Lo Z320i è anche Diesel

La griffe personalizza un'edizione speciale del telefonino Sony Ericsson, prodotta in 2mila esemplari

Roma – Sarà venduto anche in una versione Diesel il nuovo Z320i di Sony Ericsson , un’edizione limitata che nulla ha a che vedere con i motori alimentati a gasolio, ma piuttosto con il noto marchio di abbigliamento .

Il nuovo dispositivo L’edizione speciale si chiamerà Z320i Fifty Five Dsl limited edition ed è frutto di una partnership siglata con il brand 55Dsl , appartenente al gruppo Diesel.

L’apparecchio sarà realizzato in 2mila unità, caratterizzate da una cover dedicata al marchio e da contenuti grafici personalizzati come sfondi, screensaver e immagini specifiche legate ad accensione e spegnimento. Il sito della casa di moda ha già dedicato una presentazione del nuovo telefonino.

Queste le caratteristiche principali del Sony Ericssn Z320i Fifty Five Dsl limited edition:
– Connettività TriBand GSM/GPRS 900 -1800 -1900 Mhz
– Display: CSTN a 65mila colori, 128×128 pixel
– Fotocamera da 1,3 Megapixel
– Memoria 12 MB
– Messaggistica SMS/MMS
– Dimensioni: 87 x 47 x 20 mm
– Peso con batteria in dotazione: 90 grammi
– USB + IrDA

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • frequenzelibere scrive:
    WIMAX SU FREQUENZE LIBERE
    "Da Televideocom il WiMax per tuttiLazienda sarda che opera nel settore ICT e Networking presenta a Roma un dispositivo hardware in grado di offrire la tecnologia WiMax sulle frequenze libere di 5 Ghz...."Ho trovato un interessante articolo sul wimax libero, secondo quanto riportato c'è un'azienda che utilizza le frequenze libere del Wimax...Trovate l'articolo completo su http://www.televideocom.com/wimax.php
  • libero pensatore scrive:
    addio libertà
    Questo è un atto di ignoranza e parassitario attaccamento alle tradizioni lobbistiche che oramai sono al capo di questo oramai schifoso paese.Il tentativo di chiudere l'economia all'egemonia delle solite famiglie economiche italiane ...come hanno fatto con il sistema bancario ...dove dietro i consigli di amministrazione, sono presenti i rappresentanti mandatari Lobbistici Italiani....Bisogna mettersi in testa che il piano del controllo della comunicazione deve rimanere nelle stesse mani di chi ? fino ad oggi ha la potenza di muovere le masse e condizionare le esigenze dei consumatori...dalla televisione alle radio ai giornali...ed infine il cavallo ancora da addomesticare che è internet e la web tv.Dopo questo sarà la fine!E'già stato previsto! scontato il risultato che deve avere questa gara! Non illudiamoci. Solo una seria rivolta pacifica di massa potrà far cambiare questo sporco sistema ITALIANO!
    • Stefano scrive:
      Re: addio libertà
      - Scritto da: libero pensatore
      Questo è un atto di ignoranza e parassitario
      attaccamento alle tradizioni lobbistiche che
      oramai sono al capo di questo oramai schifoso
      paese.Il tentativo di chiudere l'economia
      all'egemonia delle solite famiglie economiche
      italiane ...come hanno fatto con il sistema
      bancario ...dove dietro i consigli di
      amministrazione, sono presenti i rappresentanti
      mandatari Lobbistici Italiani....Bisogna mettersi
      in testa che il piano del controllo della
      comunicazione deve rimanere nelle stesse mani di
      chi ? fino ad oggi ha la potenza di muovere le
      masse e condizionare le esigenze dei
      consumatori...dalla televisione alle radio ai
      giornali...ed infine il cavallo ancora da
      addomesticare che è internet e la web tv.Dopo
      questo sarà la
      fine!
      E'già stato previsto! scontato il risultato che
      deve avere questa gara! Non illudiamoci. Solo una
      seria rivolta pacifica di massa potrà far
      cambiare questo sporco sistema
      ITALIANO!Se ti candidi ti voto
  • Sgabbio scrive:
    Addio wimax...
    Farai la fine del Wi-fi...... Grazie governo che tieni arretrato il paese....
  • Terastudio scrive:
    WiMax non c'è posto per i "piccoli" ?
    Questi tribunali e i soliti riorsi chi si mette poi in mezzo sia l'associazione dei consumatori sia le aziende estere che vedono un business nel nostro paese..Ma la storia è sempre la stessa; l'associazione consumatori prova, sempre in modo sottomesso, a far valere quella che chiama "i diritti del consumatore" con il solito risultato di ottenere solo lungaggini burocratiche della dipartita ( vedi quello che hanno ottenuto per le linee naked e sulle tariffe di connessione tramite UMTS nelle zone non raggiunte dalla banda larga tradizionale ).L'azienda estera che vuole partecipare e si indigna per il solito "metodo Italia" come dire:- non c'è trippa per gatti !Il WiMax non è cosa nè per le piccole aziende, nè per le aziende estere nè come al solito per l'associazione consumatori buoni per le trasmissioni televisive e protesi sempre all'attacco e sempre "arrabbiati".Aspettiamo, vediamo cosa succede poi casomai si interverrà con una azione popolare, magari proprio quì su PI.Volete forse ora discutere di una pianificazione già concretizzata da tempo che aspetta solo la sua ufficiale attuazione ?Poi noi Italiani siamo i soliti bambini piagnoni, ma ad atti concreti poco.. figuriamoci quei "bambini" che ricevono anche il lecca lecca se possono fare i nostri interessi !grazie a presto
  • qualsiasi scrive:
    Titolo errato
    Guardate che il TAR ha respinto la richiesta di sospensiva, non essendoci i presupposti per accettarla (nel caso specifico non esistevano limitazioni nel bando che impedissero ai ricorrenti di partecipare), riservandosi di decidere nel merito successivamente ( a quanto pare verso febbraio - marzo). Non è affatto detto che che quando si discuterà nel merito il ricorso non possa essere accettato.Sarebbe certo necessaria una qualche forma di mobilitazine per sensibilizzare il TAR
    • Sgabbio scrive:
      Re: Titolo errato
      il vero problema è che fanno partecipare le compagnie di telefonia mobile che possono vincere l'appalto e uccidere il wimax...
  • clic scrive:
    ci vorrebbe...
    ... una manifestazione
  • eaman1 scrive:
    Attenzione sulle Regioni / Provincie
    Alcune regioni e provincie si sono attivate per poter usufruire delle frequenze WiMax, tramite societa' esterno all'attuale stato delle cose.Se non si riuscisse a fare di meglio, o comunque per sensibilizzare gli enti locali, oggi e' utile rivolgersi a questi per chiedere loro di attivarsi per ottenere una frequenza.Informatevi sulle associazioni locali della vostra zona (oggi vanno di moda anche i meet-up degli amici di Grillo oltre a LUG, universita' e quelle ufficiali citate nell'articolo) tramite i quali far pressione sui consigli locali.Auguri!
  • pinco pallino qualunque scrive:
    Ok, ora cominciamo a scavare...
    .. finalmente hanno deciso che il wimax non potrà decollare in Italia, era ora!Bene, adesso non rimane che puntare tutto su collegamenti in fibra ottica da realizzare scavando.L'affidabilità del collegamento sarebbe migliore ed avremmo pure nuovi posti di lavoro in più da pagare con i soldi della collettività.
    • ti pareva scrive:
      Re: Ok, ora cominciamo a scavare...

      Bene, adesso non rimane che puntare tutto su
      collegamenti in fibra ottica da realizzare
      scavando.Aspetta e spera. Nessuno posa fibra già da anni. Pure Fastweb ha smesso. Questo è un paese finito.
    • Giocatore110 scrive:
      Re: Ok, ora cominciamo a scavare...
      Guarda, se ci fosse l'ADSL 2+ perfettamente funzionante non avremmo neppure bisogno di fibra ottica, se non per le grosse vie di comunicazione.
  • tevatron scrive:
    e si..
    e cosa aspettiamo.........il treno?
  • Ciccino scrive:
    E cosa vi aspettavate?
    La Casta torna colpire! Credevate che saremmo riusciti a scampare il solito "magna magna" all'italiana?Beppe Grillo pensaci tu!
    • rock3r scrive:
      Re: E cosa vi aspettavate?
      e forse è quello che mi preoccupa... non si può aspettare il populista di turno...
      • zozzone scrive:
        Re: E cosa vi aspettavate?
        e allora fai qualcosa tu visto che ci sei
        • Gongolo scrive:
          Re: E cosa vi aspettavate?
          - Scritto da: zozzone
          e allora fai qualcosa tu visto che ci seiChi ti dice che non lo faccia già?
      • Ciccino scrive:
        Re: E cosa vi aspettavate?
        - Scritto da: rock3r
        e forse è quello che mi preoccupa... non si può
        aspettare il populista di
        turno...Di populista ce n'è un altro molto più ricco di Grillo, che in questi giorni sta tenendo banco con il suo "nuovo" partito politico, che ben si sposa con i signori delle telecomunicazioni che inevitabilmente si aggiudicheranno le licenze per il WiMax. Ed in tutto questo noi faremo la solita parte di quelli che pagano.
      • raudi scrive:
        Re: E cosa vi aspettavate?
        - Scritto da: rock3r
        e forse è quello che mi preoccupa... non si può
        aspettare il populista di
        turno...Populista è la parola che usano i politici per sminuire l'operato di chi vuole cambiare qualcosa. O sei caduto in questa trappola o sei un politico.
        • rock3r scrive:
          Re: E cosa vi aspettavate?
          non sono un politico, e spero di non essere caduto tanto in basso :) sono semplicemente deluso, grillo era partito bene e all'inizio lo seguivo, poi ha iniziato a fare sparate razziste sui romeni ecc... è quello che mi fa dire che segue l'istinto della pancia!lo psiconano poi è il più grande populista del paese, questo è ovvio e scontato! la differenza fra silvio e grillo è che grillo ha un blog e silvio metà della stampa italiana :P
      • paradox scrive:
        Re: E cosa vi aspettavate?
        Perché, hai qualche alternativa? Falla sapere anche a noi.
  • down with telecom scrive:
    Un altra buona occasione persa
    per avere un po' di sana competizione in Italia.Già mi immagino le tariffe dei soliti noti. Rimarremmo senza WiMax per decenni.Povera itaglia.
Chiudi i commenti