Macchina-a-Macchina 2006

A brevissimo

Milano – La quinta edizione del singolare evento M2M Forum, l’M2M Forum 2006, è alle porte: si terrà infatti il prossimo 25 maggio a Milano, al Crowner Plaza Hotel, per fare il punto sul “mondo della comunicazione tra macchine”.

In calendario – si legge in una nota – “un’approfondita panoramica sul mondo Machine-to-Machine internazionale” che consentirà ai partecipanti “di conoscere e valutare l’offerta dei principali vendor, le nuove aree di sviluppo tecnologico e le principali case history”.

Nel corso del convegno, articolato in sessioni diversificate e specifiche su singoli temi, si terrà anche il seminario “Smart Sensor Summit”, “una sessione – spiega la nota – dedicata ai nuovi standard quali Zigbee, UWB ed RF-ID e alle relative applicazioni nella realizzazione di sensori wireless”.

Il sito di riferimento è qui .
L’iscrizione è gratuita solo per gli operatori del settore.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    SEMPRE più "uguale" di tutti noi....
    La legge non è uguale per tutti.Ed in particolare per lui...Poverino, non sapeva nulla del fratellino!
    • Anonimo scrive:
      Re: SEMPRE più "uguale" di tutti noi....
      - Scritto da:
      La legge non è uguale per tutti.
      Ed in particolare per lui...
      non sapeva nulla del fratellino!Non ha alcuna rilevanza il sapere o meno della vendita di un decoder.Perché, invece di fare sarcasmo, non dai un parere maggiormente argomentato? Guarda che ora c'è la mortadella al potere, puoi tranquillamente smettere con la propaganda.L'incentivo ai decoder non ha distorto il mercato, ci sono decine di decoder in commercio tra i 70 e i 140 euro, alcuni pure con doppio slot. I costi si sono abbassati notevolmente e quasi 4 milioni di italiani utilizzano i decoder, dove è presente la copertura. I risultati sono ottimi.Rispondi a questo, invece di prendertela con B.
  • Anonimo scrive:
    Re: Già si sapeva
    Tanto rumore per nulla.Era ovvio che la vendita di decoder da parte del fratello non c'entrasse nulla col conflitto di interessi. Altrimenti ogni familiare di ogni autorità pubblica non potrebbe vendere più nulla, pena il poter incappare in qualche fantasioso conflitto di interessi.Nel caso citato, i decoder venduti erano meno del 3% con una quota di mercato di pari entità. Una cosa talmente minima nei confronti di tutto il resto dei giganti (philips, humax, adb, sony, nokia, samsung...) che operano da anni nel settore da far sorridere più di una persona.Ok, il conflitto non c'era e non c'è mai stato.Berlusconi non è più Presidente del Consiglio.Ora possiamo tornare a parlare del futoro della tv italiana?Il futuro si chiama DIGITALE TERRESTRE e il dvb-t è uno standard europeo. Che lo vogliamo o no condizionerà la nostra vita futura.Ci si deve chiedere se è migliore dell'analogico, si permette più pluralismo, più canali e servizi evoluti rispetto all'analogico.Ovviamente la risposta è sì.Il dtt non si avvicina minimamente ai servizi che può offrire internet, questo è chiaro e lampante a chiunque. Ma sta proprio qui il punto di forza del dtt: è facile da usare, ha una banda in download elevata ed una banda in upload bassa ma sufficiente agli utilizzi che se ne possono fare.Ora non resta che accelerare lo switch off.
    • Anonimo scrive:
      Re: Già si sapeva
      Difatti il problema non è il fratello: regalando i decoder ha spianato la strada a Mediaset per la vendita di carte. È questo il vero scopo della regalia, ed il vero conflitto di interessi.Ma come al solito l'antitrust vede le pagliuzze ma non i bastoni...
      • Anonimo scrive:
        Re: Già si sapeva

        Difatti il problema non è il fratello: regalando
        i decoder ha spianato la strada a Mediaset per la
        vendita di carte. È questo il vero scopo della
        regalia, ed il vero conflitto di
        interessi.Scusa, ma questa è una cazzata.Un conto è dare incentivi per delle tessere, altro conto è dare incentivi per una piattaforma.Il tuo ragionamento è come dire che dare incentivi per il pc equivale a dare incentivi a Telecom Italia che vende l'adsl.Poi se stai a guardare la ppv esiste già nel resto del mondo. Solo qui mancava, se escludi Sky che però richiede prima l'abbonamento annuale.In sostanza non ci sono regalie, l'incentivo è servito per far partire il digitale terrestre, già presente da anni nel resto d'Europa e qui in ritardo. Ora, grazie all'incentivo siamo tra i primi in Europa. Possiamo essere i primi a sviluppare applicazioni per decoder e venderle poi all'estero. Peccato che qualcuno freni invece di accelerare.
        • Anonimo scrive:
          Re: Già si sapeva
          Ha ragione lui;Berlusconi ha possibilita' di vendere programmi via Pay Tv e strutture e ricevitori sono stati pagati dallo stato....
          • Anonimo scrive:
            Re: Già si sapeva
            - Scritto da:
            Ha ragione lui;
            Berlusconi ha possibilita' di vendere programmi
            via Pay Tv e strutture e ricevitori sono stati
            pagati dallo
            stato....Quali strutture?E nel resto d'Europa?Negli altri Stati si può fare la ppv, mentre qui è vietata?Quando si incentivano i pc, non si aiuta Microsoft?Che facciamo? Non incentiviamo i pc?E quando si rottamano le auto...non si incentiva la renault? Non rottamiamo più?Non sei proprio in grado di avere una visione un po' più ampia che vada oltra alla mortadella che ti impedisce di dimenticare l'odio verso qualche uomo politico?
    • Anonimo scrive:
      Re: Già si sapeva
      La situazione e' ferma; noi installiamo (anche) impianti dedicati alle trasmissioni DTT, e' tutto fermo su quel settore; l'hdtv invece tira per quanto iniziale.
      • Anonimo scrive:
        Re: Già si sapeva

        La situazione e' ferma; noi installiamo (anche)
        impianti dedicati alle trasmissioni DTT, e' tutto
        fermo su quel settore; l'hdtv invece tira per
        quanto
        iniziale.Scusa tanto, ma gli impianti per il dtt ci sono già in tutte le case d'Italia. Che vorresti installare tu? Al massimo si tratta di fare in qualche raro caso una leggera modifica di puntamento e niente di più.Nulla a che vedere con la parabola che va installata ex-novo.L'HDTV che secondo te sta tirando...mi spieghi in cosa? Visto che non esistono ancora trasmissioni in hd? Ci saranno i mondiali...poi chissà.i canali in 16/9 si contano sulle dita di una mono per Sky...idem per l'audio 5.1...figuriamoci per l'alta definizione!Per me non sei un installatore. Errori così macroscopici possono arrivare solo da un troll.
        • Anonimo scrive:
          Re: Già si sapeva
          - Scritto da:
          Scusa tanto, ma gli impianti per il dtt ci sono
          già in tutte le case d'Italia. Che vorresti
          installare tu? Al massimo si tratta di fare in
          qualche raro caso una leggera modifica di
          puntamento e niente di
          più.
          Nulla a che vedere con la parabola che va
          installata
          ex-novo.Infatti nulla a che vedere: un decoder+ parabola costa ormai una sciocchezza, quasi la meta' di un decoder DTT. Il DTT e' un fallimento totale su tutta la linea, e' morto in partenza, visto che non e' e' neanche HD ready (mentre invece la parabola e' un investimento a lungo termine visto che una volta montata rimane sempre quella per anni). Soldi pubblici buttati nel cesso, per avvantaggiare sempre il solito mafioso nano.
          L'HDTV che secondo te sta tirando...mi spieghi in
          cosa? Visto che non esistono ancora trasmissioni
          in hd? Ci saranno i mondiali...poi
          chissà.Tutto l'EBU a breve ratifichera' lo standard, e' questione di mesi. E le prime trasmissioni a partire, a livello europeo, saranno proprio quelle via satellite, guarda un po'.
          Errori così
          macroscopici possono arrivare solo da un
          troll.Quale tu sei, infatti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Già si sapeva

            Infatti nulla a che vedere: un decoder+ parabola
            costa ormai una sciocchezza, quasi la meta' di un
            decoder DTT.Altra cazzata. Non conti l'installazione?O pensi che chiunque possa montare una parabola sul tetto da solo?I decoder dtt costano circa 70-100 euro.Quanto i decoder+parabola. Ma per i primi basta collegare la scart, per i secondi serve pure qualcuno che esegua il puntamento della parabola.Vedi, mi sa che antennista non sei proprio.Come sei triste.
            Il DTT e' un fallimento totale su tutta la lineaEuropa fatta di coglioni che hanno deciso uno standard fallito in partenza? Com'è che solo qui c'è questa idea? Non sarà che hai qualche cosa da rosicarti per B.?
            non e' e' neanche
            HD ready (mentre invece la parabola e' un
            investimento a lungo termine visto che una volta
            montata rimane sempre quella per anni).La parabola è hd ready? E i decoder venduti insieme con la parabola sono hd ready?Suvvia che antennista sei?Se confronti parabola con antenna centralizzata, guarda che pure la centralizzata si monta una volta ed è un investimento per anni. Ma questo non credo faccia diventare hd ready un'antenna...
            sempre il solito mafiosoEcco che sorge il tuo grosso problema esistenziale. Ma ora che non c'è più lui come Presidente, con chi te la prenderai?Butterai la mortadella in cerca di prosciutto cotto di parma?
            Tutto l'EBU a breve ratifichera' lo standardQuindi le tue parabole (inesistenti) hd ready non hanno ancora uno standard?

            Errori così

            macroscopici possono arrivare solo da un

            troll.
            Quale tu sei, infatti.Vedi, io argomento. Tu con la storia delle parabole e decoder hd ready...sei triste, non trovo altre parole.I decoder sat usano la codifica mpeg2, esattamente come i decoder dtt. Quelli che sono hd ready ivece costano molto, molto, molto più di un decoder dtt.Trolletto, appena torni a casa da scuola, impara che per trollare ci va più astuzia.
  • Anonimo scrive:
    Re: DTT, Berlusconi innocente per i decoder
    scusate, ma la fantomatica magistratura rossa di cui tanto sparlava lo psiconano, ma dove sta??? ahò, fosse stato condannato per UNO delle decine dei capi d'accusa, UNO solo!!
    • Anonimo scrive:
      Re: DTT, Berlusconi innocente per i deco

      scusate, ma la fantomatica magistratura rossa di
      cui tanto sparlava lo psiconano, ma dove sta???Mica è la magistratura che valuta il conflitto di interessi...che ignoranza... :(
      ahò, fosse stato condannato per UNO delle decine
      dei capi d'accusa, UNO
      solo!!Qui parli di altro, che nulla ha a che vedere col dtt o col conflitto del fratello di Berlusconi.Quanto ai vari processi...non sono mai riusciti a condannarlo, ci sarà un motivo. Quando si arriva a prescrizione senza avere prove in mano per una condanna definitiva...ci sarà un motivo:o è incompetenza della magistratura, o è grandissimo culo di qualcuno, o i rossi sono corrotti, oppure è sempre stato innocente e ci si voleva solo accanire contro l'avversario politico.Al momento nessuno può dire come stanno le cose, ma la risoluzione del conflitto di interessi fa tendere per l'ultima delle ipotesi di cui sopra.
      • Anonimo scrive:
        Re: DTT, Berlusconi innocente per i deco

        Quanto ai vari processi...non sono mai riusciti a
        condannarlo, ci sarà un motivo.forse che si e' fatto fare le leggi su misura?
        • Anonimo scrive:
          Digitale Terrestre: FUTURO EUROPEO


          Quanto ai vari processi...non sono mai riusciti
          a

          condannarlo, ci sarà un motivo.
          forse che si e' fatto fare le leggi su misura?Forse ti sbagli?E se non ti sbagli, indica precisamente quale legge, per quale processo e in quale punto.Vedi, non basta dire...leggi ad personam come se fossero una verità.Quanto al Digitale Terrestre, non hai trovato proprio nulla di negativo da dire questa volta.Buon per te.
  • Anonimo scrive:
    DTT: che fine farà?
    ..me lo sto chiedendo sempre più spesso in questi ultimi mesi.E' stato presentato come una rivoluzione, ma pare che non stia prendendo...Non ho mai pensato all'utilizzo del DTT come mezzo di comunicazione famiglie-P.A. (per quello c'è Internet). Forse non lo ha mai pensato nessuno, se è vero che a distanza di oltre due anni dall'inizio delle trasmissioni, gli unici "servizi" interattivi fanno capo all'acquisto di prodotti ed al voto a pagamento per i reality... Però, come alternativa al satellite per vedere film e news la cosa mi piaceva, tant'è vero che ho comprato il decoder già nel 2004.Il problema è che i canali languono... a parte una discreta offerta extra-pay (che **secondo me** è anche abbastanza prezzolata), non c'è una grande offerta di contenuti che non siano già presenti nel sistema analogico...Inoltre, anche il fatto che NESSUN produttore di televisori abbia cominciato ad introdurre il decoder, almeno negli ultimi modelli immessi in produzione - fatta esclusione per qualche raro modello peraltro molto costoso - mi fa pensare che non ci sia molta fiducia neanche dagli "addetti ai lavori"...Forse, un modo x diffondere il DTT era proprio quello di spingere le case produttrici a far uscire modelli con il decoder integrato.. ma non è stato fatto. Pensate a quanti televisori sono stati e si stanno vendendo da due anni a questa parte, con l'avvento degli LCD a prezzi abbordabili...Mah... :(CiaoM-M
    • MeMedesimo scrive:
      Re: DTT: che fine farà?
      M-M ...mancava la firma ;-)(ma scusate.. non bastava il login?? :$
    • Anonimo scrive:
      Re: DTT: che fine farà?
      - Scritto da:
      Non ho mai pensato all'utilizzo del DTT come
      mezzo di comunicazione famiglie-P.A. (per quello
      c'è Internet). mah, un over 50 può imparare a usare un "televideo aggiornato" ma un pc con un sito diverso per ogni azienda...IMHO la parte di PA dovrebbe essere molto più pompata dalla PA stessa.Per esempio gli exit poll delle elezioni o cose del genere...
      Forse, un modo x diffondere il DTT era proprio
      quello di spingere le case produttrici a far
      uscire modelli con il decoder integrato.. ma non
      è stato fatto.vero, sopratutto in sardegna e valle d'aosta si sono accorti che uno switch totale sul DTT non è ancora fattibile.
      • Anonimo scrive:
        Re: DTT: che fine farà?
        - Scritto da:
        mah, un over 50 può imparare a usare un
        "televideo aggiornato" ma un pc con un sito
        diverso per ogni
        azienda...Cazzate ....ho clienti ultra OTTANTENNI che hanno imparato a navigare ...secondo me è più semplice del telecomando
        IMHO la parte di PA dovrebbe essere molto più
        pompata dalla PA
        stessa.invece di fare mezzi sevizi ...spendendo un botto per l'engineerig su quella ciofeca di televideocon un modem da 56 k per quanto ancora sarà disponibile ??? spendessero per una vera infrastruttura IT basata su internet
        • Anonimo scrive:
          Re: DTT: che fine farà?

          ho clienti ultra OTTANTENNI che hanno imparato a
          navigareTutti? Io conosco ragazzi di 18 anni che non sanno come accendere un pc.E molti amici, tra 15 e 50 anni che non saprebbero minimamente realizzare un collegamento alla Rete. La stragrande maggioranza se ne sbatte di internet. La tv invece è più accessibile. Non puoi proprio negarlo. Poi un conto è navigare, un altro è riuscire a risolvere qualsiasi problema del pc (che si blocca spesso pure se non si fa nulla). Che dire dei problemi di virus o dialer?
          secondo me è più semplice del telecomando Sul telecomand si usano i tasti 0-9, 4 tasti colorati, il tasto back e il tasto exit.Sono 16 pulsanti. Già sul mouse ce ne sono 3+la rotella. Più tutti quelli della tastiera. Più i tasti che si schiacciano contemporaneamente. E questo parlando solo di tasti. Perché poi c'è tutta la trafila sulle cartelle, il copia incolla, i file, le estensioni, le bizze di windows, i driver, i programmi da installare, gli aggiornamenti da seguire, il collegamento alla rete, la registrazione con un provider.E questo prima ancora di entrare effettivamente su un sito.Su dtt, si collega il decoder, si mette sul canale desiderato e si preme il tasto rosso.
          ciofeca di
          televideo
          con un modem da 56 kTu ti sei fissato col modem.Ma quanti dati pensi di inviare con un telecomando? Vorresti fare p2p con la tv?Il dtt ha una banda in download molto più elevata di quella della migliore adsl ora in commercio e l'upload, sebbene basso, è del tutto sufficiente per i dati inviabili attraverso la tv. Cert non ti puoi aspettare di scrivere un libro con la televisione...non è fatta per quello!
          • Anonimo scrive:
            Re: DTT: che fine farà?
            - Scritto da:

            ho clienti ultra OTTANTENNI che hanno imparato a

            navigare
            Tutti? Io conosco ragazzi di 18 anni che non
            sanno come accendere un
            pc.
            E molti amici, tra 15 e 50 anni che non
            saprebbero minimamente realizzare un collegamento
            alla Rete. La stragrande maggioranza se ne sbatte
            di internet. La tv invece è più accessibile. Non
            puoi proprio negarlo. Poi un conto è navigare, un
            altro è riuscire a risolvere qualsiasi problema
            del pc (che si blocca spesso pure se non si fa
            nulla). Che dire dei problemi di virus o
            dialer?
            hai mai provato una distribuzione live linuxdi quelle che si avviano da cdcon un router adsl con DHCPbhe i problemi di manutenzione sono risoltisenza contare che un OS del genere potrebbe stare nel firmware di una box da collegare a un moderno televisore lcdaltro che digitale terrestreil telefono va su internetla televisione sta andando su internet tranne che in italia (vedi bbc)il problema sono solo i potentati che bloccano lo sviluppoBerlusconi Tronchettie i soliti ignotipovera italia tra pochi anni faremo concorrrenza al Burundi altro che alla Cina
          • Anonimo scrive:
            Re: DTT: che fine farà?

            hai mai provato una distribuzione live linux
            di quelle che si avviano da cd
            con un router adsl con DHCPSecondo te il router funziona da solo?O devi prima inserire tutti i vari codicini?E le distribuzioni di cui parli fanno pietà in quanto a velocità.La tv non è internet. Mettitelo in testa.Sono due cose diverse.Il fatto che internet permetta alcune cose, non significa che possa fare tutto.Immagina 20 milioni di tv tutte accese contemporaneamente per vedere la tv su internet.Secondo te i nostri bellissimi doppini reggerebbero? Sempre ammesso che la banda basti...Cmq ti faccio notare che il dtt non richiede canoni mensili...l'adsl sì.
      • Anonimo scrive:
        Re: DTT: che fine farà?

        in sardegna e valle d'aosta si
        sono accorti che uno switch totale sul DTT non è
        ancora
        fattibile.In Sardegna manca la volontà politica di voler fare lo switch off. Non è questione di fattibilità.L'ultimo rinvio è stato fatto per evitare contraccolpi alle elezioni.E' difficile che si rinvii ancora. Sarebbe stupido.
    • Anonimo scrive:
      Re: DTT: che fine farà?

      E' stato presentato come una rivoluzione, ma pare
      che non stia
      prendendo...
      Non ho mai pensato all'utilizzo del DTT come
      mezzo di comunicazione famiglie-P.A. (per quello
      c'è Internet).Ti riesce tanto difficile capire che la pa possa comunicare con i cittadini ANCHE con il dtt e non solo con internet? Soprattutto per chi NON SA USARE il PC? La PA comunica tramite sportelli fisici, telefono, fax, internet e in futuro anche tramite tv. Quale sarebbe il problema? L'obiettivo è facilitare la vita dei cittadini e l'ampliamento delle modalità di accesso, soprattutto quando fatto a costi ridotti (come nel caso di una tv cui si deve aggiungere un semplice decoder) è sempre un passo avanti.
      Forse non lo ha mai pensato
      nessuno, se è vero che a distanza di oltre due
      anni dall'inizio delle trasmissioni, gli unici
      "servizi" interattivi fanno capo all'acquisto di
      prodotti ed al voto a pagamento per i reality...Perché non dovrebbero esserci anche il televoto e i servizi bancari a pagamento? Sono una frode?I servizi si evolvono e questo è positivo.Accedere dalla tv al conto corrente non mi pare tanto vergognoso.Così come non mi pare vergognoso poter prenotare una visita col telecomando.Idem se cerco un cinema. Digito titolo e città e mi trovo l'elenco dei cinema di mio interesse (free).Oppure arrivo tardi a casa e voglio rivedere comodamente delle notizie del TG5. Non posso? Col dtt sì: scelgo la notizia e la rivedo.Sono tutti servizi. Per quale motivo non dovrebbero esserci?
      Il problema è che i canali languono...Questo è un problema inesistente.I canali aumenteranno SOLO CON LO SWITCH OFF.Senza non ci sono spazi disponibili per trasmettere cose nuove.Prima si fa lo switch off, prima ci saranno spazi liberi e prima ci saranno nuovi canali.
      NESSUN produttore di
      televisori abbia cominciato ad introdurre il
      decoderVeramente già ci sono da qualche anno.Come fai a dire che nessuno li ha introdotti, salvo poi scrivere che ci sono a prezzi elevati?Le tecnologie sono così: all'introduzione costano care.Ti stupisci che un cellulare oggi costi 600 euro e domani 200? Non è che ci sia una tecnologia tanto diversa nell'arco di un anno, ma è il marketing ad imporre prezzi elevati all'inizio per poi farli scendere col tempo.Vedi i decoder, che sono passat da oltre 200 euro, a meno di 100.
      Forse, un modo x diffondere il DTT era proprio
      quello di spingere le case produttrici a far
      uscire modelli con il decoder integrato.. ma non
      è stato fatto.Concordo pienamente.Negli Usa invece a quanto ho capito è stato fatto (anche lì passeranno al digitale, sebbene con un loro standard...si sa che gli americani non prediligono gli standard europei e se ne creano sempre uno loro!).
  • Anonimo scrive:
    il viscido caimano sfugge...
    ...sulla scìa di fango che si è fatta spalmare dai suoi dipendenti nella precedente legislatura.Ricordiamoci che la legislazione antitrust è stata realizzata con il caimano al comando.
    • Anonimo scrive:
      Re: Berlusconi e il solito astio.

      ...sulla scìa di fango che si è fatta spalmare
      dai suoi dipendenti nella precedente
      legislatura.
      Ricordiamoci che la legislazione antitrust è
      stata realizzata con Berlusconi al
      comando.Ce l'hai con Berlusconi?Guarda, sto tranquillo, visto che a breve ti ricorderai di nuovo di quanto sia pessimo avere la sinistra al potere. Già litigano per tutto...e nemmeno hanno provato a fare qualche legge al Senato. Già ora danno diverse interpretazioni al programma voluminoso...figuriamoci quando dovranno realizzarlo.Insomma, più che preoccuparti di Berlusconi, preoccupari dell'Italia e dei problemi di stabilità cui sta andando incontro.Tornando in tema, la legislazione sul conflitto di interessi prima mancava del tutto. Il centro-destra ha fatto la legislazione in materia e l'antitrust che tu critichi, immagino sia lo stesso che elogiavi giorni addietro quando infliggeva multe a Mediaset e Rai per violazione della par condicio o per aver oltrepassato i tetti pubblicitari.Cos'è, l'antitrust è fatto da persone autorevoli quando multano Mediaset e da dipendenti di Berlusconi quando lo discolpano da accuse infondate?Prova a guardare nel merito la cosa.Esistono decine e decine di decoder. Oltre 60 modelli diversi. Uno solo di questi (il meno caro, fra l'altro) era venduto da una società controllata al 51% dal fratello di Berlusconi.Questa società aveva il 2% della quota di mercato. Il 98% della vendita di decoder apparteneva ad altri attori in libera concorrenza.L'incentivo statale c'era per tutti i decoder dtt mhp e non solo per quello di Paolo B. Inoltre l'incentivo era usufruibile pure da altre società che non utilizzavano direttamente la tv digitale terrestre via etere, ma quella via cavo (vedi Fastweb e la videostation).Addirittura Sky, concorrente di Berlusconi, avrebbe potuto usufruire del contributo statale se solo avesse utilizzato decoder con una tecnologia aperta.Insomma, per farla breve, tolto il tuo odio personale verso Berlusconi, nel merito, dove stava il conflitto?
      • Anonimo scrive:
        Re: Berlusconi e il solito astio.

        Insomma, per farla breve, tolto il tuo odio
        personale verso Berlusconi, nel merito, dove
        stava il
        conflitto?Se non ci arrivi da solo non ho speranza di fartelo capire io :D (non c'è peggior sordo...)
        • Anonimo scrive:
          Re: Berlusconi e il solito astio.


          Insomma, per farla breve, tolto il tuo odio

          personale verso Berlusconi, nel merito, dove

          stava il

          conflitto?
          Se non ci arrivi da solo non ho speranza di
          fartelo capireMi pare che nel merito tu non sia stato in grado di ribattere su nulla di quanto scritto nel post precedente. Ergo, avevo ragione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Berlusconi è il solito kaimano
        - Scritto da:

        ...sulla scìa di fango che si è fatta spalmare

        dai suoi dipendenti nella precedente

        legislatura.

        Ricordiamoci che la legislazione antitrust è

        stata realizzata con Berlusconi al

        comando.
        Ce l'hai con Berlusconi?Sì, sono sempre restìo ad accettare le azioni di chi si ricava un Regno personale entro una Repubblica Parlamentare.In questo Riina e Provenzano non differiscono dal kaimano
        Guarda, sto tranquillo, visto che a breve ti
        ricorderai di nuovo di quanto sia pessimo avere
        la sinistra al potere. Già litigano per tutto...e
        nemmeno hanno provato a fare qualche legge al
        Senato. Già ora danno diverse interpretazioni al
        programma voluminoso...figuriamoci quando
        dovranno
        realizzarlo.rosica pure: il potere logora chi non ce l'ha
        Insomma, più che preoccuparti di Berlusconi,
        preoccupari dell'Italia e dei problemi di
        stabilità cui sta andando
        incontro.io sono da cinque anni un precario verace, ti basti questo per capire che non c'è nulla di peggio per me che il kaimano al potere
        Tornando in tema, la legislazione sul conflitto
        di interessi prima mancava del tutto.ok, allora la prossima volta che si vuol riformare il codice penale darai il voto a Riina?
        Prova a guardare nel merito la cosa.non posso: c'è ancora un conflitto d'interessi immenso che mi para la vista
        dove
        stava il
        conflitto?legge Gasparri ti dice nulla?Il decoder è un mattoncino di questa immensa mostruosità creata a beneficio di questo vostro pseudo-MonarcaLa prossima volta sceglietevi un candidato diverso, siate meno faciloni nel gestire il rapporto di lavoro degli ALTRI e ne riparleremo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Berlusconi e il solito astio


          Ce l'hai con Berlusconi?
          Sì, sono sempre restìoNon l'avevamo capito.Allora, questo non è un forum di politica.Vai sui vari ng it.politica, lì troverai tanti tontoloni pronti a seguirti.Qui si parla di digitale terrestre e non ci frega un cazzo del tuo odio verso questo o quel politico.
          io sono da cinque anni un precario veraceMa cosa vuoi che ci freghi del tuo lavoro?E cmq se 5 anni fa eri già precario, non vedo cosa possa aver a che fare B. con la tua situazione. Non è che ti sei fermato alla terza media e ora rosichi per non aver studiato di più?
          legge Gasparri ti dice nulla?Indica i punti che non erano prima presenti e che non sono giusti.
          Il decoder è un mattoncino di questa immensa
          mostruosità creata a beneficioNel resto d'Europa pure?Vorrei che rispondessi chiaramente a questo.In Italia è creato a suo vantaggio, nel resto d'Europa no? Dov'è la coerenza?
          La prossima volta sceglietevi un candidatoMi sono sdoppiato o cosa? Perché parli al plurale?Non è che ti stai sfogando pensando a quanto le elezioni ti siano andate male e cerchi di sfogare il tuo pessimismo qui? Povero te.Ora che non hai più B. con cui prendertela...con chi t'arrabbierai? LOL
          • Anonimo scrive:
            Re: Berlusconi e il solito astio
            - Scritto da:


            Ce l'hai con Berlusconi?

            Sì, sono sempre restìo
            Non l'avevamo capito.ecco che parli al PLURALE (1)
            Vai sui vari ng it.politica,io vado dove voglio e dove è lasciata LIBERTA' di parola.
            Qui si parla di digitale terrestre che è un prodotto della politica
            e non ci frega
            un cazzo del tuo odio verso questo o quel
            politico.ecco che riparli al PLURALE (2)

            io sono da cinque anni un precario verace
            Ma cosa vuoi che ci freghi del tuo lavoro?ecco che parli ancora al PLURALE (3)
            E cmq se 5 anni fa eri già precario, non vedo
            cosa possa aver a che fare B. con la tua
            situazione. è proprio quello che non ha fatto: ha lasciato me e quelli come me in balìa del mercato grigio del lavoro.
            Non è che ti sei fermato alla terza
            media e ora rosichi per non aver studiato di
            più?no, sono laureato

            legge Gasparri ti dice nulla?
            Indica i punti che non erano prima presenti e che
            non sono
            giusti.la legge Gasparri IN TOTO non era presente prima e non è giusta IN TOTO.

            Il decoder è un mattoncino di questa immensa

            mostruosità creata a beneficio
            Nel resto d'Europa pure?non scantonare: sto parlando di leggi nazionali.
            Vorrei che rispondessi chiaramente a questo.
            In Italia è creato a suo vantaggio, nel resto
            d'Europa no? non esiste un "caso Berlusconi" che valga in un qualunque altro dei 24 stati EU.Il kaimano è un "prodotto italiano", tipicamente italiano.

            La prossima volta sceglietevi un candidato
            Mi sono sdoppiato o cosa? Perché parli al plurale?tu l'hai già fatto 3 volte e ora te ne lamenti ?
            Non è che ti stai sfogando pensando a quanto le
            elezioni ti siano andate male e cerchi di sfogare
            il tuo pessimismo qui? PoveroNo. A me le elezioni sono andate benissimo: il kaimano non ha alcuna poltrona e non ne meritava neanche prima
            Ora che non hai più B. con cui prendertela...con
            chi t'arrabbierai?con i sostenitori del kaimano, come te.
          • Anonimo scrive:
            Re: Berlusconi è il solito kaimano
            - Scritto da:


            Ce l'hai con Berlusconi?

            Sì, sono sempre restìo
            Non l'avevamo capito.ecco che parli al PLURALE (1)
            Vai sui vari ng it.politica,io vado dove voglio e dove è lasciata LIBERTA' di parola.
            Qui si parla di digitale terrestre che è un prodotto della politica
            e non ci frega
            un cazzo del tuo odio verso questo o quel
            politico.ecco che riparli al PLURALE (2)

            io sono da cinque anni un precario verace
            Ma cosa vuoi che ci freghi del tuo lavoro?ecco che parli ancora al PLURALE (3)
            E cmq se 5 anni fa eri già precario, non vedo
            cosa possa aver a che fare B. con la tua
            situazione. è proprio quello che non ha fatto: ha lasciato me e quelli come me in balìa del mercato grigio del lavoro.
            Non è che ti sei fermato alla terza
            media e ora rosichi per non aver studiato di
            più?no, sono laureato

            legge Gasparri ti dice nulla?
            Indica i punti che non erano prima presenti e che
            non sono
            giusti.la legge Gasparri IN TOTO non era presente prima e non è giusta IN TOTO.

            Il decoder è un mattoncino di questa immensa

            mostruosità creata a beneficio
            Nel resto d'Europa pure?non scantonare: sto parlando di leggi nazionali.
            Vorrei che rispondessi chiaramente a questo.
            In Italia è creato a suo vantaggio, nel resto
            d'Europa no? non esiste un "caso Berlusconi" che valga in un qualunque altro dei 24 stati EU.Il kaimano è un "prodotto italiano", tipicamente italiano.

            La prossima volta sceglietevi un candidato
            Mi sono sdoppiato o cosa? Perché parli al plurale?tu l'hai già fatto 3 volte e ora te ne lamenti ?
            Non è che ti stai sfogando pensando a quanto le
            elezioni ti siano andate male e cerchi di sfogare
            il tuo pessimismo qui? PoveroNo. A me le elezioni sono andate benissimo: il kaimano non ha alcuna poltrona e non ne meritava neanche prima
            Ora che non hai più B. con cui prendertela...con
            chi t'arrabbierai?con i sostenitori del kaimano, come te.
          • Anonimo scrive:
            Re: Berlusconi è il solito kaimano


            Vai sui vari ng it.politica,
            io vado dove voglio e dove è lasciata LIBERTA' di
            parola.La libertà di parola esiste, ma esiste anche un codice di comportamento su internet.Questo codice è la netiquette.Parlare di politica e dei tuoi cazzi con Berlusconi è del tutto OT.

            Qui si parla di digitale terrestre
            che è un prodotto della politicaSe vuoi, pure le mie calze sono un prodotto della politica. Ma questo non vuol dire che ne possa parlare qui.

            e non ci frega

            un cazzo del tuo odio verso questo o quel

            politico.
            ecco che riparli al PLURALEIo parlo a nome di tutti quelli che come me esprimono disappunto verso certa gentaglia che ha preso il forum come un luogo di propaganda sinistra. Quando tu rispondi, rispondi a me. C'è una sottile differenza che spero la tua intelligenza ti permetta di comprendere.
            è proprio quello che non ha fatto: ha lasciato me
            e quelli come me in balìa del mercato grigio del
            lavoro.Mercato grigio? Ma hai letto la legge Biagi e tutte le migliorie alla legge di Visco? Oppure parli per sentito dire? L'abolizione dei cococo, l'introduzione della maternità, della mutua e della pensione ti dicono nulla?Mancano solo gli ammortizzatori sociali, ma lì è questione di denaro.L'occupazione è ai massimi, se questo per te è aver fatto nulla, chissà che avresti voluto!Magari avresti preferito essere dicoccupato, anziché flessibile. Perché non ti licenzi? Magari starai meglio.

            Non è che ti sei fermato alla terza

            media e ora rosichi per non aver studiato di

            più?
            no, sono laureatoLaureato e da 5 anni precario? Cos'è, laurea in scienze della comunicazione?Perché non chiarisci la tua posizione, visto che ti piace tanto parlarne? Se continui ad indicare due parolette e con queste pretendi di rappresentare l'Italia come precaria...marchi male.
            la legge Gasparri IN TOTO non era presente prima
            e non è giusta IN
            TOTO.Esattamente cosa? La maggioranza delle cose scritte è presa da leggi precedenti e sentenze della corte.Lo switch off deriva da legge del 2001, il limite del 20% dalle varie sentenze sul maggior pluralismo. Il sic deriva esattamene da quel 20% imposto dalla corte costituzionale. Non ti piaccino queste cose? Prenditela con chi le ha scritte prima.In più nella Gasparri si obbliga a lasciare almeno il 40% dei propri canali ad altri (su dtt), non è positivo? Non può garantire maggior pluralismo? Avresti preferito che venisse affitato il 60% o magari il 100% delle proprie frequenze? Che avresti voluto? Hai una idea in mente? Oppure fai il trollone?
            non scantonare: sto parlando di leggi nazionali.Stai parlando di decoder che esistono in tutta europa. Solo che qui non vanno bene e all'estero sì. Giusto?? Ha senso? Suvvia, spiegati. Ho tanta voglia di ascoltare una buona argomentazione.
            non esiste un "caso Berlusconi" che valga in un
            qualunque altro dei 24 stati
            EU.Quindi qui non ci può essere il passaggio al dtt, mentre negli altri Paesi sì?In base all'esistenza di Berlusconi?E gli utenti? I telespettatori non hanno diritto ad un maggior numero di canali? Di maggiore qualità audio e video? E se morisse Berlusconi, potremmo avere il dtt pure qui, oppure no?
            tu l'hai già fatto 3 volte e ora te ne lamenti ?Non l'ho fatto. Distingui ciò che ti rimprovera chiunque, dalle risposte che dai a me ad una mia obiezione.
            Berlusconi non ha alcuna poltronaGuarda che Fi è primo partito italiano...Hai notato che sul dtt non hai detto nulla?E nulla hai detto sulla Gasparri!Che bella argomentazione: BRAVO, sei un grande oratore, scrittore e sicuramente hai un futuro.E poi ti chiedi perché sei precario...
          • Anonimo scrive:
            Re: Berlusconi è un grande
            Tu invece sei il solito imbecille che non avendo nulla da dire sul Digitale Terrestre, la butta in politica.Dai un'occhiata suwww.mhp.org
Chiudi i commenti