Lo zoo del malware

Un'azienda olandese colleziona e cataloga qualsiasi forma di feccia cibernetica per fornire analisi e favorire chi tenta di trovare rimedi. E Symantec si offre di calcolare i rischi che si corrono online

Roma – Il malware è uno dei mali dell’era tecnologica, spazzatura in continua espansione pronta ad infettare qualsiasi computer a tiro. Per questo motivo, le aziende di sicurezza informatica assumono crescente rilevanza, diventando un punto cruciale dello sviluppo dell’intero settore IT.

Tra queste, la più singolare è forse l’olandese Frame4 , il cui operato può essere riassunto nel motto “noi abbiamo tutti i mali per tutte le cure che tu vuoi trovare”. L’azienda, nata nel 2006, ha infatti un ruolo atipico configurandosi come una repository ufficiale di qualsiasi forma ufficiale di malware diffuso sul web: il progetto MD:Pro .

L’archivio è accessibile solo alle aziende che avranno stretto una partnership con Frame4 e consente di scaricare da un server FTP sicuro tutto il malware necessario per effettuare i propri test di sicurezza. I costi stimati per la sottoscrizione vanno da un minimo di 850 euro ogni 30 giorni, con obbligo di contratto di 12 mesi.

Intervistato circa l’inusuale raggio d’azione dell’azienda nel settore della sicurezza IT, il fondatore Anthony Aykut ha spiegato come all’inizio dell’attività, risalente al 2006, i grandi nomi della sicurezza informatica avessero visto di cattivo occhio i progetti di Frame4. Dopo aver reso chiaro che il proprio punto di vista non tollera la diffusione e la creazione di malware, Aykut ha ammesso che “l’industria dei prodotti antivirus inizialmente era scettica nei nostri confronti, ma ora collaboriamo e ci scambiamo dati, dal momento che è ormai noto a tutti che abbiamo lo stesso obbiettivo, ovvero quello di combattere il malware”.

Sempre in tema di sicurezza, sta suscitando vivo interesse il nuovo tool messo a disposizione da Symantec per aiutare a capire quanto (poco) possa costare per il malintenzionato di turno bucare la sicurezza di un singolo utente. Chiamato Norton Online Risk Calculator , il servizio si offre di analizzare le tracce della propria vita online, fornendo una stima del denaro necessario per rovinare il tutto: in alcuni casi bastano poche decine di dollari.

L’intento dell’azienda appare ben chiaro: dimostrare in maniera vigorosa e significativa quanto può costare ignorare la sicurezza informatica. “Symantec non sta cercando di spaventare gli utenti, bensì di renderli maggiormente consapevoli del rischio” commenta Marian Merritt, del settore Internet safety dell’azienda. “Ancora oggi – continua – ci troviamo in presenza di utenti convinti che il semplice antivirus possa essere sufficiente a stare tranquilli”.

Vincenzo Gentile

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ercolinux scrive:
    E per vederli?
    Considerando che almeno il 90% dei dvdplayer in commercio sono basati su Linux questi film saranno utilizzabili solo su PC o mediacenter basati su Windows: non mi pare una gran mossa commerciale...o i prossimi lettori di DVD da salotto secondo Microsoft e Tesco saranno basati su dei Core2Duo con 2GB di RAM e Windows (e 300W di consumo minimo)?
  • James Kirk scrive:
    Nuovo DRM
    Premesso che non ho ben capito di cosa si tratti, quel che è certo è che vi è anche un tentativo di imporre un nuovo sistema DRM, visto che quello del DVD è ormai del tutto inefficace.
    • iRoby scrive:
      Re: Nuovo DRM
      Bravo hai capito bene.Ma c'è di più, la spinta di Silverlight e quindi anche la fruizione solo su Windows (e al massimo Mac) di opere multimediali prima offerte in DVD.È ancora un'altra tassa M$ sui prodotti multimediali, e l'obbligo di avere il loro sistema operativo installato per la fruizione.
    • pentolino scrive:
      Re: Nuovo DRM
      sì infatti, anche se nell' articolo (che sembra quasi una press release) del DRM non c'è traccia... Complimenti PI, questo articolo riflette appieno il nuovo corso...
      • zi_o_zio scrive:
        Re: Nuovo DRM
        - Scritto da: pentolino
        Complimenti PI, questo articolo riflette appieno
        il nuovo
        corso...ihihih, finalmente qualcuno che lo dice chiaramente.E adesso chi glielo dice a Luca Annunziata che ad agosto si è "speso" tanto? :) http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2692001cit. onStai ponendo una questione "politica". Mi pare che il sommario di PI parli per me. cit. offciao
        • troll decaduto scrive:
          Re: Nuovo DRM
          Logica interessante.Se ne parla, è un complotto.Non se ne parla, è un complotto.E fare che loro scrivono e voi commentate sul merito della notizia? Non servono a questo i forum?Bah.Ma a quanto è arrivato il paypertroll? :D
          • zi_o_zio scrive:
            Re: Nuovo DRM
            - Scritto da: troll decaduto
            E fare che loro scrivono e voi commentate sul
            merito della notizia?Per me è uno spot. Più IT di così...
            Non servono a questo i forum?cioè? zitto e pedala?ciao
  • Ridatemi_il _vecchio_P I scrive:
    Ti vendono il download via web col DVD
    In questo articolo l'unica cosa che si capisce e' il link al sito M$Se volete capirci qualcosa provate a sostituire ovunque 'copia digitale' con 'versione online'... Ma con Google translate non si faceva prima???
    • iRoby scrive:
      Re: Ti vendono il download via web col DVD
      La meraviglia delle meraviglie è che piano piano l'utente pagherà anche per approvvigionarsi del bene che ha comprato.Esempio, ti spediscono un pacco e il corriere non te lo consegna, devi chiamare un numero 199 per sapere quando arriva la consegna. Alle spese di spedizione del mittente il destinatario ci deve aggiungere altri 2-3-4 euro di telefonata.Vuoi informarti sulle offerte ADSL di un operatore? Paghi attraverso un numero 199 anche solo per chiedere informazioni su un'offerta. E spesso paghi sempre nello stesso modo assistenza quando hai problemi.Ora questi film e XXXXXXX in Silverlight, le paghi, le scarichi a tue spese, le guardi, ma potrebbero anche scadere a causa dei DRM, e le dovrai ripagare e riscaricare se le vuoi fruire ancora.
      • Wolf01 scrive:
        Re: Ti vendono il download via web col DVD
        E così si fa girare l'economia...Per questo compro solo ed esclusivamente versioni "hardware" dei software, almeno un cd originale ce l'ho sempre, posso prestarlo e posso installarlo e disinstallarlo quando mi pare senza usare software aggiuntivo per la versione digitale (steam, ea downloader, stardock impulse...), non serve una connessione ad internet e il seriale sta scritto sulla scatola o sul manualetto che sono sempre assieme al cd (anche se una copia del seriale sta nel database perchè "non si sa mai").
  • angros scrive:
    Copia digitale?
    Ma il DVD non è già una copia digitale?Se mi avessero dato la pellicola più la copia digitale, capirei...
    • Sgabbio scrive:
      Re: Copia digitale?
      E' marketing.
      • Gino Pilotino scrive:
        Re: Copia digitale?
        Su siti stranieri ho visto già dischi B-R che includono il c.d. "triple play": BR+DVD+Digital Copy.In pratica si può estrarre, senza infrangere il copyright, un rip digitale da vedersi su PC o su iPod.Vista l'ultima possibilità, mi sa che Silverlight _per ora_ non c'entra nulla.
  • Funz scrive:
    Silverlight?
    Non venitemi a parlare di Moonlight. Se vogliono che prendiamo in considerazione il loro servizio, convincano Microsoft a rilasciare una versione per Linux. Altrimenti ciccia, saremo ancora in pochi ma i nostri soldi puzzano esattamente come quelli degli altri :p
    • angros scrive:
      Re: Silverlight?
      e su moonlight come fanno a mettergli il DRM ?
      • Funz scrive:
        Re: Silverlight?
        - Scritto da: angros
        e su moonlight come fanno a mettergli il DRM ?come dicevo: fanno una release per Linux di SL.comunque possiamo anche smettere di discutere di formati, se ci mettono il DRM per me tutti pari sono :p
        • pentolino scrive:
          Re: Silverlight?
          - Scritto da: Funz
          comunque possiamo anche smettere di discutere di
          formati, se ci mettono il DRM per me tutti pari
          sono
          :pparole sante
      • anonimo scrive:
        Re: Silverlight?
        - Scritto da: angros
        e su moonlight come fanno a mettergli il DRM ?I codec video per moonlight che scarichi dal sito della novell sono nati da un accordo con la microsoft.
  • Streamer scrive:
    Prezzo?
    Non ho capito bene:io spendo ad es 50 euro per un dvd, però non è completo e devo usare una adsl per andarmi a vedere tutti gli extra?Mi sembra che con siverlight non ci sia neanche la possibilità di scaricare come si fa da Flash col RealPlayer.E se sto in montagna, in macchina, in nave ecc o non sono coperto da banda larga?Ma a 50 euri, o anche 35, quando riusciremo a comprare una memoria solida bloccata in sola scrittura o come vogliono loro da 8gb con il film/gioco/ecc e gli extra? Nel 3000?Basta dvd!!!!!!
    • Dzamir scrive:
      Re: Prezzo?
      iTunes Store sembra una buona alternativa, ma fa inca***re il fatto che in Italia il negozio (digitale) per comprare e affittare il film non è disponibile.
    • DarkOne scrive:
      Re: Prezzo?
      - Scritto da: Streamer
      Non ho capito bene:
      io spendo ad es 50 euro per un dvd, però non è
      completo e devo usare una adsl per andarmi a
      vedere tutti gli
      extra?
      Mi sembra che con siverlight non ci sia neanche
      la possibilità di scaricare come si fa da Flash
      col
      RealPlayer.
      E se sto in montagna, in macchina, in nave ecc o
      non sono coperto da banda
      larga?

      Ma a 50 euri, o anche 35, quando riusciremo a
      comprare una memoria solida bloccata in sola
      scrittura o come vogliono loro da 8gb con il
      film/gioco/ecc e gli extra? Nel
      3000?
      Basta dvd!!!!!!Veramente io non ho capito una mazza da questo articolo...e mi sconvolge il fatto che gli articoli di questo genere siano sempre di più. Articoli scritti tanto per farlo (le malelingue potrebbero dire che è per pubblicità) ma che non dicono veramente nulla.Aggiungiamo il restyle dispersivo, poco ordinato e orribile...e otteniamo PI nell'oblio.
      • Arnold scrive:
        Re: Prezzo?
        Effettivamente non ci ho capito molto nemmeno io.
      • skyeye scrive:
        Re: Prezzo?
        - Scritto da: DarkOne
        Articoli scritti tanto per farlo (le malelingue
        potrebbero dire che è per pubblicità) ma che non
        dicono veramente
        nulla.Ti quoto per solidarieta'.. ha volte mi sento l'unico che la vede in questo modo.. comunque (guarda caso) e' sempre per articoli delle stesse persone..
        • Arna For You scrive:
          Re: Prezzo?
          - Scritto da: skyeye
          - Scritto da: DarkOne

          Articoli scritti tanto per farlo (le malelingue

          potrebbero dire che è per pubblicità) ma che non

          dicono veramente

          nulla.

          Ti quoto per solidarieta'.. ha volte mi sento
          l'unico che la vede in questo modo.. comunque
          (guarda caso) e' sempre per articoli delle stesse
          persone..straquotone.....di entrambi...aggiungo che questo nuovo punto informatico e' inguardabile,scomodo dispersivo...e senza piu' il "time machine" che era comodissimo.....a detta anche di tutti i miei colleghi del ced....molto meglio quando era "quotidiano"
      • iRoby scrive:
        Re: Prezzo?
        Come hai scritto... Pubblicità.Propaganda, autoincensamento.
Chiudi i commenti