Mahathir scomunica il divorzio via SMS

Il primo ministro che tutto sa e tutto vede avverte i malesi: non è cosa buona né bella lasciare la propria moglie con un messaggino, anche se per le autorità religiose si può fare

Kuala Lumpur (Malaysia) – La tonante voce del potente primo ministro malese Mahathir Mohamad si è fatta sentire contro una delle ultime novità in Malaysia, una clamorosa novità che ha fatto gridare allo scandalo alcuni, nonostante abbia ottenuto il via libera delle autorità islamiche del paese: il divorzio via SMS.

Secondo Mahathir, che da anni stringe in pugno le sorti della nazione, l’uomo che usi un messaggino via telefono cellulare per lasciare definitivamente la propria moglie e comunicarle il divorzio incorre in una leggerezza inaccettabile .

In una sorta di appello trasmesso ai suoi amministrati, il 77enne ministro ha affermato: “Credo che se la gente vuole divorziare dalla propria moglie allora dovrebbe ricorrere ad un approccio molto più personale”.

Il primo ministro malese Sebbene le autorità religiose non vedano nulla di male se un uomo invia questo genere di SMS destinati a cambiare la vita propria e altrui, il primo ministro ha affermato “di non andar pazzo per questa cosa, ma loro dicono che è perfettamente legale, perfettamente islamico”. Come spesso accade in quel paese, e non solo, il diritto di divorziare via SMS non è riconosciuto alle donne .

Per tradizione i malesi che vogliano lasciare la propria moglie non hanno che da dirglielo per tre volte, dopodiché il matrimonio è considerato sciolto. Ma farlo via SMS, secondo Mahathir, significa tradire le promesse delle nuove tecnologie, che dovrebbero consentire di migliorare il proprio matrimonio, non di concluderlo con una riga di testo.

Non è chiaro, ha sottolineato qualche malalingua, se la posizione di Mahathir sia da legare alla sua predilezione per la monogamia , da lui stesso praticata per decenni, e alla diffidenza più volte espressa per la poligamia diffusa in Malaysia.

Sulla Malaysia vedi anche:
Il Governo malese: non comprate CD né VCD
In Malaysia la pirateria sarà legale

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Marino Di Lillo scrive:
    AIPA(93)-CNIPA(03)-DIGITPA(09)
    Ciao, dal 29 dicembre muore anche il CNIPA e dalle ceneri nasce DIGITPA(vedere dlgs 177 del 1 dicembre 2009, GU del 14 dicembre 2009)Marino
  • Anonimo scrive:
    autonomia...mah...
    vedendo http://www.controconsip.it/ il concetto di fornitura alle P.A di infrastrutture informatiche in autonomia mi pare un PO' labile...
  • Anonimo scrive:
    Re: Mi sfugge il significato, ovvero:
    Hai drammaticamente ragione, la prima preoccupazione dei nostri politici e foraggiare i fedeli.
  • Anonimo scrive:
    Re: Mi sfugge il significato, ovvero:
    - Scritto da: Ottav(i)o Nano
    perchè eliminare un ente indipendente
    facendolo diventare un dipartimento della
    Presidenza del Consiglio per poi garantirgli
    autonomia - come se nulla fosse cambiato?
    Non so voi, ma io sento puzza di bruciato,
    qualcuno non la conta giusta... soprattutto
    quando si sente il bisogno di specificare
    "indipendenza di giudizio"..."... traguardo, conseguito non senza talune resistenze, per dare vita ad uno strumento necessario per raggiungere gli obiettivi decisi dall'organo politico ."Io leggo: "Questo nuovo organismo fara' solo quello che vuole il governo; quello di prima era troppo indipendente."oppure:"Qui al ministero ci siamo mangiati tutti i soldi. Creiamo un nuovo organismo cosi' finisco di pagare le rate dello yacht con quei fondi".Battute a parte spero che il nuovo CNIPA si muova meglio piu' velocemente rispetto all'AIPA.
  • Anonimo scrive:
    Re: Mi sfugge il significato, ovvero:
    mah, il solito giochino politicocambiamo nome, cosi con la scusa mandiamo via quelli che non ci vanno e mettiamo sulle poltrone amici e persone fidateintanto seguono due-tre anni di nulla mentre la struttura si riorganizza (visto che ovviamente all'inizio chi lavora sul serio si troverà senza direttive ne aiuti). Poi arriverà un nuovo governo che con la scusa di [ velocizzare | ammodernare |deregulare | etc] (scegliete il termine che più vi aggrada) ricomincerà tutto daccapo
  • Anonimo scrive:
    Re: Mi sfugge il significato, ovvero:
    Indipendenza di giudizio rispetto a chi ???Perche ora non esisteva ???Ho visto nell'home page dell'aipa che il primo bando in evidenza è per l'acquisizione di un servizio di noleggio di autovetture con autista. Probabilmente volevano comprare un'autovettura italiana !!!
  • Ottav(i)o Nano scrive:
    Mi sfugge il significato, ovvero:
    perchè eliminare un ente indipendente facendolo diventare un dipartimento della Presidenza del Consiglio per poi garantirgli autonomia - come se nulla fosse cambiato?Non so voi, ma io sento puzza di bruciato, qualcuno non la conta giusta... soprattutto quando si sente il bisogno di specificare "indipendenza di giudizio"...
Chiudi i commenti