Ma quale spam? Quella è Entropia

Aumenta la diffusione di un particolare tipo di comunicazione, quella in cui il mittente non ha alcun interesse a sapere se l'email viene ricevuta o meno. Mica è spam, è devoluzione elettronica

Roma – Caro Punto Informatico, la nostra ditta possiede un dominio e gli indirizzi di posta sono gestiti da noi, pertanto ho potuto impostare delle piccole regole per la gestione degli “errori sul destinatario”: una risposta automatica (una sola volta per ogni mittente, al mese, in caso di errori ripetuti) che avvisa chi ha inviato l’e-mail dell’errore (proponendo l’indirizzo generico istituzionale, già “schermato” per lo spamming massivo inevitabile – data la sua esposizione sul sito) e l’inoltro ad un indirizzo-contenitore al postmaster.

Spessissimo si tratta di spamming che si sciacqua via senza problemi, la mattina, bevendo il primo caffé; ma ultimamente noto che arrivano svariate newsletter ad indirizzi “tirati ad indovinare”, simulando iniziali e cognomi di persone che lavorano nella nostra ditta o altre combinazioni abbastanza probabili e tuttavia non esistenti.

Le persone a cui tentano di arrivare (ma è evidente che nessuno ha chiesto a questi signori di avere le loro newsletter) non solo non hanno quegli indirizzi, ma non hanno ALCUN indirizzo, non usano affatto alcun tipo di elaboratore elettronico più complicato di una calcolatrice del Dixan.

Ma non è la pratica opt-out in sé, in questo caso, a disturbarmi. Il problema è che questi signori ricevono un feedback negativo e se ne fregano. Dato che si tratta di una newsletter e non del solito “penis enlarger”, “university diplomas”, “make $”, o “golosonadelsesso.coz”, ma di aziende che si dicono serie, che forniscono dei servizi, portali di informazione d’impresa o di settori specifici… sapere che *stai sbagliando indirizzo* dovrebbe interessarti, supponevo.

Vedere che ti viene segnalato con chiarezza, dovrebbe indurti a smetterla, per prima cosa – e a cercare quale sia (se esiste) l’indirizzo corretto della persona: telefoni, me lo chiedi, mi chiedi se voglio, e poi prosegui.

Sembra assurdo, ma è chiaro che stanno tentando di inviare mail a persone con le quali hanno avuto contatti diretti, per tanto sarebbe bastato chieder loro che indirizzo di posta avessero o comunque a quale indirizzare i loro invii.

In determinati casi mi sono preso la libertà di rispondere direttamente suggerendo l’indirizzo corretto, per i destinatari esistenti: niente neanche in quel caso. Ma allora a questi signori, interessa raggiungere i clienti o il loro spasso nella vita è aumentare l’entropia?

Lettera firmata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Unarisposta pertutti scrive:
    Laboratori di recupero dati
    Io proporrei di rivolgersi, nel caso le soluzioni software non siano praticabili, a laboratori specializzati, a persone in grado di diagnosticare e riparare i danni subiti dai nostri hard disk 'defunti'. L'esperienza del recupero dati in camera chiara, sia pure a volte costosa, risulta certo in grado di garantire risultati affidabili e sostanziosi. Affidarsi per un preventivo gratuito ad un laboratorio quale quello che si trova su questo sito: http://www.recuperodatipersi.it non pare proprio essere una cattiva idea.
    • krane scrive:
      Re: Laboratori di recupero dati
      - Scritto da: Unarisposta pertutti
      Io proporrei di rivolgersi, nel caso le soluzioni
      software non siano praticabili, a laboratori
      specializzati, a persone in grado di
      diagnosticare e riparare i danni subiti dai
      nostri hard disk 'defunti'. L'esperienza del
      recupero dati in camera chiara, sia pure a volte
      costosa, risulta certo in grado di garantire
      risultati affidabili e sostanziosi. Affidarsi per
      un preventivo gratuito ad un laboratorio quale
      quello che si trova su questo sito:
      http://www.recuperodatpersi.it non pare proprio
      essere una cattiva idea.No no chiunque ma non quelli, gente del genere non merita assolutamente, meglio rivolgersi ad altri...
  • Paolo Taiani scrive:
    hard disk rotti sempre più frequenti
    Da statistiche fatte da laboratori di assistenza hard disk, circa il 10% degli hard disk esce dalla fabbrica già con gravi problemi ai settori e destinati a fallire operativamente entro le prime settimane di utilizzo.Se volete più informazioni date un occhiata al mio blog:http://recoveryitalia.blogspot.com
  • tsolutionsitc scrive:
    Assistenza HP, una delusione?
    Allibito ed esterefatto stamattina quando l'assistenza hp si è mostrata insensibile e assolutamente insofferente del problema di assistenza creatosi.In sintesi:- 24 Agosto, predisposto il ritiro del portatile HP Pavilion con il chiarimento che sarebbe servito per dei corsi fuori sede del docente.- dal 28 all'8 settembre, mai una tesi identica sostenuta fra gli operatori dell'assistenza HP, "siamo in attesa del pezzo", "il pezzo è arrivato", poi "il pezzo non è ancora arrivato", "ci vuole tempo per montarlo"11 settembre, alla richiesta di restituzione del computer nella situazione in cui si trovava (non riparato), hanno quasi ringraziato invece di scusarsi, possibile?Devo credere essere questa l'assistenza HP?Fatto:Computer HP Pavilion con hard disk da 100 Giga danneggiato ed ancora coperto da garanziaNumero di pratica: HP060824S032Dott. Otello CarrieriResponsabile RCA Microsoft OfficeProvincia di Materatsolutionsitc@hotmail.com-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 settembre 2006 14.11-----------------------------------------------------------
  • DVDISCOUNTONE scrive:
    HARD DISK HITACHI TRAVLSTAR 7K60 AIUTO..
    SALVE COMPLIMENTI PER IL VS UTILISSIMO SITO,HO LETTO LE VARIE LETTERE SCRITTE NEL VS FORUM RIGUARDO HD ROTTI PREMATURAMENTE ,VOLEVO ESPORVI IL MIO CASO. IL MIO EX HD UNA NUOVISSIMA E COSTOSISSIMA UNITA 2,5'' DA 7200RPM COMPRATO DA ME CIRCA 1ANNO FA DOVEVA ESSERE LA PUNTA DI DIAMANTE DELLE MIE APPLICAZIONI MULTIMEDIALI DATO CHE AVEVO UNA VECCHIA UNITA' DA 4200RPM, UN BEL GIORNO SI E INSPIEGABILMENTE ROTTO NON HO ANCORA CAPITO LA CAUSA.RIAVVIO IL NOTEBOOK E TAC!!!NN SI AVVIA RIPROVO E SENTO CHE ''NN SONO UN'ESPERTO'' LA TESTINA NN TORNA IN SEDE FACENDO UN LEGGERO E CONTINUO RUMUORE .IL PUNTO E ; LA HITACHI DEVE CAMBIARMI A SUE SPESE IL MIO HD CHE DOVREBBE AVERE 3 ANNI DI GARANZIA...COME MI DEVO MUOVERE......GRAZIE PER LA RISP SALVE
  • Anonimo scrive:
    Re: Hard disk rotto e garanzie
    Queste sono tipiche paraculate italiane, il bello è che è pieno di deficienti che per interessi o stupidità appoggiano le "furbate" di queste case produttrici...2 anni di garanzia dovrebbe essere se appunto non si denotano gravi segni di manomissione o danneggiamento, liquidi etc... Tutto il resto è opinabile.E' l'Italia delle ambiguità, creata ad hoc per far fare soldi agli avvocati e soprattutto per sottomettere i deboli dal sistema...Aldilà del fatto che la normativa è europea, in genere nel nostro paese si afferma esista la miglior giurisdizione (sulla carta)...Il miglior sistema è quello che funziona, non quello con ante leggi che si contraddicono e soggette a mille interpretazioni a proprio piacimento/interesse...
  • Anonimo scrive:
    Re: Hard disk rotto e garanzie
    In Italia pur di non pagare se le inventano tutte.....Qui in America del nord tali problemi non persistono ma la garanzia ufficiale e' di un anno.Qui probabilmente si fidano piu' del cliente mentre in Italia danno per scontanto che il cliente voglia imbrogliare.....
  • Anonimo scrive:
    I bei tempi di Compaq
    finche' non e' stata fagocitata completamente da HP o almeno fino al 2003 Compaq dava 2 anni di garanzia senza nessun tipo di problema e senza estensioni di garanzia.
  • Anonimo scrive:
    Re: Hard disk rotto e garanzie
    Come sempre, per azzittire il singolo lo si accontenta e si usano frasi di circostanza.La verità è che Dell, come tutti gli altri, semplicemente rifiutano la garanzia pur sapendo che i componenti erano difettosi dall'inizio. Purtroppo la legge è dalla loro e possono farlo, ma se avessero davvero a cuore i loro clienti come dicono, dovrebbero far valere la garanzia senza tanti problemi...prima o poi il portatile andrà cambiato, e ricevendo atteggiamenti "strafottenti" di sicuro saremo portati a cambiare produttore.
  • GraMMinI2000 scrive:
    Re: Hard disk rotto e garanzie
    Ci credo che il responsabile di Dell abbia optato per la riparazione in garanzia, quello che stavano facendo era illegale.RIPETO ILLEGALE, e non solo nei confronti della legge italiana (Decreto Legislativo 2 febbraio 2002, n. 24), ma anche nei confronti di una direttiva comunitaria (1999/44/CE).Per quello che riguarda le garanzie sui prodotti esistono delle direttive e delle leggi chiare.Per risolvere ogni dubbio consiglio a tutti di andarsi a leggere questa pagina della Adiconsum:http://www.adiconsum.it/Dossier/Commercio/Garanzia/Garanzia.shtmlQuindi il consumatore ha sempre diritto a 2 anni di garanzia.Tutti le altre forme di restrizione per la legge sono nulle.Consiglio a tutti di leggersi anche i documenti ai seguenti link:http://europa.eu.int/eur-lex/pri/it/oj/dat/1999/l_171/l_17119990707it00120016.pdfhttp://www.adiconsum.it/Dossier/Auto/Garanzia/Documenti/Decreto%20Legislativo%202.2.2002%20n%B0%2024.pdfBisogna leggere esattamente il decreto ai seguenti paragrafi:- 1519-sexies (Termini)- 1519-octies (Carattere imperativo delle disposizioni)Meditate gente, meditate.--Solo due cose sono infinite. L'universo e la stupidità umana. (Albert Einstein)
  • Anonimo scrive:
    dell fa la furbetta
    dell ha fatto una sostituzione eccezionale, secondo me era d'obbligo la sostituzione!l'utente ha spiegato la causa del danno ed ha dimostrato giustamente che le cause sono all'origine della produzione del prodotto!quindi dell suca!
  • Anonimo scrive:
    IMPORTANTE per i nostri diritti
    Far valere la garanziaLa "Garanzia europea di conformità sui prodotti" c'è da tempo, ma per molti è ancora una illustre sconosciuta. Non tutti i negozianti e non tutti consumatori sanno che chi vende prodotti di consumo è obbligato a fornire, a sue spese, una garanzia di due anni.Se il bene acquistato ha qualche difetto, il consumatore può pretendere la riparazione, la sostituzione e eventualmente la riduzione del prezzo o, in casi in cui nessun'altra soluzione è possibile, la risoluzione del contratto, cioè restituire il prodotto e riavere indietro quanto pagato. È importante sapere come far valere la garanzia. Garanzia legale del venditore Garanzia commerciale del produttore Come agireGaranzia legale del venditoreÈ importante comunque tenere presente che, per legge, chi è tenuto a fornire la garanzia è il venditore, non il produttore. Insomma, avete il diritto di trattare il problema soltanto con il negoziante, che poi potrà a sua volta rivalersi con il produttore. La confusione nasce dal fatto che la garanzia commerciale, non obbligatoria per legge, prima del 2002 era la sola a tutelare, in concreto, il cliente. Il venditore, invece poteva essere chiamato in causa soltanto per gravi difetti del prodotto. Ora però non è più così: le posizioni si sono invertite e per il consumatore è più conveniente chiedere la garanzia del venditore. o La garanzia che si applica ai beni di consumo (ad esempio una lavatrice, un telefono) deve essere prestata da chiunque consegni beni mobili al consumatore. Non solo il venditore, dunque, ma anche chi fornisce beni con contratti di somministrazione, d'appalto, di prestazione d'opera (ad esempio l'artigiano che fabbrica le finestre) o di permuta (ad esempio oggetti da collezione scambiati). o Se i beni venduti devono essere montati o installati, è garantita anche l'installazione. Un'installazione senza problemi è garantita dalla legge anche nei casi in cui il prodotto è concepito per essere installato dal consumatore (ad esempio i mobili Ikea). o I beni venduti devono non soltanto funzionare, ma anche avere tutte le qualità promesse dal venditore o indicate dall'etichetta o nello spot pubblicitario. Altrimenti sono da giudicare "non conformi".vai suGaranzia commerciale del produttoreDa non confondere con la "Garanzia europea di conformità" è la "Garanzia commerciale". È quella che offre il produttore ed è descritta in quel tagliando che accompagna il libretto di istruzioni. Spesso per attivarla si richiede di spedire il tagliando al produttore. A differenza della garanzia europea, imposta per legge, la garanzia commerciale non è obbligatoria. Di norma garantisce soltanto alcune parti dell'oggetto e ne esclude altre. Ad esempio la garanzia sulle auto spesso esclude la carrozzeria, quella degli elettrodomestici esclude le manopole, e così via. Il produttore può anche non prevedere una garanzia per i suoi prodotti, ma se decide di prestarla deve rispettare alcune regole. Vediamo quali. o Il consumatore può chiedere che la garanzia gli sia rilasciata per iscritto o attraverso un supporto duraturo. In ogni caso il testo deve essere redatto in italiano. o Il testo deve specificare che il consumatore ha diritto anche alla garanzia del venditore. o Il testo deve indicare in modo chiaro e comprensibile se la garanzia si applica a tutto il prodotto o solo a una parte di esso. Deve essere specificata la durata e al consumatore devono essere forniti tutti gli elementi necessari per farla valere (ad esempio l'indirizzo presso il quale rivolgersi). Col nuovo regime di tutele del venditore, tuttavia, attivare la garanzia offerta dal produttore diventa meno interessante. Prima poteva essere utile far valere la garanzia commerciale per chiedere riparazioni non previste dalla legge, ma offerte dal produttore. Oggi, che la garanzia legale copre ogni genere di difformità del bene, i casi in cui sarà utile invocare la garanzia commerciale sono pochi. Uno di questi è quando il produttore offre una garanzia di durata superiore ai due anni; un altro quando fornisce dei servizi accessori. Anche se, dal punto di vista pratico, in alcuni casi può risultare più facile far valere la garanzia del produttore, specialmente di fronte alla renitenza dei negozianti.vai suCome agireVi ritrovate con in mano un prodotto che non risulta conforme: non funziona o comunque è diverso da quanto previsto. Ecco che cosa dovete fare. o In un primo momento il consumatore può chiedere - a sua scelta - la sostituzione o la riparazione del bene. o Può capitare che questi due rimedi non siano efficaci, siano difficilmente attuabili o non possano essere approntati in un termine congruo. In questo caso è possibile chiedere la riduzione del prezzo o la risoluzione del contratto, e dunque la restituzione dei soldi o Le spese necessarie per rendere conforme i beni sono a carico del venditore; la legge specifica che a lui spettano i costi per la spedizione, i materiali e la mano d'opera o Il consumatore ha 60 giorni di tempo, dal momento in cui scopre il difetto, per denunciarlo al venditore e chiedere la garanzia. È bene comunque non perdere tempo perché la legge non concede più di 26 mesi dalla consegna del bene per far valere i diritti in giudizio. o Per far valere il vostro diritto, la scelta migliore è rivolgervi al venditore con una raccomandata con ricevuta di ritorno.
  • Anonimo scrive:
    garanzie presso Altroconsumo
    Basta cercare informazioni presso http://www.altroconsumo.it/IO ho riparato hd di un pc con quasi due anni di vita....PROVARE PER CREDERE, LA LEGGE CI DA' RAGIONE e non i loro regolamenti fatti ad arte.....
  • Anonimo scrive:
    La mia esperienza con l'assistenza DELL
    Ho un inspiron 9300 e una delle 2 ventole fa rumore e gira lenta. Chiamo l'assistenza e il tizio dopo alcune prove mi dice che non ci sono problemi e mi spediscono la ventola nuova. Premetto che la mia garanzia era scaduta da una settimana ma nonostante questo non mi hanno fatto pagare nulla facendo rientrare il tutto in garanzia.La mattina del giorno dopo arriva il corriere con 2 pacchi. Non solo mi hanno portato la ventola che mi serviva, mi hanno portato anche l'altra, quella della cpu che non avevo richiesto e che loro mi hanno mandato lo stesso...che dire...Ventola sostituita, tutto ok !Dell a vita!
  • Anonimo scrive:
    Assistenza DELL
    Io non la vedo così critica...utilizzo esclusivamente notebook DELL da anni...e per qualunque problema abbia avuto (dischi, tastiera, masterizzatore, ...) il loro servizio di supporto ha sempre trovato una soluzione senza mai far sborsare un centesimo...Attualmente ho un Inspiron 9100...di cui sono soddisfattissimo sia per la sua qualità costruttiva che per l'assistenza che è sempre intervenuta nel giro di poche ore e cambiando qualunque cosa avessi segnalato difettosa... solamente chiedendomi i report dei loro tools di diagnostica...e il tutto mandandomi il pezzo e autorizzandomi a cambiarlo direttamente.DELL è una garanzia per chi deve lavorare seriamente e non può permettersi di aspettare giorni, se non settimane in attesa che l'assistenza cambi il pezzo cosa che accade con altre marche molto più blasonate.E c'è finalmente anche il supporto per linux visto che alcuni modelli lo prevedono come scelta di sistema operativo.Così in azienda dove lavoro, ho faticato ma alla fine si sono convinti e chi ha avuto modo di utilizzarli ne è rimasto soddisfattissimo.
  • Anonimo scrive:
    cari clienti non vi do ragione
    Molto ben scritta questa lettera della Dell: non da ragione al cliente in nessun modo sul punto in questione (problema di fabbricazione o non?), ma lo soddisfa semplicemente per pura e semplice ragione d'immagine commerciale. un HD in meno non cambia loro nulla, mille lettori di punto informatico, sí. Ecco quello che vale il servi(zio) clienti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Hard disk rotto e garanzie
    non è questo il modo di intervenire. Io ho avuto lo stesso problema su HD esterno Laice e prontamente dopo 8 mesi mi è stato immediatamente sostituito!!!!! Dopo quanto letto eviterò sulla Dell evitero' l'acquisto su qualsiasi prodotto !!!!
  • Anonimo scrive:
    Spiace dar ragione a Dell ma...
    ... vista la nuova legge europea, dopo 6 mesil'onere della prova spetta al cliente.E visto che in questo caso il guasto sembraessere dovuto a un problema alla superficiedei piattelli del hdd del portatile in oggeto,si puo' tranquillamente desumere, fino a periziacontratia da parte del cliente, che il dannopossar esser dovuto a una caduta e/o ad unoscossone del portatile che contiene l'hdd inquestione. Tali danni(settori danneggiati)possono benissimo essere le conseguenze ditali avvenimenti.Che poi Dell tratti il cliente come una pezzada piede, beh questo e' ben altro discorso.Byez
    • Anonimo scrive:
      Re: Spiace dar ragione a Dell ma...

      Che poi Dell tratti il cliente come una pezza
      da piede, beh questo e' ben altro discorso.Non mi pare proprio che lo faccia eh
    • Dreadnought scrive:
      Re: Spiace dar ragione a Dell ma...

      Che poi Dell tratti il cliente come una pezza
      da piede, beh questo e' ben altro discorso.ma dove?!ma li leggete ingiro i commenti sull'assistenza delle varie marche di portatili?
      • Anonimo scrive:
        Re: Spiace dar ragione a Dell ma...
        - Scritto da: Dreadnought

        Che poi Dell tratti il cliente come una pezza

        da piede, beh questo e' ben altro discorso.
        ma dove?!

        ma li leggete ingiro i commenti sull'assistenza
        delle varie marche di
        portatili?certo certo hai ragione tu come al solito...i tuoi argomenti sono inattaccabili
    • Anonimo scrive:
      dell nn ha x niente ragione!!!
      contratia da parte del cliente, che il danno
      possar esser dovuto a una caduta e/o ad uno
      scossone del portatile che contiene l'hdd in
      questione.dispositivi mobili devono essere robusti, e tollerare piccoli incidenti. avevo 1 hard disk esterno che mi è caduto, ho detto all'assistenza tecnica che mi è caduto e me ne hanno dato 1 nuovo in una settimana. non credevo me l'avessero cambiato anche se dal di fuori non presentava strani graffi, inoltre mi hanno risposto che per piccoli incidenti un dispositivo mobile deve resistere.cmq bella legge, se il pc si difetta dopo 6 mesi, sono cavoli tuoi a meno che non ci sputtani. questo è quello che mi è sembrato. non t sembra abbastanza vedere che il pc non ha martellate o incrostazioni da cocacola versataci sopra? devo chiamare quelli di CSI x dimostrare che non ho rotto il pc o assumere l'avvocato Taormina? x fortuna basta un rischio d sputtanamento... la cosa che però preoccupa è che gli è stato sostituito in via eccezionale. eccezionale di che? la garanzia è di 6 mesi o 2 anni? fino a poco tempo fa, dopo 1 anno non li riparavano perchè dicevano che il prodotto non era europeo e la garanzia non doveva avere le regole europee, ora hanno trovato 1 nuova scappatoia? si stabiliscano quali regole deve rispettare un cliente per non trattare male il portatile e poi ognuno rispetti quell'altro. un portatile non deve essere considerato di cristallo, e comunque non deve potersi rompere dopo 6 mesi. ma neanche dopo 2 anni.
  • Anonimo scrive:
    Hard disk rotto e garanzie: brava MAXTOR
    Ho un Powermac G5 acquistato con due dischi da 400GB Maxtor, il raid ha dato subito problemi, spesso un HD a caso dei due si degradava, ho deciso di utilizzarli non in RAID, rischiando.Recentemente ho dovuto effettuare un aggiornamento della macchina a Tiger, risultato: il sistema non formatta nemmeno i dischi, dice che lo SMART sono danneggiati e di sostituirli.Chiamo il fornitore, mi dice che sono fuori garanzia e di acquistarne due nuovi!!!Tento, vado su maxtor, inserisco i seriali e, sono in garanzia fino alla fine del prossimo hanno, faccio la procedura per l'RMA, spedisco i disci e 7 giorni esatti dopo mi vengono sostituiti con due nuovi da 250 GB.Costo: il solo corriere per la spedizione.Questa sì che è serietà!
    • Anonimo scrive:
      Re: Hard disk rotto e garanzie: brava MAXTOR

      Tento, vado su maxtor, inserisco i seriali e,
      sono in garanzia fino alla fine del prossimo
      hanno, faccio la procedura per l'RMA, spedisco i
      disci e 7 giorni esatti dopo mi vengono
      sostituiti con due nuovi da 250
      GB.

      Costo: il solo corriere per la spedizione.

      Questa sì che è serietà!Oh!!!! Diminuire le prestazioni del sistema è indice di serietà non discutibile!!!! Pensa che bello, porto una jaguar a sostituire un interruttore per i fendinebbia e mi ridanno una punto!Che bell'affare!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Hard disk rotto e garanzie: brava MAXTOR
        - Scritto da:



        Oh!!!! Diminuire le prestazioni del sistema è
        indice di serietà non discutibile!!!! Pensa che
        bello, porto una jaguar a sostituire un
        interruttore per i fendinebbia e mi ridanno una
        punto!

        Che bell'affare!!!!Non esagerare: in fondo i dischi non erano neache in garanzia.Prova a farti sostituire una qualsiasi cosa fuori garanzia.In ogni modo, se il tipo ha un Power Mac G5 con due dischi da 400 GB, significa che ha o un G5 da 2,3GHz o uno da 2,7GHz, il ché significa che ci lavora.Io posso soltanto consigliarti di acquistare, la prossima volta che compri un Mac professionale, l'Apple Protection Plan: con 300 euro allunghi la garanzia da 1 a 3 anni a tale garanzia si estende su qualsiasi periferica installi poi in un secondo momento; inoltre, se acquisti il Mac insieme a un monitor, anche questo viene incluso nella garanzia.Così, qualsiasi cosa si rovini, nel giro di due giorni (a me è successo col masterizzatore dopo 2 anni) te lo inviano a zero spese di spedizione, e il masterizzatore nuovo prende la garanzia rimanente.Avresti avuto due dischi da 400 GB e zero spese (solo quelle dovute alla perdita dei dati.
    • Dreadnought scrive:
      Re: Hard disk rotto e garanzie: brava MA

      disci e 7 giorni esatti dopo mi vengono
      sostituiti con due nuovi da 250
      GB.

      Costo: il solo corriere per la spedizione.

      Questa sì che è serietà!A parte che pagare il corriere per la spedizione non è molto serio... cque, fammi capire hai cambiato 2 HD da 400GB e te ne hanno dati due da 250?!
      • Anonimo scrive:
        Re: Hard disk rotto e garanzie: brava MA
        - Scritto da: Dreadnought

        disci e 7 giorni esatti dopo mi vengono

        sostituiti con due nuovi da 250

        GB.



        Costo: il solo corriere per la spedizione.



        Questa sì che è serietà!

        A parte che pagare il corriere per la spedizione
        non è molto serio... cque, fammi capire hai
        cambiato 2 HD da 400GB e te ne hanno dati due da
        250?!a parte che pagare il corriere può anche esserlo...ma non per te che sei il signore del aggratise
  • tarokker scrive:
    E io mi son vendicato cosi'....
    Ho versato (per sbaglio) un po' di coca cola sul mio notebook (nuovo di zecca sigh) asus a causa di un bicchiere mal chiuso mesi fa.La tastiera ha smesso di funzionare correttamente (solo quella per fortuna).Ho messo a mollo in acqua la tastiera per un paio d'ore, l'ho asciugata e l'ho rimandata al centro assistenza asus che me l'ha sostituita con una nuova senza fare una piega! (il numero seriale scritto con una penna a spirito nera su un adesivo bianco stava quasi per scomparire a causa dell'acqua :D)Beh dai..grande Asus ;)
  • Anonimo scrive:
    CHE SCHIFO!
    Dalle mie parti se un HDD è rotto, lo si cambia, e la stessa cosa vale per le altri componenti del PC che non possano essere danneggiate dall'utente con l'usura o l'incuria. So che a volte non si può dimostrare la causa di certi guasti, ma nel caso in esame un portatile che non ha nemmeno un minimo graffio, mi pare che dia ragione all'utente. Un HDD perfetto per danneggiarsi in questo modo ha bisogno di subire una forte accelerazione/decelerazione mentre è in movimento, causabile a mio avviso solo da una caduta mentre il dispositivo è in funzione (il portatile acceso che cade dal tavolo!!!)...a meno chè l'utente non si sia messo a Shekkerare il suo portatile acceso tenendolo con se su una giostra del luna park, ma ne dubito fortemente !!! ;)Quidni forse non era tanto perfetto il disco no?? 8)E poi non capisco... la tutela dell'utente/cliente/consumatore dov'è finita?? Bel mondo in cui viviamo... se non sei una grande azienda, devi solo subire. Sembra che ormai un singolo individuo non abbia diritti, abbia solo colpe... ma il mondo è fatto da miliardi di singoli individui... il cui unico diritto pare solo quello di far ingrassare i colossi industriali... quindi ribadisco l'oggetto del mio messaggio...che schifo!MaxTecnico Informatico e Sistemista
    • borg_troll scrive:
      Re: CHE SCHIFO!
      - Scritto da:
      Bel mondo in cui viviamo... se non sei una grande
      azienda, devi solo subire. Sembra che ormai un
      singolo individuo non abbia diritti, abbia solo
      colpe... ma il mondo è fatto da miliardi di
      singoli individui... il cui unico diritto pare
      solo quello di far ingrassare i colossi
      industriali...
      Esatto: l'individuo é una risorsa economica il cui scopo é generare profitto per le grandi aziende.Questa é l'unica realtà: accettala.
  • pozzoli.samuele scrive:
    Re: Hard disk rotto e garanzie
    Ovviamente non mi dilungo, segnalando solo la poca serietà di un'azienda.Così, l'hd non si sarebbe rotto per un discorso di difetto di fabbrica.Posso segnalare a dell che ho a casa un hd funzionanate di 40 MB, che personalmente ho aperto? Ho passato le mie mani... non lavate un istante prima... sulla superficie. Ho fatto girare il discho. Ho ripetutamente mosso le testine. Oh guardato da varie anggolazioni la meccanica... L'ho richiuso. Connesso al pc, funziona ancora.Ecco. Gradirei far sapere a Dell, che questo hard disk, ovviamente vecchio di decine di anni, non aveva difetti di fabbrica. Il loro, evidentemente, si.Gente... SVEGLIA! Non facciamoci prendere in giro. Ne dai produttori, ne dalle associazioni di consumatori!Come posso io pagare una consulenza tecnica per verificare il problema, sapendo benissimo che una consulenza costa notevolmente di più dell'intero hd? Bene. Le associazioni di consumatori, dovrebbero fornire un servizio del genere e i produttori non dovrebbero basarsi su principi come questo per evitare le proprie responsabilità.Non mi sembra di chiedere la luna, ma solo una maggiore qualità all'origine, per evitare questi problemi.La garanzia non deve essere una soluzione per sistemare i pc gratis, per me, ma deve essere una pena per far si che i produttori stiano attenti a ciò che vendono o acquistano a loro volta per rivendere.Tutto qui.Ringrazio per l'attenzione e la possibilità di parlare che mi date.
    • Anonimo scrive:
      Re: Hard disk rotto e garanzie
      be, bst saperlo: se ho problemi con hardware, scrivo a PI, così l'azienda mi cambia il pezzo in via eccezzionale...ma perchè solo chi alza la voce deve essere accontentato?
  • Anonimo scrive:
    Unico modo per far valere la garanzia
    Sputtanarli pubblicamente!Come vedete funziona semrpe!
    • Anonimo scrive:
      Re: Unico modo per far valere la garanzia
      La dell non e'molto seria!Ho avuto problemi 3 mesi fa, con hard disk, funzionava ma era diventato lentissimo, di un portatile hp pavilion acquistato un anno prima. Con l'assistenza ( un po' difficile da trovare dati indirizzo) ho avuto cortesia e aiuto per un autostest e poi confermando il problema hanno prelevato e riportato il pc con nuovo hard disk cambiato compreso trasporto senza spese.
    • Dreadnought scrive:
      Re: Unico modo per far valere la garanzi
      Si vero, infatti tutte le volte che ho un problema fuori garanzia scrivo a PI... :
      • Anonimo scrive:
        Re: Unico modo per far valere la garanzi
        - Scritto da: Dreadnought
        Si vero, infatti tutte le volte che ho un
        problema fuori garanzia scrivo a PI...
        :tu scrivi su PI perchè il tuo problema sei tu...
  • Anonimo scrive:
    Re: Garazia reale: sei mesi
    Ecco fatto!! trovato il sistema per aggirare la legge che dava qualche problemino a produttori e venditori, ovviamente a danno dei consumatori.Ora la cosa e' diventata uno strumento di marketing: quando compri ti illudi di avere due anni di garazia quando hai bisogno della garanzia... l'amara sorpresa (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Magnusom-Moss Act
    In USA esiste il Magnusom-Moss Act.Che è esattamente l'opposto di quello Europeo in merito al dover dimostrare i difetti di fabbricazione, ma va pure oltre.Per la legge americana è l'azienda produttrice ad avere l'onere di dover dimostrare che il cliente ha fatto un uso sbagliato dell'oggetto acquistato.Ma va anche oltre, dove sono addirittura permesse modifiche e far da se manutenzione e tagliandi di veicoli di locomozione (auto, moto, camion) e anche in questo caso spetta ancora al produttore il dover dimostrare che la manutenzione o le modifiche fatte al veicolo non erano adeguate e hanno causato i guasti successivi.Mi sembra assurdo con questa legge europea l'onere per il cliente di dover dimostrare i danni di fabbrica, si stanno chiedendo ai consumatori competenze che non hanno e non potrebbe mai avere per difendere un diritto che dovrebbero avere a prescindere.
  • Anonimo scrive:
    Hard disk rotto? nessun problema
    Salve a tutti...io vorrei spezzare una lancia a favore di DELL.Pochi mesi fa' mi si è rotto l'hard-disk del mio portatile Latitude D800 che ha quasi 2,5 anni, però a differenza del nostro amico io ho stottoscritto l'assistenza 3 anni on-site.Dunque... ho telefonato al supporto il quale, senza chiedere troppe spiegazioni, mi garantiva la sostituzione a casa mia entro 2 giorni lavorativi.Perfetto! il problema che non mi lasciano l'harddisk rotto per provare a recuperare i dati.Spulcio internet è trovo una società che recupera i dati senza invalidare la garanzia: gli mando l'harddisk, recuperano i dati (quel poco che sono riusciti!) e mi rimandano l'hard-disk.Ricontatto DEL e senza neppure preoccuparsi di quale società a "manomesso" l'hard-disk, gli pasta la mia parola e 2 giorni dopo arriva il tecnico con il disco nuovo.E' vero che ho il contratto di assistenza 3 anni on-site (che consiglio vivamentissimo!), ma dubito fortemente che anche la concorrenza di DELL offra un assistenza "base" migliore.Non si può criticare asparamente DELL solo per questo caso... io gli ultimi 8 pc che ho fatto comprare in ufficio e a parenti sono DELL e non ho mai avuto problemi... se è il leader mondiale di vendite ci sarà pure un motivo!... per chi avesse dubbi, non sono ne un dipendente ne un parente di dipendente!
    • Anonimo scrive:
      Non far ridere
      Hai pagato salata la tua assistenza, ci mancherebbe !Qui parliamo della garanzia naturale del prodotto, che è un'altra cosa.Se tutto si riduce a questo allora i prodotti non costano x ma x+garanzia accessoria in questo caso di 3 anni.Allora ? Ci prendete per fessi !?
    • ilGimmy scrive:
      Re: Hard disk rotto? nessun problema

      portatile Latitude D800 che ha quasi 2,5 anni,
      però a differenza del nostro amico io ho
      stottoscritto l'assistenza 3 anni
      on-site.e quanto costava l'estensione di garanzia?più o meno del disco nuovo???-- Ciao!ilGimmy
    • maxxa scrive:
      Re: Hard disk rotto? nessun problema
      e piantatela di fare gli ipocriti! ho capito che è la garanzia base.... ma ripeto quante altre case avrebbero offerto assistenza??c'è chi ha già scritto a questo post che altre marche sono ancora più menefreghiste o strafottenti... o perggio inesistenti.E' vero la garanzia te la fanno pagare ma perchi ne capisce qualcosa di vendita di hardware sa che i margini di guadagno sono talmente rosicati che è normale (come in tutti i settori!!) quadagnare sui servizzi forniti e non tanto sul prodotto stesso.Infine .... il costo dell'hardisk anche se pari al costo dell'assistenza (cmq avendo avuto 2 problemi nell'arco di 3 anni avrei speso mooolto di più del costo dell'asistenza) non può essere parificato... perchè devi aggiungerci il costo di un tecnico (che sappia metterci mano senza far danni) che ti ripara il notebook e i giorni persi per la riparazione (che ripeto è a domicilio).Dimmi te!.... queste formule di assistenza sono validissime... specialmente se non sei un tecnico e non sai come rislovere eventuali problemi.
  • Anonimo scrive:
    Portatili Dell...
    ... dei ce$$i.In ditta ne abbiamo molti, e modelli diversi. Mai avuti tanti problemi con dei portatili.Ci tengo a precisare che qua i portatili vengono usati come tali (cioe` vengono portati in giro per lavoro): in *tutti* il touchpad e` saltato (il cursore del mouse ogni tanto misteriosamente parte e si muove da solo). In svariati sono saltate le porte USB. I portatili di altri costruttori che usiamo non hanno mai avuto problemi...Devo invece dire che con i PC fissi Dell ci siamo trovati bene. Non sono dei fulmini ma sono silenziosi e vanno da diversi anni senza mai aver presentato problemi. Ottimo per ufficio.
    • Ics-pi scrive:
      Re: Portatili Dell...
      Secondo me è colpa dei tuoi user, dove lavoravo io avevamo tutti i Dell (latitude, inspiron...) e a NESSUNO si è rotto il touchpad, gli unici problemi che ci sono stati con alcuni erano il modem analogico non funzionante (poco male, uno esterno lo trovi sui 15 euro, meno che a spedire via il notebook per la riparazione) e la batteria che non caricava (credo un problema di MB)...Se un portatile lo maltratti e ci versi sopra la coca cola è normale che non vada.Un giorno un utente (un agente in realtà), mando' in dietro un notebook che, disse, si è rotto sfuggendomi dalle mani mentre era nella borsa. In realtà aveva fatto chissà quale volo quel povero NB (era un fujitsu) e si era aperto come una cozza, compresa la rottura della borsa imbottita! Non vi fidate degli utenti, sono sempre i primi colpevoli... :s
      • Anonimo scrive:
        Re: Portatili Dell...
        Modem che non funziona, batteria che non carica, e ti sembra poco!?!?Magari anche lo schermo era andato, l'hard disk perde dati e il processore è fuso, ma per il resto funziona benissimo...
      • Dreadnought scrive:
        Re: Portatili Dell...
        Concordo, negli uffici universitari dove bazzico i portatili DELL sono gli ultimi ad avere problemi. (certo, qualche guasto ce l'hanno anche loro)
    • Anonimo scrive:
      Re: Portatili Dell...
      Anche io ho un Dell Inspiron,non è malaccio e non ho avuto problemi particolari, ma sinceramente non comprerò più Dell in vita mia.Il supporto prevede solo che usi Windows. Sui loro sistemi Linux ha svariati problemi, specie sui laptop.E se dopo con tanta fatica sei riuscito a configurare per bene e far funzionare la tua distribuzione Linux preferita, loro rilasciano qualche aggiornamento del BIOS che crea nuovi problemi con Linux.La qualità costruttiva di molti prodotti è davvero economica e scadente, specie dei laptop della famiglia Inspiron.L'unica cosa positiva è che qualche volta per brevi periodi l'azienda si può permettere di mettere qualche prodotto o qualche bundle particolare sottocosto come fanno alcuni discount.
      • Anonimo scrive:
        Re: Portatili Dell...


        Anche io ho un Dell Inspiron,Anche io: prima un 3800 ora un 8500!

        Il supporto prevede solo che usi Windows.Vero! :( Sui
        loro sistemi Linux ha svariati problemi, specie
        sui
        laptop.Assolutamente no!! Non sono facili da configurare,ma il mio 8500 ha tutto funzionante,acpi compreso! (Bios A08)

        loro rilasciano
        qualche aggiornamento del BIOS che crea nuovi
        problemi con
        Linux.E tu crea ti nuovo le table! Facile no? ;)
        La qualità costruttiva di molti prodotti è
        davvero economica e scadente, specie dei laptop
        della famiglia
        Inspiron.Dici? Io direi esattamenete il contrario: i pochi problemi avuti me li hanno risolti in 24h!Ho fatto sostituirr qui in ufficio tutti gli acer con dell latitude: non passa giorno che qualcuno mi ringrazi! ;)DELL FOREVER!(linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: Hard disk rotto e garanzie
    Leggendo la risposta di Dell, viene il dubbio che le "circostanze eccezionali" siano il risalto che Punto Informatico ha dato al caso...Meglio accontentare pubblicamente un utente insoddisfatto che ha bussato alla porta giusta, che subire una pubblicita' negativa.E' evidente che l'onere della prova del difetto di fabbricazione, incombente al cliente, e' "probatio diabolica": vallo un po' a dimostrare...E' lo "stato della tecnica" che dimostra che un disco fisso ha un MTBF mediamente molto piu' alto. Potendo escludere dall'esame fisico del case il fatto che il portatile avesse subito urti, e potendo escludere dall'integrita' dei sigilli che il disco fisso fosse stato aperto, la garanzia biennale sul disco e' dovuta; non si possono invocare circostanze eccezionali facendo cadere dall'alto la sostituzione come una gentile concessione.Concludo con una raccomandazione: l'utente ha rivelato che aveva gia' notato problemi sul disco ma non gli aveva dato peso. La prossima volta si attivi subito: qualsiasi problema fisico sul disco (basta un cluster danneggiato) e' anormale e destinato a peggiorare.
  • Anonimo scrive:
    Re: Hard disk rotto e garanzie
    pensavo alla Dell per il prossimo portatile ma letto questo.....no.livio
  • Anonimo scrive:
    Che manica di pezzenti...
    Invece di inventarsi tutte ste frottole sulla soddisfazione dei clienti e quindi sull'intervento in via eccezionale che dicano la verità e cioè che loro della garanzia europea se ne fregano perchè sono una società americana.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che manica di pezzenti...
      - Scritto da:
      Invece di inventarsi tutte ste frottole sulla
      soddisfazione dei clienti e quindi
      sull'intervento in via eccezionale che dicano la
      verità e cioè che loro della garanzia europea se
      ne fregano perchè sono una società
      americana.Perché tu credi che in America si potrebbero permettere di fare la stessa cosa?Ogni azienda approfitta della situazione locale del paese in cui vende. È il "bello" (o il brutto dal punto di vista dei consumatori) della globalizzazione e dello status di multinazionale.
  • Anonimo scrive:
    Garanzia sul componente
    Ma sull'hard disk non c'è forse una garanzia del fabbricante (probabilmente Hitachi)? Dell lo sostituisce e se ne fa dare un altro dal fornitore...
    • Ics-pi scrive:
      Re: Garanzia sul componente
      Infatti, ma hanno dei costi di gestione per la pratica e non vogliono cacciare fuori una lira... ;)
  • Anonimo scrive:
    H.D. Hitachi (ex IBM)
    Adesso vado a rileggermi l'articolo, perchè non ho capito bene a che caspita la Dell si sia aggrappata per sostenere la tesi della garanzia ridotta. A me è successo che nel 2002 comprai un pc compatibile con hard disk IBM, garanzia 3 anni. Dopo 2 anni e mezzo mi si ruppe l'h.d. e me lo feci sostituire in garanzia dall'Hitachi, subentrata nel frattempo a IBM per la parte hard disk, pagando solo le spese di spedizione fino a Milano.Questo sì che è un comportamento corretto!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: H.D. Hitachi (ex IBM)
      anche a me stesso trattamento da hitachi/ibm a due anni e mezzo dall'acquisto.il disco arrivato era nuovissimo, stesso modello ma marcato hitachi. solo spese di spedizione (verso milano) e due telefonate. ottimo servizio :)
    • Anonimo scrive:
      Re: H.D. Hitachi (ex IBM)
      Hitachi i mitici Travelstar subito rinominati Deathstar dagli utenti...Quelli che continuano a fare dei misteriosi ticchettii di parcheggio delle testine e riattivazione del motore come se stessero per morire e ti fanno vivere con le paranoie del backup continuo pena la perdita di tutto il tuo lavoro dall'ultimo backup...Se posso li evito come la peste. Però se è vero che hanno una così buona assistenza...
    • Kradsmit scrive:
      Il sistema che non cambia!
      Re: H.D. Hitachi (ex IBM)...
      A me è successo che nel 2002 comprai un pc
      compatibile con hard disk IBM, garanzia 3 anni.
      Dopo 2 anni e mezzo mi si ruppe l'h.d. e me lo
      feci sostituire in garanzia dall'Hitachi,
      subentrata nel frattempo a IBM per la parte hard
      disk, pagando solo le spese di spedizione fino a
      Milano.
      Questo sì che è un comportamento corretto!!!______________________________________________________________________Bah... rimanendo in tema,Sul mio dimension con 3 anni di garanzia, a quasi garanzia scaduta hanno sostituito il disco fisso dopo solo una telefonata e facendomi effettuare un loro velocissimo test che chiamano 90 90...ah... costo 0: spedizione e reinstallazione del sistema operativo a carico Dell ;).Non posso certo lamentarmi. Io ti dico, il prossimo PC sarà Dell!in fondo tutte le aziende offrono le stesse marche di componenti nei computer non sono mica loro i produttori.La differenza sta nelle scelte che vengono fatte nella fase di acquisto.certo se scelgo la garanzia di 90 giorni non posso pretendere che con la garanzia europea (la quale è molto limitata) ho una assistenza completa e se non la ricevo come voglio io pretendere di poter pure insultare l'azienda che mi ha permesso di scegliere di risparmiare a mio rischio sulla garanzia (cosa che molti altri non fanno). se sono quello sfigato al quale mi capita il guasto, prendo il centone risparmiato per la garanzia e mi vado a comprare il pezzo. "questa volta è andata male e non sono riuscito a risparmiarle".Diciamo invece che è classico degli Italiani cercare di avere tutti i vantaggi possibili dalle vigenti regole quasi ricattando l'azienda, pur non avendo i requisiti ed essendone consapevoli, uno sputtanamento davanti l'opinione publica (della quale già sappiamo le grandi compagnie ne hanno paura).Questo modo di approfittarsi e rompendo le regole (e le palle a chi lavora correttamente) mette quindi in alerta le aziende che sono costrette ad attuare controlli sempre più severi e precisi per evitare di uscire dai costi. "Ma chi se ne frega... l'importante è avere ottenuto il mio bel hdd gratis e fuori garanzia eccezionalmente... sono il più furbo di tutti.Eccezionale!"Kraddy
      • Anonimo scrive:
        Re: Il sistema che non cambia!
        - Scritto da: Kradsmit...
        Sul mio dimension con 3 anni di garanzia,
        a quasi garanzia scaduta hanno sostituito il
        disco fisso dopo solo una telefonata e facendomi
        effettuare un loro velocissimo test che chiamano...
        in fondo tutte le aziende offrono le stesse
        marche di componenti nei computer non sono mica
        loro i
        produttori.
        La differenza sta nelle scelte che vengono fatte
        nella fase di
        acquisto.
        certo se scelgo la garanzia di 90 giorni non
        posso pretendere che con la garanzia europea (la
        quale è molto limitata) ho una assistenza
        completa e se non la ricevo come voglio io
        pretendere di poter pure insultare l'azienda che
        mi ha permesso di scegliere di risparmiare a mio
        rischio sulla garanzia (cosa che molti altri non
        fanno). se sono quello sfigato al quale ...
        Diciamo invece che è classico degli Italiani
        cercare di avere tutti i vantaggi possibili dalle
        vigenti regole quasi ricattando l'azienda, pur...Bah... diciamo che una volta in Italia esisteva un anno di Garanzia... oggi grazie all'UE c'è stata l'estensione ai due anni di 'garanzia'... Ovviamente la Garanzia c'è ancora, ma per qualcuno si paga a parte... Secondo me, tranne casi particolari, la vita media di un prodotto è logico che sia almeno di qualche anno. Un anno o due di Garanzia non dovrebbero essere quindi un problema per chi produce un prodotto ben progettato e ben fatto. Se il produttore non accetta di darmi due anni, o anche solo uno, di Garanzia ma solo alcuni mesi con un'estensione a due anni di inutile 'garanzia' allora vuol dire che lui è il primo a non aver fiducia nel suo prodotto. E perchè allora dovrei averla io ?Tu dici che "in fondo tutte le aziende offrono le stesse marche di componenti nei computer non sono mica loro i produttori", ma questo è un ragionamento del menga: le aziende che commercializzano i prodotti finiti verso il cliente finale devono rispondere anche dei loro fornitori, altrimenti qualcuno dovrebbe spiegarmi la differenza che passa fra un Dell (o fra il più blasonato dei PC di marca) e l'assemblato nel primo retrobottega che trovo. O forse la differenza è che nell'assemblato del retrobottega posso sapere (e scegliere) a priori che componenti verranno montati, mentre nel Dell no...Chissà come mai, ad esempio, nel campo dei veicoli, dove la concorrenza è esasperata, nessuno se ne esce con la pretesa che sia il cliente a dimostrare che un difetto sia imputabile ad una non conformità preesistente del prodotto, anzi spesso le case estendono autonomamente la garanzia !
  • opazz scrive:
    Rivenditori extraeuropei.
    La Dell come molto altri rivenditori extraeuropei, fanno un po' orecchie da mercante.Come indicavo spesso in miei post, bisogna che la gente si faccia sentire, eventualmente anche tramite il giudice di pace, se il suo rivenditore, che per 2 anni e per legge è tenuto in solido alla garanzia, non porta alla soluzione del problema.Invece molti, come qualcuno mi ha fatto notare, per inerzia alla fine se ne sbatte. E qui i rivenditori, gongolano.
    • Anonimo scrive:
      Re: Rivenditori extraeuropei.
      Io ci sono riuscito con Harley-Davidson Italia.Un guasto al cambio della mia moto prima dei due anni non voleva essere riconosciuto in garanzia.Li ho minacciati di portarli innanzi al GdP, e che tra parcelle e trasferte nella mia città dei loro legali gli sarebbe costato molto più della riparazione.Hanno ceduto e siamo venuti ad un accordo dove un danno di 1200 euro mi è costato solo l'equivalente di un tagliando, circa 200 euro.
  • Anonimo scrive:
    se il call center ha risposto così....
    ... è l'azienda che ha deciso che dopo i 6 mesi non si risponde di niente. nessuno puo' dimostrare niente di fronte a un portatile rotto. o a qualunque altro prodotto rotto a meno che non sia uno scienziato. bye
  • Cavallo GolOso scrive:
    "escalation managers"
    Cosa sono gli Escalation managers?sembrerebbe un incarico di chi deve gestire situazioni di "contenimento" ... possibile?Qualche escalation manager mi sa dire?Ciao!A chi ha scritto la lettera dico: iscriviti ad altroconsumo: hai anche assistenza legale! ;)Comunque bene per PI: la sua importanza e visibilità è divenuta pari a quella di "Mi manda rai3" e altre riviste per consumatori :)
    • Anonimo scrive:
      Re: "escalation managers"
      Nella mia azienda composta da me medesimo perché ditta individuale io sono allo stesso tempo:CEOChef Architect ManagerCustomer Satisfaction or Punishment Section ManagerCleaning Section and WC Scopettone ManagerScaccolamento and Inspection Section ManagerStagist Tester and Lewinsky's Soffocotti Tester Section ManagerMa quello che più mi da soddisfazione è il ruolo di:Scassaminchia Section Manager.
      • Anonimo scrive:
        Re: "escalation managers"
        - Scritto da:

        Nella mia azienda composta da me medesimo perché
        ditta individuale io sono allo stesso
        tempo:

        CEO

        Chef Architect Manager

        Customer Satisfaction or Punishment Section
        Manager

        Cleaning Section and WC Scopettone Manager

        Scaccolamento and Inspection Section Manager

        Stagist Tester and Lewinsky's Soffocotti Tester
        Section
        Manager

        Ma quello che più mi da soddisfazione è il ruolo
        di:

        Scassaminchia Section Manager.
        Sei il migliore!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: "escalation managers"
      - Scritto da: Cavallo GolOso
      Cosa sono gli Escalation managers?un Escalation manager e' chi deve gestire situazioni che non sono gestibili ai livelli piu' bassi.O organizzare procedure da seguire in caso di problemi non gestibili dai livelli bassi.Quando un tecnico di primo livello non puo' gestire una situazione si deve rivolgere ad un tecnico di secondo livello o al suo coach etc etc.Di modo che ogni livello del supporto sia responsabile solo di cio' che puo' fare e che cio' che non puo' o sa' fare sia comunque gestito da qualcuno, in un modo o nell'altro.
  • Anonimo scrive:
    Non fate i grandi
    Avete solo fatto la cosa giusta, mi ricoderò bene la vostra marca quando faccio compere...Mi consola il fa tto che siete ben conosciuti, forse non dal grande pubblico ma diamo tempo al tempo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Non fate i grandi
      - Scritto da:
      Avete solo fatto la cosa giusta, mi ricoderò bene
      la vostra marca quando faccio
      compere...
      Mi consola il fa tto che siete ben conosciuti,
      forse non dal grande pubblico ma diamo tempo al
      tempo...Si ricordero'...stargli distante....
    • Giambo scrive:
      Re: Non fate i grandi
      - Scritto da:
      Mi consola il fa tto che siete ben conosciuti,
      forse non dal grande pubblico ma diamo tempo al
      tempo...Non dal grande pubblico ? Mi pare che Dell sia leader nella vendita di PC ...In ogni caso pure io ho avuto problemi di hardware difettoso con Dell e mi e' stato sempre sostituito in garanzia in tempi brevissimi.Purtroppo la politica di preinstallazione di Windows e di rifiuto del rimborso mi hanno fatto decidere di cambiare "fornitore". Di sicuro non faranno bancarotta a causa mia, peccato che per una questione di pochi Euro di licenze Dell perda qualche migliaia di Euro all'anno in acquisti da parte del sottoscritto :)
  • PoLyMaR scrive:
    Re: Hard disk rotto e garanzie
    Tradotto per noi poveri mortali che non siamo "executive" di niente significa che visto e considerato che il cliente era imbufalito ed aveva sollevato un polverone scrivendo a PI abbiamo preferito sostituire l'HD difettoso ma non porovate nemmeno a pensare che sarà così per altri !
    • Anonimo scrive:
      Re: Hard disk rotto e garanzie
      - Scritto da: PoLyMaR
      Tradotto per noi poveri mortali che non siamo
      "executive" di niente significa che visto e
      considerato che il cliente era imbufalito ed
      aveva sollevato un polverone scrivendo a PI
      abbiamo preferito sostituire l'HD difettoso ma
      non porovate nemmeno a pensare che sarà così per
      altri
      !Quoto e aggiungoLa garanzia in Italia è di almeno 2 anni. Anche se vi fanno firmare un contratto in cui viene specificato che la garanzia è di un anno quel contratto non ha validità in questo senso in quanto la legge italiana prevale su qualsiasi contratto. Questo episodio deve farci capire una cosa, quando abbiamo ragione bisogna insistere.
  • Jul scrive:
    Sento rumore di unghie sui vetri
    Ditemi voi se questo non si chiama arrampicarsi sui vetri. Con un giro di parole degno di un azzeccagarbugli hanno ammesso tra le righe di aver cambiato l'hard disk al cliente per non farsi troppa cattiva pubblicità e per levarselo dai piedi.Se in Italia la garanzia è di due anni non si capisce con quale diritto una società decida a propria discrezione di applicare una garanzia a lei più favorevole.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sento rumore di unghie sui vetri
      - Scritto da: Jul
      Ditemi voi se questo non si chiama arrampicarsi
      sui vetri. Con un giro di parole degno di un
      azzeccagarbugli hanno ammesso tra le righe di
      aver cambiato l'hard disk al cliente per non
      farsi troppa cattiva pubblicità e per levarselo
      dai
      piedi.
      Se in Italia la garanzia è di due anni non si
      capisce con quale diritto una società decida a
      propria discrezione di applicare una garanzia a
      lei più
      favorevole.sveglia! in italia come in ue la garanzia e' di due anni SALVO DIVERSA COMUNICAZIONE DEL PRODUTTORE AL MOMENTO DELL'ACQUISTO (e Dell, che la legge la conosce bene come quasi tutti gli altri, ti dice per tempo quanto dura la garanzia): quando qui si parlava della modifica alla normativa dov'eri, a pincionare con la ps1?informarsi bene prima di parlare, grazie.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sento rumore di unghie sui vetri
        Allora Dell potrebbe anche far passare garanzia di 10 giorni a carico suo e poi per tutte le trance successive di 10 giorni fino al compimento dell'anno il costo dell'assistenza viene via via addebitato al cliente e avrebbe ragione di farlo.Ma allora i diritti del consumatore dove stanno ? Nel tenerlo ben stretto ?
        • Dreadnought scrive:
          Re: Sento rumore di unghie sui vetri
          Se non ti va non lo compri.Prima dei DIRITTI stanno i DOVERI, e se il consumatore non fa il suo dovere di leggere le condizioni d'acquisto che non si lamenti dopo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sento rumore di unghie sui vetri
            - Scritto da: Dreadnought
            Se non ti va non lo compri.

            Prima dei DIRITTI stanno i DOVERI, e se il
            consumatore non fa il suo dovere di leggere le
            condizioni d'acquisto che non si lamenti
            dopo.perchè tu le condizioni d'acquisto le trovi sempre sul cartellino del prezzo e delle specifiche? compresa l'indicazione del foro legale di competenza per eventuali vertenze giudiziarie?ma va la ganasa
      • Anonimo scrive:
        Re: Sento rumore di unghie sui vetri
        Prima di parlare leggiti meglio l'art 1519-octiesGrazie
    • Anonimo scrive:
      Re: Sento rumore di unghie sui vetri
      - Scritto da: Jul
      Se in Italia la garanzia è di due anni non si
      capisce con quale diritto una società decida a
      propria discrezione di applicare una garanzia a
      lei più
      favorevole.il fatto che non si capisca con quale diritto fa parte del gioco.Sicuramente in tribunale lo capiresti "con quale diritto" :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Sento rumore di unghie sui vetri
      caro Jul, è essatamente quello che ho colto in quella lettera piena di retorica. Non interessa a nessuno della DELL scoprire quale è la natura del problema, basta accontentare. La cosa più degna che poteva fare il nostro amico e non accettare quella lettera e rivendere quel PC DELL come rotame, insieme al "HD nuovo", poi pubblicare tutto in PI. Vedrai come subito l'ufficio marketing decide di regalargli subito un PC nuovo.
  • Anonimo scrive:
    attenti alla normativa!
    fate molta attenzione, la normativa europea sulle garanzie parla chiaro: un prodotto ha 2 anni di copertura SE NON SPECIFICATO DIVERSAMENTE DAL PRODUTTORE, ovvero se il produttore dichiara un tempo di garanzia inferiore (es: 1 anno) quello e' volenti o nolenti. Se fate attenzione noterete che da qualche mese a questa parte per alcuni modelli Dell ma anche Sony e di altre marche la garanzia e' scesa a 90 giorni dall'anno standard: e col tempo salvo imprevisti tutti i modelli di fascia medio/bassa avranno quella tipologia di garanzia.Per la cronaca in molti paesi dell'estero Sony da anni ha imposto la garanzia di base di 90 giorni sui soli componenti e fornisce a pagamento le estensioni temporali di garanzia, esattamente come dell acer e molti altri.Quindi incazzatevi per la modifica alla normativa, non con le aziende che la applicano per i loro tornaconti.
    • Anonimo scrive:
      Re: attenti alla normativa!
      - Scritto da:
      fate molta attenzione, la normativa europea sulle
      garanzie parla chiaro: un prodotto ha 2 anni di
      copertura SE NON SPECIFICATO DIVERSAMENTE DAL
      PRODUTTORE, ovvero se il produttore dichiara un
      tempo di garanzia inferiore (es: 1 anno) quello
      e' volenti o nolenti.

      Se fate attenzione noterete che da qualche mese a
      questa parte per alcuni modelli Dell ma anche
      Sony e di altre marche la garanzia e' scesa a 90
      giorni dall'anno standard: e col tempo salvo
      imprevisti tutti i modelli di fascia medio/bassa
      avranno quella tipologia di
      garanzia.

      Per la cronaca in molti paesi dell'estero Sony da
      anni ha imposto la garanzia di base di 90 giorni
      sui soli componenti e fornisce a pagamento le
      estensioni temporali di garanzia, esattamente
      come dell acer e molti
      altri.
      Quindi incazzatevi per la modifica alla
      normativa, non con le aziende che la applicano
      per i loro
      tornaconti.ma non ha importanza, se la legge nazionale dice che la garanzia è di due anni... di solito nelle garanzie c'è scritto proprio "eccetto se nel paese in questione ci sono leggi diverse", ecc eccno?
    • Anonimo scrive:
      Re: attenti alla normativa!
      - Scritto da:
      fate molta attenzione, la normativa europea sulle
      garanzie parla chiaro: un prodotto ha 2 anni di
      copertura SE NON SPECIFICATO DIVERSAMENTE DAL
      PRODUTTORE, ovvero se il produttore dichiara un
      tempo di garanzia inferiore (es: 1 anno) quello
      e' volenti o nolenti.
      io acquistai, insieme al computer DELL, la estensione della garanzia a tre anni. Ma se la norma europea prevede due anni come standard base che estensione ho avuto? solo di un anno? o ... niente?
    • Anonimo scrive:
      Re: attenti alla normativa!
      Ma se è un prodotto d'importazione?Il produttore su molto prodotti non da alcuna garanzia e gli accordi sono solo tra produttore e distributore in un paese.In quel caso è l'importatore/distributore a fornire la garanzia, quindi vale solo la sua e non quella del produttore.Qualcuno sa se cambiano le regole in base al fatto che si tratta del distributore invece del fabbricante?
    • Anonimo scrive:
      Re: attenti alla normativa!
      dici una cazzata: la garanzia minima europea è di 2 anni. SALVO ACCORDI DIVERSI COL RPOSUTTORE, vale a dire che SE FIRMI UN FOGLIO in cui accetti condizioni diverse, sono fatti tuoi.Prima di scrivere cazzate, inserisci il cervello
    • Anonimo scrive:
      Re: attenti alla normativa!
      - Scritto da:
      fate molta attenzione, la normativa europea sulle
      garanzie parla chiaro: un prodotto ha 2 anni di
      copertura , ovvero se il produttore dichiara un
      tempo di garanzia inferiore (es: 1 anno) quello
      e' volenti o nolenti.

      Se fate attenzione noterete che da qualche mese a
      questa parte per alcuni modelli Dell ma anche
      Sony e di altre marche la garanzia e' scesa a 90
      giorni dall'anno standard: e col tempo salvo
      imprevisti tutti i modelli di fascia medio/bassa
      avranno quella tipologia di
      garanzia.

      Per la cronaca in molti paesi dell'estero Sony da
      anni ha imposto la garanzia di base di 90 giorni
      sui soli componenti e fornisce a pagamento le
      estensioni temporali di garanzia, esattamente
      come dell acer e molti
      altri.
      Quindi incazzatevi per la modifica alla
      normativa, non con le aziende che la applicano
      per i loro
      tornaconti.Dove sta scritto "SE NON SPECIFICATO DIVERSAMENTE DAL PRODUTTORE"? il 1519 opties riporta "È nullo ogni patto, anteriore alla comunicazione al venditore del difetto di conformità, volto ad escludere o limitare, anche in modo indiretto, i diritti riconosciuti dal presente paragrafo". Sai quindi spiegare meglio cio' che dici?
    • Kradsmit scrive:
      Re: attenti alla normativa!
      right,resta il fatto che se compro la garanzia dei 90 giorni ed il prodotto si guasta dopo 5 mesi essendo entro i 6 mesi possiamo presumere che il prodotto avesse un difetto di conformità già al momento della consegna ;)ma effettivamente bisognerebbe avere un difetto di confrmità che potenzialmente resta nascosto per i primi 3 mesi per presentarsi nei successivi 3... Kraddy
  • Dreadnought scrive:
    Mamma mamma mi si è rotto l'ACCADI'!! :/
    L'utente che ha scritto è pretenzioso, anche nel peggiore dei modi.La DELL, è risaputo, offre uno dei servizi di assistenza migliori sui suoi prodotti, di norma la garanzia standard DELL è di 1 anno(leggasi UNO, ed è pure scritto sul sito, quindi non ci son scappatoie). Visto che ormai su qualsiasi sito che ne parla la garanzia europea di 2 anni è finta, inesistente e inutile, quindi nessun sano di mente la considera effettiva.Dell offre e raccomanda servizi di estensione di garanzia a 3 anni (chiaramente a pagamento), l'utente che ha scritto su PI lamentandosi è uno sprovveduto, e non ha acquistato la suddetta estensione, ora dopo che ha avuto un problema, e dopo non essersi nemmeno preso la briga di sostituire l'HD quando aveva i primi sintomi di rottura, si è messo a piangere in pubblico per avere il contentino da DELL.La filiale italiana, solo per non fare brutta figura davanti agli ignoranti (ovvero quelli che credono che al garanzia europea abbia un senso), si è offerta di cambiargli l'HD.Secondo me DELL ha fatto male:1) perchè il suddetto utente poteva muoversi prima, quando la garanzia di un anno era in vigore e l'HD aveva le prima avvisaglie di problemi.2) perchè non ha acquistato la garanzia di 3 anni, quando pure il sito DELL la raccomanda durante l'aquisto.3) l'HD puo' cambiarselo e comprarselo da solo, non è certo un LCD o una sk madre che si trovano solo per via traverse o su ebay.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 maggio 2006 01.55-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Mamma mamma mi si è rotto l'ACCADI'!
      Bravo! Bis bis! (troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)
    • Anonimo scrive:
      Re: Mamma mamma mi si è rotto l'ACCADI'!! :/

      La DELL, è risaputo, offre uno dei servizi di
      assistenza migliori sui suoi prodottiio qualche anno fa ho avuto problemi con l'inspiron. scheda video.dopo settimane in cui segnalavo il problema tramite pannello di controllo (nessun numero verde o normale per i clienti al tempo) venivano ignorate.. nessuna risposta..ho dovuto chiamare il venditore e fargli notare che il prossimo pc non l'avrei preso da loro per avere il tecnico a casa, che in pochi giorni è arrivato, e in pochi minuti ha sostituito la scheda e se n'è andato.il tutto con la garanzia di 3 anni sottoscritta (che costava attorno alle 500mila se non sbaglio)in seguito ho avuto tanti e tanti altri problemi, ora lo uso solo come pc di emergenza..risultato: non ho più comprato dell
      Secondo me DELL ha fatto male:
      1) perchè il suddetto utente poteva muoversi
      prima, quando la garanzia di un anno era in
      vigore e l'HD aveva le prima avvisaglie di
      problemi.non sono tutti esperti
      3) l'HD puo' cambiarselo e comprarselo da solo, non è certo un LCD o una sk madre che si trovano solo per via traverse o su ebay.idem come sopra.. senza contare i problemi di garanzia che salta perchè ci si mette le mani dentro..mi sa che tu lavori nel settore e questo caso ti da un pò di fastidio eh?!
    • Anonimo scrive:
      Re: Mamma mamma mi si è rotto l'ACCADI'!! :/
      bla bla bla
  • Anonimo scrive:
    Re: Hard disk rotto e garanzie
    !Resta chiaro che non sempre possiamo soddisfare tutte le richieste quando né il contratto di garanzia sottoscritto con Dell né il decreto della C.E. diano ragione al cliente. Nel caso specifico del Sig. Cersosimo, abbiamo deciso di procedere in maniera eccezionale a favore del cliente perché si è venuta a creare una situazione non del tutto chiara tra l'aspetto puramente tecnico sotto la responsabilità di Dell e quello giuridico sotto la responsabilità del cliente, situazione tale da creare possibili ritardi e inconvenienti per il cliente stesso senza la dovuta chiarezza sulle responsabilità del caso...E SOPRATTUTTO VISTO CHE LA COSA E' DIVENTATA PUBBLICA DELL RISCHIA UNA FIGURA DI M....Mi ricorda quel che successe 2 anni fa a un conoscente a cui Computer Discount aveva venduto una scheda video da 500 euro.. guasta! Se la sono ripresa con vaghe promesse, se la sono tenuta in negozio tre mesi prendendolo per il c.. ogni volta che si presentava o telefonava... (stiamo aspettando.. deve arrivare.. devono esaminarla etc etc) quando finalmente un secondo amico ha telefonato spacciandosi per un giornalista di una nota rivista di informatica chiedendo delucidazioni sul caso in 2gg lil primo è stato chiamato e gli è stata finalmente consegnata la scheda con tante scuse...
  • mimmaccio scrive:
    Samsung peggiore!
    Beh, vi racconto una balla...Samsung addirittura non risponde nemmeno a comprovati difetti di fabbricazione!Non vi fidate! Non c'è serietà nè professionalità.Non vi fate accecare dai fantastici prezzi di certe aziende che investono tanti soldi in pubblicità, perchè spesso dietro c'è il trucco e comunque per loro non siete consumatori, ma solo cavie da laboratorio, o al massimo beta tester....paganti pure! Che si vuole di più dalla vita...mimmo
    • Anonimo scrive:
      Re: Samsung peggiore!

      Samsung addirittura non risponde nemmeno a
      comprovati difetti di
      fabbricazione!All'assistenza Philips arrivano persino a dire che sì, il cliente ha ragione, ma se vuole esercitare questo diritto tra avvocato e sbattimento gli verrebbe a costare molto di più.Questo è stato dichiarato a Valerio Staffelli in incognito, in una trasmissione su Radio 24, a proposito della garanzia di 1 anno su un televisore di fascia bassa.
  • djechelon scrive:
    HP e lettore memory card
    Ho avuto un'esperienza simile con HP.L'anno scorso ho acquistato un Pavilion dv1154 e, per motivi di studio, ci ho subito installato Linux. Dopo tre giorni, il tempo di prendere confidenza col nuovo notebook, ho scoperto che il lettore di memory card non funzionava. Ho creduto si trattasse dei driver del Pinguino, ma installando rapidamente un Windows di prova e i driver originali forniti da HP questo neanche funzionava...Ho allora chiamato HP e, parlando con il primo tecnico, ho scoperto che si trattava di un PIN FUORI POSTO nel lettore: un palese difetto di fabbricazione. Subito il tecnico si era rifiutato di far valere la garanzia perchè avevo manomesso il portatile installando Linux . Parlando col secondo tecnico ho ottenuto la riparazione in garanzia.Una settimana dopo il portatile mi ritorna semplicemente formattato, senza interventi.Richiamo, rispedisco il portatile e questo resta un mese e mezzo tra le grinfie di HP. Ogni volta "il notebook è nella linea di riparazione e a giorni verrà riconsegnato". Poi all'improvviso salta fuori che il difetto è attribuibile a me, perchè "in una borsa... da qualche parte..." un connettore interno al lettore si può essere sfilato dalla sede.Solo dopo aver minacciato azioni legali e aver ricordato che il notebook era stato inviato già una prima volta e in ambo i casi la riparazione era stata accettata come in garanzia ho ottenuto la sostituzione dell'intera piastra madre "in via del tutto eccezionale".
  • Ics-pi scrive:
    In via del tutto eccezionale???
    cioè l'HD di un portatile NUOVO si è rotto e loro dicono che lo cambiano in via del tutto eccezionale???Se il disco si rompe (e non è rotto esternamente) me lo devi cambiare e basta....non credo che uno si diverta a sgigottare cosi' tanto il proprio HD (con su magari preziosi dati personali o di lavoro) per il gusto di farselo cambiare, e se esternamente il notebook non ha un graffio significa che non è caduto.Escludendo il danno "dall'esterno" (la caduta) e "dall'interno" (lo sgigottamento), significa che quell'HD è un vero cesso e quindi DEVE essere cambiato, visto che tra l'altro non sono passati i famosi 2 anni (che comunque sono pochissimi per un prodotto come un HD moderno) e soprattutto senza fare sentire il cliente COLPEVOLE di averlo rotto, anzi gli andrebbero presentate delle scuse dicendogli che "per uno spiacevole inconveniente non dipendente dall ns. azienda (la Dell in questo caso, ma anche qualunque altra sul mercato) il notebook non è stato alla sua altezza e la parte danneggiata verrà sostituita completamente a nostre spese con una superiore (e soprattutto piu' collaudata!)Perlomeno la Decathlon Italia, dopo non essere riuscita a reperire un ammortizzatore regolabile per la mia Mountain Bike da 1000 euro me lo ha sostituito con il modello superiore che costa circa un centinaio di euro in piu' (l'ammortizzatore). Questa e' serietà, non capisco perchè per la Dell la serietà è solo "in via eccezionale".Ps: Sto scrivendo da un Inspiron in questo momento, facciamo le corna :)
    • Anonimo scrive:
      Re: In via del tutto eccezionale???
      - Scritto da: Ics-pi
      cioè l'HD di un portatile NUOVO si è rotto e loro
      dicono che lo cambiano in via del tutto
      eccezionale???
      Se il disco si rompe (e non è rotto esternamente)Ma leggi o fai finta?Ha acquistato il notebook nel novembre 2004, la garanzia dell è di 1 anno, visto che quella europea di 2 anni NON vale, è una farsa. Ed è stato scritto più e più volte fino a sfinimento.
      • Ics-pi scrive:
        Re: In via del tutto eccezionale???
        Ma come? Quando e' ora di prendere i soldi vale 2 anni e quando e' ora di pagare (cambiare un misero disco per far felice un cliente che comprerà prima o poi un altro notebook...magari della stessa marca) invece fanno gli gnorri e stanno li a contare i mesi?Un caxxo di HD dovrebbe avere almeno 5 anni di garanzia, in quanto la perdita dei soli dati è già danno GRAVISSIMO (si pensi a situazioni lavorative etc...) e il valore dell'HD è poco piu' di quello di una scatola di plastica vuota, senza i dati dentro. :@
        • Anonimo scrive:
          Re: In via del tutto eccezionale???
          Visto che la garanzia di 2 anni è una "farsa" basta comprare HDD con garanzia delle case già estesa a 2 anni o più e non farsi fregare da Dell con sta garanzia di 1 anno (che poi nn si può nemmeno considerare garanzia...) :P
    • Anonimo scrive:
      Re: In via del tutto eccezionale???
      Premiamo i prodotti delle ditte che più ci vengono incontro... Seagate per esempio in controtendenza ha esteso a 5 anni la garanzia di tutti i suoi hard disk e senza significative variazioni di prezzo rispetto agli altri produttori. Dobbiamo premiare chi più ci viene incontro... gli altri saranno costretti ad adeguarsi.Gaetano Della Cerra
    • Cavallo GolOso scrive:
      Re: In via del tutto eccezionale???
      - Scritto da: Ics-pi
      cioè l'HD di un portatile NUOVO si è rotto e loro
      dicono che lo cambiano in via del tutto
      eccezionale???ultimamente sento gente che mi fa i LAVORI per cui li PAGHIAMO (sto parlando di ambito "business") ... "in via del tutto eccezionale" quando li devo "cazziare" (non che io sia un signorotto ... se non hanno fatto, devo dirglielo ... fare il mio lavoro insomma! ne devo rendere conto!) perché ci si era accordati per un determinato lavoro, fatto in un determinato modo, con certe conseguenze e certi tempi... Poi non lo fanno; tocca chiamarli, li chiami, gliene canti quattro, eventualmente fai scattare la vocegrossadelpadrone (quello che paga) e poi finalmente "in via del tutto eccezionale" ecc.Si vede che il senso di responsabilità ed etica del lavoro è cambiato, da tanti annetti, credo
  • Anonimo scrive:
    Re: Hard disk rotto e garanzie
    Esattamente lo stesso problema... Hard disk rotto dopo un anno e poco più, Inspiron 8600. Ora ho un maxtor nuovo. Vacci a discutere! Per di più non vivo più in Italia (ma cmq in Europa ci sto...) quindi sarebbe stato ancora più complicato fal valere la mia garanzia :(Europa... solo quando gli pare!P.S. sono un po' sospetti questi hard disk con la garanzia ESPRESSAMENTE ridotta ad un anno a causa della vandita OEM, che improvvisamente si rompono dopo un anno e un po' (anch'io settore danneggiato).
  • Anonimo scrive:
    parole, parole, parole...
    la Dell può dire tutto quello che vuole, ma se l'hard disk smette di funzionare prima di due anni, lo deve sostituire e di corsa.comunque la risposta di Dell mi ha convinto a non comprare mai da loro...
    • Anonimo scrive:
      Re: parole, parole, parole...
      - Scritto da:
      comunque la risposta di Dell mi ha convinto a non
      comprare mai da
      loro...Quoto. Eppure ne parlavano bene... bah, tutti peggiorano prima o poi.
    • Anonimo scrive:
      Re: parole, parole, parole...
      Totalmente d' accordo!- Scritto da:
      la Dell può dire tutto quello che vuole, ma se
      l'hard disk smette di funzionare prima di due
      anni, lo deve sostituire e di
      corsa.
      comunque la risposta di Dell mi ha convinto a non
      comprare mai da
      loro...
    • Anonimo scrive:
      Re: parole, parole, parole...
      - Scritto da:
      la Dell può dire tutto quello che vuole, ma se
      l'hard disk smette di funzionare prima di due
      anni, lo deve sostituire e di
      corsa.
      comunque la risposta di Dell mi ha convinto a non
      comprare mai da
      loro...gia' l'ho detto ma....confermo che anche io non comprero' da loro, semplice.ciao
  • Dark-Angel scrive:
    mah
    se non fossero stati messi alle strette (un contatto da parte di una testata giornalistica, quale PI è), temo proprio che questo cliente sarebbe rimasto con un palmo di becco...non che voglia dire qualcosa contro la dell, che anzi sembra godere di un ottima fama in merito alle garanzie, ma l'ipocrisia che leggo nelle risposte delle aziende, ivi compresa questa della dell, mi disgusta... ed è sempre piu evidente come tutte le aziende tendano alla fine a svilire l'utente finale facendolo desistere dal perseguimento dei suoi dirittiio sono lo stesso del monitor philips cambiato dopo quasi 3 anni, ho letto i commenti alla mia lettera, e certo il difetto che ho riscontrato sarebbe stato un capo di accusa pesante se avessi aperto un contenzioso, ma ciò non toglie che senza alcuna ulteriore attesa e con la massima rapidità e cortesia hanno provveduto alla sostituzione, e di questo rendo meritoma altre aziende, come ho pure scritto a PI (parti della stessa lettera ma non pubblicate), si sono comportate molto male, scrollandosi di dosso ogni responsabilità cosi come dell stava "tentando" di fare in questo casopurtroppo io non ho avuto la brillante idea (e forse la medesima fortuna) di avere una rivista come PI al mio fianco...è ora che qualcuno si accorga che siamo in un mondo nuovodopo la rivoluzione industriale e quella mediatica, ora siamo in quella tecnologicacosi come si sono dovute adattare nel tempo, le leggi, è ora che si adattino anche adesso!è impensabile, INCONCEPIBILE, che si lasci all'utente finale l'onere e il dovere di dimostrare i difetti di fabbricazione di qualcosa, un prodotto tecnologico, la cui sola concezione va ben oltre le possibilità della persona media e il cui prezzo è talvolta irrisorio al confronto di una procedura civile...chi mai spenderebbe centinaia di euro di perizie e di tribunale, per far valere la garanzia su un lettore mp3 pagato 40 euro???però se ti muore dopo 6 mesi, sta a te provare che si è rotto per cause a te non imputabili... si buonanotte!ma ciò accade anche per prodotti piu "pesanti" come schede video, schede madri, processori, HD....tutti prodotti figli di quest'era tecnologica, che ragiona su comandi digitali, logica binaria, condensatori e transistor grossi poco piu degli atomi che li compongonose si guasta un frullatore, fai presto a vedere se si è bruciato il motore...ma se si guasta una CPU dual core da svariati milioni di transistor... beh, vallo a trovare il guasto, e vedi se riesci a capire mai se è stato originato da un difetto o perchè un microsbalzo di 0,1 volt sulla tua linea elettrica ha fatto il biricchinod'accordo che dopo un congruo termine, sia il cliente a dover dimostrare di non aver danneggiato, accidentalmente o consapevolmente, il prodotto, ma solo quando questo è fattibile ed economicamente conveniente per lo stessocosi come si è imposto che i tempi di riparazione debbano essere congrui, i costi di spedizione nulli, e addirittura si debba risarcire il prezzo del prodotto o sostituirlo quando il danno o il tempo fossero esagerati per il cliente... allora imponiamo pure che, per i prodotti che lo richiedono (quelli che il cliente non ha modo alcuno di esaminare), sia l'azienda stessa a doverlo dimostrare, senza costi aggiuntivi...facile fare economia di scala, di prodotti che si difettano all'origine 1 su 1 milione, quando a perderci sono i clienti...
    • Kradsmit scrive:
      Re: mah
      - Scritto da: Dark-Angel...
      imponiamo pure che, per i prodotti che lo
      richiedono (quelli che il cliente non ha modo
      alcuno di esaminare), sia l'azienda stessa a
      doverlo dimostrare, senza costi
      aggiuntivi...
      facile fare economia di scala, di prodotti che si
      difettano all'origine 1 su 1 milione, quando a
      perderci sono i
      clienti...Ottimo Dark, io sono d'accordo con te.E come pensi che risponderebbero le aziende commerciali?Purtroppo è un cane che si morde la coda.. o peggio sarebbe l'utopia del pensare di aver guadagnato un nuovo diritto... quando invece lo pagheremmo ;)Se effettivamente la garanzia in Italia passasse senza troppe clausole ad una durata di 2 anni? Forse le aziende prima 1 poi tutte una dietro l'altra alzerebbero i prezzi includendo il costo effettivo + quello di rischio? O quantomeno compensando la diminuzione dei costi del prodotto con l'aumento dei costi del servizio mantenendo il prezzo finale al consumatore.Ciò che fa la legge dei 2 anni in fondo (DL24) è difendere il consumatore laddove effettivamente c'e' un difetto di fabbricazione del bene acquistato... ma se c'e' un difetto, nei primi tempi di utilizzo questo viene pur fuori.Purtroppo la legge italiana è piena di ambiguità che permettono senza permettere, difendono senza difendere.. alla fine ognuno fa ciò che preferisce e che gli fa comodo. Ci vorrebbe una legge più chiara sull'argomento.Infatti non leggo da nessuna parte il riferimento al discorso dei 6 mesi e della responsabilità di dimostrare se la difettosità del bene fosse o meno presente al momento della consegna. L'unica cosa che leggo a riguardo dei sei mesi è che "si presume che i difetti di conformita' che si manifestano entro sei mesi dalla consegna del bene esistessero gia' a tale data"Un altro punto importante è la definizione di "uso" parola usata nella sezione otto:"Nel caso di beni usati, le parti possono limitare la durata della responsabilita' di cui all'articolo 1519-sexies, comma primo, ad un periodo di tempo in ogni caso non inferiore ad un anno." Ciò vorrebbe dire che se un prodotto è destinato al consumo (i copertoni della macchina che si consumano nel tempo utilizzandoli) il limite dei 2 anni è ridotto ad 1 soltanto... idem per l'hdd direi essendo che è un bene vittima di usura da utilizzo. http://www.camera.it/parlam/leggi/deleghe/testi/02024dl.htm
      • Anonimo scrive:
        Re: mah
        Il problema è il sistema poco chiaro e trasparente e che spinge ognuno a fare il proprio interesse prima di quello della comunità.Il motto deve essere aumentiamo i costi di servizio alle aziende / negozi / attività per migliorare i nostri servizi se effettivamente siamo di fronte ad una bassa qualità offerta nel mercato e non mi sembra sia questo il caso.Il motto deve essere miglioriamo la fluidità del servizio restringendo le clausole di appiglio di entrambe le parti (consumatore / azienda) aumentando quindi la sicurezza di ciò che paghiamo. La concorrenza, infine, sta contribuendo notevolmente ad abbassare i prezzi dei prodotti informatici a favore di noi consumatori, riducendo i margini di guadagno di un pò tutte le aziende nella catena di produzione/distribuzione per il momento senza intaccare troppo la qualità del prodotto... e prima o poi si dovrà cambiare motto :p andando a pagare di più...Ah... se solo si potesse avere la moglie ubriaca e la botte piena... non ci sarebbe più spazio per le lamentele :p
  • Anonimo scrive:
    Moneta unica ok ma il resto, un disastro
    La comunità europea ha fatto una cosa buona, cioè la moneta unica, che ci ha salvati da una situazione tipo Argentina. Di questo dobbiamo essere contenti. Ma per il resto, si sta impantanando in una serie di disastri ai danni dei cittadini: garanzia di 6 mesi invece che un anno; brevetti software; leggi liberticide pro diritti d'autore... bah che delusione, invece di fare l'interesse dell'Europa dei popoli, stanno facendo l'interesse delle multinazionali che intascano soldi vendendoci aria fritta (=lunghe sequenze di bit incisi sul nulla).cya
    • Anonimo scrive:
      Re: Moneta unica ok ma il resto, un disa
      - Scritto da:
      diritti d'autore... bah che delusione, invece di
      fare l'interesse dell'Europa dei popoli, stanno
      facendo l'interesse delle multinazionali chePiù che altro mi sembra che l'Europa rischi o stia divenendo una somma di burocrazie, quindi una "megaburocrazia unita"La famosa Costituzione Europea, bocciata dai Francesi è un mattone di 450 articoli!Quella degli Stati Uniti conta 7 articoli!Ciao!
    • borg_troll scrive:
      Re: Moneta unica ok ma il resto, un disa
      - Scritto da:
      bah che delusione, invece di
      fare l'interesse dell'Europa dei popoli, stanno
      facendo l'interesse delle multinazionali che
      intascano soldi vendendoci aria fritta (=lunghe
      sequenze di bit incisi sul
      nulla).
      L'UE esiste per fare gli interessi dei grossi gruppi economici e industriali. Non per curare i "diritti" di 300 e passa milioni di pezzi di carne.Fatevene una ragione.
  • Anonimo scrive:
    Non serve a un tubo!
    Non serve a un fico secco cambiare un hd ad un cliente, BISOGNA far chiarezza sulla questione garanzie! E poi perchè chi acquista con fattura ha diritto solo ad 1 anno ?2 Anni di garanzia non esistono!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non serve a un tubo!
      In via eccezzionale?Allora significa che Dell continuera' a trattare i clienti in questa maniera suppongo.Intanto fowardo il messaggio ad un amico che sta per comprare un modello molto spinto ad un prezzo non da poco; parole testuali: "mi serve per lavoro per cui devo contare sulla garanzia e sul supporto perche' non posso privarmente".
      • Anonimo scrive:
        Re: Non serve a un tubo!
        - Scritto da:
        In via eccezzionale?
        Allora significa che Dell continuera' a trattare
        i clienti in questa maniera
        suppongo.
        Intanto fowardo il messaggio ad un amico che sta
        per comprare un modello molto spinto ad un prezzo
        non da poco; parole testuali: "mi serve per
        lavoro per cui devo contare sulla garanzia e sul
        supporto perche' non posso
        privarmente".Non piangete se non avete esteso la garanzia!Volete risolvere la questione dei due anni? Comprate SOLO oggetti che vengano venduti sulla scatola con la garanzia estesa dal produttore. Lasciate sugli scaffali gli altri!Vedrete che ben presto gli altri si dovranno adeguare per non avere troppi oggetti invenduti nei magazzini. Io lo faccio da un pezzo e sono sempre rimasto soddisfatto delle assistenze ricevute: Dell, HP, USR, Philips e molti alri.Nei casi in cui mi interessava ho esteso, a pagamento ovviamente, le garanzie.
Chiudi i commenti