Loquendo, la voce sintetica di Telecom

La nuova società si occuperà di realizzare infrastrutture di sintesi vocale, tecnologie dedicate alle imprese e alle applicazioni automatiche della voce artificiale
La nuova società si occuperà di realizzare infrastrutture di sintesi vocale, tecnologie dedicate alle imprese e alle applicazioni automatiche della voce artificiale


Roma – Telecom Italia Lab ha annunciato ieri la costituzione di “Loquendo”, società che si propone come specializzata nei servizi automatici basati su voce artificiale.

L’azienda porta con sé la tecnologia Voxnauta sviluppata in seno al CSELT, il centro ricerche e sviluppo di Telecom Italia, e altri sistemi pensati per le applicazioni di riconoscimento e sintesi vocale.

Il “cuore” dell’attività di Loquendo sarà la ricerca, la progettazione e la commercializzazione di piattaforme tecnologiche che permettono alle aziende di rendere disponibili in voce e su linea telefonica i contenuti delle proprie banche dati. La nuova società, in un primo momento, focalizzerà la propria attività sul mercato italiano, europeo e latinoamericano, sviluppando successivamente i propri servizi anche in altri Paesi.

Nucleo fondante delle attività di Loquendo sarà dunque la tecnologia Voxnauta, sistema pensato per “navigare su Internet con una telefonata” anche da cellulare, accorpando in un unico ambiente le tecnologie di sintesi e riconoscimento della voce sviluppate dal CSELT.

“Con Voxnauta – si legge in una nota – è possibile consultare in voce un qualunque sito Web realizzato nel linguaggio standard HTML, aprendo così nuove opportunità per l’offerta di applicazioni e servizi Internet anche a tutti coloro che non hanno a disposizione un PC, oppure sono in movimento. In Voxnauta l’utente ha a disposizione dei bookmarks vocali personalizzabili, che gli permettono un accesso immediato alle pagine Internet da lui più frequentemente utilizzate”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

30 01 2001
Link copiato negli appunti