L'SMS nuoce alla salute?

Sembra di sì, secondo un'autorevole comunità di fisioterapisti britannici. Mettono in guardia gli utenti dall'utilizzo eccessivo dei messaggini e propongono una guida per non correre rischi

Roma – Anche la tecnologia può avere la sua parte di responsabilità nel causare alcune patologie che in alcuni casi vengono riconosciute come malattie professionali. Ma se, ad esempio, l’uso del mouse può dare un notevole contributo a scatenare la sindrome del tunnel carpale, non altrettanto – almeno ad oggi – si può dire dei disturbi provocati da un utilizzo intensivo degli SMS. Secondo alcune ricerche possono tuttavia rivelarsi ugualmente pericolosi.

Stando a quanto emerge dagli studi pubblicati da The Chartered Society of Physiotherapy ( CSP ), sono in aumento tra i giovani i disturbi derivanti da un utilizzo intensivo degli SMS, o meglio delle tastiere dei telefonini su cui le dita volano a scrivere messaggi di testo: su un campione di 177 utenti di età compresa tra i 16 e i 24 anni la percentuale di utilizzo di questo sistema di comunicazione è piuttosto elevato e il 34 per cento ha ammesso di inviare almeno 20 SMS al giorno.

Una quantità considerevole, che rende felici e contenti gli operatori di telefonia, ma che alla lunga può portare – osservano dalla CSP – “disagi motori” a mani e polsi, ma anche a braccia, collo e spalle. Bronwyn Clifford, portavoce dell’organizzazione, spiega che i telefoni cellulari non sono pensati ergonomicamente per scrivere molto e “scrivere troppi messaggi di testo può causare dolori e gonfiori dei tendini alla base di pollice e polso”.

La CSP ha così pensato di pubblicare un piccolo vademecum per i digitatori compulsivi di SMS, con l’auspicio che questi utenti possano continuare la propria abitudine comunicativa senza complicazioni per la propria salute. La guida contiene consigli su come maneggiare il telefonino (meglio se posto di fronte al viso dell’utente), mantenendo le mani – da utilizzare entrambe – vicine al corpo e su come fare esercizi di stretching alle dita.

E chi dovesse trovare giovamento in questa nuovo tipo di attività fisica, può sempre cimentarsi in una competizione di scrittura veloce di SMS e vincere un bel gruzzolo .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti