sta mattina),Quanto costa tenere su un sito del genere?Quanto pagano quei banner?Tutti vedono i banner?Quanti banner vedono in una sessione?Quanta banda utilizzano per navigare nel sito?Rispondi a queste banali domande e poi, solo se avrai risposto correttamente, ti accorgerai che le entrate sono meno delle uscite.
            sono certo che si faranno vivi in
            carne ed ossa e presenteranno ricorso in
            Cassazione.Ma perché dovrebbero visto che NON SONO ITALIANI NE' HANNO UNA SEDE IN ITALIA?Semplicemente se ne fotteranno dell'italia come se ne fotteranno della Cina o del Botswana.In compenso l'Italia (tutta, compresi gli utenti che ci andavano e continueranno ad andarci) farà una gran figura di XXXXX, visto che ha appena dimostrato che oscura i siti senza una sentenza, senza un proXXXXX, senza un rinvio a giudizio, senza un contraddittorio, senza neanche chiedere prima o aspettare una risposta, e senza neanche un giudice (solo un PM) che decida.E i provider che hanno la faccia come il (_|_) che dicono al PM in questione e alla GdF "Prego, ma figuratevi, cosa volete che sia". E l'AIIP sta zitta e non fiata, nonostante queste cose implichino COSTI per i provider (eh già perché per ogni provider serve qualcuno che vada a bloccare il sito, non si blocca mica da solo).In un Paese CIVILE i provider si sarebbero RIBELLATI e si sarebbero RIFIUTATI di ottemperare; avrebbero risposto "No, noi il sito non lo blocchiamo". E fossi stato un provider avrei rimandato al mittente (il PM e la GDF) la richiesta di oscuramento con allegata una bella produzione propria escrementizia in forma di ciambellone marrone dicendo "caro PM ti auguro buon appetito con la tua richiesta di tempo oscurantista, la prossima volta riprovaci in un'epoca a te più consona, tipo il medioevo".Potevo poi forse perdere una causa, ma potevo anche vincerla. E in ogni caso, nel frattempo il sito restava online. Invece i provider non hanno il fegato di mettersi contro un atto insensato della magistratura inquirente (l'ennesimo, dopo i casi clamorosi dell'IBLD e TPB).
          • Sgabbio scrive:
            Re: Asilo nido...
            ma ibld è molto blanda come "censura" però, almeno per alcuni.Infatti dopo la storia di the pirate bay, hanno dato l'autorizzazione alla censura di massa.Ricordiamoci che qualche mese fà un PM di bergamo voleva oscurare tutta blogspot....
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: Sgabbio
            ma ibld è molto blanda come "censura" però,
            almeno per alcuni.Vale lo stesso discorso.Marco d'Itri, esperto della rete, l'ha definito censura:http://groups.google.com/group/it.fan.marco-ditri/msg/e60bcb27cc54f33d
            Infatti dopo la storia di the pirate bay, hanno
            dato l'autorizzazione alla censura di
            massa.E sempre più gente si informerà su come bypassarla
            Ricordiamoci che qualche mese fà un PM di bergamo
            voleva oscurare tutta blogspot....Ricordiamoci anche del server img5 di imageshack oscurato completamente per presunta pedoXXXXXgrafia (tutto un server per FORSE una immagine; tra l'altro imageshack rimuove prontamente le immagini XXXXX di maggiorenni, quindi sicuramente, se l'avessero segnalata, avrebbe rimosso l'immagine in questione senza problemi, sempre che fosse effettivamente pedoXXXXXgrafica e il fatto che abbiano preferito oscurare tutto il server a dispetto di avere risposta da imageshack mi lascia credere che non fosse così)
          • Sgabbio scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            Infatti alcuni provider l'hanno censurato solo
            via DNS, non so se in seguito al cambio di IP del
            sito in questione o cosa, comunque ora via IP non
            mi risulta censurato, perlomeno non da
            tutti.
            Se cliccando qui ti appare la pagina di Apache
            allora vuol dire che non è censurato via IP:
            http://80.239.139.32Vedo apache, con telecom italia (uso open dns).

            Se è il .net (.it redireziona al .net), sì.Infatti ci sono andato per curiosità e mi si vede, ma ovviamente ho su openDNS.

            Sbagli, le sentenze di Cassazione (e solo quelle)
            fanno precedente nel senso che le corti di primo
            e secondo grado devono farvi riferimento (possono
            farlo anche a sentenze di primo e secondo grado
            ma hanno meno valore, essendo impugnabili);
            tuttavia la Cassazione stessa si contraddice
            spesso tra una sentenza e
            un'altra.Si, la cassazione è nota che da pareri senza tener conto di quelli emessi in passato... Grazie per la "brutta/buona" notizia...si prevedono tempi buii...
            Basta confrontare i casi più macroscopici nei
            limiti all'art.21 della Costituzione in materia
            di "apologia" (vedi le sentenze positive Corte
            Costituzionale 4/5/1970, sentenza n.65 o Corte di
            Cassazione sez.I Penale, Paolozzi, 23/1/1979 e
            quelle successive degli ultimi 5-6 anni in cui
            s'è rimangiato
            tutto).Un giorno farò una ricerca.

            Purtroppo sì. Compreso questo.Bhe su PI uno degli ospiti che scrive articoli aveva citato alla cosa però :D

            Sì ma proprio per questo motivo dubito che
            un'immagine pedoXXXXXgrafica non sarebbe stata
            rimossa al volo se gliel'avessero segnalata,
            quindi i casi sono
            due:
            1) non gliel'hanno segnalata (e allora sono
            cretini)
            2) non era pedoXXXXXgrafica (e allora sono
            cretini due
            volte)E' se IP del server coincideva con un sito pedoXXXXXgrafico vero ? Sai come sono fallibili sti filtri IP!
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: Sgabbio
            E' se IP del server coincideva con un sito
            pedoXXXXXgrafico vero ? Sai come sono fallibili
            sti filtri IP!Sì ma imageshack ha un intero blocco di IP a ognuno dei quali è associato solo un server del tipo imgXX.imageshack.us ... non è mica aruba
          • Sgabbio scrive:
            Re: Asilo nido...
            Bhe allora la cosa è doppiamente grave :D
          • ThEnOra scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato


            La questione non è tanto il bypass quanto il

            ricorso in maniera spregiudicata di tale

            mezzo.

            Non so come mai, hanno detto che una sentenza di

            cassazione fa da precedente...ma l'ordinamento

            italiana da quel che ricordo non funziona cosi,

            sbaglio ?

            Sbagli, le sentenze di Cassazione (e solo quelle)
            fanno precedente nel senso che le corti di primo
            e secondo grado devono farvi riferimento (possono
            farlo anche a sentenze di primo e secondo grado
            ma hanno meno valore, essendo impugnabili);
            tuttavia la Cassazione stessa si contraddice
            spesso tra una sentenza e
            un'altra.Invece Sgabbio ha ragione. La Cassazione svolge una funzione nomofilattica ma le sentenze che emette non sono di fatto vincolanti per legge.
            Basta confrontare i casi più macroscopici nei
            limiti all'art.21 della Costituzione in materia
            di "apologia" (vedi le sentenze positive Corte
            Costituzionale 4/5/1970, sentenza n.65 o Corte di
            Cassazione sez.I Penale, Paolozzi, 23/1/1979 e
            quelle successive degli ultimi 5-6 anni in cui
            s'è rimangiato
            tutto).Tu stesso affermando che la Cassazione si contraddice confermi quanto dico e ti contraddici.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: ThEnOra
            Invece Sgabbio ha ragione. La Cassazione svolge
            una funzione nomofilattica ma le sentenze che
            emette non sono di fatto vincolanti per
            legge.Quindi inibizione di The pirate bay e btjukie, camufatti da down di quest'ultimi sono una voluta forzatura della sete censoria italiota.Mi hai dato ragione Oo

            Tu stesso affermando che la Cassazione si
            contraddice confermi quanto dico e ti
            contraddici.no.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: ThEnOra

            Per la seconda parte. Il tuo post mi dimostra
            che

            sei tu che non sai di cosa parli. Se è vero che
            i

            gestori di Btjunkie non lucravano sulla

            popolarità del sito (al 226 rank Alexa - dato di

            sta mattina),

            Quanto costa tenere su un sito del genere?
            Quanto pagano quei banner?
            Tutti vedono i banner?
            Quanti banner vedono in una sessione?
            Quanta banda utilizzano per navigare nel sito?
            Rispondi a queste banali domande e poi, solo se
            avrai risposto correttamente, ti accorgerai che
            le entrate sono meno delle
            uscite.Ma allora dietro ci stanno le major! Zanzan!Oppure sono filantropi e gestiscono in perdita questi siti per il bene colletivo. Ma si!

            sono certo che si faranno vivi in

            carne ed ossa e presenteranno ricorso in

            Cassazione.

            Ma perché dovrebbero visto che NON SONO ITALIANI
            NE' HANNO UNA SEDE IN
            ITALIA?Già. Hai ragione.
            Semplicemente se ne fotteranno dell'italia come
            se ne fotteranno della Cina o del
            Botswana.Anche qui, hai ragione.
            In compenso l'Italia (tutta, compresi gli utenti
            che ci andavano e continueranno ad andarci) farà
            una gran figura di XXXXX, visto che ha appena
            dimostrato che oscura i siti senza una sentenza,
            senza un proXXXXX, senza un rinvio a giudizio,
            senza un contraddittorio, senza neanche chiedere
            prima o aspettare una risposta, e senza neanche
            un giudice (solo un PM) che
            decida.Sai coso sono le misure cautelari?
            E i provider che hanno la faccia come il (_|_)
            che dicono al PM in questione e alla GdF "Prego,
            ma figuratevi, cosa volete che sia". E l'AIIP sta
            zitta e non fiata, nonostante queste cose
            implichino COSTI per i provider (eh già perché
            per ogni provider serve qualcuno che vada a
            bloccare il sito, non si blocca mica da
            solo).
            In un Paese CIVILE i provider si
            sarebbero RIBELLATI e si sarebbero
            RIFIUTATI di ottemperare; avrebbero
            risposto "No, noi il sito non lo blocchiamo". E
            fossi stato un provider avrei rimandato al
            mittente (il PM e la GDF) la richiesta di
            oscuramento con allegata una bella produzione
            propria escrementizia in forma di ciambellone
            marrone dicendo "caro PM ti auguro buon appetito
            con la tua richiesta di tempo oscurantista, la
            prossima volta riprovaci in un'epoca a te più
            consona, tipo il
            medioevo".Stai parlando dell'autorità giudiziara! Ti rammento il discorso di Napolitano qualche giorno fa.
            Potevo poi forse perdere una causa, ma potevo
            anche vincerla. E in ogni caso, nel frattempo il
            sito restava online. Invece i provider non hanno
            il fegato di mettersi contro un atto insensato
            della magistratura inquirente (l'ennesimo, dopo i
            casi clamorosi dell'IBLD e
            TPB).Ripeto. Misure cautelari, sai cosa sono? Ha già, esiste solo nelle dittature e non nei paesi CIVILI e DEMOCRATICI.Riprovaci. Cordialmente.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: ThEnOra

            Ma allora dietro ci stanno le major! Zanzan!
            Oppure sono filantropi e gestiscono in perdita
            questi siti per il bene colletivo. Ma
            si!Banner = lucro ?Allora tutti quelli che hanno su un banner su altervista.org mettono il loro sito per lucro ?

            Già. Hai ragione.che vorresti dire ?

            Anche qui, hai ragione.Quel sito a differenza di The pirate bay non è un simbolo, nemmeno causa di tante frustrazioni per le major.

            Sai coso sono le misure cautelari?Lo sai che qui in italia si son sempre criticate quel genere di misure cautelari, dove per una mezza virgola nuclearizzano un intera piattaforma web ?Poi anche volendo, perchè non mettono una bella pagina che spiega che l'acXXXXX a tale sito è bloccato per motivi d'indagine, invece di far sembrare il sito in down ?Questo dubbio non ti è venuto?

            Stai parlando dell'autorità giudiziara! Ti
            rammento il discorso di Napolitano qualche giorno
            fa.Ti ricordo che la facilità di filtrare internet è una cosa che sta impensierendo in molti, pure l'unione europea hanno proposto nel mettere un freno a tale pratica.

            Ripeto. Misure cautelari, sai cosa sono? Ha già,
            esiste solo nelle dittature e non nei paesi
            CIVILI e
            DEMOCRATICI.

            Riprovaci.

            Cordialmente.Misure cautelari non vuol dire far sembrare un sito web come inesistente, ma segnalare l'impossibilità dell'acXXXXX per indagini in corso.Sta differenza non la cogli ? Ricordiamoci che il sito del IBLD senza appello e stato condannato all'oscuramento...altro che cautelare! Occhio che l'utilizzo a cazzum dei filtri web, sta provocando non pochi problemi...
          • ThEnOra scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: Sgabbio
            - Scritto da: ThEnOra




            Ma allora dietro ci stanno le major! Zanzan!

            Oppure sono filantropi e gestiscono in perdita

            questi siti per il bene colletivo. Ma

            si!

            Banner = lucro ?

            Allora tutti quelli che hanno su un banner su
            altervista.org mettono il loro sito per lucro
            ?Altervista offre un servizio gratuito di hosting e per contratto può piazzare i suoi banner, e gli utenti che vogliono monetizzare la popolarità del loro sito possono solo usare i banner Altervista, altrimenti cippa. Il sito viene chiuso dal prestatore del servizio.



            Sai coso sono le misure cautelari?

            Lo sai che qui in italia si son sempre criticate
            quel genere di misure cautelari, dove per una
            mezza virgola nuclearizzano un intera piattaforma
            web
            ?Boh, sincermemente non è che ne abbia viste così tante di "censure" sul web...Mi piacerebbe conoscere la statistica.
            Poi anche volendo, perchè non mettono una bella
            pagina che spiega che l'acXXXXX a tale sito è
            bloccato per motivi d'indagine, invece di far
            sembrare il sito in down
            ?

            Questo dubbio non ti è venuto? Qui ti do ragione. Posso solo pensare che sia una questione temporanea (presto verranno messi i redirect) o che sia legato all'infrastruttura di rete dell'ISP ed alla modalità tecnica di filtro adottato.



            Stai parlando dell'autorità giudiziara! Ti

            rammento il discorso di Napolitano qualche
            giorno

            fa.

            Ti ricordo che la facilità di filtrare internet è
            una cosa che sta impensierendo in molti, pure
            l'unione europea hanno proposto nel mettere un
            freno a tale
            pratica.Invece ti sbagli, filtrare Internet è molto più complicato di quanto si immagini, per esempio esiste il problema degli host virtuali, ossia diversi siti che condividono lo stesso IP, oltre anche al problema del degrado della rete per via di questi "filtri".Che io sappia in sede EUROPEA il dibattito riguarderà uniformare le modalità di filtraggio, nel rispetto delle norme comunitarie.



            Ripeto. Misure cautelari, sai cosa sono? Ha già,

            esiste solo nelle dittature e non nei paesi

            CIVILI e

            DEMOCRATICI.



            Riprovaci.



            Cordialmente.

            Misure cautelari non vuol dire far sembrare un
            sito web come inesistente, ma segnalare
            l'impossibilità dell'acXXXXX per indagini in
            corso.Concordo. Un banner o redirect ci stava proprio bene. Peccato.
            Sta differenza non la cogli ? Ricordiamoci che il
            sito del IBLD senza appello e stato condannato
            all'oscuramento...altro che cautelare!Beh, l'hanno fatto in virtù di una speficica legge (38 del 6 feb. 2006)

            Occhio che l'utilizzo a cazzum dei filtri web,
            sta provocando non pochi
            problemi...Mah, io l'utilizzerei di più.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: ThEnOra

            Sta differenza non la cogli ? Ricordiamoci che

            il sito del IBLD senza appello e stato condannato

            all'oscuramento...altro che cautelare!

            Beh, l'hanno fatto in virtù di una speficica
            legge (38 del 6 feb. 2006)Peccato che quella legge punisca la pedoXXXXXgrafia e su quel sito non ci sia nulla di pedoXXXXXgrafico.http://punto-informatico.it/2031873/PI/Commenti/sed-lex-quando-ministro-viola-legge.aspx

            Occhio che l'utilizzo a cazzum dei filtri web,

            sta provocando non pochi

            problemi...

            Mah, io l'utilizzerei di più.Ma sì, evviva, allora facciamo prima a fare una white list solo dei siti sicuri e legali, e impediamo l'acXXXXX a tutti gli altri, riempiamo tutta internet di burocrazia peggio dei domini .it, evviva, che bello.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: ThEnOra


            Sta differenza non la cogli ? Ricordiamoci che


            il sito del IBLD senza appello e stato
            condannato


            all'oscuramento...altro che cautelare!



            Beh, l'hanno fatto in virtù di una speficica

            legge (38 del 6 feb. 2006)

            Peccato che quella legge punisca la
            pedoXXXXXgrafia e su quel sito non ci sia nulla
            di
            pedoXXXXXgrafico.
            http://punto-informatico.it/2031873/PI/Commenti/seCon tutta sincerità non conosco bene la vicenda, che però ritengo sia più complessa di quanto non sembri.Io mi son espresso sullo strumento giuridico utilizzato.Capisco anche il tuo punto di vista, ma ti dirò che non sono così sfiducioso nelle istituzioni, nonostante tutto.


            Occhio che l'utilizzo a cazzum dei filtri web,


            sta provocando non pochi


            problemi...



            Mah, io l'utilizzerei di più.

            Ma sì, evviva, allora facciamo prima a fare una
            white list solo dei siti sicuri e legali, e
            impediamo l'acXXXXX a tutti gli altri, riempiamo
            tutta internet di burocrazia peggio dei domini
            .it, evviva, che
            bello.Perchè white list? Non è meglio una black list? Tanto i siti "canaglia" non è che siano così tanti... o mi sbaglio?
          • ThEnOra scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: ThEnOra

            Perchè white list? Non è meglio una black list?

            Tanto i siti "canaglia" non è che siano così

            tanti... o mi sbaglio?

            Prima sono venuti a prendere gli zingari,
            e noi non abbiamo protestato perché non eravamo
            zingari;Non hai colto l'ironia delle liste???
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Asilo nido...
            Bisognava seguire le liste al contrario: cominciare venendo a prendere te. Credo che nessuno avrebbe protestato.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Asilo nido...
            :-o :-o :-o
          • krane scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            - Scritto da: ThEnOra


            Perchè white list? Non è meglio una black


            list?


            Tanto i siti "canaglia" non è che siano così


            tanti... o mi sbaglio?



            Prima sono venuti a prendere gli zingari,

            e noi non abbiamo protestato perché non eravamo

            zingari;

            Non hai colto l'ironia delle liste???Sara' ebreo... Loro non l'anno mai capita l'ironia delle liste...
          • Sgabbio scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: ThEnOra

            Altervista offre un servizio gratuito di hosting
            e per contratto può piazzare i suoi banner, e gli
            utenti che vogliono monetizzare la popolarità del
            loro sito possono solo usare i banner Altervista,
            altrimenti cippa. Il sito viene chiuso dal
            prestatore del
            servizio.Mi sa che tu altervista non l'hai manco usato, i banner servivano per guadagnare anche la valuta virtuale per fare gli upgrape del proprio hosting... non ci sta necessariamente il lucro :D

            Boh, sincermemente non è che ne abbia viste così
            tante di "censure" sul
            web...
            Mi piacerebbe conoscere la statistica.Ma tu questo sito non lo leggi molto spesso.Faccio presente che per accontentare uno presuntuoso, perchè qualcuno faceva delle critiche su certe cose, essendo amico della procura di una nota cittadina italiana, stavano minacciando google di far inibire tutto blogspot per non far sparire le critiche verso il presuntuoso di turno, erano 6 post contati, ma questo è bastato per far sparire anni e anni di post molto interessanti.E di casi simili in italia si contano a centinaria, consiedera che google con blog spot è molto refrattario ai capricci italioti!

            Qui ti do ragione. Posso solo pensare che sia una
            questione temporanea (presto verranno messi i
            redirect) o che sia legato all'infrastruttura di
            rete dell'ISP ed alla modalità tecnica di filtro
            adottato.Temporaneo ? E da quasi un anno che fanno cosi è il viscidume non l'hanno ancora corretto!Comunque tu guardi il dito invece della luna, non ti accorgi ha che cosa puntano con questa modalità di censura.

            Invece ti sbagli, filtrare Internet è molto più
            complicato di quanto si immagini, per esempio
            esiste il problema degli host virtuali, ossia
            diversi siti che condividono lo stesso IP, oltre
            anche al problema del degrado della rete per via
            di questi
            "filtri".DITO, guardi SOLO IL DITO, non ti rendi contro del vero problema.Per facilita di filtrare intendo che ricorrono subito a questo mezzo a XXXXX, senza autorizzazioni ne niente.Nella UE di recente hanno fatto una proposta per dare un possente giro di vite a questa pratica, perchè sopratutto con il pedoXXXXX, si sta danneggiando la rete...
            Che io sappia in sede EUROPEA il dibattito
            riguarderà uniformare le modalità di filtraggio,
            nel rispetto delle norme
            comunitarie.A dire il vero si sta discutendo su come impedire il filtro a cazzum che usano molti paesi ormai. Ma tu PI lo leggi solo quando c'è da fare trollate pirate hates ?



            Concordo. Un banner o redirect ci stava proprio
            bene.
            Peccato.Un "peccato" che dura un pò troppo, non ti viene in mente che vogliono fare qualcosa di più per bloccare ben altro che quatto siti di torrent ?

            Beh, l'hanno fatto in virtù di una speficica
            legge (38 del 6 feb.
            2006)La legge in questione parla di pedoXXXXXgrafia, il sito in questione non ha nulla a che vedere con la pedoXXXXXgrafia, la critica fu fatta il giorno stesso del suo oscuramento, tra l'altro l'operazione di filtraggio ha portato ad oscurare siti che condividevano lo stesso ip, tra cui un agenzia di viaggi.

            Mah, io l'utilizzerei di più.stai trollando assai.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: Sgabbio

            Ma tu questo sito non lo leggi molto spesso.Beccato! Leggo solo il titolo. Entro nel forum e incomincio a sparare. Non fate tutti così?Ovviamente sono ironico. Probabilmente non leggo PI con molta attenzione e mi soffermo solo sugli articoli che mi interessano.

            E di casi simili in italia si contano a
            centinaria, consiedera che google con blog spot è
            molto refrattario ai capricci
            italioti!
            Mah! Condurrò le mie verifiche.



            Qui ti do ragione. Posso solo pensare che sia
            una

            questione temporanea (presto verranno messi i

            redirect) o che sia legato all'infrastruttura di

            rete dell'ISP ed alla modalità tecnica di filtro

            adottato.

            Temporaneo ? E da quasi un anno che fanno cosi è
            il viscidume non l'hanno ancora
            corretto!A me risulta che su BT alcuni provider abbiano inserito il banner. Mi sembra mc-link, ma non ne sono certo. Solo sentito dire.Il problema è come l'ISP implementa il blocco.
            Comunque tu guardi il dito invece della luna, non
            ti accorgi ha che cosa puntano con questa
            modalità di
            censura.Sono tutte orecchie.

            DITO, guardi SOLO IL DITO, non ti rendi contro
            del vero
            problema.

            Per facilita di filtrare intendo che ricorrono
            subito a questo mezzo a XXXXX, senza
            autorizzazioni ne
            niente.Senza autorizzazioni è una fesseria.Semmai il discorso dovrebbe riguardare l'utilizzo improprio di poteri conferiti per legge.Discutiamo su questo.
            Nella UE di recente hanno fatto una proposta per
            dare un possente giro di vite a questa pratica,
            perchè sopratutto con il pedoXXXXX, si sta
            danneggiando la
            rete...


            Che io sappia in sede EUROPEA il dibattito

            riguarderà uniformare le modalità di filtraggio,

            nel rispetto delle norme

            comunitarie.

            A dire il vero si sta discutendo su come impedire
            il filtro a cazzum che usano molti paesi ormai.
            Ma tu PI lo leggi solo quando c'è da fare
            trollate pirate hates
            ? Quella notizia su PI non l'ho letta. Invece mi son letto questo:http://ec.europa.eu/information_society/policy/ecomm/doc/library/communications_reports/netneutrality/comm-19042011.pdfNella parte riguardante i blocchi, la commissione ha detto:"The Commission does not have evidence to conclude that these concerns are justified at this stage but this should be borne in mind in a more exhaustive fact-finding exercise"







            Concordo. Un banner o redirect ci stava proprio

            bene.

            Peccato.

            Un "peccato" che dura un pò troppo, non ti viene
            in mente che vogliono fare qualcosa di più per
            bloccare ben altro che quatto siti di torrent
            ?





            Beh, l'hanno fatto in virtù di una speficica

            legge (38 del 6 feb.

            2006)

            La legge in questione parla di pedoXXXXXgrafia,
            il sito in questione non ha nulla a che vedere
            con la pedoXXXXXgrafia, la critica fu fatta il
            giorno stesso del suo oscuramento, tra l'altro
            l'operazione di filtraggio ha portato ad oscurare
            siti che condividevano lo stesso ip, tra cui un
            agenzia di
            viaggi.
            Il tema è l'uso improprio di uno strumento cautelare.



            Mah, io l'utilizzerei di più.

            stai trollando assai.Trollare o non trollare, questo è il dilemma!
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: Sgabbio
            E di casi simili in italia si contano a
            centinaria, consiedera che google con blog spot è
            molto refrattario ai capricci italioti!Mica vero. Il blog del giustiziere era su Blogspot e non si sono fatti problemi a chiuderlo.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: ThEnOra
            Ma allora dietro ci stanno le major! Zanzan!
            Oppure sono filantropi e gestiscono in perdita
            questi siti per il bene colletivo. Ma si!Né l'uno né l'altro.Linux perché esiste?Quei siti hanno lo stesso motivo dietro.
            Sai coso sono le misure cautelari?Le misure cautelari si possono applicare soltanto in due casi (non lo dico io, lo dice il CPP). Questi due casi sono:1) possibilità di inquinamento delle prove2) pericolo di fugaIl caso 1 non si può applicare perché le prove sono state già raccolte (ed essendo state raccolte dalla gdf fanno fede). Con tutta probabilità, i server non mantengono log, quindi non ci sarebbero altre prove da raccogliere.Il caso 2 nemmeno è applicabile: gli indagati sono all'estero, risiedono all'estero, e non vi sono notizie di loro sedi o complici in Italia (se così non fosse, sei pregato di smentirmi fornendo dei dati). Questo non solo dimostra che non vi è pericolo di fuga, ma anche che non sono soggetti alla giurisdizione italiana!Se tu, italiano, mangi in Italia del prosciutto, sei colpevole per la legge islamica. Probabilmente in qualche stato islamico integralista saresti imputabile. Ma anche se tu scrivi ovunque su internet che ti piace mangiare prosciutto, che è buonissimo e che lo mangeresti sempre, nessuno potrà incriminarti. E lo sai perché? Perché non sei in uno stato integralista islamico, sei in uno stato occidentale. E perché non sei un cittadino di uno stato integralista islamico, ma sei un cittadino di uno stato occidentale.Ora, per quale motivo l'Italia dovrebbe costringere due stranieri residenti all'estero a ricorrere in Cassazione per una cosa che non hanno neanche fatto in Italia? Anche ammesso PER ASSURDO che quello che hanno fatto fosse reato in Italia E NON LO E', ma perché dovremmo processarli noi? Si dirà allo stato dove vivono "guardate che questi hanno fatto così e cosà", a quel punto potranno succedere due cose:1) lo stato dirà "grazie non lo sapevo", li processa e li condanna2) lo stato dirà "non me ne frega niente perché da me questo non è reato" e fa una spernacchiata all'Italia dicendo "non perdete tempo con queste stupidaggini e pensate ai reati del vostro PdC"Ma quello che può fare l'Italia finisce qui. Di certo non ha nessun potere per costringere CHICCHESSIA CITTADINO ESTERO RESIDENTE ALL'ESTERO a dover ricorrere contro un provvedimento di un PM (neanche di un giudice, solo un PM) italiano.
            Stai parlando dell'autorità giudiziara! Ti
            rammento il discorso di Napolitano qualche giorno
            fa.No, sto parlando dei magistrati INQUIRENTI.Un provvedimento di CENSURA non ha nessun valore se non è autorizzato da un GIUDICE.
            Ripeto. Misure cautelari, sai cosa sono?Te l'ho detto sopra, si applicano in due casi, e nessuno qui rientra in questi due casi
            Ha già,
            esiste solo nelle dittature e non nei paesi
            CIVILI e DEMOCRATICI.I Paesi CIVILI e DEMOCRATICI sono quelli dove i PM che mettono in carcere un innocente come Enzo Tortora finiscono i loro giorni in una buia cella. Di certo non quelli dove i suddetti PM (ancora vivi a differenza di Enzo Tortora) si godono una pensione dorata e non si sono fatti manco 10 minuti di carcere.No, da persona per bene non posso avere, né ho, alcun rispetto per loro (anzi annuncio che profanerò le loro tombe per defacare sui loro cadaveri e avrò tutto il diritto di farlo visto quello che loro fecero a Enzo Tortora) e non ho rispetto per tutti gli altri che non hanno preso le distanze da quell'episodio e soprattutto non li hanno SBATTUTI IN GALERA E BUTTATI FUORI A CALCI DALLA MAGISTRATURA.Quanti magistrati hanno messo in galera innocenti, magari in attesa di giudizio? Quanti di questi magistrati si sono mai fatti un solo giorno di galera? Se la risposta alla seconda domanda è ZERO, com'è in italia, non sei autorizzato a parlarmi di CIVILE e DEMOCRATICO né sei autorizzato a pretendere da parte mia il rispetto per loro e per quelli che li proteggono o che li hanno protetti. Questa gentaglia mi fa ribrezzo, e se posso fare qualcosa contro di loro, LA FACCIO. E se tu li appoggi, o anche solo ti opponi o ti indigni, mi fai ribrezzo come me ne fanno loro.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            I Paesi CIVILI e DEMOCRATICI sono quelli
            dove i PM che mettono in carcere un innocente
            come Enzo Tortora finiscono i loro giorni in una
            buia cella. Di certo non quelli dove i suddetti
            PM (ancora vivi a differenza di Enzo Tortora) si
            godono una pensione dorata e non si sono fatti
            manco 10 minuti di
            carcere.
            No, da persona per bene non posso avere, né ho,
            alcun rispetto per loro (anzi annuncio che
            profanerò le loro tombe per defacare sui loro
            cadaveri e avrò tutto il diritto di farlo visto
            quello che loro fecero a Enzo Tortora) e non ho
            rispetto per tutti gli altri che non hanno preso
            le distanze da quell'episodio e soprattutto non
            li hanno SBATTUTI IN GALERA E BUTTATI FUORI A
            CALCI DALLA
            MAGISTRATURA.
            Quanti magistrati hanno messo in galera
            innocenti, magari in attesa di giudizio? Quanti
            di questi magistrati si sono mai fatti un solo
            giorno di galera? Se la risposta alla seconda
            domanda è ZERO, com'è in italia, non sei
            autorizzato a parlarmi di CIVILE e DEMOCRATICO né
            sei autorizzato a pretendere da parte mia il
            rispetto per loro e per quelli che li proteggono
            o che li hanno protetti. Questa gentaglia mi fa
            ribrezzo, e se posso fare qualcosa contro di
            loro, LA FACCIO. E se tu li appoggi, o anche solo
            ti opponi o ti indigni, mi fai ribrezzo come me
            ne fanno
            loro.Giusto per ricordare come funziona la "giustizia" italiana:[yt]0USnDL1faBM[/yt]
          • ThEnOra scrive:
            Re: Asilo nido...
            Detto dal pulpito di nome Travaglio, ah però!
          • Sgabbio scrive:
            Re: Asilo nido...
            Oddio, sei pure berlusconianto ? Mio ddddioooo :D
          • ThEnOra scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: Sgabbio
            Oddio, sei pure berlusconianto ? Mio ddddioooo :DHehehe, non lo sono però ti dirò che le sue barzellette mi piacciono.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Asilo nido...
            Lasciatelo dire, il tuo senso del humor è da rivedere se ti piacciono le sue barzellette imbarazzanti :D
          • ThEnOra scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: Sgabbio
            Lasciatelo dire, il tuo senso del humor è da
            rivedere se ti piacciono le sue barzellette
            imbarazzanti
            :DQuella sulla Bindi, anche se blasfema, mi ha fatto piegare dalle risate.Ma hanno fatto il libro sulle barzellette sue?
          • ThEnOra scrive:
            Re: Asilo nido...
            Visto che ti fa schifo dove vivi, fora da'le bal!Semplice, no?Cordialmente
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: ThEnOra
            Visto che ti fa schifo dove vivi, fora da'le bal!
            Semplice, no?

            CordialmenteGuarda che sei tu che dici che vivi in mezzo ai ladri e che ti piace la censura. Ti consiglio di andare a vivere in Cina. Lo consiglio a te, lo consiglio a Enzo Mazza e lo consiglio ai cretini che hanno ordinato la censura (gdf, pm, chiunque sia) e ai conigli che hanno accettato di farla (provider e AIIP che si sono messi a 90 gradi).
          • ThEnOra scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: ThEnOra

            Visto che ti fa schifo dove vivi, fora da'le
            bal!

            Semplice, no?



            Cordialmente

            Guarda che sei tu che dici che vivi in mezzo ai
            ladri e che ti piace la censura. Ti consiglio di
            andare a vivere in Cina. Lo consiglio a te, lo
            consiglio a Enzo Mazza e lo consiglio ai cretini
            che hanno ordinato la censura (gdf, pm, chiunque
            sia) e ai conigli che hanno accettato di farla
            (provider e AIIP che si sono messi a 90
            gradi).Caro giudice. Io rimango dove son nato e cresciuto. I ladri vanno messi in galera e la censura quando serve serve. Sono in minoranza? Sei tu in minoranza? Non credo sia una questione di chi ha ragione oppure no. Ritengo più che altro una questione di rispetto. Risponderai certamente che chi la pensa come me non possa essa parlare di rispetto, tuttavia ti dirò che rispetto come la pensi, è solo che non posso condividere le tue idee, ma con questo non ti dico di andar a vivere in Cina, semmai cerchiamo di trovare punti di contatto.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: ThEnOra
            Caro giudice. Io rimango dove son nato e
            cresciuto. I ladri vanno messi in galera e la
            censura quando serve serve. Sono in minoranza?
            Sei tu in minoranza? Non credo sia una questione
            di chi ha ragione oppure no. Ritengo più che
            altro una questione di rispetto. Risponderai
            certamente che chi la pensa come me non possa
            essa parlare di rispetto, tuttavia ti dirò che
            rispetto come la pensi, è solo che non posso
            condividere le tue idee, ma con questo non ti
            dico di andar a vivere in Cina, semmai cerchiamo
            di trovare punti di
            contatto.Non puoi dire a me di andare a vivere in Cina perché io sono contro la censura. Tu sei a favore della censura e quindi ti dico di andare a viverci, così magari ti accorgerai che c'è gente che cerca di bypassarla anche lì, anche a rischio della propria vita. Così forse ti renderai conto che la censura è una cosa sempre sbagliata a prescindere.Purtroppo per te, qui siamo in democrazia, e gli interessi lucrativi di pochissimi non possono permettersi di essere più importanti della volontà e del pensar comune della stragrande maggioranza della popolazione.Nessuno qui ha tutelato i venditori di ghiaccio, i venditori di lampade ad olio o i maniscalchi. E nessuno qui vede perché dovremmo tutelare il copyright o la filiera di cui fa parte.Anzi, paragonando le opere create quando il copyright non esisteva a quelle create dopo il copyright, chiunque sia sano di mente ti dirà che la mancanza del copyright ha migliorato anche la qualità delle opere. Forse perché, per emergere e farsi apprezzare, un artista doveva fare qualcosa di qualitativamente alto. Oggi invece sono altri a decidere quali artisti debbano emergere con sistemi peraltro obsoleti e inadeguati, basati su una filiera che non ha più senso di esistere perché i pochi collezionisti potrebbero pagare ordinare il disco dal sito ufficiale dell'artista, mentre a tutti gli altri basta il file mp3.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Asilo nido...
            In una democrazie è UN DIRITTO criticare il proprio stato...
          • ThEnOra scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato


            Sai coso sono le misure cautelari?

            Le misure cautelari si possono applicare soltanto
            in due casi (non lo dico io, lo dice il CPP).
            Questi due casi
            sono:
            1) possibilità di inquinamento delle prove
            2) pericolo di fuga
            Forse tu intendi le misure personali e non quelle reali...Quello che è suXXXXX con BT deve essere analizzato prendendo in cosiderazione il potere di inibitoria conferito secondo gli art. 14 e ss del dlgs 70/2003, assieme alla misura cautelare (reale) prevista dall'art. 321, comma 1, cpp.

            No, sto parlando dei magistrati INQUIRENTI.E loro non sono l'autorità giudiziaria?A parte che la definizione stessa di autorità giudiziaria non è normata, ti rammento che l'art. 109 della costituzione stabilisce che l'autorità giudiziaria può disporre della polizia giudiziaria, inoltre l'art 327 cpp stabilische che i PM (quindi i magistrati inquirenti) possono disporre della polizia giudiziaria. Se non capisci il nesso, non ci posso fare niente.Per la cronaca, non lo dico io ma lo dicono i giudici della Cassazione.Fatti un approfondimento. Mi sembra che tu non sia scemo, dunque...
            Un provvedimento di CENSURA non ha nessun valore
            se non è autorizzato da un
            GIUDICE. INIBITORIA non censura. Infatti il provvedimento non è stato emesso da un giudice ma da un PM.Vuoi chiamarla censura, chiamala pure così, ma tecnicamente non lo è, anche per le ragioni che tu stesso hai richiamato.

            Ripeto. Misure cautelari, sai cosa sono?

            Te l'ho detto sopra, si applicano in due casi, e
            nessuno qui rientra in questi due
            casi


            Ha già,

            esiste solo nelle dittature e non nei paesi

            CIVILI e DEMOCRATICI.

            I Paesi CIVILI e DEMOCRATICI sono quelli
            dove i PM che mettono in carcere un innocente
            come Enzo Tortora finiscono i loro giorni in una
            buia cella.L'ANM non sarebbe d'accordo, ma lo sono io.Del resto sai come la penso: chi sbaglia, paga!
            Quanti magistrati hanno messo in galera
            innocenti, magari in attesa di giudizio? Quanti
            di questi magistrati si sono mai fatti un solo
            giorno di galera? Se la risposta alla seconda
            domanda è ZERO, com'è in italia, non sei
            autorizzato a parlarmi di CIVILE e DEMOCRATICO né
            sei autorizzato a pretendere da parte mia il
            rispetto per loro e per quelli che li proteggono
            o che li hanno protetti. Questa gentaglia mi fa
            ribrezzo, e se posso fare qualcosa contro di
            loro, LA FACCIO. E se tu li appoggi, o anche solo
            ti opponi o ti indigni, mi fai ribrezzo come me
            ne fanno
            loro.Indicami uno stato CIVILE e DEMOCRATICO dove queste cose non succedono.Ovviamente stiamo parlando di eventi straordinari e non della routine.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Asilo nido...
            no, sti sbagli su tutto :D
          • ThEnOra scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: Sgabbio
            no, sti sbagli su tutto :DHai ragione. Chiedo venia!
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: ThEnOraTi avevo risposto (vale anche per altri tuoi messaggi rimasti in sospeso) ma la redazione ha fatto un'ecatombe, mi dispiace ma non riscriverò di nuovo perché non mi piace perdere del tempo (anche delle ore per scrivere diversi messaggi lunghi e documentati) per poi vedermi cancellato tutto in pochi minuti. Se tu e gli altri avete letto le mie risposte prima del cataclisma sapete come la penso, se non le avete lette... pazienza. Rimarrete senza. E non certo per mia scelta.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 aprile 2011 02.10-----------------------------------------------------------
          • ThEnOra scrive:
            Re: Asilo nido...
            Modificato dall' autore il 28 aprile 2011 02.10
            --------------------------------------------------No problem. Sicuramente ne riparleremo.
      • mikronimo scrive:
        Re: Asilo nido...
        considerando che se si scarica quasiasi cosa da TPB non si paga niente e sono esattamente le stesse cose che credo si possano trovare anche in btjunkie, ecco dimostrato che non sono affatto ingenuo; in merito all'idealismo, è proprio mettendosi a 90° (come immagino piaccia fare a te e a quelli come te che liquidano la faccenda con questa filosofia da circolo) che (per rimanere in tema) le aziende disco-cinematografiche, forse, riusciranno a mettere un bavaglio ad internet, cercando di "recuperare" introiti, dove in realtà non ce ne sono, dato (e questa è una certezza) chi scarica illegalmente è al 90% senza soldi (disoccupato o studente) e che in mancanza dei canali pirata non spenderebbe comunque quel denaro; le aziende in realtà quadagnano GIÀ tutto quello che possono. Rimane il fatto che tu puoi seguitare a credere a tutte le favole che ritieni; un consiglio: se proprio vuoi replicare all'opinione di qualcuno, fallo argomentando; il tuo metodo è supponente e presuntuoso, perché liquida opinioni e persone con ecXXXXX di facilità, mancanza di argomenti ed informazioni, solo perché chi ti sta (metaforicamente) difronte, non la pensa come te. Le mie opinioni non sono certo perfette o esenti da critiche, ma se mi liquidi in quella maniera, dimostri solo di non conoscere granché delle cose di cui parli e mi manchi di rispetto e questo, come al solito, non va bene. Per quello che può valere, non sono un ragazzino (44 anni) e con la mia ingenuità, insieme all'idealismo, ho litigato tanti anni fa, perché so che tra quello che dovrebbe e quello che in realtà succede c'è un abisso; non di meno rimane chiaro ciò è giusto e ciò che non lo è. Ciao-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 aprile 2011 18.43-----------------------------------------------------------
        • ThEnOra scrive:
          Re: Asilo nido...
          Modificato dall' autore il 22 aprile 2011 18.43
          --------------------------------------------------...tra quello che dovrebbe e quello che in realtà succede c'è un abisso...E' la ulteriore sintesi della mia risposta al tuo post.A parte la mia supponenza e presunzione (???), e visto che sei un uomo "vissuto", vorrei portare alla tua attenzione che è la tua replica che è stata, almeno inizialmente, volta ad essere esplicitamente offensiva e irrispettosa. Ciò non è bene. Ciò è male! Attento a Voldemort.Cordialmente.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Asilo nido...
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: ThEnOra

            che (per rimanere in

            tema) le aziende disco-cinematografiche, forse,

            riusciranno a mettere un bavaglio ad internet,

            cercando di "recuperare" introiti, dove in
            realtà

            non ce ne sono, dato (e questa è una certezza)

            chi scarica illegalmente è al 90% senza soldi

            (disoccupato o studente)

            Scusami ma come faccio a non dirti che sei
            ingenuo?
            Hanno eccome i soldi. Se sei "povero" come fai a
            permetterti un PC, ma soprattutto il
            telefono???
            Per chi è povero e senza soldi, 25 euro posso
            incidere molto sul
            bilancio!
            Inizio solo a ricordarti che ti ci compri 50 kg
            di pasta, se non di
            più!Cioè, per te esiste solo il barbone e il multimiliardario. Il fatto che la stragrande maggioranza della popolazione mondiale ricada in mezzo non te ne frega niente.
            I soldi ce li hanno, li usano diversamente e non
            per le cose reperibili aummaummma.I soldi io li uso per le cose TANGIBILI. Se tu vuoi pagare per l'aria sono problemi tuoi. Se vuoi te la vendo impacchettata, quanto mi dai a metro cubo?

            il

            tuo metodo è supponente e presuntuoso,

            Qua son d'accordo. Cerco di emulare Sgabbio
            (hehehe, mi era stata servita su un piatto
            d'argento. Senza rancore)No, Sgabbio è solo sgrammaticato, ma almeno non è né supponente né presuntuoso.
            A parte la mia supponenza e presunzione (???), e
            visto che sei un uomo "vissuto", vorrei portare
            alla tua attenzione che è la tua replica che è
            stata, almeno inizialmente, volta ad essere
            esplicitamente offensiva e irrispettosa. Ciò non
            è bene. Ciò è male! Attento a Voldemort.Voldemort è morto. Se tu sei rimasto ai film è un tuo problema. Ma anche se non avessi letto i libri era abbastanza scontato che morisse.
          • mikronimo scrive:
            Re: Asilo nido...
            Comincio con il dire che questo ragionamento e con questo tono non l'ho iniziato io; se mi attacchi mi difendo mettendomi, al limite, sullo stesso livello; il lucro a cui mi riferisco io è quello di chiedere denaro "direttamente" per scaricare qualcosa che il sito "X" (ho già detto che non conosco btjunkie se non di nome) ha acquisito di straforo e rivende illegalmente; se un sito, come TPB, ospita la lista dei file e non chiede nulla per scaricare, ma qualcuno ritiene di volerli pagare per inserire dei banner a pagamento (perché sa che chi frequenta il sito li vedrà e magari pagherà per i servizi che vengono offerti dai banner), è un discorso completamente diverso (sai, i cavilli su cui si basa l'attività legale...); quando parli di gente che non può andare al cinema o comprarsi un cd, dicendo che se può "permettersi il telefono, il computer..." non consideri che il telefono (e in tempi recenti il collegamento ad internet) 1).sono di base in una casa, a prescindere dai quadagni di una persona, che se eventualmente non potesse permetterseli sarebbe anche sull'orlo dello sfratto (con problemi di ben altra dimensione) e che i costi di distacco (prima della scadenza dei contratti) sono anche salati (tali da scoraggiare cambi di fornitore, tra le altre cose); 2).il computer (comprato quando si poteva farlo e che usato non vale nulla o quasi a rivenderlo) ha mille altri usi che non scaricare una qualiasi cosa legalmente o meno; considera che il mio computer è di 5 anni fa (un'era geologica in informatica), ma funziona e bene grazie a sistema operativo e programmi open source, neanche un solo programma piratato è installato (quelli a pagamento non offrono niente che valga l'acquisto, questo ha significato risparmiare centinaia di euro tra computer e aggiornamenti ai programmi Windows...); se ti chiedo di argomentare è perché per quanto banale possa essere il concetto espresso, presentarsi a dire: "sei ingenuo; sei idealista" punto e basta è e rimane limitato; come dire: "sei scemo, che parli a fare, io so di cosa parlo e tu no"; forse non era questo il tuo intento, ma sembrava proprio così, di conseguenza capisci che instaurare un dialogo comporta argomentare (altrimenti è bullismo); non è questione di saggezza, età o cos'altro (valori del tutto relativi, non vincolati in assoluto alla carta d'identità) ed è per questo che se devo postare qualcosa, su qualsiasi argomento, preferisco e cerco di essere più chiaro possibile, pur a rischio di essere prolisso; sono scoppiate delle guerre per la pigrizia di dire due parole in più o il rifiuto di ascoltare "l'altro"; se non ho tempo o voglia, non scrivo niente, ma questo è semplicemente il mio stile e non può essere ritenuto uno standard. Ciao.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: mikronimo
            Comincio con il dire che questo ragionamento e
            con questo tono non l'ho iniziato io; se mi
            attacchi mi difendo mettendomi, al limite, sullo
            stesso livello;Ho dato una mia risposta e giudizio al contenuto del tuo post.Niente di più niente di meno.
            il lucro a cui mi riferisco io è
            quello di chiedere denaro "direttamente" per
            scaricare qualcosa che il sito "X" (ho già detto
            che non conosco btjunkie se non di nome) ha
            acquisito di straforo e rivende illegalmente;Infatti ti avevo capito benissimo, è per questo che ritengo tu sia ingenuo, perchè la realtà delle cose è spesso ben diversa da ciò che vediamo. Parole tue.Se TPB avesse fatto pagare, non sarebbe resistita una settimana. Non come paragone ma come esempio ti cito la criminalità organizzata: spesso operano attraverso attività che apparentemente sembrano legali. Modello di business. Punto.; quando parli di gente che non può
            andare al cinema o comprarsi un cd, dicendo che
            se può "permettersi il telefono, il computer..."
            non consideri che il telefono (e in tempi recenti
            il collegamento ad internet)Per telefono intendenvo in realtà Internet. Concordo con te che il tel ormami ce l'hanno tutti (ricchi e poveri), ma Internet no (ricchi e poveri).
            se ti chiedo di
            argomentare è perché per quanto banale possa
            essere il concetto espresso, presentarsi a dire:
            "sei ingenuo; sei idealista" punto e basta è e
            rimane limitato; come dire: "sei scemo, che parli
            a fare, io so di cosa parlo e tu no"; forse non
            era questo il tuo intento, ma sembrava proprio
            così, di conseguenza capisci che instaurare un
            dialogo comporta argomentare (altrimenti è
            bullismo); Effettivamente poteva anche esserlo, ma non è nel mio stile.
            non è questione di saggezza, età o
            cos'altro (valori del tutto relativi, non
            vincolati in assoluto alla carta d'identità) ed è
            per questo che se devo postare qualcosa, su
            qualsiasi argomento, preferisco e cerco di essere
            più chiaro possibile, pur a rischio di essere
            prolisso; sono scoppiate delle guerre per la
            pigrizia di dire due parole in più o il rifiuto
            di ascoltare "l'altro";Perdonami ma questa è una banalità.
            se non ho tempo o voglia,
            non scrivo niente, ma questo è semplicemente il
            mio stile e non può essere ritenuto uno standard.
            Ciao.Idem, il mio.
          • mikronimo scrive:
            Re: Asilo nido...
            Non c'è proprio niente da fare: la tua è l'unica opinione che vale; in nessun messaggio relativo a questa notizia a cui hai risposto è emersa la minima possibilità, nelle tue parole, che un'opinione altrui potesse avere valore; ribatti colpo su colpo, concetto su concetto, riga su riga e sono convinto che andresti avanti all'infinito, se solo una persona seguitasse a risponderti; infatti mentre scrivo questo post, mi arriva l'avviso della tua risposta a "un'ultima cosa"; vuoi sapere una cosa (è una mia opinione): nella vita non conta chi ha ragione, ne quanto si lotta per imporre la ragione ma solo quanto rispetto, gentilezza, attenzione e via "banaleggiando", si da agli altri; o meglio, gli esseri umani lottano tutta la vita per avere più potere e controllo, ma alla fine, fanno il vuoto intorno a se; per quanto mi riguarda non è mai stato, ne sarà mai, mio scopo convincere nessuno che la mia opinione (valida come quella di chiunque altro, visto che sono un essere umano e non un dio) sia la migliore, come in realtà sembra essere per te; dico la mia a chi è disposto ad ascoltare con un minimo di umiltà, la stessa che metto nell'ascoltare chi mi parla; davanti ad un muro di perfetta e ostinata pedanteria nel rigirare le cose affinché possano apparire come dici tu, mi trovo nella condizione di non aver voglia di perdere ulteriore tempo; rispondi pure, ma per me la cosa si conclude qui.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Asilo nido...
            - Scritto da: mikronimo
            Non c'è proprio niente da fare: la tua è l'unica
            opinione che vale; in nessun messaggio relativo a
            questa notizia a cui hai risposto è emersa la
            minima possibilità, nelle tue parole, che
            un'opinione altrui potesse avere valore; Rispetto le opinioni altrui, ma ciò non vuol dire che debba condividerle.Se la mia opinione è diametralmente opposta alla tua e tu non riesci a dimostrarmi che la tua opinione è "più sensata" della mia, come faccio a trovare "valore" nella tua posizione? Credo sia ovvio, no?
            davanti ad un muro di perfetta e ostinata
            pedanteria nel rigirare le cose affinché possano
            apparire come dici tu, mi trovo nella condizione
            di non aver voglia di perdere ulteriore tempo;
            rispondi pure, ma per me la cosa si conclude
            qui.Hehehe, prima volta che mi si dice che sono un muro.Ti dirò che spesso cambio opinioni, però in alcuni ambiti ho le "mie" certezze, come anche tu le avrai: religione, sesso, calcio, copyright.Che si concluda qui la querelle, tuttavia se in futuro commenterai articoli direttamente/indirettamente inerenti al copyright/pirateria, ci rivedremo.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Asilo nido...
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • jonnyV scrive:
    A me funonzia!
    ...boh.. a me funonzia tranGuillamente :)
    • user_ scrive:
      Re: A me funonzia!
      con telecom no
      • Genoveffo il terribile scrive:
        Re: A me funonzia!
        - Scritto da: user_
        con telecom noUsa gli openDNS .....
        • user_ scrive:
          Re: A me funonzia!
          li uso ma è uguale
          • Sgabbio scrive:
            Re: A me funonzia!
            il blocco si basa sull'ip del sito.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: A me funonzia!
            - Scritto da: Sgabbio
            il blocco si basa sull'ip del sito.Meglio: sul routing verso l'ip del sito.
          • Sgabbio scrive:
            Re: A me funonzia!
            bhe il concetto era quello :D
          • ThEnOra scrive:
            Re: A me funonzia!
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: Sgabbio

            il blocco si basa sull'ip del sito.

            Meglio: sul routing verso l'ip del sito.Meglio ancora (ma sarebbe la stessa cosa, detta diversamente) = DNS/IP filtering.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: A me funonzia!
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            - Scritto da: Sgabbio


            il blocco si basa sull'ip del sito.



            Meglio: sul routing verso l'ip del sito.

            Meglio ancora (ma sarebbe la stessa cosa, detta
            diversamente) = DNS/IP
            filtering.DNS/IP poisoning.
  • Aldus scrive:
    Professionismo tutto italiano
    Sanno perfettamente dei tempi biblici della giustizia italiana quindi sono seduti sullo scranno e ridono in silenzio con la mano davanti alla bocca.Non so se è bene o male per btjunkie ma ragazzi funziona allo stesso modo per i nostri diritti...
    • ciccio quanta ciccia scrive:
      Re: Professionismo tutto italiano
      Ma capirai a btjunkie che gli frega dell'Italia... manco sprecano tempo a telefonare agli avvocati...
  • Kralin scrive:
    mah
    io ci accedo normalmente....
    • user_ scrive:
      Re: mah
      con telecom no
      • Rapa Nui scrive:
        Re: mah
        Io non uso quel sito, comunque con Tiscali è visibile tranquillamente.
        • Uno bianca scrive:
          Re: mah
          Con Vodafone il sito funziona tranquillamente.
          • Alvaro Vitali scrive:
            Re: mah
            In sostanza, hanno bloccato solo noi sfigati abbonati Telecom ...
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: mah
            - Scritto da: Alvaro Vitali
            In sostanza, hanno bloccato solo noi sfigati
            abbonati Telecom
            ...Telecom e Infostrada bloccano a livello IPFastweb blocca a livello DNSdegli altri, alcuni non bloccano, altri bloccano come Fastweb, altri bloccano come Telecom e Infostrada
  • kobaino scrive:
    MENO GENERALIZZAZIONI
    Ho letto tutti i commenti. Una parte poco consistente è ok, ma il marasma è disarticolato e qualunquista. Se il nostro popolo è quello della generalizzazione a go go senza ragionare di niente, siamo messi male, e molto. Ci possono azzittire quando vogliono, l'unica via è lo studio e l'approfondimento. In merito a banda, traffic shaping e società private padrone di internet vi invito ad un primo ascolto del podcast di 2024, che scioglierà qualche dubbio. Per il resto ragioniamo gente, ragioniamo...
    • Freedom scrive:
      Re: MENO GENERALIZZAZIONI
      A furia di ragionare e riflettere, c'infilano falsa informazione tendenziosa ovunque e "tu" sei convinto di stare ad ascoltare la verità quando è un uomo a dirtela e non l'oracolo divino. Dobbiamo semplicemente ascoltare quello che ci dice la coscienza e la coscienza vuole che il sacrificio di un uomo venga ripagato. E' giusto pagare gli artisti e la musica che si ascolta perchè la musica merita rispetto. E' giusto pagare la SIAE perchè la SIAE garantisce l'infrastruttura necessaria alla diffusione della musica. Vuoi un prodotto raffinato e di qualità come un cd od un mp3 ad alta definizione? Allora lo paghi. Vuoi un prodotto di scarsa qualità, registrato magari alla radio? Allora è giusto che non lo paghi. Viviamo in una società capitalista. L'abbiamo voluta noi. Accettiamola oppure cambiamo società. Siamo uomini liberi.
      • kobaino scrive:
        Re: MENO GENERALIZZAZIONI
        Meno generalizzazioni vuol dire che il traffic shaping è legale e obbligatorio visto che le infrastrutture sono vecchie, sovraccariche, non aggiornate e che ci vogliono ingenti finanziamenti da parte di non si sa chi. Vuol dire che negli ultimi anni il 20 % dell'utenza è arrivata a consumare l'80 % della banda alle stesse clausole contrattuali di quando non era così, c'è bisogno purtroppo di un aggiormamento. Vuol dire che quando firmi il contratto è già previsto che si possa fare e se non lo è puoi chiudere con quel gestore senza spese. Vuol dire che è stupido pensare di avere per 15 euro al mese tutta internet, sempre, alla massima velocità senza colli di bottiglia, stupido e impossibile. Purtroppo c'è una realtà tecnologica lontana da quello che ci dice il cuore, e quando leggo utenti come sopra che sparano caxxate solo per sentito dire mi viene mal di pancia. Sulla libertà poi, cari miei, ce ne sarebbe da dire, non mi risulta che limitare il traffico sia censurare, cosa comunque possibile visto che le infrastrutture sono tutte private e se non c'è profitto si chiude. Ho molto semplificato, ma mi sono spiegato?
        • Neruten scrive:
          Re: MENO GENERALIZZAZIONI
          ma hai fumato? In italia la connessione costa tantissimo (15euro al mese per 7mbit sono tante in confronto a quello che viene offerto nel resto del mondo) e offre pochissimo la saturazione di banda non è colpa di youtube e company è colpa della società che gestisce l'infrastrutura in italia che è rimasta decenni indietro mentre nel resto del mondo le cose sono diverse.Dicono che non ci sono soldi io mi domando una società come telecom italia che ha avuto e ha ancora il monopolio su tutto il territorio nazionale come fa ad andare in rosso? come fa a non avere i soldi? come il solito il problema dell'italia è la corruzione e la gente disonesta.In francia ti offrono anche i 100mbit nei grandi centri abitati... se la smetti di guardare solo nel tuo orticello capiresti che te lo stanno mettendo nel didietro :D
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: MENO GENERALIZZAZIONI
            E senza vaselina...Senza contare che infrastrutture private sta gran cippa... la rete ce la siamo pagata con le ns. tasse e gliel'hanno svenduta per due lire... e se finisci in rosso da monopolista delle telecomunicazioni nel 21° secolo hai seri problemi ... o sei un gran delinquente...
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: MENO GENERALIZZAZIONI
            - Scritto da: Neruten
            In francia ti offrono anche i 100mbit nei grandi
            centri abitati...Anche in Italia ci sono i 100megabit di Fastweb nei grandi centri abitati ;)quasi tutta Milano cittàparte della provincia di Milanoparte (poca) di Bolognaparte (poca) di Torinobuona parte dei quartieri centrali di Romalarga parte dei quartieri centrali e parzialmente collinari di Napoliparte (non so cosa) di Baripoi dipende cosa intendi tu per "grandi centri abitati", considera che un'area come la sola città di Roma da sola è più vasta e più popolata di molte delle province italiane
          • Neruten scrive:
            Re: MENO GENERALIZZAZIONI
            In francia è quasi lo standard 100mbit, qui è quasi un miracolo averlo e io vivo a roma (e non in periferia) ma qui arriva "solo" 10mbit.In quei pochi posti dove arriva Fastweb è l'unica che offre davvero 100mbit le altre ti pigliano per il XXXX :DFrancia e Italia non sono paragonabili (e ci sono paesi messi pure meglio della francia ho preso la francia perchè ricordo le parole di un politico francese in cui ha detto: l'italia è molto simile alla francia in quanto a pirateria l'unica differenza è che qui le connessioni sono più veloci e costano meno quindi si scaricano più film)
        • pandadisoss ato scrive:
          Re: MENO GENERALIZZAZIONI
          - Scritto da: kobaino
          Meno generalizzazioni vuol dire che il traffic
          shaping è legale e obbligatorio visto che le
          infrastrutture sono vecchie, sovraccariche, non
          aggiornate e che ci vogliono ingenti
          finanziamenti da parte di non si sa chi.Essendo servizi offerti da privati, che paghi, direi che è chiaro chi deve potenziare ed aggiornare sono loro.
          che è stupido pensare di avere per 15 euro al
          mese tutta internet, sempre, alla massima
          velocità senza colli di bottiglia, stupido e
          impossibile. Se mi offri 7Mbs di banda per l'acXXXXX ad internet a 15 euro al mese dovrebbe essere mio diritto usufruirne al 100% sia per la banda che per la navigazione.Se non sei in grado di offrire tanto offrimi 2Mbs almeno so che li posso sfruttare tutti (e chi li sfrutta tutti 24/7? dai). Il che comunque non implica che fornitore di servizi decida autonomamente dove io possa navigare e dove no!
          non mi risulta che limitare il traffico sia
          censurare, cosa comunque possibile visto che le
          infrastrutture sono tutte private e se non c'è
          profitto si chiude. Ho molto semplificato, ma mi
          sono spiegato?La censura di cui io parlo non sta nel limitare la banda (tutta), in orari specifici per garantire un miglior acXXXXX a tutti i clienti (che pagano anche loro) il che è oltre che corretto è giustificato dal fatto che tutti i clienti paganti hanno diritto ad accedere ad internet come da contratto...La censura da me citata si palesa quando mi si impedisce di accedere ad un sito internet indipendentemente da quale solo per interesse economico del fornitore d'acXXXXX. Per essere più chiari: Seguendo la tua logica, un domani wind rendendosi conto che youtube mangia troppa banda e non volendo investire soldi (i tuoi soldi) per aggiornare la propria infrastruttura è giustificata nel bloccarti l'acXXXXX al sito.Io questa la paragono alla censura, cambiano le motivazioni, non più politiche ma bensì economiche. Questo blocco non va a tuo vantaggio, ma a loro, e intanto tu continui a pagare sempre e comunque.Ti ricordo che se loro ti lasciano 4 giorni senza linea per "problemi tecnici" non ti rimborsa nessuno, ma se salti una bolletta o ti tolgono il servizio o ti addebitano gli interessi dell'insoluto.Non credo che se vai a comprare il giornale e l'edicolante dopo che hai pagato il giornale ti toglie le pagine sportive la cosa ti aggradi o sbaglio?Saranno anche caxxate come dici tu ma a me ste cose non piacciano e le sento più come un limite che come un tentativo di raggiungere un bene comune... poi ognuno ha il suo punto di vista.
  • nome e cognome scrive:
    è ancora accessibile
    come da oggetto, a me risulta accessibile come sempre.
    • ginfitz69 scrive:
      Re: è ancora accessibile
      anche a me http://btjunkie.org
      • Sgabbio scrive:
        Re: è ancora accessibile
        Ha me da errore...
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: è ancora accessibile
          - Scritto da: Sgabbio
          Ha me da errore...Non parlare di errori, Sgabbio... sei riuscito a fare due errori in 4 parole A (senza h) me dà (con l'accento, visto che è la terza persona dell'indicativo presente del verbo dare, e non la preposizione semplice) errore...
          • Sgabbio scrive:
            Re: è ancora accessibile
            policy.... :$ :$
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: è ancora accessibile
            - Scritto da: Sgabbio
            policy....


            :$ :$Non rompere, dai. ;)Fosse la prima volta che scrivi sgrammaticato potrei anche passarci sopra. Ma ora per passarci sopra dovresti dirmi che o sei straniero o hai 6 anni e sei in prima elementare.Quindi dimmi, la A o la B?A) Sei stranieroB) Hai 6 anni e sei in prima elementare
          • Sgabbio scrive:
            Re: è ancora accessibile
            Guarda che libero i videotechini, eh ? ;D
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: è ancora accessibile
            - Scritto da: Sgabbio
            Guarda che libero i videotechini, eh ? ;DGià ci seguonohttp://www.videotecheforum.it/index.php?s=&showtopic=27625&view=findpost&p=637825 se avete voglia leggete qualche commentohttp://punto-informatico.it/3140477/PI/News/btjunkie-acXXXXX-inibito.aspxtecnicamente è vero, raggiungere il sito è ancora possibile, ma a questi "onnipotenti" sfugge il fatto che quello che conta veramente è l'azione, il messaggio, il fatto di doversi in qualche modo attrezzare per aggirare il blocco rende chi lo fa cosciente di eseguire un operazione illegale e quindi lo rende maggiormente perseguibile, ma a questo non arrivano .... L'ho detto e lo ripeto: quale articolo di legge si viola se si bypassano i blocchi? Qual è la pena per chi bypassa i blocchi?
          • Sgabbio scrive:
            Re: è ancora accessibile
            Infatti sarei curioso di sapere... :D
          • luco eunuco scrive:
            Re: è ancora accessibile
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            L'ho detto e lo ripeto: quale articolo di legge
            si viola se si bypassano i blocchi? Qual è la
            pena per chi bypassa i
            blocchi?passare una settimana insieme a te.vai a studiare.
          • Sgabbio scrive:
            Re: è ancora accessibile
            inutile dire "vai a studiare" se non citi un articolo della legge che dice che i proxy sono vietati.(ovviamente non diranno che i proxy sono vietati ma si andrà sull'astratto.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: è ancora accessibile
            - Scritto da: luco eunuco
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato



            L'ho detto e lo ripeto: quale articolo di legge

            si viola se si bypassano i blocchi? Qual è la

            pena per chi bypassa i

            blocchi?


            passare una settimana insieme a te.
            vai a studiare.Ottima argomentazione, mi hai convinto. (rotfl)
          • Freedom scrive:
            Re: è ancora accessibile

            passare una settimana insieme a te.
            vai a studiare.:-O
          • Pallino Pinco scrive:
            Re: è ancora accessibile

            L'ho detto e lo ripeto: quale articolo di legge
            si viola se si bypassano i blocchi? Qual è la
            pena per chi bypassa i
            blocchi?nessuna ovviamente... io uso opendns da anni e non mi ero neanche accorto che è stato bloccato... come posso aver infranto la legge, a meno che non ci sia una legge che obblighi ad avere un dns di un provider italiano, ma non mi risulta...
          • Sgabbio scrive:
            Re: è ancora accessibile
            Magari una legge che vieti di usare volutamente sistemi per aggirare i blocchi :D
          • Franky scrive:
            Re: è ancora accessibile
            - Scritto da: Sgabbio
            Magari una legge che vieti di usare volutamente
            sistemi per aggirare i blocchi
            :Dvedi...come siete...prendi che ora legge questa frase qualche politico censore...non dici che ci fa un pensierino ? Vebbe' che sarebbe inutile...come lo sono inutili in tutto il mondo...pero'...perche' dare idee liberticide ai politici censori filocinesi?
          • Pallino Pinco scrive:
            Re: è ancora accessibile

            prendi che ora legge questa
            frase qualche politico censore...non dici che ci
            fa un pensierino ?tranquillo, a quest'ora sono tutti impegnati a mignotte ad arcore, e di giorno a fare leggi per coprire il fatto di essere andati a mignotte... quindi possiamo stare tranquilli :)
          • Darwin scrive:
            Re: è ancora accessibile
            Ti risponderanno: (rotfl)
  • Giulia scrive:
    Pubblici Ministeri...
    Non sapevo che avessero questo potere, pensavo che ci volesse sempre un giudice, bene un punto in piu' per la riforma della magistratura ......
    • nome e cognome scrive:
      Re: Pubblici Ministeri...
      - Scritto da: Giulia
      Non sapevo che avessero questo potere, pensavo
      che ci volesse sempre un giudice, bene un punto
      in piu' per la riforma della magistratura
      ......e con la riforma in oggetto, continuerà a non volerci un giudice.
      • the_m scrive:
        Re: Pubblici Ministeri...
        - Scritto da: nome e cognome
        e con la riforma in oggetto, continuerà a non
        volerci un giudice.Ovviamente: mills, ruby, mediatrade e compagnia mica coinvolgevano siti web.Quindi al parlamento e alla maggioranza non importa nulla di cambiare qualcosa in quest'area con le loro "riforme" (ovvero le solite ladrate XXXXXte)
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Pubblici Ministeri...
        - Scritto da: nome e cognome
        - Scritto da: Giulia

        Non sapevo che avessero questo potere, pensavo

        che ci volesse sempre un giudice, bene un punto

        in piu' per la riforma della magistratura

        ......

        e con la riforma in oggetto, continuerà a non
        volerci un giudice.L'unica riforma della magistratura degna è quella che fanno subire al PM la pena che hanno fatto avere agli innocenti.Metti in galera un innocente per 6 anni? Ti fai 6 anni di galera.Gli chiedi una multa di 5 milioni di euro? Paghi tu di tasca tua 5 milioni di euro. Non li vai? Pignoramento dei beni. Non bastano? Vai in galera.Fai intercettazioni a strascico di cose e persone che non c'entrano nulla? Per ognuna di esse tutte le tue telefonate, comprese quelle con la tua amante, finiscono pubblicamente visionabili ovunque.Oscuri un motore di ricerca? Viene pubblicato il tuo nome, cognome, telefono e foto segnaletica su internet, su tutti i siti istituzionali, in cui viene scritto che sei un buffone incapace malfattore patetico ladro ignorante, vieni iscritto d'ufficio nel registro dei pagatori morosi e inaffidabili quindi nessuno ti concederà più nulla, viene pubblicato A TUE SPESE sui giornali un annuncio in cui col tuo nome e cognome e numeri di telefono dici che vuoi avere tante travi su per la schiena, viene realizzato un videogioco in cui la gente possa prenderti a pugni come faceva con Bill Gates. E vai in galera.
        • Darwin scrive:
          Re: Pubblici Ministeri...
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
          L'unica riforma della magistratura degna è quella
          che fanno subire al PM la pena che hanno fatto
          avere agli
          innocenti.
          Metti in galera un innocente per 6 anni? Ti fai 6
          anni di
          galera.
          Gli chiedi una multa di 5 milioni di euro? Paghi
          tu di tasca tua 5 milioni di euro. Non li vai?
          Pignoramento dei beni. Non bastano? Vai in
          galera.
          Fai intercettazioni a strascico di cose e persone
          che non c'entrano nulla? Per ognuna di esse tutte
          le tue telefonate, comprese quelle con la tua
          amante, finiscono pubblicamente visionabili
          ovunque.
          Oscuri un motore di ricerca? Viene pubblicato il
          tuo nome, cognome, telefono e foto segnaletica su
          internet, su tutti i siti istituzionali, in cui
          viene scritto che sei un buffone incapace
          malfattore patetico ladro ignorante, vieni
          iscritto d'ufficio nel registro dei pagatori
          morosi e inaffidabili quindi nessuno ti concederà
          più nulla, viene pubblicato A TUE SPESE sui
          giornali un annuncio in cui col tuo nome e
          cognome e numeri di telefono dici che vuoi avere
          tante travi su per la schiena, viene realizzato
          un videogioco in cui la gente possa prenderti a
          pugni come faceva con Bill Gates. E vai in
          galera.Ti fai la nipote di Mubarack? Puoi scegliere le leggi ad personam....Rischi una condanna? Puoi usare la prescrizione breve e mandare a quel paese i processi...Non vuoi che la gente cresca convinta che non sei un cittadino onesto? Dici che gli insegnanti e i libri sono comunisti, e tutto passa...Ah, è vero....tu parlavi di magistrati....loro non hanno tutte queste LIBERTÀ...La responsabilità civile dei magistrati, inclusa in questa riforma ad personam è solo un avvertimento alla magistratura per evitare questioni legali con il premier e l'allegra compagnia...Il magistrato non rappresenta se stesso ma lo stato. Se il magistrato sbaglia, lo stato deve pagare...non il magistrato.È meglio che il popolo italiano si svegli, prima che sia troppo tardi....
          • Sgabbio scrive:
            Re: Pubblici Ministeri...
            Mi sembra che la responsabilità civile dei magistrati ci sia già, solo che ha differenza di come vuole l'attuale governo, chi ha subito un torto può denunciare lo stato, non il magistrato direttamente.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Pubblici Ministeri...
            - Scritto da: Sgabbio
            Mi sembra che la responsabilità civile dei
            magistrati ci sia già, solo che ha differenza di
            come vuole l'attuale governo, chi ha subito un
            torto può denunciare lo stato, non il magistrato
            direttamente.Esatto.E' come se dicessero alla donna che è stata stuprata in caserma "quelli che hanno sbagliato sono carabinieri, ma visto che rappresentano lo stato, allora non possono andare in galera, e per il risarcimento monetario devi rivolgerti allo stato, non puoi denunciare loro".Peccato che la LEGGE dica che la responsabilità penale sia PERSONALE quindi se un magistrato fa un torto a qualcuno è il magistrato a dover pagare, non certo lo stato.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 aprile 2011 19.17-----------------------------------------------------------
          • Lallo Lallis scrive:
            Re: Pubblici Ministeri...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            Esatto.
            E' come se dicessero alla donna che è stata
            stuprata in caserma "quelli che hanno sbagliato
            sono carabinieri, ma visto che rappresentano lo
            stato, allora non possono andare in galera, e per
            il risarcimento monetario devi rivolgerti allo
            stato, non puoi denunciare
            loro".
            Peccato che la LEGGE dica che la responsabilità
            penale sia PERSONALE quindi se un magistrato fa
            un torto a qualcuno è il magistrato a dover
            pagare, non certo lo
            stato.Dai, la tua XXXXXXX del giorno l'hai detta, e non è nemmeno la prima. La RESPONSABILITA' PENALE è personale. PERSONALE. La RESPONSABILITA' CIVILE del magistrato invece, è a carico dello Stato. E ci mancherebbe che non fosse così, anche se voi berluscones col cervello immerso nella XXXXtura non ci potete arrivare.Comunque ci provo: se tu lavori in una azienda e combini una XXXXXXX con un cliente, E' L'AZIENDA CHE PAGA, non TU, citrullo. La stessa cosa avviene per i magistrati, che lavorano PER LO STATO.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Pubblici Ministeri...
            - Scritto da: Lallo Lallis
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato


            Esatto.

            E' come se dicessero alla donna che è stata

            stuprata in caserma "quelli che hanno sbagliato

            sono carabinieri, ma visto che rappresentano lo

            stato, allora non possono andare in galera, e
            per

            il risarcimento monetario devi rivolgerti allo

            stato, non puoi denunciare

            loro".

            Peccato che la LEGGE dica che la responsabilità

            penale sia PERSONALE quindi se un magistrato fa

            un torto a qualcuno è il magistrato a dover

            pagare, non certo lo

            stato.

            Dai, la tua XXXXXXX del giorno l'hai detta, e non
            è nemmeno la prima. La RESPONSABILITA' PENALE è
            personale. PERSONALE.Se io ti chiudo in uno sgabuzzino mi condannano per sequestro di persona.Se un magistrato mette in una cella Enzo Tortora, non solo non lo arrestano, non solo non lo cacciano, ma gli aumentano pure lo stipendio.Questa è la REALTA' ITALIANA. Altro che PERSONALE.
            La RESPONSABILITA' CIVILE del magistrato invece,
            è a carico dello Stato. E ci mancherebbe che non
            fosse così, anche se voi berluscones col cervello
            immerso nella XXXXtura non ci potete
            arrivare.Ho detto e ripeto che non ho mai votato Berlusconi né i partiti a lui affiliati o alleati, hai sbagliato proprio il tiro. Ho detto e ripeto che Di Pietro è un fascista e che rispetto a lui anche Berlusconi è meglio.
            Comunque ci provo: se tu lavori in una azienda e
            combini una XXXXXXX con un cliente, E' L'AZIENDA
            CHE PAGA, non TU, citrullo.Perché, se combini una XXXXXXX con un cliente non vieni licenziato per giusta causa? Quindi non paghi con la perdita dello stipendio? Dimmi qual è questa azienda, su.
            La stessa cosa
            avviene per i magistrati, che lavorano PER LO
            STATO.Anche le cosiddette forze dell'ordine lavorano per lo stato ma questo non toglie che fu imputato Mario Placanica e non lo stato. Il fatto che fu assolto (ingiustamente) non toglie che fu imputato lui e non lo stato. E comunque, ripeto, anche i politici lavorano per lo stato, perché con la cosiddetta Tangentopoli il signor Antonio Di Pietro, magistrato all'epoca dei fatti, non indagò lo stato e indagò invece i politici?
          • Sgabbio scrive:
            Re: Pubblici Ministeri...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            Se io ti chiudo in uno sgabuzzino mi condannano
            per sequestro di
            persona.
            Se un magistrato mette in una cella Enzo Tortora,
            non solo non lo arrestano, non solo non lo
            cacciano, ma gli aumentano pure lo
            stipendio.
            Questa è la REALTA' ITALIANA. Altro che PERSONALE.Se non sbaglio la responsabilità civile l'hanno messa DOPO il caso di Enzo tortora, non ha caso è stato l'esempio usato per quel famoso referendum degli anni 80.
            Ho detto e ripeto che non ho mai votato
            Berlusconi né i partiti a lui affiliati o
            alleati, hai sbagliato proprio il tiro. Ho detto
            e ripeto che Di Pietro è un fascista e che
            rispetto a lui anche Berlusconi è
            meglio.Mah oddio, di pietro fascista non di rei, è solo uno che vorrebbe che la giustizia funzioni.Se gli dai del fascista fai il gioco di berlusconi e co, che grida a chi vuole giustizia, dandoli dei "giustizialisti".Anche perchè in tutta onesta, quello che sta devastano in maniera grave la giustizia e proprio berlusconi, per evitare i processi...

            Perché, se combini una XXXXXXX con un cliente non
            vieni licenziato per giusta causa? Quindi non
            paghi con la perdita dello stipendio? Dimmi qual
            è questa azienda,
            su.A dire il vero se un dipendente fa una XXXXXXX su un cliente, ci rimette pure l'immagine dell'azienda.Non è che l'azienda rimane linda e pulita se il dipendente fa l'idiozia con il cliente.

            Anche le cosiddette forze dell'ordine lavorano
            per lo stato ma questo non toglie che fu imputato
            Mario Placanica e non lo stato. Il fatto che fu
            assolto (ingiustamente) non toglie che fu
            imputato lui e non lo stato. E comunque, ripeto,
            anche i politici lavorano per lo stato, perché
            con la cosiddetta Tangentopoli il signor Antonio
            Di Pietro, magistrato all'epoca dei fatti, non
            indagò lo stato e indagò invece i
            politici?Stai facendo un minestrone, credimi.Non confondiamo i reati penali dei singoli con i reati civili.Gli errori dei magistrati sono sul civile, non sul penale....Capisco che la giustizia italiana e malata, ma non cadere dell'errore di andare ad un opposizione ad alzo zero, lasci troppi fianchi scoperti.Poi lo stato e diviso con i poteri.
          • j0e scrive:
            Re: Pubblici Ministeri...
            Poi l'azienda si rivale su di te, magari non ufficialmente.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Pubblici Ministeri...
            ma hanno la responsabilità civile, non penale da quel che so.Comunque si fanno delle indagini se vedere se il magistrato ha voluto realmente rovinare la vita di una persona o meno :DAltrimenti va a finire che la giustizia non farà realmente il suo corso per paura che questo o quel giudice riceva denunce a muzzo.
          • Darwin scrive:
            Re: Pubblici Ministeri...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            Esatto.
            E' come se dicessero alla donna che è stata
            stuprata in caserma "quelli che hanno sbagliato
            sono carabinieri, ma visto che rappresentano lo
            stato, allora non possono andare in galera, e per
            il risarcimento monetario devi rivolgerti allo
            stato, non puoi denunciare
            loro".La responsabilità personale in caso di reati è prevista per tutti.Solo un piccolo appunto:"Art. 3Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese. "Ogni tanto un ripassino costituzionale non ti farebbe male...Ma prima di dire se una legge è giusta o è sbagliata, vi informate?Ora mi trovi l'articolo che dice che i giudici non sono soggetti a gradi di giudizio?
            Peccato che la LEGGE dica che la responsabilità
            penale sia PERSONALE quindi se un magistrato fa
            un torto a qualcuno è il magistrato a dover
            pagare, non certo lo
            stato.Quando tu vai in un proXXXXX, ci vai con un avvocato, ovvero un rappresentante della tua persona. Il PM svolge lo stesso compito, ovvero è il rappresentante dello stato.Infatti il contenzioso non è tra te e il PM, ma tra te e lo Stato.Esempio terra terra: Mai sentito nei film la tipica frase detta nelle aule di tribunale ?Se tu perdi una causa chi paga? Tu o il tuo avvocato? Ti rispondo io: TU.Ora se il PM è un rappresentante dello stato, perchè deve pagare lui? È come se il tuo avvocato dovesse pagare le penali causate dalla tua sconfitta in tribunale.È evidente che questa è una riforma ad personam.È altresì evidente che tu non ti informi sulle leggi che si promulgano e che non hai la minima idea dell'ordinamento del nostro paese.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 aprile 2011 11.31-----------------------------------------------------------
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Pubblici Ministeri...
            - Scritto da: Darwin
            Ah, è vero....tu parlavi di magistrati....loro
            non hanno tutte queste LIBERTÀ...

            La responsabilità civile dei magistrati,No, io mi riferisco alla responsabilità PENALE dei magistrati. E quella civile finora è stata una barzelletta, perché non è il magistrato a pagare il danno di tasca sua ma è lo stato (quindi il cittadino con le sue tasse).
            Il magistrato non rappresenta se stesso ma lo
            stato. Se il magistrato sbaglia, lo stato deve
            pagare...non il magistrato.Anche il capo del governo rappresenta lo stato, anzi lo rappresenta di più visto che "La sovranità appartiene al popolo" (art.1 Cost.) che l'ha eletto (mentre il popolo non elegge i magistrati), quindi perché dovrebbe pagare lui?
            È meglio che il popolo italiano si svegli, prima
            che sia troppo tardi....Se il popolo deve svegliarsi con i fascisti come Di Pietro, allora meglio il nano. E te lo dice uno che non l'ha MAI votato (né ha mai votato un partito che si sia alleato con il nano).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 aprile 2011 19.19-----------------------------------------------------------
          • Lallo Lallis scrive:
            Re: Pubblici Ministeri...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            No, io mi riferisco alla responsabilità
            PENALE dei magistrati. Responsabilità penale? Mi pare si applichi a chi commette un CRIMINE. E giudicare un inquisito SECONDO LA LEGGE VIGENTE è forse un crimine? Hai le idee confuse.
            E quella civile
            finora è stata una barzelletta, perché non è il
            magistrato a pagare il danno di tasca sua ma è lo
            stato (quindi il cittadino con le sue
            tasse).Idiozia pura. Lo Stato può, se crede, rivalersi sul magistrato in caso DI DOLO O GRAVE MANCANZA. Leggitele, le leggi, invece di parlare a vanvera.
            Anche il capo del governo rappresenta lo stato,
            anzi lo rappresenta di più visto che "La
            sovranità appartiene al popolo" (art.1 Cost.) che
            l'ha eletto (mentre il popolo non elegge i
            magistrati), quindi perché dovrebbe pagare
            lui?Sempre per quello che tu stesso hai detto sopra, ovvero la RESPONSABILITA' PENALE, che come hai ben detto, è PERSONALE.
            Se il popolo deve svegliarsi con i fascisti come
            Di Pietro, allora meglio il nano. E te lo dice
            uno che non l'ha MAI votato (né ha mai votato un
            partito che si sia alleato con il
            nano).Fra luglio e agosto...
          • the_m scrive:
            Re: Pubblici Ministeri...
            - Scritto da: Lallo Lallis
            Idiozia pura. Lo Stato può, se crede, rivalersi
            sul magistrato in caso DI DOLO O GRAVE MANCANZA.
            Leggitele, le leggi, invece di parlare a
            vanvera.Non so se servirà spiegarglielo: la propaganda di balle silviesche ormai ha creato una fede religiosa e, nonostante i fatti parlino chiari, continuano imperterriti a difendere il padrone
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Pubblici Ministeri...
            - Scritto da: Lallo Lallis
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato


            No, io mi riferisco alla responsabilità

            PENALE dei magistrati.

            Responsabilità penale? Mi pare si applichi a chi
            commette un CRIMINE.SEQUESTRO DI PERSONA è un crimine applicabile a tutti quelli che mettono in carcere un innocente.
            E giudicare un inquisito
            SECONDO LA LEGGE VIGENTE è forse un crimine?Giudicarlo no, ma imporgli limitazioni della libertà personale, se è innocente, sì. E la legge italiana dice che una persona è innocente fino a sentenza definitiva. Questo significa fino al terzo grado di giudizio se ricorre, oppure fino a quando la sentenza di primo o secondo grado non passa in giudicato, se lui non ricorre. Fino a quel momento, è un innocente, e come tale va trattato, da libero cittadino.
            Hai le idee confuse.Ce le hanno i magistrati merdosi che se ne fottono delle conseguenze delle loro azioni "tanto paga lo stato" (cioè i cittadini)
            Idiozia pura. Lo Stato può, se crede, rivalersi
            sul magistrato in caso DI DOLO O GRAVE MANCANZA.La condanna di primo grado ad Enzo Tortora si basava esclusivamente su testimonianze verbali senza uno straccio di prova oggettiva.E' una vergogna che ci sia stata una condanna su questo, ma è ancora più vergognoso che chi lo ha condannato abbia continuato senza ritegno a fare il magistrato. Se fosse stato uomo (che come tale può sbagliare) si sarebbe dimesso dopo la sentenza di assoluzione. Non l'ha fatto.Se i suoi colleghi fossero stati persone civili, di fronte a un collega che ha sbagliato e non si è dimesso da solo, avrebbero provveduto loro a buttarlo fuori a calci per prendere le distanze da una XXXXX di tale portata. Non l'hanno fatto, al contrario hanno fatto quadrato intorno per difenderlo e per evitare che la responsabilità anche solo civile entrasse in vigore. Qualora non lo sapessi, dopo il caso Tortora c'è stato un referendum popolare sulla responsabilità dei magistrati che ha deciso che i magistrati devono pagare in prima persona. Peccato che la legge che poi ha applicato il referendum dicesse tutt'altro.
            Leggitele, le leggi, invece di parlare a vanvera.Leggitele tu e impara la STORIA.

            Anche il capo del governo rappresenta lo stato,

            anzi lo rappresenta di più visto che "La

            sovranità appartiene al popolo" (art.1 Cost.)
            che

            l'ha eletto (mentre il popolo non elegge i

            magistrati), quindi perché dovrebbe pagare

            lui?

            Sempre per quello che tu stesso hai detto sopra,
            ovvero la RESPONSABILITA' PENALE, che come hai
            ben detto, è PERSONALE.Se tu rinchiudi un innocente in una cella sei COLPEVOLE DI SEQUESTRO DI PERSONA.Un magistrato che lo rinchiude invece viene applaudito.Poco importa se poi la sentenza viene ribaltata in appello o in Cassazione, quel magistrato continuerà imperterrito a mettere in cella altri innocenti. E lo premieranno pure.Che schifo. Fa schifo lui, fa schifo chi non ne prende le distanze e fai schifo tu che appoggi questo schifo.

            Se il popolo deve svegliarsi con i fascisti come

            Di Pietro, allora meglio il nano. E te lo dice

            uno che non l'ha MAI votato (né ha mai votato un

            partito che si sia alleato con il

            nano).

            Fra luglio e agosto...Non penso di andare a votare i referendum perché i referendum passati li ho votati e non è andata come io ho votato nonostante il più delle volte il mio voto sia corrisposto alla maggioranza degli italiani.Andrò a votare i referendum il giorno che toglieranno la regola del 50% degli aventi diritto, e il giorno che vedrò che i referendum sono rispettati. Un esempio per tutti, l'Italia aveva deciso con un referendum che il nucleare non ci sarebbe più stato nel nostro Paese, ora han deciso di rimetterlo (anche se han cambiato idea all'ultimo) e si andrà a votare un'altra volta. Dobbiamo votare ogni 20 anni per dire no al nucleare? Perché invece non si tengono il no di 20 anni fa e l'unico modo per cambiarlo è fare un referendum per dire che vogliono il nucleare? Forse perché non gli conviene perché sanno che pochi andrebbero a votare per dire che vogliono il nucleare?
          • Sgabbio scrive:
            Re: Pubblici Ministeri...


            SEQUESTRO DI PERSONA è un crimine applicabile a
            tutti quelli che mettono in carcere un
            innocente.Volutamente solo ? Oppure ci mettiamo pure gli errori fatti in buona fede ?Attento che volendo una cosa simile si rischia di far più danno invece che riparare, pensaci bene. Ci vogliono delle garanzie, altrimenti ci ritroviamo con la giustizia paralizzata!

            Giudicarlo no, ma imporgli limitazioni della
            libertà personale, se è innocente, sì. E la legge
            italiana dice che una persona è innocente fino a
            sentenza definitiva. Questo significa fino al
            terzo grado di giudizio se ricorre, oppure fino a
            quando la sentenza di primo o secondo grado non
            passa in giudicato, se lui non ricorre. Fino a
            quel momento, è un innocente, e come tale va
            trattato, da libero
            cittadino.Ci sono le misure cautelari comunque per certe circostanze.Va detto comunque che la presunzione d'innocenza molto spesso è calpestata purtroppo.Però occhio che le misure cautelari non sono state concepite come pensi te (ma non hai tutti i torti visti gli orrori giudiziari che ci sono), ma per impedire che chi ha commesso realmente un fatto non faccia in modo di non essere giudicato.Ma so che è una cosa che ha mille variabili.

            Ce le hanno i magistrati merdosi che se ne
            fottono delle conseguenze delle loro azioni
            "tanto paga lo stato" (cioè i
            cittadini)Certo, ma non per questo bisogna condannare anche gli onesti, che si possono trovare impossibiliti nel fare il loro lavoro.

            La condanna di primo grado ad Enzo Tortora si
            basava esclusivamente su testimonianze verbali
            senza uno straccio di prova
            oggettiva.Ma di faccio notare che la legge in questione era nato DOPO IL CAZO DI ENZO TORTORA.
            E' una vergogna che ci sia stata una condanna su
            questo, ma è ancora più vergognoso che chi lo ha
            condannato abbia continuato senza ritegno a fare
            il magistrato. Se fosse stato uomo (che come tale
            può sbagliare) si sarebbe dimesso dopo la
            sentenza di assoluzione. Non l'ha
            fatto.Su questo hai ragione.
            Se i suoi colleghi fossero stati persone civili,
            di fronte a un collega che ha sbagliato e non si
            è dimesso da solo, avrebbero provveduto loro a
            buttarlo fuori a calci per prendere le distanze
            da una XXXXX di tale portata. Non l'hanno fatto,
            al contrario hanno fatto quadrato intorno per
            difenderlo e per evitare che la responsabilità
            anche solo civile entrasse in vigore. Qualora non
            lo sapessi, dopo il caso Tortora c'è stato un
            referendum popolare sulla responsabilità dei
            magistrati che ha deciso che i magistrati devono
            pagare in prima persona. Peccato che la legge che
            poi ha applicato il referendum dicesse
            tutt'altro.Anche perchè sarebbe stato un macello triplo.
            Se tu rinchiudi un innocente in una cella sei
            COLPEVOLE DI SEQUESTRO DI
            PERSONA.Dipende, se si tratta di una misura cautelativa, quindi indagini incorso, periodo limitato per trattenerlo ecc ecc.Se parliamo di errore giudiziario...sbaglio o c'è il tribunale del riesame ?
            Un magistrato che lo rinchiude invece viene
            applaudito.
            Poco importa se poi la sentenza viene ribaltata
            in appello o in Cassazione, quel magistrato
            continuerà imperterrito a mettere in cella altri
            innocenti. E lo premieranno
            pure.Alt, in parte son d'accordo. Considera però che un giudice emette la sentenza in base alle prove che vengono mostrate e usate (indipendentemente poi se vengono usate o meno), ci sono più gradi di giudizio per dare garanzie alle parti in causa apporta per quello.

            Non penso di andare a votare i referendum perché
            i referendum passati li ho votati e non è andata
            come io ho votato nonostante il più delle volte
            il mio voto sia corrisposto alla maggioranza
            degli
            italiani.La colpa e dei governati che ignorano e non applicano i contenuti di un referendum quando questo gli è scomodo.
            Andrò a votare i referendum il giorno che
            toglieranno la regola del 50% degli aventi
            diritto, e il giorno che vedrò che i referendum
            sono rispettati. Un esempio per tutti, l'Italia
            aveva deciso con un referendum che il nucleare
            non ci sarebbe più stato nel nostro Paese, ora
            han deciso di rimetterlo (anche se han cambiato
            idea all'ultimo) e si andrà a votare un'altra
            volta. Dobbiamo votare ogni 20 anni per dire no
            al nucleare? Perché invece non si tengono il no
            di 20 anni fa e l'unico modo per cambiarlo è fare
            un referendum per dire che vogliono il nucleare?
            Forse perché non gli conviene perché sanno che
            pochi andrebbero a votare per dire che vogliono
            il
            nucleare?Ecco, infatti avrei accettato una discussione sul nucleare, se prima organizzavano un referendum, visto che il nucleare fu escluso nel territorio nazionale appunto per mano di quest'ultimo.Ma purtroppo in italia ci sono le regole, ma non vengono rispettate in barba a chi controlla e cerca di farle rispettare.Parlando dei politici ovviamente.
          • the_m scrive:
            Re: Pubblici Ministeri...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            Anche il capo del governo rappresenta lo stato,
            anzi lo rappresenta di più visto che "La
            sovranità appartiene al popolo" (art.1 Cost.) che
            l'ha eletto (mentre il popolo non elegge i
            magistrati), quindi perché dovrebbe pagare
            lui?Questa non l'ho capita, puoi spiegarla?Cosa dovrebbe pagare il berlusca? (inteso come responsabilità per le sue azioni come presidente del consiglio... non perchè corrompe testimoni, si sbatte a 75 anni le minorenni a pagamento, ecc. tutti fatti privati che non c'entrano niente col fare il presidente)Se i parlamentari dovessero pagare quando sbagliano nella loro attività (ad esempio perchè hanno preso decisioni che alla fine sono andate contro l'interesse dei cittadini o dello stato) la camera e il senato sarebbero deserti :D
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Pubblici Ministeri...
            - Scritto da: the_m
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            Anche il capo del governo rappresenta lo stato,

            anzi lo rappresenta di più visto che "La

            sovranità appartiene al popolo" (art.1 Cost.)
            che

            l'ha eletto (mentre il popolo non elegge i

            magistrati), quindi perché dovrebbe pagare

            lui?

            Questa non l'ho capita, puoi spiegarla?

            Cosa dovrebbe pagare il berlusca? (inteso come
            responsabilità per le sue azioni come presidente
            del consiglio... non perchè corrompe testimoni,
            si sbatte a 75 anni le minorenni a pagamento,
            ecc. tutti fatti privati che non c'entrano niente
            col fare il presidente)Nel momento in cui metti in galera un PdC viene meno la sovranità del popolo.Vuoi processare un PdC? Benissimo ma lo fai dopo la fine della legislatura. Finché resta in carica non è processabile. Chiaramente i termini di prescrizione cominciano da quando è processabile (quindi dalla fine della legislatura e non da prima).Lo stesso discorso vale per qualunque altro parlamentare (di maggioranze e di opposizioni) o perlomeno per quello che ricopre le cariche più importanti (capigruppo, presidente, segretario, ministri e le 6 più alte cariche dello stato: Presidente della Repubblica, Presidente del Senato, Presidente della Camera e Presidente del Consiglio). Questo perché la sovranità appartiene al popolo e il popolo è l'unico che può decidere chi far andare al governo. Fosse per me obbligherei i candidati a presentare anche le liste dei ministri prima delle elezioni. E, ovviamente, le liste non si possono cambiare una volta raccolte le firme (contrariamente a come volevano fare nel Lazio alle scorse regionali).Sul caso Ruby dico solo una cosa, se c'è concussione è chiaro che la concussione la può fare solo un pubblico ufficiale nell'esercizio delle sue funzioni (altrimenti non può esserci concussione), è chiaro che Berlusconi che telefona a un questore ha concusso il questore perché Berlusconi è il PdC e non un pinco pallo qualsiasi a cui il questore avrebbe attaccato il telefono in faccia. Se io telefono al questore dicendo di rilasciare una ragazza il questore non mi caga. Se lo fa un personaggio politico importante (che sia PdC, che sia un altro funzionario, che sia un ministro o chicchessia) allora può dargli retta (sbagliando ovviamente perché viene meno alle sue funzioni). Quindi, se c'è concussione allora ha agito da PdC e va processato dal tribunale dei ministri. Se non c'è allora va processato dal tribunale ordinario. Il fatto che l'opposizione non capisca questo semplice concetto, non fa di me né un fan del PdC né tantomeno uno che l'ha votato, ma solo uno che sa cos'è la concussione e sa che la concussione può esser fatta solo da un pubblico ufficiale, e la veste di pubblico ufficiale di Berlusconi sta nel fatto che è PdC, non altro.
            Se i parlamentari dovessero pagare quando
            sbagliano nella loro attività (ad esempio perchè
            hanno preso decisioni che alla fine sono andate
            contro l'interesse dei cittadini o dello stato)
            la camera e il senato sarebbero deserti :DSarebbe solo positivo almeno si ricambierebbe la generazione dei parlamentari visto che sono tutti una massa di ignoranti e pretendono di legiferare su cose che nemmeno loro conoscono. Basta vedere tutte le leggi sulla tecnologia.Ovviamente lo stesso discorso vale per ogni altra carica pubblica, magistratura compresa.Chi sbaglia va buttato fuori.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 aprile 2011 23.45-----------------------------------------------------------
          • the_m scrive:
            Re: Pubblici Ministeri...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: the_m

            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato


            Anche il capo del governo rappresenta lo
            stato,


            anzi lo rappresenta di più visto che "La


            sovranità appartiene al popolo" (art.1 Cost.)

            che


            l'ha eletto (mentre il popolo non elegge i


            magistrati), quindi perché dovrebbe pagare


            lui?



            Questa non l'ho capita, puoi spiegarla?



            Cosa dovrebbe pagare il berlusca? (inteso come

            responsabilità per le sue azioni come presidente

            del consiglio... non perchè corrompe testimoni,

            si sbatte a 75 anni le minorenni a pagamento,

            ecc. tutti fatti privati che non c'entrano
            niente

            col fare il presidente)

            Nel momento in cui metti in galera un PdC viene
            meno la sovranità del popolo.Veramente basta rifare le elezioni, visto che se finisce in galera vuol dire che il popolo aveva scelto male e/o non era informato sul fatto che fosse un fuorilegge...Pensa la barzelletta: eleggo un fuorilegge per fare le leggi.
            Vuoi processare un PdC? Benissimo ma lo fai dopo
            la fine della legislatura. Finché resta in carica
            non è processabile. Chiaramente i termini di
            prescrizione cominciano da quando è processabile
            (quindi dalla fine della legislatura e non da
            prima).
            Lo stesso discorso vale per qualunque altro
            parlamentare (di maggioranze e di opposizioni) oQuesto secondo te, ma in nessun paese democratico è così. I cittadini hanno diritto di sapere se chi li governa è un fuorilegge. Anche perchè se aspetti che finisca la legislatura, sei già in campagna elettorale per quella successiva e in quel momento gli elettori devono sapere chi è veramente quel candidato, non che si sospende tutto e si rieleggono i ladroni all'infinito e vai con la solita impunità per i ricchi e i potenti .
            Questo perché la sovranità appartiene
            al popolo e il popolo è l'unico che può decidere
            chi far andare al governo. Il popolo decide in un certo istante.Per assurdo, se il PdC entra a montecitorio con un mitra e fa fuori fisicamente i parlamentari di opposizione, devono arrestarlo o sparargli se non si arrende. Non me ne importa nulla se mesi o anni prima il popolo pensava che fosse un buon capo del governo.
            Sul caso Ruby dico solo una cosa, se c'è
            concussione è chiaro che la concussione la può
            fare solo un pubblico ufficiale nell'esercizio
            delle sue funzioni (altrimenti non può esserci
            concussione), è chiaro che Berlusconi che
            telefona a un questore ha concusso il questore
            perché Berlusconi è il PdC e non un pinco pallo
            qualsiasi a cui il questore avrebbe attaccato il
            telefono in faccia. Se io telefono al questore
            dicendo di rilasciare una ragazza il questore non
            mi caga. Se lo fa un personaggio politico
            importante (che sia PdC, che sia un altro
            funzionario, che sia un ministro o chicchessia)
            allora può dargli retta (sbagliando ovviamente
            perché viene meno alle sue funzioni). Quindi, se
            c'è concussione allora ha agito da PdC e va
            processato dal tribunale dei ministri. Se non c'è
            allora va processato dal tribunale ordinario. Il
            fatto che l'opposizione non capisca questo
            semplice concetto, NO, NO, NON CI SIAMO! Ti consiglio di ascoltare un po' meno propaganda ignorante Pi-di-ellina e di informarti con fonti più competenti (es. "travaglio passaparola" su youtube). Eviterai di dire scemenze di questo tipo e di farci figuracce.La concussione c'è stata e va processata da un tribunale ordinario (NON quello dei ministri) perchè silvia ha agito in QUALITA' di PdC ma NON NELLA FUNZIONE di PdC. Sono due aspetti molto netti e distinti.Visto che chiaramente non rientra nelle FUNZIONI di PdC far liberare amichette 17enni accusate di furto, il padrone ha ordinato ai suoi schiavi su libro paga (ovvero tutta la maggioranza) a richiedere che la competenza del proXXXXX passasse al tribunale dei ministri dichiarando che silvio aveva agito in funzione di PdC credendo che si trattasse realmente della nipote di Mubarak e voleva evitare problemi con l'Egitto. Questa immensa falsità è stata proprio per spostare l'azione di silvio da QUALITA' di PdC a FUNZIONE di PdC.Dopo che erano già uscite migliaia di pagine con info e intercettazioni (e si sapeva che lei era rimasta a "dormire" da lui 10-15 notti + un centinaio di telefonate)Pensa la presa per il c*lo... ti rendi conto a cosa è arrivato a piegarsi il parlamento (anzichè pensare alla crisi e al lavoro)?Questo è stato un atto formale e trascritto eh... ovvero LA PAGINA PIU' INDEGNA E RIPUGNANTE della storia della Repubblica italiana.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Pubblici Ministeri...
            - Scritto da: the_m
            Veramente basta rifare le elezioni,E nel frattempo? Non puoi indire elezioni da un giorno all'altro
            Questo secondo te, ma in nessun paese democratico
            è così.Basterebbe impedire a chi ha governato di ricandidarsi dopo che ha governato una o massimo due volte. Chiaramente il suo partito può candidare un altro, ma lui non si ricandida più. Ovviamente se vuole può ricoprire altri ruoli all'interno del partito, o candidarsi per regionali, comunali (ma sempre una o massimo due volte) ecc.
            Il popolo decide in un certo istante.E' vero, ma allora si dovrebbero fare le elezioni ogni ora. Bisogna pur avere il tempo per governare. Oppure (e non sarebbe una cattiva idea) si abolisce sia il parlamento che le elezioni, e sono gli stessi cittadini a fare le leggi. Ognuno propone e vota le leggi da casa comodamente tramite internet. Si lascia solo la Corte Costituzionale per evitare chiaramente che si facciano leggi contro la Costituzione. E per modificare la Costituzione si fa come si fa oggi per i referendum, il 50%+1 degli aventi diritto deve andare a votare e il 50%+1 deve votare a favore della modifica.Per tutte le altre leggi si fa con iniziativa popolare e votazione popolare a suffragio universale direttamente online. Chi non può online si reca in aree pubbliche attrezzate con postazione internet.
            Ti consiglio di ascoltare un po' meno propaganda
            ignorante Pi-di-ellinaL'unico che ascolto è Travaglio. Se lui è PDLino... E l'unico TG italiano che guardo è quello di Sky.Questo non vuol dire che non sia libero di pensare con la mia testa.
            e di informarti con fonti
            più competenti (es. "travaglio passaparola" su
            youtube).Lo guardo tutte le settimane. Rimane però che la concussione è un reato ben preciso e può essere effettuato solo da un PU, quindi i casi sono due:1) c'è concussione quindi Berlusconi ha agito (illegalmente) come PdC2) non c'è concussione quindi Berlusconi ha agito da privato cittadino, magari corrompendo il questore (ma nessuno ha parlato di corruzione)Poi nessuno sta dicendo che Berlusconi sia innocente, solo che se c'è stata concussione allora questa andrà processata dal tribunale dei ministri e non dal tribunale ordinario.Per quanto riguarda la prostituzione minorile, se venisse stralciata dal proXXXXX per concussione, potrebbero pure processarlo in un tribunale ordinario. Non ho nulla in contrario.
            Eviterai di dire scemenze di questo
            tipo e di farci figuracce.La concussione è un reato commesso da un pubblico ufficiale. Se tu non sei pubblico ufficiale non puoi concurre. Il punto è tutto lì.
            La concussione c'è stata e va processata da un
            tribunale ordinario (NON quello dei ministri)
            perchè silvia ha agito in QUALITA' di PdC
            ma NON NELLA FUNZIONE di PdC. Sono due
            aspetti molto netti e distinti.Sinceramente, vedi differenza al di là delle parole tra agire "in qualità" di PdC e agire "nella funzione" di PdC? E' chiaro che tra le funzioni di PdC non c'è quella di telefonare ai questori per far rilasciare minorenni. Ma la concussione è quando uno abusa della sua posizione di PU per fare qualcosa che non deve fare.Per inciso, Berlusconi è stato stupido. Poteva far chiamare il questore da Maroni. Se era fortunato la chiamata tra lui e Maroni non veniva neanche intercettata e oggi nessuno sano di mente avrebbe messo in dubbio che l'eventuale concussione fatta da Maroni al questore di Milano sarebbe giudicabile solo dal tribunale dei ministri (essendo Maroni il ministro degli Interni e quindi il superiore del questore di Milano).
            Visto che chiaramente non rientra nelle FUNZIONI
            di PdC far liberare amichette 17enni accusate di
            furto, il padrone ha ordinato ai suoi schiavi su
            libro paga (ovvero tutta la maggioranza) a
            richiedere che la competenza del proXXXXX
            passasse al tribunale dei ministri dichiarando
            che silvio aveva agito in funzione di PdC
            credendo che si trattasse realmente della nipote
            di Mubarak e voleva evitare problemi con
            l'Egitto. Allora, c'è chiaramente un equivoco tra me e te.Io NON ho detto che Berlusconi abbia fatto bene a usare il potere del parlamento per richiedere il trasferimento del proXXXXX al Tribunale dei Ministri. Non l'ho detto e non lo penso nemmeno. E' chiaro che Berlusconi si creda un padreterno solo perché gli italiani stupidi l'hanno votato. Quello che io contesto è che i magistrati non abbiano trasferito LORO SPONTANEAMENTE le carte al tribunale dei ministri.
            Questa immensa falsità è stata proprio per
            spostare l'azione di silvio da QUALITA' di PdC a
            FUNZIONE di PdC.Francamente non vedo differenza al di là delle parole, il concetto è che se non era PdC non avrebbe potuto concurre il questore di Milano, il fatto che l'abbia concusso "visto che era" PdC o "approfittando del fatto di essere" PdC è questione di lana caprina.
            Dopo che erano già uscite migliaia di pagine con
            info e intercettazioni (e si sapeva che lei era
            rimasta a "dormire" da lui 10-15 notti + un
            centinaio di telefonate)Infatti mica ho detto che non è giusto indagarlo e processarlo per prostituzione minorile, ci mancherebbe
            Pensa la presa per il c*lo... ti rendi conto a
            cosa è arrivato a piegarsi il parlamento (anzichè
            pensare alla crisi e al lavoro)?Su questo sono d'accordo con te al 10000%
            Questo è stato un atto formale e trascritto eh...
            ovvero LA PAGINA PIU' INDEGNA E RIPUGNANTE della
            storia della Repubblica italiana.Probabile, anche se non sono mancate pagine altrettanto indegne, tipo quella in cui si votò a favore di Craxi.
          • Hiperlon scrive:
            Re: Pubblici Ministeri...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato


            Ti consiglio di ascoltare un po' meno propaganda

            ignorante Pi-di-ellina

            L'unico che ascolto è Travaglio. Se lui è
            PDLino...E ti risulta che travaglio dia gratis i suoi libri e sia contrario al copyright? E l'unico TG italiano che guardo è
            quello di
            Sky.Quindi paghi per qualcosa. mi fa paicere saperlo.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Pubblici Ministeri...
            Ehm il TG di sky è in chiaro da un bel pò di tempo, poi considera che sky ci sta sul digitale terreste...
          • Franky scrive:
            Re: Pubblici Ministeri...
            - Scritto da: Sgabbio
            Ehm il TG di sky è in chiaro da un bel pò di
            tempo, poi considera che sky ci sta sul digitale
            terreste...ed e' visibile in chiaro anche in streaming il canale di skytg24 in tempo reale...inoltre il sabato alle 11.30(replica 22.35) sempre su skytg24 c'e' l'unico programma televisivo che conosco che difende la rete...dagli attacchi dei politici censori e da info utili sulle novita' informatiche...."io reporter"...A dire il vero come info televisiva io preferisco Euronews...sempre visibile in rete...sia in diretta sia sottoforma di filmati...(per la diretta ci sono siti per vedere i canali tv in streaming...che lo trasmettono...anche in versione italiana....io ne uso uno completissimo in cui si vedono le tv di tutto il mondo...e pare che i server si trovino in Marocco!!! E' la prima volta che trovo un sito di tale portata che non risieda negli USA...)
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Pubblici Ministeri...
            - Scritto da: Hiperlon

            L'unico che ascolto è Travaglio. Se lui è

            PDLino...
            E ti risulta che travaglio dia gratis i suoi
            libri e sia contrario al copyright?Perché, forse quelli del PDL lo fanno?Però:1) Alcuni lo fanno, e quasi mai sono politicamente vicini al PDL2) Il capo del PDL ha MEDIASET - MEDUSA - RTI MUSIC - MONDADORI3) La legge Urbani e la futura legge AGCOM sono fatte quando alla maggioranza c'è il nanoquesto dice niente?Se poi vuoi dire che anche il centrosinistra ha fatto leggi schifose sulla libertà in rete, con me sfondi una porta aperta (su tutte: legge sui siti di scommesse e decreto Romani)
          • Sgabbio scrive:
            Re: Pubblici Ministeri...
            Modificato dall' autore il 23 aprile 2011 19.19
            --------------------------------------------------si vabbe...
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Pubblici Ministeri...
            - Scritto da: Sgabbio
            Mettere nel penale i magistrati, mina chi fa
            onestamente il proprio lavoro.Non se lo fa bene. Un magistrato prima di mettere dietro le sbarre qualcuno deve essere SICURO delle prove che ha.E se ha in mano solo indizi non deve farlo. E' un suo problema trovare le prove.
            Hai idea di quanti condannati potrebbero
            denunciare il magistrato sommergendolo di
            contenziosi legali ?Se sono stati condannati con sentenza definitiva non possono.Se però sono stati riconosciuti innocenti ne avrebbero tutte le ragioni.
            Perchè ha fatto dei reati PENALI o presunti tali
            ? Non confondere le cose.Aspettare la fine della legislatura: se il parlamento legifera solo per tirarlo fuori dai processi ha la scusa che i giudici gli toglievano tempo per fare le leggi per il Paese. Se invece1) i processi ai parlamentari venissero sospesi (e chiaramente vengono sospesi anche i tempi di prescrizione) durante la legislatura2) nessun parlamentare può ricandidarsi dopo il secondo mandatonessuno avrebbe da ridire. E a quel punto il nano finalmente cadrebbe perché o fa leggi che siano davvero per il Paese oppure perderebbe i voti dei cretini che glieli danno, visto che quelli credono davvero che è colpa dei magistrati se il nano non fa niente e pensa solo a salvarsi il fondoschiena.In alternativa, nel peggiore dei casi, se ne scappa ad Hammamet (tanto è chiaro che se c'è la possibilità concreta di andare in galera lo farà) e almeno ce ne liberiamo.Come diceva lui stesso riferito al "non conoscere" David Mills "Se fosse vero mi ritirerei dalla vita politica e lascerei l'Italia", con Luttazzi che risponde "Oh fai con calma, non abbiamo fretta fai con calma..."

            Se il popolo deve svegliarsi con i fascisti come

            Di Pietro, allora meglio il nano. E te lo dice

            uno che non l'ha MAI votato (né ha mai votato un

            partito che si sia alleato con il

            nano).

            si vabbe...Nei Paesi NORMALI , il GARANTISMO (a cui io appartengo) è tipico dei partiti progressisti, di sinistra. Il COLPEVOLISMO è invece tipico dei partiti conservatori, di destra. Lo stesso Travaglio ha detto che in condizioni normali lui sarebbe di destra, come lo era del resto il suo maestro Montanelli e come lo sarebbe stato Fini in un'Italia senza Berlusconi. Il fatto che da noi ci sia uno come Berlusconi scombussola tutti i concetti. Uno come Di Pietro è un ex PM non pentito di ciò, quindi è un fascista come sono del resto fascisti (se non anche squadristi) gli appartenenti alle FFOO e all'esercito e come lo sono i leghisti. Questi sono dati di fatto. Di Pietro sta nel centrosinistra per un solo motivo e cioè che da ex PM non sopporta uno come Berlusconi, e nel centrodestra ci sta Berlusconi. La marea di partiti e opinioni diversissime che caratterizza il centrosinistra italiano hanno in comune come unica cosa di essere contrari al berlusconismo (per motivi molto diversi tra loro, però), e questo del resto è il motivo per cui è caduto l'ultimo governo Prodi.
        • the_m scrive:
          Re: Pubblici Ministeri...
          Mi dispiace, ma non ci siamo... Finchè l'ignoranza regna sovrana i vecchi miliardari fuorilegge sguazzano (alle nostre spalle, altrochè i PM)- Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
          L'unica riforma della magistratura degna è quella
          che fanno subire al PM la pena che hanno fatto
          avere agli innocenti.
          Metti in galera un innocente per 6 anni? Ti fai 6
          anni di galera. Le pene le stabiliscono e infliggono i giudici , non i PM.Che te lo debba spiegare un informatico, è tutto dire :D In Italia, uno dei pochi casi al mondo, sono garantiti sempre ben 3 livelli di giudizio. Se uno è condannato in tutti, è molto probabile che sia davvero colpevole.Se uno finisce dentro e poi dopo si scopre che era innocente, è perchè sono arrivate nuove prove che lo scagionano. Quindi dov'è l'errore del giudice? Semplicemente con quello che avevano in mano nel momento del proXXXXX, per 3 volte l'innocente non è stato giudicato tale. Poi sono arrivate nuove informazioni e il giudizio è cambiato.(...)
          giornali un annuncio in cui col tuo nome e
          cognome e numeri di telefono dici che vuoi avere
          tante travi su per la schiena, viene realizzato
          un videogioco in cui la gente possa prenderti a
          pugni come faceva con Bill Gates. E vai in
          galera.Bravo, adesso che ti sei sfogato contro coloro che fanno rispettare la legge e ti consentono di andare libero in giro senza trovarti con un coltello piantato nella schiena per rubarti i 10 euro che hai nel portafogli, cos'hai risolto?
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Pubblici Ministeri...
            - Scritto da: the_m
            Le pene le stabiliscono e infliggono i
            giudici , non i PM.Finché non ci sarà la separazione delle carriere (che non è una cosa inventata in Italia ma che esiste in tutto il mondo), giudici e PM sono una cosa sola.
            In Italia, uno dei pochi casi al mondo, sono
            garantiti sempre ben 3 livelli di giudizio. Se
            uno è condannato in tutti, è molto probabile che
            sia davvero colpevole.
            Se uno finisce dentro e poi dopo si scopre
            che era innocente, è perchè sono arrivate nuove
            prove che lo scagionano.No, può essere anche perché i giudici nel grado precedente hanno lavorato male. Vedi il caso di Enzo Tortora: i giudici del proXXXXX di primo grado considerarono attendibili delle testimonianze verbali (peraltro di presunti pentiti) senza cercare né ovviamente trovare alcun riscontro oggettivo a quelle testimonianze.E' ovvio che in mancanza di prove oggettive, un gruppo di persone si può mettere d'accordo per accusarti di qualunque cosa. Una condanna non dovrebbe mai basarsi solo su testimonianze.I giudici del proXXXXX d'appello decisero di ricominciare tutto dall'inizio e scoprirono che le testimonianze erano fallaci, incatenate tra loro, abilmente mascherate, e soprattutto tennero conto dei dati oggettivi che scagionavano Enzo Tortora: nessun rinvenimento della droga durante tutte le perquisizioni, la famosa vendita dei centrotavola di pizzo inviati tempo addietro da uno dei pentiti a "Portobello", la successiva risposta di Enzo Tortora, e l'agenda di uno dei pentiti in cui un perito calligrafo riuscì a capire che il nome era TORTONA (con la N) e che il numero segnato di fianco corrispondeva al numero di un signor TORTONA e che non aveva nulla a che fare col noto presentatore.Ci fu una grande intelligenza nei giudici del proXXXXX d'appello (confermata poi da quelli della Cassazione) nel voler ricominciare ad esaminare daccapo tutto e non fidarsi ciecamente (come spesso avviene) di quanto scritto dai giudici di primo grado nelle motivazioni della sentenza di condanna.
            Quindi dov'è l'errore del giudice?In quel caso fu nel non saper valutare gli elementi a propria disposizione.
            Semplicemente con quello che avevano
            in mano nel momento del proXXXXX, per 3 volte
            l'innocente non è stato giudicato tale. Poi sono
            arrivate nuove informazioni e il giudizio è
            cambiato.Di solito uno che venga condannato in primo e secondo grado fa ricorso in Cassazione o perché ci sono possibilità che la pena venga diminuita o perché potrebbe essere vicino ai tempi di prescrizione. Tieni conto che in Cassazione, contrariamente che in Appello, non vengono mai rifatto tutto il percorso processuale; si tende più a controllare che le procedure siano state rispettate. E' anche per questo che le sentenze di Cassazione fanno precedente.
            Bravo, adesso che ti sei sfogato contro coloro
            che fanno rispettare la leggeChi ha detto che non devono farlo? Se sono SICURI della colpevolezza, lo facciano pure.
            e ti consentono di
            andare libero in giro senza trovarti con un
            coltello piantato nella schiena per rubarti i 10
            euro che hai nel portafogli, cos'hai risolto?Questa retorica mi suona tanto del classico idiota che dice "e se accadesse ai vostri figli" dopo aver sentito qualcosa su cui qualcuno, tipicamente io perché gli altri spesso sono troppo supponenti da porsi il beneficio del dubbio, si chiede se la persona sia davvero colpevole di qualcosa e non sia, invece, l'ennesimo errore giudiziario di chi può permettersi di condannare degli innocenti restando impunito.Meglio 100 colpevoli fuori che un solo innocente dentro.
          • the_m scrive:
            Re: Pubblici Ministeri...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: the_m

            Le pene le stabiliscono e infliggono i

            giudici , non i PM.

            Finché non ci sarà la separazione delle carriere
            (che non è una cosa inventata in Italia ma che
            esiste in tutto il mondo), giudici e PM sono una
            cosa sola.La separazione delle carriere può essere giusta.Ma che oggi facciano la stessa carriera non significa che siano una cosa sola, c'è un abisso tra il pm (che è la pubblica accusa quindi una delle parti del proXXXXX) e chi deve giudicare la colpevolezza o meno degli imputati.
            No, può essere anche perché i giudici nel grado
            precedente hanno lavorato male. Vedi il caso di
            Enzo Tortora: i giudici del proXXXXX di primo
            grado considerarono attendibili delle
            testimonianze verbali (peraltro di presunti
            pentiti) senza cercare né ovviamente trovare
            alcun riscontro oggettivo a quelle
            testimonianze.
            E' ovvio che in mancanza di prove oggettive, un
            gruppo di persone si può mettere d'accordo per
            accusarti di qualunque cosa. Una condanna non
            dovrebbe mai basarsi solo su testimonianze.No, il ragionamento è sbagliato poichè:- ci sono 3,3 MILIONI di processi all'anno in italia- quasi sempre non è possibile avere un riscontro oggettivo e sicuro al 100% sulle responsabilità (es. un video che ti riprende mentre ammazzi qualcuno). Per forza ci vuole un giudice che valuti gli elementi nell'insieme.Il giudice è un essere umano e può sbagliare.Nel caso Tortora, che non conosco bene e mi baso su quello che hai detto tu, in appello la sentenza è stata annullata. E' fatto apposta per questo l'appello.Se poi vogliamo dire che un cittadino dovrebbe essere risarcito dallo stato per l'errore, sono d'accordo, ed infatti il cittadino può citare lo stato.
            In quel caso fu nel non saper valutare gli
            elementi a propria
            disposizione.
            Chi ha detto che non devono farlo? Se sono SICURI
            della colpevolezza, lo facciano
            pure.In pratica se fosse come dici tu nessun giudice emetterebbe mai sentenze di condanna, a parte i reo confessi, visto che rischierebbe di perdere tutto (carriera, linciaggi pubblici, risarcimenti economici, ecc.)Invece, per fortuna, un giudice deve sentirsi libero, imparziale e non ricattabile nell'emettere una sentenza.Non come vorrebbe silvio dove tutti (i ricchi) fanno cadere i processi in prescrizione quando possibile, e quando non ci riescono attaccano personalmente con denunce PM, giudici, tutta la magistratura... oltre a farli inseguire dalle telecamere di mediaset per riprendere quando si mettono le dita nel naso.
            colpevole di qualcosa e non sia, invece,
            l'ennesimo errore giudiziario di chi può
            permettersi di condannare degli innocenti
            restando impunito.Il dolo o colpa grave del giudice, come mi pare ti abbia già detto qualcuno, sono previsti da molti anni e i giudici ne rispondono direttamente e personalmente davanti allo stato.Una ricerca di 5 secondi su google trova ad esempio http://www.movimentoperlagiustizia.it/il-punto-su/744-responsabilita-dei-giudici.html
            Meglio 100 colpevoli fuori che un solo innocente
            dentro.Il problema è che se le cose andassero come dici tu, non ci sarebbe nessuno (ne' innocenti ne' colpevoli) che finiscono dentro.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Pubblici Ministeri...
            - Scritto da: the_m
            La separazione delle carriere può essere giusta.(cut)Prendiamo il caso più semplice delle indagini preliminari, prima del rinvio a giudizio quindi, le carte sono di meno ed è più facile fare paragoni.Quanti GIP (casi documentabili) di fronte a un'istanza della difesa non chiedono prima di decidere il parere del PM?E, viceversa, quanti GIP (sempre casi documentabili) di fronte a un'istanza del PM NON chiedono il parere della difesa?Chiedere il parere della controparte può essere giusto e sensato. Ma se vale solo per una delle parti non lo è più. E purtroppo è sempre, o almeno quasi sempre, come ti ho detto io. Questo è dovuto al fatto che il GIP finisce per essere solo un'estensione burocratica del PM. E' il PM che decide se concedere o meno i domiciliari all'indagato, è il PM che decide se prolungare i termini di custodia, è il PM che decide se i tempi dell'indagine sono troppo brevi. E il GIP fa quello che gli chiede di fare il PM.In tutto questo la difesa al massimo fa istanza che finisce sul tavolo del PM ed è lui a dire al GIP se accettarla o meno e con quali limitazioni.Certo, un eventuale rifiuto è appellabile, ma non al GIP, ma al tribunale del riesame, che non è pappa e ciccia con quel PM come lo è il GIP (magari perchè è in un'altra città).C'è un altro squilibrio tra accusa e difesa: un PM si specializza in determinati reati ignorandone altri o delegandoli ai suoi colleghi. Un avvocato viceversa deve difendere a 360 gradi. Questo problema si potrebbe risolvere solo imponendo dall'alto un obbligo di turnazione del PM in base al reato. Significa che se un PM indaga su un reato di violazione del copyright, prima di poter indagare di nuovo qualcuno per violazione del copyright deve passare del tempo e devono starci X indagini per altri reati diversi. Naturalmnte vale per tutti i reati e non certo solo per violazione del copyright.
            No, il ragionamento è sbagliato poichè:

            - ci sono 3,3 MILIONI di processi all'anno in
            italiaLa percentuale è analoga a quella di altri Paesi. Il punto non è la quantità dei processi ma la durata degli stessi e soprattutto la possibilità di arrivare a una giusta sentenza in tempi ragionevolmente brevi. Se i giudici non fanno il proprio lavoro (vedi quello che prima di depositare la sentenza fece passare 2 anni) è giusto che a farne le spese non siano gli imputati (che, ricordo, vanno considerati innocenti fino a sentenza definitiva). Questo chiaramente lo si risolve aumentando le risorse nelle procure e nei tribunali.
            - quasi sempre non è possibile avere un riscontro
            oggettivo e sicuro al 100% sulle responsabilità
            (es. un video che ti riprende mentre ammazzi
            qualcuno). Per forza ci vuole un giudice che
            valuti gli elementi nell'insieme.Nel caso da te citato se non ci sono video (magari del sistema di sorveglianza della banca lì di fianco) ci saranno impronte, tracce di DNA, abiti macchiati del sangue della vittima. La polizia scientifica esiste per questo.Le testimonianze possono essere un punto di partenza, ma non possono e non devono essere un punto di arrivo.Se ci sono solo testimonianze e non ci sono riscontri oggettivi, un imputato dovrebbe essere assolto.Al limite con formula dubitativa, ma pur sempre assolto.Perché altrimenti sarebbe facile, prima io ammazzo tua moglie e poi mi accordo con altre 10 persone che dicono di averti visto ammazzarla.Se nessuno mi ha visto ammazzarla, non ci sono tracce sul luogo del delitto, e tu non hai un alibi per l'ora del delitto, e hai 10 testimoni contro, è giusto che tu venga condannato al mio posto?
            Il giudice è un essere umano e può sbagliare.
            Nel caso Tortora, che non conosco bene e mi baso
            su quello che hai detto tu, in appello la
            sentenza è stata annullata. E' fatto apposta per
            questo l'appello.Guarda questo (devi cliccare sui titoli dei video nella colonna centrale)http://www.lastoriasiamonoi.rai.it/puntata.aspx?id=336e quihttp://www.la7.it/omnibus/pvideo-stream?id=i32319e poi già che ci sei leggiti anche la voce su Wikipediahttp://it.wikipedia.org/wiki/Enzo_Tortoraci sarebbe da vedere anche il film "Un uomo perbene" ma non ho un link sottomanoPoi mi dici se ti sei indignato o no.
            Se poi vogliamo dire che un cittadino dovrebbe
            essere risarcito dallo stato per l'errore, sono
            d'accordo, ed infatti il cittadino può citare lo
            stato.L'errore non è dello stato, è del magistrato. Perché dovrebbe pagare lo stato e cioè il cittadino con le proprie tasse?
            In pratica se fosse come dici tu nessun giudice
            emetterebbe mai sentenze di condanna,Se è SICURO, lo farebbe, e se si sbaglia ne paga le conseguenze come chiunque altro commetta un errore quando lavora.Se non lo è, il buonsenso vuole che assolva con formula dubitativa.Tu se sei SICURO testimoni a favore o contro qualcuno.Se non lo sei, non lo fai, perché sai che verresti indagato per falsa testimonianza.
            Il dolo o colpa grave del giudice, come mi pare
            ti abbia già detto qualcuno, sono previsti da
            molti anni e i giudici ne rispondono direttamente
            e personalmente davanti allo stato.Dalla pagina di wikipedia linkata sopra: Il caso Tortora porterà, in quello stesso anno, al referendum sulla responsabilità civile dei magistrati: in quella consultazione voterà il 65% degli aventi diritto, l'80% dei quali si esprimerà per l'estensione della responsabilità civile anche ai giudici. Nessuna azione penale o indagine di approfondimento venne mai avviata, né alcun procedimento disciplinare verrà mai promosso davanti al Consiglio Superiore della Magistratura a carico dei pubblici ministeri napoletani, che proseguiranno le proprie carriere, senza ricevere censure per il loro operato nel caso Tortora .
            Una ricerca di 5 secondi su google trova ad
            esempio
            http://www.movimentoperlagiustizia.it/il-punto-su/Come ho detto su il problema della giustizia non si risolve riducendo i tempi di prescrizione ma facendo in modo che si arrivi a una sentenza in tempi ragionevoli. La prescrizione comunque è necessaria per definire quali sono i "tempi ragionevoli" perché non si può tenere una persona eternamente in attesa di giudizio. Un indagato in attesa di giudizio, tra l'altro, anche se non fosse in carcere potrebbe avere altre limitazioni della libertà personale, o limitazioni burocratiche (non poter svolgere alcuni lavori, non avere facilmente il passaporto, ecc.).
            Il problema è che se le cose andassero come dici
            tu, non ci sarebbe nessuno (ne' innocenti ne'
            colpevoli) che finiscono dentro.Un giudice deve essere SICURO per condannare qualcuno.Se è SICURO, al punto che se si sbaglia è disposto a pagare (la famosa mano sul fuoco), non vedo il problema.
        • Filuz scrive:
          Re: Pubblici Ministeri...
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
          - Scritto da: nome e cognome

          - Scritto da: Giulia


          Non sapevo che avessero questo potere, pensavo


          che ci volesse sempre un giudice, bene un
          punto


          in piu' per la riforma della magistratura


          ......



          e con la riforma in oggetto, continuerà a non

          volerci un giudice.

          L'unica riforma della magistratura degna è quella
          che fanno subire al PM la pena che hanno fatto
          avere agli
          innocenti.
          Metti in galera un innocente per 6 anni? Ti fai 6
          anni di
          galera.
          Gli chiedi una multa di 5 milioni di euro? Paghi
          tu di tasca tua 5 milioni di euro. Non li vai?
          Pignoramento dei beni. Non bastano? Vai in
          galera.
          Fai intercettazioni a strascico di cose e persone
          che non c'entrano nulla? Per ognuna di esse tutte
          le tue telefonate, comprese quelle con la tua
          amante, finiscono pubblicamente visionabili
          ovunque.
          Oscuri un motore di ricerca? Viene pubblicato il
          tuo nome, cognome, telefono e foto segnaletica su
          internet, su tutti i siti istituzionali, in cui
          viene scritto che sei un buffone incapace
          malfattore patetico ladro ignorante, vieni
          iscritto d'ufficio nel registro dei pagatori
          morosi e inaffidabili quindi nessuno ti concederà
          più nulla, viene pubblicato A TUE SPESE sui
          giornali un annuncio in cui col tuo nome e
          cognome e numeri di telefono dici che vuoi avere
          tante travi su per la schiena, viene realizzato
          un videogioco in cui la gente possa prenderti a
          pugni come faceva con Bill Gates. E vai in
          galera.giusto, così per non rischiare saranno tutti assolti
    • Genoveffo il terribile scrive:
      Re: Pubblici Ministeri...
      - Scritto da: Giulia
      Non sapevo che avessero questo potere, pensavo
      che ci volesse sempre un giudice, bene un punto
      in piu' per la riforma della magistratura
      ......Eccone un altro che non ha capito niente, ma proprio NIENTE ....
      • Giulia scrive:
        Re: Pubblici Ministeri...

        Eccone un altro che non ha capito niente, ma
        proprio NIENTE
        ....Hai ottime argomentazioni, non posso che darti ragione......
      • Guybrush Fuorisede scrive:
        Re: Pubblici Ministeri...
        - Scritto da: Genoveffo il terribile
        - Scritto da: Giulia

        Non sapevo che avessero questo potere, pensavo

        che ci volesse sempre un giudice, bene un punto

        in piu' per la riforma della magistratura

        ......

        Eccone un altro che non ha capito niente, ma
        proprio NIENTE
        ....Be' tecnicamente un magistrato è il "titolare di un pubblico ufficio", il che include "anche" il sottoinsieme dei giudici.GTFS
  • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
    Informazione vs. supporto materiale
    ...nelle parole dei vertici della Federazione Industria Musicale Italiana (FIMI), uno dei più importanti supermercati mondiali del falso multimediale ... Il falso multimediale NON esiste perché una copia è una duplicazione INDISTINGUIBILE dell'originale, ed in quanto tale non può essere falsa, altrimenti lo sarebbe anche l'originale. L'informazione è una, semplicemente implementata su diversi sistemi fisici (ad esempio, l'informazione 10101100 è sempre la stessa, sia che la rappresenti con palline nere o bianche, sia che la rappresenti con elettroni in una memoria flash, sia che la rappresenti con campi magnetici in un hard disk, ecc.)Questa è una chiara dimostrazione di come siano totalmente privi di argomenti sensati e cerchino disperatamente di confondere con le parole.
  • pirati informatic i scrive:
    pirati informatici
    lo stato incominci a rubare meno soldi lui e le multinazionali abbassando i prezzi e tutto questo non esistera piu ciao
    • Genoveffo il terribile scrive:
      Re: pirati informatici
      - Scritto da: pirati informatic i
      lo stato incominci a rubare meno soldi lui e le
      multinazionali abbassando i prezzi e tutto questo
      non esistera piu
      ciaoLo stato che non ruba????? Seeeeee .... tu credi ancora alle favole.
  • paolo scrive:
    viva btjunkie etutti i siti torrent
    per raggiungere btjunkie navigate dietro proxy e vai ciao ciao
  • silvio scrive:
    berlusconi
    che strunzat
  • pandadisoss ato scrive:
    Prove tecniche di censura
    Ammetto che btjunkie proprio non lo conoscevo, ma questa news mi ha un pò allarmato.Giusto ieri stavo cercando di capire perchè i flash di megavideo non andassero (prima di poter vedere il filmato devo caricarlo tutto LOL).Sono quasi certo che si tratti di un problema del plugin ma per sicurezza ho dato un occhio in rete per vedere in quanti hanno lo stesso problema.Così ho scoperto che molti provider hanno deliberatamente oscurato megavideo. A discapito del più che semplice bypass a mezzo opendns (per altro io già li uso da anni quindi non me ne sarei comunque accorto altrimenti) la cosa che non ho gradito è che chi paga per l'acXXXXX internet possa senza una richiesta da parte dello stato essere reso cieco dai provider. Quando io pago il provider per una certa banda ed un certo numero di ore al mese (nel mio caso una flat) io sono apposto e della mia banda ci faccio quello che voglio... Invece, loro, da sempre maestri dell'overbooking non solo ci danno meno di quanto pattuito ma per risparmiare in banda ci bloccano quello che non gli conviene... Se questa politica va avanti presto rischieremo un "regime" dei privati ove l'unica legge è quella del profitto delle aziende e 0 diritti per il popolo... Ora usano il paravento dei contenuti pirata, ma se di colpo ci mettessimo tutti a scaricare l'ultima distro di ubuntu ripetutamente 24/7 ci boccerebbero anche quello? io dico di si... magari pure denunciandoci per terrorismo informatico al loro portafoglio pieno dei NOSTRI soldi.Scusate la polemica, ma a prescindere dai metodi decidere arbitrariamente cosa possiamo o non possiamo vedere che questa sia giustificata o meno è censura e la censura è caratteristica tipica dei regimi non delle democrazie.Se voglio continuare a guadagnare le major dovrebbero investire di più in concerti live (dove l'artista guadagna molto di più che da un disco) a basso costo e distribuiti capillarmente nel territorio. I cd dovrebbero costare la metà e garantire dei pluss come per esempio uno sconto senza scadenza per un concerto o un secondo cd, i gadjets dovrebbero essere a buon mercato e parecchi etc...I cinema dovrebbero costare poco, da ragazzo pre euro con diecimila lire me la cavavo per uscire con gli amici ed andare al cinema oggi per un min?chia di film 3D (ma chi lo vuole 3d?) devo sborsare almeno 10 euro cioè 19362.70 Lire e se voglio una cocacola mi chiedono 3,80Euro cioè 7357.83 Lire, sono passati solo 9 anni non 40 inflazione o meno nel 2002 una cocacola da mezzo non costava più di 2500 lire cioè 1.29 Euro...E poi ci vengono a dire che non guadagnano per colpa dei pirati informatici... Anonymous per sempre!
    • the_m scrive:
      Re: Prove tecniche di censura
      - Scritto da: pandadisoss ato
      Giusto ieri stavo cercando di capire perchè i
      flash di megavideo non andassero (prima di poter
      vedere il filmato devo caricarlo tutto
      LOL).
      Sono quasi certo che si tratti di un problema del
      plugin ma per sicurezza ho dato un occhio in rete
      per vedere in quanti hanno lo stesso problema.
      Così ho scoperto che molti provider hanno
      deliberatamente oscurato megavideo. A discapito
      del più che semplice bypass a mezzo opendns (per
      altro io già li uso da anni quindi non me ne
      sarei comunque accorto altrimenti) la cosa cheSì i maiali stanno bloccando tutto a priori anche quando non hanno problemi di banda.Io ho Infostrada e megavideo è bloccato a 25-30 KB/sec (di sera, di giorno non so) anche quando la rete è completamente libera: impossibile vedere un film. Resta messo così anche all'1 di notte quando non c'è nessuno che naviga.Però se vado a scaricare un file random o a fare uno speed-test alla stessa ora raggiungo gli 800 KB/sec. Non so con quale diritto queste persone si permettano di bloccare la fruibilità di siti terzi LEGALI.Sarebbero da denuncia da parte di Megavideo secondo me. Intanto gli dico: FATE SCHIFO!!
      • Polemik scrive:
        Re: Prove tecniche di censura
        Va beh, Infostrada non fa testo. Idem Tele2-TeleTu (sono un loro ex cliente per quello). E' risaputo che fanno un pesante traffic shaping... Ma temo sia una pratica destinata ad essere sempre più diffusa...
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Prove tecniche di censura
          - Scritto da: Polemik
          Va beh, Infostrada non fa testo. Idem
          Tele2-TeleTu (sono un loro ex cliente per
          quello).E io ho mollato infoladra.E pubblicizzate la cosa, così vedete come si svegliano.Soprattutto quelle XXXXXXtte che fanno i commerciali (vale per tutte le aziende, il commerciale è un cancro da estirpare alla radice).
          • luco eunuco scrive:
            Re: Prove tecniche di censura
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato.
            Soprattutto quelle XXXXXXtte che fanno i
            commerciali (vale per tutte le aziende, il
            commerciale è un cancro da estirpare alla
            radice).televenditore. anzi parassita.
          • Freedom scrive:
            Re: Prove tecniche di censura

            televenditore. anzi parassita.:-o
      • Lucadiver scrive:
        Re: Prove tecniche di censura
        ho notato anche dei rallentamenti marcati di youtube, tanto che molti video sono inservibili, è solo un mio problema? ho infostrada.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Prove tecniche di censura
          è un problema generalizzato negli ultimi mesi, youtube soffre di un buffering tremendo.
    • Gz Gz scrive:
      Re: Prove tecniche di censura
      Che discorsi... da ragazzo compravo la focaccia per la merenda a scuola con 50 lire (meno di 3 centesimi di euro). Perché adesso per la stessa quantità ci vorrebbe almeno un euro intero?Però sono d'accordo con le considerazioni sul vero danno della pirateria: chi pirata non comprerebbe se non pochissimo. Meglio tanti pirati che sentono e parlano della tua musica che una musica che non conosce nessuno.Sapete qual è il sito pirata più grosso del mondo? Youtube dove le label caricano i video musicali e chi vuole si ascolta lì le canzoni (chi è bravo si può pure estrarre l'audio e farsi gli mp3). Dimostrazione che la pirateria è pubblicità, e la pubblicità aiuta a vendere.Alle volte label e majors sono un po' schizofreniche.PS: usate tor.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Prove tecniche di censura
        - Scritto da: Gz Gz
        Che discorsi... da ragazzo compravo la focaccia
        per la merenda a scuola con 50 lire (meno di 3
        centesimi di euro). Perché adesso per la stessa
        quantità ci vorrebbe almeno un euro intero?Per lo stesso motivo per cui con uno stipendio un operaio non poteva comprare 20.000 focacce al mese ieri e non può farlo oggi.Si chiama inflazione (o svalutazione nei casi più gravi), è la diminuzione del potere d'acquisto di una moneta attraverso il tempo. Nei primi anni del XX secolo avere mille lire significava essere ricchissimi. Negli ultimi anni del XX secolo mille lire ce le avevano i bambini per comprarsi le caramelle.
        Però sono d'accordo con le considerazioni sul
        vero danno della pirateria: chi pirata non
        comprerebbe se non pochissimo. Meglio tanti
        pirati che sentono e parlano della tua musica che
        una musica che non conosce
        nessuno.
        Sapete qual è il sito pirata più grosso del
        mondo? Youtube dove le label caricano i video
        musicali e chi vuole si ascolta lì le canzoni
        (chi è bravo si può pure estrarre l'audio e farsi
        gli mp3). Dimostrazione che la pirateria è
        pubblicità, e la pubblicità aiuta a
        vendere.
        Alle volte label e majors sono un po'
        schizofreniche.
        PS: usate tor.Quoto tutto compreso il PS.
      • pandadisoss ato scrive:
        Re: Prove tecniche di censura
        Concordo, su tutta la linea, quello che sfugge però è in quanto tempo causa inflazione la focaccina è passata da 50 lire (0.03 Euro) ad 0,80 Euro (1549.02 Lire) sempre che costi solo 80 centesimi...L'inflazione così come ce la presentano in televisione i vari rappresentanti di governo di turno in genere è tra il 2% ed il 2.5%Facciamo i conti di quanto dovrebbe costare il biglietto di un cinema un film in dvd o un cd musicale?Per chi non ha grandi possibilità economiche internet è un alternativa, io un tempo scaricavo tutte le serie tv che volevo vedere, oggi mi limito a guardarle in streaming, non sempre vale la pena conservarle. Personalmente questo credo sia un ottimo sistema per limitare la diffusione di contenuti pirata, ma gli isp se ne fregano e bloccano senza chiedere a nessuno solo per soldi, le major invece ancora legate (causa interessi economici) ai vecchi sistemi in vero non lottano contro la pirateria ma per vendere più cd (o qualsiasi altro supporto) esageratamente sovra prezzati... Io fino all'anno scorso scaricavo film telefilm ed mp3, ogni settimana andavo al cinema e quando i prezzi erano accettabili compravo i dvd dei film che avevo visto al cinema o in dvx che più mi erano piaciuti...Non mi pare che con questo "pirata" ci siano andati tanto male! questo nonostante l'aumento dei costi. Ma adesso basta, 10 o 11 euro per vedere un film 3D ed uscire dal cinema con il mal di testa? mai più! 24~30 Euro per un dvd di un film vecchio di 3 anni? ma siamo matti!? Accendo la radio, mi compro qualche vecchio libro usato o un remainder e di tanto in tanto in anonimato (tor) e da un adsl base (nn mi serve più tanta banda, visto che non me la fanno usare) mi guardo qualche stream.Io vivo comunque, e loro hanno ci hanno perso tutto guadagno, la colpa è della pirateria o della loro avidità?
  • Miao scrive:
    Non lo conoscevo...
    Non conoscevo questo sito, grazie alla censura ora si.Vado a farci un giro...google -
    free proxy (mi sento fortunato :)scelgo un proxy a caso, et voila' in circa 20 secondi faccio la prima ricerca...Non male per essere inaccessibile...
  • Rob K scrive:
    Ma chiuso cosaaa???
    Ma è tutta la solita messa in scena. Vogliono far vedere che le cose vanno come VOGLIONO LORO. "LORO" sono gli uomini di POTERE, che per il POTERE farebbero qualunque cosa. In realtà lo sappiamo benissimo tutti che a comandare sono le persone e la loro subdola coscienza. Finchè esisterà un uomo libero su questa terra e finchè la conoscenza sarà libera, queste persone continueranno a lottare contro gli uomini liberi per cercare d'incatenarli al loro volere, senza capire che la libertà è dentro l'uomo ed è inattaccabile. Il potere è questa cosa stupida che vi ho descritto, così è sempre stato e così sarà per sempre
    • al default con furore scrive:
      Re: Ma chiuso cosaaa???
      pagliacci
    • James Kirk scrive:
      Re: Ma chiuso cosaaa???
      - Scritto da: Rob K. In realtà lo
      sappiamo benissimo tutti che a comandare sono le
      persone e la loro subdola coscienza. La stessa coscienza di chi scarica a scrocco materiale per il quale dovrebbe pagare.
      Finchè
      esisterà un uomo libero su questa terra e finchè
      la conoscenza sarà libera, queste persone
      continueranno a lottare contro gli uomini liberi
      per cercare d'incatenarli al loro volere, senza
      capire che la libertà è dentro l'uomo ed è
      inattaccabile. Certo, anche la libertà di rubare! Oltre alla subdola coscienza c'è anche l'ipocisia di usare l'argomento 'liberta' per giustificare dei furti.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 aprile 2011 15.07-----------------------------------------------------------
      • krane scrive:
        Re: Ma chiuso cosaaa???
        - Scritto da: James Kirk
        - Scritto da: Rob K
        . In realtà lo

        sappiamo benissimo tutti che a comandare sono le

        persone e la loro subdola coscienza.
        La stessa coscienza di chi scarica a scrocco
        materiale per il quale dovrebbe pagare.

        Finchè

        esisterà un uomo libero su questa terra e finchè

        la conoscenza sarà libera, queste persone

        continueranno a lottare contro gli uomini liberi

        per cercare d'incatenarli al loro volere, senza

        capire che la libertà è dentro l'uomo ed è

        inattaccabile.

        Certo, anche la libertà di rubare! Oltre alla
        subdola coscienza c'è anche l'ipocisia di usare
        l'argomento 'liberta' per giustificare dei
        furti.Gia: guarda applestore e l'android marchet che sono pieni di applicazioni che violano la GPL. Ladri anche loro evidentemente.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Ma chiuso cosaaa???
        condividere = rubare ? siamo alle solite....sti pirate haters....
      • krane scrive:
        Re: Ma chiuso cosaaa???
        - Scritto da: James Kirk
        - Scritto da: Rob K
        . In realtà lo

        sappiamo benissimo tutti che a comandare sono le

        persone e la loro subdola coscienza.
        La stessa coscienza di chi scarica a scrocco
        materiale per il quale dovrebbe pagare.Stai parlando di apple store o lo store di android per caso ?http://www.mobilejournal.net/android/molte-app-open-source-per-iphone-e-android-violano-la-licenza-d%E2%80%99uso-5934
        • Franky scrive:
          Re: Ma chiuso cosaaa???
          - Scritto da: krane
          - Scritto da: James Kirk

          - Scritto da: Rob K

          . In realtà lo


          sappiamo benissimo tutti che a comandare sono
          le


          persone e la loro subdola coscienza.


          La stessa coscienza di chi scarica a scrocco

          materiale per il quale dovrebbe pagare.

          Stai parlando di apple store o lo store di
          android per caso
          ?

          http://www.mobilejournal.net/android/molte-app-opemagari parla di qualche televisione che trafuga notizie prese da internet senza dire ne' da dove prende le notizie...ne' chi e' l'autore dello scoop...forse parla di questi....
      • Carlo scrive:
        Re: Ma chiuso cosaaa???
        - Scritto da: James Kirk
        Certo, anche la libertà di rubare! Oltre alla
        subdola coscienza c'è anche l'ipocisia di usare
        l'argomento 'liberta' per giustificare dei
        furti.Se non c'è consistenza fisica non c'è furto. E` inutile "annaspare" in modo così spasmodico per cercare di introdurre il concetto di furto in questo campo (dove peraltro se valesse quel concetto non ci sarebbe stato nessun bisogno di inventarsi il copyright).Chi si occupa di cose immateriali deve sapere che queste sono copiabili, e lo saranno sempre più facilmente. Se non riesce a farsene una ragione è meglio che cambi mestiere e si dedichi a qualcosa di più tangibile, come fare il panettiere o il muratore, perché rubare un panino o un mattone quello si che è furto. Fra l'altro sono convinto che per far soldi con l'immateriale non occorra affatto trattarlo come se fossero mele o banane, e visto che nonostante i produttori stiano piangendo miseria almeno sin dal momento in cui è stato inventato il registratore a cassette, nonostante da allora in realtà abbiano fatto sempre più quattrini, direi che la cosa è ampiamente dimostrata.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Ma chiuso cosaaa???
        - Scritto da: James Kirk
        La stessa coscienza di chi scarica a scrocco
        materiale per il quale dovrebbe pagare.Perché dovrei pagare per una COPIA?Mi dessero il negativo originale 35mm e posso anche pensare di pagare.E mi sorprende che uno che usa un nick da Star Trek non arrivi a capire che in un mondo dove i replicatori permettono di avere tutto, il denaro viene usato per le uniche cose non replicabili.
        Certo, anche la libertà di rubare!Si chiama REPLICARE.E' esattamente il contrario. Sono i soldi ad essere rubati ai clienti.Se il film fa schifo me li ridai indietro?No?E allora perché fai con i MIEI soldi quello che vuoi TU e non posso fare con il film che ho COMPRATO quello che voglio IO?O forse posso essere libero di importi limitazioni (come fai TU con ME) all'uso che puoi fare dei MIEI soldi? In tal caso ti obbligo a usarli solo per andare in farmacia a comprarci supposte di glicerina, se li usi diversamente, l'accordo (che nessuno di noi, nemmeno io, ha mai firmato) non è più valido: o mi restituisci i miei soldi e io ti restituisco il film, oppure non puoi più pretendere nessuna limitazione su quello che io ho PAGATO.Non ti preoccupare, la limitazione te la scrivo in piccolo sulle banconote. E ci scrivo "l'hai accettata nel momento in cui hai preso i soldi in mano", la copro con la mano (come tu copri le tue limitazioni col bollino siae o col prezzo) e ti dico "ah beh hai preso i soldi hai accettato le mie condizioni".Perché con i libri posso avere il diritto di reXXXXX se il libro non mi piace (anche aperto, chiaramente: come faccio a sapere se mi piace se non lo leggo?) e con i film e i dischi no?Come potrei mai dare retta a uno che è tanto arrogante da pretendere "diritti" su una cosa che mi ha VENDUTO e non accetta di stare alle mie regole per quello che gli ho dato (I MIEI SOLDI) in cambio?In quale parte del mondo i contratti con clausole limitative (si chiamano VESSATORIE) verso una delle parti vengono accettati senza LA FIRMA?Ah, dimenticavo: hai accettato il mio contratto che dice che visto che hai definito "licenza di rubare" la copia sul forum di Punto Informatico dove io scrivo, devi pagare venti miliardi di euro a me.Come dici?Non vuoi farlo perché non hai firmato niente?E io perché dovrei dare retta a ciò che scrivi e che io non firmo?Solo perché un nano le cui aziende vivono di copyright l'ha deciso facendosi una legge ad personam? Beh, allora ti rispondo che quello stesso nano ha dichiarato pubblicamente "mi sento moralmente autorizzato ad evadere questa legge dello stato". Prenditela con lui: la persona che in Italia è il principale proprietario di aziende che guadagnano col copyright.
        Oltre alla
        subdola coscienza c'è anche l'ipocisia di usare
        l'argomento 'liberta' per giustificare dei
        furti.Ti sfugge la differenza tra FURTO e COPIAFURTO: tu compri un'auto. Io te la rubo.CONSEGUENZA DEL FURTO: io guido l'auto e tu non la guidi più.COPIA: tu compri un'auto. Tu di TUA SPONTANEA VOLONTA' la metti in un replicatore e mi regali la copia dell'auto.CONSEGUENZA DELLA COPIA: entrambi ci guidiamo ognuno la propria auto: tu quella che hai comprato e io quella uscita dal replicatore.Capitano Kirk... sistema i nuclei di curvatura nel tuo cervello...
      • 01234 scrive:
        Re: Ma chiuso cosaaa???
        beh pure l'ipocrisia di chi usa il termine "rubare"...
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Ma chiuso cosaaa???
          - Scritto da: 01234
          beh pure l'ipocrisia di chi usa il termine
          "rubare"..."L'economia del futuro è piuttosto diversa: il denaro non esiste nel XXIV secolo. Noi lavoriamo per migliorare noi stessi e il resto dell'umanità" J.L.PicardCapitano Kirk... impara ;)
          • Franky scrive:
            Re: Ma chiuso cosaaa???
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: 01234

            beh pure l'ipocrisia di chi usa il termine

            "rubare"...

            "L'economia del futuro è piuttosto diversa: il
            denaro non esiste nel XXIV secolo. Noi lavoriamo
            per migliorare noi stessi e il resto
            dell'umanità"
            J.L.Picard

            Capitano Kirk... impara ;)E' lo stesso pensiero che ho avuto io...questo guarda star trek...ma non ha capito niente del messaggio che gli autori del telefilm stesso cercano di trasmettere...
      • Franky scrive:
        Re: Ma chiuso cosaaa???
        - Scritto da: James Kirk
        - Scritto da: Rob K
        . In realtà lo

        sappiamo benissimo tutti che a comandare sono le

        persone e la loro subdola coscienza.

        La stessa coscienza di chi scarica a scrocco
        materiale per il quale dovrebbe
        pagare.


        Finchè

        esisterà un uomo libero su questa terra e finchè

        la conoscenza sarà libera, queste persone

        continueranno a lottare contro gli uomini liberi

        per cercare d'incatenarli al loro volere, senza

        capire che la libertà è dentro l'uomo ed è

        inattaccabile.

        Certo, anche la libertà di rubare! Oltre alla
        subdola coscienza c'è anche l'ipocisia di usare
        l'argomento 'liberta' per giustificare dei
        furti.
        ma che noia...ancora con questa idiozia? Ma non vi vergognate a dire sempre questa castroneria? Cosa c'entra la violazione di una licenza esclusiva commerciale con il reato di furto? Niente proprio il resto di niente...e menumale che c'e' il codice penale che te lo dice...se lo vai a leggere e perfino una sentenza dedicata della corte di cassazione...
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Ma chiuso cosaaa???
          - Scritto da: Franky
          ma che noia...ancora con questa idiozia? Ma non
          vi vergognate a dire sempre questa castroneria?
          Cosa c'entra la violazione di una licenza
          esclusiva commerciale con il reato di furto?
          Niente proprio il resto di niente...e menumale
          che c'e' il codice penale che te lo dice...se lo
          vai a leggere e perfino una sentenza dedicata
          della corte di
          cassazione...Devo correggerti le sentenze della Cassazione sono due.« Indipendentemente da ogni altra argomentazione, è inevitabile considerare che la copiatura dei files da CD o da HD (compact-disk o hard-disk) in altro non consiste se non in una "duplicazione" di tali files (analoga al risultato di un procedimento fotografico, se pure tecnicamente cosa ben diversa), tanto che i files in possesso del detentore del CD o del computer sul quale sia installato l'hard-disk contenenti i files (omissis) rimangono memorizzati sul medesimo supporto sul quale si trovavano, mentre di essi il soggetto, presunto agente nel reato di furto, entra in possesso di una copia, senza che la precedente situazione di fatto (e giuridica) venga modificata a danno del soggetto già possessore di tali files. »(Corte di Cassazione, Sezione IV Penale, 13 novembre 2003 (dep. 29 gennaio 2004), n. 3449 (2110/2003))« Deve ritenersi la insussistenza del contestato reato di furto, condividendo il Collegio il principio già espresso da questa Corte secondo cui è da escludere la configurabilità del reato di furto nel caso di semplice copiatura non autorizzata di "files" contenuti in un supporto informatico altrui, non comportando tale attività la perdita del possesso della "res" da parte del legittimo detentore... (omissis)... i dati e le informazioni non sono compresi nel concetto, pur ampio, di "cosa mobile"... (omissis) la sottrazione di dati quando non si estenda ai supporti materiali su cui i dati sono impressi altro non è che una "presa di conoscenza" di notizie, ossia un fatto intellettivo, rientrante, se del caso, nella violazione dei segreti »(Corte di Cassazione, Sezione IV Penale, 26 ottobre 2010 (dep. 21 dicembre 2010), n. 44840)
          • Hiperlon scrive:
            Re: Ma chiuso cosaaa???
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            Devo correggerti le sentenze della Cassazione
            sono
            due.

            « Indipendentemente da ogni altra argomentazione,
            è inevitabile considerare che la copiatura dei
            files da CD o da HD (compact-disk o hard-disk) in
            altro non consiste se non in una "duplicazione"
            di tali files (analoga al risultato di un
            procedimento fotografico, se pure tecnicamente
            cosa ben diversa), tanto che i files in possesso
            del detentore del CD o del computer sul quale sia
            installato l'hard-disk contenenti i files
            (omissis) rimangono memorizzati sul medesimo
            supporto sul quale si trovavano, mentre di essi
            il soggetto, presunto agente nel reato di furto,
            entra in possesso di una copia, senza che la
            precedente situazione di fatto (e giuridica)
            venga modificata a danno del soggetto già
            possessore di tali files.
            »
            (Corte di Cassazione, Sezione IV Penale, 13
            novembre 2003 (dep. 29 gennaio 2004), n. 3449
            (2110/2003))

            « Deve ritenersi la insussistenza del contestato
            reato di furto, condividendo il Collegio il
            principio già espresso da questa Corte secondo
            cui è da escludere la configurabilità del reato
            di furto nel caso di semplice copiatura non
            autorizzata di "files" contenuti in un supporto
            informatico altrui, non comportando tale attività
            la perdita del possesso della "res" da parte del
            legittimo detentore... (omissis)... i dati e le
            informazioni non sono compresi nel concetto, pur
            ampio, di "cosa mobile"... (omissis) la
            sottrazione di dati quando non si estenda ai
            supporti materiali su cui i dati sono impressi
            altro non è che una "presa di conoscenza" di
            notizie, ossia un fatto intellettivo, rientrante,
            se del caso, nella violazione dei segreti
            »
            (Corte di Cassazione, Sezione IV Penale, 26
            ottobre 2010 (dep. 21 dicembre 2010), n.
            44840)E che vuol dire secondo te, che la legge sul copyright è stata magicamente abolita e la pirateria non esiste più?Oppure che comunque rimane un reato? Come in effetti è!In sostanza non stai dicendo niente di nuovo.
          • Franky scrive:
            Re: Ma chiuso cosaaa???
            - Scritto da: Hiperlon
            E che vuol dire secondo te, che la legge sul
            copyright è stata magicamente abolita e la
            pirateria non esiste
            più?
            Oppure che comunque rimane un reato? Come in
            effetti
            è!
            In sostanza non stai dicendo niente di nuovo.No..sta dicendo una cosa importante...sta dicendo che se dai del ladro ad uno che ha scaricato qualcosa da internet questo ti puo' denunciare per diffamazione...in quanto lui non ha commesso nessun furto...ha semplicemente violato una licenza commerciale e casomai e' di questo che deve rispondere.... O forse uno ti cita in tribunale per diffamazione perche' gli hai dato dell'assassino...(e lui non ha ucciso nessuno...)e poi tu ti giustifichi e dici...che vuol dire pero' ha preso tangenti...Tu pensi che il giudice per il fatto che ha commesso un reato diverso da quello che tu gli hai attribuito non ti condannera' per diffamazione?
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Ma chiuso cosaaa???
            - Scritto da: Hiperlon
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato


            Devo correggerti le sentenze della Cassazione

            sono

            due.



            « Indipendentemente da ogni altra
            argomentazione,

            è inevitabile considerare che la copiatura dei

            files da CD o da HD (compact-disk o hard-disk)
            in

            altro non consiste se non in una "duplicazione"

            di tali files (analoga al risultato di un

            procedimento fotografico, se pure tecnicamente

            cosa ben diversa), tanto che i files in possesso

            del detentore del CD o del computer sul quale
            sia

            installato l'hard-disk contenenti i files

            (omissis) rimangono memorizzati sul medesimo

            supporto sul quale si trovavano, mentre di essi

            il soggetto, presunto agente nel reato di furto,

            entra in possesso di una copia, senza che la

            precedente situazione di fatto (e giuridica)

            venga modificata a danno del soggetto già

            possessore di tali files.

            »

            (Corte di Cassazione, Sezione IV Penale, 13

            novembre 2003 (dep. 29 gennaio 2004), n. 3449

            (2110/2003))



            « Deve ritenersi la insussistenza del contestato

            reato di furto, condividendo il Collegio il

            principio già espresso da questa Corte secondo

            cui è da escludere la configurabilità del reato

            di furto nel caso di semplice copiatura non

            autorizzata di "files" contenuti in un supporto

            informatico altrui, non comportando tale
            attività

            la perdita del possesso della "res" da parte del

            legittimo detentore... (omissis)... i dati e le

            informazioni non sono compresi nel concetto, pur

            ampio, di "cosa mobile"... (omissis) la

            sottrazione di dati quando non si estenda ai

            supporti materiali su cui i dati sono impressi

            altro non è che una "presa di conoscenza" di

            notizie, ossia un fatto intellettivo,
            rientrante,

            se del caso, nella violazione dei segreti

            »

            (Corte di Cassazione, Sezione IV Penale, 26

            ottobre 2010 (dep. 21 dicembre 2010), n.

            44840)
            E che vuol dire secondo te,Che LA COPIA NON E' UN FURTO e chi asserisce il contrario chiamando ladri me e gli altri commette il reato di DIFFAMAZIONE Qualora non lo sapessi la DIFFAMAZIONE è un CRIMINE e chi lo commette quindi è un CRIMINALE , e io non accetto che un CRIMINALE venga a dirmi quale sia la legge
            che la legge sul copyright è stata magicamente abolita e la
            pirateria non esiste più?Non l'ho mai detto, anzi al contrario ho detto che la legge Urbani è una legge AD PERSONAM fatta da uno che magna sul copyright che ha asserito "mi sento moralmente autorizzato ad evadere questa legge dello stato", e pertanto, secondo il metro del più famoso industriale italiano del copyright, è giusto evadere le leggi che si ritengono ingiuste.La legge Urbani ha lo stesso valore (cioè ZERO ) di tutte le altre leggi ad personam fatte dal nano: devo farti l'elenco o te le ricordi da solo?
            Oppure che comunque rimane un reato?
            Come in effetti è!Il reato non è il FURTO , e quello che tu chiami reato è una legge ad personam che come tale ha il valore di tutte le altre leggi ad personam fatte da uno che dice che è giusto evadere le leggi ingiuste. Lo dice lui che è giusto evaderle, non lo dico io. E quale legge è più ingiusta di una legge fatta per proteggere gli interessi privati del presidente del consiglio?
            In sostanza non stai dicendo niente di nuovo.Dillo a quelli che dicono "scaricare è come rubare" o che ci chiamano "ladri". Sono loro i diffamatori, ed è questo che la Cassazione ha detto.
    • dalek scrive:
      Re: Ma chiuso cosaaa???
      da me si apre fino a 1 secondo fa - quindi solo fuffa per gatti
  • evelyn spark scrive:
    pazienza
    Questi provvedimenti fanno un po' ridere, purtroppo l'Italia in questo modo non difende in alcun modo gli artisti, ma i suoi enti (vedi siae) che nonostante si inalzino a difesa degli autori ben poco fanno per loro. "Poisonous Dahlia".. mah.. forse era più giusto "keep feeding siae".
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: pazienza
      - Scritto da: evelyn spark
      Questi provvedimenti fanno un po' ridere,
      purtroppo l'Italia in questo modo non difende in
      alcun modo gli artisti, ma i suoi enti (vedi
      siae) che nonostante si inalzino a difesa degli
      autori ben poco fanno per loro.OTTOCENTO MILIONI DI EURO DI DEBITI DI SIAE NEI CONFRONTI DEGLI ASSOCIATIhttp://www.rocklab.it/2011/03/12/buco-di-800-milioni-arriva-il-super-vecchio-a-salvare-la-siae/
      • Mela avvelenata scrive:
        Re: pazienza
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
        - Scritto da: evelyn spark

        Questi provvedimenti fanno un po' ridere,

        purtroppo l'Italia in questo modo non difende in

        alcun modo gli artisti, ma i suoi enti (vedi

        siae) che nonostante si inalzino a difesa degli

        autori ben poco fanno per loro.

        OTTOCENTO MILIONI DI EURO DI DEBITI DI SIAE NEI
        CONFRONTI DEGLI
        ASSOCIATI
        http://www.rocklab.it/2011/03/12/buco-di-800-milioNotevole! Chissà dove sono finiti 'sti soldi...Mi sa che è colpa della pirateria ;)
  • utente scrive:
    Non capisco...
    Non capisco perchè si sprechi denaro pubblico per inutili operazioni tipo questa, che può essere aggirata in pochi secondi.Nulla e nessuno sarà in grado di fermare la libertà di comunicazione e di espressione sul web.Come ha già detto chi ha commentato prima di me, le compagnie discografiche e quant'altro devono solo accettare la volontà del pubblico e adattarvisi.
    • NS256 scrive:
      Re: Non capisco...
      - Scritto da: utente
      Nulla e nessuno sarà in grado di fermare la
      libertà di comunicazione e di espressione sul
      web.Vallo a dire in cina.
      • utente scrive:
        Re: Non capisco...
        Non metto in dubbio che la maggiorparte della popolazione sia vittima della censura, ma chi ha le competenze tecniche necessarie è perfettamente in grado di ottenere le informazioni che cerca
      • krane scrive:
        Re: Non capisco...
        - Scritto da: NS256
        - Scritto da: utente

        Nulla e nessuno sarà in grado di fermare la

        libertà di comunicazione e di espressione sul

        web.
        Vallo a dire in cina.Anche in cina la rete e' uno dei mezzi di informazione piu' potenti nonostante i tentativi di filtraggio.
    • ruppolo scrive:
      Re: Non capisco...
      - Scritto da: utente
      Non capisco perchè si sprechi denaro pubblico per
      inutili operazioni tipo questa, che può essere
      aggirata in pochi
      secondi.Infatti basta configurare i router pubblici per bloccare il traffico p2p, invece di limitarlo di banda come fanno ora.
      Nulla e nessuno sarà in grado di fermare la
      libertà di comunicazione e di espressione sul
      web.Certo, nulla e nessuno. Tranne una Legge che autorizzi o obblighi i provider a XXXXre il traffico p2p, cosa che possono attuare in pochi minuti.
      Come ha già detto chi ha commentato prima di me,
      le compagnie discografiche e quant'altro devono
      solo accettare la volontà del pubblico e
      adattarvisi.La legge del più forte?
      • krane scrive:
        Re: Non capisco...
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: utente

        Non capisco perchè si sprechi denaro pubblico

        per inutili operazioni tipo questa, che può

        essere aggirata in pochi secondi.
        Infatti basta configurare i router pubblici per
        bloccare il traffico p2p, invece di limitarlo di
        banda come fanno ora.Cosi' chi gioca a wow non puo' piu' aggiornare, le nuove tv via streaming vengono bloccate e il mulo passa a un altro protocollo in un attimo.

        Nulla e nessuno sarà in grado di fermare la

        libertà di comunicazione e di espressione sul

        web.
        Certo, nulla e nessuno. Tranne una Legge che
        autorizzi o obblighi i provider a XXXXre il
        traffico p2p, cosa che possono attuare in pochi
        minuti.E perche' vorresti bloccare le tv ? O i software che usano il protocollo per gli aggiornamenti ?

        Come ha già detto chi ha commentato prima di me,

        le compagnie discografiche e quant'altro devono

        solo accettare la volontà del pubblico e

        adattarvisi.
        La legge del più forte?La forza non serve, non puoi fermare tutti i protocolli di internet senza tobgliere internet.
        • Strappolo scrive:
          Re: Non capisco...
          - Scritto da: krane
          - Scritto da: ruppolo

          - Scritto da: utente


          Non capisco perchè si sprechi denaro pubblico


          per inutili operazioni tipo questa, che può


          essere aggirata in pochi secondi.


          Infatti basta configurare i router pubblici per

          bloccare il traffico p2p, invece di limitarlo di

          banda come fanno ora.

          Cosi' chi gioca a wow non puo' piu' aggiornare,
          le nuove tv via streaming vengono bloccate e il
          mulo passa a un altro protocollo in un
          attimo.E pensare che ruppolo si spaccia pure per tecnico... Dovrebbero vietare di dichiararsi tale a chi non sa come funzionano le cose che dovrebbe usare per mestiere.
          • 01234 scrive:
            Re: Non capisco...
            l'albo degli operatori di rete? :-)cmq ruppolino ne dice tante, ma tante...
          • Franky scrive:
            Re: Non capisco...
            - Scritto da: 01234
            l'albo degli operatori di rete? :-)No che ti viene in mente peccarita'...pure questa idea mo gli vuoi dare?Non bastano l'ordine dei giornalisti...e gli altri ordini professionali a limitare l'acXXXXX alle professioni...e nel caso dei giornali a limitare la concorrenza e la qualita' dell'informazione...Non date idee strane ai politici...prima lo psicoreato adesso l'albo degli operatori di rete....?sono daccordo sul fatto che Ruppolo probabilmente non ha mai sentito parlare di p2ptv e non si e' mai interessato di streaming online probabilmente...se no non avrebbe detto quello che ha detto...pero' attenti a dare involontariamente idee strane...siamo in Italia...cercate di ricordarvelo...qui se si puo' limitare l'acXXXXX ad una professione,tentare di controllare la libera informazione...lo si fa'...o per lo meno cercano di farlo...

            cmq ruppolino ne dice tante, ma tante...concordo...pure questo fatto della legge del piu' forte...voglio dire cosa diamine vuol dire? Perche' chiunque puo' aprire una attivita' commerciale e non pagare le tasse, forse? Certo che no...esiste una licenza commerciale che bisogna possedere...e le tasse vanno pagate...e chi lo ha stabilito? lo stato...la collettivita'...o meglio i rappresentanti della collettivita'...quindi la "legge del piu' forte" in democrazia si chiama "interesse pubblico" vs "interesse individuale"...ed ovviamente ci deve essere un equilibrio fra i due...se questo equilibrio manca qualcosa non va...ma Ruppolo non lo vuole capire...
      • utente scrive:
        Re: Non capisco...
        Non condivido.Il traffic shaping viene attuato su determinati protocolli dopo un'analisi del traffico. Se però il traffico è cifrato, non c'è NULLA da fare. Il packet inspection diventa impossibile.Sappiamo infatti che da qualche anno i più popolari software p2p supportano questa funzione.Concludo citando uno dei principi della crittologia, perfettamente applicabile in questo caso: "La mente umana non può concepire un sistema di sicurezza che non sia violabile dall'ingegno di un'altra persona"
        • the_m scrive:
          Re: Non capisco...
          - Scritto da: utente
          Concludo citando uno dei principi della
          crittologia, perfettamente applicabile in questo
          caso: "La mente umana non può concepire un
          sistema di sicurezza che non sia violabile
          dall'ingegno di un'altra persona"Principio non proprio vero... cifra un file (es. con truecrypt) in AES o serpent o simili (basta a 256 bit, ma puoi andare a 512 o più su) e chiedi a chiunque di aprirlo.Ce la farà col brute-force, ma se la pass è decente ci vorrà anche con un supercomputer un tempo paragonabile all'età dell'universo, quindi di fatto non è violabile
          • Riketto scrive:
            Re: Non capisco...

            Principio non proprio vero... cifra un file (es.
            con truecrypt) in AES o serpent o simili (basta a
            256 bit, ma puoi andare a 512 o più su) e chiedi
            a chiunque di
            aprirlo.
            Ce la farà col brute-force, ma se la pass è
            decente ci vorrà anche con un supercomputer un
            tempo paragonabile all'età dell'universo, quindi
            di fatto non è
            violabilemanca la locuzione "al momento"mai dare nulla per eterno...
          • mura scrive:
            Re: Non capisco...
            - Scritto da: the_m
            Principio non proprio vero... cifra un file (es.
            con truecrypt) in AES o serpent o simili (basta a
            256 bit, ma puoi andare a 512 o più su) e chiedi
            a chiunque di
            aprirlo.
            Ce la farà col brute-force, ma se la pass è
            decente ci vorrà anche con un supercomputer un
            tempo paragonabile all'età dell'universo, quindi
            di fatto non è violabileLa legge di Moore ti smentisce dal momento che ogni 18 mesi circa la tecnologia porta a livelli di prestazioni raddoppiate ed al giorno d'oggi farsi un cluster di calcolo con prestazioni da bruteforce assassini di pochi giorni è alla portata di molti.
          • the_m scrive:
            Re: Non capisco...
            - Scritto da: mura
            La legge di Moore ti smentisce dal momento che
            ogni 18 mesi circa la tecnologia porta a livelli
            di prestazioni raddoppiate ed al giorno d'oggi
            farsi un cluster di calcolo con prestazioni da
            bruteforce assassini di pochi giorni è alla
            portata di molti.Veramente non smentisce nulla: anche se le prestazioni raddoppiano ogni 18 mesi, si parla comunque di (almeno) migliaia di anni di calcolo di un cluster.Il bruteforce assassino di pochi giorni ha sucXXXXX al limite su un archivio zip con password, non di certo su un container di truecrypt.
          • Bad Sapper scrive:
            Re: Non capisco...
            - Scritto da: the_m
            - Scritto da: mura

            La legge di Moore ti smentisce dal momento che

            ogni 18 mesi circa la tecnologia porta a livelli

            di prestazioni raddoppiate ed al giorno d'oggi

            farsi un cluster di calcolo con prestazioni da

            bruteforce assassini di pochi giorni è alla

            portata di molti.

            Veramente non smentisce nulla: anche se le
            prestazioni raddoppiano ogni 18 mesi, si parla
            comunque di (almeno) migliaia di anni di calcolo
            di un
            cluster.

            Il bruteforce assassino di pochi giorni ha
            sucXXXXX al limite su un archivio zip con
            password, non di certo su un container di
            truecrypt.Se può interessare con un proXXXXXre in grado di eseguire un miliardo di decriptazioni AES al secondo e una pw a 256 bit ci vogliono più o meno 250 mila anni.
          • utente scrive:
            Re: Non capisco...

            Principio non proprio vero... cifra un file (es.
            con truecrypt) in AES o serpent o simili (basta a
            256 bit, ma puoi andare a 512 o più su) e chiedi
            a chiunque di
            aprirlo.
            Ce la farà col brute-force, ma se la pass è
            decente ci vorrà anche con un supercomputer un
            tempo paragonabile all'età dell'universo, quindi
            di fatto non è
            violabileCome suggerisce chi ha scritto dopo di me ho anche io dimenticato di specificare "per ora".In ogni caso un attacco di tipo brute force non cerca di violare l'integrità dell'algoritmo (i più utilizzati sono considerati inviolabili da anni), ma attacca direttamente lo spazio delle chiavi. Insomma è un accrocchio che avrà sempre sucXXXXX, ma contro chiavi complesse il fattore tempo lo rende improponibile.Certo che la potenza dei calcolatori aumenta rapidamente, ma aggiungere qualche carattere in più alla password rende questa evoluzione non sufficiente.Un algoritmo attaccabile solo tramite brute force (e ce ne sono tanti) si può considerare perfetto, fino a prova contraria.
          • the_m scrive:
            Re: Non capisco...
            - Scritto da: utente
            Un algoritmo attaccabile solo tramite brute force
            (e ce ne sono tanti) si può considerare perfetto,
            fino a prova contraria.Sono assolutamente d'accordo :)
        • Franky scrive:
          Re: Non capisco...
          - Scritto da: utente

          Concludo citando uno dei principi della
          crittologia, perfettamente applicabile in questo
          caso: "La mente umana non può concepire un
          sistema di sicurezza che non sia violabile
          dall'ingegno di un'altra
          persona"um...ma la crittografia quantistica....dubito che sia violabile...quindi permettimi di dubitare di questo principio(anche se non c'entra niente con la discussione....solo che quando vedo principi assoluti scritti neri su bianco...e non dimostrabili...beh...e piu' forte di me devo in qualche modo metterli in discussione...scusate questo quasi OT)...
      • Lallo Lallis scrive:
        Re: Non capisco...
        - Scritto da: ruppolo

        Come ha già detto chi ha commentato prima di me,

        le compagnie discografiche e quant'altro devono

        solo accettare la volontà del pubblico e

        adattarvisi.

        La legge del più forte?Si, certo, vediamo "il più forte" che cosa fa quando quello forte davvero smette di pagarli l'abbonamento...
  • Tenerone scrive:
    E Mazza (ap)plaude
    Perchè altro non sa fare...Deve giustificare il suo non essere in una organizzazione che non ha senso.Sono morti da un pezzo, eppure non lo sanno !
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: E Mazza (ap)plaude
      - Scritto da: Tenerone
      Perchè altro non sa fare...
      Deve giustificare il suo non essere in una
      organizzazione che non ha
      senso.
      Sono morti da un pezzo, eppure non lo sanno !Quoto. E so anche cosa fare del suo cognome. Ma non posso dirlo perché la redazione mi censurerebbe.
  • luca rivara scrive:
    ...e allora?
    Posso capire che chi fa soldi con attività illegali debba essere punito. Ok.Ma..Chiudono un sito e ne riaprono un'altro. Quanto tempo ci vorrà perchè nascano altri siti di torrent ecc..?Mi pare una strategia completamente inutile o quanto meno che non risolve il problema alla radice. E' come per le emergenze: incendio, spazzatura, ecc.. (qui in italia)Finchè non si cambia qualcosa a monte (mentalità consumistica,abbandono delle montagne, ecc...) non si riusciranno mai ad ottenere importanti risultati duraturi.Ma questa gente lo capisce o meno?
    • korn scrive:
      Re: ...e allora?
      Cosa vuoi che capisca.... ancora oggi pensano di avere inibito the pirate bay quando è semplicissimo raggiungerla e non bisogna essere un eseperto informatico per farlo.Detto questo esistono migliaia di siti identici, come è già accaduto ogni volta che succedevano cose simili le persone hanno transitato in meno di 24 ore da un sito ad un'altro, mi ricordo le dichiarazioni trionfalistiche alla caduta di colombo ma nessuno oggi, a differenza di allora, afferma che grazie a questa chiusura in italia si è ridotto il torrentismo, semplicemente la maggioranza di chi frequentava colombo si è trasferita in altri lidi.Quando capiranno che le strade sono altre tutte le major saranno fallite già da tempo, quindi facciamoci una risata ed iniziamo a prendere confidenza con vpn e proxy :D
      • NS256 scrive:
        Re: ...e allora?
        Certo che se loro pensano che mr-X che vuole il nuovo album della monnezza-lady-gaga di turno, va su suo bel sitarello oscurato dalle potenti autorità del regime italiano per scaricarlo, lo trova per l'appunto chiuso, a quel punto mette il broncio esce, fa il pieno di benzina alla macchina (+ accise) magari si compra anche un pacchetto di sigarette per stemperare il nervoso (+ tasse) va al negozio di turno, paga il parcheggio (+ tasse), entra nel negozio e compra il cd ?Ceeeeeerto proprio cosi funziona! continuate a crederci...
      • Franky scrive:
        Re: ...e allora?
        - Scritto da: korn
        Cosa vuoi che capisca.... ancora oggi pensano di
        avere inibito the pirate bay quando è
        semplicissimo raggiungerla e non bisogna essere
        un eseperto informatico per
        farlo.
        Detto questo esistono migliaia di siti identici,
        come è già accaduto ogni volta che succedevano
        cose simili le persone hanno transitato in meno
        di 24 ore da un sito ad un'altro, mi ricordo le
        dichiarazioni trionfalistiche alla caduta di
        colombo ma nessuno oggi, a differenza di allora,
        afferma che grazie a questa chiusura in italia si
        è ridotto il torrentismo, semplicemente la
        maggioranza di chi frequentava colombo si è
        trasferita in altri
        lidi.Concordo...Pero' non dirglielo!!! Lasciagli credere che abbiano risolto il loro ***presunto problema***...contenti loro...

        Quando capiranno che le strade sono altre tutte
        le major saranno fallite già da tempo,E no...qui non ci siamo... queste non falliscono fatturano miliardi solo dai diritti di radio e filodiffusione...solo per fare un esempio...Fallire non falliscono e purtroppo il loro potere economico capace di condizionare la politica mondiale non e' destinato a diminuire...Daccordo ovviamente sul fatto che anzicche' perdere tempo e soldi...(ma d'altra parte gli avvocati devono pur mangiare,no?) in cause assurde...sarebbe meglio per loro puntare su una migliore strategia di economica di distribuzione che tenga conto del fatto che i tempi sono mutati...
        quindi
        facciamoci una risata ed iniziamo a prendere
        confidenza con vpn e proxy
        :Dinfatti...solo che poi rompono le scatole ai gestori delle VPN se usi le VPN per i torrent...diverso il discorso se le usi solo per bypassare le censure ed accedere ai siti censurati...d'altronde esistono per garantire la sicurezza e la privacy delle comunicazione ed appunto per bypassare le censure di governi totalitari... o altre organizzazioni antidemocratiche che non vogliono che determinate informazioni siano accessibili da una particolare nazione....
    • Findi scrive:
      Re: ...e allora?
      assolutamente si....ma tutti se ne fregano...
    • anonimo scrive:
      Re: ...e allora?
      a parte che a me funziona ancora... mah!
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: ...e allora?
        Anche a me.
        • NS256 scrive:
          Re: ...e allora?
          - Scritto da: dont feed the troll/dovella
          Anche a me.Siete in ufficio ? magari non uscite con un ip italiano... io ad esempio esco con un ip USA.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: ...e allora?
            - Scritto da: NS256
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            Anche a me.

            Siete in ufficio ? magari non uscite con un ip
            italiano... io ad esempio esco con un ip
            USA.Hai ragione non c'avevo pensato, anche io esco con ip estero
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: ...e allora?
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: NS256

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            Anche a me.



            Siete in ufficio ? magari non uscite con un ip

            italiano... io ad esempio esco con un ip

            USA.

            Hai ragione non c'avevo pensato, anche io esco
            con ip
            esteroPer la cronaca: ho provato anche con ip italiano, e va lo stesso.
          • aPenguin scrive:
            Re: ...e allora?
            A quanto parte, come per TPB, non tutti gli ISP bloccano a livello IP.Telecom blocca IP+DNS (ho telecazz)Tiscali solo blocco DNSMeglio avere a disposizione sempre TOR e altri strumenti visto che siamo ormai in una dittatura.un po di proxy:https://9000tunnels.appspot.com/https://proxy2bay.appspot.com/
          • nslookup scrive:
            Re: ...e allora?
            Usando il nome si viene rediretti su http:///Basta fare un nslookup su btjunkie.org e accedere usando http:// non serve nemmeno il proxy.
          • aPenguin scrive:
            Re: ...e allora?
            Dipende dal provider con cui ti colleghi, i provider più piccoli potrebbero non bloccare l'IP. La telecom lo fa, come nel caso di TPB.http://93.158.65.201Da qui con telecom non funziona e nemmeno un semplice ping 93.158.65.201 va..
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: ...e allora?
            - Scritto da: aPenguin
            Dipende dal provider con cui ti colleghi, i
            provider più piccoli potrebbero non bloccare
            l'IP. La telecom lo fa, come nel caso di
            TPB.Fastweb non mi risulta "piccolo" e blocca solo via DNS (ma non posso escludere che in futuro cambi, TPB su FW è bloccato anche via IP)
          • lellykelly scrive:
            Re: ...e allora?
            da un mio cliente che ha la linea di telecom non so cosa subbappaltata a non lo so, esce con ip italiano ma gli hanno dato dei dns non standard (tipo 212.216.112.112 ecc) e va su tpb, devo segnarmelo...(non dite che non è il dns ma è l'ip perchè con altri dns, tpb non va...)
        • panda rossa scrive:
          Re: ...e allora?
          - Scritto da: dont feed the troll/dovella
          Anche a me.A me direttamente non si apre.Ma aggirando si apre benissimo.Davvero ottima questa mossa: il risultato e' che ho potuto aggiungere un nuovo bookmark al mio elenco di trackers, che questo non lo conoscevo.
          • Camarillo Brillo scrive:
            Re: ...e allora?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            Anche a me.

            A me direttamente non si apre.
            Ma aggirando si apre benissimo.

            Davvero ottima questa mossa: il risultato e' che
            ho potuto aggiungere un nuovo bookmark al mio
            elenco di trackers, che questo non lo
            conoscevo.Btjunkie non è un tracker come TPB, è un motore di ricerca/indexer come il Mininova dei tempi che furono.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: ...e allora?
            - Scritto da: Camarillo Brillo
            Btjunkie non è un tracker come TPB,Neanche TPB è più un tracker, da almeno 3 anni.
          • Camarillo Brillo scrive:
            Re: ...e allora?
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: Camarillo Brillo

            Btjunkie non è un tracker come TPB,

            Neanche TPB è più un tracker, da almeno 3 anni.Lo davo per sottinteso che intendevo la baia dei tempi che furono, quello che è diventata adesso non lo prendo nemmeno in considerazione.
          • Franky scrive:
            Re: ...e allora?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            Anche a me.

            A me direttamente non si apre.
            Ma aggirando si apre benissimo.

            Davvero ottima questa mossa: il risultato e' che
            ho potuto aggiungere un nuovo bookmark al mio
            elenco di trackers, che questo non lo
            conoscevo.infatti...mai megavideo e' diventato cosi' popolare come quando hanno iniziato a cancellare i primi link....idem dicasi per facebook se non fosse per le polemiche suscitate in Italia.. non avrebbe superato cosi' facilmente myspace in popolarita'....si puo' dire che paradossalmente deve la sua popolarita' proprio alle polemiche suscitate in Italia dai censori... ma ormai la censura e' diventata un marchio di qualita'...la gente dice...vogliono censurare questo sito ? Allora deve essere davvero ottimo...
      • ZombyWoof scrive:
        Re: ...e allora?
        la soluzione è solo una, download legale e prezzi modici, modello itunes e simili. inclusa ovviamente la abolizione della tassa sui supporti di memoria. questi provvedimenti dimostrano la pomposa XXXXXXXXXtà ed ignoranza di chi li promuolga.
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: ...e allora?
          - Scritto da: ZombyWoof
          la soluzione è solo una, download legale e prezzi
          modici, modello itunes e simili.
          No, la soluzione è download legale gratuito.Far pagare le copie non ha più senso. È quello che non capiscono... e se continuano a non capire, possono anche chiudere.
          • lellykelly scrive:
            Re: ...e allora?
            esatto, 250 a biglietto per concerto e via
          • krane scrive:
            Re: ...e allora?
            - Scritto da: lellykelly
            esatto, 250 a biglietto per concerto e viaPerche' dai questa cifra ? Sapresti quantificare quali sono i guadagni che ha un cantante dalla vendita dei dischi ?
          • lellykelly scrive:
            Re: ...e allora?
            se fai un concerto da stadio devi avere tanta gente per recuperare i costi e guadagnarci, se non hai già fatto prima dei soldi vendendo le canzoni, non è detto che sia possibile rischiare così tanto senza poter prevedere di farcela con un minimo di gente e un minimo di gente = soldonii
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: ...e allora?
            - Scritto da: lellykelly
            se fai un concerto da stadio devi avere tanta
            gente per recuperare i costi e guadagnarci, se
            non hai già fatto prima dei soldi vendendo le
            canzoni, non è detto che sia possibile rischiare
            così tanto senza poter prevedere di farcela con
            un minimo di gente e un minimo di gente =
            soldoniiQuindi, i biglietti dello stadio costeranno di più, se nessuno compra i dischi (o i file mp3) e tutti li scaricano gratis. Ma ora ti faccio una domanda: se io voglio il file mp3 (che si può scaricare gratis), e tu invece vuoi andare al concerto, perchè mai io dovrei pagare l'mp3 solo per permettere a te di avere uno sconto sul biglietto del concerto? Sei tu che vuoi andare al concerto, te lo paghi tu.
          • urrrr scrive:
            Re: ...e allora?
            - Scritto da: uno qualsiasi
            - Scritto da: lellykelly

            se fai un concerto da stadio devi avere tanta

            gente per recuperare i costi e guadagnarci, se

            non hai già fatto prima dei soldi vendendo le

            canzoni, non è detto che sia possibile rischiare

            così tanto senza poter prevedere di farcela con

            un minimo di gente e un minimo di gente =

            soldonii

            Quindi, i biglietti dello stadio costeranno di
            più, se nessuno compra i dischi (o i file mp3) e
            tutti li scaricano gratis.


            Ma ora ti faccio una domanda: se io voglio il
            file mp3 (che si può scaricare gratis), e tu
            invece vuoi andare al concerto, perchè mai io
            dovrei pagare l'mp3 solo per permettere a te di
            avere uno sconto sul biglietto del concerto? Sei
            tu che vuoi andare al concerto, te lo paghi
            tu.che idiozia....
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: ...e allora?

            che idiozia....argomentare? O sei solo capace di sparare insulti?Perchè non sei d'accordo con quanto dico?
          • Le gay girls scrive:
            Re: ...e allora?
            - Scritto da: lellykelly
            se fai un concerto da stadio devi avere tanta
            gente per recuperare i costi e guadagnarci, se
            non hai già fatto prima dei soldi vendendo le
            canzoni, non è detto che sia possibile rischiare
            così tanto senza poter prevedere di farcela con
            un minimo di gente e un minimo di gente =
            soldoniiCiao siamo una garage band, in effetti il nostro primo obbiettivo non era suonare in birrerie o feste di paese o piccole piazze; e' vero il promo obiettivo diuna piccola band e' affittare uno stadio (rotfl)(rotfl)
          • Le gay girls scrive:
            Re: ...e allora?
            - Scritto da: lellykelly
            se fai un concerto da stadio devi avere tanta
            gente per recuperare i costi e guadagnarci, se
            non hai già fatto prima dei soldi vendendo le
            canzoni, non è detto che sia possibile rischiare
            così tanto senza poter prevedere di farcela con
            un minimo di gente e un minimo di gente =
            soldoniiCiao siamo una garage band, in effetti il nostro primo obbiettivo non era suonare in birrerie o feste di paese o piccole piazze; e' vero il promo obiettivo diuna piccola band e' affittare uno stadio (rotfl)(rotfl)
          • Franky scrive:
            Re: ...e allora?
            - Scritto da: Le gay girls
            - Scritto da: lellykelly

            se fai un concerto da stadio devi avere tanta

            gente per recuperare i costi e guadagnarci, se

            non hai già fatto prima dei soldi vendendo le

            canzoni, non è detto che sia possibile rischiare

            così tanto senza poter prevedere di farcela con

            un minimo di gente e un minimo di gente =

            soldonii

            Ciao siamo una garage band, in effetti il nostro
            primo obbiettivo non era suonare in birrerie o
            feste di paese o piccole piazze; e' vero il promo
            obiettivo diuna piccola band e' affittare uno
            stadio
            (rotfl)(rotfl)E secondo la logica di lellykelly...la gente spende 250 euro per vedere il concerto di una band sconosciuta? E secondo la sua logica la gente sente meno musica di quella band se la puo' scaricare gratis...ed andra' meno ai concerti....ma lellykelly ragiona al contrario? Mi spiego se un cantante distribuisce la propria musica gratis diventera' piu' popolare e conosciuto...non il contrario...e quindi avra' piu' gente ai concerti non meno...e quindi casomai il costo dei biglietti diminuisce non aumenta...
          • Franky scrive:
            Re: ...e allora?
            - Scritto da: lellykelly
            se fai un concerto da stadio devi avere tanta
            gente per recuperare i costi e guadagnarci, se
            non hai già fatto prima dei soldi vendendo le
            canzoni, non è detto che sia possibile rischiare
            così tanto senza poter prevedere di farcela con
            un minimo di gente e un minimo di gente =
            soldoniiE ma infatti dopo 10 anni di p2p sappiamo benissimo che appunto i concerti costano 250 euro a concerto...senza dubbio...ed i poverini riescono a malapena a comprarsi un calzone al pomodoro...mica Ferrari...torte da 4000 euro e colini del te' di platino tempestati di diamanti o Jet privati...quando mai...,vero ? Tu si che conosci il tenore di vita delle star....!!! Ed i loro introiti...
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: ...e allora?
            Nessun problema... chi non vuole spendere si scarica l'MP3. Chi preferisce, va al concerto.
          • Franky scrive:
            Re: ...e allora?
            - Scritto da: uno qualsiasi
            - Scritto da: ZombyWoof

            la soluzione è solo una, download legale e
            prezzi

            modici, modello itunes e simili.



            No, la soluzione è download legale gratuito.
            Far pagare le copie non ha più senso. È quello
            che non capiscono... e se continuano a non
            capire, possono anche
            chiudere.esatto...con guadagni legati agli sponsor...e fare pero' portali accessibili da ogni nazione...e funzionali come megavideo...non portaletti che inibiscono l'acXXXXX ai non residenti in una determinata nazione come Hulu...oppure portali che non consentono di rivedere il filmato daccapo senza rifare il buffering...come MTVondemand(tanto per fare un esempio...)che funziona male per chi ha una connessione non performante......e quindi sono inutilizzabili per chi ha le connessioni lente...
          • Sgabbio scrive:
            Re: ...e allora?
            Infatti, non possono pretendere di combattere la pirateria se poi le alternative legali hanno mille e più limiti.
          • Pallino Pinco scrive:
            Re: ...e allora?
            - Scritto da: uno qualsiasi
            - Scritto da: ZombyWoof

            la soluzione è solo una, download legale e
            prezzi

            modici, modello itunes e simili.



            No, la soluzione è download legale gratuito.
            Far pagare le copie non ha più senso. È quello
            che non capiscono... e se continuano a non
            capire, possono anche
            chiudere.XXXXXXX. nessuno produrrebbe più musica...Ma secondo me va benissimo così, chi riesce scaricare mp3 gratis se li scarica, chi non ne è in grado li va a comprare... a voi cosa ve e frega, non ditemi che avete paura di questi blocchi ridicoli
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: ...e allora?
            - Scritto da: Pallino Pinco
            XXXXXXX. nessuno produrrebbe più musica...http://www.prophilax.comhttp://www.youtube.com/user/queenofficialhttp://www.youtube.com/user/elioelestorietesehttp://www.youtube.com/user/NoDoubtVEVOE ci sono altre migliaia di link per smentirti.
          • Pallino Pinco scrive:
            Re: ...e allora?
            se qualcuno vuole produrre musica gratis non c'è niente che lo vieta, ma non capisco che senso ha obbligare tutti a non farsi pagare... poi io non sono certo un videotecaro, però fra i migliaia di cd che scarico quando ne trovo qualcuno che mi piace particolarmente lo compro... e mi sembra di fare una cosa giusta nei confronti dell'autore, non ci vedo niente di male...
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: ...e allora?
            - Scritto da: Pallino Pinco
            se qualcuno vuole produrre musica gratis non c'è
            niente che lo vieta, ma non capisco che senso ha
            obbligare tutti a non farsi pagare...


            poi io non sono certo un videotecaro, però fra i
            migliaia di cd che scarico quando ne trovo
            qualcuno che mi piace particolarmente lo
            compro... e mi sembra di fare una cosa giusta nei
            confronti dell'autore, non ci vedo niente di
            male...Perché una copia di una registrazione è materiale promozionale e la pubblicità non si deve pagare.Vuoi pagare un artista? Vai al concerto, compri i gadget, ecc.. I Prophilax concerti ne fanno e sono sempre pieni.
          • Pallino Pinco scrive:
            Re: ...e allora?
            sì ma non posso ascoltare solo prophilax... sono carini ma dopo un po' vorrei anche cambiare argomento e ascoltare qualcosa che non parli di sodomia :)
          • Franky scrive:
            Re: ...e allora?
            - Scritto da: Pallino Pinco
            se qualcuno vuole produrre musica gratis non c'è
            niente che lo vieta, ma non capisco che senso ha
            obbligare tutti a non farsi pagare...


            poi io non sono certo un videotecaro, però fra i
            migliaia di cd che scarico quando ne trovo
            qualcuno che mi piace particolarmente lo
            compro... e mi sembra di fare una cosa giusta nei
            confronti dell'autore, non ci vedo niente di
            male...scusa...ma canale5 rete4 radiomontecarlo,rete105,radiodj fanno beneficienza? O tu paghi per vedere ogni singolo film o per ascoltare ogni singola canzone ? Si divertono ad offrirti il servizio gratis perche' sono filantropi? E youtube,megavideo,redtube,pornhub sono filantropi anche loro ? Secondo te non guadagnano non hanno dipendenti da pagare ?
          • Pallino Pinco scrive:
            Re: ...e allora?
            sono gratis perché sono pieni di pubblicità... se voglio guardare un film non lo guardo su mediamXXXXX o su youtube, ma su sky dove pago un abbonamento ma almeno ho una buona qualità tu continua pure a guardare i canali del nano, ti segnalo l'ultima perla del tg5:http://www.tvblog.it/post/25032/figuraccia-del-tg5-perizia-sulla-calligrafia-di-matthias-schepp-ma-era-una-riproduzione-di-chi-lha-visto
          • Pallino Pinco scrive:
            Re: ...e allora?
            qualche censuratore folle ha eliminato il mio commento precedente... comunque non puoi paragonare la qualità di un video su youtube o su un canale del nostro illustrissimo eccellentissimo onestissimo, bravo e bello presidente del consiglio (così va bene, censuratori?) sia paragonabile a un film in dvd o su sky... sì sono gratis perchè finanziati dalla pubblicità, ma se devo essere interrotto da pubblicità ogni 10 minuti, preferisco pagarmi un abbonamento
          • Pallino Pinco scrive:
            Re: ...e allora?
            ti avevo anche linkato un esempio della qualità dell'informazione in mediaset, non dirmi che non ti fa ridere:http://www.tvblog.it/post/25032/figuraccia-del-tg5-perizia-sulla-calligrafia-di-matthias-schepp-ma-era-una-riproduzione-di-chi-lha-visto
          • Franky scrive:
            Re: ...e allora?
            - Scritto da: Pallino Pinco
            ti avevo anche linkato un esempio della qualità
            dell'informazione in mediaset, non dirmi che non
            ti fa
            ridere:

            http://www.tvblog.it/post/25032/figuraccia-del-tg5Se tu segui i miei post sai che io sono ipercritico riguarda alle cavolate che vengono dette nei tg e sui quotidiani cartacei...spesso non conoscono nemmeno i fatti di cui parlano...ma nonostante questo danno opinioni ben precise e spingono perfino all'indignazione...!!! Non hai idea di quante figuracce ho fatto con gli stranieri per aver ripreso alcun delle tante cavolate che dicono nei nostri tg... sono piu' le cavolate che dicono che non le cose vere... ma infatti mi sono reso conto che se vuoi conoscere qualcosa di un posto di un paese o di qualcuno...devi averne conoscenza diretta...se ti affidi a loro...sei semplicemente destinato a conoscere cavolate.... se mi capita l'occasione e non mi censurano i post ti posto pure io dei video che dimostrano quante delle cose che vengono dette in questi tg siano nient'altro che idiozie dettate per lo piu' dalla propaganda che puo' essere politica,bigotta,filo-femminista,o di tipo nazionalista(tipo dire che una cinquecento e' migliore di una mercedes o che il prosecco e' migliore dello champagne per esempio... non ci risparmiano nemmeno queste assurdita'....)
          • blix scrive:
            Re: ...e allora?


            XXXXXXX. nessuno produrrebbe più musica...
            vuoi dire che potrebbe essere la mossa per liberarci da questa folta schiera di produttori pidocchiosi incapaci di fare il loro lavoro ?
        • NS256 scrive:
          Re: ...e allora?
          - Scritto da: ZombyWoof
          la soluzione è solo una, download legale e prezzi
          modici, modello itunes e simili.

          inclusa ovviamente la abolizione della tassa sui
          supporti di memoria.


          questi provvedimenti dimostrano la pomposa
          XXXXXXXXXtà ed ignoranza di chi li
          promuolga.Occhio che per fare girare itunes in maniera non invasiva ci vuole un quad xeon con 24 giga di memoria!
        • joceline scrive:
          Re: ...e allora?
          - Scritto da: ZombyWoof
          la soluzione è solo una, download legale e prezzi
          modici, modello itunes e simili.

          inclusa ovviamente la abolizione della tassa sui
          supporti di memoria.


          questi provvedimenti dimostrano la pomposa
          XXXXXXXXXtà ed ignoranza di chi li
          promuolga.e dove sono i prezzi midici????i prezzi modici sono sui siti russi di mp3 0,15 a branoaltro che itunes ed amazon
          • ZombyWoof scrive:
            Re: ...e allora?
            ma infatti parlavo di "modello" itunes, e aggiungevo " e simili", intendendo che i cd a 20 euro sono morti e sepolti. importante è abolire la tassa sui supporti di memoria.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: ...e allora?
      contenuto non disponibile
      • lellykelly scrive:
        Re: ...e allora?
        con lo stipendio, (chi lo ha) ti paghi internet e non quello che dovresti comprare. se aumentano lo stipendio alle persone in modo che possano comprare quello che serve per vivere e poi i cd, magari qualche copia in più la fanno...
Chiudi i commenti