Londra, scanner dell'iride ad Heathrow

Il futuristico sistema d'identificazione biometrica è stato installato in un terminal del trafficatissimo aeroporto londinese. Chi opterà per la biometria potrà dire addio al passaporto
Il futuristico sistema d'identificazione biometrica è stato installato in un terminal del trafficatissimo aeroporto londinese. Chi opterà per la biometria potrà dire addio al passaporto


Londra – Le autorità britanniche scelgono l’aeroporto di Heathrow per sperimentare il primo scanner dell’iride per l’ identificazione anagrafica degli immigrati in arrivo nel Regno Unito. Il Terminal 1 dello scalo internazionale londinese, trafficato da 97 milioni di viaggiatori all’anno, è ora una frontiera biometrica dotata di un sofisticato sistema di riconoscimento dell’iride.

Il nuovo metodo d’identificazione sostituirà gradualmente il lungo e laborioso processo del controllo passaporti, come previsto dall’amministrazione Blair . Il servizio è già attivo, tuttavia è limitato ai soli residenti oppure ai cittadini britannici che si spostano continuamente all’estero. Successivamente, la sperimentazione verrà ampliata anche ai cittadini dei paesi del Commonwealth , nonché a tutti coloro che ne faranno esplicita richiesta.

I candidati in regola possono già convertire il loro documento cartaceo in una immagine ad alta definizione dell’iride : per oltrepassare la frontiera e recarsi alla zona d’imbarco basterà farsi fotografare l’interno dell’occhio con un’apposita telecamera di precisione. Simili sistemi per la biometria oculare verranno installati entro la fine del 2006 in tutti i terminali dell’aeroporto di Heathrow.

Il governo britannico ha speso quasi tre milioni di sterline per lo sviluppo e lo studio di questa tecnologia. Il piano del ministro dell’immigrazione Tony McNulty prevede la creazione di frontiere biometriche anche negli aeroporti di Gatwick, Stansted, Birmingham e Manchester. “Dobbiamo essere in grado di scongiurare qualsiasi minaccia terroristica”, sostiene McNulty, “e questo tipo di tecnologie garantiscono maggiore sicurezza alle frontiere: contro il terrorismo, contro la criminalità organizzata e contro l’immigrazione illegale”.

L’immagine ottenuta dall’iride dei passeggeri verrà associata ad un profilo personale all’interno di un archivio di Stato. Il Governo ha più volte dichiarato che tutti gli archivi biometrici nazionali sono sicuri ed inespugnabili .

Il Regno Unito è tra i paesi più avanzati nell’implementazione di questo tipo di tecnologie per l’identificazione personale. Controlli anagrafici basati sull’analisi oculare sono stati sperimentati su larga scala fin qui soltanto negli Stati Uniti .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

12 03 2006
Link copiato negli appunti