Lo SPAM non ce l'ha con lo spam

La casa che produce la carne in scatola che ha dato il nome al fenomeno dello spam spiega: se spam è scritto in lettere minuscole non può indicare la nostra carne. Polemiche e precedenti


New York (USA) – I produttori della carne in scatola SPAM, quelli della Hormel, non hanno più intenzione di lottare contro i mulini a vento e hanno ufficializzato la propria decisione di non voler più combattere contro il termine “spam”, parola che indica l’invio di messaggi non richiesti e abusivi.

I produttori della più celebre carne in scatola, creatori dell’imperdibile Spamburger Hamburger, hanno postato un messaggio sul proprio sito nel quale si spiega come il termine scritto tutto maiuscolo, SPAM, non può e non deve essere confuso con l’equivalente minuscolo “spam”, con cui l’azienda sostiene di non avere “nulla da spartire”.

La policy della Hormel non è nuova ma in questi giorni, con la complicità di una conferenza a San Francisco sulle metodologie anti-spam, la “SpamCon”, il tutto è venuto alla ribalta. Anche perché in passato la Hormel si era dimostrata molto gelosa del proprio nome, tanto da cercare una compensazione contro i produttori del Muppet Show per aver inventato un personaggio chiamato “Spàam”, una sorta di sacerdote adoratore della protagonista dello show “Miss Piggy” (celeberrima “maialina rosa”). Nel 1997, la Hormel ha ottenuto una compensazione da Sanford Wallace, meglio noto come “Spamford”, re dello spam che aveva posato per farsi pubblicità insieme a numerose confezioni di SPAM.

“Non abbiamo nulla contro l’uso del termine – spiega oggi la Hormel – ma ci opponiamo all’uso dell’immagine del nostro prodotto associata a quel termine”. Un portavoce dell’azienda ha spiegato che si tratta di far buon viso a cattivo gioco, vista la popolarità ormai assunta dal termine “spam”.

Come si ricorderà, il termine spam indica qualcosa che si cerca di rifilare a forza a qualcuno, da quando i comici del gruppo britannico Monty Python inscenarono una celeberrima e divertentissima scenetta (il video si trova anche su Internet) nella quale ai clienti di un ristorante il cameriere, rimasto senza cuoco, cercava in tutti i modo di rifilar loro la SPAM, la carne in scatola, come ultima risorsa.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ...ORAMI TUTTI LO DICONO E LO AMMETTONO...
    CHE L' OPEN SOURCE SARA' IL FUTURO, NON TANTO PER LA FILOSOFIA APERTA, CHE GIA' NE GIUSTIFICHEREBBE LA DIFFUSIONE, QUANTO PER LA SICUREZZA INTRINSECA.SOLO CHI HA LE FETTE DI SALAME SUGLI OCCHI ED I DRAGATORI DI SACCOCCE SEMBRA NON LO CAPISCANO.NON C'E' PIU' TRIPPA PER GATTI, SIGNORI.
    • Anonimo scrive:
      Re: ...ORAMI TUTTI LO DICONO E LO AMMETTONO...
      Facciamo una colletta per alien che ha la tastieracol caps-lok bloccato ed e' da cambiare ? :-)))- Scritto da: Alien
      CHE L' OPEN SOURCE SARA' IL FUTURO, NON
      • Anonimo scrive:
        Re: ...ORAMI TUTTI LO DICONO E LO AMMETTONO...
        - Scritto da: Nemo
        Facciamo una colletta per alien che ha la
        tastiera
        col caps-lok bloccato ed e' da cambiare ?
        :-)))

        - Scritto da: Alien

        CHE L' OPEN SOURCE SARA' IL FUTURO, NONNo, ti prego ... appena vedo maiuscolo so che e' quel troll, e lo "filtro" subito. Tanto scrive pure i titoli delle risposte in maiuscolo.Mi ricordo che tempo fa i cari vecchi SCO ti dicevano, "Se il tuo terminale supporta le lettere minuscole, usale", a mo di messaggio di errore.
  • Anonimo scrive:
    Nessuna rottura con Network Associates
    Al contrario di quanto riportato da P.I. sembra che Network Associates non sia affatto in contrasto con Phil Zimmermann in quanto N.A. risulta essere uno dei members del OpenPGP, cosi' come riportato dal sito di OpenPGP.org all'indirizzo http://www.openpgp.org/members/
    • Anonimo scrive:
      Re: bah con Network Associates
      Permettimi, ma che significa?Hanno litigato embhè? Ora non sono più amici...Non mi sembra tanto stranoAllora Baggio non può essere in contrasto con la Juve o la Fiorentina perché sul sito almanacco.deipolli.it fanno parte della stessa squadra???Ma che dici!Dormici sopra!!!'notte!- Scritto da: Gennarino
      Al contrario di quanto riportato da P.I.
      sembra che Network Associates non sia
      affatto in contrasto con Phil Zimmermann in
      quanto N.A. risulta essere uno dei members
      del OpenPGP, cosi' come riportato dal sito
      di OpenPGP.org all'indirizzo
      http://www.openpgp.org/members/
      • Anonimo scrive:
        Re: bah con Network Associates
        Dovevi essere stanco, per questo hai risposto cosi'.... ora che TU hai riposato, rileggi bene il mio intervento, ma sopratutto dai uno sguardo sul sito da me indicato e guardati la data di adesione di N.A. al consorzio OpenPGP e confrontala con la data dell'articolo di P.I.Inoltre guardati le notizie "ULTIMORA" di P.I. di oggi (ore 15:56 del 2 Giugno 2001) e vedrai che P.I. conferma quanto da me scritto sotto.Salut'- Scritto da: Michele
        Permettimi, ma che significa?
        Hanno litigato embhè? Ora non sono più
        amici...

        Non mi sembra tanto strano

        Allora Baggio non può essere in contrasto
        con la Juve o la Fiorentina perché sul sito
        almanacco.deipolli.it fanno parte della
        stessa squadra???

        Ma che dici!
        Dormici sopra!!!
        'notte!

        - Scritto da: Gennarino

        Al contrario di quanto riportato da P.I.

        sembra che Network Associates non sia

        affatto in contrasto con Phil Zimmermann
        in

        quanto N.A. risulta essere uno dei members

        del OpenPGP, cosi' come riportato dal sito

        di OpenPGP.org all'indirizzo

        http://www.openpgp.org/members/
Chiudi i commenti