L'open source è libertà d'insegnamento

A ribadirlo è Antonio Bernardi, di Linuxdidattica.org, che in una lettera alla Commissione Istruzione del Senato replica alla recente memoria di Microsoft contro l'adozione del software libero nella PA


Roma – Mentre al Senato si discute la proposta di legge del senatore Fiorello Cortiana per l’introduzione del software open source nella Pubblica Amministrazione, si accende sempre di più il dibattito fra sostenitori e detrattori del software aperto. Due posizioni riassunte, in massima parte, da due recenti interventi: quello della redazione di ” Software libero nella scuola ” e quello di Microsoft Italia .

Di seguito si riporta una lettera aperta che Antonio Bernardi, responsabile di Linuxdidattica.org, ha inviato alla Commissione Istruzione del Senato in replica alla memoria depositata pochi giorni fa da Microsoft.

“Al Preg.mo Presidente della VII Commissione, e p.c. ai Preg.mi Senatori della VII Commissione

Egregio Presidente Franco Asciutti, Le scrivo la presente per ribadire l’importanza dell’emendamento sottoriportato relativo all’alfabetizzazione nelle nuove tecnologie, soprattutto dopo la lettura del “documento Microsoft”( # ). Il predetto documento, infatti, nell’elencare i “Punti di forza” del software open source (software libero) ne omette due.

Il primo consiste nel fatto che il software libero, a differenza del software proprietario, permette l’assoluta libertà di copia, sia per l’insegnante che per l’allievo, più in generale per ogni utente. La libertà di copia del software corrisponde alla libertà di parola e di pensiero ed è a fondamento dello scambio della conoscenza. Ad esempio quando un insegnante spiega il teorema di Pitagora “esegue una copia” del teorema, quando lo applica ad un problema “esegue una copia”, ecc. Per il software, bene immateriale, vige lo stesso principio. Il predetto software, per sua natura, è rispettoso della proprietà intellettuale identificata nel diritto di autore, ed educa alla cultura della legalità combattendo la copia illegale del software. Il MIUR stesso, in un suo recente documento, afferma che si devono utilizzare “strumenti liberamente reperibili (- copiabili -) in rete o messi a disposizione gratuitamente dai produttori”. Faccio presente che il software proprietario “non è né gratuito né liberamente reperibile in rete, contrariamete al software libero”. Faccio altresì presente, Signor Presidente, che per la legge italiana se uno studente o un insegnante copia software proprietario, anche solo per eseguire delle esercitazioni didattiche, commette un reato punibile con l’arresto dai sei mesi ai tre anni di carcere!

Il secondo “Punto di forza” omesso è quello relativo al fatto che il software libero (open source) è rispettoso della libertà d’insegnamento. Infatti per l’insegnante delle (o con le) nuove tecnologie “il software” corrisponde al libro di testo. E’ cosa nota che, nella scuola pubblica, la scelta del libro di testo è competenza dei docenti (Collegio dei Docenti) come elemento del più ampio esercizio delle libertà d’insegnamento. Il software libero è rispettoso di questo principio, permettendo all’insegnante di scegliersi il software e il fornitore che più si adatta alle sue esigenze didattiche, senza alcuna imposizione o costrizione da parte del mercato. La stessa cosa non si può dire per il software proprietario monopolistico dove vi è un unico fornitore che decide il software da utilizzare secondo propri interessi, che, seppur legittimi, non sempre coincidono con quelli di una scuola pubblica. Per averne una prova basti considerare che la stessa Microsoft, nel documento in oggetto, si sostituisce arbitrariamente ai docenti, permettendosi di definire essa stessa i criteri di scelta del software – nella fattispecie “la diffusione nelle case”- sottraendo loro l’esercizio di un diritto costituzionale.

Già precedentemente La pregavo di voler tenere in considerazione il predetto emendamento Cortiana nelle decisioni della Commissione da Lei presieduta. Oggi, Signor Presidente, alla luce del “documento Microsoft”, quella preghiera appare ancor più attuale.

Distinti saluti
Antonio Bernardi (docente di informatica presso l’IPC Fabio Besta di Treviso)
http://linuxdidattica.org

—————————————–
Emendamento Atto Senato 1309

Articolo 1, comma 3, lettera c

Dopo “alfabetizzazione nelle tecnologie informatiche ” aggiungere “, con particolare attenzione per lo studio dei sistemi operativi e dei software cosiddetti “open source”, ovvero nei quali il codice sorgente è noto e modificabile, ai fini di incoraggiare e sviluppare le doti creative e per trasmettere l’etica della condivisione collettiva e pubblica delle invenzioni intellettuali.”

CORTIANA
—————————————–”

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    un pochino un paio di balle..
    due centimetri piu' largo altrettanto piu' lungo e piu' pesante di un terzo.se l'iPod sta nell'80 per cento delle tasche...questo solo nei tasconi della giaccae' un baule!
    • Anonimo scrive:
      Re: un pochino un paio di balle..
      - Scritto da: Larry in vacanza
      due centimetri piu' largo altrettanto piu'
      lungo e piu' pesante di un terzo.
      se l'iPod sta nell'80 per cento delle
      tasche...questo solo nei tasconi della
      giacca
      e' un baule!E mi pare che non costi neanche meno... quindi non vedo il vantaggio
  • Anonimo scrive:
    toh..che strano...
    ...un altra azienda che decide di copiare Apple, viste le foto del player di Toshiba è copiato pure male. Ora che all' Expo di New York Apple sembra che voglia fare uscire un aggiornamento in grado di far funzionare il gioiellino sotto Win al meglio consiglio ai possessori di pc di farci un pensiero perchè è una vera bomba (ovvio che col mio Titanium fa tutta un altra figura :))Saluti
  • Anonimo scrive:
    La storia si ripete
    Bisogna ammettere che per quanto concerne design e connessioni Apple è sempre un passo avanti. Tutti pronti a criticare le sue uscite in pubblico salvo poi iniziare subito a copiarle..
    • Anonimo scrive:
      Re: La storia si ripete
      - Scritto da: mac
      Bisogna ammettere che per quanto concerne
      design e connessioni Apple è sempre un passo
      avanti. Tutti pronti a criticare le sue
      uscite in pubblico salvo poi iniziare subito
      a copiarle..Vero. Pero' io mi compro il toshiba perche':-Ha l'HD che posso attaccare e gestire direttamente sul mio portatile-Si collega alla porta usb-fra un anno potro' metterci un HD piu' grande-costa di meno
      • Anonimo scrive:
        Re: La storia si ripete

        Vero.
        Pero' io mi compro il toshiba perche':
        -Ha l'HD che posso attaccare e gestire
        direttamente sul mio portatileAnche l'iPod (visto ieri: collegato ad un iBook 500/10)
        -Si collega alla porta usb
        -fra un anno potro' metterci un HD piu'
        grande
        -costa di menoCerto che costa meno: non hanno dovuto inventare nulla!!! E poi il Toshiba: si collega in Internet??? Riceve e-mail??? Fa da agenda telefonica??? Non credo proprio!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: La storia si ripete

          Certo che costa meno: non hanno dovuto
          inventare nulla!!! E poi il Toshiba: si
          collega in Internet??? Riceve e-mail??? Fa
          da agenda telefonica??? Non credo proprio!!!Perche' l'iPod fa tutte queste cose??giuro che non lo sapevo, se e' cosi' la storia cambia...
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia si ripete
            - Scritto da: iPuddu


            Certo che costa meno: non hanno dovuto

            inventare nulla!!! E poi il Toshiba: si

            collega in Internet??? Riceve e-mail??? Fa

            da agenda telefonica??? Non credo
            proprio!!!

            Perche' l'iPod fa tutte queste cose??
            giuro che non lo sapevo, se e' cosi' la
            storia cambia...Yes, Baby!!!Io no ho l'iPod ma conosco un mio parente (ahhh, se mi leggesse Spino), che lo usa esattamente anche per queste cose!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: La storia si ripete
        - Scritto da: iPuddu
        Pero' io mi compro il toshiba perche':
        -Si collega alla porta usbquale? quella 1.1 di serie? Auguri, per riempire il dischetto ci metti, se va bene, un 50-60 minuti
        -fra un anno potro' metterci un HD piu'
        grandeChe costera' come un lettore nuovo
  • Anonimo scrive:
    un pochino
    un pochino meno capiente, un pochino piu'pesante, un pochino piu`grande, ...un pochino simile a iPOD
    • Anonimo scrive:
      Re: un pochino
      peccato che l'ipod funziona solo se lo attacchi ad un mac !!o mi sbaglio ?
      • Anonimo scrive:
        Re: un pochino
        ti sbagli...purtroppo...:-))
      • Anonimo scrive:
        Re: un pochino
        - Scritto da: elPiotr
        peccato che l'ipod funziona solo se lo
        attacchi ad un mac !!
        o mi sbaglio ?E non solo, solo Apple nuovi!Io ho smesso di comprare Apple proprio per la considerazione che quest'ultima ha avuto neimiei confronti.Ovvero da quando Apple ha praticamente *sputato* sopra il mio vecchi iBook (senza firewire) producendo un dispositivo che si interfaccia solo con Mac e FirewireCome tutti gli utenti di iBook prime serie mi sono sentito preso per i fondelli da Apple.Ora sono felice possessore di un notebook con Linux.Addio Mela
        • Anonimo scrive:
          Re: un pochino
          - Scritto da: Bibo
          Come tutti gli utenti di iBook prime serie
          mi sono sentito preso per i fondelli da
          Apple.Preso per i fondelli?Guarda che la Apple non fa NO-PROFIT.Finchè c'è chi la sostiene la politica non cambia.E poi 'sto iPod non mi sembra un oggetto così indispensabile, dai...!Preferisco il mio vecchio walkman.
          • Anonimo scrive:
            Re: un pochino

            Preferisco il mio vecchio walkman.Che è notorio avere Hard Disk da 10 GB, funzionare da agenda telefonica e collegarsi in Internet come l'iPod!!!Guarda che iPod mica è solo un lettore... ma è dedicato a chi pensa diversamente.
          • Anonimo scrive:
            Re: un pochino

            Preferisco il mio vecchio walkman.Allora sei OT
        • Anonimo scrive:
          Re: un pochino
          - Scritto da: Bibo


          - Scritto da: elPiotr

          peccato che l'ipod funziona solo se lo

          attacchi ad un mac !!

          o mi sbaglio ?

          E non solo, solo Apple nuovi!
          Io ho smesso di comprare Apple proprio per
          la
          considerazione che quest'ultima ha avuto nei
          miei confronti.
          Ovvero da quando Apple ha praticamente
          *sputato*
          sopra il mio vecchi iBook (senza firewire)
          producendo un dispositivo che si interfaccia
          solo con Mac e Firewire
          Come tutti gli utenti di iBook prime serie
          mi sono sentito preso per i fondelli da
          Apple.
          Ora sono felice possessore di un notebook
          con Linux.

          Addio MelaQuando un prodotto non fa più al caso proprio lo si cambia. Se funzia ancora lo si tiene.Ora invece hai abbandonato la Leader dei portatili (con portatili che raggiungono le 3:30 ore di funzionamento continuo e il nuovo OS).. per cosa? Un contentino!
        • Anonimo scrive:
          Re: un pochino
          - Scritto da: Bibo


          - Scritto da: elPiotr

          peccato che l'ipod funziona solo se lo

          attacchi ad un mac !!

          o mi sbaglio ?

          E non solo, solo Apple nuovi!
          Io ho smesso di comprare Apple proprio per
          la
          considerazione che quest'ultima ha avuto nei
          miei confronti.
          Ovvero da quando Apple ha praticamente
          *sputato*
          sopra il mio vecchi iBook (senza firewire)
          producendo un dispositivo che si interfaccia
          solo con Mac e Firewire
          Come tutti gli utenti di iBook prime serie
          mi sono sentito preso per i fondelli da
          Apple.
          Ora sono felice possessore di un notebook
          con Linux.

          Addio MelaMa che ragionamento è questo?Allora io mi dovrei lamentare se il vecchio Performa 475 basato sulla vecchia architettura non supporta il system 9 perchè non ha un processore potente, ram a sufficienze e poco hard disk? ma per favore...A parte il fatto che chi compra un portatile dovrebbe rendersi conto che la sua espandibilità è minore rispetto a un tower da desktop....immagino ora col tuo nuovo portatile sarai + contento perchè ti permette di usare l'ipod....come se fosse `cosi indispensabile!
          • Anonimo scrive:
            Re: un pochino

            Ma che ragionamento è questo?Tanto c'ha linux, che gli frega?!!
          • Anonimo scrive:
            Re: un pochino
            - Scritto da: iPuddu


            Ma che ragionamento è questo?

            Tanto c'ha linux, che gli frega?!! è vero, con tutti quei programmi!
          • Anonimo scrive:
            Re: un pochino
            - Scritto da: marchet

            Tanto c'ha linux, che gli frega?!!
            è vero, con tutti quei programmi!Un cordiale FINITELA scritto da un iBook + Linux
          • Anonimo scrive:
            Re: un pochino
            - Scritto da: iPuddu


            Ma che ragionamento è questo?

            Tanto c'ha linux, che gli frega?!!Ma tu li leggi i post prima di rispondere cosi?allora vai a leggere per quale motivo ha criticato la apple....anzi no ti risparmio la fatica.."Ovvero da quando Apple ha praticamente *sputato* sopra il mio vecchi iBook (senza firewire) producendo un dispositivo che si interfaccia solo con Mac e FirewireCome tutti gli utenti di iBook prime serie mi sono sentito preso per i fondelli da Apple."Critica perchè il suo iBook non ha la firewire per l'Ipod..compra un notebook con linux e dell'ipod pomo della discordia nemmeno più l'ombra?ma non ha lasciato apple perchè ha prodotto "un dispositivo che si interfaccia solo con Mac e Firewire" e poi dopo aver cambiato del dispositivo in questione nemmeno una traccia? Evitarsi la spesa no eh....se è solo per linux allora cosa centra l'ipod? a parte che linux gira pure su mac...quindi ipuddu lascia perdere i tuoi post senza senso
          • Anonimo scrive:
            Re: un pochino

            quindi ipuddu lascia perdere i tuoi post
            senza sensonon hai capito... era ironico.... :(
      • Anonimo scrive:
        Re: un pochino
        http://www.ephpod.com/
        • Anonimo scrive:
          Re: un pochino
          l'unica necessità sono delle porte firewire ovviamente!ma non è un problema comprare una scheda se non sono in dotazione standard
      • Anonimo scrive:
        Re: un pochino
        - Scritto da: elPiotr
        peccato che l'ipod funziona solo se lo
        attacchi ad un mac !!
        o mi sbaglio ?Peccato eh? :-DDD Molto meglio un bel Pc compatibile...
      • Anonimo scrive:
        Re: un pochino
        - Scritto da: elPiotr
        peccato che l'ipod funziona solo se lo
        attacchi ad un mac !!
        o mi sbaglio ?Sbaglihttp://www.macitynet.it/macity/aA10349/index.shtml
      • Anonimo scrive:
        Re: un pochino
        - Scritto da: elPiotr
        peccato che l'ipod funziona solo se lo
        attacchi ad un mac !!
        o mi sbaglio ?Sbagli, comunque se anche avessi ragione sarebbe un buon motivo per comprare un Mac
Chiudi i commenti