Mahathir scomunica il divorzio via SMS

Il primo ministro che tutto sa e tutto vede avverte i malesi: non è cosa buona né bella lasciare la propria moglie con un messaggino, anche se per le autorità religiose si può fare
Il primo ministro che tutto sa e tutto vede avverte i malesi: non è cosa buona né bella lasciare la propria moglie con un messaggino, anche se per le autorità religiose si può fare

Kuala Lumpur (Malaysia) – La tonante voce del potente primo ministro malese Mahathir Mohamad si è fatta sentire contro una delle ultime novità in Malaysia, una clamorosa novità che ha fatto gridare allo scandalo alcuni, nonostante abbia ottenuto il via libera delle autorità islamiche del paese: il divorzio via SMS.

Secondo Mahathir, che da anni stringe in pugno le sorti della nazione, l’uomo che usi un messaggino via telefono cellulare per lasciare definitivamente la propria moglie e comunicarle il divorzio incorre in una leggerezza inaccettabile .

In una sorta di appello trasmesso ai suoi amministrati, il 77enne ministro ha affermato: “Credo che se la gente vuole divorziare dalla propria moglie allora dovrebbe ricorrere ad un approccio molto più personale”.

Il primo ministro malese Sebbene le autorità religiose non vedano nulla di male se un uomo invia questo genere di SMS destinati a cambiare la vita propria e altrui, il primo ministro ha affermato “di non andar pazzo per questa cosa, ma loro dicono che è perfettamente legale, perfettamente islamico”. Come spesso accade in quel paese, e non solo, il diritto di divorziare via SMS non è riconosciuto alle donne .

Per tradizione i malesi che vogliano lasciare la propria moglie non hanno che da dirglielo per tre volte, dopodiché il matrimonio è considerato sciolto. Ma farlo via SMS, secondo Mahathir, significa tradire le promesse delle nuove tecnologie, che dovrebbero consentire di migliorare il proprio matrimonio, non di concluderlo con una riga di testo.

Non è chiaro, ha sottolineato qualche malalingua, se la posizione di Mahathir sia da legare alla sua predilezione per la monogamia , da lui stesso praticata per decenni, e alla diffidenza più volte espressa per la poligamia diffusa in Malaysia.

Sulla Malaysia vedi anche:
Il Governo malese: non comprate CD né VCD
In Malaysia la pirateria sarà legale

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

30 07 2003
Link copiato negli appunti