Lotus 6, il lavoro dinamico secondo IBM

Rilasciata una versione totalmente rinnovata di Lotus e Domino, i celebri ambienti per la collaborazione e la condivisione della conoscenza in ambienti eterogenei


Segrate – IBM ha presentato la sua nuova suite di strumenti per il lavoro aziendale e di gruppo costituita da applicativi per la posta elettronica, l’e-learning, l’e-meeting, l’instant messaging e la cooperazione in team. Era dal 1999 che Big Blue non rilasciava una major release di Lotus Notes e Domino, un lasso di tempo – sostiene IBM – durante il quale l’economia legata al mercato dell’IT è notevolmente mutata: in particolare, oggi le aziende sono alla ricerca di soluzioni che le aiutino a tagliare i costi di possesso.

Big Blue ritiene che Lotus Notes e Domino 6, che rivaleggiano con l’accoppiata Outlook/Exchange di Microsoft, possano effettivamente andare incontro alle rinnovate esigenze aziendali riducendo anche drasticamente i costi tecnici e formativi e migliorando i metodi di lavoro legati alla collaborazione, alla selezione delle informazioni e alla condivisione delle esperienze e delle conoscenze con un occhio ben puntato sulla sicurezza.

“Oggi l’ambiente di lavoro è talmente dinamico da consentire ai dipendenti di collaborare in tempo reale indipendentemente dall’applicazione impiegata”, spiega Al Zollar, General Manager of Lotus Software di IBM. “Le nuove capacità di cooperazione annunciate oggi offriranno alle aziende e ai loro dipendenti la possibilità di svolgere più lavoro in meno tempo e con minori risorse, ottimizzando il ritorno sull’investimento”.

IBM spiega che Lotus Notes e Lotus Domino 6 incorporano nuove funzionalità anti-spamming e di sicurezza, tool di amministrazione migliorati, una nuova tecnologia di compressione dei dati e oltre un migliaio di modifiche al client che contribuiscono ad accrescere la produttività degli utenti finali.

La suite di IBM comprende Lotus Sametime 3, una soluzione di e-meeting e instant messaging che offre il supporto alle connessioni protette tra comunità di utenti e al protocollo SIP (Session Initiation Protocol), e Lotus QuickPlace 3, un’applicazione strettamente integrata con Sametime che consente agli utenti di sapere in ogni momento quando i loro colleghi sono online per avviare un e-meeting o una sessione di chat.

Lotus LearningSpace – Virtual Classroom è invece un sistema di e-learning che supporta la collaborazione in tempo reale tra studenti e insegnanti. Big Blue afferma che questo è il prodotto ideale per quelle aziende che devono formare frequentemente dipendenti, fornitori e business partner geograficamente lontani, su problematiche critiche quali normative di settore, aggiornamenti ai prodotti e trasformazioni commerciali.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ma come si fa?
    bello ok ... ma come si fa a mettere il messaggio singolo tipo icq full e non la sessione di chat tipo irc ? c'è un modo !?ciao e grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: ma come si fa?
      L'avere la history non aperta non puoi. Cmq puoi dirgli di chiudere la finestra del messaggio automaticamente, una volta che lo ha inviato.
  • Anonimo scrive:
    Peccato solo..
    ..che manchi la possibilità di modificare gli autoresponder per away e n/a...è una funzioncina che personalmente io uso moltissimo.
  • Anonimo scrive:
    Customizzare i colori.
    Ottima versione. L'unica cosa di cui sento la mancanza rispetto alla versione full e' la possibilita' di customizzare i colori. Quelli di default fanno a pugni col mio desktop preferito.
  • Anonimo scrive:
    Miranda http://miranda-icq.sourceforge.net/
    Free, Open Source, Leggerissimo.Con l'istallomatic il sito web ti genera un installer a seconda delle funzioni che vuoi cosi scarichi solo quello che serve.Rulez.
    • Anonimo scrive:
      Re: Miranda http://miranda-icq.sourceforge.net/
      ne ha di strada da fare ancora, e poi non supporta la contacl list sul web (se si mi spieghi come fare?)secondo me ICQ lite è un buon compromesso anche perché alla fine occupa + o - le stesse risorse di miranda quando è in esecuzione (sempre moolto meno di ICQ completo!)
      • Anonimo scrive:
        Re: Miranda http://miranda-icq.sourceforge.net/
        Anzi mi correggo: dal mio task manager risulta questo:Miranda icq, con 0 utenti, appena installato, un background custom e nessun plugin aggiuntivi caricati (che, non capisco perché vengono TUTTI caricati all'avvio anche quelli come l'history viewer che si potrebbe caricare solo quando invocato) 9.352 KBICQ Lite (con 197 utenti nella CL, lo sto usando mentre scrivo qui) 6.008 KBora, confrontando i due programmi, essendo tutti e 2 free e senza adware, io almeno scelgo quello + completo e compatibile e performante (anche perché non uso e non conosco nessuno che stia su MSN). Per la stessa ragione per cui sono passato da ICQ Pro ad ICQ Lite (inutile sprecare RAM per features non necessarie). Non oso pensare quanto possa occupare in RAM miranda se uno inizia a caricare history viewer e enhancement vari (visto che il programma in versione base è effettivamente un po' scarno e approssimativo sotto molti aspetti)Peccato perché anche se limitatamente il look and feel di miranda poteva essere customizzato. Quello di ICQ Lite no (speiamo in un ICQ Plus Lite in futuro...).
        • Anonimo scrive:
          Re: Miranda http://miranda-icq.sourceforge.net/

          ora, confrontando i due programmi, essendo
          tutti e 2 free e senza adware,Se dici cosi' sembra che la licenza sia la stessamentre ICQ lite e' freeware invece Miranda ICQe' sotto GPL e quindi ne puoi avere i sorgentiecc eccPer quanto a te non interessi ho volutopuntualizzare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Miranda http://miranda-icq.sourceforge.net/
            Non chiedetemi che cavolo sia successo,sono innocente.Ok quasi, ho pigiato "invia" 2 volte ma solo 2!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Miranda http://miranda-icq.sourceforge.net/
            Ci crediamo tutti!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Miranda http://miranda-icq.sourceforge.net/
          2124 KB con quattro finestre utente aperte per la chat e 500 KB quando è chiuso nel systray. Ecco quanto mi succhia Miranda... siamo un po' lontani dalle tue cifre, mi pare. Ed ho installato un po' di plug-in
          • Anonimo scrive:
            Re: Miranda http://miranda-icq.sourceforge.net/

            2124 KB con quattro finestre utente aperte
            per la chat e 500 KB quando è chiuso nel
            systray. Ecco quanto mi succhia Miranda...
            siamo un po' lontani dalle tue cifre, mi
            pare. Ed ho installato un po' di plug-ina parte che la memoria in windows va calcolata come mem usage + VM size, ovvero memoria fisica+memoria virtuale...comunque il discorso e' che miranda alla fine e' ottimo per chi vuole usare icq, usando un client molto molto, ma molto leggero e soprattutto semplice!poche opzioni, due settaggi e vai.. e lo scarichi bene anche a 56kciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Miranda http://miranda-icq.sourceforge.net/
            ok, hai ragione tu il task manager di XP si buca allora...okkio che è uno dei pochi (forse anche quello di win 2000 con l'ultimo service pack) che riporta correttamente il footprint dei programmi (che come dovresti sapere non sono dai solo dalla dimensione del programma ma anche da tutte le DLL (specie quelle di sistema) che il programma carica nel suo spazio di memoria...)cmq ho avuto a che fare con amici che dicevano di giocare a Q3 coi dettagli al massimo con un P233 MMX e una TNT, quindi non sono nuovo a uscite di tipo "fallico" in ambito informatico.Sei invitato a casa mia, cena gratis, così ti faccio vedere quanto mi occupa miranda "live", così almeno ci credi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Miranda http://miranda-icq.sourceforge.net/
            ovviamente la risoluzione che il mio amico sosteneva di usare era la 1280x1024L'ho chiarito perché vista la lameraggine di certa gente mi sarebbero venuti a dire che era possibile (tipo a 640x480)...ah, ultimo appunto polemico:se miranda non era open source ma semplicemente free non mi venivate a sparare cazzate tipo il fatto che occupi 2MB di ram.... (cosa che NON può fare alcun programma utilizzi la rete in Win32, il manifest di XP e tutte le altre DLL necessarie (come il multimedia) ad un programma di una certa complessità come miranda). Basterebbe anche solo vedere le dimensioni fisiche delle DLL coinvolte :)poi chi è che fa FUD?
  • Anonimo scrive:
    Buona idea e aggiungerei....
    per chi vuole qualcosa di simile ma sotto licenza gplc'e' Miranda ICQ (carcare su google).Io lo uso su W98 e funziona bene.
Chiudi i commenti