L'orrore in un pixel bruciato

Un giovane lettore racconta di come ha investito i suoi fondi in un monitor LCD di fascia alta che, però, riservava una sorpresina davvero sgradita
Un giovane lettore racconta di come ha investito i suoi fondi in un monitor LCD di fascia alta che, però, riservava una sorpresina davvero sgradita


Roma – Gentile redazione di Punto Informatico, leggo da tantissimo tempo e ormai quotidianamente la vostra rivista. Mi soffermo spesso sulle lettere che vi mandando i miei colleghi lettori riguardo a problemi che incontrano in questo “pazzo” mondo dell’informatica. Ho sempre sperato di non seguire mai il loro esempio, di non trovarmi cioè nella posizione di scrivere dei problemi che sto avendo purtroppo ora io.

Premesso che ho 21 anni e che non posso permettermi di spendere molti soldi per il PC, ma che allo stesso tempo sono appassionato di computer da quando ero piccolo e specialmente di una periferica del computer: il monitor. Purtroppo ho sempre dovuto accontentarmi di monitor davvero orrendi, negli ultimi mesi però sono riuscito a conservarmi qualcosa e ieri ho “investito” in quello che credevo un fantastico monitor LCD.

Dopo infatti aver cercato quello che più mi soddisfacesse e che allo stesso tempo potessi permettermi ho deciso di prendere un Sony SDMHS95S… UNO SPETTACOLO…

Purtroppo però, una volta tornato a casa, sono stato subito preso dall’angoscia. Dopo aver speso piu di 400 euro (le vecchie 800 mila lire che per me equivalgono a mesi di sacrificio) mi accorgo che il mio monitor NUOVO ha un bel Pixel Difettoso.

Subito ho chiamato la Sony ma loro, appellandosi ad una legge, mi hanno detto che purtroppo solo se il mio monitor aveva piu di 8 pixel rotti lo avrebbero sostituito..

NON ho parole.. credevo di aver fatto un bell’acquisto di essere finalmente riuscito ad avere quello che volevo e invece ho solo un monitor che mentre vedo un film ha un bellissimo puntino verde che si vede.

Io non capisco perchè devo tenermi un prodotto che non soddisfa le mie richieste, anche perché leggo spesso la possibilità di recesso qualora il prodotto acquistato non soddisfi le richieste dell’acquirente. E’ come consentire ad una ditta di automobile di vendere una macchina nuova graffiata: anche se ci sono 6 graffi sul auto non fa niente, è considerata nuova.

Scusate lo sfogo ma mi piacerebbe che tutti coloro che si apprestano a prendere un monitor lcd facciano di tutto per vederlo acceso.

Vi ringrazio per la cortese attenzione

Cordiali Saluti,
Simone I.

Caro Simone
il problema che sollevi è il più comune cruccio di un acquirente di monitor LCD: ogni marca adotta politiche diverse ma più o meno tutte basano la possibilità di una sostituzione sulla quantità e sulla posizione dei pixel bruciati.
Non sempre è così: Asus da tempo sta estendendo la sua garanzia “Zero Bright Dot”, che porta alla sostituzione del monitor anche in presenza di un solo pixel difettoso.
Che in tutti gli altri casi sia il consumatore a dover fare le spese di una imperfezione di questo tipo credo la dica lunga sulla considerazione che leggi e produttori nutrono per l’utente finale.
Per concludere con un sorriso ti rimando a questa lettera : c’è anche chi, trovandosi nelle tue stesse condizioni, ha deciso di prenderla con una certa… filosofia.
Alla prossima, Lamb

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

22 06 2005
Link copiato negli appunti