Major e P2P, la baionetta di Al Yankovic

Da alcune settimane l'ultimo brano del notissimo Weird Al fa parlare di sé blog e siti specializzati. Il testo? Una splendida parodia, naturalmente
Da alcune settimane l'ultimo brano del notissimo Weird Al fa parlare di sé blog e siti specializzati. Il testo? Una splendida parodia, naturalmente

“Di quando in quando, ti capita di sentire l’impulso di violare le leggi internazionali sul copyright, scaricando mp3 da siti di file sharing come Limewire, Morpheus, Grokster o Kazaa”. Questo l’incipit di un gustosissimo pezzo del celebre parodista musicale Al Yankovic dal titolo emblematico: “Don’t download this song”.

In “onda” da alcune settimane sul sito dedicato , il brano attira l’attenzione per molti motivi, come le frecciate ai Metallica , la band da sempre più attiva contro il fenomeno dello sharing.

Al J Come mai proprio ora questo pezzo? Si tratta, ovviamente , della promozione di un disco in arrivo di big Al. Ma è scaricabile subito e gratuitamente anche se, avverte Al, “se scarichi questa canzone sarà come vendere crack”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

06 09 2006
Link copiato negli appunti