Lytro, l'autofocus a ferro e fuoco

Una startup statunitense si dice convinta di poter rivoluzionare la fotografia grazie a una tecnologia di scatto innovativa. Che "cattura" tutti i piani di luce di una scena e permette una messa a fuoco a posteriori

Roma – C’è chi l’ha già definita come la potenziale evoluzione tecnologica della fotografia più importante dal 1800 a oggi: Lytro , società californiana che ha raccolto 50 milioni di dollari in investimenti tramite capitali di ventura, ha realizzato un nuovo tipo di fotocamera digitale in grado di comporre scatti “multi-focus”, dove l’utente può scegliere con comodo quale parte della scena evidenziare.

La nuova fotocamera di Lytro non ha bisogno di messa a fuoco : lo scatto cattura ogni piano della scena tridimensionale inquadrata dall’obiettivo, ritenendo tutte le proprietà luminose dei soggetti fotografati in un dato momento.

Il risultato finale può essere adattato alle necessità o all’esigenze dell’utente , che avrà così la possibilità di scegliere di mettere a fuoco un oggetto in primo piano o uno sullo sfondo senza preoccuparsi di dover fare una scelta ultimativa al momento dello scatto.

Particolarmente entusiasta della tecnologia sviluppata da Lytro si mostra l’invesitore Ben Horowitz, che sul suo blog esalta le sue potenzialità per il professionista ma soprattutto per l’amatore della fotografia: “La fotografia convenzionale non cattura realmente il momento – scrive Horowitz – Essa cattura un angolo, un set di luce, e un focus del momento”.

I professionisti hanno il vantaggio di saper scegliere “le parti migliori di quel momento”, ma Lytro va ben oltre quello che sin qui stato il confine invalicabile della tecnica fotografia: grazie alla nuova tecnologia della società “sei in grado di catturare realmente l’attimo o almeno tutta la luce che rappresenta visivamente quell’attimo, dice Horowitz”.

Lytro prevede di mettere in commercio la nuova fotocamera entro quest’anno, mentre restano aleatorie le indicazioni sull’eventuale prezzo del dispositivo – le prime stime parlano di un limite massimo di 10mila dollari a fotocamera.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Incubo Notturno scrive:
    Peccato
    12 pagine di lavoro e neanche un commento. Immagino non ci sia niente da trollare.Scherzi a parte, l'articolo era interessante, ma se può interessare il feedback, mi sarebbe piaciuto che nei grafici ci fosse anche una 560 non OC, per vedere meglio gli effetti pratici di questi OC, e confrontandoli con una scheda "normale", non solo fra loro.
    • Dinox PC scrive:
      Re: Peccato
      Volevamo mettere a paragone solo le quattro soluzioni citate, anche se tutto sommato un modello "zero OC" ci sarebbe stato bene.
    • ruppolo scrive:
      Re: Peccato
      - Scritto da: Incubo Notturno
      12 pagine di lavoro e neanche un commento.
      Immagino non ci sia niente da
      trollare.Forse il mito del clock è finito 10 anni fa?Un commento comunque lo faccio io: 300 Watt per una scheda video sono un insulto all'ecologia e alle risorse energetiche del nostro pianeta. Almeno servissero per qualcosa di utile... ma per giocare! Puah!
      • ciccio pasticcio quello vero scrive:
        Re: Peccato
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Incubo Notturno

        12 pagine di lavoro e neanche un commento.

        Immagino non ci sia niente da

        trollare.

        Forse il mito del clock è finito 10 anni fa?

        Un commento comunque lo faccio io: 300 Watt per
        una scheda video sono un insulto all'ecologia e
        alle risorse energetiche del nostro pianeta.
        Almeno servissero per qualcosa di utile... ma per
        giocare!
        Puah!come al solito non hai capito nulla, e parli di cose che non capisci.i 300 watt sono dell'intero sistema, non della scheda grafica. E giocare è sicuramente più utile che trollare in P.I.. di solito di viene meglio, però.riguardo all'articolo: ottimo, soprattutto ora che è uscita la patch dx11 per Crysis2.. quasi quasi mando in pensione la mia modesta GTX260 :)
        • Dinox PC scrive:
          Re: Peccato
          Si vero, solo che quando è uscita avevamo già finito i test. I prossimi li faremo sicuramente con la patch DX11
      • CastigaTrol l scrive:
        Re: Peccato
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Incubo Notturno

        12 pagine di lavoro e neanche un commento.

        Immagino non ci sia niente da

        trollare.

        Forse il mito del clock è finito 10 anni fa?

        Un commento comunque lo faccio io: 300 Watt per
        una scheda video sono un insulto all'ecologia e
        alle risorse energetiche del nostro pianeta.
        Almeno servissero per qualcosa di utile... ma per
        giocare!
        Puah!Rosiki perchè aull'eppol non si gioca, eh??Ahahahahahahahahahahahahaha
Chiudi i commenti