Lutto nazionale per la rete in Cina

Le autorità hanno imposto lo stop alle attività di intrattenimento. Le pagine web si tingono di colori spenti, mentre i netizen si attivano per far fluire solidarietà e informazioni. Con l'avallo di Pechino

Roma – Sulle pagine web che ordinariamente sprizzano colore, che ospitano animazioni e inviti sgargianti rivolti ai netizen campeggiano ora stringhe di testo nere, sono fitte di notizie, ricordano ai cittadini della rete cinesi di piangere le vittime del devastante terremoto che ha investito le regioni del sudovest della Repubblica Popolare.

Sina.com Sono momenti di lutto nazionale e Pechino ha imposto ai cittadini lo stop all’intrattenimento per tre giorni. Non sono solo i media tradizionali ad essere coinvolti dal provvedimento: le autorità hanno richiesto che anche la rete si vestisse a lutto, che moderasse i toni, che il divertimento lasciasse spazio all’informazione e alla raccolta di aiuti.

È così che, fra i borbottii della rete occidentale, i siti di news limitano i propri contenuti alle sole notizie, che portali quali Sina.com si tingono di colori spenti, assumono il ruolo di testate giornalistiche, sensibilizzano i cittadini, invitano a raccogliere fondi e aiuti per le popolazioni che stanno vivendo la tragedia e dovranno prepararsi alla ricostruzione. Anche i siti di video sharing si stanno trasformando in archivi di testimonianze e di documenti : Youku ospita in home page clip in cui sono rappresentati i salvataggi, le storie di successo dei soccorritori, i messaggi di incoraggiamento delle autorità; Toudou ha sotterrato oltre il search i materiali festosi, i video divertenti, e ha dedicato un canale alla memoria delle vittime. Anche il gaming in questi tre giorni sarà un’attività inopportuna: The9 , operatore cinese di World of Warcraft, di mondi virtuali e di MMORPG, ha sospeso i lavori e solo dal 22 maggio i gamer potranno riprendere a sfidarsi, ad accumulare punti e abilità.

Le pagine web ospitano inoltre la possibilità di concretizzare la solidarietà : si raccolgono donazioni e aiuti, causa alla quale aderiscono anche aziende come Foxconn , colosso taiwanese produttore di iPhone, i cui rapporti con la Cina sono da tempo più che travagliati. Ad agevolare la solidarietà, anche Google: oltre alla rivisitazione delle home page in diverse localizzazioni, sono numerose le iniziative messe in campo dal colosso di Mountain View, sfruttando gli strumenti di cui dispone. Dallo spazio per le donazioni ad un motore di ricerca per rintracciare familiari con cui non ci si riesce a mettere in contatto, dagli annunci solidali per aumentare la visibilità degli strumenti messi a disposizione passando per un layer di Google Maps con il quale raggranellare informazioni utili relative ai soccorsi, ai punti di raccolta, all’affastellarsi degli eventi. Ma Google non è che una delle aziende che ha dato il via a servizi straordinari dedicati alle popolazioni sconquassate dal terremoto: il servizio di community e instant messaging QQ consente di esprimere il proprio cordoglio inviando ai propri contatti candele e coccarde in memoria delle vittime.

Operazioni di salvataggio Ma il devastante terremoto è l’argomento che domina anche sui media grassroot : ospitano proposte di raccolta fondi e foto del disastro , ospitano gruppi di preghiera e smentite alle notizie trasmesse dai media di stato. Pechino nel frattempo sembra tollerare il diffondersi di notizie e testimonianze emerse dal basso e sembra incoraggiare lo scambio di informazioni tra i cittadini e tra i netizen e i media tradizionali: “Si sta sviluppando un flusso di informazioni abbastanza libero – ha spiegato Xiao Qiang, docente di giornalismo presso l’università di Berkeley – non mi spingo a dire che lo stato è trasparente, ma posso riconoscere che c’è meno censura”.

Il docente ritiene che Pechino abbia imparato dalla lezione dei disordini in Tibet che censurare la rete non innesca che l’ulteriore diffusione delle informazioni su scala globale. Ma c’è chi segnala che Pechino potrebbe avere in serbo una strategia di controllo per i propri cittadini: denominato Scudo Dorato , il progetto delle autorità della Repubblica Popolare mira a istituire un regime di sorveglianza pervasiva, un monitoraggio ubiquo capace di permeare la quotidianità dei cittadini, dentro e fuori dalla rete.

Gaia Bottà

( fonte immagine )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • BlackLukes scrive:
    Italiano? si, solo di nazionalità
    Inutile essere fieri di sentirsi italiani, come alcuni puristi penserebbero leggendo queste notizie. Capasso ha sfruttato gli Stati Uniti come trampolino per il successo, in un paese dove la meritocrazia è alla base di tutto. Tanto di cappello allo scienziato, che ha saputo dire no ad un paese dove la ricerca è anch'essa vittima di fenomeni di raccomandazione e stipendi minimi.Indipendentemente dalle ricerche che ha fatto, io stimo Capasso per la scelta che ha fatto.
  • jepessen scrive:
    Lughezze d'onda
    Allora c'è qualcosa che non va. L'infrarosso ha una lunghezza d'onda che parte da 700 nanometri, più o meno, quindi 0.7 micron, cui corrisponde una frequenza c/l dell'ordine dei terahertz.
    • Rex1997 scrive:
      Re: Lughezze d'onda
      - Scritto da: jepessen
      Allora c'è qualcosa che non va. L'infrarosso ha
      una lunghezza d'onda che parte da 700 nanometri,
      più o meno, quindi 0.7 micron, cui corrisponde
      una frequenza c/l dell'ordine dei
      terahertz.Qualcosa non torna...Dato che 1Angstrom=0.1nanometro le lunghezze d'onda indicate ovvero da 30 a 300Angstrom corrispondono a lunghezze d'onda tra i 3 e i 30 nanometri cui corrispondono frequenze tra 10000 e 1000 THz, ovvero frequenze ben maggiori di 5THz...per di più nello spettro estremo degli ultravioletti... :$La frequenza di 5THz corrisponde ad una lunghezza d'onda di 0,06 millimetri, ovvero lunghezze d'onda di 10 alla +6 volte più grandi...Forse usare unità di misure non in uso nel S.I. non è molto indicato visto che possono indurre facilmente in confusione... ;) :$Ricordarsi male formule e definizioni non aiuta...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 maggio 2008 23.25-----------------------------------------------------------
  • Settanta scrive:
    Idea Alternativa!
    ..altro che Tricorder.. altro che sicurezza negli aereoporti..i raggi T attraversano la stoffa?l'apparecchio è in grado di ricostruire immagini come output? Uhmmm... intravvedo un altro business... (ehehehe) http://tinyurl.com/5xg2zf
    • Calibano scrive:
      Re: Idea Alternativa!
      - Scritto da: Settanta
      ..altro che Tricorder.. altro che sicurezza negli
      aereoporti..
      i raggi T attraversano la stoffa?
      l'apparecchio è in grado di ricostruire immagini
      come output?

      Uhmmm... intravvedo un altro business...
      (ehehehe)
      http://tinyurl.com/5xg2zfAhahahahah... gia'... finalmente usciranno per davvero quei famigerati "occhialini a raggi X" che andavano a ruba negli anni de'"L'intrepido"
  • asd scrive:
    L emigliori menti italiane scappano
    E rimangono solo i fessi, gande italia che non investe
    • 1977 scrive:
      Re: L emigliori menti italiane scappano
      - Scritto da: asd
      E rimangono solo i fessi, gande italia che non
      investeTu dove abiti?
      • Joliet Jake scrive:
        Re: L emigliori menti italiane scappano
        - Scritto da: 1977
        - Scritto da: asd

        E rimangono solo i fessi, gande italia che non

        investe

        Tu dove abiti?Non so lui. Io all'estero. :D
    • Calibano scrive:
      Re: L emigliori menti italiane scappano
      - Scritto da: asd
      E rimangono solo i fessi, gande italia che non
      investePurtroppo hai usato il tempo sbagliato.Non scappano... sono gia' scappate da anni!Bye bye!!! (vi faccio ciao con la manina!)
  • paolo petrini scrive:
    Errore
    le lunghezze d'onda sono 30-300 micron
    • bucc scrive:
      Re: Errore
      confermo
      • HotEngine scrive:
        Re: Errore
        Assolutamente no. I micron coprono le frequenze dei MegaHertz (micro=10^-6) ... I Tera è il prefisso che equivale a 10^12
        • Rex1997 scrive:
          Re: Errore
          - Scritto da: HotEngine
          Assolutamente no. I micron coprono le frequenze
          dei MegaHertz (micro=10^-6) ... I Tera è il
          prefisso che equivale a
          10^12Ehm... guarda che alla frequenza di 1MHz la lunghezza d'onda è pari a 150 metri...Alla lunghezza d'onda di 1 micrometro corrisponde una frequenza di 150THz.(geek) La lunghezza d'onda si calcola come l=c/(2f)dove l è la lunghezza d'onda espressa in metri, c è la velocità della luce espressa in m/s e f la frequenza espressa in Hz
          • PseudoFisic o scrive:
            Re: Errore
            ehm, forse sbaglio, ma non era velocità_onda = frequenza * lunghezza_onda? Così non calcoli la semi lunghezza d'onda?
          • Rex1997 scrive:
            Re: Errore
            - Scritto da: PseudoFisic o
            ehm, forse sbaglio, ma non era velocità_onda =
            frequenza * lunghezza_onda? Così non calcoli la
            semi lunghezza
            d'onda?Ooops...(anonimo)(anonimo)corretto, la formula indicata serve a trovare la lunghezza del filo cui si ha risonanza con ventre di corrente...per cui ad 1MHz la lunghezza d'onda è di 300m.
          • HotEngine scrive:
            Re: Errore
            - Scritto da: Rex1997
            Ehm... guarda che alla frequenza di 1MHz la
            lunghezza d'onda è pari a 150
            metri...Ehheheh... C'hai ragione (a parte che sono 300 mt come hai specificato più avanti). Ho preso lucciole per lanterne perchè stavo pensando chissà perchè al *periodo* della frequenza che vale 1/f (ma che è espresso in unità di tempo e non di lunghezza)...
  • Enjoy with Us scrive:
    Che capacita' di risoluzione?
    Se la risoluzione fosse elevata potrebbe mandare in soffitta Tc e RMN chissa....
  • Den Lord Troll scrive:
    Dopo l'Armaggedon...
    ...queste cose si vedranno in itaGlia [ah no bananaland]ma ad ogni popolo i giusti governanti (e vale anche per noi, fate mea-culpa grazie)
    • Gauss scrive:
      Re: Dopo l'Armaggedon...
      la tendenza di ergersi al di fuori della massa beota, sputando sul popolo e il paese in cui vive la dice tutta sul perchè questo paese è alla canna del gas!Il bello è che il 90% degli itaGLiani dice le tue stesse cose, e se ci pensi bene porta a riconsiderare il concetto di Itaglia...è come se non esistesse, formata da gente che parla come se fossero Svizzeri o Tedeschi...mi chiedo allora chi sono quegli itaGLiani a cui ti riferisci? Parlate tutti come se fosse colpa di questo popolo, come se voi non ne facciate parte! forse il mea culpa è meglio che inizi a farlo te!
Chiudi i commenti