MacBook Pro, fulmini a ciel sereno?

Indiscrezioni che si fanno sempre più concrete a poche ore dall'esordio della nuova linea. Spazio alla tecnologia Light Peak di Intel che cambia nome: si chiamerà Thunderbolt

Roma – Sono solo rumors, ma sembrano aver preso tanta consistenza : il nuovo MacBook, atteso nelle prossime ore, incorporerà la prima versione commerciale della tecnologia di interconnessione Light Peak di Intel.

L’anteprima sulla nuova linea di MacBook Pro sembra essere una lista delle specifiche del nuovo modello da 13 pollici, alcune foto del trackpad (leggermente più ampio di quello degli ultimi modelli) e del lato sinistro con le porte di interconnessione.

Propria da questo punto di vista sembra esserci una delle principali novità : la conferma che il nuovo MBP adotta la nuova interconnessione ad alta velocità di Intel Light Peak , che nella versione Mac viene chiamato Thunderbolt e che appare come una Mini DisplayPort (che andrà a sostituire pur restandovi compatibile) ma con il simbolo di un fulmine al lato.

Thunderbolt dovrebbe permettere il passaggio non solo del flusso video ma anche del traffico dati e, con specifici cavi, potrebbe essere dunque l’inizio della semplificazione perseguita da Apple per accorpare in un’unica interfaccia i collegamenti per periferiche . Inoltre, il lettore di schede SD pare avviato verso la compatibilità col formato SDXC.

Sembra invece mancare nel modello base un chip discreto per la GPU: ciò dovrebbe indicare che Apple si fida pienamente delle performance della scheda grafica HD Graphics 3000 integrata nel nuovo Core i5 di Intel (Sandy Bridge da 2.3GHz). Per il resto aspetto e peso dovrebbero essere identici a quelli dei modelli precedenti.

Infine, le specifiche del modello base indicherebbero 4GB di RAM DDR3, un hard disk da 320GB, uno schermo con risoluzione 1280×800 e webcam HD Facetime (sembra scontata l’introduzione della versione finale del software fin qui in beta).

Secondo altre fonti , per il momento meno confermate, vi sarebbero anticipazioni anche per i modelli superiori della nuova linea: il modello da 13 pollici superiore e quello da 15 dovrebbero entrambi avere 4GB di RAM e un peso inferiore di 200 grammi rispetto alla precedente generazione, mentre il modello da 17 pollici pare essere dotato di 8GB di RAM e essere 300 grammi più pesante. Per i prezzi, nonostante circolino delle cifre, ancora nessuna informazione certa.

Voci contrastanti, infine, sul destino del modello bianco : per qualcuno dato per abbandonato, per altri ancora vivo e vegeto.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti